Da Ricerche e Scoperte : L’ANATOMIA DEL CORPO THETA (2 parte)

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la VOSTRA testa !

aura

Mi compiaccio con tutti i condomini per l’evoluzione naturale dalla Reception,

Si e’ evoluto da un Blog Tradizionale ad un forum dove all’interno dei commenti stessi si possono trovare veri e propri post dove incominciare nuove discussioni.

Un vero e sentito ringraziamento a chi fin dall’inizio ha supportato la Reception, con Traduzioni ( Simon in primis ), Audendo chi attraverso il Blog richiedeva un professionista per il proprio cammino ( Ignazio e’ sicuramente un esempio ma Veramente un grazie a tutti coloro che lo stanno facendo ) , ai C/s ( e d’ufficio come non nominare Paolo, gran successore di David ), a tutti i supervisori che trasformano in Classe tutto cio’ che si presta…..

Via via cosi’, anche per tutti coloro che si prestano ad aiutare per cio’ che sono addestrati affinché qualcun altro possa diventarlo lui stesso o godere del suo aiuto.

La vera rivoluzione e’ all’esterno di questo monitor, e’ nelle persone che STANNO FACENDO QUALCOSA A RIGUARDO.

Si e’ passati all’azione, gruppi indipendenti si stanno consolidando e stanno andando per la propria strada, si sale sul ponte !

La Cummuniy avanza, e questa non e’ Farmville, e’ la Vita reale !

Francesco

P.S. : Grazie a tutte le persone che mi stanno inviando articoli e traduzioni, sono sempre ben accette e contribuiscono al bene comune. Continuate cosi !

—————————————-

richard

Traduzione: David F.

HCL-21 ANATOMIA DEL CORPO THETA (2A PARTE)

Fate superare loro completamente una condizione psicosomatica al naso, e dopo di ciò essi hanno una condizione psicosomatica all’unghia. Ora, la vostra esperienza su questa linea, in ogni caso, non è mai stata neanche lontanamente brutta quanto quella della psicoterapia dei vecchi tempi. Questo era “La Fiera delle Illusioni” [romanzo e film del 1947, n.d.t.], perchè non appena voi persuadevate qualcuno, e dimostravate qualcosa in lui, che essi non stavano provando a fare, convincevate qualcuno a non farlo più, qualcos’altro si sarebbe presentato dicendo: “Bene, ora faremo questo”. Uno psicoterapeuta assumeva allora come una regola della strada che ogni volta che ti sbarazzi di una malattia psicosomatica in un preclear, avresti trovato un’altra malattia psicosomatica che l’avrebbe sostituita. Questa era una regola della strada. E alla fine sono arrivati ad un punto in cui hanno diagnosticato tutte le malattie psicosomatiche come sostituto per qualcos’altro. Beh, è molto interessante. Una sostituzione era una sostituzione, era una sublimazione, era una sostituzione. Come altro ci si poteva mettere, con tutte queste variabili e senza mezzi in realtà, a sradicare quella particolare malattia che non voleva cedere? Era un problema molto difficile.

Ora, ogni entità con cui avete a che fare, ogni corpo theta con cui avete a che fare con un pc, è capace di produrre un numero pressochè illimitato di malattie psicosomatiche. Potresti avere qualcosa del genere. Supponendo che il vostro pc fosse proprio un corpo theta, e così via. Avete familiarità con questa condizione. Lo audite per un po’ e lo portate in una posizione in cui non è più bloccato in quell’engram. Non è più in quell’episodio, ed ora è in un’altro episodio. Ora lo audireste abbastanza a lungo in modo che non fosse più bloccato in quell’episodio, o che non lo influenzasse, e lui sarebbe in un’altro. Nel frattempo risale come la traccia, un po’ di episodi più recenti e recenti, o forse a volte venendo frustato indietro ad episodi più remoti. C’è una fine determinata ad una cosa simile.

Così, fintantochè voi come auditor non diventate stanchi o giù di tono o scoraggiati o qualcosa del genere, potete in realtà esercitare abbastanza influenza su questo pc da tenerlo in un corpo theta. E’ un trucco che è osservabile. Avete visto alcuni pc che cambiano auditor ed il secondo auditor ottiene subito un caso completamente differente. E lui viene a trovarvi e vi dice: “Beh, lo conosci quel caso, e stavi provando a scaricare tutti quei prenatali e quei lock sulla madre e così via. In realtà era il padre. Il padre era l’intera soluzione del caso”, e vi molla lì. E stavano audendo un’altro corpo theta.

Ora se cambiate da un’auditor uomo ad uno donna, l’uomo si troverà ad audire un corpo theta, e la donna si troverà ad audire automaticamente un altro corpo theta, perchè gli uomini e le donne ottengono risposta , in un pc, da corpi theta diversi.

Ora non c’è bisogno che queste variabili vi rendano perplessi, ed in realtà lo faranno solo se non vengono capite. Se improvvisamente realizzate che state suonando un organo con dodici registri [tasti degli organi che attivano/disattivano il passaggio dell’aria su singole canne. N.d.t.], potete raggiungerli e accenderli e spegnerli. E’ molto semplice, e potete suonare “Casa Dolce Casa” dodici volte. Fortunantamente per voi, tutti questi esseri non ricevono lo stesso engram nello stesso momento.

Ora avete visto questo trucco della manifestazione delle valenze. Voi portate il pc indietro sulla traccia ed egli è fuori valenza, e voi lavorate, lavorate e lavorate per riportarlo in valenza.

Beh, c’è una buona ragione per cui lavorate per riportarlo in valenza. Quello che fate quando è fuori valenza, è che state provando ad audire un osservatore. Beh ora, succede che questo corpo theta che osserva avrebbe in realtà della carica sull’episodio. Questo corpo theta che osserva che è anche il pc, starebbe guardando questo episodio che accade e a lui non piace come osservatore, proprio come non piacerebbe a qualsiasi altro osservatore nella stanza. Ma per amor del cielo, auditelo via come un osservatore. Non molestate solamente il pc per farlo tornare in valenza, ma auditelo come un osservatore. Va bene.

Scoprirete che, mentre percorrete il caso, che gradualmente potete portare tale episodio, ed è la manifestazione di passare attraverso ad un episodio molte volte, e alla fine trovare la persona in valenza. Quello che fate è audire via questo osservatore, questo osservatore, e allora audite via un’osservatore quaggiù e poi audite via un osservatore laggiù. E poi all’improvviso arrivate a a questo caso centrale, e sapete perchè vi mette in all’ erta? Perchè sta mettendo l’episodio in restimolazione. L’essere theta sta restimolando l’episodio sempre più attraverso questi osservatori. Essi vanno attraverso l’episodio, gli osservatori vanno attraverso l’episodio e questo restimola il vostro centrale, e tutto ad un tratto egli è nell’episodio. Ed è sveglio dentro esso.

Generalmente quando vedete questa manifestazione, la persona che il pc era, l’essere che il pc era a quel tempo, sta ricevendo talmente tanta carica durante l’episodio che molto spesso se è un episodio grave quella entità si ferma lì, considera di essere morta, considera che è finita, che non esiste più, che non serve a nulla continuare, si ferma proprio lì sulla traccia. Ma con quest’altra cosa che sta succedendo attorno ad essa, all’improvviso si scuoterà abbastanza liberamente sulla traccia che potrete audirla, svegliandosi in quella misura.

Ora chiariamo la terminologia qui. Volevamo essere veramente precisi in ogni comunicazione, diciamo esattamente quello che vogliamo intendere, perciò dobbiamo avere alcune parole che dicano esattamente quello che significano. Così per nessun’altra ragione aldilà di questa troviamo utile nella comunicazione classificare questi corpi, questi corpi theta in questa maniera. Chiamiamo l’essere theta, diciamo che l’essere theta sarebbe la persona centrale superiore, quella che la persona sarebbe, che il vostro pc sarebbe se fosse completamente chiarito in questo modo fino a Theta Clear. E questa sarebbe l’ultima entità a cui vi indirizzereste. Questa è la maggiore, superiore entità che rimarrebbe come preclear. Chiamiamola un essere theta, o il suo essere theta. Ora chiamiamo i rimanenti corpi theta, chimiamo questi rimanenti corpi theta anime dei corpi; e non chiamiamo questo… Non vi piace questa parola. Va bene, cosa volete come parola? Chiamiamole entità allora. Chiamiamole entità. Ok?

Voce maschile: “Entità di Possessione”

Va bene. Ora voi avete un’intera serie di queste, perchè queste, a proposito, non sono entrate. Non sono entrate senza invito. In realtà esse sono state ammucchiate a gruppi. Alcune di loro sono là sotto compulsione da altrove.

Ora chiamiamolo terzo ordine; queste sono quelle che dovrebbero essere lì. Ciò include l’essere theta e poi sei entità e alla fine queste rimanenti. Chiamiamole entità pigre, o una parola simile. Queste pigre, sono davvero pigre. Sono in realtà esseri theta che sono finiti giù dalla collina al punto che sono praticamente fuori dal fondo. Non potevano avere un corpo se… è solo… è dove il vostro… è dove tutti gli esseri alla fine vanno. Scendono lungo la collina fino al punto in cui non sono più capaci di avere corpi. Sono completamente bloccati sulla traccia. Bene, esistono questi esseri pigri.

Voce maschile: “Li chiami vampiri?”

Beh, sarebbero vampiri, giusto. OK.

Ora questi entrano nell’individuo. Entrano nell’individuo, ma non senza invito. L’individuo li ha chiesti. Oppure una delle sue entità ha chiesto di loro, con o senza autorizzazione, a causa di una compulsione ad unirsi. Perciò avete questo ammasso, che assomiglia a ciò. Per prima cosa c’è l’essere theta. Ora si è mescolato assieme, ma non si è mescolato in identità, con un secondo, con un secondo essere. Ora quest’altro essere è abbastanza senior, e probabilmente non se ne andrà. Questi due allora, si sono uniti ad esse, queste entità, una dopo l’altra. E queste entità a loro volta avevano abbastanza compulsione su di loro da aggiungere persino altri esseri, cosicchè alla fine siete finiti con un numero veramente grande.

Perciò ora un’entità è classificabile nella misura che ogni entità possa avere un corpo altrove, per l’uomo sapiens nel tempo presente, ogni entità può avere un corpo altrove. Ma queste pigre generalmente no. L’essere theta può egli stesso avere un’entità – un – un’altro corpo. Potrebbe averlo. Non c’è nessun motivo di essere molto complicati su ciò. Potremmo in realtà andarci attraverso e numerare ciascuno di loro nelle loro posizioni, e sapreste esattamente dove sono…

L’essere theta di solito è rivolto davanti ed è nella testa e può emanare da lì fino all’intero corpo e può essere l’intero corpo. E quando il vostro pc sta bene, quando è ben disposto, quando è in buone condizioni e così via, sarà questo essere che è. Il secondo ha mete differenti, ma in una sorta di partner al primo. E normalmente si considera rivolto all’indietro nella testa, perchè è dov’è più facilmente raggiunto. E anche lui potrebbe pervadere l’intero corpo senza nessuna conseguenza troppo cattiva, sebbene le mete di questo essere, questa entità, non siano così alte, o così buone come quelle dell’essere theta. Benissimo.

Il vostro prossimo essere sarebbe l’interno destro, ed il prossimo l’interno sinistro; queste sono entità: ora, interna destra, interna sinistra e stomaco.

E ora avete altre due entità in più. Ora io non so se ciò accada in ogni caso, ma queste ultime entità sembra siano state aggiunte dopo la Terra. Sono state aggiunte qui sulla Terra in un modo o nell’altro. Non ho ancora molto chiara questa storia. E c’è un’altra entità che è l’entità somatica, che ha continuato lungo tutta la traccia come il corpo. Ed è di fatto responsabile di aver sviluppato il corpo, ed ha nel suo archivio tutte le informazioni sulle linee genetiche, come il Lacrimante, il Soccorritore e così via. E’ il suo bank di dati.

Ora ognuno di questi, in un momento od un altro delle molte esistenze del pc, è stato in carica. Per nessun’altra ragione che l’essere theta è andato a dormire o ha fallito o è stato spinto via da una posizione di comando. E così la maggior parte delle persone hanno uno od un altro di questi esseri che hanno preso il controllo in certi momenti. Molto interessante. Alcune di queste entità sono o sono state esseri theta, e come tali sono accompagnate dai loro sotto-ordini. Ma li troverai tutti nella stessa locazione, tutti nella stessa locazione, perciò non essere sorpreso. E’ per questo che dico che serve un E-Meter per tenere traccia di tutti questi, ognuno di questi può prendere il controllo ed investire l’intero corpo, può operare da solo con il proprio bank di dati, e può creare un somatico ovunque nel corpo. La posizione geografica è solo dove li troverai più o meno nativi. Ma essi possono di fatto prendere quell’area ed estendersi da quell’area e diventare l’intero essere, opure estendersi da quell’area e improvvisamente controllare una parte del corpo che è abbastanza distante dalla loro propria sedia di comando.

Ora non lasciamo nessuno confuso sulla teoria degli epicentri. La teoria degli epicentri è ancora valida. E’ una traccia, un registrazione di come si è evoluto il corpo. E tutti questi epicentri hanno bank di dati, ma sono tutti sotto il controllo dell’entità somatica. E l’entità somatica, mentre procedeva, è stata formata e aggiunta come struttura. Così i centri di controllo, o epicentri del corpo, sono unicamente i punti del corpo da cui i meccanismi e gli arti del corpo vengono maneggiati. Ed essi nacquero semplicemente a causa di contro sforzi applicati a quel punto. Si tratta di struttura, struttura fisica.

Ora fatevi questa immagine. Quì c’è un grande pannello di controllo. Ogni bottone su questo pannello potrebbe essere chiamato epicentro; si potrebbe dire un cervello embrionale o un centro nervoso, un posto di controllo o altro; e qui ci sono tutti questi bottoni. E voi premete uno di questi bottoni ed una certa luce si accende e certi movimenti hanno luogo. Un dottore prende questo martello, il suo piccolo martello di gomma, e colpisce qualcuno sulla rotula, e la gamba si solleva. E lui dice: “Bene, il tuo sistema nervoso centrale è in buone condizioni”. In altre parole sta dicendo che quell’epicentro è connesso, perchè lui può arrivare e tramite l’applicazione di movimento meccanico, creare una risposta strutturale. Ora questo è quello che è un epicentro. E’ solo un bottone che si preme. E’ costruito nella struttura e ha neuroni, sinapsi e così via. E’ solo la meccanica del corpo.

Ora abbiamo questo grande pannello di controllo. Chi lo sta azionando? L’essere theta è la persona che si suppone dovrebbe farlo, fra le altre cose. Egli può fare un sacco di cose oltre ad azionare questo pannello. Dal momento che voi siete un essere theta, allora chiunque potrebbe arrivare ed azionare questo pannelo di controllo, in particolar modo un essere theta. L’entità somatica in realtà è molto, molto in basso nella linea di potere, comparato all’essere theta. Ma prima, prima che questo corpo terrestre venisse preso da un essere theta o qualche entità, stava andando abbastanza bene. Pensava, operava, agiva, non era troppo intelligente, non era troppo veloce. A volte riportate un pc ad un tempo in cui era con un corpo theta in un bradipo, e stava pensando. Ho avuto questa esperienza una volta. Penso di aver fatto sparire una linea di carica per un bel po’. “Ora mi metterò a pensare”. Segnale d’azione.

Ora, prima di ciò, prima che questo essere theta e le entità si unissero a questo corpo, l’entità somatica era in completo controllo di questo pannello di controllo. E poteva andare da questo bottone di controllo e come dire: “Beh, alziamo questo braccio, alziamo questa gamba, e alziamo questo braccio, alziamo questa gamba” bump, bump, bump, premi, premi, operando sugli epicentri per fare questo genere di cose. Il vostro pannello di controllo viene premuto, e questo agisce sugli altri centri di controllo, e questi operano, e i muscoli si flettono ed il sangue scorre ed un sacco di cose interessanti succedono in questo motore a carbonio/ossigeno. E così arriva l’essere theta. Un bambino ha delle notevoli difficoltà con ciò, deve imparare come azionare il pannello di controllo. Il bambino è abbastanza intelligente. L’essere theta del bambino, all’inizio del ciclo, è di solito molto vigile.

E così cosa abbiamo? Abbiamo un pilota, un individuo non addestrato piuttosto, spinto improvvisamente nella cabina di pilotaggio di un B-47. Si siede lì con i controlli, controlli, controlli, controlli…Come si aggancia ai controlli? Come fa funzionare questi meccanismi? Il corpo, il theta, il corpo viene occupato dall’essere theta e dalle altre entità proprio prima della nascita. E questi esseri hanno la strana ossessione che devono entrare nel corpo dalla bocca. Strano, questa è una vecchia, vecchia, vecchia superstizione, ed evidentemente è vera. Ma è solo una compulsione. Non devono farlo per niente. Ed è proprio prima della nascita che ordinariamente succede. L’essere, l’entità somatica sta dirigendo il corpo fino a quel momento. Va bene, l’essere theta si unisce. Poi, sapete, la prossima cosa è: “Come si muove un braccio qui? Quale bottone?”

E doveva anche come allenare questo corpo nelle sue risposte. Perciò serve un anno o due prima che il bambino sia in grado di occuparsi dell’intero corpo e operare. Ora tira avanti per un bel po’. I bambini sono molto reattivi, Sono molto in gamba. E per  sei, sette, otto, nove anni, un bambino è molto accurato, il suo tempo di reazione è molto buono. E così, ovviamente, arriva qualcuno che lo punisce, o lo manda a scuola, o lo tortura, o lo macina per farci un hamburger, qualcosa del genere… E a quel punto l’essere theta fallisce. Beh, una delle cose che fallisce a scuola, tra l’altro, è che la conosce. La conosce tutta. E quindi arriva qualcuno e dice:”Adesso devi imparare questo, e ti puniremo se non lo imparerai”, ed il risultato è confusione. “Perchè devo imparare quello che so?”.

Ed hai una terribile confusione a quel punto, e ciò inizia a mandare l’essere theta giù di tono.

Beh, da lì in poi, basta forse un’operazione, un episodio, e l’essere theta va dietro al pannello di controllo ed una ad una queste altre entità prenderanno il controllo di quel pannello. E l’essere theta proverà ad operare attraverso queste altre entità. Delegazione di autorità. Dice: “Non mi posso più fidare di me stesso. Forse Pete può farlo. Forse Bill può farlo. Forse Sue può farlo”. Ma che cos’è questo? Stai avendo un essere che esce, ed altre entità che subentrano. Ma stai ancora avendo l’essere theta che opera ad un livello di consapevolezza che è molto, molto, molto basso, ma che a volte è abbastanza intelligente se non si sta prendendo alcuna responsabilità, e così fornisce soluzioni.

Sebbene il corpo sia ben saldo nelle mani di alcune entità, l’essere theta fornisce le soluzioni per un problema qui ed un problema là. E a volta arriva velocemente ed altre lentamente. E puoi in realtà far scattare l’essere theta a darti delle risposte, semplicemente chiedendo delle risposte lampo. Quella è la manifestazione. In realtà non è solo un archivista. Non è per niente un archivista, in realtà. Stai provando a raggiungere la beingness di una persona in questo modo.

Ora quando inizi ad audire questa persona, la prima cosa che dovresti sapere è quanti psicopatici hai fra le tue mani? Questa è la prima cosa che vuoi sapere. Chi è bloccato sulla traccia? Che cos’è la psicosi? Puoi ridurre la psicosi a questa definizione. La psicosi è la condizione di un’entità o spirito pigro che entra in controllo, ma che è bloccato sulla traccia. Ora, questa è la psicosi: provare a controllare, bloccato sulla traccia. Ora puoi anche buttare via quello che sai sui circuiti, perchè ti mostrerò cosa sono i circuiti fra un attimo. Ma c’è la tua base sulla psicosi e anche sulla nevrosi. C’è la vostra base su di essa.

Qual’è la nostra meta allora? Se avete un’entità psicotica fra le vostre mani, il vostro problema tutto ad un tratto è un problema molto semplice. Non dovete preoccuparvi molto di un circuito. Quello di cui dovete preoccuparvi è come facciamo a far muovere il pc sulla traccia, perchè per tutti gli intenti e gli scopi, e l’importanza del vostro auditing, quell’entità che stai provando ad audire è il preclear.

Ora di solito devi audire questa entità attraverso il preclear, oppure puoi audire questa entità direttamente. Dipende tutto da quanto in alto sei sulla scala del tono.

Ora qui avete perciò il semplice problema di scoprire dov’è bloccato sulla traccia, e su quale tipo di episodio è bloccato. Primo, quale entità è bloccata, quando è bloccata, e percorrerlo via. Lo percorri via con pensiero, emozione e sforzo, procedura di routine. Ora se non puoi contattarlo molto bene, puoi fare questo trucco di fargli ricordare qualcosa di assolutamente reale. Oppure puoi chiedere ai livelli più alti del preclear di entrare sopra a questa entità, possedere l’entità e lanciarlo attraverso all’episodio. All’entità ciò non piace, ma puoi veramente montare sopra ad una di queste entità e farla macinare attraverso l’episodio.

Lei non ci può fare nulla, non protesterà nemmeno. Ma quando sono molto solidamente fuori comunicazione e abbastanza addormentate, incoscienti e così via, molto spesso dovrai farlo, perchè esse pensano che stia succedendo proprio ora. Questo è il grosso errore che fanno con il tempo. A loro sembra che il posto in cui sono bloccate e l’episodio che stanno percorrendo sia adesso. Questa è la manifestazione della psicosi: l’assenza di tempo in un episodio e la convinzione che l’episodio stia accadendo ora.

Va bene, con il pensiero, emozione e sforzo perciò; o facendo in modo che il pc salga sopra all’entità e la spinga attraverso, o direttamente all’entità facendola andare attraverso, oppure, se sei abbastanza in alto sul livello, entri tu stesso e ci vai attraverso da te: in altre parole, tu stesso prendi questa entità e la porti fuori dalla sua epoca fino al tempo presente. Ed una dopo l’altra localizzi queste entità e le metti a posto. Ora scoprirai che, a causa di questo piccolo trucco – che io dico potrebbe essere in funzione in questo momento su un altro pianeta – potresti scoprire che prendi ognuna di queste sotto-entità e ti tocca prenderle a calci e percorre via una morte su una traccia simultanea.

Percorri via questa morte su di loro se c’è, perchè esse sono molto comunemente bloccate in essa se è proprio in restimolazione. Ma se non lo è, non prenderti la briga, ma assicurati soltanto che siano in tempo presente. E fai in modo che l’essere theta dell’individuo sia vivo, sveglio e all’erta il prima possibile. E poi audisci quell’essere, perchè è quello a cui stai provando di indirizzare il tuo auditing. E l’unica ragione per cui stai provando a togliere di mezzo queste entità e altre cose presenti, è che le vuoi fuori dai piedi per poter audire questo essere theta. Questo è quello che stai facendo. E’ un lavoro molto semplice. E diventa più semplice, molto, molto più semplice come concetto, di ogni altro che abbiamo avuto in precedenza.

E ora occupiamoci di circuiti. I circuiti sono abbastanza reali come cose, ma si dà il caso che un circuito sia un essere, un’entità o un pigro, che sta imitando. E voi sapete che un preclear che scende abbastanza sulla scala del tono entrerà in un rapporto fisiologico o mentale con qualcuno, ed imiterà, imiterà, imiterà. E’ ipnotismo. E queste entità, queste entità copieranno veramente altre persone. Copieranno altre persone così interamente che confonderanno la propria identità con quelle persone. Così completamente confuse con loro, che avete questo tipo di manifestazione. Cominci a percorrere questa entità e scopri che questa entità è qualcuno che la persona conosceva una volta o un’altra, ma non lo è per niente.

Puoi allentare ciò abbastanza rapidamente facendo sparire un po’ di lock. Questa entità farà uno sforzo di controllare il vostro pc imitando le persone che hanno controllato il vostro pc. Questo era lo scopo, o la compulsione messa dalle persone che volevano controllarle, e così il loro sforzo di controllare sarà uno sforzo di punire. Così una delle prime cose che faranno sarà di influenzare il pensiero. Se questo fallisce influenzeranno l’emozione. Se ciò fallisce accenderanno somatici e li terranno accesi. Oppure semplicemente imiteranno alcune persone che sono state in grado di controllare il pc, come il papà, la mamma, gli insegnanti, cose del genere. Imiteranno i manierismi e le loro attività e così controlleranno il preclear.

In realtà il riconoscere, il riconoscere la loro esistenza e che esse hanno un’identità che è distinta e separata dalle persone che stanno imitando, ed il riconoscere da parte dell’essere theta che quelle entità sono lì, praticamente ucciderà il loro potere. Il caso del somatico cronico è qualcosa che spesso ti troverai a risolvere in quindici o venti minuti semplicemente costruendo un riconoscere da parte dell’essere theta.

Ora quando abbiamo parlato del comunicare con la vostra mano, comunicare con il vostro fegato, comunicare con qualcun’altro, quello che stavate facendo era prendere una di queste entità o l’essere theta e spingerli a controllare un’area che fino a quel momento non avevano mai controllato. Ora potete farlo con ogni entità. Potete spingere ogni entità a prendere controllo di ogni area. Beh, fareste meglio a chiedervi, qual’è lo scopo di base di questa entità nei confronti dell’essere theta? Qual’è l’impulso a controllare di questa entità? Perchè dopo che avete fatto un buon lavoro di ARC e avete detto: “Ora vuoi entrare in controllo di questo, vuoi entrare in controllo di quello, vuoi spostarti su questo, e proviamo dell’affinità per la tua mano, e facciamo questo e quell’altro”, beh, scoprirete di aver messo un surrogato lì. E la prossima cosa che saprete sarà che quel tizio che aveva solo un leggero dolore o un artrite in un dito, adesso avrà l’artrite su tutta la mano.

Che cosa volete mettere? Perchè voi come auditor potete veramente aiutarli a stabilire questa cosa. Un E-meter vi impedirà di fare questo errore, ma dovreste essere in grado lo stesso di impedirvi da soli di fare questo errore. Perchè un’entità che ferirà un pc o lo danneggerà è abbastanza cattiva. L’essere theta di un’entità è di solito molto ben intenzionato verso di lui. Molto ben intenzionato, e non lo ferirà, non manterrà un somatico, o un’aberrazione. Tutto quello che farà un essere theta sarà ne più ne meno che sonnecchiare e andare a dormire.

[Questa parte finale della conferenza non c’è sulla vecchia bobina, ma è inclusa nel vol 10 del R&D]

Ora, è fortunato per noi.

Non è vero per le entità. Esse non sonnecchiano o vanno a dormire. Se le svegliate improvvisamente, loro a malapena sanno dov’erano o perchè erano lì, o qualsiasi altra cosa, e all’improvviso dicono: “Ah! Qualcuno da controllare. Carne!” E zing! Entrano in operazione standard. Avete visto esseri umani fare ciò. Un tizio a 1,5 arriva, entra in una classe di bambini e dice: “Quale di questi posso controllare per primo?”. Proprio questo.

Il piccolo Johnny giù in fondo si sta succhiando il dito e loro – a loro non importa che Johnny si sta succhiando il dito; non gli dispiace affatto. Il punto è che loro devono controllare; devono controllare.

[parte mancante nel nastro originale]

… entità sono state così martellate e sbattute e spinte dall’atteggiamento compulsivo delle persone che hanno cercato di controllarci nel corso della storia, che … qual’è il loro primo cambiamento? Ciascuna può fare cambiamenti di valenza ad ogni modo; possono essere questo o quello. Sono degli ottimi imitatori. E così diventano persone che hanno provato a controllarci, ed il loro unico metodo di agire che conoscono o che possono seguire, a meno che non vengano portate nuovamente ad un punto in cui possano pensare, è forzare con il dolore, forzare con la minaccia, forzare con l’aberrazione: un’operazione di forzatura con il MEST sul il preclear. Così, quando un pc ha un somatico cronico, sai immediatamente che ha un’entità che sta provando a forzare qualcosa su di lui, e che questa entità non è l’essere theta. Lo sai immediatamente.

Questo pc si sta audendo continuamente, continuamente, continuamente e continuamente senza il minimo guadagno. Cosa sta succedendo? Una di queste entità ha deciso che questo è un ottimo metodo per torturarlo. Certamente, è perfettamente vero che potresti chiarire una di queste entità oppure l’essere theta e dire:”Ok, ora audisci le altre”. E lo farebbe! E farebbe persino un buon lavoro. Ma la sfortuna sarebbe se una delle entità imparasse ad audire. Adesso andiamo… Ed esse percorrerebbero accuratamente l’episodio a metà e poi lo lascierebbero lì. Ammasserebbero ogni essere theta presente su qualche punto della traccia. E ci lavorerebbero, ci lavorerebbero, ci lavorerebbero… Diventa piuttosto crudele dopo un po’.

Ora il nostro compito è perciò, come sempre, un compito di differenziazione: imparare a differenziare. Differenziare fra le beingness di una persona, in uno sforzo di ristabilire nel potere dell’essere theta l’intero controllo dell’ individualità, e di tutta l’individualità che c’è in quell’essere theta. Ora fare ciò non è molto difficile. Immaginate come sarebbe audire un pc che non avesse nessun circuito. Gli chiederesti semplicemente: “Ora dove sei sulla traccia?”

E lui: “1861”.

E tu dici: “Va bene. Vai all’inizio dellepisodio a percorrilo (schiocco di dita) fino alla fine”.

Nessuna complicazione. Lui va all’inizio dell’episodio con piene percezioni e lo percorre fino alla fine.

Dici: “Attraversalo di nuovo. Attraversalo di nuovo. Attraversalo di nuovo. Dove sei ora?”.

“Hmm. 1902”.

“Cosa ti sta succedendo?”.

“Oh. Sono appena caduto dentro ad un tubo della fogna”.

“Ok. Torniamo all’inizio. Percorrilo ancora. Dove sei ora?”.

“Oh. 1938. Sì”.

“Bene. Ritorna all’inizio. Attraversalo. Dove sei ora?”.

“Tempo presente. Cavolo, mi sento benissimo!”.

Non sarebbe bello?

Beh, è il tipo di auditing che state facendo, e finchè ricorderete che questo è il tipo di auditing che state facendo, non potrete finire nei guai. Perchè se non state facendo questo tipo di auditing, allora c’è un altro essere theta che si è intromesso. Così vi sbarazzate di quello per primo.

Perciò, vedete, questa cosa è diventata molto semplice. Un sacco di domande che avevamo in passato se ne sono andate. Cos’è un circuito? Un circuito è uno psicotico bloccato da qualche parte della traccia che continua ad imitare qualcuno, imitare la mamma o il papà, o che fa un lavoro di imitazione e così via, ma molto psicotico. Essi hanno dei bank di dati.

Che cosa fate con un caso di percezioni occluse? Hmm. Niente di più facile di un caso dalle percezioni occluse. Basta scoprire a chi è successo. Se le percezioni sono spente, allora vuol dire che stai audendo una di esse a cui non è successo, oppure che stai audendo quella a cui è successo e che è bloccata sulla traccia, e perciò non sta percependo. Devi far in modo che l’essere si muova sulla traccia, prima che possa percepire. Beh, è relativamente semplice far in modo che questi esseri si muovano sulla traccia. Bene, questo è il vostro caso con percezioni occluse.

Ora, cos’è un caso fuori valenza? Un caso fuori valenza è una persona che è stata un essere in un periodo della sua vita, e che ora si è spostato ed è un’altro; è un’entità o qualcosa del genere. E così, quando provi ad audire la prima beingness che era, non la stai audendo con il suo bank. Stai provando ad audire cose che gli sono successe sul bank di cose che non gli sono successe, tranne che come osservatore. E scoprirai che forse c’è solo una, o al massimo due di queste entità che osservano cosa è successo ad un’altra entità o all’essere theta. E’ una gran fortuna. Una gran fortuna. Taglia via una gran quantità di osservazioni. Le altre sono completamente [“btotto” errore di battitura.] sul soggetto. Semplicemente non sanno. Non sanno cosa è successo in quel periodo di tempo.

Così voi prendete qualcuno e dite:”Bene ora, cosa ti è successo quando avevi 18 anni?”.

E lui dice: “Non lo so. Non sono mai riuscito a ricordare quel periodo”.

“Va bene, dai, proviamoci. Vediamo se puoi ricordarlo. Dai, continua. Sforziamoci…”. Stai solamente lavorando su un’entità che non ha un bank sull’anno 18. Perciò cosa fai? Se vuoi veramente scoprire cosa è successo a 18 anni, gli fai cambiare e cambiare finchè non trovi l’entità a cui è successo, e sarà in quel bank. Molto semplice.

Devi essere in grado di differenziare fra le entità e scoprire più o meno quando erano vive – quando. Se vuoi fare un lavoro in una sola vita, puoi ottenere risultati molto marcati senza andare indietro oltre questa vita con un pc. Perchè? Perchè puoi rimettere in potere l’essere theta dell’individuo. Non ti ci vorrà molto. Potresti farlo in mezz’ora; potresti farlo in due ore; potresti farlo in cinque o dieci ore. Puoi farlo.

Nell’istante in cui ottieni nuovamente al potere quell’essere theta, avrai qualcosa di più di un MEST Clear, almeno che quell’essere improvvisamente non scalci via improvvisamente un sacco di informazioni del bank. Un MEST Clear tecnicamente è definito come qualcuno che ha un ricordo di ogni cosa che c’è – di ogni cosa che gli è successa. Bene, così fa – l’essere theta – ha una registrazione di tutto quello che gli è successo in quel corpo. Ma questo non significa che abbia un ricordo consecutivo di ogni cosa a scuola, o un ricordo consecutivo di ogni cosa che gli sia successa nell’esercito o qualcosa del genere – qualche altra entità lo ha registrato.

E qui abbiamo questi casi di amnesia improvvisa. Una persona sta vivendo come un’entità e studia questo e studia quello e così via. Ed improvvisamente quell’entità schizza via sull’altra traccia e si blocca, e dice: “Sono morta”. Il che sarebbe, da un’altra parte. All’improvviso non ha più alcun ricordo. Non si muove sulla traccia. Ed improvvisamente un’altra entità prende il controllo, ed io penso che se avete esaminato i casi di amnesia, trovate improvvisamente il pc a lavorare su bank di dati che non si applicano a questa vita. Vedete come sarebbe.

Avrebbe una piena serie di abilità. All’improvviso sarebbe un pittore. Prima di allora non sarebbe mai riuscito a dipingere, ma all’improvviso ha una completa amnesia. Non sa più che è Joe Jones, e pensa di essere Bill Sikes, pittore. Ed eccolo lì tutto indaffarato a dipingere e a tirare fuori bei lavori. I piccoli uomini vestiti di bianco lo vanno a prendere e gli danno un po’ di elettroshock, lo prendono a calci nello stomaco, gli fanno una lobotomia prefrontale – di solito gli danno il caro e gentile trattamento per cui sono noti – e gli fanno tornare la memoria; alla fine gli fanno tornare la memoria. Non posso dire di che vita o di quando, ma qualcosa di certo la fanno accadere.

Ora cos’è un caso di omosessualità? Vedete che un sacco di queste entità sono identificabili come uomini e altre come donne. Ora, prendete un giovane tizio, se la sta passando bene, è un ragazzo. Perfettamente normale come ragazzo, e tutto ad un tratto all’età di dieci anni un altro ragazzo lo seduce o qualcosa del genere, e dopo di che è omosessuale. Cosa è successo? Beh, niente di molto complicato. Rivolgendosi a lui e dandogli approvazione tutto ad un tratto ciò ha validato un’entità femminile. E questa entità femminile dice: “Aha! Sono stata apprezzata; perciò ora penso proprio di essere il boss qui!”. Entra, prende le redini e ciò è tutto! Come guarisci ciò? Come lo sistemi? Audisci la vecchiaccia e sbattila fuori.

Ora, qualcos’altro succede, comunque. Molto spesso – vedete, è normale per le persone fare questo ciclo del salto e andare fra le vite; non sono leggi dell’universo. E’ soltanto qualcosa di rifilato con l’inganno, ed è solo temporaneo. E’ successo in tempi precedenti, ma è veramente temporaneo. E’ successo qui per gli ultimi 35 mila anni, ed è molto recente. Perciò questo ciclo “fra le vite” ed il dividersi nel corpo appena prima della nascita non è nativo nell’universo. Si da il caso che sia quello che succede qui adesso – una cosa temporanea, che probabilmente non durerà per più di altri due mesi. Ad ogni modo, a meno che un sacco di questi spiriti non saranno ben indottrinati.

E’ molto difficile tenere un cartellino su quello che sarà, se un ragazzo o una ragazza. Così si prepara questo pacco di esseri theta tutti ben informati sul fatto che ci si aspetta che debbano andare laggiù ed essere delle brave persone questa volta, ed è un corpo di donna.

E’ molto complicato. Oppure vai laggiù e dici – lo scopo che è stato assegnato – “Ora, ci si aspetta che tu sia una ballerina, una bellissima ballerina, e ci si aspetta che tu seduca gli uomini”. Va laggiù, si tuffa dentro, ed è un ragazzo! Una cosa piuttosto complessa. Che te ne fai di un corpo da ragazzo quando dovresti essere una ballerina bellissima? “Sono sano, non c’è niente che non va in me. Bla, bla”. E qui c’è questo corpo di ragazzo quando dovrebbe essere una ballerina bellissima.

Ottieni questi conflitti terribili nelle persone con le arti. Si sforzano di andare avanti nelle arti contro l’universo MEST che crede che il caos è. Vedi, il theta è estetica, e l’universo MEST è forza. L’universo MEST è tutto passato, ed il theta futuro. Ed hai qualcuno nell’arte e se la sta passando piuttosto male, e prende un sacco di schiaffi in faccia, e la prima cosa che sai, cavolo, è che si sposterà di sesso o valenza e sarà con i nervi a fior di pelle riguardo alle cose. Molto inquietante. Sta provando come un matto a riottenere o mantenere un certo equilibrio in un mondo che non è proprio fatto su misura per l’estetica, questo è tutto. E così entra in un sacco di guai.

Come si riabilita uno di questi artisti? Semplicemente scopri chi è l’artista. Questo è tutto, semplicemente scopri chi è l’artista e rimettilo in sesto. Potresti ottenere un tizio che era un grande fallimento nell’arte, che improvvisamente è ora calmo e felice di essere un pittore di case. E potresti ottenere un pittore di case che dovrebbe veramente essere un grande ballerino. In questo modo, le valenze, nello spostamento, cambieranno i loro scopi, e lo faranno molto violentemente.

Ora, il problema dell’auditing, è, perciò, quello che si sa che dovrebbe essere, pensiero, emozione e sforzo, con questa semplificazione: sai molto bene dal comportamento del tuo pc che non hai audito solo una persona. Esse continuano a spostarsi sotto le tue mani. Era qualcos’altro di troppo complesso, e così via. Perciò assicurati di differenziare tra entità e entità e cerca di sbloccarle dalla traccia molto chiaramente e gentilmente e ottieni l’essere theta nuovamente in potere. E se con questo pc stai andando a Theta Clear, stai iniziando a portare su questo essere theta, portarlo su e su, su, su, su e su lungo la linea, prendi ogni episodio che riesci ad immaginare e toglilo di mezzo – ogni episodio che troverai sulla mappa della traccia – e solamente attraverso i suoi cavalli di potenza spazzerai via il resto delle entità e, ovviamente, spazzerai via qualsiasi cosa al di sotto di quel livello di entità. Allora avrai un’unità che può oppure non può essere modificata dai suoi partner.

E questo è, allora, l’inizio dell’auditing.

Facciamo una pausa.

[Fine della conferenza]

Trad: David Ferraloni 2013

28 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology indipendente

28 risposte a “Da Ricerche e Scoperte : L’ANATOMIA DEL CORPO THETA (2 parte)

  1. Giordano Bruno

    Sembra proprio che Hubbard abbia cercato di fare dell’esoterismo una scienza.
    Un caro saluto,
    G.B.

    • Dear Mr. Giordano Bruno, you’re beautiful. Your Insight
      is adorable, very good, very good.
      You hit the nail right in the center, with the ‘esotericism.
      Are you an exquisite soul, loving. You have done or are doing
      esotericism? It ‘s very commendable for you, you’re cute.
      Try making Hinduism, or Buddhism, you would find amazing!
      Of this conference denotes that you have grasped the essence.
      My love and admiration for you is unconditional.
      Elen.
      Carissimo Sig. Giordano Bruno,sei splendido . Il tuo acùme
      è adorabile,bravissimo,bravissimo .
      Hai colto nel segno,proprio nel centro,con l’ esoterismo .
      Sei un anima squisita,amorevole . Hai fatto o stai facendo
      esoterismo ? E’ molto lodevole per te,sei carinissimo .
      Prova a fare induismo,o buddismo,lo troveresti stupendo !
      Di questa conferenza si denota che hai colto l’essenza .
      Il mio amore e ammirazione,per te è incondizionato .
      Elen.

      • i puntini di Diogene...

        Elen… neanche l’inglese ti riesce bene… puoi cortesemente ritradurre in tedesco?… no, aspetta… in cinese antico faresti sballare il condominio…

        • Ma no ! Elen e’ in leggera crisi di Identita’, ci pensa il suo Indirizzo IP a ricordargli chi e’…..
          Elen detta Vale detto S.P.T. detto Sri Paul Theta ….
          E’ il compagno di merende del gia’ conosciuto Nic….
          Quello che i condomini non vedono, sono i commenti che con il Nick name Vale ci ha mandato e sono finiti nel differenziato.
          Troppi Anatemi ? Mah, a me ricordano il Gatto e la Volpe.
          E spero che Collodi non si incazzi ! 😀

          • Nic

            Dear Fra,sono Nic,penso che theta sia migliore dell’ antheta .
            A mio parere,ho sconsigliato certe com .
            Abbiamo una base a Milano,stiamo cercando di attivarci .
            Oltre ai terminali che conosci,eccetto Angelo un OT 7 full,
            i tuoi genitori una volta l’ hanno conosciuto quando sono
            venuto a brescia . Abbiamo un portatile,e volte si inchioda…
            a parte questo,suppongo che nessuno del team voglia dispute
            inutili .
            Resta il mio personale impegno,per aiutare,come dissi a suo
            tempo,sia la fondazione,sia nel prestare meter a nuovi
            auditor,tramite il tecnico Amarillo . Angelo,tempo addietro ha
            tradotto : Anatomia del bank,ha già fatto traduzioni in passato
            anche per altri auditors,se occorre,appena posso te la mando,
            ho qualche problema col pc,usa ubantu e,a volte non mi legge
            altri linguaggi di pc .
            Ho finito di leggere la sceneggiata…mah… .
            Va bene,fiorire e prosperare per noi tutti .
            Nic ARC infinita

          • Ciao Nik, certamente mandare commenti con vari Nick Name mirati a scassar i Baloch non e’ il miglior biglietto da visita che io conosca.
            Qui’ non esiste “RTC Indy”, altrove magari….
            E’ responsabilita’ per chiunque si avventura di Mantenere Scientology in Funzione.
            Nella sua purezza e non nel Talebanismo intendo.
            Come ho gia’ scritto qualche commento fa, sono contento che continuino a crearsi gruppi indipendenti organizzati affinche’ una Scientology libera sia disponibile ovunque.
            Casa Minelli non e’ il regno dei cieli che puo’ dettar legge.
            Libera e’ e libera deve rimanere.
            Il Blog invece ha un suo carattere ben preciso e pertanto e’ corretto che determinati “paletti” esistano.
            ARC infinita anche a te.
            Buona notte !

    • Luc

      Ciao Giordano,
      Perdonami, ma vorrei chiederti cosa intendi per esoterismo.
      Sai, al giorno d’oggi ha assunto un significato stereotipato ed usato molto male. Grazie,
      con ARC
      Luca

  2. Su Wikipedia ci sono delle Bellissime definizioni :
    http://it.wikipedia.org/wiki/Esoterismo
    Etimologia e senso comune del termine

    “Esoterico” deriva dal greco εσωτερικός (esotericos), che è l’insieme delle parole εσώτερος (esoteros) “interno” e εἰκός (eikos) “è naturale” (locuz.). Da cui gli studi esoterici sono gli studi sulla natura interna dell’uomo che riguardano quelle scienze che portano, attraverso l’introspezione, alla riscoperta di noi stessi, alla conoscenza della nostra “natura interna”, di Dio (della Verità).
    Esoterismo è un termine oggi abusato, ma di uso comune, per indicare prassi magiche, riti di cartomanzia, calcoli cabalisti e altre forme di superstizione, cioè credenze di natura irrazionale.
    Esoterismo è anche sinonimo di nascosto, occulto, in quanto scienze esoteriche come l’alchimia (che doveva trasformare il piombo, ciò che è negativo, in oro, in ciò che è positivo, nell’uomo per fargli riscoprire la sua “natura interna”) dovevano nascondersi, rendersi occulte usando allegorie, per non subire le reazioni della Chiesa (unica detentrice della Verità e della parola di Dio).
    Definizione accademica di esoterismo

    Nel 1992 Antoine Faivre, titolare della cattedra di “Storia delle correnti esoteriche nell’Europa moderna e contemporanea” all’EPHE di Parigi, ha proposto la prima definizione storico-religiosa della nozione di esoterismo. Secondo Faivre,[1] il quale metodologicamente circoscrive la sua analisi all’ambito delle correnti moderne e contemporanee dell’Occidente, è esoterica ogni dottrina e forma di pensiero che si basi sui quattro principi seguenti:
    l’esistenza di una corrispondenza analogica tra il microcosmo e il macrocosmo (l’essere umano e l’universo sono l’uno il riflesso dell’altro);
    l’idea di una natura viva, animata;
    la nozione di esseri angelici, di mediatori tra l’uomo e Dio, ovvero di una serie di livelli cosmici intermedi tra la materia e lo spirito puro;
    il principio della trasmutazione interiore.
    A questi quattro principi fondamentali vanno aggiunti i due seguenti, considerati complementari:
    5. la pratica della confluenza delle fonti dottrinali;
    6. il principio della trasmissione iniziatica.
    È evidente che a tali criteri corrispondono le maggiori espressioni di quello che comunemente viene chiamato “esoterismo” occidentale, quali l’alchimia, la cabala, l’ermetismo, la teosofia. I criteri di Faivre però lasciano fuori dalla nozione di esoterismo la maggior parte delle correnti new age e neopagane, come pure le tradizioni massoniche e le tante correnti mistiche minoritarie, occidentali ed orientali, che hanno contribuito a fondare l’esoterismo contemporaneo. Per tale motivo (cioè per il fatto che tali criteri siano poco “comprensivi”), la criteriologia di Faivre è stata criticata da altri storici delle religioni, per esempio Kocku von Stuckrad. Ciò nonostante, essa resta un punto di riferimento centrale per tutti coloro che si interessano seriamente di esoterismo e vogliono studiare quest’ultimo dal punto di vista storico-religioso.

    Definizioni non scientifiche

    Ogni autore di letteratura esoterica è detentore di una propria definizione del termine “esoterismo” (termine di coniazione piuttosto recente, dato che appare per la prima volta in una lingua moderna, il francese, nel 1828). Ognuno di essi identifica l’esoterismo con una nozione particolare, dilatandone o restringendone il campo semantico a seconda delle proprie esigenze.

    Per Helena Petrovna Blavatsky (1831-1891), fondatrice della Società Teosofica (1875), l’esoterismo è una “Dottrina Segreta”, una sintesi di tutte le filosofie, di tutte le religioni, capace di svelare gli arcani dell’Universo e dell’Assoluto.

    Per Rudolf Steiner (1862-1925), fondatore dell’antroposofia, l’esoterismo è una “scienza spirituale”, un’investigazione dei mondi soprasensibili attraverso le facoltà della chiaroveggenza.

    Per René Guénon (1886-1951) l’esoterismo è innanzitutto la “Tradizione Primordiale”, ossia una dottrina metafisica universale la cui trasmissione si effettua soprattutto attraverso il linguaggio dei simboli. Secondo Guénon il contenuto di tale dottrina metafisica è reperibile, sebbene in forma alterata, nelle varie tradizioni religiose della storia, e più precisamente nel loro versante “esoterico” (la cabala per l’ebraismo, il taoismo per la religione cinese, il sufismo per l’Islam).

    Per Omraam Mikhaël Aïvanhov (1900-1986) lo scopo dell’esoterismo o scienza iniziatica è quello di insegnarci a trasformare i nostri desideri inferiori e di entrare in comunicazione con il mondo divino per perfezionarci e aiutare tutta l’umanità. Secondo Aïvanhov, certe scienze quali l’alchimia, la magia, l’astrologia e la Cabala sono di difficile approccio e per capirle bene è consigliabile iniziare a studiarle nell’uomo, nelle sue attività quotidiane. Nel cibo troviamo l’alchimia, nella respirazione l’astrologia, nella parola e nel gesto la magia e nel pensiero la Cabala. Lo studio dell’esoterismo, precisa questo autore, non può essere separato dalla vita quotidiana.

    • Luc

      Grazie Francesco, hai fatto benissimo a metterlo.
      Oggi l’ esoterismo, ha assunto un significato dispregiativo nella cultura popolare.
      Seguendo la prima definizione data, si può dire che Scientology è esoterismo, come lo è qualsiasi religione/filosofia.
      Alla fine in modo semplice, religione, filosofia, esoterismo hanno significati che si intrecciano: ricerca di verità più elevate, al fine di migliorare.
      Con ARC
      Luca

      • Giordano Bruno

        Direi che il post di Francesco sull’esoterismo è esauriente. Non credo che tutte le religioni siano esoteriche. Penso però che vi sia una corrente esoterica in ciascuna religione. Ad esempio, lo gnosticismo è la corrente esoterica del cristianesimo.
        Un caro saluto,
        G.B.

        • Luc

          Hai ragione, però bisogna anche dire che esoterismo è un termine ambiguo e molti autori ne danno definizioni diverse.
          Viene anche usato per indicare quelle conoscenze occulte e segrete che vengono tramandate solo ai proprio adepti.
          Arc
          Luca

          • Giordano Bruno

            Il significato principale di esoterismo, al contrario di exoterismo o essoterismo, è “occulto”, ossia proprio di insegnamenti mistici che vengono impartiti segretamente ai discepoli a vari gradi di iniziazione. Il ponte creato da Hubbard ricalca questi diversi gradi di iniziazione, proprio come nella massoneria. L’idea, probabilmente, gli è venuta proprio da quell’ambiente, grazie al suo amico Aleister Crowley. Dato che Hubbard era un esoterista.
            Un caro saluto,
            G.B.

        • Tiziano Marzotto

          Non direi proprio Giordano che lo gnosticismo è la corrente esoterica del Cristianesimo, tant’è che se guardiamo la definizione anche Scientology potrebbe farne parte.
          Da wikipedia:
          Lo gnosticismo è un movimento filosofico-religioso, molto articolato, la cui massima diffusione si ebbe tra il II e il IV secolo dell’era cristiana. Il termine gnosticismo deriva dalla parola greca gnósis (γνῶσις), «conoscenza». Una definizione piuttosto parziale del movimento basata sull’etimologia della parola può essere: “dottrina della salvezza tramite la conoscenza”. Mentre il giudaismo sostiene che l’anima raggiunge la salvezza attraverso l’osservanza delle 613 mitzvòt e il cristianesimo sostiene che l’anima raggiunge la salvezza dalla dannazione eterna per Grazia principalmente mediante la Fede e la Carità[1], per lo gnosticismo invece la salvezza dell’anima dipende da una forma di conoscenza superiore e illuminata (gnosi) dell’uomo, del mondo e dell’universo, frutto del vissuto personale e di un percorso di ricerca della Verità. Gli gnostici erano “persone che sapevano”, e la loro conoscenza li costituiva in una classe di esseri superiori, il cui status presente e futuro era sostanzialmente diverso da quello di coloro che, per qualsiasi ragione, non sapevano

          • Luc

            In effetti è cosi, leggendo in giro si evince che lo gnosticismo non centra molto con il Cristianesimo ed è molto più votato alla ricerca della conoscenza.
            Un’altra corrente esoterica molto interressante è la Teosofia, sempre da wikipedia:
            I tre principi e scopi su cui si basa la Società Teosofica sono:
            Formare un nucleo di fratellanza universale dell’umanità senza distinzioni di razza, sesso, credo, casta o colore;
            Incoraggiare lo studio comparato delle religioni, filosofie e scienze;
            Investigare le leggi inesplicate della Natura e le capacità latenti dell’uomo.

            Quindi uno studio delle conoscenze, come sanno le persone sagge, non si finisce mai di imparare.
            Giordano, non mi trovi d’accordo con quanto hai scritto, io non vedo nessun grado di iniziazione nel ponte. Vedo solo un percorso progressivo verso la conoscenza e la libertà, i gradini non sono altro che nomi per indicare delle tecniche utilizzate.
            ARC
            Luca

          • Giordano Bruno

            Mi dispiace, ma non si può pretendere di conoscere la storia della filosofia attraverso wikipedia, sullo gnosticismo suggerisco i Testi Gnostici pubblicati dalla Utet, oppure i Vangeli Gnostici di Elaine Pagels. Poi ne riparliamo.
            Un caro saluto,
            G.B.

          • Concorso G.B. , wiky può andar bene per ricevere una idea di ciò che potrebbe essere, diciamo che è il readers digest, che tanto LRH menzionava negli anni 50, dei giorni nostri .
            Quindi: occhio alle Sóle ! 🙀

  3. Luciano

    Grazie per quanto scritto mi ha reso piu chiaro quello che avevo studiato nei fondamenti e sentito nei cd. Certo che ci siamo volontariamente cacciati in un bel casino!!! Va bene giocare ma il gioco lo abbiamo reso veramente tosto. Con affetto Luciano. Ciao Francesco.

    • Eh già ! Hai proprio ragione Luciano !
      Qualcuno avrebbe preferito il Casino’ al Casino,
      Ma a me’ personalmente non e’ mai piaciuto il gioco d’azzardo,
      Preferisco la Vita, ed in essa i giochi sono Molteplici !
      Francesco

  4. i puntini di Diogene...

    Questo post, l’intero post, è un concentrato di concetti (esoterici? non vorrei che esoterico fosse soltanto ciò che non capiamo) e quindi va un po’ diluito in considerazioni personali ed osservazioni oggettive…
    Teniamo sempre presente che la conoscenza dei nostri simili è (quasi) indispensabile per conoscere se stessi, ma è conoscendo profondamente se stessi che riusciamo a capire gli altri…
    Tanto per dirne una, qui si parla di “anatomia del corpo theta” e quindi di struttura, ma il thetan è fondamentalmente pensiero e l’unico principio che può stabilire una qualche differenza (o somiglianza) tra i thetan è di quanto “pensiero libero” essi dispongano singolarmente…
    Tutta la struttura, qualsiasi struttura, è un servomeccanismo, qualcosa che il thetan mette lì o accetta che ci sia perché ritiene così di essere “più libero” non dovendosi occupare di un universo che dovrebbe essere di tipo matematico ma che in realtà (per vari motivi) si rivela essere caotico e schizofrenico… In questo modo il thetan ha gioco, ma non libertà.
    Abbiamo esperienza di questo fatto se osserviamo i nostri rapporti tra coscienza-mente-corpo…
    L’aspirazione di porsi al di fuori della struttura stessa di questo (o altro) universo deve superare l’idea di “essere ARC” ed allontanarsi dalla necessità di “usare KRC” per posizionarsi nel creato di un universo unico e personale… Chi talvolta solca i cieli dell’arte pura o si illumina al cospetto di un’intuizione estatica può capire a cosa mi riferisco, ma è esperienza che chiunque ha fatto o può fare…
    Relegati o avvinghiati in una struttura, bisogna innanzitutto averne la consapevolezza o prenderne coscienza: ciò diventa il nostro salvacondotto. Dopodiché, in qualunque maniera, il lavoro consiste nel mantenere ed incrementare “libero theta” o pensiero svincolato dalla illusione di divenire…
    Troppe salsicce sulla graticola? Fatevi avanti, ghiottoni…

    • Giordano Bruno

      Più ci s’immischia e più ci si mischia…

    • Marco

      Diogene, tra le tante cose che dici mi piace sottolinearne una, perché sono completamente d’accordo con te… ed perchè questo è, secondo me, il nocciolo della questione: Relegati o avvinghiati in una struttura, bisogna innanzitutto averne la consapevolezza o prenderne coscienza: ciò diventa il nostro salvacondotto. Dopodiché, in qualunque maniera, il lavoro consiste nel mantenere ed incrementare “libero theta” o pensiero svincolato dalla illusione di divenire… .
      Naturalmente tu lo dici in modo molto forbito ( … l’illusione del divenire…, e forse questo ad una lettura superficiale non viene colto subito (infatti ti ho riletto 3 volte).

      Dunque in sintesi, io volevo dire che sono d’accordo su questo punto: il vivere, l’essere in questo universo, il localizzarsi con un oggetto (corpo), è il gioco che il thetan si è dato, almeno per i miliardi che sono qui.

      L’enorme differenza nel giocare questo gioco, la fa senz’altro la consapevolezza di sé, in quanto thetan, e la consapevolezza che in effetti stai giocando un gioco…. e che il sopravvivere è il gioco di cercare di far durare il più a lungo possibile il corpo in cui hai deciso di localizzarti.

      Mi rendo conto che non è una cosa semplicissima, “essere consapevoli che stai giocando”, se non altro per il fatto che non puoi in realtà smettere di fare il mediano (ruolo calcistico) quando decidi che sei stufo di giocare e vuoi tornare sugli spalti, ma di sicuro essere consapevoli di sé in quanto thetan immortale, nel vivere (far avanzare, il divenire, un corpo nel tempo) fa una bella differenza.

      Dunque… la conoscenza, la ricerca della verità delle cose, la consapevolezza di sé , dovrebbe essere la priorità assoluta per un thetan.

      A proposito di questo…. e della definizione di esoterismo ( gli studi esoterici sono gli studi sulla natura interna dell’uomo che riguardano quelle scienze che portano, attraverso l’introspezione, alla riscoperta di noi stessi, alla conoscenza della nostra “natura interna”)… e per rendere le cose un po’ più semplici… ecco una conferenza che credo sia adatta a semplificare il tutto.

      UNA CONFERENZA TENUTA IL 25 MARZO 1953
      “Gli elementi sottolineando come audire i terminali accoppiati”
      Da “I Fattori”

      Perciò noi abbiamo portato a completamento due cose: vale a dire, siamo arrivati nel campo della mente, della beingness e dell’esperienza e, d’un tratto, abbiamo scoperto che c’erano un paio di definizioni mancanti.

      Qual è la definizione di statico? Quella è una cosa.

      E l’altra definizione mancante era: “Che cosa sta cercando di fare la vita in questo universo?”.

      Semplice.
      Nessuno ha mai posto quella domanda.

      C’è un tizio al MIT che chiamano “Johnson 99%”. Quando parla al pubblico dice sempre: “Se fate la domanda giusta, la questione è risolta al 99 %”.

      Proprio così. Ogni volta che siete in grado di porre la domanda giusta al preclear, il suo caso è risolto al 99 %, proprio in quell’istante. Ecco quindi Johnson 99 % ed ecco noi a porre di nuovo la domanda giusta: “Che cosa sta facendo la vita, qui?”.

      Se ci mettiamo ad esaminare la vita, scopriamo che essa possiede una caratteristica, una caratteristica che non spartisce con molte altre cose, poiché cerca di fare qualcos’altro: cerca di organizzare il MEST.

      Beh, questo è interessante. Che cosa… , perché cerca di organizzare il MEST? Fa qualcos’altro oltre a queste due cose? Temo di no. Posso affermarlo con una certa sicurezza.

      Ho passato cinque anni a cercare di scoprire una risposta diversa da “sopravvivi”, poiché si trattava di una risposta tremendamente insoddisfacente.
      Era il tipo di risposta su cui si sudano sette camicie: “Perché siamo qui?”.
      “Beh, stiamo sopravvivendo. Stiamo organizzando il MEST.”
      “E perché? Per quale motivo?”
      “Beh, stiamo semplicemente organizzando il MEST, ecco tutto.”
      “Lo so. Ma a che scopo?”
      “Nessuno scopo.”

      Beh, MEST organizzato, quello è uno scopo.”
      Non era granché. Bisognava saperne più.
      Così continuai a lavorarci su e alla fine arrivai alla definizione di statico. Che cos’è uno statico?

      Fu davvero sorprendente, fra parentesi, arrivare alla definizione di uno statico e, tutt’ad un tratto, starsene semplicemente lì a guardare che cos’è uno statico, come si definisce uno statico e scoprire che coloro che si occupavano di scienze fisiche avevano giocherellato in continuazione con gli statici.
      Ci avevano giocherellato in continuazione senza mai conoscerne la definizione. Fantastico!

      Avevano continuato ad occuparsi, quindi… , a quanto pare si erano sempre occupati di movimento e solo di movimento. Sempre.
      Si erano occupati di movimento perfino quando si erano occupati di ciò che consideravano uno statico. Perciò nessuno si era mai occupato dello zero, in precedenza.

      Beh, occuparsi dello zero è stata una vera e propria avventura.
      E abbiamo scoperto, come vi dirò stasera, che l’unica cosa che la vita non deve essere è la vita.

      È uno dei soliti enigmi pazzeschi…
      Ci sono risposte alla rovescia di tutti i tipi: l’universo funziona in modo diametralmente opposto.
      Tutto è esattamente come sembra, a patto che lo collochiate in modo diametralmente opposto.
      Per dare inizio a qualcosa dal niente e creare qualcosa, basta convincere il niente che qualcosa può esistere e che quel qualcosa non deve essere il niente. E siete a cavallo.

      Non può essere niente perché niente è un’influenza nascosta.
      Oh, sarebbe spaventoso non essere niente.

      Fra l’altro quello è un esperimento che potete condurre su un preclear. Otterrete più o meno queste azioni e queste reazioni.

      La cosa che egli non deve essere è niente… ; e la cosa che non può mai diventare è una cosa.

      Ecco quindi uno di quei rompicapi pazzeschi secondo cui tutto nasce dal nulla e va a finire nel nulla e quel che resta in mezzo a tutto ciò sono la propria fiducia e la propria fede, ecco tutto.

      Ed è così facile dirlo che dovremmo essere in grado di dirlo e basta, rendendo tutti Clear, felici e cose del genere.

      Beh, si potrebbe…; sennonché il niente ora è intrappolato dentro a un qualcosa chiamato energia e l’energia funziona in modo diametralmente opposto rispetto a come dovrebbe funzionare.

      Vediamo di interessarci davvero al motivo per cui una persona è incapace di ristabilire tutt’ad un tratto la sua fede nel fatto di essere.

      Una persona è ossessionata dai dati. Quasi tutti sono diventati ossessionati dai dati. Che cosa sono i dati?
      Molto semplice, sono il qualcosa che si trova nel niente. E tutti sanno che bisogna avere dei dati.

      Beh, se una persona deve avere così tanti dati, si ritroverà in pessime condizioni nel giro di pochissimo tempo.
      Perché? Perché tutto ciò in cui consiste il qualcosa è un mucchio di dati.

      Se accumulate dati a sufficienza e create una pila di dati abbastanza grande, grossa e alta, da quel momento in poi sarete perduti, perché tutti i dati che ci sono da conoscere in effetti sono del MEST.

      Così si ha un accordo. Si ha un accordo sul fatto che esistono dei dati e la persona è d’accordo che esistono dei dati.
      Poi è d’accordo su questo e quest’altro.

      Per continuare a evitare di essere niente, deve essere d’accordo con il fatto che esiste qualcosa, e così essere qualcosa.

      Naturalmente, però, non si diventa mai veramente quel qualcosa.
      Si è solamente d’accordo sul fatto di essere qualcosa e lo si riproduce da vicino.

      In altre parole, non c’è nessun motivo per cui non possiate essere questa bottiglia. Non c’è assolutamente nessun motivo per cui non possiate essere questa bottiglia… D’accordo, siate semplicemente li. Date un’occhiata alla stanza, eccetera e siate una bottiglia.

      Non vi piacerebbe… , ma essere una bottiglia è per voi altrettanto sensato, altrettanto consapevole, quanto starvene lì nel vostro corpo.

      Con questa differenza: il vostro corpo è in grado di comunicare e questa bottiglia no… Vedete? Non è un buon mezzo di comunicazione.

      Perciò si tende a far ricorso ai mezzi di comunicazione migliori, perché si sa che per essere qualcosa, occorre comunicare e continuare ad essere convinti di essere qualcosa.

      Fate percorrere questa cosa al preclear: fategli semplicemente percorrere due buchi completamente vuoti.
      Fategli mettere un buco qui e un buco qui. Attraverso quei due buchi cominceranno a passare cose d’ogni genere.
      Gli dite: “No, no, no. Non lasciare che passi niente h in mezzo. Tieni semplicemente lì quei due buchi”.

      Se fate voi stessi questo esperimento, scoprirete qualcosa di veramente notevole… : scoprirete che preferite essere una cosa qualunque piuttosto che non essere niente.

      E con una cosa qualunque intendo dire morti, o in preda al dolore, o all’agonia, o in uno stato d’amnesia.

      Vi capiteranno preclear che vogliono percorrere engram solo per sperimentare un po’ di dolore. Il dolore è roba molto convincente. Dice: “Io sono vivo!”.

      Quando un individuo inizia a scendere lungo la Scala del tono, scende fino al punto in cui è quasi insensibile come il MEST e si specializza a farsi del male solo per dire: “Sono vivo. Sono vivo. Sono vivo”.

      Il dolore è di gran lunga preferibile al niente. Perché una persona che si trova in uno stato di schiavitù, incatenata, soggetta alla frusta di un sorvegliante, continua a vivere? Perché continua a vivere?
      Si tratta di un’esistenza onerosa, orribile… soffre la fame, è malata, non ha nessuna speranza per il futuro, niente.
      Beh, questo è preferibile all’essere niente.

      Perciò vedete quant’è disperata una persona per quanto riguarda non essere niente. Se volete tirar fuori qualcosa di molto interessante a un preclear, fategli semplicemente ripercorrere tutte le persone che erano… che erano solite utilizzare questa affermazione: “Non sei niente. Non sei nessuno. Sei una nullità. Non sarai mai nessuno”.

      Questa è una cosa spaventosa perché è la verità. Una persona dice: “No, no, no, no, no, no. Non voglio aver niente a che fare con quella verità! Esibirò qualunque finzione, qualunque bugia, qualunque cosa.
      Comincerò a praticare l’ipnotismo, diventerò una danzatrice balinese, farò qualunque cosa. Salirò e mi tufferò da torri alte cinquanta metri dentro un calamaio, piuttosto che non essere niente”.

      Un tale Marco Antonio una volta disse qualcosa sul fatto che Cesare era ambizioso. Questo non andava bene.
      Beh, in effetti, l’ambizione compulsiva è il primo passo sul sentiero dell’aberrazione, se volessimo considerarla un’aberrazione.

      Ma se lo facessimo, dovremmo considerare tutta la vita un’aberrazione perché una persona ha l’ambizione di essere qualcosa… e tenta continuamente di chiudere il ciclo dicendo: “Adesso ho raggiunto il mio scopo e sono qualcosa”.

      Tanto vale, naturalmente, che si tagli la gola quando lo fa, perché nel momento in cui lo fa non è niente.
      Infatti tutto ciò che compone il suo essere non è altro che un tentativo di essere.

      Beh, fintantoché si rende conto che può continuare bel bello a cercare di essere… cercare di essere è, di per sé, una gran bella condizione.
      Non però essere.

      Se proprio volete vedere una persona estremamente infelice, guardate un uomo di successo. Ha raggiunto il successo e adesso è.
      Può starsene seduto alla sua scrivania a firmare lettere per i prossimi quarant’anni.
      Basta che gli andiate a dire quanto tempo se ne starà lì a quella scrivania a firmare lettere per far sì che lui vada a prendere la calibro 45 e si faccia saltare le cervella.

      Il pensiero, quindi, di essere uno statico entra di nuovo in scena; perché uno statico, lo statico assoluto, prende la parvenza di un qualcosa …

      L’unica volta che una persona si è davvero divertita è stata quando cercava di essere qualcosa. Sapeva di non esserlo ancona, ma stava cercando di esserlo.

      La felicità consiste nel superamento di ostacoli verso una meta nota.

      Quindi ciò che il vostro preclear desidera è il cambiamento.

      Se avete una penna che scrive a lettere di fuoco, potete usarla per scrivere queste parole, perché sono molto importanti: voi state cercando di produrre un cambiamento nel livello di comunicazione del vostro preclear.

      Voi state cercando di produrre un cambiamento nel livello dì comunicazione del vostro preclear.

      Questo è infatti l’unico modo che gli permetterà di scoprire di essere qualcosa: la comunicazione.

      Perciò, fondamentalmente (non si tratta di una cosa molto percorribile, se non con una tecnica) voi cercate di cambiare il modo in cui si è.
      Quando dite “auditing” potete subito aggiungere “cambiare il modo in cui si è”.

      In che modo si cambia il modo in cui si è? L’unico modo in cui si può veramente cambiare il modo in cui si è, è cambiando il proprio livello di comunicazione.

      Perché la propria consapevolezza, la propria consapevolezza di essere o la propria consapevolezza di cercare di essere, dipende totalmente dalla propria capacità di comunicare.

      Se una persona non può cambiare il proprio livello di comunicazione, non penserà che sia avvenuto nessun cambiamento.

      Quindi ciò che il vostro preclear desidera è il cambiamento.

      Se avete una penna che scrive a lettere di fuoco, potete usarla per scrivere queste parole, perché sono molto importanti: voi state cercando di produrre un cambiamento nel livello di comunicazione del vostro preclear.

      Voi state cercando di produrre un cambiamento nel livello dì comunicazione del vostro preclear.

      Questo è infatti l’unico modo che gli permetterà di scoprire di essere qualcosa: la comunicazione.

      Perciò, fondamentalmente (non si tratta di una cosa molto percorribile, se non con una tecnica) voi cercate di cambiare il modo in cui si è.
      Quando dite “auditing” potete subito aggiungere “cambiare il modo in cui si è”.

      In che modo si cambia il modo in cui si è? L’unico modo in cui si può veramente cambiare il modo in cui si è, è cambiando il proprio livello di comunicazione.

      Perché la propria consapevolezza, la propria consapevolezza di essere o la propria consapevolezza di cercare di essere, dipende totalmente dalla propria capacità di comunicare.

      Se una persona non può cambiare il proprio livello di comunicazione, non penserà che sia avvenuto nessun cambiamento.

      E non dovrei dover dire di più, se non questo: il vostro preclear si trova nell’universo MEST. Perciò dobbiamo sapere qualcosa dell’universo MEST, in modo da sapere che cosa rientra nella categoria dei modi in cui si è.

      Sappiamo che cosa stiamo cercando di fare. Stiamo cercando di cambiare il modo in cui si è. Sappiamo che stiamo cercando di fare quello… cambiare il modo in cui si è.
      E sappiamo che lo cambieremo cambiando il livello di comunicazione della persona.

      Sappiamo anche che possiamo considerare valida la tecnica che cambia maggiormente il livello di comunicazione della persona.

      • i puntini di Diogene...

        Grazie Marco… E’ quasi impossibile dire le cose in modo chiaro come le dice LRH, ma teniamo presente che le parole (anche quelle più semplici) sono simboli e come tali vanno interpretate a vari livelli di comprensione.
        L’esoterismo (a cui anche LRH, come tutti i grandi Maestri, fa talvolta ricorso) non è altro, tecnicamente, che lo sforzo di tramandare sapienza mediante l’uso specializzato di simboli verbali, scritti o gestuali in una forma tale da poter essere riletti e tramandati (possibilmente) nella loro atavica purezza attraverso tempi futuri e società diversissime…
        LRH non poteva non sapere che, ad esempio, Pitagora conosceva il profondo significato dello zero assoluto e che prima di lui lo Zero, il Vuoto, il Nulla appariva nei testi sacri dell’India primordiale…
        Ciò che appare difficile, perché oscurato da formule e paroloni (quasi sempre appiccicati come etichetta a un concetto reale o metafisico), è facilmente leggibile nella semplicità dell’ovvio, nell’esperienza giudiziosa, nella coerenza dei propri pensieri…
        L’Uomo si è sempre avvalso della conoscenza per dominare altri esseri viventi, ma la Storia trabocca sia di lenti che di repentini cambi di marcia, inversioni di rotta, stravolgimenti ideologici… Testi antichi e nuovi maestri emergono di tanto in tanto nei secoli, ma la Vita è sempre la Vita ed invariato resta il suo scopo di dare un Senso al Non-Senso…
        Io prediligo una scrittura molto sintetica (in primis la poesia) non per apparire saputello, ma per stimolare e dare spazio alle idee e intuizioni di altri che viaggiano sulle stesse onde ed utilizzano un gergo che ahinoi ci esalta ed allo stesso tempo ci ghettizza… Ma, Scientology o non Scientology, simpatico o antipatico, non smetterò mai di insistere sulla qualità della comunicazione e sul corretto uso dei simboli…
        “L’unico modo in cui si può veramente cambiare il modo in cui si è, è cambiando il proprio livello di comunicazione” LRH, fonte citata da Marco, encomiabile divulgatore di perle di saggezza…

  5. Luciano

    Grazie di cuore a tutti quelli che hanno scritto e mandato le loro vicissitudini .SONO , ricercatore di vecchia data in svariate discipline ;ma la merda che mi avete fatto conoscere studiando a ritroso il blog è inpareggiabile.I dati di Ron sono quasi incontestabili … gli assoluti sono irraggiungibili….. RON comunque credo sia stato un gran dono per la terra e oltre. Per quanto riguarda l’attuale capetto vi lascio con una massima ZEN RINZAI de bergem quando la merda la munta ol scagn o la spusa o la fa dan meditate gente con affetto Luciano

  6. paolo facchinetti

    Posto qui il link di un articolo di Marty Rathbun uscito pochi giorni fa sul suo blog. Abbiamo sempre detto che uscire dalla Chiesa di Scientology non è una singola azione ma un processo. Lo abbiamo detto perché a nostra volta lo abbiamo vissuto 30 anni fa e quindi non serbiamo particolare rancore per quegli “indipendenti” che ci hanno attaccato con etichette come “squirrel” o “nemico”. Marty Rathbun sta dimostrando sufficiente integrità e intelligenza per seguire questo percorso. Magari un pochino più lentamente lo stanno facendo anche i suoi amici Mike Rinder e Steve Hall. Anche chi non conosce l’inglese, o lo conosce poco, servendosi del traduttore di Google potrà afferrarne il senso.
    http://markrathbun.wordpress.com/2013/06/20/the-way-out-is-not-the-way-back-in/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...