Archivi del giorno: 1 febbraio 2012

Tu, su chi punteresti?

Richard ha scritto

un commento al post di Davide

che riteniamo sia giusto evidenziare in quanto offre

un interessante punto di vista sulla scena attuale di Scientology.

Argomento su cui riflettere e da cui trarre spunto per il nostro agire

per il futuro.

Ciao ragazzi
Devo dire che nelle parole di Davide ho letto tra le righe un bel “Basta con le ingiustizie” e la cosa non può che trovarmi d’accordo.
In un commento precedente ho affermato che LRH ci ha lasciato 30 anni fa, commento che Paolo ha sottoscritto (grazie), c’è un motivo per cui ho fatto quell’affermazione.
Nei primi mesi dell’82 “qualcuno” ha cominciato le “grandi manovre” che lo hanno portato ad auto-incoronarsi “Leader” così da diventare l’illegittimo erede del Fondatore.
Anche se sembra strano, in tutto questo, c’è un risvolto positivo, da quel momento in poi, questo “Leader”, ha cominciato incosapevolmente a creare il più grosso movimento scissionista della Chiesa di Scientology.
Sembra pazzesco, ma ha “buttato fuori” Clears, OTs ed Auditors addestrati quindi, non ha fatto altro che arricchire il Field degli indipendenti con Personale Qualificato, oltre a questo molte persone del Pubblico si sono staccate dalle Orgs (penso che sia dovuto allo sfinimento).
Non credo che LRH abbia eletto l’attuale “Leader” a suo successore, non lo credo proprio, anche se venisse quì Ron in persona a cercare di convincermi, dovrebbe faticare parecchio.
Sono molto più propenso a pensare che il “Tizio” sia giunto a quella posizione tramite l’inganno, un incredibile inganno che coinvolge tutti gli Scientologist.
Vorrei veramente che Ron si presentasse quì adesso per fare una delle sue “Valutazioni”, per il momento, però, mi accontento di pensare a cosa potrebbe dire, mi immagino una cosa del genere:
“Attualmente le Chiese stanno andando nella direzione del MEST, sempre più MEST e fanno in modo che in altri si crei la necessità del MEST.
Gli individui che sono al di fuori delle Chiese hanno la pretesa di andare in direzione di un Goal Theta.
Ogni persona addestrata ha il sacrosanto diritto di applicare ciò che conosce al meglio delle proprie possibilità, la tua conoscenza ti appartiene, fanne buon uso.
Strumenti come l’Organigramma, la Scala di Consapevolezza e la Scala Amministrativa funzionano in maniera ottimale se applicati ad un unica “meta”, questa “meta” è Essere Liberi e farcela”.
Scusate se ho preteso di immedesimarmi in un punto di vista troppo alto per me.
Comunque, Francesco ha scritto in altri post dicendo che La Reception è un piccolo ed amichevole porto, personalmente penso che sia qualcosa di più: Un piccolo ma intenso Dato Stabile per gli Scientologist che si sono dissociati dalla Chiesa.
Due domande mi sorgono spontanee, la prima:
“Tu che sei all’interno della Chiesa vorresti essere trattato con disprezzo ed allontanato dalle persone che consideri tuoi amici”?
La risposta è logicamente NO, ogni altra risposta sarebbe sintomo di insania.
La seconda:
“Tu che sei all’esterno, tra gli indipendenti, saresti in grado di tendere la mano a chi sino a qualche giorno prima ti ha visto come fumo negli occhi e che oggi necessita di aiuto”?
In questo caso una risposta non è necessaria, perchè tu sai che è quello che già stai facendo!Penso che in queste due semplici domande possa essere racchiusa l’essenza dell’ingiustizia che colpisce tutti coloro che sono stati colti dalla piaga della “Disconnessione”.
Se fossi uno scommettitore e dovessi scegliere se puntare sulle Chiese o sugli Indipendenti, mi spiace ma non avrei dubbi, le persone che possono veramente farcela sono proprio gli Indipendenti, devono solo cominciare di nuovo a rivitalizzare uno scopo di gruppo che li accomuni durante il percorso, ma ritengo che sia una cosa abbastanza facile da ottenere.

Con Affetto
Richard

12 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente