Cosi’ parlarono D.M. ( -_- )

Zupperman DM version ( Robottini )

Eh gia’ !

Cosi’ parlarono Diogene e Mirko …. 🙂

Commenti da sviluppare dal mio punto di vista, argomenti caldi e costruttivi in termini di futuro.

Questo e’ lo spazio adeguato per poterli ampliare.

Buona giornata !

—————————————————————————

Caro Francesco,
Come ben sai, i percorsi storici (anche i più tortuosi e imprevedibili) sono il mio territorio preferito per una riflessione coerente se non addirittura preveggente… Dopotutto, il filo conduttore dell’auditing è l’as-is della traccia passata al fine di poter fronteggiare il presente così da riuscire a modellare un futuro migliore… e chiedo scusa se lo dico in parole terra terra perchè voglio arrivare subito al tema principale: c’è altro da salvare in Scientology oltre la tech e la sua filosofia codificata? Sappiamo tutti che il sistema più semplice per cambiare o distruggere il mest è cambiare idea al riguardo… ovviamente prima bisogna essere in grado di cambiare idea senza risentire effetti negativi… di base si lascia una verità per un’altra.
Noi umani (a parte qualche bastardo) siamo tutti anime semplici…
Dunque la realtà viene mantenuta in vita dalle idee ed è improbabile che un impero (o anche solo un’antica osteria) scompaia di punto in bianco senza lasciare traccia o qualche anima avvinghiata alle rovine.
Dobbiamo essere consapevoli che Scientology ha condizionato quattro generazioni di “fedeli” e non è detto che l’ultima sia la più deviata o la più disinformata… tutto si fonda sul classico “fattore di realtà” e questo è tutto ciò che conta, il terreno di scontro delle idee… la potenza economica, i palazzi sfarzosi e i posti di comando prestigiosi non sono irrilevanti ma neppure determinanti per i cambiamenti storici.
Come nota cinica, non posso non evidenziare il fatto che non sempre vincono “i buoni” e benchè si dica che la verità trionfa sempre, è anche vero che la verità non è immutabile… insomma sono le idee che plasmano la verità, l’isness della realtà in cui si crede…
Sono anch’io dell’avviso che storture e “false verità” sono implicite in Scientology fin dall’inizio poichè si tratta di un’opera geniale ma pur sempre umana e questo lo sapeva pure Ron, che ha incessantemente cercato di proteggere e di perfezionare la sua creatura, però adesso siamo al punto di chiederci se siamo in grado di dirimere ciò che è positivo da ciò che è negativo nel mondo di Scientology… e se ci poniamo questa domanda, vuol dire che le opinioni al riguardo sono variegate e tali rimarranno per molto tempo a venire.
Una cosa è certa: il monopolio è spezzato… ma il puzzle si è disfatto ed ora servono idee…

Diogene

————–

Mi piace questo tema…
Per tanto tempo nei miei commenti, sono quasi 2 anni che commento nei blog indi, ho posto gli stessi quesiti che si ripropongono qui oggi: LRH ha fatto un eccellente lavoro, o solo uno ottimo, o buono?

Scn è stata codificata così bene da essere poi ben comprensibile, o ha perso per strada negli anni un po’ (o un bel po’) di intelligibilità, tanto da diventare abbastanza complicata, e/o da dare capogiri (3° barriera allo studio/apprendimento gradiente saltato: sensazione di vertigine) che fanno scappare un bel po’ di gente? E/o creano delle creature confuse, “ma determinate” a distruggere (mal comprensioni che distruggono), che si aggirano per le Org?

A proposito di gradienti saltati, descritti nella tech di studio, ricordo che nel corso Student Hat si dice anche, che la causa delle difficoltà dello studente, impegnato nell’atto dell’apprendere, sia spessissimo da far risalire dall’insegnante (o libro dell’insegnante): o perchè usa a vanvera parole che lui stesso non conosce, o perché spesso “mena il can per l’aia”, e non concretizza, o perché fa perdere “il filo del discorso” allo studente, causandogli un gradiente saltato.

A me pare che questo sia “il dramma” più evidente e disfattista/distruttivo in Scn (mal comprensioni che distruggono) a cui si può risalire come nocciolo della questione (basta vedere quante ne a combinate DM, nel tentativo “di riparare” le sue mal comprensioni… cioè ha riflesso in tutto il campo il suo caso da studente fallito, oltre che tutto il resto dell’impalcatura del suo bank).

Cioè ha ragione Diogene (molto attento come sempre) nel dire che sono le idee quelle che fanno la storia, e se è per questo anche gli universi (è un sunto molto stringato e succinto, di poche parole, ma è un evidente nocciolo della questione); ma è tramite il comprendere o il mal comprendere che poi si hanno delle idee sane o insane.

Sono d’accordo con Candido che quello posto da Diogene, e da Francesco prima, è un argomento su cui riflettere a voce alta (scrivendo) per qualche giornata.

Adesso non mi posso esprimere pienamente, ho degli impegni precedentemente assunti con il sistema economico di questo pianeta, ma mi farebbe piacere sentir argomentare al riguardo.

Arrivederci a presto su questo schermo.

Mirko

38 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Uncategorized

38 risposte a “Cosi’ parlarono D.M. ( -_- )

  1. Patrik

    Mirko chiede: “L. R. H. ha fatto un eccellente lavoro, o solo uno ottimo, o buono?”
    e Diogene: dobbiamo essere consapevoli che Scientology ha condizionato quattro generazioni di “fedeli” e non è detto che l’ultima sia la più deviata o la più disinformata…
    Pensavo che “l’imputato” fosse DM e il suo operato, ma qui vedo con delusione che si dubita anche di Ron…
    Penso che in questo momento ci sia bisogno di dati stabili, più che di ulteriori dubbi.
    Patrik

    • Non capisco a cosa ti riferisci riguardo a dubitare di Ron caro Patrik,.
      Ron stesso in quanto uomo ha fatto la sua vita, credo che come uomo avrà anche fatto e ammesso dei suoi sbagli , e lui stesso mette l’accento nel futuro su non idolatrarlo ma bensì di applicare la tecnologia e provarne la sua funzionalità .
      KSW1 e’ chiara e perfetta nel contesto.
      Potrei dirti che per un non fumatore , dal suo punto di vista, potrebbe considerarlo fuori etica perché fumava, ma il corpo di conoscenza e l’applicazione che ci ha lasciato e’ ben altro e applicabile da non fumatori e fumatori !
      Il lavoro che ci ha lasciato LRH e’ ottimo, sta a noi mantenere KSW1 in.
      Chi entra in Scientology attualmente nella Cof$ , con un goal di liberta’ spirituale, subisce gli additivi imposti dell’intenzione del comando e come abbiamo potuto constatare arriva a Controllo Mentale, che a mio avviso e’ ben lontano da ciò che LRH voleva.
      Francesco

  2. Patrik

    Il mio commento è abbastanza chiaro. Caro Francesco… questa domanda la dovresti porre a Diogene e Mirko.
    Patrik

    • E allora che loro rispondano…..
      Lo scopo del blog e’ chiaro, applicare Scientology al di fuori dei Monopoli della Cof$, poter percorrere un ponte standard così come LRH lo aveva fatto, Ksw1, successi a volontà nel campo indipendente.
      Se fosse stato tutto perfettamente a posto, noi non saremmo qui e la Cof$ non sarebbe ridotta così ,capitanata da uno Psiconano.
      Obnosi 🙂
      Ed infine aggiungo: Se siamo qui, alla fine, mi sembra che i “dubbi” li abbiamo risolti ……
      Perlomeno abbiamo preso un punto di vista ed una posizione nello spazio sull’argomento.
      Ci sarà anche qualcuno che scrive peste e corna su LRH e la sua tecnologia, ma qui non e’ il benvenuto.

      • Paolo Facchinetti

        Ragazzi calma; sono comprensibili entrambi i punti di vista. C’è bisogno di dati stabili ed ognuno è ad un suo livello nel suo processo di evoluzione. Stiamo usando la tecnologia di Ron questo è il dato stabile per il resto c’è spazio per opinioni in tutti i sensi quando argomentate. non siamo obbligati a credere in nessuno; abbiamo una tecnologia che stiamo usando e che ha una sua storia ed i suoi passaggi. Ci sono certe cose nel percorso di sviluppo della Chiesa di Scientology che sono state fatte con grande motivazioni e grande entusiasmo e solo dopo ci si è accorti che avevano degli effetti collaterali indesiderati!

        • Perfettamente d’accordo, e poi detto da te che sei un ” non fumatore ” 🙂
          Boooni state Bboooni … Diceva Costanzo

          Ed ho trovato veramente fantastica la citazione che ha postato oggi l’Indipendologo.
          Può adattarsi benissimo al contesto .

          UNA STORIA DI

          L. RON HUBBARD

          C’era una volta un uomo, o forse non era un uomo, che aveva dormito per molto, molto tempo.

          Quando si era coricato per addormentarsi il mondo non era poi così terribile. Le persone erano felici e le loro azioni erano produttive e le verdi colline erano cosparse di fiori.

          Quando si svegliò, invece, le cose erano cambiate. Si alzò in piedi davanti al suo rifugio e guardò il mondo. Sì, in qualche modo era cambiato. Le colline erano orribili e scure. Vicino a lui due donne stavano litigando. In lontananza si innalzava una nube rossastra e quando guardò più attentamente vide che era una battaglia. E quindi si incamminò tra i campi e le città cercando di scoprire cosa fosse successo.

          Le persone lo guardavano in cagnesco. I bambini non giocavano. Ed il cibo scarseggiava e tutti quei volti smunti mostravano che ognuno di loro era da tempo afflitto da grandi pene. E quell’uomo e forse non era un uomo, vide che il mondo stava passando momenti difficili.

          Cercò di capire cosa fosse successo, e comprese che era di fronte ad un incantesimo malefico, che era stato gettato sulle anime degli uomini. Forse qualche mago lo aveva fatto all’uomo, o forse era l’uomo stesso che lo aveva creato. Ma non aveva importanza. Il mondo era impazzito. Qualcuno doveva fare qualcosa.

          L’uomo ci penso per parecchi giorni e. E poi fece una sfera d’oro e la riempì con tutto quello che era necessario per rompere l’incantesimo.

          E l’uomo proseguì e tenne la sfera sulle teste di dozzine di persone e non disse loro che cosa fosse e loro improvvisamente sorridevano e si illuminavano e per loro il sortilegio venne spezzato.

          E l’uomo vide che la cosa era buona e quindi fece vedere a molte persone come usare la sfera d’oro e disse loro tutto ciò che era necessario per rompere l’incantesimo malvagio in lungo e in largo per il mondo.

          E qualcuno la usò. Ma altri dissero: “Non è bella!” ed iniziarono a giocarci come se fosse una palla. E qualcuno disse. “Ma non è veramente oro!” E qualcuno la volle nascondere per paura che venisse rubata. E qualcuno disse: “E’ d’ORO!” e comprarono coltelli e pistole ed iniziarono a combattere.

          E qualcuno disse con aria furba:”Con questo POTERE posso governare la Terra.” Ed altri invece se ne andarono e dissero che non era veramente una sfera e che gli uomini l’avevano rubata da altri uomini e quindi si sono tenuti stretti il loro malvagio sortilegio e sussurrarono che era stato l’uomo ha farlo in primo luogo e che lui aveva pianificato di ucciderli tutti.

          Ma l’uomo non ne tenne conto. Cercò di creare delle aziende per fare in modo che la sfera d’oro fosse disponibile ai più.

          Ma le persone nelle aziende dissero: “E’ mia!” “E’ il potere!” “E’ d’oro!” e “L’uomo ci ucciderà!” e quindi si misero a combattere l’uno contro l’altro e gettarono polvere addosso alla sfera e cercarono di ammaccarla.

          Ed alla fine l’uomo si sedette in un luogo deserto e fece passar parola che chiunque avesse voluto usare questa sfera era in diritto di farlo. E loro mandarono poliziotti e ladri ed avvocati da lui per dirgli che nessuno poteva usare la sfera.

          E l’uomo guardò queste persone e vide che nessuno di quelli che odiava la sfera d’ora l’aveva mai usata, ma che le avevano solamente gettato addosso della polvere e che avevano cercato di ammaccarla, e guardava tutti quei furbi che andavano avanti ed indietro sulla strada e dicevano: “Non è veramente d’oro!” “L’uomo in realtà l’ha rubata!” e poi guardò oltre loro e vide quei volti smunti, ed i bambini storpi, e le donne in pena. E sopra di loro vide la nuvola rossa della battaglia.

          E la nuvola della battaglia divenne sempre più grande. E divenne più grande e più grande come se fosse diventata un fuoco sopra il mondo intero.

          E quell’uomo seduto in quel luogo deserto, guardò la sfera d’oro.

          FINE

          (Tratto da UNA STORIA (“La Sfera D’oro”) Volume Tecnico n°1 – Pagina 285

      • Patrik

        Adesso ho capito che non hai capito.
        Ma tolgo il disturbo…

        Patrik

        • Libero di farlo, solitamente il Blow e’ causato dalle parole malcomprese. 😉

          • Patrik

            Molto carino da parte tua… Le valutazioni sono un’arma usata dalla vecchia chiesa
            Per concludere, il mio primo commento non era rivolto a te e non avresti dovuto rispondere tu, o meglio non avresti dovuto fare il difensore.
            Patrik

          • Allora, per ordine di importanza incomincio rispondendo a te Patrik.
            Ovviamente ero ironico e ti avevo messo la faccina,ho omesso di metterlo tra virgolette e il mio intento era di sdrammatizzare piuttosto che alimentarti l’ArcX.
            Ritengo che comunque , dal mio punto di vista, hai letto con chiave di volta diversa il pensiero di D e M ( Diogene e Mirko che insieme fanno un nano dittatore 🙂 ) e come già più volte ho espresso, un Blog e’ un Via per la quale non e’ detto che ciò che uno desideri far arrivare attraverso un commento, dalla parte di chi lo legge può avere un significato totalmente differente.
            Inoltre come possiamo notare ( D e M tirati in ballo oggi non hanno ancora acceso il Pc ) il fattore tempo fa si che tra quando uno scrive e l’altro risponde, abbiamo tutto il tempo di farci castelli di carta ed auto farci le seghe ed tali di come mai quello la non risponde.
            Magari l’altro e’ in ferie o su un aereo e chissà quando risponderà , ma non perché non voleva farlo , bensì aveva la sua vita da vivere…
            Quindi in un blog, per netiquette, chiunque può intervenire,altrimenti esistono mail private, telefono, Skype, lettere, piccioni viaggiatori, sicari 🙂
            L’umorismo non manca anche con un item così delicato.
            Spero tu non ce l’abbia con me, non era mio intento farti girare i maroni, sappi che comunque D e M sono due scientologyst con le Paxxe iscritte all’ASI ( storiche) e conoscono bene l’argomento e la sua storia.
            Magari si sono espressi male ma a me non e’ sembrato.
            Ognuno di noi ha vissuto le proprie esperienze ed e’ arrivato e successivamente ha lasciato la Cof$ per circostanze diverse.
            Un abbraccio
            Francesco

          • Simon Bolivar

            Patrick, è un blog, chiunque può intervenire su un soggetto o un commento pubblico. Inoltre credo che Francesco, inserendo la faccina che ride a seguito, volesse solo sdrammatizzare la cosa.
            Trovo invece che il commento di Diogene sia interessante, promotore di molti ragionamenti. Non credo ci fosse intenzione da parte di nessuno di denigrare Ron o la Tech. Del resto sarebbe troppo divertente denigrare la Tech che stiamo usando ogni giorno per migliorarci. E Ron che l’ha compilata.
            Sostengo che tu Patrick e tua moglie siate delle belle persone, mi aspetto che si possa discutere ancora liberamente su soggetti cosi importanti come questo, senza prendersela troppo se uno la pensa diversamente da noi, ma cercando di spiegare meglio il nostro pensiero perché anche altri possano comprendere meglio le cose. Auguriamoci tutti di prosperare.

  3. Argomento molto interessante che mi ispira ad intervenire.Da qualche parte, Ron ha detto che Scientology potrà non essere perfetta, ma funziona e ha anche aggiunto: “stiamo costruendo un mondo con delle pagliuzze spezzate…” come a dire che la sua applicazione, totale applicazione, dipende molto dalle cosiddette variabili da cui è costituito l’Uomo. L’Uomo stesso non è perfetto, per cui se sommiamo le due cose diventa piuttosto comprensibile quanto, tutto il soggetto dipenda, a questo punto, soltanto da noi e/o dall’uso che ne faremo. Ecco perché Ron mette un accento particolare allo studio stesso della materia al fine di averne la MASSIMA comprensione. Qualche giorno fa si è parlato del RD Primario e della sua VITALE importanza in questo contesto.
    In poche parole, l’errore è sempre in agguato e quando questo non viene compreso, può dare l’avvio ad ulteriori errori che portano il meccanismo a funzionare sempre meno, sempre meno, sempre meno. Un pò come succede ad un computer. Quando è nuovo va a meraviglia, è veloce e noi ne siamo entusiasti. Poi, col tempo, diventa sempre più lento, impastato, non più efficace come prima. Funziona ancora, ma gli daremmo tante di quelle martellate!
    Questo è un punto. L’altro è che, qualcuno non ben motivato, faccia in modo di far fallire tutto quanto attraverso azioni soppressive. Tutto questo, è un processo tanto lento quanto inesorabile come una goccia d’acqua che, continuando a battere sulla roccia, ha il potere di perforarla.
    Ron, ha messo lì una tecnologia da dover applicare in modo standard e le necessarie linee guida per proteggerla. Che la cosa sia tutt’altro che facile ce ne siamo accorti, ma questa è la sfida che abbiamo davanti. Molto probabilmente, l’errore di base è proprio il nostro in quanto abbiamo riposto nella tecnologia stessa (o anche in Ron), una fiducia esasperata tanto da ergerla al di sopra di noi o di qualsiasi altra cosa. Sta a noi verificarne la bontà, in modo costante e continuo perciò i dubbi sono più che leciti altrimenti, invece di liberare la nostra mente o noi stessi, finiamo ancora una volta in trappola.
    Non so se sono riuscito ad esprimere quello che volevo.
    Spartacus

  4. Post Scriptum:
    In poche parole, dobbiamo arrivare al punto di conoscere questa tecnologia talmente bene che solo allora saremo in grado di comprendere se è a posto così oppure se necessita di ulteriori interventi da parte nostra.
    Soltanto così sarà possibile avere il pieno e totale potere di scelta riguardo ad essa, a ciò cui si riferisce, si applica eccetera eccetera. E’ mio parere che la maggior parte degli scientologists la sta vivendo a punto effetto.
    SP

  5. E’ vero che la tech funziona, è anche vero che Ron ha commesso errori, chi non ne fa. Come diceva Paolo, a volte una cura ha effetti collaterali che non si possono prevedere per tempo. Io ho sempre pensato che la Sea Org è stata uno sbaglio, trovo del tutto assurdo che una unità paramilitare possa implementare il “libero pensiero”, non lo potrà mai fare. Forse è stata una bella idea, forse all’epoca era utile. I danni collaterali ora sono sotto agli occhi di tutti, chi ha controllo sulla Sea Org ha controllo su Scientology nella sua totalità, e un gruppo paramilitare non permetterà certo che sia un board a guidarli, chiederà a gran voce la guida di un solo comandante, e se questo comandante è fuori PT tutta l’organizzazione sarà fuori PT … per non dire peggio.
    Come oggi non si usa più il libro di Dianetics per chiarire le persone (non che non sia valido) ma si usano procedimenti migliori e più veloci tipo NED, trovo sia la cosa più saggia smantellare questa organizzazione che ha degenerato dagli scopi iniziali. Ha fatto il suo tempo, ora passiamo al lavoro serio, basta battere i tacchi e fare il saluto, che c’entrano queste cose con la libertà totale.

    • Hei ! Ma io batto i tacchi di lavoro ! 😉
      Scherzi ( scherzo !) a parte, anche io ero nella Sea Org nei tempi 1989 / 1991 , ho vissuto come esperienza indiretta le epurazioni di quegli anni e concordo con te che il pensiero paramilitare con schema piramidale COZZA con pensa con la tua testa, liberta’ di pensiero o liberta’ totale.
      E’ il goal così forte che rende i Som degli estremisti puri, i migliori e quelli che la sanno più lunga riguardo all’umanità , riguardo a quei fori etica degli staff e a coloro con la quale non possono fraternizzare, il pubblic.
      Se ti han trattato da Re ( o ti han straleccato il cuxx ) e’ perché o gli dovevi dare soldi o glieli avevi appena dati .
      Non so quanti di voi abbiano avuto la fortuna di osservare da dietro le quinte un’organizzazione della Sea Org non a contatto con public .
      Qualcosina lo trovate scritto in qualche libro di fuoriuscito.
      E riguardo a questi exec , ora ce l’hanno con il nano, ma all’epoca ce la avevano con il vecchio.
      Quindi accento sui pluspoint che e’ meglio !

  6. Mi dispiace ma non sono d’accordo con te Simon. La Sea Org è un’idea fantastica. Quello che non va è il fatto che venga controllata da far schifo e i suoi membri non possano esprimere le loro vere potenzialità ed abilità. Anzi, al contrario (e forse proprio perché sono le persone più abili del pianeta), vengono tenuti al cappio e bistrattati dal loro “controllore” per impedir loro di ESSERE-FARE-AVERE. Uno spreco di proporzioni atomiche di cui DM dovrà rendere atto.
    Se non vado errato, lo scopo della Sea Org è quello di far sì che l’Etica, nel suo complesso, possa essere IN.
    Non è forse questo il problema con cui ci stiamo scontrando in merito alla Chiesa di Scientology attuale?
    SP

  7. Simon Bolivar

    “Non è forse questo il problema con cui ci stiamo scontrando in merito alla Chiesa di Scientology attuale?” – Con questa frase mi stai dando ragione. Sono passati 45 anni dalla creazione della Sea Org è il suo scopo è fallito, non solo non ha messo etica in nel pianeta, ma ha corrotto la propria in modo incurabile. Le persone fantastiche ci sarebbero state cmq, Sea Org o meno. Uno non è che diventa fantastico se veste una divisa, ma lo è a prescindere.

  8. E’ vero che la Sea Org ha fallito nel suo scopo e in questo ha le sue responsabilità anche se questo fallimento è stato causato da un management soppressivo. Detto questo, possiamo benissimo deplorarne i meriti o i risultati ma non dobbiamo, secondo me, cadere nell’errore di “buttare via il bambino con l’acqua sporca”.
    Se il campo è malato è sufficiente eliminare le erbacce che lo infestano, salvando il resto dalla distruzione e permettendogli così la migliore fioritura.
    Mi sento di poter dire che, se abbiamo bisogno che ognuno di noi faccia il proprio dovere al fine di risanare Scientology, non possiamo escludere dal gioco, quelle persone che Ron stimava potessero fare la differenza.
    Nel bene o nel male, i Sea Org Members hanno dimostrato di essere i più dedicati. Purtroppo, sono caduti in trappola come chiunque altro e sicuramente i più traditi in nome dell’aiuto. Questo non va dimenticato, per cui: Salviamo la Sea Org e addosso al Soppressivo.
    Sp

  9. Simon Bolivar

    Sei propri cosi certo che il male della Sea Org sia dovuto tutto al soppressivo del momento? Dopo tutto questo personaggio, che ha le sue colpe ribadisco, è subentrato al comando solo 20 anni dopo che la Sea Org era formata. Un gruppo cosi di elite come i Sea Org member avrebbero dovuto defenestrarlo già da molto tempo se fossero state le persone fantastiche che sostieni siano. No io purtroppo ritengo che la Sea Org, nata con uno scopo altissimo, abbia subito danni collaterali già molto prima dell’avvento di DM e del suo team. Fossi in voi tutti, rileggerei bene la storia della sua nascita e del suo ulteriore sviluppo.

  10. Ok. Allora guardiamola in questo modo: Chi, più di un Sea Org Member è tenuto a rispettare e ad eseguire gli ordini? Tu stesso hai detto che è un corpo para-militare ed essendo così, finisce per diventare soggetto alle gerarchie, agli ordini, infine a quello che essa identifica come Autorità.
    Entrare nella Sea Org è un lusso che poche persone possono permettersi. Uscirne, diventa un disonore. Un pò come abbiamo visto in molti films sui Marines. Un ordine non si discute. Lo si esegue, e meglio di chiunque altro.
    Se un public va fuori etica è cosa di poco conto in quanto risulta essere piuttosto “normale”. Se ad andare fuori etica è uno staff, la cosa può arrivare ad assumere toni disciplinari.
    Quando, ad andare fuori etica è un SOM… beh, lascio a te la risposta.
    L’argomento è complesso ma al tempo stesso, da come la vedo io, anche relativamente semplice.
    A questo punto passo la parola a coloro che, tra di noi, hanno fatto parte della SO, l’hanno vissuta in prima persona e possono, proprio per questo, esprimere un parere dato più dall’esperienza piuttosto che da idee che possono essere anche preconcette.
    Saluti
    A vag a lavurè!
    Sp

    • Minchia Sparta , se non fosse che ho visto con i miei occhi la tua mail di provenienza avrei giurato che a fare questa ode al Som fosse stato Davide di E&V !
      Oh, guarda che scherzo eh !!
      🙂 🙂 🙂 🙂
      Credo che chiunque poteva avere questo punto di vista, ma in base a quello che IO ho osservato, non l’ho più .
      Ci sono pedine che eseguono ordini altrui determinati
      C’è un'” intenzione del comando” che deve essere senior a tutto e tutti, costi quel che costi.
      Ti dicono che dal momento che sei in Sea Org sei già OT, buon pretesto per tenerti ignorante in materia e controllarti meglio .
      Se ti rifiuti ti dichiarano, se collabori sei complice……
      Ma dipende dai punti di vista….
      Io ho compassione per loro che oramai si stanno nullificando come esseri e sono controllabili mentalmente con un niente da parte del ” senior” … O era il Signur ?
      In quanti si sono opposti ad ordini soppressivi, stonati nei confronti dei principi basilari di Dn & Scn ?
      Non molti e sai perché ?
      Guarda la foto in cima alla pagina….

      • Certo, ho capito cosa vuoi dire. La SO, oggi come oggi, è una sorta di gigante con i piedi di argilla, incapacitata a trarre conclusioni da sè. Una specie di esercito telecomandato. Ho molta stima dei suoi membri perché son sicuro che sono veramente i migliori. La loro devozione è esemplare e mi dispiace soltanto che, essendo i migliori, siano stati colpiti forse per primi e resi all’impotenza.
        Si potrebbero definire così: La loro forza è la loro virtù ma anche la loro più grande debolezza.
        Mi auguro che ritrovino se stessi.
        SP

  11. Frecciarossa

    non ho letto tutti i post ma mi unisco all’onda di Patrick. Più che altro la frase “LRH ha fatto un eccellente lavoro, o solo uno ottimo, o buono?” è un automatica invalidazione della Tech. Che poi nessuno la volesse invalidare è un’altra cosa. Probabilmente deve essere formulata in modo diverso. Sappiamo quale è stato il lavoro di Ron. Poi che senso ha dargli un voto!? in ogni caso è un blog libero, quindi rispetto quello che un altro vuole scrivere, ma non lo condivido.

  12. Bene bene, come dice Francesco nel “cappello” al post: Commenti da sviluppare dal mio punto di vista, argomenti caldi e costruttivi in termini di futuro.
    Noto che i differenti punti di vista si stanno manifestando e il dibattito è aperto e vivace….se fossimo ancora all’interno dell’Org credo saremmo già tutti in HCO a scrivere O/Ws!, attorniati da solerti ufficiali di etica armati di frustini metaforici e sbavanti repressi desideri di rivalsa!
    Ma ora noi, rendendoci indipendenti dalla Chiesa di Scientology, ci siamo ripresi il “diritto inalienabile di pensare liberamente, di parlare liberamente, di scrivere liberamente le proprie opinioni e di controbattere, scrivere od esprimere il proprio punto di vista sulle opinioni altrui”
    Tutti noi, (a parte qualche spettatore curioso), che scriviamo o frequentiamo questo blog, abbiamo assaggiato la Torta: qualcuno solo una piccola fetta, altri molte, e ci è piaciuta. Ora che il Grande Pasticcere se ne è andato vogliamo che la Ricetta Originale sia preservata a beneficio dei nostri palati e dei palati futuri. E’ la migliore delle Torte? Poteva essere ancor più buona e titillarci le papille con gusti ancor più fantastici? E’questione di lana caprina e poco importa in realtà. Come giunse il Gran Pasticcere alla formulazione della Ricetta, ebbe o meno uno stuolo di volonterosi aiuto-cuochi, la sua cucina fu sempre impeccabile? Questioni di secondaria importanza rispetto alla ineffabile magnificenza dei risultati.
    Comunque a me piace avere al mio desco commensali come voi.
    Un abbraccio

    Guido Minelli

    • Questo e’ quello che chiamerei un bel commento Pandeterminato !
      Ognuno di noi sta’ vivendo una propria e personale fase di evoluzione riguardo a Scientology libera dai monopoli.
      Il diritto inalienabile che hai menzionato sopra e’ garantito in casa Minelli, come e’ garantito e gradirei che sia reciproco il rispetto nel prossimo.
      Maggiore conoscenza = maggiore consapevolezza
      Grazie per aver esposto cosi’ bene il tuo punto di vista.

  13. ATTENZIONE !
    E’ USCITO TRADOTTO IL PIANO DI AZIONE 4 DI SAVE SCIENTOLOGY
    LO TROVATE CLICCANDO IN ALTO SU PIANI DI AZIONE 1-2-3-4
    Un caloroso ringraziamento a Simon Tritacarne Go Go Go Bolivar per il suo incessante e fulmineo lavoro di translation Unit !!!

  14. Mirko

    Beh… , buona sera. Sono tornato da una giornata di massacrante lavoro  (scherzo, ma negli ultimi anni il lavoro si è fatto molto impegnativo…), e ho visto adesso un bel po’ di movimento di TA in questo nuovo post che è stato “buttato lì” a mia insaputa da Francesco (bravo Frenc). Io non ne sapevo niente…

    Parto subito in quarta dicendo (soprattutto a Patrik, che si è indignato, ed a Frecciarossa, che è rimasto dubbioso, che non era ASSOLUTAMENTE mia intenzione invalidare LRH, io sono un fan di Ron.

    Non ho mai trovato un uomo più geniale, coraggioso, esplorativo, azzardato, vivace, speculativo, spregiudicato, prolisso, fantasioso, ecc. ecc. nei confronti della vita, come lo è stato LRH.

    LRH “a me mi piace”!!!

    La sua tech e la sua conoscenza mi ha salvato da situazione molto difficile… forse è esagerato dirlo (sono un po’ vergognoso e non voglio essere scontato o retorico), ma la mia vita era in pericolo e la tech di LRH mi ha “recuperato”.

    Chiarito questo, dico anche che il mio commento, come anche quello ci Diogene (il suo molto più forbito ed argomentato), è stato preso e postato da Francesco, su suggerimento di Paolo mi pare, per creare un po’ di discussione.

    E al di là che lui abbia postato un commento di Diogene ed uno mio (forse gli sono piaciuti…) questo non è importante; a me piace e capisco l’intento di Francesco: lui vuole stimolare/promuovere delle discussioni fuori dagli schemi ristretti e relegato ad un linguaggio “da mulo”, o asino che dir si voglia, (animale che di solito indossa il paraocchi), svolti tipicamente nelle reception, nelle sale d’attesa e nei corridoi della Cof$ by DM.

    Credo sia molto salutare questo proposito del blog di Francesco, perché secondo me “tira fuori” tutti i blocchi al possibile libero pensiero che ancora assolutamente è presente tra i recenti fuori usciti (me compreso… ma io adesso un po’ meno…) .
    “La comunicazione è ciò che libera un Essere” e in questo blog si stimola, e non si soffoca, “l’uscita” dei propri dubbi e/o delle proprie proteste trattenute, o della propria delusione, e/o delle proprie rotture di Arc, e/o … ; è inutile tenersi li fermi in pancia, o in testa, dei nodi, o dei “groppi”, ancora tutti aggrovigliati… sian cui per sciogliere e rimuovere… e per “sputare fuori” quello che ci “staziona” nello stomaco (perché altrimenti l’acidità di stomaco pian piano aumenta e ci causa una perforazione)…

    E poi perché stare li a complicarci la vita ed a trattenerci?
    “Che stai facendo ti stai trattenendo?! ”
    Io credo che un corollario del trattenersi causa idee fisse, e una complicazione di argomenti per giustificare il trattenersi ed impedire la libertà:

    ” Il grado di complessita’ e’ proporzionale al grado di non stare di fronte. La base dell’aberrazione e’ un non stare di fronte.

    Nella navigazione l’uomo basa l’intero soggetto sulla supposizione che uno non e’ in grado di stare di fronte al punto da dove e’ venuto, dove sta dirigendosi o dove si trova. Il soggetto suppone che la persona si e’ persa.

    …Per analizzare un problema e’ soltanto necessario stabilire
    a che cosa non si riesce o non vuole stare di fronte… ”
    LRH (“Complessita’ e stare di fronte”)

    Ma ci tengo a precisare il mio commento era stato veloce (lo scrivo alla fine dello stesso che ero di fretta), per cui forse è stato scritto con qualche punto e virgola al posto sbagliato… e di sicuro è stato scritto in un contesto diverso (un commento su altro post).

    Intendo ridimensionare quella che sembra una posizione estremista e invalidativa nei confronti di LRH (anche se a leggere bene il proseguo del mio commento, non è proprio così).

    Dunque vorrei chiarire ed inquadrare meglio il mio pensiero, soprattutto per quel che riguarda: “LRH ha fatto un eccellente lavoro, o solo uno ottimo, o buono?”
    A leggere la frase di per sé sembra che voglia istigare/instillare dubbi in qualche lettore; ma se si legge anche il resto, si capisce subito che non era così.

    Dunque oltre a chiarire vorrei anche far notare che, appunto, esiste ancora il timore di essere irriverenti o spregiudicati… perché: “Non si può mai valutare/invalidare LRH”…; “è di certo un crimine di lesa maestà…”.

    No, non è così, LRH è stato un grande, e di sicuro è un guerriero ka-kan , a cui si può perdonare “crimini” fino a depennargli 7 condanne a morte.

    Ma per favore smettiamola di “prostraci a terra” dimostrando “reverenza a sua maestà” , forse così poco a punto causa.
    Io sono certo che non è questo quello che voleva LRH. Il mito di LRH è stato creato da qualcun altro che non da lui stesso (per scopi che pian piano cominciano a venire a galla); anzi mi pare che se è per questo lui si scherniva: era più interessato alla libertà, che non alla gloria.

    Io credo che LRH si sentirebbe deluso se questo è il risultato del suo lavoro. Un lavoro portato avanti con sforzi e genialità immensi, di sicuro con l’intento di portarci tutti (od i migliori 🙂 ) a punto causa superiore: thetan liberi da qualsiasi catena (se non quelle di un gioco consapevole).

    Questo non vuol dire che gli si debba mancare di rispetto, ma di sicuro vuol dire che se non si è capito qualcosa che lui ha fatto, prodotto, implementato, lui vorrebbe che chiedessimo, mettessimo in dubbio, sfogassimo le delusioni o le rotture di Arc…

    LRH vorrebbe andasse in questo modo:
    “Il Credo della Chiesa di Scientology”
    “Noi della Chiesa crediamo che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di pensare liberamente, di parlare liberamente, di scrivere liberamente le proprie opinioni e di controbattere, scrivere o esprimere il proprio punto di vista sulle opinioni altrui.”

    E vorrebbe questo:

    “SCALA DEL CRITICISMO”
    Libro Scientology 0-8 a pagina 280.

    -Può guardare, vedere cos’è che non va, riconoscere qual è la soluzione ed agire per porre rimedio a quella manchevolezza.

    -Non solo guarda, ma sa che può fare qualcosa di giusto.

    -Può guardare e trovare le cose che non vanno.

    -Ha un barlume che ci sia qualcosa di sbagliato ed è deciso a scoprire quale è la vera cosa che non va.

    -Parla di manchevolezze illusorie. Molte manchevolezze, ma non ti mostra in che cosa consistono.

    -Non si lamenta neanche di manchevolezze illusorie. Lui è vera e propria apatia.

    Dunque, la critica è necessaria per il miglioramento.

    E vorrebbe questo:

    Tratto dalla Conferenza n.1 del Corso Professionale di Londra 10 nov 1952

    “Non lasciare mai e poi mai spazio a questo: «Beh, sarò più razionale domani! Oppure: domani sarò più capace di giudicare e perciò giudicherò domani.» Naah! Giudica oggi. Vienine a capo oggi: adesso.

    Agisci sempre sulla base di: «Beh, sono sempre razionale, il mio giudizio non è mai sbagliato, non posso sbagliarmi in ogni caso. Sono sempre corretto.»
    Perché chissà, chissà, potresti essere più corretto di quanto immagini.

    Ora, per il semplice fatto che domani potresti capire la cosa diversamente, non c’è ragione per cui tu domani non possa cambiarla, capisci?

    Per il semplice fatto che tu oggi abbia detto: «Questo è definitivo fino alla fine dei tempi», non c’è ragione per cui domani qualcos’altro, che è completamente in contraddizione con ciò, non possa essere definitivo fino alla fine dei tempi!

    Perché: a meno che tu non sia in grado di cambiare ampiamente, di variare ampiamente, di cambiare le tue mete, di cambiare i tuoi obiettivi e così via, non sarai flessibile. E continuerai ad avere la tendenza a mantenere aberrazioni in esistenza.”
    LRH

    Ma di sicuro ha lottato per questo :
    Assioma 38: “Perciò, vediamo che il non scoprire la verità genera stupidità. Perciò, vediamo che la scoperta della verità, come dimostrato da effettivi esperimenti, provoca un’as-isness. ”

    Non sono adesso entrato nel merito di quello che intendevo dire nel commento che a postato Francesco, perché ho pensato che questo tema -“attenzione mi pare che hai detto qualcosa che potrebbe offendere/invalidare LRH”- , sia ancora quello con più presa ed urgenza.

    A me piace citare LRH, per cui io credo molto in quello che ha detto ed insegnato (magari, forse, non a tutto), ma LRH mi ha anche spiegato bene (ed io l’ho capito) che la cosa più importante è la tua integrità e questa è una verità, un principio, un atteggiamento che ho capito bene, per cui lo difendo…

    Perché è per me senz’altro vero che: “QUANDO HAI PERSO QUELLA HAI PERSO TUTTO”

    “INTEGRITA’ PERSONALE”

    QUEL CHE È VERO PER TE è quanto tu stesso hai osservato.
    E QUANDO PERDI QUESTO, HAI PERSO OGNI COSA.

    Che cos’è l’integrità personale?

    L’integrità personale consiste nel sapere ciò che sai – tu sai quel che sai – e nell’avere il coraggio di sapere E DI AFFERMARE quello che hai osservato.
    DEVI AVERE IL CORAGGIO DI SAPERE E DI AFFERMARE QUEL CHE HAI OSSERVATO.
    L’INTEGRITÀ È QUESTA. E NON VE N’È ALTRA.

    Certo possiamo parlare di onore, di verità e di tutte queste cose, di questi termini esoterici; ma penso che sarebbero compresi molto bene se le nostre osservazioni derivassero davvero da quel che abbiamo osservato, se ci prendessimo cura di osservare quel che stiamo osservando, se osservassimo sempre con l’intento di osservare.

    E senza necessariamente mantenere un atteggiamento scettico, o
    un atteggiamento critico; ma certamente mantenendo un’integrità personale sufficiente e un’adeguata fiducia e fede in noi stessi, con il coraggio di poter osservare quello che stiamo osservando e di poter dire quel che abbiamo osservato.

    Niente in Dianetics e in Scientology è vero per te, a meno che non sia stato tu a osservarlo: è vero solo in base alla tua osservazione.

    Questo è tutto.

    LRH

    Un salutone a tutti gli amici: buona libera espressione a tutti.
    Mirko

    • Grazie Mirko, credo che tu abbia adeguatamente risposto a qualsiasi domanda possibile.
      E che ognuno di noi possa liberamente interagire condividere e sviluppare le proprie opinioni in questo luogo !
      Francesco

  15. E da ieri che volevo dire la mia, ma non riuscivo ad esprimere i miei pensieri forse perche’ in me ci sono entrambi i lati.
    Quello che so’ e che posso cercare di raccontare la mia “verita’” la mia esperienza con Scientology.
    Ricordo le lezioni di anatomia della mente umana e quanto stupore nel apprendere la mente reattiva e TU sei UN THETAN che ha un corpo.e tutte le sensazioni indesiderate provengono dalla mente reattiva e nell’ Libro Dianetics la soluzione la tecnica per audire e liberare/liberarsi dei engram.
    Fin qui niente da dire una semplicita’ “mostruosa” su vasta scala ed a basso costo praticamente si potrebbe fare al costo del libro.
    E funziona eccome se funziona,ma allora dov’e’ il “perche'” ?
    “Rendeva” poco’ in termini di entrate?
    Per istituzionalizzare una “chie$a”?
    E quindi i primi arbitrari: si dianetics funziona ma Scientology e 100 volte piu’ veloce preciso,inoltre i casi sono peggiorati e non tutti riescono a percorrere.
    Puo’ essere allora perche’ non si fa’ o si usa Self Analisi e le sue liste?
    No sempre piu’ arbitrari e complessita’ e piu’ SOLDI soppratutto piu’ entrate per corsi ed Auditing sempre piu’ cari.
    E poi ci si chiede cosa ha rovinato il campo.
    Dal passaparola di persone insoddisfatte dal avere speso un bel po’ di soldi e dal non avere ottenuto cio’ che speravano di risolvere o migliorare nella vita con Scientology.
    E dal sentirsi piu’ volte “maneggiati” “reggiati” per servizi o donazioni e avere quella sensazione di aver fatto” qualcosa che non avresti voluto ma che in qualche modo sei stato “obbligato” a fare anche facendo leva sull’aiuto.
    Come non vuoi AIUTARE?
    Ma nonostante cio’ chi ha avuto Successi con Dianetica e Scientolgy sa che e’ la via,la speranza per una nuova “vita” per la sua “liberta’” e si entra nell’ idea che nulla ha importanza nella vita se non fare Scientology e quindi “sembra” normale spendere cio’ che hai o fare finaziamenti per prendere il tuo prossimo gradino del ponte,o per fare una “donazione” per aiutare la 3 e 4 dinamica.
    Poi va bhe se le cose non vanno sei PTS, FUORI ETICA,SP, SQUIRREL.
    PIENO DI MALCOMPRENSIONI, E TUA RESPONSABILITA’ ..
    Certamente quando uno “ESCE” DALLA CHIE$A dopo che ha dato tempo soldi nella speranza di andare a CLEAR e di liberarsi finalmente della “bestia” e quindi sbarazzarsi di tutte le cose indesiderate che gli stanno rovinando la vita,che l’ho fanno sentire triste,apatico,ritirato,quel malessere dell’anima che non ti sai spiegare,quel senso di inutilita’,quel senso di “cosa faccio qui” forse sono matto.
    Una volta maneggiata la fonte delle tue abberrazioni ecco i livelli OT dove un ESSERE riaquista le sue abilita e capacita.
    Praticamente in grado di fare qualsiasi cosa ma senza il corpo anzi anche qualche cosa che con un corpo non puoi fare.
    Stavo dicendo quando uno “ESCE” “ABBANDONA” per vari motivi
    Overt Whitold,Malcomprensioni,Caso difficile,PTS, SP, PERICOLO SULLE LINEE,PROGRAMMAZIONE ERRATA,ETICA.TROPPO SVEGLIO.
    NON INCLINE ALL’UBBIDIENZA.
    Insomma quando sei “fuori” e in un certo senso cerchi di tornare ad una vita “normale” da Wog. e sei un PO’ in ROTTURA DI ARC (diciamo incazzato)con la CHIE$A e normale(specialmente se sei giu’, e sei giu’ anche perche’ in parte sai che non c’e’ un altra alternativa ed in parte te lo “inculcano” SEI Quasi “RICATTATO” ho sequi le “REGOLE” altrimenti per te e’ FINITA E TU SAI CHE NON C’E’ UN ALTRA VIA) che ti vengano dubbi se tutto cio’ non sia stata solo una manipolazione,che forse la TECK NON FUNZIONA COME DOVREBBE E CHE RON HA ESAGERATO.
    O SONO IO CHE SONO SBAGLIATO.
    E pian piano cerchi di rassegnarti di andare avanti trovando delle ragioni di vita’ in quelle cose che desideri e cosi’ puo’ essere l’auto nuova,un abito,una PS3,un computer,un viaggio.
    Ma ogni tanto senti che ti manca qualcosa che cio’ non ti rende felice che quel malessere ritorna e pensi teniamo duro sara’ per la prossima vita.
    Poi un giorno tramite internet “scopri” gli “SQUIRREL” gli INDIPENDOLOGI e si riaccende la speranza.
    E scopri che non eri solo che molti non erano soddisfatti della CHIE$A
    che altri hanno sofferto creduto di ESSERE SBAGLIATI.
    Che altri hanno magari cercato altre vie,altre pratiche,o chi come me non voleva fare piu’ niente perche’ altre cose le ritiene inutili visto che solo Scientology E’ la VIA.
    Certo appena lasciata la Chie$a pensavo di fare l’autodidatta pensando che se c’e’ l’aveva fatta RON potevo farcela anch’io visto che in fondo LUI E’ UN THETAN COME ME (certo questa idea e venuta dopo prima nella chie$a cera c’e’ questa forma di “FANATISMO” dell’ ESSERE SUPERIORE A NOI(TUTTI QUEI APPLAUSI (CERTO RICONOSCIMENTO
    ma saro’ stato anche’ critico ma a me mi dava un senso di “GIA VISSSUTO” di masse esaltate nel nome di…………..) e di fatto la Chie$a esalta questo aspetto di “superiorita’” dal busto,alle foto appese dovunque e la biografia’ di LUI HA FATTO ……………………..
    Cosi provai ad audirmi in solo e in parte funziono perche’ mi feci i rudimenti e trovai che ero in rottura di arc con scientology e con Ron e sono andato anche a precedente simile poi fini li’ ed ero pure contento.
    Poi quando ero piu’ sveglio del solito provai ancora ma non sapendo cosa audire o come fare se non qullo di tenere le lattine in una mano sola e l’uso del meter appreso sullo studio del metodo uno.rinunciai anche perche’ avevo un po’ la speranza che magari un domani sarei stato di nuovo riammesso sulle linee in seguito all’amnistia concessa a fronte di una forte espansione le ORG alle dimensioni di SAINT HILL.
    e quindi non volevo incasinarmi ulteriormente.
    Poi poco prima di conoscere il blog dell’i INDIPENDOLOGO
    trovai su internet i FAMOSI DATI DEI LIVELLI OT e siccome la curiosita’ ed il mistero creato su cio’ era enorme ed era dal 1983 piu’ o meno (comunque dalla prima volta che ho sentito diOT3) mi sono pure letto pure questi e sono pure rimasto deluso per il fatto che chi li descriveva (persona famosa che aveva lasciato Flag superaddestrata OT 8 ) avvalorava l’idea che fosse tutta una farsa da fantascienza.
    Ma cio’ che mi rattristava era che questa persona attaccava Scientology e che non avesse avuto nessun “successo” “miglioramento” “cambiamento”come ESSERE dai livelli OT visto che diceva di averli fatti in un modo alquanto discutibile ma la cosa piu’ sorprendente e che “NESSUNO”si sia accorto e che e come abbia fatto a prosequire e raggiungere la cima del ponte da ambo i lati?
    Ed ora arriviamo ad oggi durante il mio auditing anche nel campo indipendente ho avuto momenti di “dubbio” e ad un certo punto avrei Quasi voluto provare altre pratiche’ perche’ leggendo in internet come funziona “IDENICS” ero tentato dal fare il “salto” invece che seguire una pratica a gradiente (FARE I GRADI) (MI SENTIVO PRONTO AD AFFRONTARE IL BANK, A DIRE LA VERITA’ gia dopo l’auditing di DIanetics mi sentivo pronto per i livelli OT)
    Pero’ ho pensato che ora che avevo ripreso l’auditing che ben conoscevo i suoi risultati( anche se li ritenevo un po’ lenti per me e che ero in grado di affrontare cose piu’ pesanti sulla traccia) non ero cosi certo dei risultati che avrei potuto raggiungere con Idenics sarei arrivato ad OT? sarei riuscito ad ESSERE stabilmente fuori dal CORPO?
    E cosi’ decisi di continuare il ponte Scientology e devo dire che questi “dubbi” vengono quando non ci sono “risultati” o sono poi persi.
    Quindi per rispondere in parte alla domanda se Scientology funziona o no o puo essere “migliorata” se porta a quei livelli di THETAN OPERANTE CAUSA SULLA VITA.
    Per Quando ho sperimentato ora con il mio Auditor (FRECCIAROSSA) dipende da NOI dalle nostre MALCOMPRENSIONI DELLA TECK E QUINDI LA SUA APPLICAZIONE e DALLA NOSTRA ONESTA’ DI ATTESTARE UN GRADO.
    RON HA DEFINITO PER BENE I FENOMENI FINALI DI CIASCUN PROCEDIMENTO O GRADO E TI CHIEDE HAI DUBBI E RISERVE NELL’ATTESTARE CIO’?
    SE E’ COSI’ STA ALLA TUA INTEGRITA’ DIRLO E NON TRATTENERLO
    PER “PAURA” O DI “TEMPO” “SOLDI” O” BHE SI STO MEGLIO FORSE RON HA UN PO? ESAGERATO” BHE NON E CHE ADESSO RISOLVI TUTTO SU QUESTO GRADINO CI SONO ALTRE COSE ED I LIVELLI OT” QUINDI PROCEDI MA C’E’ UN MA UNA SENSAZIONE DI SI PERO’.
    E QUINDI CIO’ FA’ SI CHE SI APRE LA PORTA AL DUBIO,AL FATTO SE IL COMANDO FOSSE GIUSTO;O SE MAGARI E MEGLIO FARE COSI’ O COSA’.
    E QUI STA LA NOSTRA RESPONSABILITA’ NEL “OTTENERE” CIO’ CHE RON DICE SENZA DUBBI O MA.
    QUANTO TEMPO SIAMO SUL GRADO 0 ?
    QUELLO CHE SO’ E CHE SE L’AVESSI ATTESTATO UN MESE FA’
    che avevo avuto un bel cambiamento e realizzazione sul fatto che ero e mi comportavo con gli altri da STRONZO e quindi gli altri mi trattavano da stronzo ed ero antipatico e la mia comunicasione era “rabbiosa”.
    Pero’ non era ancora L’ EP e mi sarei perso almeno l’altra meta’ dei GUADAGNI e la relativa carica sarebbe rimasta li’ ad alimentare i dubbi sulla sua validita’.
    Con affetto Adriano.
    GRAZIE RON; GRAZIE FRECCIAROSSA.

  16. Adriano, voglio complimentarmi con te per la sincerita’ con cui hai scritto i tuoi pensieri.
    Dal mio personale punto di vista, prima di decidere se affrontare o meno altri procedimenti derivanti da lavori di LRH che non sono contemplati nell’attuale ponte, andro’ attraverso fino a completare OT7, poi affrontero’ i vecchi ed originali OT4-5-6-7 ed allora e solo allora prendero’ in considerazione il da farsi.
    La strada e’ lunga, le scorciatoie non mi piacciono e condivido la tua scelta di affrontare un ponte standard con onesta’.
    Per questa vita qualcuno ha scritto che i veri livelli OT siano i gradi e sinceramente, questa vita con i gradi la affronti veramente da OT, quindi goditi il viaggio !
    Complimenti a te e Frecciarossa il lavoro che state facendo e’ visibile e apprezzato da noi tutti.
    Francesco

    • silvia chiari

      Questo, dal mio punto di vista, è il modo di affrontare un percorso … con la consapevolezza che quello è il percorso giusto, ed affrontarlo esattamente come è stato delineato, senza quelle aspettative che la mente ci mette lì per imbrogliarci ma per poter sperimentare quello che noi conosciamo già ma ci piace così tanto … dimenticare .

  17. Grazie Francesco, sono d’accordo voglio fare i gradi senza fretta ed fino ad EP. senza dubbi o riserve nell’ attestarli’.
    Ciao Adriano

  18. Caro Mirko,in modi diversi abbiamo scritto ” le stesse cose”
    Probabilmente dovevamo “protestare” un po’ di piu’ (quando eravamo nella chie$a) riguardo a cose che non “andavano” e forse la situazione ora sarebbe diversa e Scientology avrebbe la “fama” non di “rovina famiglie” di “mangia soldi”
    Ad ogni modo ieri quando avevo finito di scrivere mi ero liberato di dubbi e perplessita’ e di cose che avevo fatto: audirmi in solo, leggere i livelli OT, e non essere cosi’ “venerabile” nei confronti di Ron.
    Inoltre e proprio per questo che ci’ piace LARECEPTION per la LIBERTA’
    DI Esprimerci e quindi di ESSERE cio’ che si E’ e di confrontarci anche per ampliare la propria conoscenza.
    Con i nostri pregi e difetti.
    Adriano

  19. Diogene

    A ciascuno una stessa cosa si presenta con una sola faccia e ciascuno vede quello che vede, capisce quello che capisce ed è bene così perchè così è il mondo… Ma più facce si riescono a vedere di una stessa cosa e maggiore ne è la consapevolezza… Forse solo allora si capisce che niente è veramente come pensiamo che sia… e forse così è quanto più vicino alla verità si riesca ad arrivare, dato che la verità è esattamente quello che è…
    Chiedo venia se il mio pensare a voce alta disturba qualcuno… anche io qualche volta non so che cosa dico…

    • Caro Diogene, il tuo pensare a voce alta e’ qui’ il benvenuto.
      Mi pare che in questo Blog, nonostante sia un Via e non sostituisca la comunicazione a due sensi, qualora ci sia differente pensiero, attraverso l’uso di alcuni dati di base fondamentali e potentissimi, il mare non butta mai Tempesta.
      Un abbraccio
      Franz

      • Diogene

        Oh my god… non penserai che mi stia lamentando…
        Io sono come un treno… so viaggiare bene solo su binari a doppio senso… ma sto attento ai passaggi a livello…:))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...