” I MEDIA AMERICANI NON HANNO LE PALLE “

PRIMA DI ENTRARE NEL VIVO DELL’ARTICOLO DI TONY ORTEGA, VOGLIO MOSTRARVI QUESTA FOTO. UN REGALO DI ALCUNI ANONYMOUS A MARTY , DOPO CHE A DISTANZA DI 5 MESI CIRCA DAL LORO ARRIVO, GLI SQUIRREL BUSTERS HANNO LASCIATO L’ASSEDIO A MARTY ED ALLA SUA PRIVACY.
     

EndOfSBs.JPG

Questa immagine TV non sarà andata giù alla Gold Base RathbunCaberta.jpg

Marty Rathbun, Ex-Scientology Exec, ritorna dalla Germania

Di Tony Ortega . 13/sett/ 2011 at 5:48 PM

L’assedio nel Sud del Texas è apparentemente finito. Marty Rathbun è ritornato dal suo viaggio in Germania, e mi dice che solo un membro della squadra degli Squirrel Busters, che era in precedenza piantata fuori casa sua, un ex poliziotto e non uno Scientologo, è stato visto aggirarsi nei dintorni.

“Tutti gli altri sono andati via”, mi ha detto Rathbun questo pomeriggio. “Alcuni goffi Investigatori Privati ci hanno seguito quando siamo andati fuori a cena ieri. Non so se è una nuova strategia”.

I lettori regolari sanno che abbiamo riportato sull’assedio degli Squirrel Busters fin da Aprile. Da quando una squadra intimidatrice mandata da Scientology è arrivata a casa di Rathbun nell’area di Corpus Christi con telecamere fissate in testa, chiedendo a Rathbun se stava audendo persone al di fuori dell’autorità della Chiesa.

Fino al 2004, quando ha lasciato, Rathbun era il secondo executive in comando di Scientology. Nel 2009, iniziò un blog che è altamente critico con il Leader di Scientology, David Miscavige. Per rappresaglia, Scientology ha inviato gli “Squirrel Busters” per molestare Rathbun e rendere la sua vita un inferno.

(Scientology per tradizione chiama le persone che praticano Scientology all’esterno della Chiesa stessa “Squirrel”. Cosi la squadra di molestatori venne inviata per “rovinare” Rathbun, che è ancora un seguace della filosofia di L. Ron Hubbard, anche se critica la Chiesa stessa.)

Come vi abbiamo riportato nel week end precedente a questo, la squadra degli Squirrel Busters ha lasciato per un breve periodo le vicinanze di Rathbun, traslocando da una casa che aveva affittato, ma poi è ritornata a molestare quando ha appreso che Rathbun era in procinto di andare in Germania dietro invito di Ursula Caberta, un Ufficiale Governativo Tedesco che aveva lavorato per fermare l’influenza di Scientology in quel paese sin dal 1992. Rathbun ha confrontato gli Squirrel Busters riguardo al suo scopo in Germania, e abbiamo notato che la squadra intimidatrice di Scientology sembrava avesse dei dubbi. Ora hanno apparentemente mollato il loro  assedio alla casa di Rathbun, dopo circa 5 mesi.

La visita di Rathbun in Germania è stata una grande notizia, e gli ha permesso di partecipare a un talk show in prima serata televisiva. Una cosa che ha detto in TV in particolare, è stata notata in Europa e in Inghilterra: che Rathbun è stato testimone oculare di Tom Cruise che ha chiamato Bill Clinton e gli ha chiesto di influenzare Tony Blair per sospendere le tasse a Scientology.

Questa notizia è stata riportata sui giornali e in Inghilterra. Ma da nessun altro Media americano.

“Sapevo che ciò che era successo in quella occasione non doveva essere rivelato qui per nessun motivo. Eccetto che per il “Village voice”,” Ha detto Rathbun. “E’ il modo in cui funziona qui. Credetemi, ci sono un sacco di cose che ho detto a Tom (Tobin) e Joe (Child, del St. Petersburg Times) che loro non hanno mai pubblicato. Materiale con la CNN, anche. Ma i Media americani non hanno le palle”.

Ho chiesto a Rathbun se aveva realizzato che le sue dichiarazioni su Cruise e Clinton avrebbero generato un tale rumore (In Europa perlomeno). Mi ha detto che non lo poteva sapere – ogni cosa che ha detto durante la conferenza stampa era completamente spontanea. Dopo che la Caberta ha accolto Rathbun e sua moglie Monique all’aeroporto, hanno avuto poco tempo per stare insieme prima della conferenza stampa di Mercoledì scorso.

Quando ho chiesto a Rathbun cosa pensasse che la Caberta avesse guadagnato dalla sua visita, ha detto che lo ha trovato prezioso, in particolare per le persone che si sono fatte avanti per parlare con entrambi loro.

“Ursula mi ha svelato come è entrata nell’intera cosa di Scientology per la prima volta. Aveva a che fare con le truffe immobiliari degli anni 90 in cui ha guardato dentro, e che coinvolgevano la Chiesa. OSA (L’ufficio degli Affari Speciali, l’Intelligence di Scientology e l’ala segreta per le operazioni di copertura) l’ha attaccata, cosi è divenuta ancora più interessata. E quando sono arrivato, qualcuno che sapeva di quelle truffe immobiliari si è fatto avanti, per darle maggiori informazioni. Cosi la visita ha aiutato a scoprire alcuni materiali interessanti”, ha detto. “C’è questo intero gruppo di persone silenziose – non sono affiliati con la Chiesa, ma sono spaventati da Ursula e dal Governo Tedesco. Ma ora hanno voglia di collaborare. Hanno casi molto interessanti su cui si dovrebbe investigare.”

Inoltre, Rathbun dice, la Caberta spera di fare dei progressi con il Governo Tedesco Federale che forse sono stati troppo rispettosi delle stranezze che ricevono dal Governo americano.” (Il dipartimento di stato americano ha regolarmente rimproverato la Germania per i suoi sforzi di frenare Scientology).

Ho chiesto a Rathbun di una cosa della conferenza stampa che ho trovato interessante – cioé quando ha raccontato la storia dell’assalto al suo amico Mike Rinder, che era in parte ciò che lo ha portato a lasciare Scientology – sembrava si fosse emozionato. Gli ho detto che Rinder ha detto che è rimasto sorpreso nel vedere Rathbun quasi piangere, dato che si sono raccontati quella storia molte volte prima.

“Non l’ho mai fatto veramente”, ha detto Rathbun. Lo ha solo detto un paio di volte, disse, e c’era qualcosa sul suo gesticolare con le mani, mimando di prendere Rinder per il collo, che lo ha colpito duramente.

“Quando fai qualcosa che sai è contro i tuoi principi e la tua integrità, mi è ritornato tutto reale in quel momento”, ha detto. “Ero soprpreso che mi avesse colpito in quel modo pure io”.

Gli ho chiesto anche di Markus Lanz, il direttore della TV tedesca, che gli ha rivolto domande dure sul suo ruolo nelle strategie di attacco di Scientology.

“E’ vero. Ho aiutato nella creazione del mostro e ora è ritornato per darmi la caccia”, Dice.

Gerry Armstrong, un ex-Scientologist, ha annunciato che parlerà su Rathbun e Rinder a Berlino – Armstrong sembra voglia mettere in chiaro quanto, per esempio, Rathbun fosse dietro al terribile trattamento riservato a Armstrong dal team legale di Scientology. Ho chiesto a Rathbun se ha provato a riconciliarsi con Armstrong ora che ha lasciato la Chiesa.

“Quando mi offrirà una comunicazione diretta che non mi attacca come se fossi il Diavolo, ne parleremo. Ma apparentemente è incapace di farlo. Forse quando ritorna in sé, risolverò le cose con lui”, ha risposto Rathbun.

Mi ha mostrato un altro uomo che ha ricevuto un trattamento duro da OSA, l’avvocato Graham Berry, che era ad Amburgo con lui e la Caberta per tutto il tempo.

“Penso abbia sentito delle voci sulle mie abilità persuasive, cosi lo ha portato qui per tenermi controllato”, ha detto ridendo. “E’ rimasto qui per tutto il tempo”. Berry, non come Armstrong, ha detto cose positive sugli attuali sforzi di Rathbun per annullare il suo passato ruolo nella Chiesa.

Veramente, non è sorprendente che il viaggio di Rathbun in Germania abbia generato un sacco di sensazioni positive e negative su entrambi i lati dell’Atlantico. Ma anche con tali differenze di opinione, è difficile immaginare che ci sia qualcosa di positivo da portare a casa sulle escursioni di Rathbun per il Leader David Miscavige.


9 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, Dianetica nera, Scientology reverse

9 risposte a “” I MEDIA AMERICANI NON HANNO LE PALLE “

  1. Guido Minelli

    Non mi stupisce che, come dice Tony Ortega, il viaggio di Marty in Germania abbia generato sensazioni positive e negative. La Caberta è vista come una nemica storica per Scientology, un pò come il nostrano Violante o quell’altro prete del gruppo Abele o la Munliri. Ricordo quanta indignazione suscitò in noi fedeli di Scientology scoprire i misfatti di tali personaggi sfogliando la rivista Freedom in quegli anni 80 e con quanta solerzia (pur mugugnando un pò) aderimmo alla “Promessa all’Umanità” che battezzava la neonata IAS ma soprattutto che “sdoganava” il fatto delle tessere DONA DONA che tanto successo hanno avuto da lì in poi ( si, ma nel far indebitare le persone ! ).
    Vedendo ora, nel 2011, come la rivista Freedom stravolge i fatti, mi chiedo quanta verità ci fosse in ciò che scrivevano allora,
    Intendiamoci, non sto qui sostenendo che quelle persone fossero innocenti o meno, non è questo il punto, il punto è che ACCETTAMMO CIò CHE CI VENIVA DETTO COME VERITA’, senza minimamente metterla in dubbio o cercare autonomamente delle prove a favore o contro.
    Oggi abbiamo molte più possibilità di valutare i fatti, la comunicazione istantanea e l’accesso all’informazione tramite Internet fa parte del nostro quotidiano.
    Non avendo censure abbiamo veramente la possibilità di PENSARE CON LA NOSTRA TESTA ed evolverci.
    L’intransigenza, le intolleranze. i radicalismi fanno parte di un Mondo che abbiamo voluto lasciarci alle spalle nel momento in cui ci siamo resi indipendenti dalla Chiesa di Scientology.
    Facciamo in modo che l’essere degli Scientologi Indipendenti non rimanga solo un’etichetta, ma che rispecchi veramente una ricerca e l’ottenimento di un PENSIERO INDIPENDENTE.

    Un abbraccio

    Guido Minelli

  2. Simon B.

    Sai Guido, il vecchio lo diceva, quando le informazioni arrivano da una fonte “autorevole” hanno sempre un minimo di credibilità in più. Ora, come indipendenti, di fatto e non di facciata, dobbiamo essere sempre più solerti a ricercare informazioni e a valutarle con la nostra testa. Non l’etichetta “indipendente” che ti rende tale, ma il pensiero indipendente che ti rende LIBERO.

  3. Diogene

    … però gli americani sono bravi a raccontarle…

  4. Giovanni Carboni

    Nel momento in cui ogni scientologist, decide in modo auto-determinato di rompere il muro di facciata imposto, l’autostrada informativa diventa a due corsie, e la valutazione dei DATI completa.
    Credo che per indipendenza o indipendente si può intendere colui che, malgrado l’accordo di massa, abbia avuto l’integrità ed il coraggio di guardare oltre, ciò gli permette inevitabilmente di pensare con la propria testa e di essere/andare libero.
    Malgrado sia un sentiero accidentato, credo valga la pena percorrerlo, il traguardo è ritrovare noi stessi.
    Giò.

    • Marisa Padella

      Giovanni sono completamente d’accordo con ciò che hai scritto è molto vero per me, quando si prende il coraggio di guardare la scena per quello che è diventa a volte una strada ripida e accidentata da percorrere. Solo la determinazione nel mantenere ciò che Ron ha scritto, ci aiuta nel tragitto, stà a noi mantenerci integri con ciò in cui crediamo, abbiamo gli strumenti necessari per uscire dal baratro.
      Marisa

  5. Stefano

    Personalmente credo che non è comunque una strada facile, soprattutto quando il tuo livello di convinzione che tutto quello che stai facendo è il meglio che sia possibile fare. Se mi passate il paragone, a volte ho avuto la sensazione che stare in Chiesa è un pò essere come un cavallo con i paraocchi. Non ti è possibile avere una visuale a 360°. Questo non significa “open mind” o tentennante in quanto scientologo, ma neanche fanatico a tal punto di essere cieco alla realtà. Si può essere fanatici in molti modi. Dal medico che interpreta letteralmente i testi di medicina e li considera infallibili, allo psichiatra che considera certi metodi “curativi”. In tutti i modi il risultato non cambia. C’è sempre un certo distacco dalla realtà sostituita da una autocreata o creata da altri. La parola “fanatico” ha diverse accezioni, in questo contesto mi riferisco all’eccessivo od esclusivo entusiasmo per qualcuno o qualcosa.
    Guido scrive:
    “…il punto è che ACCETTAMMO CIò CHE CI VENIVA DETTO COME VERITA’, senza minimamente metterla in dubbio o cercare autonomamente delle prove a favore o contro.
    Oggi abbiamo molte più possibilità di valutare i fatti, la comunicazione istantanea e l’accesso all’informazione tramite Internet fa parte del nostro quotidiano.
    Non avendo censure abbiamo veramente la possibilità di PENSARE CON LA NOSTRA TESTA ed evolverci.
    L’intransigenza, le intolleranze. i radicalismi fanno parte di un Mondo che abbiamo voluto lasciarci alle spalle nel momento in cui ci siamo resi indipendenti dalla Chiesa di Scientology.
    Facciamo in modo che l’essere degli Scientologi Indipendenti non rimanga solo un’etichetta, ma che rispecchi veramente una ricerca e l’ottenimento di un PENSIERO INDIPENDENTE.”

    Questo rispecchia appieno anche il mio pensiero. Credo di poter affermare che questa modalità di pensiero sia alla base dell’evoluzione umana.

    • Dici Bene Stefano, PENSIERO INDIPENDENTE suona molto bene , l’unica cosa che puo’ abbattere la nostra autodeterminazione e’ la nostra stessa autodeterminazione, quindi in questo momento epocale dove la prima domanda che balza in testa ad una persona che osserva e realizza il tradimento della “Chie$a” e’ : ” Potro’ mai fare il ponte?”
      Io rispondo a cuore aperto: CERTO !!!
      Il ponte e’ disponibile al di fuori dei monopoli, ci sono Supervisori, chiaritori di parole, Qual Sec, Examiner, Auditor, C/S e SNR C/S , non vi e’ alcun “REG” che vi spinge ad ” ACQUISTARE” il vostro prossimo gradino.
      L’unica cosa e’ che ognuno di noi deve assumersi una ancor maggiore responsabilita’ nel mantenere e verificare che venga mantenuta IN KSW1, ossia che chi vi segue per il vostro cammino ,sia una persona affidabile che applica in maniera standard Scientology e le sue tecniche.
      I risultati sono quello che conta, nel campo indipendente ci sono persone disposte ad aiutare veramente. Acquistare per loro e’ assente nel vocabolario, quindi per chiunque lo voglia posso instradarvi al terminale corretto per il vostro prossimo gradino sul ponte !
      Francesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...