TROVATE LA VOSTRA STRADA COME SCIENTOLOGIST INDIPENDENTI

Ancora una volta dal sito possiblyhelpfuladvice.com ci arriva una perla di saggezza molto utile a tutti coloro che sono “alla finestra” in attesa di un segnale per fare il salto o rientrare..

C’è un Rd che va oltre il Rd della verità, cosi come viene chiamato quel punto dove uno Scientologo inizia a chiarirsi i dubbi che ha sull’attuale management. Ed è il Rd del “libero pensiero”, cioè un lavoro di auto-analisi che ogni indipendente deve fare su se stesso per ripulirsi dalle abitudini radicate da anni di permanenza nella CofS.

Non è facile uscire dagli schemi di pensiero che ci si porta dietro da decenni, abitudini e circuiti cosi complessi e radicati che sono difficili da ispezionare, ma l’ispezione non è il punto forte dell’attuale CofS. E l’imposizione di certi modelli e schemi di pensiero non sono facili da lasciare alle nostre spalle. il motivo?

Il motivo è descritto molto bene in questo articolo; Ed è la perdita dei dati stabili, colonne che ci hanno sorretto per tutti gli anni spesi nella CofS. Seguendo alla lettera ogni consiglio o ogni azione di auditing o addestramento, senza alcuna possibilità di indagare oltre, per vedere se era veramente la cosa giusta da fare o la cosa giusta da pensare.

Traduzione e intro di Simon B.

Da: OldAuditor

Se diventate indipendenti dalla Chiesa di Scientology, sarete esposti a nuovi dati sulla vita di Ron, sulla sua carriera, lo sviluppo della Tech e la storia interna della Chiesa che non avete mai visto prima.

Avete lasciato un ambiente dove QUALSIASI domanda sulla Tech, la Policy, il Management o Ron causa severe ripercussioni e siete entrati in un nuovo ambiente dove vi è permesso fare domande e siete incoraggiati a pensare con la vostra testa!

Questo può far traballare i vostri Dati Stabili? Lo può davvero! Specialmente quando iniziate a guardare a certi aspetti della Tech, della Chiesa stessa e di LRH che non vi era mai stato permesso prima di vedere da soli. Per alcuni di voi, questo può essere un po’ stravolgente all’inizio.

Ricordate solamente che avete lasciato un ambiente strutturato dove avete indossato paraocchi auto-imposti e ora siete liberi di osservare e commentare sulle vostre osservazioni.

Vi ricordate questa cosa dal Credo della Chiesa di Scientology?

_____________________________________________________________________________________________

Noi della Chiesa crediamo:

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di pensare liberamente, 

di parlare liberamente,

di scrivere liberamente le proprie opinioni e di controbattere,

scrivere o esprimere il proprio punto di vista sulle opinioni altrui.

_____________________________________________________________________________________________

La Chiesa di Scientology non pratica ciò che predica. Ti viene solo permesso di seguire la linea politica.

Come Scientologist Indipendenti, siete liberi di seguire il vostro Codice d’Onore e ricercare la verità.

In questo nuovo ambiente, ci sono molti punti di vista diversi e voi scoprirete una fonte costante di discussioni su ciò che è vero e ciò che non è vero. Troverete anche alcune aree di Scientologist indipendenti che chiamano altre aree “Squirrel” con fischi e risate di quelli che hanno trovato molte strade funzionali per portare libere le persone.

Se i nuovi dati a cui verrete sottoposti vi mandano in confusione, c’è un modo per scoprire con certezza quando si è in questa condizione, e quindi trovare una via spirituale per la libertà che cercate. La soluzione impiega della tecnologia basilare che potete usare per decidere sulle cose da soli.

Da Introduzione all’Etica di Scientology vediamo che una confusione può essere definita come qualsiasi fattore o circostanza che non sembri avere una soluzione immediata.

Le confusioni sono composte di parti. Se afferrate una parte della confusione e relazionate gli altri pezzi  a ciò che avete afferrato, presto avrete fermato la confusione.

Se osservate la vostra esposizione presente e passata a Scientology, c’è una parte su cui avete una totale certezza?

Usatela per allineare gli altri materiali che incontrerete.

Per me, è l’assoluta certezza che l’auditing e la tecnologia di etica producono fantastici risultati quando consegnati in modo standard (con il Codice dell’Auditor completamente In).

Usando questa certezza, ora posso valutare l’importanza della vita reale di LRH opposta alla versione della CofS. Posso anche valutare l’importanza del lavoro di Volney Mattheson e del suo meter precedente, che ha formato le basi di molte cose che LRH ha scritto sull’auditing col meter.

M’importa che David Mayo possa aver sviluppato alcuni dei materiali dei NOTs mentre faceva riparazioni su LRH? M’importa che gli studi di Jack Parson sulla magia nera possano aver influenzato LRH? No!

Importa che LRH non creò Scientology dal nulla e possa aver adottato il lavoro di altri? Per niente!

Ciò che ha importanza è che la tecnologia che ho sperimento come pc e consegnato come auditor per 20 anni produca risultati funzionali e ripetibili nonostante errori di auditing, di C/Sing e arbitrari introdotti dal Management.

Abbiamo una opportunità, come Scientologist indipendenti, di maneggiare gli errori del passato, maneggiare le incongruenza nella programmazione dei casi e di esplorare strade produttive che furono deliberatamente ignorate nel passato.

Alcuni desidererebbero preservare Scientology com’era negli anni 60, o nei 70, o anche dopo la GAT. Questo è la loro prerogativa. Probabilmente non realizzano che il rigido controllo dall’alto al basso della Tech è solo storia.

Viviamo in un mondo connesso dove i mercati sono meglio informati dei fornitori di servizi. Vittorie e fallimenti vengono scambiati su internet con molta rapidità. Qualsiasi gruppo che cerchi di aiutare l’Uomo è meglio che si abitui ad vedere i propri motivi e servizi messi in discussione e dibattuti.

Qualsiasi organizzazione che consegni auditing beneficerà dei pc che si scambiano vittorie e delusioni con altri. I gruppi che ce la faranno ascolteranno il loro pubblico e rapidamente maneggeranno ogni errore nella consegna o nel fornire aspettative.

Sfortunatamente, la CofS non sta facendo tutto questo e molto presto si dissolverà nell’oblio come altre organizzazioni che hanno provato a controllare le comunicazioni dei loro clienti.

Come individui, dovete investigare sui gruppi del campo e vedere cosa hanno da offrire. È già evidente che l’intero Ponte è disponibile al di fuori dei confini della CofS e secondo i rapporti è a buon mercato e consegnato con grande ARC senza Regging devastante per la IAS o nuovi palazzi.

Se la vostra esperienza con la Chiesa di Scientology includeva  pochi servizi che consegnavano ciò di cui avevate bisogno e volevate, la vostra scommessa migliore è di studiare ogni cosa che potete trovare nel campo degli Scientologist indipendenti, fino a che non troverete qualcosa con cui sarete in completo accordo, e usarla per togliere ogni confusione concernente  ciò che desideravate fare con questa tecnologia e Scientology indipendente.

Se tutto il resto fallisse, chiedete un consiglio a uno Scientologo indipendente . penso che rimarrete piacevolmente sorpresi di scoprire quanto possano essere di supporto.

Se avete delle difficoltà nel trovare qualcuno che risponda alle vostre domande vi prego di inviare una e-mail qui. Sarò felice di assistervi e posso aiutarvi nel cambiamento che sperimenterete come nuovo Scientologo indipendente.

Buona Fortuna!

30 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, DICHIARAZIONI DI INDIPENDENZA, LRH, Scientology reverse, SUCCESSI

30 risposte a “TROVATE LA VOSTRA STRADA COME SCIENTOLOGIST INDIPENDENTI

  1. NOTsaware

    Molto Bello!!!

  2. Mirko

    La prima cosa che mi viene da dire è: COME VOLEVASI DIMOSTRARE, VARO FRANCESCO.
    Old Auditor dice quello che già da qualche mese stiamo dicendo sul tuo blog.

    Comunque… altro che mi viene da dire è… mi è piaciuto la frase:
    “La Chiesa di Scientology non pratica ciò che predica. Ti viene solo permesso di seguire la linea politica.”
    E’ QUELLO CHE DA ANNI E ANNI ANDAVO DICENDO AGLI AMICI SCNtologist “INTRAPPOLATI”.
    Ma era facile dirlo, bastava fare un po’ di obnosis

    Poi ancora mi è piaciuto:
    “Viviamo in un mondo connesso dove i mercati sono meglio informati dei fornitori di servizi. Vittorie e fallimenti vengono scambiati su internet con molta rapidità. Qualsiasi gruppo che cerchi di aiutare l’Uomo è meglio che si abitui ad vedere i propri motivi e servizi messi in discussione e dibattuti.”
    ASSOLUTAMENTE VERO, era ora che si osservasse CHE ESISTONO le leggi naturali della comunicazione, e quindi del “mercato” (gli utenti che pagano un servizio).

    BELLISSIMO ANCHE QUESTO NATURALE CONCETTO:
    “I gruppi che ce la faranno ascolteranno il loro pubblico e rapidamente maneggeranno ogni errore nella consegna o nel fornire aspettative.”
    NORMALISSIMO SIA COSI’… ALTRO CHE LE IMPOSIZIONE DI AUDITING SQUIRREL DELLA Cof$.

    Ultima frase che mi è piaciuta molto è :
    “Sfortunatamente, la CofS non sta facendo tutto questo e molto presto si dissolverà nell’oblio come altre organizzazioni che hanno provato a controllare le comunicazioni dei loro clienti.”
    E’ UNA PREDIZIONE MOLTO SENSATA (proviene anche questa dalle leggi del mercato) E CHE MI RIEMPIE DI SPERANZA.

    In ultima analisi quello che mancava per venirne a capo con la Cof$ di DM era solo “un pò di più” comunicazione:

    DIANETICS 55
    FINE CAPITOLO “COMUNICAZIONE”
    “Qualcuno potrebbe trarre la conclusione che la soluzione al problema della comunicazione sia non comunicare. Uno può dire che se non avesse cominciato a comunicare, ora non si troverebbe nei pasticci.

    Forse in questo c’è qualcosa di vero, ma ancora più vero è il fatto che il processing dato con l’intento di rendere superflua la comu¬nicazione, o di ridurla, non è assolutamente processing, ma omicidio.

    Un uomo è morto nella misura in cui non può comunicare. È vivo nella misura in cui può comunicare. “

    “Per moltissimi anni mi sono posto questa domanda: «Comunicare o non comunicare?».
    Se comunicando ci si cacciava in problemi tanto complessi, allora, ovviamente, bisognava smettere di comunicare, ma non è così.
    Se uno si mette nei pasticci comunicando, dovrebbe continuare a comunicare.

    Più comunicazioni, non meno, è la risposta, e considero risolto questo dilemma dopo un quarto di secolo di ricerca e riflessione.”

    LRH

    • Mirko

      ERRATA CORRIGE:
      Nella prima frase intendevo dire : “COME VOLEVASI DIMOSTRARE, VERO FRANCESCO!?” (NON VARO… scusami ).

    • Ti ringrazio Mirko, io preciserei con IL NOSTRO Blog…..
      NOSTRO poiche’ e’ merito di ognuno di voi l’andamento e la qualita’ che vi e’ contenuta nei commenti.
      Da questi nascono interessanti punti di vista e spicca la tendenza comune a vedere e puntare il proprio avanzamento sul ponte.
      Diamoci un bel riconoscimento , stiamo andando nella direzione giusta , con le persone giuste ed obbiettivi nobili.
      Attualmente nella Reception vi e’ alla traduzione il grande Simon, correttore di bozze Minelli Guido, Alla porta della Reception, sia virtuale che in Via V. Veneto 154 25035 Ospitaletto BS ,IO ( Minelli Francesco) e Luana…….
      Inoltre ognuno di voi che contribuete con i vostri spunti !!!
      Francesco

  3. Tony Pacati

    Old Auditor lo immagino come uno con i capelli bianchi che ne ha passate abbastanza nella sua vita da essersi definitivamente tirato fuori dalle litigate da condominio sul colore della nuova maniglia del portoncino.
    Questa è una overdose di buonsenso che, insieme al caffè, è quello che ci vuole di lunedì mattina.
    Lo ringrazio sinceramente

    • Guido Minelli

      E’ molto vero Tony, un pò di buonsenso insieme al caffè del mattino è quanto di meglio ci può capitare per iniziare bene la giornata.
      Se segui il Link http://possiblyhelpfuladvice.com puoi vedere una foto di Old Auditor; anche lui, come tanti altri blogger indipendenti e come mio figlio Francesco, ha scelto di uscire allo scoperto, consapevole che DM nulla può contro la nostra libertà di espressione.
      Un abbraccio
      Guido Minelli

  4. Diogene

    Ottima sintesi dei risultati a cui una educazione evolutiva deve condurre…
    Le persone non sono stupide… ciascuno ha il suo quoziente di intelligenza, ma anche cuore e desiderio di libertà… non puoi tenere le persone in un recinto blindato e pretendere che la loro consapevolezza aumenti… se questo dovesse avvenire, quelle singole persone faranno di tutto per saltare fuori dallo steccato…
    A qualcuno piace il caffè d’orzo e non lo cambierebbe per nessun motivo: accettiamo la realtà che dobbiamo condividere… ci sono anche livelli di buon gusto, di integrità personale e di responsabilità sociale…
    Tutte le mattine c’è un sacco di roba per colazione…

  5. Simon B.

    La libertà stessa si esprime attraverso il potere di scelta. Liberi da …. liberi di …. diceva una canzone. Noi ci siamo liberati DA “la Chiesa di Scientology”. E ora siamo liberi DI “Scegliere ed accettare la strada che ci porta in alto”.
    Essere Squirrel o meno è una disquisizione. Ron intendeva che uno Squirrel rovina le persone con Tech alterata, non serve perseguirlo, si rovinerà da solo e per quanto scritto sopra; non gli verrà mai fatta una buona pubblicità dai suoi clienti.
    Serve a qualcosa mettere sul chi vive le persone? No! Per quanto scritto sopra; il cliente ne sa di più del fornitore di servizi.
    Quando vado in vacanza mi informo sempre sul miglior hotel della zona dove andrò. Solitamente trovo online riscontri sul servizio di quell’albergo, commenti positivi o negativi. Poi faccio la scelta. Stessa cosa sta succedendo oggi sulla rete. Coloro che offrono servizi squallidi ricevono cattiva pubblicità da ogni parte. Vi ricorda qualcuno?

    • Diogene

      Il mito della tech al 100% è un falso mito… garantire la “perfezione” tecnica è pubblicità ingannevole… ce lo ricorda un assioma “gli assoluti sono inottenibili” e dunque perchè impuntarsi sulla favola della tech che deve essere “al 100% oppure non è tech valida”… non è più realistico dire (concedendosi un eufemismo) che deve essere amministrata “al meglio del meglio”?… Mi rendo conto che per qualche talebano io sto bestemmiando e tirerà in ballo da una a mille policy, però io lo pregherei non di essere “open mind” o “inosservante di KSW” ma di pretendere piuttosto che lo studio venga affrontato in modo standard e che i servizi di consulenza seguano le modalità standard più efficaci per la soluzione del caso… Ora la domanda birichina è ” Ma chi stabilisce gli standard?” e se seguiamo le varianti storiche degli “standard” (parola che indica sia un determinato livello qualitativo, sia le modalità richieste per raggiungere tale livello) apprenderemo che nulla è mai stato sicuro al cento per cento e che molti miglioramenti si sono avvicendati a seguito di correzioni di ciò che appena prima era ritenuto “standard”…
      Sento già i fischi che mi vengono indirizzati dal palco delle autorità… ok, ma se lo standard è stato “irrevocabilmente” stabilito da LRH, qualcuno mi spiega il perchè di tanti cambiamenti operati dopo la morte di LRH e chi li ha predisposti e poi imposti nelle accademie e nelle stanze di auditing?… Per alcuni le risposte adesso sono facili, per altri sono al di là della loro competenza o forse della loro comprensione… Non resta allora che osservare i prodotti di certi “standard” conclamati e trarne le debite conclusioni… Niente e nessuno può essere “perfetto”, ma tutto e chiunque può essere migliorato… con coraggio (= Responsabilità) e competenza (= Conoscenza). Il Controllo positivo non può aver luogo a prescindere dalla consapevolezza propria in relazione a quella degli altri.
      Ovviamente sto parlando del triangolo di KRC ed ogni angolo influenza gli altri due, ma io metterei un cerchio ideale attorno al triangolo (pur sapendo che il triangolo non è mai perfetto)… il cerchio dell’Amore.
      Adesso accendano pure il rogo per Diogene il blasfemo, ma che sia legno di quercia… ho la pelle dura…

      • …..Ora la domanda birichina è ” Ma chi stabilisce gli standard?” ….. Diogene, la COOP sei tu, chi puo’ darti, chi puo’ darti di piu !

      • Scherzi a parte, questo non e’ il momento per eleggere o autoeleggersi RTC INDY, abbiamo appena finito di realizzare gli errori consapevolmente commessi dai gestori dell’amministrazione attuale della Cof$.
        Non credo sia il caso di duplicarsi a loro…….
        Dalle ceneri nasce l’Araba Fenice, ma io da “leghista” non attendo l’araba ( 🙂 ) ed applico al meglio tutta la mia conoscenza per creare il miglior prodotto ottenibile.
        Mi sento bene, le persone intorno a me’ stanno bene e sono pronto per attraversare il ” Muro del Fuoco” .
        Ho la tecnologia di LRH da poter applicare nella vita, Liberta’ barriere e scopi in quantita’, vivo e lascio vivere.
        Il legno di quercia e’ finito,lo hanno usato per il mio muro.
        Dovrai aspettare per il tuo rogo, diciamo un Miliardo di anni o poco meno…….
        Comunque proprio 2 giorni fa’, quello che ora e’ un tuo commento, era il motivo della lunga telefonata che ho avuto con l’oltreoceano……
        A Creston i Cavalli corrono sempre……… e vanno nella giusta direzione

      • Mirko

        Io caro Diogene invece di abbrustolirti con legno di quercia dico che hai ragione da vendere: la standard tech non può essere 100%, gli assoluti in effetti sono inottenibili.

        Il mezzo di trasporto più sicuro che esista è quello aereo, ma ancora ogni tanto qualcuno casca. Poi bisogna capirne il perché (tramite le scatole nere, alias i folder) e fare in modo che non succeda più per quel motivo, fare in modo che non ne caschi più nemmeno uno.

        Questo miglioramento continuo, fino ad arrivare alla perfezione (inottenibile, ma avvicinabile con una buon %), però non può avvenire, se qualcuno distrae continuamente gli ingegneri aereonautici e fin anche i semplici meccanici addetti alla manutenzione…

        Io credo che in questa difficile “mestiere” di liberare gli Esseri, ci voglia innanzi tutto la buona fede, una buona predisposizione d’animo, e meno rotture di palle (SP) possibili.
        Poi naturalmente ci vuole anche un ottimo ambiente e tranquillità dove lavorare… forse il pianeta Terra non è un buon luogo!?

        Sta di fatto che questo è il materiale che abbiamo, questa è la situazione che ci ritroviamo e questo è il luogo dove viviamo… non ci resta che stare all’occhio (io mi informerei di certo su qual è il miglior chirurgo sulla piazza) e cercare di fare scelte oculate.

        Diogene, sei uno in gamba.
        A proposito hai poi trovato “l’idea di uomo” che stai cercando da un bel po’?

        Ciao Mirko

      • silvia chiari

        Analisi “perfetta” caro Diogene .. ops sbagliato analisi “REALISTICA”!

      • Hai ragione Silvia, REALISTICA ! . Essere causa su Materia Energia Spazio E Tempo nel presente come 8 dinamiche, ci spinge ad essere persone migliori, ogni giorno. Va benissimo ripulire il passato da quelle cose che magari oggi ci possono influenzare, va benissimo prepararsi per il futuro, magari con l’idea o convinzione che gli stati OT superiori ti permetteranno di “volare” come Superman ma che per non “Invalidare” la razza umana non ti abbasserai a dimostrarlo….. ( leggende di quando ero bambino che chiedevo agli OT di fare Volare oggetti per le stanze 🙂 e la loro risposta…. ) Ma quello che conta veramente e’ il presente, che domani sara’ passato ed e’ la base del futuro. Realistico e’ cio’ che puo’ arrivare ed essere di beneficio per chiunque . Si deve essere Thetan Operanti, non Thetan PENSANTI !!!

      • Candido

        Perché fischi? Applausi!!

  6. Marisa Padella

    Mi piace quello che scrive questo “vecchio auditor”, sono parole che danno speranza e riaccendono l’abilità di fare, senza imporre un qualsiasi punto di vista. Stà ad ognuno di noi studiare, essere competenti e trovare qual’è la via , buona percorrenza a chi vorrà incamminarsi.
    Marisa

  7. Gargamella

    …Qualcuno sa indicarmi dove trovare la quercia?…Prima che la seghino per arrostire Diogene vorrei tagliare il vischio che l’avvolge con il mio falcetto d’oro.
    No Birba, è ancora presto per baciarci sotto il vischio…

    • Diogene

      Grazie Gargamella per avermi dato ancora qualche mese di speranza…
      Per sdebitarmi vorrei regalarti un delicato carillon con la famosa melodia natalizia: JIM GOT BALLS… (non so se si scrive così, ma suona uguale)…

  8. Diogene

    Mirko
    Sei sempre molto gentile e attento osservatore…
    Ai miei tempi ellenici (sai, sono contemporaneo di un certo Buddah e anche di Socrate, quella sagoma…) qualche Uomo spuntava ogni 500 anni circa e infatti un grande Essere si è palesato sotto spoglie umane in Palestina, ma è stato mandato a morire in croce e dal momento che poi si dice sia risorto non so più come classificarlo…
    Ma per la mia ricerca ho fatto tesoro di un suo detto… “Beati i puri e semplici di cuore, perchè vedranno Dio”…

  9. Davvero un messaggio molto positivo e di speranza.

    “Avete lasciato un ambiente dove QUALSIASI domanda sulla Tech, la Policy, il Management o Ron causa severe ripercussioni e siete entrati in un nuovo ambiente dove vi è permesso fare domande e siete incoraggiati a pensare con la vostra testa!
    Questo può far traballare i vostri Dati Stabili? Lo può davvero! Specialmente quando iniziate a guardare a certi aspetti della Tech, della Chiesa stessa e di LRH che non vi era mai stato permesso prima di vedere da soli. Per alcuni di voi, questo può essere un po’ stravolgente all’inizio.”

    Concordo pienamente, stessa cosa che mi è successa. Ottima osservazione, as-is.

    ciao
    Stefano

    • Pier Paolo

      Caro Stefano…..talmente stravolgente da dover trovare delle giustificazioni per “allineare” NUOVAMENTE i propri dati stabili su Ron…..oppure talmente stravolgente da dover ammettere che forse si è stati presi da un grande abbaglio? Essere incoraggiati a pensare con la propria testa fino ad un limite ben definito che sarebbe “sacrilego” oltrepassare? Leggendovi ho sempre quest’impressione….si scorgono chiaramente dei dubbi in parecchi di voi ma per non dar l’impressione di essere degli “eretici” ci si conforma al pensiero dominante! Ai tempi in cui ero uno scientologo che scriveva assiduamente sui vari forum in difesa della propria religione una semplice domanda postami da un attento “osservatore” mi fece fare cave-in, la domanda fu: “Ma tu scrivi per convincere noi o per convincere te stesso?”. Ora questa domanda ve la giro io a voi: “State scrivendo queste cose per convincere gli altri o per convincere v

      • Pier Paolo

        Scusate….termino la domanda (anche se era ovvia la sua conclusione)…..ho sempre quel “problemino” tecnico che mi assilla: “State scrivendo queste cose per convincere gli altri o per convincere voi stessi?”. Mentire al prossimo ha un certo “prezzo”…..mentire a se stessi ne ha uno notevolmente superiore! Perdonate la franchezza ma essere diretti a volte reputo sia decisamente la cosa migliore!

        • Ciao Pier Paolo, nel tuo messaggio noto che stai generalizzando un pochino. una causa delle rotture di ARC sono le generalizzazioni e quindi ti chiederei di essere un po’ piu’ specifico con CHI,COSA,QUANDO , visto che qui’ siamo in tanti e non vorrei causare una rottura di ARC al condominio. 🙂
          Il tuo puo’ essere un buon spunto per un bello scambio di vedute e pertanto ti chiedo di riformulare la domanda se vuoi.
          Sono d’accordo con ” Mentire al prossimo ha un certo “prezzo”…..mentire a se stessi ne ha uno notevolmente superiore!” , ma ognuno di noi qui’ e’ diverso,ha avuto esperienze diverse nella Cof$, ha un livello di addestramento e di caso diverso in Scn .
          Lo scopo di questo blog e’ essere costruttivi , avere dei dubbi puo’ essere stimolo per conoscere veramente l’argomento.
          Imparare lo ” scientologese” non significa aver compreso Scientology , quante persone conosci, che nonostante tutti gli anni passati nella Chiesa , sono parecchio “ignoranti” sul soggetto ?

      • Simon B.

        Ron ha sempre sostenuto che non si deve prendere la sua parola come oro colato, solo con l’ispezione si fa proprio il concetto o il principio e “se è vero per te, è vero”.
        Questo articolo vuole solamente fornire quello spunto ad essere critici con se stessi e con l’attuale Tech, per vedere quanto di questa ci sta bene perché lo desideriamo noi o perché ci è stata imposta con la forza della “ragione” da un terminale piuttosto che un altro. Sai Paolo, quando qualcuno ti ha tradito sei portato a non fidarti nemmeno se ti ha detto la verità al 99%, ti viene il sospetto che molte delle “imposizioni” siano arbitrari usati dall’attuale Chiesa per abbindolarti. Potrei portare un esempio su KSW 1, ma allora si che accuseresti le persone di questo blog di “eresia”.

  10. Pier Paolo

    Ciao Francesco. “Generalizzare” non è negativo dal mio punto di vista, se proprio vuoi un CHI, COSA, QUANDO potrei citarti un episodio che ci ha visti direttamente coinvolti e che riguarda una certa riflessione sulla famigerata KSW 1 che ha visto una persona di tua intima conoscenza esprimere un parere dissonante (policy sopressiva), e a mio parere genuinamente sincero, che però dopo aver capito di poter provocare un’ imbarazzante crepa nelle convinzioni consolidate della maggior parte dei presenti ha scelto la strada del dietrofront conformista! Questo è il cosidetto meccanismo “bloccapensiero”, meccanismo che scatta quando ci si avvicina alla soglia della propria convinzione più radicata ed evita di approfondire ciò che potrebbe negarla o metterla profondamente in discussione
    cosidetto meccanismo

    • Pier Paolo

      KSW 1, giusto per riallacciarmi al discorso precedente, invita chiunque si consideri uno “scientologist” a “vincere o morire” nel tentativo di portare avanti il progetto di UN SINGOLO INDIVIDUO (provate a confrontare le esternazioni farneticanti dei vari dittatori della storia antica e moderna e ditemi se non trovate delle similitudini), disprezza le aspirazioni del singolo individuo (scusate se non riporto le precise parole, vado a memoria, ma il concetto è: “tutto quello che fate all’infuori di Scientology non ha nessun valore….solo Scientology conta”) coll’obiettivo di imporre uno SCOPO IMPOSTO. IMPOSTO

      • Pier Paolo

        Come giudichereste uno scritto del genere se l’estensore non fosse L.Ron Hubbard? Come vi sentireste se qualcuno si permettesse di dirvi “Ehi il tuo lavoro non vale un c…o solo il mio è importante!”, oppure “Non puoi ribellarti a quello che io considero essere vitale per te….altrimenti fuori dai c…i!” Quanto vi sentite validati come “esseri” da un tale modo di fare? Chi è che ha chiesto a L.Ron Hubbard di “occuparsi” dell’umanità? Qualcuno di voi gliel’ha chiesto espressamente o e’ stata una sua scelta? Vi risulta che ci sia qualcuno che ha il diritto “divino” di imporvi come vivere la vostra vita?

  11. Pier Paolo

    Bene Simon…..non mi sembra però che su tale argomento ci sia mai stato un contradditorio (e sì che KSW1 è all’inizio di OGNI pacco di studio e specifica fin da subito le linee guida di condotta, fà insomma ben capire CHI è che comanda!), ho notato invece che quando qualcuno esprime un proprio pensiero che non rientra nello standard del bravo e devoto scientologo, anche in questo spazio inizia la trafila di “ammonimenti” e quasi subito il “colpevole” finisce con lo scusarsi per aver avuto l’ardire di mettere in dubbio un qualche dato stabile. Stesso identico modus operandi in essere nella tanto vituperata Chiesa di $cientology

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...