Archivi del mese: ottobre 2012

Percorrere il sentiero dell’Auditor di Solo: la strada per l’illuminazione, la scoperta di sé. (1A Parte)

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Elizabeth Hamre, Full OT7 ha una storia da raccontarci,

l’abbiamo letta nel suo Blog, ci e’ piaciuta molto

e grazie al lavoro di Simon,

la prima parte e’ disponibile per voi.

Buona Lettura !

 P.S. : Da Il Mattino di Padova

ARCELLA. Sarà inaugurata, ufficialmente, sabato mattina la nuova chiesa di Scientology di Padova all’interno della suggestiva cornice di villa Francesconi-Lanza, all’Arcella. Alla cerimonia della chiesa fondata dal l’americano Ron Hubbard, a cui è associato anche l’attore Tom Cruise, parteciperanno migliaia di fedeli, che arriveranno da ogni angolo della penisola. In prima fila, naturalmente, il presidente nazionale. Si prevedono almeno tremila persone. Quindi non è esclusa la presenza dei vigili per regolare il traffico tra la rotonda della Saimp e via Plebiscito.

IL PRESIDENTE NAZIONALE…… IL CARO SALA……

MA IL NANO ? NON VIENE ?

A domani per scoprire se il Nano ci sara’ !

Durante gli anni successivi al 1976, dopo aver raggiunto pieno OT VII, mi sono audita in Solo per molte migliaia di ore. Ricordare episodi della traccia passata ricopre grande importanza, infatti è vitale rifarne l’esperienza durante le sedute, per capirle e comprenderle dato che queste, ognuna di queste, sono esperienze di apprendimento perché è da queste azioni del passato che si attinge, si fanno confronti, si tirano conclusioni per capire la propria personalità di base, la capacità, il poter fare e si realizza la grandezza del potere creativo che si possiede come infinito.

L’universo di ogni essere è unico, per via delle nostre esperienze, delle infinite variabili, dis-similarità o uguaglianze o per le sembianze, pertanto gli universi non si dovrebbero in nessun modo paragonare o inserire all’interno di categorie e archiviare assieme a qualsiasi altro universo.

E’ molto importante sapere e ricordare ogni momento, visto che i paragoni offrono solamente maggior squilibrio, lasciano spazio ad azioni giudicanti (valutazioni, invalidazioni), a ciò che può essere “meglio o peggio”, “grande o piccolo” ecc… che non sono altro che ulteriori punti di ancoraggio acquisiti, e chi ne ha bisogno di altri visto che se ne possiedono già alcuni miliardi sparsi dappertutto nell’universo.

Nel 1976 a Saint Hill feci tutto fino a OT VII (più avanti a Flag qualsiasi cosa fosse disponibile, incluso il Rundown dell’Integrità e NOTs)

Dopo aver fatto tutto questo pensai che la mia vita sarebbe stata differente da allora in poi, ma non lo fu, non fu ciò che mi aspettavo e così, a causa di questo mi sentii delusa, insoddisfatta, visto che avevo idee diverse di come sarebbe dovuto essere un OT (i criteri nascosti che avevo introdotto, la mia realtà di ciò che un vero OT doveva essere e poteva fare ecc…) volevo che la magia ritornasse, riaverla indietro e molto altro ancora.

Quanto desideravo essere prodigiosa: perché accadano cose diverse che non posso esprimere a parole. Le volevo da morire, ne avevo fame, le desideravo ed ero persa perché non le avevo, completamente e senza speranze. (Era sempre state là per tutto il tempo ma io semplicemente non riuscivo a vederla, troppo giù di tono, troppo pesantemente chiusa in me stessa per vedere la sottile, leggera energia, la bellezza nella sua origine).

Era la mia vita che rivolevo indietro, ne avevo un disperato bisogno eppure non sapevo dove andare per riaverla e più di ogni altra cosa, non avevo realtà di cosa mi stavo perdendo: una vita come essere spirituale.

Allora, mentre ero sepolta dalle considerazioni MEST, gli accordi ancora esistenti, allora mi era ancora sconosciuto il grande lavoro in più che c’era da fare, che mi attendeva, e la realtà che dovevo continuare sul sentiero, come auditor di Solo per raggiungere i miei sogni, la mia realtà, la mia vita e scoprire ciò che mi era sconosciuto “il mio io di base”, per ottenere lo stato della cima del ponte. Lo stato nativo = Nessun Bank.

Ritornando al 1976, mi manca anche la caciara dei 3 anni e mezzo passati, la mission di Vancouver, Saint Hill, la Doingness, le sedute, le cognition, che hanno in parte aperto il mio universo. Mi sentivo disperatamente sola, persa e abbandonata. Stranamente era una novità, per la prima volta provavo quelle sensazioni, avevo quelle considerazioni. La perdita, essere sola, fu il fardello più pesante da portare.

Una volta fatto il Ponte, senza più sedute da ricevere, nulla da fare, cosa fare poi? Quando ci si ferma in apatia, perdita, turbamenti, che si suppone non si debbano avere più perché un qualche idiota ha detto che dopo OT VII… noi siamo cosa? Che si sia raggiunto lo stato più alto che c’è sulla carta dei gradi? Queste erano solo parole scritte e nulla più… ed eccomi la, immersa nel fango di cosa si dovrà fare ora?

Così mi sono detta: “Fai qualcosa a riguardo idiota, visto che possiedi la conoscenza, gli strumenti, conosci la TECH, sai come usarla, vai e audisci!” Dopo tutto cosa mi potrebbe capitare di nuovo: Dopo tutto quella traccia la conosco, visto che l’ho causata io in primo luogo, esiste perché l’ho creata io!!!

Fu il pensiero brillante di una persona che se ne stava seduta in apatia. Fare qualcosa, uscire dallo stato di depressione per aiutarsi, unico vero? Questo, dopo tutto, mi mostrò di aver avuto grandi guadagni nel salire il ponte.

Così, ho rispolverato il mio E-meter e mi sono incamminata nel sentiero della scoperta di me stessa ed è stato grandioso ritornare in session, è stato così fantastico che non riesco ad esprimerlo a parole. Come mi sono sentita nell’avere quelle lattine in mano ancora una volta e nel fare ciò che più amo; scavare nel fango, cercare tesori, nella forma e nelle realizzazioni. Ohhh, i comandi benedetti dei rudimenti!

Fu grandioso essere capaci di confrontare, occuparsi degli stimoli che ogni giorno arrivavano. Con questo le mie preghiere furono esaudite, sono entrata per la prima volta nell’Universo, usando la mia auto determinazione, mi sono presa responsabilità di me e imparato, poco alla volta, il ruolo che ho avuto nel rendere lo statico, l’intangibile in forme solide quale è diventato il mio universo negli eoni, fantastico, stavo ribollendo dall’emozione di tutto questo!

Durante tutti questi anni le Sedute di Solo mi hanno portato in un viaggio di grande intensità, l’avventura che ogni essere spirituale può avere!

Dal momento in cui ho preso la decisione di audirmi in Solo al di fuori della CofS, vivere la mia vita come un cosiddetto essere umano è diventato di secondaria importanza, ogni cosa venne messa in disparte. Inoltre, quella decisione di audirmi non solo mi fece ritornare il mio auto determinismo, ma il potere che avevo assegnato ad altri che loro sapevano meglio di me ciò che c’era nel mio universo e come occuparsene.

(La mia vita: il lavoro, prendermi cura del mio corpo, le questioni sociali ecc… Ciò che c’era la di fuori, rimase, sembrava normale come sempre e quella era la Elizabeth visibile agli altri).

Ma avevo una vita segreta a cui ho dedicato tutto il mio tempo libero per smantellare l’universo in pezzi per poterne esaminare ogni atomo, cellula, ogni spina di rosa, il tangibile, l’intangibile, per poter comprendere il come e il perché: Le cose in cui credevo divennero come pensavo, ciò che le ha rese tali …

Ero infuocata, per Dio, era ed ancora è un viaggio fantastico, vedere l’universo che rivive quegli incredibili, poderosi episodi ancora una volta, così ben conservati, mi stavano aspettando per essere visti e riviverli ancora una volta, ma questa volta era diverso: veramente un tragitto magico.

Capire ciò che ha reso le cose così spesse e come sono diventata quell’essere umano solitario, perduto e senza poteri, cosa ci è voluto, come sono riuscita a farla diventare com’è.

Quanto adoro le sedute!

Che posto magnifico è il nostro universo, quello che io ho scoperto!

Durante le giornate non vedevo l’ora di finire I miei lavori per andare in seduta, focalizzai che ogni  cosa ruotava attorno all’essere in seduta.

Durante il lungo percorso ho osservato e confrontato ogni pensiero sui quattro flussi, in più ho percorso i rudimenti estesi su tutte le considerazioni e le combinazioni di questi, sia miei che di altri: qualunque cosa mi capitasse a tiro.

 (Fu un po’ più complicato di così, mi sono audita seguendo la Standard Tech).

Le cognitions sono arrivate a frotte: Dato che solo le considerazioni (gli accordi) mantengono tutte le cose in forma solida e, naturalmente, queste diventano le uniche limitazioni, le barriere che si hanno, che trattengono l’essere dall’ottenere o meno.

Quando le considerazioni = muri non ci sono più, allora l’universo si apre e per la persona non ci sono più segreti

The being is free. L’essere è libero.

Mentre mi audivo in Solo senza tregua, i cambiamenti arrivavano a passi da gigante, in modo invisibile, e le sue onde cambiano continuamente il mio universo. Questi cambiamenti arrivano ogni giorno, visto che le session sono giornaliere.

La mia vita si è trasformata in una eccitante avventura, ogni ricordo mi ha riportata e rifare esperienza dell’abbondanza della mia traccia passata, della storia di se che avevo lasciato indietro e, al di la di questo, mi sono divertita più che mai. Non voglio dire che non ci sono state delle session impegnative, ce ne furono molte, ma ho messo fuori gli artigli e sono morta centinaia di volte in centinaia di morti diverse. Ma diavolo, ci sono passata attraverso!

Quindi, il mio universo era in costante cambiamento, perdendo l’impronta solida dell’umano man mano che la solidità del MEST scompariva, facendone as-is.

La logica, le cose apprese, il dover fare causato dagli accordi collettivi, il “figure figure” scambiato per “il sapere” e, infine, nel mio universo arrivò anche la magia, è ritornata grazie alla comprensione delle ragioni del perché era sparita.

(Dopo OT VII mi aspettavo di diventare inusuale, incredibile, tipo levitare o camminare attraverso i muri, infilarmi negli specchi, leggere le menti, far scomparire le cose e farle apparire quando volevo io. Sciocchezze, tutto questo succederà più avanti, ma non nel modo in cui avevo pensato all’inizio).

Il viaggio stesso, il cammino verso l’illuminazione, l’acquisizione di conoscenza è un processo incredibile, inimmaginabile a chiunque, finché non intraprende lo stesso cammino dentro al proprio universo e rintraccia i suoi passi compiuti durante gli eoni per poterli confrontare e comprendere il proprio passato.

Mentre continuavo con il Solo e gli anni passavano, la mia sete di sapere di più non è diminuita, anzi è aumentata. Bruciavo, ero infuocata. Ho appreso che il fuoco è un potere personale.

Eppure, ciò che ho trovato, mi ha insegnato molto riguardo alle diverse realtà su cui non ero preparata. Naturalmente è così, visto che quando le vecchie realtà si sfaldano, nuove e diverse realtà le rimpiazzano.

Queste nuove realtà, la comprensione di com’è successo il tutto, furono un dono con nastro e fiocco. L’arcobaleno stesso venne usato, l’arcobaleno di conoscenza per comprendere il mio universo e, come tutti sapete, questo è ciò che spazza via, fa tabula rasa. Le differenti realtà sono il cambiamento nel proprio universo

Con ogni muro di cognition le barriere vengono cancellate, e per via di questo si riacquista ciò che si è perso, la conoscenza perduta del come e perché. Ma avere questa conoscenza non è sufficiente. L’essere ne ha accumulata una quantità immensa durante gli eoni, quindi non è un fatto nuovo. Ma con Scientology, con la conoscenza della Tech e con le session come chiave beh…. siamo a metà strada da casa!

La Tech è unica in questo universo, è compilata e messa in forma usabile (l’ho visto). L’uso della Tecnologia rovescia gli effetti dell’Implant, infatti ne cancella i suoi influssi.

Con l’auditing si segue un sentiero segnato, come una mappa, facendolo non ci si perde e non ci si sente nuovamente senza speranza. La certezza è molto importante, perché l’immensa paura che si ha del passato si può vedere e confrontare!

Infine, la sola che si può trovare nella propria traccia è ciò che si è messo la, creato da se stessi solamente e lasciato indietro, coperto da polvere invisibile: la non-conoscenza, la dimenticanza, la non-esistenza, ma che ancora affligge l’essere.

Con un tale potente strumento, il “know how” della propria conoscenza, tutto è possibile e si può ottenere, e succede.

Naturalmente l’auditing è la chiave magica per l’universo, e che universo incredibile è la nostra creazione, sconvolge la mente. Mentre si hanno considerazioni e accordi umani non si può vedere oltre quelli e percepire quanto potenti, quanto creativi, quanta conoscenza si possiede come essere spirituale. Siamo veramente fantastici e incredibili.

Quindi, ecco alcune delle mie vittorie. Questa è stata immensa, ha cambiato interamente la mia vita, il mio modo di vederla, le mie considerazioni. Sono una gatta, ma questo piccolo corpo non è altro che un punto di ancoraggio per un OT.

Inizio con una vittoria maggiore, la totale scomparsa della paura.

Vivere senza paura è una cosa unica, una nuova condizione, dato che la paura stessa è la barriera principale nella propria vita. fino a che la paura non se n’é andata non si comprende in che modo si viene controllati da questo incredibile mostro.

La paura è la vera forza oscura; il mostro che mangia gli esseri, masticando l’anima fino a che l’essere soccombe e si nasconde, trova rifugio nella solidità, dato che crede che la forma solida non possa provare paura.

Non importa ciò in cui crede l’essere, ciò che voglia fare o essere. C’è, al di sotto, l’invisibile mostro che lo controlla: misurandolo e pesandolo, giudicandolo, cercandolo e facendo scattare con la paura una incredibile quantità di sensazioni ed emozioni, e grazie queste sopraggiunge il dubbio, i si e i no, i dovrei o non dovrei, i se, i forse e i casomai.

Lungo la traccia non esiste creazione più forte e maligna della “Paura”.

Ci sono molte altre vittorie e abilità riacquisite. Una volta parlai al telefono con una persona che non avevo mai incontrato prima, viveva una città lontana, più tardi la vidi mentre ero alla guida attraverso la sua città e la riconobbi dal suo flusso di energia che avevo sperimentato e duplicato mentre comunicavamo … mi fermai e mi presentai.

Dovevate vedere la sua faccia!

Ho appreso dei flussi energetici durante le sedute. Dopo un po’ non c’è più nessun flusso di energia ammucchiato come una matassa di lana d’acciaio, ma la trama si separa e si allinea, esistendo in modo individuale e io riesco a riconoscerla come tale.

Ora, sono il pianoforte che non ho mai imparato a suonare in questa vita, ma lo suono in un modo simile agli antichi cinesi e intono una antica canzone cinese (vecchia di seimila anni, verificata da un esperto).

Il mio QI quando entrai in Scientology era basso, dopo il test, la mia idea di entrare nello staff venne rigettata dallo staff della mission. Ora è talmente alto sul lato destro, il lato artistico o spirituale, da non riuscire nemmeno a misurarlo.

Il professore disse “è salito alle stelle”. Venne fatto nel 1995 all’università di Washington.

Posso scegliere un item a distanza tra tanti altri, anche se all’interno di un mucchio e che sia il più esteticamente ben costruito, e ancora posso fare l’esperienza dell’energia separata e posso individuare quale è il più pesante o il più leggero in valore estetico.

Ed eccone uno grosso, questo mi piace molto: posso riconoscere e separare e posso etichettare correttamente I flussi di energia invisibili e intangibili. Voglio dire che l’universo MEST non è solamente un grosso mucchio di cose, ma posso separare una creazione dall’altra, vedere e capire come sono diventati grazie ai postulati che li hanno creati. Questa non è una abilità minore, si può ottenere cancellando grandi ammassi di confusione, barriere; muri=item=considerazioni, che naturalmente sono gli stop reali che non permettono all’essere di vedere.

Se una persona siede di fianco a me mi connetto all’essere stringendo la parte bassa del braccio con le mie mani, a occhi chiusi, e percorro con le mie dita leggermente la pelle catturando diverse immagini, tutte personali e correlate a quell’essere al mio fianco e posso vedere tutto a colori. Non faccio domande e non mi serve conoscere quella persona.

 “Leggo” ogni cosa di quella persona, il loro passato, presente e il futuro e tutto totalmente corretto (me lo hanno detto molte volte).

Se la persona lo desidera, posso concentrarmi anche su altri esseri su cui lei è concentrata, non importa quanto lontani siano o se sono in paesi diversi, visto che la distanza non esiste. Leggo quel essere a distanza e tutto correttamente. Se mi concentro sul corpo stesso posso vedere di quali nutrimenti quel corpo abbisogna, se sono pochi o troppi, dato che ogni voce esiste come energia individuale.

E non è un miracolo, ma semplicemente riconoscere i flussi di energia e vedere le immagini che l’essere possiede. La ragione di tale abilità è molto semplice da comprendere. Si eliminano i maggiori impedimenti, le barriere, le considerazioni, la propria introversione, le proprie masse pesanti e si può vedere più lontano di se stessi e si può vedere anche come sono gli altri.

Con questa abilità acquisita la predizione riguarda solo ciò che c’è lì e la comprensione degli altri. In questo modo è facile fare come le zingare o le medium che predicono il futuro.

Quindi, si apre anche la visione del futuro e riconoscerlo è uguale come conoscere il passato, visto che si possono raccogliere le immagini: i postulati.

La traccia, il passato, è fatta di postulati, e queste azioni una volta erano a loro volta postulati che hanno creato un futuro. Ancora esistono nello stesso modo, ma in forma pietrificata.

CONTINUA …

85 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente

Scientology era un “MASTER” nel marketing per libri

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra Testa !

THE MASTER” il nuovo film di critica di Paul Thomas Anderson riguardante un movimento chiamato “La Causa“, è ambientato negli anni immediatamente successivi la seconda guerra mondiale. La leggera e velata allusione a Scientoogy e al suo fondatore, L. Ron Hubbard, ci ha fatto tornare alla mente un periodo diverso – gli anni 80 – quando in mezzo alle pubblicità varie fu inserito uno spot vago e curioso, con un tema musicale ipnotico che faceva da colonna sonora ad un mistico vulcano che eruttava soldi.

Oggigiorno le persone vengono introdotte a Scientology attraverso il suo più famoso praticante, Tom Cruise, il cui profondo coinvolgimento nella controversa Chiesa può aver contributo al suo divorzio d’alto profilo con Katie Holmes. Allora, c’era probabilmente più spazio per le sottigliezze.

La pubblicità non offre molte informazioni sul prodotto, un libro intitolato “Dianetics: Il manuale personale per la mente umana“, pubblicato la prima volta nel 1950 come primo tentativo di Hubbard, un autore del passato di libri di fantascienza, per cercare di risolvere la relazione tra corpo e mente.

Piuttosto si trattava di un lavoro commerciale minimalista, disegnato per creare curiosità su domande importanti, cose del tipo “Come può una persona perdere fiducia di colpo?” Gentilmente  la pubblicità ci dice che la risposta è a pagina 194.

Dal solo spot non si riesce a capire che c’è un qualcosa di religioso sotto tutto questo. Non c’è menzione a Scientology, nessuna spiegazione del vulcano. Sembra solamente un libro di auto-aiuto. Come potrebbe funzionare in un’era di campagne televisive dai grandi numeri?

L’efficacia della campagna, creata come si dice con 2.000$, è stata al centro di alcuni dibattiti, ma non perché Dianetics non vendeva. Alcuni hanno sospettato che il libro fu un successo così grosso perché acquistato in grandi quantità da Scientologist benestanti, desiderosi di mantenere viva la voce. Tutttavia, il precedente capo del marketing di Scientology e attualmente critico verso la Chiesa, Jeff Hawkins, ha detto nel 2010 al Village Voice che le vendite erano reali.

Si, il ‘boom’ negli anni 80 venne guidato dalle vendite del libro ed erano vere vendite, causate dalla pubblicità televisiva, da una buona distribuzione del libro e da una macchina di pubbliche relazioni aggressiva. Hanno cercato di convincermi di organizzare gli Scientologist a comprare il libro per far salire ulteriormente le vendite (come hanno fatto quando il libro “Battlefield Earth” è uscito) ma mi sono rifiutato e non sono stato al gioco. Dopo aver gestito un campagna di PR aggressiva per circa 4 anni, avevamo costruito circa dalle 10 alle 30 mila vendite di libri la settimana attraverso le librerie di tutta l’America – qualcosa che sarebbe stato impossibile realizzare anche se tutti gli Scientologist avessero comprato delle copie”.

Dietro allo spot non c’era nessuna agenzia pubblicitaria. Un altro componente del marketing, Steve Hall (da non confondere con lo Steve famoso) ha detto alla CBS News che tutto il lavoro veniva fatto in casa. La sola eccezione fu quando vennero assoldati Al Ries e Jack Trout per fare una campagna. Stando ad un articolo del 1991 apparso sul Time Magazine, Mr. Trout suggerì al gruppo di “smetterla di essere una Chiesa”, ma, come disse Hall, “A David Miscavige non piacque, così la cosa morì lì“. Quella fu l’ultima volta che assoldarono una agenzia esterna per fare qualcosa.

A seguito dell’articolo apparso sul Time Magazine – intitolato “Scientology: il culto dell’avidità” – Trout & Ries vennero denunciati dalla Chiesa per aver rotto un accordo confidenziale.

Oggi i libri vengono venduti così:

http://www.ebay.com/itm/L-RON-HUBBARD-DIANETICS-SCIENTOLOGY-Book-Lot-/221130665496?pt=US_Texbook_Education&hash=item337c6a2e18

2 commenti

Archiviato in Casa Minelli

Padova, effetti speciali delle Org Idleali !

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra Testa

CASUALMENTE mi trovavo a Padova,

sono stato a vedere VILLA LANZA.

INNANZI TUTTO volevo rendere chiaro

quanto disinteressatamente

posto queste fotografie.

Come piu’ volte ho scritto,

La Cof$ si sta’ strangolando

con la propria corda

e La Reception

non ha come scopo

incitare qualsiasi cosa

contro la Cof$,

Bensi’ gli gira le spalle

e guarda avanti.

Avere Scientology al di fuori dei monopoli

e’ realta’.

Villa Lanza

si trova al margine di una grossissima rotonda,

uscita ed ingresso di, da,  per tangenziali

 e autostrade (1,8 Km).

Dal centro citta’ si raggiunge il rotondone attraverso questa strada.

Eccola la, Rotonda, Tangenziale che ci passa sopra e svincoli vari.

Mi domando come abbiano fatto a costruirci strade e rotonde cosi’ a ridosso.

Sembra ( fonte non documentata ) che Villa Lanza sia stata in stato di abbandono

da moltissimi anni e storie misteriose ed inquietanti avvolgono il suo uso negli anni quaranta….

Ma non e’ mio interesse elucubrare su come veniva usata la “Divina Dimora”.

Si intravede lo svincolo a ridosso dell’immobile con la Tangenziale che gli passa sopra,

il Cartellone per l’Inaugurazione con la scritta Padova.

L’ingresso principale dal cancello ( in mezzo alla curva della Rotonda)

riporta la scritta Scientology Padova….

ed anche qualche cartellone di area sottoposta a videosorveglianza collegata alle forze dell’ordine…..

Di base, nulla da ridire riguardo all’immobile.

I parrocchiani Ideali di Padova potranno “toccare” con le proprie mani il frutto del proprio dissanguamento

( e magari sperare che sia finita la spremitura di denaro ?)

Cosa che per molte altre Organizzazioni non sara’…

( ue’ a Brescia il Capannone Ideale ex Gnutti di fronte alle Rondinelle ha la pensilina che sta’ cadendo ! Mandate l’Estate Manager a ripararla e cosi’ anche voi potrete dire : “Le renovations sono incominciate ! ” )

E per concludere il fiocco Rosso ( Ideale ovviamente ! )

Queste sono le foto che ho scattato mentre mi trovavo a Padova,

ora la vediamo Vuota, sabato ci sara’ l’inaugurazione, ricchi premi e cotillones….

Non sono editate come quelle mostrate ufficialmente ( Tangenziali ed autostrade sparite ! )

Ma riportano la Bella villa nella sfortunata posizione.

( bisognerebbe mettere in “galera” chi ha autorizzato un nodo urbano cosi’ vicino ad un palazzo di interesse storico ! )

Gruppi politici estremisti

vogliono rovinare la festa all’ottavo nano

e mi auguro che siano solo chiacchiere e distintivo

( non si augura MAI male a Nessuno !)

Se proprio sara’ qualcuno a rovinare la Festa, questo sara’ Zeus…

sabato danno Pioggia, Portate un ombrello

che in quattromila dentro

un ci sta’ ( come direbbe Tola )

Francesco.

21 commenti

Archiviato in Uncategorized

“Diario di un sogno” Due tipi di Persone

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Ecco a voi il quinto capitolo del Libro

che Richard ha scritto in tre giorni e ci ha regalato

per copyrighttarlo, pubblicarlo e venderlo

a tutti coloro che vogliono tenerlo stampato

nella propria libreria.

La copertina e’ stata realizzata da

Paolo Buzi, Artista ed OTIII.

Il ricavato dalla vendita del libro verra’ utilizzato

per scopi comuni

e progetti a molti conosciuti.

Potete acquistare il libro qui.

5

 

DUE TIPI DI PERSONE

 

 

 

 

Al nostro successivo incontro decisi di affrontare qualcosa che mi lasciava piuttosto confuso. Lui era seduto su di una panchina a pochi passi di un lago a me sconosciuto.

“Ascolta Red, non riesco a capire come mai così tante persone ricevano la dichiarazione di Soppressivo, cosa pensi che stia succedendo in realtà?”

Fece finta di pensare per un momento, poi arrivò la sua risposta: “L’ultima volta abbiamo parlato dei Tiranni, in precedenza abbiamo definito queste persone come Mercanti di Caos o di Paura.

Sembra che ci sia una vera e propria caccia alle streghe e il Pianeta Terra sembra essere stato proiettato in pieno nel periodo dell’Inquisizione.

L’unica spiegazione possibile è che ci siano dei veri e propri Tiranni all’opera che stanno giocando un gioco in cui tutti perdono.

Credo che uno degli scopi di un eventuale Comitato Indipendente sia quello di valutare le varie persone che hanno ricevuto una Dichiarazione e di emettere uno scritto che le riabilita.

Dovrebbe usare una sorta di formula magica del tipo: IL COMITATO INDIPENDENTE DICHIARA NULLA LA DICHIARAZIONE DA TE RICEVUTA bla bla bla E TI DICHIARA IDONEO AD OPERARE NEL CAMPO INDIPENDENTE, o qualcosa di simile.

Il tutto potrebbe essere scritto su una carta tipo pergamena e fatto pervenire all’interessato.

Non che la cosa abbia un valore inestimabile, ma potrebbe ridare un poco di fiducia a chi è stato ingiustamente etichettato”.

In quel momento una persona si avvicinò; sembrava piuttosto giovane, l’aspetto era stranamente orientale, avrei detto che fosse Indiano.

Aveva dei lunghi capelli neri semi avvolti a treccia, dei grandi occhi scuri e folte sopracciglia.

Il viso era dolce e sembrava di indole molto buona.

Si sedette di fianco a me e cominciò a scrutare il lago.

Red mi bisbigliò all’orecchio: “Stai attento a non contraddirlo, lui è convinto di essere Krishna!”

Rimasi sbalordito, così di rimando domandai a Red, sempre bisbigliando: “Ma chi è questo pazzo?”

Red abbassò ulteriormente il tono della voce e mentre singhiozzava mi disse: “In effetti è proprio Sri Krishna in persona”.

A quelle parole il singhiozzo divenne una risata così sguaiata che lo costrinse quasi a grugnire.

Contagiato da quelle folli risa, feci altrettanto seguito a ruota dal nostro nuovo ospite.

“Ciao Arjuna… o preferisci che ti chiami Mario?”

Ero incantato, non sapevo se ciò che stava avvenendo fosse vero o se si trattasse di una mia strana allucinazione, riuscii solo a dire :”Chiamami come preferisci…”

“Bene amico mio, come ho già detto a suo tempo che una battaglia deve essere combattuta.

Non si tratta di qualcosa di esteriore o di materiale: la battaglia che bisogna combattere e vincere è interiore.

Vincendo quella, nessun combattimento sarà più necessario.

Ricorda di abbandonare ogni religione; quelle strane organizzazioni possono essere meglio comprese se paragonate agli attuali partiti politici, con la differenza che pretendono di essere le uniche in possesso delle chiavi per l’immortalità.

Comunque, caro amico mio, sono oltremodo felice che alla fine tu sia giunto a me!”

Con quelle parole ci salutò facendo un leggerissimo inchino.

Si fermò solo un momento per l’ultima domanda: “Ehi Red, hai spiegato bene al ragazzo che il gioco d’azzardo non è una pratica consigliata?”

“Certamente!” Rispose Red fiero e sorridente.

“Bene, allora ci vediamo più tardi per il nostro solito Poker.”

Ero allibito, sembrava che in quel luogo tutti si divertissero a prendersi gioco di me. ”Ma Red… mi vuoi spiegare?”

Inutile aspettarsi una risposta fulminea, stava ridendo alle mie spalle, quindi dovetti aspettare per alcuni istanti.

“Non essere preoccupato. Lui si diverte a giocare, ma ti assicuro che è un caro amico ed un Essere… come dire… Illuminante”.

Ero attonito. “Ma Red, che posto è mai questo, è forse il Paradiso?”

“Non essere stupido, il Paradiso non esiste, è solo una metafora, sta ad indicare il proprio ritorno alle origini Spirituali… il proprio ritorno a casa.

Però ti posso garantire che l’Inferno esiste veramente; fortunatamente è il luogo dal quale stai uscendo in maniera particolarmente brillante”.

Intanto che diceva queste parole aveva cominciato a lanciare del mangime nell’acqua del lago; poco dopo una trota guizzò dall’acqua per prenderne un poco al volo.

Stavo per riproporre la mia domanda, ma una trota ancor più grossa fece un salto notevole fuori da quelle limpide acque.

“Red, la vuoi smettere di giocare e vuoi rispondermi, per favore?”

Al termine delle mie parole un enorme bufalo guizzò agilmente, come se fosse una trota, e si rituffò dopo aver afferrato al volo del mangime che gli era stato appena lanciato… Avevo avuto l’impressione che nel rituffarsi mi stesse anche sorridendo.

Red, trattenendo a stento le risa mi domandò: “I pesci volano?”

Non resistetti a quella domanda e mi rotolai sull’erba tenendomi la pancia.

Sembrava che una determinata line charge fosse appena esplosa e io non riuscivo a smettere di ridere.

Red attese pazientemente, limitandosi ad osservarmi con aria bonaria; poco dopo mi disse: “Con gli avvenimenti che si stanno creando sul Pianeta Terra si verificherà un periodo in cui regnerà un certo caos.

Ognuno vorrà il bastone del comando e per un certo lasso di tempo sarà necessario mantenere saldi i propri scopi senza deviare da essi”.

Io sbottai: “Lo vedi che una guida è necessaria? Devi assolutamente ritornare!”

“Non essere stupido, sai molto bene che la cosa non è possibile… prova ad immaginare i giochi di prestigio che dovrei fare per farmi riconoscere… Impresa impossibile.

Impossibile e per niente necessaria.

Quel determinato personaggio che esisteva anni fa, era legato ad un Corpo fisico; venendo a mancare quel Corpo, il personaggio non può più esistere… se non nella mente degli individui.

Comunque, non è più il tempo di una guida Fisica, adesso c’è la necessità di una guida Eterea.

Un Corpo fisico può essere attaccato e denigrato troppo facilmente; questo farebbe perdere credibilità alla persona e alle proposte da lui avanzate.

Molti individui sono maturati Spiritualmente; è giunta l’ora in cui la guida sul Pianeta Terra sia una sorta di Consapevolezza Illuminante.

Qualcosa che si trova radicata in ognuno di quegli Esseri.

Basta Maestri Spirituali! Ce ne sono già stati abbastanza ed hanno insegnato tutto quello che dovevano, adesso bisogna solo finire il lavoro”.

“Esatto!” Esclamai con molta enfasi. “C’è un lavoro da finire e chi meglio di te può assumersi questo compito?”

Mi osservò attentamente: “Tu ti stai divertendo a sembrare più stupido di quello che sei realmente!”

Mi aveva nuovamente dato dello stupido, ma la cosa sembrava quasi un complimento. Non capivo…

“Sei un maledetto idiota”! Sbottò Red, “Non ti stai rendendo conto che hai seguito un particolare percorso per diversi anni, sei ad un passo dal traguardo finale e ti lamenti come se dovessi cominciare dal primo gradino verso la libertà:

Da quanti anni ti stai applicando con quelle particolari tecniche?”

Ero leggermente sbalordito e non capivo tanto bene, però gli risposi: “Sono ormai undici anni”.

“Esatto, sono undici anni nei quali oltre ad individuare la Verità di base, sei riuscito a scartabellare tra la mia roba e trovare l’esatta tecnica da applicare.

Ci stai mettendo un po’ di tempo in più perché all’inizio hai dovuto sperimentare alcune tecniche.

Fortunatamente (e con qualche piccolo e velato consiglio da parte mia) hai, in seguito, imboccato la strada giusta.

Sbaglio o conosci perfettamente quello in cui ti stai applicando e quando questo finirà?”

Un sorriso quasi ebete si stampò sul mio volto; quel simpatico vecchio bifolco aveva ragione!

“Ma dimmi Red, in realtà… a che punto sono arrivato?”

Lui mi guardò attentamente. “Dunque, ad un certo punto hai capito che era ora di affrontare quel particolare materiale di cui hai sempre letto e studiato, ma che per uno strano caso non è mai stato affrontato, se non nei primi anni dell’applicazione di quelle tecniche.

Da lì sei passato a comprendere l’esatto motivo per cui una persona ha delle grosse difficoltà a staccarsi dal Corpo.

Sei poi passato a trovare l’unica Tecnica funzionale da applicare durante le tue sedute.

Alla fine sembrerebbe proprio che tu abbia cancellato circa il 95% del materiale che dovevi affrontare… e domandi a me a che punto sei arrivato?

Certo che sei proprio strano. Quando io ho lasciato la Terra ero arrivato a circa il 75%, il resto del lavoro l’ho fatto standomene ben lontano dalla trappola, quindi il tutto è diventato molto più facile… ma tu, da quel maledetto testone che sei, hai passato di un bel pezzo il punto in cui potresti eleggerti a nuovo Messia e cominciare ad operare miracoli.

Probabilmente è proprio perché hai oltrepassato di gran lunga quel punto, che non ti sei lasciato prendere la mano e non hai cominciato a girare il mondo come un folle predicatore.

Vuoi sapere a che punto sei?… Ebbene, sei ad un passo dalla definizione di Cleared Theta Clear; ti basta come risposta?”

Mi bastava eccome, anche perché non ero certo di aver afferrato completamente il significato delle sue parole.

Avevo appena assistito ad una palese violazione del codice dell’Auditor, ma la cosa non mi dispiaceva affatto, anzi, sentivo una particolare validazione di tutto il lavoro fatto in quegli ultimi anni… decisamente la cosa mi piaceva.

Red riprese a parlare: “Ora dovrai agire in maniera saggia; stai scrivendo un libro attingendo a piene mani allo stile di Castaneda, per questo dovrai ringraziarlo, ma non è qui dove dovrai dimostrare tutta la tua saggezza.

Dovrai rendere noto che quanto hai scritto è un’opera di fantasia, dovrai scrivere a chiare lettere che hai fatto un gran volo con l’immaginazione e questo libro ne è il risultato.

Ogni persona che lo leggerà dovrà poterlo fare a cuor sereno, ognuno sarà così in grado di estrapolare le proprie Verità. A nessuno può essere impedito di sognare, anzi…

Sarà molto meglio se usi uno pseudonimo al posto del tuo vero nome, così facendo potrai mantenere l’intero soggetto sospeso in un particolare limbo etereo, oserei dire Spirituale o Theta, ma scegli tu le parole che meglio si addicono.

Non dovrà diventare la nuova Bibbia e non dovrà dare false speranze; dovrà, però, essere in grado di dare delle risposte plausibili (possiamo anche chiamarle mezze Verità) alle persone che lo leggeranno.

Starà poi a loro trovare la via da seguire facendo riferimento al Comitato Indipendente che si verrà a creare di conseguenza.

Nessuno dovrà avere l’obbligo di attenersi a quello che scriverai; potranno essere solo una sorta di vari consigli, una specie di raccolta di consigli per il cammino dello Spirito!”

Dette queste parole rimase zitto come per lasciarmi digerire le informazioni che avevo appena ricevuto.

Dopo qualche minuto mi chiese: “Che posto è questo?”

Quel vecchiaccio stava sorridendo radiosamente.

Mi venne subito in mente quell’animale che si era lanciato fuori dall’acqua con la leggiadria di una ballerina classica; non seppi cosa rispondere, ma in compenso mi sentivo euforico.

Tentai di fare una battuta. “Credo che questo sia il luogo dove i pesci volano e sono convinto che non sia casa mia, ma che non sia nemmeno la tua.

Sembra essere uno strano Universo di mezzo in cui ci possiamo incontrare e comunicare; qualcosa di molto simile al mondo dei sogni ma che in realtà non lo è”.

Mi stupii dell’arguzia della mia risposta e allo stesso momento mi resi conto di essere perfettamente consapevole di avere un Corpo che giaceva addormentato sul divano del soggiorno… mi sentivo ancora collegato a quell’oggetto, però riuscivo a vivere in due luoghi differenti ed apparentemente normali… per quanto possa essere normale un sogno, naturalmente.

Red sorrise soddisfatto: “Ormai è tempo di salutarci, ci vediamo tra qualche giorno; ci sono ancora diverse cose di cui dobbiamo discutere. Per il momento spero che ti sia tutto chiaro e che tu non incontri difficoltà nel descrivere questi nostri incontri”.

Lo salutai e gli chiesi di salutare da parte mia quel simpatico giovane Indiano.

Mi svegliai con gli occhi spalancati e luminosi, balzai giù dal divano e cominciai a trascrivere ogni singola parola mentre sorseggiavo un caffè bollente.

3 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Richard

Successi nell’Auditing Standard di Scientology

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Oggi mi sono arrivati due successi dai Coniugi Bonfanti.

Adriano e Nazzarena stanno avanzando sul Ponte assistiti da un Auditor del Campo qualificato e competente, Frecciarossa.

Oggi e’ uno di quei giorni memorabili, Nazzarena ed Adriano hanno attestato il Grado 2 e incominciato il Grado 3 .

I miei piu’ affettuosi complimenti, questa e’ la strada giusta verso il raggiungimento dello stato di Clear !

Ecco a voi i successi di Nazzarena e Adriano.

 

Nazzarena Attesta il Grado 2

IL MIO SUCCESSO LO POTREI ESPRIMERE CON UN DISEGNO DI IO ESSERE, CHE QUANDO NASCE E’ PULITO COME UN FOGLIO BIANCO .
POI MANO A MANO CHE CRESCE FA COSE CHE LUI REPUTA SBAGLIATE MA LE FA COMUNQUE E CONTINUA TRAMITE IL MECCANISMO
DELL’OVERT MOTIVATORE E IL FOGLIO BIANCO INIZIA A SPORCARSI E L’ESSERE AD ESSERE SEMPRE MENO CAUSATIVO MA CONVINTO
CHE E’ COSì CHE VANNO LE COSE ,POI LE FA A SE STESSO E AGLI ALTRI E LASCIA ANDARE LE COSE E DIVENTA SEMPRE PIù  DEGRADATO
MA CONVINTO  DI COMPORTARSI COSì PERCHè LUI è COSì .
INVECE QUELLO CHE HO REALIZZATO è CHE IL FOGLIO BIANCO ERA TUTTO MACCHIATO E FACENDO IL GRADO 2 HO VISTO CHE EFFETTIVAMENTE
LA CAUSA DEL FOGLIO SPORCO NON ERA ALTRO CI0′ CHE IO HO CAUSATO A ME STESSA E AGLI ALTRI.
HO CONFRONTATO QUESTO E MI SONO PRESA LA RESPONSABILITà E QUESTO MI HA FATTO TORNARE IL FOGLIO BIANCO E PRONTO PER SCRIVERCI
SOLO SUCCESSI E CAMBIAMENTI POSITIVI NEI MIEI CONFRONTI E IN QUELLO DEGLI ALTRI E MI SENTO PIù LEGGERA E CONSAPEVOLE E SO CHE SOLO IO
ADESSO SONO CAUSA DI SPORCARE DI NUOVO IL FOGLIO.

OGGI DOPO AVER ATTESTATO IL GRADO 2 HO INIZIATO ILGRADO 3 E MI SONO RESA CONTO DI COME IL PROCEDIMENTO FLUIVA SENZA PROBLEMI QUESTO
PERCHè NON AVENDO PIU’ O/W  E COSE SEGRETE .

LA MIA ENERGIA CHE PRIMA ERA BLOCCATA ERA LIBERA .

HO VISTO CHE QUESTE COSE TENEVANO A FRENO LA CONSAPEVOLEZZA DELL’ESSERE .

POI INIZIATO IL PROCEDIMENTO E SENTIVO CHE STAVO LAVORANDO DAVVERO SU UN LIVELLO PIU’ ALTO CHE RIGUARDAVA
L’ESSERE COME LO SPAZIO IL TEMPO I PUNTI DI VISTA I PUNTI DI ANCORAGGIO E MI SONO SENTITA TALMENTE BENE CHE COME  HA DETTO IL MIO AUDITOR IL MIO AGO ERA TROPPO LIBERO .

INFATTI MENTRE STO SCRIVENDO CONTINUA A FLUIRE ENERGIA POSITIVA ED E’ COME FOSSI TUTTUNO CON L’AMBIENTE E C’E’ UN ALTO LIVELLO
DI ARC CON QUELLO CHE MI CIRCONDA E QUESTO HO LA PERCEZIONE CHE VENGA INTERSCAMBIATO CON IL MEST CHE NON SEMBRA PIU’ SOLIDO MA COMPOSTO DI ENERGIA E QUESTA
SENSAZIONE E’ STUPENDA E FA QUASI PAURA PERCHE’ E’ TALMENTE POTENTE CHE E’ COME NON VOGLIA PIù ESSERE INTRAPPOLATA E SECONDO ME LA TRAPPOLA DI UN THETAN E’ LA
NON RESPONSABILITA’ E IL LIVELLO PIU’ ALTO E’ ARC.

VOLEVO DARE UN PARTICOLARE RICONOSCIMENTO AL MIO AUDITOR FRECCIA ROSSA INNANZI TUTTO PER LA BRAVURA E LA TECH DATA IN MODO STANDARD
CHE I COMANDI CHE DA’ ARRIVANO DRITTI ALL’ESSERE E PERCHE’ SENTO CHE IL MIO OBIETTIVO DI DIVENTARE CLEAR DIVENTA SEMPRE PIU’ REALE
CON IL SUO AIUTO.
NENA

 

Adriano Attesta il Grado 2

L’ abberrazione non è ciò che fai ma nel negare ciò che hai fatto.
In questo meccanismo di “non è colpa mia” ” non volevo ” da questa negazione di causa si innesca il meccanismo abberrante del giustificare.
E così ha inizio il ciclo overt motivatore e l’auto invalidazione di essere causa.
E così ci si ingarbuglia il caso e la vita.
Mi sono reso conto che io avevo intenzione di fare ciò che ho fatto.
E che poi avevo il senso di colpa ed allora iniziavo  a giustificarmi dicendomi: ” non volevo farlo “.
E questa era una bugia e da lì iniziava la negazione di causa e quindi diventi effetto di te stesso per “dimostrare” che non è colpa tua.
HO realizzato che questo meccanismo è uno dei cardini della struttura del bank.
E che l’autoinvalidare la propia causatività ti porta ad essere effetto.
Tanto per “dimostrare” che tu non centri nulla.
In fondo sé hai fatto qualcosa è perchè sei abberrato,pts, o qualche altra giustificazione.
Grazie a tutti a Ron e a chi ha aiutato RON, e al mio auditor FrecciaRossa.
Adriano

Oggi ho iniziato il grado 3 e sono rimasto ancora una volta sbalordito dal comando di Auditing.
E la sua “magia” nell’aprire la mente e nel sbloccare flussi e liberare carica.
Scoprendo come l’affinita sulle dinamiche si è bloccata è trasformata in ostilità,antipatia,indifferenza.
E di come una volta liberata e ritornata a fluire.
Come un fiume da cui togli un masso che sta bloccando il suo scorrere.
E come tutto ciò ha poi “plasmato” la mia “personalità” nel corso degli anni.
Adriano

 

28 commenti

Archiviato in APIS Italia, Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente, SUCCESSI, Tecnologia Standard

La libertà di venire “dichiarati”

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Introduco questo articolo di Plain Old Thetan citando a memoria un LRH che

confessava in tutta la sua esperienza di aver conosciuto

un solo SP.

Successivamente subentrarono le dichiarazioni politiche.

Nel campo Indipendente la pratica della roboante

“Dichiarazione di Indipendenza”

SECONDO ME, IN QUESTO MOMENTO,

facilita solo

il lavoro di OSA

ed e’ per questo che

i nuovi benvenuti nel gruppo,

gli Attest ed i nuovi Auditor

vengono comunicati

in forma privata.

Come “Garante della Privacy”

di ognuno di voi,

difendero’ la vostra Identita’

“a costo della vita”

ed il giorno che vorrete dire pubblicamente

“Hey, sono io, questo dito medio e’ per te”,

sara’ il giorno dove voi avrete deciso

di far correre abbastanza sulla ruota dei criceti

chi perde Vita ed energia a caccia di Fantasmi.

Buona Lettura.

Francesco

Il 4 Luglio del 1958, L. Ron Hubbard tenne, nella sala da ballo Ovest del Shoreham Hotel di Washington D.C., una conferenza intitolata “La Libertà del Clear”. Si tratta di una delle poche conferenze filmate tenute da Ron ed è contenuta nei DVD del “Congresso sul Clearing”.

Meno di 50 anni dopo, le libertà offerte dalla Chiesa di Scientology Inc. sono solo quelle disponibili quando si viene dichiarati Persone Soppressiva.
Oggi, venire dichiarati SP dalla Scientology Inc. è un azione politica piuttosto di un azione onesta di defenestramento utilizzata per garantire guadagni spirituali alle persone che desiderano genuinamente quel tipo di miglioramenti ed espansione personale che venne promessa e consegnata dal fondatore della filosofia religiosa applicata negli anni 1952-78.

Venire “Dichiarati” oggi è un titolo onorifico di dotazione di coraggio, posto su quegli Scientologist che vogliono ritornare a quei felici giorni di un tempo.
Vediamo quali sono le libertà su cui può far leva una persona che sia stata dichiarata dalla Chiesa di Scientology Inc.

  • Libertà di non andare agli Event della IAS dove vi vengono dette ripetutamente un sacco di bugie.
  • Libertà di passare le vacanze o lunghi fine settimana con la vostra famiglia.
  • Libertà di trascorrere la settimana senza venire importunati per donazioni, iscrizioni a corsi, reclutamenti o dover comprare qualcosa.
  • Libertà di avere un figlio al sicuro dal reclutamento nella Sea Org.
  • Libertà dal ricevere telefonate per le Org Ideali o dall’unità degli event su eventi e nuovi release.
  • Libertà dal dover intraprendere conversazioni senza senso e senza fine con membri dello staff robotici, zombie dal cervello completamente lavato sul perché non stiate andando all’evento o sul perché non comprate il nuovo release.
  • Libertà dal dover intraprendere l’ennesima conversazione con la 12esima persona che vi chiama in questo mese e vi chiede perché non vi unite allo staff della nuova Org Ideale.
  • Libertà di disporre a piacimento di… o di riciclare… la lunga pila di materiale promozionale inviatovi per posta dalla Scientology Inc.
  • Libertà dal dover censurare le vostre opinioni e osservazioni riguardanti le bugie della Scientology Inc.
  • Libertà dal dover censurare le opinioni e osservazioni di altri riguardanti la bugie della Scientology Inc.
  • Libertà dal dover scrivere rapporti sulle opinioni o osservazioni di altri riguardanti le bugie della Scientology Inc.
  • Libertà di arrabbiarvi quando si viene mentiti dal Leader auto-elettosi della Scientology Inc.
  • Libertà di guardare in internet.
  • Libertà di parlare ai membri non-scientologist della tua famiglia su quanto sia diventato corrotto il management della Scientology Inc.
  • Libertà di parlare ai giornalisti su quanto sia diventato corrotto il management della Scientology Inc.
  • Libertà di documentare ai giornali di quali crimini siano colpevoli la Scientology Inc. e David Miscavige.
  • Libertà di dire a un membro della Sea Org molto aggressivo che vi ha chiamato per reclutarvi nella Sea Org di andare a quel paese.
  • Libertà di parlare a qualcuno dal profondo del vostro cuore sulla Scientology Inc.
  • Libertà di tirare un sospiro di sollievo sul fatto che non avete portato nessuno dei vostri amici dentro Scientology.
  • Libertà di tirare un sospiro di sollievo che non avete portato membri della vostra famiglia dentro Scientology.
  • Libertà di rivedere quali decisioni avete preso su Scientology e la Scientology Inc. perché qualcuno vi costringeva a decidere ciò su cui pensare in una nuova unità di tempo riguardo a Scientology e a Scientology Inc.
  • Libertà di osservare e non ascoltare.
  • Libertà di crescere spiritualmente.
  • Libertà di salire il ponte di LRH senza venir fermato ad ogni gradino.
  • Libertà di scoprire una strada di espansione e crescita spirituale che fosse funzionale per voi.
  • Libertà di applicare la tech che desideravate applicare in una situazione, piuttosto di quella che vi veniva imposta da Scientology Inc.
  • Libertà di valutare ciò che LRH disse e accettarlo o rigettarlo a seconda della vostra osservazione e giudizio.
  • Libertà di etichettare Miscavige come un bugiardo psicotico criminale se questa era la vostra osservazione.
  • Libertà di disprezzare gli OT VIII per non aver visto la corruzione e le bugie che gli giravano attorno.
  • Libertà di tenersi quell’eredità o quei soldi vinti alla lotteria e con questi farci qualcosa di auto-determinato.
  • Libertà di vedere che la IAS è una gigantesca frode e la libertà di avere questa opinione finché non viene implementata la trasparenza di cui si ha bisogno.
  • Libertà di avere l’opinione che l’accordo con IRS fu una delle peggiori cose che sia mai capitata a Scientology.
  • Libertà di avere l’oppinione che l’accordo con l’IRS fu uno degli eventi chiave che portò alla Scientology Inc. e a Miscavology.
  • Libertà di formarsi e avere l’opinione che i libri dell’OEC aggiornati, promessi tanto tempo fa non vengano pubblicati, perché comunque la Scientology Inc. segue le policy di LRH selettivamente.
  • Libertà di liberare le librerie di tutto il mondo dal venire importunate costantemente per inserire la biografia enciclopedica di LRH sui loro scaffali.
  • Libertà di risentirsi con Scientology Inc. per il suo egoistico linguaggio.
  • Libertà di comunicare ciò che si osserva senza che qualcuno vi accusi reattivamente di “avere dei withhold”.
  • Libertà dal doversi conformare con quei cloni pazzi-rigidi-servili che cavalcano continuamente facsimili di servizio.
  • Libertà di essere un individuo senza paura di individuazione, visto che vi siete chiariti queste parole.
  • Libertà da David Miscavige che cerca di controllare la vostra vita e la vostra seconda dinamica.
  • Libertà dal dover difendere i crimini di David Miscavige.
  • Libertà di scegliervi una personalità che non sia una copia-carbone di quella di David Miscavige.
  • Libertà di non sentirvi dire da qualcuno, che solitamente è totalmente all’oscuro della vostra vita, quale sia il maggior bene per il maggior numero delle vostre dinamiche.
  • Libertà dal dover considerare solo quale sia il maggior bene per il maggior numero delle dinamiche della Scientology Inc.
  • Libertà di osservare che gli ultimi vent’anni che avete passato in Scientology sono stati un continuo out-flow di soldi a senso unico in direzione della Scientology Inc.
  • Libertà di considerare che avete il diritto di determinare e di creare il vostro futuro, senza che alcuni quindicenni senza nessuna esperienza di vita vi vengano a dire che state sbagliando.

Ma più di ogni altra cosa

  • Libertà di pensare con la vostra testa.

Di quali libertà avete fatto esperienza quando vi hanno dichiarato?

— scritto da Plain Old Thetan

18 commenti

Archiviato in Casa Minelli

APIS ITALIA: Cos’è la tecnologia standard

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra Testa !

Ho visto molte discussioni, post e contro/post sul soggetto di cosa sia la “Standard Tech”, incluso, punti di vista, idee e opinioni su cosa sia. Certamente la chiesa non sembra capire cosa sia, quando si considera l’ammontare di alter-is e di cambiamenti avvenuti nella loro marca di Tecnologia. Così, ho pensato di estrapolare alcune citazioni dalla conferenza di Classe VIII numero 4, del 27 Settembre 1968. Intitolata “Standard Tech definita”. Si tratta di un uso legittimo che si fa di queste citazioni in questa digressione su cosa sia realmente la Tecnologia Standard, visto che è sempre molto meglio ottenerla da Sorgente! E per essere onesti, la sua visione di cosa sia la Tecnologia Standard fa veramente moltissimo senso.

Così, ecco il punto di vista di Ron sulla Standard Tech:

 

“Adesso, riprendiamo tutto dall’inizio. Cosa significa la parola Scientology? C’è un po’ di rancore in questo… Scio è la parola usata per “Verità“. E Scio si trasforma in Scien in quella forma, che significa VERITA’. E ology significa “Lo studio di, verità, studio della“.

“Ora, se si sta studiando la verità, come diavolo ci può essere una variabile? La verità, per definizione, è ciò che è. Esiste una relazione diretta all’ammontare di variabili e di complicazioni nella vita di una persona, le quali sono non-verità e il suo stato di caso”.

“In questo modo, un OT risale tutta la linea verso la verità. E più verità c’è in lui più alto si trova il suo livello di caso – in proporzione diretta”.

“Quindi, Scientology è ben nominata. E’ la via verso la verità. E’ lo studio della verità. E verità totale è totale potere. E quando il tipo non ha più bugie in sé, è OT. E anche tutte le meccaniche dell’essere OT funzionano. Così, il soggetto è molto ben nominato. E questo è ciò che significa Scientology. E’ lo studio della verità, alla quale gli si può aggiungere la tecnologia per ottenerla”.

“Una scienza è un corpo di verità. Una tecnologia è un corpo di verità. Ora, qualcuno che non riesce a confrontare l’azione, o qualcosa del genere, pensa che la verità sia un dato di un certo tipo. Bene, una verità può anche essere un’azione. E la strada attraverso tutte le non-verità di una persona, da sud a nord, è stata tracciata. Esiste. E’ stata inserita su una mappa da anni. Sono usciti bollettini che ne annunciavano i suoi procedimenti. Le Doingness di questi procedimenti sono esatte, precise!! Non esistono due modi di usarli. C’è un solo modo per farli.”

“Questo è il Terzo Dizionario Internazionale Webster. La parola standard. Significa; “un definito livello o grado di qualità che è proprio o adeguato a uno specifico scopo“. E questo potete chiarirlo Categoria Stella. Avete capito?

“…tecnologia:… è la scienza dell’applicazione della conoscenza per uno scopo pratico. Avete capito?”

“Ma Scientology possiede un ben definito corpo di applicazioni tecniche, che è l’unico corpo di applicazioni tecniche di tutti i dati di Scientology. In Scientology non esistono due modi per fare una qualsiasi cosa”.

“Quindi, se Scientology è ‘la strada verso la verità‘, allora cosa sono i procedimenti progressivi della Carta dei Gradi? Questi sono quelle barriere, in quell’esatto ordine, che trattengono una persona dal procedere verso una verità ultima. Così, se osservate un normale pc, potreste vedere qualcosa di questo tipo – Ditty-wah-ditty’ – Avete mai sentito parlare di Ditty-wah-ditty’? Si trova dieci miglia dall’altra parte dell’inferno. Ora, è il posto dove le persone all’inferno vanno per le loro serate fuori”.

“Comunque, si trova là, a Ditty-wah-ditty. Ora, deve incamminarsi per tutta la strada, l’intera strada vedete? Ora, questi Gradi sono i passaggi lungo la strada. Per prima cosa, nessuno conosceva la strada; nessuno sapeva che lui si trovasse laggiù; non conoscevano nessuno dei passaggi lungo la strada. E la Tech Standard semplicemente prende questa persona e lo porta direttamente su lungo la linea attraverso questi esatti passaggi. E se voi lo portare attraverso altri passaggi, state deviando. Non esistono altre barriere sul percorso. Questi sono i portoni chiusi sulla sua strada lungo la linea. E si tratta dei procedimenti dei Gradi. E non sono solo un’illusione. E’ un fatto. E siccome è un fatto, se conoscete il vostro lavoro espertamente, semplicemente procederete aprendo ogni portone per lui, lo farete passare attraverso, arriverete al prossimo portone, lo aprirete e lo farete passare attraverso, arriverete al prossimo portone, lo aprirete e lo farete passare attraverso”.

“Ora, ci sono altre 8.750 cose che potete fare col caso, nessuna delle quali lo porterà più avanti lungo la strada che si suppone debba percorrere. Ma ragazzi, quanto sono interessanti. E ogni volta precedente nella storia dell’uomo, tutto ciò che hanno fatto (se mai avessero scoperto che qualcuno si trovava a Ditty-wah-ditty) era di spedirlo un po’ più vicino all’inferno. Non si sognavano nemmeno che ci fosse una strada per uscire. Così, quanta strada dovete percorrere per realizzare questa cosa chiamata Standard Tech?”

“C’è un tizio; c’è un sogno per una strada verso l’uscita; c’è una strada. C’è un intero oceano di cose sbagliate. Ma ciò che è stato isolato sono le esatte barriere per l’esatta strada che lo porta fuori”.

“E la Standard Tech, quando il tizio è saltato sul campo di sinistra, sul campo di destra, uscito di strada, contro il palo del telegrafo o qualcosa del genere, vi fornisce la tecnologia per prenderlo e rimetterlo nuovamente sulla strada. E non esistono otto modi per farlo. E non ci vuole nessuna opinione.

“Così, la cosa che mantiene standard la standard tech è seguire la standard tech, non i consigli degli altri. Vi dirò qualcosa di orribile. In 18 solidi anni di ricerca, ho tenuto le porte aperte per ogni tipo di suggerrimento riguardante la ricerca. E dal momento che ho scritto l’ultima frase di Dianetics: La scienza moderna della salute mentale, fino in cima alla linea, sarei stato più che felice di accettare un’azione funzionale. Ma ogni volta che lo feci, ci trovammo nei guai. Magari è rimasta con noi per un po’, poteva sembrare funzionale per un breve periodo di tempo. Ma come analisi finale, ci ha messo nei guai”.

“So molto bene come le piccole cose possano modificare. E ciò che non avete osservato è che Scientology e Dianetics furono sviluppate grado per grado. L’intero soggetto si è evoluto lungo questa particolare linea. E sapete, sapete quali furono gli indizi? E perché questi diventarono i Gradi e perché questi vengono percorsi in questa sequenza? E’ perché sono la serie di quelle cose, che se violate, prevengono qualsiasi avanzamento del caso. Se queste cose non ci sono, il caso non andrà mai OT. Semplicemente. E sono in quella sequenza”.

“Esistono migliaia di zone dove possono risiedere i dati. Esistono miliardi di zone che potete considerare verità. C’è un intero universo là fuori pieno di schifezze! E io vi ho mostrato una linea, stretta e piccola che va attraverso come un proiettile, e alcuni portoni, che se aperti esattamente e correttamente, la persona ne uscirà come se fosse a cavallo di un razzo”.

“Così, che siate maledetti, se mi chiederete ancora riguardo a qualcosa sul campo a sinistra, vi farò sculacciare! … Questa è la mia autostrada! Ora, smettetela di pasticciare e percorretela. Non ci si fa domande su di essa. Semplicemente è”.

Ed eccola a voi! Direttamente da Sorgente!

Chris Black
Class VIII C/S, OT VII

60 commenti

Archiviato in APIS Italia, Casa Minelli, LRH

“Diario di un Sogno” Una Nuova Tecnica

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

 

Ecco a voi il quarto capitolo del Libro

che Richard ha scritto in tre giorni e ci ha regalato

per copyrighttarlo, pubblicarlo e venderlo

a tutti coloro che vogliono tenerlo stampato

nella propria libreria.

La copertina e’ stata realizzata da

Paolo Buzi, Artista ed OTIII.

Il ricavato dalla vendita del libro verra’ utilizzato

per scopi comuni

e progetti a molti conosciuti.

Potete acquistare il libro qui.

QUARTO CAPITOLO:

UNA NUOVA TECNICA

 

 

 

 

Nei giorni successivi continuai ad applicarmi utilizzando quello che mi era stato suggerito. Ogni quattro sedute ne facevo una di sola meditazione; rimanevo seduto in una comoda posizione senza pensare a nulla e ben presto la cosa diede i suoi frutti.

Frammenti di “carica” rimasti in precedenza svanivano con un leggero sfrigolio ed il mio spazio aumentava e diventava molto più tranquillo.

Dopo circa sei giorni Red ritornò a farsi vedere in un sogno.

“Ciao, vedo che la cosa ti è piaciuta!” Disse con un ampio sorriso, poi fece la sua domanda: “Cosa ne pensi della situazione che si è sviluppata sul Pianeta Terra”?

Onestamente non sapevo bene cosa pensare; la cosa era parecchio confusa da molti anni a questa parte.

Allora Red mi fece una domanda differente: “Cos’è la vita”?

Questa la sapevo: “La Vita è un gioco ed un gioco consiste di libertà, barriere e scopi”.

“Bene, lascia stare, per un momento come è formato un gioco e fammi piuttosto l’esempio di un gioco.”

“Il Calcio?” Dissi in forma interrogativa non sapendo dove volesse andare a parare.

“Bene, il Calcio è un gioco, ne conosci altri”?

“Sì, il Baseball, la Pallacanestro…”

“Certo” disse lui incitandomi. “Dimmi un discreto numero di giochi che conosci… avanti!”

Mi concentrai nell’arduo compito: “Dunque, Il gioco delle bocce, il tiro alla fune, la corsa nei sacchi, il Basket, il lancio della vecchia dal treno, i videogame e nascondino”!

Adesso mi sentivo proprio soddisfatto, sapevo di avere risposto egregiamente ad una domanda molto ostica.

Red rise di gusto nel vedere la mia aria soddisfatta, poi aggiunse: “Ora paragona tutti questi giochi alla Vita”.

Credo proprio che volesse fregarmi… “Ma quelli sono giochi da ragazzi, la Vita e tutt’altra cosa” sbottai io con fare un po’ indispettito.

 

“Certo, la Vita è una cosa terribilmente seria… purtroppo per te, ha lo stesso valore di uno dei giochi che hai elencato pochi istanti fa”.

Sebbene avessi sempre saputo che la Vita fosse un gioco, facevo fatica a connettere la cosa… Nascondino = Vita… non aveva molto senso, almeno così pareva.

“Sforzati solo un pochino e vedrai che forse ci arrivi. Hai mai giocato ad un videogame dove il personaggio può morire?”

“Certo che ci ho giocato, cosa credi, non sono nato ieri.”

Mi accorsi subito della stupidità della mia affermazione e risi con un leggero imbarazzo.

“Se osservi mentalmente il videogame al quale giocavi, potresti anche riuscire a notare che una volta che il tuo personaggio moriva, potevi farlo ritornare in vita… esattamente come nella Vita, quindi, ti chiedo di nuovo di paragonare la Vita ad uno qualsiasi dei giochi che hai elencato prima. Cosa ne deduci?”

La testa sembrava turbinare leggermente; se non fosse stato un sogno probabilmente avrei avvertito un senso di nausea.

Devo ammettere che non avevo mai guardato la cosa da  quella prospettiva; forse la mancanza del mio corpo fisico mi faceva capire meglio le cose… Mi ritrovai a sorridere in maniera piuttosto idiota; ora la differenza era chiara, non c’era realmente nessuna differenza.

“Ma perché, ma come…”?

Red alzò la mano per zittirmi: “Il perché ed il percome li capirai molto meglio quando avrai terminato il tuo programma; ora ritorniamo alla domanda iniziale: Cosa ne pensi della situazione che si è sviluppata sul Pianeta Terra?”

A quel punto diedi la mia risposta: “La situazione è molto più che confusa; il gruppo iniziale si sta separando in gruppi più piccoli. Sembra che nessuno sia più disposto a dare fiducia all’attuale Leader… è nato un campo Indipendente, ma questo campo non segue delle precise direttive, sembra che ognuno voglia prendere il bastone del comando… credo che la definizione corretta sia Confusione”.

Lui si accarezzò il mento fingendo di pensare, in realtà aveva ben chiara la situazione.

Io continuai: “Qualcuno afferma che avevi dato a lui una certa responsabilità per il settore Tecnico, altri affermano che hai lasciato un sacco di Note sparpagliate che stanno cercando di rimettere insieme…”

 

Lui rise, non mi sembrava vero, stava ridendo serenamente.

“Devi sapere che dietro tutta questa confusione c’è la più grossa menzogna mai raccontata ad un gruppo di persone leali e fedeli.

Tutto quello che si è venuto a creare da quel momento in poi è basato su delle grosse falsità, quindi può andare solo in una direzione… la Rovina”.

“Di cosa stai parlando Red?”

“Per ora è meglio che non ti dica molto, sappi solo che se avessi dovuto lasciare in mano a qualcuno la sezione Tecnica, avrei scelto una persona altamente qualificata nel reparto Tecnico. Naturalmente questa persona avrebbe dovuto anche avere una certa esperienza… non avrei affidato nulla ad un novellino.

Non ho lasciato nessuna nota sparpagliata da nessuna parte; come hai ben potuto vedere ho lasciato delle evidenti tracce che chiunque, al giusto livello, avrebbe potuto facilmente trovare.

Ma la cosa più funesta ha a che fare con una particolare menzogna; questa ha a che fare con la data della mia dipartita… è stata cambiata di circa quattro anni, e posso capire molto bene a quale scopo questo sia stato fatto”.

Quelle rivelazioni mi lasciarono senza fiato; il respiro si era completamente bloccato.

Per fortuna, il mio Corpo stava dormendo tranquillamente nel letto… o forse sul divano; ora che ci pensavo… dove diamine avevo lasciato parcheggiato il mio Corpo?

Red interruppe i miei futili pensieri: “Comunque le cose stanno andando nella direzione corretta; mi spiace per chi ha subito delle ingiustizie. Verrà il tempo in cui queste verranno appianate, ora pensiamo al futuro di quel Pianeta-Gioco!”

“Ma Red, come è potuto accadere una cosa simile?” Domandai sbigottito.

“Riprendiamo per un momento gli insegnamenti di Don Juan… devo ammettere che Carlos ha proprio avuto buon gusto nella creazione di quel personaggio.

Dunque, Don Juan asserisce che esistono i piccoli Tiranni ed i Grandi Tiranni…”

“Gli SP ed i DB” esclamai soddisfatto.

“Sì, ma rifacciamoci alla descrizione di Don Juan Matus; prendiamo il Tiranno, quello che tiranneggia e maltratta brutalmente tutte le persone che gli sono intorno.

Quella particolare figura può darci molto bene l’idea delle persone stupide con le quali si ha a che fare”.

 

“Dimmi Red, perché queste persone si comportano a quel modo?”

“Dovresti saperlo il perché, comunque, diciamo che la parola Mercante di Paura rende bene l’idea; devi sapere che questi Tiranni, così ben descritti da Carlos, sono delle vere e proprie Anime Nere.

Chiamarle Anime è fin troppo lusinghiero, in realtà sono delle piccole appendici nere e purulente; delle cacche putrescenti che si nascondono dietro ad un Corpo in apparenza rispettabile.

Spesso sono persone che controllano altri, sembrano essere Persone Importanti e normalmente sono benestanti.

In realtà sono delle viscide serpi che hanno come loro unico scopo di tenere soggiogati e nel terrore altri individui.

Sono una minaccia reale e questi Luridi si sono intrufolati in ogni cosa buona esistente sul Pianeta Terra”.

Red pensò per qualche istante: “Il primo compito, la prima cosa che dovrà essere fatta sarà quella di istituire un Comitato Indipendente che si occupi della sicurezza dei materiali Avanzati.

Questo Comitato dovrà essere costituito in prevalenza da personale Tecnico.

Dovranno esserci membri anziani e qualche membro più giovane.

Quello che consiglio è che il rapporto sia di otto personaggi Tecnici, due personaggi Amministrativi, uno specialista di Etica ed uno specialista di Intelligence.

Alla testa di questo nuovo Comitato dovranno esserci due Senior C/S con esperienza.

Questa è una cosa che devi assolutamente sottolineare nel tuo libro!”

“Ma Red, e le Organizzazioni… e poi, come si può fare per organizzare quello che mi hai appena descritto?”

Red mi strabiliò. Credevo di vederlo preoccupato, invece era sereno e stava sorridendo: “Le Organizzazioni ormai sono diventate delle vere e proprie trappole per mosche, una volta che una persona è entrata viene spremuta sino all’inverosimile… chi ha mai detto che la Verità e la Libertà debbano essere soggette alle leggi sul Copyright?

Chi può affermare che per essere liberi sia necessario pagare una tassa o un abbonamento annuale?

Per quanto riguarda l’organizzare questa particolare strategia… non è assolutamente necessario; meglio che le cose accadano nella maniera più naturale possibile e sopratutto senza forzare niente e nessuno.

Ci sono persone intelligenti e di buona volontà, vedrai che le cose accadranno come per magia, se proprio devono accadere, altrimenti avrai scritto un semplice libro”.

“Ma ora parlami un poco di te, come procede in generale?  Come ti senti Spiritualmente?”

Questo interesse nei miei confronti mi rincuorò; smisi di pensare ai vari Tiranni e preparai la mia risposta: “Devo dire che la Tecnica che mi hai suggerito mi è piaciuta subito ed ha dato dei buoni risultati.

In generale mi sento più tranquillo ed ho la netta sensazione di fluttuare intorno a quel che sembra essere il mio Corpo”.

Red rise di gusto: “Cosa intendi con… quel che sembra essere il mio Corpo?”

“Ammetto di non averlo capito molto bene, ma non sono più tanto sicuro che sia un Corpo, almeno credo.

Potrebbe sembrare un Corpo, e in alcuni momenti non ho dubbi che lo sia, però comincio ad intravedere alcune stranezze a cui prima non facevo caso… e ho il tremendo sospetto che quello che io penso essere il Corpo in realtà sia qualcosa di ben differente, più di questo non saprei spiegare”.

“Bene bene, hai raggiunto un punto decisamente buono; continua ad applicarti in quel che stai facendo, presto una nuova Verità verrà a galla e quel giorno festeggeremo.”

Avevo alcune domande che avevo lasciato in sospeso, ma in quel momento nella mia mente c’era una specie di vuoto, le sue parole riecheggiarono in lontananza: “E’ giunta l’ora in cui ti svegli, ricorda di sistemare i tuoi appunti; non fare il pasticcione come fece il buon Carlos!”

Mi svegliai; in quel momento ricordai esattamente dove avevo parcheggiato il mio Corpo.

Feci molta fatica a muoverlo; ero certo di non essermi agganciato completamente hai centri di controllo. Restai per un po’ a guardare la mia camera da letto prima di decidere di tuffarmi all’interno di quel dannato trabiccolo e rimetterlo nuovamente in funzione.

Passai un paio di giorni a far mente locale e a scrivere ogni cosa che ci eravamo detti; in quel momento mi vennero in mente Castaneda e la Bhagavad. Finii di lavorare sorridente.

 

12 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Richard