Archivi del giorno: 9 febbraio 2014

Un messaggio da TESLA….

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

tesla-museum

La Reception sta continuando a Crescere, il duro Lavoro ed il grande piacere avviene dietro alle quinte, dove Indipendenti si organizzano ed operano al fine di poter avere una Scientology Libera al di fuori dei monopoli.

Questo luogo virtuale presenta un volantino, aperto a tutte le persone di buona volontà …. dove si può’ interagire e comunicare…

Proprio come nell’orario di Ricreazione richiamato alle memorie dal caro Diogene…

Ho ricevuto questa lettera da Tesla, inizia con Caro Francesco ma sicuramente rivolto a Cari Condomini….

Puo’ generare ulteriori discussioni e riflessioni.

Ecco a Voi, Tesla ! :

————————————————

Caro Francesco,
leggere il blog e i relativi commenti e’ senz altro interessante e stimolante, vedere come le opinioni si intreccino e a volte si scontrino mi fa sempre pensare che la nostra crescita non è che all’ inizio di una bellissima cavalcata verso la piena riscoperta di SE’.
 
Dopo qualche anno al di fuori della COS penso di avere (almeno in parte) metabolizzato e digerito XX anni di percorso talvolta indigesto ma di sicuro stimolante.
 
Il mio vuole essere un contributo in relazione alla mia personale scelta di  cercare di relazionarmi con un corpo di conoscenza che, nel campo dell’ argometo corpo/mente/spirito, sta crescendo in modo esponenziale.
 
Con XXX ho avuto uno scambio di opinioni su questo soggetto:
In che modo la razza umana avra’ modo di evolvere in un ottica di consapevolezza ? Sara’ attraverso SCN oppure in che altro modo? Il mio parere è che non sara’ SOLAMENTE grazie a Scientology (quella non ufficiale ovviamente) ma ad una commistione di vari movimentI di pensiero che andranno a creare un graduale “risveglio” e che porteranno l’ uomo a nuovi livelli di consapevolezza.
 
A questo proposito…
Nel momento in cui capisco che la pace comincia da me allora comprendo anche che per manifestarla devo metterla in pratica e ricominciare sempre e solo da me stesso.
 
Intimamente so che deve esistere una via per raggiungere uno stato di coscienza “migliore” di quello che sto sperimentando e questo soprattutto quando nella vita si manifesta dolore o qualche tipo di malessere.
 
Questo pensiero mi spinge e mi incoraggia a percorrere una strada il cui obiettivo è raggiungere la consapevolezza della mia identita’, cioe’ il creatore delle cose.
 
Questo credo sia l’obiettivo di ognuno di noi.
Il metodo che decidiamo di usare sara’  molto diverso quindi difficilmente sara’ lo stesso per ognuno.
 
L’ applicazione della filosofia di scientology, oppure qualsiasi altro percorso quindi, a mio parere, sono parimenti apprezzabili e nobili perchè otterranno, attraverso strade diverse, lo stesso obiettivo finale.
In realta’ anche parlare di obiettivo finale è fuorviante perchè non potra’ esistere nulla di definitivo in questo percorso, se non il percorso stesso.
Quanto illuminato posso diventare? ovviamente in modo infinito….

 

La nostra storia  è costellata di percorsi spirituali, esoterici, religiosi che promettono tutti di condurre l’individuo verso il raggiungimento di questo obiettivo. 
Tutte le strade sono buone quando sono buone, tutti gli insegnamenti sono utili quando sono utili, tutte le dottrine sono efficaci quando sono efficaci
 
Avvicinarci ad un maestro/guida potra’ essere di aiuto quando questo non induca uno stato di dipendenza, e nella storia antica e recente proprio questo fattore ha fatto fallire molte filosofie / tecnologie.
Accettare un metodo o una guida non significa lasciare il proprio potere decisionale e di critica, ma anzi qualsiasi metodo/filosofia/tecnologia dovrebbe incoraggiare in questa direzione.
 
Possiamo condividere il percorso con qualcuno che ha già vissuto le stesse esperienze prima di noi e quindi può esserci anche molto utile per diminuire i tempi di percorrenza consigliandoci come evitare determinati ostacoli. Possiamo aggregarci ad innumerevoli compagni di viaggio, ma non dobbiamo cedere a nessuno il nostro potere
 
Noi restiamo comunque gli unici responsabili al 100% della nostra realtà
 
L’unica cosa veramente necessaria per raggiungere l’obiettivo è la mia presenza. Rinunciare alla mia “guida interiore” mi condurra’ inevitabilmente al non riconoscimento del principio espresso sopra.
 
Questo non deve significare non dare valore alla presenza degli altri, ma anzi tutto questo passa attraverso il pieno riconoscimento del valore, della bellezza e del potere di ognuno di noi…quindi anche degli altri.
 
Probabilmente non esiste una “Verità” intesa come qualcosa di assoluto  nella dimensione terrena, esistono invece “alcuni” punti di vista (7 miliardi circa) dai quali una diversa verità può essere vera. La verità oggettiva dunque per noi esseri umani  non esiste perché dipende dalla prospettiva da cui la si osserva.
 
La Verità che sta dietro a qualunque dottrina è sempre molto semplice, è l’uomo che l’ha complicata nei secoli, costituendo le religioni e i vari fulcri di potere che presentavano la loro complicata “verità” diffondibile solo attraverso mediazioni controllate, proprio per gestire il potere che poteva derivare dalla gestione di una sola verità.
 
 
Il bello di questo blog è la possibilita’ di comunicare su un argomento comune; diventera’ sicuramente piu’ divertente e “arricchente” per tutti noi permettere la piena comunicazione, la piena liberta’ di espressione ed il totale rispetto degli altri.
 
Ti ringrazio per l’ attenzione.
 
TESLA

69 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Scientology indipendente