Un messaggio da TESLA….

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

tesla-museum

La Reception sta continuando a Crescere, il duro Lavoro ed il grande piacere avviene dietro alle quinte, dove Indipendenti si organizzano ed operano al fine di poter avere una Scientology Libera al di fuori dei monopoli.

Questo luogo virtuale presenta un volantino, aperto a tutte le persone di buona volontà …. dove si può’ interagire e comunicare…

Proprio come nell’orario di Ricreazione richiamato alle memorie dal caro Diogene…

Ho ricevuto questa lettera da Tesla, inizia con Caro Francesco ma sicuramente rivolto a Cari Condomini….

Puo’ generare ulteriori discussioni e riflessioni.

Ecco a Voi, Tesla ! :

————————————————

Caro Francesco,
leggere il blog e i relativi commenti e’ senz altro interessante e stimolante, vedere come le opinioni si intreccino e a volte si scontrino mi fa sempre pensare che la nostra crescita non è che all’ inizio di una bellissima cavalcata verso la piena riscoperta di SE’.
 
Dopo qualche anno al di fuori della COS penso di avere (almeno in parte) metabolizzato e digerito XX anni di percorso talvolta indigesto ma di sicuro stimolante.
 
Il mio vuole essere un contributo in relazione alla mia personale scelta di  cercare di relazionarmi con un corpo di conoscenza che, nel campo dell’ argometo corpo/mente/spirito, sta crescendo in modo esponenziale.
 
Con XXX ho avuto uno scambio di opinioni su questo soggetto:
In che modo la razza umana avra’ modo di evolvere in un ottica di consapevolezza ? Sara’ attraverso SCN oppure in che altro modo? Il mio parere è che non sara’ SOLAMENTE grazie a Scientology (quella non ufficiale ovviamente) ma ad una commistione di vari movimentI di pensiero che andranno a creare un graduale “risveglio” e che porteranno l’ uomo a nuovi livelli di consapevolezza.
 
A questo proposito…
Nel momento in cui capisco che la pace comincia da me allora comprendo anche che per manifestarla devo metterla in pratica e ricominciare sempre e solo da me stesso.
 
Intimamente so che deve esistere una via per raggiungere uno stato di coscienza “migliore” di quello che sto sperimentando e questo soprattutto quando nella vita si manifesta dolore o qualche tipo di malessere.
 
Questo pensiero mi spinge e mi incoraggia a percorrere una strada il cui obiettivo è raggiungere la consapevolezza della mia identita’, cioe’ il creatore delle cose.
 
Questo credo sia l’obiettivo di ognuno di noi.
Il metodo che decidiamo di usare sara’  molto diverso quindi difficilmente sara’ lo stesso per ognuno.
 
L’ applicazione della filosofia di scientology, oppure qualsiasi altro percorso quindi, a mio parere, sono parimenti apprezzabili e nobili perchè otterranno, attraverso strade diverse, lo stesso obiettivo finale.
In realta’ anche parlare di obiettivo finale è fuorviante perchè non potra’ esistere nulla di definitivo in questo percorso, se non il percorso stesso.
Quanto illuminato posso diventare? ovviamente in modo infinito….

 

La nostra storia  è costellata di percorsi spirituali, esoterici, religiosi che promettono tutti di condurre l’individuo verso il raggiungimento di questo obiettivo. 
Tutte le strade sono buone quando sono buone, tutti gli insegnamenti sono utili quando sono utili, tutte le dottrine sono efficaci quando sono efficaci
 
Avvicinarci ad un maestro/guida potra’ essere di aiuto quando questo non induca uno stato di dipendenza, e nella storia antica e recente proprio questo fattore ha fatto fallire molte filosofie / tecnologie.
Accettare un metodo o una guida non significa lasciare il proprio potere decisionale e di critica, ma anzi qualsiasi metodo/filosofia/tecnologia dovrebbe incoraggiare in questa direzione.
 
Possiamo condividere il percorso con qualcuno che ha già vissuto le stesse esperienze prima di noi e quindi può esserci anche molto utile per diminuire i tempi di percorrenza consigliandoci come evitare determinati ostacoli. Possiamo aggregarci ad innumerevoli compagni di viaggio, ma non dobbiamo cedere a nessuno il nostro potere
 
Noi restiamo comunque gli unici responsabili al 100% della nostra realtà
 
L’unica cosa veramente necessaria per raggiungere l’obiettivo è la mia presenza. Rinunciare alla mia “guida interiore” mi condurra’ inevitabilmente al non riconoscimento del principio espresso sopra.
 
Questo non deve significare non dare valore alla presenza degli altri, ma anzi tutto questo passa attraverso il pieno riconoscimento del valore, della bellezza e del potere di ognuno di noi…quindi anche degli altri.
 
Probabilmente non esiste una “Verità” intesa come qualcosa di assoluto  nella dimensione terrena, esistono invece “alcuni” punti di vista (7 miliardi circa) dai quali una diversa verità può essere vera. La verità oggettiva dunque per noi esseri umani  non esiste perché dipende dalla prospettiva da cui la si osserva.
 
La Verità che sta dietro a qualunque dottrina è sempre molto semplice, è l’uomo che l’ha complicata nei secoli, costituendo le religioni e i vari fulcri di potere che presentavano la loro complicata “verità” diffondibile solo attraverso mediazioni controllate, proprio per gestire il potere che poteva derivare dalla gestione di una sola verità.
 
 
Il bello di questo blog è la possibilita’ di comunicare su un argomento comune; diventera’ sicuramente piu’ divertente e “arricchente” per tutti noi permettere la piena comunicazione, la piena liberta’ di espressione ed il totale rispetto degli altri.
 
Ti ringrazio per l’ attenzione.
 
TESLA

69 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Scientology indipendente

69 risposte a “Un messaggio da TESLA….

  1. Silvia Chiari

    Condivido ciò che ha scritto Tesla ( ma penso sia ovvio per ciò che ho scritto fin’ora) ed in particolare quando dice :-

    Possiamo condividere il percorso con qualcuno che ha già vissuto le stesse esperienze prima di noi e quindi può esserci anche molto utile per diminuire i tempi di percorrenza consigliandoci come evitare determinati ostacoli. Possiamo aggregarci ad innumerevoli compagni di viaggio, ma non dobbiamo cedere a nessuno il nostro potere.
    Noi restiamo comunque gli unici responsabili al 100% della nostra realtà.-:

    C’è stato un periodo che sul blog si sono avuti vari scambi di idee ed opinioni ed ognuna – secondo me – ha portato ad una piccola luce di saggezza …da verificare sempre a livello personale … e come dice Tesla :-

    Il bello di questo blog è la possibilita’ di comunicare su un argomento comune; diventera’ sicuramente piu’ divertente e “arricchente” per tutti noi permettere la piena comunicazione, la piena liberta’ di espressione ed il totale rispetto degli altri..- :

    Grazie per aver fatto questa comunicazione e spero che ve ne saranno ancora molte dai vari condomini .

  2. Ciao Tesla , nel tuo post si percepisce un gran senso di pace e serenità, condivido con te
    ” Con XXX ho avuto uno scambio di opinioni su questo soggetto:
    In che modo la razza umana avra’ modo di evolvere in un ottica di consapevolezza ? Sara’ attraverso SCN oppure in che altro modo? Il mio parere è che non sara’ SOLAMENTE grazie a Scientology (quella non ufficiale ovviamente) ma ad una commistione di vari movimentI di pensiero che andranno a creare un graduale “risveglio” e che porteranno l’ uomo a nuovi livelli di consapevolezza”
    solo osservo , che una verità assoluta esiste e i molti la percepiscono , ma rimane una difficoltà il riuscire a renderla fruibile in un mest , chi è qui usa un corpo e usa la ritrasmissione di frequenze che a lui sono pertinenti , esistono molteplici lunghezze d’onda e doversi stadi di essere ,abbiamo inoltre ulteriori trucchi mest ( implant) che aggrovigliano la cosa ,ma Ron ha avuto il merito di guardare oltre i dogmi e mal comprensioni delle tante filosofie religiose , e ha tracciato una strada pratica ma incompleta ,oltretutto la sua organizzazione ,la SU sappiamo tutti come è finita , rimane comunque la responsabilità ad altri continuarla , e a pieno titolo , è il solo campo indipendente che senza dogmi e fanatismo religioso può continuarne il compito.

    David

  3. Marco

    Di quanto dici Tesla, è di sicuro condivisibile “la trama portante” del ragionamento… : Intimamente so che deve esistere una via per raggiungere uno stato di coscienza “migliore” di quello che sto sperimentando

    Ma trovo che delle tante porte filosofico/religiose esistenti (altro asse portante della tua lettera), molte evidentemente non portino da nessuna parte, oppure addirittura che molte inevitabilmente portino a perdersi nel labirinto delle “molte verità relative”.
    Insomma io credo che non tutte le strade “portino a Roma”, anzi che la maggior parte delle strade (filosofico/religiose) ti portino lontano dall’obbiettivo.

    Resta comunque il fatto che scegliere la strada corretta (o una delle strade corrette) può essere molto difficile.

    Nel caso di Scn poi, per molti è stata “una strada” che ha portato a sbattere il naso; e “tamponare” l’emorragia che di conseguenza cola dal naso può essere difficile.

    Una buon mockup, che da l’idea della situazione esistente per molti ex scntologist, può essere l’immagine di un bufalo ferito dal bracconiere e che poi, a causa delle ferite, è anche andato ad impantanarsi in una pozzanghera fangosa…
    Beh, è facile capire che forse qualcuno che “ricorda” il bracconiere (magari un auditor Indi), non sarà il soccorritore ideale per tirarlo fuori dalla buca e/o non sarà la persona dall’aspetto ideale per curargli le ferite… potrebbe essere. Di sicuro sarà un’impresa non semplice.

    Questa metafora la uso con cognizione, mi è molto reale, visto che proprio io mi sto facendo aiutare ad uscire da questa “buca” (e devo dire con un ottimi risultati) e visto che per chi mi aiuta non è così facile “curarmi le ferite”.

    Ecco credo che a causa della Reverse Scn, molti sono in questa situazione di bufalo ferito ed impantanato… una situazione da non sottovalutare.

    Io credo che attualmente il disastro sia stato causato dalla Reverse Scn. Ma può darsi anche che ci siano stati degli errori negli anni di ricerca ed avanzamento tecnologico (anni’50-’70)… errori che soi sono poi ripercossi.
    Ed ecco i dubbii che molti devono affrontare dopo essere stati seriamente feriti… : Scn, “dura e pura”, funziona?

    Io per esempio ho risolto…, cioè sono d’accordo con “Defenser of Theta”, che spesso ho quotato, che ben descrive il valore di Scn confrontato con quant’altro l’umanità ha sviluppato, in fatto di conoscenza e comprensione di sé e dello spirito.

    Ma sono d’accordo anche con Tesla che dice che “dobbiamo cercare la nostra propria strada” ed anche che “noi restiamo gli unici responsabili…” e che “non dobbiamo cedere a nessuno il nostro potere”…

    Io però credo che esista una verità più vera di altre… o una strada più veloce e dirette di altre…

    È assolutamente esatto dire che “esistono verità relative”, ma andando verso l’alto della scala, prima o dopo le menzogne vengono scoperte e si “riscopre la verità (relativa)”, perché la bugia “viene prima sulla scala”; e perché la bugia è sempre un’alterazione di una verità… cioè a dire: con grande fatica (forse) si può riscoprire la verità.

    E dico anche che forse esiste anche una verità assoluta… l’Essere theta nativo.

    Credo che Tesla, sicuramente mi direbbe “tutto sta a sapere/capire qual è l’esatta strada/direzione che porta verso l’alto…”.
    Già, qual è l’esatta strada?

    Beh… io dopo una lunga pausa di riflessione ho cominciato con il ripercorrere questa strada di Scn a ritroso, con un chiarimento by self, un chiarimento metodo 3 ; per esempio è vero che… che siamo degli Esseri (e non pezzi di carne)!? ed è vero che siamo immortali !? Beh, magari questo è un po’ più difficile da realizzare… ma anche solo averne il concetto è qualcosa di valido (cmq questo è detto da tutte le religioni, per cui forse non è così difficile almeno ipotizzare).

    Poi… è vero che è la comunicazione il mezzo che ci può rende liberi!?
    È vero che però la comunicazione deve essere molto specializzata?
    È vero che se è andata male forse è perché qualcuno a usato Scn al rovescio?

    Ecc. ecc. ecc.

    Io non conosco molto bene altre religioni e/o filosofie e discipline… ma percepisco che Scn (quella vera) dice delle verità che capisco… e ne ho consapevolezza.

    Certo devo metterci dell’impegno e dell’abilità per “dividere loglio dal grano”, ma cercando di stare di fronte alle nefandezze della perversione di Scn (subita o meno), si può fare.

    Questo senza nulla togliere ad un percorso di avvicinamento che parte dall’analisi di altre religioni/filosofie. Io lo chiamo percorso di avvicinamento perché… perché sono pragmatico e voglio risultati spirituali veloci… e non vedo nient’altro di veramente pratico e pragmatico… ma capisco che si può anche studiare/comprendere altro.
    Questo poi in effetti serve a valutare quello che dice Scn (valutazione dei dati)…

    Ma alla fine della fiera, credo sia logico pensare che qualcosa per riconquistare la libertà spiritule deve essere fatta… e non mi viene in mente niet’altro che non percorrere a ritroso la traccia.

    Un chiarimento metodo 3, appunto.

    Marco

  4. Luigi Cosivi

    Bella l’immagine del bufalo ferito, brutta quella che resti li a lasciarsi morire senza provare a farsi aiutare. Ci sono oramai tanti che non hanno scelto di brontolar soltanto su quanto hanno patito, ma si adoperano a curar bufali. Comprensibile il dubbio, dati i precedenti inganni, ma i forse si traducono in aspettare e il prodotto di aspettare è aspettare, cioè nessun prodotto, salvo il bufalo che muore ancora.

  5. Luciano

    Complimenti Tesla! L’Occidente incontra L’Oriente e viceversa. MA NEL MEZZO CI SEI TU E SOLAMENTE TU. Attingendo da ogni via, da ogni sapere affinchè ognuno trovi il suo percorso. Nessuno può darti ( Secondo me la libertà ) può essere indicata la via, possono essere tolti ostacoli ma il salto nel ……………………….puoi farlo solo ed esclusivamente tu.
    Con affetto Luciano

  6. Diogene

    Se proviamo ad espandere le nostre percezioni scopriamo con relativa facilità che tutto è determinato da uno stesso fattore: il Cambiamento.
    Tuttavia ogni Essere senziente possiede un’unica certezza: la Certezza di Esistere. La vita quindi consiste di Esistenza nel Cambiamento. Perciò è di primaria importanza avere una chiara visione del cambiamento, sapendo che ogni cosa ha un’influenza su tutte le altre cose e che ogni essere permea della sua esistenza l’esistenza degli altri.
    Si può ritenere evolutivo ciò che favorisce il cambiamento verso una esistenza migliore, ma l’incertezza insita nel cambiamento sminuisce la certezza dell’esistenza. Ne deriva che si considera maggiore evoluzione in presenza di maggiore certezza. La certezza aumenta con l’accettazione e la comprensione del cambiamento. Il cambiamento di per sé non garantisce evoluzione, ma la consapevolezza che un cambiamento ha avuto luogo è un fatto evolutivo.

  7. LIBERO

    Bene, Tesla ha trovato la soluzione, la strada è segnata finalmente, si infatti basta provare una pratica, e poi un’altra, e poi un’altra, e poi un’altra ancora finché trovi la strada più adatta a te stesso. Infatti l’essere umano ne ha provate di pratiche e fatta di strada in tremila anni… Non l’avrei mai capito da solo…

  8. Ciao Libero, Tesla per quanto ne so il ponte l’ha fatto e tutto, e quindi interpreto il suo scritto in riferimento al cosa fare “Dopo”. Le speculazioni e i percorsi possibili,fra varie strade possibili intanto per tutti gli altri che ne hanno voglia c’è un bel tragitto da attraversare, cose da studiare e da confrontare.
    Marisa

    • LIBERO

      Ciao, si certo non metto in dubbio che Tesla abbia percorso il ponte ma interpretare… Avevo inteso altro dai suoi scritti. Comunque leggendo ho risposto al suo commento. Ron Hubbard si fidava di D. Mayo e ha messo la sua vita nelle sue mani, di conseguenza io mi fido del percorso che D. Mayo a tracciato. Di certo non quello di DM. Altri possono insegnare o indicare altre vie liberi di farlo ma credo abbiano sbagliato blog.

      • Silvia Chiari

        La fiducia , affiancata dal nostro percepire ciò che più ci è vicino al nostro “sentire”, è la chiave per non intrapprendere strade che poi vanno a danneggiarci; il dire : – Altri possono insegnare o indicare altre vie liberi di farlo ma credo abbiano sbagliato blog. -: e chiudere ciò che riguarda la spiritualità o Theta in settori , questo è un’ennesima trappola per non ” svegliare ” il Thetan.
        Infatti Tesla dice e condivido :- La nostra storia è costellata di percorsi spirituali, esoterici, religiosi che promettono tutti di condurre l’individuo verso il raggiungimento di questo obiettivo.
        Tutte le strade sono buone quando sono buone, tutti gli insegnamenti sono utili quando sono utili, tutte le dottrine sono efficaci quando sono efficaci.
        Avvicinarci ad un maestro/guida potra’ essere di aiuto quando questo non induca uno stato di dipendenza, e nella storia antica e recente proprio questo fattore ha fatto fallire molte filosofie / tecnologie -:

        Il far si che si possano avere più dati di altre filosofie non inibisce il valore della filosofia che l’individuo in questo momento sta seguendo ma anzi può dare uno spunto in più, un’angolazione diversa ….
        Ma …… forse ho sbagliato blog !!!!

  9. Luciano

    Un uomo trovo un uovo d’aquila e lo mise nel nido di una chioccia.
    L’uovo si schiuse e l’aquilotto crebbe insieme ai pulcini.
    Per tutta la vita l’aquila fece quel che facevano i polli del cortile pensando di essere uno di loro.
    Trascorsero gli anni,e l’aquila divenne molto vecchia.
    Un giorno vide sopra di sè, nel cielo uno splendido uccello che planava maestoso ed elegante.
    La vecchia aquila guardo stupita “Chi è quello?” chiese “E’l’aquila ,il re degli uccelli” rispose il suo vicino. ” Appartiene al cielo.noi invece apparteniamo alla terra. perchè siamo polli.” E cosi l’aquila visse e mori come un pollo, perchè pensava di essere tale. A D M.
    Con affetto Luciano

  10. Luciano

    Osserva e sii consapevole
    Può l’io comprendere l’io?
    L’io può osservare l’io?
    Quel che si cerca è il pensatore.
    Può il pensatore conoscere il pensatore.
    Può il coltello tagliare sè stesso?
    L’io è spettatore.
    Il me è il generatore dualistico il separatore il divisore il proiettore. Laky

  11. Luciano

    Se sei libero che ti importa se un’altro non la pensa come tè?
    E’ forse più importante il tuo pensiero che quello di un’altro?
    Se ritieni di essere nel giusto,permetti che gli altri sbaglino,magari più in la capiranno oppure capirai tù di avere sbagliato o entrambi nel giusto…..
    Lo so, Lo so,dobbiamo cambiare il mondo ma siamo pronti a scatenare la guerra se uno ci guarda storto o non chiarisce una parola. In etica… lavori forzati…questa non è libertà,sono catene.Il blog se mi è consentito deve restare libero tutti devono dire le loro esperienze o opinioni con educazione e dolcezza.Quando guardiamo un prato vediamo erba ,ma è forse erba quella che vediamo? .noooo!! vediamo Tarassaco, Primule, Margherite,ecc ecc ecc.
    Permettiamo a tutti questi meravigliosi fiori di insegnarci qual’cosa mettiamo da parte le barriere e un nuovo modo di vedere la vita si aprirà ai nostri occhi Con affetto Luciano.

  12. Marco

    Tesla dice: Tutte le strade sono buone quando sono buone; tutti gli insegnamenti sono utili quando sono utili; tutte le dottrine sono efficaci quando sono efficaci.

    Ottimo punto di vista, sono d’accordo. Ma c’è il problema di capire per certo “il quando”!?

    Comunque, a parte questo… allora cosa dire di queste parole di LRH qui sotto?
    Sono vere oppure no?

    HCO PL 14 febbraio 1965 “Salvaguardare la tecnologia”

    “Scientology è un sistema funzionale.
    Questo non significa che sia il miglior sistema possibile o un sistema perfetto.

    Ricorda ed usa questa definizione: Scientology è un sistema funzionale.

    In cinquantamila anni di storia solo su questo pianeta, l’uomo non ha mai ideato un sistema funzionale.

    L’uomo è prigioniero di un labirinto immenso e intricato.
    Per uscirne, deve seguire il cammino accuratamente tracciato in Scientology.
    Scientology lo porterà fuori dal labirinto.
    Ma soltanto se seguirà le esatte indicazioni nei tunnel.

    […]

    Scientology è un sistema funzionale. Traccia chiaramente l’uscita dal labirinto. Se non vi fossero tracce visibili per indicare i tunnel giusti, l’uomo continuerebbe a brancolare come fa da millenni, lanciandosi in percorsi sbagliati, girando a vuoto, per ritrovarsi nel buio più fitto, da solo.

    […]

    Scientology è qualcosa di nuovo: è una via di uscita.
    Non ce n’è mai stata una prima d’ora.

    Nessun discorso persuasivo al mondo riuscirà a rendere buona una strada cattiva. E le strade cattive che siamo persuasi a prendere sono una miriade.
    Il loro prodotto finale è ancora più schiavitù, ancora più ignoranza, ancora più disperazione.

    L. RonHubbard

  13. Silvia

    Ron dice .- HCO PL 14 febbraio 1965 “Salvaguardare la tecnologia”

    “Scientology è un sistema funzionale.
    Questo non significa che sia il miglior sistema possibile o un sistema perfetto.-:
    Quello che dice Ron ,non l’unico momento in cui lo dice, …pertanto non si può certo dire che sia l’unico ed assoluto … perchè altrimenti il pianeta a quest’ora sarebbe già Clear !!!
    …L’ultima frase dice :- Nessun discorso persuasivo al mondo riuscirà a rendere buona una strada cattiva. E le strade cattive che siamo persuasi a prendere sono una miriade.
    Il loro prodotto finale è ancora più schiavitù, ancora più ignoranza, ancora più disperazione. -:
    Quando su questo blog viene presentato qualcosa di alternativo … non è mai … una strada cattiva …
    quando Theta ha deciso di creare Giochi per sperimentare e verificare la propria consapevolezza e conoscenza ha creato un sistema così complicato e perfetto nella sua complicanza che il vero “stare di fronte” come essere senza mente e case ti può abilitare per i giochi superiori dove si va a trattare solo onde vibrazionali e di lì osservare il “TUTTO” creato come illusione …
    Quindi …Scientology è una delle varie strade che “non cattive ” che Theta ha messo li… per verificare se stesso . … tramite gioco !

  14. Marco

    Beh, noto che i commenti e la partecipazione si è molto affievolita… eppure l’argomento mi pareva interessante, infatti chiedevo: “è vero quello che dice LRH in alcune frasi del suoi KSW?”
    MI pareva non male come domanda!

    Un pò mi dispiace, un pò compretendo, cioè capisco che forse la maggior parte della gente a raggiunto un proprio “Flat”.
    Comprendo… anche se io penso che ci sia ancora molta strada per arrivare ad un “Flat” bello solido e concreto.

    Comunque… volevo dire ancora un piccola cosina (e poi mi taccio), che spero non venga presa come “la solita” polemica tra Marco e Silvia (è risaputo che su questa questione “qual’è il miglior percorso”, ovvero “come è meglio procedere” abbiamo punti di vista molto lontani).
    Ne parlo solo per stimolare la discussione… sono veramente curioso su questo argomento (“filosofie efficenti/efficaci”).

    Parlando di Scn Silvia dice (ma potrebbe essere chiunque altro, non mi anima nessuna polemica…) : “Scientology è un sistema funzionale.
    Questo non significa che sia il miglior sistema possibile o un sistema perfetto. LRH”
    Quello che dice Ron, non l’unico momento in cui lo dice, …pertanto non si può certo dire che sia l’unico ed assoluto … perchè altrimenti il pianeta a quest’ora sarebbe già Clear !!!

    Beh, ok…
    “Scn è un sistema funzionale non un sistema perfetto”, giusto.
    “Non è l’unico e l’assoluto”, giusto.
    “…perchè altrimenti il pianeta sarebbe Clear” … ok, va bene, ho capito.

    Ma allora, vediamo di prendere la questione da un lato pratico e cioè: esiste qualcosa di meglio di Scn che può rendere Clear il pianeta?
    Mi pare che molte filosofie hanno avuto molto più tempo di “fare il lavoro”, che non Scn (che ha solo 70 anni)?
    Nei luoghi dove è stata scoperta, praticata e implementata la filosofia (orientale e/o altro), ci sono stati riscontri importanti su scala sociale?

    Mi pare che in quei luoghi, il livello di civiltà sia un pò meno avanzato… anche se in effetti fare un confronto non è semplice.
    Diciamo solo che lo scopo di rendere Clear una nazione o civiltà, con le filosofie orientali, è ancora da divenire (nonostante 2500 anni di tempo trascorso).

    Dunque dire che “il pianeta non è ancora Clear” per dire che Scn ha fallito (senza tener conto delle analisi del perchè e percome) è un pò…
    è un pò…

    Qualcuno dica: è paragonabile l’efficenza della tech di Scn con la tech di altre filosofie?

    Secondo me Scn è il punto di sintesi delle filosofie (cioè della conoscenza spirituale dell’uomo) con la scienza occidentale: secondo me Scn ha una tech funzionale, non perfetta, ma che funziona.

    E se non ha ancora reso Clear il pianeta è perchè… beh, lo sappiamo il perchè!

    Questo è il punto: sappiamo il perchè non ha funzionato come avrebbe dovuto! O no?

    Dunque secondo me Scn andrebbe sostenuta, non deprezzata a livello di: “beh, è solo un metodo… ma non è cmq molto da enfatizzare osostenere a scapito di altre filosofie…, visto che il 70 anni non fatto un gran che…”. (Non sono in polemica con nessuno! E’ solo una considerazione generale!).

    Ma allora nemmeno io so il perchè tutte le filosofie precedenti, con le loro tecniche e metodologie, non hanno ancora reso clear il pianeta?

    Dove per reso Clear il piantea si intende: “portato la civiltà ad un livello di giustizia, solidarieta, dignità, compassione (quella giusta) e armonia tra le dinamiche, un pò più decente e vivibile.”

    Qual’è il miglior sistema nel pianeta che può realizzare ciò?

    • Luigi Cosivi

      Una sintesi perfetta, sono completamente, d’accordo. Voglio aggiungere una cosa soltanto, relativamente ai Clears e OT che non sono purtroppo molti e magari non sono neanche come sarebbe desiderabile fossero. Vi ricordate che LRH dice che è un alto crimine criticarli? Penso perché, consapevoli o inconsapevoli hanno fatto un lavoro quantitativamente enorme, liberando se stessi ma anche miliardi di unità di THETA, tanto da poter sperare che se il pianeta non è ancora clear, un po di più lo sia. Poi tenete presente ciò che disse Dio a chi cercava di definirlo :” IO SONO COME SONO “. Meditate gente, meditate, con la posizione del loto potete star meglio voi, meno le vostre giunture, ma non cambierete molto la situazione delle dinamiche dopo la prima.

    • David

      In merito al tuo post su ” Qual’è il miglior sistema nel pianeta che può realizzare ciò? ” Scientology è un ottimo sistema , e altre filosofie o ricerche spirituali possono dare ulteriori verità per raggiungere un maggiore livello spirituale ,ma come tu illustri ,nella realtà dei fatti il bank del gruppo ha il sopravvento sulle tante verità spirituali ,vedi Ron che ha istituito vari organismi di controllo e un grande sforzo per preservare la tec e Scientology stessa ,ma lo storico ci dice che questo sforzo è stato inutile , un ordine costituito su base delle leggi delle Leggi Marittime e dell’AMMIRAGLIATO , vedi questo interessante articolo http://alienifranoi.wordpress.com/2014/02/11/le-bolle-papali-che-hanno-cambiato-il-mondo/ l”anno adattata all’ ordine precostituito.
      Questo ci da un idea del perché del continuo fallimento nei secoli di ogni filosofia religiosa e risponde a quale è il sistema che regola questo pianeta , non esiste , religione senza finanza, finanza senza politica,religione senza finanza, ecc. e tutto si riconduce a controllo attraverso un bank di gruppo.
      La risposta a quello che tu chiedi è che il sistema migliore è il tuo , un essere che vuole conoscere e progredire spiritualmente , il Ponte di Scientology ne è la base funzionale con “essere,fare,avere” ARS ,KRC , etica conoscenza e amore .

      David

    • Silvia

      Ripeto il mio pensiero e lo ripeterò fino a quando sarà compreso … io e Marco in realtà non abbiamo punti di vista lontani, come dice lui , perchè per il percorso che ho fatto in Scn lo rifarei e lo consiglio agli altri …e prima di prendere in considerazione altre filosofie …ma poi prendendo in considerazione altre filosofie ( come dice Richard, o Tesla o altri) per avere un altro punto di vista del percorso spirituale e non ” invece di” (…..oramai non so più in che lingua dirlo !!!!)
      Le filosofie orientali sono 2500 anni che esistono… e Scn è appena 70 anni quindi non si può fare una comparazione visto che è il trascorso di “una ” vita del corpo …. solo chi verrà fra 2430 anni potrà giudicare…. anche perchè molto probabilmente c’è “qualcosa” che sia in Scn e nelle altre filosofie non è stato indivuato per essere maneggiato e portarto a EP.
      Concludendo …come scrivi tu Marco :-. Ma allora, vediamo di prendere la questione da un lato pratico e cioè: esiste qualcosa di meglio di Scn che può rendere Clear il pianeta?-:
      Io non mi fermerei a considerare se esiste qualcosa di meglio di Scn ma considererei se oltre a Scn c’è qualcosa che mi dia un input per aumentare la consapevolezza e non avere condizioni di settorialismo ( su vari item) che fin’ora hanno portato il pianeta allo stato in cui è ora ?
      Perchè alla fin fine è questo …. l’individuo singolo può stare da dio ma …è in un gruppo …….

  15. billy cage

    Caro Marco, nessuno può contraddirti, solo Scn ti accompagna passo passo nella crescita spirituale e te ne dà la prova concreta.
    Niente meglio di lei…….

  16. Luciano

    Non ho dubbi che RON sia stato grandissimo e che la tecnologia Spirituale da lui “creata” sia grandissima. Anch’ io la ritengo validissima non ho dubbi sul suo valore ma questa contrapposizione da politici non porta da nessuna parte. Se uno scrive nel blog per avere ragione il blog non cresce ma fondamentalmente non cresce nessuno perché è di questo che si parla.
    Più volte è stato scritto comunicare = ad essere vivi ma se si ascolta si permette anche all’altro di vivere. Vi saluto Luciano.

  17. Luciano

    Dimenticavo ,D.M sicuramente avrà fatto tutto il ponte …..magari anche con Ron non so …..eppure si comporta come un cazzone ….come mai ….
    Nessuna tecnica è perfetta o migliore di un altra .Solo un cuore puro da tutta la merda umana le rende perfette. Puoi fare tutto il ponte anche fino ad OT 100 ma se sei pieno di tè stesso non sei nessuno. Vi saluto Laky

    • Marco

      Luciano hai avuto una brutta giornata…?
      Se uno scrive nel blog per avere ragione il blog non cresce ma fondamentalmente non cresce nessuno perché è di questo che si parla Beh… è proprio così?

      Io credo che discutere e/ma non trovare un accordo sia la normalita. Ovvero, che quando molti parlano e/ma hanno esperienze diverse, inevitabilmente ci sono discussioni…

      Alle volte può succedere che qualcuno sia in una condizione “di voler avere ragione” (riferimento “Tu puoi avere ragione”), è vero, ma in quel caso non c’è comunicazione che tenga… li ci vuole un pò di procedimento.
      Ma non mi pare che siamo a quel livello.

      Ma se anche fosse?! Come vuoi risolvere la cosa? Con la ragionevolezza?

      Cmq quello che succede è che in un blog quando si arriva a questa posizione di “ogn’uno la pensa diversamente” e non c’è verso di applicare un buon controllo per trovare un accordo… poi ogn’uno va per la sua strada.

      Ma cmq non è diventando “ragionevoli” (con definizione scientologa) che si ottene un risultato…
      KSW sarà anche contestabile, su molti punti certamente, ma resta vero che “inquinare” una Tech (che ne so? Mischiare una Fiat con una Mercedes 😉 porta inevitabilemnte fuori strada.

      Io spero che i terminali tecnici che seguono la tech a livello indipendente applichino sempre queste regole, che io ritengo fondamentali. Ed a dire il vero a livello personale mi sono accertato di questo.

      HCO POLICY LETTER DEL 7 FEBBRAIO 1965 – RIPUBBLICATA IL 27 AGOSTO 1980

      SERIE DI MANTENERE SCIENTOLOGY IN FUNZIONE 1

      Nota: Trascurare questa Policy Letter ha causato pesanti difficoltà agli staff, è costato innumerevoli miliardi e ha reso necessario nel 1970 un impegno senza riserve in uno sforzo a livello internazionale per ristabilire le basi di Scientology in tutto il mondo.

      Nei cinque anni successivi alla pubblicazione di questa PL, mentre io ero fuori dalle linee, la violazione di questa aveva quasi distrutto le org.
      Vennero introdotti “quickie grades” che negarono guadagni a decine di migliaia di casi (case).

      [….]

      È già da un pezzo che abbiamo superato il traguardo di una tecnologia che funzioni in modo uniforme.
      Ora si tratta soltanto di farla mettere in pratica.

      Se la tecnologia non viene applicata, non verrà dato ciò che si promette.
      È così, semplicemente.
      Se fai applicare la tecnologia allora puoi dare ciò che si promette.

      L’unica cosa di cui studenti e pc ci possono incolpare è “l’assenza di risultati”.

      Situazioni difficili si presentano solo dove “non ci sono risultati”.

      Attacchi da governi o monopoli avvengono solo quando “non ci sono risultati” o ci sono “cattivi risultati”.

      Di conseguenza la strada davanti a Scientology è libera ed il suo successo finale è assicurato se la tecnologia viene applicata.

      E’ compito dunque dell’Assn/org Sec, dell’HCO Sec, del Supervisore del Caso, del D of P, del D of T e di tutti i membri dello staff far mettere in pratica la corretta tecnologia.

      Far applicare la corretta tecnologia consiste in:

      Uno: Avere la corretta tecnologia.

      Due: Conoscere la tecnologia.

      Tre: Sapere che è corretta.

      Quattro: Insegnare in modo corretto la corretta tecnologia.

      Cinque: Mettere in pratica la corretta tecnologia.

      Sei: Accertarsi che la tecnologia venga messa in pratica correttamente.

      Sette: Annientare la tecnologia scorretta.

      Otto: Eliminare le applicazioni scorrette.

      Nove: Sbarrare la porta a qualsiasi possibilità di tecnologia scorretta.

      Dieci: Sbarrare la porta alle applicazioni scorrette.

      [….]

      L’Uno è fatto.

      Il Due è stato raggiunto da molti.

      Il Tre è raggiunto da chi mette in pratica la corretta tecnologia, in modo appropriato, e nota che in quel modo funziona.

      Il Quattro viene fatto quotidianamente con successo in quasi tutto il mondo.

      Il Cinque viene compiuto costantemente ogni giorno.

      Il Sei viene eseguito costantemente da istruttori e supervisori.

      Il Sette viene fatto da alcuni, però è un punto debole.

      L’Otto è un punto su cui non si lavora abbastanza duramente.

      Il Nove viene ostacolato dall’atteggiamento “ragionevole” delle persone non troppo intelligenti.

      Il Dieci di rado viene fatto con sufficiente ferocia.

      Le cause di questo non sono difficili a trovarsi.

      (a) La poca certezza che essa funzioni, Tre di cui sopra, può condurre ad essere deboli in Sette, Otto, Nove e Dieci.

      (b) Inoltre, il punto debole di quelli non troppo intelligenti è il bottone dell’importanza-di-sé.

      (c) Più l’IQ (quoziente d’intelligenza) è basso, più la persona è esclusa dai vantaggi che derivano dall’osservazione.

      (d) I facsimili di servizio (service fac) mettono le persone in condizione di difendersi da qualunque cosa, buona o cattiva che sia, cui si trovino di fronte, e cercano di rendere questa cosa sbagliata.

      (e) Il bank mira ad eliminare il buono ed a perpetuare ciò che è negativo.

      Perciò, noi come Scientologi e come organizzazione, dobbiamo porre la massima attenzione a Sette, Otto, Nove e Dieci.

      [….]

      Questa posizione verrà naturalmente attaccata come “impopolare”, “egocentrica” e “antidemocratica”. Può anche darsi che lo sia.

      Ma è anche una questione di sopravvivenza, e non mi pare proprio che misure popolari, abnegazioni e democrazia abbiano fatto qualcosa per l’Uomo se non spingerlo ancora di più nel fango.

      [….]

      Perciò renditi conto che siamo usciti dal fango grazie a qualche buona stella e al buon senso, e rifiutati di ricascarci dentro un’altra volta.

      Fa sì che Sette, Otto, Nove e Dieci, di cui sopra,vengano seguiti inesorabilmente e niente mai ci fermerà.

      Sii meno rigoroso, diventa accomodante al riguardo, e periremo.

      [….]

      Le idee costruttive sono dunque individuali e raramente raccolgono vasto consenso in un gruppo umano.

      Un individuo deve essere superiore al bisogno di ricevere accordo da un gruppo umanoide se vuole creare un alcunché di decente.

      Guerra, carestia, sofferenza e disagi sono stati il destino dell’uomo.
      E in questo esatto momento, i più grossi governi della Terra hanno sviluppato sistemi capaci di far finire arrosto ogni Uomo, Donna e Bambino di questo pianeta.

      Questo è bank. Questo è il risultato “dell’accordo di Pensiero Collettivo”.

      Le cose decenti e gradevoli su questo pianeta nascono da idee ed azioni individuali che in qualche modo sono andate oltre l’Idea del Gruppo.

      Però ognuno di noi può elevarsi al di sopra della dominazione del bank e quindi, come gruppo di esseri liberati, raggiungere libertà e ragione.
      Perciò, non stare a quel gioco: semplicemente fai Sette, Otto, Nove e Dieci e il tuo cammino sarà sgombro da spine, nel futuro.

      [….]

      Il fare squirrel (cambiar strada per fare pratiche strambe o alterare Scientology) deriva unicamente dalla non-comprensione.

      Solitamente la non-comprensione non riguarda Scientology ma qualche precedente contatto con una qualche pratica umanoide che a sua volta non era stata compresa.

      Perciò è vitale istruire qualcuno nel modo appropriato.

      Il DofT ed i suoi istruttori e tutti gli istruttori di Scientology devono essere spietati nel rendere efficacemente operanti i punti Quattro, Sette, Otto, Nove e Dieci.

      Quell’unico studente, per quanto ottuso o insopportabile possa apparire e di nessuna utilità, potrebbe tuttavia causare, una volta o l’altra, guai indescrivibili solo perchè nessuno si era preso la briga di assicurarsi che avesse veramente compreso Scientology.

      Come istruttore, uno dovrebbe stare veramente molto attento ai progressi lenti e dovrebbe ribaltare personalmente gli scansafatiche.

      Non c’è un sistema che lo possa fare, solo io e te, a maniche rimboccate, possiamo raddrizzare la schiena a coloro che hanno cattive abitudini di studio, e possiamo farlo solo su ogni studente individualmente, mai con un’intera classe alla volta.

      Lui è lento = c’è qualcosa di tremendamente sbagliato. Intraprendi un’azione rapida per correggere la cosa.

      Non aspettare la settimana prossima perché, per quella data, lui avrà attaccate addosso ulteriori confusioni.

      [….]

      Nel momento in cui qualcuno si iscrive, consideralo come qualcuno che si è unito a noi per la durata dell’universo: non permettere mai un approccio “a mente aperta”.

      Se vuole andarsene, che lo faccia, e in fretta.

      [….]

      Le migliori organizzazioni della storia sono state rigide e devote.
      Nessun branco smidollato di bambocci dilettanti ha mai concluso qualcosa.

      E’ un universo duro.
      La patina sociale lo fa sembrare mite.
      Ma solo le tigri sopravvivono: ed è dura anche per loro.

      Noi sopravvivremo perché siamo rigidi e dedicati.

      Quando istruiamo veramente qualcuno nella maniera giusta, diventerà sempre più tigre.

      Se istruiamo con mezze misure, con la paura di offendere col timore di imporre qualcosa, non facciamo degli studenti dei buoni Scientologi e questo non fa bene a nessuno.

      Quando la “Signora Batti-Batti-Le-Manine”* viene a ricevere dell’addestramento, muta quel dubbio che le serpeggia negli occhi in uno sguardo fermo, pieno di dedizione e lei vincerà e noi vinceremo.

      (*”signora batti-batti-le-manine” (inglese: mrs. pattycake), gergo per: “auditor che ha smesso semplicemente perché il prechiaro incontrava delle difficoltà nel fare il procedimento”.)

      Sii indulgente con lei e periremo tutti poco a poco.

      L’orco che ci può mangiare non è il governo o l’Alto Clero: è il nostro possibile fallimento di mantenere ed usare la nostra tecnologia.

      [….]

      Non stiamo giocando un gioco piccolo in Scientology.
      Non è una cosa carina o una cosa che si fa perché non c’è niente di meglio da fare.

      L’intero futuro agonizzante di questo pianeta, ogni singolo Uomo, Donna e Bambino su di esso e il tuo destino per i prossimi infiniti trilioni di anni, dipendono da ciò che fai ora e qui, con e in Scientology.

      Se non ce la faremo ad uscire dalla trappola ora, forse non avremo mai più un’altra occasione.

      Ricorda, questa è la nostra prima possibilità di farlo in tutti gli infiniti trilioni di anni del passato.

      Non rovinarla adesso perché sembra spiacevole o asociale fare Sette, Otto, Nove e Dieci.

      LRH

    • LIBERO

      DM NON HA FATTO ALCUN PONTE CON RON, RON MANCO SE LO CAGAVA! SCUSATE LA PAROLACCIA…

  18. LIBERO

    Quello cui intendo è che dopo aver studiato per benino la storia di Ron dal 1977 in poi ho realizzato che (e ne sono convinto al 100%) lo stesso Ron userebbe e proverebbe i procedimenti estrapolati da D. Mayo e non si azzarderebbe mai ad usare o provare alcun procedimento estrapolato da DM classe IV fallito. E da quello che ho studiato neppure si azzarderebbe a fargli dirigere Scientology a un simile personaggio. Sono convinto che Ron ha voluto dare un segnale quando ha chiamato Mayo per audirlo e che DM da buon 1.1… Questo ci insegna che tu puoi studiare quanto vuoi come imparare a memoria il PTS SP Course ma se non lo comprendi veramente sarai sempre effetto in qualche modo. Vedi la fine dei nostri amici staff e pubblico delle Org. Il resto sono chiacchiere… Volevo solo farvi mettere l’accento sui fatti che sono risultati tangibili cioè funzionali. Studiare da Scientologo altre religioni o filosofie è giusto per accrescere la propria cultura. Ma in quanto tecnologia sia chiaro le uniche funzionali sono le scienze.

  19. Silvia

    Per riallacciarmi al mio commento precedente riporto
    da Ron :-Le cose decenti e gradevoli su questo pianeta nascono da idee ed azioni individuali che in qualche modo sono andate oltre l’Idea del Gruppo.
    L’idea del blog inizialmente, e dovrebbe essere ancora , era che ognuno commentava le sue esperienze e di pensare con la propria testa , quindi il riportare le proprie esperienze e conoscenze non porta “discussioni” perchè si rischia di mettere in dubbio l’esperienza della persona che essendo sua personale solo lui/lei sa cosa ha sperimentato .
    Inoltre il postare le proprie esperienze non deve per forza portare ad essere d’accordo, ma usando la formula di comunicazione ( come Ron ci insegna) c’è attenzione, intenzione si invia un messaggio e questo deve essere duplicato, poi COMPRESO e quindi c’è il riconoscimento, direi che forse il COMPRESO non viene fatto da tutti per cui ci può essere la misduplicazione in base alle idee fisse che la persona legge ha ed attraverso le quali pone il voler aver ragione o meno invece di semplicemente …comprendere e poi usare di nuovo la formula della comunicazione per inviare un suo pensiero …
    Semplice, non c’è ragionevolezza, c’è comprensione e rispetto, se venisse usata sul pianeta non ci sarebbero guerre, conflitti più o meno armati .ecc ecc

  20. Luigi Cosivi

    Chiedo scusa se vado fuori tema, ma ho necessità di esternare quanto segue. Su DIANETICS a pagina 161 Ultima edizione , tra le altre cose dice: Chiunque tenti un aborto sta commettendo un atto contro l’intera società ed il futuro, ogni giudice o dottore che consigli un aborto dovrebbe immediatamente essere privato della sua posizione o del suo titolo, non importa quali siano i suoi “motivi”.
    Invece : in quale modo l’hai giustificato ? 1) no altre soluzioni suo papà non voleva uscire dalla SO. 2) era cosa che già conoscevo, se restavo incinta la soluzione era quella..
    Perché non era un O? 1)ero piccola non potevo da sola gestire un figlio. “2) alla fine è stato un a. spontaneo. 3) non riuscire a crescerlo. 4) eravamo dedicati al lavoro, non era possibile essere mamma. 5) dovevo pensarci prima.. 6) Non ho dato l’importanza necessaria, 7) non insieme fuori. 8) Era il maggior bene per il maggior numero di dinamiche. Era un O. se tutti entrassero in SO , dopo due generazioni la terra non avrebbe abitanti.
    Come vedete ce n è voluta, l’argomento criminale è ” il maggior bene ” senza considerare che la prima D è a rischio, la seconda D non esiste proprio, la terza fa orrore criminale, la quarta lo dice Ron e poi sono tanto ligi sui rapporti durante . Ricordo il mio Auditor , su OT 5, di CL IX uscita con il marito, anche CL IX perché lo rifiutò. Meno importanti di una nursery, ben previste sempre da Ron.
    Abbiamo avuto tante altre testimonianze, anche sulla gestione delle poche nursery esistenti per i figli dei dirigenti, orrende anche esse.
    Questi son quelli che dovrebbero metter Etica IN sul pianeta.

    • Guido

      Quando ho scoperto che nella Sea Org venivano incoraggiati gli aborti, andando contro a qualsiasi precetto della “Chiesa”, ho deciso di togliere il mio appoggio, è stata proprio quella la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. Da lì ho anche capito che la degradazione e l’alter-is avevano raggiunto il punto di non ritorno e che qualsiasi azione correttiva dell’interno non sarebbe stata più possibile.

      • billy cage

        Condivido, la notizia si commenta da sola.
        Purtroppo non possiamo sapere quale aborti sarebbero stati utili: Hitler, Stalin, Pol Pot e via dicendo.
        Gli unici che ammetto sono quelli terapeutici che mettono a rischio la vita della mamma o evitano di far venire al mondo un infelice.
        Ma forse è solo rimandare nel tempo qualche effetto negativo….
        Non si scappa.

    • David

      Personalmente non giudico chi sceglie l’aborto , penso che Ron intendesse che questo causa uno shock e dovrebbe essere risolto con la tecnologia di Scientology ,ma
      leggere questo estratto dall’ultimo Dianetics mi porta a riflettere che la filosofia è diventata Chiesa ,poi una Religione e sempre più giù nella scala del tono , non aiuto ma condannare e punire ,mest ,mest, e magari un motivo in + per lucrare ai propri fedeli altri $ , tanto ormai sappiamo come funziona il Circo .
      Altro motivo ,messo in difficoltà dalle cause in corso e future di chi ha subito all’interno della Chiesa questo abuso , l’SP ha pensato bene di incolpare altri dei crimini cha lui stesso ha commesso tanto per fare un po’ di marketing e pulirsi davanti al mest dei Tribunali .

      David

      • LIBERO

        No assolutamente David, purtroppo non ho i riferimenti ma Ron intende proprio l’aborto volontario senza motivo valido e indotto da altri con falsi pretesti. Cercherò i riferimenti… Credo in Scienza della Sopravvivenza e conferenze relative. Queste persone che inducono all’aborto non giustificato, non hanno coscienza e creano le condizioni per spingere altri a commettere questi overt. Loro possono avere presa su di voi finché voi non li riconoscete per quello che sono veramente: CRIMINALI.

        • David

          Ciao Libero ,
          personalmente sono contrario all’aborto ,ma quanto hai riportato da Dianetics contiene una direttiva di punizione e condanne spalmata in modo generico , senza nessuna considerazione della dinamica del fatto e della spiegazione dello shock che ne deriva,questo sarebbe il punto importante e questa l’azione sta alla base della Filosofia , ti porto un es. una ragazzina di 14 anni a causa di abuso aspetta un figlio o dopo un amniocentesi risulta che il nascituro sarà down, ecc,ecc.
          La soluzione sarebbe risolvere con gradienti il problema e questo era il compito della Chiesa , ma li tutto riconduce sempre alla voce $ , per chi lo conosce ai vertici di SC esiste un fiorente mercato di indulgenze ” foglio colorato ” ,quando devono raggiungere il target la fai inserire nel pacchetto e voilà ,con ogni indulgenza annulli una Corte di Etica .
          Chissà DM quanti fogli colorati ha pronti nel cassetto.

          David

          • Luigi Cosivi

            Non è una questione di essere o no in favore, la cosa orribile è obbligare, plagiare, giustificare, condizionare la persona. Tanto dovreste osservare infatti nella routinne di un Overt, il PC dà diverse giustificazioni e, quando non ne ha più si rende conto rapidamente che è o era per quel tempo un Overt. Qui invece c’è stato un fuoco di fila lunghissimo di ” non era un Overt perché…” Questa è la violenza criminale, in violazione alla policy , alla legge, e a qualsiasi umanità. Questa genia dovrebbe essere l’elitte del pianeta ?
            Pensavo fosse sempre l’errore di qualcuno, ma non può essere che Los Angeles, Flag e Kopenhagen seguano tali regole senza ordini di scuderia, ne sono uscite troppe testimonianze e DM dice di non averlo saputo, che schifo.

          • LIBERO

            No, Ron non è perentorio e che probabilmente conosceva bene la bestia, l’sp… Ora la stiamo conoscendo anche noi (la bestia) e con una bella dimostrazione di DM in tempo reale. E’ come una bella plastilina in tempo reale …e siamo solo all’inizio… Il titolo della plastilina è:…

          • Marco

            “L’abbandono di qualsiasi dinamica non è un fuggire da quella dinamica ma è un diventarne schiavi. Ecco come funziona questo universo.”

            MANUALE PER IL PRECLEAR CAP. 3°
            LE METE DELL’UOMO

            La meta della vita nell’universo finito potrebbe essere facilmente e generalmente definita come: -“uno sforzo di sopravvivere il più a lungo possibile, raggiungere la condizione più desiderabile possibile in tale sopravvivenza e, nel farlo, conquistare l’universo fisico”-.

            Il ciclo della sopravvivenza è: Concepimento, Crescita, Conseguimento, Decadimento, Morte; Concepimento, Crescita, Conseguimento, Decadimento, Morte, più e più volte.
            Questo è il ciclo principale.

            Indubbiamente esiste una meta molto, molto più alta che sprona questo sforzo di sopravvivere e conquistare. Al disopra di quel livello c’è, probabilmente, ragione.

            In questa nuova scienza ci interessa come la vita sopravvive, non il perché.

            Forse in questo preciso istante sappiamo già molto del perché.
            Forse, un giorno o l’altro, ne sapremo tutto.
            Per ora è sufficiente sapere come la vita sopravvive.

            Che cosa implicano la sopravvivenza e le azioni di un uomo? Vediamo chiaramente che alla sua sopravvivenza sono necessari gli sforzi degli animali e dei vegetali. Possiamo vedere che il vivere è un lavoro di squadra intrapreso da tutte le forme di vita.

            Quanto di questo lavoro di squadra è compreso nelle azioni di un singolo individuo?
            Esistono le cosiddette DINAMICHE. Una dinamica è la spinta a sopravvivere in una certa direzione.

            Una dinamica è persistenza nel vivere. È lo sforzo di vivere.

            Molto in basso nella Scala del Tono, nella fascia psicotica o nevrotica, le persone credono di sopravvivere solo per se stesse.
            Questo, naturalmente, non sarebbe possibile.

            Ma, indipendentemente da ciò che essa pensa quando si trova a un basso livello di tono, sta comunque sopravvivendo nelle varie dinamiche, sia pure in una condizione limitata.

            Ci sono OTTO DINAMICHE.
            Queste abbracciano tutte le mete di sopravvivenza che un individuo ha. Abbracciano tutte le cose per le quali egli sopravvive.

            Nessuna di queste dinamiche è più importante o meno importante di un’altra.

            Per quanto strano possa sembrare, quando se ne indebolisce o se ne riduce una, si indeboliscono e si riducono nella stessa misura anche tutte le altre.

            Quando una persona commette trasgressioni contro una dinamica, commette automaticamente trasgressioni contro tutte le altre.

            LRH

  21. LIBERO

    Ciao Luigi, credo che Ron ne parli anche in altri scritti… Comunque è uno dei punti in cui DM nega di esserne mai stato informato di aborti ect.. e di non essere lui l’istigatore all’aborto, questo nonostante si vanti di essere informato su tutto quello che succede…IPOCRITA! (altra caratteristica SP) Mi ricordo che molti anni fa, ero a Copenaghen per ricevere auditing e notai il capitano che risaliva le condizioni (donna e sposata regolarmente) da tradimento ed era stata destituita. MOTIVO? era rimasta incinta. UN CRIMINE!!! Io ancora alle prime armi come scientologo rimasi incredulo… Ho giustificato la cosa pensando che da li a domani avremmo chiarito il pianeta. ahah! ED SOLO allucinazioni aliene, non preoccupatevi ahah! Se non fosse per la drammaticità della profonda IDIOZIA in cui sono ridotte queste persone ci sarebbe da ridare…

    • Silvia

      Come condizione femminile è ancor peggio del mondo “wog” infatti neile varie aziende preferiscono assumere i “maschi ” perchè non si rischia che rimangano incinta e tutto ciò che ne consegue ( non è corretto ma è una cosa saputa), nella “chiesa”( luogo di libertà dell’individuo) ti “abbindolano” per farti firmare e sfruttare il tuo lavoro facendo not’is del fatto che sei di genere femminile pertanto più portata alla parte B della seconda dinamica avere una famiglia e crescita dei figli e quindi se resti incinta ti fanno abortire quindi doppio overt.
      Quello che mi ancor più specie è che gli staff e SO members sono aquile ma, come quel racconto molto esplicativo riportato da Luciano, :- La vecchia aquila guardo stupita “Chi è quello?” chiese “E’l’aquila ,il re degli uccelli” rispose il suo vicino. ” Appartiene al cielo.noi invece apparteniamo alla terra. perchè siamo polli.” E cosi l’aquila visse e mori come un pollo, perchè pensava di essere tale. -:

  22. Luciano

    Una sola parola!!! Orrendo

  23. Luciano

    Una seconda, per favore!!!Non chiamiamola più chiesa….Ma macelleria.

  24. Luciano

    Una terza ,personalmente non mi sento di giudicare chi è o non è favorevole all’aborto ognuno può decidere. Ma che mi venga imposto per chiarire il pianeta è assurdo Sveglia gente che sta ancora nelle org!!!
    Personalmente ho assistito alla nascita delle mie tre figlie, niente di più bello.

  25. Luciano

    E per finire grazie Luigi.Rafforzi la mia considerazione su certi scientology sono da manicomio.

  26. Luciano

    Per Marco, non è stata una brutta giornata, pero mi farebbe piacere che qualche volta quello che scrivo venga duplicato e dato un riconoscimento appropriato. Mantenere S….in funzione la studiavo anzi ce la facevano imparare a memoria quando tu portavi i pannolini ( spero che il blog non mi banni ) Ciao Marco al prossimo caffè

    • Marco

      Oh beh, Eh beh… , quando portavo i pannolini!? Magari fosse.
      MI spiace dirtelo, ma hai qualche percezione o qualche info sbagliata…

      Conosco e frequento Scn da 30 anni… e ho visto che nonostante molti abbiano imparato a memoria KSW… beh, era solo memoria.
      Il più delle volte non c’è stata una valutazione del dato… dato che poi finiva con il disperdersi, o con l’essere applicato in modo dogmatico, cioè senza vera cognizione.
      Chi applica veramente KSW 1 ?

      Già che ci sono ti dico anche riguardo al tuo pero mi farebbe piacere che qualche volta quello che scrivo venga duplicato e dato un riconoscimento appropriato. : penso che forse per essere duplicati serve un impegno leggermente superiore, che non solo scrivere velocemente quello che ti passa per la mente in quel momento… forse, credo io… qualche mezz’ora, anzichè solo 10 minuti.

      Comunque, ciao anche a te Luciano… può darsi che un giorno veramente si beva un caffè in compagnia.

  27. Luciano

    Non ho dubbi che un giorno si beva un caffè in compagnia ,chissà forse ci intenderemo meglio.Ti lascio con una storia.
    Un discepolo è andato dal suo maestro e gli a domandato: ” Mi puoi dire una parola di saggezza? Suggeriscimi una guida che mi accompagni per tutta la vita. Il maestro scrisse su un foglio: “Consapevolezza”.Quando il discepolo lo lesse disse è troppo sintetico ,qualcosa in più. IL maestro scrisse di nuovo Consapevolezza Consapevolezza Consapevolezza. Il discepolo replico:”Va bene ma cosa significa?”IL maestro riprese il foglio e scrisse:” Consapevolezza, Consapevolezza,Consapevolezza significa Consapevolezza.Tutto qui? replico il discepolo, tutto qui replico il maestro.
    Mentre il discepolo si allontanava il maestro disse ancora :”si tutto qui ….ma tra il dirlo e il farl………o.

  28. Marco

    Ho trovato questa policy, che mi sembra interessante ed On Topic…
    Qualche commento al riguardo?!

    HCO POLICY LETTER DEL 18 GIUGNO 1968
    (Pubblicato anche come FO 909.)

    Remimeo

    “ETICA”

    Lo scopo dell’etica è:

    RIMUOVERE DALL’AMBIENTE LE CONTROINTENZIONI.

    E avendo ottenuto ciò, lo scopo diventa:

    RIMUOVERE DALL’AMBIENTE LE INTENZIONI DIFFERENTI.

    In questo modo tutti possono progredire.

    Possono esistere molti meccanismi per mascherare una controintenzione.

    Qualcuno ha l’intenzione di espandere l’org. ; un “esperto” dice che è difficile perché “la società di credito edilizio… …”.

    Quindi l’impulso è di risolvere il problema presentato dall’ “esperto”, mentre l’azione corretta, di ETICA, consiste nel rimuovere le sue controintenzioni o le intenzioni differenti.
    Se egli fosse un ESPERTO direbbe semplicemente: “D’accordo. Mi occuperò della parte di espansione che mi compete”

    Ci sono molti modi per risolvere le controintenzioni e le intenzioni differenti.

    […]

    Le intenzioni differenti derivano da inconsapevolezza o dispersione.

    Vengono risolte rimuovendo quelle cose che disperdono.

    Offrire medicina in flaconi per curare “la depressione” è una diretta distrazione.

    Il bersaglio è colui che procura la distrazione.

    Una persona che entra in un gruppo di Scientology per poi vendere risposte differenti, è naturalmente un nemico.

    Qualunque sia il modo di procedere nell’ottenere quanto sopra, rappresenta l’azione di etica.

    Questo è lo scopo.

    L. Ron Hubbard

    FONDATORE

    • paolo facchinetti

      La parola “nemico” è molto restimolativa. in linea teorica quanto scritto in questa policy è giusto, tra l’altro è una policy che ricordo molto bene, ma in mano a delle “bestie” non può che provocare disastri!

      • Marco

        Vero Paolo: “l’Org in mano a delle bestie può essere molto intrappolante”.

        “DUE MODI PER USARE LE ORGANIZZAZIONI”

        -Esistono due modi, VIOLENTEMENTE in contrasto tra loro, con cui le organizzazioni di Scientology possono essere usate:

        1. favorire il progresso dell’individuo e di tutte le dinamiche verso la sopravvivenza assoluta.

        2. Usare sugli individui il grande potere, ed il controllo dell’organizzazione, per difendere se stessi.

        Quando in una organizzazione lavora bene su di un Essere, usa il modo illustrato al punto uno.

        Quando in una organizzazione è in opera un SP (persona soppressiva), usa il modo illustrato al punto due.

        L. RON HUBBARD

        • David

          Su quanto hai inserito puoi dare i riferimenti di PL.

          Grazie ,

          David

          • Marco

            HCO POLICY LETTER DEL 1° OTTOBRE 1967

            Remimeo

            Serie del know-how amministrativo N. 15

            USI DELLE ORGANIZZAZIONI

            Esistono due modi (violentemente in contrasto tra loro) in cui le organizzazioni di Scientology possono essere usate:

            1. Favorire il progresso di sé e di tutte le dinamiche verso la sopravvivenza assoluta.

            2. Usare sugli altri il grande potere e il controllo di un’org per difendere se stessi.

            Quando in un’organizzazione lavora un essere per bene, egli usa il modo illustrato al punto (1).

            Quando in un’organizzazione lavora una persona soppressiva, usa il modo illustrato al punto (2).

            Quando si mette in vigore l’etica, l’essere per bene innalza il suo livello di necessità e si dimostra all’altezza. Quello di tipo soppressivo fa blow (se ne va).

            È di vitale importanza per tutti noi che le nostre org abbiano lo scopo di aumentare la sopravvivenza nell’ambito di tutte le dinamiche. E che noi impediamo che le org vengano usate come mezzi per opprimere gli altri.

            Per quanto strano possa sembrare, la soluzione è METTERE L’ETICA IN VIGORE, esattamente secondo la policy e nel modo corretto. E così progrediremo.

            L. Ron Hubbard
            Fondatore

          • David

            Ciao Marco ,grazie per la tua pronta risposta , ecco la voce chiara di Ron che ci dice il perché adesso ci troviamo su questo blog

            “HCO POLICY LETTER DEL 1° OTTOBRE 1967

            Remimeo

            Serie del know-how amministrativo N. 15

            USI DELLE ORGANIZZAZIONI

            Esistono due modi (violentemente in contrasto tra loro) in cui le organizzazioni di Scientology possono essere usate:

            1. Favorire il progresso di sé e di tutte le dinamiche verso la sopravvivenza assoluta.

            2. Usare sugli altri il grande potere e il controllo di un’org per difendere se stessi.

            Quando in un’organizzazione lavora un essere per bene, egli usa il modo illustrato al punto (1).

            Quando in un’organizzazione lavora una persona soppressiva, usa il modo illustrato al punto (2).

            Quando si mette in vigore l’etica, l’essere per bene innalza il suo livello di necessità e si dimostra all’altezza. Quello di tipo soppressivo fa blow (se ne va).

            È di vitale importanza per tutti noi che le nostre org abbiano lo scopo di aumentare la sopravvivenza nell’ambito di tutte le dinamiche. E che noi impediamo che le org vengano usate come mezzi per opprimere gli altri.

            Per quanto strano possa sembrare, la soluzione è METTERE L’ETICA IN VIGORE, esattamente secondo la policy e nel modo corretto. E così progrediremo.

            L. Ron Hubbard
            Fondatore “

    • David

      Si , in questa policy
      ” Lo scopo dell’etica è:
      RIMUOVERE DALL’AMBIENTE LE CONTROINTENZIONI.
      E avendo ottenuto ciò, lo scopo diventa:
      RIMUOVERE DALL’AMBIENTE LE INTENZIONI DIFFERENTI.
      In questo modo tutti possono progredire.
      e nello specifico
      “Qualcuno ha l’intenzione di espandere l’org. ; un “esperto” dice che è difficile perché “la società di credito edilizio… …”.
      Un osservazione l’azione parte , è diretta e applicata principalmente da una terza dinamica ,verticistica e assoluta ,quindi la domanda ,quanto è etica questa terza dinamica ” vertice religioso ” verso le altre 7 ?
      Nel succo della policy troviamo la risposta.

      David

      • Luigi Cosivi

        Una volta in cui guardavo sotto il tavolo dell’ufficiale di etica, questa mi chiese cosa stavo facendo, le risposi che stavo cercando l’etica. Mi obiettò che mettevo in dubbio la tec di LRH, risposi che evidentemente non era stata ben compresa, altrimenti le Org sarebbero state piene di pubblico e lo staff non sarebbe stato indigente. Inoltre Ron dice anche che le azioni si giudicano dai risultati, Ergo……………..

        • David

          Bella la tua esperienza , riporto un estratto inserito da Marco:
          “Dal manuale del preclear cap. 3
          ” Ci sono OTTO DINAMICHE.
          Queste abbracciano tutte le mete di sopravvivenza che un individuo ha. Abbracciano tutte le cose per le quali egli sopravvive.
          Nessuna di queste dinamiche è più importante o meno importante di un’altra.
          Per quanto strano possa sembrare, quando se ne indebolisce o se ne riduce una, si indeboliscono e si riducono nella stessa misura anche tutte le altre.
          Quando una persona commette trasgressioni contro una dinamica, commette automaticamente trasgressioni contro tutte le altre.”

          LRH

          Possiamo definire che una dinamica in questo caso la terza usa un fine per giustificare il mezzo ,le parole divento pietre.

          David

  29. LIBERO

    A volte mi veniva risposto: fallo tu! Effettivamente avevano ragione… anche se era una risposta preconfezionata… l’ho fatto…, ho iniziato come staff nella Missione e (finché sono riuscito a stare sul posto) strano a dirsi la classe era strapiena e le statistiche sempre in abbondanza… poi mi è arrivato il mondo addosso, in vita mia non ho mai visto una tale ostilità da parte degli staff… comportamenti veramente da pazzi… ho realizzato tante cose sull’organizzazione e in ultima analisi che stava inplodendo.su se stessa. In qualsiasi azienda alcuni staff, specialmente gli esecutive, sarebbero stati veramente presi a calci nel culo. Anche se in una ditta non si sarebbero mai permessi tali comportamenti….. i pochi cui stimavo e di buon senso duravano poco… succedeva esattamente l’incontrario delle policy… l’organizzazione era ammalata e secondo me a livello cronico….

    • Silvia

      Ciao Libero , in realtà , se si osserva bene , questa situazione la ritroviamo molto spesso ed in varie strutture , quello che mi fa più specie è ritrovarle in siti in cui si inneggia a Scn libera …..e che “dovrebbe” portare alla libertà dell’individuo …
      quando tu scrivi:- (finché sono riuscito a stare sul posto) strano a dirsi la classe era strapiena e le statistiche sempre in abbondanza… poi mi è arrivato il mondo addosso, in vita mia non ho mai visto una tale ostilità da parte degli staff… comportamenti veramente da pazzi… -:

      Purtroppo ci stiamo riferendo a situazioni che ho potuto veder evidenziate in altri siti NON DI SCN , e riporto :

      Esiste una determinata categoria di persone che preferisce cercare i problemi e non le loro soluzioni. Queste persone sono sempre pronte a discutere di difficoltà e a trovare nuovi ostacoli; esse, di solito, fanno fatica a proporre una vera via d’uscita dalla situazione, perché sono fin dall’inizio orientate non alla soluzione, bensì alla ricerca di nuove difficoltà; la tendenza a cercare problemi ne porta in eccedenza e la situazione non si smuove, anzi diviene sempre più pesante; per sé e per gli altri… Se vi guardate intorno troverete sicuramente persone di questo tipo nel vostro ambiente.

      Voglio parlarti approfonditamente di queste persone, poiché è qualche cosa di estremamente importante, anzi di vitale.

      Siamo “umanamente” abituati a distinguere le persone in bianche e nere, cioè buone e cattive, ma c’è un altro tipo di persone di cui vorrei parlarvi: i grigi.

      Quando dico grigi non mi riferisco agli alieni così conosciuti, bensì ad un genere di persone che sembrano bianche, ma che in realtà sono profondamente nere. Esse sono presenti in tutti i settori, ma per quello che ci riguarda cercherò di riconoscerle in quello cosiddetto “spirituale”.

      Questo genere di persone è normalmente molto malato, malato in modo cronico.
      È un genere di persona che se ti aggancia è molto difficile liberarsene; viene a te sbandierando una curiosità infarcita di genuinità e interesse per gli altri (egli parla con te), ma in realtà ha un solo obiettivo: prendere a più non posso senza ricambiare mai.
      Il grigio, questo Sé-ombra, se lo senti parlare non parla mai in termini di unità o di gruppo e, se lo fa, il suo linguaggio nasconde uno scopo malvagio: l’unico scopo della sua penosa rappresentazione teatrale è di stare bene lui e recita anche molto bene: è molto convincente.

      In genere il Sé-ombra parla di malattie e, se pur raramente tu vedessi un sorriso sul suo viso, sappi che è solo un sorriso stampato poiché, in verità, lui non ride mai.

      Essi non sono utili all’economia dell’universo e la vita cerca di fermarli e, in fin dei conti, potremmo vedere in questo la causa delle loro malattie croniche.
      Nei confronti di queste persone nessuna terapia clinica o cura funziona definitivamente e, se sembra che qualche risultato ci possa essere stato, in realtà poi perdono i miglioramenti ottenuti.
      Nel settore spirituale, sotto l’aura di un’etica, di onestà e di un perbenismo inesistenti, il loro scopo non è realizzare la propria condizione di essere spirituale (cosa di cui tutti siamo felicemente condannati), ma solo di cercare di stare meglio. Ma proprio il fatto del “cercare di stare meglio” li inchioda sempre più nella malattia……………………..
      Attenti al loro aiuto: essi sono incoerenti ed inaffidabili, si rimangiano spesso le promesse fatte. A proposito della loro solidità materiale, se chiedete i loro successi essi vi parleranno solo di cose di lavoro e del corpo (tipo cure, sport, lavoro e cose del genere). Queste persone possono essere ospitali o no, generose o no, ma lo sono per modelli di comportamento acquisiti, non di cuore, ma certamente non sono mai RICONOSCENTI: esse non conoscono lo scambio che è una delle due condizioni basilari che definiscono un maestro. Poiché l’altra condizione del maestro è quella del prendersi responsabilità della propria vita, per loro la causa della propria condizione è sempre colpa degli altri.
      A volte la gente per bene scambia la loro generosità per riconoscenza, ma in realtà ci vuole un occhio attentamente addestrato per capire che un Sé-ombra ha come un unico scopo il comprarti: il suo cuore non è mai puro…………..
      Ref : http://www.comprensione.it/I Sé-ombra…e come liberarsene.

      • Luc

        Ciao Silvia, ho dato un occhiata a quel sito che hai postato, e mi sono chiesto: Ma questo è un ex Scientologo?? No perchè in molti punti pare che citi Ron o parli di Scientology… Comunque è molto bello, interessante.
        ARC
        Luca

        • Silvia

          Ciao Luca ben tornato !
          Normalmente mi imbatto in certi scritti per caso ( infatti cercavo riguardo la Kundalini e poi mi sono “persa” nei collegamenti) non saprei se è uno Scientologo o meno, tante sono le persone che sono uscite anche se nella loro vita c’era lo scopo di stare bene e far stare bene gli altri e quindi magari hanno intrappreso altre linee di comunicazione facendo conoscere in modo leggermente diverso quello che anche Ron dice ( e che comunque lui aveva appreso da altri ).
          Grazie per il riconoscimento.
          Alla prossima, un abbraccio di luce.
          Silvia

          • Luigi Cosivi

            Non posso negare l’importanza di chi ha inventato la scrittura, ma di certo non ha scritto lui tutti i poemi, i romanzi i testi scientifici che con quelle lettere son stati trasmessi. Penso che nel caso di LRH, con certe affermazioni, si tenda a sminuire quanto lui ha elaborato, scoperto e messo in pratica. Una quantità e qualità spesso definitiva rispetto a quanto, certo, molti hanno intuito ma mai messo in uso e fatto capire a questo livello. La mia esperienza di Auditor prima e poi di OT non sono paragonabili a quanto venuto prima, certe conoscenze ovviamente mi hanno trasportato in Scientilogy e le rispetto, però da qui a paragonarle e
            a valutarle alternative ce ne corre. Liberi di avere qualsiasi opinione ma certe caparbie insistenze e accuse di intransigenza sono forse più intolleranti di chi cita puntualmente la posizione di LRH.

          • LIBERO

            Concordo pienamente Luigi, Si chiamano invalidazioni nascoste. Ma qui noi tutti siamo vaccinati …e non cadiamo neppure su una buccia di banana… fiato sprecato… Viva Ron!

          • Marco

            Penso che nel caso di LRH, con certe affermazioni, si tenda a sminuire quanto lui ha elaborato, scoperto e messo in pratica.

            Luigi… , questa è una possibile spiegazione…

            HCO PL 7.2.65
            Ripub. 27.8.80

            [….]

            … Sette, Otto, Nove e Dieci sono le uniche zone in cui Scientology può impantanarsi, in qualunque settore.

            [….]

            Il Sette viene fatto da alcuni, però è un punto debole.

            L’Otto è un punto su cui non si lavora abbastanza duramente.

            Il Nove viene ostacolato dall’atteggiamento “ragionevole” delle persone non troppo intelligenti.

            Il Dieci di rado viene fatto con sufficiente ferocia.

            Le cause di questo non sono difficili a trovarsi:
            (a) La poca certezza che essa funzioni può condurre ad essere deboli in Sette, Otto, Nove e Dieci.

            (b) Il punto debole di quelli non troppo intelligenti è il bottone dell’importanza-di-sé.

            (c) Più l’IQ (quoziente d’intelligenza) è basso, più la persona è esclusa dai vantaggi che derivano dall’osservazione.

            (d) I facsimili di servizio mettono le persone in condizione di difendersi da qualunque cosa, buona o cattiva che sia, cui si trovino di fronte e cercano di rendere questa cosa sbagliata.

            [….]

            Dato che siamo arrivati fino a qui senza suggerimenti, faremo bene a corazzarci e a continuare così, ora che ce l’abbiano fatta.

            Questa posizione verrà naturalmente attaccata come “impopolare”, “egocentrica” e “antidemocratica”.
            Può anche darsi che lo sia.

            Ma è anche una questione di sopravvivenza, e non mi pare proprio che misure popolari, abnegazioni e democrazia abbiano fatto qualcosa per l’Uomo se non spingerlo ancora di più nel fango.

            Resta naturalmente, la coordinazione o l’organizzazione da parte del gruppo di ciò che è stato fatto, e questo sarà di valore solo nei limiti in cui non tenderà ad alterare i principi di base e le applicazioni che si sono dimostrate di successo.

            [….]

            Non staremo qui a speculare sul perché è andata in questo modo o sul come ho fatto io ad innalzarmi al di sopra del bank.

            Ci basiamo solo sui fatti e quanto sopra è un dato di fatto: il gruppo abbandonato ai propri meccanismi non avrebbe sviluppato Scientology bensì, con quelle insensate drammatizzazioni del bank chiamate “nuove idee”, l’avrebbe distrutta.

            A sostegno di questo sta il fatto che l’Uomo non ha mai prima d’ora sviluppato una tecnologia funzionale per la mente…

            Perciò renditi conto che siamo usciti dal fango grazie a qualche buona stella e al buon senso e rifiutati di ricascarci dentro un’altra volta.
            Fa sì che Sette, Otto, Nove e Dieci, di cui sopra,vengano seguiti inesorabilmente e niente mai ci fermerà.

            Sii meno rigoroso, diventa accomodante al riguardo, e periremo.

      • Silvia

        Volendo fare un’osservazione in riferimento ai “grigi” o Sé – ombra, in effetti la storia ci fa presente come in realtà quelli che hanno lasciato che si affermassero i “neri” , Hitler o Stalin o Miscavige …. sono proprio i “grigi” … es Hitler non era certo un genio e neppure aveva abilità sovrannaturali ( perchè se le avesse avute avrebbe operato per il bene dell’umanità non contro ) …quindi chi ha portato avanti le sue idee sono i “grigi” o PTS……

  30. LIBERO

    Si Silvia, è vero. Bisogna distinguere il tono. Ma a parte questo… mi riferivo comunque a poche persone ma che causano un gran casino… Queste persone di solito guardano come colpire “terminali” con la scusa di maneggiare prodotti. Agiscono facilmente in una organizzazione con poco theta a disposizione, visto come sono ridotti gli staff.. Forse ho restimolato qualche wittold? Sai diventa pericoloso avere a che fare con questi personaggi… Sono pazzi. Comunque non è che me ne frega molto personalmente il dare attenzione a queste persone visto che mi basta poco per metterli fuori combattimento… Anzi li sciolgo con la mia sola presenza…

    • Silvia

      Caspita Libero, mi spiace per quello che hai subito e lo comprendo dato che per un pò ho fatto lo staff ed ho notato che non è facile scrollarsi di dosso determinati atteggiamenti e frasi che poi si usano inconsciamente .
      Infatti, per esperienza personale, per un pò ho usato anch’io quello che hai scritto tu :- Forse ho restimolato qualche wittold? – : in realtà nell’org era in voga usare questa domanda per …..

  31. Luciano

    Minchia una volta si usava l’acido per sciogliere le persone,ora basta la presenza.Non so se sono nero bianco o grigio pero fammi sapere quali strade percorri Libero,perchè me ne resto in casa.Oggi sono molto contento e la vita mi sorride ,non ho resistito chiedo venia. Con affetto Laky

  32. LIBERO

    Si scusa Luciano, scrivo veloce e con poca attenzione.

  33. LIBERO

    Comunque è grigio e piove… Luciano e Silvia conosciamo ormai come funziona all’interno delle Org . Inutile anche parlarne è meglio guardare avanti e salire il ponte.

  34. Luciano

    Concordo, volevo mettere li una battuta .Ciao Libero Ciao Silvia.

  35. Luciano

    Mitici, Un momento di relax

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...