Archivi del giorno: 30 dicembre 2011

LA RICERCA DELL’UOMO PER LA SUA ANIMA

Siete Scientologist indipendenti? Pensate con la vostra testa!

Inizia il conto alla rovescia per festeggiare l’arrivo del nuovo anno

Io, la mia famiglia, Simon e tutte le persone che contribuiscono

e rendere questo Blog ogni giorno un po’ migliore

attraverso i vostri successi, con le citazioni

del nostro mentore L. Ron Hubbard,

mettendo l’accento

sul poter fare un ponte standard

libero dai monopoli,

da Scientologist Liberi

per gli Scientologist Liberi

vi auguriamo

di poter aprire il cassetto

dei vostri sogni

e giorno dopo giorno

poter tirare fuori un bigliettino

con un vostro postulato

e realizzarlo

essendo da esempio

come Scientologist

portando sanita’ in questa società’.

” E che la Forza sia con Voi ! “

Francesco

L.  Ron Hubbard

In tutte le ere passate l’Uomo è stato impegnato in una ricerca.

Tutti i pensatori di tutte le epoche hanno contribuito con le loro opinioni e considerazioni a questa ricerca. Nessun scienziato, nessun filosofo, nessun leader ha fallito di fare commenti su di essa. Miliardi di uomini sono morti per una opinione o l’altra sul soggetto di questa ricerca, e nessuna civiltà, potente o povera, dei tempi antichi o in epoche moderne ha resistito senza far battaglie su questo soggetto.

L’anima dell’Uomo, per gli esseri civilizzati o barbari che fossero, è stata una sorgente senza fine di interesse, attenzione, odio o adorazione.

Dire oggi che ho trovato la risposta a tutti i segreti dell’anima sarebbe inaccurato e presuntuoso. Scartare ciò che ho scoperto e fallire di renderlo noto dopo aver osservato i suoi benefici sarebbe un peccato di omissione contro l’Uomo.

Oggi, dopo venticinque anni di indagini e pensieri e dopo tre anni di attività pubblica dove ho osservato I materiali al lavoro e I suoi risultati, posso annunciare che nella conoscenza che ho sviluppato giace la risposta a questo rompicapo, a questo enigma,, a questo problema, l’anima dell’Uomo, perché tramite le mie mani e quelle di altri ho visto riabilitato il meglio dell’Uomo.

Fin dai tempi in cui feci un Theta Clear sono andato, con riluttanza, al di là di ogni regno della conoscenza scientifica e ora che ne ho chiariti io stesso una cinquantina, e gli auditor che ho creato molti di più, devo dar atto al fatto che abbiamo raggiunto quel punto di fusione dove scienza e religione si incontrano e ora dobbiamo cessare di pretendere di aver a che fare solo con obiettivi materiali.

Noi non possiamo procedere nel regno dell’anima umana ignorando questo fatto. L’Uomo ha perseguito da lungo tempo questa ricerca fino a giungere qui, al suo culmine felice, per essere smorzato da incertezza e termini scientifici.

La Religione e non la scienza, ha portato sulle sue spalle questa ricerca, questa Guerra, attraverso i millenni.

La Scienza non ha fatto altro che inghiottire l’Uomo con una ideologia che nega l’anima, un sintomo del suo fallimento, come scienza, in questa ricerca.

Ora non si possono tradire gli Uomini di Dio che hanno cercato nelle ere passate di portare l’Uomo fuori dalle tenebre.

Noi in Scientology apparteniamo ai ranghi dei cercatori della verità, non siamo la retroguardia dei costruttori della bomba atomica.

Tuttavia, anche la scienza ha avuto il suo ruolo in questi tentativi, e i fisici nucleari, qualsiasi crimine abbiano commesso contro l’Uomo, possono essere riscattati per essere stati d’aiuto nello scoprire l’anima dell’Uomo di cui la scienza ha cercato di privarlo.

Nessun auditor può chiudere facilmente gli occhi ai risultati che ottiene oggi o fallire di vederli superiori alle tecnologie materialistiche che ha usato in precedenza. Perché ora sappiamo, con tutto ciò che conosciamo, che l’anima umana, liberata, è il solo effettivo agente terapeutico che abbiamo. Ma i nostri obiettivi, non importa i miracoli che otteniamo col corpo, eccedono la salute fisica e migliorano l’Uomo.

Scientology è la scienza del sapere come conoscere. Ci ha insegnato che un Uomo è la anima immortale. E ci ha dato poche scelte se non quella di annunciare al mondo, non importa come lo riceve, che la fisica nucleare e la religione si sono date la mano e che noi in Scientology  compiamo quei miracoli in cui l’Uomo, attraverso la su ricerca, ha sperato.

Le persone possono odiare Dio o disprezzare i preti. Ma non possono ignorare, tuttavia, l’evidenza che l’Uomo è la sua anima.

Per cui abbiamo risolto l’enigma e scoperto la semplice risposta.

12 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente