Archivi del giorno: 16 maggio 2012

DIANA HUBBARD

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

28 Maggio 1968

Una poesia scritta dal Luogotenente Diana Hubbard, dopo aver completato OT III.

_________________________

Il sole calò sulle basse colline ondeggianti

     E la foschia s’addensò in un turbinio argentato

          Vi fu il silenzio soffocante ed il crepuscolo d’autunno

               Che trasmutarono il giorno nella notte

 

Pianure sconfinate si stesero davanti a me

        Il verde manto erboso era tenero e dolce

                Purpurea la lontananza mi invitava al passo

 

Oh, che il dolore non fosse così acuto

     Oh, che i ricordi non fossero tormento

          Il viaggio è lungo e il cuore mio è pesante 

              Lontano dentro al buio da sola io procedo

 

E dove sta la terra del Latte e Miele?

 

Limpida luce dorata si spande nella notte argentea

     L’alba scintillante irrompe su nel cielo

          Disseminando suoi fiammeggianti araldi

             Vedo dritto lontano davvero questa volta

 

Latte e Miele è qualcosa di grottesco ed offensivo

         Gli Angeli sdolcinati insopportabilmente senza scopo

                Non c’è nessuno se non io a portare il peso

 

Assieme all’alba arriva l’angoscia

        E le lacrime trasfondono sollievo

  

Riprendo il viaggio come un Essere assai più onesto

 

Diana Hubbard

11 commenti

Archiviato in Casa Minelli, OT