FRANCESCO MERIDIES attesta OT III “Il muro del Fuoco”

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la VOSTRA testa !

OTIII

Questa sera aggiungeremo carne al fuoco,

confido in voi nel continuare a commentare sia nel post precedente che in questo ed in quello che verra’ immediatamente dopo.

Francesco ha completato OTIII ed e’ corretto che abbia il suo RICONOSCIMENTO !

Bravissimo e complimenti !

Sono sicuro che al più’ presto i tuoi successi di OTIV e OTV arriveranno ! 😀

Francesco

 

 —  —  —  —————————–  —  —  —

Ciao Francesco, ho attestato OT3.

Questo è il mio successo. Se và bene così lo puoi modificare, altrimenti lo modifico. Grazie a tutti voi.
“Durante tutto il percorso di OT3 non riuscivo a capire quali potessero essere gli effetti straordinari di questo livello.

Pensavo che ci sarebbero stati effetti spettacolari, superpoteri, etc.
Invece niente, giorno dopo giorno dovevo pulire, pulire, pulire, ma non vedevo nulla.

Poi è arrivato, all’improvviso, ed ho capito.

Con OT3 ho raggiunto la piena consapevolezza della mia situazione, la piena responsabilità di me stesso, la libertà da soppressione di altri e soprattutto la responsabilità verso gli altri.
Ogni azione che io intraprendo è perché sono io ad averla scelta.

Le azioni degli altri non mi influenzano se io non voglio essere influenzato da esse, le mie azioni influenzano gli altri.
Ho finalmente capito il senso della responsabilità e dell’accordo.

Ma ancora di più di una frase che mi aveva sempre attratto in Scientology
“Essere responsabile delle proprie condizioni”.
Ora che sono me stesso la posso comprendere appieno.
Devo ringraziare naturalmente Ron e il mio C/S Paolo per aver raggiunto questo livello di consapevolezza.
Grazie a tutti.

—  ——————————–    —

Giornale di Ron ‘67

Questo è un nastro del 20 settembre 1967, registrato su un’isola in mezzo al mare, ed è indirizzato a tutto lo staff e a tutti gli studenti delle organizzazioni di Scientology. Il rumore di sottofondo che sentite in effetti non è il rumore del nastro, ma il vento che urla arrampicandosi su per la scogliera e raggiungendo il punto in cui mi trovo. Davanti a me c’è un immenso mare blu, solcato da navi, e al di sopra di me, alcune soffici nuvole e un sole splendente.

Vi sto facendo questo breve discorso, perché può darsi che vi siate chiesti che cosa stessi facendo. Le dicerie sono a dir poco non molto affidabili e, in un mondo wog come questo, è probabile che non si avvicinino neanche lontanamente alla verità. Non mi piace gettare un velo di mistero sulle nostre attività.

Avrete sentito parlare della Sea Org, l’Organizzazione del Mare, e molto probabilmente, col passare del tempo, ne sentirete parlare ancora. In realtà, questa è soltanto un’altra organizzazione di Scientology, con la differenza che si occupa di attività e materiale estremamente avanzati. I membri del suo personale sono OT. La sua missione è portare i Clear a raggiungere e superare rapidamente i livelli superiori, con sicurezza e certezza. Ha inoltre la missione di assicurare il rispetto dell’etica.

Sulla Terra, sarebbe assolutamente impossibile portare la  totalità della tecnologia di Scientology senza prima portare l’etica. Abbiamo imparato che la tecnologia non prospera in un’area che è inturbolata e in cui sono presenti molti soppressivi e molti fattori che si oppongono ai lati migliori dell’esistenza. Il progresso delle nostre organizzazioni è proporzionale all’ordine che esse portano al loro interno e nelle aree immediatamente circostanti. Solo così, avremo una tecnologia efficace e funzionante. L’unica volta in cui la tecnologia di Scientology è inefficace è quando non viene usata o quando viene notevolmente alterata.

Per spiegarvi brevemente gli antefatti di questi avvenimenti, come in una specie di Giornale di Ron, devo parlarvi di alcune delle cose che sono successe negli ultimi anni e di cui non siete particolarmente ben informati – ne sono certo – ma di cui avrete sentito qualche vaga diceria.

Il 22 gennaio 1963, la Food and Drug Administration (1) fece un’irruzione ad armi spianate nella nostra organizzazione di Washington; appena prima, avevamo offerto all’allora presidente Kennedy di assisterlo nei suoi programmi nazionali con l’uso di Scientology. A quanto pare, la sua risposta a questa offerta consistette nell’ordinare un’irruzione nella nostra organizzazione.

In quel momento, decisi che le organizzazioni dovevano assolutamente predisporre una linea di difesa, e che io dovevo accelerare il progresso della tecnologia e completare l’intero soggetto in un tempo molto breve. Probabilmente, dal 1963 in poi, ho compiuto in pochissimi anni un progresso che equivale a circa un secolo di ricerca, e ora sono in grado di informarvi che ho totalmente completato la tecnologia necessaria per andare da wog ad OT.

Grazie alle abili azioni dell’organizzazione di Washington, alla difesa che ho organizzato e ad altre cose, l’irruzione dell’FDA si è conclusa in un nulla di fatto. L’udienza si è tenuta alcuni mesi fa, e finora non ho ancora avuto nessuna notizia di risultanze emesse o di altre azioni intraprese.

Negli Stati Uniti, ci sono stati diversi attacchi a proposito delle tasse sul reddito contro Washington, me stesso e lo status di associazione senza scopo di lucro delle organizzazioni locali. E desidero informarvi che tutto questo, ora, è stato rinviato; si può dire che il governo l’abbia messo in naftalina in attesa di qualche tipo di azione. Qualche mese fa e l’anno scorso, io stesso sono stato oggetto di qualche attacco a proposito delle tasse sul reddito negli Stati Uniti. Entrambe queste cause sono state vinte da noi, e questo ha praticamente eliminato qualsiasi pericolo per l’organizzazione di Washington, poiché il governo usava gli attacchi contro di me come pretesto per confiscare le organizzazioni di Washington. In questo, ha fatto totalmente e assolutamente fiasco.

Nel 1966, sapendo che il mondo non sarebbe andato avanti per sempre senza guerra, e sapendo che per noi sarebbe stato molto opportuno avere tutti i nostri materiali in un luogo sicuro, mi recai nell’Africa meridionale per organizzare un’area in cui questo progetto potesse venire realizzato. Quel che accadde laggiù, è che le popolazioni di quei paesi cominciarono a scrivermi fiumi di lettere entusiaste. Feci diverse apparizioni alla radio e alla TV ed acquisii una grandissima popolarità; un tipo di nome Smith e alcuni altri, non potendo sopportarlo, rifiutarono di estendere il mio visto. È tutto quel che accadde.

Ci sono stati parecchi attacchi parlamentari contro di noi, e lo stato di questi attacchi è molto interessante. Soltanto un parlamento – quello di Victoria, in Australia – ha intrapreso un’azione di qualche tipo, mentre tutti gli altri parlamenti non sono riusciti a dare inizio a nessuna azione, e, uno dopo l’altro, si sono ritirati dietro le quinte.

Tutte queste azioni contro di noi sono state compiute negli ultimi 17 anni. In seguito alla questione sudafricana, mi resi conto che era assolutamente necessario che individuassi chi, in questo pianeta, ci stava attaccando.

Gli attacchi seguivano sempre lo stesso modello. Percorrevano sempre gli stessi canali giornalistici, usavano sempre lo stesso tipo di membro del parlamento, e pensai che avrei fatto bene ad indagare a fondo su questa faccenda.

L’organizzazione assunse – in effetti li aveva già assunti prima che io tornassi dall’Africa meridionale – parecchi investigatori privati di successo e dotati di una lunga esperienza professionale i quali condussero indagini sulla faccenda per conto nostro. I risultati delle loro attività – sebbene siano ancora in corso – ci hanno rivelato tutto ciò che ci serviva sapere riguardo a qualsiasi nemico che avevamo su questo pianeta. I nostri nemici su questo pianeta sono meno di dodici uomini.

Sono membri della Bank of England e di altri circoli finanziari superiori. Possiedono e controllano catene di giornali, e, per quanto possa sembrare strano, sono i direttori di tutti i gruppi di sanità mentale che sono spuntati nel mondo. Bene, questi tipi sono molto interessanti. Hanno un passato incredibilmente corrotto, figli illegittimi, prevaricazioni varie … sono persone repellenti. A quanto pare, una volta, in un passato piuttosto lontano, hanno scelto di seguire una certa linea d’azione.

Avendo il controllo della maggior parte delle riserve d’oro del mondo, hanno dato il via a un piano per trascinare ogni governo alla bancarotta e tenerlo in pugno, in modo che nessun governo fosse libero di prendere azioni nel campo politico senza il loro permesso. Il resto del loro piano apparente consisteva nell’uso della sanità mentale – vale a dire dell’elettroshock e della lobotomia prefrontale, praticati dagli psichiatri – per eliminare dalla loro strada qualsiasi dissenziente politico. Erano loro i promotori del disegno di legge “Siberia” (che fu quasi approvato dalla Camera dei Deputati, negli Stati Uniti, e che, se ricordo bene, fu approvato dal Senato), un disegno di legge che conferiva a qualsiasi governatore di qualsiasi stato degli USA il potere di prelevare semplicemente chiunque dalla strada e di mandarlo in Alaska. Noi sconfiggemmo questo disegno di legge “Siberia” e molti altri decreti analoghi di “sanità mentale” (tra virgolette), ma prima d’ora non abbiamo mai saputo da chi provenivano.

Comunque sia, questa gente è riuscita, per mezzo di raggiri vari, a far sì che quasi ogni governo del mondo le fosse debitore di ingenti somme di denaro. E, naturalmente, controlla il sistema delle tasse sul reddito e le finanze statali… Wilson, per esempio, l’attuale premier d’Inghilterra, è del tutto implicato negli affari di queste persone, e in effetti non parla d’altro.

Essi hanno organizzato questi gruppi di igiene mentale che sono spuntati contemporaneamente in tutto il mondo, e ogni cosa il cui nome comprende “sanità mentale” o “igiene mentale” o altre cose di quel tipo (altre cose con nomi analoghi) fanno tutte parte dell’organizzazione capeggiata da questi uomini (in realtà meno di 12).

Tutto ciò è molto interessante, perché abbiamo cominciato ingenuamente ad avanzare nel 1950, e ci siamo imbattuti direttamente in questo vastissimo complotto. Se esistesse una cura per i disturbi mentali, allora la gente direbbe: “È meglio mandarlo da un auditor”; e se qualcuno fosse sottoposto a elettroshock o a lobotomia prefrontale, la gente comincerebbe a fare delle domande, invece possono eliminare efficacemente i loro nemici e oppositori politici soltanto con questi tipi di trattamento.

È ovvio che queste persone sono veramente molto soppressive, e in effetti sono abbastanza infelici. Stanno lottando contro i Marziani, e chiunque è loro nemico. Vengono serviti proprio male. Ognuno dei loro uomini può essere comprato con un centinaio di sterline. Come tutti i soppressivi, queste persone naturalmente non sono capaci di completare un ciclo d’azione, e quando si occupano di qualcosa scelgono sempre l’obiettivo sbagliato. Hanno fallito in quasi tutte le parti della loro missione, eccetto quella di far sì che ogni governo diventasse insolvente e avesse debiti enormi nei loro confronti.

Bene, questi tipi controllano le catene di giornali attraverso un membro del loro gruppo, Sir – non so se è un Sir – comunque è Cecil King, e queste catene di giornali arrivano in Africa meridionale, arrivano in Australia, arrivano naturalmente in ogni parte del mondo. E questa catena di giornali è stata lo strumento di cui si sono serviti per tentare di crearci una cattiva reputazione.

È molto interessante notare che l’unico sforzo che abbiano mai intrapreso sia stato semplicemente screditarci. Questo è ciò che ci si può aspettare che facciano: semplicemente screditarci e screditare il fatto che la nostra tecnologia funzioni. Nelle loro menti non c’è il minimo dubbio sul fatto che la nostra tecnologia funzioni, perché molte altre attività analoghe, come Subub (2), ecc., hanno potuto continuare la loro strada senza che le disturbassero affatto. È stata soltanto la tecnologia estremamente funzionale di Scientology a suscitare la loro ira. Hanno messo insieme archivi piuttosto interessanti su di noi, sui membri del nostro gruppo e sulle nostre organizzazioni, e i loro ordini contenuti in questi archivi, riguardo a che cosa fare in proposito, costituiscono un interessante oggetto di lettura. Naturalmente, noi abbiamo delle copie complete dei loro archivi.

E, ovviamente, per loro è stata una sfortuna scontrarsi con qualcuno che è stato addestrato nel campo dell’intelligence dai governi alleati… e cioè con me, e le loro misure di sicurezza e la lealtà dei loro uomini non erano sufficienti a tenere alla larga gli investigatori privati mandati da noi. Si è trattata di una vera e propria attività stile 007 che in questo momento è più o meno finita. Comunque, noi abbiamo i nostri archivi su di loro. E che cricca di corrotti che sono.

Dovessimo mai pubblicare ciò che sappiamo, penso che probabilmente ce ne sarebbe abbastanza da screditarli completamente. Ma la nostra posizione riguardo a questi 12 tipi… Penso che in realtà siano 10; arrivano a 12 contando anche i loro tirapiedi principali… penso che non riusciranno mai ad avere successo in niente. È raro che i soppressivi abbiano successo. L’inflazione graduale li sta portando verso il punto in cui perfino i loro patrimoni personali probabilmente si eclisseranno nel crollo che loro stessi stanno fabbricando. Anche il loro denaro, naturalmente, diventerà privo di valore a causa dell’inflazione graduale.

Bene, queste persone non sono il nostro obiettivo principale. Non ci stiamo dedicando neanche lontanamente alla loro distruzione, altrimenti avremmo utilizzato già da molto tempo le informazioni che abbiamo su di loro. Se steste guidando un’autopompa verso un violento incendio, e alcuni cani bastardi cominciassero a inseguirvi latrando, non penso che vi fermereste per lottare coi cani, a meno che, naturalmente, non foste completamente pazzi. Questa è la nostra posizione. C’è un incendio, che stiamo andando a spegnere, e questa è la linea d’azione che stiamo seguendo, mentre l’altro non è che un avvenimento secondario che ci ha ostacolati e ha reso l’impresa relativamente difficile. È abbastanza difficile guidare un’autopompa con una decina di cani bastardi che le corrono intorno e le si gettano sotto le ruote.

Ma potete rendervi conto istantaneamente che il mondo non è pieno di gente che ci è contro. In realtà, hanno esagerato, e il pubblico, ora, ha cominciato a voltarsi nella nostra direzione. Hanno detto troppe cose che non erano vere. La persona che è stata assunta da Sir William Carr – uno di questi tipi – per annientare Scientology tramite la stampa, era stata nominata redattore del London Daily Mail. Ha pubblicato nella sua colonna personale, un sacco di malignità riguardo a Scientology, e il risultato finale è stato che la tiratura del giornale è scesa di 80.000 copie, e lui è stato licenziato. Inoltre, si è trattato dell’unico giornale di Londra che ha intrapreso un programma di questa natura contro Scientology.

Recentemente, una certa rivista ha scritto la lettera più interessante che penso di aver letto da un po’ di tempo a questa parte. Volevano sapere quando avrebbero potuto intervistarmi, perché dovevano avere un articolo su un uomo che stava cambiando i nostri tempi e che fosse questo, che fosse quello… tutto molto lodevole. Abbastanza sorprendente.

La condizione dell’FDA è abbastanza sorprendente: nei comunicati stampa che hanno divulgato, hanno detto che dovevano essere molto prudenti con me, perché non si poteva sapere dove sarei potuto comparire. Andavano avanti per molte pagine, dicendo che gli Scientologist sono molto elusivi e l’intero tono della cosa era che avevano paura di noi. Questo è molto interessante, perché si dà il caso che noi non stiamo dando loro la caccia. Ma il loro attacco, adesso, consiste nel dire che siamo noi a dare la caccia a loro, non loro a noi. A dire il vero, se solo sapessero… non ce ne importa un bel niente!

Il programma che ho preparato e intrapreso nel gennaio del 1963 ha avuto un esito completamente positivo. In tutto il mondo, in questo momento, a parte alcuni guaiti che si sentono qua e là, le cose sono più tranquille che mai. Stiamo superando la faccenda piuttosto facilmente. La grande vigilanza delle organizzazioni e dei loro staff, i servizi degli investigatori privati, la mia strategia in merito e l’eccezionale lavoro di Mary Sue, la nostra azione coordinata e generale e il non esserci permessa nessuna distrazione dai nostri scopi principali, tutte queste cose sono risultate nel conseguimento di una grande vittoria per noi. E oltre a tutto questo – nonostante tutte le altre cose che dovevo fare – sono riuscito a portare a buon fine, a portare avanti fino alla sua piena conclusione, la ricerca e tutto il resto, da Clear a OT.

Bene, come forse avrete sospettato, non conduco necessariamente una vita tranquilla. Non ero fatto per una torre d’avorio, o persino per una scrivania. E negli ultimi mesi, le mie avventure sono state, a dir poco, piuttosto interessanti.

Se saremo elusivi, diventeremo forti. Ho esaminato le statistiche, e siamo cresciuti costantemente, al punto che nessuno potrebbe venire a sapere esattamente che cosa stiamo facendo. Perciò ho mantenuto considerevoli misure di sicurezza – e così dovrà continuare ad essere – sulle attività che stiamo svolgendo. Ma questo non significa naturalmente che esse siano un segreto per gli Scientologist.

Il mio destino è stato di introdurre una tecnologia che fosse contraria a piani accuratamente preparati e subirne le conseguenze per molti degli anni successivi. E il ciclo dell’opinione pubblica è di nuovo in ascesa sul soggetto della mia persona. Secondo la stampa, dovevo essere un perfetto diavolo, un demonio, mentre ora sembra che io sia un uomo che sta cambiando i nostri tempi, e cose del genere. Beh, francamente, non mi importa affatto ciò che il pubblico pensa di me. L’unica cosa che m’interessa è completare il lavoro. E, come ho già detto, ho avuto diverse avventure in questo settore.

Nel dicembre del 1966, sono giunto alla conclusione che ero arrivato al punto massimo a cui potevo arrivare senza intraprendere un’ulteriore azione diretta con la nostra tecnologia. E così ho usato un vecchissimo principio di Scientology che consiste nel mettere la parte ferita esattamente sopra il luogo in cui è stata ferita. Se andaste a sbattere la testa contro una certa porta, e poco dopo tornaste indietro e toccaste quella porta con la testa, soffrireste per un attimo tutto il somatico dell’impatto. Per produrre esattamente questo fenomeno, dev’essere il punto esatto. E così decisi che avrei fatto meglio a darmi da fare per mettermi in contatto con uno o due punti esatti – non che riguardassero me particolarmente – ma piuttosto dove, in epoche passate, sono successe le cose che hanno dato inizio alla fine – o che sono state la fine – di questa civiltà, così come esisteva allora. Senza parlare a nessuno di questo o di ciò che intendevo fare, andai fuori, rischiai la vita e riuscii ad arrivare fino in fondo a questa faccenda.

Il mistero di questo universo e di questa particolare area dell’universo è stato completamente occluso per quanto riguarda la sua traccia. Nessuno è mai riuscito a fare una grande scoperta, a portarla a termine e a sapere che cos’è accaduto. In effetti, questo mistero è talmente occluso, che se qualcuno ha tentato di penetrarlo (come sicuramente molti hanno fatto), questo qualcuno è morto. Il contenuto di quest’area è così maligno da essere accuratamente predisposto per uccidere chiunque ne scopra l’esatta verità.

Così, nel gennaio e febbraio di quest’anno, mi sono ammalato gravemente, ho quasi perso questo corpo, ma in un modo o nell’altro sono riuscito a farcela, a procurarmi questi dati e a sopravvivere ad essi. Sono assolutamente sicuro di essere stato il primo a sopravvivere al tentativo di procurarsi questi dati. Il materiale di cui sto parlando è naturalmente materiale di livello molto avanzato. Mi perdonerete se non ve lo descrivo in chiari dettagli, ma è molto probabile che farebbe ammalare anche voi.

Bene, durante il resto dell’anno fino ad ora – e cioè nei sei mesi seguenti – il mio compito è stato quello di scoprire qualche modo per portare le persone attraverso quest’area, restando incolumi. Non era sufficiente che io fossi sopravvissuto ad essa; anche altre persone avrebbero dovuto fare altrettanto quando avessero raggiunto lo stato di Clear e cercato di salire oltre quel punto. E circa 5 o 6 settimane fa, sono finalmente riuscito a fare un’importante scoperta grazie alla quale si è potuto portare altre persone attraverso quest’area restando incolumi. Ora è relativamente facile farlo, ammesso che si sia un auditor estremamente ben addestrato. Attraversare la Fascia di Fuoco ed uscire sani e salvi dall’altra parte è possibile, a condizione che venga applicata l’esatta tecnologia.

Nessuno rischia di scontrarsi con questo ai livelli inferiori, poiché riguarda la formazione della società stessa in cui viviamo. Una persona è Clear nella prima dinamica. Per diventare OT, è necessario diventare Clear in tutte le dinamiche, compresa quella della società e quella dell’universo fisico.

E così ho fatto anche questa scoperta. E non mi dispiace dirvi che c’è voluto un bel po’. Questa è stata la cosa più difficile che abbia mai affrontato in tutti questi 18 anni. E l’ho affrontata in modo che non sia difficile per voi affrontarla, una volta che raggiungerete quel punto.

Ho formato l’Organizzazione del Mare composta da OT per avere un’area in cui uno Scientologist si possa recare per attraversare con sicurezza quest’ultimo muro di fuoco. Poiché la strada verso OT ha a che fare con lo stare di fronte, stare di fronte alla vita e stare di fronte sia al male che al bene della vita, i membri dell’Organizzazione del Mare stanno anche diventando molto esperti nell’occuparsi del MEST e nello starvi di fronte. Questo, comunque, non fa parte del programma per le persone che devono attraversare quest’ultima barricata.

“Perciò, l’Organizzazione del Mare sta semplicemente organizzando delle basi che siano al di fuori delle strade più battute.dagli uomini, e in queste basi potremo portare attraverso le persone e, oltre a risolvere anche le situazioni riguardanti Scientology, per aiutarla a conseguire il rispetto dell’etica su questo pianeta”. – Ron

Le obiezioni al conoscere la verità assoluta di questo universo, e ciò che gli è accaduto e perché, sono così profondamente inculcate nella gente, che è necessario che ogni livello estremamente avanzato sia relativamente lontano dalla società e non sia situato ai crocevia del mondo. Perciò, l’Organizzazione del Mare sta semplicemente organizzando delle basi che siano al di fuori delle strade più battute dagli uomini, e in queste basi potremo portare attraverso le persone e, oltre a risolvere anche le situazioni riguardanti Scientology, per aiutarla a conseguire il rispetto dell’etica su questo pianeta.

Anche se non c’entra con questo discorso, può interessarvi un po’ sapere che tutta questa recente attività è stata abbastanza dura per questo povero corpo. Ho rotto la sua schiena, ho rotto il suo ginocchio, e adesso ho un braccio rotto, a causa dell’enorme sforzo di queste avventure. Ci si chiederà quindi: “Ma allora, se è in condizioni così buone, come mai sta distruggendo il suo corpo?” Beh, quello è il problema. Ho grandi difficoltà a scendere al basso livello di potenza di un corpo, e se qualcosa accade improvvisamente nelle sue vicinanze, lo muovo bruscamente o lo tiro con violenza in qualche direzione, ed è molto, molto difficile tenerlo in buone condizioni. Lo sto tenendo in vita perché è un simbolo e perché è ancora utile e perché sarebbe sconvolgente, almeno per la parte wog del mondo, se il simbolo di questo corpo dovesse svanire. Ma sicuramente è dura per lui, e sicuramente è dura per me.

Durante la ricerca delle basi e mentre venivano costituite, ho percorso moltissime miglia marine e, dato che le navi disponibili non erano ancora pronte, ho usato un piccolo yacht, l’Enchanter. Nonostante sia una nave d’acciaio e sia molto, molto robusta, ha navigato in mari che erano molto al di là della sua classe e delle sue possibilità. Ed essendo costruita con tecnologie e motori wog, c’è voluta una notevole dose di genio per far sì che questa nave continuasse a funzionare.

Per farvi capire fino a che punto sia andata la cosa, vi dirò che nel corso di queste ricerche e della fondazione di queste basi, gli ultimi mesi da soli sono stati sufficienti ad esaurire le energie di parecchi equipaggi di OT. Non è esatto dire che sono stati esauriti; il fatto è che questa nave ha completamente “spremuto” i suoi equipaggi abbastanza rapidamente, ed essi sono poi ritornati ad altri lavori e ad altre attività per recuperare le forze. Dato che sono passate solamente poche settimane da quando ho trovato il passaggio giusto, queste persone non hanno ancora attraversato il muro di fuoco di ciò che in realtà si chiama Sezione 3 di OT, e così stanno avendo anche loro i loro problemi. E proprio ora abbiamo cominciato a far fare la Sezione 3 di OT a tutto il personale dell’Organizzazione del Mare che sia idoneo per questo; e dopo non sfiniremo più così tanti equipaggi.

Ma queste persone sono eccezionali. Sono eccezionali. Dovreste vederle. In qualsiasi organizzazione del mondo, sarebbero delle celebrità. Se una di queste persone arrivasse qui, indubbiamente la conoscereste di fama. Hanno una reputazione straordinaria. Otterrebbero risultati positivi, e forse si potrebbe dire che le loro azioni di successo sarebbero necessarie per le loro organizzazioni e per le loro zone per aiutarle immensamente. Ma ho già fatto un esperimento. Sono andato da solo nell’Africa meridionale, per vedere se un singolo OT, senza nessun aiuto, può ottenere dei risultati positivi contro l’ambiente circostante. E ho constatato che non otterrebbe molti risultati. Ma un gruppo di OT sarebbe del tutto irresistibile, ed è indispensabile per realizzare questo tipo di operazione. Perciò gli OT ottengono i risultati migliori insieme ad altri OT.

La missione delle organizzazioni è formare la prima parte del ponte dal mondo wog al livello di Clear. Da Clear a OT, c’è la stessa distanza che da wog a Clear.

Le organizzazioni stanno eseguendo splendidamente questo loro compito. Ci sono soltanto pochissime cose in cui potrebbero migliorare: ottenere un rispetto più rigoroso dell’etica, far applicare la tecnologia più esattamente, fare esami più precisi (poiché dalle dichiarazioni errate sorgono problemi senza fine) ed espandersi di più e più velocemente fra il pubblico. Questo è ciò che le organizzazioni dovrebbero fare.

I singoli auditor e Scientologist stanno compiendo benissimo la loro missione, stanno andando splendidamente. Non potrei mai elogiarli abbastanza.

“Le organizzazioni stanno eseguendo splendidamente questo loro compito. Ci sono soltanto pochissime cose in cui potrebbero migliorare: ottenere un rispetto più rigoroso dell’etica, far applicare la tecnologia più esattamente, fare esami più precisi (poiché dalle dichiarazioni errate sorgono problemi senza fine) ed espandersi di più e più velocemente fra il pubblico”. – Ron

Nei gradi inferiori, una persona ha a che fare principalmente con se stessa e col proprio caso o coi familiari più prossimi; via, via che si sale verso l’alto, si diventa più interessati all’ambiente e al mondo in cui si vive. E assieme a questo interesse arriva la realizzazione che non tutto è andato bene.

È verissimo che 75 milioni di anni fa, su questo pianeta e sugli altri 75 pianeti che formano questa confederazione, accadde un’enorme catastrofe. Da quel momento in poi è stato un deserto, ed è toccato ad una manciata di uomini tentare di portare la sua tecnologia fino al livello in cui qualcuno potesse avventurarsi in quest’impresa, penetrare nella catastrofe e annullarla. Siamo a buon punto verso il raggiungimento di questa meta.

Man mano che la sua capacità di stare di fronte aumenta, anche il suo livello di responsabilità aumenta. Un OT non può essere un OT in un mondo che è insano o in un universo che è folle.

Sebbene sia quasi impossibile immaginare l’immensità del lavoro da compiere, è vero che stiamo facendo lunghi e sicuri passi in avanti, e raggiungeremo la nostra meta. Non abbiamo più a che fare con la durata della vita umana, che è di 70 anni, abbiamo a che fare con i secoli. E ai livelli superiori, abbiamo abbastanza tempo per farcela, ammesso che lavoriamo abbastanza rapidamente ai livelli inferiori enell’ambito della struttura della società stessa, per impedirle di autodistruggersi prima che noi conseguiamo i nostri scopi e le nostre mete.

Dire che vogliamo salvare questo settore è forse un po’ al di sopra della vostra realtà. Nessuno è riuscito a farlo per 75 milioni di anni. Noi siamo i primi. In questo periodo di tempo, per le sue popolazioni non c’è stato nient’altro che sofferenza e miseria.

“Coloro che stanno facendo commenti sprezzanti riguardo a ciò che sta succedendo, stanno semplicemente cercando a modo loro di ostacolare il progresso. In realtà, l’unico risultato che otterranno è ostacolare se stessi”. – Ron

La vita non è necessariamente un miserabile marasma e la popolazione di un pianeta non è necessariamente composta di pazzi. È molto facile porre rimedio alla situazione generale. In questa società, ci sono molte, molte, molte, molte persone che sono felici di averci, che sono felici di aiutarci e che saranno felici di andare avanti. La malattia di cui essi soffrono ha effettivamente lo scopo di fermare od ostacolare un movimento come il nostro, ma questo non è molto importante. Abbiamo già una piena padronanza delle cose necessarie per il conseguimento della vittoria finale.

Bene, spero che questo discorso sia stato in qualche modo istruttivo, e che vi aiuti a comprendere quel che sta succedendo. La situazione è completamente sotto controllo. Sotto molti aspetti, ciò che stiamo facendo è estremamente prudente, ed è molto necessario. E anche se forse non si fa parte dei livelli più elevati, delle basi e delle aree avanzate di Scientology, è comunque alquanto degno di lode far parte delle sue organizzazioni, a qualsiasi livello. Ogni uomo è utile, ogni donna è utile. Senza il vostro sostegno non potremmo fare niente, perciò siamo molto felici di avere quel sostegno.

È inevitabile che qualsiasi elemento soppressivo eserciti forti pressioni su di noi e se gli venisse permesso di penetrare nell’organizzazione e di denigrare i nostri piani e le nostre attività, i nostri scopi e perfino i nostri miglioramenti, in quella misura perderemo. Perciò, all’interno delle nostre organizzazioni, dobbiamo avere un perimetro di etica ermetico, e coloro che stanno facendo commenti sprezzanti riguardo a ciò che sta succedendo, stanno semplicemente cercando a modo loro di ostacolare il progresso. In realtà, l’unico risultato che otterranno è ostacolare se stessi.

Visto che da un po’ di tempo non sentivate parlare direttamente di me – o non sentivate niente direttamente da me – ho pensato che sarebbe stato meglio darvi una conferenza per dirvi qual è la situazione e come stanno le cose. E posso assicurarvi che chiunque sia stato collegato alla grande catastrofe di tanto tempo fa, è rimasto morto praticamente per lo stesso periodo di tempo. Hanno causato la catastrofe e sono morti nel giro di 6 anni. Non abbiamo nessun nemico oltre ai soppressivi, uomini che drammatizzano che sono essi stessi le vittime di qualcosa che accadde qui.

Da qui in avanti, il mondo cambierà. Ma se cambierà e si riprenderà, sarà grazie allo Scientologist, sarà grazie all’auditor e alla sua competenza tecnica, sarà grazie all’organizzazione, allo staff dell’organizzazione e alla sua dedizione. In tutto il vasto universo non c’è altra speranza per l’uomo, oltre a noi stessi.

Questa è una responsabilità enorme. Per troppo tempo, l’ho sostenuta da solo. Ora voi la dividete con me.

Questo, comunque, è il gioco in cui tutti vincono; non importa quale azione di etica venga intrapresa, non importa quali attività vengano portate avanti, alla fine tutti vinceranno.

Vi sono molto grato perché esistete. Ho bisogno del vostro aiuto. Ho bisogno del vostro sostegno. E qualunque cosa stiate facendo in Scientology, all’interno o all’esterno delle organizzazioni, state aiutando me, e state aiutando noi, e state anche avanzando verso la risoluzione dell’aberrazione, della guerra e della costernazione in questo universo.

Una differenza essenziale tra noi e quelli che deridono questi sforzi, è che noi sappiamo dove ci stiamo dirigendo, sappiamo cosa stiamo facendo e stiamo avanzando lungo un sentiero molto sicuro, lodevole e onesto.

Noi stiamo facendo il nostro lavoro. Non si può dire altrettanto di altri.

Sono molto contento di aver avuto quest’opportunità di parlarvi, e spero che i dati che vi ho spiegato vi aiutino un po’ a capire ciò che sta succedendo, a dissipare dubbi o interrogativi e, cosa più importante, spero che vi siano utili a coordinare gli sforzi per andare avanti e per creare un mondo migliore e un universo migliore.

Grazie molte per essere qui. Apprezzo quel che state facendo. Ho bisogno del vostro aiuto e vi sono molto grato per quello che avete fatto. Arrivederci, per ora. Vi rivedrò più avanti, dall’altra parte del Ponte.

L. Ron Hubbard

(1) Food and Drug Administration (FDA) – Ente poliziesco federale statunitense, parte del “Department of Health amd Human Services” che dovrebbe occuparsi di salvaguardare la salute.

(2) Subub – Un’associazione spirituale fondata nel 1925 dal mussumlano Bapak Muhammad Subuh Sumohadiwidjojo in indonesia. Sostiene di fornire un modo migliore di vivere aggiungendo un significato più profondo alla dimensione spirituale delle religioni esistenti.

6 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI, Tecnologia Standard

6 risposte a “FRANCESCO MERIDIES attesta OT III “Il muro del Fuoco”

  1. Luc

    Ciao Francesco, beh che dire? Complimenti. Quando si dice il potere della semplicità, nel tuo successo c’è racchiuso moltissimo, ma per gli stolti può sembrare un nulla. Bravo!
    ARC
    Luca

  2. Marco

    Complimenti Francesco Meridies, very well done :sei stato in gamba e determinato. Bellissimo anche il tuo successo.

    A proposito di etica e tecnologia (argomento discusso fino a 2 giorni fa), interessante questo passaggio preso dal Ron Journal ’67 appena postato:

    Sulla Terra, sarebbe assolutamente impossibile portare la totalità della tecnologia di Scientology senza prima portare l’etica.
    Abbiamo imparato che la tecnologia non prospera in un’area che è inturbolata e in cui sono presenti molti soppressivi e molti fattori che si oppongono ai lati migliori dell’esistenza.
    Il progresso delle nostre organizzazioni è proporzionale all’ordine che esse portano al loro interno e nelle aree immediatamente circostanti.
    Solo così, avremo una tecnologia efficace e funzionante.

    Beh…!?

  3. Giordano Bruno

    Complimenti!!!

  4. i puntini di Diogene...

    Bella vittoria, Francesco… adesso che hai lasciato alle spalle il fuoco di ot 3 goditi un bel falò natalizio in pace ed armonia!
    Riguardo al Ron Journal del 1967 sarebbe interessante risezionarlo alla luce dei trascorsi 46 anni di storia… in quel suo messaggio Ron
    toccava parecchi temi che potrebbe essere utile analizzare per avere una maggiore comprensione

  5. NOTsaware

    Ciao e congratulazioni!!! Spero di averti presto come ospite nella mia HGC!!!

  6. luciano

    Complimenti!!! Penso che tu ti sia fatto il più bel regalo di Natale. Con affetto Luciano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...