Archivi del giorno: 10 febbraio 2012

Scientology ritratta, e fornisce spiegazioni.

Dopo un giorno di testimonianze, incluse le accuse di abuso e tortura, la Chiesa di Scientology RITRATTA dall’ingiunzione con l’ex ministro della Chiesa Debbie Cook, che vive a San Antonio.

Questa mattina, in corte, gli avvocati della Chiesa hanno accusato la Cook e il suo avvocato, Ray Jeffrey, di aver abusato della corte. Jeffrey nega quell’accusa, spiegando che stavano solo mostrando che l’accordo di non-divulgazione venne firmato sotto minacce.

Dopo un giro di abbracci, Jeffrey sembrò sorpreso che l’udienza fosse giunta al termine. Era qualcosa che doveva ancora digerire.

Davanti al giudice aveva detto che la Cook e suo marito sarebbero stati felici di restituire alla Chiesa i 100.000 $ che gli furono dati quando erano andati via, ma la Chiesa gli stava togliendo i mezzi per pagare. Sono stati tagliati fuori. La Cook si guadagna da vivere lavorando con altri Scientologist per promuovere la sua attività, e sembrava preoccupata di venire scomunicata. Jeffrey ha detto che i suoi clienti sarebbero stati pronti anche a firmare una cambiale, ripagandola poi in contanti.

Ricordate, questa udienza riguardava solo l’ordine di restrizione per tenere la Cook in silenzio fino a che la causa non fosse finita. La Chiesa l’ha denunciata per aver violato l’accordo di non-divulgazione che lei firmò quando lasciò la Chiesa. Stiamo parlando della e-mail che la Cook ha mandato la notte dell’ultimo dell’anno, la quale era critica riguardo alle incessanti richieste di donazioni da parte della Chiesa. Il vero processo inizierà tra alcuni anni.

La Chiesa ha rilasciato oggi una dichiarazione sugli sviluppi. Eccola:

La sola ragione per cui la Chiesa ha denunciato Debbie Cook e Wayne Baumgarten e ha emesso una ingiunzione preliminare è stata quella di far rispettare l’accordo fatto, non di fare commenti denigratori sulla religione di Scientology, sulle Chiese di Scientology e sui suoi parrocchiani o ufficiali ecclesiastici. La Chiesa chiedeva che tali patti venissero rispettati dalla Cook per ragioni buone e sufficienti. La Cook in passato aveva rilasciato dichiarazioni false e fuorvianti e la Chiesa temeva che lo avrebbe fatto di nuovo.

La Chiesa di Scientology della Flag Service Organization ha ritirato la sua mozione per l’ingiunzione preliminare cosi da precludere che la corte venisse ulteriormente usata come un forum da parte degli accusati per violare i diritti della Chiesa e dei sui membri con ulteriori dichiarazioni false e fuorvianti. Allo stesso tempo, il consiglio della Chiesa ha appreso con piacere che la stessa Cook ha ammesso i fatti e confermato entrambi gli accordi e il danno irreparabile causato alla Chiesa attraverso le sue azioni.

La Chiesa userà queste prove per cercare giustizia sommaria contro la signora Cook e suo marito.

Usare la corte per screditare ufficiali dedicati della Chiesa che non sono nemmeno parte di questo problema è ancora una volta un esempio dell’amara campagna di odio in cui la signora Cook si è impegnata, proprio come gli apostati a cui si è unita.

È anche evidente dalla sua testimonianza che l’intero scopo nell’aver violato il suo accordo è di estorcere altri soldi alla Chiesa.

La Chiesa si rifiuta di lasciarla continuare con il pretesto del privilegio giudiziario per screditare ingiustamente la Chiesa.

Ulteriori dichiarazioni, in violazione degli accordi di Cook e di suo marito, aumenteranno i danni che alla fine dovranno pagare.

L’estrema falsità delle dichiarazioni della Cook sono evidenti dal semplice fatto che, incredibilmente, in tre ore di testimonianze non ha fatto nessuna dichiarazione positiva su chiunque abbia mai incontrato nella sua pluridecennale carriera in Scientology.

Inoltre, vera o falsa, la sua dichiarazione circa il personale della Chiesa viola chiaramente il privilegio ministeriale.

La Chiesa intende utilizzare pienamente le sue procedure ecclesiastiche fondate nelle Scritture della Chiesa per esporre sia la falsa testimonianza della Cook che le sue trasgressioni ecclesiastiche.

L’accordo della Cook rende chiaro che tutte le dispute che la Cook e suo marito potrebbero avere dovevano essere presentate al Capo della Giustizia Internazionale della Chiesa per trovare una soluzione ecclesiastica, e fallendo quella farlo in contenzioso. La Cook ha fallito nel farlo e ha cosi rotto il suo contratto.

La Cook e Baumgarten hanno impropriamente usato il procedimento in corte per ingarbugliare la corte in problemi fondamentalmente ecclesiastici che possono essere evitati sotto l’egida del Primo Emendamento.

La corte non può interferire con i procedimenti di etica e di giustizia ecclesiastici anche quando la storia revisionista unilaterale della Cook fosse vera.

Lei era già stata espulsa dalla Chiesa e una corte non può interferire con quello senza violare il Primo Emendamento. Per oltre un secolo, la Corte Suprema ha reso chiaro che le corti devono astenersi dall’esaminare tali materie, che concernono la disciplina delle Chiese.

Proprio il mese scorso, in una decisione unanime della Hosanna-Tabor Chiesa Evangelica Luterana e Scuola v. EEOC (132 S.Ct. 694, 704 (Gennaio 12, 2012), la Corte Suprema ha riaffermato la proibizione di interferenze giuridiche con le libertà religiose e il potere di determinare le materie della disciplina e del credo interni alle organizzazioni, e ha spiegato perché ciò sia palesemente incostituzionale.

Il procedimento di ieri di questa corte viola chiaramente queste prescrizioni.

La signora Cook ha lasciato il clero della Chiesa oltre quattro anni fa. Dalla sua uscita, la Chiesa si è espansa molto di più – e particolarmente la dove lei ha servito, a Clearwater. L’espansione è coincisa con la sua uscita.

Lei non è a conoscenza della Chiesa odierna. Non ha mai presenziato in Chiesa negli anni come parrocchiana ed è diventata una Squirrel ed una eretica.

È evidente che la signora Cook è estremamente amareggiata di non far più parte della Chiesa.

La Chiesa è sempre stata fedele agli insegnamenti di L. Ron Hubbard. La Signora Cook  è stata espulsa dalla Chiesa per aver violato le scritture. Lei e i suoi amari compagni apostati non entreranno mai più in una Chiesa di Scientology.

*       *       *

Conferenza stampa di Debbie Cook.

Sono passate poche ore dopo che la Chiesa di Scientology ha sorprendentemente sollevato bandiera Bianca e ha rigettato i suoi tentativi di tenere la Cook e suo marito imbavagliati. Parlando con altri giornalisti che hanno coperto i fatti di Scientology per molti anni, non riusciamo a ricordare un altro periodo quando Scientology – che ha una lunga storia aggressiva e litigiosa – ha semplicemente rinunciato in questo modo.

Dopo che I giornalisti hanno chiesto a Ray Jeffrey dove finirà il caso da questo punto in Avanti, Debbie inizia a rispondere alle domande.

Per quanto riguarda i 50.000$ che ha preso dalla Chiesa…?

Debbie: Non volevamo i soldi. Infatti ci fu un maneggiamento per farci prendere i soldi, a seguire di ciò che venne detto nei video.

Jeffrey: Nel video di Wayne … lui si è alzato ed è andato via subito dopo aver firmato. Hanno dovuto riportarlo indietro perché non aveva preso su i soldi.

Debbie: I soldi servivano per convincerci e andare dove la Chiesa voleva che andassimo … ci venne detto di andare in un posto dove non volevamo andare.

Debbie: Dovremo ricostruire la nostra azienda. Avevamo una compagnia di marketing .. .molti dei nostri clienti erano Scientologist, e sono andati via.

Su Scientology …?

Debbie: Sono cresciuta in Scientology, tutta la mia vita. Sento che la religione di Scientology e il signor Hubbard sono persone gentili e che si prendono cura, e non voglio che le persone che non sanno nulla su Scientology sentano queste cose che sono successe e che si riflettono in malo modo sulla Chiesa. Perché la vera realtà è che queste cose arrivano tutte da una persona. Queste cose orribili provengono da una persona, e forse altri che sono stati spinti ad unirsi e a seguire l’esempio.

Debbie: Sento che questa cosa aiuterà la Chiesa … speriamo che ritorni alle sue origini, alla sua riginale bontà e gentilezza.

Le viene chiesto se le sue dichiarazioni, ciò che ha testimoniato, erano false …?

Debbie: Io prendo con molta serietà essere sotto giuramento, e ho assolutamente detto le verità. Aggiunge che avere un avvocato fa una bella differenza.

Debbie: Questo per me è stato davvero un procedimento di apprendimento. Non sono mai stata capace di parlare con un avvocato, e parlando con il signor Jeffrey ho imparato molto circa la legge e le protezioni che essa ti fornisce.

Le viene chiesto come potrebbe venire cambiata Scientology…?

Debbie: Spero che questo creerà un movimento di riforma interno.

Le viene chiesto quante altre persone, in un posto come Clearwater, sono sotto allo stesso tipo di controllo e costrizione?

Debbie: Le persone che arrivano ai più alti livelli della gerarchia della Chiesa, sono persone che hanno passato decadi lavorando con la tecnologia di Scientology, lavorando nelle parti base delle organizzazioni, e hanno avuto molte esperienze che gli hanno cambiato la vita, molto in meglio … ma non si vedono queste cose insane succedere finché non si arriva molto in alto e non si inizia a lavorare con questo particolare individuo … io sono rimasta 29 anni, un sacco di queste cose sono successe negli ultimi 7 mesi della mia permanenza. Ed è ciò che mi ha fatto prendere la decisione di andarmene.

Le ho chiesto, se è stata dichiarata dalla Chiesa Persona Soppressiva …?

Debbie: Al momento, non ne sono certa. Non sono stata contattata dalla Chiesa e non mi è stato mostrato nulla a riguardo. Ho sentito da altri Scientologist che gli è stato detto che erano stati dichiarati.

Le viene chiesto se è stata contattata dall’FBI…?

Debbie: No.

Le è stato chiesto quanto sia grande il movimento di riforma?

Debbie: Non lo so. Ciò che posso dirvi e che ho ricevuto più di un migliaio di e-mail di supporto dagli Scientologist da Gennaio a questa parte.

Le ho chiesto sugli Scientology che l’hanno denunciata su FaceBook. Alcuni di loro le hanno scritto privatamente dicendo di supportarla mentre pubblicamente la disprezzavano ….?

Debbie: Si.

Le viene chiesto se Scientology si riformasse. Potrebbe funzionare…?

Debbie: Se fosse guidata con i principi di Hubbard funzionerebbe bene. E, forse, qualcosa di più importante … non avrebbe nulla da nascondere.

Le viene chiesto se gli abusi di cui abbiamo sentito alla Base Int nella sua testimonianza fossero tutti gli abusi che sono successi…?

Debbie: Avete visto la punta dell’iceberg.

Bella intervista. Ne ho fatto un video, lo caricherò domani. Fino ad allora, saluti da San Antonio. Village Voice.


14 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente