Cosa penso di Ron

Siete Scientologist Indipendenti? Pensate con la vostra testa!

Cari Amici, questa sera un interessante post di Ingrid Smith, una interessante Scientologa Indipendente americana che ha aperto al pubblico la su Oasi, dove potete Liberamente, andare sul ponte e godervi i vostri successi nella vita.

Buona Lettura

Francesco

Ricordo molto distintamente quando ero molto giovane, osservavo il mondo dicendo a me stessa “Se è tutto qui, non lo voglio”.

Scoprii Ron e Scientology poco dopo e trovai ciò che cosi dolorosamente mancava nella mia vita. Grazie a Dio, dato che non avevo un gran bel piano di fuga dal pianeta Terra.

Ora sono molti anni che gli pago tributo come Auditor e come amica.

Proprio come Ron pensava agli Auditor in modo intenso, cosi io penso di lui allo stesso modo. Vedo parate di Pc lunghe decadi che esclamano “Questa cosa mi ha salvto la vita!”, “Ora sto bene!”, “Questa cosa ha salvato il mio matrimonio”, e continua ancora e ancora. Per creare questo genere di effetti Ron è andato in intenso disaccordo con l’Universo MEST e con tutti i tipi di “importanti autorità”.

Ha abbattuto i dati stabili a destra e sinistra e smontato l’universo MEST come si smonta un gioco dei Lego. Ci ha mostrato che cosa c’era “dietro il sipario”, cioè nulla, solo una illusione. Eppure, non ci ha lasciato con atroci confusioni sullo sterile lato oscuro della Luna. Con umana energia illimitata ha scritto e registrato milioni di parole sulle soluzioni e le risposte.

Per coloro che sono sopraffatti dalla “vastità” dell’Universo MEST, con tutte le sue galassie, pianeti e stelle e che pensano che NOI siamo semplici spettatori, ci potrebbero essere polemiche indignate su come ha osato ridurre il MEST infinito a nulla o anche solamente pensarlo. Fu scandaloso, oh … e così nel giusto! Questi non vedono che prese il Theta maciullato, implantato e soppresso, che era stato ridotto a nulla e lo aiutò a risalire verso l’infinito.

Ron è il nostro modello di coraggio. Ha dovuto combattere un sacco di soppressioni perché noi potessimo beneficiare della Tech. Non lo si poteva comprare. Mi viene una crisi mentale quando immagino come fosse difficile avere enormi istituzioni e governi che lo cercavano, mentre stava sviluppando una tecnologia della mente e dello spirito completamente nuova e una terza dinamica. Ci ha dato la Tech per farci diventare più forti, perché sapeva che la libertà non si può vincere senza combattere. Ora, so che sarebbe molto felice del movimento per esporre una Chiesa che è stata corrotta da un piccolo uomo pazzo, Miscavige, e che stiamo combattendo un nemico della libertà, mentre allo stesso tempo consegniamo la Tech.

Ron non faceva caso ai critici degli Auditor e nemmeno io farò caso ai critici di Ron. Si, era un uomo con una traccia di esperienza umana come noi – una traccia piena di avventure e peripezie. Aveva un corpo soggetto a tutte le sue fragilità. Ma quello era solo un aspetto di lui. Il suo lato terreno rendeva possibile tanta ARC con le persone come me e come voi. L’alternativa, suppongo potessero essere gli alieni, che professano quanto sono perfetti, portandoci sulla loro nave spaziale in un ambiente ascetico per studiarci. Non avrei letto nessuno dei loro libri di auto-aiuto fino in fondo.

C’è un lato di Ron che i critici non vogliono mostrarci dato che è qualcosa che non riescono a comprendere, e non possono apprezzarlo perché sono bloccati sul livello di tono di apatia. Ed è il lato OT. Ci sono grandi esseri e ci sono GIGANTI. Shakespeare ha scritto una frase nella sua commedia su Giulio Cesare che i critici non capirebbero mai perché richiede umiltà da parte loro per vedere come potrebbero applicarla;

“Già, lui cavalca questo stretto mondo ormai come un colosso; e noi, gli omuncoli, passiamo sotto le sue gambe enormi, e ci scrutiamo intorno per ritrovarci tutti quanti siamo come tanti sepolcri senza onore.

A onore della storia, spetta agli uomini farsi padroni dei loro destini: non è colpa degli astri, caro Bruto, ma di noi stessi, se restiamo schiavi.

La libertà è il più grande postulato di Ron verso di noi. Il suo più grande regalo è la Tech di auditing. La completa libertà risiede dentro di noi e lui ha scoperto il modo di raggiungerla. Donandoci la libertà rimarrà per molti l’atto più coraggioso che lui abbia fatto e per molti il più avventato, dato che molte “autorità” sanno che l’uomo deve essere rinchiuso e controllato. Ron sapeva che una tecnologia potente nelle mani di alcuni poteva essere pericolosa. invece di tenere la sua tecnologia in una qualche torre d’avorio inaccessibile, dato che lui voleva che l’uomo fosse libero e abile, ci ha educato nel maneggiare questi pericoli. scrisse nel 1957:

“Non potete avere una civiltà senza cittadini abili. E’ impossibile avere una democrazia funzionante senza che i suoi ranghi includano solamente individui intelligenti e capaci. 5 stupidi non fanno un genio.”

Da “Noi siamo le persone libere” 1957:

“Noi siamo le persone libere. Siamo cresciuti – cresciuti fino alla libertà, non senilità.

Noi siamo le persone libere. Lo scientologo ha lasciato i bastoni e le barriere del cattivo controllo.

Noi siamo le persone libere. Ci siamo sollevati  dal fango e dalla giungla della putrida paura, le nostre menti senza catene possono raggiungere e agguantare l’idea della libertà finale.

Noi siamo le persone libere in cui i capricci di “Devo avere” non dettano legge, su cui lo scienziato non può dirigere le sue argomentazioni spuntate per provare che non siamo liberi.

Sii contento, dissero prima che noi venissimo, di essere matto, insano, perché non esiste il genio, cosi dissero.

Non potete cambiare. La nostra è una tesi fissa.

Il vostro cervello è tutto ciò che avete ed è fisso come gli ingranaggi di un orologio nella testa di un robot.

Cosi pensate, dissero, nel modo che abbiamo detto. Per pensare, perché il pensiero è la nostra catena e le tue idee non sono nulla.

… Noi siamo le persone libere. NOI VIVIAMO! Noi siamo liberi!”

Ron ha lavorato per liberarci e non si è fermato fino a che non lo ha raggiunto. Ha creduto in me e ha creduto in voi. Grazie Ron.

Ingrid Smith – http://www.oasisforpersonalfreedom.com/

54 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, Scientology indipendente, SUCCESSI

54 risposte a “Cosa penso di Ron

  1. maurizio

    mi si consentano alcune correzzioni:
    “per vedere come potrebbero applicarla”=…come si applica a loro
    “ritrovarci tutti quanti siamo come tanti sepolcri senza onore” = per trovarci delle tombe senza onore
    “A onore della storia, spetta agli uomini farsi padroni dei loro destini: non è colpa degli astri, caro Bruto, ma di noi stessi, se restiamo schiavi.”= l’uomo in qualche momento è padrone del suo destino; la colpa, cari fratelli, non è negli astri,ma in noi stessi, se siamo soggetti(individui sotto il controllo altrui)
    “… bastoni e le barriere ..”=artigli e le barriere
    “… e dalla giungla della putrida paura”= e dal (pantano putrido) della paura
    “Devo avere”= io dovrei
    ” non può dirigere le sue argomentazioni spuntate”=puo spuntare(perdere la punta) le sue pesanti tesi..,
    “…perché non esiste il genio, cosi dissero”=perchè lì sta la genialità,…
    ” La nostra è una tesi fissa”=il nostro marchio su di voi è incancellabile
    “Il vostro cervello è tutto ciò che avete ed è fisso come gli ingranaggi di un …=
    …tutto cio che siete, siete montati nella testa di un robot come gli ingranaggi di un orologio.
    “per pensare”= pensare
    the dark translator

  2. Frecciarossa

    mi unisco anche io ringraziando Ron per la tecnologia che ha scoperto e organizzato e per tutti i suoi sforzi per coordinare al meglio la consegna dell’auditing.

  3. Guido Minelli

    “La libertà è il più grande postulato di Ron verso di noi”.
    Condivido pienamente!
    Guido

  4. Simon Bolivar

    Leggo con notevole sorpresa il commento pubblicato sull’Indipendologo da Patrick. Sinceramente non capisco dove voglia arrivare, ha attestato OT3 e il successo ce lo ha spedito lui e noi lo abbiamo pubblicato per dovere, per rispetto e per onore, poi di botto dice che nel suo percorso era seguito da un C/S “Squirrel”. sostiene di avere prove che lo sia, ma intanto OT3 l’ha finito e attestato comunque.
    Lo trovo un attacco patetico e fuori luogo, anche perché è ambiguo. Una persona non riconosce uno “Squirrel” e gli permette di continuare a C/Sarlo fino in fondo. Io non lo farei. Forse ci sono dei punti da mettere in chiaro sul termine SQUIRREL – coniato da Ron tempo fa per definire un certo tipo di persone. Iniziamo da alcuni scritti:
    1) “Uno squirrel sta facendo qualcosa di totalmente diverso. Egli non comprende alcun principio, cosi egli ne crea alcuni per soddisfare la propria ignoranza e li applica su di un PC senza ottenere alcun risultato.” Rif: Diz. Tec. (SH special 77, 6111C08) Non credo questo sia il caso di tale C/S, la prova è l’attestazione stessa di parecchi PC.
    2) “Coloro che intraprendono azioni che alterano Scn e usano pratiche strambe. Rif: Diz. Tec. (ISE pag. 40 – vedi anche FARE SQUIRREL)”. Anche questo non è il caso mi pare, su noi pre-OT non è mai stato usato nessun tipo di pratica stramba.
    3) “Cambiare o inventare procedimenti” Rif: (HCOB 22 Maggio 69) Nulla di inventato, i dati erano di Ron scritti a mano da lui stesso.
    5) “Squirreling non proprio un procedimento diverso, è fare procedure di auditing negligenti, incomplete, confuse. HCOB 15 Gennaio 70”. A me è parso che la persona in questione fosse molto competente nella Tech di Ron, ma lascio anche ad altri dire in proposito.
    Invece oggi nella Chiesa la parola Squirrel ha assunto significati molto diversi. Viene definito tale chiunque non si conformi al pensiero della Chiesa, chiunque si allontani dalla Chiesa e applichi la tech di Ron al di fuori del monopolio, ecc…
    Naturalmente i gestori dell’indipendologo ci sono andati a nozze con un commento del genere e hanno rincarato la dose, tirando fuori commenti del C/S vecchi fatti a difesa di David Mayo e dell’onestà intelletuale. Un pensiero su Mayo lo vorrei esprimere pure io; e cioé, che mi sta simpatico da quando Marty ne ha parlato in quel modo. Perché mi sono chiesto da quale pulpito viene la critica. Mi sarei aspettato un pochetto più di spirito indipendente e tollerante da parte di chi si professa “Liberatore” della Tech.
    Rimanendo sul tema invece, abbiamo una persona che ha finito il ponte, primo OT7 italiano nel 1982, che ha finito il ponte da entrambe le parti dico io, Primo classe VI italiano ancor prima di OT7. Senza più nessun gradino davanti da percorrere. Cosi, quando sostiene con le seguenti parole “Quando noi all’AAC cominciammo ad usare una tecnica chiamata Dianasis lui disse che l’aveva provata ma non gli pareva così valida, ma non si mise a darci degli squirrel perché capiva le ragioni. Beh le ragioni sono quelle che ho detto. Tutti all’epoca cercavano la VIA, i livelli mancanti. E Dianasis non era altro che quello. Procedimenti creati da dati delle conferenze di Ron su come audire la GPM. E cmq audire quei procedimenti non era squirrel, perché non venivano mescolati con altre cose, erano a sé stanti. Come dire oggi, che uno scientologo che pratica lo Yoga è uno squirrel. Di sicuro se mescola queste pratiche lo è, non se le pratica in periodi diversi.
    Ora io mi chiedo, anzi lo chiedo a Patrick; ma questo C/S, con te, ha usato pratiche strambe? ha mescolato pratiche diverse a quello che stavi facendo? ciò che ti è stato fornito era alterato al punto che non ha prodotto risultati? non mi pare, lo sostieni tu stesso, hai avuto dei successi.
    Nelle cose ci vuole rispetto e tolleranza, vedo che manca qualcosa e non mi meraviglio se ora ci si aggrappa a queste cose per far cassetta. Di cose su persone che fanno davvero Squirrel ne avrei da dire, e ho anche le prove, ma non mi sono mai eletto a giudice di nessuno e non ho intenzione di diventarlo ora. Sosterrò sempre il lavoro di Ron, anche se la persona Ron a volte ha commesso errori, o per lo meno lo sono stati per quel che mi riguarda, ma non criticherò certo la legge sulla gravità di Newton anche se Newton fosse stato un emerito cretino o non ripudierò la teoria della relatività se Enstein avesse avuto manie verso le ragazzine. O non mancherò di riconoscere la validità delle scoperte di Freud solo perché era un cocainomane.
    E’ proprio vero ciò che ha scritto Ron quando dice “ciò a cui resisti diventi”, io non voglio diventare la Chiesa 2, non voglio ritornare ad applicare la Disconnessione con nessuno, voglio la libertà di religione, ma quella vera. Ma la cosa che voglio più di tutte è la tolleranza, verso ogni persona, verso ogni idea. Tolleranza non vuole dire appoggiarla, non vuole dire sostenerla, vuole dire semplicemente non avere cariche, nessuna BPC a riguardo. Solo chi ha sicurezza in sé stesso può mantenere un punto fermo nello spazio.
    In america abbiamo un bellissimo esempio di tolleranza nel campo della Freezone, dove chiunque è il benvenuto verso lo scopo comune, non importa se tizio pratica Idenics, se un altro pratica la TROM, se caio usa il Buddismo, c’è rispetto, che non vuole dire accettazione della pratica altrui, vuol dire rispetto delle intenzioni altrui. Io Caro Patrick ti ho aiutato con tutto il rispetto che potevo, con tutta l’onestà di cui ero capace. Seguendo il punto del codice d’onore che sostiene di non abbandonare mai un compagno quando ha bisogno d’aiuto. Tu hai mai capito veramente il punto della Via Della Felicità: Non fare del male a una persona di buona volontà?

    • A volte, vista da lontano, la merda spalmata sul pane sembra Nutella.

      Non e’ farina del mio sacco ma ringrazio chi me la ha inviata via mail .

      Io preferisco la Tecnologia Standard ossia la Nutella ! 🙂

  5. Paolo Facchinetti

    Caro Simon,
    non ho molto tempo oggi per rispondere. Capisco la tua “collera” e quella di Francesco. Avete e abbiamo subito le angherie dei Lugli da un po’ di tempo ormai; per pietà loro e per rispetto ai lettori di entrambi i blog non abbiamo pubblicato il loro infame scritto in cui ci dichiaravano “nemici”, proprio degno della Chiesa che loro dicono di combattere, ma è a disposizione di chiunque lo volesse conoscere. Ovviamente i Lugli’s hanno fatto tutto questo senza lasciar a nessuno la possibilità di replicare e progettando e attuando la cosa di nascosto, come nella migliore tradizione della Cof$. I nostri “Grandi OT VIII” che in pubblico sbandierano il loro status mentre in privato ammettono di non ricordarsi nemmeno cosa hanno bevuto a colazione hanno trovato una buona spalla nel nostro Siciliano verace. Quello che ha “coraggio” come dicono gli adulatori che scrivono sull’Indipendologo! Io credo che il problema principale dei Lugli e forse anche di Marty, Hall & C° sia questo: Per 30 anni si sono fatti inchiappettare e chissà quanti ne hanno a loro volta inchiappettati e umiliati nel grande business della Cof$. Adesso fa loro comodo attribuire tutte le colpe a Miscavage, di cui sono stati complici per così tanti anni e per giustificarsi vogliono differenziarsi rispetto a quelli, come me, che sono usciti negli anni ’80 definendoli “squirrel”, propri come fa la Cof$, ma che forse, come minimo ci vedevano un po’ meglio di loro o forse erano molto meno compromessi. Ho sempre sostenuto che uscire dalla Cof$ è un processo a gradienti e non si può pretendere che tutti si trovino allo stesso punto in questo processo, ma perché un processo sia tale deve scorrere e progredire. Se uno lo interrompe e si irrigidisce su delle posizioni a quel punto comincia a tirare cannonate a chi non ha lo stesso di consapevolezza più alto e più basso che sia. Quanto sopra lo scrivo perché a volte fa comodo fare i super-release al di sopra delle parti, ma mi sembra che Francesco, Simon, Guido e gli altri che si danno da fare per tenere vivo questo blog e una speranza evolutiva un sostegno se lo meritino!

    • Simon Bolivar

      Non sono arrabbiato, e tanto meno sorpreso. E’ come dice Francesco, mangi la “Nutella” e per un po’ ne rimani schifato, poi ti rifai la bocca e tutto passa.

    • Simon Bolivar

      Dai su, è stata di certo una azione fatta “per il maggior bene” (Ironia on) Mi chiedo di chi! (ricordo che le dinamiche sono 8).
      Per me l’argomento è chiuso cosi. Persone intelligenti per capire ce ne sono. Avanti con il prossimo articolo.

    • Simon Bolivar

      Forse sei stato un furbo ad uscire allora, hai evitato decenni di soprusi e di implant. A quanto pare questi ultimi sono stati molto più marcati verso la fine degli anni 80 metà anni 90. Quando è esplosa la IAS e hanno rimandato a rifare i livelli a molti OT8 attest per poi rimetterli ancora una volta sull’8. C’è da chiedersi come hanno sopravvissuto tanti a tanta carica. Ma la risposta va da sé. Basta osservare … “Dalle loro azioni”.

  6. Paolo Facchinetti

    Ho scritto “collera” e non “arrabbiato”, perché la collera è anche degli dei!

  7. Io vorrei aggiungere una cosa aproposito di Ron e Scientology.
    Ron merita il nostro rispetto per aver perseverato alla ricerca di una tech che aiutasse l’essere a liberarsi dalla sua sofferenza.
    Scientology merita il nostro rispetto perchè è la tech che ci libererà dalle nostre sofferenze.
    Chi è in linea con queste cose merita il giusto rispetto di chi lo fa a sua volta.
    Il resto non conta, secondo me possiamo prendere esempio da Ron: non ascoltava nessuno che non rispettasse il voler aiutare il prossimo con i giusti mezzi.
    Il dare ARC per aiutare conta piu di tutto.

    • Hai perfettamente ragione Giorgio, che cosa e’ la grandezza e’ veramente da applicare alla grande.
      Patrik che si sputa in faccia da solo ha anche il coraggio di scrivere che lo insulto via mail….. beh, questo e’ quello che gli ho scritto e metto solo l’ultima frase di come mi ha risposto in quanto e’ la meno “brutta”

      Mia Mail:
      Hai scelto la tua strada , percorrila fino in fondo .
      La tua condizione nei confronti di chi ti ha aiutato e’ tradimento.
      Sei stato istruito bene vedo e da quello che scrivi sei bello altrui
      determinato .
      Ricordati che le dinamiche sono 8 , e ti vedo bello bello. Su prima dinamica
      .
      Tu non hai fatto nulla per contribuire al movimento degli indipendenti , hai
      succhiato e scroccato.
      Ora ti mollo … Libero dalle sopraffazioni ?
      Come diresti tu ….. Sta minchia 🙂

      Lui mi ha risposto:

      frase finale:

      Ora non mi rompere più la minchia.

      ———————————————————————————————

      • Simon Bolivar

        Sono molto confidente del fatto che la verità spazzerà le bugie. Ho letto le risposte di Patrick sull’indipendologo e rispondo qui, perché tanto di là non mi pubblicano. Io Patrick non ti ho attaccato, ho solo raccontato i fatti. Ma va bene cmq. Però una cosa me la devi spiegare; D’accordo che hai rifiutato un C/S, ne hai diritto come Auditor, ma ti ha poi fornito il C/S successivo? o ti sei fatto il C/S da solo, sulla sedia?
        Aggiungo, sbagliare un C/S non denota pratiche “Squirrel”, ma solo un errore del C/S, che in quanto uomo ci sta. Alterare Scn, facendosi il C/S sulla sedia è fare Squirrel davvero.

        • Simon, non possiamo biasimarlo ce lo aveva già’ detto….
          l’unica cosa e’ che non avevo inteso l’ 1.1 con cui lo aveva scritto :

          Inviato il 01/12/2011 alle 20:34 | In reply to Spartacus.
          In effetti la mia decisione era che dopo OT 3 mi sarei dichiarato,
          non ricordo di averlo detto, ma in qualsiasi caso hai indovinato!
          Sto preparando la mia dichiarazione.
          Patrik

    • Guido Minelli

      Ciò che dici Giorgio è molto vero e grande nella sua semplicità.
      La volontà di aiutare e il dare ARC conta più di qualsiasi diceria.
      Guido

  8. maurizio serafini

    sarebbe molto bello se la drammatizzazione a cui ho assistito nn fosse avvenuta, però nn è così; sarebbe molto bello se si fosse conclusa, però ne dubito. dubito che si risolverà a meno che si facesse tutti lo sforzo di mettere in il TR0, e anche 1,2,3,4 e si lavorasse tutti per risolvere queste rotture di ARC invece che alimentarle ed aggiungere episodi sulle catene. vabbè che siamo indipendenti, ma questo nn ci vieta di studiare o ristudiare il soggetto dei withhold mancati e così vedere quando e come si applica ad altri,MA ANCHE a noi stessi.
    nn ho fatto ne nomi ne cognomi, ma se qualcuno si sente chiamato in causa e sente di dovere rispondere in qualche modo, potrebbe forse essere che si tratti di una “lettura” io nn valuterò di certo, ma consiglierei di scoprire cosa è e maneggiarla fino a e/p.
    onestà=guadagni di caso

    • Paolo Facchinetti

      Caro Maurizio,
      il sermone sui M/W/H fatto dallo spettatore al di sopra delle parti mi dà un dejà vu di 30 anni fa! Vai oltre agli auspici e i buoni sentimenti e proponi un ampio dibattito dove tutti possono pubblicare gli interventi di tutti e vediamo chi ci sta. Su dai fai il Cappellano, ma fallo fino in fondo… contatta i terminali coinvolti in questa “drammatizzazione”, magari anche quelli di E&V e vediamo chi ci sta a confrontarsi. Avere dei M/W/H non è un dramma, si possono maneggiare, ma credimi c’è di peggio!

      • maurizio serafini

        Caro Paolo, dal mio punto di vista, visto che dovremmo essere tutti maggiorenni e vaccinati, nn vedo perchè dovrebbe esserci bisogno di qualcosa di più di un appello al buon senso e ai buoni sentimenti. a dire la verità nn vedo perchè (in questo ASILO di maggiorenni e vaccinati) ci debba essere BISOGNO che qualcuno lo faccia.

        va detto che mi piacerebbe di poter fare quello che tu mi suggerisci, ma c’è qualcuno qui che ne ha veramente bisogno? c’è qualche “scientologo” che nn sa gestire le sue linee di comunicazione?
        se si, di che utilità è per il resto di noi?

        mi sembra di capire che tu hai dato la tua disponibilità incondizionata.
        benissimo! ti do riconoscimento per essere stato il primo nonostante che tu sia l’oggetto principale degli attacchi, doppio riconoscimento per te.
        vediamo chi sarà il prossimo ad innalzarsi al di sopra del bank, o come tu dici “ci sta a confrontarsi”.
        avanti! qui è dove si separa il grano dalla zizzania, o per quelli a cui nn piace la bibbia qui è dove si separano gli uomini dai quaqquaraqqua.
        cappellano decappottabile

    • Paolo Grazioli

      BRAVISSIMO MAURIZIO E’ ESATTAMENTE CIO’ CHE PENSO MA CHE NON AVREI SAPUTO SCRIVERE!!!
      (beata ignoranza)
      Paolo

  9. maurizio serafini

    sono sicuro che “fratello” sia un terminale carico nella mente reattiva, daltronde la mente reattiva e l’unica cosa che è uguale da thetan a thetan, e perdio se le “reazioni” tra fratelli sono uguali in tutto il mondo.
    ora il fatto che il desiderio di libertà, a noi tutti indipendenti ci “affratella” non vuol dire che dobbiamo per forza restimolare il terminale “fratello” e drammatizzarlo in tutto il suo splendore…
    e poi …è una vecchia battuta…
    se qualcuno stà cercando di mettertelo nel Cxxx, è meglio nn agitarsi, si rischierebbe di fare il suo gioco.
    a rimini si dice “pensa alla salute!”
    salamone
    😉

  10. MA che dire.perche’ meravigliarsi se la societa’ sta andando a puttane.
    Perche’ Scientology non sta’ andando come dovrebbe essere?
    IO leggendo i varii commenti su entrambi i blog ho capito che non c’e’ speranza per questo universo e che gli esseri non ce la faranno a liberarsi dalla “trappola” per il semplice fatto che appena sia alzano al di sopra devono diriggere e controllare gli altri.
    Io credo che E&V abbia ragione gia stanno litigando, tra un po’ nascera un altro gruppetto di SEGUACI di cob. una volta che verra dichiarato SP e la COF$ verra “restituita” ai Indipendenti.
    Poi li’ ci saranno altre lotte di “potere” per stabilire Quale gruppo ha piu’ meriti a riguardo ed ognuno reclamera’ la sua parte.
    Nel frattempo i simpatizzanti di cob scriveranno sui blog i misfatti di questo e quello e difenderanno il loro diritto di professare la loro golden age.
    E “NOI ” li contrasteremo denigrandoli e dichiarandoli SP. nemici ,traditori e tutte le “definizioni” atte a sminuirli al fine di annientarli.

    Sembra un qualcosa di “GIA VISSUTO” .oggi e Scientology, Ron, la Chiesa, COB. DM. “ieri” era qualcos’ altro ma di per se non e’ che cambia molto.
    Se non che di mezzo non c’e’ solo CHI HA RAGIONE
    ma la NOSTRA POSSIBILITA’ DI ESSERE LIBERI.
    Probabilmente ci teniamo troppo a questo gioco forse perche’ la LIBERTA’ totale ci spaventa e’ inconcepibile.
    Mentre la liberta’ da ……. e piu’ reale concreta e quindi ecco che riprendo il concetto SI VOGLIO ESSERE OT MA NON TROPPO DA NON AVERE PIU’ UN CORPO, UN POSTO DOVE STARE MA SOPPRATUTTO SAPERE COSA DEVO FARE.
    Tranquilli non si corre questo pericolo di LIBERTA’ TOTALE o PIANETA CLEAR non in questo modo di operare.

    Patrik tu hai fatto OT 3 tutti noi abbiamo condiviso il tuo successo e ci siamo congratulati con te, ora chiedo capisco le tue ragioni e non discuto ma come ben sai i disaccordi o rotture di ARC vanno maneggiate fatti una seduta in solo e vedi tu cosa c’e’,( occhio alle terze parti se ci sono)
    Inoltre in questo clima Natalizio mi auspicherei una semplice comunicazione a quattro occhi fra i diretti interessati nell’intento di comprendere e maneggiare.
    Io saro’ ingenuo o credo nelle favole pero’ penso che la tolleranza e l’aiuto a comprendere sia vitale per la soppravvivenza di tutti noi e che giudicare e molto piu’ facile che essere giudicati.

    Per quanto riguarda il C/S io e mia moglie siamo C/Sati da lui PAOLO FACCHINETTI e successi e cambiamenti ne abbiamo avuti
    SQUIRREL,SP ? Chi di voi SA perche’ hai tempi era stato dichiarato?
    CHI di voi SA cosa aveva FATTO in Scientology e per Scientology prima che fosse Dichiarato ?
    IO QUANDO FREQUENTAVO L’ ORG. NON LO SAPEVO, SAPEVO SOLO CHE UN CERTO’ FACCHINETTI ERA UNO SQUIRREL ED ERA STATO DICHIARATO SP ma non sapevo il PERCHE’ ma ero
    D’ACCORDO con cio’ CHE IL GRUPPO AVEVA DECISO.
    MA AVEVA DECISO IL GRUPPO? O IL GRUPPO AVEVA ASSUNTO A SUA VOLTA LE DECISIONI DI QUALCUNO?
    E CIO’ E’ ANCORA MOTIVO DI SCONTRI E DIVISIONI ANCHE NEL CAMPO INDIPENDENTE.

    IO faccio un appello a tutti i amici a quel pranzo di giugno dove eravamo li’ tutti insieme ed ancora non c’era questa divisione ritroviamoci e parliamone con serenita’ senza rancori.
    E se poi ognuno vuole seguire la sua corrente ben venga ma non massacriamoci a vicenda per la gioia di chi sta gioiendo di cio’.

    IN FONDO SIA CHE VOI(Indipendologo) DITE NOI SIAMO STANDARD
    TECH,GLI ALTRI (Lareception) SONO SQUIRREL.
    VI DICO CHE SIAMO CONSIDERATI TUTTI SP E SQUIRREL NEL MOMENTO IN CUI PROFFESSIAMO SCIENTOLOGY FUORI DAI CANONI ED AUTORIZZAZIONI DELLA CHIESA.
    QUINDI BASTA CON QUESTE STORIE DI CHI E’ O NON E’ SQUIRREL
    TUTTI NOI O QUASI ERANO SCARTI O BLOCCATI PER UN MOTIVO O PER UN ALTRO DAL CONTINUARE SUL PONTE.
    CERTAMENTE CIO’ NON DEVE GIUSTIFICARE GLI OUT TECH PERO’ CI E’ STATA DATA UNA NUOVA OPPORTUNITA’ NON ROVINIAMO TUTTO.

    AUGURI A TUTTI ADRIANO

    PS FACCHINETTI ho chiesto al mio auditor Frecciarossa settimana scorsa chi te la fatto fare di rimetterti in “gioco”
    Dopo anni rimetterti a prenderti le “rogne” di Scientology ?
    IO credo la tua voglia di aiutare.
    Ciao Adriano.

    • Ciao Adriano, so che sei molto sincero quando scrivi ed approvo quello che scrivi e come lo fai.
      Quello che e’ successo e’ un’altro Autogoal per gli Indipendenti e quello che e’ più’ triste e’ che il gioco di OSA e’ partito da chi “dovrebbe” guidare gli indipendenti.
      Ma per fortuna in giro ci sono dei veri Indipendenti, ossia quelli che stanno alla finestra a guardare e vanno avanti per la loro strada……
      Sono certo che queste persone staranno a guardare ancora a lungo, non spediranno alcuna dichiarazione di Indipendenza, non gli conviene essere messi in piazza un giorno da eroi ed alla gogna un’altro….
      Io ho deciso di metterci la faccia con la recepiton , loro NO, un po’ M/W o strategia……
      Comunque poco interessa, i 2 blog sono decisamente differenti e si capisce dai commenti che hanno scritto e alla quale non risponderemo di sicuro…….. si capisce come sia stata architettata la cosa per poi dare il LA e scatenare “l’inferno”….. Beh, siamo già’ sul pianeta terra se non lo avevamo notato.
      Poi, sai , ci sono persone che hanno bisogno di essere comandate a bacchettino, di dire quanto sono bravi i loro “capi” o “leader”……. e c’e’ chi vive solo per l’essere i migliori, gli eletti….
      Affari loro, io sono Indipendente per definizione e per me ognuno e’ libero di ESSERE.
      Francesco

      • Carissimo Francesco, per me è un onore far parte di questo blog, mi avete accolto e approvato senza giudizi o pregiudizi, ma solamente perchè io volevo farne parte e dire la mia.
        Si sa che la libertà di parola va a braccetto con la soppressione e sono inversamente proporzionali.
        Nelle mie abilità percettive ho intravisto il meccanismo comunista della Co€ è stata una percezione che ho avuto quando ero sulla “Nave Theta”
        e quando sei parte di un gruppo che sfrutta una causa giusta per fare di te un martire ti senti come in una bolla di sapone.
        In pratica una cellula sacrificabile.
        Comunque detto questo.
        Io penso che la chiave di tutto questo sia l’Universo Theta, quindi crearne tantissimo su tutte le dinamiche e lo stesso farà in modo di eliminare qualsiasi drammatizzazione che cè in questo universo.
        I Thetan hanno questo piccolo vizietto, ” Il drammatizzare ” per non prendersi responsabilità.
        Anche se siamo indipendenti non vuol dire che non siamo una terza dinamica che vuole sopravvivere. Forse dobbiamo ridefinire il nome indipendenti o dargli un altro nome, si è vero vuol dire essere indipendenti dalla co€, ma questo mi fa sentire strano è come se non riuscissi a staccarmelo di dosso, un overrun sula co€. Quindi bisogna prendere vita ad una rinascita con un nuovo nome, come un bruco diventa farfalla, vedi cambia il nome, farfalla non dipende da bruco come nome ma e qualcosa del tutto suo, un identita’ sua e propria non dipendente da cui si è generata.
        Infatti per me essermi tolto la muta di dosso, Co€, mi ha reso libero. Quindi secondo me noi siamo semplicemente come diceva Ron degli Scientologi perche facciamo Scientology e basta.

        • Grazie Giorgio per quello che scrivi, quello che più’ mi interessa, e credo che sia una cosa condivisibile da tutti ( Bruchi, Farfalle, quelli de che’, quelli de la’, quelli dall’altra parte ancora ….e … 🙂 ) e’ che ci sia l’onesta’ di applicare Scientology nella vita e portare Sanita’ alle, nelle e per le Dinamiche.
          Non usare una “facciata” per perseguire altri scopi.
          Se dovessimo pensare a noi come ” Italiani”, potremmo valutare che in questa “terza Dinamica” ci mettiamo dentro un bel po’ di persone, anche chi scrive in altri blog…..Ostii…. ma allora siamo connessi ! Siamo causa, effetto, partecipi del gioco….
          Dipende dai punti di vista e cercare di raggiungere ad una ipotetica Pandeterminazione fa si’ che e’ meglio realizzare che amare il prossimo e’ di maggior sopravvivenza.
          In seduta, togliamo carica da avvenimenti del passato per “archiviarli” come esperienze vissute, se fossimo talmente Onesti di trovare la Base base di ogni nostra ipotetica carica oltrepassata, potremo parlare di periodi vissuti decisamente meno ottimali di ora, onestamente e tranquillamente, rimanendo obbiettivi e razionali.
          Questo per me’ e’ ideale e si avvicina a “che cosa e’ la grandezza”
          Francesco

    • Paolo Facchinetti

      Caro Adriano,
      stai tranquillo le rogne ci sono dapperutto. Le rogne pesanti sono state 30 anni fa, adesso è quasi divertente. Gli arrogantoni e i presuntusi e soprattutto i “tu non sai chi sono io” che ti sorridono mentre ti stanno attaccando alle spalle mi hanno sempre dato fastidio. Ma sempre disposto a fare un brindisi in amicizia e a dimenticare tutto. L’ho già fatto una volta e mi sono preso una dichiarazione di enemy. Ma lo posso fare un’altra volta senza problemi. E poi come a volte dico…. la mamma è sempre la mamma. Anche se scopri che non è quella santa donna che credevi, e crescendo hai conosciuto donne più virtuose, rimane pur sempre la tua mamma. ^_^

  11. silvia chiari

    Ciao ragazzi ! Non ho molto tempo da dedicarvi e ultimamente quando leggo parto dai commenti ….questo giro lo trovo molto interessante perchè :
    per chi vuol vedere !,
    per chi vuol percepire !,
    si troverà difronte ad una situazione da osservare molto e molto reale tra chì ha ricevuto auditing perchè “semplicemente” voleva artrivare ad uno status (es: OT III e chi di noi l’ha fatto sa il contenuto !) e chi sta USANDO SCIENTOLOGY nella propria vita !!!!!!
    Nei trent’anni che stavo aspettando che vi svegliaste dal vs torpore ho iniziato altre pratiche che NON mischio con Scientology e …a differenza di altri thetans ” BUFFONI” che hanno anche raggiunto livelli OT superiori (tipo OTVIII) IO e le persone che stimo di più di questo blog … non ci interessa perseverare su una strada di 1.1 nei confronti degli altri che , in base alle mie percezioni ( e di solito non mi sbaglio) ” erano interessati più alle entrate economiche” su cui avevano fatto conto relativamente agli indipendenti che si appoggiavano a loro.
    Lo sto dicendo da “VERA” indipendente perchè è 30 anni che sono fuori dalle linee perchè avevo percepito che qualcosa non andava , non ho ancora ripreso l’auditing perchè è importante non mischiare l’auditing con il reiky …MA DOPO CHE HO INCONTRATO VOI DELLA RECEPTION !!!! ho ripristinato le mie percezioni alla grande , ho smesso di invalidarmi perchè comunque un OT III può invalidare le sue percezioni , e “riesco ancor di più a vedere chi è falso nelle sue intenzioni e chi no”
    Ritengo essenziale almeno una volta al giorno andarci a rivedere la definizione di THETA – THETAN – e forse alla fine cì sara la reale comprensione di chi e cosa siamo … e forse il guardarci intorno e leggere altri testi ( come ha fatto RON ) non ci fa così male per allargare le ns percezioni e visione dell’universo e interazioni dei meccaninismi mesi lì per imbrigliarci !
    Non mi meraviglio più di situazioni come quella di Patrick perchè ce ne saranno molte altre , l’importante è riconoscere noi stessi e osservare con LE NOSTRE PERCEZIONI !!!!!!

    • Simon Bolivar

      Bella la levatura degli ultimi commenti. Mi associo a te Silvia, quando dici che di queste situazioni ce ne saranno altre ancora. Condivido anche che sia giusto farsi idee diverse, leggere altre opinioni e, senza mescolare, e leggere anche altre pratiche con lo stesso scopo. Tutto ciò non invalida Scientology affatto, anzi! Non mi sbaglio quando pure Ron consigliava qui e là la lettura di altre fonti per allargare la propria comprensione della vita.
      Lascerei la soluzione dei fatti avvenuti al proprio personale arbitrio, in fondo l’etica è una materia personale. Onestà=Guadagni è il consiglio perfetto che ha dato poco fa un grande Thetan, vedrò di seguirlo ancora meglio di quanto non lo abbia fatto in passato.

    • Guido Minelli

      Cara Silvia, non avevo dubbi che avresti saputo apprezzare e capire cosa stava dietro all`odierno ambaradan. Abbiamo un`ulteriore evidenza delle motivazioni che animano noi Indipendenti. Qualcuno lo e` solo di nome, altri lo sono di fatto, mi auguro che cresca sempre più` il numero di questi ultimi.
      Un abbraccio
      Guido

    • Ciao Silvia,le tue parole dimostrano che prima di poter effettivamente cercare di arrivare ad applicare ” Che cosa e’ la grandezza” bisogna arrivare a scoprire “che cosa e’ L’intelligenza” .
      LRH, grande uomo, ci ha insegnato che Ambiente, Training e Processing innalzano l’essere a stati più’ elevati di Consapevolezza.
      Bisogna essere disposti ad essere pandeterminati, ad essere le 8 Dinamiche altrimenti ognuno e’ benvenuto nella sua “prigione” come prima dinamica.
      Ti ringrazio per le tue parole, hai sempre e sinceramente dimostrato la tua Grandezza.
      Ognuno di noi e’ diverso, ci sono diversi tipi di Thetan e l’elan vital in noi e’ ben diverso, ci sono esseri theta e non……
      Trasformare l’entheta in theta e’ una ricetta tanto segreta quanto semplice.
      L’essere da esempio con le azioni quotidiane appplicano i veri Basic di Scientology, rende migliore la vita.
      Un abbraccio
      Francesco & Luana

  12. Mirko

    Che incredibile storia è stata montata… hai ragione Simon “ciò a cui resisti diventi”.

    Ma inoltre…, oggi riflettevo e pensavo (ancora!?), a come mai mi ci sono voluti 25 anni per capire che DM (ma compresi anche i suoi compari tutti) di base mi ha truffato, facendosi pagare profumatamente delle promesse (tech di 1° Din. e di miglioramento sociale, espansione) che sapeva già di non poter mantenere?!

    Pensavo alle varie motivazioni già analizzate e poi mi è sopraggiunta un’altra ipotesi: è possibile che la tech e la conoscenza di LRH sia così potente che… l’impatto ti lascia parecchio tramortito; così che ti ci vuole un bel po’ per connettere e cominciare a distinguere il vino dall’acqua, un filetto di Angus da una Simmental, la Nutella dalla mer.. (come dice Francesco…)?

    Si, è possibile, è una buona ipotesi: quando incontri Scn essa nel bene o nel male (se capiti sotto le grinfie di un’organizzazione mal’intenzionata, leggi Cof$, si mette male), ti tramortisce con il suo enorme impatto.
    Così che sei disposto a sopportare cose che non avresti mai immaginato sopportabili ed accettabili.
    L’impatto con Scn ti mette in uno stato d’animo da lascarti modellare, accompagnare, plasmare… , ma anche manipolare, se capiti male.

    Ho continuato a speculare tra me e me, e ho anche concluso che è possibile constatare (basta osservare) che ci sia chi non ce la fa poi a riprendersi facilmente, da questo forte impatto negativo subito dalla Cof$ (mascherata da organizzazione atta a “dispensare” Scn); soprattutto se l’impatto è durato anni e anni, con grande dispendio di energie e di tempo passato nel tentativo di raggiungere l’agognata e decantata libertà totale ed eterna (grandissimo enorme scopo, che molto spesso diventa invece un bottone, che fa perdere la testa, o lo star di fronte che dir si voglia).

    Di sicuro qualcuno non ce l’ha fatta a riprendersi anche a causa di alcuni suoi propri bottoni (che gli oscurano la logica), o forse per troppa abitudine a stare intrappolato (magari vecchia di secoli); o perché “pende sempre dalle labbra di qualcun altro”, cioè non vuole assumersi responsabilità di comprendere in piena autonomia (o non vuole assumersi responsabilità e basta); ma io penso anche sia possibile non farcela ad uscire dal cattivo modus operandi, implant mentale subìto, a causa di poca intelligenza, cioè poca capacità di differenziare l’isness dall’not-isness
    È molto importante un fattore, come causa di intrappolamento senza soluzione di continuità, e cioè l’ambiente, il clima, il tono, gli atteggiamenti, i manierismi, in cui si è vissuto l’impatto e l’apprendimento di Scn.

    Siamo cresciuti (abbiamo appreso Scn) in un ambiente che adesso io mi permetto di definire fanatico, fondamentalista, dogmatico, soprafacente e spesso molto soppressivo.

    L’insegnamento/apprendimento/auditing è avvenuto in un ambiente con scopi nascosti (o anche con scopi non pienamente compresi e per questo allo sbando) e forse con ostilità nascosta; e/ma questo comunque si è fissato nella mente, come un’incisione che incide un disco di vinile.

    Disco che poi suona inevitabilmente solo la musica del solco.

    Tutto questo subito ed impresso, adesso potrebbe manifestarsi e persistere in molti atteggiamenti che sembrano diversi solo perché è cambiato il tempo , il luogo e l’avvenimento, ma invece la forma, la sostanza, è sempre la stessa.
    Cioè imporre Scn in un certo modo (quello subìto per molto tempo) .

    È lo stesso che può succede ad un bimbo, che nasce e passa l’infanzia e poi adolescenza… in un certo ambiente… che assorbe, impara, assimila e radica un modus operandi (tutto quello che ha sofferto e subito, il tono, gli atteggiamenti, i manierismi, le soppressioni…), che si solca in profondità, così da diventare “uno standard” imprescindibile, anche se probabilmente non consapevole.

    Questo bimbo diventato poi adulto, se non riesce a discernere e a distinguere il buono dal cattivo, il razionale dall’irrazionale, metterà in campo gli atteggiamenti ed i toni che ha imparato, che gli sono stati incisi.

    Spesso la sua incapacità di discernere dipende dalla quantità di sofferenza patita (che può essere stata molta); e/o forse anche dalla sua incapacità di osservare (ha “imparato” a non osservare); e/o forse anche dalla sua possibile scarsa dotazione intellettiva (non tutti nascono così intelligenti).

    Mirko

    • Simon Bolivar

      Tutto questo subito ed impresso, adesso potrebbe manifestarsi e persistere in molti atteggiamenti che sembrano diversi solo perché è cambiato il tempo , il luogo e l’avvenimento, ma invece la forma, la sostanza, è sempre la stessa.
      Cioè imporre Scn in un certo modo (quello subìto per molto tempo) .

      Che tradotto è ciò che diciamo da mesi. Una persona che esce dal “Culto” ci mette tempo a riprendersi, non perché sia stupida, semplicemente perchè deve rivalutare OGNI dato appreso per farlo finalmente SUO, per auto-determinazione, non per imposizione. E per fare tutto ciò occorre tempo perché i dati sono moltissimi.
      La dotazione intellettiva c’entra poco, la Tech può migliorare il suo QI, basta usarla.

      • maurizio serafini

        e aggiungerei che il cercare di assumere la VALENZA VINCENTE di questo implant non giova ai rapporti sociali, come è possibile che qualcuno abbia già dimenticato qual è la valenza vincente?
        tu dirai qualcuno la ha avuta più dura di altri ed ora è messo così male che crede che l’unico modo di sopravvicere sia quello di prendere la valenza vincente(e nn fatemela descrivere).
        cristo santo c’è anche il PAB 6 !!!
        le liste di Self Analisi!!
        i problemi del lavoro(capitolo esaurimento)!!!!!
        ma siamo scientologists o un branco di sfigati come vuole dipingerci OSA?
        una notizia: uno non deve necessariamente assumere la valenza che gli viene assegnata! o l ‘item che gli viene dato.
        ” l’uomo in qualche momento è padrone del suo destino; la colpa, cari fratelli, non è negli astri,ma in noi stessi, se siamo soggetti(individui sotto il controllo altrui)” W. Shakespeare

        • Bravo Mau, in questo momento stiamo vivendo un’ulteriore Evoluzione.
          Sto conoscendo sempre più’ persone di Valore come Scientologist Indipendenti, e questa affermazione e’ tale in base alle loro azioni nell’universo fisico da Scientologist Indipendenti.
          Ognuno di noi potrebbe essere in grado di dar vita ad un blog come “La Reception”, dipende con che scopo lo farebbe.
          Nessun rancore con chi ha creato un Blog per “fargliela pagare” , esiste una tecnologia di nome Scientology per risolvere le BPC e gli Scopi Malvagi.
          Ma prima consiglio di partire da : La via della felicita’.
          Grazie per il tuo contributo
          Ed ora vo a Dormer ! ( vado a dormire )
          Francesco

        • Paolo Facchinetti

          Ragazzi, vi ricordate la discussione che abbiamo fatto non più di qualche settimana fa su questo blog a proposito di dati stabili e service fac? Io credo che nessuno, oggi come oggi, possa nascondersi dietro la foglia di fico “l’ha detto Ron”, per cercare di giustificare i propri comportamenti fuori-ARC. E’ palese che una certa intransigenza o fondamentalismo o… chiamatelo come volete…. può trovare la sua giustificazione in policy come KSW o Responsability of Leaders o Degradazioni Tecniche, o ancora più sottilmente in Bollettini come “chiarimento di parole M4” dove chi ha disaccordi ha sempre torto e quello che è scritto è sempre giusto. Se vogliamo avere una visione storica dei comportamenti che notiamo su E&V o sull’Indipendologo possiamo anche considerare che sono in varia misura il frutto degenerato di certi semi che erano contenuti già in quelle policy dei primi anni ’70. L’origine di quelle policy e la loro motivazione, è descritta pienamente per esteso nella policy KSW. Nessuno di noi, io compreso, ha vissuto quel periodo di degradazioni tecniche avvenuto alla fine degli anni 60 che ha dato origine a KSW, ma possiamo farcene un’idea. Ora in quelle policy LRH invita ad essere assolutamente “irragionevoli” cioè a diventare dei soldati feroci a salvaguardia della purezza della tech, prima compromessa da troppa “ragionevolezza”. Cioè ha scelto un dato stabile preciso e risolutivo per mettere ordine e tenere in piedi la baracca che rischiava di crollare. Tutto comprensibile. Purtroppo come sappiamo, o almeno dovremmo sapere, il dato stabile serve a gestire una confusione ma non la risolve. O il dato stabile porta immediatamente ad un superamento dell’empasse e poi velocemente si raggiunge l’obbiettivo, come l’atleta che a pochi metri del traguardo non respira più e percorre gli ultimi metri in apnea, oppure ad un certo punto lo si allenta e si torna a discutere su cosa funziona e cosa non funziona o altro, oppure si generano i “mostri”, che purtroppo osserviamo dentro e fuori la Cof$; ridotti comunque a sparuti drappelli, ben lontani (fortunatamente per ciò che concerne loro) da quelle folle che servirebbero per raggiungere l’obiettivo che all’inizio ci guidava di “chiarire il pianeta”. Per ribadire il concetto: i semi del fondamentalismo o dell’irragionevolezza sono stati piantati lì per superare un periodo di confusione. Quella confusione non è mai stata maneggiata a livello di terza dinamica. Non è mai stato fatto un lavoro di riorganizzazione dei materiali se non, per esempio, con un libro chiamato Dianetic Today, che è stato poco dopo tolto dalla circolazione. Se il ponte fosse stato completato tutto avrebbe potuto essere riallineato su una traccia che partiva dai basics e si univa al punto dove il ponte si completava con Ron che ci avrebbe aspettato dall’altra parte, ma non essendo stato completato dobbiamo farci carico di un po’ più di responsabilità e di tolleranza, rispetto ai soldatini che urlano “banzai” e più di quello non riescono a ragionare.

          • Caro Paolo,
            la policy Ksw 1 potrà anche essere spietata ma “dice quello che dice” e ritengo che, le parole in essa descritte, debbano essere ben stampate nella mente di ogni scientologo.

            “Perciò renditi conto che siamo usciti dal fango grazie a qualche buona stella e a un certo buon senso, e rifiutati di ricascarci dentro un’altra volta. Fa sì che Sette, Otto, Nove e Dieci di cui sopra vengano seguiti inesorabilmente e niente mai ci fermerà. Sii meno rigoroso, diventa accomodante in materia, e periremo.” Ron

            In tema di “squirreling”, la stessa policy cita:

            “Fare squirrel (cambiare strada per fare pratiche strambe o alterare Scientology) deriva unicamente dalla non comprensione. Solitamente la non comprensione non riguarda Scientology ma un precedente contatto con qualche stramba pratica umanoide che a sua volta non era stata compresa. Quando le persone non riescono ad avere risultati da ciò che loro pensano sia la pratica standard, puoi essere certo che faranno squirrel in maggior o minor misura. ” Ron

            Chissà perché la CofS sta passando tutti questi guai!

          • Mirko

            Ottima analisi Paolo, mi è piaciuta molto.
            Mi chiarisce bene il perché di questi comportamenti da forsennati fondamentalisti che adottano gli Osa Boy e i loro seguaci, usando KSW.

            Costoro, accodazzati del malintenzionato Miscavige, trovano giustificazione in questa (e altre) Policy (che promuovono legittimamente la difesa dei dati e della tech), per i loro cattivi comportamenti diffamatori, spesso gravemente soppressivi.
            Comportamenti che mettono anche in atto il lancinante dolore della separazione, dello scntologo che pensa con la propria testa, da amici e famigliari (veri strappi Theta).

            È il solito sistema, che ben conosciamo, di usare le policy come giustificazione per le proprie azioni criminose.

            Nessuno di noi può fare a meno della Policy KSW, ma hai ragione Paolo deve essere collocata nel giusto Tempo, Luogo, Forma e Avvenimento, perché se non è così correttamente collocata, non può essere pienamente compresa.

            Cioè non se ne può ricavare un dato pienamente compreso, in modo da trasformarlo in una comprensione concettuale, in cui allinearsi con cognizione e controllo.
            Allinearsi ad un dato senza comprensione crea fondamentalismo e dogmatismo, cioè stupidità.

            Questa policy di KSW se non compresa nella sua contestualità, rimane a vagare come un vuoto mentale che ci gira intorno per intimidire e restimolare; anziché come dei dati da usare consapevolmente.

            Sono un po’ azzardato in quello che dico?
            Può darsi, ma non sto invalidando la policy, sto solo dicendo che se non è veramente compresa genera “un dato stabile” non attuabile, cioè diventa solo un dogma.
            Inoltre ha ragione Paolo, nel dire che molti dati stabili che andavano bene in un’epoca, diventano obsoleti e disastrosi in un’altro contesto di cultura più avanzata e istruita.

            Molte direttive/policy non comprese possono creare solo integralismo, cioè disastri.

            Lo vediamo bene in molte religioni: quando ci sono dei dogmi su cui si concentrano (magari vecchi di secoli), si creano situazioni esplosive; ed i questo caso “i dati/dogmi” agiscono come “oppio per i popoli”.

            Fondamentalismo/integralismo, def. : rigorismo religioso tipici della teologia e della pratica di alcuni gruppi religiosi; qualunque fede religiosa vissuta in modo dogmatico ed intransigente.

            Questi dogmi spesso servono a controllare/dopare i popoli, come ben sanno i dittatori (lo si vede/vedeva bene in alcuni stati islamici, dove la religione è usata per controllare).

            Quante pazzie si vedono messe in atto in Scn, e le stiamo vivendo da 30 anni, a causa di NON COMPRENSIONE dei dati, i quali invece sono usati come dogmi radicali e fondamentalisti!?

            I dati salienti ed importanti, o considerati tali, non compresi, diventano dogmi e di sicuro li possiamo catalogare come: MALCOMPRENSIONI CHE DISTRUGGONO.

            Propongo questo capitolo qui sotto , e alla fine degli assiomi, come tema su cui riflettere al riguardo della capacità di comprendere e distinguere di molti intransigenti Scntologist (Indipendenti o meno).

            Un caro saluto
            Mirko

            Libro “Problemi del lavoro”
            Capitolo : “ “Come risolvere le confusioni nel mondo del lavoro quotidiano” Da pag. 21

            “In Scientology, abbiamo un certo principio sulla confusione. Si chiama:
            IL PRINCIPIO DEL DATO STABILE.

            Se in una stanza vedete turbinare una miriade di pezzi di carta, vi sembreranno confusi fino a quando non scegliete un pezzo di carta e considerate il movimento di ogni altra cosa in relazione a quel pezzo. “

            “Una confusione rimane tale solo fintanto che tutte le particelle sono in movimento. “

            “Una confusione rimane tale solo fintanto che nessun fattore viene definito o compreso chiaramente.”

            “La confusione è la causa fondamentale della stupidità.
            Per una persona stupida tutte le cose sono confuse, tranne quelle molto semplici.”

            “Non solo nel campo del lavoro, ma nella vita stessa, quando si intravede un fiasco, esso ha in qualche modo origine dalla confusione.
            Per imparare il funzionamento di una macchina o per vivere la vita, bisogna essere in grado di far fronte alla confusione o essere in grado di analizzarla.”

            “Fintanto che in una confusione di particelle non si sceglie un singolo dato, un singolo fattore, un singolo particolare, la confusione continua.
            Il singolo elemento che viene scelto e usato, diventa il dato stabile per tutto il resto.

            “Una confusione si potrebbe chiamare “casualità incontrollata”.
            Soltanto chi riesce ad esercitare un qualche controllo su questa casualità è in grado di risolvere le confusioni.

            Chi non è in grado di esercitare controllo, di fatto genera confusioni.

            La differenza che intercorre tra il buon controllo e il cattivo controllo, la differenza tra buono e cattivo sta nella misura: un controllo accurato e positivo è prevedibile per gli altri. Perciò è un buon controllo.

            Un controllo non positivo e sciatto è imprevedibile: pertanto è un cattivo controllo.

            Anche l’intenzione ha qualcosa a che vedere con il controllo: il controllo può essere usato a scopi costruttivi o distruttivi.
            Ma quando l’intenzione è volta a scopi distruttivi, si scoprirà che viene esercitato un cattivo controllo.

            L’argomento della confusione è quindi molto vasto.
            Forse vi sembrerà piuttosto strano che si stia prendendo di mira proprio la confusione.

            Ma scoprirete che essa costituisce un ottimo comun denominatore di tutto ciò che, nella vita, consideriamo un male. “

            LRH

            “La confusione è la causa fondamentale della stupidità. Per una persona stupida tutte le cose sono confuse, tranne quelle molto semplici.”

            Assioma 38
            1. La stupidità consiste nel non sapere ciò che si è considerato (ndr : io credo anche “che è stato da qualcuno considerato”)
            2. Definizione meccanica: la stupidità consiste nel non sapere il tempo, il luogo, la forma e l’accaduto.

            1. La verità è l’esatta considerazione.
            2. La verità è l’esatto tempo, luogo, forma e accaduto.

            Assioma 57
            L’ordine si manifesta quando theta dispone di comunicazione, controllo e havingness.

            Assioma 58
            Intelligenza e capacità di giudizio sono misurate dall’abilità nel valutare le importanze relative.

            COROLLARIO: la più elevata facoltà della logica consiste nell’abilità di valutare ciò che è importante e ciò che non è importante.

            COROLLARIO: l’identificazione è un’assegnazione uniforme dell’importanza. (def. Identificazione diz. tec. 3: il più basso livello di ragionamento è la completa incapacità a differenziare, vale a dire: l’identificazione.)

            COROLLARIO: l’identificazione è l’incapacità di valutare le differenze in termini di tempo, luogo, forma, composizione o importanza.

          • Sono molto sorpreso dalla qualità dei commenti presenti in questi ultimi giorni. Sopratutto Mirko mi ha lasciato senza parole, volevo chiedergli … Mirko, hai raggiunto uno stato di release? Vuoi attestarlo? 😀

          • Mirko

            Ahahahahah 🙂 beh, Francesco…, mi è venuto da ridere, una risata un pò soffocata tra me e me, ma c’è stato di sicuro un blow down …

            Un pò hai colto nel segno… ; ma è uno stato di release raggiunto già da abbastanza tempo… da alcuni anni. Ma mai riconosciuto in modo ufficiale.

            La Cof$ come ben sai è avara di riconoscimenti, loro devono chiederti ancora denaro e denaro e denaro, per altro auditing, e/o revisioni, e/o eventuali riparazioni, ecc. ecc.

            Ma in effetti devo dire che mi hai colto con le mani nel sacco 🙂 ; è probabile che scrivo tanto, anche per questo stato di relaese che avevo (evidentemente, ancora HO… ) voglia di esternare: qualcosa era stato raggiunto, ma mai è stato riconosciuto…

            Complimenti Francesco, ottime percezioni… la tua intuizione è di per sè un riconoscimento.
            Grazie 🙂

            Un abbraccio
            Mirko

  13. Paolo Facchinetti

    Ragazzi, devo dire che questa mattina aprendo LaReception e leggendo gli ultimi commenti da Silvia in giù mi si è alleggerito il cuore. E’ tornata la Nutella! Dopo la tempesta il cielo torna più bello e i colori più splendenti di prima.
    Prego lo staff di inserire questo video:

  14. Paolo Facchinetti

    Scusate, non avevo visto che nel frattempo si erano aggiunti degli altri commenti prima di quello di Silvia, anche quelli molto belli e rasserenanti. Negli anni 60 mentre LRH scopriva “The Rock” noi ci trastullavamo con “The Rokes”!

  15. Tony Pacati

    Caro Paolo questo non me lo dovevi fare, i Rokes!
    Mi sono commosso.
    Comunque, che dire di tutto ciò?
    Io mi sento più a mio agio ad essere caporale in un plotone di leoni che generale di un esercito di pecore, anche se ai generali, di questi tempi, gli comprano la Maserati.
    Ma come dice Mirko, ammetto che pecora lo sono stato per 30 anni, brontolone, incazzato cronico, che tirava calci quando veniva trascinato nell’ovile, dove comunque alla fine decidevo di andare perchè era l’unico posto dove ci fosse qualcosa di spiritualmente commestibile.
    Poi ho saputo, da terminali tecnici incontrati recentemente, che comunque già all’epoca ero classificato come “pecora nera” ,e di pecore nere o grigio scuro ne ho incontrate altre, e qualcuna la sto ritrovando fuori dall’ovile, eravamo dei predestinati?
    Adesso ho la pretesa di dire che ho imparato la lezione, e di fare la “pecora 2 il ritorno” non ne ho nessuna intenzione!
    Questo è il paese dei 1000 campanili, guelfi e ghibelli, Bartali e Coppi, Rivera e Mazzola.
    Ci faremo il ponte ognuno con la sua bicicletta, o al massimo con un tandem, invece di fare cassa comune e comprare un pulman con aria condizionata e televisore al plasma.
    L’importante è non finire fuori strada, perchè ai lati del ponte c’e’ un precipizio.
    quando saremo dall’altra parte, magari tra i vari guadagni di caso, avremo anche guadagnato un po’ di sale in zucca, tanto da imparare a distinguere le cose importanti dalle stupidaggini, il bene comune dall’egoismo e i VERI SCOPI DALLE AZIONI DEL MOMENTO.

    A questo riguardo, non sempre sono stato completamente d’accordo con cosa e’ stato detto o fatto su questo blog, o meglio con il MODO di dirlo o farlo, ma non ho mai sollevato polemiche, perchè se sentissi il bisogno di farlo lo farei direttamente con l’interessato e sopratutto perchè ho sempre visto, tra le righe di chi scrive e negli occhi di chi ho conosciuto, intenzioni buone oneste e sincere.
    Il resto son dettagli.

    pacatamente vostro

    • Guido Minelli

      Tony, ti leggo sempre con piacere, le tue sono parole di Saggezza.
      Un abbraccio
      Guido

    • Francesco

      Ciao Tony,mi trovo completamente in accordo con ciò’ che tu hai scritto.
      La cosa più’ grande che avrei potuto fare, essendo di Faccia e di fatto Responsabile di questo “condominio”, sarebbe stata non dare alcun tipo di Power all’entheta e Bank agreement che si e’ generato nelle ultime ore.
      Sbagliando ho usato il cuore piuttosto che la testa scrivendo in un commento la mia verità’, commento che mi e’ stato moderato ( 😦 ) , ma sinceramente non e’ la piazza il luogo corretto.
      Molte persone conoscono il vero scopo, il desiderio di aiutare chi stava andando evidentemente fuori dai binari, ma aiutare chi non te lo sta chiedendo può’ creare situazioni pericolose.
      Source e’ Source nel bene e nel male, se lui non avesse fatto ciò’ che ha fatto ognuno di noi non sarebbe qui’ e pertanto e’ corretto dire che lui e’ stato la Causa di tutto, ma e’ altresì’ vero che con i nostri universi interagiamo e siamo le otto dinamiche, quindi e’ più’ corretto dire che noi siamo responsabili della condizione in cui ci troviamo, alta o bassa che sia.
      Non abbiamo un assoluto, ma scale dal basso all’alto, ipoteticamente infinite da entrambe i lati.
      Trasformare l’entheta in Theta e’ una abilita’ che da’ molta gioia e successi, deve essere uno sforzo comune per portare sanità’ nella quarta dinamica.
      Mi dispiace vedere intransigenza ed intolleranza, quella e’ la strada verso il disastro.
      Abbiamo una Tech fantastica e spesso abbiamo sentito ” io sono più’ standard…. e viceversa “, dovremmo smetterla di fare propaganda ed incominciare ad usarla veramente, ARC, KRC, Comprensione…….
      Ci vorrebbe ben poco per risolvere eventuali ARCX…… basterebbe togliersi dalla testa quell’eredita’ di qualcuno che nella chiesa ci voleva far credere che la’ fuori e’ pieno di SP, ce ne e’ uno proprio dietro l’angolo pronto a colpirti…… , triste metodo per esercitare controllo e per plasmare a eseguire l’intenzione del comando.
      Io non ho mai spinto nessuno ad andare aventi sul ponte, e’ una scelta personalissima oltre che secondo me un dovere, ho solo raggruppato linee di comunicazione e collegamenti affinché’ chi necessitasse di aiuto, potesse trovare ciò’ che cercava.
      Ho sempre accolto chiunque nella mia umile dimora come se facesse parte della mia famiglia e non me ne pentirò’ mai, non ho mai chiesto nulla in cambio tranne che l’amicizia.
      Non sono arrabbiato con nessuno,perché’ dovrei esserlo ?
      Come potrei voler del male ad un Francesco Tola alias Tohnl che oramai mi fa’ sorridere dalla grandiosa e pompata caricatura che fa della Mia persona?
      Non potrei mai volergli del male, e poi e’ un Fiorentino…. grande città’ anche se d’inverno fa un freddo boia e d’estate si Muore dal caldo…
      Nella vita togliamo dei 7 premuti lungo il cammino e cerchiamo di diventare persone migliori e più’ sagge, l’uomo e’ fondamentalmente buono si, ma a volte e’ intenzionalmente cattivo perché’ vuole creare un effetto. Sta semplicemente chiedendo aiuto e che perdio qualcuno lo metta in etica !
      Se c’e’ qualcosa di veramente Squirrel ( 🙂 ) che io ho fatto e’ stato non creare un “orgboard” piramidale, ma crearne uno Orizzontale in quanto io posso contribuire con ciò’ che e’ richiesto e voluto e da persone come voi tutti ho solo da Imparare.
      Ed e’ per questo che vi ringrazio tutti , C&R compresi.
      Ogni volta che guardo i miei figli negli occhi, che li guardo veramente, e’ come se rinascessi ogni volta. E questo e’ amore.
      Grazie Tony,
      mi inchino alla tua amicizia ed al calore della tua famiglia.
      Cordialmente
      Francesco

      • Mirko

        Francesco, ho letto adesso il tuo commento di oggi pomeriggio e mi viene spontaneo dirti:
        Francesco, sei una brava persona ed anche un Essere dedicato con un grande e nobile scopo: ti sei messo a disposizione per aiutare chiunque te lo chieda; nessuna imposizione o autorità arriva da te, solo genuina offerta di disponibilità.
        Le tue abilità e sono tante e sono a a disposizione senza nessuna pretesa, o altro compenso, o altro secondo fine.
        Ti conosco da abbastanza tempo e per quanto mi riguarda sono sicuro di quello che dico.

        Io non sono di parte, non ho mai avuto interessi al sostenere quello che sei e dimostri già da te stesso, ma questo che dico di te è perchè lo osservo, semplicemente lo si vede, e perchè ne ho avuto esperienza.

        IO sono uscito dalla Cof$ perchè ho deciso di essere onesto con me stesso nel dire quello che penso in modo Indipendente e senza censure altrui ed autoimposte. Basta con l’ipocrisia e la pedissequità, sarei un idiotà nel persistere.
        Ho detto basta all’essere seguace; adesso dopo tanti anni di studio/auditing e maturità acquisita e conquistata sul campo ho deciso di essere autonomo per quanto riguarda i miei giudizi e decisioni.
        Non ho più bisogno di un “grosso leader” da seguire.

        Perciò quello che esprimo di te viene dal cuore e dall’osservazione delle evidenze.
        Per me sei un grande altruista, nella definizione più nobile del termine.

        Sono felice di poterti considerare un amico, ogni volta che ti chiamo tu ci sei. Grazie del fatto che tu mi rispondi invariabilmente ogni volta.

        Mi fa piacere essere considerato un tuo amico.
        Mirko

  16. Diogene

    Non sarà stato per caso… un caso… a caso…
    Non so se è il caso… ma in ogni caso… non facciamoci troppo caso… altrimenti diventa un casotto… o un casino, che non è un caso piccolino…
    Pace agli uomini di buona volontà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...