Archivi del giorno: 26 luglio 2011

CIAO UMBERTA……

La mattina del 15 Luglio
Umberta ha lasciato il suo corpo ,


era un gran bell’essere


ma il suo corpo aveva contratto
una malattia incurabile, la SLA .


Voglio personalmente ringraziare
ogni persona che ha AIUTATO
Umberta ed Anastasia
in questo difficile periodo.


Sono state fatte raccolte di danaro
sia tra gli INDIPENDENTI
che tra i clienti dei miei negozi,


e quindi vi ringrazio e ringrazio Umberta per essere vissuta.


Ho avuto l’onore di conoscerti Umberta ,

HAVE A NICE TRIP !


Umberta ha deciso di essere cremata senza alcuna funzione
allora, ovunque tu sia , ti dedico questo scritto
del nostro amico ed ispiratore


L. RON HUBBARD

…Cosi’ si vanno i giorni,

gli anni, i millenni.

Cosi’ noi procediamo coi vessilli ripiegati

ed in silenzio

per la nostra strada.

Ora sappiam, pero’,

e ora troverem 

la Strada.

Dentro alle tenebre

e’ scesa la luce,

dentro al domani

cala la notte,

in paradiso noi piu’

non andiamo,

e dentro alla vita gli spiriti alziamo,

che eterni conquistano

di Sapienza lo Scrigno.

Noi non tremiamo

davanti alla morte:

Sappiamo che il Vivere

non e’ il Respirare.

Su, Vinci !

Vai UMBERTA

e prenditi

la vita

che ti si offre adesso

e vivi sapendo

che farem la nostra parte.

Vai, UMBERTA

che’ controllar saprai

quello che devi.

La nostra perdita e’ un guadagno

di saggezza e abilita’

per il futuro 

e per altri sorrisi.

Per questo noi mandiam

sulla catena del tempo

che a ogni cosa sopravvive

il nostro retaggio…

La nostra speranza…

La nostra amica.

Addio, UMBERTA.

GRAZIE, TI DICE LA TUA GENTE

D’ESSER VISSUTA,

MIGLIORE E’ QUESTA TERRA PERCHE’ HAI VISSUTO,

UOMINI, DONNE E BIMBI

SON OGGI VIVI

PERCHE’ HAI VISSUTO.

Ti ringraziamo d’esser venuta a noi.

Non contestiamo il tuo diritto d’andar via.

I debiti tuoi son qui  pagati.

Questo capitolo della vita tua e’ chiuso.

Vai, ora, cara UMBERTA,

e vivi ancora 

in un luogo ed in un tempo

piu’ felici.

Grazie, UMBERTA.

E questo e’ fatto.

Su, forza, amici,

che’ lei sta bene

e se ne’ andata.

Ci aspettano adesso i nostri compiti.

E cosi’ pure i suoi aspettano lei.

Laddove andra’ sara’ la benvenuta.

TRATTO DA : IL BACKGROUND,IL MINISTERO RELIGIOSO,LE CERIMONIE E I SERMONI DELLA RELIGIONE DI SCIENTOLOGY.

9 commenti

Archiviato in Casa Minelli