Ordini dall’alto : LETTERA APERTA A DAVID MISCAVIGE

Siete Scientologist Indipendenti ? Leggete con attenzione !

Pubblico per intero il post di Richard che ci ha cortesemente inviato questa mattina, dà alcune risposte a noi vari condomini, ma soprattutto indirizza un messaggio al leader ecclesiastico della Cof$.

Vorrei dirigeste l’attenzione a quanto Richard dimostra di essere al di sopra o al di fuori di un presunto gioco/amore/odio  Chiesa/Indipendenti.

Se devo essere sincero e qualcuno mi chiede una dimostrazione di “amare incondizionatamente”,  son certo che Richard possa esserne un sincero esempio.

Vi invito a leggere e riflettere,  e’ questo il corretto punto di vista da adottare come Scientologist ?

A voi decidere come giocare……

Per rimetterci un poco in pari:

Un bacio a Diana che ha saputo incantarmi con i suoi occhi.

A Succi: di nuovo i miei complimenti per lo scrittore che c’è in te ….ed un saluto a chi ci ha lasciato.

Ora, tutti quei se….sembrano addirittura tanti, ma, stai tranquillo Ignazio, NOTs e Solo NOTs sono degli step vitali e nessuno intende invalidarli.
Si voleva solo dare un diverso punto di vista riguardo al Ponte, la via verso la Libertà Totale sembra diventato un grosso parcheggio: “Il parcheggio di Solo NOTs”.

A parte un’improbabile OT VIII creato dalla mente geniale di DM e del suo staff Tecnico, sembra che da quel punto in poi tutto finisca nel nulla.

Sembra che negli anni passati qualche previsione sia stata fatta, c’è da domandarsi se quello che sta succedendo sia frutto di accurate previsioni o pianificazioni oppure se è tutto un grande caso nato dal caos.

Scientology ha cambiato “mani”.

Nel corso degli anni si è avuto modo di osservare un paio di cose in azione, questi fatti sono citati dalla HCOPL 7 Agosto 1965 “LE PRINCIPALI CARATTERISTICHE DELLE PERSONE SOPPRESSIVE”.

All’inizio di questa Policy si legge: “E’ interessante, per l’individuazione delle persone soppressive, sapere che esse usano la “policy” per ostacolare lo scopo.

Da qui nasce il punto 1) LA NEGAZIONE DELLA POLICY SENZA CONOSCERLA E L’USO DELLA “POLICY” PER IMPEDIRE IL SUCCESSO IN SCIENTOLOGY E’ LO STRUMENTO PRINCIPALE DELL’SP CONTRO LE ORG.

Ma molto interessante è anche il punto 4) UN SP CERCHERA’ DI TURBARE E DI LIBERARSI DEI MIGLIORI MEMBRI DELLO STAFF.

Purtroppo queste azioni le ho viste troppe volte, sembra che a nulla serva rendere noti alcuni abusi ed ingiustizie, tutto quello che ne ho ricavato è stato un Non Enturbulation Order, quindi c’è qualcosa che mi suggerisce che le cose non stanno funzionando un granché bene.

Troppe persone di valore sono state allontanate dalle Org, spesso per motivi non chiari.
C’è stata una grande pulizia …a che scopo?

LRH voleva che Scientology fosse Libera, non che fosse in mani sbagliate, per questo motivo “loro” non sono in possesso dei Livelli al di sopra di Solo NOTs.

Come lo so?… non è per niente importante!
La cosa importante è che la Tecnologia di Scientology venga usata per liberare l’uomo dalla tremenda condizione in cui si trova, non va affatto usata per intrappolarlo ancora di più.

Comunque, non sto dicendo che DM sia l’ SP di questa intera faccenda, ammetto anche che abbia fatto delle cose completamente stupide ed insensate, perciò mi piacerebbe lanciare un messaggio assieme a voi tutti proprio a David….se siete d’accordo.
Spero, facendolo, di interpretare il pensiero che ci accomuna, proviamo….

Se non vi piace cestinatela senza timore.

“Caro David

Probabilmente non riceverai mai questa comunicazione, ad ogni modo abbiamo deciso di darti il nostro consiglio.
Molte persone si sono prodigate nello scrivere cosa c’è di giusto e di sbagliato in Scientology, noi abbiamo invece la pretesa di fornirti una ricetta per risollevare le sorti dell’intera baracca a livello mondiale.

Per prima cosa dovresti ammettere qualcuno dei tuoi errori, nessuno ti porterà via il tuo posto e questo ti renderebbe più umano agli occhi della gente.

Ci sono alcune cose che devi mettere in atto con una Time Machine di 5 anni.
La prima cosa è quella di creare 100.000 Auditor di Classe 8 con internato completato come da checksheet (solo 3 volte).
Nel frattempo premia le persone che ti hanno servito ed hanno servito le Org per tutto questo tempo, ci stiamo riferendo a delle persone di estremo valore, “gli Staff Members”!
In base al loro livello di anzianità dovranno fare una parte di Ponte, 5 anni Clear, 10 anni NOTs, 15 anni Solo NOTs.

Nei prossimi 5 anni devi diminuire i prezzi di tutti i servizi del 10% annuo, senza esitazioni.
Smetti di elemosinare soldi, è molto più facile fare soldi vendendo i servizi ed ottenendo che le persone avanzino sul Ponte. (da li in poi si rivaluterà la situazione)

Sospendi, momentaneamente tutte le SP Declare pubblicate, in un secondo momento molte di queste andranno cancellate perché sono particolarmente inique.
Richiedi una revisione di tutte quelle pubblicazioni fatte ai danni degli Scientologist ed accertati che la giustizia venga applicata in maniera corretta e cristallina.

Dove ci sono pratiche di rimborsi cerca di studiare la soluzione migliore, non è detto che chi lo abbia ottenuto non sia intenzionato a renderne una parte pur di poter rientrare nel gioco chiamato Scientology, magari altri potrebbero accettare il rimborso parziale così da poter contribuire e non essere buttati fuori.

Manda Guillaume in Mission a Milano per creare “Milano Advanced Org”, così che possano essere rilasciati il SHSBC, il Corso di Classe VIII e NOTs Audita, poi scegli altre Org meritevoli e fai la stessa cosa.

Dai spazio agli Auditor che vogliono creare sanità nel campo, non hanno mai “portato via” Pcs alle Org, (Forse un paio di volte lo hanno fatto…ma appoggia questa pratica)

Rendi più mite l’Etica, solo un pochino più mite, di modo che le persone possano di nuovo essere in grado di poter scegliere di adottare un codice Etico, sembra che in questo momento l’Etica abbia passato il livello di punizione e stia rasentando quello della tortura.
Ogni persona così trattata diventerà automaticamente un tuo nemico, lo stesso vale per le persone sull’ RPF, accorcia quel benedetto programma e rendilo più umanamente sopportabile, se terrorizzi le persone queste ti ubbidiranno, ma come gli volti le spalle scappano…non avrai amici fedeli con questi presupposti.

Punta sulla creazione di un grande volume di Auditor e di OT, rendi accessibile il Ponte a chiunque ne sia degno e che lo voglia veramente senza fare in modo che debba vendere la dentiera della nonna per poterlo pagare.

Minimizza la Golden Age of Tech, non lasciare che uno studente si autoipnotizzi e diventi più solido mentre parla ad un muro, alcune cose è bene impararle alla perfezione, ma ti chiediamo di valutare il fatto di aumentare i Supervisori, i Chiaritori di Parole, gli Auditor ed i Supervisori del Caso.

Fai in modo che il Pubblico nuovo si avvicini a Scientology senza timore, fai anche in modo che ogni persona sia soddisfatta “veramente” del servizio ricevuto e sopratutto….lascia che gli Staff di tutte le Org abbiano successo.

Questa è la nostra ricetta, se sceglierai di metterla in pratica risolleverai le sorti di Scientology e dove opererai creerai un flusso di denaro sufficiente a dare una mano all’economia di quel paese…

Se tutto questo accadrà entro i prossimi 5 anni potrà veramente esserci un futuro migliore per tutti gli Scientologist, diversamente ti ritroverai con gruppi avversari che cercheranno di ostacolarti e di portare allo scoperto ogni singola cosa stupida tu possa aver mai commesso.

Questa non vuole essere una minaccia, ma una semplice previsione di un futuro possibile.

D’altra parte chi sei tu? Non sei forse quel personaggio che può disporre di tutto il Power che proviene dalle Organizzazioni di tutto il mondo?
Se è così, allora smetti di preoccuparti del denaro e AGISCI.

Il tempo a disposizione per ribaltare la spirale discendente che ha colpito l’intera popolazione del pianeta terra non è poi molto e crediamo che con un’impeccabile applicazione del Codice d’Onore queste cose possano essere fatte.

In questo caso non stiamo valutando il maggior bene per il maggior numero di dinamiche, stiamo valutando qualcosa che abbracci tutte le dinamiche senza lasciarne nessuna esclusa.

Noi ci riteniamo comunque Scientologist Liberi, ma se quanto consigliato avrà un seguito, forse un domani, per una strana magia qualcosa di buono accadrà.
Riteniamo che sia nostro dovere lavorare in direzione di Chiarire noi stessi ed il nostro Pianeta.

Chi sono io?….nessuno, anzi, probabilmente non esisto nemmeno.

Da La Reception con affetto
Richard

107 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology indipendente

107 risposte a “Ordini dall’alto : LETTERA APERTA A DAVID MISCAVIGE

  1. Luigi Cosivi

    Esisti, per fortuna esisti.

  2. Libero

    Inutile… Non ci sono speranze. L’unica possibilità è l’indipendente. Richard lo sai anche tu che non ha alcuna intenzione propositiva. Quindi perche questa lettera aperta? Qual’è il vero scopo?

  3. A me la lettera a Dm piace; non tanto perché creda che possa “illuminare” quell’anima persa del piccoletto, ma per il fatto che puo’ far mettere l’attenzione di tanti Scientologist dedicati su alcuni dei più’ grossi punti out aime’ presenti nella chiesa e dia delle indicazioni molto logiche e razionali su cosa si potrebbe fare, in direzione di una scena ideale. Pare che le Realta’ si possano cambiare, se siamo in tanti a postularle … Un abbraccio. Guido

  4. Spartacus

    Grazie Richard per il tuo sentito riconoscimento nei miei confronti. Ti sei appena meritato una copia autografata del libro, ormai prossimo ad uscire.
    Complimenti a te per la stupenda lettera che hai scritto al “nostro” David: si sente che ti è sgorgata dal cuore.

    Il tuo desiderio è lo stesso di tanti scientologist, ma non solo di quelli che se ne sono, ahimé, andati. Sono convinto che la maggioranza dei fedeli vorrebbero le stesse cose da te auspicate e che la CofS fosse un posto ben più vivibile di quel che si ritrovano. Il fatto che continuino a calpestare il pavimento delle varie org, nonostante i disaccordi che possono avere, è solo perché pensano di non avere altra scelta se non quella.

    Per il resto… quel che hai espresso nella letterina avrebbe potuto essere sintetizzato in questo modo:

    “David, limitati ad applicare la tech nel modo standard così come descritto da LRH e vedrai quanta più strada faranno gli scientologist e quanto più power acquisterà Scientology agli occhi di tutto il pubblico.”

    Ma ovviamente ciò non rientra nel suo “carattere”, poiché altrimenti lo avrebbe già fatto e noi non saremmo qui a parlare di lui, della Chiesa e così via. Anzi, non esisterebbero nemmeno “la reception”, “l’indipendologo” e tutti i vari blog che ne denunciano le gesta. Se fosse questa la scena, forse, in questo momento, saremmo magari tutti quanti a festeggiare qualche bel completamento in cappella, uniti come lo eravamo una volta.

    Davide Succi

    • Rimane solo una cosa da chiarire: Cos’è standard?
      Chi ha in mano questa definizione si faccia avanti.

      • E’ chiaramente descritto negli Hcob e Hcopl cosa e’ standard, non vuol dire essere automi , ma essere in grado di eseguire le procedure . La scena ideale e’ aver piena conoscenza di cosa sta dietro alle procedure ed e’ per questo che e’ vitale progredire da entrambe le arcate del ponte. Certamente un Classe VIII rispecchia il mio personale Ideale di livello di conoscenza da raggiungere sull’argomento. Esistono anche HCO e Qual, 2divisioni fondamentali per salvaguardare il corretto conseguimento di questa consapevolezza.

      • Candido

        Tu quoque?… Non hai appena aderito ad un’associazione che si propone di consegnare solo standard tech??

        • Non mi riferivo a questo.
          Tanto per iniziare, rispondendo anche a Francesco; la Standard Tech non è solo gli esatti procedimenti di Scn, ma è sopratutto il metodo in cui vengono applicati, sia come processing che come correzione degli errori fatti. Il punto è che una persona può conoscere il metodo esatto di come applicarli (TRs, ciclo di Comm, ARC ecc…) ma può non avere più a disposizione l’esatto procedimento o l’esatto line-up di procedimenti creati allo scopo di chiarire la persona o renderla OT. Possono essere stati introdotti maree di arbitrari o cancellati pezzi di Tech che rendono impossibile o dimezzano l’efficacia della Tech.
          Un esempio è proprio ciò di cui parla Richard in questo articolo, riferendosi alla GAT. Dove sono stati introdotti una marea di arbitrari per allungare il percorso di training. Un altro esempio, se non ricordo male, quando venivano rilasciati nuovi RD di NOTs. E potrei andare avanti per ore e parlare di questo.
          Comunque Ron è molto chiaro su cosa sia, parla però al plurale riguardo alle tecniche, e quindi la mia domanda ha un senso ben più profondo di quello che a prima vista appare.

  5. Marco

    Come ho anche già detto nel post precedente, non riesco a comprendere veramente bene con quale intenzione Richard ha scritto questo commento, pubblicato ora come post…

    Si, l’intenzione sottostante la capisco, una lettera di buone intenzioni, una descrizione della scena ideale, spesso indispensabile per orientarsi (anche se noi qui lo sappiamo già qual’è la scena ideale).
    Ma sono rimasto un pò… perplesso per il fatto che la si indirizzi a DM: come è possibile avere ancora della considerazione per questo personaggio che ha portato allo sfascio (eufemismo) le intenzioni vere di LRH e Scn? Anzi che ha usato Scn in modo così perverso da farla diventare una trappola per thetan ben’intenzionati.

    Quello che mi lascia perplesso ed un pò basito è l’intenzione: lo scrivere a questo personaggio viola (verbo violare) tutte le policy e/o HCOB, o meglio ancora (senza scendere nell’idea di obbligo d’applicare meccanicamente le policy/Hcob), viola la propria integrità, la propria profonda conoscenza che rivolgersi ad un antisociale non solo è una perdita di tempo, ma sopratutto (ed è questo che mi lascia sconcertato di più) è assolutamente fuorviante per coloro che vedono/ascoltano/leggono e/ma non sono così ferrati sull’opportunità o meno di perdere tempo nel rivolgersi ad un SP.

    Non voglio essere frainteso, io cerco di applicare per convinta conoscenza (è vero per me) il principo/stile di concedee di essere…

    Ma nel caso di un SP… ? Beh, si concede di essere finchè non è dannoso per le dinamiche…

    Comunque… nel caso di un evidente SP è assolutamente vero che cercare di “convincerlo” di redimersi, non solo fa perdere tempo, ma si corre il rischio, per i meno ferrati sull’argomento PTS/SP, di pensare che “forse forse ho anch’io un pò di torto”… Un SP è molto molto abili nell’ insinuare dubbi nelle menti un pochino più scarse sul corso PTS/SP.

    Scusate la piccola polemica.

  6. Paolo F.

    Caro Marco, non vedo nessuna perdita di integrità in ciò che ha scritto Richard. Richard parla dal SUO livello di consapevolezza e come dici tu descrive una scena ideale, senza nessuna compromissione. Se poi pensiamo alle policy letter sull’argomento, vediamo che l’SP ha dei gradini che può compiere per mettersi in good standing e che il suo terminale è l’Ethics Officer. Se teniamo conto che siamo su un blog e non in un Org possiamo considerare che in questo post Richard ha assunto l’hat di Ethic Officer e ha indicato a DM le condizioni da applicare. Naturalmente avrà scritto pensando anche ai lettori del blog. Con questo non voglio dire che le tue osservazioni non siano intelligenti. Ci sono diverse verità o diversi punti di vista a differenti livelli.

  7. i puntini di Diogene...

    Ron ne ha parlato diffusamente e l’argomento si può approfondire, ma vorrei buttare lì i miei due denari di contributo…
    Come riesce un SP o un criminale a far funzionare le cose? Parecchi di loro sembrano avere un invidiabile successo, anche se è subito evidente che lo fanno a proprio esclusivo vantaggio. Ci riescono solo appropriandosi e poi pervertendo delle linee theta. Un criminale all’ultimo stadio non desidera altro che distruggere ogni traccia di theta e forse pensa che così facendo lui avrà “ragione” di essere pazzo in un mondo che lui vede impazzito. Una mente che sta scivolando verso la criminalità si aggrapperà fin che può ai valori sani di una società e, fingendo di sostenerli, opererà in realtà per indebolirli ed inquinarli con metodi apparentemente razionali ma con scopi iniqui, sconcertanti e falsamente dichiarati o nascosti. Siamo tutti più o meno in grado di vedere queste cose e queste persone nella realtà, vicina o lontana, che ci circonda. Eppure siamo ancora qui a chiederci come mai la maggior parte delle persone accetta di essere dominata, non tanto per paura, ma più per rassegnazione. Una personalità soppressiva (e per estensione ogni gruppo soppressivo) fa leva sul buon senso delle persone sociali, spinge con forza sul senso di responsabilità delle persone costruttive, moralizza e demonizza il senso etico delle persone buone, si appropria della creatività estetica e la riduce a merce di scambio… e così questa mistura di bene e di male, questo “implant di inerente sporcizia” sortisce l’effetto di rendere il soppressivo “giustificabile” dato che nessuno è perfetto o addirittura, in una considerazione estrema, lo rende un soggetto da imitare, uno stato da raggiungere, un punto di catarsi. Il vero SP “sa” di essere perfetto e che tutti gli altri si sentono imperfetti…
    Un SP imploderebbe o si sgonfierebbe in un attimo se gli si togliessero tutte le linee theta (sane e responsabili) che gli permettono di sentirsi vivo, a meno che non ritrovasse in sè, come ogni altra persona mediamente sana, quel tanto di theta autogenerato che gli consentisse seppur a fatica di rimettersi in pista… ma forse le brave persone sono ancora per vari motivi troppo compassionevoli o forse semplicemente servirebbe tanto di quel theta da poter far da balia a quegli SP che ne volessero succhiare, senza per questo provare nè pena nè rimorso.
    A parte le teorie, serve equilibrio… e se è vero che non si deve condannare nessuno, cominciamo col non condannare noi stessi.

  8. La cosa bella di questo blog e’ che ognuno puo’ esprimere liberamente le sue idee ed opinioni.
    Quindi perche’ no una lettera a DM.
    Inoltre non credo che lui sia l’unico “motivo” di tutto cio’ che riguarda Scientology nel bene e nel male.
    Credo invece che “abbiamo ” questa abitudine a delegare,incolpare altri di cio’ che noi stessi non “riusciamo” a prenderci responsabilita’.
    E’ un po’ come dire che se l’italia va male il mondo va’ male e’ “colpa” dei governati o delle banche.
    Ma poi noi stessi non ci interessa se la “nostra” banca usa i nostri soldi per investimenti non etici.
    E se poi quando si vota si vota “quello” perche’ tanto sono tutti uguali.
    Quindi credo che oguno di noi ha acconsentito a far si che cio’ accadesse chi piu’ chi meno.
    Non fosse altro per avere “qualcuno” a cui dargli dietro.
    La ” colpa ” e tua.
    Certamente non siamo sempre stati dei STINCHI DI SANTI.
    Forse e’ per questo che tolleriamo certi comportamenti da altri.
    E’ molto facile dire ” LUI E CATTIVO ”
    E’ piu’ difficile dire ” IO SONO O SONO STATO CATTIVO ” in alcuni momenti o vite passate.
    Messo in termini Scientologhese un po’ SP. ed un po’ PTS.
    Sai la ruota gira.
    Ciao

    PS. Anch’io di prima impressione ero in disaccordo sulla lettera a DM. ed avevo pensato che non e’ lui il problema altrimenti si sarebbe risolto..

  9. Molto interessante chissa se sui livelli OT troveremo qualche risposta ?

  10. Pier Paolo

    Non mi ricordo dove lessi questo dato: “è molto facile e semplice essere responsabili per qualcosa di bello e theta……molto meno per qualcosa di apparentemente oscuro e “distruttivo”….. il buon vecchio Ron in un momento di lucidità riuscì a vedere le cose per quello che effettivamente SONO!
    Ricordatevi che prima dell’ORDINE viene il caos……certamente recitare il ruolo del “cattivo” (l’SP) non piace a nessuno ma qualcuno NECESSARIAMENTE lo deve interpretare, altrimenti nessuna “evoluzione” può avere luogo!
    Come può apparire il ruolo dell’SP secondo questo punto di vista? E’ veramente così distruttivo come “superficialmente” appare?

    • Marco

      Mah Pier Paolo, io non credo proprio che un SP sia necessario ad una società… e “l’evoluzione” non dipende assolutamente dalla presenza di un SP…
      Gli individui e le società si evolvono perchè fanno ricerca e scoperta, perchè conoscono applicando ARC , che appunto come prodotto danno comprensione.

      La “massima” secondo cui “per sistemare una crisi ci vuole un guerra” (che come postulare una presunta evoluzione/risoluzione) è solo una buona giustificazione per permettersi di essere distruttivi. Queste affermazioni sono caz..ate.

      E’ vero invece che per far andare male le cose… beh, bisogna lavoraci su un bel pò. L’evolversi/l’evoluzione senza soppressioni andrebbero solamente in meglio di per sè, in modo naturale e graduale.
      Questa è la natura innata dei thetan: “un thetan è fondamentalmente buono!”. Non è questa una delle più determinanti conoscenze in Scn?

      E’ il servo meccanismo mentale che si è mal evoluto (o che non ci serviva in primo luogo) che ci ha portato a situazioni disastrose e ad avere SP … ; da presunto strumento di supporto (hardware) la mente si è rivelata una bella trappola, visto che mal influenza il thetan (fino a farlo comportare in modo malvagio). In realtà credo era questa l’agognata metà di LRH: trovare e risolvere (eliminare) questo non necessario servo meccanismo mentale/hardware (che poi contiene tutti questi software… e virus dei software).

      Cioè a dire che è invece l’ordine che veniva prima del caos, non come in apparenza sembrerebbe sia viceversa.
      Adesso siamo impegnati a ripristinare l’ordine nel frattempo andato perduto a causa di…

      Un SP è il prodotto di confusione/caos , che si è prodotto dopo dell’ordine che esisteva: “la verità viene prima delle menzogne” non il contrario.

      I FATTORI
      (Somma delle considerazioni e delle indagini sullo spirito dell’uomo e sull’universo materiale portate a compimento tra il 1923 e il 1953 d.C.)

      1 Prima dell’inizio c’era una Causa e l’unico scopo della Causa era la creazione di un Effetto.

      2 La decisione all’inizio, e per sempre, è la decisione di ESSERE
      3 La prima azione della condizione di essere consiste nell’assumere un punto di vista

      4 La seconda azione della condizione di essere consiste nell’estendere punti da osservare, ovvero “punti di dimensione”

      5 Avviene così la creazione dello spazio, poiché la definizione di spazio è: “punto di vista della dimensione”.
      La creazione dello spazio e di un punto da guardare rappresenta lo scopo dell’esistenza di un punto di dimensione.

      6 L’azione di un punto di dimensione consiste nell’avvicinarsi e nell’allontanarsi.

      7 E tra punto di vista e punti di dimensione esiste un collegamento e uno scambio reciproco. Si formano così nuovi punti di dimensione e avviene la comunicazione.

      8 E così esiste la luce.

      9 E così esiste l’energia.

      10 E così esiste la vita.

      • Pier Paolo

        Molto spesso sono le esperienze più “negative” quelle che ci fanno crescere di più…..la vita volenti o nolenti funziona così!
        Quante volte DOBBIAMO sbatterci la faccia prima di imparare qualcosa!
        Non esistono cose “giuste” o “sbagliate” in ottica spirituale, esiste solo la nostra capacità di differenziare e di comprendere dalle nostre esperienze.
        Se è vero che siamo “fondamentalmente buoni”, come possiamo essere allora così apparentemente distruttivi?
        Purtroppo se una “lezione” non viene compresa….la vita aumenta il “gradiente” e quindi la volta successiva tale lezione ci viene presentata in maniera da poterla confrontare con maggiore evidenza!
        Esiste una rete di interazioni che rendono alcune “lezioni” necessariamente delle lezioni “collettive”…..è per questo che esistono coloro che semplicisticamente e “pigramente” definiamo SP! Tuttavia se andiamo più in profondità e ci prendiamo la briga di confrontare anche le nostre “mancanze”, non potremo che arrivare alla conclusione (spiritualmente parlando ovviamente) che tali esseri hanno uno SCOPO che li contraddistingue per cui un giorno potremo ringraziarli!
        L’universo spirituale segue binari totalmente differenti da quello “materiale”…..corpi, denaro, tempo in quell’ottica non hanno alcuna importanza…..comprendo che siano questioni di difficile comprensione di primo acchitto ma essendo voi scientologist un pochino di realtà su queste cose penso possiate averla!

  11. Luigi Cosivi

    E & V vorranno scusare la mia sintassi, non faccio la brutta, scrivo senza pretese letterarie..
    Ho apprezzato molto il post di Richard, ironico e molto triste. Sà benissimo chi è DM, è addolorato per ciò che vien fatto a Scientology, come tutti noi del resto.
    Già l’inizio è forte: “Probabilmente non riceverai….”. M. l’ha fatto con Ron, che bel flusso di ritorno, ma cosa d’altro gli vien nascosto, per paura, dai suoi schiavetti?
    Mio padre mi raccontava che a Mussolini facevan vedere gli stessi aerei e carriarmati, itineranti, nelle visite all’esercito, M. da buon dittatore se lo merita. Tanto più che se lo ricevesse non lo capirebbe, lo vedrebbe come uno dei suoi tanti programmi “scava una buca, riempi una buca.

  12. Richard

    Ciao Ragazzi
    Grazie Davide, leggerò volentieri il tuo libro.

    Ho visto il post di Marco (il penultimo), bellicoso ma apprezzabile e per finire quello di Pier Paolo.
    Noto con piacere che i miei amici hanno già dato delle risposte intelligenti a domande legittime.

    Un Grazie anche alle parole di Luigi.

    Ora la prenderò un po più larga del solito partendo dalla Sea Org.
    Ognuno di noi conosce gli scopi di questa Organizzazione, mettere l’Etica-In sul pianeta e poi nell’intero Universo….però, secondo il mio punto di vista, sono scopi di facciata.
    Il vero scopo della Sea Org è espresso nel “Motto”…Noi Ritorneremo……e che lo vogliate o no, noi siamo “Ritornati”.

    Molti di Noi sono qui già da diverso tempo, alcuni sono ancora in stato semi letargico mentre altri si stanno risvegliando sempre di più.

    Quello che scrivo non deve essere preso come una “Verità” assoluta, ma semplicemente come una mia opinione, ben vengano critiche e/o suggerimenti.

    Noi de La Reception crediamo di avere una marcia in più, certo, molti ci diranno che siamo dei poveri illusi, probabilmente il resto della razza umana farà altrettanto, per questo motivo non affermo che di marce in più ne abbiamo addirittura due.

    Stiamo cercando, anche, di utilizzare un codice particolare, qualcosa che sia al di fuori di un Codice Etico ma che allo stesso tempo lo abbracci andando in direzione di un più consono Codice d’Onore.

    Il tentativo è di utilizzare Percezione e Previsione, cosa non facile, ma, ci proponiamo di usare l’abilità di Postulare insieme ad una certa dose di intelligenza.

    La seconda cosa sulla quale ci basiamo è una particolare abilità che dovrebbe essere sempre presente nell’armeria di un OT, cioè, la capacità di trasformare l’ Entheta in Theta.

    Risulta chiaro che restando incolonnati in tangenziale con una gomma bucata mentre altri automobilisti inveiscono e suonano il clacson…e se comincia anche a grandinare e ti finisce la benzina….quella certa vena poetica che avevi pochi minuti prima tende a svanire …leggermente.

    Per finire intendiamo adottare un sano “Spirito di Gioco”.

    Quindi: chi se la sente di fare da Giudice a DM?
    Perché non fare, invece, in modo che possa riconoscere degli errori che ha commesso così da potervi porre rimedio?

    Se una persona è estremamente convinta di fare qualcosa di giusto mentre in realtà sta sbagliando….continuerà tranquillamente a fare la cosa sbagliata ritenendola giusta.

    E’ vero, è facile essere responsabili di qualcosa di bello e Theta, la parte difficile e il “crearlo”.
    Ognuno di noi può giungere in un luogo bello e Theta, il problema maggiore è che deve attraversare ogni singolo girone dell’inferno e confrontarlo.
    Ma una volta usciti dall’altra parte vi assicuro che sia Mefisto che Satana appaiono come due tenere mammolette.

    Quindi….la lettera a DM è stata concepita con i criteri di cui sopra e nessuno si fa delle pie illusioni sul fatto che venga letta.
    C’è da considerare anche il fatto che pensiamo che sia più portato a leggere una lettera “normale” piuttosto di una lettera piena di insulti ed oscenità.

    Che sia un SP o un Santo, è comunque sempre l’attuale Leader della CofS, …dimenticavo….siamo anche convinti che non stia Online 24 ore su 24 a leggere quanto scriviamo su questo Blog (anche se questo è un vero peccato perché io lo trovo estremamente piacevole).

    Ammetto anche che avremmo potuto aggregarci alla folla che gli sbraita contro e che lo descrive in tutti i peggiori modi possibili, ma ci siamo anche resi conto che a parte qualche nostro sfogo personale, alla lunga, non ci avrebbe portati molto lontani.

    Come abbiamo ripetuto più volte in post precedenti riteniamo che abbia commesso sin troppi errori …e anche di più….ma perché non accettare l’idea che qualcuno possa realmente “rimediare al danno commesso con un contributo ben superiore……” (Questo mi ricorda una strana formula di Etica)

    Per finire, una comunicazione è stata originata, forse percorrerà una certa distanza e verrà ricevuta…oppure si perderà nel nulla, come del resto ci aspettiamo.

    Qualsiasi cosa accada noi andremo avanti percorrendo il cammino verso la libertà Spirituale.

    Con affetto
    Richard

    • Beh, Richard, ti ringrazio. Questo mi ha fatto illuminare gli occhi eccome, come commozione in segno di gratitudine.
      Se dovesse grandinare, credo che nel condominio ci siano abbastanza levabolli da soddisfare le richieste. A me personalmente, piacerebbe che diventassero anche Auditor, come e’ compito di ognuno di noi, percorrere entrambe le arcate del ponte….
      Una cosa ci tengo a dirla, a beneficio di tutti i condomini ed anche a chi mi “tortura” per sapere ” chi e’ Richard?”…..
      Non esiste una ” linea occulta dei dati” , e’ tutto in pubblico ed aperto a chiunque, ma e’ ora, una connessione che va ben oltre l’immaginabile.
      Ed anche se non ci scriviamo, parliamo, guardiamo…. La cosa cambia poco .
      E come se lo fosse, ma probabilmente e’ un diverso livello di ARC.
      Revenimus …. Me gusta

      • silvia chiari

        E’ vero Francesco ! E’ un diverso livello di ARC ed è (per me) la percezione di un tutt’uno come Theta.
        Mi piace molto quello che letto …. molto spesso però (ed è una cosa che faccio anch’io) ci DIMENTICHIAMO chi siamo …… Noi siamo dei THETAN e come tali siamo fondamentalmente buoni …. noi siamo energia pura, siamo un tutt’uno =THETA
        Come dice Pier Paolo, l’universo spirituale segue binari TOTALMENTE diversi da quello materiale …… quindi ??
        Quindi, molto spesso sento la consapevolezza nei vs , ns scritti riguardo all’essere dei thetan ma poi gli scritti si rivolti a descrivere situazioni mest e ce la prendiamo …. in quel momento ci dimentichiamo del ns stato naturale .
        Il fatto dei sp, pts , soldi, tasse, casa, … al thetan poco gli importa, nella sua essenza più pura … e allora?
        Questo è il gioco ! SPERIMENTARE NELLA DIMENTICANZA …. se non ci fossero ricchi e poveri … non vedresti la differenza ;
        se non ci fossero sp e pts non vedresti la differenza ….. se non ci fossimo trovati in una condizione di mest opprimente non saremmo andati a cercare di riconoscere chi siamo .
        Un thetan di base non ha bisogno di questo e non gli fa “un baffo” ma è il gioco che ha creato e che “noi” bene o male tutti i “giorni” giochiamo e che purtroppo gli diamo molta più importanza …. DIMENTICANDOCI che l’abbiamo messo lì noi e che però – Nulla può farCI.-

  13. Un Thetan e’ fondamentalmente buono ma quando si incazza e’ anche molto distruttivo ed e’ li’ che inizia a trattenersi e i suoi postulati non
    ” funzionano ” piu’.
    Poi se non erro per essere PTS di un SP devi avere un po’ di overt e whitold.
    Inoltre come ci fa’ SENTIRE BUONI QUANDO VEDI UN CATTIVO.
    sembra che noi siamo dei ANGIIOLETTI con i nostri PICCOLI OVERT.
    FORSE UN SP SERVE ANCHE A QUESTO A SMINUIRE I NOSTRI PECCATI.

    Per il resto pienamente d’accordo con Richard e con l’intenzione del blog.
    Proseguire sul ponte
    Vero Franz ed a proposito a quando il Successo di OT 6 ?
    Ciao

    • Hai ragione Adriano, mi manca solo l’ultima voce orina dell’Ufficiale Attest di OT6, ossia ricevere dal C/s il VWD ( very well done – molto ben fatto) per la mia seduta di Solo Nots.
      In questi giorni sono ben impegnato con il lavoro, dipendenti in Ferie ed il mio “socio” principale Montimer pretende la sua succulenta fetta…….
      Ma tra non molto, te lo piazzo li !

  14. Ciao Sè pò fà.
    Bhe senz’altro un po’ di colpe le “banche” e governati ne hanno.
    Certo che “noi” gli abbiamo permesso di farlo.
    Vuoi anche per incapacita’ o manipolazione di massa.
    Ed il propagarsi dell’indifferenza verso gli altri “una volta che sto bene io”
    “gli altri si arrangino”.
    Pero’ di per se questo modus operandi a portato a cio’ che stiamo vivendo in questo momento una crisi globale dove si “perde la speranza di un Futuro” e dove i VALORI sono diventati il “DIO DENARO” ed il possesso materiale ed un peggioramento spirituale.
    In sintesi in ” mancanza di una riabilitazione spirituale ” sembra che nel tentativo di “risolvere” il problema si stia “applicando” come “soluzione” l’uscirne dal fondo.
    Un po’ come quando un ESSERE durante il cammino del vivere accumulando fallimenti, overt, whitold, rotture di ARC si ritira dal vivere e come soluzione ai problemi “decida” di ” abbandonare ” e di ripartire in una nuova vita con l’idea che la prossima volta sara’ “DIVERSO”.
    Per “fortuna” abbiamo SCIENTOLOGY.
    Certamente IO in primis dovrei fare di piu’ ( oltre a proseguire sul mio ponte).ripreso come indipendente dopo 13 anni.
    Comunque “ASPETTAVO LA FAMOSA ESPASIONE ” che sembrava imminete ( 1997 ) con TUTTE LE ORG. A SAINT HILL SIZE ED IL RILASCIO DI OT 9 E 10 ED SUPER POWER.
    MA COSI’ NON E’ STATO E’ QUESTA E’ LA SITUAZIONE OGGI DEL MONDO E DELLA CofS.
    ITALIA CLEAR SI GRIDAVA HAI EVENT TANTI ANNI FA’.
    ORA COSA SI GRIDA ?
    ( RIDACCI I SOLDI )

    BRAVI ISLANDA pero’ leggete il libro DIANETICS .
    SPERIAMO CHE ALTRE NAZIONI SEGUINO L’ESEMPIO DEL POPOLO ISLANDESE E SI “RIBELLINO IN MODO SILENZIOSO” COME LORO.

    • Ciao In effetti io non sapevo piu’ CHI ero e in effetti mi interogavo allo specchio chiedendomi “MA IO CHI SONO?”.
      E solo tramite un esperienza precedente a Scientology di “esteriorizzazione consapevole o cosiente di cio’ che stavo sperimentando ” dovuto ad un quasi annegamento mentre ero al mare.
      Ed a Scientology per immagini dove spiegava in modo molto semplice il Thetan e il controllo ed il possesso del corpo ( la marionetta ) e non viceversa da come avevo appreso dalla mia educazione anche cattolica.
      Da li’ ho capito CHI o COSA sono e so’ che Scientology FUNZIONA ed e’ una via per sciogliere quei nodi che in qualche modo ci teniamo e portiamo appresso e liberandoci di questi nodi c’e’ un ripristino di consapevolezza dove ormai QUESTO ESSERE ormai assopito va’ avanti.
      O meglio ” il corpo o entita genetica ” porta avanti l’ ESSERE inconsapevole o quasi poiche’ il suo scopo e’: SOPPRAVVIVI.
      Accontentandosi di alcuni momenti piacevoli o di piacere o di SENTIRSI VIVI.
      Poi sommerso dal tran tran del vivere e qui cito una frase di Silvia Kusada: SE PER VIVERE AVETE SMESSO DI VIVERE.
      E cosi’ e’ la VITA.
      Certamente tutto cio’ e’ triste ed apatico ma in fondo se non si sarebbe scesi cosi’ in “basso” come potrebbe un ESSERE restare li’ e consentire che cio’ avvenga?
      Non solo non sapendo CHI E’ MA NEMMENO DOV’E’.
      Io voglio ripristinare la mia consapevolezza e determinazione dove IO controllo il corpo ed il MEST e non viceversa.
      Libero di DECIDERE cosa fare o non fare se avere o non avere un corpo ed ESSERE consapevole di ESSERE.
      Poi certamente nell’ mondo ci sono stati e ci sono ESSERE STRAORDINARI che non sanno niente di Scientology ( forse) magari avevano fatto altre pratiche in altre epoche. chissa
      O qualche IMPLANT non aveva “funzionato” bene in quella vita’.
      Oppure Questa volta E o ERA piu’ determinato a cambiare le cose ed aveva recuperato un po’ di consapevolezza tra le vite.
      E in qualche modo non si era cosi ‘soppresso o fatto sopprimere ed aveva mantenuto la sua determinazione.
      O forse nelle regole del gioco ci vuole QUALCUNO ,QUALCOSA che da SPERANZA QUALCUNO CHE C’E’ LA FA’.
      Altrimenti UNO RINUNCIA AL GIOCO E CIO’ NON E’ SOPPRAVVIVENZA.
      Grazie A TE Sè pò fà.
      Ciao

  15. Marco

    Bella lettera Richard, sei molto bravo e ferrato nella percezione del presente e nell’eseguire, con certezza e cognizione di causa, un progetto per il futuro…
    Mi arriva molto bene quali sono le tue nobili intenzioni.

    Sono d’accordo e appoggio praticamente in toto tutto quel che dici, tranne una piccola linea d’intento che non comprendo: non capisco come non sia evidente e chiaro (anche dopo gli ultimi 2 anni di blog) che rivolgersi a DM sia non solo inutile, ma forse anche controproducente (come minimo per lo sforzo che di certo andrà sprecato, con anche per uno strascico, seppur minimo, di frustrazione)!?
    E’ tipico e tecnico il fatto che aver a che fare con SP darà come risultato solo frustrazione (è l’effetto dannoso minimo).

    Questa cosa che scrivi non vale per me:
    ”Che sia un SP o un Santo, è comunque sempre l’attuale Leader della CofS…”
    Lui,DM, non è un leader, è un capo banda, è un ladro e un carceriere di thetan, o forse peggio, e questa è pura osservazione, mica rivalsa di qualche tipo.

    Quello che si osserva sta succedendo nella Cof$ è obnosi, non un sbraitare contro un personaggio “che invece potrebbe redimersi”.
    I danni commessi da costui sono piuttosto ampi e visibili e sono questi fatti ormai accertati che lo classificano come una personalità irrecuperabile… per AZIONI accertate che portano in evidenza ed ad essere certi che non ci sono dubbi a proposito dei suoi SCOPI MALVAGI… : commessi, committendi ed in progettazione.

    ”… ma perché non accettare l’idea che qualcuno possa realmente “rimediare al danno commesso con un contributo ben superiore……” (Questo mi ricorda una strana formula di Etica)”

    Scusami Richard, ma è risaputo che un vero SP : “NON PUO’ MIGLIORARE O CORREGERSI MAI” , è il motivo per cui un individuo è definibile SP.
    Non credo che una tale “personalità” comprenderà mai che deve rimediare al danno commesso… non può permettersi di credere di aver commesso dei danni.
    Un SP è fuori valenza.

    L’unica possibilità di soluzione per un vero SP è che si applichi su di lui della specifica tech , di cui LRH parlava in qualche Hcob, ma non mi pare si sappia quale sia esattamente.

    Su questo invece sono perfettamente d’accordo:
    Qualsiasi cosa accada noi andremo avanti percorrendo il cammino verso la libertà Spirituale.

    Perché in effetti (come diceva uno dei primi Ot7 attest che ricordo di aver ascoltato parecchi anni fa): “non so cos’altro ci sia da fare di più importante se non tentare di andare liberi in quanto Thetan!”

    Un caro saluto
    Marco

    “Stare di fronte”

    “Un criminale ha perduto la capacità di differenziare.
    Non sa distinguere una cosa da un’altra.
    E’ in una confusione totale nei riguardi della proprietà.
    Non sa chi e’.
    E’ patetico.

    Ma l’unico modo in cui puo’ diventare un criminale e’ smettendo di essere se stesso.
    Diventa una valenza (“scimmiotta” qualcun altro) criminale che fa questo e quest’altro, e non ci si puo’ fare niente, “perche’ non è lui” (ha assunto la valenza di qualcun altro…).
    Non e’ piu’ se stesso.
    In lui non c’e’ più verità.
    Lui non e’ piu’ una verita’, in nessun modo.

    E tutto questo perche’?
    Lui stesso ha escluso varie zone dicendo che non poteva piu’ “star di fronte”.
    Ha detto che vi erano aree di verita’ che non doveva piu’ guardare.

    E dicendo che non doveva piu’ stare di fronte a queste cose, guardare quelle cose, si e’ ritirato nelle bugie, bugie, bugie, bugie, bugie, e alla fine si e’ ritrovato in un groviglio completo, in un labirinto completo di bugie,
    ed e’ naturalmente diventato un prigioniero totale.

    Bene. Se foste in prigione, come ne uscireste?
    Temo che potreste uscirne soltanto “stando di fronte”, guardando la verità della cose e prendendovene responsabilità.

    Ognuno, in qualche misura, e’ un prigioniero.

    E’ un prigioniero soltanto nella misura in cui non e’ disposto a stare di fronte a un’area.
    Un’area fisica vera e propria.
    Oppure una vera e propria area di verita’.

    Se volete liberare l’uomo, o se volete che l’uomo sia libero, o voi stessi volete essere piu’ liberi, non dovete far altro che scoprire a che cosa siete disposti a “stare di fronte” e a che cosa non siete disposti a “stare di fronte”.

    …E’ molto strano constatare che la maggior parte delle persone che vengono “per essere auditi” cercando di non occuparsi delle proprie cose, ma cercando di “scaricarle addosso al professionista”, lo fanno per non dover “star di fronte” a qualcosa.

    E ovviamente, una delle prime cose che spariscono con il processing, e’ la loro riluttanza a stare di fronte.
    Quindi sono tra i primi a riconoscerlo.

    Non volevano stare di fronte alla vita, ecco perche’ le cose erano complicate.”

    LRH

    • Libero

      Concordo totalmente con te Marco. Inoltre credo che i livelli OT superiori (che DM dispone solo di una parte, l’altra è in mani sicure) siano applicabili solo in un ambiente di terza dinamica THETA. Altrimenti cilecca! I miracoli li vedremo solo allora. Auditor + PC e per i livelli OT + terza dinamica. L’attuale terza dinamica C&$ attualmente è decisamente fuori gioco. Io la penso cosi.

  16. Marco

    Perfetto Libero, ottima osservazione… sono d’accordo che i livelli superiori necessitano di un ambiente in maggior percentuale Theta, e questo oggi è inpossibile nella Cof$.
    In quell’ambiente subisci sopprusi di tutti i tipi: violazioni tecniche (gravissime che di per sè ti possono schiantare); economiche (vieni ridotto al lastrico, con conseguente incapacità di progettarti un normale benessere, wellness, e una costante ansia economica che ti schianta); “etica” forzata, fuori luogo e imposta (che butta alle ortiche ciò che viene prima dell’etica, il tuo potere di scelta. L’etica è altamente personale e non può essere imposta… pena gravi conseguenze); e, dulcis in fundo, il tutto farcito costantemente da un ricatto gravissimo che aleggia nell’aria: “o fai come diciamo noi, o perdi la tua possibilità di avere il Ponte, cioè perdi la tua eternità”.
    Ma per carità, che razza di ambiente è questo? Qui si creano OT? Mah, quelli che si vedono, sono sono persone che appena possibile si defilano (“finalmente ho finito, adesso sono OT”), e quelle che restano sono inconsapevoli complici, ma comunque copmpromessi con la propria integrità (come minimo).

    Cosa possiamo pensare di questa chiesa/ambiente, avendo vissuto queste gravissime esperienze ed osservandole adesso dall’esterno?
    Che è un ambiente intriso di criminalità contro i Thetan… altro che “vediamo se il leader della Cof$ può capire e recuperare al danno commesso”!!??
    A parte che non ce la farebbe in un paio di vite, ma è certo che quel tipo autoelettosi leader, deve essere solamente rimosso (a beneficio di chi resta li dentro e a beneficio di deve ancora arrivare, e che inevitabilmente cadrebbe nella trappola) e l’ambiente di Scn deve essere pesantemente riformato… solo coì poi si potrà parlare di OT veri e di vero chiarimento planetario.

  17. Paolo F.

    Da qualche parte c’è scritto che uno può essere PTS di un SP solo se ha commesso overt nei suoi confronti. La cosa è piuttosto complessa, perché ci possono essere restimolatori di overt precedenti, come pure di soppressioni precedenti. Gli O/W sono inversamente proporzionali alla responsabilità su un determinato soggetto. E’ tutto vero quello che scrivono Marco e Libero. Mi sembra però che il livello di consapevolezza che lo scritto di Richard esprime è quello di uno che si sente al 100% responsabile del suo percorso in Scientology ed è release su out-ruds con la Cof$ sui 4 flussi, quindi può persino permettersi il lusso di chiedere a qualcuno che sta drammatizzando una valenza SP di uscirne e di rimediare al male fatto.

  18. Libero

    Paolo F. ti ammiro e sono d’accordo con te solo in parte. Il percorso sul ponte è lungo e i miglioramenti sono tanti. Personalmente della C&$ e DM non me ne frega niente. Non ho alcuna attenzione su queste persone che si gettino nel canale. Mi hanno fatto del male e continuano determinate a farmene. Se potessero mi ucciderebbero e con gusto. Hanno tutte le 12 caratteristiche degli antisociali (con qualche altra in pù) e pochissime di quelle sociali, se mai ne hanno. Più passa il tempo e più mi rendo conto che scivolano nella valenza delle 12 caratteristiche trasformandosi in un mostro che si auto cannibalizza. Quindi di cosa stiamo parlando? A DM non gli frega un tubo di te e degli Scientologist, per lui non funziona!!!!!!

  19. Paolo F.

    Eheheh, può darsi, ma purtroppo o per fortuna di DM, a Richard frega qualcosa di lui!

  20. Marco

    Ciao Paolo, sono d’accordo con te quando dici che, riguardo ad essere Pts di qualcuno a causa dei proprio overt contro l’Sp, possa essere piuttosto complicato da situazioni precedenti…
    Per cui concorderai che può essere difficilmente comprensibile.

    Io credo che questo semi-ragionamento, questi dati mal compresi, questa conoscenza che sfugge molto alla comprensione pratica (“essere Pts perché hai degli overt nei confronti dell’Sp”), sia una delle leve che più ha utilizzato la C0f$.
    DM ha infarcito tutta la baracca di questi concetti/principi/tech non compresa.

    Io ho ragionato molto/abbastanza su questo dato, alla fine ho deciso di rimanere pragmatico, di fare obnosi e di cercare di assegnare causa il più possibile in modo oggettivo. Altrimenti non si ottiene un as-is e ci si impantana in ragionamenti solo teorici, o che funzionano solo in una stanza di auditing.

    Che nella Cof$ ci sia stata un’inversione di scopo è abbastanza evidente, cioè a dire che l’aiuto si sia trasformato in tradimento è palese… ora dire che “te lo sei pullinato”, a causa dei tuoi overt, è fare lo stesso errore che la chiesa di by Miscavige fa intenzionalmente per introvertire.

    Per favore per il momento limitiamoci ad assegnare la giusta causa… se Carlo mi ha preso a calci nel culo, senza un ragionevole motivo, beh, è un errore di sequenza chiedersi cosa gli ho fatto io… l’azione più immediata è osservare che Carlo sta prendendo a calci nel culo chiunque gli arrivi a tiro.
    Questo fa as-is della situazione. Altrimenti corro il rischio di introvertirmi, a causa di… un dato non compreso.
    Poi potrò anche chiedermi se anch’io gli ho fatto qualcosa per meritarmi una simile reazione. O se in qualche modo potevo evitarmi tanti calci nel culo…

    Ma appioppare presunti overt ad una persona che invece è stata danneggiata in modo incontrovertibile da un testa di c…. è fare il gioco dell’SP, che vuole che tu ti trattenga dall’essere forte e potente

    “RAGIONEVOLEZZA” HCO PL 30 /09/ 73 Issue II “Scoprire le Situazioni”
    “L’abilità di vedere un outpoint per quello che è, è in sè una abilità per ottenere della pace mentale. Perchè una persona può realizzare che la cosa è quello che è, un outpoint.
    Non ha a che vedere con le emozioni e le reazioni umani.
    E’ un puntatore che indica una situazione.
    Il momento che riesci a vedere questo, allora sarai in grado di maneggiare la vita molto meglio.”

    Certamente questo è un argomento su cui ci sarebbe parecchio da speculare, quanto meno, ma ricordo una conferenza di LRH (mi pare “l’Essere libero”) dove LRH parla della stupidità delle persone che ricevono motivatori (atti dannosi contro se stessi), ma pensano “che se li sono in qualche modo meritati…” ; dice LRH : “… vedete come siete stupidi, credete che se avete ricevuto motivatori ve li siete meritati? Ed invece voi siete stati soppressi solamente perché voi eravate voi, perché eravate forti e potenti…”. Più o meno così.

    Per finire… tu Paolo dici che Richard può senz’altro “permettersi il lusso” di chiedere a DM di uscire dalla valenza soppressiva; e può darsi giusto perché Richard è release sui 4 flussi (non che io sia tanto turbato da DM, ho già masticato e metabolizzato (quasi) i rospi che ho dovuto ingoiare)…
    Capisco perfettamente quello che intendi dire e sono sostanzialmente d’accordo (sul fatto che essere release ti permette di parlare con chiunque senza astio o risentimenti).

    Ma io ho solo voluto dire una mia impressione e sensazione… cioè che tecnicamente è sicuramente inutile rivolgersi ad un siffatto individuo… e volevo dire che non capivo il tentativo di farsi ascoltare da un tal personaggio, ormai marcio nell’anima.

    Ma anche volevo dire che non sono assolutamente d’accodo di concedere a DM nessuna possibilità di rimanere ad occupare un posto che lui ha usurpato e “conquistato” con gravissimi atti soppressivi.

    La mia ARC con Richard è intatta… e mi esprimo giusto perché siamo in un blog.

    Lascio con uno scritto di LRH che mi sembra mediamente appropriato.

    CAPITOLO 13 (dal libro Scienza della Sopravvivenza)

    A 1,1 abbiamo la menzogna usata per evitare una vera comunicazione.
    Essa si manifesta come finto accordo come adulazione o pacificazione verbale o semplicemente come immagine falsa dei sentimenti e delle idee della persona, una finta facciata,una perso¬nalità artificiale.

    Questo è il livello dell’ostilità nascosta, il livello di tono più pericoloso e perfido di tutta la Scala del tono.

    Qui si trova la persona che sorride mentre vi conficca un coltello nella schiena.
    Qui si trova la persona che vi assicura di essersi schierata in vostra difesa mentre ha praticamente rovinato la vostra reputazione.
    Qui si trova l’adulatore insincero che aspetta solo un momento di disattenzione per seminare distruzione.

    Parlare a questo tipo di persona è esasperante quanto fare a pugni con un’ombra: ci si rende conto che c’è qualcosa che non va, ma la natura guardinga di un individuo di livello 1,1 non ammetterà che ci sia qualcosa che non va anche se, nel frattempo, fa del suo meglio per turbare e provocare disastri.

    Da una persona del genere non ci si può mai aspettare un aperto attacco frontale: l’attacco avrà luogo quando si è assenti, quando si voltano le spalle o quando si dorme.
    Un individuo di livello 1,1 è la persona più pericolosa e pazza che esista nella società e quella che probabil¬mente provocherà i danni maggiori.
    A causa della natura totalmente dissimulata della sua pazzia, è del tutto irrilevante il fatto che la persona sia dichiarata folle da un qualsiasi istituto.

    A questo livello non c’è concetto dell’onore, della decenza o dell’etica; si pensa, in modo disperato e funesto, soltanto a sé e al danno degli altri.

    La società può occuparsi della persona collerica: sa cosa aspettarsi.
    La società sa occuparsi del caso apatico: la sua pazzia è evidente.
    Ma l’individuo di livello 1,1 è un codardo che si acquatta per non essere notato, che però contiene tanta perfida energia da contrat¬taccare, ma non abbastanza coraggio da mettere in guardia.

    Questa gente dovrebbe essere allontanata dalla società al più presto possibile e internata in istituti, senza eccezioni, dato che questo è il livello che propaga il contagio dell’immoralità e distrugge l’etica.

  21. Davide Succi

    Caro Marco,
    mi è piaciuto molto quello che hai scritto con tutte le ragioni impeccabilmente espresse. Non mi sento che essere d’accordo con te.
    L’overt che compiono quotidianamente i fedeli tutti è “omettere” di fare qualcosa a riguardo quando osservano qualcosa di not-ok nella tecnologia o nei vari aspetti di contorno. Questa è e sarà la loro responsabilità.
    Detto questo, però, non sono stati loro a mettere LI’ David Miscavige nè tantomeno a suggerirgli come dovesse comportarsi.
    Faccio l’esempio mio. Io sono entrato in questa Chiesa che le cose erano già in stato avanzato di decomposizione. Il perché non me ne sia accorto – e non vuole essere una giustificazione – è che per me quella era Scientology. Voglio dire… non sono andato a cercare io Miscavige; semplicemente me lo sono trovato tra i maroni. Certamente avrò delle responsabilità pure io sulla faccenda ma sono nulla a confronto dei crimini di DM. In ogni caso noi stiamo cercando di rimediare anche per lui e dovremmo sentirci orgogliosi soltanto di questo fatto.

  22. Marco

    Io sono entrato in questa Chiesa che le cose erano già in stato avanzato di decomposizione. Il perché non me ne sia accorto – e non vuole essere una giustificazione – è che per me quella era Scientology. Voglio dire… non sono andato a cercare io Miscavige; semplicemente me lo sono trovato tra i maroni.

    Ciao Davide, quello che tu dici qui sopra (frase che ho riportato) è quanto io ho cercato di far capire con il mio precedente commento… hai sbagliato a dire che non sei d’accordo con me… tu hai ribadito il mio stesso concetto.
    L’SP spesso te lo trovi semplicemente in mezzo alle balle… è normalità; d’altra parte il 25% della popolazione ha queste caratteristiche (anche se solo il 2,5% è “cocciuto irrecuperabile”).

    Ciao

    • Davide Succi

      Marco, se rileggi quanto ho scritto nelle prime due righe del mio commento vedrai che dico proprio “che” sono d’accordo con te. Ti ha fregato quel “che”. Se poi mi sono sbagliato a scrivere, beh… volevo dire esattamente quello: SONO D’ACCORDO CON TE!
      Ciao

  23. Gonos

    Credo che imprecare contro Miscavige nei blog abbia scarso valore pratico; con tutti gli accidenti che gli hanno mandato a livello planetario, sarebbe dovuto essere ridotto in cenere. Magari l’entheta che gli arriva via etere lo rinfranca e lo ringalluzzisce, lo usa come le persone normali usano i fanghi alle terme, in ogni caso inturbola chi lo produce.
    Forse funzionerebbe un po’ di confronto stile OT TR 0, ci mettiamo tutti in posizione e… start!
    Gonos;

  24. Voglio ringraziare Francesco per aver creato questo blog e tutti NOI per averlo reso cosi’ libero di esprimerci e di accrescere la nostra comunicazione e scambio di idee ed opinioni e punti di vista.
    E di tutti quei terminali Technici che fanno si’ che si puo’ continuare il ponte da INDIPENDENTI.
    CIAO E GRAZIE

  25. Libero

    Paolo F. Non capisco a Richard cosa possa fregare di DM. Comunque se volete organizzo una serata qui, divertimento puro. Scherzo. Ciao a tutti

  26. http://isegretidellacasta.blogspot.it/2012/05/i-segreti-del-vaticano-arrestato-il.html
    Ho letto questo articolo ed alla fine mi son detto che e’ un po’ la stessa cosa con la CofS chiedono soldi a noi per questo o quello e poi sprecano milioni.
    Mha che schifo mi sa che tra un po’ faranno dei accordi per pararsi il culo.a vicenda.

  27. SPARTACUS

    UN’IRRISOLVIBILE QUESITO

    Il mio “segretario” personale mi ha fatto dirigere l’attenzione sulla condizione in cui si trova il blog nei tempi recenti, spingendomi a svolgere alcune analisi di rilievo. Io gli ho risposto che si facesse gli affari suoi ma lui non ne ha voluto sapere, così, dopo un’estenuante botta e risposta, alla fine ho ceduto alle sue fisime. Le mie resistenze erano relative al fatto che è da tanto tempo che non scrivo (?) e perciò mi sento parecchio arrugginito. Ad ogni modo, dopo avere fatto alcuni piegamenti con le gambe e respirato un po’ di aria fresca per ossigenare i miei ormai atrofizzati polmoni, ho ripreso fiducia di me stesso e, accomodatomi al computer, mi sono apprestato alla bisogna.

    L’ avvoltoio, ehm cioè… il “segretario”, con l’occhio vigile e lo sguardo severo, non mi ha abbandonato un secondo, volendo sincerarsi che io scrivessi esattamente ciò che mi aveva fatto notare. Non prendetevela quindi con me, se alcune cose che dirò non sono esattamente quelle che vorreste sentirvi dire. Mi sento però di aggiungere che, a bilanciamento delle feroci critiche che andrò ad esporre, sul piatto ci sarà anche della carne stagionata molto tenera e succulenta, ed è proprio da qui che partirò con le mie pietanze. Buon appetito.

    “E’ degno di nota il fatto che il recentissimo post di Richard abbia fatto conseguire al blog dei receptionisti indomiti, un numero altissimo di partecipazioni (con il presente fanno 46), sebbene alcuni esimi esponenti siano intervenuti più volte per solidarietà nei confronti del gruppo. (?) Da mettere in evidenza è il fatto eclatante di una mancanza quasi assoluta di presenze da parte di Francesco (tale non ben precisato Lorenzoegiorgio), il quale, avendo probabilmente osservato che il blog procedeva bene anche senza i suoi commenti, ha pensato di dedicarsi un po’ di più ai suoi affari. Forse qui nasce il sospetto che in alcuni post sia effettivamente lui ad alzare la media dei commenti fatti, visto e considerato che molti dei presenti, molto spesso non si presentano all’appello. Ora, può essere che il post di Richard abbia raccolto così tanti consensi per via dei suoi contenuti, certamente interessanti. Tuttavia sorge il dubbio che, proprio in coincidenza della sua uscita, tanti blogger debbano essersi trovati a disporre di tempo libero (come da un po’ non succedeva), da non sapere come impiegarlo se non esternando qualche idea giusto per dire la loro sulla questione. Strane coincidenze.

    Nonostante le numerose parole espresse sull’argomento, a quanto pare l’item David Miscavige è ancora in cima alla classifica, ma i dubbi restano ancora al loro posto e mi indicano di non avere alcuna voglia di farsi da parte. A conferma di quanto detto, è accaduto, nel recente, lo strano fatto che il post dedicato all’inaugurazione dell’APIS Italia, abbia ricevuto non un tiepido accoglimento, ma addirittura è quasi passato inosservato, oserei dire dalla quasi totalità dei componenti al banchetto. Quell’articolo è apparso su queste pagine il 3 di maggio 2012 alle 20:43 ed annunciava una cosa fantastica; dalle parole dello stesso moderatore, forse un po’ illuso sulla questione oppure fin troppo ottimista:

    Semplicemente Fantastico!
    In linea con quanto auspicato da La Reception e da tutti i condomini fin dall’inizio della nostra avventura Indy,
    ecco che un importante realtà si sta consolidando anche qui da noi in Italia.
    Siete Scientologist Indipendenti? Eccovi Sorgente!

    I commentatori presenti hanno litigato per occupare la sedia più ambita di una tavolata lunghissima, ma che però è restata pressoché vuota, poiché la maggioranza ha disdetto l’appuntamento all’ultimo minuto, senza però avvisare nessuno prematuramente.

    Per la cronaca questa è la classifica dei commenti fatti: 2 Spartacus; 2 Lorenzoegiorgio; 1 Bonfanti Adriano e 1 dalla stessa APIS Italia. Considerando che Francesco è il titolare e quindi conta la metà, Spartacus si è raddoppiato, l’Apis è l’invitata speciale, resta da concludere che – come dice il mio “segretario” – qualcosa non quadra e allora dobbiamo ricontrollare tutti i conti daccapo. Dunque vediamo… il 3 di maggio è venuto di giovedì; forse che tutti quanti stessero lavorando alacremente per chiudere in positivo le statistiche della week ? No, non ci sta, poiché l’articolo è apparso alle 20:43 e non prima delle 14:00, e poi comunque ci sarebbe stato modo di commentare anche in tarda serata oppure il giorno dopo, ma così non è stato. Nel caso di Richard, il suo post è apparso invece il 23 maggio (non si sa esattamente a che ora), vale a dire questo Mercoledì, quindi sono ben 4 (quattro) giorni che occupa quello stesso spazio. Ah, ma allora è per questo… GRANDE COGNITION! E’ per questo che ci sono tutti questi commenti! Non essendoci un altro post su cui scrivere, per forza di cose i condomini devono sfogarsi qui. Ecco… sì, si, dev’essere qualcosa di questo tipo, non c’è altra spiegaz… NO! Il mio “segretario”, attento ad ogni minimo errore di equazione mi avverte di aver fatto un passo falso e che sto andando verso il guardrail. Accidenti! Non riesco più a raccapezzarmi. Potete aiutarmi voi a risolvere questo rebus? Se non sono stato sufficientemente chiaro nell’espormi, ripeto brevemente il quesito:

    “Senza nulla togliere alle esternazioni del nostro buon Richard, per quale strano motivo il suo post ha ricevuto un numero così alto di commenti (alcuni dei quali anche piuttosto elaborati), quando quello relativo all’annuncio dell’APIS Italia, (un dato stabile notevole per la nostra tecnologia), è stato pressoché ignorato?”

    (Abbiate pazienza ma ogni tanto devo accontentare quel pignolo del mio “segretario”. A volte mi è proprio di aiuto e senza di lui non saprei che fare).

    Con affetto.

    Spartacus

    • Ti ringrazio per averlo ricordato Davide. APIS-Italia ha un profilo diverso rispetto a quello della Reception. Prima di tutto non è un blog e non esiste sul sito la possibilità di dare sfogo alle proprie idee o commentare. Non esistono post e non c’è cotradditorio di nessun tipo.
      Noi di APIS ci occupiamo esclusivamente di preservare la tecnologia, proteggerla e renderla disponibile a tutti.
      Nel passato abbiamo svolto un duro lavoro di ricerca e di preparazione e il Ponte è disponibile per tutti, da entrambi i lati. Completamente tradotto e verificato da terminali appropriati. Sta a voi approfittarne.
      P.S. Questo blog è fantastico e veramente libero.

      • Ben detto non e’ che adesso APIS puo’ venire li’ e metterti in mano le lattine od “obbligarti” a studiare.
        Se ti INTERESSA ti metti in Com. e vedi come si puo’ fare.

        • Esatto Adriano. Io paragono l’APIS all’HASI. Tutto sommato l’HASI era una associazione internazionale di Scientologist, che si davano forza uno con l’altro. Che c’entra quindi se ci sono presenti al suo interno terminali stranieri?
          Gli scientologisti dovrebbero andarne fieri, perché questi sono tra i terminali tecnici più addestrati del pianeta. E sopratutto sono disponibili ad aiutare!!

          • Certo sono d’accordo il punto non e’ il fatto di terminali tecnici stranieri (anzi ci sono veterani molto addestrati anche da Ron, giusto?,)con tanto di nome e livello e grado raggiunto.
            E un altro aspetto che avevo trascurato e l’enorme lavoro fatto da voi nel tradurre e verificare la tech.
            Come detto prima ho espresso l’idea che ci si aspettava forse dei riferimenti ( nomi e cognomi ) specifici di chi fa’ cosa e’ dove.
            Certamente si puo’ oviare a cio’ mettendosi in Com. con voi tramite il recapito Email.
            Questa era la mia spiegazione al perche’ non aveva generato tanti commenti.
            Come puo’ essere che e’ molto piu’ facile a scrivere qualcosa che fare qualcosa.
            Del tipo ” non posso piu’ fare scientology “maledetti”” ehi c’e’ il campo indipendente si pero’ sai adesso non posso e forse non ci si fida piu’ come una volta.

      • Spartacus

        Non c’è di che, anzi grazie a voi per tutto il lavoro che avete fatto.
        Lunga vita alla tech standard.

  28. Semplicemente non e’ avvenuto quel ciclo di com.
    Forse che ci si aspettava una cosa piu’ ITALIANA con nomi e cognomi di chi faceva cosa.
    Invece si vede una buona organizzazione e struttura ma molto AMERICANA.
    Con ESSERI molto addestrati e garanti che chi fa’ parte della associazione deve avere dei requisiti e dei certificati rilasciati dalla stessa.
    Cio’ appunto e’ una garanzia di un uso Standard di Scientology cosi’ come voluta da RON.
    E questo per me e’ un grosso passo in avanti nel campo INDIPENDENTE mettere ordine e coordinazione.
    Mentre nel post di Richard e’ avvenuto uno scambio di idee tra terminali e ha generato diversi cicli di com.
    In fondo e’ stato generato dal fatto se “salvare” o no l’SP.
    Il GIUSTO E LO SBAGLIATO, IL BUONO E IL CATTIVO.
    Forse queste dicotomie generano opinioni contrastanti.
    Ciao

  29. Spartacus

    Dopo essermi consultato col “segretario”, costui ti ringrazia Adriano, per la coerente spiegazione. Tuttavia, essendo stato tu presente alla tavolata specifica, non terrà conto del tuo commento ai fini del computo finale.
    Un abbraccio

  30. Guido Minelli

    Caro Sparta, come la sua esimia omonima di omeopatica pertinenza, l’apis mellifica, l’Associazione Professionale degli Scientologist Indipendenti, stimola la circolazione, ma del Theta e della conoscenza di Scientology e della sua pura ed originaria applicazione.
    Essa spinge all’Azione quindi, allo Studio, alla coordinazione ed all’unione delle forze e delle magnifiche esperienze maturate in anni d’amore e dedizione da tanti esseri ora scientologi indipendenti.
    Non c’è, a mio avviso, molta controversia su questo argomento, i lettori del condominio in linea di massima sono tutti allineati sul volere che il Ponte sia sempre più facilmente percorribile qua fuori dal recinto.
    Ma quando si sollevano argomenti come quelli di questo ultimo post … oh oh … le componenti tipiche del fuilleton, così care ai giornalisti e ai loro editori, improvvisamente compaiono: controversie, sangue, delitto, denaro, potere … ad infinitum … (chissà dove ho letto questa locuzione, eh eh eh ).
    Io penso che la Realtà sull’Apis crescerà e diventerà anche qui da noi un dato stabile per la Scientology indipendente.
    Nel frattempo godiamoci gli stuzzichevoli input degli apripista, di questi ineffabili pionieri del pensiero libero che di certo non mancano tra i frequentatori del condominio.
    Sapere aude! (abbi il coraggio di conoscere!)
    Un abbraccio
    Guido

  31. Eccomi ragazzuoli, la Portinaia (io) era impegnata a godere ( metaforicamente ) nel vedere come il condominio (voi,io ero nell’armadietto delle scope ) interagiva e si evolveva generando benessere e theta comune.
    A dir la verita’, ci sono almeno 45 Post in coda che suonano il campanello per apparire in bacheca, ma visto il movimento, non abbiamo alcuna smania di pubblicare a tutti i costi, costi quel che costi.
    Volevo proprio farci i complimenti, siamo una bella squadra, uniti nello spirito ed anche se tra di noi, c’e’ chi non sa neanche che faccia abbia l’altro coinquilino, il livello di ARC e’ qui’ da vedere.
    Mentre preparo una splendida torta per mio figlio Giorgio che domani spegnerà 7 candeline, smanettando come un forsennato per infilare la sua foto tra Picaciu’ e Ash ( roba da Pokemon ) da trasferire sulla torta, sorrido pensando con quanti metodi mi e’ stata posta la seguente domanda : ” Chi e’ Richard ?”…..
    Non mi stupirei se trovassi anche un messaggio in una Bottiglia con quella domanda……
    Sicuramente, e lo ringrazio per questo, ci ha mostrato ( secondo me ) una via evolutiva e da quello che vedo scritto, ognuno noi ha fatto la sua parte per andare un po più’ in alto ( spero Marty non ne abbia a male se gli “rubo” con licenza poetica il titolo del suo Blog ).
    Mi avete costantemente dimostrato le vostre abilita come esseri, se guardiamo noi stessi un anno fa, credo e son convinto che ognuno di noi si sente migliore, più’ in pace, più’ autodeterminato.
    Visto che continuare a mescolare il minestrone DM e Cof$ non portava da nessuna parte se non più’ indietro e più’ incagnato sul soggetto, un gruppetto di “Bastardi senza gloria” gli ha girato le spalle e se ne e’ andato per la propria strada.
    C’e’ chi lo ha fatto senza far rumore e chi ha mostrato le chiappe dal finestrino, ognuno di noi lo ha fatto a modo suo, ma si e’ evoluto, ha migliorato la propria condizione.
    APIS-Italia e’ un dato stabile, ha avuto il suo spazio per la sua non esistenza sul Blog e lo avrà’ ogni volta che lo ritiene opportuno, e’ un riferimento per i terminali tecnici indipendenti.
    Noi possiamo solo gioirne ed attingerne a piene Mani.
    Ora concludo con una equazione spiritosa ,
    Il “segretario” sta a Spartacus come Morcic sta ad Auditor 😀
    Ed ora a voi lo spazio per i fuochi d’artificio !
    Un abbraccio
    Francesco

    • Chi e’ RICHARD ? Chi e’ RICHARD ?
      RICHARD e’ quello che sta creando tutto sto ” casino ” sulla Reception.
      E poi la curiosita’ e’ femmina bha.
      Certo che sta diventando un altro MISTERO.
      Dai che poi ho l’attenzione su di lui e non riesco ad andare in Session.
      RIvela rivela anche casualmente dacci un segno.
      Ciao Francesco e auguri a tuo figlio.

  32. Spartacus

    GIOCHIAMO UN PO’

    Prendendo spunto dal post di Richard e rilevando tutti i commenti fatti nel loro preciso ordine di apparizione, e seguendone approssimativamente la linea, ne ho riprodotto una sorta di scena burlesca, immaginando di stare giocando una partita tra di noi. Spartacus è su “gioco”, lo siete anche voi? Grazie a voi tutti per la partecipazione e buona domenica.

    ———————————

    Cari telespettatori, siamo collegati dal blog della reception per trasmettere una delle partite sicuramente più emozionanti del campionato 2012. I calciatori sono già tutti pronti in campo e vediamo dalla nostra sinistra: Richard, Luigi Cosivi, Libero, Marisaeguido, Spartacus, Simon B., Candido, Marco e Paolo F. Alla destra del teleschermo, parecchio agguerriti, sono invece schierati: Bonfanti Adriano, Sé po’ fa, Pier Paolo, Silvia Chiari, Davide Succi, Gonos, APIS Italia, Guido Minelli e I puntini di Diogene. Una partita che pare essere molto equilibrata: 9 contro 9, però alcuni fuoriclasse potrebbero fare la differenza. Dirige la partita l’arbitro, il Signor lorenzoegiorgio, che vediamo proprio in questo momento dare un’occhiata al suo orologio. Alcuni calciatori non sono presenti in campo, forse per scelta del loro allenatore. Qualcuno di questi è in panchina, forse qualcun altro è in tribuna, chi lo sa? Il pubblico sugli spalti si chiede dove siano finiti per esempio Orlando Furioso, Maurizio, Tiziano Marzotto, La farfalla di Belen e Giovanni Carboni. Ad ogni modo l’arbitro sta per fischiare l’inizio e vediamo Richard pronto a battere la palla… Via!

    “Al fischio dell’arbitro, Richard tocca all’indietro per Luigi Cosivi che subito smista al centro, invitando marisaeguido ad intervenire. Si inserisce Spartacus che manda un segno d’intesa a Richard che ricambia, ma non si accorge che da dietro sopraggiunge Simon B. che commette fallo. Lorenzoegiorgio fischia prontamente e dice qualcosa a Simon B. Batte la punizione Candido spostando di lato il calciatore falloso, che però sembra non gradire, così insegue la palla e se ne appropria di prepotenza. Candido non ci sta e gliela riporta via, mentre sembrano farsi l’occhiolino. Dalle retrovie scatta Marco e, con abile mossa entra in possesso del pallone; prosegue spedito in avanti ma poi si ferma e torna indietro cercando qualche compagno libero. Lo trova in Paolo F. che carambola al centro. I puntini di Diogene non si fa sfuggire l’occasione ed entra in gioco con tutta la sua classe. I suoi virtuosismi incantano gli spettatori, ma subentra Illo che chiama subito in causa Bonfanti Adriano, il quale spostandosi sulla fascia destra, lascia poi a Sé po’ fà che gli restituisce subito il pallone. Ma Bonfanti tocca di nuovo verso Sé po’ fà, non essendoci nessun altro nelle vicinanze. Sembra che i due non riescano a trovare spazi per procedere verso la porta. Sé po’ fà non ha altra alternativa che toccare di nuovo verso Bonfanti, ma ecco che arriva prontamente Pier Paolo a togliere i due compagni dall’impasse e, in accelerazione prende la palla. Marco non è d’accordo e forse un po’ scorrettamente gli sottrae l’ambita sfera. Pier Paolo non è disposto a cedere, così con abile mossa ne ritorna in possesso. Marco segnala all’arbitro una scorrettezza ma lorenzoegiorgio lascia proseguire. Bonfanti Adriano non è d’accordo con la sua decisione. Fischi del pubblico. I giocatori sono fermi e sembra aspettino qualcosa. Luigi Cosivi incita i compagni ed ecco tornare Richard dopo essere entrato un po’ in ombra. Palla al piede attraversa tutta la metà campo mentre lorenzoegiorgio è costretto a seguire la sua azione da vicino. Sulla sinistra c’è Silvia Chiari che chiede la palla e la ottiene. Non riesce però ad appoggiarla al suo compagno a causa dell’intervento di Bonfanti che commette fallo, immediatamente rilevato dall’arbitro. Bonfanti si scusa e il gioco è subito ripreso da Marco che cerca di creare le trame per un nuovo attacco. Trova un aiuto in Libero che gli restituisce la palla. Marco passa al centro sperando che qualcuno dei suoi compagni raccolga il suo invito, ma Paolo F. anticipa tutti e con un pallonetto cerca di evitare l’intervento di Libero senza riuscirci. In scivolata, Paolo F. manda la palla oltre la linea laterale. Riprende il gioco Marco con un lungo lancio. La palla viene raccolta da Davide Succi che con un colpo di testa la rimanda verso di lui. Marco sembra non essere d’accordo poiché ci sono compagni liberi dietro di lui. Davide Succi gli dice di stare tranquillo. Mentre i due stanno discutendo si inserisce Gonos che rilancia verso Bonfanti, che in quel momento stava facendo i complimenti all’arbitro assieme a Libero. Lorenzoegiorgio fa un sorriso ai due mentre Bonfanti, svirgola la palla fuori campo. L’incontro è nella sua fase cruciale. I calciatori sembrano piuttosto provati dalla fatica e qualcuno accusa l’insorgere di qualche crampo alle gambe.

    Il pubblico lancia fischi di disapprovazione per gli ultimi minuti giocati senza troppa partecipazione ed è evidente quanto il tono sia calato. Anche noi vorremmo che nella sua fase finale, la partita si svolgesse con lo stesso entusiasmo dimostrato all’inizio. Ma qualcosa sembra stia cambiando. A bordo campo vediamo Spartacus riscaldarsi, pronto ad entrare in sostituzione di qualche suo compagno. L’arbitro lo vede e poco dopo acconsente al cambio. Non si sa chi esce ma di sicuro entra nell’arena proprio lui: Spartacus. Il pubblico sembra gradire il suo ingresso e anche noi siamo fiduciosi. Spartacus incita i compagni, invitandoli a riprendere il gioco con più determinazione. E’ proprio lui a toccare la palla per primo e a spingersi in avanti. Apis Italia lo segue per aiutarlo nell’azione con Bonfanti a ruota che marca stretto. Apis Italia cerca di toglierselo di dosso ma Bonfanti non demorde. Davanti all’area di rigore si è creato un assembramento e Spartacus è solo davanti a tutti in attesa che qualcuno arrivi in soccorso. Bonfanti cerca di contrastarlo ma c’è sempre Candido alle sue spalle. Spartacus riesce ad eludere il tentativo di Bonfanti che finisce per rinunciare. Guido Minelli sopraggiunge a dare conforto a Spartacus che alleggerisce verso di lui, ma lorenzoegiorgio ravvisa forse un fallo di mano del gladiatore che però non replica. Bonfanti scossa la testa, pensiamo all’indirizzo di Richard.

    Il gioco è fermo e purtroppo non sappiamo se riprenderà. L’incontro è stato bellissimo e il pubblico si è divertito. Ci auguriamo di poter assistere a partite altrettanto emozionanti anche in futuro. Per il momento questo è tutto. Buona sera a tutti”.

    Spartacus

  33. Spartacus

    No Adriano, questo è il gioco dove tutti vincono e dove non esiste antagonismo, ma soltanto un reciproco rispetto indipendentemente dai vari e diversificati punti di vista.

  34. Gianni Prevedello

    Il mese prossimo ci sara’ l’inaugurazione di Padova come Org Ideale, un grande regalo a tutti gli italiani e all’umanita’!
    Per poter completare i lavori abbiamo bisogno per il 4 giugno di 50 persone del pubblico che si fermino per 4 settimane, oppure 3 settimane oppure 2 settimane oppure una settimana per aiutarci a completare i lavori.
    Vitto e alloggio pagati, non c’e’ paga, lo fai perche e’ un onore farlo.
    Servono persone di buona volonta’ e che siano in buone relazione con la Chiesa (good standing).
    Servono:

    10 volontari generici per fare pulizie
    6 volontari generici per installazioni
    4 volontari per pitturare i muri
    5 elettricisti per montaggio lampade
    5 aiuto elettricisti
    4 cartongessisti professionisti
    4 aiuto cartongessisti
    1/2 persone che si intendano di stanze dei film (falegnami, audio/visual tecnici, proiettori, ecc.)

    Servono entro il 4 giugno urgentemente.
    Lo so che sei stato chiamato in causa molte volte per aiutare, ma sono questi i momenti per cui e’ valsa la pena aiutare: la creazione di una nuova Org Ideale e’ un raggiungimento molto grosso per ognuno di noi e per tutta l’umanita’. E’ la garanzia di un futuro migliore per tutti. Le Org Ideali saranno li’ anche in futuro e faranno il loro lavoro di rendere libere le persone e noi avremo contribuito a uno degli scopi piu’ ambiti e importanti di questa vita per questo pianeta.

    Per cui ti chiedo uno sforzo di partecipare personalmente o di maneggiare qualcuno nel tuo ambiente per venire ad aiutare.
    Il mio indirizzo e-mail ce l’hai.
    Il mio cell e’ 3498190026.

    Chiamami o scrivimi subito.

    “Non vi ho mai mentito e non vi ho mai imbrogliato e ciò che vi dico ora è vero.
    Affermerei il falso se dicessi qualcosa di diverso dai fatti che ho esposto in questa policy
    letter. Perciò, ecco qua! Può sembrare enorme e spaventoso, ma è un dato di fatto. Non
    siete impegnati in qualcosa di superficiale.
    E questa è la ragione per cui esistono i posti e le org: per cambiare il corso di tutte le
    cose del passato e arrestare il lungo declino di tutte le cose esistenti riportandole verso
    l’alto.”
    …..
    “Nessun obiettivo che valesse la pena di
    raggiungere è mai stato raggiunto senza che sorgesse qualche barriera o senza un’attiva
    dedizione.
    Perciò: realizzate questo scopo!
    Le stelle aspettano!”
    L. RON HUBBARD – HCO PL 31 GENNAIO 1983, LA RAGIONE DELL’ESISTENZA DELLE ORGANIZZAZIONI

    • Credo tu abbia sbagliato condominio “Caro Gianni” …. Ma ti faccio i miei auguri. Certo, avrei preferito tu scrivessi ” cerco 50 auditor perché abbiamo 300 PC in fila….”

      • Davide Succi

        Già, peccato che molto probabilmente quella reference di Ron citata da Prevedello, non si sa a cosa andrebbe applicata esattamente. In questo caso va bene per tutto… è una specie di carta Jolly.
        Tanti auguri per la Vostra Org, caro Gianni. Io ho già DATO e comunque non ho i requisiti che tu richiedi: mi sono stati tolti dal tuo Boss. Mandagli un saluto da parte mia.
        Cordialmente
        Davide Succi

        • Una cosa dobbiamo riconoscerla, la bravura ad utilizzare passi di HCOPL e HCOB ad hoc per farti sentire quel roseghino dentro… Per la serie ” si può fare di più “…. Controllo tramite coercizione e’ il termine adeguato .

    • Libero

      Se pagate regolarmente accetto l’offerta…

    • Libero

      Scansa fatiche vai a gonzolare per le Org a far finta di lavorare. Fuori scambio magna soldi a tradimento. Tranquillo che vi vengo a trovare per fare 2 chiacchere… Dopo vediamo se avrai ancora voglia di scherzare con la vita degl’altri.

    • Urka, gli infiltrati 😀
      Avendo ormai perso ogni speranza di portare a termine il lavoro si attaccano ad ogni cosa. Come se a chiarire il pianeta fossero MURI E FINESTRE e non Auditor con le P…..e

  35. DAVIDE SUCCI

    SUCCESSI INASPETTATI

    27 maggio 2012

    Siamo tutti ben consapevoli della grandezza della tecnologia di Scientology, al punto che non ci stupiamo quasi più nel vedere quanto le cose cambino dentro o attorno a noi. Alcuni cambiamenti positivi spesso rischiano di passare inosservati ai nostri occhi, dimenticandoci, a volte, che l’invalidazione è sempre pronta ad inserirsi per annullare anche quel poco di Theta da cui siamo pervasi in quel momento.

    Il nostro è un universo in continuo movimento, sollecitato in modo pressoché costante da forze di ogni intensità e carattere. Sebbene non vorremmo essere investiti dalle negatività, può succedere, in alcuni momenti, di non riuscire ad evitare di andarne effetto. L’aspetto positivo è che c’è sempre un modo per venirne fuori, per poi tornare a sorridere; questo, con Scientology, lo abbiamo visto succedere ogni volta ce ne siamo serviti.

    Dopo una session portata a buon fine oppure dopo un ciclo di etica ben eseguito, il successo è lì pronto per essere assaporato, e per un po’ ce lo portiamo dietro finché pian piano svanisce, lasciando comunque una scia di positività dietro le nostre spalle. La scena ideale per un Thetan dovrebbe essere quella di lavorare costantemente sul proprio caso, per collocarsi quanto prima al di fuori della sfera di influenza di quelle forze di cui parlavo prima. Non potendo però escludere dalla propria vita le varie necessità quotidiane, capita di trovarsi per un po’ fuori da quella linea ottimale. Trovandosi distante da quella fonte di benessere, e sottoposto agli attacchi del mest, un Thetan potrebbe tornare ad essere turbato per qualche cosa, e magari a perdere un po’ di speranza e di fiducia in se stesso.

    Non essendo Scientology a portata di mano – inteso come la possibilità di andare immediatamente in session – deve trovare comunque un modo per riprendersi e ognuno ha le sue capacità e i suoi modi per farlo. Nel mio caso è successo qualcosa del genere e ne sto parlando poiché la cosa in sé costituisce un Successo personale.

    Da qualche tempo sto sperimentando un periodo di notevole serenità, di entusiasmo nei confronti delle cose nonché un certo ottimismo nel futuro; ciò a dispetto del fatto che non sto facendo alcunché sul Ponte e a dispetto della critica situazione generale da cui siamo circondati. Dopo aver trascorso una fase in cui mi sono sentito alquanto introvertito su alcune cose, ho scoperto di avere una gran forza d’animo e una gran determinazione nel voler tornare ad essere in armonia con me stesso. Questo è stato un lungo maneggiamento personale che mi ha portato alla condizione attuale.

    A cosa è dovuto tutto ciò? Innanzi tutto mi sono dato un bel riconoscimento per aver tenuto duro nonostante le difficoltà e poi un altro per essere riuscito a vincere su quelle forze che mi stavano opprimendo. In Scientology ho fatto quello che ho fatto, studiando quello che ho potuto nel tempo che avevo a disposizione. Può non essere molto rispetto al Ponte che ho ancora davanti ma, quel “poco”, evidentemente, è impresso dentro di me a tal punto che riesco a farne tesoro per le mie necessità e anche per quelle di qualcun altro, dal momento che le mie dinamiche sembrano trarre giovamento dai maneggiamenti da me compiuti quotidianamente.

    Questo è un grosso Successo per me e una Validazione importante per ciò che sono, facendomi capire di non essere affatto disposto a cedere spazio a chi vorrebbe vedermi sconfitto come Thetan.

    In questo momento affermo di Esistere e di meritare ampiamente le Abilità acquisite. La mia Comunicazione non è mai stata così efficace e il mio tono così alto e stabile. Scientology funziona anche a distanza e soprattutto anche senza la Chiesa. Ogni tanto dobbiamo ricordarci di questo e Validare ogni nostra singola azione che porta anche il pur minimo miglioramento. Ciò significa che non dobbiamo mai privare noi stessi di quella giusta dose di ARC che vorremmo magari centellinare per qualcun altro. Usiamola quindi a 360 gradi, al meglio delle nostre possibilità. Meglio un riconoscimento in più che uno in meno.

    Ringrazio tutti voi per quello che state facendo e per il fatto che continuate a mantenere viva la speranza. Siete degli amici preziosi e dei buoni compagni di viaggio. Vi auguro ogni bene.

    Davide Succi

  36. Spartacus

    Grazie Frà e grazie Orlando. Ho una proposta da farti Francesco:
    Non è il caso che tu mi apra una pagina nel blog con una sezione personale? Visto quanto scrivo e cosa scrivo, i condomini andranno a leggermi soltanto se lo vorranno. Cosa ne pensi?

    • ” Se puoi pensarlo, sicuramente lo hai già fatto lungo la traccia ” …. Se po’ ffa’ tutto ! L’unica cosa sarebbe che quando scrittori del Blog ( tipo te !) pubblicherebbero qualcosa, questo non risulterebbe nella pagina home, ma a noi CE Gusta 🙂 quando scrivi, e allora e’ sempre il caro vecchio post pubblicato che fa arrivare i lettori.
      Comunque pensa al nome per la tua sezione!

  37. Spartacus

    Potrebbe essere: “Absit Invidia Verbo” (possano le mie parole non essere fraintese – Tito Livio) a cura di Spartacus.
    Che te ne pare?

  38. Marco

    Beh, cos’è successo? Tutti questi commenti… è senz’altro un segno di successi in corso… sarà mica la primavera (inoltrata)?!

    Voglio contribuire al targhet di Francesco, 100 commenti ad un post.

    Complimenti per i tuoi successi Davide, si percepisce molto, molto bene che sei in ottima forma… e che sei sempre più un ispirato ed ottimo scrittore.
    Ho riletto il tuo commento ed è vero che avevo capito male io in primo luogo…, la fretta di leggere mi ha fatto mis-duplicare (E’ stato il “Non” iniziale della frase che mi ha fregato)..

    Complimenti per il livello di tono del blog, sempre molto alto e di buona educazione e rispetto.
    Ottimo il livello di arbitraggio/moderazione di Francesco, sempre un super-“portinaio”… volevo dire receptionist.

    Insomma molto bravi tutti i parecchi partecipanti (già tutti citati da Davide nella sua telecronaca).

    Sono rimasto stupito dal commento di Prevedello… come mai ha scritto qui? Fra l’altro chiedendo aiuto per uno scopo che solo in apparenza sembra nobile, mentre proprio noi abbiamo scoperto essere una truffa!? Mah, forse pensava di recuperare qualche “indeciso” (proprio come sta facendo Berlusca e altri politici doc , che cercano di “pescare” nell’ambito della maggioranza degli elettori, che sembrano essere gli indecisi). Io credo invece che qui non ci siano tanti indecisi… per cui quella di Prevedello è stata una via di mezzo tra una gentile burla e un farci sapere che loro vanno avanti comunque, nonostante gli indi, con i loro nobili (in apparenza) programmi.

    Quello che invece penso io al riguardo dell’alto numero di commenti ricevuti da questo post, è che sia stato successo perché stimolato dal fatto che il post è uno scritto targato Richard, che è un personaggio che da un po’ sta attraendo: leggermente misterioso, il che attrae di per sé, ma in effetti molto intelligente e ferrato in materia, e per questo stuzzica lo sciorinare comunicativo dei partecipanti.

    Io credo che quello che attrae a questo livello/gradino di evoluzione Indi, sia la ricerca di sempre più verità possibile, ma non tanto più al riguardo di quel che è successo in Scn negli ultimi 30/40 anni (ormai di questo sappiamo tutto, o quasi), ma quanto a quale sia/sarà l’evoluzione tecnica nella parte alta del Ponte (visto che ormao sappiamo che l’Ot8 della chiesa è un falso; e che l’Ot7 è una specie di trappola di qualche tipo).
    Richard è quello che al riguardo sembra ne sa più di altri, a parte Paolo che però è più riservato; per cui Richard suscita comunicazione (per averne dell’altra di ritorno da parte sua): la comunicazione cercata è però quella a due sensi.

    Di certo questa parte alta del Ponte è ancora un po’ misteriosa (il che, come dicevo, attrae); ma credo anche che la parte alta del Ponte faccia un po’ da riferimento, è un po’ come “l’alta vetta innevata” (ricordate la montagna di LRH del suo articolo intenzione?), dove volgere lo sguardo quando ti sembra di esserti un po’ perso, o forse nel nostro caso di Indi consapevoli meglio dire, un pò disperso (consapevolmente disperso: “quale sarà il futuro avanzamento verso Ot completo e verso l’obbiettivo di pianeta Clear?”).

    Il conoscere cosa succederà, cosa ci sarà dopo l’Ot7 INDIPENDENTE (l’unico dato stabile, visto che Ot8 è stato invalidato), funge da Scena Ideale, che la gente in PT (quale sono gli Indi) ha bisogno di conoscere, giusto solo per cercare di raggiungerla.

    La Scena Ideale è però necessario sia comprensibile e sufficientemente credibile (basta misteriosi obbiettivi mistici… cerco concretezza e pragmatismo, una tecnica/metodo visibile ed esistente); cioè deve essere facilmente percepito che l’obbiettivo e raggiungibile (scusate i troppi …bile), e noi siamo di certo un pubblico attento a questo argomento.

    Un caro saluto.
    Marco

    HCO POLICY LETTER DELL’I 1 AGOSTO 1974
    SERIE DEI DATI N. 36

    “CONCEPIRE LA SCENA IDEALE”

    Una scena ideale significa FUTURO.

    Quando si è bloccati lungo la traccia del tempo, potrebbe apparire piuttosto difficile concepire un futuro. In politica, chi si trova in questo stato viene definito “reazionario” o “conservatore”.

    Con questi termini s’intende indicare un qualunque tipo di resistenza al cambiamento, anche quando si tratta di un miglioramento.
    Per persone del genere, i brutti periodi della storia sembrano essere i bei giorni passati. Ma i giorni passati non ritornano più.
    Bisogna far diventare belli i giorni futuri.

    “Liberali”, “socialisti” e compagnia bella, fanno una gran bella propaganda prendendo spunto da questa cosa. Inveiscono contro i conservatori (li criticano) dicendo che bisogna tener conto del futuro.
    Presentano una qualche scena futura, spesso incredibile, e sostengono che per raggiungerla ci vuole la “rivoluzione” o la distruzione di tutto ciò che esiste.

    Entrambi i punti di vista potrebbero essere severamente criticati: il conservatore cerca di rimanere fermo sulla traccia del tempo, senza alcuna realtà del fatto che tra ventiquattro ore l’oggi sarà ieri.
    L’ultraliberale scavalca completamente il domani e avanza di cinque o dieci anni lungo la traccia del tempo, alla volta di uno stato perfetto che non potrà mai esistere o che è falsamente presentato come qualcosa di realizzabile.

    A metà strada tra questi due punti di vista abbiamo l’ottenibile.

    Non c’è assolutamente niente di male nell’avere dei sogni meravigliosi per il futuro. I sogni costituiscono praticamente l’alimento della vita.
    Ma perché condannarsi a un completo fallimento distaccandosi da una qualsiasi realtà?

    Alcuni operai si l’infliggono da sé, questa condanna. Sognano ad occhi aperti di essere dei re o altri grandi personaggi, senza però intraprendere nessuna azione per diventare tali.
    Beh, d’accordo, ma quella non è una “scena ideale”. È un’illusione a cui fanno ricorso per auto gratificarsi in un mondo onirico.

    Non solo si può sognare una scena ideale possibile, ma la si può anche ottenere.

    Perciò una scena ideale è UNA COSA CHE PUÒ ESSERE REALIZZATA.

    Dovrebbe essere alquanto reale.”

    L. RON HUBBARD

    • Eh Marco, la tua disamina e’ corretta assai ! A parte gli elogi alla Portinaia ( che ha sempre margine di miglioramento ) , e’ il team che e’ da validare, ridendo e scherzando, a suon di : Chi e’ Richard ? ci stiamo innalzando a nuovi punti di vista ( ovviamente valuto gratuitamente e spudoratamente 😀 !) .
      Chi sia Richard o come e’arrivaro quel Prevedello sulla Reception, viene messo in secondo piano dall’energia generata da voi tutti ed e’ per questo che vi/ci sto/stiamo lasciando questo spazio nel blog per spremere a fondo la quinta………….
      Comunque, grazie a tutti, nonostante siano già’ passati 4 giorni dalla luce di questo Post, giorno dopo giorno ha superato costantemente le visite del giorno prima e perciò’ rimarrà’ fintanto che lo teniate vivo .
      Francesco

    • Libero

      Ha scritto qui perché secondo lui siamo solo degli operai da cantiere. Vantarsi dell’Org da 13 milioni di euro. E’ un poveretto…

      • Peccato che ” operai specializzati ” come quelli presenti nel campo indipendente se li può solo mockuppare! Rimangono a lui onesti Cartongessisti, elettricisti e facchini che haime’, in buona fede,consegnano nelle sue mani la loro integrità personale. Auguri vivissimi !

  39. Luigi Cosivi

    Mi associo ovviamente a Bonfanti: CHI E’ RICHARD???????????
    Per Spartacus riporto in gioco la palla uscita di campo, presa da Prevedello: Se è il posto che penso, spero di no, l’ex comando delle SS ultimi inquilini di quel locale, manca tra i collaboratori un esperto di depurazione d’aria. E’ il posto più inquinato di Padova, infondo all’Arcella. Anche un bel gruppo di OT VII per liberarla da qualcosa d’altro.
    Ma non è questo, lui dice e cita” non ho mai mentito o imbrogliato”, è vero per quanto ne sò, ma le malcomprensioni posson far di peggio.
    Erano i primi di giugno del 1982, lui era il D/ED a Padova, c’era un bel movimento entusista di Auditors di libro 1, ci audivamo anche nel gabinetto per mancanza di spazio. Prevedello ci chiamò tutti in classe, scrisse sulla lavagna: “Non si percorrono vite passate.” Proprio così, punto.
    Visto che non aggiunse: “fuori norma”, il messaggio creò due effetti: 1) pochi di noi se ne andarono, 2)era presente un Auditor di NED che portò subito dopo il suo PC in seduta e la chiuse con un cartellino rosso, per il fatto che il PC era scivolato in una vita passata.
    Comunque insisto: CHI E’ RICHARD????????????????????????????????

  40. Scusa Luigi ma non riesco a credere a cio’ che scrivi :
    Prevedello ci chiamò tutti in classe, scrisse sulla lavagna: “Non si percorrono vite passate.”
    Per fortuna a Bergamo non avevano questa idea.
    Altrimenti non avrei avuto il successo che ho avuto sul auditing di Dianetics
    Dove percorrendo un afflizione per la perdita’ d’identita’ causata dal non avere piu’ un corpo realizzai come ESSERE che IO ero l’identita’ e non il corpo e quindi me ne andai da li’ su entusiasmo felice come una pasqua
    Quella fu’ la mia piu’ grossa vittoria e dopo quella session stavo cosi’ bene da pensare che forse “ero CLEAR”
    ( vita passata vittoria assicurata )

    Comunque CHI E’ RICHARDDDDDDDDDD ?
    RICHARD E’ QUELLO COSI’ IN ALTO MA COSI’ IN ALTO CHE……………
    SCRIVE UNA LETTERA A DM. CHIEDENDOGLI DI RIMEDDIARE AL DANNO COMMESSO CON TANTO DI PUNTI DA FARE.

    P.S. Per me e’ un ESSERE che e’ da tempo in Scientology molto in alto sul ponte visto cio’ che ha scritto riguardo OT VII e OT VIII. non ho inquadrato il suo livello di addestramento.

    • La persona che menzioni ha minuziosamente studiato l’intera conoscenza di Scientology, ha studiato tutte le filosofie dove LRH ha ringraziato o preso come spunto e dopodiché’ ha ristudiato tutta Scientology.
      Di certo non va in giro vestito da Conan il barbaro su un cavallo a far finta di fare la guerra ! ( ogni riferimento e’ puramente fiorentino ! 😀 )

  41. Luigi Cosivi

    Tranquillo Adriano, quelli che son rimasti non hanno certo obbedito ciecamente all’ordine. Hanno semplicemente chiarito cosa significava il “fuori norma” che mancava.

  42. i puntini di Diogene...

    Bella festa… complimenti!
    Vorrei guadagnarmi la mia fetta di torta offrendo in cambio un pizzico di sano cinismo: Continuate sempre a volare senza paura più in alto di quanto potete… tanto non andrete mai a sbattere contro il paradiso…

  43. Richard

    Eh bravo Francesco.
    Se volevi ottenere movimento di Ton Arm devo ammettere che ci sei riuscito egregiamente. Bravo!

    Caro Paolo averti come amico è per me un onore.

    Volevo rispondere a qualche commento, ma ad un certo punto ho cercato di vedere oltre le parole scritte e quello che ho visto ha fatto crescere in me una sincera ammirazione nei vostri confronti,…in voi tutti.

    Ho visto degli Esseri in grado di elaborare dei pensieri logici ed utilizzare una comunicazione qualitativamente elevata per esprimerli….devo ammettere che questa vostra abilità mi piace particolarmente.

    L’associazione per gli Scientologist Indipendenti è una di quelle cose che è stata messa sullo “scaffale” con la scritta “Ottime prospettive per il Futuro”, è un bene che ci sia e ringraziamo chi si è dato da fare per renderla una realtà.

    Grazie a Gianni Prevedello per averci scritto pur essendo consapevole che non sarebbe riuscito a reclutare aiutanti.

    Chi è Richard?…. e chi lo sa?

    Probabilmente è un Essere Theta che possiede ancora un Corpo MEST in questo gioco e l’unico scopo nell’avere quel Corpo è quello di poter comunicare coi propri amici.

    Il “cosa” comunicare fa parte di un altro scopo…..

    Credo anche che sia qualcuno che grazie alla ricerca ed all’ Auditing abbia risolto definitivamente la condizione al di sotto di Non-Esistenza che dice: “Scopri CHI sei veramente”, in base a questo è ora in grado di riconoscere i propri Amici.

    Dare un nome ad un Corpo MEST, in questo momento, non sarebbe molto salutare….c’è in circolazione “qualcuno” che ha lo strano scopo di “Denigrare ferocemente, annientare e distruggere”….spesso mi domando se se ne renda veramente conto.

    I miei amici sanno perfettamente chi sono,…se invece qualcuno vuole sapere “cosa sono”, beh, per quanto riguarda La Reception sono il Junior della Portinaia (che è sempre Francesco travestito), per quanto riguarda la parte Tecnica sono Junior di Paolo….come Paolo chi?….Paolo il nostro Senior C/S, la persona che tanto tenacemente sta lavorando affinché altri possano percorrere con sicurezza i “Materiali” che potrebbero essere disponibili per proseguire il Ponte.
    (Forse questo potrebbe dare una mezza risposta a Marco)

    Ma in questo caso ogni comunicazione verrà lasciata a lui, probabilmente (spero) seguirà le tracce di Spartacus ed aprirà la “Pagina del Senior C/S”.

    Cambiando discorso….

    Come riconoscere i propri amici?

    Qui vorrei fare una premessa per poi porvi una domanda:
    “Vi trovate in chat con uno sconosciuto, voi al vostro Computer e l’altra persona al proprio.

    Potrebbe farvi credere di essere un’insoddisfatta casalinga in cerca di facili avventure oppure un noto Architetto con sette lauree in Ingegneria …..in realtà è solo un Bamboccio tredicenne e stupido che si diverte a prendere per i fondelli qualsiasi persona gli capita a tiro.

    Come lo riconoscete?…ALT, FERMI…è ancora presto per rispondere, continuate a leggere.

    Cambiamo le carte in tavola, eliminiamo i due Computer e mettiamo al loro posto due Corpi MEST, cambiamo il verbo “To Chat” con un più consono “Comunicare….adesso potete rispondere: “Come riconoscete che razza di individuo avete di fronte”?

    Come potete individuare se è un vostro amico o un semplice perditempo?

    Quale “tipo” o “razza” di Thetan sta guidando quel Corpo?

    Vi ricordo che usare la “Carta Hubbard della Valutazione Umana” in questo momento significa “Barare” 🙂

    Quello che vi si chiede è una risposta che venga da voi stessi, la risposta può essere :Intelligente, Simpatica o anche Simpaticamente Stupida…..magari quella che appare come la più improbabile può essere quella più funzionale.

    Ve la sentite di rispondere?

    Con Affetto
    Richard

    • Marco

      Bravo Richard, hai scritto un commento che ancora una volta attrae…, perché stuzzica delle curiosità tecniche e perché prosegue con un po’ di mistero su quello che verrà (su quello che bolle in pentola).

      Sono sostanzialmente d’accordo con te che non è il caso e non vale la pena, dare un nome al corpo mest che ti tiri dietro come “terminale di comunicazione”; quello che importa è la comunicazione e non il nome del terminale.
      Certo dare un nome/identità , più precisa a chi Causa una Com. farebbe comunque parte della formula della comunicazione…, ma di ‘sti tempi ci si accontenta, visto che è meglio non essere identificati da altri, che probabilmente userebbero il corpo identificato come un bersaglio di un poligono di tiro. Si tratta dunque di un intelligente comportamento preservativo.

      Interessante è il fatto che ti poni ad essere “solamente” un Junior di Paolo; questo significa che Paolo, che invece conosciamo, è per te che parli con sicurezza di fattori tecnici importanti, è un dato certo e stabile (come già sapevamo per esperienza e fatti concreti: vedi il C/Sing dei livelli Ot di Francesco, Luana, Gonos, ecc. ecc.).
      Perfetto…, per quanto riguarda avere una certezza tecnica riguardo a te, tutto ciò è qualcosa di interessante.

      Ora venendo alla tua simpatica domanda: Come riconoscete che razza di individuo avete di fronte? Come potete individuare se è un vostro amico o un semplice perditempo? Quale “tipo” o “razza” di Thetan sta guidando quel Corpo? Ve la sentite di rispondere?

      Caro Richard, quel che si può evincere dalle tue comunicazioni è abbastanza palese… : una persona, tu, che dice con una certa sicurezza che il vertice del Ponte attualmente disponibile è taroccato, non può che suscitare simpatia in un Indi che ancora non ha perso la speranza di poter fare qualcosa al riguardo del percorso verso Ot e di conseguenza qualcosa al riguardo di questo pianeta.

      Quello che hai scritto in questi ultimi pochi mesi, è un’ottima spiegazione dei tanti out point che si osservano a carico di tante persone che hanno finito il Ponte nella Cof$ e che come risultato finale si sono eclissati… (senza battere un colpo concreto riguardo alla loro presenza in questo pianeta in quanto Ot abili e capaci di fare qualcosa per invertire la spirale discendente planetaria).
      Non sto tentando di denigrare nessuno, per carità, sto solo dicendo che è evidente che il pianeta non ce la sta facendo, “nonostante” molti Ot che era previsto facessero qualcosa al riguardo.

      Per quanto mi riguarda le tue “sparate” sul perché ed il percome di questa situazione tecnica, ma anche di conseguenza politica, visto che poi non c’è il seguito che ci si aspetterebbe dagli Ot completati, hanno una loro veridicità evidente.

      Inoltre tu dici di essere appoggiato a Paolo “il vostro C/S che sta facendo ricerca”… anche questa è una evidenza positiva. Visto che poi Paolo conferma e ti appoggia a sua volta.

      Insomma hai delle buone credenziali.

      Che altro dire? Che comunque sia non c’è evidente un coinvolgimento tale per cui il seguire/ascoltare con interesse le tue parole può causare/mi delle scelte che, nel caso sbagliate, possano causare/mi dei danni. Nessun contratto firmato che potrebbe poi farmi pentire amaramente il coinvolgimento.

      Stare ad ascoltarti è interessante e potrebbe portare da qualche parte…; invece il non farlo potrebbe essere una perdita di opportunità.
      Dunque perché non stare a vedere cosa succede, nonostante la tua identità fisica non sia conosciuta?

      Ciao
      Marco

    • Bhe devo dire che ora ci sono idee piu’ chiare su CHI E’ Richard e quali HAT occupa.
      Per quanto mi riguarda per rispondere alla tua domanda :
      “Come riconoscete che razza di individuo avete di fronte”?
      Come potete individuare se è un vostro amico o un semplice perditempo?
      Leggendo cio’ che scrive e come lo scrive si capisce il tono se’ e’ o no antagonista o meno.( vedi un po’ i commenti su E&V)
      Inoltre gia’ di per se se e’ qui c’e’ gia’ una certa realta in comune e dopo un po’ si ha piu’ o meno simpatia verso chi in qualche modo ha piu’ com. con te e con quanto scrivi.
      Inoltre io scrivo o cerco di scrivere cio’ che penso e non per essere simpatico o meno se poi quello al di la’ hai i suoi “giochetti” e’ un problema suo.
      Certamente e bello avere dei amici con cui scambiare idee e pensieri che poi cio’ che ci accomuna e’ SCIENTOLOGY E IL PROSEGUIRE SUL PONTE.
      Ed infine le percezioni aiutano ( A PELLE )
      Ciao

      P:S. L’unica cosa e’: anche se dai un NOME AL CORPO Qual’e’ il problema ? Cosa temi ? Non e’ gia qualcosa che TU hai gia messo li’ come possibilita’ ? Pensi che ti attaccherebbero portandoti in tribunale ?
      O che rivelerebbero i tuoi SEGRETI ?

    • Libero

      Ciao Richard, complimenti per le realizzazioni. Dando un occhiata al di sopra di OT VII probabilmente si arriva a queste conclusioni tecniche sul Thetan e altre. Come l’improbabile OTVIII che porta alla grande suggestiva realizzazione sull’infinito “chi va con lo zoppo impara a zoppicare”… Scherzo… Una cosa sicura ho notato sull’ OT VII che arrivati ad un certo punto sul rundown le restimolazioni svaniscono o sono di lievissima intensità. Probabilmente il preOT è pronto per il livello successivo. Purtroppo non esiste una certezza e quindi si sono inventati la giostra circolare per criceti, gli overt tanto per invalidare la mente anlitica e i cicli di etica squirrel per verificare e accertarsi se il criceto è ancora ipnotizzato a dovere… Un essere arrivato sull’ OTVII gli overt e i withold li fa saltare ad un piccolo sguardo… Se non ci riesce è perche gli hanno implantato l’idea che non può e non deve farlo e deve andare a rapporto alla stazione di Implantaggio chiamata FLAG.

    • ” Come riconoscere i propri amici? ”
      Gran domanda da un Milione di Dollari….
      Posso dirti la mia, non e’ di sicuro un assoluto, ma e’ cio’ che e’ vero per me.
      ARC e’ una gran cosa, ma quando si ingannano le dimensioni spazio temporali allora scopri quanto sia personale la “distanza” per l’affinita’, la conoscenza per la realta’ e l’etere per la comunicazione……..
      Ho amici che magari non vedo per giorni, mesi , anni,li percepisco, la cosa e’ reciproca……
      Poi magari ci incontriamo, e’ come se non fosse passato alcun tempo dall’ultima volta…..
      Magari si ha un diverbio e ci si lascia a malomodo, ma continui a vigilare su quella persona….
      La senti nel tuo io piu’ profondo….
      E’ come se ci fosse una forma piu’ evoluta di comunicazione, un collegamento mentale…. telepatico… essenziale ma efficace.
      E poi quando incontri persone per la prima volta, li guardo negli occhi, ” a pelle” arriva una “risposta Lampo” e non la invalido mai….. La torturo, la metto alla prova, non lascio che diventi una idea fissa, ma difficilmente non leggo i postulati che stanno dietro alla “facciata”.
      Gli amici li riconosci, non c’e un ingrediente segreto, arrivano .
      Francesco

  44. spartacus

    “Quando incontri una persona con la quale non vale la pena di parlare e lo fai stai perdendo il tuo tempo. Quando incontri una persona con la quale vale la pena di parlare e non lo fai perdi un’occasione. Il Saggio non spreca il suo tempo e non perde occasioni.” Non ho tempo di andare a vedere chi ne e’ l’autore e purtroppo non ricordo chi e’. (Forse Richard in un’altra vita?) Mah.

  45. Guido Minelli

    A proposito di: Chi è Tatiana? (oops, volevo dire Richard), credo che la sua risposta abbia magnificamente ed esaustivamente soddisfatto le curiosità dei nostri lettori.
    Quando si osserva uno scenario i dati che se ne possono ricavare sono tanti, la corretta valutazione delle loro relative importanze e ciò che fa si che una persona ne possa trarre o meno giovamento.
    Un abbraccio
    Guido

  46. Io invece di rispondere a Richard con dei pensieri miei, volevo condividere un successo avuto ieri, forse anche grazie a queste comunicazioni.
    Ron dice che un Thetan è una nullità, ma con delle qualità, che appunto sono: Abilità di postulare, essere lì (TR 0) e percepire.
    L’atto di Percepire è rivolgere la propria attenzione fuori, cioé per opposto, non avere parti di attenzione rivolte dentro. Più si è “presi” dai propri problemi, dal proprio caso e da altri elementi che attraggono l’attenzione verso l’interno, meno si è in grado di percepire il “Fuori”.
    Rivolgere quindi verso ‘esterno la propria attenzione va di pari passo con la fiducia che si ha in se stessi e con la certezza di sapere chi si è.
    Naturalmente anche questa è una scala a gradienti, non esiste il percepire assoluto e non esiste la mancata percezione totale.

    Io percepisco che Richard è un grande essere, e sono felice che Paolo gli dia supporto nello sviluppo e nella ricerca.
    Con affetto

  47. Don Crusca

    Dal Dizionario Tecnico:
    Nothingness, 1. un`assenza di tutto: nessun tempo, nessuno spazio, nessuna energia, nessun pensiero. (5501C14) 2. un`assenza di quantità` e posizioni (5501C14)
    Statico, def.6. la cosa più` semplice che esista e` uno statico ma uno statico non e` un nulla. Questi non sono sinonimi. Ne parliamo negligentemente come di un nulla, questo perché` intendiamo nulla in relazione allo spazio, agli oggetti ed all`universo fisico. La vita ha una qualità`. La vita ha una abilita`. Quando diciamo “nulla” intendiamo semplicemente che non ha quantità`. Non c`e` alcun fattore quantitativo. (5411CM05).
    Questo per la precisione e non generare eventuali malcomprensioni.
    Don Crusca

    • Ne parliamo negligentemente come di un nulla, questo perché` intendiamo nulla in relazione allo spazio, agli oggetti ed all`universo fisico.
      Io appunto NE parlavo cosi.

  48. Marco

    Beh Richard, a questo punto io credo che tu potresti rispondere, se ne hai voglia, agli ultimi commenti … giusto per chiudere in bellezza questo post che ha causato questo “più alto che mai” di partecipazione in questa piazza-social network- LaReception.
    E’ stata una bellissima discussione/speculazione: spigliata, intelligente, educata, rispettosa, propositiva… …. ; molto, molto diversa dal tono che si usa in altre piazze.

    Un caro saluto
    Marco

  49. maurizio

    vorrei solamente indicare che anche se non scrivo ci sono, sono vivo, leggo e apprezzo.

  50. Guido Minelli

    Grande Mau, vedo che ti è arrivato il flusso!
    A tal degg!
    Guido

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...