Amy Scobee: ABUSE AT THE TOP TERZO CAPITOLO

Ecco a voi Scientologist indipendenti il terzo capitolo del libro di Amy Scobee, ABUSE at the TOP.

Come Scientologist Indipendenti, per la Scientology libera dai monopoli,

una testimonianza di chi ha vissuto i piu’ alti gradini del

MANAGEMENT di Scientology. Buona Lettura !

Francesco

Capitolo 3

Il mio primo incontro con l’RPF

Poco dopo il mio arrivo a Flag, incontrai David Paul, un membro della Sea Org veterano con 26 anni di appartenenza che conosceva la sua strada molto bene. Rispose a un sacco di domande, si assicurò che venissi messa sul libro paga e mi prese sotto alla sua ala protettiva.

David Paul era diventato un terminale sicuro per me nella mia nuova locazione in Florida. C’erano alcune centinaia di staff alla base di terra di Flag e non ne conoscevo nemmeno uno.

La Sea Org ha una policy molto ferma che non ti permette di avere nessuna relazione sessuale di qualsiasi forma con qualcuno se prima non si è sposati legalmente. Ci sono delle penalità molto severe per fare ciò, per dire, venire assegnati al Progetto Forza di Riabilitazione.

Dopo aver conosciuto David da alcune settimane, mi chiese di sposarlo. Ogni cosa succedeva molto velocemente e non ero certa di cosa avrei dovuto fare. Chiamai casa e dissi a mia madre che avevo un nuovo ragazzo chiamato David e chiesi se potevo avere il consenso dei genitori per sposarmi. Rimase molto sorpresa dato che sapeva che ero arrivata in Florida di recente e che avevo solo 16 anni. Disse che dovevo aspettare almeno fino a che non avessi computo i 17 anni. Invece di aspettare, violammo le regole di non avere attività sessuali al di fuori del matrimonio.

E siccome qualcuno aveva dei sospetti su noi due perché passavamo troppo tempo assieme, venni messa su una verifica di sicurezza (un confessionale). I confessionali in Scientology vengono usati di frequente per mantenere i membri liberi da trasgressioni dato che si crede che solo le trasgressioni contro la chiesa o i suoi membri causano il divenire critici o il desiderio di andarsene.

Dovetti prendere in mano gli elettrodi attaccati ad un e-meter e mi vennero fatte molte domande sulle mie attività con David. Non fu facile per me dire la verità, ma confessai. Alla fine della confessione il verificatore proclamò: “Per il potere di cui la Chiesa di Scientology mi ha investito, ogni cosa che hai detto qui ti viene perdonata dagli scientologist”.

Questo ebbe un forte impatto su di me dato che non ero sicura delle conseguenze che sarebbe sorte dalle mie azioni. Mi sentì molto sollevata dal perdono e grata verso il mio verificatore per renderla sicura.

Entro un ora arrivarono delle guardie di sicurezza per scortarmi direttamente all’RPF. Venne pubblicato un bollettino per tutta la base, che dichiarava ciò che avevo divulgato. Poco dopo, anche David arrivò all’RPF.

Nel 1980, il Progetto Forza di Riabilitazione era posizionato nel garage del Fort Harrison Hotel. Tutte le persone sull’RPF (circa 80 in quel periodo) studiavano e dormivano in degli spazi che avevano sistemato al secondo piano della struttura del garage. Non c’era un posto per me dove dormire cosi venni sistemata in una stanza dove si tenevano le vernici con una branda e un sacco a pelo. Tutte le cose che possedevo vennero inscatolate e mi vennero consegnate. Ricordo che alcune persone mettevano una porta sopra a dei bidoni e la usavano come letto. Perché preferivano dormire in quel modo piuttosto che direttamente sul pavimento.

Come prima azione mi venne dato un pacco di pubblicazioni da leggere sull’RPF. Fui informata che dovevo imparare subito le regole dell’RPF dato che ogni violazione risultava in una punizione istantanea (chiamata Rocce&Scogli). In queste pubblicazioni imparai che si doveva correre ovunque si andava. Si doveva vestire in nero. Venivi tagliato fuori da tutte le comunicazioni con altri membri dello staff e con la tua famiglia. Tutta la corrispondenza era monitorata dalla sicurezza (le chiamate al telefono erano ascoltate e le lettere aperte e lette).

Imparai anche che se rispondevi a un senior o fallivi di chiamare qualcuno (uomini o donne) “Signore”, ti veniva assegnato un “Giro”. C’erano diversi tipi di giri – un giro lungo era una corsa avanti indietro dell’intera lunghezza del parcheggio. Un giro grande era salire le scale del Fort Harrison fino all’11° piano e ritorno. Facevamo anche qualcosa tipo accovacciarci o flessioni per aver mancato un obiettivo a corto raggio o degli obiettivi assegnati.

Una volta venni schiaffeggiata per non essere salita su di un cassonetto dell’immondizia per pressarne il contenuto quando mi venne ordinato dal leader della mia sezione. Quando feci rapporto di questo all’Ufficiale di Etica, sperando che l’avessero rimproverata, lui mi disse che la colpa era mia dato che dovevo obbedire al mio incaricato di sezione, non importava cosa mi veniva ordinato! Era un nuovo modo di pensare per me, ma imparai rapidamente che avrei passato la maggior parte del mio tempo nei guai o a dover soffrire di “Rocce & Scogli” in modo estensivo se non avessi semplicemente seguito gli ordini.

Benché in quel periodo a Clearwater ci fossero circa 100 membri dell’RPF, mi sentivo sola e isolata dal resto del mondo. L’RPF di David venne cancellato solo dopo poche settimane dal suo arrivo. Parlava cinque lingue e quindi era urgentemente richiesto altrove su di un progetto di traduzioni che c’era in quel periodo. Fu d’accordo a fare quel progetto solo se gli veniva permesso di potermi prima sposare e di portarmi con lui per una breve vacanza a visitare le nostre famiglie. Venne sorprendentemente approvato! Il talento di David doveva essere vitale perché qualcosa di cosi inusuale venisse autorizzato.

Il giorno del mio 17° compleanno, io e David ci sposammo e volammo in New Jersey a visitare i parenti di David e la sua famiglia e a Seattle per visitare i miei. Non appena ritornati, venni riportata sull’RPF e David iniziò il suo progetto di traduzioni.

Rimasi sull’RPF per un totale di otto mesi. Non stavo facendo rapidamente il programma dell’RPF dato che riuscivo a dormire appena sei ore e mezza a notte, e in un ambiente cosi caldo e torrido, ero sempre fisicamente stanchissima quando ci mettevamo a studiare alla fine della giornata.

Alla fine venni graziata e tolta dal programma dell’RPF.

Il bollettino che parlava della mia grazia dichiarava che stavo facendo progressi lenti per via del fatto che ero “illetterata” e cosi si supponeva che ero incapace di fare il programma propriamente. Ma mentre ciò non era vero, ero felice di essere stata tolta dall’RPF, nonostante la ragione fasulla.

Quando uscì dall’RPF, mi venne detto che c’era una nuova regola nella Sea Org che a nessuno era permesso di possedere o guardare la televisione dato che forniva alle persone “immagini” nella mente che potevano far scattare emozioni negative. Non ci pensai molto allora dato che raramente avevamo tempo per la TV, ma in retrospettiva, posso vedere che la restrizione di “no alla televisione” e più tardi “no a internet” erano per prevenire che i membri vedessero dei commenti sui media negativi sulla chiesa e il suo fondatore, L. Ron Hubbard. Il cielo non voglia che alcuni fatti veri possano essere scoperti!

La mio prima assegnazione dopo la grazia dall’RPF fu nella posizione di Comunicatore dell’Ufficiale in Comando della Flag Land Base (CO FLB Comm). Questa posizione è simile a quella di un segretario personale, responsabile per tutto il traffico in entrata e in uscita degli executive e far in modo che tutti gli ordini pubblicati venissero rispettati. (non proprio il posto che mi aspettavo appena dopo essere stata etichettata come “illetterata”).

In pochi mesi, l’Ufficiale in comando della base aveva bisogno di un delegato che maneggiasse tutte le materie interne e mi selezionò per questa posizione. Ciò significava che avevo bisogno di un sostituto come Comunicatore.  Questo è successo quando appresi che mia madre doveva arrivare a breve alla FLB e lei era il sostituto nominale! Finalmente!

Non appena mia madre arrivò alla FLB, completò rapidamente i suoi passi di base nella Sea Org e fu pronta per il posto assegnato.

Presentai mia madre a tutti quelli del mio ufficio e le insegnai le azioni che avrebbe dovuto fare come CO FLB Comm. Eravamo cosi felici di stare ancora assieme. In quel periodo ero molto familiare con l’FLB cosi gli mostrai tutto e la introdussi alle persone che conoscevo.

Mia madre aveva una situazione insolita, suo marito non qualificava per la Sea Org per via delle pubblicazioni sui requisiti. Quindi, mia madre e il mio padre putativo dovevano vivere al di fuori dalla base.

Affittarono una piccola casa ad alcuni isolati dal Fort Harrison Hotel. Suo marito lavorava nella Chiesa di Scientology di Tampa (che non è una organizzazione della Sea Org). Non era una sistemazione ideale, eppure mia madre voleva che fossimo tutti rimasti assieme ed era disposta a dei compromessi.

Un giorno, arrivò un membro della Sea Org da “sopra l’arcobaleno” con degli ordini scritti direttamente da L. Ron Hubbard (Il fondatore della Chiesa, anche conosciuto come LRH). Venni assegnata ad assisterlo nell’esecuzione di questi ordini.

Gli ordini volevano la rimozione di ogni persona responsabile sulla gestione degli FLB Estate Organization, togliere a queste persone ogni rango o qualifica e ri-assegnarli nelle cucine, dove sarebbero dovuti rimanere fino a che gli Estate non fossero stati riempiti di personale e non fossero fiorenti.

Quasi ogni persona dell’Ufficio del CO FLB fu retrocessa negli Estate. Non furono rimpiazzati.

Dato che mia madre era nuova e non era coinvolta nella direzione del FLB Estate Organization, venne esentata e trasferita alla Flag Service Organization (FSO).

Dopo l’esecuzione degli ordini di LRH, venni promossa al “Flag Bureau”, che è l’organizzazione mediana del management al di sopra di tutte le organizzazioni di Scientology a livello internazionale (Che a quei tempi era localizzata a Clearwater). Divenni il Capo del Management degli Estates FLB, responsabile per l’hotel del pubblico e di tutti i servizi cosi come dei servizi dell’equipaggio, il che includeva la cucina.

Lavoravo in uh ufficio assieme al Capo del Management di FSO, chiamata Susan. Non andavamo d’accordo. Lei era infelice per via del cibo e cosi un giorno incollò degli avanzi su di una busta di carta, mi gettò su di una sedia prendendomi per il collo, forzando il mio viso verso il cibo, e dicendo ripetutamente, “Confrontalo! Grazie! Confrontalo! Grazie!”.

Le sue unghie mi entrarono nella pelle facendo uscire del sangue. Feci rapporto della cosa al dipartimento di Etica, che non prese nessun provvedimento contro il Capo del Management di FSO. Venni invece tenuta fuori dal posto e messa a fare archiviazione. Dopo pochi giorni, sentii che erano arrivati ordini da LRH, che assegnavano il Capo del Management di FSO all’RPF per attività criminali di registrazione che succedevano a FSO, che lei manco di maneggiare.

Fu la prima che fui felice di vedere qualcuno andare all’RPF!

Di lì a breve fui promossa all’Organizzazione dei Messaggeri del Commodoro (CMO).

Mio marito David (che era stato in precedenza su molti progetti per il CMO) mi disse, basandosi sulle sue esperienze, che non dovevo accettare la promozione dato che non avrei più dormito o avuto tempo libero.

Quando declinai l’offerta per via di ciò che David mi aveva detto, fui convinta dai top executive del CMO che quello non era proprio il caso. David dovette fare rapporto al dipartimento di Etica per “avermi detto un sacco di bugie”.

Iniziai a lavorare nel CMO. Da subito iniziai a ricevere chiamate da “sopra l’arcobaleno” con istruzioni che tutti i loro ordini dovevano essere completati “prima che ognuno andasse a letto”.

Dopo essere rimasta sveglia per tre giorni di seguito, mi ritirai a dormire per alcune ore quando ricevetti una chiamata, che mi diceva che ero in una condizione di “Tradimento” per aver lasciato il mio ufficio e che dovevo rapportarmi ai miei doveri immediatamente.

Nei seguenti due mesi, non vidi mio marito. Dormì sul pavimento del mio ufficio alcune ore a notte, mi facevo la doccia dall’altra parte della strada a casa di mia madre e lavorai quasi sempre 24 ore al giorno.

Ricevevo chiamate direttamente dalla Watchdog Commitee (WDC).

Mi venne richiesto di trovare e nominare una dozzina di personale altamente qualificato per delle specifiche posizioni nel management, sia alla base che a livello internazionale.

Una delle persone con cui lavoravo su questa evoluzione era un uomo grosso, del doppio della mia età, che era stato nella Sea Org per molti anni. Un giorno lo stavo cercando e scoprì che si nascondeva nella libreria locale, quando parlammo, si mise a piangere e disse che non ce la faceva più – voleva andarsene e vivere di nuovo una vita normale. Non riusciva a capire come facevo a rimanere allegra benché privata del sonno e con obiettivi impossibili. Gli dissi che stavo cercando di fare tutto ciò di cui c’era bisogno ed ero felice di poter aiutare – dissi che non sarebbe durato a lungo e lo convinsi a ritornare.

Benché avessi ricevuto una commendation per aver nominato tutto il personale di cui c’era bisogno per formare una specifica area di management nel tempo previsto, venni sottoposta ad una azione di giustizia di gruppo, chiamata Commitee of Evidence. Questa Commitee consisteva di cinque miei coetanei e venne ordinata da un terminale del Managhement Internazionale responsabile di istituire tutte le unità del CMO in tutto il mondo. Aveva ricevuto un rapporto che l’unità del CMO di Flag era follemente in ritardo con la schedula durante il lavoro di adempimento delle urgenti domande poste dal WDC e ordinò che venisse intrapresa un azione di giustizia. Questa Commitee raccomandò la mia rimozione per negligenza sul servizio riguardo alla schedula.

Alcuni giorni dopo venni informata che sarei andata a Los Angeles per reclutare persone per il CMO. Diedi la notizia a mio marito e a mia madre.

Fu l’ultima volta che li vidi entrambi per tutti gli anni a venire.

5 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology indipendente, Scientology reverse

5 risposte a “Amy Scobee: ABUSE AT THE TOP TERZO CAPITOLO

  1. Mirko

    Ho letto qusto capitolo, che conferma quello che sapevo riguardo la vita interna alla SeaOrg…

    Quello che mi viene da commentare è: ma che cavolo di vita contro natura facevano queste persone dentro alla SO!?
    Come facevano a sopportare ed accettare di sottomettersi a questo “tenore” di vita!?

    Capisco che una persona giustifichi i soprusi che subisce, con il concetto che la SO è una specie di organizzazione “paramilitare”…; ma quando al mattino un Sea Org member studia/studiavava gli scritti di LRH (il capo supremo), scritti a cui si far riferimento (è il motivo per cui uno si “arruola” nella SO, agevolare nella società le conoscenze di LRH), come mai poi al pomeriggio si comporta, e/o subisce, azioni diametralmente opposte?

    Questo comportamento è un’incoerenza molto peculiare del genere umano, o solo di alcuni “creduloni”?

    La risposta di sicuro è variegata… io personalmente credo che tra la popolazione ci siano:
    -tanti tipi di condizioni di caso variegati (inconsapevolezze varie);
    -ci sia un substrato di condizioni latenti Pts (condizioni pronte ad innescarsi);
    -ci siano molti casi criminali;
    -ci sia cattiva istruzione
    -ipnotismo televisivo;
    -ci sia una “non identificata/non consapevole” voglia di riscatto nei confronti di una società/civiltà, e pur di attuarla ci fa sopportare poi di peggio…
    -e chi più ne ha più ne metta (per esempio anche il crudele “implant dell’area tra le vite” è un aspetto da non sottovalutare come creatore di “intontimento” persistente)…

    Insomma molti motivi per sopportare abusi e stalking che avviliscono o annientano…
    Ma solo fino al momento in cui la propria consapevolezza e autodeterminazione è aumentata (con quel poco di Scn che “circola” comunque in questa Org), fino al punto in cui si comincia ad osservare l’ovvio… e si comincia a rendersi conto che la Sea Org (e se è per questo anche l’organizzazione che si occupa del pubblico) è stata “conquistata” ed usurpata (così come anche la civiltà); si comincia a rendersi conto che tutta Scn è sotto stortura e perversione… (come anche la civiltà).

    Tutto questo ” a causa”, dello stesso “nemico” principale dell’uomo: la pazzia di una persona con la mente grippata, il così detto SP.

    Il nemico principale è il macchinario della mente, un macchinario che è così evidente che si può inceppare.

    Naturalmente ci sarebbero moltissime altre cose da dire al riguardo… :
    -è un pianeta fuori controllo per quanto riguarda il tipo di popolazione… -l’universo Mest è difficile…
    -ci sono delle incoerenze inconciliabili nella convivenza (come dicevano i romani? “Mors tua vita mea”: un’altro modo di parlare di concorrenza)…
    -mancanza di istruzione…
    -ecc. ecc.

    Insomma è un pianeta con una varietà di individui con peculiarità che creano conflitto, ma abbiamo molta vita vissuta e dobbiamo lavorare per riparare a tutte le incoerenze e storture tipiche dell’Essere theta terrestre.
    Credo che la soluzione alla condizione terrestre sia lo studio, che aumenta la conoscenza e la consapevolezza, e l’auditing, che riordinando la mente, aumenta ed accellera la consapevolezza che sta ritornando.
    Insomma la strada è: aumentare la consapevolezza di essere consapevole.

    Conferenza : “Comunicazione a Due Sensi” tenuta il 22 Ottobre del 1954:

    L’auditing è un gioco, ed è un gioco molto interessante.
    Molto, molto interessante, in particolare perchè il prodotto finale del gioco è quello di creare dei giocatori molto più capaci.
    ……………..
    E se tutti sono lì seduti in una dolce tristezza, credendo totalmente e completamente, che la vita sia un affare doloroso ed infelice e che tutto vada male in giro, dappertutto, prova a fare in modo che si interessi nel gioco delle biglie.
    No lui vorrà giocare il gioco dei cadaveri con te.
    Giocherà con te molti altri tipi di giochi come quello delle anime perdute oppure il gioco sediamoci e piangiamo insieme.
    Anche quelli sono giochi, lo sapete? Sediamoci qui e piangiamo.
    ……..
    Ma non è il tipo di gioco che uno vuole giocare quando è salito su di tono ed è entrato in azione.

    Non appena ti senti capace di muoverti liberamente, in questo universo, inizierai a guardarti in giro, abbastanza invano, per trovare dei giocatori.

    Ma c’è una speranza per te.

    C’è la speranza che tu darai auditing ad un mucchio di gente, qui ed adesso,… e darai processing ad alcune di quelle persone e loro saliranno molto in alto sulla scala e staranno benissimo.
    Avranno una buona comprensione della vita ……..

    LRH

  2. Guido Minelli

    Mirko, hai fatto un’ottima analisi, come dice Tonino Carotone (giusto per sdrammatizzare) “è un mondo dificile” con una sola effe.
    Però la soluzione c’è, come dice Ron nella conferenza che hai citato, l’auditing.
    Naturalmente ben fatto, in modo standard.
    Un abbraccio
    Guido

  3. Paolo Facchinetti

    Mirko, quello che sta accadendo nella Cof$ è eclatante, ma pensa… decine di milioni di tedeschi (non tutti) hanno seguito ed osannato Hitler, come pure decine di milioni di italiani hanno seguito ed osannato Mussolini. E’ uno dei primi ragionamenti che mi sono fatto sulla psicologia della terza dinamica quando sono entrato in Scientology. Mi chiedevo, “ma gli italiani di adesso come pure i tedeschi di adesso” (ovviamente non solo quei due popoli) sono ancora gli stessi di prima; non hanno fatto auditing o altre pratiche di clearing per cui teoricamente sono ancora potenziali fascisti o nazisti acclamanti. E’ la psicologia delle masse. Le masse femmine hanno bisogno del dio-maschio inseminatore, frutto questo di implant o di chissa che cos’altro. Lo vedi anche nel campo di indipendente: queste lodi sperticate e drammatizzate nei confronti dei leader indipedenti in contrapposizione al leader cattivo (parlo dell’atteggiamento non dei leader indipendenti che saranno bravissime persone, pentiti,ma con un passato un po’ ambiguo che consiglierebbe come minimo una certa prudenza) dimostrano un atteggiamento “femminile” di fronte al nuovo dio-maschio di chi è pronto a farsi inchiappettare un’altra volta, ovviamente con tutta una serie di compromissioni e di out-ethics precedenti mai confrontati fino in fondo. E’ un rischio che corriamo tutti per cui è d’obbligo la vigilanza sui propri comportamenti innanzitutto.

    • Guido Minelli

      Sturmtruppen era una striscia molto arguta sulla stupidità e l’arroganza di un certo potere totalitaristico. Molto bravo il buon Bonvi, autore e ideatore, peccato che sia morto attraversando una strada investito da un imbecille qualsiasi.
      Fai bene Paolo a mettere l’accento sui pericoli dell’idolatria verso supposti capi-popolo. La strada verso l’indipendenza mentale passa nella stretta cruna dell’ago metaforica rappresentante la nostra spassionata, autoanalisi e autocritica, che non è da tutti!

  4. Paolo Facchinetti

    Ho letto solo adesso bene lo scritto di cui sopra. Mi ha incuriosito perché io sono stato a Flag per 5 o 6 mesi proprio in quel periodo. Gary Gleason era il Commanding Officer WW; mentre ero lì venne destituito e sostituito con Bill Franks. Dopo poche settimane anche Bill Franks venne destituito e sostiutuito con Guillaume Lesevre. Quando arrivai a Flag dopo tre giorni di viaggio senza chiudere occhio, venni mandato a dormire proprio in quei garage nel semiinterrato di cui parla l’autrice dell’articolo. Aprii la porta, guardai la scena allucinante che mi si parava di fronte, tornai nella hall di Fort Harrison chiesi allo staff quanto costava dormire in una stanza normale, mi disse la cifra, appallottolai i dollari richiesti e glieli tirai dietro (piccola drammatizzazione!), il cibo dello staff era riso in bianco e fagioli. Fortunatamente trovai il mio vecchio pc e amico Mazzorato che mi ospitò nella sua cabana e mi invitò a mangiare con lui nella “lemon tree!” (caspita mi ricordo ancora il nome del ristorante!) in cambio di piccole traduzione dal veneto-all’americano e viceversa. Quindi io passai 5 o 6 mesi fantastici facendo OT VI e VII e traducendoli per gli italiani; come pure le liste delle Ls. Finito il ciclo, con qualche divertente passaggio in etica a causa di qualche knowledge report su di me scritto da qualche devota, avrei dovuto andare direttamente a Los Angeles per lavorare sotto il Senior C/S International (David Mayo) sulla revisione dei checksheet di Classe VI. Venni chiamato invece da un executive di Flag che io conoscevo già perché era stata il Senior C/S Europe che mi informò che il progetto non si sarebbe più tenuto a Los Angeles sotto David Mayo ma a Flag, rimanendo piuttosto sul vago e sul misterioso. Ovviamente, nel frattempo era successo quel che era successo, cioè David Mayo era stato rimosso e recluso, ma non lo sapevamo. Me ne tornai in Italia, nel giugno dell’82, e poco dopo cominciò una via vai di mission che andavano e venivano da LA, finance police, viaggi a Copenhagen per ragioni misteriose che culminarono nel febbraio del 1983 quando mi venne comunicato che dovevo andare a Copenhagen a mie spese per ricevere un Comm Ev. per non so quali crimini e che mi era proibito entrare nell’Org di Milano, al che salutai tutti e me ne andai sapendo che non sarei mai più rientrato. E’ un piccolissimo pezzetto di storia. Da notare che tutto questo è accaduto prima dell’epoca di David Miscavage; qualche anno prima. Se è vero che la tech richiede di trovare il basic per far blow una catena, voglio far notare, come fa notare ancor meglio di me questo articolo di Amy, che Miscavage è un pesantissimo item sulla catena, ma non è il basic.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...