Un Ponte sull’ETERNITÀ

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

UNA STORIA D’AMORE

“Bene, che giorno è oggi? OK, 13 maggio AD 62…..che il Futuro abbia inizio, stati di Consapevolezza più elevata vi stanno attendendo. Buona fortuna”!

Durante i festeggiamenti per il completamento di NOTs

mio e di Luana, Richard ci ha mandato un messaggio.

Vi invito a Leggerlo, valutarlo, commentarlo,

rielaborarlo…..

Insomma, se volete, fatelo un po’ vostro

e trovate la Chiave.

Che lo vogliate o no,

ci troviamo innanzi al

rinascimento per Scientology,

Un ponte libero

privo di monopoli.

Buona Lettura.

Ciao ragazzi

Innanzitutto volevo complimentarmi con voi per il vostro Auditing e per i risultati raggiunti.
Bravi, un ben fatto a Francesco e Luana.
Un grosso riconoscimento va dato anche ad Ignazio per l’ottimo lavoro che sta svolgendo e per la buona notizia di qualche giorno fa riguardante un nuovo Auditor di Classe IX.

Ora, senza sminuire i risultati che avete raggiunto, anzi, complimentandomi ancora molto, credo che me ne andrò allegramente off-topic.

Penso anche che ruberò qualche puntino a Diogene nel tentativo di metterlo nel posto giusto.

Diverso tempo addietro è stato dato lo start ad un particolare programma di ricerca, diverse dottrine filosofiche sono state prese in considerazione e la scelta di Paolo è caduta su una di esse.
Non ci bastava che Ron ci nominasse i Veda come i precursori di Scientology e non ci erano nemmeno sufficienti gli elogi verso il Buddismo: abbiamo perciò deciso di inoltrarci in “altre pratiche” per estrapolare il maggior numero di informazioni possibili.

Questa ricerca ha preso diverso tempo ma la cosa sorprendente è accaduta nel momento in cui abbiamo confrontato tutti i dati raccolti da ognuna delle persone coinvolte.

La domanda alla quale stavamo cercando una risposta era: “Come ha fatto Ron a gettare le fondamenta di Scientology?… Da dove è partito”?

Ammetto che alcune risposte non verranno fornite perché possono sfiorare la fantascienza, quindi mi limiterò a sottoporre al vostro giudizio qualche dato interessante.

Non dovete credere ciecamente in questi dati, il presupposto è che “nessuna Verità può essere imposta”, ho solo la pretesa che chi legge si prenda la briga di valutare personalmente queste informazioni.

Ebbene, dai risultati ottenuti è stato abbastanza semplice estrapolare il punto di partenza ed il punto di arrivo di ogni singola filosofia spirituale presa in considerazione.
Questa stessa cosa accomuna anche Scientology, siamo riusciti a vedere esattamente dove comincia e dove finisce il Ponte, così come tracciato da LRH.

Da questo abbiamo rivalutato l’enorme lavoro di Ron mettendo l’accento su cose alle quali in precedenza si era data un’importanza minore.
Un paio di elementi sono diventati dati stabili per il lavoro che avevamo in mente di svolgere.

Il primo dato molto semplice è che il vero gradino di inizio sul Ponte è molto simile a varie tecniche meditative delle varie discipline orientali prese in esame, sto parlando dell OT TR0.

Può sembrare strano ed addirittura troppo semplice, ma se questa informazione viene valutata correttamente si può facilmente notare come una persona cominci questo gradino portando con se un sacco di cianfrusaglie; spesso oltre a portarsi un corpo ed una mente si porta appresso pezzi della propria cucina e del proprio soggiorno, senza contare un paio di valigie per il cambio abiti.

Sebbene strano, il primo vero gradino sul Ponte coincide esattamente anche con l’ultimo, in questo caso mi sto riferendo ad un perfetto OT TR0 senza tutto il ciarpame che una persona aveva all’inizio, anzi, a quel punto, la persona si trova libera da mente e corpo e “Conosce” la vera libertà spirituale.

L’ OT TR0 è semplicemente un’armonica inferiore del pieno stato di OT.

Ogni Tecnica di Auditing è orientata a spezzare e togliere le catene che stanno intrappolando un Essere.
Lo scopo, come ben saprete, è quello di alleggerire il “Caso” così che un individuo si possa innalzare al di sopra dello stato nel quale si trova, così da raggiungere un ben più alto livello di consapevolezza.

Il Libro “Evoluzione di una Scienza” ci parla dell’analogia tra la Mente ed un calcolatore elettronico. Questo dato, oggi, può essere meglio compreso se la Mente viene accostata ad un ultra moderno e sofisticato Computer, un aggeggio pieno di programmi che partono automaticamente.
Spesso questo aggeggio si prende un virus, rallenta le sue prestazioni ed ha bisogno di assistenza.
Ora più che mai il lavoro di un Auditor acquisisce un valore estremamente elevato.

Ma c’è ancora un’altra cosa da prendere in considerazione, una cosa che abbiamo valutato attentamente col Senior C/S: si tratta della prima condizione al di sotto di Non-Esistenza.
A questo proposito Mirko ha riportato in un post precedente un’illuminante pubblicazione riguardo alla traccia del tempo…. Quello scritto ci dice chiaramente che il luogo in cui ci troviamo non è il nostro Universo: siamo a casa di qualcun altro.

Qui entra in gioco la Condizione di Confusione, condizione che ogni individuo normalmente applica dal punto di vista di un “Essere composito” cioè quell’insieme di Thetan-Mente-Corpo.
Alla lunga non riesce a far altro che dare la corretta risposta in ogni caso, ma con il risultato di trovarsi solo in Tempo Presente.
Da qualsiasi parte esso si giri incappa sempre nell’Universo in cui siamo ospiti “imposti”; non si vede null’altro che MEST.

Alla domanda “scopri dove sei”, la risposta invariabilmente corretta è “Qui”, ma se la cosa viene valutata in termini di un Thetan libero, tutto assume un’altra prospettiva… si ma… Qui dove?
Certo, potremmo disquisire sul fatto di essere intrappolati nel MEST oppure che il MEST abbia invaso il nostro Universo Personale. Quando arriverà l’esatta risposta e la persona la potrà tastare con mano, vi assicuro che si sentirà “beatamente imbecille”, un po’ come cercare gli occhiali mentre questi vengono indossati, oppure cercare una penna che si ha già in mano.

Mettendo ordine nel Proprio Universo, applicando gli esatti procedimenti con la corretta Tecnologia, possiamo fare un grosso passo in avanti verso la nostra Meta.

Partendo da questi due presupposti e riordinando l’enormità di materiale Tecnico rilasciato da Ron ci siamo trovati servito su di un piatto d’argento (quasi) gli esatti gradini del Ponte, esattamente come aveva previsto LRH.

Quanto scrivo può essere liberamente contestato, ed invito a farlo chi se la sente… però esiste un terzo ed ultimo Muro del Fuoco che deve essere affrontato.

Per affrontarlo è necessario essere Auditor addestrati con diverse ore “sulla sedia”, non è sufficiente essere un Solo Auditor, bisogna essere in grado di star di fronte e saper maneggiare anche il caso di qualcun altro, e questo ci dà un doppio risultato.

In realtà Paolo non sta facendo “altre pratiche”, non sta “mischiando tecnologie”, questo ve lo può tranquillamente confermare non appena rispunta dalla sua torre d’Avorio.

Non ho l’abitudine di valutare le persone per “sentito dire”; il nostro Senior C/S a volte asserisce di essere un buon Auditor ma un pessimo psicologo… aggiungerei qualcosa a questo: “Credo che come psicologo sia addirittura terribile, ma è sicuramente un Ottimo Auditor”.
E’ una cosa che ho avuto modo di sperimentare all’inizio del 1980, TRs così fluenti e naturali li ho riscontrati solo in un altro Auditor italiano, Marco Rota.
La sua abilità nel percorrere un procedimento sino al suo corretto EP non è da mettere in dubbio, oltretutto è un abile C/S.

Grazie a lui ed alla ricerca che sta portando avanti possiamo affermare di avere nuovamente un Guida Tecnica di Valore.
Le allusioni ad “Altre Pratiche” sono, per questo motivo fuori luogo. Mi spiace che per questa ragione venga preso in giro e denigrato; le offese a volte sono fastidiose, ma tendiamo molto a dargli il peso di moschini spiccicati sul vetro dell’auto.
Una bella lavata al parabrezza e tutto sparisce.

D’altro canto, chi offende si troverà, suo malgrado, nella scomoda posizione di dover rivalutare la persona che sta invalidando… mi spiace, ma dovrà farlo, e più diventa offensivo, più il boccone che dovrà ingoiare sarà amaro. (Nessuna minaccia deve essere intesa in quanto scrivo, la cosa più bruciante potrebbe essere quella di dover ammettere la propria stupidità.)

Molti anni or sono, un gruppetto di ragazzi con un estro veramente artistico ha creduto in qualcosa.
Dall’intenzione di quel piccolo gruppo di persone, poco alla volta ne sono state coinvolte altre e nel giro di qualche anno abbiamo avuto una delle Org di maggior spicco a livello Mondiale, “Milano Org”.

Quel gruppo di ragazzi (ormai non più tanto ragazzi) partito da quel di Brescia in ere passate, è riuscito a dar vita a qualcosa di spettacolare; ora questa Creazione sta nuovamente avendo luogo esattamente qui, da dove tutto è partito.

Volete l’Org Ideale?… eccola, LaReception!
Magari qualcosina da sistemare o da mettere in ordine ancora c’è… ma delle basi piuttosto solide sono state gettate grazie al lavoro di tutti quanti.

A questo punto non me la sento nemmeno più di criticare Miscavige I casi sono due: O conosce i dati dei livelli superiori e non li vuole mettere a disposizione di nessuno, o molto più facilmente Non Li Ha!”

Quindi viene logico pensare che non sappia cosa fare.
Quei Materiali andavano cercati e scoperti.
Forse ci stiamo solo illudendo, ma sappiamo di aver trovato qualcosa di valore.
Noi crediamo di avere qualche dato in più e questo ci avvantaggia enormemente, quindi, come abitualmente scriveva un mio vecchio Amico:

“Bene, che giorno è oggi? OK, 13 maggio AD 62…..che il Futuro abbia inizio, stati di Consapevolezza più elevata vi stanno attendendo. Buona fortuna”!

Con affetto

22 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente

22 risposte a “Un Ponte sull’ETERNITÀ

  1. Gonos

    Prendo spunto da un pezzettino del lungo saggio di Richard.
    In passato bresciani sono stati i pionieri in Italia per la diffusione della Chiesa (quando ancora perseguiva i principi di Ron) ed ora per il movimento indy.
    Per quanto riguarda Scientology sicuramente Brescia è un sito in continuo fermento; ci sono un movimento ed una randomity speciali .
    Un’attrazione verso questa filosofia che ha certamente una spiegazione.
    Gonos

  2. Paolo Facchinetti

    C’è un rapporto molto semplice che ha a che fare con una via evolutiva. Il rapporto fra thetan e bank. C’è il thetan da una parte ed il bank dall’altra. Si può agire su entrambi i fattori per evolversi: diminuendo il bank tramite l’auditing da una parte e migliorando le conoscenze, la centratura e la capacità di confronto del thetan dall’altra. Da un certo punto in poi è indispensabile agire su entrambi i fattori, che in un certo qual modo possono essere anche rappresentati dal ponte auditing e dal ponte training. Sicuramente un aspetto influenza l’altro. Il particolare “flow” nelle comunicazioni di Richard che molti di voi avranno percepito non deriva solo dall’auditing che ha fatto prima e dopo OT VII ma anche da un lavoro fatto su se stesso attraverso lo studio di altre filosofie spirituali. “Un dato ha valore nella misura in cui viene valutato in base ad altri dati di grandezza paragonabile” leggiamo nel Manuale fondamentale di Studio. Ci sono persone che si vantano (!!) del proprio stato raggiuntano. Come è possibile vantarsi per un proprio stato senza accorgersi che così facendo si sta nutrendo il proprio ego e quindi,scientologicamente parlando, si è fuori valenza?! Eppure c’è gente che si vanta di essere OT o un grande auditor e usa questo vantarsi per mettere gli altri dalla parte del torto. Vedete… Scientology ha un enorme merito, al di là delle tecniche di auditing che ha sviluppato: quello di aver razionalizzato e reso chiari termini e concetti che in altre vie spirituali erano espressi in modo più enigmatico o con terminologie non facilmente utilizzabili da degli Occidentali, quasi sempre digiuni di qualunque altro percorso spirituale. Ma questa grande facilità di apprendimento ha anche il suo rovescio della medaglia: se il thetan non si connette alla mente (e questo in Scientology è facile che accada) si corre il rischio di creare dei Clear Cannibal o degli OT VIII Cannibal. Recentemente ne abbiamo avuti dei fulgidi esempi. Quindi è auspicabile ed è quasi naturale che nel proprio percorso evolutivo (alcuni al percorso evolutivo preferiscono l’appartenenza al branco) nasca l’esigenza di confrontarsi con altri linguaggi spirituali per poi tornare a quello che ci è più familiare, ma con un’altra consapevolezza. Se una persona ha una grossa drammatizzazione, se lancia ad esempio il gatto dalla finestra perché ha litigato con la moglie, gli è facile riconoscere poi che quella drammatizzazione non era lui, che era cioè fuori valenza, ma sulle idee fisse, le abitudini, i concetti è molto più difficile, ed è per questo che è importante nutrirsi di quei flow e di quei punti di vista sufficientemente elevati o sufficientemente theta che ci permettano di disidentificarci da quelle identità e valenze altrimenti non molto facili da individuare. Altri linguaggi, altri punti di vista, altri flow sono importanti per il thetan quanto l’andare in vacanza ed il cambiare aria per l’essere umano immerso nelle sue dinamiche. Il meccanismo di tutto questo è stupendamente descritto nella sua struttura nel bollettino “Anatomia di un facsimile di servizio”. Scientology ci dà la fantastica opportunità di poter maneggiare e risolvere le cause del nostro essere intrappolati in un corpo e nell’universo MEST, ma è un’opportunità che va coltivata e attuata in un contesto favorevole. Io ho le mani e qundi ho l’opportunità di premere sulla maniglia e di spingere la porta affinché si apra, ma se tiro dalla parte del battente rafforzerò notevolmente la muscolatura del mio braccio, diventerò molto esperto nel premere sulla maniglia, ma la porta non si aprirà mai.

    • Ottimo spunto di riflessione e partenza nell’universo fisico Paolo, questo ha anche adirato qualcuno che goliardicamente ha scritto in stile “scientologicamente/determinato” come direbbe Paolo Grazioli.
      Dalla quantità’ di errori in ortografia e lettere al posto di altre, sorrido pensando, fuori valenza il ragazzo…. Che cosa sei ? 😀

    • Molto ben scritto Paolo. Scientology infatti deve essere di ausilio alla VITA e non la VITA di ausilio a Scientology Inc.
      Apriamo questa porta suvvia!!

  3. i puntini di Diogene...

    Del filo di Arianna si fece una mezza calzetta… (peccato!?…)
    Ronquiescat… may Ron rest in peace…

    … pure meditation sound…

  4. Trovo che il TR 0 sia un’ottima “chiave” per ottenere quell’armonica di OT di cui parla Richard. Spesso i grandi segreti sono sotto il naso di tutti e, proprio per questo, molto ben nascosti. L’essere in tempo presente è uno stato potente, non vi sono aberrazioni e puoi proiettarti verso il futuro senza i freni e le paure imposti dal bank.
    Guido

  5. X Giulio@hotmail.com , quella te la faccio dopo FURBO .
    ESEMPIO: quando tu alla prima domanda mi rispondi per esempio ” un coglione”
    alla seconda mi rispondi probabilmente ” Sono Io”

    Vai per la tua strada, vai con il tuo Dio.

  6. Tony Pacati

    È successo un fatto stano!…
    Paraponzi ponzi po!
    2 giorni fa ne ho combinata un’altra. Partito all’alba per fare 400 km con il mio furgoncino per una consegna, sono arrivato a destinazione ed ho scoperto che avevo sbagliato ad inserire l’indirizzo nel navigatore e mi trovavo a 16 km dal luogo dove dovevo andare. Leggermente contrariato, per non dire incazzato, rimetto in moto per raggiungere la corretta destinazione, in mezzo ad un intenso traffico e già molto in ritardo.
    A metà strada, mi ritrovo con davanti una Volvo che procede a meno di 40 all’ora, resisto per un po’ e poi caccio la feccia e tra un porc. ed un vaff. lo sorpasso. Peccato che il Volvo mi toglieva la visuale e non ho notato una pattuglia della polizia 100 metri piu’ avanti che prontamente mi ferma.
    Avevo sorpassato su un dosso, con la riga continua ed ero senza cintura di sicurezza!
    Si avvicina un poliziotto incazzatissimo che mi annuncia che ho accumulato abbastanza infrazioni da togliermi tutti i punti della mia patente e quelli della mia progenie, che dovrò fare un mutuo ipotecario per pagare la multa e poi, dopo una pausa, ci ripensa ed aggiunge che la patente potrebbe direttamente sospendermela. Farfuglio qualcosa per giustificarmi e spiegarmi e lui mi zittisce con un “non me ne frega niente”. Per un attimo (0,5 secondi) mi calmo, osservo la situazione e mi chiedo:: quale è l’esatta fonte di tutta questa sua rabbia? Ed ho la sensazione di “localizzarla”, poi la cosa passa subito, e mentre il poliziotto va a parlare con la sua autoradio io sprofondo in una normale disperazione e con il mio testone tra le mani inizio a fare i conti di quanto tutto questo mi costerà ed a pormi le domande da “vero” scientologo: che cosa ho fatto IO per attirarmi tutta questa sfiga? Progettando cicli di etica che non escludono l’uso di un cilicio e un po’ di auto fustigazione.
    Dopo 5 minuti il poliziotto torna, la faccia sempre da duro, mi rimette in mano la patente ed il libretto e dice “si metta la cintura e non faccia più queste manovre”. Poi si gira e se ne và. Io gli lancio un bel GRAZIE che lo colpisce in piena schiena, metto in moto e riparto (con la cintura ben allacciata!)
    Per i primi 10 secondi penso esaltato: cazzo cazzo cazzo sono OT OT OT!
    Poi penso per 5 minuti, ma quale OT e OT? Ho solo avuto una botta di culo!
    Poi dopo mezz’ora penso: ma popò di cretino, è mai possibile che non vuoi mai prenderti il merito di combinare qualcosa di buono, a volte, nella vita?
    Ci rifletto un po’ su e decido, SI! MELO PRENDO IL MERITO!
    E resto su di tono sino a sera.
    Magari non lo pubblicheranno su ADVANCE, ma melo pubblico da solo sulla RECEPTIONS.
    Che dire di tutto questo?
    Forse è questione di provarci…
    Forse è questione di crederci…
    Forse è questione di insistere…
    Forse è questione di esercizio…
    Forse è questione di sapere…
    Forse…

    dedicato a Diogene, B o B e Orlando, (ma anche a tutti gli altri)

  7. Candido

    Tony, prova a farlo ancora una volta. Se ci riesci per due volte di seguito è un vero fenomeno OT!! Ahahahah!Bravo comunque… ti è andata bene!

  8. Tony Pacati

    E’ già la seconda volta che faccio una cosa simile, adesso aspetto la terza. Tre indizzi fanno una prova, e magari fanno anche un Fenomeno!

  9. M

    Come al solito sono molto d’accordo con Paolo… quello che dice Richard è invece molto affascinate.

    “Altre pratiche” credo significhi: “fare qualcos’altro in contrasto con Scn, mentre fai Scn” ; tipo andare dallo psicologo, tipo fare meditazione trascendentale, tipo fare self auditing, oppure confessarsi dal tuo prete cattolico… è come prendere l’aspirina perché te lo ha detto il medico, mentre sei in auditing con il tuo auditor. Cioè usare una tecnica, mentre ne stai usando un’altra, può essere che ne esca un pasticcio.

    Ma se non è in contrasto, o se non la pratichi in contemporanea (cioè non mischi 2 tecniche, o 2 farmaci che contrastano… per esempio non puoi prendere un farmaco anticoagulazione mentre hai una ferita che sanguina… ) allora è tutta cultura: “Ciò che non fa male ingrassa”.

    “Altre pratiche” non significa che non devi conoscere la quantità di sviluppi e ricerche umane, religioni, filosofie, teorie scientifiche, politiche, religiose…

    Conoscere significa anche solo capire “il senso” di quella religione o filosofia… e questo “ingrassa”.

    LRH stesso ha studiato ed indagato molte altre pratiche, religioni, filosofie ecc. ecc. … perché negare questa conoscenza a chiunque altro?

    Conoscere il passato migliora il presente e progetta il futuro.

    LRH ha detto che Scn è apartitica e che accetta tutte le persone di qualsiasi religione… un buddista che viene audito è corretto che poi possa pregare il suo Budda , e/o cos’altro faccia come pratica religiosa.
    Se la mia religione cattolica mi dice che posso provare sollievo nell’inginocchiarmi sui banchi della chiesa e pregare Dio… beh, chi me lo può impedire?
    E’ questa un’altra pratica?

    Dunque se fare gli “esercizi fisici” di Falun Dafa o di Yoga mi da un qualche sollievo (da quel che ho visto sono esercizi di stiramento) e non contrasta con il mio auditor, o li pratico mentre non sono in auditing… perché no se ne ho un vantaggio psico/fisico?
    Altrimenti credo non potrei nemmeno più andare a farmi fare dei massaggi in qualche hotel SPA (“Salute Per mezzo dell’Acqua”), perché forse è in contrasto con qualche Hcob… .

    Conoscere è meglio che non conoscere… “se lo conosci lo puoi evitare, se lo conosci non ti uccide”.

  10. i puntini di Diogene...

    Le frittelle non le ha inventate nonna Cesira… c’è un mondo che gira…
    Già Cartesio ad esempio… pensava di pensare un pensiero…
    Chi frigge chi?…

    • Candido

      Molto interessante. La teoria Theta Mest chiaramente esposta. Si occupa anche delll’Ottava dinamica il temerario… senza aspettare l’OTVIIII!

      • i puntini di Diogene...

        Piaciuto?… Allora bèccati anche questa parte, se ti garba…
        Assodato che le frittelle dello zio Ron sono eccellenti, la domanda resta la stessa (direi, tecnicamente: ripetitiva) … chi frigge chi?
        (N.B. il verbo “friggere” può essere sostituito da qualsiasi altro verbo)…
        P.S. Le frittelle non sono (uguali) per tutti…

        • Candido

          Leggevamo Pascal e Cartesio, Voltaire e Rousseau sui minuscoli libricini della B.U.R. Biblioteca Universale Rizzoli. Alla difficoltà dei testi si aggiungeva la difficoltà di leggere su dei libri di dimensioni così ridotte. La cosiddetta “Scommessa di Pascal” fu forse il concetto che più di ogni altro mi convinse a seguire una via di ricerca spirituale (non dimenticando mai le belle ragazze naturalmente!).

  11. LIBERO

    Penso che I’ OT TR0 porti ad indicare uno stato OT, CREAZIONE e DISTRUZIONE istantanea senza tempo. Potrebbe benissimo essere. E potrebbe essere il primo stato OT. Cavolo l’ho pensato e ho gia fatto AS-IS, cosa stavo dicendo?

  12. LIBERO

    Qualsiasi esercizio o azione, come la corsa, la ginnastica, lo yoga che porta in PT è considerato un oggettivo. Ovvio che se fai meditazione e poi vai in seduta di auditing la cosa diventa alquanto strana… Come mischiare i TR con l’auditing, non sai se la restimolazione è dovuto alla seduta o ai TR.

    • Hai ragione libero, ricordo che chi e’ nell’area di non interferenza non può’ fare Tr’s o processing di Gruppo, mia mamma mi ha anche detto che in AO, durante il suo NOTS non poteva guardare TV.
      Sicuramente ci saranno riferimenti tecnici a riguardo e presumo, trattandosi di area di non interferenza, che saranno Confidenziali.
      Comunque, se sei Libero ( 😀 ), domani fammi uno squillo che devo chiederti una cosa. ( acc. ho fatto la battuta ! )
      A domani Libero !

  13. Paolo F.

    Ho tradotto così DM capisce bene! ^_^

    A Bridge Across Forever

    Hello folks,

    First of all I would like to congratulate with you for your Auditing and the results achieved.

    Bravi! A well done to Francesco and Luana.
    Big thanks must be given also to Ignazio for the excellent job he is doing and the good news regarding a new Class IX Auditor a few days ago.

    Now, without diminishing the results you have achieved, indeed, and still giving you all the compliments you deserve, I think I’ll go happily off-topic.

    I think also I’ll steal few dots to Diogene in an attempt to put them in the right place.

    Some time ago it was given the start to a particular research program. Various philosophical doctrines were considered and the choice of Paolo fell on one of them.

    It was not enough for us to know from Ron that Vedas were the precursors of Scientology, and it was also not enough that he raised Buddhism: we therefore decided to go inside “other practices” to extract as much information as possible.

    This research has taken some time but the surprising thing happened when we compared all the data collected from each person involved.

    The question that we were looking for an answer was: “How did Ron laid the foundations of Scientology? … Where did he start from”?

    I admit that some answers will not be provided because they could be felt like science-fiction, so I’ll just submit to your judgment some interesting data.

    You should not believe blindly in these data; the assumption is that “no truth can be forced upon someone”, I only claim that the reader will take the trouble to personally evaluate this information.

    Well, from the results obtained it was pretty easy to extrapolate the starting point and the ending point of every spiritual philosophy we considered.
    This same thing is also true for Scientology; we were able to see exactly where the bridge begins and ends, as laid down by LRH.

    From this we have reevaluated the enormous work of Ron focusing on something that previously was given less importance.
    A couple of things have become stable data for the work that we planned to do.

    The first fact is that the very simple step to start the bridge is very similar to the various disciplines of Eastern meditative techniques we considered. I’m talking about the OT TR0.

    It may seem strange and even too simple, but if this information is evaluated correctly, you can easily see how a person takes this step, bringing with him a lot of junk, and often taking over a body and a mind, brings in some pieces of his kitchen and living room, not counting a couple of suitcases for changing clothes!

    Although it may sound strange, the first real step of the Bridge coincides exactly with the last one; in this case I am referring to a perfect OT TR0 without all the garbage that a person had in the beginning. Indeed, at that point, the person is free from his mind and body and he “knows” the true spiritual freedom.

    The OT TR0 is simply a lower harmonic of the state of full OT.

    Each auditing technique is aimed at breaking and removing the chains that are trapping a Being.
    The purpose, as you know very well, is to lighten the “case” so that someone can rise above the state in which he is dwelling, so as to achieve a far higher level of awareness.

    The book “The Evolution of a Science” talks about the analogy between the mind and a computer. This fact, today, can best be understood if the mind is turning into an ultra modern and sophisticated computer, a device full of programs that starts automatically.
    This thing often takes up a virus, slows down its performance and needs assistance.
    Now, more than ever, the work of an auditor acquires an extremely high value.

    But there’s one thing to consider, something that we have carefully assessed with the Senior C/S: This is the first condition below Non-Existence.
    In this regard, Mirko in a previous post talked about a very enlightening publication about the time Track… That bulletin clearly tells us that the place where we are is not our Universe – we are at someone else’s home.

    Here comes in play the Condition of Confusion, condition that each individual usually applies from the point of view of a “Composite Being” that is, the set of Thetan-Mind-Body.
    In the long run, one cannot help but give in any case the correct answer, but with the end result of being only in Present Time.
    Whichever way we turn it, we always stumble in the Universe in which we are “forced” guests. And looking around, one can see only MEST and nothing else.

    When asked “discover where you are”, the correct answer is invariably “here”, but if it is evaluated in terms of a free Thetan, everything takes on another perspective … yes but … “here” where?
    Sure, we could quibble about being trapped in MEST or that the MEST Universe has invaded our Personal Universe. When we will get the correct answer and a person can try it first hand, I promise you, he or she will feel “blissfully idiotic”, a little like to look for your glasses while you wear them, or search for a pen that one has already in his hand.

    Just bringing order in our own universe, applying the exact processes with the correct technology, we can make a big step forward toward our goal.

    From these two assumptions and rearranging the great bulk of technical materials issued by the Ron we have been served on a silver platter (almost) the exact steps of the bridge, as expected by LRH.

    What I am writing can be freely challanged, and I invite who dare to try it to do it … but there is a third and final wall of fire that must be addressed.

    To address it, one should be a trained auditor with several hours “on the chair”. It is not enough to be a solo auditor, one must be able to confront and be able to handle the case of someone else as well, and this gives us a double result.

    Indeed, Paolo is not doing “other practices”, he is not “mixing technology”. He can pretty much confirm this as soon as he reappears from his Ivory Tower.

    I’m not used to judge people from “hearsay” and sometimes our Senior C/S claims to be a good auditor but a lousy psychologist …I would like to add something to this: “I think that as a psychologist he is indeed terrible, but he is definitely a good auditor.”
    It ‘something I was experiencing in the early 80s, such fluent and natural TRs I’ve seen only in another italian auditor: Marco Rota. His ability to run a procedure to its correct EP is not to be doubted. Moreover he is a skilled C/S.

    Thanks to him and the research is carrying on, we can say that we have again a technical guide of great value.

    The allusions to “Other Practices” are, therefore, misplaced. I’m sorry if, for that reason, he is ridiculed and vilified. The offenses are sometimes annoying, but we tend to give them the weight of little bugs smashed on the windshield of a car.
    A good wash and the windshield is clean again.

    On the other hand, the offender will, unfortunatly, find himself in the uncomfortable position of having to re-evaluate the person that he is invalidating. I’m sorry, but he will have to do so, and more he becomes offensive, more the morsel that he will have to swallow will be bitter. (There is no intention to threat anyone, the most unconfortable thing could be having to admit one’s own stupidity.)

    Many years ago, a bunch of guys with an artistic flair really believed in something.
    From the intention of that small group of people, little by little, many others were involved. In few years we had one of the leading Class IV Org in the World: “Milan Org”.

    That group of guys (now not so young anymore) leaving from Brescia long time ago, has managed to create something spectacular, and now again this Creation is taking place right here, from where all started.

    You want the Ideal Org? … Here it is, LaReception!
    Maybe there is a little something to fix or to put in order … but some solid bases has been laid down, thanks to the efforts of everyone.

    At this point I do not even feel to criticize Miscavige anymore. There are two possibilities: either he knows the details of the higher levels and he does not want to make them available to everyone, or, more easily, He Does Not Have Them!”

    So it is logical to think that he does not know what to do.
    Those materials needed to be searched and discovered.
    Perhaps, we are only fooling ourselves, but we know to have found something of value.
    We believe to have few more data and this is a huge advantage for us. So as an old friend of mine used to say:

    “Well, what’s the date today? OK, May 13 AD 62 ….. let’s the future begins, higher states of awareness are waiting for you. Good luck “!

    With love

    Richard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...