Ammirazione

L’ammirazione è più importante di quanto pensi

L’ammirazione è come il sole per l’anima. Dona la vita e può far sentire meglio chi dona e chi riceve. L’ammirazione è frutto di un degno scambio. Qualcuno ha fatto o mostrato qualcosa di valido o ammirevole e di conseguenza riceve ammirazione. Le persone che non fanno nulla di valido o non scambiano con gli altri non vengono ammirate. Quasi tutti gli esseri viventi hanno bisogno e vogliono ammirazione, quando l’ammirazione è assente, la vita è molto vuota e non c’è il senso di fiorire e prosperare.

Chi non ha nulla di valore da scambiare con gli altri non ottiene ammirazione. Poiché l’ammirazione è così preziosa, le persone cercheranno di creare effetti per gli altri che possano essere considerati degni di ammirare. Possono esibirsi in modi strani (per es. sui social), possono vestirsi e comportarsi in modi che sperano attireranno attenzione e ammirazione.

Le persone che vengono ammirate per quello che fanno o creano sono incoraggiate a continuare a creare in modo che l’ammirazione continui. Questo è vero se ciò che viene fatto vale effettivamente la pena o meno. Il desiderio di ammirazione è universale e si possono gestire i rapporti con gli altri ammirando ciò che fanno e di cui hai bisogno e desideri.

L’ammirazione è un flusso a doppio senso. Se ammiri qualcuno, lui ammirerà te per aver riconosciuto quello che sta facendo. Nel processo, diventerete entrambi più felici e vivi. Il vero segreto è che l’ammirazione è uno scambio di forza vitale ed entrambe le parti diventano più vive quando avviene.

Se desideri essere ammirato, mantieni il tuo scambio con tutte le parti della vita, i tuoi vicini, i tuoi animali domestici, le persone che incontri durante il giorno e i parenti lontani. Quando una persona smette di comunicare premurosamente con persone vicine e lontane, ci saranno meno motivi per cui la gente la ammirerà. Dopo un po’ di tempo una persona può andare fuori comunicazione con tutti e perciò nessuno la ammirerà più. Questo rende un’esistenza molto solitaria.

Alcune persone trovano animali domestici da ammirare ed essere ammirati. L’ammirazione ti rende più vivo, non importa chi lo stia facendo. L’assenza di ammirazione da parte di qualcuno significa che non hai fatto nulla che gli altri dovrebbero ammirare. Questo non è un buono stato in cui trovarsi e potresti voler guardare cosa stai facendo e trovare qualcuno con cui scambiare servizi e aiutare. Torna in comunicazione con il mondo e vedi chi puoi aiutare in qualche modo. Fornisci qualcosa di cui qualcun altro ha bisogno e potrai guadagnarti la sua ammirazione.

David St.L.

Lascia un commento

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente, Tecnologia Standard

Intenzione

Un’intenzione è il fattore di comando più di qualsiasi altra cosa. L.R.H.

Di seguito un articolo di un auditor veterano, David St. Lawrence

Riabilitare la tua intenzione

Se sei disposto a porre un po’ di attenzione sulla tua riabilitazione spirituale, vorrei riavvicinarti con la tua capacità spirituale più potente, e questa è l’intenzione. Tutto accade o non accade per intenzione. Se la tua consapevolezza, in questo momento, include l’essere consapevole delle intenzioni dirette verso di te, così come delle tue intenzioni, di solito puoi prevedere quale risultato si sta creando. Il tuo successo e la tua prosperità sono controllati da tutte le intenzioni portate a supportare la tua situazione particolare.

Facciamo un esempio: C’è un uomo che sta portando legna da ardere con il suo asino, un altro sta manovrando una gru in un grande porto mercantile, un altro ancora è un surfista. Ogni uomo ha preso una serie di decisioni che lo hanno portato alla sua attuale attività. Ognuno di loro avrebbe potuto prendere decisioni diverse e finire in un’altra occupazione. Le tre intenzioni mostrate sopra hanno portato a tre carriere molto diverse.

La prima decisione che ognuno ha preso è stata scegliere chi sarebbe stata la propria madre. Quella decisione ha determinato l’appartenenza ad una etnia e la localizzazione su questo pianeta. Ha determinato anche la propria situazione economica, almeno per gli anni dell’infanzia. Siete cresciuti in una parte particolare della società grazie a chi avete scelto come genitori. La tua carriera fin dall’infanzia è stata determinata dalle tue intenzioni di come educare te stesso e dalle tue scelte per i mezzi di sopravvivenza. La tua scelta iniziale dei genitori aveva molto a che fare con le tue opportunità, ma le tue intenzioni hanno determinato se sei cresciuto pianificando di diventare qualcuno di speciale e lasciare il tuo segno sul mondo o solamente una impronta passeggera. Ci sono persone provenienti da ogni sentiero della vita che sentono di essere state trattate ingiustamente dalle loro circostanze di nascita o dai genitori con cui si sono trovati. Queste persone passano la loro vita cercando di pareggiare alcune ingiustizie percepite di cui sono totalmente responsabili. Se si fossero veramente resi conto di essere totalmente responsabili della propria nascita e, in molti casi, responsabili di essere nati da una donna non sposata, per esempio, avrebbero potuto essere un bambino più collaborativo invece di risentirsi delle circostanze sfortunate della loro nascita. So di un bambino che è nato con molto risentimento nei confronti della madre e dell’ingiustizia della sua vita. Ha trascorso gran parte della sua vita cercando di essere qualcuno che non era invece di approfittare delle sue capacità naturali che erano considerevoli. Scegliere un genitore per la propria comodità e ricchezza futura invece di scegliere genitori che ammiri e per cui hai una vera affinità può sistemarti per un’infanzia infelice come un figlio da esibire come un trofeo. In alcuni rari casi, un bambino sceglie un genitore per vendicarsi di un’esistenza precedente molto infelice. Questo può finire molto male per tutti gli interessati e può portare a una vita breve e dolorosa. Indipendentemente da come hai selezionato i tuoi genitori e da cosa hai fatto da bambino, hai la capacità di riconoscere la tua responsabilità nell’arrivare alla tua attuale situazione nella vita. Sei qui a causa delle tue intenzioni passate e hai il potere di cambiare le tue intenzioni e creare un futuro migliore se scegli. Le persone in tutti i rami della vita hanno cambiato la loro vita quando hanno capito che controllavano il loro futuro finché potevano assumersi la responsabilità delle loro intenzioni future. Se riesci a cogliere l’idea di essere un essere immortale con un futuro infinito, potrebbe essere più facile fare il punto della tua situazione attuale e decidere di agire in modi che porteranno ad un futuro migliore per questa vita e per le tante vite prossime che ti attendono. Non è mai troppo tardi per decidere di fare qualcosa della tua vita e trovare un modo per mantenere lo scambio con gli altri. Se le tue intenzioni si allineano con quelle degli altri, troverai il modo di agire in armonia con essi e fare una vita migliore per te e per loro. Sono sicuro che ci sono molte persone le cui intenzioni sono contrarie alle vostre e vi consiglio di non passare il tempo a cercare di convertirle alle vostre idee o di schiacciare le loro intenzioni. Questo è il modo per crearsi dei nemici. Lascia stare queste persone e togliti dalla loro influenza e la tua vita andrà molto più liscia. Se ti sei unito a persone le cui intenzioni sembravano allinearsi alle tue e ora le loro intenzioni ti si oppongono in modi importanti, devi trovare un accordo con te stesso e con loro e trovare una nuova relazione, se non riesci ad ottenere le tue intenzioni e il Ioro allineamento. Che si tratti di un rapporto sociale o lavorativo, scoprirai che stare in mezzo a persone con intenzioni opposte nuocerà alla tua salute e cambierà in peggio la tua personalità. Non c’è niente di sbagliato nell’avere intenzioni che si oppongono a quelle degli altri. L’imposizione di contro-intenzioni agli altri o permettere agli altri di contrastare le tue intenzioni è un atto inutile e genererà stress che distruggerà la qualità della tua vita. Scoprirai che la tua attenzione sarà bloccata sull’opposizione alle intenzioni contrarie invece di creare secondo le tue intenzioni. Non è questo il modo per creare un’esistenza degna. Sei dove sei ora a causa delle tue intenzioni. Trova altri le cui intenzioni sono allineate con le tue e fiorite e prosperate insieme.

David

2 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente, Tecnologia Standard

Successi dal Ponte Indipendente

Ecco altri due bei successi sui Livelli superiori della Scientology indipendente.

Il Lavoro era libero, mantenetelo così. L.R.H.

Durante tutto il mio auditing l’entusiasmo mi ha sempre guidato nel raggiungere grandi successi e nel superare i momenti più difficili, ma è su OT2 che sono riuscita a realizzare il sogno più grande in questa vita.
Mi emoziono solo a pensarlo.
Durante OT2 ho ricevuto il dono più grande, quello di reincontrare l’uomo che amo ed ho sempre amato, dopo quasi 50 anni di ricerca in questa vita.
OT2 è stato un passaggio importante attraverso il quale ho capito che le cose accadono nel momento in cui sei davvero tu a volerle, nessun altro. Sono riuscita a separare me stessa da tutto ciò che non mi appartiene ed a quel punto la mia vita è cambiata. Ho sentito clienti o persone arrabbiate con me che hanno voluto riallacciare la comunicazione, ho visto problemi o situazioni difficili risolversi senza che io intervenissi fisicamente nel mest: ho sperimentato che sono in grado di influenzare il mest indipendentemente dalla mia presenza fisica. Le cose accadono.
Mi voglio più bene perché comprendo realmente chi sono, un essere buono e degno di grande fiducia. Tutto il resto non conta più.
E voglio molto più bene a tutti gli esseri del mondo, in cui vedo il grande valore ed unicità.
Ora sono pronta per iniziare il nuovo cammino e superare il muro del fuoco!

E.

Successo OT6/7

Da dove comincio? Dal fatto che mi accorgo giorno dopo giorno, session dopo session di essere sempre piu’ causa sulla vita? Ma non solo la MIA.
L’universo e’ quello che voglio io.
Sono molto piu’ calmo, sorridente e tranquillo con la consapevolezza che tutto andra’ bene.
Incredibile sensazione di leggerezza.
Devo stare attento a cosa postulo perche’ le cose si avverano sempre e sempre piu’ velocemente mi rendo conto del mio power immenso.

Grazie LRH
Grazie L., fedele amico e C/S

D.

Lascia un commento

Archiviato in Casa Minelli, fenomeni OT, LRH, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI, Tecnologia Standard

Un nuovo Clear

Ed ecco un nuovo Clear Indipendente!

Un altro grande passo verso la de-aberrazione di questa fetta di universo.

Ognuno contribuisce vivendo la vita, in positivo o in negativo.

Complimenti a M., ora il tuo potere di creare vita e gioia

per te e le dinamiche è notevolmente aumentato.

Siamo certi che ne farai buon uso!

Gennaio 2022

Quanto fascino esercita l’idea di ricordare le vite precedenti! Eppure ciò che mi appare, oggi, ben più importante è ricordare cosa succede tra una vita e l’altra.

Nella session di oggi sono scivolata abbastanza velocemente in una situazione in cui venivo esposta ad un raggio luminoso talmente potente che dimenticavo tutto.

La sensazione di perdere la propria identità, attraverso la cancellazione dei ricordi, provoca un senso di sgomento e perdita.

Ci si ritrova con una sorta di “ingenuità”, di vuoto…

Rinasciamo così, senza ricordi e ricominciamo tutto da capo, poveri noi!

Durante il procedimento di cancellazione provo rabbia, i ricordi si perdono, si smembra l’identità terrena verso la quale ho sviluppato un attaccamento insano. Non è possibile “resistere” a questa luce ma sento che mi resta dentro questa voglia di “combattere” e di trovare una via di fuga, anche se mentre resisto, temo non sia possibile. 

È come se l’identità umana si sia sovrapposta al Thetan, invischiandolo in questo attaccamento alla materia.

L’incredibile processo dell’Auditing gratta via i sedimenti, si fa strada in un labirinto altrimenti inestricabile.

Pezzo dopo pezzo la verità emerge, spazzando via relitti pesanti e  incomprensibili, che ci trasciniamo dietro da tempi immemorabili.  

Attraverso filtri a maglie fittissime,  si comincia a creare lo spazio in cui la vera Essenza comincia a riappropriarsi di sé stessa e della sua verità. Ci si scrollano di dosso ciò che sembra “fisso” e immutabile e si raggiunge uno stato in cui la realtà diventa più fluida.

Spesso si sente parlare di “Risveglio” e l’immagine è calzante. Personalmente è proprio quello che sto percependo, come risvegliarsi da un sonno profondo.

In questo momento mi sento di poter attraversare questo mondo, questa vita, in modo totalmente diverso da come ho sempre pensato. Ho la precisa sensazione di poter riprendere le redini della mia esistenza dopo averle cedute troppe volte.

…e nella session successiva…

Oggi Guido mi ha chiesto se ero pronta ad attestare lo stato di Clear. Con un po’ di emozione ho risposto affermativamente.

Cosa significa arrivare a questo grado?

Al di là degli aspetti specificatamente “tecnici” io posso dire quello che rappresenta per me.

Mi guardo intorno e mi muovo con una consapevolezza nuova. Sono qui su questo pianeta e ogni situazione che mi si presenta la posso affrontare senza drammatizzarne gli aspetti negativi (o quelli positivi). Quello che è, è. Non c’è recitazione o ricerca di status. I miei intenti e le mie azioni non mirano più a un successo personale, la cui idea mi fa sorridere.

Ma poi “successo” decretato da chi, se non da me stessa?

È diventato tutto molto più simile a un gioco, in cui si gioca con un certo impegno.

Allo stesso tempo, se è un gioco, c’è sempre modo di prendere la cosa con la dovuta leggerezza, sia che lo vinci, sia che lo perdi.

Qui è tutto passeggero ed è spaventoso come ci siamo impantanati e come vogliamo rimanere in queste sabbie mobili.

Già da alcune settimane sento che il mio tono è alto e permane in questo stato.

M.

3 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, Scientology indipendente, SUCCESSI, Tecnologia Standard

Successo sui procedimenti LX

Ecco un altro bel racconto di come l’auditing di Scientology Indipendente può cambiare la vita delle persone

Oggi è il primo giorno dell’anno, quale giorno migliore per scrivere un successo e soprattutto di questa entità, è come dire chi comincia bene, andrà bene nei secoli dei secoli, ho finito pochi giorno or sono i procedimenti LX. Quando iniziai il mio percorso in Scientology e cominciai a capire qualcosa del ciclo infinito che era questo cammino, cominciai a sostenere che non poteva esserci clear se non si fosse occupato dei procedimenti che riguardavano il suo caso, alle infinite aberrazioni che riscontravo all’interno delle Chiese, davo, ed ad oggi ho solo delle conferme, che tali aberrazioni risiedevano nel fatto che i procedimenti sono parte integrante ed indispensabile per togliere massa degradata al nostro thetan, non a caso qualcuno li ha inventati come parte integrante di ciò che serve alla razza umana, non sono un braccialetto, un diploma ma vanno ben oltre, conferiscono una beingness a cui nessuno si può sottrarre, è la massima espressione di responsabilità che noi tutti abbiamo verso noi stessi, a questo proposito mi vengono in mente alcune righe del manuale di studio dove L.R.H. invita, spiegando l’importanza dello studio e definendo studiare una responsabilità a cui non ci possiamo sottrarre, i procedimenti funzionano esattamente con lo stesso criterio, potrei scrivere pagine di esperienze vissute durante questi procedimenti, ometto di farlo per non annoiare chi avrà la voglia di leggere queste righe, qualche passaggio invece ritengo doveroso condividerlo con i vari lettori, è un atto dovuto sempre per responsabilità, non vi dirò di fare questi procedimenti vi dico semplicemente di prendere buona consapevolezza di ciò che serve al vostro caso e dateglielo senza esitare, diversamente sarà il più grande atto malvagio verso voi stessi, se vi piace, o no, poco conta questo è il grande cammino di Scientology, quando ho iniziato questi procedimenti non sapevo nemmeno cosa stessi iniziando, avevo solo un impulso dentro di me che mi diceva di andare a raschiare, qualcosa non andava come doveva, mi sono messo nelle mani del mio C/S e del mio auditor ho iniziato con tutta l’audacia che avevo, senza pensare a nulla, lo scopo era trovare ciò che non andava e come per magia l’ho trovato, dopo poche sedute ho realizzato il grande dramma delle valenze ed il caso vuole che i procedimenti trattavano proprio le valenze, le ho percorse tutte, una dopo l’altra, senza mai sottrarmi, fino alla fine, raggiungendo i fenomeni finali come prima non era mai accaduto, ho eliminato le valenze che mi distruggevano, ma questo rispetto al tutto è nulla, ho avuto modo di sdoppiarmi abbandonare totalmente ciò che ero e se mi chiedete chi ero non me lo ricordo più e non mi interessa saperlo, so per certo che non sarò mai più la persona che ero, siate ingordi di conoscere voi stessi, andate alla scoperta di chi siete e da dove venite, non sottraetevi con indifferenza a ciò che è parte integrante delle responsabilità che ci siamo presi quando abbiamo iniziato il percorso di Scientology, non commettete il grave errore di pensare che i livelli OT sostituiscono in qualche modo o forma i procedimenti che riguardano il nostro caso, CLEAR, STUDIO, PROCEDIMENTI, LIVELLI OT NON SONO UNO IL SOSTITUTO DELL’ALTRO, oggi, grazie a qualcuno per fare tutto ciò non bisogna mangiare pane e cipolle o vendersi la casa, è sufficiente prenderci la responsabilità di noi stessi, dobbiamo stare di fronte al grande lavoro che dobbiamo fare ed a cui non ci possiamo sottrarre, per chi fa parte del gruppo Indipendenti, non ha più alibi.

Sfruttate questa grande opportunità che sono gli Indipendenti, spremete il vostro auditor e C/S, siate pure spietati, lo scopo in questo caso giustifica anche l’essere spietati, datevi come priorità il cammino di Scientology, tutto il resto è noia.

Buon anno a tutti vi scriverò presto per raccontarvi del mio prossimo procedimento.

Ciao S.

Lascia un commento

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, Scientology indipendente, SUCCESSI, Tecnologia Standard

Un nuovo Clear

Si è fatto un bel regalo per Natale il nostro amico B.

Sicuramente il più bello dopo eoni.

Ed è un magnifico regalo anche per tutti noi

Congratulazioni e auguri per la tua scintillante

strada verso ulteriori e nuove consapevolezze

Finalmente la consapevolezza di essere al di là di tutti i trucchi dell’universo MEST (massa, energia, spazio e tempo).

Ora la mia percezione non ha limiti.

Grazie Ron

B.A.

2 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Scientology indipendente, SUCCESSI

Il potere dei Pensieri

Apparentemente un pensiero è immateriale,

eppure quanti effetti sorprendenti può creare!

Stai attento a quello che pensi degli altri! I tuoi pensieri influenzano persone, piante e animali domestici. Se fossi veramente consapevole degli effetti che crei con i tuoi pensieri, saresti molto più gentile solo per il tuo benessere, se non per una migliore sopravvivenza. So che la maggior parte delle persone non si rende conto che i pensieri possono bloccare la crescita e in alcuni casi addirittura uccidere. Dopo tutto, la scienza non crede alle maledizioni e alla stregoneria e comprende a malapena le capacità di un essere spirituale, quindi dopo anni di indottrinamento, perché dovresti credere che i tuoi pensieri possano colpire un’altra persona o un animale in modo dannoso? Perché, si potrebbe anche credere che siamo esseri immortali e che un tempo avevamo capacità divine e che attraverso un uso improprio di quelle capacità ci siamo azzoppati al punto da non credere più di essere spiriti e che moriremo quando i nostri corpi moriranno. Dopo tutto, la scienza crede che siamo discesi dalle scimmie e che la vita sia iniziata quando un fulmine ha colpito la giusta combinazione di sostanze chimiche su questo pianeta. Hanno studi e documenti a sostegno di questa affermazione! Sono qui per darti una parvenza di speranza che tu non sia solo un ominide verticale, ma sei uno spirito immortale con capacità ben oltre qualsiasi cosa tu possa aver letto. Quando imparerete a leggere i registri akashici, vedrete attività che indicano che siamo alla fine di una spirale di esistenza che diminuisce dai poteri divini fino a riuscire a malapena ad affrontare il mondo senza un caffè mattutino. Se riesci a fare alcuni semplici esercizi per vedere come i tuoi pensieri influenzano gli altri, potresti essere in grado di cogliere l’idea che ci sono modi per riabilitare i tuoi poteri e puoi scoprirne i modi da solo. Il tuo primo passo è scoprire che i pensieri degli altri possono influenzare te e il secondo è scoprire che i tuoi pensieri da soli possono influenzare gli altri.

Primo passo – Scoprire i pensieri degli altri: Hai mai lavorato in un ambiente ostile? Uno in cui gli altri non si sono preoccupati di parlarti ma ti hanno guardato con intento odioso? Questo ti ha dato sicurezza e un senso di benessere o ti ha fatto rabbrividire e rimpicciolire in te stesso? Hai mai dovuto sopportare pensieri cattivi o lussuriosi da parte di altri? Come ti hanno fatto sentire? Soprattutto quando non si poteva menzionare per paura di essere puniti. Quei pensieri distruttivi degli altri sono così comuni che tendiamo a sopprimerne il ricordo. Viceversa, riesci a ricordare un tempo in cui qualcuno ti ammirava senza dire una parola? Che ne dici di un tempo in cui qualcuno ti guardava con pensieri amorevoli? Come ti hanno fatto sentire? Questi sono solo alcuni esempi del potere dei pensieri. Ci colpiscono ogni giorno e la scienza non ha idea di cosa siano se non per dire che probabilmente sono flussi elettrici nel cervello. I pensieri fanno parte del regno spirituale, ma creano risultati nel regno fisico.

Secondo passo – Scoprire il potere dei tuoi pensieri. Su questo ho la totale certezza avendo visto i pensieri far crescere le cose e in altri casi appassire e morire. Ho anche visto i danni che l’aggressione psichica può causare su una persona, poiché riparare quel danno ha occupato la maggior parte dei miei sforzi di consulenza. Vorrei che avessi la certezza che il tuo pensiero può influenzare materialmente la vita di altri esseri nelle tue vicinanze, siano essi in corpi umani, corpi vegetali, o corpi animali. Iniziamo ad ammirare silenziosamente qualcuno e vediamo come risponde. Inizierei con qualcuno che conosci perché ammirare uno sconosciuto può produrre reazioni indesiderate. Chiunque abbia casualmente ammirato un membro attraente del sesso opposto, anche a distanza, ha provato lo shock di farlo girare e guardarti con accusa. Possono sentire la tua ammirazione e, a meno che non siano nel business di vendere i loro servizi per strada, non ne rimarranno colpiti. Se ammiri casualmente una persona di cui già ti prendi cura, generalmente avrai una risposta positiva. Si illumineranno come se tu avessi fatto loro un complimento. Se contini ad ammirarli senza fermarvi, probabilmente si sentiranno a disagio. Questo dovrebbe farti capire che l’ammirazione e i pensieri che invii con essa vengono ricevuti dall’altra persona. D’altra parte, se vedi qualcuno che disprezzi e lo guardi con disgusto o fastidio, potresti vederlo trasalire o restituire un pensiero arrabbiato. Se questo è un collega o qualcuno con cui devi passare del tempo, lo metteresti a disagio e saresti tu stesso a disagio. Se ti prendi un po’ di tempo e confermi che i tuoi pensieri influenzano gli altri, puoi iniziare a farti un’idea che pensare i pensieri giusti possa renderti la vita più facile e ottenere il sostegno di persone che possono far avanzare la tua carriera e illuminare la tua vita. Assumerti la responsabilità dei tuoi pensieri e dei pensieri che rivolgi agli altri ti porrà a causa sulla tua vita in modi che non puoi immaginare finché non pratichi questo finché non lo padroneggi. Lo riprendo nella mia consulenza spirituale, ma puoi sviluppare da solo le abilità necessarie a partire dalla lettura di questo articolo.

David St Lawrence

8 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, fenomeni OT, OT, Scientology indipendente

Metamorfosi

Ecco il successo per il completamento di OT 2 che quella bella penna di Roberto ci ha regalato. Grazie Roby per aver voluto condividere con noi la tua nuova “Metamorfosi”!

Stato d’animo da vacanze scolastiche, voglia di giochi e straricchi di tempo libero, esonerati da orari, lezioni, compiti e interrogazioni. Venti secondi la mattina per indossare calzoncini e maglietta, altrettanti per un bicchiere di latte e quattro biscotti in tasca e via per le strade del paese, sugli argini del fiume, guadando a piedi scalzi sui ciottoli, le fresche acque di un compagno di giochi caduto dal cielo  che arriverà al mare. Le sere d’estate flirtare con le ragazzine, nascosti col pretesto di giocare a nascondino. Liberi tutti, l’ultimo il più audace che rischiando di contare, batteva in scaltrezza e velocità il contante (regola che ci davamo per velocizzare il gioco sollecitando i partecipanti a venire allo scoperto, mentre nella versione tradizionale contava il primo “visto” dall’accecato, perché appunto contava rivolto al muro mentre tutti si nascondevano). Sembrava non dovesse mai finire ma poi sappiamo come è andata per ciascuno di noi.

L’adolescenza è l’età della metamorfosi, ti trasformi per strutturarti per una nuova fase della vita, regole non ce ne sono, molti preconcetti quindi ti scrivi il libro d’istruzioni con le tue decisioni senza sapere che ti accompagneranno per sempre, senza sapere che a volte sono suggerite, le hai già dentro da tanto tempo eppure sembrano nuove di zecca. Le tue decisioni sarai tu e non ci saranno vacanze scolastiche a darti una tregua, capisci che qualcosa non và e cerchi altre soluzioni coniandole in nuove decisioni che rinnegano le prime e così via per un’infinità di tempo e scoprire che la vita è un mistero che non scoprirai mai.

Se ho avuto una fortuna è attinente a questo blog, la sezione OT2 che ho concluso non è stata una passeggiata ma ne è valsa la pena, la tech ha effettivamente scovato quello per cui è stata creata, una sequenza di condizionamenti intrusi che ti avvelenano la vita e non sai ne cosa sono, ne da dove vengono ma sono lì a tormentare il tuo quieto vivere, i tuoi scopi. Sei il bersaglio di forze soverchianti che ti annichiliscono e ti instillano il timore che non finiranno mai. Giorno dopo giorno, session dopo session affili le armi e dopo le prime volte cominci a capire che ne uscirai, nel contempo ti stupisci di come tu abbia potuto sopravvivere con tutta questa carica addosso, magari ci ridi su dicendoti che è bello essere un thetan senza nemmeno sapere perché lo sei.

La blackness adesso è meno nera, è un tenue alone luminoso, a volte si trasforma in un cielo stellato ma anche se rimane nero ha una profondità, percepisci lo spazio in questo buio ed addirittura sagome nere indefinite si scompongono o ricompongono in forme indefinite, distingui il nero nel nero, anelli di luce di vario colore si avvicinano o si allontanano da te come un tunnel, luci appaionio, ti ruotano davanti e poi si spengono, credo che sia il mio universo ma ogni caso è un caso a sè.

Puoi decidere di essere effetto e quando decidi di essere disposto ad esserlo smetti di esserlo, è la tua creazione ad opporsi che crea l’ostacolo. Lo hai sempre studiato nella teoria ma sperimentarlo ogni volta è tutta un’altra cosa. L’autoinvalidazione è il peggior nemico, mina la tua potenza, poi le decisioni di dover star male fanno il resto, è un’eredità che deve essere dissipata item dopo item. Credere in sè stessi è un salto con l’asta senza asta, quante volte ci hai provato ed hai fallito e quante volte hai creduto in te e poi sei crollato, finisci per non crederci più.

Questo stato è una nuova adolescenza di leggerezza, grazie al solo auditing non è più destinata alla confusione di un mondo caotico che ti risucchia e ti fa schiacciare in te, la metamorfosi ti libera da vecchie logore corazze.  Puoi abbandonare quel che eri, adesso puoi ricominciare davvero, da capo.

Poi arriva Ron che:  “liberi tutti”…

3 commenti

Archiviato in Casa Minelli

L’Essere libero

Il 9 luglio 1963 Ron Hubbard tenne una conferenza

per gli studenti del Corso d’istruzione speciale di Saint Hill.

La storia del Thetan Operante, la nostra storia, la mia e la tua!

Eccone alcuni estratti. buona lettura

…Ebbene, questo è il posto verso cui vi stavate dirigendo

negli ultimi trilioni di trilioni di anni. Proprio cosi, proprio

cosi. Siete venuti giù dritti dritti per la traccia fino al Corso

d’istruzione speciale di Saint Hill.

…E il mio compito è creare qualcosa che assomigli

vagamente a un auditor che ottiene risultati, e fare un

buon lavoro di clearing.. di clearing sulla traccia, rimettendola in sesto.

Tanto per non lasciarvi all’oscuro, quello che stiamo

facendo in realtà, è che stiamo chiudendo un ciclo

lunghissimo di un ciclo perdente, tremendamente lungo, dell’OT.

II ciclo della perdita, per I’OT.

E un essere, dunque, era arrivato ad un punto in cui credeva, e non

poteva fare altrimenti, che I’unico posto sicuro in cui stare,

fosse in una civiltà composta di corpi di carne, con tanto

di aeroplani, e che quella fosse la parte più o meno

vincente del gioco e che non ci fosse nessuna reale

possibilità di liberarsi di quella costrizione economica,

essere in… questi giochi insignificanti, queste condizioni

aberrative accelerate, mano mano che procedono. Non se

ne parlava nemmeno di andare a sedersi tranquilli sulla

cima di una montagna per alcune migliaia di anni e

trattenere il respiro. In altre parole, la battaglia è stata

persa. In altre parole il livello e la qualità e il carattere della vita

sono stati persi. Questa è una sconfitta.

Non vedete nessun OT che se ne va in giro in questo

momento. Beh, è molto peculiare che siano arrivati quasi

fino ai tempi moderni… quasi fino ai tempi moderni.

Audendo i pc rimarrete ogni tanto alquanto sorpresi nel

trovarne qualcuno che era OT cinquecento anni fa,

di solito considerate questo come qualcosa che è

successo molto, molto tempo fa sulla traccia, qualcosa che

è accaduta agli inizi più oscuri della storia, ma in realtà, ciò

non è affatto vero. Costoro sono arrivati praticamente fino

ad oggi, ma perdendo su tutta la linea.

Non esisteva un metodo per conservare e mantenere la stabilità.

La condizione di OT in questo universo arrivò ad essere considerata

come altamente pericolosa e instabile.

Ci si poteva aggirare per un campo di aviazione e abbattere

gli aerei non appena decollavano, sapete, e cosi

potevano servire da trappole per theta e via dicendo. e

camminare sugli edifici e cose del genere. E in men che

non si dica, un abat-jour si accendeva e qualcuno diceva:

“Dormi. Dormi, Dormi. Crea. Sii solido. Ed era una

guerra interessante, perché fu persa dai più potenti. Questa è la

peculiarità di questa guerra.

…Chiunque di voi, nelle ultime (relativamente poche)

centinaia di trilioni di anni, probabilmente avrebbe

potuto prendere questo pianeta, toccando leggermente il

polo nord, e sarebbe stata la fine. Probabilmente potreste

anche mostrarmi la posizione giusta che usereste per

rallentare un pianeta, o per prenderne uno, lanciarlo nel

buio gelido e rimetterlo di nuovo nella sua orbita, senza

corpi di carne a intasarlo. Studio interessante: come si fa ad

eliminare tutta la vita da un pianeta tranne gli alberi e le

piante. Come si fa a tirar via un rivestimento d’aria.

Beh, questi sono studi di grandissima portata… la più

grande quantità possibile di forza. Non cè stata alcuna

carenza di forza, proprio per niente.

E alla fine siete qui, e cosa state facendo qui? Bene, ciò

che fate qui è che siete in un corpo di carne, e vedete gli

aerei che se ne volano in giro sopra le vostre teste, e vi

rendete conto che la continua convivenza con un corpo di

carne è solo una continua concatenazione di engram che

collezionate come matti e di key-in che accumulate come

pazzi, e questa è la spirale discendente, con dietro dei jet

in accelerazione.

Da che cosa è stata prodotta questa condizione? Come

mai è accaduto tutto questo?

Bene, tutte le battaglie vengono vinte da una

combinazione di due elementi: forza e intelligenza. Se

c’è una forza sufficiente, naturalmente, non c’è alcuna

parte avversaria… cosi sperano tutti. Gli Stati Uniti, nella

seconda guerra mondiale, alla fine giunsero all’idea che

una piccola taskforce dovesse praticamente alzare il livello

dell’acqua dell’Oceano Pacifico, prima di sferrare un

attacco. Una forza tremenda. Una forza tremenda.

E naturalmente, se prendete qualcosa tipo una bomba

atomica, che può annientare un intero paese, questa è una

enorme forza, un’enorme forza.

…C’è stato uno squilibrio fra intelligenza e forza, queste due cose erano

fuori squadra. Ci sono due casi: o state usando tutta la forza

e praticamente l’intelligenza di una cavalletta, oppure state

usando un’intelligenza monumentale mentre dite: “Dio

mi proteggerà”, dimenticando allo stesso tempo che voi

siete l’unico dio che ci sia in giro a proteggervi.

…Tutte le vostre perdite hanno ricevuto un contributo

dallo squilibrio esistente fra questi due elementi.

E qualsiasi civiltà coordinata che fa dei progressi, che usa la

tecnologia e che combina quella tecnologia con la forza,

mantenendo una sorta di equilibrio tra queste due cose,

può far fare ad un OT la figura dello stupido..

letteralmente. C’era un implant quattro galassie più in là

che insegnava che voi venivate dalle scimmie. Darwin..

vale a dire l’intera teoria darwiniana è frutto di un implant

avvenuto là nel corso di un giorno circa, e tutti l’hanno

bevuta. Sapete, voi venite dai molluschi e dal bradipo e

dalla scimmia e da tutte queste cose, e non cè nemmeno

una parola di verità in questo, vedete. Lo vedete?

Non c’era niente.

Volete sapere cosa accadde a queste forme intermedie?

Beh, i thetan hanno gusti diversi, e ci sono mode di un tipo

o di un altro. A qualche OT in un certo senso piaceva

questa idea di una società delle caverne, e cosi hanno quelle

mascelle enormi, corpi pelosi, donne trascinate per i capelli e

cose del genere. E’ un gusto piuttosto barbaro, ma è

esotico, sapete. Esotico. Hanno un’intera civiltà che

procede in questo modo, se civiltà la volete chiamare.

…Cosi abbiamo una specie di struttura intermedia che

galleggia attraverso questo particolare universo. E questa

struttura intermedia è un equilibrio di intelligenza..

anche se molto distorta… e un equilibrio di forze

mediocri. E queste due sono una specie di livello medio

e creano queste società di corpi di carne e l’automobile e

l’aereo, che non arrivano più in alto delle astronavi, senza

fare progressi oltre quello; vanno dritte fino a lì e basta.

…Ma le società si ripetono continuamente. Ci sono le medioevali

e le società dell’Inghilterra elisabettiana.

…Ci sono le società arabe.. sono stato nelle società arabe

una volta. Non costruiscono niente senza minareti e

turbanti, sapete, dovete avere minareti, turbanti e harem.

E cosi tutto è a posto. Oh, meraviglioso!

…Ma fate attenzione ad un pianeta in cui c’è tanto

progresso come in questo particolare pianeta. Questo

pianeta ha attraversato la fase dell’aereo a propulsione in

qualcosa come venticinque o trenta anni, vedete. E’ passato

direttamente attraverso l’era delle locomotive, che ora

sono in un terribile declino. Varie forze sono al lavoro su

questo particolare pianeta e sono estremamente insolite.

Sono molto insolite e questo… rende questo pianeta molto refrattario.

Una delle ragioni di ciò. e non dico che sia l’unica

ragione di questo (ma è l’unica ragione su cui posso

mettere le mani in questo momento) è che questo pianeta

è stato usato come discarica. Se… scoprirete che questo Sole

12 è molto distante. Si trova all’estremo limite di una galassia.

Ed è molto a portata di mano rispetto ad altre

galassie, ed è molto a portata di mano rispetto al centro di

questa galassia. …E viene usato come discarica.. piuttosto costantemente

e continuamente come discarica… ed è stato usato come

discarica fino a questo esatto istante.

…In una società di solito c’è un thetan qualunque da qualche parte

che sta mettendo insieme dei mock-up in un modo o nell’altro,

sta considerando delle cose e sta giocando ad un gioco in un modo

o nell’altro, e continua cosi per un lungo periodo.

Ed egli dà a ciò un’attenzione media.. non cambia mai… non vede

alcuna ragione per cambiarlo in particolare.

Un altro thetan arriva e dice: “Beh, faremo una lotta”.

Cosi crea dei mock-up e crea delle malattie per alimentare i mock-up

di cui il thetan ha già fatto il mock-up, e cosi via.

E si ottiene la collisione di questi due in un modo o nell’altro, e si

hanno delle guerre e delle battaglie e cosi via.

…Bene, quando prendete dei corpi di cui sono stati fatti i

mock-up e dei thetan che sono stati indottrinati, su delle

linee ben definite, a lottare, a fare questo, ad avere certi tipi

di società, a fare questo, a fare quello, a fare quell’altro, e

poi vengono raccattati da questa galassia e da quel sistema

e da questa stella e qui e là e in quell’altro luogo e vengono

scaricati su un sistema come merce indesiderata, avete

degli impulsi tremendi all’opera l’uno contro l’altro e

questo crea tanto calore da attrito. E qui, in questo

particolare momento, avete questo tipo di società.

Questa società appartiene di nome alle Stelle Unite di

Espinol. Questo è il Sole 12 ed è una minuscola capocchia

di spillo. II titolo per esteso è Stelle Unite di Espinol, lune,

pianeti e asteroidi, questa parte dell’universo è nostra.

Marsch!

Ma, si, questa frase si traduce meglio con “Questa regione

dell’universo è nostra”. Ed è una regione dell’universo,

ed è persa nel mezzo dell’universo, ad un punto tale che

non ci sono posti di comando occupati in questo sistema

fin dal 1150 D.C., al tempo in cui un gruppo su Marte fu

finalmente eliminato e svanì, e cosi via e nessuno si

interessò più a questo sistema. Questo sistema va avanti

senza controllo fin da allora.

Notate che a quel tempo si ebbe una improvvisa

rinascita delle “scienze” (tra virgolette), si ebbe una

improvvisa rinascita di questo, di quello e di altre cose.

Divenne una società senza controllo. E fin da allora viene

usata (ed è stata usata prima di allora, naturalmente)

costantemente come discarica perché nessuno vi presta

attenzione. Non ci sono navicelle da perlustrazione che

escono ad intercettare il mezzo di trasporto che sta

scaricando cubi di ghiaccio nell’Oceano Pacifico, vedete.

E un posto molto pratico… è come la discarica di città dove

non c’è nessun poliziotto che vi dice di non scaricare lì,

vedete? E nessuno sta all’erta, nessuno fa qualcosa su

questo pianeta per impedire tutto questo. Ed è alquanto

interessante che qui sono rappresentati degli esempi di

molte società in molte ere e molti luoghi, e impulsi che

sono decisamente fantastici.

Probabilmente l’impulso fondamentale sul pianeta è

semplicemente l’impulso fondamentale dei thetan che

sono stati ridotti più o meno al livello di corpi di carne, il che vuol dire

collaborazione totale.. collaborazione reciproca totale.

Totale come si vede nel regime comunista, come si vede nella democrazia:

“Siamo tutti uguali”, vedete. “Siamo tutti uguali: non ci devono essere

personalità di alcun genere, il culto della personalità deve

essere bandito, ciò che siamo veramente è che siamo uguali”.

…Ora, perché siete arrivati nella condizione in cui siete?

…La cosa strana in questo caso è semplicemente che se

tutto ciò è accaduto a voi e voi siete stati puniti, allora

dovete essere stati puniti per qualche ragione. Cosi, state

ancora cercando di essere ragionevoli e intelligenti al

riguardo, ma si dà il caso che questo non sia affatto vero.

L’unico motivo per cui siete stati puniti è il fatto che siete voi stessi.

…Gli esatti crimini furono il fatto di essere lì e di comunicare.

Quelli furono i due crimini.

Ebbene, cosa accade… cosa accade? Potete guardare molto

indietro sulla traccia e trovare che qualche OT si è fatto

vivo e ha deciso di mettere insieme una civiltà di un qualche tipo,

ha elaborato tutto fin nei minimi particolari, sapete, e aveva i paracarri,

l’acconciatura e tutto il resto. Era perfetto, vedete.

E arrivò un altro thetan e iniziò a beffarsi di lui o qualcosa del genere,

oppure iniziò a parlargli o iniziò a mettere dei mock-up dall’altro lato del pianeta, vedete?

E cosi la cosa andava avanti. E per vendicarsi… per vendicarsi dell’altro thetan

che stava attaccando la sua società prediletta, qualcosa del genere,

egli indottrinava la sua società su come intrappolare un grande thetan.

Cosi questa divenne l’abilità più raffinata che una società di

corpi di carne abbia: il modo di intrappolare uno spirito.

Nessun OT fu mai cosi stupido da dipendere da uno dei

suoi uomini o dalle sue truppe perché lo liberassero dalla

trappola. Non li indottrinò mai a farlo, perché al tempo in

cui stava facendo ciò non pensò mai che sarebbe stato

catturato. Io considero questo come qualcosa di… beh,

eccezionalmente poco intelligente.

…Quindi voi instillate in una società di corpi di

carne la capacità di intrappolare un thetan. Perché non le

insegnate a liberarne uno?

…Come si fa ad ingannare un thetan? Come lo si fa diventare curioso?

Come si fa questo? Come si fa quello? Sapete? Come si fa a farlo

rammollire? Come si fanno tutte queste cose? Una gran

quantità di lavoro è stata investita su questo argomento. E

neanche un po di lavoro… di lavoro investito su come si

fa a liberarne uno, vedete.

L’intera tecnologia per liberarlo: si raggiunge la trappola

e se ne tira fuori il tipo, poi lo si lancia nello spazio perché

si riprenda. Questo richiede che cosa? Un OT. E se non ce

ne fossero? Questa è una domanda interessante, vero?

…La tecnologia di come si fa a liberare un thetan è stata vergognosamente trascurata.

Queste sono tutte tecnologie trascurate.

…la Confederazione Galattica è alle prese con un problema di grandi proporzioni.

Ha esaurito gli OT.

…La gente qui sulla Terra non pensa che Scientology non funzioni.

Tuttavia è stata addestrata contro i suoi vettori ad impostare qualcosa…

uno status fisso di qualcosa… e poi elaborare con esso un mezzo di distruzione,

e ad elaborare tecniche di intrappolamento, cosi che le persone non possano

uscire da certi strati sociali ed economici della società.

Questo è il livello dell’istruzione nel suo insieme. E voi

non siete alle prese con Pavlov, Freud o una qualsiasi

tecnologia della mente, siete alle prese con la struttura

sociale dell’organizzazione in cui esistiamo in questo momento.

E voi rappresentate un’enorme minaccia per quella struttura sociale.

…Ebbene, diciamo noi, che cosa significa questo per il

futuro? Significa forse che non ci saranno più degli esseri

liberi? Oh, non voglio pensare una cosa simile, accidenti!

Mi riservo il diritto di andare a sedermi sulla cima di una

montagna per alcuni trilioni di anni a prendere un lungo

respiro, capite? In particolare dopo questi ultimi tredici anni. Comunque..

Ciò che voglio dire è che.. voglio dire che l’uso

dell’intelligenza insieme alla forza può mantenere una

libertà di azione e cosi via, senza accumulare un nuovo

bank, senza accunmulare nuovi overt, senza che la guerra ci si ritorca di nuovo contro.

Non c’è mai stata una società di esseri liberi intelligente

e duratura. Voi dite, come si puồ avere una società di

esseri liberi? Beh, in primo luogo, non si può fare a meno

di una società di esseri liberi. Voglio dire, va benissimo che

ciascuno sia del tutto indipendente, ma guardate dove ci

porta questo. Alla lunga ci porta tutti giù per la scala, e quindi non funziona.

E se intendete una libertà completamente irresponsabile, se questa è la

definizione di libertà, sapete, totale irresponsabilità lungo

tutta la linea – beh, non state parlando di libertà,

state parlando di una catastrofe.

…Probabilmente sapete fare il mock-up di un corpo,

probabilmente sapete fare questo, quello e quest’altro;

questi trucchi sono abbastanza facili. Non è questa

l’intelligenza che manca. L’intelligenza mancante è: una

tecnologia bilanciata. Se sapete come rendere schiava la

gente, tutti sanno come rendere schiava la gente, allora

dovrebbero sapere nella stessa misura come liberare la gente.

…Su questa estremità della linea abbiamo la tecnologia;

abbiamo la tecnologia che può creare un OT.

…Dobbiamo continuare ad assumerci responsabilità per i

nostri simili; dobbiamo continuare a farlo.

E non possiamo continuare ad esistere con un comportamento

irresponsabile semplicemente dimenticando o abbandonando chiunque.

…Perché un atteggiamento di questo tipo, alla lunga, genera

intrappolamento per ciascuno di noi.

Dobbiamno imparare a prenderci cura della nostra gente

perché tale gente l’avremo creata noi stessi, con i nostri

E-Meter candidi come gigli.

Grazie mille.

2 commenti

Archiviato in Casa Minelli, fenomeni OT, LRH, OT, Scientology indipendente

Pensieri notturni

Prosegue il viaggio di M. nella “Terra Incognita”, quante scoperte… quante meraviglie… grazie per volerle condividere con noi.

Questa notte mi sono svegliata intorno alle 2 e 20 e sento che è caduto un velo, anzi a dire il vero i veli sono parecchi. L’esperienza che descrivo scaturisce dalle considerazioni su un sogno che avevo appena fatto, nessun significato, nessun simbolo particolare ma una sensazione, già vissuta altre volte che i luoghi siano “sovrapposti”.

Sogno un luogo preciso e percepisco che corrisponda ad un altro posto, come se camminassi per Roma ma in realtà sapessi che si tratta di Parigi.

Interessante, mi sono detta…

Lo spazio… Siamo abituati a pensarlo e a percorrerlo in lungo e in largo ma tutto sommato c’è anche l’altezza.

L’altezza si è subito fusa con la forza di gravità.

La forza di gravità è un limite, qualcosa che ci tiene attaccati qui, così come lo spazio e il tempo, quante prigioni…

Poi mi viene in mente lo Statico, un concetto che fino ad ora avevo avuto molta difficoltà ad integrare e ad accettare come reale.

Cosa significa non avere massa? Non avere posizione nello spazio ecc. ecc.

Se io come Thetan sono tutto questo allora lo spazio, la massa da dove arrivano, come si configurano come me?

La mia mente allora ha racchiuso tutto ciò che conosco in un solo punto o meglio ha conglobato tutto al suo interno e ho avuto la certezza che posso decidere io tutto, cosa essere, come essere, dove andare. È come se improvvisamente avessi visto Matrix ma non come un film, come realtà.

Realtà… Un accordo su cosa è reale. Su questo bisogna farci i conti decisamente, ma forse è possibile sganciarsi dall’accordo se si sperimenta un simile stato.

Le grandezze minime e massime sono venute in mio aiuto.

Come si può percepire al proprio interno l’infinito?

Mi è venuto in mente il ponte ologrammi di Star Trek.

In uno spazio limitato si possono creare mondi senza fine.

E quando avviene un concepimento, una cellula infinitamente piccola è la nostra realtà, il nostro mondo, il nostro universo.

Nel guardare queste cose questo tutto è diventato energia e nella visione dell’energia tutto era ancora più logico.

Le infinite possibilità sono a portata di mano, tutte nello stesso momento, tutte ugualmente possibili se siamo liberi dal pesante giogo dell’illusione.

Ecco apparire tutto qui, tutto ora… Tutto.

In realtà avviene tutto contemporaneamente. Dicono che l’essere umano non ce la farebbe a gestire una tale quantità di informazioni e per questo la vita si è organizzata per separare le esperienze nello spazio e nel tempo.  Eppure per me ora tutto ha assunto un sapore e un colore diverso.

Riesco a vedere il tutto e la separazione.

È possibile continuare a fare la propria vita, facendo un dramma se si rompe un oggetto o se un progetto non è andato come desideravo?

Vedo la prigione delle convinzioni, delle ossessioni (grandi e piccole), delle preoccupazioni, dell’orgoglio, del risentimento, dei simboli, delle credenze…

Mi si aprono i significati semplici e profondi delle religioni, di come tutto viene travisato e di come è sempre più difficile far sbocciare dei fiori belli e profumati in questi campi di erbacce infestanti.

Tutto dentro di me sembra dire niente ha senso eppure scavando un altro po’ vedo che, in come ci approcciamo alle piccole cose, c’è la differenza tra inferno e paradiso.

Ogni giorno ci vengono offerti tanti piccoli grandi giochi che abbiamo dimenticato come giocare o, peggio, che prendiamo troppo sul serio.

Prima che possa essere di nuovo catturata da un turbinio di pensieri, tutto torna ad essere energia.

Vedo la trama tessuta, nel tempo e nello spazio, costituita dalla materia.

Continua ad arrivarmi questa metafora del tessuto, questo intreccio delle fibre, così come lo svolgersi delle differenti esistenze dall’inizio dei tempi era un gomitolo attorcigliato.

Mi sembra di aver scoperto una cosa magnifica ma soprattutto di essermi slegata da una linea di pensiero in cui le cose sono in un certo modo, ovvero limitanti. Mentre lo penso sento una grande emozione che localizzo nella pancia, come se qualcosa mi dicesse “cavolo finalmente ci sei arrivata!”.

Sperimenterò da ora in avanti il pensare come voglio e dico io, svincolato dalle convinzioni di cosa è  (era) la realtà. In questo momento mi vedo come un farmacista di fronte ad un mobile pieno di minuscoli cassettini. Con tranquillità posso aprire uno dei cassetti e prendere quello che c’è, provare a fare degli esperimenti con un metodo scientifico e non a casaccio.

Il mio obiettivo è aprire cassettini dove ci sono cose che mi possano far vivere meglio.

Se apro il cassettino della prosperità, sento l’emozione precisa dentro di me, senza quell’elastico che mi tirava indietro e mi legava a convinzioni del tipo “Sì ma come fai? Ora non hai  nulla…”.

È come se il pensiero si fosse slegato dalle passate convinzioni.

Di certo gli effetti sulla realtà di questo passo evolutivo li potrò verificare solo con il tempo ma di certo già da ora sto sperimentando una felicità e un entusiasmo che si auto alimentano a mio piacimento ed è una gran cosa.

Un’esperienza grandiosa quella di stanotte, una cosa che non si sarebbe mai potuta produrre senza l’auditing, portato avanti con eroismo dagli indipendenti bresciani, che pezzo dopo pezzo, stacca tutta la spazzatura che abbiamo accumulato esistenza dopo esistenza. Una cosa immensa, come dico sempre più spesso, da mettere obbligatoria alle elementari, se vogliamo un mondo migliore.

Grazie Guido per come mi accompagni in tutto questo!

M.

18 commenti

Archiviato in Casa Minelli, fenomeni OT, Scientology indipendente, SUCCESSI