Archivi del giorno: 11 maggio 2012

Che cos’era Saint Hill?

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Un po’ di Aria fresca direttamente dalle colline Inglesi di Saint Hill !

Parte 1- di: Agnes Hadley

Saint Hill era un posto dove andavi per essere educato ed addestrato come un Auditor Professionale Hubbard (HPA), conosciuto anche come un ascoltatore.

Veniva assunto dello staff per aiutare con il volume di traffico in arrivo. Era importante aiutare i nuovi arrivi con alloggio, la supervisione e le procedure di auditing, problemi amministrativi dei corsi e il maneggiamento dei materiali, ecc. Dovevano essere in grado di studiare e gli si doveva provvedere tutti i materiali per assisterli a raggiungere i loro scopi di diventare auditor professionali.

Per prima cosa si doveva avere l’esperienza pratica di audire un altro studente, quindi, quando si diventava abbastanza bravi, si poteva audire una persona dello staff e qualche volta una persona completamente nuova. I procedimenti iniziali, chiamati Gradi, vengono usati anche oggi, anche se vi sono stati aggiunti dei gradini tipo Life Repair e Drug Rd. Si facevano molte, molte ore di auditing prima che venisse permesso di passare la pratica e di classificarsi su un particolare livello. Ogni livello del corso aveva un esame teorico e uno pratico. Dopo quello si poteva fare un internato professionale sui livelli. Questo di solito veniva fatto dopo classe IV. Alla fine si diventava “Internati Ufficiali” su tutti i livelli e qualificati a consegnare qualsiasi livello da 0 a IV. Prima che il Saint Hill Special Breifing Course fosse disponibile, il più alto livello di addestramento di Saint Hill era Classe IV.

Finito il corso di addestramento fino a classe IV, si faceva il Saint Hill Special Breifing Course. Una volta completato ci si classificava come Hubbard Professional Auditor di Classe VI. Molti studenti che si potevano permettere tempo e soldi continuarono l’addestramento fino a classe VII, che era il famoso livello dei procedimenti di Potere.

Visto tutto l’addestramento che si faceva sulla consegna di questi famosi livelli, LRH dovette istituire una Unità Tecnica.

L’unità per l’auditing professionale venne chiamata Hubbard Guidance Centre, contratta in HGC. Quindi, per maneggiare la richiesta, furono nominati un Direttore dei Procedimenti, un Segretario Tecnico e un Amministratore del Corso con personale amministrativo.

Allo stesso modo, per maneggiare l’addestramento, la qualificazione e certificazione degli auditor venne istituito velocemente un Dipartimento dell’Addestramento. Con lavori e funzioni operati da persone professionali addestrate da LRH. A seguire fu messa in esistenza una Divisione Tecnica sull’Org Board, conosciuta come DIV 4. Che certamente giocò un grande ruolo nel far passare gli studenti attraverso i loro corsi.

Su ogni livello dell’addestramento si dovevano sostenere degli esami. Erano sempre esami scritti. Lo standard dell’addestramento era alto, grazie alla supervisione che teneva un’attitudine di tono alto tra tutti gli studenti. Gli esami venivano catalogati come Well Done, Very Well Done, o Flunk. Gli esaminatori erano rigidi e severi. Visto l’alto traffico di persone c’erano due esaminatori. Non veniva accettato meno del 100%. Se non si passavano gli esami scritti, si veniva mandati in un posto chiamato Cramming – una unità di correzione. Alcuni studenti passarono giorni interi a fare esercizi o a rileggere parte del materiale. Poteva diventare duro quando si dovevano rifare intere sezioni.

Tutti gli studenti che dovevano passare un esame erano nervosi, pensavano, “ho capito tutto? Ce la farò o no?” Passare gli esami era più un problema di preoccupazione che sedersi e fare l’esame stesso. A nessuno piaceva essere flankato e dover andare in Cramming. Uno si sentiva sempre male, un fallimento. Ci si ricordava dei giorni di scuola, quando non si superavano gli esami. Costava anche un po’ di soldi, visto che il Cramming veniva fatto pagare a parte e non era incluso nel pacco di addestramento. Il Cramming veniva addebitato a ore o giorni, in base a quanto era lunga la situazione da sistemare o a quanto tempo ci si passava. Il cassiere svolgeva il lavoro di occuparsi di ogni persona che usciva di là.

Se si osservavano gli studenti in Cramming, ci si meravigliava di come potevano permettersi di rimanere in quel posto per giorni e giorni. Ma in qualche modo che la facevano sempre e con il permesso della tesoreria, ritornavano sul corso.

Certificati e Conferimenti era un Dipartimento carino. Era dove venivano rilasciati i certificati e i conferimenti, sia per il livello di un corso che per i procedimenti o lo staff dell’amministrazione. Gli esami e le attestazioni venivano sempre fatti da esaminatori professionali, e sempre sul Meter di Scientology, con il preclear che teneva le lattine. Incluso nella procedura di attestazione c’era il problema dei dubbi o riserve che il PC poteva avere. Se c’erano segni di tali dubbi, l’esaminatore andava dal Segretario della Qualificazione. Qualche volta, per via di questo, il caso veniva mandato in Revisione.

Nei primi giorni, i muri della divisione di Qualificazione erano pieni di certificati di LRH. Mostravano quali livelli dei procedimenti aveva completato – tutti firmati col suo nome e certificati dal Segretario della Qualificazione.

Avere un certificato non era facile. Si doveva lavorare duramente per ottenerlo. Tutti si assicuravano che uno avesse completato interamente il corso prima di ricevere il riconoscimento.

Tutti i certificati dei procedimenti venivano approvati dal Segretario della Qualificazione. Si ispezionava il Folder del Preclear, mentre questo aspettava. Alla fine gli veniva permesso di attestare.

L’organizzazione di Scientology era separata in Divisioni. Le quali erano ulteriormente divise in Dipartimenti. Ogni divisione o dipartimento aveva del personale per maneggiare qualsiasi cosa succedesse. Era molto simile ad una grande compagnia con delle posizioni dirigenziali, con una persona a capo di una sezione o dipartimento. Ognuno veniva addestrato e diretto a maneggiare quell’esatto lavoro. Era una struttura molto ben organizzata.

L’Hubbard Communications Office (HCO), era la divisione uno. All’interno c’era una sezione conosciuta come Dip 1 – Routing. Ogni nuovo arrivato, sia che fosse uno studente, uno staff o un preclear, passava attraverso questa sezione dove gli veniva dato un Routing Form, che iniziava dalla Reception. Si trattava di un modulo con i nomi dei dipartimenti e si dovevano visitare nel corretto ordine. La receptionist, normalmente, era una giovane donna su di tono. Ti accoglieva con un, “buongiorno! Benvenuto a Saint Hill“, e ti inchiacchierava un pochino prima di registrare il tuo arrivo. Quindi, ti chiedeva per quale servizio eri arrivato, o qualsiasi altra cosa importante, poi ti passava al dipartimento 3, per il permesso (le questioni di sicurezza), infine ti indirizzava verso il successivo ufficio.

C’era una sezione che maneggiava la giustizia, si occupava delle controversie che insorgevano. Poteva trattarsi di protezione dei membri dello staff o problemi riguardanti la sicurezza di tutto il posto o per situazioni personali. Maneggiava la giustizia usando le statistiche di ogni posto.

Ogni settimana venivano fatte delle valutazioni sul lavoro per vedere come le persone stavano andando sul loro posto. Venivano accertati i prodotti e l’incaricato delle statistiche teneva dei grafici per ogni posto (per le persone incaricate di quel posto). C’era una persona che si occupava delle funzioni come impiegato dei grafici. L’intero dipartimento era conosciuto come Ispezioni e Rapporti.

L’ufficiale di etica controllava se eri in ritardo al mattino o all’appello, sia come studente che preclear. Controllava la tua produzione. Se tutto è a posto venivi rimandato sullo studio, o al tuo posto di lavoro, o in seduta. Alla prima mancanza volta venivi avvisato. La seconda volta che ti veniva dato un rimprovero. La terza volta si doveva rimanere dopo le ore di studio ad aiutare ad imbustare le lettere o ad aiutare con la spedizione del l’Auditors, una rivista che usciva ogni tre mesi. Non importava chi eri, le stesse regole si applicavano a tutti, anche agli Executives.

In quei giorni, l’ufficiale di etica era una donna canadese. Nessuno ha mai osato calpestarle piedi. Non accettava sciocchezze. Era molto rispettata da LRH e piaceva anche agli altri, era molto brava nel suo lavoro. Per lo staff e il pubblico era una certezza e si fidavano di lei. Farle visita non era una cosa brutta. Si sapeva che avrebbe maneggiato il problema è che all’uscita si sarebbe rimasti completamente soddisfatti. Visitarla era una sorta di piacere.

Ogni giorno gli studenti le fischiavano dietro, particolarmente gli uomini. Ma lei prendeva tutto a ridere, salutandoli mentre passava per andare nel suo ufficio. Gli studenti pensavano che flirtare con l’ufficiale di etica l’avrebbe convinta a essere più morbida nei loro confronti.

Quando ci si accreditava, si visitava Mary, il Registrar. A quei tempi il Registrar era un amico su cui potevi contare, ti indirizzava al tuo corso e rispondeva a qualsiasi cosa tu volessi sapere. Mary era abbastanza anziana ma estremamente abile. Prima di arrivare a Saint Hill aveva un lavoro di consulenza. Aveva dei modi che ti facevano sentire a casa. Era anche molto abile a farti pagare il tuo prossimo servizio! Era sempre in grado di darti un buon consiglio, ogni volta che passavi da lei ti sembrava di aver raggiunto qualcosa. Il suo ufficio era estremamente presentabile. C’erano sempre dei fiori e ti veniva offerto thè o caffè, e qualche volta degli eccellenti biscotti. Quando avevi finito ti diceva, “arrivederci! E ricorda, torna a visitarmi per qualsiasi problema. Ok?” Quindi ti mandava alla persona successiva del tuo Routing Form – il cassiere.

Mike era un cassiere amichevole e aveva sempre il sorriso sulle labbra. Sapeva esattamente quanti soldi avevi sul tuo conto. Si prendeva del tempo per parlare con te, rispondeva alle tue domande e faceva in modo che iniziassi il tuo corso. Quando ti addebitava i soldi dal conto, diceva, “buon soggiorno, non esitare a visitarmi se hai delle domande“.

Tutti i corsi venivano fatti nella cappella o nel padiglione. L’auditing, fino a che non venne completato il castello, veniva fatto nelle baracche. Ogni giorno si lavorava duramente, dalle 9 del mattino a mezzogiorno, e poi, dalle 13 fino alle 6 di sera. Alla sera c’era la Foundation dalle 19,30 fino alle 22. Non si era mai tempo di rilassarsi, guardarsi in giro o impigrirsi! Venivi continuamente tenuto sulle spine perché la gente aveva bisogno della tua attenzione…

Ringraziando Adriano che ci ha fatto pervenire le foto, pubblichiamo la copertina e la pagina dove viene riportato Paolo Fachinetti come traduttore 🙂

24 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Org Ideali