Archivi del mese: ottobre 2011

Quale Verita’ ? Spartacus ci scrive ……

Continua il grande contributo di voi compagni di avventura….

Davide Succi, alias SPARTACUS e’ un appassionato ed appassionante scrittore.

Il suo desiderio di contribuire al movimento Indipendente

lo ha portato a prendere in mano carta penna e calamaio

e stendere una serie di articoli

in modo che noi tutti possiamo essere partecipi

di cio’ che lui ha osservato.

Buona Lettura.

Grazie SParta

Francesco

 QUALE VERITA’?

A cura di Davide Succi

Questo scritto fa da introduzione ad una serie di articoli volti a determinare i punti fondamentali della nostra tecnologia e a vedere chiaro in ciò che la Chiesa di Scientology sta facendo ormai da diversi anni. Lo scopo non è quello di dimostrare che gli Indipendenti hanno ragione e la Chiesa ha torto poiché non c’è nulla da dimostrare. Soltanto le statistiche potrebbero dimostrare se le azioni, le decisioni, le strategie messe in atto dal management, siano state di successo oppure no. Ovviamente, non stiamo parlando delle statistiche relative ai valori materiali o denaro accumulati dalla Chiesa nel corso degli anni, bensì di quelle veramente importanti secondo gli scopi di Scientology. Sarebbe assai utile se tali statistiche fossero rese note, cosicché sarebbe possibile avvalorare o confutare i dubbi o tutto ciò che viene detto in merito all’operato del management. E’ possibile comunque osservare che, statistiche o meno, l’espansione tanto decantata agli event è, di fatto, una burla pazzesca.  Le org si stanno contraendo e i pochi staff che ancora restano aggrappati ai loro sogni, non se la passano affatto bene. Le cosiddette “Org Ideali”, che dovevano essere LA soluzione, si stanno dimostrando per quello che sono, vale a dire un prodotto overt, come risultato catastrofico di quell’assurda strategia scaturita dalla mente contorta di David Miscavige. Ma se Miscavige è la causa di tutti i problemi di Scientology, ogni singolo Scientologo,  in una certa misura, ne è responsabile. Ecco perché non ci interessa tanto sapere chi ha ragione e chi ha torto.

No, lo scopo non è quello, la situazione è evidente di per sé. Lo scopo, semmai, è quello di EVIDENZIARE o SOTTOLINEARE, policy alla mano, cosa Ron ha lasciato scritto affinché Scientology potesse raggiungere le vette stabilite.  I miei commenti hanno soltanto lo scopo di introdurre l’argomento ed eventualmente di discuterlo. Pertanto, il mio punto di vista non è rilevante, per quanto possa rispecchiare oppure no la verità o la situazione attuale.  Quello che ha scritto Ron invece SI e, a meno che proprio LUI non ci abbia spudoratamente mentito, la qual cosa è fuori discussione,  tutto si riassume in quanto la Chiesa si è attenuta agli scritti e alle parole di Ron e/o in quale misura se ne sia discostata. L’analisi tiene conto soltanto di questo, senza nemmeno porsi il problema del PERCHE’, in quanto sarebbe, a questo punto, un’analisi volta a comprendere le motivazioni della pazzia. Potrebbe essere interessante comprendere per quale motivo DM stia distruggendo la Chiesa di Scientology ma ci basta, in realtà, arrivare a stabilire che lo sta facendo senza ombra di dubbio, cosicché lo si possa rimuovere dal posto che è andato ad occupare immeritatamente e con l’inganno.

Ovviamente, affinché questo avvenga, è necessario che più Scientologists escano dal loro torpore e aprano gli occhi poiché soltanto così potranno VEDERE. Troppo semplice?  Forse, QUI, varrebbe la pena di soffermarci un attimo al fine di scoprire per quale strano motivo gli Scientologists sono invece così ottusi, a dispetto delle loro effettive capacità e/o addestramento ricevuto, da non riconoscere più la loro VERA Sorgente. Motivi ce ne possono essere tanti: parole malcomprese, incapacità di stare di fronte, out-ethics, considerazioni, PTSness, meccanismi del Bank eccetera eccetera. Quali che siano i motivi, il punto è che troppe persone non si rendono conto di trovarsi invischiati in una trappola micidiale, forse studiata apposta per loro. Ma se si può entrare in una cosa vi si può anche uscire e l’unico modo per riuscire a farlo è seguire la strada indicata da Ron attraverso la tecnologia da lui creata e sviluppata fino al punto da essere funzionale allo scopo. Queste ultime parole non sono state scritte a caso e vi invito a rileggere la frase di cui sopra.

Fatto? Bene. La cosa su cui voglio mettere l’attenzione è che Ron, ad un certo punto del percorso, ha scritto delle cose ben precise che poi sono diventate HCOB o PL. Prendendo in esame le Policy, un gran numero di queste sono state scritte negli anni sessanta e settanta, vale a dire dai quaranta ai cinquant’anni fa. Alcune Policy risalgono addirittura agli anni cinquanta.  Molte di queste poi, sono state magari riviste anche più di una volta nel corso degli anni, a mano a mano che Ron trovava altri dati. Tutto ciò, credo, al fine di migliorarne o correggerne la forma esistente, per aggiornarle secondo nuove scoperte, perché aumentavano gli Hat visto che l’organizzazione si espandeva, perché qualcosa di importante cambiava o cose del genere. Tuttavia, le Policy fondamentali erano già in esistenza e, laddove venivano applicate come indicato, producevano risultati.

Le Org, quindi erano provviste delle loro linee guida sotto forma di Policy e da quello che Ron scriveva già negli anni sessanta, le cose funzionavano piuttosto bene dal punto di vista organizzativo. Per ogni cosa vi era una soluzione. Per cui la tecnologia amministrativa di base relativa alle Org ERA disponibile a tutti gli effetti e, attraverso di queste, Scientology si espandeva, spesso anche inaspettatamente. Non vi erano scuse ad una mancanza di espansione. Tutto ricadeva nell’applicazione, non-applicazione oppure in una alterazione dell’applicazione delle Policy da parte di quel Gruppo, Org o Missione.

I feroci e numerosi attacchi che la nostra religione ha ricevuto in quegli anni sono stati disastrosi per gli scopi di Scientology ma – guardate bene questa cosa – le Organizzazioni ,  non solo sono sopravvissute a quegli attacchi, ma ne sono uscite addirittura rafforzate. La cosa ancor più degna di nota è che l’espansione è cresciuta esponenzialmente nonostante tutti gli ostacoli che provenivano dall’esterno.

Ora, se di miracolo si tratta, questo può essere solo il miracolo della Tech in quanto, se tutto ciò è potuto succedere, è soltanto perché la Chiesa di Scientology ha fatto quello che doveva fare, senza doversi inventare soluzioni disperate o sviluppare strategie incredibili o cose del genere. E’ bastato, infatti, applicare la Tecnologia di Ron, così come lui l’aveva scritta nelle Policy o come l’aveva diffusa attraverso le sue conferenze, eccetera. Nulla di più. E pensate che allora non c’era nemmeno la IAS a raccogliere camionate di dollari per contrastare il nemico. Soltanto la Tech e ovviamente la buona volontà da parte degli Scientologists. E’ probabile che siano serviti anche tanti soldi per fronteggiare le varie situazioni ma se è così, è soprattutto VERO che quei soldi sono stati CERTAMENTE convogliati verso la piena risoluzione delle cose, visto come poi sono andate le cose. Su questo non ci sono dubbi, come non ci sono dubbi sull’efficienza dimostrata da coloro che si sono presi carico di una responsabilità così elevata e ancor più aggravata dal momento storico forse più critico per tutta Scientology.

La stessa cosa non possiamo dire della IAS, il cui unico scopo non espresso pare essere quello di raccogliere incessantemente enormi, spropositate somme di denaro come se questo rappresentasse la soluzione al Clearing planetario o per far sì che questo si verifichi. In relazione a quanto scritto sopra e giusto per rimarcare alcuni concetti, Scientology si è espansa e ha difeso se stessa dagli attacchi solo applicando la Tech. Questa Tech, non contemplava allora, come non contempla né tantomeno giustifica adesso, la presenza di un’associazione come la IAS. Non ne ha alcun bisogno. E parlando di bisogni, nemmeno gli Scientologists hanno la necessità di avere un socio che chiede loro soltanto una montagna di soldi – senza tra l’altro offrire un “prodotto di valore” in cambio – cosa che li priva della possibilità di progredire più velocemente sul Ponte. L’unica cosa che vuole uno Scientologists è andare a OT e/o addestrarsi come Auditor per aiutare gli altri a fare altrettanto. Questo è il suo scopo, vuole raggiungerlo e nemmeno mettere troppo tempo in mezzo. Di ostacoli ne ha già abbastanza nel suo ambiente ordinario. Si presume che abbia una certa consapevolezza delle sue dinamiche e che abbia una certa responsabilità, per cui non si tirerà certamente indietro quando sarà richiesto il suo aiuto. Ma tutto l’aiuto che può essergli richiesto dovrebbe essere allineato ai suoi scopi e a quello del suo gruppo nel rispetto degli scopi di Scientology. Questo significa che l’AIUTO non deve per forza avvalersi del SACRIFICIO o di qualche strana sorta di abnegazione estrema. E giammai deve ricadere in qualcosa di imposto, poco chiaro oppure rientrare in una sorta di prassi operativa, di continua emergenza, di estremo pericolo presunto o reale che sia o cose del genere. La IAS è assolutamente IMPOSTA. Oltre ogni misura. Mi sento di poter dire che NESSUNO l’abbia richiesta in primo luogo o ne sentisse la mancanza, a parte colui che l’ha creata in flagrante violazione delle Policy di Ron. Potrebbe, tuttavia, essere di qualche utilità ma dovrebbe essere riformata e adottare ben altri sistemi.

Va bene. Tornando al discorso delle Policy, come tecnologia funzionale per le organizzazioni, ho detto che già negli anni sessanta, l’uso standard delle stesse dava, come prodotto, maggiore sopravvivenza ed espansione. La Policy senz’altro più conosciuta nell’ambiente è “MANTENERE SCIENTOLOGY IN FUNZIONE” e precisamente quella che si può trovare all’inizio di qualsiasi Corso accademico o specializzato. Penso che non esista Scientologo che non la conosca o che non l’abbia letta, studiata o ristudiata più e più volte. Essa risale al 7 febbraio 1965 e, da come dice lo stesso Ron: “CIO’ CHE DICO IN QUESTE PAGINE E’ SEMPRE STATO VERO, RIMANE VERO OGGI, RIMARRA’ VERO NEL 2000 E CONTINUERA’ A RIMANERE VERO DA ALLORA IN POI.” Quindi era valida ancora prima di quell’anno, è valida oggi che siamo nel 2011 e continuerà ad essere valida finché magari Ron non ritorni a noi e ci dica di essersi sbagliato. In ogni caso starà a noi decidere se essere d’accordo con lui oppure no. Infatti, quanto detto nella Policy – come del resto in qualunque altra Policy, Bollettino, Conferenza o Pubblicazione – dovrebbe essere vero al di là di Ron perché quella non è la SUA verità. Quella E’ la verità. Oppure è la verità che Ron ha scoperto e/o reso funzionale agli scopi.  Non può essere altrimenti poiché, in caso contrario, sarebbe come dire che la legge di gravità è la verità di Newton o qualcosa del genere. In poche parole… non è vero solo perché lo dice Ron, ma si potrebbe anche dire: non è vero perché lo dice SOLO Ron. Sfumature.

Comunque, nella misura in cui una persona comprende quella cosa, ne fa esperienza e così via, arriva a stabilire da solo che quella cosa è vera. A quel punto sa che è così e darà  il suo massimo accordo a quella verità. Per cui, coloro che l’hanno capita, per integrità, tenderanno ad  appoggiarla e a difenderla. La Policy crea l’accordo del gruppo. Quanto più sarà vera per l’individuo, tanto più accordo ci sarà da parte sua, così come determinazione e/o responsabilità nel far sì che essa venga applicata correttamente perché sa che soltanto quella è la cosa giusta. Una cosa che voglio aggiungere è che ho letto, studiato ed ascoltato parecchio materiale di Scientology ma in nessun HCOB, libro o conferenza, Ron si esprime, a volte, così duramente come fa invece in molte Policy.

Certo, il modo in cui lui comunica è sempre molto diretto anche se spesso, soprattutto nelle conferenze, gli piace giocare un po’. Nelle Policy, mi sembra che usi un’altro tono. E’ un tono deciso, come se quello che ti sta dicendo sia questione di vita o di morte. Qual è la differenza sempre che esista una differenza? Intanto, sta parlando allo staff, agli executive, agli amministratori, ai manager. Costoro hanno il massimo della responsabilità su azioni che coinvolgono un cospicuo numero di persone, azioni che possono determinare la sopravvivenza o il soccombere di quel gruppo. E’ chiaro poi, che più in alto ci si ritrova ad operare nella struttura e maggiori sono le responsabilità. Il management, lassù in cima, deve essere ancora più abile – organizzativamente parlando – deve stare più all’erta cercando, al tempo stesso, di non commettere errori così gravi che possano compromettere la sopravvivenza di Scientology, quella di un gruppo o anche quella di una singola persona. Sebbene provvisto di Policy che ne regolamentano  il suo particolare operato, per intenderci, policy ad esclusivo utilizzo del management, esso non è esente dalla conoscenza e/o dall’uso delle Policy fondamentali di un’organizzazione. Cosa voglio dire? Semplicemente che i piani, le strategie, i programmi che il management mette in esecuzione devono COMUNQUE e SEMPRE essere allineati e conformi alle Policy, soprattutto a quelle di base. E se il management decide che da oggi si fa così invece che cosà in base a bla, bla, bla e bla, mi deve far vedere dove sta scritto, specialmente quando una moltitudine di Policy di Ron dicono il contrario, una cosa differente o anche soltanto “leggermente” diversa. In poche parole, qualcuno potrebbe essere portato a credere che il management operi in base a Policy a noi sconosciute che contengono dati che sono, per così dire, al di sopra di altri o cose del genere. Inutile dire che, se fosse così, allora avremmo tutte le ragioni di usare il “Volume 0” per accendere il camino.

Giusto per chiudere questo discorso, quindi, ecco forse spiegato il perché Ron risulta essere molto più severo – se vogliamo – riguardo ai fondamenti organizzativi. Ma questo è soltanto il mio punto di vista.

Tornando a “Mantenere Scientology in Funzione”,  com’è noto, qui Ron dice chiaro un sacco di cose ma tutto ruota intorno ad una cosa fondamentale. In poche parole (questo è quello che ho capito io che non sono un genio) dice che se vogliamo far sì che Scientology continui ad esistere, bisogna applicare la corretta tecnologia difendendola con vigore da applicazioni che si discostano anche di poco dagli standard stabiliti. Di quale tecnologia sta parlando? Beh, dagli esempi che lui porta, sembra si riferisca alla tecnologia di auditing, quella cioè racchiusa negli HCOB. Si, non ci sono dubbi, parla proprio di questo. O no?

Fine prima parte

Bene, qui termina questa lunga introduzione e non perché sia finita qui, anzi, siamo soltanto all’inizio. Ci sono parecchie cose, infatti, da dire a riguardo, l’analisi è lunga e le Policy sono veramente tante. Per il momento digeritevi questo mattoncino e fatemi sapere se posso continuare su questa linea oppure devo darmi all’ippica.

SPARTACUS

26 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Scientology indipendente, Uncategorized

“THETAN RIBELLI”

scientology indipendente, scientologist indipendenti

La storia, lungimirante e paziente, insegna a tutti noi una lezione importante. Ogni tiranno è caduto e ogni tiranno cadrà.

Dalla dichiarazione di Indipendenza Americana del 1776:

Noi riteniamo che le seguenti verità siano di per se stesse evidenti, che tutti gli uomini sono stati creati uguali, che essi sono stati dotati dal loro Creatore di alcuni Diritti inalienabili, che fra questi sono la Vita, la Libertà e la ricerca della Felicità; che allo scopo di garantire questi diritti, sono creati fra gli uomini i Governi, i quali derivano i loro giusti poteri dal consenso dei governati; che ogni qualvolta una qualsiasi forma di Governo tende a negare tali fini, è Diritto del Popolo modificarlo o abolirlo, e creare un nuovo Governo, che si fondi su quei principi e che abbia i propri poteri ordinati in quella guisa che gli sembri più idonea al raggiungimento della sua sicurezza e felicità. La prudenza, invero, consiglierà di non modificare per cause transeunti e di poco conto Governi da lungo tempo stabiliti, e, conformemente a ciò, l’esperienza ha dimostrato che gli uomini sono maggiormente disposti a sopportare, finché i mali siano sopportabili, che a farsi giustizia essi stessi abolendo quelle forme di Governo cui sono avvezzi. Ma quando un lungo corteo di abusi e di usurpazioni, invariabilmente diretti allo stesso oggetto, svela il disegno di assoggettarli ad un Dispotismo assoluto, è loro diritto, è loro dovere, di abbattere un tale Governo, e di procurarsi nuove garanzie per la loro sicurezza futura.

Forse è solo fantasia, illusione, speranza, sogno o magari è quella spinta innata in molti individui che gli fa rifiutare la realtà di una vita “preconfezionata” composta da nascita, creazione di sogni, morte e … tanti saluti, hai avuto il tuo tempo e il tuo spazio, fine dei giochi. Addio sogni di gloria, addio a tutto quello che hai creato e desiderato… non puoi averli più, ti vengono tolti brutalmente assieme al tuo corpo. Nascita, creazione di sogni, morte. Non è concesso di più. Ma…. che storia è questa? Ci dicono anche che c’è un Dio misericordioso che vede e provvede… ma a cosa?! È fantascienza?

Fin da piccolo ho rifiutato questo accordo, questa realtà. Non ha logica! Chi ci nasconde la Verità e perché? Sono domande che qualsiasi individuo “ribelle” o anticonformista e poco credulone, si è posto. Forse un rimasuglio di Consapevolezza?

Un gruppo di Thetan ribelli ha detto NO a questa realtà imposta, e con forza e grinta ha cercato una strada versola Verità. Molti si sono ritrovati lungo la strada tracciata da L.R.H. Ognuno di loro con i suoi tempi e modi, ma avendo in comune la stessa esplosione di consapevolezza che li ha spinti a percorrere quella strada, quel Ponte verso la Verità e la Libertà, con un forte desiderio e certezza di credere che la vera “fantascienza” è la vita che ci fanno “vedere” in questo pianeta, e che la realtà è ciò che ci “passano” per “fantascienza”.

Poi è arrivato l’Alieno, o forse soltanto un volgare, solido umanoide, l’Implanter DM, e ha provato a stoppare, confondere, infrangere e invalidare questi sogni. Alcuni Scientologist sono rimasti intrappolati nella sua rete e credono in lui, anziché credere a Ron e a se stessi, per loro è un po’ più difficile aprire gli occhi; altri si sono fatti da parte delusi da ciò che vedono, altri ancora vedono che c’è qualcosa che non va… ma continuano a rimanere all’interno. Alcuni, delusi, hanno cercato altre strade alternative, il resto è sotto ai nostri occhi… “Cattedrali” vuote, Tech alterata e business. Molti sono stati “feriti” nello Scopo.

Ma nella storia c’è sempre stato un gruppetto di “Thetan ribelli”, non disposti ad accettare le soppressioni, che hanno saputo ricostruire i propri sogni e gli scopi personali e del gruppo.

Ma allora, qual è il futuro di Scientology… dopo l’intrusione di DM?

Statisticamente un dittatore, Hitler, Mussolini, Saddam, Gheddafi, ecc., ha mantenuto il suo potere per circa 30 anni… Noi Scientologist non siamo persone “comuni”, quindi DM il tuo tempo è SCADUTO!

Per una manciata di amici “feriti nello Scopo”… e anche per me, Ron dice:

“Se gli uomini si prendessero un po’ più cura, se avessero una comprensione migliore dei loro scopi, si sforzerebbero di più a sopravvivere, ma persi nella confusione di ideologie intese solo a confonderli, che possibilità resta loro?

La possibilità che hanno è Scientology. Stiamo dando loro questa possibilità e se non trasmetti loro la tua conoscenza, stai abbandonando loro, te stesso e noi. Questa è l’unica opportunità per l’Uomo. Gliela devi dare, altrimenti si troverà di fronte ad altri pianeti, altri tempi, altri luoghi, ma non sarà più qui.

Scientology non è tanto la prima scienza della comprensione dell’Uomo quanto il suo ultimo appello alla ragione…

Ora sta a noi agire. Sta a te, e solo dopo questo potremo dire che con onestà sta all’Uomo di agire.”

(Tratto da “Scopo” , un articolo di L. Ron Hubbard)

E ancora:

… “Nessuno di noi può continuare a fingere che tutto va bene o che tutto andrà a finire bene. Non è così.

A meno che non ci facciamo audire, moriremo in quanto esseri. Se non viene effettuato uno sforzo importante ed efficace per arrestare il declino dell’Uomo, questo pianeta diventerà di nuovo un deserto arido…

I tempi devono cambiare.

Per troppo tempo siamo scesi in basso, verso l’oblio personale e sociale.

Abbiamo un modo per farcela. Noi siamo l’unico gruppo sulla Terra ad avere una soluzione funzionale. È ora che ognuno di noi se ne renda conto e che la usi…

I tempi devono cambiare.

Non dobbiamo permettere a nessuna pressione del governo, a nessuna campagna da parte di “guaritori” incompetenti che hanno già fallito, a nessuna minaccia, derisione o punizione, di trovarsi sul nostro cammino.

I tempi devono cambiare.

E noi, gli Scientologist, siamo coloro che li stanno cambiando.”

(Tratto da “I tempi devono cambiare” di L. Ron Hubbard)

… E ancora:

Tu hai potere e dignità

guadagnati in questi secoli passati.

Tutto ciò che è stato grande

può diventare ancora più grande.

Tutto ciò che è stato bello

può diventare ancora più bello.

( Da Inno all’Asia. Di L. Ron Hubbard)

Beh, che dire, una boccata d’aria theta… per i thetan!

Non voglio apparire “sapientone”, non lo sono, c’è gente veramente saggia che legge e scrive in questo blog, e ho molto rispetto per loro e i loro commenti, ma voglio concludere pensando che:

Il sole sta sorgendo in “Scientology della Nuova Era”, e questo è grazie all’iniziativa di alcuni individui di buona volontà che hanno deciso di scrollarsi di dosso un passato tenebroso della Chiesa e sono entrati fiduciosi nel futuro, dove non c’è posto per gli SP e i loro replicanti.

Patrik

32 commenti

Archiviato in DATI STABILI, DICHIARAZIONI DI INDIPENDENZA, Scientology indipendente, SUCCESSI

Cosi’ parlarono D.M. ( -_- )

Zupperman DM version ( Robottini )

Eh gia’ !

Cosi’ parlarono Diogene e Mirko …. 🙂

Commenti da sviluppare dal mio punto di vista, argomenti caldi e costruttivi in termini di futuro.

Questo e’ lo spazio adeguato per poterli ampliare.

Buona giornata !

—————————————————————————

Caro Francesco,
Come ben sai, i percorsi storici (anche i più tortuosi e imprevedibili) sono il mio territorio preferito per una riflessione coerente se non addirittura preveggente… Dopotutto, il filo conduttore dell’auditing è l’as-is della traccia passata al fine di poter fronteggiare il presente così da riuscire a modellare un futuro migliore… e chiedo scusa se lo dico in parole terra terra perchè voglio arrivare subito al tema principale: c’è altro da salvare in Scientology oltre la tech e la sua filosofia codificata? Sappiamo tutti che il sistema più semplice per cambiare o distruggere il mest è cambiare idea al riguardo… ovviamente prima bisogna essere in grado di cambiare idea senza risentire effetti negativi… di base si lascia una verità per un’altra.
Noi umani (a parte qualche bastardo) siamo tutti anime semplici…
Dunque la realtà viene mantenuta in vita dalle idee ed è improbabile che un impero (o anche solo un’antica osteria) scompaia di punto in bianco senza lasciare traccia o qualche anima avvinghiata alle rovine.
Dobbiamo essere consapevoli che Scientology ha condizionato quattro generazioni di “fedeli” e non è detto che l’ultima sia la più deviata o la più disinformata… tutto si fonda sul classico “fattore di realtà” e questo è tutto ciò che conta, il terreno di scontro delle idee… la potenza economica, i palazzi sfarzosi e i posti di comando prestigiosi non sono irrilevanti ma neppure determinanti per i cambiamenti storici.
Come nota cinica, non posso non evidenziare il fatto che non sempre vincono “i buoni” e benchè si dica che la verità trionfa sempre, è anche vero che la verità non è immutabile… insomma sono le idee che plasmano la verità, l’isness della realtà in cui si crede…
Sono anch’io dell’avviso che storture e “false verità” sono implicite in Scientology fin dall’inizio poichè si tratta di un’opera geniale ma pur sempre umana e questo lo sapeva pure Ron, che ha incessantemente cercato di proteggere e di perfezionare la sua creatura, però adesso siamo al punto di chiederci se siamo in grado di dirimere ciò che è positivo da ciò che è negativo nel mondo di Scientology… e se ci poniamo questa domanda, vuol dire che le opinioni al riguardo sono variegate e tali rimarranno per molto tempo a venire.
Una cosa è certa: il monopolio è spezzato… ma il puzzle si è disfatto ed ora servono idee…

Diogene

————–

Mi piace questo tema…
Per tanto tempo nei miei commenti, sono quasi 2 anni che commento nei blog indi, ho posto gli stessi quesiti che si ripropongono qui oggi: LRH ha fatto un eccellente lavoro, o solo uno ottimo, o buono?

Scn è stata codificata così bene da essere poi ben comprensibile, o ha perso per strada negli anni un po’ (o un bel po’) di intelligibilità, tanto da diventare abbastanza complicata, e/o da dare capogiri (3° barriera allo studio/apprendimento gradiente saltato: sensazione di vertigine) che fanno scappare un bel po’ di gente? E/o creano delle creature confuse, “ma determinate” a distruggere (mal comprensioni che distruggono), che si aggirano per le Org?

A proposito di gradienti saltati, descritti nella tech di studio, ricordo che nel corso Student Hat si dice anche, che la causa delle difficoltà dello studente, impegnato nell’atto dell’apprendere, sia spessissimo da far risalire dall’insegnante (o libro dell’insegnante): o perchè usa a vanvera parole che lui stesso non conosce, o perché spesso “mena il can per l’aia”, e non concretizza, o perché fa perdere “il filo del discorso” allo studente, causandogli un gradiente saltato.

A me pare che questo sia “il dramma” più evidente e disfattista/distruttivo in Scn (mal comprensioni che distruggono) a cui si può risalire come nocciolo della questione (basta vedere quante ne a combinate DM, nel tentativo “di riparare” le sue mal comprensioni… cioè ha riflesso in tutto il campo il suo caso da studente fallito, oltre che tutto il resto dell’impalcatura del suo bank).

Cioè ha ragione Diogene (molto attento come sempre) nel dire che sono le idee quelle che fanno la storia, e se è per questo anche gli universi (è un sunto molto stringato e succinto, di poche parole, ma è un evidente nocciolo della questione); ma è tramite il comprendere o il mal comprendere che poi si hanno delle idee sane o insane.

Sono d’accordo con Candido che quello posto da Diogene, e da Francesco prima, è un argomento su cui riflettere a voce alta (scrivendo) per qualche giornata.

Adesso non mi posso esprimere pienamente, ho degli impegni precedentemente assunti con il sistema economico di questo pianeta, ma mi farebbe piacere sentir argomentare al riguardo.

Arrivederci a presto su questo schermo.

Mirko

38 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Uncategorized

I guerrieri di Shambhala

Questo scritto lo dedico a tutti coloro che stanno intraprendendo la strada dell’illuminazione personale. In special modo a coloro che lo stanno facendo nel campo Indipendente di ieri e di oggi.

Un vero guerriero di Shambhala non combatte con armi o forza, la sua forza risiede in lui. Nel suo cuore si trova la pace verso ogni essere umano. 

Un vero guerriero è sopratutto colui che combatte col cuore.

Scientology indipendente, scientologist indipendenti

I Guerrieri Bodhisattva di Shambhala

Nella tradizione Buddhista Tibetana si narra che ci sarà un tempo in cui tutta la vita sulla terra sarà in grande pericolo.

Un tempo in cui saranno sorti grandi poteri barbarici, ciechi e sfrenati nel lusso e nel potere, forze che non amano la terra, non amano la bellezza, ma solo il potere.  Sebbene accumulino grandi quantità di riserve di beni e di risorse, essi dissipano le loro proprietà in imponenti preparativi per distruggersi l’uno con l’altro. Nemici mortali giurati, essi sono intimamente connessi, come immagini in uno specchio, ed hanno molto in comune: armamenti di incalcolabile capacità distruttiva e tecnologie che distruggono il mondo. Sarà in questo tempo di pericolo, quando il futuro di tutti gli esseri sarà appeso ad un filo, che emergerà il Regno di Shambhala.

Non potete recarvi a Shambhala perché non è un luogo. Il Regno di Shambhala esiste nei cuori e nelle menti dei guerrieri di Shambhala. Non sarà possibile riconoscere a vista i guerrieri di Shambhala, dato che essi non indossano uniformi né mostrine, non hanno bandiere, né elmetti né scudi.  Essi si muovono sempre sul terreno dominato dai barbari.

Verrà il tempo in cui sarà richiesto il grande coraggio di questi guerrieri. Sarà necessario il loro coraggio morale e fisico perché essi devono entrare nel cuore del potere barbarico e smantellare i mostruosi armamenti. Per eliminare questi armamenti, nel vero senso della parola, essi devono entrare nei corridoi del potere, dove sono prese le decisioni globali e gli armamenti sono ideati e protetti.

I guerrieri di Shambhala sanno di essere in grado di farlo perché comprendono che questi armamenti, per quanto orribili possano essere le carneficine con essi compiute e per quanto vasto possa essere il loro raggio d’azione, sono creati dalla mente umana. Nello stesso modo dalla mente umana possono essere distrutti. I pericoli che minacciano la vita sulla Terra non vengono da entità malvagie o malevoli poteri extraterrestri. Essi sorgono direttamente dalle nostre scelte e dai rapporti. Così i guerrieri di Shambhala devono cercare di sconfiggerli per mezzo di solo due armi. La prima è la compassione che scaturisce dal fuoco del cuore e ci porta ad agire a beneficio di altri esseri, la seconda è la comprensione dell’interdipendente manifestazione della vacuità di tutte le cose.

Con la comprensione si realizza l’interconnessione, e che ogni azione compiuta con motivazione pura influisce sull’intera rete, portando conseguenze che non possiamo misurare né vedere.
Tuttavia la sola comprensione può essere troppo distaccata, e per avanzare con forza e chiarezza avremo bisogno del fuoco della compassione, dell’apertura verso la sofferenza del mondo.

Usati abilmente e coraggiosamente, questi due elementi insieme sono i soli strumenti a disposizione dei guerrieri per neutralizzare gli armamenti dei barbari e manifestare il Regno di Shambhala.

Armati di questi strumenti e del loro intento verso l’unico scopo, questi guerrieri porteranno il loro regno a manifestarsi.

Seguendo questa linea d’interpretazione, esiste un’antica storia tibetana molto significativa che narra di un giovane il quale, in cerca di questo misterioso regno, durante le sue peregrinazioni giunse alla  caverna in cui  viveva un vecchio eremita .  Questi gli chiese:

Dove stai andando ?”            ” Vado a Shambhala ” rispose il giovane
Ah, molto bene – disse l’eremita – ma allora non dovrai andare molto lontano.

Perché devi sapere che il regno di Shambhala si trova nel tuo cuore.

9 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology indipendente

SEA ORG MEMBERS ANZIANI SI SFAMANO A MEALS ON WHEELS

scientology indipendente, scientologist indipendenti

Maurizio Serafini,mentre era a Casa Minelli, mi ha raccontato una sua esperienza mentre era a Flag e stava rientrando in forza nella Sea Org….

Si trovava nei pressi di uno dei tanti Supermercati nella ridente cittadina (?) di Clearwater quando ha notato uno dei tanti barboni che gironzolano nei pressi del parcheggio.

Lo riconobbe ed era effettivamente chi non si sarebbe mai aspettato di trovare li in quella condizione.

Sappiamo bene quanto siano considerate persone di inestimabile valore gli Auditor di CL XII, chissà i C/s !?

Maurizio, se vuoi scrivi chi era e come andò…..

Mi piacerebbe che tu lo scrivessi con il tuo carattere, cosi come me lo hai raccontato.

Ma per rimanere in tema ecco a voi, grazie a Simon Go Go Go Bolivar,cosa ci ha trovato e tradotto di “bello”…..

Che Dio abbia pieta’ di coloro che hanno scaricato queste persone per strada !  – Francesco

Ci sono parecchi cittadini anziani, Ex Sea Org member dell’area di Los Angeles, che sono stati messi in ritiri per anziani o cacciati via perché non sono più in grado di lavorare per DM. Ora riescono a malapena ad arrivare a fine giornata e si sfamano a Meals on Wheels, una organizzazione no-profit che aiuta i cittadini bisognosi anziani fornendo loro pasti caldi a aiuto di ogni tipo.

Questo gruppo WOG sta facendo per gli Ex staff di Scientology ciò che David Miscavige e la sua piccola armata di “Ministri Volontari” non riescono a fare; cioè semplicemente si rifiutano di prendersi responsabilità dei loro anziani.

Lo scopo di Meals on Wheels è di promuovere la dignità e l’indipendenza del disabile, dell’anziano e delle persone senza tetto, distribuendo pranzi nutrienti e coordinando i vari servizi di cui hanno bisogno.
Non solo questo, una volta che questi poveri Sea Org Member vengono sbattuti fuori dalla Sea Org, vengono trattati come barboni, e non gli è più permesso di entrare negli spazi delle AO, tipo il CC Restaurant, o di fare corsi in una qualsiasi delle org di Los Angeles, o semplicemente di fare incontri socializzanti con scientologist attivi o appena entrati.

Questi contatti sociali sono ciò di cui hanno più bisogno, dato che essendo anziani hanno tanto da insegnare e socializzare è un grande aiuto per loro.

In tutte le società gli anziani sono rispettati e trattati con amore e compassione, in Scientology no, vengono emarginati.

Mentre i Ministri Volontari stanno aiutando degli stranieri, essi stanno trascurando i loro stessi amici. Se pensate che queste persone si trovano a Los Angeles, a un passo da casa, cosa succederà agli anziani di Flag quando diventeranno troppo vecchi per lavorare?

Vengono tenuti lontano dall’occhio del pubblico, in luoghi di ritiro per anziani, dove gli è strettamente proibito parlare di Scientology o di menzionare che sono stati sullo staff. Naturalmente il tutto viene pagato con le nostre tasse, mentre DM e i suoi confratelli stanno diventando sempre più ricchi.

Cari lettori di OSA, questo può succedere anche a voi. Cosi non dimenticate di pagare la Sicurezza Sociale per il vostro pensionamento, perché la vostra Org non lo farà. Il piccolo David sta portando tutti i soldi in Lussemburgo.

Dove vanno a farsi aiutare i vecchi scientologist quando raggiungono gli anni del tramonto?

Qui:

NEW ERA SENIORS INTERNATIONAL

Deducibilità delle tasse, “Aiuto” per gli anziani scientologist su come entrare nei programmi di assistenza pubblica, come evitare le cliniche psichiatriche, mollare il corpo con assistenza personale nel trovarne uno nuovo.

Sono solo alcuni dei vari servizi disponibili. Dovete leggerlo per crederci!

Questa cosa mi ha veramente disgustato, per il semplice fatto che gli scientologist del pubblico sono dovuti intervenire a causa del fallimento della Chiesa, che ha lasciato i suoi membri più anziani senza nessun tipo di pensione e senza soldi.

Ecco cosa hanno fatto negli anni queste persone e quali sono i loro scopi.

Ecco la Scientology lunatica dei tempi migliori:

New Era Seniors International (NESI)
Creare una Nuova Realtà per l’invecchiamento

Carolyn Holt, E.D. 323.661.1903
1405 N. New Hampshire Ave. #207
Los Angeles, CA 90027

Due tipi di attività:

  1. Aiutare gli individui anziani a trovare soluzioni per problemi particolari, attraverso riferimenti nelle risorse della comunità, ai membri del nostro gruppo di scambio, e simili. C’è una vasta schiera di risorse comunitarie per gli anziani e noi vi mostreremo come avvalervene.
  2. Preparare programmi per aiutare un grande numero di anziani, tipo network di volontariato tramite codice postale, disseminare informazioni sui rudimenti legali per problemi di fine vita, ed eventualmente delle nostre infrastrutture per un totale ritiro.
    ————————————————–
    1998 New Era Seniors Inc. (sono nel business almeno da quell’anno)

TRANSIZIONE E DISTACCO DALLA VITA

  • NESI è onorata di dare benvenuto al suo nuovo consulente per la “Transizione dalla vita”, Julie Schwartz. Julie ha molta esperienza nell’aiutare coloro che hanno deciso che è tempo di andare. Li aiuta a chiudere i loro cicli e li porta a fare shopping per un nuovo corpo! Non c’è nulla come essere Causa sulla Vita sul futuro di un altro! Magnifico! Proprio magnifico! Benvenuta Julie.

La NESI sta organizzando un affascinante seminario per quelli della zona di Los Angeles:

– TRANSIZIONE DA UNA VITA ALLA PROSSIMA – E LO FARETE A PUNTO CAUSA! –

______________$$$$$_______________

Ma eccovi i nomi dei soci di questa proficua attività di terza dinamica. Teneteli a mente.

Fondatore e Amministratore NESI – Susan Walker:

Membri fondatori dall’USA: Susan Walker, Barry N Watson, Carolyn Holt, Peggy, Barnes, Sandra Baikie, Mark Kevitt, Joan Kevitt, Constance Silton Lynn, Peters Rebecca, Weiss Sara, Smith Marilyn, Carvin Kenneth, Barrett Hedy, Oliver Frances, Jackson David, Carlson Richard, Coanda Laura Masters, Barbara Bourgeous, Kathleen Gregg, Sharron Goldwasse,r Elfreda Karle, Dorothy Livengood, Eldon Kaufman, Ron Suiter, Donnella Frost, Sue Zenger, David Hunte,r Pat Curtis, David Curtis, Cheryl Schawalbe, Marcia Powell, Willard Michlin, Clare Anahu, Judith Townsend,
Marti Marshal, Virjinia Smedberg, Shana Daum, Rebecca Mate, Marilyn Totten, Pam Kilpatrick, Dick Dimmock, Marie Dimmock, Scott Campbell, Karry Campbell, Pamela Blehert, Dean Blehert, Aileen Cronin, Julie Schwartz, David Holt, Ron Suiter, Scott Campbell, Karry Campbell; and Bud Suiter, Robyn Robichaux, Blue Monroe, Malcolm Anderson, Mario Feninge,r Suzanne Van der Merwe, Polly Hertz, Laura Malm, Tom Lynch, Lowell Alexander, Merry Alexander,
Dalla Nuova Zelanda: Alison Axford, Lynnaire Liversedge, Vicky Casement, Mary Stevens,

Ora, dire che almeno qualcuno si è preso in carico gli anni del tramonto dei vecchi SO, quando era la Chiesa a doverlo fare, è già un fatto strano, ma vediamo di scoprire se sotto sotto non c’è il trucco. Molti di noi conoscono bene le varie attività messe in piedi da scientologist con pochi scrupoli e la sfiducia è ormai realtà diffusa.

Come disse una volta l’anziano Andreotti: “Pensar male è peccato, ma spesso si indovina.”

Che non sia la solita fregatura per speculare anche sui nostri vecchi amici.

32 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Dianetica nera, Scientology reverse

Storia nostrana…. Ricordi di Flag Land Base, Solo Nots & L’s …… TECNOLOGIA PERDUTA ?

Scientology indipendente, scientologist indipendenti

Ecco un commento di Paolo Facchinetti che ho deciso di rendere un Post, in quanto Lui racconta il periodo passato nella Neo Flag Land Base di Clearwater ( Florida ), dove lui , che allora era SNR C/S ITALY, ha curato e tradotto SOLO NOT’S e le liste degli L’S in Italiano, in modo che chiunque di lingua italiana fosse andato a Flag per ricevere quei servizi, non avesse il prerequisito di conoscere perfettamente l’inglese ma invece la possibilità di farli nella propria lingua.

Quindi, l’SP interplanetario Paolo Facchinetti è stato colui che ha fatto in modo di poter raggiungere “Causa sulla Vita” all’interno della Cof$, e responsabile di aver reso possibile la consegna degli L’s (3 livelli che attualmente costano quanto tutto un ponte) in Italiano …

Effettivamente, credo che se i robottini sul 7, quelli che se mi incrociano piuttosto che riuscire a confrontarmi fissano intensamente i lacci delle proprie scarpe fino ad andare a sbattere contro qualcosa o qualcuno, venissero a conoscenza da quale pulpito il loro livello e’ stato reso Italiano …

Forse si darebbero alla macchia.

Ma ora lascio il monitor alla storia di Paolo.

Francesco

Il SNR C/S ITL Paolo Facchinetti ( quando aveva ancora i capelli 🙂 )

Ho letto solo adesso bene lo scritto di cui sopra.

(NDR: Paolo si riferisce al terzo capitolo di Abuse at the top, il libro di Amy Scobee)

Mi ha incuriosito perché io sono stato a Flag per 5 o 6 mesi proprio in quel periodo.

Gary Gleason era il Commanding Officer WW; mentre ero lì venne destituito e sostituito con Bill Franks.

Dopo poche settimane anche Bill Franks venne destituito e sostiutuito con Guillaume Lesevre.

Quando arrivai a Flag dopo tre giorni di viaggio senza chiudere occhio, venni mandato a dormire proprio in quei garage nel semiinterrato di cui parla l’autrice dell’articolo.

Aprii la porta, guardai la scena allucinante che mi si parava di fronte, tornai nella hall di Fort Harrison chiesi allo staff quanto costava dormire in una stanza normale, mi disse la cifra, appallottolai i dollari richiesti e glieli tirai dietro (piccola drammatizzazione!), il cibo dello staff era riso in bianco e fagioli.

Fortunatamente trovai il mio vecchio pc e amico Mazzorato che mi ospitò nella sua cabana e mi invitò a mangiare con lui nella “lemon tree!” (caspita mi ricordo ancora il nome del ristorante!) in cambio di piccole traduzione dal veneto-all’americano e viceversa.

Quindi io passai 5 o 6 mesi fantastici facendo OT VI e VII e traducendoli per gli italiani; come pure le liste delle Ls.

Finito il ciclo, con qualche divertente passaggio in etica a causa di qualche knowledge report su di me scritto da qualche devota, avrei dovuto andare direttamente a Los Angeles per lavorare sotto il Senior C/S International (David Mayo) sulla revisione dei checksheet di Classe VI.

Venni chiamato invece da un executive di Flag che io conoscevo già perché era stata il Senior C/S Europe che mi informò che il progetto non si sarebbe più tenuto a Los Angeles sotto David Mayo ma a Flag, rimanendo piuttosto sul vago e sul misterioso.

Ovviamente, nel frattempo era successo quel che era successo, cioè David Mayo era stato rimosso e recluso, ma non lo sapevamo.

Me ne tornai in Italia, nel giugno dell’82, e poco dopo cominciò una via vai di mission che andavano e venivano da LA, Finance Police, viaggi a Copenhagen per ragioni misteriose che culminarono nel febbraio del 1983 quando mi venne comunicato che dovevo andare a Copenhagen a mie spese per ricevere un Comm Ev. per non so quali crimini e che mi era proibito entrare nell’Org di Milano, al che salutai tutti e me ne andai sapendo che non sarei mai più rientrato.

E’ un piccolissimo pezzetto di storia.

Da notare che tutto questo è accaduto prima dell’epoca di David Miscavage; qualche anno prima.

Se è vero che la tech richiede di trovare il basic per far blow una catena, voglio far notare, come fa notare ancor meglio di me questo articolo di Amy, che Miscavage è un pesantissimo item sulla catena, ma non è il basic.

Paolo Facchinetti & David Mayo recentemente su Orione

Nota della Reception :

Questo è cio che ha vissuto mentre era a Flag, mentre traduceva Solo Nots e gli L’s in Italiano (mi chiedo cosa si chiedano gli OSAboys … chissa’ come lo giustificheranno !?)

Direi che anche lui ci ha lasciato lo zampino !

Piu’ che un SP lo italianizzarei con PS ossia Persona Speciale.

Per me, lui come chiunque è entrato in questa vita nel mio universo è una persona speciale, nel bene e nel male, in quanto attraverso le esperienze avute in comune, ho potuto formare un corpo di conoscenza archiviato come ESPERIENZE che mi hanno reso ciò che sono ora.

Quindi grazie anche a voi, se ora sono qui cosi è perché ho avuto a che fare con Persone Speciali, con voi…

Ricercando nella storia, parlando con chi era presente, si scopre che DM era invece presente, eccome !

Abilità che riconosco in DM (se abilità è il termine corretto per giustificare l’inc… che ci ha rifilato) è stata di trovare la falla nel sistema e sotto il nome dell’intenzione del comando o per conto di LRH, di far fuori chiunque si intermediasse tra LRH (recluso con la scusa che la fuori era il cahos) e il campo.

In questo modo si è impossessato di un monopolio che LRH non voleva fosse tale ed ha trasformato il goal di Libertà totale in Controllo Mentale .

Questo è cio che ha prodotto la Cof$, persone estremiste, incapaci di affrontare realmente la vita poichè rinchiuse in un circolino, dove le notizie vengono date dall’alto in modo che loro non si preoccupino di pensare.

Un Truman Show dal quale ora in molti vedono i set montati e si rendono conto che quella da loro percepita non era la realtà, ma una manipolazione mentale che li rendeva effetto totale dell’intenzione del comando.

Francesco

TECNOLOGIA PERDUTA:

Un ringraziamento a Maurizio Serafini che passando da Casa Minelli ha lasciato un gran contributo per tutti noi.

Dopo aver notato la mia bella fila di Volumi Rossi, rigorosamente prima serie di stampa, mi ha fatto leggere questa fantastica HCOB dove LRH parla decisamente chiaro.

TECNOLOGIA PERDUTA ?

HUBBARD COMMUNICATIONS OFFICE

Saint Hill Manor, East Grinstead, Sussex

HCO BULLETIN DEL 4 APRILE 1972

RIVISTO 30 MAY 1972

Remimeo

Tech Div

RUNDOWN PRIMARIO

(RIVISTO)

References: LRH ED 178 INT SUPER-LITERACY

LRH ED 174 INT HIGHEST PRIORITY

STUDY AND TECH BREAKTHROUGH

HCO B 30 Mar 72 THE PRIMARY CORRECTION RUNDOWN

Revised 30 May 72 REVISED

HCOB 3() Jun 71 Word Clearing Series 8RB

Revised Issue II STANDARD C/S FOR WORD CLEARING

Revised 9 Aug 71 IN SESSION METHOD 1

Revised 11 May 72

HCO B 21 July 71 Word Clearing Series 35

Revised WORD CLEARING CORRECTION LIST

Revised 9 Aug 71 REVISED

Revised 31 Mar 72

HCO B 21 Jun 72 Word Clearing Series 41

Issue IV METHOD 8

HCO B 16 Apr 72 HANDLING OF NO INTERFERENCE AREA

Issue II PERSONS ORDERED TO A PRIMARY

[now canceled] CORRECTION RUNDOWN AND DELIVERY

OF TECH DIV PRIMARY RUNDOWN

HCO B 25 Oct 71 THE SPECIAL DRUG RUNDOWN

Issue II [now BTB]

HCO PL 19 Mar 72 Word Clearing Series 34

Issue III HIGH CRIME POLICY AND WORD CLEARING

HCO B 3 Apr 72 Study Series 6 PRIMARY RUNDOWN NOTE

Per conoscere l’importanza del Rundown Primario leggete la LRH ED 178 Int.

Il Rundown Primario consiste di chiarimento di parole e Tecnologia di Studio. Rende uno studente SUPER-LETTERATO.

Il Rundown Primario viene consegnato nella DIVISIONE DI TECH (Div. IV, Dipartimento 11).

(La Tech Div. può anche consegnare quella porzionedel Rundown di Correzione Primario che richiede il Metodo 1 e il Metodo 8 della Correzione del Rundown Primario che viene descritta nell’HCOB 30 Marzo 72 rivisto 30 Maggio 72.)

SEMPLICITA’

Il Rundwon Primario è molto semplice nei suoi gradini. NON aggiungeteci altre cose. Non fate qualcosa d’altro.

ONESTA’

La nota fondamentale del Rundown è l’onestà. L’intero Rundown può venir sprecato e lo studente fallire e il fenomeno finale mancato se lo studente diventa disonesto o se viene spinto dal supervisore solamente per i punti.

Se fatto disonestamente l’intera carriera futura di studio dello studente non solo sarà più difficile ma potrebbe fallire completamente.

Onestà significa non saltare, non tirarlo via, non dire che è stato fatto quando non lo era.

I controlli successivi sui fallimenti di auditing o amministrativi che contengano verifiche sugli errori e sull’onestà sul Rundown Primario. L’intero Rundown dovrà essere rifatto nuovamente.

GRADINI

  1. Verifica se il Tone Arm dello studente su un meter sia solitamente nella posizione tra 2 e 3.

Se cosi può procedere. Se non è cosi subito viene inviato al Rundown di Correzione Primario dato che il suo caso ha bisogno di riparazione o di maneggiamento prima che possa fare il Rundown, siccome della massa mentale gli si metterà in mezzo e potrebbe turbarsi. Questo gradino viene verificato dal Supervisore.

(Il Rundown di Correzione Primario è coperto nell’HCOB 30 Marzo 72 Rivisto. 30 Maggio 72. Consiste di azioni di correzione di auditing e di studio.)

  1. Se il Tone Arm è solitamente tra 2 e 3 sul quadrante del meter la persona viene resa Chiara sulle Parola usando il Chiarimento di Parole Metodo 1. (HCOB 30 Giugno 71 rivisto pubblicazione II, rivisto il 9 Agosto 71, rivisto 11 Maggio 72, SERIE DEL CHIARIMENTO DI PAROLE 8RB.) questo viene fatto in HGC o Dipartimento 13 di Qual o potrebbe essere fatto in un Co-auditing tra studenti. Fallimenti nel fare questo gradino o nel farlo bene rendono la Tech di Studio difficile. Un buon lavoro su questo Metodo Uno restituisce alla persona la sua educazione e porta il suo quoziente intellettivo su. Non è una azione quickie. La persona che fa Chiarimento di Parole Metodo Uno su un’altra persona sta facendo una azione di auditing. Deve essere fatto bene per ottenere il risultato finale e diventare Chiaro sulle Parole.

Se un qualsiasi errore viene commesso o la persona non è F/N dall’Examiner (dove va dopo ogni session per una verifica al meter), HCOB 21 Luglio 71 rivisto (rivisto 9 Agosto 71, 31 Marzo 72), SERIE DEL CHIARIMENTO DI PAROLE 35, si usa, La lista di Correzione del Chiarimento di Parole. Può venire usata molte volte, fintanto che c’è un turbamento.

Questo gradino dovrebbe essere fatto prima di iniziare un nuovo gradino dato che rende il seguente gradino molto più semplice.

Si applica anche HCO PL 19 Marzo 72 pubblicazione III, SERIE DEL CHIARIMENTO DI PAROLE 34, POLICY ALTI CRIMINI.

  1. Se nel fare il Metodo 1 la persona viene trovata molto deficiente in grammatica e vocabolario, benché il Metodo Uno sia finito ma ci sia voluto parecchio tempo o non sia stato possibile finirlo per via del caso, la persona viene mandata nel Dipartimento 13 per il Rundown di Correzione Primario.
  1. Se la persona ha fatto tutto bene sul Metodo Uno, viene rimessa sui Nastri dello Studio. Questo non è SOLO ascoltare i Nastri Sullo Studio, per Dio. Questo è HCOB 21 Giugno 72 pubblicazione IV, SERIE DEL CHIARIMENTI DI PAROLE 41, METODO 8.

Questo è un ciclo lungo e attento.

E viene completato in pieno.

Consiste di guardare ogni nuova parola sul nastro in un dizionario grande o grammaticale e poi ascoltare il nastro.

Le intere indicazioni vengono date nell’HCOB 21 Giugno 72 pubblicazione IV, SERIE DEL CHIARIMENTI DI PAROLE 41, METODO 8.

  1. Lo studente ora ha completato il Metodo 8.

Questo completa il Rundown primario.

Se fatto correttamente, la persona otterrà la condizione di Super-Letterato. Questa condizione viene descritta pienamente nella LRH ED 178 Int. del 30 Maggio 72.

SUPERVISORE DEL CORSO

E’ dovere del Supervisore del corso mantenere questa linea attiva. I suoi studenti non prospereranno se il loro studio viene iniziato senza il Rundown Primario.

È un alto crimine omettere questo gradino vitale.

ZONA DI NON INTERFERENZA

Le persone che sono sull’auditing di Solo tra la R6EW e OT III non possono essere messe su un Rundown Primario o un Rundown di Correzione Primario. Vedete HCOB 16 Aprile 72 pubblicazione II.

Non gli può essere consegnato Chiarimento di Parole Metodo Uno. Gli può essere solo consegnato Metodo 4 e solo sui materiali di istruzione del Solo.

MA NON PUO’ VENIRE ESCLUSO DALLO STUDIO.

Per tutti quelli nell’area di non interferenza IL RUNDOWN PRIMARIO E’ IL PRIMO GRADINO RICHIESTO PER TUTTO LO STUDIO.

Quando su o dopo OT III, tali persone devono ora fare il Rundown Primario prima di qualsiasi continuazione dello studio. Ora diviene obbligatorio.

RD DI CORREZIONE

Il Rundown di Correzione Primario si prende cura delle persone che hanno guai sul Rundown Primario.

Ma non ordinate con leggerezza che la persona faccia il Rd di Correzione Primario. Se possono passare attraverso al Rundown Primario con un po’ di tempo di supervisione, lasciate che lo facciano.

Ma se sono un po’ natter o turbati o disperati anche quando gli fornite aiuto, ciò che maneggia la cosa è il Rd di Correzione Primario.

Non spedire l’intera classe in qual.

DROGHE

Gli studenti che sono o sono stati su droghe hanno bisogno di un Drug RD prima di fare Metodo Uno. La droga annebbia uno studente e previene i guadagni. E lui perde i guadagni che ottiene.

La risposta è un completo Rundown sulle Droghe (vedete HCOB 25 Ottobre 71, “Il Rundown speciale sulle Droghe”.) Questo metterà fine alle droghe e lo lascerà vivere al di sopra di ogni piano in cui lui pensava le droghe lo avessero portato.

Noi maneggiamo I casi di droghe cosi facilmente che è da pazzi non fare questo gradino ovvio. Viene fuori il motivo per cui lui è su droghe o alcool.

Dopo può studiare e mantenere ciò che ha raggiunto.

PORTA APERTA

Il Rundown Primario è la porta aperta sulla genialità.

Super-letterato è un nuovo stato per l’uomo, incidentalmente, ne sono esistiti solo pochi nel passato, che divennero geni o grandi nomi della razza.

L. RON HUBBARD

17 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente, Uncategorized

5.000 FIRME : DONE ! La Free Zone ha vinto BY Davide Succi

La giornata di ieri e’ entrata nella storia dell’umanita per la caduta di un Dittatore Tiranno,
Muʿammar Abū Minyar ʿAbd al-Salām al-Qadhdhāfī (in arabo: معمر القذافي‎, Muʿammar al-Qadhdhāfī ascolta[?·info]), spesso semplificato in italiano come Muammar Gheddafi, (Sirte7 giugno 1942 – Sirte20 ottobre 2011) è stato un militare e politico libico.
Di fatto è stato, per oltre un quarantennio, la massima autorità del proprio paese, fino alla sua deposizione da parte del Consiglio nazionale di transizione (CNT) durante la Guerra civile libica del 2011; questo pur non avendo mai ricoperto stabilmente alcun incarico ufficiale ma essendosi fregiato soltanto del titolo onorifico di Guida e Comandante della Rivoluzione della Grande Jamāhīriyya Araba Libica Popolare. Gheddafi è stato infatti la guida ideologica del colpo di stato militare che il 1º settembre 1969 portò alla caduta della monarchia (accusata di essere filo-occidentale) del re Sayyid Hasan I di Libia.

MA

anche per noi e’ stata una giornata memorabile , sono state raggiunte le 5000 firme necessarie per far approvare la petizione rivolta alla Casa Bianca affinche’ investighi la Cof$. E quindi Davide Succi, che ha la penna nel sangue, ha voluto donare a tutti noi lo scritto seguente.

Si sa mai che anche il piccolo Dittatore Nano a breve si levi dai piedi…..

Buona lettura e pass per il target raggiunto !
Francesco

 LA FREE ZONE HA VINTO!

                                                                    Davide Succi

Gli Indipendenti ce l’hanno fatta. Hanno raggiunto e addirittura superato il quorum delle 5000 firme affinché la petizione venisse presa in esame dal governo degli Stati Uniti. Un traguardo fantastico che induce a riflettere attentamente sulla situazione attuale e che rappresenta forse, una pietra miliare per tutto il movimento indipendente.
Si tratta senz’altro del primo vero PRODOTTO ottenuto da un eccezionale gioco di squadra che ha visto unirsi i Free Zoners contro quella sorta di nemico, ormai identificato in David Miscavige e più estesamente in una Chiesa che non applica più da tempo, la corretta tecnologia. Quello che è stato fatto, quindi, non è altro che la volontà di riportare alle origini, tutta la tecnologia di Scientology, sia che riguardi le procedure standard di auditing e training (HCOB), che l’ amministrazione standard delle stesse e di tutto il sistema organizzativo (HCO PL). In poche parole… l’applicazione dei punti 7,8,9,10 di Mantenere Scientology in Funzione n.1 e questo, a dispetto di tutte le avversità e della condizione da cui stiamo operando.
Degno di nota, è il fatto che questa operazione ha messo d’accordo TUTTI, indipendentemente da quale che fosse la loro realtà sull’applicazione standard o su che cosa significhi essere Indipendenti. Il primo motivo è quello più importante poiché, come ben sappiamo, esistono all’interno dell’area libera, diverse scuole di pensiero e altrettante interpretazioni dei modelli standard che dovrebbero essere o no applicati. La chiamata alle armi ha avuto, pertanto, una risposta univoca che ha in tal modo dimostrato quanto, alla fin fine, uno scopo più grande ci accomuni, a dispetto delle piccole e insignificanti divergenze di opinione.
Credo che Ron sarebbe fiero di noi, al di là degli esiti che deriveranno dai nostri sforzi. Mai come in questo particolare momento, noi tutti abbiamo compreso l’importanza di essere uniti nel tentativo. E’ un peccato che le nostre energie debbano essere convogliate verso ciò che abbiamo sostenuto per anni e non verso un qualche nemico esterno alla cosa. Forse sarebbe stato più facile o forse no. Certo è che QUESTA è la cosa da fare per nostra integrità e se vogliamo che il vento della libertà torni a spirare forte come dovrebbe per tutti noi e per tutti coloro che, anche inconsapevolmente, ripongono in noi le loro speranze.
Questo traguardo non deve e non può essere sottovalutato ma, al contrario, deve essere considerato di estremo valore alla luce delle considerazioni di cui sopra. Ognuno di noi è liberissimo di trarre le proprie conclusioni in merito e di darvi l’importanza che crede. Io mi auguro che possa rappresentare un trampolino di lancio per creare un gruppo veramente unito e dedicato verso quegli obiettivi che hanno motivato il nostro cammino con e attraverso Scientology.
Un ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato a questo gioco. Un grande riconoscimento a tutti noi che l’abbiamo VINTO. Il gruppo degli Indipendenti è vivo e per nulla disposto ad accettare condizioni che siano anche di un gradino al di sotto di quello che effettivamente meritano.
La qualità degli Esseri si riconosce dalle loro azioni.
Un grandissimo abbraccio a tutti.
SPARTACUS

5 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology indipendente, SUCCESSI

Usare le formule delle Condizioni come nuovo Scientologist indipendente

Abbiamo sempre sostenuto che dichiararsi Scientologist indipendenti sia un gradino dovuto, se si è deciso di non far più parte della Chiesa di Scientology. Ma abbiamo sempre sostenuto anche che non è l’unico gradino di Etica essenziale.

Chiunque vi dica il contrario non sta applicando la Tech al 100%.

Le condizioni sono gradini importanti e vanno portati a termine tutti, altrimenti ci si ritrova ancora con particelle di attenzione che vi tengono legati alla Chiesa e ai suoi terminali.

Applicare Dubbio quindi è solo il PRIMO gradino di una serie, e se volete veramente uscirne e progredire senza più attenzione o carica sul passato fareste bene a riprendere in mano il libro di Etica, e studiarvelo in una nuova unità di tempo. Ma mi raccomando, fatelo solamente se ritenete che questo articolo sia reale per voi. L’etica in fondo è una materia personale.

Dato che la Chiesa di Scientology usa male le formule delle condizioni per abusare o degradare, molti nuovi indipendenti sfuggiti alla Chiesa hanno una riluttanza comprensibile e metterle in uso su base regolare.

Infatti, sembra che la pratica del Culto di assegnare falsamente le condizioni e quindi le penalità, sia un affare molto vecchio, probabilmente risalente all’introduzione iniziale della Policy KSW #1.

Quando divenne un ALTO CRIMINE esaminare l’autorità della Chiesa e del suo fondatore, ci si assicurò la discesa ripida dentro al culto.

I potenti strumenti disegnati per migliorare le condizioni vennero impiegati per punire e degradare, cosi chiunque sia stato esposto a questo per molto tempo, avrà una pallida veduta dei miracoli che le formule delle condizioni possono produrre.

Vediamo di assumere un punto di vista più illuminato. Se una persona finalmente si sveglia e capisce che era tra le grinfie di un culto soppressivo, generalmente riconosce, tra l’ammontare delle emozioni avariate che ha ricevuto, che è in una condizione di Dubbio.

Inizia a districarsi dalla Chiesa/Culto e occasionalmente pubblica la sua Formula di Dubbio. Questo è un gradino eccellente verso la strada di una maggiore libertà, ma poi cosa succede?

Alcuni iniziano veramente ad applicare Non-Esistenza con vari gradi di successo. Dopo tutto quando ci si unisce a un nuovo gruppo, questo è un gradino ragionevole e sembrerebbe quello appropriato.

Tuttavia, la persona potrebbe ancora essere emotivamente attaccata all’idea di Scientology che ha sottoscritto molti anni prima. Potrebbe aver completato Dubbio sulla Chiesa, ma non è uscita da Responsabilità come essere che praticava Scientology.

Come risultato, ho visto degli ex-Scientologist dedicati che sono rimasti fuori dalla Chiesa per anni e ancora fanno Natter sulla Chiesa e ancora mostrano attitudini di scarsa simpatia in favore dei membri della Sea Org. Stanno ancora indossando la loro valenza di Scientology e non hanno mai maneggiato la carica emotiva risultante dagli abusi che hanno ricevuto.

Non c’è bisogno che succeda. Applicare la formula di Dubbio e a seguire la formula di Responsabilità alla vostra prima dinamica – che dovrebbe essere il gradino successivo – dopo aver scritto la formula di Dubbio sulla Chiesa.

Dopo quello, potete fare Non-Esistenza sul serio ed aspettarvi di progredire su fino a Potere come scientologist indipendente, se fate le formule delle condizioni nel giusto ordine.

Che tipo di indipendente diventerete sta a voi deciderlo. Se siete aperti ad acquisire dati veritieri sulla storia della Chiesa e del suo Fondatore, diventerete sempre più certi della vostra realtà e sarete capaci di applicare effettivamente la tecnologia alla vostra vita.

Se non applicate le condizioni di vostra scelta, continuerete a dipendere sulla “guida” e il “consiglio” di altri su cosa sia vero e cosa non lo è.

Scientology, se applicata propriamente, rende le persone libere e gli dona l’abilità di superare la confusione e le barriere della vita di ogni giorno.

PlainOldThetan – http://possiblyhelpfuladvice.com/

26 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, DICHIARAZIONI DI INDIPENDENZA, LRH, Scientology indipendente, Scientology reverse

Che cos’è la Realtà? By Geir Isene – Considerazioni By Tesla & Facchinetti

scientology indipendente, scientologist indipendenti

QUESTA SERA INTRODUCO IL POST DI GEIR ISENE CON UNA MAIL DI TESLA, TI RINGRAZIO PER GLI SPUNTI DI RIFLESSIONE CHE CI DAI  E AGGIUNGO UN COMMENTO DI PAOLO FACCHINETTI SUL POST PRECEDENTE.

PENSO CHE CI SIA DI CHE DISCUTERE ED EVOLVERSI SUGLI ARGOMENTI SOTTO ELENCATI.

FORZA RAGAZZI !!! DATECI DENTRO … FRANCESCO

Carissimo Francesco, ho potuto guardare un DVD molto interessante di Bruce Lipton, uno scienziato che ha studiato la relazione tra corpo mente e spirito in relazione alle ultime scoperte fatte dalla fisica quantistica.

Ti consiglio vivamente il DVD (La Mente è piu’ forte dei geni – Macro Edizioni), la parte che ritengo interessante e che volevo condividere  è questa:
Lipton (Medico e Biologo) studia i casi di persone che malati in modo irreversibile ed incurabile sperimentano una remissione spontanea della malattia, ossia un giorno sono malati in modo irreversibile ed il giorno dopo sono guariti.
Studiando l’ eccezione piuttosto che la regola si pone quesiti che ritengo fondamentali.
Se paragoniamo la civilta’ intera come una sorta di organismo “formato” da 6 miliardi di “cellule” che sia afflitta da una specie di cancro (piaghe sociali ed economiche ecc ecc), possiamo pensare che se cambiamo le nostra considerazioni le nostro idee allora potremmo sperimentare una “guarigione” del malato?

Secondo me si! Dobbiamo pero’ non opporci alla malattia (che sia chiami C of $ o Signoraggio o Terrorismo) ma piuttosto cambiare la nostra idea a riguardo, dobbiamo in qualche modo considerarci gia’ guariti, un postulato positivo senza remore che possa innescare un processo di guarigione spontanea.

La medicina classica cerca, tramite la chirurgia ed i farmaci di opporsi alla malattia, ma purtroppo causa piu’ frequente di morte negli USA è nell’ ordine:

1 Malattia Endogena (creata dal medico)
2 Malattie cardiovascolari
3 Cancro

Cosa ne pensi? Salviamo il paziente???  ;-)))))

Un abbraccione , e grandi congratulazioni per essere uscita vincente dal tunnel di OT2, bravissima!!!!

TESLA

—————————————————————————–

Quello che sta accadendo nella Cof$ è eclatante, ma pensa … decine di milioni di tedeschi (non tutti) hanno seguito ed osannato Hitler, come pure decine di milioni di italiani hanno seguito ed osannato Mussolini. E’ uno dei primi ragionamenti che mi sono fatto sulla psicologia della terza dinamica quando sono entrato in Scientology. Mi chiedevo, “ma gli italiani di adesso come pure i tedeschi di adesso” (ovviamente non solo quei due popoli) sono ancora gli stessi di prima; non hanno fatto auditing o altre pratiche di clearing per cui teoricamente sono ancora potenziali fascisti o nazisti acclamanti.

E’ la psicologia delle masse. Le masse femmine hanno bisogno del dio-maschio inseminatore, frutto questo di implant o di chissa che cos’altro.

Lo vedi anche nel campo di indipendente: queste lodi sperticate e drammatizzate nei confronti dei leader indipedenti in contrapposizione al leader cattivo (parlo dell’atteggiamento non dei leader indipendenti che saranno bravissime persone, pentiti,ma con un passato un po’ ambiguo che consiglierebbe come minimo una certa prudenza) dimostrano un atteggiamento “femminile” di fronte al nuovo dio-maschio di chi è pronto a farsi inchiappettare un’altra volta, ovviamente con tutta una serie di compromissioni e di out-ethics precedenti mai confrontati fino in fondo.

E’ un rischio che corriamo tutti per cui è d’obbligo la vigilanza sui propri comportamenti innanzitutto.

PAOLO FACCHINETTI

——————————————————————————–

A mio parere molte delle discussioni che esistono sulla relazione di Dio con qualcosa, sia essa la fisica, la morale, la religione, l’universo o altro sono inestricabilmente legate a quello che uno pensa essere Dio.

Ognuno, ogni famiglia, ogni Stato, ha fatto proprio un concetto di Dio che spesso è in contrapposizione perfino col vicino di casa.

Ron non si è mai espresso molto sul tema Dio, altri si! C’è chi sostiene che Dio è onnipresente, onnipotente, che abbia un piano, che sia generoso, vendicativo, giudicante o predisposto al perdono perpetuo. Chi lo vede vecchio, chi triangolare, chi lo vede dappertutto e chi solo al di sopra di tutti e potremmo continuare quasi all’infinito.

Quello che può essere, sempre a mio parere, una relazione concreta e sperimentabile tra Dio e la fisica quantistica presuppone che Dio sia ogni cosa che si possa pensare esistere e anche di più, poiché in fisica quantistica le particelle sono sia particelle che onde e questo è interpretabile come un qualcosa che può diventare qualsiasi altra cosa a seconda di come e da chi viene “osservata”. Detta cosi tutti noi potremmo essere DIO.

 Interessante no? Da Isene.com

Mi guardò con un sorriso delicato.

Il mio cuore iniziò a battere forte e le mani a sudare. Volevo muovere le gambe ma non obbedivano. Dovetti forzare il mio corpo a fare il primo passo. Camminai verso di lei mentre migliaia di pensieri gareggiavano per la mia approvazione. La mia bocca si sarebbe dovuta aprire e una frase avrebbe dovuto lasciare le mie labbra asciutte, ma le mie mandibole erano incollate assieme, chiuse, e le mie corde vocali mi avevano lasciato senza parole. Dopo alcuni imbarazzanti secondi che sembrarono un buon quarto d’ora, un suono incerto finalmente lasciò il mio corpo.

Le sensazioni erano reali ed erano mie. Benché la maggior parte fosse inconscia, io ero la Causa. Io creai le parole e io ispirai in lei i sentimenti. Dopo il primo appuntamento, iniziammo entrambi a creare sentimenti più forti. Fino a che diventammo una coppia. Continuammo a creare una relazione forte e in crescita. Io creai il mio punto di vista sulla cosa, lei creò il suo.

Assieme creammo un matrimonio.

Fu un lavoro duro, divertente. Tantissima comunicazione, tantissime coccole. Sapevo di essere responsabile al 100% per il matrimonio, e anche lei lo sapeva. Io ero responsabile del mio punto di vista per la nostra relazione e lei era responsabile per il suo punto di vista della cosa. E mantenemmo i nostri punti di vista sincronizzati con una comunicazione di qualità, per creare una vita forte e sana insieme. Più comunicavamo, più restavamo sincronizzati.

Cos’ha a che fare tutto questo con la Meccanica Quantistica? Tenete a freno questa domanda, ci arrivermo!

Il matrimonio era reale. Era realtà. La nostra realtà. Proprio come una compagnia è reale per l’impiegato, il padrone, i clienti e i fornitori. Proprio come una nazione è reale a tutti coloro che sono d’accordo che sia una nazione. La Palestina è una realtà per alcuni, mentre altri non sono d’accordo.

Plutone è un pianeta? Non più. Il 24 Agosto scorso è stato il quinto anniversario che l’Unione Astronomica Internazionale ha cambiato la definizione di cosa costituisce un pianeta, e il piccolo Plutone è stato sommariamente rimosso dalla prestigiosa lista. Il nostro Sistema Solare è passato da 9 a 8 pianeti per alzata di mano. La realtà è stata cambiata. Facebook vale realmente fantastilioni di dollari? Un oncia d’oro vale veramente ciò che qualcuno stabilisce? La Monna Lisa è veramente un bel dipinto? Se pensate che rappresenti la bellezza, vedrete la bellezza. Altrimenti, vedrete vecchi colori su della canapa o perfino bruttezza.

La realtà giace nell’occhio dell’osservatore. E quando molti sono d’accordo, una realtà debole diventa veramente e certamente molto reale. Proprio qui potremmo certamente toccare l’essenza della realtà – ACCORDO. “Ma aspetta un minuto”, potreste obbiettare, “ci deve essere sicuramente un mondo reale la fuori!” Davvero? Ne siete certi? La Meccanica Quantistica getta un dubbio su questa certezza. La teoria umana più di successo del momento ci mostra che un elettrone è una particella o un’onda, dipende da cosa volete vedere. Infatti, tutto può essere deciso, nel momento che la coscienza osserva il mondo fisico. La realtà a un livello sub-atomico viene creata dall’osservazione. L’atto di osservare determina ciò che si vede.

Ma dato che la sedia dove siete seduti è semplicemente un composto di particelle sub-atomiche, anche quell’oggetto è soggetto alle leggi della Meccanica Quantistica. E cosi lo è il computer di fronte a voi, il paese dove vivete, il pianeta, l’universo. E se voi create ogni cosa che vedete con il puro atto di osservarlo, allora anche la mia vista dell’universo deve essere creata da me.

Ma come mai è possibile che sulla Terra, o da qualche altra parte, vediamo lo stesso universo? Di sicuro ci sono delle differenze nei nostri punti di vista, ma come possono essere cosi simili?” questa è davvero una bella domanda. Tutto ritorna a:

Come possiamo mantenere la nostra osservazione/creazione cosi in sincrono?

E’ quasi come se avessimo deciso di accordarci su alcune leggi basilari dell’universo e con cosi tanti punti di vista in accordo, la realtà è diventata cosi forte che abbiamo smesso di dubitare della sua apparente assoluta oggettività. Se questo è il caso, ci sarebbe spazio per il libero arbitrio nell’universo. Ci sarebbe spazio per voi – un punto di vista capace di ogni e tutte le creazioni.

Significherebbe che potete introdurre cambiamenti nella vostra vita, nelle vostre relazioni e nella società. Semplicemente osservando e creando, potete introdurre cambiamenti nel mondo intorno a voi. Quindi sarete il supremo creatore e sorgente di tutto ciò che osservate. Siete la sorgente dei vostri sentimenti, del cuore che batte, delle relazioni con vostra moglie, della vita che vivete, dell’universo che vedete.

Le possibilità di colpo sembrano senza fine. E saranno cosi se lo desiderate.

Geir Isene.

39 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology indipendente, SUCCESSI

Amy Scobee: ABUSE AT THE TOP TERZO CAPITOLO

Ecco a voi Scientologist indipendenti il terzo capitolo del libro di Amy Scobee, ABUSE at the TOP.

Come Scientologist Indipendenti, per la Scientology libera dai monopoli,

una testimonianza di chi ha vissuto i piu’ alti gradini del

MANAGEMENT di Scientology. Buona Lettura !

Francesco

Capitolo 3

Il mio primo incontro con l’RPF

Poco dopo il mio arrivo a Flag, incontrai David Paul, un membro della Sea Org veterano con 26 anni di appartenenza che conosceva la sua strada molto bene. Rispose a un sacco di domande, si assicurò che venissi messa sul libro paga e mi prese sotto alla sua ala protettiva.

David Paul era diventato un terminale sicuro per me nella mia nuova locazione in Florida. C’erano alcune centinaia di staff alla base di terra di Flag e non ne conoscevo nemmeno uno.

La Sea Org ha una policy molto ferma che non ti permette di avere nessuna relazione sessuale di qualsiasi forma con qualcuno se prima non si è sposati legalmente. Ci sono delle penalità molto severe per fare ciò, per dire, venire assegnati al Progetto Forza di Riabilitazione.

Dopo aver conosciuto David da alcune settimane, mi chiese di sposarlo. Ogni cosa succedeva molto velocemente e non ero certa di cosa avrei dovuto fare. Chiamai casa e dissi a mia madre che avevo un nuovo ragazzo chiamato David e chiesi se potevo avere il consenso dei genitori per sposarmi. Rimase molto sorpresa dato che sapeva che ero arrivata in Florida di recente e che avevo solo 16 anni. Disse che dovevo aspettare almeno fino a che non avessi computo i 17 anni. Invece di aspettare, violammo le regole di non avere attività sessuali al di fuori del matrimonio.

E siccome qualcuno aveva dei sospetti su noi due perché passavamo troppo tempo assieme, venni messa su una verifica di sicurezza (un confessionale). I confessionali in Scientology vengono usati di frequente per mantenere i membri liberi da trasgressioni dato che si crede che solo le trasgressioni contro la chiesa o i suoi membri causano il divenire critici o il desiderio di andarsene.

Dovetti prendere in mano gli elettrodi attaccati ad un e-meter e mi vennero fatte molte domande sulle mie attività con David. Non fu facile per me dire la verità, ma confessai. Alla fine della confessione il verificatore proclamò: “Per il potere di cui la Chiesa di Scientology mi ha investito, ogni cosa che hai detto qui ti viene perdonata dagli scientologist”.

Questo ebbe un forte impatto su di me dato che non ero sicura delle conseguenze che sarebbe sorte dalle mie azioni. Mi sentì molto sollevata dal perdono e grata verso il mio verificatore per renderla sicura.

Entro un ora arrivarono delle guardie di sicurezza per scortarmi direttamente all’RPF. Venne pubblicato un bollettino per tutta la base, che dichiarava ciò che avevo divulgato. Poco dopo, anche David arrivò all’RPF.

Nel 1980, il Progetto Forza di Riabilitazione era posizionato nel garage del Fort Harrison Hotel. Tutte le persone sull’RPF (circa 80 in quel periodo) studiavano e dormivano in degli spazi che avevano sistemato al secondo piano della struttura del garage. Non c’era un posto per me dove dormire cosi venni sistemata in una stanza dove si tenevano le vernici con una branda e un sacco a pelo. Tutte le cose che possedevo vennero inscatolate e mi vennero consegnate. Ricordo che alcune persone mettevano una porta sopra a dei bidoni e la usavano come letto. Perché preferivano dormire in quel modo piuttosto che direttamente sul pavimento.

Come prima azione mi venne dato un pacco di pubblicazioni da leggere sull’RPF. Fui informata che dovevo imparare subito le regole dell’RPF dato che ogni violazione risultava in una punizione istantanea (chiamata Rocce&Scogli). In queste pubblicazioni imparai che si doveva correre ovunque si andava. Si doveva vestire in nero. Venivi tagliato fuori da tutte le comunicazioni con altri membri dello staff e con la tua famiglia. Tutta la corrispondenza era monitorata dalla sicurezza (le chiamate al telefono erano ascoltate e le lettere aperte e lette).

Imparai anche che se rispondevi a un senior o fallivi di chiamare qualcuno (uomini o donne) “Signore”, ti veniva assegnato un “Giro”. C’erano diversi tipi di giri – un giro lungo era una corsa avanti indietro dell’intera lunghezza del parcheggio. Un giro grande era salire le scale del Fort Harrison fino all’11° piano e ritorno. Facevamo anche qualcosa tipo accovacciarci o flessioni per aver mancato un obiettivo a corto raggio o degli obiettivi assegnati.

Una volta venni schiaffeggiata per non essere salita su di un cassonetto dell’immondizia per pressarne il contenuto quando mi venne ordinato dal leader della mia sezione. Quando feci rapporto di questo all’Ufficiale di Etica, sperando che l’avessero rimproverata, lui mi disse che la colpa era mia dato che dovevo obbedire al mio incaricato di sezione, non importava cosa mi veniva ordinato! Era un nuovo modo di pensare per me, ma imparai rapidamente che avrei passato la maggior parte del mio tempo nei guai o a dover soffrire di “Rocce & Scogli” in modo estensivo se non avessi semplicemente seguito gli ordini.

Benché in quel periodo a Clearwater ci fossero circa 100 membri dell’RPF, mi sentivo sola e isolata dal resto del mondo. L’RPF di David venne cancellato solo dopo poche settimane dal suo arrivo. Parlava cinque lingue e quindi era urgentemente richiesto altrove su di un progetto di traduzioni che c’era in quel periodo. Fu d’accordo a fare quel progetto solo se gli veniva permesso di potermi prima sposare e di portarmi con lui per una breve vacanza a visitare le nostre famiglie. Venne sorprendentemente approvato! Il talento di David doveva essere vitale perché qualcosa di cosi inusuale venisse autorizzato.

Il giorno del mio 17° compleanno, io e David ci sposammo e volammo in New Jersey a visitare i parenti di David e la sua famiglia e a Seattle per visitare i miei. Non appena ritornati, venni riportata sull’RPF e David iniziò il suo progetto di traduzioni.

Rimasi sull’RPF per un totale di otto mesi. Non stavo facendo rapidamente il programma dell’RPF dato che riuscivo a dormire appena sei ore e mezza a notte, e in un ambiente cosi caldo e torrido, ero sempre fisicamente stanchissima quando ci mettevamo a studiare alla fine della giornata.

Alla fine venni graziata e tolta dal programma dell’RPF.

Il bollettino che parlava della mia grazia dichiarava che stavo facendo progressi lenti per via del fatto che ero “illetterata” e cosi si supponeva che ero incapace di fare il programma propriamente. Ma mentre ciò non era vero, ero felice di essere stata tolta dall’RPF, nonostante la ragione fasulla.

Quando uscì dall’RPF, mi venne detto che c’era una nuova regola nella Sea Org che a nessuno era permesso di possedere o guardare la televisione dato che forniva alle persone “immagini” nella mente che potevano far scattare emozioni negative. Non ci pensai molto allora dato che raramente avevamo tempo per la TV, ma in retrospettiva, posso vedere che la restrizione di “no alla televisione” e più tardi “no a internet” erano per prevenire che i membri vedessero dei commenti sui media negativi sulla chiesa e il suo fondatore, L. Ron Hubbard. Il cielo non voglia che alcuni fatti veri possano essere scoperti!

La mio prima assegnazione dopo la grazia dall’RPF fu nella posizione di Comunicatore dell’Ufficiale in Comando della Flag Land Base (CO FLB Comm). Questa posizione è simile a quella di un segretario personale, responsabile per tutto il traffico in entrata e in uscita degli executive e far in modo che tutti gli ordini pubblicati venissero rispettati. (non proprio il posto che mi aspettavo appena dopo essere stata etichettata come “illetterata”).

In pochi mesi, l’Ufficiale in comando della base aveva bisogno di un delegato che maneggiasse tutte le materie interne e mi selezionò per questa posizione. Ciò significava che avevo bisogno di un sostituto come Comunicatore.  Questo è successo quando appresi che mia madre doveva arrivare a breve alla FLB e lei era il sostituto nominale! Finalmente!

Non appena mia madre arrivò alla FLB, completò rapidamente i suoi passi di base nella Sea Org e fu pronta per il posto assegnato.

Presentai mia madre a tutti quelli del mio ufficio e le insegnai le azioni che avrebbe dovuto fare come CO FLB Comm. Eravamo cosi felici di stare ancora assieme. In quel periodo ero molto familiare con l’FLB cosi gli mostrai tutto e la introdussi alle persone che conoscevo.

Mia madre aveva una situazione insolita, suo marito non qualificava per la Sea Org per via delle pubblicazioni sui requisiti. Quindi, mia madre e il mio padre putativo dovevano vivere al di fuori dalla base.

Affittarono una piccola casa ad alcuni isolati dal Fort Harrison Hotel. Suo marito lavorava nella Chiesa di Scientology di Tampa (che non è una organizzazione della Sea Org). Non era una sistemazione ideale, eppure mia madre voleva che fossimo tutti rimasti assieme ed era disposta a dei compromessi.

Un giorno, arrivò un membro della Sea Org da “sopra l’arcobaleno” con degli ordini scritti direttamente da L. Ron Hubbard (Il fondatore della Chiesa, anche conosciuto come LRH). Venni assegnata ad assisterlo nell’esecuzione di questi ordini.

Gli ordini volevano la rimozione di ogni persona responsabile sulla gestione degli FLB Estate Organization, togliere a queste persone ogni rango o qualifica e ri-assegnarli nelle cucine, dove sarebbero dovuti rimanere fino a che gli Estate non fossero stati riempiti di personale e non fossero fiorenti.

Quasi ogni persona dell’Ufficio del CO FLB fu retrocessa negli Estate. Non furono rimpiazzati.

Dato che mia madre era nuova e non era coinvolta nella direzione del FLB Estate Organization, venne esentata e trasferita alla Flag Service Organization (FSO).

Dopo l’esecuzione degli ordini di LRH, venni promossa al “Flag Bureau”, che è l’organizzazione mediana del management al di sopra di tutte le organizzazioni di Scientology a livello internazionale (Che a quei tempi era localizzata a Clearwater). Divenni il Capo del Management degli Estates FLB, responsabile per l’hotel del pubblico e di tutti i servizi cosi come dei servizi dell’equipaggio, il che includeva la cucina.

Lavoravo in uh ufficio assieme al Capo del Management di FSO, chiamata Susan. Non andavamo d’accordo. Lei era infelice per via del cibo e cosi un giorno incollò degli avanzi su di una busta di carta, mi gettò su di una sedia prendendomi per il collo, forzando il mio viso verso il cibo, e dicendo ripetutamente, “Confrontalo! Grazie! Confrontalo! Grazie!”.

Le sue unghie mi entrarono nella pelle facendo uscire del sangue. Feci rapporto della cosa al dipartimento di Etica, che non prese nessun provvedimento contro il Capo del Management di FSO. Venni invece tenuta fuori dal posto e messa a fare archiviazione. Dopo pochi giorni, sentii che erano arrivati ordini da LRH, che assegnavano il Capo del Management di FSO all’RPF per attività criminali di registrazione che succedevano a FSO, che lei manco di maneggiare.

Fu la prima che fui felice di vedere qualcuno andare all’RPF!

Di lì a breve fui promossa all’Organizzazione dei Messaggeri del Commodoro (CMO).

Mio marito David (che era stato in precedenza su molti progetti per il CMO) mi disse, basandosi sulle sue esperienze, che non dovevo accettare la promozione dato che non avrei più dormito o avuto tempo libero.

Quando declinai l’offerta per via di ciò che David mi aveva detto, fui convinta dai top executive del CMO che quello non era proprio il caso. David dovette fare rapporto al dipartimento di Etica per “avermi detto un sacco di bugie”.

Iniziai a lavorare nel CMO. Da subito iniziai a ricevere chiamate da “sopra l’arcobaleno” con istruzioni che tutti i loro ordini dovevano essere completati “prima che ognuno andasse a letto”.

Dopo essere rimasta sveglia per tre giorni di seguito, mi ritirai a dormire per alcune ore quando ricevetti una chiamata, che mi diceva che ero in una condizione di “Tradimento” per aver lasciato il mio ufficio e che dovevo rapportarmi ai miei doveri immediatamente.

Nei seguenti due mesi, non vidi mio marito. Dormì sul pavimento del mio ufficio alcune ore a notte, mi facevo la doccia dall’altra parte della strada a casa di mia madre e lavorai quasi sempre 24 ore al giorno.

Ricevevo chiamate direttamente dalla Watchdog Commitee (WDC).

Mi venne richiesto di trovare e nominare una dozzina di personale altamente qualificato per delle specifiche posizioni nel management, sia alla base che a livello internazionale.

Una delle persone con cui lavoravo su questa evoluzione era un uomo grosso, del doppio della mia età, che era stato nella Sea Org per molti anni. Un giorno lo stavo cercando e scoprì che si nascondeva nella libreria locale, quando parlammo, si mise a piangere e disse che non ce la faceva più – voleva andarsene e vivere di nuovo una vita normale. Non riusciva a capire come facevo a rimanere allegra benché privata del sonno e con obiettivi impossibili. Gli dissi che stavo cercando di fare tutto ciò di cui c’era bisogno ed ero felice di poter aiutare – dissi che non sarebbe durato a lungo e lo convinsi a ritornare.

Benché avessi ricevuto una commendation per aver nominato tutto il personale di cui c’era bisogno per formare una specifica area di management nel tempo previsto, venni sottoposta ad una azione di giustizia di gruppo, chiamata Commitee of Evidence. Questa Commitee consisteva di cinque miei coetanei e venne ordinata da un terminale del Managhement Internazionale responsabile di istituire tutte le unità del CMO in tutto il mondo. Aveva ricevuto un rapporto che l’unità del CMO di Flag era follemente in ritardo con la schedula durante il lavoro di adempimento delle urgenti domande poste dal WDC e ordinò che venisse intrapresa un azione di giustizia. Questa Commitee raccomandò la mia rimozione per negligenza sul servizio riguardo alla schedula.

Alcuni giorni dopo venni informata che sarei andata a Los Angeles per reclutare persone per il CMO. Diedi la notizia a mio marito e a mia madre.

Fu l’ultima volta che li vidi entrambi per tutti gli anni a venire.

5 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology indipendente, Scientology reverse