22 risposte a “LO SQUIRRELLOMETRO by Minelli Francesco & DEFINIZIONE DI INDIPENDENTE by Marty Rathbun

  1. Guido Minelli

    Questa mattina Marisa ha trovato questo commento di Pierre Ethier
    (auditor di Classe XII), lo trovo essere una interessante costatazione di un dato di fatto:
    “Un buon amico rimane con voi nel bene e nel male.
    Purtroppo quando si tratta di Scientology (sia CoS che FreeZone) l’85% delle persone che sostengono di essere vostri amici immediatamente e permanentemente si arrabbiano quando sentono (anche se la sensazione è basata esclusivamente su voci infondate) che a loro è stato mancato di rispetto. È come se quello che hanno ottenuto attraverso Scientology sia stato un aumento della propria autodeterminazione fino al punto di arroganza e ottusità e una diminuzione del PAN-determinismo al punto di egocentrismo e narcisismo. Questo sembra essere un sottoprodotto della cultura della Chiesa di Scientology.”
    E come dicono i Morcheeba:
    “Rome wasn’ t built in a day” – Roma non è stata costruita in un giorno

  2. Paolo Facchinetti

    Francesco in modo ancor più preciso di Marty ha descritto la palingenesi di Scientology.
    Scientology come filosofia e tecnologia ha guadagnato un posto ben preciso nella storia evolutiva di questo pianeta. Una storia purtroppo macchiata da una Cof$ che da parecchi lustri non è all’altezza dell’ideologia di cui dovrebbe essere depositaria e che ha creato un bad PR planetario per sé stessa ma anche per il buon nome di Scientology in generale. Credo sia finito il tempo delle chiese e dei conventi. Chi esce dalla Cof$ dopo poco si accorge di potersi muovere in un mondo libero dove è possibile accedere all’auditing e al training in modo molto più semplice e meno drammatizzato. Un amico qualche tempo fa mi ha detto questo: uno non esce da una gabbia per entrare in un’altra, anche se più grande e più bella. Vedo con piacere che Marty se ne è accorto.

    • Beh grazie Paolo,non era mio intento cercare di fare una descrizione migliore di Marty.
      Ho espresso il mio punto di vista su cio’ che lui ha scritto .
      Credo necessitasse far arrivare questo messaggio a chiunque come fattore di realta’.
      E a coloro, che avendolo probabilmente innalzato a Nuovo Messia, che lanciavano lui ” May Day May day qui’ abbiamo problemi con quello la’ che secondo noi Autoritari Autoeletti abbiamo etichettato squirrell ! ” , lui ha voluto rispondergli con le buone maniere invitandoli a riciaparsi ( riprendersi ) un pochino dall’effetto post chiesa che li ha probabilmente portati a duplicare la stessa cosa che dicono di disprezzare ma da cui hanno avuto i successi e che pero’ e’ stata TOOOtalmente alterata la tecnologia e via via gira la ruota, gira la ruota ( intonando il celebre jingle di Mike ).
      Comunque, sotto quoto la definizione di Palingenesi :

      La palingenesi (dal greco palin-, “di nuovo” e γένεσις, génesis “emergenza, creazione, nascita” ovvero “che nasce di nuovo”) è un termine utilizzato in teologia, filosofia, geologia, biologia e nelle scienze sociali.
      Diversi i significati:
      Nell’ambito di un discorso è sinonimo (dotto) di rinnovamento, rinascita, rigenerazione.
      In geologia, è il fenomeno per cui nelle zone profonde della litosfera, rocce già solidificate ritornano allo stato fuso, ovvero una rigenerazione ad uno stato precedente, o rinascita ad uno stato primitivo.
      In biologia, indica il fenomeno della filogenesi, cioè il processo per cui si ripete in natura il processo di sviluppo da embrione a organismo.
      In filosofia è legata, in alcune teorie, all’ekpyrosis, intendendo la palingenesi come la rinascita che segue alla fine dell’esistenza avvenuta in una conflagrazione finale.[1]
      Nelle scienze sociali e negli studi sul fascismo, palingenesi è il termine coniato da Roger Giffin per indicare un elemento centrale delle ideologie fasciste, descritto come “il nucleo mitico [idea mobilizzatrice] dell’ideologia fascista”

      • Paolo Facchinetti

        Acc… se sapevo che il termine palingenesi era stato utilizzato anche per descrivere “il nucleo mitico dell’ideologia fascista” avrei usato qualcos’altro… magari “rinascita” o “rigenerazione”.

  3. Simon B.

    Bella sintesi Francesco. Sono pienamente d’accordo con te. Un Indipendente non ha crediti solo per il fatto di essersi dichiarato, ma prova ogni giorno la sua indipendenza usando i mezzi che LRH ci ha lasciato ma non solo. Ci sono tanti uomini di buona volontà nel mondo e la maggior parte sono “Wog”, brava gente. Io personalmente valuto le persone in questo modo. E questo modo lo ha descritto molto bene LRH nella via della felicità “non far mai del male ad un uomo di buona volontà”. E un altro modo è quanto è volenteroso di aiutare, non importa se poi non riesce, perlomeno tenta di farlo e tanto mi basta. Il resto sono solo chiacchere, PR e nulla più. Un gruppo che vuole sopravvivere è fatto di queste persone, e con queste persone vale la pena condividere un ideale, ma anche un buon pranzo, un buon vinello e tanta allegria. Francesco, ricordo ancora bene l’ultima serata a casa tua dove abbiamo passato 15 ore a parlare di tante cose e a mangiare di tutto, dal salame di Montisola al buon vino della Franciacorta, le persone non volevano andare via, l’atmosfera era veramente piena di Theta. Questo è un gruppo che ammiro e che mi da una ragione per vivere.

    • Grazie Simon, le tue parole sono quelle di un amico, di un compagno di viaggio e di avventura.
      Sono sincere e di valore .
      A dir la verita’ han piu’ valore amici come te che tutti i trofei gluteo maximum messi in fila.
      La pozione del druido Panoramix ha permesso di trovarci in una ventina di amici indipendenti, intorno ad un tavolo per quelle cortissime 15 ore ( hai presente quando 15 ore durano solo 2 ore? ).
      Il grediente segreto della pozione, il suo collante, e’ stato il desiderio comune di progredire sul ponte ed avere i nostri successi.
      A volte , anche se tra noi vi e’ un’oceano di mezzo , mi sembra che tu sia qui con me.
      Amico mio

      • Tony Pacati

        c’ero anch’io
        mi piace che lo ricordiate con lo stesso piacere con cui lo ricordo piacevolmente io, è stato un piacere conoscervi personalmente e conto di riavere presto il piacere di ripiacerci tutti insieme

        • Molto presto caro Tony avremo il piacere di ritrovarci attorno ad un grande falo’.
          Mi piacerebbe che anche altri condividessero l’armonia che permea il gruppo.
          Le BPC che uno può avere nei confronti della Cof$ & C. Può e dovrebbe maneggiarsele con un Auditor .
          In questo modo potrebbe aggiungersi a gioire insieme a noi.
          La vita te la puoi gustare Amara oppure Dolce .
          A noi la scelta !

  4. Diogene

    dal Tao Te Ching:

    “Il saggio non ha una mente propria:
    risponde secondo la mente della gente.

    Con i buoni sono buono,
    ma sono buono anche con coloro che non sono buoni,
    perchè la virtù è buona.
    Con coloro che sono degni di fiducia sono fiducioso,
    ma sono fiducioso anche con coloro che sono indegni di fiducia,
    perchè la virtù è fiduciosa.

    Nel mondo il saggio non cerca di distinguersi
    e per amore del mondo mantiene la propria mente nebulosa.
    Tutti aguzzano la vista e tendono le orecchie:
    il saggio sorride soltanto come un bambino divertito.

    (traduzione a cura di A. Sabbadini)

  5. Mirko

    Eccomi, Marty ha centrato una definizione semplice di Indipendente, e devo dire che è adottabile, semplice, ma pratica e per definire L’indi Scinetologo (anche se molto altro si potrebbe scrivere al riguardo).
    Io qui mi ci riconosco:
    “Ci sono solamente due cose di cui puoi essere abbastanza sicuro di avere in comune con chiunque si faccia chiamare uno Scientologist Indipendente quando lo conosci per la prima volta:
    a) L’idea che la chiesa di Scientology stia praticando Reverse Scientology e
    b) malgrado aver capito questo, lui o lei non hanno negato le vittorie che hanno avuto e continuano a praticare Scientology così come lui o lei ritengono opportuno fare.”

    Poi riguardo al fatto di “stare all’erta, o del prestare attenzione…”
    Come ho già scritto “dall’altra parte” , e come ha fatto capire DIogene con la quota di Tao Te Ching: tanto quanto una persona deve applicare “il prezzo della libertà” (vigilanza costante e volontà di respingere gli attacchi), ancora più attenzione deve fare nel fare attenzione nel non colpire impropriamente.
    Io ho notato che è facile dramattizzare degli attenggiamenti scorretti che si sono subiti per anni… ma dico che è troppo facile, dico che bisogna fare un pò di più esercizio di rifessione, usare un pò di più la mente analitica, rispetto alla mente… automatica (notare che non ho detto reattiva, perchè quella può essere che sia stata cancellata di già).
    Lasciarsi andare alla facilità dell’automaticità, come per esempio la sequenza overt/motivatore, non fa onore allo scntologo avanzato, e se è per questo nemmeno ad un qualsiasi uomo o donna con un minimo di istruzione (va beh, che in questa epoca l’istruzione è un caos dove i valori e la saggezza non è considerata un gran che…)…

    Comunque quello che volevo mettere in risalto è…
    Lo lascio dire ad LRH (visto che questo è un blog che parla della sagezza, del recupero e dell’applicazione degli sritti di LRH):

    HCOB 27/12/’66 “La personalità antisociale/l’anti scientologo”
    LRH dice (pag. 5 del bollettino):

    “L’uomo in preda alle sue preoccupazioni, è portato a dar la caccia alle streghe.
    Per iniziare il massacro della gente che indossa berretti neri , è sufficiente bollare come malvagia la gente che indossa i berretti neri.

    Questa caratteristica agevola la personalità antisociale nel creare un ambiente caotico o pericoloso.”
    …..
    “L’unico modo possibile per individuare sia la personalità antisociale che quella sociale è esaminare la loro condotta nel loro ambiente e verso i loro simili.

    I loro obiettivi personali sono simili: istinto di conservazione e sopravvivenza. La differenza sta nel metodo che impiegano per raggiungere tali obiettivi.

    Quindi, visto che l’Uomo di natura non è impassibile né tranquillo, tutti in una certa misura tendono a stare all’erta nei confronti delle persone pericolose, così può aver inizio la caccia alle streghe.

    Quindi è molto più importante identificare la personalità sociale che quella antisociale. Così si evita di colpire gli innocenti per mero pregiudizio o antipatia o a causa di una condotta temporaneamente scorretta.

    È facile distinguerli e non bisognerebbe creare alcun test che isoli solamente l’antisociale. Lo stesso test deve includere sia la fascia superiore delle azioni umane che quella inferiore.

    Un test che riveli solo le personalità antisociali senza identificare anche la personalità sociale sarebbe in se stesso un test soppressivo.
    Sarebbe come rispondere “Sì” o “No” alla domanda “Picchi ancora tua moglie?”.
    Chiunque lo facesse potrebbe risultare colpevole.

    Sebbene questo meccanismo poteva andar bene ai tempi dell’Inquisizione, non si adatta alle esigenze attuali.

    Dato che la società procede, prospera e vive solamente grazie agli sforzi delle personalità sociali, si deve essere in grado di riconoscerle, giacché loro, non l’antisociale, sono le persone di valore.
    Queste sono le persone che devono avere diritti e libertà.

    Viene posta l’attenzione sull’antisociale solo per proteggere ed assistere le personalità sociali nella società.”

    “Il punto debole del mostrare come le persone pericolose possono essere riconosciute sta nel fatto che poi costoro attribuiscono queste caratteristiche alle persone oneste per scatenare una caccia contro di loro al fine di eliminarle.”
    LRH

    • Ti ringrazio Mirko , questo che hai scritto : “questo è un blog che parla della saggezza, del recupero e dell’applicazione degli scritti di LRH” vale piu’ di mille dobloni d’Oro , mi ha riempito il cuore e sono contento che anche a chi entra in casa Minelli ed interagisce , riceve il punto di vista e lo scopo corretto del perché siamo qui e cosa stiamo facendo. Grazie Amico.
      Francesco

  6. Mirko

    Prego Fancesco, tu ti meriti di sicuro i migliori apprezzamenti nel campo Scientologo (oltre che normalmente).
    Sei una persona molto dedicata e con alti scopi nobili su 3° dinamica; una persona rara da trovare… avercene di persone come te.

    Caro amico, per il tuo coraggio, per la tua sincera dedizione, per la tua solidarietà ed il tuo altruismo senza secondi fini od interessi (non si può certo dire che lo fai per qualche vantaggio personale): voglio farti arrivare tutta la mia ammirazione più sincera.

    Da “I FATTORI”
    Fattore 14: “… l’ammirazione costituisce il punto più apprezzato, e l’ammirazione è talmente forte che solo in sua assenza può verificarsi qualsiasi persistenza”

    Un abbraccio
    Mirko

  7. Gargamella

    …Si potrebbe aggiungere qualche Puffo in Salsapariglia?
    Così, giusto per gradire…

    Gargamella

    • Francesco

      Guarda Garga che al cinema danno i Puffi in 3D , ma se preferisci posso renderti reale il postulato con una stampante tridimensionale ….. Ricorda, se puoi pensarlo puoi farlo o magari lo avevi già fatto ….

  8. Tony Pacati

    penso che un giorno dovrò assumermi la responsabilità di allargare i vostri orizzonti degustativi, portandovi un assaggio (un paio di kili almeno) di soppressata e di finocchiona che fanno nei miei luoghi di origine.
    Chi sa cosa sono bene, chi non lo sa resterà con il mistero fino al giorno della rivelazione.
    ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...