45 500

Siete Scientologist Indipendenti ? Siate da esempio !

Sicuramente lo avrete già’ letto

e sentito ovunque,

Come Scientologo e membro della

Protezione Civile

invito tutti i condomini

ad un piccolo gesto

(rispetto a quello cui siamo abituati ! :D)

che rende GRANDI

ognuno di VOI.

Grazie

La Reception

A partire dalle ore 19.00 di martedì 29 maggio 2012, su richiesta della Protezione civile e della Regione Emilia Romagna, è stato attivato il numero 45500 per la raccolta di fondi attraverso l’invio di sms o chiamate da rete fissa del costo di 2 euro, destinati alla popolazione colpita dal sisma. 
Di seguito tutti i dettagli per dare il proprio contributo.

Il numero solidale 45500 è attivo dal 29 maggio attivo fino al 26 di Giugno. Il valore della donazione è: 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali e Noverca; 2 euro per le chiamate da rete fissa Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, TeleTu e Tiscali.

8 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Scientology indipendente

8 risposte a “45 500

  1. i puntini di Diogene...

    Un post di pubblica utilità… grazie…
    Non mancheremo.

  2. C.

    Fatto. speriamo che arrivino veramente a loro!

  3. Fatto, andranno a buon fine.

  4. Appartengo alla popolazione colpita dal sisma. Ringrazio Francesco per il pensiero e ringrazio chiunque voglia darci un aiuto materiale per rimetterci in piedi.
    Vi informo che il mio Comune (Carpi), la Provincia di Modena e la Regione Emilia Romagna hanno attivato dei conti correnti. I fondi pervenuti saranno gestiti direttamente dalle amministrazioni locali (che credo sia la soluzione migliore, visto quanto accaduto all’Aquila).
    http://www.carpidiem.it/html/default/_d/132/132530.html

    Vi dico solo che la situazione è molto pesante, molte persone sono allo stremo, abbiamo bisogno di tornare alla normalità ed ogni aiuto è benvenuto. Noi a Carpi siamo stati discretamente “fortunati” rispetto a Mirandola, Cavezzo, Medolla, S. Felice, Finale e le altre località epicentrali. Ma anche qui ci sono molte persone che hanno perso tutto ciò che avevano. Questa è una città con 70.000 abitanti, molti dei quali sono in serie difficoltà.

    Vedere la mia città, eccellenza economica da sempre, con le tendopoli, le colonne della protezione civile, gli imprenditori che lavorano sotto le tende è straziante.

    Simonetta “Martini” Po

    • Simonetta, l’Emilia e’ un patrimonio mondiale, per i suoi prodotti, per la sua gente.
      Gran Lavoratori e capaci festaioli, ho avuto modo di parlare con persone violentemente colpite dalla forza della natura.
      Nonostante il forte stress psicologico dei continui movimenti, la gente e’ scesa in strada, ha allestito dei gazebo davanti ai loro negozi e per quello che può’ fare, cerca di continuare a vivere e tener vivo il proprio paese.
      Proprio oggi, il mio AAC2 ( Advance Ability Camper 2 – uno dei miei camper insomma ) sta’ venendo preparato per andare nei prossimi giorni a Cavezzo, destinato ad una Madre con il proprio figlio di 9 mesi che da quel 29 Maggio sta’ dormendo nella propria autovettura.
      Ti ringrazio per il Link, lo posterò’ nella HomePage affinché’ sia visibile da chiunque.
      Francesco

      • Grazie, Francesco.
        Qui la gente ha gli occhi fuori dalle orbite. Casca dallo stress, come pere mature. Anche solo non sparire dai telegiornali e’ di conforto.
        Stanotte c’e’ stata un’altra scossa forte, ogni scossa piove sul bagato, lesiona edifici gia’ lesionati. E ogni volta che alziamo la testa, ci arriva un’altra botta.
        Dateci una mano come potete per rimetterci in piedi. Non chiediamo l’elemosina, solo di poter ricominciare in una “nuova unita’ di tempo”, quella, purtroppo, dei terremotati che devono imparare a convivere con una amatissima terra ballerina.

  5. Ai tempi del dopo terremoto in Friuli in vacanza ho conosciuto una Volontaria che si era recata sul posto ad aiutare.
    E scrivendo una lettera a casa ai suoi amici iniziava cosi’:
    E’ facile immaginare la nostra solita vita.
    A me piacque molto quella frase e me la segnai ed una volta a casa trovata l’ispirazione( facendo scarabocchi sul foglio ) scrissi una poesia.
    Che ora leggendo i commenti mi sono ricordato dell’ episodio e quindi voglio condividere con voi.
    LA VITA
    E facile immaginare la nostra solita vita
    Come tanti puntini allineati
    Quelli sono i nostri giorni passati
    L’uomo si affatica e si priva
    Per formare il suo avvenire
    Sognando un futuro migliore
    Ma ti ritovi sempre in quel grigiore
    Un grigiore secolare
    Che ti fa’ amare e nello stesso tempo odiare.

    Sara’ anche merito dei puntini di DIogene oltre al terremoto !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...