Archivi del mese: gennaio 2012

LA CHIESA DI SCIENTOLOGY CITA IN GIUDIZIO DEBBIE COOK

Fresco fresco dal The Tampa Bay Times, dal nostro amico Joe Childs, abbiamo ricevuto la notizia che a David Miscavige non è piaciuta l’e-mail del primo dell’anno di Debbie Cook e nemmeno le sue citazioni di LRH.

Probabilmente ha prodotto delle ondate e allora lui ha fatto ciò che sa fare meglio: odiare e distruggere!

vogliamo solamente puntualizzare le seguenti cose riguardo a questa causa:

* Citandola in giudizio la Chiesa sarà costretta a rendere noti i propri documenti, quelli che non devono essere resi noti.

* Per uno Scientologist citare in giudizio un altro Scientologist è un Alto Crimine, di fatto stanno violando la policy.

* Debbie non ha dichiarato nulla che non sia già conosciuto e disponibile pubblicamente, e tecnicamente non ha fatto nessuna dichiarazione pubblica.

*Sarà dura provare che “abbiano firmato sotto coercizione”, dato che entrambi hanno ricevuto $ 50.000 per aver firmato l’accordo. Lei, durante gli anni, ha anche ricevuto migliaia di dollari in buoni per i suoi cicli di regging.

* Per coloro che sono interessati, l’udienza è fissata per giovedì 9 febbraio 2012 alle nove del mattino, presso la 150ª Corte Distrettuale della Contea di Bexar a San Antonio Texas.

Il credo della Chiesa dice:
“Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di pensare liberamente, di parlare liberamente, di scrivere liberamente le proprie opinioni e di controbattere, scrivere o esprimere il proprio punto di vista sulle opinioni altrui.”

Di: Aida Thomas

Ecco cosa dice Joe Childs:

la Chiesa di Scientology cita in giudizio storica leader di Clearwater per la sua e-mail del primo dell’anno.

di Joe Childs e Thomas C.Tobin,

Tampa Bay Times postato: 30 gennaio 2012 07:58

la Chiesa di Scientology cita in giudizio il leader di Clearwater Debbie Cook dopo che ha messo in discussione pubblicamente le tattiche aggressive di raccolta fondi e altre pratiche della Chiesa.

La causa – inoltrata venerdì a San Antonio, Texas, dove la Cook risiede – rivela che la chiesa ha pagato alla Cook e a suo marito Wayne Baumgarten, $ 50.000 a testa per non parlare a nessuno riguardo al periodo passato sullo staff della Chiesa.

La Cook, cinquant’anni, ha lavorato per 17 anni come ufficiale ai vertici della Chiesa di Clearwater, i quartieri generali mondiali di Scientology. Servendo con il grado  di “capitano“, ha presieduto alla testa di un’operazione che ha portato, durante quel periodo, 1,7 miliardi di $ nelle casse della Chiesa.

La Cook e Baumgarten, quando hanno lasciato lo staff nell’ottobre 2007, hanno firmato degli accordi di non divulgazione. Detto questo, la Cook ha lavorato nell’ordine religioso della Chiesa, la Sea Org, per 29 anni.

La Chiesa asserisce nella causa che la coppia ha violato gli accordi nel momento in cui la Cook ha fatto circolare una lettera sollecitando gli Scientologist a lavorare internamente per riformare la Chiesa. La lettera è finita nelle mani di migliaia di membri della Chiesa.

Sostenendo che era sul punto di andare incontro a “rischi sostanziali e danni imminenti e irreparabili“, la Chiesa ha chiesto e ha ricevuto un ordine temporaneo di restrizione perché la Cook e Baumgarten non dicano nient’altro.

In una dichiarazione al Tampa Bay Times, il portavoce della Chiesa, Karin Pouw, ha descritto i pagamenti alla coppia come aiuto“, dicendo che entrambi hanno accettato di propria volontà i soldi come parte di un accordo impegnativo legale. La  Pouw ha detto; “Solo dopo le recenti violazioni di quell’accordo si è reso necessario per la Chiesa perseguire e proteggere i propri diritti”.

Gli accordi, allegati alla causa, forniscono un raro sguardo alla profondità straordinaria sul modo in cui la Chiesa tiene segreti i propri lavori interni.

Alcune delle restrizioni imposte a Cook e Baumgarten:

  • Hanno rinunciato ai loro diritti sul primo emendamento alla libertà di parola.
  • Non potranno mai, “a tempo indeterminato“, rivelare qualsiasi informazione sulla Chiesa, sul suo staff o sui precedenti staff.
  • Non potranno mai pubblicare, o tentare di pubblicare o aiutare chiunque a pubblicare su di un qualsiasi Media una qualsiasi informazione sulla Chiesa. Incluso giornali, televisione, radio o Internet.
  • Non potranno mai pronunciare o spargere una voce denigratoria sulla Chiesa, sia direttamente che indirettamente.
  • La coppia ha convenuto a dure penalità dovute alla violazione dell’accordo, incluso una multa minima di $ 100.000 per ogni voce denigratoria postata in Internet, per ogni passaggio televisivo o per ogni storia ai giornali.

La Chiesa asserisce nella causa che le News della Cook riguardo alla “e-mail denigratoria” hanno raggiunto più di 24 milioni di persone attraverso show televisivi e radio e storie sui giornali, incluso il rapporto apparso nel Times.

La lettera criticava le tattiche “estreme” di raccolta fondi usate dallo staff della Chiesa e ha detto che la Chiesa ha accumulato oltre 1 miliardo di dollari in riserve. Metteva in discussione le strategie della Chiesa per la costruzione in tutto il mondo di nuove chiese chiamate “Org ideali“, riferendosi ai palazzi come inutilmente “eleganti“.

Presumeva che la “struttura di comando complessa e bilanciata“, messa in opera dal fondatore di Scientology L. Ron Hubbard non esista più, e sosteneva che Scientology è ora guidata da un singolo leader, David Miscavige.

La lettera sosteneva anche che  molti Scientologist stanno raggiungendo i più alti livelli di consapevolezza spirituale solo per sentirsi dire di rifare i servizi dei livelli più bassi a caro prezzo.

La lettera dichiarava; Queste pratiche sono contro le policy di Hubbard, e tutti i membri che seguono queste policy sono obbligati a fare rapporto per correggere problemi interni,

La Pouw non ha risposto a diverse domande riguardo agli accordi firmati dalla Cook e da Baumgarten, e ha detto che è l’inchiesta giornalistica “si adatta alla vostra agenda carica di polemiche“. Ha detto che il Times dovrebbe segnalare le 15 “Org Ideali” pronte ad aprire quest’anno, includendo i due recenti tagli di nastro ad Amburgo, Germania, e a Sacramento in California.

Prima della presentazione della querela, la Chiesa ha scritto alla Cook per chiederle di smettere di andare d’accordo. La querela dice che la Cook ha risposto giovedì scorso, dichiarando in una e-mail che non rinuncerà ai suoi diritti sulla libertà di parola e asserendo: “Se mi denunciate, non importa… non ho soldi da spendere per gli avvocati“.

La Cook ha scritto al Times non appena la lettera è stata resa pubblica, lamentandosi del fatto che il giornale ha riproposto le sue parole nella lettera del primo dell’anno. Ha scritto che questa lettera non era intesa per occhi non familiari alla Chiesa. “Era chiaramente intesa come una comunicazione fra Scientologist“.

35 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente

CHI HA PAURA DELL’UOMO NERO?

Nell’educazione comune dei bambini si è sempre fatto ampio uso degli spauracchi per ottenerne l’ubbidienza e mitigarne le eccessive manifestazioni auto-deterministiche.

Anche le Favole non sono male come contenuti paurosi: Il lupo che mangia la nonna, Hansel e Gretel, Pinocchio…

Ma poi il bimbo cresce, le favolette gli fanno un baffo….o no?

M.G.

*     *     *

Davide Succi

Ultimamente sto ragionando su di un aspetto che, a quanto pare, deve essere un po’ confuso nella mente dei parrocchiani. Da parte di chi non condivide il nostro movimento, sento parlare troppo e a sproposito di “entheta”. Gli stessi scientologist vengono tenuti alla larga da Internet perché dicono diffonda soltanto entheta e bugie sulla Chiesa e su Scientology. Dal momento che Miscavige ha a cuore il benessere psicofisico dei suoi fedeli sostenitori, si è dato premura di far sì che ogni scientologist disconnettesse da terminali contrari alla Chiesa. Questo – ovviamente – nel loro esclusivo interesse.

Chiunque si sia associato agli Indipendenti ha potuto sperimentare di persona quanto colleghi di lavoro, amici e parenti abbiano prontamente ubbidito alle sacre disposizioni. Il motivo principale per cui questo succede è perché lo scientologo non vuole avere problemi di etica pesante o addirittura di incorrere nel pericolo di essere escluso lui stesso dal Ponte, cosa che lo priverebbe della possibilità di andare libero. Di primo acchito, mi sembra un ottimo deterrente affinché le proprie truppe restino nei ranghi.

Quando mandai in onda la mia Dichiarazione di Indipendenza, non passarono due giorni che un terminale assai influente della mia azienda si gettò a sparlarmi dietro le spalle con quelli che poi sarebbero diventati i miei ex colleghi. Oltre a farmi terza parte con qualcuno di essi, andava dicendo a tutti che avrebbero dovuto disconnettere immediatamente da me e che se non l’avessero fatto si sarebbero “giocati” il Ponte. Il TERRORE evidentemente viaggiò lungo le linee, tanto che quei colleghi con cui avevo condiviso esperienze di lavoro e di vita, preferirono OBBEDIRE agli ordini piuttosto che dare valore ai propri sentimenti (sempre che ce ne fossero). Qualcuno rispose alla mia mail nell’identico modo consigliato dalle forze di protezione della Chiesa. Poche parole, scritte in maiuscolo, che dovevano essere chiare per chi le avesse lette: “LEI NON E’ PIU’ AUTORIZZATO A INVIARMI E-MAIL ALTRIMENTI LA DENUNCIO ALLA POLIZIA POSTALE”. Ora mi davano del LEI.

Una condanna immediata, quindi, che non lasciava alcuno spazio a ciò che di buono poteva esserci stato tra di noi. Ero di colpo diventato un appestato da cui chiunque doveva stare alla larga per non infettarsi. Dichiarato Persona Soppressiva ancor prima che qualcosa di ufficialmente scritto fosse emesso dagli organi della Chiesa. Questo a dimostrazione che la PAURA gioca cattivi scherzi, tra cui quello di accettare un’idea senza osservare né valutare di persona. Sto citando questa mia esperienza per l’inconsueta velocità con cui si è svolto il tutto. Fosse trascorso un lasso di tempo più lungo avrei potuto anche pensare che qualcuno si fosse preso la briga di controllare oppure anche solo di pensarci su prima di rispondere o di agire. Magari c’é chi l’ha fatto, ma non certamente la maggioranza o le persone che dico io.

Ad ogni modo, qualche collega ha risposto con molta più cortesia dimostrandomi il suo rammarico per le mie scelte e facendomi capire di essere stato VERAMENTE un amico. Pochi di loro non si sono degnati nemmeno di rispondere e mai più li ho sentiti dall’ultima volta che ci siamo parlati. Aggiungo, per onor di cronaca, che a qualcuno di questi ultimi avevo anche prestato dei soldi per il loro Ponte proprio qualche mese prima. Che la loro non sia stata una scelta autodeterminata è palese tanto quanto la loro propensione a seguire ormai gli ordini di qualche autorità piuttosto che valutare qualcosa con la propria testa.

Ora, la pratica della DISCONNESSIONE non trova alcun riscontro nelle dottrine di qualsiasi altra religione, ma se anche fosse, non necessariamente significa che sia giusta. Per questo fatto, la Chiesa di Scientology viene ampiamente criticata, oltre che dagli Indipendenti, anche e soprattutto da un pubblico più vasto e generico. Non ci sono dubbi che la DISCONNESSIONE rappresenti una pessimo “biglietto da visita” non soltanto per l’immagine di tutta Scientology, ma per la sua stessa credibilità. Nel tentativo di NASCONDERE al pubblico il comportamento che deriva dall’insensato utilizzo della DISCONNESSIONE, la Chiesa si difende diffondendo false PR aggravando, in tal modo, la sua posizione. (Ma forse è proprio quello che vuole DM visto che ha tutta l’intenzione di distruggere Scientology)

Perciò la Chiesa, non dicendo quella che sarebbe soltanto una semplice VERITA’, solleva ancor più dubbi e critiche di prima, Questo è ovviamente l’effetto boomerang ed il rischio principale che si corre quando un’organizzazione emette, attraverso il suo PR, comunicazioni ERRATE o peggio ancora, spudoratamente FALSE.

Per cui ci ritroviamo ad avere da una parte, chi AFFERMA, attraverso la propria testimonianza e con tanto di documentazione, quale sia il comportamento degli scientologist dovuto a decisioni imposte dalla Chiesa e dall’altra, chi NEGA, ALTERA o RIGETTA delle sacrosante VERITA’ avanzando DIRITTI di loro esclusiva. Il modo in cui viene fatto è ancora una volta oggetto di biasimo in quanto coloro che dichiarano la verità vengono fatti passare per degli impostori e coloro che MENTONO si spacciano invece per degli angioletti dell’Ordine dei Cherubini.

A questo punto c’è da chiedersi quale delle due fonti si occupi di ENTHETA ma anche di falsità o di azioni su cui chiunque sano di mente avrebbe da obiettare. Il discorso è ovviamente lungo e potrebbe essere oggetto di un’analisi ben più approfondita. In ogni caso, volendo tenere l’argomento all’interno dei margini del buon senso senza dover ricorrere a terminologie tecnico-filosofiche, per me l’ENTHETA è proprio quello che la stessa Chiesa genera e che qui di seguito riassumo:

Con la DISCONNESSIONE, la Chiesa sta dividendo le persone dai loro legami di lavoro, dai loro affetti familiari e dalle loro amicizie e conoscenze. La turbolenza che ne deriva in termini di dispiacere rientra di diritto in una sorta di danni morali, direttamente o indirettamente provocati. Senza parlare di tutte le incomprensioni o gli aspri disaccordi che si accendono tra gli scientologist, molti dei quali sfociano in liti giudiziarie che causano danni finanziari ad entrambe le parti e tutta una serie infinita di emozioni indesiderate. In questo gioco perverso che si scatena tra coloro che erano uniti in uno scopo comune, che condividevano gli stessi interessi e così via… l’unica VERA TERZA PARTE si identifica nella Chiesa, ma più specificamente in colui che la dirige dall’alto della sua autorità. Per cui… da dove arriva l’ENTHETA?

La dichiarazione di Persona Soppressiva che la Chiesa emette – non importa se per iscritto o verbalmente – autorizza i suoi Uffici degli Affari Speciali a considerare le persone coinvolte come CRIMINALI. In quanto tali, questi ultimi perdono ogni DIRITTO e diventano un BERSAGLIO LIBERO su cui ogni scientologo può indirizzare il proprio disprezzo e dire di loro ciò che vogliono. Tutto ciò come se le leggi non esistessero in quanto, attraverso il loro “colorito” linguaggio, ogni sorta di diffamazioni, ingiurie e insulti si sprecano in modo gratuito. Questo intollerante comportamento nasce dall’aberrante esigenza della Chiesa di impedire che le sue più losche manovre vengano alla luce. Le fonti che potrebbero smascherarla devono essere invalidate e sbugiardate su ogni cosa dicano o facciano e, additandole come fonti di informazioni inaffidabili e soppressive, la Chiesa tiene così lontani i suoi parrocchiani dalla possibilità di incappare nelle scomode VERITA’ che la riguardano. Inutile dire che qui siamo alle prese con l’INSANIA più profonda. Questi atteggiamenti, volti al controllo ossessivo e alla mistificazione globale, non sono altro che la trama e l’ordito di 1984 di G.Orwell nel cui contesto, la VERITA’ diventa BUGIA e viceversa. Gli autori del blog che difende l’operato della Chiesa, sono tra gli artefici di questo sporco ed infame lavoro, dettato dalle loro più abiette motivazioni e ben lontano dagli insegnamenti e la spiritualità di Scientology. Il loro modo di comportarsi, molto più vicino al mondo delle SPIE e della MAFIA, getta ombre impietose su tutta Scientology. L’opinione pubblica non può che rabbrividire e provare le emozioni più negative nei riguardi di una Chiesa di tali estreme caratteristiche. Gli organi di informazione, per quanto riportino notizie allarmanti e magari ingigantendole un po’, non fanno altro che il loro lavoro, vale a dire far sapere alla gente quel che succede nel mondo. Tuttavia, non sono loro i fautori di quell’ ENTHETA. Semplicemente lo ritrasmettono. A creare e fomentare l’ENTHETA è invece, ancora una volta, la nostra amata Chiesa attraverso la sua condotta. (Non sto dicendo questo per difendere i giornalisti oppure coloro che li riforniscono di notizie bensì soltanto per evitare che qualcuno se la prenda con il bersaglio sbagliato). La Chiesa, nel suo lavoro volto a proteggere il proprio gregge da un “pericoloso ambiente” esterno, attacca indiscriminatamente qualsiasi fonte a lei contraria. Ciò consiste nel discreditare con veemenza tali fonti, mettere tutti nello stesso calderone etichettandolo come Soppressivo e facendo poi in modo che gli scientologist pensino che qualsiasi cosa si dica al di fuori di Scientology sia ENTHETA. La minaccia di essere gettati fuori dalla Chiesa a calci, rappresenta il coperchio dentro al cui barattolo si chiude da solo lo scientologo.

La Chiesa di Miscavige sta, in pratica, portando avanti la politica della MINACCIA, del TERRORE e della PERVERSIONE con la complicità degli stessi scientologist. La Paura di non poter andare liberi ottenebra le loro menti e nondimeno li rende schiavi del loro stesso sistema. L’INTEGRITA’ richiede il CORAGGIO di OSSERVARE e se NON si STA DI FRONTE nulla può essere osservato né tantomeno maneggiato. Il PTS/SP Course offre la conoscenza PRATICA di riconoscere un PTS o un SP e l’abilità di poter maneggiare con successo sia il primo che il secondo. Uno scientologo che abbia compreso questi dati non dovrebbe avere difficoltà, quindi, a “Stare di fronte” alla Soppressione o all’entheta che questo può causare. Si presume inoltre che sappia riconoscere una cattiva fonte quando la incontrasse e che sappia DIFFERENZIARE a sufficienza ciò che si trova ad osservare. Il punto è proprio questo. Se uno scientologist non fosse costretto a DISCONNETTERE, a NON COMUNICARE con qualsiasi fonte, a NON FREQUENTARE INTERNET per il suo “ENTHETA” e così via… potrebbe scoprire qualcosa di sgradito sulla sua Chiesa di cui non ha mai saputo nulla. Potrebbe scoprire le enormi BUGIE con cui è stato nutrito per anni. Potrebbe scoprire un sacco di cose che lo porterebbero ad allontanarsi dalla Chiesa perché, a quel punto, sarebbe l’unica decisione buona e giusta che lui prenderebbe per sua INTEGRITA’.

Volendo impedire che questo succeda, David Miscavige e la sua Chiesa raccontano la storiella dell’UOMO NERO, cosicché i parrocchiani impauriti ne stiano alla larga. E’ proprio il leader di Scientology a creare un’ambiente pericoloso o a far credere che lo sia. Ritenendo di essere al sicuro se restano dentro al recinto, gli scientologist smettono così di guardare verso l’esterno. Tagliando di netto le loro linee di comunicazione -spinti dalla paura- negano a se stessi la possibilità di scoprire che l’Uomo Nero non esiste. Qualora mi sbagliassi e l’Uomo Nero dovesse invece esistere, noi sappiamo dove trovarlo. E voi?

23 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente

LA VERA STORIA DI QUENTIN HUBBARD

Siete Scientologist indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Karen De La Carriere e’ un Auditor di CL XII, addestrata da LRH,

membro dell’equipaggio dell’Apollo

Auditor e C/S di FSO Classe XII

L’s Auditor e C/S

NOTs Auditor e C/S

Advanced Solo NOTs Auditor

moglie di Heber Jentzsch.

Questo suo raccondo e’ veramente toccante, duro da digerire forse, ma rispecchia

l’attitudine di chi ancora cerca di sotterrare la realta’

agli occhi dei fedeli

facendogli credere di essere in un’oasi di felicita’,

dove tutto va alla meraviglia e dove loro

sono gli “eletti” a salvare il pianeta

in quanto “loro” hanno ” l’unica” via.

Questo di per se’, il pensare di sapere già’ tutto,

rende agli occhi della societa’

l’argomento Scientology, Scientologist

e le sue applicazioni,

una grave forma di fondamentalismo

pericoloso per il sistema.

Un A=A, una drammatizzazione della drammatizzazione

che sta’ impedendo a milioni di persone

di poter prendere tutto ciò’ che di buono c’e’

in Scientology.

Buona lettura, la Magnesia bisurata Aromatic

la offre La Reception 😀

E’ la febbre di alzare le stats a qualunque costo, sotto ad ogni condizione, i Dollari $$$$$ hanno la priorità e alzare il GI settimanale è IL motivo dell’esistenza della Flag Service Org. Tempo fa, prima del 1982, avveniva anche allora, nel 1976. Non in modo cosi estremo come nel 1981/82, dove tutti gli uffici all’FSC erano letteralmente incoraggiati a reggiare in modo criminale e psicotico poveri fessi per l’HGC di classe XII e fargli pagare fino a 1.000 dollari l’ora… al diavolo le qualifiche… i dollari sono il RE. Succhiare dollari anche da quelli morenti e terminali, con la pretesa che FSO li avrebbe aiutati “per il maggior bene”, “Noi abbiamo la sola tech al mondo” … era tutto basato sui soldi. È sempre stato tutto basato sui soldi.

Coloro che stavano morendo e i malati terminali donarono i Dollaroni. Quando si sta guardando in faccia la morte si prova ogni cosa… Grace Axxxx – – Esuberante Neozelandese nei suoi settanta anni mi venne assegnata nel 1976 per un case cracking. Il problema era che, stava morendo di cancro e aveva solo sei mesi di vita. Ad ogni session saliva un lamento dal suo cuore, che il cancro avrebbe concluso la sua vita… Andava Red-Tag ogni session. Non stava prendendo nessun medicinale a trattamento del cancro. I “classe XII” dovevano maneggiare il problema.

Grace minacciò molte volte di gettarsi dal balcone del decimo piano. Le session non risolsero nulla. Per una qualche ragione, a Grace piaceva l’amicizia e il calore di Quentin Hubbard. Era la più strana delle amicizie ma ecco cosa successe.

Grace Axxx non riusciva a dormire e si spostò nel dormitorio di Quentin!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Dormì nel letto di Quentin mentre lui dormiva sul pavimento. E sucessivamente richiese Quentin come auditor. Venne riassegnata a Quentin.

Continuo con le sue minacce di suicidio e disperazione. Quentin allora fece azioni dichiarate Squirrel. Cadde il cielo. Quentin venne spedito di corsa in cramming e indirizzato a Dennis Erlich. Dennis e Jeff Walker decisero di ritirare tutti i certificati di Quentin e fargli ristudiare tutto il materiale dall’inizio.

Nelle 24 ore successive Quentin Hubbard sparisce, fa blow. Per 4 settimane, con tutto il GO a sua disposizione, Mary Sue Hubbard usò ogni risorsa conosciuta all’Uomo o agli animali per localizzare Quentin. Chuck Ohl e altri del GO si misero al tavolo con me giorno dopo giorno per vedere se potevo “scoprire” qualcosa che li avrebbe guidati nel suo ritrovamento. Io e Quentin facevamo i TR mattutini assieme e questa linea di comm era ben conosciuta a tutti.

Venne controllato ogni ospedale in tutti gli USA, ogni linea aerea, ogni stazione ferroviaria, di autobus, venne controllato tutto il pubblico che Quentin aveva audito negli ultimi 2 anni, tutte le scuole di volo (Quentin adorava volare con gli aerei più di ogni altra cosa). Spesso lo si vedeva correre giù per il corridoio con le braccia aperte come ali di aereo, mugugnando ZOOOOOOoooooooMMMMM. Simulando il rumore di un aereo. Lui in quel momento ERA un aereo!

Il Guardian Office controllò tutte le camere mortuarie. ALLA FINE, ALLA FINE, GLI INFLESSIBILE, RIGIDI controlli del GUARDIAN OFFICE pagarono. Quentin Hubbard era disteso, inconscio, in stato comatoso, in un ospedale di Las Vegas. Venne staccato dalle macchine che lo tenevano in vita prima che Arte Maren e Mary Rezzonico arrivassero a identificare e prelevare il suo corpo.

Il certificate di morte:
Di: Arnie Lerma
Newsgroups: alt.religion.scientology,comp.org.eff.talk
Subject: Rapporto del Coroner su Quentin Hubbard – pgp firmato
Date: 9 Mar 1999 00:26:06 -0800
Message-ID:
—–INIZIO DEL MESSAGGIO FIRMATO PGP—–
Rapporto del Coroner su Quentin Hubbard Office of the Coroner – Medical Examiner Case No 1003-76
Contea di Clark
545 Shadow Lane, LAs Vegas, Nevada 89106
Rapporto Investigativo
Deceduto JOHN DOE
(Nome usato in tutti gli USA quando ci si trova di fronte a una persona sconosciuta)
In seguito aggiunto: GEOFFERY QUENTIN MC CAULLY HUBBARD
Età: 22
Sesso: Maschio
D.O.B. 1-6-54
Razza Bianca
Indirizzo: 210 S Ft Harrisson Ave., Clearwater, Fla.
Tel No 813 461 1267
Occupazione: Studente
Impiegato da: Church of Scientology
Social Security (tessera sanitaria) # Nessuna
Segue descrizione della morte:
Nel corpo ci sono segni di punture su entrambe le braccia, ci sono molti piccoli segni di colpi su entrambe le parti superiori delle braccia e sulla parte superiore del petto. Stando alle cartelle dell’ospedale, il deceduto venne trovato sulla Sunset Road il 28 Ottobre del 1976 dentro a un auto col motore ancora acceso . era incosciente. Il deceduto venne trasportato in ospedale. La diagnosi di ammissione fu: possibile avvelenamento da monossido di carbonio. La causa finale della morte fu un collasso cardio respiratorio. (Il documento originale contiene più informazioni)

Mi sentii veramente dispiaciuta per la morte di Quentin. Stava in session con Grace Axxx per 5 ore al giorno. Sapevo cosa significava. Una sera tardi, seduti assieme al Lemon Tree stavamo pianificando come maneggiare la situazione. Ci trovavamo di fronte a una persona suicida, un pc malato terminale e questo era il quarto mese che era alla base, senza fine in vista.
Io e Quentin componemmo un memoriale completo inviandolo all’ufficiale in capo al GO, sua madre, MSH!
Il mattino successivo uscimmo di nascosto dal palazzo di Clearwater fino al GO per allungare il memoriale a MSH. Scrivemmo ogni possibile dettaglio.
La linea fu molto veloce. In 48 ore uscì una pubblicazione Rosso su Bianco sui Pc illegali.

1) Nessun procedimento verso malati terminali.
2) Nessuno con storie di psichiatria significative.
3) Nessuno del GO fuori Qual. (negli anni 70 non esisteva OSA)

MSH ordinò immediatamente di scaricare Grace Axxx.
MSH ordinò di rimborsarle completamente tutti i soldi spesi.
MSH ordinò che venisse scortata in Nuova Zelanda entro 24 ore.

Dov’è Richard Kennedy? Che assieme ad un altra persona dell’Admin la scortarono. FSO prenotò tre biglietti aerei. Grace aveva il volo da Tampa alle 7 del pomeriggio, con vari stop fino a Auckland, Nuova Zelanda. 5 ore prima di partire David Mayo mi chiamò in camera mia, la n° 688 del Fort Harrison, dove risiedevo. David Mayo aveva sottobraccio il folder di Grace Axxx. Mi guardò con Tr perfetti e chiese:

Karen, puoi per piacere prendere Grace per la sua session finale? Quentin non si trova.”

Rimasi sorpresa. Non potevo farlo. Non in quel momento, non stavo pensando alla sparizione di Quentin, stavo pensando solamente a lei. Non potevo sopportare di tornare ad aiutarla, non era aiuto quello. Era solamente PERDITA/PERDITA. Mi vergognavo di me stessa.

David Mayo continuò… “E’ una signora anziana Karen, sarà morta entro le prossime settimane … possiamo almeno metterle In i Rudimenti. Puoi sopportare col tuo cuore il bisogno di volare una Rottura di ARC su di lei?

Guardai David Mayo, il mio eroe da sempre. Vidì la sua bontà. Vidì che era preoccupato per il pc. Eravamo di fronte a una persona completamente rimborsata, che aveva ricevuto 200 ore di auditing di classe XII inutili, che aveva personalmente ricevuto rimborsi dalle org di Melbourne e Sidney negli anni 70, che ora era “persona non grata” per via delle minacce di suicidio e David Mayo voleva solo che fosse un po’ meno in rottura di ARC!

David Mayo mi toccò il cuore. Ma non riuscivo a farlo.

Chinai tristemente la testa. Avevo un Withhold. Non avevo detto a David Mayo che eravamo stati io e Quentin ad aver scritto tutto a MSH e che lei si era depressa perché non riuscivamo ad aiutarla e lei doveva andare in ospizio con la giusta cura oncologica.

Mi spiace David. Non posso farlo. Non posso tornare in session con lei.

Mi sentii sgonfia. Mi sentivo in un tumulto emotivo. Avevo sempre pensato che avrei fatto qualsiasi cosa per aiutare David Mayo, ma quando l’occasione giunse, non riuscì a tornare in session con Grace.

L’orologio stava avanzando. Entro le prossime due ore Richard Kennedy e gli altri l’avrebbero accompagnata all’aeroporto di Tampa. Morì 4 mesi dopo. Era stata completamente rimborsata da ogni org dove aveva messo piede. Ma l’avidità per i dollari immediati aveva sempre sovrastato le regole e i regolamenti. Ma questa volta c’era stato un ritorno di fiamma. Tutti i soldi vennero rimborsati.

La morte di Quentin avvenne immediatamente dopo le 5 ore giornaliere di auditing per 4 settimane e dopo che lei dormì nella sua camera, cosi virtualmente lui era rimasto con lei 24/7 per circa 30 giorni prima di fare blow.
Non importa cosa e chi pensa riguardo la tech, io e David Mayo condividemmo un momento privato, da Classe XII a Classe XII, occhi negli occhi, dove feci l’esperienza e vidi che il solo intento di David Mayo, giusto o sbagliato era:
Aiutare il pc.

Karen de la Carrier

5 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Heber Jentzsch

La Logica della Disconnessione

Sei uno Scientologist Indipendente? Pensa con la tua testa!

In fondo questi robotini sono bloccati al di sotto della capacità di abbracciare questa logica ad infiniti valori e al di sotto del pensiero a livello concettuale …

Fondamentalismo, Fascismo, Estremismo, …ismo… ismo…

Comunque lo si voglia chiamare, cosa c’è di sbagliato nella logica miscaviologa del ‘chi non è con me è contro di me’ che guida la pratica e la teoria della disconnessione della Cof$ ?

Qualcuno ricorderà senz’altro dal libro 1 (Dianetics: la scienza moderna della salute mentale. n.d.r.) che si tratta di una logica a due valori; bene e male, bianco e nero, buono e cattivo, pro sopravvivenza e contro sopravvivenza ecc. ecc. Per i più sofisticati queste sono dicotomie, praticamente garantite come soggetti carichi e quindi difficili da tenere ad un livello di sanità o sensatezza.

Benissimo, il problema con la logica a 2 valori è quello dell’impossibilità di computare le similarità.

Si possono definire sia la sanità che l’intelligenza come capacità di riconoscere e apprezzare differenze, similarità e identità.

Come si vede, una logica a due valori, negando la banda degli infiniti valori intermedi e quindi il campo più esteso dell’esperienza mette in corto circuito l’intelligenza e quindi previene la possibilità di giungere a conclusioni e decisioni sane di mente. Appunto questo è ciò che richiede l’esistenza della logica ad infiniti valori per poter giungere a conclusioni “corrette”.

E’ sempre questo tipo di logica che svela che gli assoluti sono inottenibili, invalidando definitivamente l’utilità e la legittimità del ragionamento bipolare.

Qualsiasi attività in base a questa logica possiede uno spettro, una scala o come si vuole chiamarla.

Da un punto di vista abbastanza scientologico uno spettro molto utile per l’analisi di una attività o azione o condizione o situazione è il seguente:

40 : CREARE

20 : CONTRIBUIRE A

00 : NON COINVOLTO (neutrale, estraneo)

-20 : DANNEGGIARE (interferire, inibire, resistere, ostruire, frenare)

-40 : CREARE CONTRO

Da qui si vede subito che l’idea bipolare “con me o contro di me” rappresenta un tentativo di fare not-is, e poco altro. Questo non vuol dire che non abbia applicazioni pratiche. Come ben capisce qualsiasi ufficiale quando si trova ad affrontare questa dura verità nel mezzo di una battaglia all’ultimo sangue.

Peccato per gli appassionati di Faccetta Nera o di Bandiera Rossa che la sopravvivenza, la sanità mentale, l’etica e perfino il progresso spirituale hanno pochissimo a che fare con battaglie all’ultimo sangue, addirittura oserei dire che ognuna di queste cose, ed una montagna di altre, fioriscono solamente in assenza di conflitti.

Tanto per rincarare la dose, il Bank stesso è il prodotto del rifiutare responsabilità per l’altra metà del conflitto e lo sforzo di farne il not-is conseguente.

Chi vuole mediti…

Socraticus Maximus

HUBBARD COMMUNICATIONS OFFICE

Saint Hill Manor, East Grinstead, Sussex

HCO BULLETIN DEL 13 OTTOBRE 1979

Remimeo

Serie del Chiarimento di parole 66

COMPRENSIONE CONCETTUALE

Coloro che non hanno un’idea dei concetti si impantanano in termini e meccaniche. Non possono operare al livello di concetti e sono estremamente letterali.

Se uno facesse cosi non potrebbe fare altrimenti che rtrovarsi ingarbugliato in un ginepraio.

Fa benissimo a ripulire i suoi gineprai e i significati delle parole, ma a meno che non lo si faccia salire fino al pensare concettualmente, lui continuerà semplicemente ad ingarbugliarsi nei gineprai.

La Comprensione è concettuale. Potreste andare Avanti a maneggiare cose, oggetti e simboli senza fine senza acquisire comprensione o vera comunicazione a meno che infine uno non riesca a elevarsi fino alla comprensione concettuale.

Quelli che sono letterali piuttosto che letterati semplicemente non hanno raggiunto la comprensione concettuale.

L. RON HUBBARD

Founder

LRH:gal

by L. Ron Hubbard

33 commenti

Archiviato in LRH, OT, Scientology indipendente

QUALE VERITA’ (parte quarta)

SIETE SCIENTOLOGIST INDIPENDENTI ?

PENSATE CON LA VOSTRA TESTA !

Davide Succi contribuisce come scrittore al perseverare il raggiungimento dello scopo di questo Blog.

Le sue analisi, i suoi dati, sono frutto della sua riflessione ed osservazione.

Il voler condividere con noi le sue conclusioni, i suoi pensieri, le sue parole

fanno di Davide un altruista che vuole essere da esempio come scientologo.

Grazie Davide, ben scritto !!!

Francesco

(Il finale)

Sebbene il mio progetto iniziale prevedeva una stesura più ampia, intendo chiudere con questo articolo la serie in questione ed il motivo è presto detto. La mia idea era quella di comunicare tutta una serie di ben precisi riferimenti di Ron per metterli in relazione allo scenario cui si assiste da anni nell’ambito di Scientology. Ad un certo punto però, mi sono reso conto che la Chiesa sta violando una tale quantità di policy che tutto questo lavoro mi è sembrato assurdo. Come del resto è assurdo il fatto che gli scientologist, ma ancor di più gli staff members, non vedano fino a che punto la loro Sorgente sia stata messa da parte. Farò pertanto un brevissimo riassunto degli argomenti trattati per poi procedere alle battute finali. Sono consapevole che così facendo scontenterò gli “amici” di OSA, visto quanto mi lodano e mi stimano nel loro blog per il contributo da me offerto in favore del ripristino della Tech originale.

Qualcuno potrebbe obiettare che andiamo ripetendo le solite cose come un disco incantato ed è certamente vero. Tuttavia, noi stiamo reiterando delle verità con l’intenzione di far breccia tra le coscienze assopite di coloro che, ostinatamente, si rifiutano di osservare l’ovvio. Giusto per controbilanciare i miei sospetti, o per par conditio, anche coloro che difendono il sistema vanno ripetendo le stesse cose. Costoro però, agiscono nell’interesse contrario, vale a dire che i parrocchiani restino all’oscuro di quelle verità che, se scoperte, metterebbero il management nella spiacevole condizione di dover giustificare il proprio deviante e disdicevole comportamento.

Ad ogni modo, nell’ultimo articolo pubblicato abbiamo appurato che HCOB e HCO PL sono pubblicazioni di ordine superiore rispetto a qualsiasi altra pubblicazione, ordine o direttiva. Questo è il dato stabile ed anche il punto di partenza per ogni tipo di strategia che il management intenda attuare. E’ quindi di estrema importanza attenersi strettamente ad esse, in vista degli elevati scopi che si desiderano raggiungere con e attraverso Scientology. Infatti quando si agisce in conformità alle policy, Scientology si espande e nella misura in cui se ne discosta avrà dei problemi o come dice Ron, addirittura dei tracolli.

Per le ragioni suddette, KSW non può in alcun modo essere sottovalutata ed ogni singolo scientologist ha la responsabilità di vigilare affinché la tech resti pura ed incontaminata da qualsiasi  alterazione.  Tuttavia abbiamo constatato che una moltitudine di policy stanno venendo inspiegabilmente violate e sia gli staff che i public sono ormai orientati verso il seguire ordini superiori  piuttosto che quello che dice Ron a riguardo. Questo ha favorito l’introduzione di numerosi arbitrari e, a quanto pare, soltanto pochissime persone si rendono conto di tutto ciò oppure fanno o riescono a fare qualcosa a riguardo, specialmente dall’interno.

La recentissima mail di Debbie Cook è la prova che le cose non stanno più funzionando come dovrebbero ed il suo accorato appello ha soltanto lo scopo di riportare in PT gli scientologist che non stanno più pensando con la propria testa. Quello che da mesi viene denunciato dagli Indipendenti, viene ora confermato da uno dei più importanti e addestrati Terminali ancora in buoni rapporti con la Chiesa e poco importa se adesso prenderà le dovute distanze da lei.  Le sue dichiarazioni sono ampiamente supportate da ben precisi riferimenti di Ron ed il tutto si traduce in un invito ad osservare di più e ascoltare di meno.

Ora, la cosa buffa è che non stiamo parlando di chissà quali policy o del chissà dove sia possibile reperire i dati che dimostrano quanto le azioni strategiche del management si trovino agli antipodi rispetto ad esse. Tutte le policy che ho citato provengono dal Volume O dell’OEC, vale a dire il “Corso per Executive dell’Organizzazione”, un volume che ritengo sia a disposizione di ogni scientologo.  Ed ecco come lo presenta Ron:

INTRODUZIONE AL CORSO PER EXECUTIVE DELL’ORGANIZZAZIONE – 8 set. 1969

“Questo corso contiene le leggi di base dell’organizzazione”.

“Se una persona conoscesse appieno il Corso per executive dell’organizzazione e fosse in grado di metterlo in pratica, potrebbe rovesciare completamente le sorti di una ditta o di un paese che tendono al declino”.

“Quando capite tutte le policy di questo corso siete in grado di capire l’organizzazione stessa, a prescindere dall’area in cui le usate. Siete inoltre in grado di riconoscere una cattiva scena organizzativa quando la vedete”.

“Persino le dittature sorgono solo perché i cittadini non conoscono i dati di base sull’organizzazione. Quindi si può avere un governo autoritario solo nella misura in cui i suoi sudditi ignorano i fondamenti dell’organizzazione”.

Perciò il Volume O contiene le leggi fondamentali dell’organizzazione sotto forma di policy. E’ ciò che sta alla base dell’amministrazione di un’organizzazione. E’ ciò da cui si parte per costruire ed espandere un’organizzazione, ma ecco un altro interessante riferimento dove ho sottolineato alcuni passaggi:

PACCO DELL’HAT FONDAMENTALE – 11 ago. 1971

“L’Hat fondamentale di membro dello staff è il Volume O dell’OEC, vale a dire il Corso per Executive dell’Organizzazione.”

“Ci fu un’organizzazione in cui ogni membro dello staff ne acquistò uno, e le sue statistiche si innalzarono di colpo fino alle stelle.”

“Il semplice fatto che l’Hat fondamentale di membro dello staff sia in possesso di ogni membro dello staff e disponibile alla consultazione ha portato al boom la prima organizzazione.”

Se le parole di Ron sono vere, non si capisce allora perché il management vada in cerca di “favolose” soluzioni alternative che non siano invece quelle semplici indicate da Ron . In questo pacco sono racchiuse policy fondamentali e, al tempo stesso, fondamentalmente semplici. E’ sufficiente leggere le policy sull’ESPANSIONE o quelle relative ai PRODOTTI cui dovrebbe indirizzarsi un’Org per capire quanto ampio sia il deragliamento della Chiesa dai suoi veri scopi.

Se è sufficiente seguire quello che dice di fare David Miscavige attraverso la IAS e la Chiesa, possiamo a questo punto fare a meno di tutte le policy visto quanto se ne tiene conto. L’esempio classico è quello relativo alle Org Ideali. Ora, a costo di ripetermi, questa strategia è catastrofica da ogni punto di vista la si guardi e viola un’ impressionante quantità di policy che c’è da chiedersi quale fine abbia fatto l’integrità personale degli scientologist. Dico questo perché è IMPOSSIBILE che degli staff addestrati non riescano a vedere in quale pantano si trovino ad operare e che i public non si rendano conto di quanto vengano allontanati dal loro Ponte.

La “strategia” delle Org Ideali è stata lanciata con uno slogan di questo tipo:  “LE ORG IDEALI FARANNO FARE IL “BOOM” ALLE ORG.” Come detto dal COB, questa operazione avrebbe portato ad un’accettazione su vasta scala, da parte del pubblico, nei confronti di tutta Scientology e ne avrebbe decretato una crescita favolosa. Ovviamente la sua è soltanto una miserabile quanto meschina operazione di PR che viola, tra l’altro, i principi che stanno alla base delle PR stesse. Ma andiamo avanti.

Può essere che non abbia capito cosa significa “BOOM?” In inglese la parola “boom” vuol dire diverse cose a seconda del contesto specifico. Nel nostro caso, visto che parliamo di statistiche, si traduce con: IMPENNATA, FORTE CRESCITA, ESPANSIONE. Vediamo cosa dice Ron sull’espansione, citando alcuni riferimenti, riuniti in una sorta di sintesi, tratti dalla PL:

ESPANSIONE TEORIA DELLA POLICY  – Serie del KH Amministrativo n 9 – 4 dic 1966

“Le organizzazioni di Scientology sono progettate per espandersi.”

“Per espandersi, qualsiasi azienda ha bisogno di un prodotto che sia richiesto, e della volontà e  capacità di produrlo e offrirlo. Può trattarsi di un servizio o di un articolo.”

“…Perciò il modo corretto di espandersi consiste nell’accrescere gradualmente la domanda da parte del pubblico in generale…”

“Tutta la nostra policy è quindi basata sull’ESPANSIONE. Presuppone che noi vogliamo sopravvivere. E mette l’accento sulla produzione e sull’offerta di un prodotto onesto e non squirrel.”

“Ma l’alterazione dei fondamenti della tecnologia blocca l’espansione, dato che si tratta di ciò che stiamo producendo, non di ciò che stiamo costruendo.”

Ognuna di queste righe contraddice in pieno sia il leit motiv che accompagna la “strategia” che lo scopo dichiarato per la quale dovrebbe essere sostenuta e finanziata. Solitamente, quello che diceva Ron era supportato, dimostrato e confermato dalle statistiche. Se la SEMPLICE soluzione ad un’espansione delle org e di tutta Scientology si riconduce alla “produzione e offerta di un prodotto che sia richiesto dal pubblico”, allora PERCHE’ il “BOOM” dovrebbe essere creato attraverso le Org Ideali utilizzando in modo CRIMINALE le risorse disponibili in termini di energie spese dagli staff dietro questo progetto, cosa che mette in serio pericolo la stabilità delle org esistenti? Oppure PERCHE’ il “BOOM” dovrebbe essere ottenuto spolpando oltre misura gli scientologist delle loro risorse finanziarie fino al punto che, coperti di debiti, non resta loro altra soluzione che allontanarsi dalle linee della Chiesa?

Ogni scientologist dovrebbe farsi queste ma anche altre interessanti domande e poi andare in cerca delle risposte che, come ho detto, non si trovano lontano. Soltanto il Volume O è ricco di riferimenti che contrastano le decisioni del management e l’indirizzo che ha preso la sua Chiesa. Si tratta di policy  chiare e semplici che offrono soluzioni altrettanto chiare e semplici. Esse dicono inequivocabilmente di cosa si dovrebbe occupare un’Org e non è assolutamente quello che sta facendo la Chiesa su ordine di Miscavige. E’ mia convinzione che qualche scientologist abbia avanzato dei dubbi, proprio sulla base di alcune di queste policy oppure di quelle relative al denaro richiesto per le donazioni, cosa che, peraltro, è out-policy come tutto il resto. A parte coloro che poi si sono allontanati dalla Chiesa… quelli che hanno deciso di restare sono stati ovviamente maneggiati e rimessi in carreggiata. Se è così mi chiedo quali argomentazioni siano state usate dalla Chiesa per convincere i parrocchiani della bontà di tutte le “nuove idee” che DM ha introdotto in Scientology.

Il nocciolo della questione è questo: David Miscavige si è impossessato della Chiesa usurpando un posto che non gli compete. Da leader MAXIMO, la governa e l’amministra secondo i suoi capricci e non più secondo quanto ha lasciato scritto Ron. Poco a poco e con tanto rara quanto diabolica astuzia, ha dato ad intendere a tutti di avere a cuore il futuro di Scientology quanto lo aveva Ron. I suoi event vengono da lui organizzati unicamente per: Propagandare i suoi alterati prodotti; Riempire la testa degli scientologist di dati falsi e tenerli agganciati al Ponte infondendo in loro speranze che non sono altro che illusioni; Confermare sempre di più la sua Leadership e la sua autorità. Le statistiche presentate non hanno nulla a che fare coi PRODOTTI di VALORE di Scientology o con la sua VERA espansione. I giganteschi numeri che vengono trasmessi in pompa magna hanno soltanto lo scopo di creare un impatto nel pubblico degli scientologist e danno semmai un’IDEA di espansione che tuttavia, è falsa quanto chi la proclama. Sarebbe come dire – usando un esempio paradossale –  che una persona si espande perché oggi PESA una decina di chili in più rispetto a un mese prima. L’espansione non si crea aggiungendo MASSA bensì togliendola oppure convertendola in THETA.

Restando nel tema di questa serie di articoli, David Miscavige è riuscito a sostituirsi a SORGENTE e la massima di Ron: “E’ vero ciò che è vero per te” è diventata: “E’ vero ciò che è vero per Miscavige”. Questo è dimostrato dal fatto che tutti coloro che rimasti fedeli alla Chiesa stanno eseguendo i suoi assurdi ordini e non più le parole di L. Ron Hubbard, ricche di buon senso e lungimiranza. I DATI che provengono dall’alto non vengono VALUTATI allo stesso modo come si dovrebbe valutare tutto ciò che ha scritto Ron e che proprio lui ha detto che ogni scientologo dovrebbe fare. La tecnologia sta venendo applicata al contrario e questo è dimostrato dalle numerose testimonianze di coloro che, agli alti livelli, sono stati ROVINATI da C/Sing disastrosi, da procedimenti inadeguati al loro caso o da Auditor mal diretti o male addestrati. Un numero troppo alto di Pre-OT e OT sono morti di cancro. Quelli che sono scampati al massacro vengono utilizzati per raccogliere fondi da fedeli già indebitati e non si sa cosa stiano facendo di concreto per promuovere gli scopi più umanitari di Scientology.

Il fatto che sempre più persone si allontanino da Scientology, restandovi ai margini in attesa che qualcosa cambi, oppure la abbandonino completamente non è una cosa assolutamente normale, checché ne dica o giustifichi la Chiesa con il suo falso e ritrito PR. Disaffezionati, Indipendenti e tutti coloro che sono persi per sempre, indicano che Scientology non è più il “gioco dove tutti vincono” e quanto si stiano espandendo le statistiche NEGATIVE della Chiesa. L’immagine stessa di Scientology nel mondo non ha mai raggiunto un livello così alto di disapprovazione e di opinioni critiche contrarie. Questo è già di per sé un fallimento delle PR ma che indica, ancora una volta, quanto la sua riprovevole condotta abbia seriamente contribuito ad allontanare ancor di più il pubblico.

Quando si smette di consegnare il servizio oppure quando lo stesso servizio non è più quello che dovrebbe essere; quando l’etica viene strumentalizzata e la giustizia non fa il suo dovere; quando si permette ad un organismo ufficiale della Chiesa (OSA) di intraprendere azioni subdole, meschine e di infamare, minacciare o rovinare la reputazione delle persone; quando si accetta che UNA singola persona abbia l’ASSOLUTO POTERE di interferire in ogni qualsiasi aspetto della Chiesa o dei fedeli; quando le aspettative degli scientologist vengono deluse; quando le promesse non vengono mantenute; quando troppi ingiusti maneggiamenti per il VIL DENARO creano una miriade di rotture di ARC non risolte; quando lo scambio diventa CRIMINALE; quando i più elevati scopi di Scientology passano in secondo piano e a farla da padrone sono soltanto i SOLDI; quando i diritti fondamentali delle persone vengono calpestati, il risultato non può essere che questo e NOI non stiamo più parlando di Scientology ma di una cosa da cui chiunque sano di mente vorrebbe starne alla larga.

Il fatto che degli scientologist conseguano guadagni di caso, raggiungano Clear ed oltre potrebbe far pensare che le cose stiano diversamente da quanto si dice. La tecnologia, per quanto pervertita possa essere nelle sue applicazioni, consente comunque e a chiunque di fare progressi sul Ponte. Ma a quale costo? E soprattutto… fino a quando? E’ confermato che tanto più si procede verso i livelli OT, tante più alterazioni vi sono nei materiali e nelle procedure. E questo senza parlare di tutti gli additivi introdotti da Miscavige per rallentare ogni buon andamento vi sia lungo il percorso a causa di tutti gli insensati maneggiamenti di etica e/o per le continue richieste di acquisti all’ingrosso o per le sempre più onerose donazioni. Il mondo di Scientology si è trasformato in un grande Circo interessato più al MARKETING piuttosto che a rendere LIBERE le persone e dove, purtroppo, soltanto pochissimi oggi si divertono, sempre che si divertano.

La tecnologia DEVE funzionare in un “modo o nell’altro”, altrimenti la Chiesa di Scientology avrebbe già chiuso i battenti da tempo. La speranza DEVE essere mantenuta viva negli scientologist dando loro la possibilità di constatare quanto buono sia il formaggio e quanto altro di meglio vi sia da raggiungere. Se non fosse così, una persona non starebbe un minuto di più nei paraggi dell’Org e i Terminali della IAS sarebbero in coda all’Ufficio di Collocamento.

Come ultima considerazione,  tra gli Indipendenti vi sono tantissime persone che hanno raggiunto i livelli OT ma è ancor più impressionante il numero di terminali altamente addestrati tra cui  Auditor da Classe VI fin su a Classe XII e C/S di tutte le razze. Tutte queste persone sono oggi dichiarate in massa come SP e qui la domanda: “Ma se fossero tutti dei Criminali come viene sparso ai quattro venti dai leccapiedi di Miscavige, non si dovrebbe allora riconoscere il titanico e galattico FALLIMENTO della Chiesa per avere concesso a queste persone di far parte del management, di operare nella Sea Org per decenni, per aver permesso loro di arrivare ai più elevati livelli di addestramento e di auditing o anche soltanto per NON essere stata in grado di riconoscere di essere letteralmente INVASA da Persone Soppressive???

Ma non solo. Se lo scopo di RTC, nella persona di David Miscavige, è quello di salvaguardare la tecnologia di Scientology e proprio il nostro “leader” ha sempre promosso il proprio lodevole operato nel proteggere la nostra religione da “squirrellaggini” varie e così via, com’è stato possibile che non si sia accorto – PROPRIO LUI – di essere circondato da degli SP incalliti?

Le risposte sono semplici quanto le domande: David Miscavige è un IMPOSTORE e la Chiesa di Scientology, ormai fuori controllo, è incapace di PENSARE CON LA PROPRIA TESTA o di intraprendere azioni efficaci contro l’USURPATORE e SOPPRESSIVO numero 1.

CONCLUSIONE:

Sebbene le cose dette possano risultare incredibili ad uno scientologo ancora immerso nei meandri del suo ovattato e protetto ambiente, questa è soltanto la punta dell’iceberg in quanto stiamo parlando di cose, tutto sommato, ancora visibili. Sono convinto che tra gli scientologist ci sia tanta gente in buona fede ma questo non li esonera dalle responsabilità che essi hanno o dovrebbero prendersi. Tanti di loro si stanno dando molto da fare per se stessi e per le proprie dinamiche. Questo non può che essere apprezzato poiché è quello che Ron si aspetta da ogni scientologist.

Tuttavia… quando si finisce per dedicare tutto se stessi ad una causa, quando ci si immerge così a fondo e così a lungo in un’attività, gran parte della propria attenzione viene concentrata soltanto su ciò in cui si crede o in ciò che qualcun’altro vuol far credere. In poche parole, può risultare molto difficile vedere nitidamente tutti i particolari di un grande quadro appeso alla parete se ci si sta troppo vicini. Se ne può avere un’idea oppure qualcun’altro ci può dire cosa rappresenta e noi potremmo esserne soddisfatti come pure no.  Ma se si vuole capire da soli quel quadro per  darne un veritiero ed onesto parere personale allora è necessario allontanarsi un po’ dalla scena. A quel punto,  tutto sarebbe più chiaro e si tratterebbe di una verità personale e non l’idea fissa o distorta di qualcuno. E nessuno può impedire che venga fatto a parte voi stessi.

Spezzate quel muro di omertà che vi ha costruito intorno la vostra Chiesa; riappropriatevi del vostro diritto di comunicare con l’esterno; osservate molto attentamente oltre le apparenze; non fidatevi delle parole per quanto lusinghiere possano essere o indipendentemente da quale pulpito viene la predica; non permettete di essere maneggiati se non per il vostro Ponte ma ancor più per la vostra stessa LIBERTA’; riconquistate il diritto di mantenere intatti i vostri legami affettivi e non permettete mai che vengano dissolti per nessun motivo in quanto non esiste policy che ne affermi l’obbligatorietà; pretendete chiarezza, trasparenza ed onestà da parte della Chiesa; non accettate NULLA che “non sia vero per voi”;  non permettete mai che Scientology diventi un DOGMA e che nessuna autorità possa mai imporre le proprie idee;  siate tolleranti anche e soprattutto con chi non la pensa come voi;  non accettate mai che qualcuno dica che siete fuori etica perché non fate quello che dice la Chiesa o il suo Controllore;

Se fate questo potrete dire di essere veramente LIBERI, indipendentemente da qualsiasi direzione prendiate nella vita o dalla vostra posizione sul Ponte. Se fate questo onorerete voi stessi e starete applicando sul serio gli insegnamenti di Scientology. Se fate questo manterrete intatta la vostra integrità ed il vostro potere. Se fate questo avrete dei successi e se non dovesse accadere, allora vuol dire che qualcuno non ha interesse che voi li abbiate ma al contrario, che voi restiate sotto il suo negativo controllo.

Davide Succi

30 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente, Scientology reverse

DISCONESSIONE vs RICONGIUNGIMENTO

Siete Scientologist Indipendenti? Pensate con la vostra testa!

Il post di oggi tratta un tema caldo, molto caldo…

Quando osservo, smonto, ricompongo, studio approfonditamente il mio Mock-up di “Cosa IO mi aspetto da uno Scientologo”, trovo una persona che affronta la vita con il supporto della tecnologia di Scientology, sa comunicare, sa stare di fronte, è in grado di far andar bene le cose e di trasformare l’Entheta in Theta.

La Disconnessione può essere decisamente sofferta e non credo sia la miglior via per NON lasciare incistate unità di attenzione in episodi specifici, e magari molto dolorosi (emotivamente).

Ho sempre avuto l’atteggiamento che “Con Scientology si risolve tutto”, credo cosa abbastanza comune all’interno della Chiesa, quindi posso pure testardamente dire, visto che “Con Scientology si risolve tutto”, che IO ho la tecnologia per risolvere la cosa, non avrò bisogno di disconnettere da nessuno.

Anche se ci saranno punti di vista differenti, ci sarà’ rispetto reciproco, le BPC saranno svanite, la comunicazione farà’ il suo dovere…..ossia fungerà’ da solvente Universale…..

E poi scopri che hai bruciato una lampadina della macchina, devi andare dal carrozziere per cambiarla in quanto il tuo e solo il tuo modello di auto, necessita di smontare il paraurti per sostituirla…

E torni alla realtà.

Francesco

Riuscite a rimettere assieme i seguenti pezzi?

HCO PL 23 Settembre 1967 : “Il primo gradino della condizione di Potere è ‘non disconnettere’.” – LRH

HCO PL 15 Novembre 1968 : “Dato che ora possiamo maneggiare ogni tipo di caso la Disconnessione come condizione viene cancellata.” – LRH

30 Giugno 1969, rapporto della Commissione d’Inchiesta su Scientology in Nuova Zelanda: “La commissione è stata informata che la pratica della Disconnessione è stata cancellata dalla direttiva del 15 Nov 1968, e la Commissione ha ricevuto una lettera da L. Ron Hubbard, che dichiarava che il Consiglio dei Direttori della Chiesa di Scientology non aveva nessuna intenzione di reintrodurre la Policy. Ha anche aggiunto che, da parte sua, non vedeva ragioni perché la Policy dovrebbe essere reintrodotta.

La Policy Direttiva di Scn del 13 Agosto 1982: “E’ un atto SOPPRESSIVO avere a che fare con una persona soppressiva a meno che voi non siate il terminale nominato ad occuparsi dell’SP (cioè Sea Org MAA) … Non esiste nessuna pratica della Disconnessione ammessa nella Chiesa …” – WDC

HCOB 10 Settembre 1983: PTS-ness e Disconnessione :La precedente disconnessione come condizione venne cancellata. Alcuni individui, che avevano fallito nel maneggiare delle situazioni che si sarebbero potute maneggiare e che pigramente o criminalmente avevano disconnesso, ne avevano abusato, quindi creando situazioni anche peggiori dell’originale perché era l’azione sbagliata … Non ci possiamo permettere di negare agli Scientologist quella libertà di base che viene garantita ad ogni altra persona: La possibilità di scegliere con chi si desidera comunicare … la “tech” della disconnessione viene con ciò ripristinata …”LRH

Il Codice d’Onore:Non abbandonare mai un compagno nel bisogno, in pericolo o in difficoltà … Non ritirare la tua lealtà una volta concessa … Sii il consigliere di te stesso, opera le tue scelte e prendi da te le tue decisioni.”

Articolo del Codice D’Onore, 1978: Dove un individuo non sta vivendo seguendo questo codice lo troveremo abbastanza aberrato … Potete prendere tutte le volte della vita di un individuo quando ha violato una qualsiasi clausola e troverete che ognuna di esse è aberrante e lui è stato preoccupato e turbato fin da allora. Non è perché qualcuno lo potrebbe punire, ma perché non era veritiero al suo proprio auto-determinismo. 

HCOB 7 Agosto 1979, False Data Stripping:La dove una persona ha acquisito FALSE tesi (o dati), il VERO dato che state cercando di insegnargli diventa antitesi. Il vero dato arriva, si spiaccica contro il falso dato su cui lui si è appeso, dato che è contrario ad esso … A questo punto può provare a dare un senso alla collisione e formare ciò che si chiama una sintesi, oppure il suo ingegno semplicemente smette di funzionare … Qualche volta la persona avrà talmente fiducia in una persona in particolare, un libro, ecc… che non può concepire che qualsiasi dato proveniente da quella particolare sorgente potrebbe esser falso.” – LRH

Per citare Lewis Carroll ancora una volta: “Parla in Francese quando non puoi pensare in Inglese riguardo a una cosa – Cambia direzione mentre cammini per non inciampare – e ricorda chi sei!

L’arma principale di RTC è semplicemente il nome di L. Ron Hubbard. Loro credono, ovviamente, che abbia un potere ipnotico sugli Scientologist – quanto sbagliati potete essere?

Il Vecchio aveva una risposta anche per questo!

P.S. La Chiesa ufficiale ha un altra opinione sull’intera faccenda; Eccovi il video, dal canale di Gary baldi, del loro ex-portavoce Tommy Davis (sparito da mesi).

46 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH

DIAGNOSI E RIPARAZIONE DI GRUPPI

Siete Scientologist Indipendenti? Pensate con la vostra testa!

20 anni in Scientology, 6 anni in Sea Org, 1 da emarginato dalla chiesa e 2 da scientologo indipendente mi portano ad avere un punto di vista sulla cosa abbastanza profondo, soprattutto perché se moltiplichiamo i 2190 giorni di Sea Org per una media di 15 ore al giorno di studio e applicazione della tech di Ron otteniamo un risultato di 32 850 ore dedicate full time alla cosa.

Se sei qui e stai leggendo questa mia comunicazione voglio dirti che mi dispiace molto per come si sono messe le cose in Scientology a livello generale.

Mi ricordo quando dopo un duro allenamento di calcio all’età di 17 anni, lasciai cadere in terra la borsa piena di panni bagnati e sentii quanto il mio aiuto fosse necessario alle altre persone. Tutti questi giochi, la scuola, il calcio, le belle ragazze e gli amici erano in secondo piano. La priorità era aiutare gli altri. Li sentii che il modo migliore per aiutare le altre persone a stare meglio era quello di dedicare la mia vita al miglioramento della quarta dinamica. Non c’era alcun desiderio di arricchirsi, di diventare famoso, di comandare un gruppo…. niente di tutto questo. Semplicemente volevo umilmente aiutare gli altri a stare meglio. Al tempo avevo già sperimentato i concreti risultati della tech e non avevo dubbi sulla funzionalità di Dianetics e Scientology. Li la speranza e il desiderio erano alti e potenti.

Senza aprire una parentesi troppo lunga sulla mia vicenda personale vorrei dirti che la vita ci propone molto potenziale Q&A, ma credo che la cosa importante è che tu vada in seduta e che tu risolva il caso. Pretendi un auditor standard, che ha un c/s standard e che abbia una linea di Qual rigida e irragionevole sulle out tech, che si eserciti regolarmente. Se c’è bisogno di un ciclo di etica fallo, ma poi continua il tuo ponte… inoltre hai mai considerato audire altri?

Poi c’è questa cosa delle etichette che mi sembra molto aberrata. Se senti che Tizio è uno squirrel, prima di iniziare a dare l’accordo a tale voce di quartiere perché non ti prendi la responsabilità di chiedere perché è uno squirrel? Non accontentarti di “perché audisce in modo squirrel” … chiedi invece “Cosa ha fatto di squirrel nella seduta Tizio? … quale procedura di auditing ha sbagliato?   Ha sbagliato a leggere il meter? O forse ha un tr 1 fievole?” … e a quel punto vedrai che tutti questi mostri descritti molto dettagliatamente infine sono persone di buona volontà. Magari si, hanno sbagliato, ma avendo vissuto tra l’internato e l’HGC di Flag posso dirti tranquillamente che un auditor per i primi 3-5 anni di vita riceve mediamente 2 cramming a settimana minimo. Vedrai che se dici a Tizio (guarda che prima di iniziare il grado avresti dovuto fare un programma di riparazione come per HCOB … e glielo fai vedere), Tizio sarà ben disposto a cercare e risolvere le sue confusioni in merito.

Direi che per oggi basta moralismo 🙂  Buona lettura, questo è L. Ron Hubbard

FrecciaROSSA

Gennaio 1951.

La riparazione di gruppi è nientedimeno che uno studio della scala del tono e sull’equipaggiamento mentale del leader di un gruppo. Un gruppo non è più etico dei suoi sistemi di etica. L’etica è una misura diretta della posizione sulla scala del tono. Un sistema per misurare l’etica di ogni individuo o gruppo potrebbe essere composto da dei test che misurano i fattori di comunicazione, affinità e realtà dell’individuo. Allo stesso modo un sistema che misuri l’etica di un gruppo potrebbe essere composto da uno studio sui suoi fattori di comunicazione, affinità e realtà.

Theta è puro quanto la verità che contiene. L’ammontare di Theta allo stato puro in un individuo o gruppo misura il potenziale di vita e l’energia del gruppo. Noi studiamo, in Theta, non solo la ragione e gli ideali, ma anche la dinamica – l’energia e longevità – della sopravvivenza. Quindi, quando diciamo “Ammontare di Theta” potremmo anche dire “Ammontare di ragione” e “Abbondanza di energia spesa verso la sopravvivenza”.

L’etica è distinta dalla morale. L’etica è il fattore di sopravvivenza che, in modo ragionevole e al momento, viene applicato al problema. L’onestà, che ne deriva, è il più alto livello di sopravvivenza. Si può anche misurare il potenziale di sopravvivenza, in altre parole, in termini di ammontare di verità scoperta e applicata a problemi e situazioni date. La morale ha solo a che fare con le abitudini e i costumi ed è, a certi livelli, reattiva, non ragionevole.

Sulla scala del tono si può vedere che il potenziale di sopravvivenza cade sempre più in basso man mano che comunicazione, affinità e realtà cadono in basso. La Morte è nessuna affinità, nessuna comunicazione, nessuna realtà e nessuna sopravvivenza. Quando si individua un gruppo o una persona sulla scala del tono si possono individuare le esatte e precise reazioni di ARC per quell’individuo.

Verso 2.0, per la comunicazione, l’individuo censurerà la comunicazione.

Su 2.0, l’individuo è in aperta ostilità per affinità. Su 2.0 è su sfida, interruzione del suo accordo. Più in basso, a circa 1.5, perverte la sua comunicazione, l’affinità è odio ed è in completo disaccordo per il suo accordo (realtà). Verso 1.0 taglia le comunicazioni, ostilità nascosta come affinità e contraddizione per il suo accordo.

Un individuo maneggerà la sua ARC relativamente a come sarà posizionato sulla scala del tono. Dato che un gruppo esiste sulla scala del tono, inevitabilmente, in quel modo maneggerà la sua ARC.

Al di sotto di 2.0, qualsiasi sia la sua intenzione espressa, l’individuo funziona come enTheta ed enMEST e come il tono affonda a 1.0, si ucciderà e farà lo stesso con altri individui o gruppi. Parlerà di morte e di emergenze. Fornirà consigli su rimedi potenti per situazioni di “Potenziale morte”. E benché sembri che lavori duro per “Rimediare” alla situazione che ha postulato, produrrà solamente ridotta sopravvivenza o morte per sé stesso, i suoi soci o il suo gruppo. Può sembrare che lavori con l’efficienza più elevata, potrà credere che stia facendo del suo meglio, eppure il prodotto finale dei suoi sforzi sarà solo ridotta sopravvivenza o morte.

Napoleone era abituato a scegliere i suoi Generali sulla base di tutte le loro qualifiche e un fattore finale, “è fortunato?” Siamo forse alla ricerca dell’anatomia della fortuna quando osserviamo la posizione dell’individuo sulla scala del tono. Theta attirerà MEST su di sé. Cosa significa fortuna se non un fattore X col quale un individuo o un gruppo ottiene del MEST col minimo sforzo. Una indagine, non ancora fatta, potrebbe dimostrare che anche nelle scommesse la fortuna dell’uomo potrebbe essere prevista dalla sua psicometria. Cosi come chi è propenso agli incidenti ottiene incidenti, cosi l’individuo su 2.0 o più in basso raccoglie cattiva fortuna. Le cose con cui si associa si rompono o diventano ambigue in quanto a proprietà.

I suoi amici si dileguano. “La vita è contro di lui”. Un gruppo, situato al di sotto di 2.0 sulla scala del tono, ha guai enormi con i suoi possedimenti e le sue proprietà. Sembra alienare altri gruppi. Non è fortunato o prospero. In realtà, in entrambi i casi, è entrato nella spirale suicida e le azioni del ciclo di vita tendono a richiedere che l’individuo o il gruppo commetta suicidio. L’enTheta, una volta in azione, contagia altro Theta e MEST organizzato con la sua turbolenza e quando può generarne a sufficienza può sopraggiungere la morte e si può iniziare un nuovo ciclo di vita, un nuovo individuo, un nuovo gruppo.

La morte di un individuo o la morte di una impresa o una nazione seguono questa spirale verso il suicidio. Le stazioni di via sono i punti di azione sulla scala della sopravvivenza dell’ARC (ndr. è il punto della scala del tono dove una persona si trova che determina l’azione che si intraprenderà al momento). Guardate ai punti di azione per l’affinità sulla scala del tono, o per la realtà o per la comunicazione, e vedrete quanto inclini alla morte per l’individuo o per il gruppo siano le azioni di quell’individuo o di quel gruppo.

Invertiamo il punto di vista, osservando la posizione dell’individuo sulla scala o individuando la posizione del gruppo con ciò che fa con l’ARC, e potremo vedere il potenziale di sopravvivenza del gruppo in termini di energia e longevità.

Quindi, potremo vedere, per esempio, che se una delle pratiche segrete favorite di un amministratore nei suoi rapporti, è quella di praticare crudeltà sugli individui o su un gruppo, mascherandola come “necessità”, che ha alterato o soppresso ogni piano che gli era stato sottoposto – lo potremo individuare sulla scala del tono a 1.1. Si può vedere immediatamente che l’organizzazione sarebbe incline alla morte e che fallirà. Di fatto, le sole misure che potrebbe postulare con convinzione per dare risposta alle “emergenze” porteranno fallimenti e disastri.

L’effetto su un gruppo di ogni individuo del gruppo dipende dall’attitudine che l’individuo mantiene col gruppo. Una persona che detiene un posto di comando in un gruppo può avere cosi tanto peso o più sul gruppo quanto quello di tutti i membri del gruppo messi assieme a meno che non venga ideato un sistema che dia più statura ai membri individuali stessi.

Un gruppo, attento ad apportare il più alto livello di sopravvivenza per il gruppo, per conquistare il massimo ammontare di MEST, dovrebbe essere attento alla posizione che ha sulla scala del tono il leader di quel gruppo. Il gruppo stesso può dedurre la posizione del leader sulla scala del tono osservando il modo in cui maneggia l’ARC.

I leader altamente più qualitativi che porteranno il massimo al gruppo, maneggeranno l’ARC al suo stato più puro. Lavoreranno verso linee di comunicazione più aperte e pulite. Tenteranno di elevare l’affinità tra il gruppo e con il gruppo. Agiranno con il gruppo solo con il più alto livello di accordo. E presteranno la massima attenzione all’etica del gruppo.

Dato che nello stesso punto della scala del tono abbiamo sia terrore che paura, possiamo vedere che esiste una differenza di intensità in ogni punto della scala del tono. È come il problema di intensità e volume nella musica. Il punto equivale all’intensità. Il volume della nota equivale all’ammontare di energia Theta o enTheta presente in quel punto. Quindi, un gruppo deve stare anche attento all’energia di un amministratore – in altre parole, al suo potenziale dinamico in termini di volume. Un gruppo potrebbe avere un leader altamente Theta che è alto sul punto della scala del tono ma che non ha volume energetico da offrire. Cercando per il volume energetico un gruppo può spesso confondere in un uomo la forza MEST con il potere Theta. È anche vero che un uomo che può diventare molto alto in Theta riguardo all’energia, può, durante momenti di turbolenza, diventare un grande volume di enTheta, e il suo volume si dirigerà solamente verso l’enTheta, non il Theta. C’è un’altra caratteristica della personalità, tipo la “qualità” della musica, che ha a che fare con il calibro o la funzionalità delle argomentazioni del leader. Alto Theta e alto volume di energia e alta qualità di ragione si combinano in una eccellente leadership.

Il gruppo che non valuta per nulla la sua sopravvivenza come gruppo farebbe bene ad imparare il valore-necessità del gruppo e come esprimerlo. Il gruppo può fare ogni tipo di pressione verso qualsiasi leader o sottoposto per ottenere la più alta ARC possibile. Poi, ogni membro del gruppo può compiere il suo dovere nel modo più efficace e nella maniera più orgogliosa possibile. E ogni membro del gruppo dovrebbe agire per mantenere alta ARC all’interno dell’organizzazione. Questo può elevare il tono del gruppo fino a un punto dove il tono del gruppo accresce il tono dell’individuo e interattivamente in modo complementare accrescono il livello di sopravvivenza. Un volume di energia a un alto livello di tono, una volta ottenuto, opera ad una certa velocità. Dato un ammontare di impulso in seguito lo mantiene e inizia a raccogliere più volume e tono più elevato come azione automatica. Come un autoreattore che, alla velocità del suono raggiunge quasi il moto perpetuo e velocità costante, cosi può un gruppo, quando ha raggiunto un artificiale livello di necessità, iniziare in automatico, in modo indipendente ad accrescere volume e tono all’interno del gruppo. Questo punto è molto alto ma vale la pena sforzarsi per raggiungerlo perché un individuo in un tale gruppo sale sulla scala del tono come diretto risultato.

L. Ron Hubbard

18 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology indipendente

Julie Gillespie Mayo su LRH

SIETE SCIENTOLOGYST INDIPENDENTI ? C’MON LETS GO !

E` sorprendente scoprire, dalle parole e dagli scritti di chi lo ha conosciuto, quanto L. Ron Hubbard fosse differente dalla figura quasi mitologica che la Chiesa di Scientology ci ha sempre fatto credere.

Ma, pensandoci bene, in fondo non ci abbiamo mai creduto fino in fondo.

Emergendo a volte dallo stato ipnotico indotto dall`apparato propagandistico della Madre Chiesa ci siamo chiesti come fosse possibile una così` totale eccellenza in qualunque campo dello scibile umano da parte di questo uomo, ma poi i freni inibitori facevano il loro dovere e ci auto-convincevamo che  eravamo noi maliziosi e fuori-etica…

Comunque e` sempre preferibile confrontare la verità` piuttosto che cullarsi in qualche comoda illusione.

Tutti noi Scientologi Indipendenti rispettiamo e amiamo Ron (non e` una generalizzazione) per la Tecnologia che ci ha lasciato e a lui va la nostra gratitudine per averci indicato una Via percorribile verso la nostra Liberta` Spirituale. Questo e` tutto ciò` che conta veramente.

 Guido Minelli

trad.  Simon Bolivar

 La mia esperienza con LRH, L. Ron Hubbard, Fondatore di Scientology

Per tanto tempo ho sentito il bisogno di comunicare alcune delle mie esperienze con L. Ron Hubbard. Non abbiatecela con me cari lettori e critici, ma sto scrivendo questa cosa principalmente per i lettori che sono stati Scientologist.

Mentre ero in Scientology, dal 1971 al 1983, ho avuto ciò che considero essere un  privilegio: lavorare direttamente con LRH. Ho fatto il SHSBC nel 1971-72, e mi sono unita alla Sea Org. Sono poi andata sulla nave Apollo, la Flagship (FLAG) nel 1973 dove ho incontrato L. Ron Hubbard. Non mi ero mai aspettata di incontrare realmente LRH di persona – ma non solo lo incontrai, ma finii per diventare il suo aiutante tecnico (aiutante per i servizi e addestramento, Aide CS-4) per diversi anni.

Mi ero interessata a Scientology perché le persone mi avevano detto che mi avrebbe illuminato riguardo alle esperienze fuori dal corpo, la telepatia, e che avrebbe risposto a varie domande che avevo riguardo al significato della vita. Volevo anche fare la mia parte nell’aiutare l’umanità. Ero molto interessata nell’addestramento, piuttosto che ricevere auditing, e questo è il motivo per cui ho fatto il Briefing Course. Ero affascinata dalla “tecnologia” in molti modi. Primo, che ci fosse un soggetto che cercasse di migliorare le abilità umane, che fosse codificato e disposto in teoria e procedimenti. Secondo, che ci fossero tutti i tipi di spiegazioni e istruzioni su come fare questi procedimenti. Terzo, che quando mi sedevo davanti un’altra persona e facevo il procedimento, i fenomeni che dovevano avvenire di fatto accadevano la maggior parte delle volte. Se una persona era turbata, volavo i ruds, o forse facevo una L1C e la persona diventava felice e il Meter indicava l’ F/N. Materiale veramente straordinario. Non tutto succedeva esattamente come si pensava dovesse: Sulla`Op Pro By Dup (vedi glossario) le persone non avevano esperienze fuori dal corpo perfette come veniva suggerito dalla tecnologia – ma la maggior parte delle persone otteneva un qualche tipo di estroversione. Il fatto che qualsiasi punto della tecnologia funzionas se mi impressionò molto. Il fatto che così tanto sembrava fare ciò che doveva fare la maggior parte del tempo, sembrava miracoloso.

Chiaramente la metodologia non era perfetta, come chiunque avesse fatto il SHSBC poteva vedere. La tecnologia era un processo evolutivo in continuo cambiamento. Ho passato centinaia di ore ad ascoltare LRH che discuteva la teoria e le tecniche e cambiava idea sulle cose e provava cose nuove. Era eccitante. Mi sono fatta un’impressione di LRH ascoltando tutti quei nastri. Sembrava come un uomo molto interessato alle persone e all’esplorare il potenziale umano. Sembrava quasi un po’ paterno, ed era un oratore di grande intrattenimento.

Così, quando arrivai sulla nave a Lisbona nel 1973, ero molto curiosa di vedere se LRH era proprio così. La prima notte in cui mi trovavo la mi intrufolai per dare una sbirciatina nella “stanza della ricerca” dove lui stava lavorando. Per me, la sua presenza sembrava riempire la stanza.

Non rimasi a bordo per molto tempo prima di levare le ancore. Navigammo fino alle isole Canarie, fu un viaggio molto duro – vento forte e mare mosso. Ognuno aveva un turno di guardia. Realizzai che, come me, la maggior parte di noi non sapeva cosa stava facendo. Le persone erano state addestrate fino ad un certo livello riguardo ai doveri su una nave come il radar, le vedette, e così via, ma eravamo davvero un pugno di marinai d’acqua dolce su un grande vascello in alto mare. Sbalorditivo e spaventoso. Al mattino, ci adunammo sul ponte. Le isole Canarie erano visibili e LRH venne sul ponte. Sorridente, esuberante. I suoi occhi brillavano. La vita per lui sembrava una grande avventura. Era molto contagioso.

Ho visto aspetti di Hubbard che non avrei sospettato ascoltando tutte quelle cassette nel corso. Era straordinariamente avventuroso; si aspettava che le persone facessero cose incredibili, e le persone rispondevano e facevano cose che non si sarebbero mai sognate di fare.

Rimasi colpita dal fatto che, quando m’imbattevo in lui sul ponte, mi facesse sempre un gran sorriso – il tipo di sorriso che mi rendeva felice per il resto del giorno. Sembrava come se volesse dare alla persona la sua completa attenzione. Rimasi sorpresa da questa qualità – pensavo che fosse troppo occupato per dare attenzione alle persone fin nei più piccoli dettagli. Dall’altra parte, aveva anche pessime qualità, anche quelle inaspettate. Qualche volta perdeva la pazienza, e quando lo faceva, lo sentivi perfino dentro alle cellule delle ossa.

Quando era arrabbiato, poteva diventare molto meschino. Poteva scrivere un ordine di etica su qualcuno, condannandolo alla cambusa, o a non essere mai più un executive. Poi due settimane più tardi, cambiare idea, e nominare quella stessa persona a una delle più alte posizioni in Scientology. Nel periodo della mia permanenza sulla nave non ci fu nessun fuori bordo, ma ci furono tantissime notti insonni e le condizioni a volte erano veramente terribili. Non che ci facessimo tanto caso, eravamo totalmente occupati giorno e notte.

Durante i primi mesi del 1974, lavorai nelle comunicazioni esterne e benché vedessi LRH ogni giorno, non imparai veramente cosa fosse lavorare con lui fino a che non divenni il capo dei programmi tecnici e poi l’aiutante dei servizi. Quando venni nominata capo dei programmi tecnici feci la mia prima eval (valutazione di una situazione, n.d.r.). Era una “all hands” – tutti i capi programma stavano facendo evals. È in quel particolare periodo finivano tutti, attraverso un messaggero, direttamente da LRH per l’approvazione. Ricordo di aver fatto la mia eval e di averla mandata a lui. Alcuni minuti più tardi la ricevetti indietro di corsa da un messaggero con una nota su qualcosa che doveva essere cambiato. La cambiai, rispedii indietro e ricevetti una sorpresa: un messaggero mi urlò “cosa c….o!” “Non hai …” ero veramente molto indignata e insistetti nel fare i cambiamenti richiesti e rispedirgliela con il messaggero. Due minuti più tardi venne approvata. Ero scioccata dal fatto che LRH fosse così esplosivo, ma era certamente eccitante lavorare con lui.

Pubblicò tantissimi “ordini” e gli piacevano molto, molto le azioni veloci e le scadenze. Nel 1974, (stare alzati) tutte le notti era più una routine che un fatto occasionale. Nel 1975, quando era nei Caraibi, ebbe un periodo più temperato. Dormimmo molto, le condizioni dure e la nave era così affollata che circa 60 di noi dovevano dormire sul ponte dato che non c’erano più posti letto.

Fui un CS-4 temporaneo nel gennaio 1975 e ancora in autunno. Quando ero T/CS-4 uno dei miei primi “Message Runs” concerneva il sistema dei Certificati Condizionali. LRH  era furioso con Ron Shafron, per aver istituito i certificati. Nel mio ufficio avevo un nastro di un briefing a LRH e Ron Shafron sul soggetto. Il nastro mostrava chiaramente che fu Hubbard ad avere ordinato il sistema dei Certificati Condizionali, non Shafron, così feci notare la cosa velocemente a LRH. Imparai molto presto che questo non era il modo politicamente accettabile di rapportarmi con lui: il modo abituale era di fargli della “PR” e prendersi la colpa. Ero delusa, ma non disillusa. LRH mi inviò alcuni messaggi meschini per il mio odioso abbaglio, ma mi perdonò prima della fine della serata. Anch’io perdonai LRH. Hubbard era un uomo straordinario, benché non perfetto. La maggior parte delle persone non hanno fatto un decimo di ciò che lui ha fatto. Ha autorizzato un enorme ammontare di tecnologia, la maggior parte della quale produceva risultati notevoli. Hubbard aveva sicuramente enormi qualità di riscatto, a mio avviso.

Parlando riguardo la paternità. Quella era un’altra situazione di cui dovevo occuparmi mentre ero CS-4. La verità è che molta della tecnologia non aveva la paternità di Hubbard. Infatti, una delle cose che feci mentre ero aiutante tecnico di LRH fu di scrivere bollettini, HCOBs. Se era importante, doveva portare il nome di LRH, perché quello era il modo in cui era impostata la religione. Il sistema non mi piaceva molto per tante ragioni. La prima era che pensavo che le persone dovessero sapere chi veramente aveva scritto i bollettini. La seconda, il sistema era stato creato in modo che se qualcosa andava male, o se Hubbard voleva cambiare qualcosa, poteva salvarsi la faccia e incolpare qualcun altro. “Il topo ha di nuovo rosicchiato il formaggio…”. Raggiunsi un compromesso con Hubbard: sei io scrivevo un bollettino, sarebbe stato scritto “Assistito da”. Non sempre funzionava, dato che, se fosse stato un bollettino importante, non avrebbe portato scritto che era stato assistito da qualcun altro.

Uno dei primi ordini che ricevetti da Hubbard fu che dovevo cancellare ogni cosa che gli ultimi due CS-4 avessero mai scritto. Era un compito impossibile perché avrei cancellato l’intera carta dei gradi. Ciò che per me era chiaro di questo ordine, era che prima di me c’era una lunga fila di persone cadute. Era solo una questione di tempo che, prima o poi,  anch’io sarei diventata il “chi” e il mio lavoro sarebbe stato stato cancellato.

Come CS-4, avevo vari progetti in cantiere e c’erano parecchie persone che lavoravano per me in diversi periodi della giornata. LRH aveva scritto il Technical Correction Roundup nel 1976 o 77, che richiedeva tanto lavoro di scrittura e compilazione. Il progetto di Dianetics Espansa in particolare era un incubo – per molte ragioni. La prima era che molto del lavoro fatto in origine era di Allan Gilbertson. LRH decise che Allan Gilbertson era uno squirrel, così voleva che il corso EX DN fosse rifatto da capo, usando solamente materiale di LRH. (LRH amava l’idea che se c’era qualcosa di sbagliato con la Tech, era perché qualcun altro l’aveva incasinata.) Il problema era che Dianetics Espansa non era veramente stata ricercata completamente fin dall’inizio, e non c’erano, o erano poche, le storie di successo di caso. Ricordo che mi presi una gomitata da lui riguardo al fatto che ci stavo mettendo molto a riscriverla. Gli dissi che il progetto di scrivere la storia dei casi era incompleto. Con imbarazzo, Hubbard prese ciò che gli avevo detto fuori dal contesto e scrisse un HCOB dicendo che l’aiutante per i Servizi e l’Addestramento aveva scoperto il PERCHÉ Dianetics Espansa non era stata completamente ricercata – qualcosa su cui io credo LRH non volesse veramente mettere l’attenzione in quel momento.

Passare attraverso agli HCOB e cancellare “out tech” o Bollettini scritti da “altre persone” fu qualcosa che durò all’infinito. Gli HCOB “out tech” furono corretti su un progetto e gli HCOB scritti in quel progetto furono passati al setaccio e alcuni anni dopo cancellati come out tech. Nel 1974, c’era un progetto fatto da Molly e da un’altra ragazza, FMO __. Dovevano cambiare questi bollettini in BTB che non erano stati scritti da LRH. Ma quelli importanti dovevano essere mantenuti come HCOB benché non fossero stati scritti da Hubbard. In conformità con gli ordini che LRH mi aveva dato di cancellare qualsiasi cosa scritta da Livingstone e Shafron, avevo pile di bollettini con il loro CSW (vedi glossario). Il problema era, cosa andava revisionato? Non potevo semplicemente cancellare importanti bollettini che descrivevano procedimenti tecnici per nessuna ragione. La maggior parte di questi era stata ordinata per iscritto da LRH, e seppure lui avesse ordinato di cancellarli, sarebbe stato furioso se questi fossero stati cancellati senza rimpiazzo. Alla fine, chiesi a Shafron di passare attraverso la pila e di farmi sapere se pensava che qualcosa avesse bisogno di essere rivista, cosa che lui fece tranquillamente. Ne scoprì alcuni che pensava  avessero bisogno di essere aggiornati, così li inoltrai a David Mayo per controllare se lui fosse d’accordo, e poi al comunicatore personale di LRH per l’approvazione. Qualche volta passavano anche attraverso Hubbard, ma spesso LRH non guardava  materiali di quel tipo.

Fu nel dicembre del 1975 che ebbi una delle più memorabili esperienze con LRH. Fu durante il periodo in cui approdammo a terra. Avevamo navigato attorno al Mediterraneo nel 74 e nei Caraibi nel 75 e la nave si stava facendo affollata. Avevamo anche il problema che venivamo cacciati dai porti, ma quella è un’altra storia. LRH andò a Daytona, in Florida, con la maggior parte dell’equipaggio di Flag e di “FCCI”, (il pubblico), e io andai a New York City con circa 30 persone dell’equipaggio del Management. LRH aveva appena fatto un paio di “valutazioni internazionali” e il nostro lavoro era di mantenere le cose in funzione e fare in modo che i programmi di “eval” fossero attuati dalle organizzazioni esterne mentre la Flag Land Base veniva allestita. Come CS-4 avevo un paio di ordini diretti di LRH in particolare che dovevo attuare, uno di questi era di scambiare gli internati dalla divisione di qualificazione alla divisione tecnica delle organizzazioni di servizio.

Dato che era un ordine diretto di LRH, lo feci con gusto. Mi ricordo che Kerry Gleason, in quel periodo era l’ufficiale comandante del Bureau di Falg, mi mise in guardia sula cosa. Continuava a ripetermi che dovevo temporeggiare. Per me, sarebbe stato un sacrilegio non fare una cosa a piena velocità. Era un ordine di LRH e significava che doveva essere fatto, e subito. Guardando indietro al fatto, realizzai che forse in primo luogo era un’idea di Kerry. Beh, le statistiche internazionali calavano poco prima del giorno del ringraziamento. Lo facevano sempre in quel periodo dell’anno ma era “off policy” dare la colpa ad altri piuttosto che a se stessi. “Il PERCHÉ è DIO” – era policy letter. Così quando ci riunimmo al resto dell’equipaggio di Flag a Clearwater, eravamo in disgrazia, fummo mandati giù da New York con degli autobus molto lenti. D’altra parte, la base di terra di Flag stava facendo molto bene così tutti gli altri venivano elogiati. Poi, iniziò l’obbligatoria ricerca del PERCHÉ. Doveva essere scoperto un CHI per le statistiche internazionali basse.

Venni svegliata alle due del mattino del 1 dicembre 1975 da un messaggero che mi urlava che avevo fatto crollare le statistiche internazionali, e che mi doveva assegnare una bassa condizione di “etica” per averlo fatto. Inoltre, dovevo immediatamente raccogliere tutte le pubblicazioni che avevo scritto per mandarle ad LRH cosìcchè potessero essere revisionate e con molta probabilità cancellate. Mi alzai, in uno stato di panico. Corsi al palazzo di Clearwater del mio dormitorio nel Fort Harrison, perdendo una scarpa lungo la strada nella fretta. Andai al Mimeo e cercai i files, raccogliendo le cose che avevo scritto. Iniziai a mandarle “su” a “R”. LRH che mi stava dando dei problemi con i suoi messaggeri – i quali avevano già messo in chiaro che ero in grossi guai. Di colpo, le cose cambiarono. Ricevetti un messaggio urgente, consegnato da Annie Broeker, che mi diceva che il PERCHÉ era stato scoperto. Dovevo leggere una policy letter nel volume V dell’OEC. Nei tardi anni 60 Hubbard aveva provato a spostare l’internato da Qual a Tech, e non aveva funzionato nemmeno allora. Un messaggero mi disse, non ufficialmente, che LRH aveva pensato che io stessi seguendo un ordine di Shafron e poi realizzò il suo errore quando vide una copia della valutazione scritta di suo pugno.

LRH ovviamente, non era più arrabbiato con me, ma avevo ancora l’attenzione sul crollo delle statistiche internazionali, così mi sedetti e mi assegnai una condizione di “tradimento” perché non avevo indossato il mio Hat completamente come CS-4. Il CS-4 era responsabile della crescita delle statistiche tecniche – io dovevo “fare andare bene le cose”, in qualche modo. Ricordo qualcosa che mi disse Maureen Sarfatti anni fa. Mi aveva detto che quando venne nominata come “capo programma”, (la prima volta che venne implementato il capo programma), lei e altri erano stati chiamati nella stanza delle ricerche per una conferenza con LRH. LRH li fece sedere e disse  che assegnava a ognuno di loro un “continente” da maneggiare. Il mondo era stato suddiviso in sezioni: Europa, Africa, USA, UK e così via. LRH guardò  ognuno di loro negli occhi e  disse che loro che erano responsabili di assicurarsi che il continente assegnato si espandesse e facesse bene statisticamente. Disse, “ognuno di voi ha maneggiato un pianeta nel passato.” Un semplice continente sarà un giochetto.

Mi vergognavo di non essere riuscita a tenere le statistiche della divisione in crescita. Iniziavo in modo scarso il mio posto come CS-4. Inviai la mia formula di tradimento a LRH. Eravamo vicini alla fine dell’anno e io passavo le serate facendo ammenda. Con sorpresa, ricevetti immediatamente una risposta da LRH. Scritta di suo pugno, “La condizione è mitigata a pericolo. Rispolvera i particolari del perché con il DSEC.” Fu un dono di Dio. Non solo LRH mi concesse la notte libera per partecipare alla festa – che apprezzai veramente – ma mi disse qualcosa. Mi disse che era giusto essere in disaccordo con lui e anche cambiare i suoi ordini, a patto che avessi una giusta ragione per farlo. Appresi la lezione e per molto tempo non sbagliai più come CS-4. LRH era estremamente felice su quasi qualsiasi cosa facessi e se non ero d’accordo con lui su qualcosa, gli scrivevo, con il maneggiamento che pensavo si dovesse fare, e lui era d’accordo quasi sempre.

Ci sono tante cose che sono successe da allora fino alla mia dipartita nel 1983. Quando lasciai Scientology, fu un atto dovuto, ma ero e sono ancora felice di aver avuto la possibilità di conoscere LRH. Era uno straordinario individuo. In un certo qual modo era incredibilmente brillante, a volte maligno – era sempre interessante ed eccitante e, per la maggior parte del tempo, era divertente lavorarci assieme. Sfortunatamente, credo che la Scientology odierna stia commemorando le sue peggiori qualità e si dimentichi delle sue migliori. Una delle sue caratteristiche prominenti era che poteva cambiare, e lo faceva, di continuo.

Quando dico maligno, voglio dire cose tipo sporchi trucchi, fastidi, e così via. I membri dello staff non erano consapevoli di questo lato delle cose – perché venivano fatte in dipartimenti separati come il GO. Ma ci sono altre cose – tipo i suoi capricci, e i fatti osservabili che trattava le persone come suoi schiavi. Non gli si sarebbe dovuto permettere di farlo.

La cosa che mi piaceva di più di LRH era il suo straordinario interesse nelle cose – si eccitava su cose particolarmente intelligenti. Anche oggi quando mi imbatto in qualcosa di particolarmente brillante, specialmente qualcosa di tecnico, penso a quanto Hubbard l’avrebbe apprezzato. E stato favoloso poter condividere delle cose con lui, perché ne era genuinamente affascinato. Rispetto a questo era veramente delizioso lavorare con lui

Non ho sentito nessuno senso di colpa o di slealtà verso LRH quando ho lasciato Scientology 13 anni fa. Non c’e` dubbio che LRH si sarebbe infuriato con me perché odiava i gruppi scissionisti. Nessun dubbio, che io e altri, saremmo stati indicati come i “CHI” e colpevolizzati per qualsiasi cosa fosse andata male. Questo era lo stile di LRH. Ma so che se lui fosse stato al mio posto, se ne sarebbe andato molto prima di me. Lui, per primo, non avrebbe accettato il trattamento che noi tutti abbiamo ricevuto!

Quando scappai da Gilman Hot Spring nel 1983 feci l’autostop fino a Hemet e poi presi un autobus… non avevo soldi, nessun spicciolo, e per quel che conta avevo due guardie della sicurezza alle calcagna.

Questo avvenne molti mesi dopo essere stata falsamente imprigionata – eravamo guardati a vista e non potevamo comunicare con il mondo esterno. Tutto era iniziato nell’agosto del 1982 quando venni svegliata da Marc Yager, che all’epoca penso fosse il CO CMO INT. Mi disse che c’era un incontro speciale a cui dovevo partecipare – questa fu la prima e unica volta che il CO CMO INT mi offrì un passaggio sulla sua moto. Mi portò nell’ufficio del SENIOR C/S INT dove  David Miscavige mi stava aspettando.

Miscavige, che all’epoca era a capo di ASI (una compagnia per profitto) e anche un “Operativo sui Progetti Speciali” e amministratore di RTC, mi disse che ero stata assegnata all’RPF. Gli chiesi perché. Mi disse “lo sa il perché, signorina Natter”. Miscavige mi disse che ero stata assegnata ai “lavori forzati”. Era nel deserto e il posto  era caldo.

Il mio lavoro consisteva nello scavare buche. Ero bollente ed esausta per lo shock mentale e la mancanza di sonno. Anche Rick Klingler, del Go, si trovava sull’RPF a Gilman Hot Spring. Mi venne assegnato come Twin per assicurarsi che io non scappassi ma che continuassi a scavare buche.

Ma, Rick aveva un cuore. Scavava buche per me mentre io mi riposavo al riparo dalla calura. Anche in condizioni estreme – alcune persone hanno un cuore… grazie a te Rick -ovunque tu sia.

Il fratello di Rick, Gary Klingler, dell’ufficio del guardiano, era una delle persone che in seguito molestò e sconvolse l’AAC. Così come Vicki Aznaran, all’epoca presidente di RTC, che testimoniò in una deposizione. Ma ora sto divagando…

Venni messa sul running program per 12 ore al giorno, sette giorni settimana dopo settimana. Non ci veniva dato tempo per fare il bucato. Ricordo di aver fatto il mio bucato mentre andavo al bagno. Il bagno aveva una porta sul retro che dava sulla lavanderia. Dovevo tenere un occhio continuamente su Bucky Beaver, perché lui perlustrava l’area in cerca di persone che non stessero facendo ciò che gli era stato detto di fare. Non ho mai saputo il vero nome di Bucky perché non c’era permesso  parlare con i membri dello staff.

A volte, qualcuno dell staff veniva assegnato allo stesso albero intorno al quale io dovevo corer. Uno di questi fu un meraviglioso ragazzo tedesco che si chiamava Rhinehart. Lui era nuovo a Gilman.

Dave Miscavige con un paio di persone veniva spesso ad osservarci correre attorno a quell’albero. Forse era ottobre o novembre, perché ricordo Miscavige che indossava un lungo cappotto grigio, in piedi sulla collina con altre due persone che ci guardava.

Rhinehart diceva, “ecco le SS! Voglio dire; ecco la squadra degli scooter!” E poi si metteva a correre un po’ più veloce per fare il brillante. Fu durante questo periodo che iniziai a chiedermi, “per Dio, cosa ci sto facendo qui?”

Julie Gillespie Mayo

18 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente

Intolleranza – La strada verso il disastro

L’Illuminismo è l’uscita dell’uomo dallo stato di minorità che egli deve imputare a se stesso.

Minorità è l’incapacità di valersi del proprio intelletto senza la guida di un altro.

Imputabile a se stesso è questa minorità, se la causa di essa non dipende da difetto d’intelligenza, ma dalla mancanza di decisione e del coraggio di far uso del proprio intelletto senza essere guidati da un altro.

Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza!

È questo il motto dell’Illuminismo.

Fin dagli inizi gli illuministi presuppongono che la gran parte degli uomini, pur essendo stati creati liberi dalla Natura («naturaliter maiorennes») si accontentino molto volentieri di rimanere “minorenni” per tutta la vita.

Questa condizione è dovuta o a comoda pigrizia o a viltà, al non avere cioé il coraggio di cercare la verità. In ogni caso il risultato di questa non-scelta è la facilità per i più scaltri e per i detentori del potere di erigersi a guide di costoro:

«Se io ho un libro che pensa per me, se ho un direttore spirituale che pensa per me…io non ho più bisogno di darmi pensiero di me. Non ho bisogno di pensare, purché possa solo pagare…

Di: Outside the Box

L’opera che si sta portando in scena all’interno dei confini della Chiesa di Scientology, non è un nuovo “Dramma”; ma come alcune vecchie commedie Shakespeariane, l’ondata classica sembra avvenire di tempo in tempo, ripetendosi ancora e ancora. Gli attori sono diversi (forse no), le circostanze sono varie, ma la trama è la stessa.

Se mai c’è stato un messaggio che persone, come LRH, abbiano portato al mondo, è stato quello che la tolleranza è una assoluta necessità, e un diritto, non un privilegio – e certamente non un lusso.

Attraverso le epoche, oltre agli avanzamenti artistici, umanitari e scientifici, il solo fatto che ha permesso a tutte queste cose di esistere – è stata la tolleranza. Le persone dovevano tollerare nuove idée, nuove credenze, nuovi concetti, nuovi approcci. La costante “Fallo a modo mio altrimenti è sbagliato” è stata la vera mentalità che ha portato certe persone a pensare che alcune avessero dei diritti e altre no – l’aristocrazia decadente ormai da tempo scomparsa.

La dove gli uomini sono stati intolleranti, abbiamo avuto increspature, se non onde titaniche. L’impero Romano scomparve a causa di questo. Il grande Impero Inglese, che regnava su quasi tutto il mondo dalla sua piccola isola, perse il suo appiglio perché si rifiutò di tollerare altre culture, imponendo la propria con la forza, e alla fine sgretolandosi a causa di questo. Hitler, Lenin, Stalin – e di fatto, la Seconda guerra Mondiale, se mai ha insegnato qualcosa all’umanità, è stato che l’intolleranza è la radice di molti, di troppi conflitti o stati soppressivi o opprimenti. Che milioni di persone siano stati sterminati da un regime, solo 70 anni fa (ricordando l’Olocausto), ci ricorda che l’intolleranza tra gli uomini è la strada verso il disastro.

Tristemente, nonostante il lavoro in cui si è impegnato L. Ron Hubbard, quasi mezzo secolo di ricerca e scritture, conferenze e altro ancora, David Miscavige ha corrotto Scientology in qualcosa che è intollerante verso chiunque non segua la sua proverbiale linea. Il suo Ufficio delle PR, i suoi Media e proclami ai maggior valori, che sono davvero riscontrabili nei lavori di L. Ron Hubbard, ma che non sono praticati dalla Dirigenza Superiore della Chiesa.

Dobbiamo continuare ad imparare, come razza di persone (non razze individuali), che la pace, la crescita e la prosperità ci arrivano dalla tolleranza. Che un uomo, possa (come avvenuto di recente) entrare in un campo di ragazzi e sparare uccidendone 80 di loro, perché lui era intollerante verso altre razze e sentiva che il suo destino era quello di portare il mondo verso una nuova Guerra, conferma la verità di questa dichiarazione. L’intolleranza è la strada verso l’odio, il dissociarsi da altre persone ed è il metallo che forgia le armi della guerra.

David Miscavige, benché in modo non cosi drammatico come il cecchino in Norvegia, non è meno colpevole di crimini contro l’umanità, perché ha fatto sparire il pezzo di maggior valore filosofico che c’era al mondo, e lo ha rigirato in un culto dell’intolleranza. Creategli problemi con la sua “Scientology”, andate in disaccordo con lui o con la sua interpretazione e siete marcati. È molto diverso dall’appuntare stelle gialle agli Ebrei o dal mandarli nei campi di lavoro forzato? No, affatto, perché il risultato è precisamente lo stesso; uno viene alienato dai propri amici o familiari; uno viene trattato come essere inferiore, degradato, un “DB”(vedi glossario), o un “Wog”(vedi glossario), perché uno non va d’accordo o non sorride al dittatore, coi suoi mandati e con la sua versione della “Scientology intollerante”.

Ci son voluti alcuni anni prima che il mondo si svegliasse e osservasse le sue omissioni, per il loro disaccordo con i crimini che venivano commessi contro l’umanità durante la Seconda Guerra mondiale. Fu solo 70 anni fa, meno di una vita fa. Ora si spera di poter svegliare abbastanza persone, portarle a vedere come David Miscavige, l’auto-dichiaratosi Presidente del Consiglio e dittatore di Scientology, non è diverso da ogni altro tiranno intollerante e autoritario – che sta, mentre parliamo, facendo esattamente ciò che ogni altro dittatore ha fatto prima di lui. Separare i campi, tirare una riga, lavare il cervello alle persone, attraverso la propaganda e le campagne interne su “Gli altri sono cattivi” e le usa per giustificare la commissione di crimini contro le persone. È lo stesso modus operandi di ogni tiranno delle epoche passate.

David Miscavige non possiede Scientology. Proprio come Hitler non possedeva la Germania e Stalin la Russia. Quando le persone si sveglieranno, capiranno che un qualche falso due di picche si è sistemato all’interno e ha dichiarato che i diritti gli appartenevano – e questo può essere disfatto in un secondo, se abbastanza persone si alzassero gridando “NO!”

“Se si considerano le guerre di religione, i quaranta scismi dei papi che sono stati quasi tutti sanguinosi, le menzogne, che sono state quasi tutte funeste, gli odi inconciliabili accesi dalle differenze di opinione; se si considerano tutti i mali prodotti dal falso zelo, gli uomini… da molto tempo hanno avuto il loro inferno su questa terra. Il diritto all’intolleranza è assurdo e barbaro: è il diritto delle tigri; è anzi ben più orrido, perché le tigri non si fanno a pezzi che per mangiare, e noi ci siamo sterminati per dei paragrafi.”

Voltaire – 1765.

50 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology indipendente

IL NOSTRO SCOPO

SIETE SCIENTOLOGIST INDIPENDENTI ? PENSATE CON LA VOSTRA TESTA !

E’ stato inserito a pie’ di pagina lo scopo del Blog,

riteniamo che sia importante la sua lettura

in quanto questo e’ il motivo per cui la Reception e’ nata.

Ognuno di voi qui’ e’ il benvenuto ed e’ libero di pensare con la propria testa

l’unica cosa che chiediamo e’ il rispetto del nostro scopo.

Noi uniamo linee di comunicazione tra voi

ed altri Scientologyst Indipendenti,

sta a voi la responsabilità’ di trovare

il miglior Auditor, C/s, Supervisore, Ufficiale di etica,

Chiaritore di parole, Qual Sec o qualsiasi altro

terminale necessario e voluto

per VOI.

Siamo al vostro servizio

affinche’ possiate ottenere

la migliore Via della Felicita’.

Con questo blog accendiamo una torcia nel buio pesto che ci avvolge. Lo scopo è di metterci assieme e lavorare con cooperazione.

Questo blog rappresenta il nostro sforzo per contribuire alla riforma della Chiesa di Scientology e per migliorare la funzionalità della tecnologia messa assieme da L. Ron Hubbard.

Il nostro scopo è di creare un futuro stabile per lo sviluppo di un network che consegni la tecnologia cosi come scritta e dettata dal suo Fondatore, L. Ron Hubbard.

Al momento, sembra che un approccio aperto e libero sia il più funzionale, dato che il metodo migliore per arrivare allo scopo ora è quello di utilizzare le centinaia di Auditor altamente addestrati e gli executive che sono fuoriusciti per salire il ponte all’esterno dell’influenza soppressiva della Chiesa di Scientology.

Una Scientology Open Source ha il potenziale di essere la risposta migliore ai bisogni del pubblico e per correggere gli errori quando occorre. Anche Ron lo sosteneva; “Il lavoro era libero, fate che rimanga tale”.

Ci siamo ritirati dall’attuale amministrazione, ma non dalla Filosofia e dalla Tecnologia di LRH, che continuiamo ad applicare nella nostra vita.

Alcuni Scientologist Indipendenti stanno lavorando attivamente per portare il tiranno davanti alla giustizia e per liberare quelli che sono sotto la sua influenza prima che vengano fatti più danni. Noi crediamo che si debba aiutarli.

Altri stanno consegnando la tecnologia di Scientology nel campo, cosi che coloro che cercano libertà spirituale possano continuare ad ottenerla in un ambiente sano e senza coercizioni. Sappiamo che meritano il nostro supporto e ci aspettiamo il loro aiuto come noi forniremo il nostro perché ciò avvenga sempre di più in futuro.

Fino ad allora, posteremo in questo blog e terremo discussioni per facilitare l’espansione della consegna dei gruppi di Scientology indipendenti. Pubblicheremo storie di successo e promuoveremo gruppi di studio e auditing. Continueremo a postare le vostre esperienze in Scientology con lo scopo e lo sforzo di riabilitare guadagni perduti e far avere nuove realizzazioni ai nuovi venuti.

Abbiamo inserito tanti link a siti di ispirazione che hanno altre informazioni che ogni Scientologist dovrebbe conoscere. Cerchiamo di essere d’esempio nella nostra conduzione di una sana comunicazione a due sensi con tutti. Aborriamo la “Disconnessione”, cosi come L. Ron Hubbard l’aveva cancellata, tale rimane per noi.

Se scoprite che questo blog contiene cose di valore, potete aiutarci spargendo la voce al mondo e linkandola al vostro blog o al vostro profilo nei social network.

I vostri commenti sono molto graditi, ma potete sempre scriverci per ulteriori informazioni: johnmina@libero.it

Grazie per la vostra partecipazione

5 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI