UN FIUME DI DENARO

Ci sono pervenuti questi dati attraverso una fonte anonima sotto forma di PDF. Sono dati sconcertanti ma concreti sui flussi di denaro da e per le varie corporazioni che fanno parte delle ramificazioni della IAS.

Riteniamo che sia doveroso pubblicarli, in fondo i soldi che finiscono nelle tasche di questi signori sono nostri ed è da stolti, per non dire altro, versare cifre cosi ingenti senza sapere come verranno spesi.

Alla fine ci siamo accorti che è il solito gioco delle scatole cinesi, ne apri una e ci trovi dentro un altra scatola più piccola. Continui ad aprire e ci sono sempre scatole più piccole, poi alla fine …. pufffff come per mistero l’ultima scatola (magica) è vuota. C’è di che pensare!

Abbiamo affrontato molte volte l’argomento IAS, la macchina da guerra della CofS. Ma non abbiamo mai visto nel dettaglio cosa realmente sia, ne conosciamo solamente l’acronimo che significa; INTERNATIONAL ASSOCIATION of SCIENTOLOGIST.

La IAS è una organizzazione Inglese no-profit (che non ricava profitti personali dai suoi introiti) formata nel 1984 da un gruppo di Scientologist, che si riunirono al Saint Hill Manor, East Grinstead, Sussex Inghilterra.

Lo scopo dichiarato della IAS è quello “Di unire, far avanzare, aiutare e proteggere la Religione di Scientology in tutte le parti del mondo, cosi che si possano raggiungere le mete di Scientology, come originate da L. Ron Hubbard.”

Questo è quanto c’è scritto sul sito della IAS, ma anche su ogni contratto e su ogni promo che vi viene mandata a casa. Non dice chi erano questi Scientologist riuniti a Saint Hill o chi ora ne tiene i conti o dove si trovino realmente questi fondi raccolti ecc….

La IAS seguì lo smantellamento dell’HASI, la Hubbard Association of Scientologists International, come l’associazione ufficiale della Chiesa di Scientology. Non accetta scientologist indipendenti.

Prendendo in visione i documenti, ci saltano all’occhio un paio di particolari assolutamente discrepanti. La HASI, fondata da Ron nel lontano 1954 a Phoenix, Arizona, inizialmente si chiamava HAS, ma venne ristrutturata più tardi lo stesso anno come HASI per correggere lo status no-profit omesso nel precedente statuto per errore.

Il costo annuale di una tessera HASI durante il periodo di Saint Hill, era di 6£ (circa 10 Euro) e dava adito ad uno sconto del 10% su tutti i libri, nastri e conferenze e altri item in vendita nella Chiesa. Veniva richiesta l’affiliazione per poter ricevere servizi dentro la Chiesa.

Tutto un po’ come ora, anche la tessera IAS fornisce gli stessi privilegi, non ne aggiunge di nuovi. L’unico punto cambiato pare sia la quota associativa, che può variare da 500$ della tessera annuale (di cui i primi sei della prima affiliazione sono gratuiti) fino ai 12.000.000$ dello status più alto (Si, avete capito bene, 12 milioni di dollari). Ma ci sono donatori che hanno offerto molto di più, si parla di 20.000.000$ e oltre.

L’altra cosa da sapere è che i cittadini USA che vogliono qualificare per la deduzione dalle tasse per le donazioni fatte alla IAS, devono versarle ad un altro ente ancora, conosciuto come la US IAS Members’ Trust (USIMT), che ha gli uffici a Los Angeles, California. Questo fondo che riceve parte dei soldi delle donazioni IAS ha una rendita annuale di circa il 6%, che di certo non viene condiviso con voi, che siete i promotori principali.

Ma non è finita qui:

La IAS è composta quindi da quattro separate corporazioni. Una l’abbiamo appena conosciuta, le altre tre sono: Theta Management Limited (TML) – Foundation International Membership Services Administration, Inc. (IASA) – Membership Services Adminitration (UK) Limited (MSA).

La IAS usa queste quattro entità perché lei stessa non può possedere nessuna proprietà o svolgere nessuna attività in maniera legale riconosciuta.

Non c’è che dire, per una associazione che vuole UNIRE sono loro stessi abbastanza frammentati.

Vediamo nel dettaglio le varie entità:

Theta Management Limited (TML):

TML venne fondata a Cipro nell’Ottobre del 1984, per effettuare raccolta fondi e servizi amministrativi per conto della IAS. Gli azionisti iniziali erano due ciprioti, Costa Kemidjis e Marina Marangos, ognuno dei quali, in accordo con le leggi di Cipro, deteneva 2500 azioni come nominati dalla IAS. Nell’Agosto del 1986, sotto direttive della IAS, Marina Marangos assegnò il dividendo delle sue azioni nominali di proprietà nella TML alla Taslaw Nominees LTD (TASLAW), una corporazione Cipriota. Nello stesso periodo, la TASLAW e Kemidjis eseguirono delle dichiarazioni di fiducia e di assegnazione in bianco dei loro dividenti TML a Pauline Chatterton ed Helen Wehl, rispettivamente. Il 15 Luglio 1987, altre 10.000 azioni TML vennero distribuite ad entrambi TASLAW e Kemidjis, soggetti a nuove dichiarazioni di fiducia e assegnazioni in bianco a Pauline Chatterton ed Helen Wehl. Il 17 Ottobre 1987, Pauline Chatterton ed Helen Wehl eseguirono dichiarazioni individuali che ognuno di loro possedeva 12.500 azioni dei servizi TML per la IAS.

TML ha dichiarato di aver pagato i dividendi come segue:

1988                 $ 200.000

1989                 $ 348.000

1990                 $ 480.000

1991                 $ 539.500

TML non ha pagato nessun dividendo addizionale da allora in poi.

IAS Administration IASA:

IASA venne fondata come una compagnia offshore sotto alle leggi delle Antille Olandesi il 22 Dicembre del 1987. Gli azionisti iniziali erano Carl Heldt e Maureen Brigatti, come fiduciari per la IAS; la loro relazione nominale venne memorizzata in una dichiarazione di fiducia datata 15 Novembre 1990. Il 31 dicembre 1991 Brigatti e Heldt entrarono in licenza con la CTM Administration Foundation (CTM), una corporazione delle Antille Olandesi sotto alla quale CTM si accordò per diventare l’azionista di riferimento della IASA come fiduciaria di Brigatti e Heldt.

IASA ha dichiarato di aver pagato i dividendi come segue:

1989                 $ 200.000

1990                 $ 525.000

1991                 $ 425.000

La IASA non ha più pagato ulteriori dividendi.

Membership Service Administration (UK Limited:

MSA venne fondata il 25 Ottobre 1988. 99 delle 100 azioni in circolazione vengono detenute direttamente dalla IASA; l’altra azione MSA è tenuta unitariamente dalla IASA e dal presidente della stessa Janet Light, per ottemperare alle leggi corporative Inglesi. MSA non ha mai pagato nessun dividendo.

Flusso di soldi tra la IAS e i suoi bracci corporativi:

Certe spese della IAS vengono pagate direttamente dai conti bancari della IAS stessa. Principalmente spese bancarie e carte di credito e parcelle professionali (Avvocati e contabili). Alcune commissioni sulle raccolte fondi vengono pagate direttamente dai conti della IAS, e in passato, anche le spese delle Convention annuali erano pagate direttamente dai conti della IAS.

La maggior parte delle spese IAS, tuttavia, vengono effettuate attraverso i suoi bracci corporativi – TML, IASA e MSA. Durante gli anni 1989/91, i fondi IAS venivano inizialmente sborsati a TML. TML poi li riversava alla IASA quando necessario per le funzioni amministrative portate avanti dalla IASA. IASA poi, allo stesso modo sborsava i fondi a MSA. Iniziando dal 1992, la IAS cominciò a sborsare i fondi direttamente alla IASA piuttosto che passare attraverso TML. I fondi MSA venivano ancora passati indirettamente attraverso la IASA.

Ma non doveva essere una SEMPLICE associazione a scopo benefico?

Cosa c’entra tutto questo con la Religione? 

Beh, non c’è che dire, un bel metodo di far sparire i nostri soldi, con possibilità di fughe di capitali verso paradisi fiscali. Sembra una pratica molto diffusa questa, nel nostro paese la usano in molti, Mafia compresa.

Inoltre, uno dei più importanti benefici legali è la salvaguardia del patrimonio personale contro le richieste dei creditori e le cause legali. Se una compagnia può essere divisa in tante compagnie separate, entrambi, i beni e le passività  possono essere protetti o diretti attraverso l’uso di multiple corporazioni. Una compagnia con beni di valore o ricavi ingenti qualche volta usa multiple corporazioni per ottenere una maggiore tutela per la responsabilità legale.

Quindi una volta entrati è difficile vederseli restituire. Ma di questo parleremo in seguito.

Cari signori, seguite il flusso del denaro, vi farà capire un sacco di cose.

Un Anonimo.

2 commenti

Archiviato in Dianetica nera, Scientology reverse, Uncategorized

2 risposte a “UN FIUME DI DENARO

  1. Charlotte e Patrik

    Grande scopo, quello della IAS… e poi hanno il coraggio di farsi chiamare Chiesa!
    Alcuni imprenditori oggi usano fare così, cioè fare denaro, conservarlo e proteggerlo più che possono, evadendo le tasse, le leggi, ecc. ecc… la Chiesa e questi imprenditori sono sulla stessa lunghezza d’onda.
    Ah, no… la Chiesa lo fa per scopi umanitari… infatti lo fa per l’umano DM!
    Charlotte e Patrik

  2. Diogene

    Suvvia lo scambio c’è… oltre alla spilletta, puoi sfoggiare una maglietta o un cappellino… yas sir!!! viva il commercio equo-solidale…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...