Archivi del mese: novembre 2012

BRUNO, supervisore d’alta Classe ed il “Sistema” Cof$

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra Testa !
Chi ha avuto la fortuna di Conoscere Bruno puo’ concordare con me che era veramente un Supervisore d’alta Classe,
indossava completamente il suo HAT e il suo AIUTO era finalizzato al fatto che gli STUDENTI raggiungessero la COMPRENSIONE dei materiali in modo da poterli APPLICARE nella VITA.
“Pensare con la propria testa” in aggiunta a cio’ che lui OSSERVAVA all’interno della “Chie$a”, in netto contrasto con le POLICY di LRH, l’ha portato a subire “trattamenti” usuali nel modus operandi della “Cof$” ma assolutamente estranei alla filosofia di Scientology.
Da free.it.religioni.scientology , voglio postare un suo intervento del 2008, uno recente ed ancora una risposta ad un commento da parte di un utente .
Caro Bruno, voglio semplicemente Ringraziarti, mi sei stato d’esempio come Supervisore ed ogni volta che ho avuto a che fare con altri Supervisori in Italia o a Flag, il tuo operato era per me un metro di misura per valutare quanto gli altri supervisori avessero a cuore la comprensione dello studente o il grafico delle statistiche.
I miei migliori auguri per te e la tua famiglia, spero di leggere presto i tuoi successi inerenti al tuo progresso sul ponte.
Un abbraccio
Francesco
————————————————————————
Ciao a tutti

Questa è la mia seconda “apparizione” qui.

La prima è stata in luglio 2008:

“06-07-2008, 03:20 PM

ciao a tutti da un ex Scientologo

Mi sono iscritto a questo NG principalmente per curiosità, incuriosito dalle varie opinioni, dalla crudezza di alcuni, all’ignoranza di altri, dai pacati ai “pacatori”, ecc. Ho letto alcuni post e così mi sono iscritto.

Eccomi qua, Saluti a tutti voi, Non scientologo da 5 anni, sono stato scientologo per 18 anni in un’org, della quale per rispetto (non dell’org) non dirò la città. Vorrei raccontare un po’ della mia esperienza sia per mettere al corrente altri che per cercare conferme, delucidazioni, smentite, ecc.

Poco prima che LRH morisse ho firmato un contratto di 5 anni per lo staff, dopo circa 2 mesi che ero public (ho fatto il *corso di anatomia della mente umana* e *alti e bassi*).

Durante l’impiego nello staff, ho ricoperto vari posti ma soprattutto quello di Supervisore.

Ho fatto parecchio addestramento tra cui I volumi dell’OEC, I vari corsi come qualifica per i vari posti che ho occupato ed un periodo intensivo di parecchi mesi a Clearwater per Pro TRs + Alta Scuola, Metering, Chiaritore di parole e supervisore ed i relativi internati, PTS/SP Course… Più i corsi fatti a LA e Copenagen.

Ci sono cose in Scientology, secondo il mio modesto parere, che sono dannose per le persone ed altre che, diversamente, portano benefici.

Trovo che le pressioni esercitate a volte da parte del personale addetto alle vendite siano esagerate e producano solo più danno, e non parlo solo della “messa sotto torchio” da parte di alcuni, intendo anche il *non permettere* che una persona nuova che sta frequentando un corso introduttivo termini con buon esito il servizio, ma richiederle altre donazioni per qualsiasi altra cosa. (questi sono “errori umani” nel senso che basterebbe che uno usasse il buon senso e queste cose non ci sarebbero)

La questione dei prezzi per i corsi od auditing è un’altra cosa, Sono esagerati e quindi non accessibili ai più se non con enormi sacrifici (personalmente non ho avuto a che fare con questo problema dato che nello staff ne hai diritto senza pagare. Questo non è un errore umano, è stato appositamente studiato e la struttura funziona così ovunque. E più sali, più costano. Ho seri dubbi sul fatto che lo scritto di Hubbard *cosa comprano le vostre donazioni* rifletta la verità).

A volte trovi dei supervisori che pur di ottenere un numero sulla statistica “diplomano” q.u. senza un’effettivo risultato. Questo tipo di errore umano è riscontrabile in certi casi anche per altre mansioni, è semplicemente il *non prendersi cura fino in fondo della persona*

Comportamenti a dir poco criminali nei confronti di certi staff o public che ledono le finanze, ed i rapporti con parenti ecc. (di cui, qui in FIRS, abbiamo degli esempi di risultati)

Durante i miei 18 anni di staff sono sempre stato in buona fede nel senso che ci credevo davvero nel messaggio che vuol dare SCN all’uomo. Solo verso la fine, sarà perchè avevo deciso di uscire e di non farmi fermare da nessuno nel mio intento, sarà perchè ho aperto gli occhi sull’intera situazione (qualsiasi cog è meglio di nessuna cog direbbe q.u. ma questa cognition era diversa… *vedi sotto*), questa mia credenza ha cominciato a vacillare.

Sì, è vero che i benefici spirituali che ho ottenuto e fatto ottenere ad altre persone sono stati tanti.

Sarebbe una balla dire che in SCN nulla funziona e che è una truffa, sarebbe una balla dire che è un’associazione a delinquere, (questo è il mio modesto parere derivato solo dall’esperienza) A questo proposito vorrei dire che sì, è giusto e di diritto esprimere sia le proprie opinioni che esperienze (qualsiasi esse siano) ma è altrettanto giusto e di diritto che chi legge si faccia un’opinione obiettiva e non per sentito dire o perchè ha *leggiucchiato in giro* o per idee fisse; ma questa credo che sia responsabilità di ciascuno.

Parlando di istruzione, credo che se una persona conosce le cose e si esercita, non puo farle che bene. Questo in generale, se uno conosce come si dovrebbe comportare, la vita gli riesce più facile. Ecco, in questo senso I corsi che ho fatto e fatto fare, hanno dato risultati. Personalmente il conoscere ed essermi esercitato su certi fondamenti, vedi i principi della comunicazione, il comportamento umano, la scala del tono, il ciclo d’azione (e tanti altri) mi ha aiutato nella vita. La stessa cosa è successa a chi ho addestrato.

Sono state molte le esteriorizzazioni avute con l’auditing (ma anche con l’addestramento), tantissime le realizzazioni.

Credo che se uno è troppo dentro SCN non possa vedere obiettivamente la realtà esterna a SCN, è parecchio semplice: la peggior ignoranza è credere di sapere già tutto, ecco se uno capisce questo -e non importa il contesto- ha già capito cosa intendo. Ma esiste anche l’altro lato della medaglia…

Da un certo aspetto ironico ma dall’altro veritiero:

-La luce, ricercata per anni, alla fine si è svelata Non ho più bisogno di un culto per star bene con me stesso, non ho più bisogno di una religione per elevarmi spiritualmente. Posso usare ciò che trovo giusto in qualsiasi culto, in ogni filosofia O religione che sia-

Ciao ciao”
………………………………………………………………………………………..

Bè, dal 2008 ad ora un po’ di tempo è passato.
In quel periodo il legame con gli scientologist (più nolente che volente) c’era ancora quindi mi era difficile esprimere ciò che volevo
e così dopo aver postato la mia presentazione iniziale ho dovuto cancellare il tutto perchè rischiavo di avere noie nell’ambito lavorativo/famigliare (gli osaboys si erano manifestati con tutto il loro rigore e persuasività).

Ora non ho più legami che mi rendano spiacevolmente dipendente con scientologist.

Di recente ho fatto un apprezzamento sull’indipendologo nei confronti dei coniugi Lugli dopo la loro apparizione a *Verissimo*:
tre righe in cui riconoscevo il loro coraggio e auguravo ai dormienti di svegliarsi dal torpore.
Ahi Ahi Ahi! Cosa hai fatto mai!?
Alè! Prontamente riconosciuto e  virtualmente schiaffeggiato dall’osaboy specializzato in cyberstalking e scoops Knight Rider(E&V).
E le altre pecorelle della chieSetta?
Scandalizzate dalla notizia, giù a gossippare come comari.

Certo è che se le notizie vere non le hai, te le inventi, giusto? O per lo meno ti crei la tua idea.
Ma si può anche essere neutrali o disinteressati, dico bene?

Volevo allora salutare ed informare Knight Rider, Tonhl, Leonessa, Antonella Passero, Ugo Ferrando, Leonida, Anvedio, Motoperpetuo e Contessa  (il giornalista-cyberstalker ed i suoi accoliti) che NON DESIDERO FARE SCN NE’ CON LA CHIESETTA DI MISCAVIGE NE’  CON  GLI INDIPENDENTI.
Per cortesia Knight Rider o altri osaboy che leggete questo mio post, diteglielo anche agli altri che hanno letto il commento nel vostro forum che non voglio fare scientology perchè sapete bene che loro non possono venire qui a leggere quello che per voi è entheta.

Ciao da Lunchburner alias Balaramax e, per Knight Rider, alias Bromuro.

ps: auguro ancora ai dormienti di svegliarsi dal torpore

————————
Ripensando al passato trascorso in scn…
Pensa che la prima conferenza a cui ho assistito era sul prog. di purificazione tenuta da P. Paderni e ci siamo andati io ed un mio amico tutti e due strafatti;
dopo mi sono iscritto al corso di anatomia della mente umana tenuto da L. Brambani e l’ho frequentato con mia madre;
poi la decisione di unirmi allo staff e via col *cammino della felicità*.
Diciamo che mi sono salvato e sono uscito da un brutto ambiente e che ho utilizzato scn per salvarmi; se la vita mi avesse proposto altro, probabilmente avrei utilizzato qualcos’altro per salvarmi.

Poi, trascorsi gli anni, mi sentivo che mi tarpavano le ali, come in una trappola. Anche qui diciamo che mi sono salvato, mi sono accorto che ero in un brutto ambiente; il fattore che secondo me mi ha fatto realizzare ciò è stato l’innamorarmi di una ragazza, ho visto che non c’era solo quel tipo di vita. Da quel momento ho preso la decisione di *cambiare gioco* ed è ciò che rispondevo quando mi chiedevano perchè volevo uscire, volevo cambiare gioco.

Credo che sia l’uso scorreto che se ne fa di scn (come di qualsiasi altra cosa) a essere nocivo, è l’abuso. In scn come filosofia e tecnologia ci sono delle cose che potrebbero anche essere d’aiuto (principi che sono stati presi e codificati o tecniche ecc) ma così come è stata sviluppata da un uomo con i suoi pregi e difetti, viene utilizzata/amministrata da uomini.
La trappola più *intrappolante* è quella che uno si costruisce da solo (credo che hubbard l’abbia scritto da qualche parte con altre parole).

3 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Uncategorized

PENSIERI SULLA “DISCONNESSIONE”

Siete Scientologist Indipendenti? Pensate con la vostra testa!

 Questo e’ un argomento abitualmente discusso

tra Scientologist,

dentro alla chiesa basta esprimere un attitudine diversa dallo “standard” di

Conformazione Ideale per essere inquisiti ed eventualmente espulsi

con etichetta SP.

Il resto del Branco non deve far altro che “disconnettere”, il non farlo

comporta essere a sua volta “SP Declared” ed allontanati.

Mi viene in mente il “povero” ed allora “inconsapevole” conte di Romagna che

a Flag pestava i piedi e rapportava di evidenti Out Tech.

Era inconsapevole che le stesse cose ( e direi ovvie ) le denunciavano al tempo i “nuovi indipendenti” ossia Marty & C. .

E fu cosi’ che si ritrovo’ sull’orlo di essere dichiarato…..

Non essendo un discorso tra me e lui faccia a faccia, posso solo evincere che dopo aver ricevuto l’adeguato fattore di Realta’,

ha dovuto rientrare nei ranghi e non sollevare piu’ scomode questioni.

Sono certo che parecchie altre persone oltre a lui hanno dovuto giustificarsi in qualche modo le evidenti “stranezze”

che si sono dovuti vedere imposte, sopratutto se terminali tecnici.

” I traduttori…ragazzi i traduttori….”

Questa pratica che venne eliminata da LRH ma poi reintrodotta dal Management agli occhi

della societa’ sembra, oramai alle porte del 2013, una cosa “allucinante”, ma come vedremo di seguito

e’ ampiamente usata ed abusata, dentro o fuori dalla chiesa e non solo.

Consiglio ai nuovi condomini di leggere il post “Non fare errori, non è la vendetta che cerchiamo, è la resa dei conti”

ed ascoltare LRH cosa dice riguardo alla DISCONNESSIONE.

Ovviamente il RJ68 e’ stato gentilmente epurato nella Cof$, le poche trascrizioni sono state a modo Riviste e il fulcro della riforma e’ stato rimosso.

Io personalmente, facendo riferimento agli insegnamenti di LRH, raggrupperei questo modus operandi in 4 parole :

NON STARE DI FRONTE.

La Tecnologia di Scientology al contrario, mira all’esatto opposto.

Che cosa e’ la grandezza puo’ essere un’ottima reference

per andare oltre a barriere autoimposte o altruimposte

e per osservare veramente con quanta e quale semplicita’

si puo’ portare benessere alle dinamiche.

Buona Giornata !

Francesco

Farò una seduta questo sabato e subito dopo posterò un video musicale o due del mio talentuoso pc. La scientologa veterana e cantante jazz, Elli Fordyce! Ma nel frattempo, qualcosa su cui riflettere preso dai nostri ricordi …

Alcuni giorni fa, mentre audivo un pc, venne su qualcosa che continuava a ragionare al posto mio. Col permesso del mio pc di riferirmi a quel problema senza identificare il pc, vi spiego:

Venne fuori in seduta che 30 anni fa, la sposa del pc aveva un buon amico che, seguendo le direttive della Chiesa di Scientology, disconnesse da loro. E ben 30 anni dopo, il Pc sentiva il bisogno di esprimere il livello di rammarico che questa cosa creò.

Il punto qui non è quello di parlare di cose trite e ritrite, quali il cattivo comportamento della CofS. Il fatto è che la Disconnessione è, dopo tutto, un’esperienza estremamente sconvolgente e dannosa, endemica nella cultura di questo pianeta, qualcosa che tutti noi facciamo ed ognuno di noi ne sperimenta gli effetti. Non sto cercando di sminuire l’overt della CofS, ma di dirvi che abbastanza comunemente ci liberiamo degli altri o li tagliamo fuori dalla nostra vita e vagamente ci pensiamo su consciamente dopo averlo fatto.

La disconnessione più basilare di cui sono a conoscenza è quella che di fatto sta alla base delle GPM, che, per ciò che posso vedere, è il punto focale del caso. Sono altamente cariche, piene di attitudini, emozioni, sensazioni e dolori, portano con se compulsioni e cambiamenti radicali di beingness, precludendo le percezioni naturali di ogni cosa. Tutti i fenomeni al di sotto dello stato di Clear, rotture di ARC, overt e withhold, problemi, inabilità a comunicare, facsimili di servizio e gli engram stessi – sono susseguenti sulle ramificazioni delle catene delle GPM.

La base delle GPM – l’evento che scatena le drammatizzazioni del “Terminale di opposizione” – che è, conflitti cronici e violenti con gli altri – è il momento dello shock di una rottura di co-beingness – l’istante in cui si abbandona una connessione. Tali intense sensazioni sperimentate come abbandono e tradimento si originano in questo momento.

Tutto questo è, naturalmente, un evento creato, visto che nell’universo theta siamo sempre connessi. Non ne siamo consapevoli al livello che neghiamo la nostra connessione. Comunemente facciamo ciò che viene chiamato “Compartimentazione” – cioè un mock-up continuo nel tempo e nello spazio di essere suddivisi in sezioni murate, con confini separatori.

Tutti i concetti di separazione – essere in qualche modo “murati” dalle persone, luoghi o punti della traccia sono pretese – creazioni mock-up. Più smantelliamo questi muri, più liberi ci troviamo, più ci mettiamo comunicazione, più consapevoli diventiamo, più alti di tono siamo, più OT diventiamo.

Al contrario, ogni volta che risolviamo tagliando fuori un’altra persona, non avere più nulla a che fare con loro, più restimoliamo la pesante carica e le intense sensazioni racchiuse nelle nostre GPM, e in quelle degli altri. Nella grande sfera, percepiamo ciò che abbiamo creato, e creiamo ciò che possiamo percepire, senza badare su che “flusso” percepiamo qualcosa essere “compartimentato” in noi verso gli altri, in altri verso di noi ecc… non importa quale. Infatti, ogni azione permea e attornia tutti i “flussi”.

La parola “Disconnessione” è qualcosa che associamo a una “pratica soppressiva della Chiesa di Scientology” – beh si, lo è, ma l’azione qui descritta non è limitata solo ai partecipanti della CofS. E ogni pezzo è doloroso come in quella connotazione.

Nelle relazioni sociali, negli affari, nelle relazioni casuali e intime, drammatizziamo le nostre GPM nel momento in cui decidiamo di tagliare fuori un altro essere.

A volte, nella vita, troviamo pratico distanziare noi stessi dalle persone, dai luoghi e momenti del tempo che ci stanno sopraffacendo o che si presentano come indesiderabili dagli effetti difficili da sperimentare. Considerate di cambiare la vostra base operativa anche in quelle situazioni, per riconoscere che tutti esistiamo nello stesso mondo, e decidere semplicemente di permettere a quella persona, situazione o cosa di esistere. Io penso che se questo viene praticato coscientemente, il caso esistente si dissiperebbe, invece di divenire più solido. 

DEXTER GELFAND

36 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, OT, Scientology indipendente

Alcuni pensieri sullo Stato di CLEAR

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Fin dall’inizio di questo Blog

io e la mia famiglia siamo stati contattati ed abbiamo conosciuto

molte persone.

Questo e’ un Blog dove si pensa con la propria testa. A voi giudicare.

Questo include poter liberamente comunicare e discutere, confrontare l’universo fisico e saper stare di fronte.

Si, questo e’ un Blog Evoluzionistico, e lo e’ grazie a Voi che avete creato La Reception in base a cio’ che era richiesto e voluto.

Il comun denominatore di tutti coloro che sono passati a conoscerci era ed e’ l’interesse al soggetto Scientology e la realta’ dell’inganno “Cof$”.

Il ponte e’ percorribile al di fuori dei monopoli e fa sempre piacere ricevere Feedback come il seguente da chi passa a trovarci.

Carissimi,
vi ringrazio di cuore per la vostra ospitalità e gentilezza.
Ieri sera sono mi sono sentito ben accolto e stato molto bene con voi. Finalmente ho respirato un senso di libertà di pensiero e di possibilità future che nell’Org non avevo mai provato.
Un caro saluto,
Marco

Negli anni 70, venivano fatti e confermati nuovi Clears ogni settimana. Era un periodo fantastico per essere in Scientology.

Quando arrivai a Clear, ero consapevole di avere intorno a me uno spazio calmo e silenzioso per la prima volta in questa vita. Avevo ricevuto auditing e realizzato che le cose erano cambiate in modi che non potevo nemmeno descrivere agli altri, se non con “mi sento assolutamente in pace per la prima volta nella vita.”

Da come ricordo, stavo studiando su un corso quando vidi una certa definizione e ho avuto la realizzazione che ero diventato Clear. A questo punto, il mio spazio si è aperto sempre di più e sono rimasto seduto là con gli occhi pieni di lacrime di gioia. Il mio ciclo di attestazione andò via tranquillo perché confermò la mia conoscenza senza allusioni di valutazione o invalidazione. Quelli erano i giorni e io fui incredibilmente fortunato col mio tempismo.

Andai avanti facendo i miei Gradi e studiai per diventare un Auditor.

Come Auditor, ho avuto il privilegio di audire tante persone fino a Clear e tutti loro ebbero un’esperienza unica nell’arrivare Clear. La sola cosa che c’era in comune, dal mio punto di vista come Auditor, fu che il loro spazio personale aveva sempre meno masse man mano che si avvicinavano allo stato di Clear.

Le catene di engrams iniziavano e scomparire più velocemente e in molti casi il Tone Arm fluttuava mentre il pc stava seduto là e risplendeva. Mentre il ciclo di attestazione veniva maneggiavo tranquillamente, il pc aveva vittorie favolose da condividere e queste ispiravano il pubblico a fare più auditing.

Non tutti i pc andavano Clear su Dianetics, alcuni Clears furono scoperti quando venne percorsa su di loro la Green Form. Ricordo anche qualcuno che andò Clear mentre studiava.

La realizzazione che marca il raggiungimento dello stato di Clear è valida comunque venga raggiunta. Normalmente ci vuole dell’auditing per alleggerire il caso a sufficienza  perché l’essere diventi causa sui suoi engrams, ma i thetans sono un gruppo particolarmente intraprendente.

Lo stato di Clear può essere descritto meglio come:

Riguadagnare controllo sulle immagini mentali.

Non importa come ci arrivi a questo stato, è un trionfo dello spirito e degno di grandi celebrazioni.

Le altre definizioni di Clear sono tecnicamente corrette, ma possono portare le nuove persone Clear verso una sconfitta, perché queste definizioni omettono qualsiasi menzione dei reali fattori che possono incidere sul Clear e lo fanno sentire e agire in modi aberrati. Qui ci sono diverse definizioni che ricadono in questa categoria, ma mancano di perfezione secondo la mia osservazione:

  • Un Clear è una persona che non ha più la sua mente reattiva e quindi non subisce gli effetti negativi che la mente reattiva può causare.
  • Il Clear non ha engrams i quali, quando restimolati, alterano l’esattezza dei suoi calcoli inserendo dati falsi nascosti.

Queste dichiarazioni sono corrette per quanto dicono, ma ignorano gli effetti creati dai Gradi non completati, dai Dati Falsi, dagli Scopi Malvagi e dal caso OT. I quali tutti assieme possono rendere un Clear incapace di calcolare razionalmente. Quando una persona incorre in questi aspetti non maneggiati del suo caso, può invalidare il suo raggiungimento dello stato di Clear.

Questo rende lo stato di Clear meno di valore? Decisamente no! Ma suggerisce che essere addestrati fornisce a un individuo una reale prospettiva di ciò che deve ancora essere maneggiato.

Per la prima volta in questa vita, il preclear è fuori dal suo Bank a sufficienza da riconoscere che non è il Bank. Se ne è veramente consapevole, e alcuni clear lo sono, può percepire masse e immagini dolorose che ancora hanno bisogno di attenzione ma sono in un qualche modo a distanza di sicurezza e lui non ne è più sepolto.

Per stabilizzarsi completamente, il nuovo Clear dovrebbe fare la prossima azione del Ponte come suggerita dal suo Supervisore del Caso. In alcuni casi, l’azione successiva potrebbe essere addestrarsi per comprendere e far salire il confronto su ciò che deve maneggiare successivamente.

Un PC o un OT non addestrato e relativamente indifeso quando alcune manifestazioni di caso non attese si restimolano. L’addestramento fornisce a una persona stabilità e la conoscenza per maneggiare le sfide della vita. La carica spesso fa Blow ispezionandola, se il PC o l’OT è addestrato. Se non fa Blow con la semplice ispezione, come auditor addestrato saprai che tipo di maneggiamento è richiesto per rimetterti nuovamente sul percorso corretto e vincere  ancora.

David St Lawrence

39 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, SUCCESSI

Lo stato spirituale

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Ecco un interessante post di Elizabeth Hamre

riguardo al Corpo, la Mente e Lo spirito.

Soggetto ben differente dalla precedentemente discussa

Religione o Religiosita’.

LRH stesso ci ha descritto come NON si deve avere Fede, SI e’ FEDE

e pertanto cio’ che attualmente sta accadendo nella Cof$

e’ una palese contraddizione agli Scritti di LRH.

Per la serie, OK sono Clear, bene…. vorra’ dire che capiro’ meglio dopo OT III…

Ora sono OT III ! Ma capiro’ a OT IV…

Sono OT V, mi brucia un po’ laggiu’…Boh, capiro’ ad OT VII…

Hey ! Sono OT VII e mo’ ?? Ah !, OT VIII Verita’ Rivelata, La si’ che comprendero’.

OT VIII…. Status  Status Status !….. Guardate quanto sono figo ( Macchec!@#!!)

Attendendo il resto del ponte per le prossime vite…..

 E fu cosi’ che la maggiorparte degli OT VIII fatti dalla Cof$ dal lontano 1989 si sono dati al giardinaggio, all’ippica, altri hanno scoperto che avevano una famiglia, un sacco di debiti da pagare, o semplicemente hanno incominciato ad adorare il proprio Gatto.

Io invece, a parte i pochi “OT”rimasti  dentro la mia Org ( ettecredo, lucrano sugli altri stile avvoltoi ), domandavo innocentemente: ” Ma dove sono gli OT ??? Devono darmi l’ESEMPIO !!! “

Ovviamente ne ho sentite di tutti i colori.

Strano che CHI doveva essere l’esempio di Scientology in Funzione aveva addosso piu’ Aggettivi del signor Colera in persona… strano.

Beh ragazzi, vige il vecchio detto “Chi fa da se fa per tre” e quindi, non dobbiamo attendere qualcuno che ci sia da esempio, dobbiamo esserlo noi stessi in primo luogo.

Non dobbiamo avere fede.

Siamo Fede.

Siate Fede.

Questo è molto semplice; il macchinario, il corpo, che è l’implant stesso, trattiene la persona nello stato di impiantato, proprio come appena cremato!!!!!

Sopraggiunge il panico: Improvvisamente l’essere spirituale crede di non essere più una persona – nessuno mi può sentire, nessuno mi può vedere, e quindi tutti gli altri credono che io non esisto più !!!!!

La separazione dal corpo; con questo atto si abbandonano gli implant, che sono la Doingness, pensare pensieri, tutti gli accordi e le considerazioni circa l’universo. I quali a loro volta sono: Se stessi (la Beingness), l’identità e ogni cosa che circonda la vita quotidiana della persona e che include la sua famiglia e i suoi amici.

I corpi possono sentire per mezzo delle orecchie, vedere con gli occhi, creare suoni, parlare-comunicare, usare le mani, possono spostare la materia: oggetti, e tutte queste attività, tutte le sue credenze SONO IMPLANTATE DENTRO L’ESSERE. Si crede di essere il corpo quindi si ha una vita o delle vite, così nel momento che ci si separa da quella macchina la persona crede di non poter avere quel tipo di creatività, quel potere, quella conoscenza, l’abilità di comunicare, perché non si vede più, non si sente, gusta, tocca ecc… non si fa l’esperienza del MEST tramite il VIA DEL CORPO. Che stato triste in cui trovarsi, ecco la ragione per cui ci si deve liberare di tutte quelle credenze umane, farne as-is in session, e facendone as-is si avrà la cognition che c’è MOLTA PIU’ VITA COME ESSERE SPIRITUALE LIBERO CHE NON POSSIEDE UN CORPO.

E si realizzerà anche che avere il corpo è di fatto come un imprigionamento per l’essere spirituale. Così come nello stato spirituale (cioè senza un corpo) l’essere perde la realtà degli implant = vita e crede che non ci sia nulla di esistente al di là della vita del corpo: pertanto si sente una nullità, senza potere, inutile, invisibile, non può comunicare e molto di più, e non può giocare un gioco con gli altri, creare cose in generale e tramite queste avere un effetto sull’Universo.

Pertanto, c’è bisogno di confrontare anche lo stato di essere uno spirito e si può audirlo MENTRE SI E’ ANCORA CONNESSI AL CORPO (QUANDO SE NE POSSIEDE UNO) nello stesso modo in cui si fa con altri item, dato che non importa cosa, ogni cosa esiste perché è una considerazione e si può fare as-is delle considerazioni.

P.S. quando si ritorna allo stato spirituale, non ricordandosi cos’era la vita mentre si aveva un corpo, si hanno moltissimi “raziocini”, per via del fatto che la memoria stessa è una registrazione impiantata, è una macchina,  e visto che è una macchina per registrare, ha sviluppato alcuni problemi, è andata in cortocircuito. Si sono anche sviluppati problemi legati al tempo, perché la macchina non è più molto nuova e ci sono infiniti contro postulati in esistenza messi proprio per non ricordare, “devo dimenticare”, “non c’è nulla da ricordare”, tutto finito e gli episodi hanno fatto key out e si sono dissolti e sono semplicemente diventati invisibili al passare del tempo.

Inoltre, molti macchinari implant stanno influendo e si influenzano uno con l’altro, causando un sacco di confusione e malfunzionamenti.

Per il modo in cui la vedo io, la mia realtà, quando si lascia un corpo, con quell’atto si fa un passo fuori da quella schifezza di implant…

Per un essere spirituale la vera vita inizia quando non è più legato, non è più nella prigione del corpo.

 Elizabeth

23 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, OT, Scientology indipendente

RAZZISMO SPIRITUALE

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Ringraziando Nena per aver condiviso con noi il suo successo strepitoso,

per questo fine settimana, grazie al lavoro impagabile di Simon,

voglio mettere l’attenzione su questo interessante post.

Penso sia interessante commentarlo dal punto di vista degli ” Esodati Italia 1983″ e degli “Indipendenti del nuovo Millennio”

Buone discussioni 🙂

Francesco

http://www.serviziopubblico.it/2012/11/08/news/il_m5s_e_una_setta.html

Il Razzismo Spirituale viene promulgato all’interno e dai vari livelli di comando della CofS.

La “dirigenza” della Chiesa di Scientology ha creato un doppio standard all’interno dei suoi ranghi. Ci sono gli Scientologist, nello specifico coloro che sono pro-management, e poi ci sono i “Wog” e i “DB (esseri degradati)”.

Tutto ciò che c’è di buono viene fatto dagli Scientologist, ogni cosa negativa è relegata nella categoria dei “Wog” o nell’altra categoria conosciuta come DB, nella quale vengono gettate le persone soppressive, le persone contrarie al management, gli ex-membri della Sea Org e qualsiasi persona che le appoggia.

La cultura del “noi contro di loro” è più che mai viva oggi in Scientology. La segregazione e la differenziazione sono il peggior tipo di razzismo spirituale possibile, dato che viene dichiarato falsamente che chiunque supporti il management della Chiesa sia dalla parte giusta della staccionata e tutti gli altri sono esseri discutibili, degradati o semplicemente stupidi. E vengono, a vari livelli, tagliati fuori dai benefici del movimento.

Trent’anni fa, nonostante l’immagine di PR discutibile e altre malattie che affliggevano il movimento, c’era una grande differenza tra gli Scientologist dell’epoca e quelli che vediamo oggi.

L’efficacia di questa potente e dilagante scienza filosofica della vita è stata drasticamente ridotta. Infatti, è stata depotenziata su molti livelli, quando si è cercato di avvolgerla in un alone di mistero e di celare i suoi membri al mondo intero.

Parlando in modo assiomatico, il solo modo per fare as-is o di superare le cattive condizioni è quello di confrontarle. Starci di fronte con più comunicazione (non meno), e creare condizioni migliori. E non intendo solamente nel modo Scientologico – qui si tratta di vita in generale.

Non ci si è mai occupati del razzismo nascondendolo alla società e introducendo barriere che non permettono ai “bianchi” di vedere la verità sulla schiavitù dei “neri”. C’è voluta una minoranza che manifestasse fin sotto le porte della società dominata dai bianchi, che dichiarasse i propri diritti e mostrasse gli abusi del razzismo per riuscire a portare avanti i cambiamenti nella nostra cultura.

Ogni problema riguardante i diritti umani o le cattive condizioni su quella materia, viene messo sotto ai riflettori solamente portandolo in piazza, dove tutti possono vederlo, dove si può ispezionarlo, criticarlo, analizzarlo ed eventualmente occuparsene.

La mentalità tenuta in piedi dai più alti ranghi del management di Scientology, e che è stata iniettata nel resto degli adepti per molti anni, è un podio dove non c’è ispezione; la copertura è dell’ordine di “non guardare il male, non ascoltare il male, non parlare del male”.

Contrariamente al lasciare che i propri membri si mescolassero col settore pubblico, osservando e interagendo liberamente con la società, questo “management” ha iniettato le basi della policy operativa di “azione solo se approvata” o di “interazione accettabile” – parole caritatevoli che alla base significano; “guarda solamente a ciò che ti diciamo noi, e sarà meglio che non guardi da nessun altra parte”.

Per dire, non è possibile salvare un mondo che non si può vedere, e al contrario, nemmeno gli altri vi possono vedere. Dato la mancanza di trasparenza presente nella CofS odierna, e i suoi tentativi di nascondere pratiche fondamentalmente ingiuriose quali la disconnessione, l’RPF, gli abusi fisici e mentali dei suoi membri, le pratiche di privazione, le pratiche per estorcere o rendere obbligatorie le donazioni da parte del suo pubblico, e molto altro ancora, non la rendono più la Chiesa delle persone; è un’attività isolata dal resto del mondo.

Inoltre, assimilando questo genere di mentalità nei suoi ranghi, ha creato uno stato mentale secondo il quale o si è con loro al 100% o si è FUORI – che diciamocelo, è precisamente il modo in cui nasce un culto o si fa il lavaggio del cervello a qualcuno – richiedergli impegno totale con all’opposto zero punto di vista o prospettiva personale.

Non si fanno domande, non si sfida nessuno e quindi tale condizione fa si che diventiate parte di una armata di seguaci ”dedicati”.

Sembra essere chiaro alle persone esterne che Scientology è entrata nella stessa lega di altri culti simili, tuttavia, Scientology lo nega e denigra chiunque lo sostenga. Ironicamente, è proprio per mano loro, per i loro tentativi di coprire ogni tipo di discrezione, di nascondersi dietro a muri progettati apposta per impedire alla società di vedere ogni altra cosa che non sia l’immagine che loro stessi vogliono che si veda, la quale sta di fatto creando disconnessione dalla realtà e dal resto della società.

Ai membri della Sea Org, la “élite” del movimento di Scientology, non è permesso avere accesso a internet, eccetto attraverso canali monitorati molto strettamente, talmente controllati al punto che non possono guardare altro se non ciò di cui hanno bisogno.

È una pratica molto simile a ciò che succede in Cina, dove l’uso di internet è controllato e censurato dal governo Comunista Cinese, per assicurarsi che le “persone” non vedano i siti “progressisti”, non vengano esposti al “libero arbitrio” e non siano di fatto mai capaci di entrare in contatto con materiali che espongano o critichino il PRC come un braccio armato oppressivo Comunista.

In quale altro modo si potrebbe tenere oppresso un popolo di 1.6 miliardi di persone, che seguono ciecamente una minoranza di autocrati?

Se i cinesi avessero libero accesso alla verità, vedrebbero la bella vita capitalista, ricoperta di miele, che gli viene offerta e invaderebbero Pechino come un’orda di elefanti, di cui il governo comunista perderebbe il controllo.

È quasi la stessa mentalità che si trova all’interno dei confini dell’odierna Chiesa madre di Scientology. La gerarchia di Scientology sa che se non viene reso impossibile ai loro membri di vedere la verità su di loro, se le persone che guardano in internet non venissero da loro etichettate come “Disaffezionati” o “Soppressivi” perderebbero il controllo del gregge. Pertanto li spaventano, dicendo ai loro membri che così facendo stanno mettendo a “rischio la loro possibilità di salire sul Ponte”. E molti si trattengono dal farlo.

Ai pochi che non la bevono vengono consegnati i loro documenti d’uscita e una etichetta che li priva dei loro diritti verso la filosofia della Chiesa.

Il management di Scientology ha e sta, da molti decenni, portando l’immagine di questo movimento verso quella di un culto molto simile a un campo di concentramento, e nonostante le loro dichiarazioni che non sia vero, questa cosa è divenuta un fatto, non un mito.

E, come in ogni cosa corrotta, criminale o abusiva, deve essere detta a gran voce, deve essere esposta pubblicamente e messa sotto ai riflettori. E coloro che sono responsabili di questo devono prendersi le responsabilità che gli competono.

Solo facendo questo la ferità potrà guarire e l’organismo rimesso sulla strada verso la sopravvivenza.

La Chiesa di Scientology non è diversa dagli altri.

Più a lungo continua a operare, tentando di coprire le tracce o di non permettere ai suoi membri dal vedere la verità, meno efficacia avrà nella società e la gente avrà sempre meno volontà di connettersi ad essa.

L. Ron Hubbard ha detto che si ottiene ciò che si spinge e ciò su cui si mette su l’attenzione. Ed è abbastanza vero, il “management” di Scientology ha spinto la cosa sbagliata, perché come risultato ha avuto statistiche in declino, uno appassimento del campo e un allontanamento dalla vera missione di Scientology – che era solamente quello di iniettare nel mondo conoscenza e verità.

Le pratiche ingiuriose per far disconnettere le persone da amici e famiglia, dichiarando le persone dissidenti che parlano contro le cose sbagliate, segregando il “gregge” dal mondo in modo da proteggerli, deve finire! Perché ciò sfida gli elementi fondamentali di Scientology stessa.

Sarebbe buono per i pochi eletti, ripensare alle molte migliaia di persone che li applaudono quando salgono sul palco ed annunciano grandiose ma false statistiche sulle ultime espansioni di Scientology, ma che quando le loro parole adulatrici e piene di lustrini sono passate, la fuori c’è ancora un mondo da sistemare, con tanti problemi di cui occuparsi per renderlo una vera cultura di cui andare fieri.

Dobbiamo instaurare nuovamente quella stima e orgoglio che una volta avevamo nel chiamare noi stessi Scientologist. Ne andavamo fieri, anche se le persone ci tiravano pomodori e ci affibbiavano nomignoli, perché non avevamo nulla da nascondere e i nostri cuori erano nel posto giusto.

Oggi, per via delle azioni fatte che hanno pervertito il movimento, è difficile alzarsi davanti al mondo e dire; “Sono uno Scientologist”. Facendolo ci si mette nella posizione di concedere accordo a tutte quelle cose che sono state fatte per renderlo un culto. E questo non è mai stato parte della natura di uno Scientologist.

Dato che il soggetto principale di Scientology riguarda in grande misura la verità e l’esposizione della stessa riguardo all’innata natura spirituale dell’uomo, ne conviene che questa trasparente premessa di base (verità) deve riflettersi in ogni aspetto del movimento, dalla cima al fondo.

Con ARC

Dal sito http://koolontheblock.wordpress.com/

15 commenti

Archiviato in Casa Minelli

NENA ATTESTA GRADO 3

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Una Scientology libera ed Indipendente dai monopoli,

La liberta’ di poter percorrere completamente il Ponte disponibile

e di avere successi in quantita’.

Questo e’ lo scopo della Reception,

unire le linee di comunicazione tra gli Scientologist

ed i terminali Tecnici

qualificati.

Indipendenti dai monopoli,

desiderosi di aiutare

e valorose persone di cuore.

Nena ci ha inviato il suo successo, ha attestato il GRADO III.

Un enorme abbraccio a te Nena,

a tuo marito che ti sostiene e ti segue, al tuo Auditor

ed al tuo C/s.

Il tuo cammino spirituale verso lo stato di Clear

sta giungendo a destinazione

e tutto cio’ che fino ad ora hai fatto per questa vita,

non e’ solo guadagni di caso per te,

Diffondi energia positiva ed ARC anche nel tuo ambiente,

nelle dinamiche e per le dinamiche.

Quindi Grazie Nena

di prenderti cura

di tutti noi.

Francesco

Ecco il suo SUCCESSO.

Da quando ho iniziato il grado 3, é stato un susseguirsi di successi e continui miglioramenti con me stessa e le altre dinamiche.
L’ atteggiamento che avevo prima nei confronti di me stessa e le altre persone era influenzato da episodi del passato che mi turbavano  e che mi restimolavano.
Dopo che ho fatto i vari procedimenti mi sono resa conto che la carica riguardo a questo non c’era piu’ e mi sentivo in pt come non mai.
Anche nei confronti di me stessa e degli altri c’era piu’ arc.
Poi quando ho fatto un procedimento e l’auditor mi ha fatto una domanda su cosa e’ immobile in o su di te ho visto che il corpo e’ immobile e che l’IO tramite pensieri , considerazioni postulati arc aveva conquistato il mest (corpo) e lo faceva agire , cambiare, trasformarsi immettendo energia e arc.
Ho pensato come la bambola che avevo da bambina che era immobile non faceva niente era semplicemente solida fino a che non c’era un cambiamento tramite pile o corrente elettrica e li iniziava ad animarsi.
E ho avuto la realizzazione di un corpo che e’ mest fa movimenti automatici
ma e’ l’IO che e’ consapevole e che conquista il mest tramite considerazioni , pensieri , postulati arc.
E giusto per assere allineata ai postulati io ho messo un postulato con il mio auditor freccia rossa:  Clear per il compleanno di LRH e so che con freccia rossa raggiungero’ questo obiettivo.
GRAZIE ALL’ AUDITOR E LRH PER LA SUA TECH
Nena.

20 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Scientology indipendente, SUCCESSI, Tecnologia Standard, Uncategorized

Com’era Saint Hill – parte 2

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Un po’ di storia della Vecchia St. Hill !!!

A differenza di oggi, il sogno del pubblico era diventare Auditor e co-Adursi per scalare in ponte.

La conoscenza acquisita dalla Tecnologia si sommava ai guadagni di caso come prechiaro, l’organizzazione Aiutava il prossimo e creava Professionisti volonterosi nel far si che anche altri potessero avere i loro stessi successi.

Facciamo un tuffo in quei luoghi ed in quei tempi magici per Scientology e gli Scientologist.

Il giorno delle graduation settimanali

Venerdì – il giorno più famoso della settimana – venne scelto come il giorno delle graduation, perché nulla c’era di meglio per finire la settimana. Ci si portava con se i buoni ricordi per tutto il fine settimana e si era pronti per un’altra settimana di duro lavoro il lunedì seguente.

La Graduation si svolgeva nella cappella in un momento della giornata che si incastrava con la schedula di LRH. Venivamo informati alcune ore prima.

C’era una grande gioia a queste graduation, nessuno mancava mai. C’era divertimento e tanti applausi che si potevano sentire per tutto il Manor. Non si poteva fare altro che dire, “Ohhh, deve essere venerdì. Devo andare a vedere!” Tutti gli staff che potevano scappare venivano a vedere.

Il pomeriggio delle Graduation era per gli studenti, quindi questi avevano le sedie in prima fila. Se non si riusciva ad alzare la propria testa al di sopra di quella degli altri per vedere, si poteva sempre salire sulle battute delle finestre, da dove si aveva una bella visuale.

Gli studenti si riunivano assieme ai supervisori di ogni livello.

Le Graduation iniziavano sempre annunciando nuovi arrivi. Poi veniva detto chi aveva iniziato o finito un nuovo livello. Ogni studente che aveva finito doveva alzarsi in piedi e fare un inchino, e gli veniva permesso di parlare di ciò che aveva imparato su quel livello. Quando i corsi divennero più lunghi, ci volle anche più tempo per le graduation; così o si iniziava prima o si finiva tardi. A chi importava!

Ascoltare l’annuncio del primo Clear fatto in un venerdì particolare fu una graduation del tutto speciale.

Quando furono istituiti i corsi avanzati, questi vennero aggiunti alla cerimonia della Graduation del venerdì. Fu fatto lo stesso per l’arrivo del nuovo Corso di Clearing, e anche per i primi livelli OT. Prima venivano annunciati i Clear e poi i completamenti dei livelli OT. Prima iniziò con i Clear, poi una settimana dopo con gli OT I e subito dopo gli OT II. Quindi, continuò su fino a OT III. Si poteva scrivere un nuovo libro su tutti gli sviluppi tecnici, ma qualcuno li ha già scritti. Una settimana speciale fu quella dell’annuncio del primo procedimento di Potere.

Quando si doveva annunciare un completamento dell’intero Saint Hill Special Breifing Course era una cosa molto, molto speciale. Non lo si faceva facilmente o velocemente. Quindi, quando giravano voci di questi completamenti, si faceva di tutto per non mancare. Volevamo sentire cosa avevano da dire riguardo al corso, e cosa avevano pianificato di studiare dopo.

Ogni studente che completava il St. Hill Special Briefing Course passava attraverso un routing form speciale, visitando parecchie sezioni dell’Org Board di Scientology, sia dal lato Tecnico che delle Qualificazioni. Una volta completato l’esame al 100%, il routing form andava a LRH, che promuoveva lo studente con una o due frasi. Sia, “Promosso – VWD LRH”, o “VVWD. Promosso con onore”.

Avere la firma di LRH sul tuo routing form era una cosa molto speciale. Ma ottenere la promozione “con onore” era qualcosa di diverso! Se la si otteneva significava che, viste le prove dei tuoi risultati come auditor, conoscendo e essendo capace di applicare ciò che si era appreso, LRH sapeva ciò che questo era ciò che lo studente era in grado di fare.

La cosa successiva era ottenere il proprio certificato con impressa la scritta “con onore”. A quei tempi, e in molti casi, veniva firmato da LRH stesso. Più tardi lo firmava il Direttore della Qual.

Così, i venerdì pomeriggio erano speciali per gli studenti. C’erano i click delle macchine fotografiche e il rumore delle chiacchiere delle persone. A volte non si riusciva a chiudere le porte, tanta era la gente che voleva entrare per vedere, particolarmente quando c’era LRH. Naturalmente, le voci correvano veloci.” Questa settimana c’è LRH, devo esserci anch’io. Non posso mancare. Non esiste che io manchi!” Nell’aria c’era un alone grandioso. C’era divertimento e facce sorridenti e Saint Hill di fermava di colpo.

Arrivò anche Mary Sue, accompagnata dal suo piccolo cane favorito, chiamato Vickie, si sedeva sempre nella fila di fronte. C’era silenzio. Poi un gran rumore di applausi e tutti apprezzavano la presenza di LRH. Poi, dopo alcuni minuti, lui alzava le mani in segno di STOP! E a seguire diceva, “Grazie mille!”

Tutti rispondevano, “Molto bene, Sir”.

Poi continuava, “Ok, iniziamo. Abbiamo solo un paio di completamenti questa settimana. Mi hanno chiesto di essere presente per annunciarne alcuni. Così inizierò con questi, e togliamoceli dai piedi. Poi continuerò con il resto delle Graduation e vi lascerò continuare. Va bene per voi?

“Si, Sir!”

 “Il primo completamento arriva dal processing di Potere e sono felice di annunciare il completamento di Potere di un nome che è molto famigliare a voi tutti, e si tratta di L. Ron Hubbard”.

Tutti erano felici e applaudivano con gioia. Oddio, era grande. Erano felici e pieni di gioia e risate.

Anche Ron rideva, disse, “Ok, ridete! Bella sorpresa vero?! Ma continuiamo. Un altro annuncio molto speciale, si tratta del primo Clear – John Mc Master!” (John, che morì nel 1993, era un Sud Africano che viveva in Inghilterra da molti anni).

Risate e battute di mani, applausi e altri applausi.

Ci fu un gran discorso da parte di John riguardo ai grandi risultati che vennero da questo. Diede un grande riconoscimento ad LRH per le scoperte fatte in quell’area. Poi ci fu un’altra graduation. Il primo completamento del Saint Hill Special Breifing Course, da parte dello studente conosciuto solo col nome di Pete I. parlò delle tante vittorie avute nel praticare le sue abilità come auditor, e del privilegio di avere avuto LRH che lo correggeva e gli dava diversi scritti tecnici e che era sempre in giro a spianare i difetti tecnici o di addestramento. Fu grandioso ascoltarlo. Era grandioso ascoltare in che modo gli studenti furono capaci di aiutare LRH nella linea di ricerca, per scoprire la mappa della strada che porta fuori o per addestrare una persona e divenire un auditor professionale.

Allungò la mano verso LRH, accompagnato da molti click delle macchine fotografiche. Che finale quella settimana. Valse davvero la pena esserci. Quella sera, fu speciale, gli studenti organizzarono un party e tutti andammo al pub locale, giù in città a East Grinstead, per celebrare la vittoria.

LRH ci augurò una bella settimana e nessuno si dimenticò mai di questi primi annunci.

4 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, OT, Tecnologia Standard