Aline attesta SOLO NOT’s !

Siete Scientologist indipendenti ? Pensate con la Vostra Testa !

eqiolibrio

 

Una Scientology libera al di fuori dei monopoli ESISTE, FUNZIONA, LAVORA !

Marco Scientology in rosso, poiché’ questo e’ un Blog dove si Parla di Scientology.

Incidentalmente si possono incontrare 20.000 anni di altre discipline, anche perche’

Scientology e’ un corpo di conoscenza ed in fine arrivare a Sapere come sapere

puo’ far incrociare parecchie di esse.

Ma mi raccomando ragazzi, stiamo sul pezzo e festeggiamo Aline per il Suo Attest che mi ha inviato

Ignazio.

 

Brava Aline, pass !

Francesco

 

ServalliClear2

 

 

Ho appena attestato Solo Nots dopo due anni di solo auditing

Questo livello é sorprendente e immenso in tutti i sensi del termine.

Per me non é solo un livello di auditing ma anche di comprensione. Ho veramento capito une tonnellata di cose su questo livello ; sulla vita, le persone, me stessa, su cio’ che vuol dire essere causa, su cio’ che é la verità, l’infinito, le dinamiche, la responsabilità e tantissime altre cose. E di colpo sono diventata libera, veramente libera.

 

Un grande spazio attorno a me, é proprio questo. Pulito e senza niente.

Sono, semplicemente.

E strano ma é veramente cosi’.

Sono e…basta. A partire da qui, molte cose sono permesse : posso giocare. Giocare con la scala del tono, prendere i toni che desidero dall’alto verso il basso e in modo totalmente autodeterminato. Giocare, semplicemente. Sono IO, non il moi corpo, non une identità, non una funzione, non un passato, non un futuro, solo IO. Di colpo sono libera di essere, fare ed avere cio’ che decido.

Il mio ARC per le dinamiche e’ enormememente aumentato perché posso esserle, farle, averle ; o allora non esserle, non averle, non fare nulla.

Sono io che decido.

Il mio ARC per gli altri, vicini o lontani da me, é veramente infinito ; li amo tutti, anche se sono perversi, cattivi, rompi scatole, stupidi, posso amarli. Certo che voglio più bene ai miei amici, non essageriamo.

 

Sono causa sulla vita poiché sono effetto di nulla salvo se decisione da parte mia. Al di fuori della vita del corpo, sono, esisto.

 

Non penso che qualsiasi cosa o qualsiasi persona possa restimolarmi adesso ; bisognerebbe che sia veramente d’accordo perché avvenga. Ho capito la trappola, la grande e fondamentale trappola ed é chiaro, mai più mi faro’ prendere, mai più.

 

Ho sperimentato delle cose veramente fun e veramente strane in più : Ho capito e sperimentato cio’ che é la telepatia con delle persone che non avevo mai visto e incontrato prima. Ancora prima che aprissero bocca sapevo cosa avrebbero detto e si é avverato.

 

Ho visto il moi corpo subire un avvelenamento, l’ho guardato, l’ho riparato, senza drammatizzare, senza compassione ma con molto ARC. Non ero avvelenata, lo era e ho percepito cio’ che bisognava fare ed ha funzionato.

Non un solo istante ho avuto paura. Ho potuto prendere dei livelli di tono che ero incapace d’avere prima, perché era necessario e richiesto. Un mucchio di piccole cose simpatiche arrivano cosi’, solo perché la vita é un gioco e allora mi attiro dei flussi simpatici.

 

Le mie dinamiche stanno di meglio in meglio senza forza, senza sforzo.

Non ho più paura, sono libera, sono.

 

Ho tante persone da ringraziare, persone senza le quali niente serebbe mai successo : cerco di non dimenticare nessuno : Ignazio certo senza il quale niente sarebbe avvenuto, Jacques che mi ha cosi’ gentilmente e perfettamente fatto questo EP check, e poi tuti i miei cari e preziosi amici

cosi’ indispensabili (si riconosceranno) ed il mio Gentilissimo marito con una M maiuscola.

Per RON una grandissima gratitudine per aver messo questa sagezza millenaria alla nostra portata, per aver messo le pietre su questa strada e averci dato gli stivali per andarci…per andare nel cielo.

 

Adesso più che mai ho voglia che un grande numero di persone mettano questi stivali per ritrovare insieme la nostra vera natura ; ARC/KRC puro

 

Ancora grazie a tutti, vi amo

Aline

50 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI, Tecnologia Standard

50 risposte a “Aline attesta SOLO NOT’s !

  1. Fantastic… well done… enjoy your new found awareness and realities!.
    Elizabeth Hamre.

  2. Luc

    Bellissimo successo Aline, fantastico, meraviglioso. Spero che continuerai l’avventura verso l'”alto”.
    Con ARC
    Luca

  3. NOTsaware

    Bellissimo!

  4. silvia

    Stupefacente, ..
    .non ci sono parole per descrivere ciò che percepisco , si va oltre ……:-)
    Silvia

  5. Marco

    Complimenti Aline, veramente un bellissimo successo e bellissime situazioni ed abilità nuove.

    Grazie per aver ricordato ancora una volta dov’è/chi è il faro nella nebbia:

    “Per RON una grandissima gratitudine per aver messo questa sagezza millenaria alla nostra portata, per aver messo le pietre su questa strada e averci dato gli stivali per andarci…per andare nel cielo.”

  6. Aline, non ci sono altre parole che congratulazioni, il tuo successo ci ha illuminato.
    Sono queste le notizie che ci piace leggere sul blog!
    Marisa e Guido

  7. Luigi Cosivi

    Bravissima e anche chi ti ha aiutato magnifico.

  8. Diogene

    Le Buone Notizie allargano i cuori e gli orizzonti. Grazie Aline per il tuo esempio.

  9. LIBERO

    Benissimo, brava!!!

  10. Tony Pacati

    complimenti Aline,
    come dice Diogene: grazie per l’esempio.
    Un’altro stimolo per seguirti presto

  11. Marco

    Tanto per smuovere un pò di movimento…

    Cerco di restare On Topic con questo pezzo di conferenza…

    Ma anche chiedo a chi ha finito Ot7: i livelli Pre Ot (dall’1 al 7) audiscono la propria personale traccia o audiscono qualcos’altro?
    Ovvero, i guadagni che si hanno sono dati da una rimozione di episodi dalla propria traccia, o da qualche altro tipo di sistemazioni?

    Mamma mia che domande?

    LINEE THETA Una conferenza tenuta il 10 marzo 1952

    “La scoperta che i ricordi erano tutti quanti archiviati in base al tempo fu di per sé una scoperta considerevole, perché cominciò a guidarci alla scoperta dell’origine degli individui e dell’individualità.

    Un’esplorazione in tal senso seguirebbe senza dubbio, in leggera misura, le stesse orme di qualunque altra ricerca mai condotta in merito. Seguirebbe le orme della biologia, seguirebbe le orme della religione, del misticismo.

    Potrebbe seguire in qualche misura le orme di chiunque abbia mai espresso dei pensieri in questo ambito… con la differenza che noi siamo in possesso di uno strumento, siamo in possesso di un preciso strumento d’indagine.

    Siamo in possesso di una tecnica… di una tecnica d’applicazione che ha saputo separare l’inganno dalla realtà e che ha saputo recuperare ognuno degli episodi che si sono verificati nell’intero arco di vita di un individuo.

    L’uso di questo strumento iniziò molto tempo fa… più o meno quattordici anni fa, a dire il vero: ma l’uso intensivo iniziò solo circa cinque anni fa e a quel punto se ne fece veramente pieno uso.
    Più si usava la tecnica per scoprire quel che un individuo si rammentava (ricordi), più s’imparava.
    Capite, stavamo imparando per la prima volta basandoci su strumenti di precisione. E questa è una cosa un po’ diversa da altre linee di ricerca simili.

    Prendete il misticismo. Il misticismo era un ambito di ricerca estremamente valido, estremamente valido.
    Conteneva, tuttavia, molte speculazioni e sosteneva esso stesso di contenere molte speculazioni; quando veniva impiegato spesso riduceva il mistico in condizioni pietose.
    Quindi non era uno strumento particolarmente sicuro, ma era uno strumento.

    In una certa misura anche l’ambito della religione era uno strumento.
    Non saprei proprio in che punto definire o tracciare una linea di demarcazione tra misticismo e religione, salvo forse dicendo che la religione è misticismo codificato… codificato e divulgato meccanicamente.”

    “Che cosa sta studiando tutta questa gente?
    A che cosa sta cercando di approdare?
    Che cosa sta cercando di ottenere?

    Sta cercando di scoprire l’origine dell’uomo e di scoprire quanto ampi sono tutti i poteri latenti della sua personalità e di recuperarne l’uso.
    Questo, in realtà è l’intero scopo di tale ricerca.

    Non per forza bisogna scoprire gli dèi e stringergli la mano: recuperiamo l’uomo e scopriamo se è mai stato un dio e se mai lo è stato, perché ha smesso di esserlo.

    È un tentativo di scoprire in che cosa consiste un individuo: esiste qualcosa tipo un individuo relativamente puro?
    Se esiste o se mai è esistito, come ha fatto a degradarsi?
    Oppure, se in origine c’è un individuo degradato, come lo si purifica e lo si eleva?

    Si tratta di studi molto seri cui l’uomo si è dedicato da sempre, poco importa quanti millenni conti quel “sempre”.
    Gli abitanti delle foreste australiane, per quanto primitivi siano, di fatto studiano questi argomenti.

    Come pure li studia il dirigente capo di una qualche ditta: non è una questione di quanto grande o materialistica sia la cosa.
    Un dirigente capo studia questi argomenti, senz’altro lo fa.
    Vuole sapere come si fa a procacciare del buon personale e a migliorarlo.
    Ingaggia persone che sottopongano il personale a dei test, ingaggia esperti per il morale, ingaggia Tizio e ingaggia Caio.
    Lavora incessantemente a questa cosa: come rendere migliori le persone, come far sì che cooperino meglio tra loro e così via.

    In altre parole si tratta di uno studio materiale o di uno studio spirituale, comunque lo si voglia guardare.

    Ecco che cosa si studia in Scientology.

    Sto cercando di farvi capire questa cosa, poiché non è da molto che abbiamo uno strumento col quale recuperare alcuni dei dati veri.

    In primo luogo non era troppo ben noto il fatto che l’uomo potesse richiamare questi ricordi, questi facsimili, completi e integrali, e che fossero tutti archiviati.
    Le tecniche per richiamarli ed esaminarli minuziosamente non erano note.
    Di conseguenza, nella conoscenza dell’uomo sono mancati il senso, la misura e il fattore dell’esperienza.

    Perciò, quello che dirò sull’argomento d’ora in avanti è basato su indagini che utilizzano un nuovo strumento.

    Le leggi dell’inganno e le leggi della realtà sono state esaminate in modo esauriente.
    Potete distinguere la differenza che intercorre tra inganno e realtà.
    Potete sempre vedere la differenza che intercorre tra le due cose.

    Le leggi dell’inganno seguono certe leggi ben precise e le leggi della realtà seguono certe altre leggi ben precise.
    Separando da questo insieme di dati e con attenzione – con più attenzione di quanto non sia mai stato fatto in passato – tutta la percezione allucinatoria e tutto l’inganno che possono essere separati da esso, ci ritroveremo ad esaminare solo ciò che rimane come realtà.

    Ed ecco che scopriamo qualcosa di questo tipo: scopriamo che esiste un complesso principale di pensiero…

    Ecco qui ciò che chiamiamo il complesso theta principale.

    Scopriamo che dal complesso theta principale (che, tra l’altro, non ha né spazio né tempo)… scopriamo che da esso si distacca qualcosa che fa il proprio ingresso in leggera misura, nella traccia del tempo: si tratta di un frammento dell’intero universo.

    In altre parole è più o meno la stessa cosa, ma su scala più piccola.
    È molto difficile servirsi di parole come più piccolo o più grande perché… vedete, qualcosa che non ha né spazio né tempo non è né piccola né grande.

    Non ha nemmeno delle parti, non nel senso a noi noto dell’universo MEST, ma questo non significa che nel proprio universo non possa avere delle parti.

    Prendiamo quindi questo frammento, qui, che all’improvviso emerge… e si separa.
    È qualcosa che per natura sa, è causativo, si trova in un elevato stato d’essere, è una pura entità theta.

    Ve ne sono molti che si staccano, molti che si staccano. Moltissimi.
    Ognuno di essi, nel momento della separazione, è alla prima fase del processo che lo porterà alla propria individualità.
    Ognuno fa il proprio ingresso sulla traccia del tempo e in quel momento diventa un individuo nella misura in cui è separato da altri individui.

    Possiede la facoltà e la capacità di animare e motivare materia ed energia nello spazio e nel tempo.
    Così si separa e fa il suo ingresso nella traccia del tempo, qui, e diventa MEST in leggera misura, tanto quanto è penetrato nel MEST.

    Tuttavia non cessa mai di essere quello che è.

    Il fatto che faccia il suo ingresso nel MEST’ significa semplicemente che il MEST produce delle registrazioni su di lui, non che il MEST diventi parte di lui.

    Più registrazioni riceve, più è lo sforzo che compie per allineare e sistemare il caos che è l’universo materiale, più le registrazioni appaiono turbolente.
    Fino al punto che egli stesso non possiede più una conoscenza completa: sperimenta sempre, sempre, sempre più e di conseguenza conosce sempre, sempre, sempre meno.

    Non siamo in grado di dire con certezza dove egli vada dopo aver lasciato questo universo MEST, alla fine di tutte le sue esistenze in questo universo MEST.
    Non siamo in grado di dirlo in questo momento, ma siamo in grado di fare delle congetture.

    O raggiunge un nuovo deposito di theta, là sopra, che in qualche modo è cambiato, oppure semplicemente torna ad unirsi a quello originale.

    No, non siamo finora arrivati al momento in cui egli giunge al capolinea di questo percorso.

    Vediamo quindi di parlarne da un punto di vista pratico.

    Eccoci nel tempo dove troviamo che questo frammento di theta ha fatto il suo ingresso nell’universo materiale.
    Per quanto tempo vi rimane? Beh, vi rimane per un tempo molto, molto lungo.

    Diventa sempre più un individuo: acquista individualità.
    Mentre scende lungo la Scala del tono, diventa sempre più un individuo.

    Avete mai letto qualcosa di Charles Dickens?
    Noterete che in effetti nei suoi libri egli non caratterizza mai nessuno: si serve di un comportamento stravagante, di un’aberrazione, ed è l’aberrazione, in un certo senso, a muoversi nella vicenda come un buffo personaggio.

    Esiste la genesi dell’individualità prodotta dall’aberrazione.

    Poi, quanto più una persona diventa aberrata, tanto più si separa dagli altri, perché ha sempre meno da spartire con la propria intenzione originale e diventa sempre più un individuo.

    Fino al punto in cui oltrepassa una linea in basso, dopo di che riprende a somigliare a tutte le altre entità.

    Stiamo parlando di una persona al disotto del 2 sulla Scala del tono.
    Al disotto di 2, le persone non sono in realtà nemmeno stravaganti.
    Si assomigliano in modo spaventoso.

    Questo significa che si è spinto troppo a fondo nell’universo MEST e che, se si guardano le sue registrazioni, a quel punto è soprattutto universo MEST.

    Trovate la stravaganza, trovate la vera individualità nella fascia dei toni che si trovano tra 2 e 32 .
    C’è una straordinaria differenziazione fra gli individui nella zona attorno a 8 o 10.

    Effettivamente e li che trovate la massima individualità, mentre se si va verso il basso questa declina rapidamente.

    • Marco…. question here: how would be passible to confront have a session on someone else beliefs? we can only confront our own beliefs.
      When I have read a bulletin from LRH, I could understand that bulletin on my own level of reality. I could not have understood it true meaning how he has written that.. Same goes in session.

      • Marco

        Grazie Elisabeth, da come dici tu we can only confront our own beliefs. sui livelli 3/4/5/7 si audisce la propria traccia… !?

        • Luc

          Scusa Marco, ma sai che è la politica del blog non dare dati “confidenziali”… Io non infrango questa regola, cmq dovresti saperlo… Tra l’altro… Non fai prima ad andare a farlo? Al posto che chiedere su questo Blog?

          ARC
          Luca

          • Marco

            Luca, le tue ultime due domande retoriche me le lascio scorrere via senza eccitazioni (anche se sono parecchio impertinenti… ma tengo in considerazione la tua giuovane età…)
            Ma te le potevi risparmiare, dovresti aver invece capito (anche perchè mi conosci) che la mia era una provocazione… un pò di movimento di TA per il blog (ed infatti…).
            Comunque se rileggi bene, non mi pare di aver chiesto dati confidenziali… : mi sono perso qualcosa?

            Invece al riguardo ti dico… : io penso che ad un certo punto della discussione sul Ponte… la mia domanda sia abbastanza legittima (altrimenti Francesco non l’avrebbe pubblicata)… se la fanno in molti scientologist avanzati, e un pò, poca, chiarezza, o dissipamento di nebbia, è sempre salutare: conoscere, quel che si può, è meglio che avere misteri mal gestiti ereditati dalla Cof$… questi misteri (usati per intrappolare) poi portano a sbattere malamente.

            Comunque, abbiamo già letto parecchio di LRH e un pò di intuizione in scientologist svegli c’è già….

            Io non ho nessuna intenzione di voler aver rivelati dati confidenziali… (che, per inciso, per me non sono un mistero… ne avrei di cose da dire sulla confidenzialità, quanto mi ha danneggiato, che non dico), ma creare un pò di stimolo in chi è fermo e senza interesse al proseguire (ne conosco un pò)…
            Ricordare che “Un Clear è in pericolo, perchè ci sono fattori tecnici per cui deve andare velocemente su Ot3…” (LRH) non mi sembra una cattiva idea da promuovere e stimolare.
            Chi ha fatto i livelli, spesso si dimentica di chi non li ha fatti…

            Comunque Luca, un’ottima e precisa risposta l’aveva già data Tony…
            Tu invece puoi senz’altro trattenerti dal dire qualunche cosa che non ti senti di dire…

            Buon Natale a te e famiglia.

  12. Tony Pacati

    caro Marco,
    nei livelli pre OT le tracce si…. intrecciano! 🙂

    Ti auguro di andare presto a vedere con i tuoi occhi.

    un grazie per le tue sempre adeguate citazioni, le leggo molto volentieri.

    auguri a te e a tutti gli amici che seguono la reception

    Tony

    • Luc

      Spiegazione fantastica dei livelli Pre OT ehehe 🙂

      Ne approfitto x augurare a tutti Buon Natale e felici feste a tutti gli amici della Reception.
      Con
      ARC
      luca

      • Marco

        Grazie Tony per l’apprezzamento, mi piace quotare delle letture che fanno riflettere e/o che danno qualche dato in più…

        Grazie anche per la risposta “…nei livelli pre OT le tracce si…. intrecciano!”, un’ottima sintetica risposta.

  13. Complimenti Aline per il successo.

  14. Diogene

    With a little help from YOU, my friends… Peace & Love to Everybody!
    Anche se non sempre le canzoni suonano come noi vorremmo, non dimentichiamoci che tutti facciamo parte del coro… AUGURI.

    Buon ritorno a Casa, vecchio Joe.

  15. Luc

    Marco, la mia non è impertinenza, ma un consiglio… le speculazioni non portano da nessuna parte.
    Per come la vedo io, quelle domande non causano movimento di TA perchè è esaurito (non vedo molte risposte), se ne è già ampiamente discusso e la Verità si è gia palesata (almeno per me ed infatti non ho bisogno di sapere altro da quel lato).
    Io (e anche molti altri) non mi dimentico di chi non ha fatto i livelli, ma la verità è che ci sono troppe persone ferme al palo che si creano problemi inesistenti e non vanno avanti… Vedi definizione di QeA. Potrei sembrare ingiusto, ma è semplice obnosi… Ovviamente ci sono persone che hanno problemi “veri” di tempo (x lavoro ecc…) e hanno ragione, ma altri invece se li creano ad Hoc come giustificazioni per non andare avanti.

    è vero non hai chiesto di dati confidenziale, però la tua domanda porta lì e ho solo ricordato che qui sul blog non se ne parla… Tutto lì 🙂
    Semplice.

    Ti salutano tutti qui buon natale,
    ARC
    Luca

  16. Marco

    Dianetics 55 – Accenno sulle abilità –

    “L’unica ragione per cui alla vita accadono delle cose negative, è che il tentativo di comprenderle imprime in queste esistenza.

    Quando un individuo affronta un segreto, il solo fatto che lo stia affrontando e stia iniettando dell’esistenza in esso è sufficiente ad attivare il segreto e a dargli del potere.

    L’unico modo in cui una brutta situazione esistente può continuare ad aver vita è quello di prendere vita dalle sorgenti di comunicazione vicine.
    Di conseguenza le cose negative hanno vita solo nella misura in cui viene diretta un tentativo di comprensione verso di esse.

    La vita quando si trova ad affrontare l’incomprensibile si sente ostacolata e frustrata, sente che c’è un segreto e il segreto è una minaccia all’esistenza.
    Il segreto è contrario alla vita.
    Ma la vita cercando di conoscere quelle cose che potrebbero ostacolarla si imbatte in segreti, che naturalmente dovrà scoprire.

    Ma non c’è alcuna ragione perché qualcuno debba soffrire solo per dover osservare qualche segreto.
    Tutto sta al fatto se un individuo possiede, oppure no, il potere di mantenere un proprio determinismo.”

    LRH

    The Pilot

    “Una delle cose seccanti riguardanti l’attuale organizzazione delle org di Scientology è che Ron non ha portato molta tech di auditing dentro la 3° dinamica.

    Le moderne policy per l’org, consistono di tecniche pratiche per svolgere bene gli affari, cose che Ron ha appreso in Marina, e di materiale ripreso dalle organizzazioni della traccia intera, più accenni di scale e vari tentativi di migliorare la comunicazione.

    Tutto ciò è un bene, ma dov’è la vera tech e le alte intuizioni di potenza?

    Vediamo se si può riuscire ad applicare un po’ di cose che abbiamo appreso dalla prima dinamica alla terza.

    Nell’area dei problemi, sappiamo che il pc di solito è nascosto sotto al peso di vecchie soluzioni a cui ancora si aggrappa e che generano tonnellate di nuovi problemi (i quali devono a loro volta venire risolti ecc..).

    La cosa la si maneggia disfacendo le soluzioni e sciogliendo le forze che si oppongono all’interno del problema, piuttosto che trovare nuove soluzioni da mettere in cima a tutto quel disordine.

    Una volta Ron descrisse le policy come una serie di soluzioni funzionali per risolvere i problemi organizzativi. Quindi dovremmo lavorare per sviscerare questi problemi e disfare le soluzioni, piuttosto che costruirne altre.
    Questo vuol dire “meno policy operative ci sono meglio è”.

    L’ho messa in termini di policy operative perché abbiamo anche molte idee e conoscenza utile presentata in forma di policy, e di quella ne vogliamo di più, non di meno.

    L’obiettivo dovrebbe essere; meno regole e più comprensione.

    Ora, esistono situazioni che devono venire maneggiate, e dobbiamo usare le policy per calmare le confusioni e verificare i problemi. Questa è la nostra prima azione. Ma non possiamo mollarla proprio in quel momento, perché incoraggerebbe la genesi di altri problemi.

    Ci aggiungiamo invece un’altro gradino, che sarebbe tornare indietro per vedere se possiamo trovare un metodo per disfare la sorgente dei problemi e scartare la policy. O perlomeno cambiare verso una soluzione più fondamentale invece di maneggiare le manifestazioni di superficie.

    E poi, passiamo a un gradino più avanti, e revisioniamo le policy che manteniamo per ridurle al minimo indispensabile.
    E nello stesso momento, scopriamo più che possiamo e pubblichiamo i dati chiave, così da poter operare dall’alto di una grande comprensione.

    Nell’area della comunicazione, sappiamo che la comunicazione è il solvente universale e che quando un pc inizia a trattenere e a bloccare la comunicazione, accumula massa che gli ritorna addosso e lo calcia nei denti.
    Non vuol dire che il pc debba spifferare tutti i suoi withhold a chiunque passi, ma non può nemmeno nascondere ogni cosa attivamente altrimenti affonderà sotto il loro peso.

    Questo indica che cose tipo la confidenzialità e il nascondere cose per motivi di PR è pericoloso per la salute di una organizzazione.

    Se provate a pensare alla personalità media di un PR, diventa ovvio che la loro comunicazione, benché quantitativamente sia ok, è generalmente povera di contenuto e in qualche modo indesiderabile.
    Questo è di fatto un livello di comunicazione molto povero e questi tipi di venditori vengono solitamente visti con disgusto.

    La verità di questo problema è che la comunicazione non è reale e l’affinità è come falsa, e le persone lo notano.
    È out-ARC (Affinità, Realtà, Comunicazione).
    Una persona può comunicare molto e può promuovere cose con vera ARC, invece di questa falsa PR. “

    • Luc

      Qual è il punto? Nel campo indi non esiste alcun mistero, se uno vuole sapere va su internet e trova tutto ciò che vuole riguardo ai livelli OT… Il punto di vista è prettamente tecnico… Leggerli prima è inutile visto che non sei al livello giusto per maneggiarli, è davvero tutto lì. Se chiedi a qualche terminale tecnico, ti direbbe che ti incasini e basta… renderebbe il tuo auditing + complesso. è un consiglio a cui uno si può attenere o no, non c’è alcuna imposizione… Se uno vuole è tutto lì, nel campo Indi non c’è alcuna mistificazione 8per lo meno da parte mia).

      ARC
      Luca

      • Marco

        Va bene Luca, ho capito e conosco questo dato che dici “Il punto di vista è prettamente tecnico”. Corretto.

        Ma… secondo me: 1° questo non vale veramente per chiunque, cioè bisognerebbe distinguere chi può e chi non può; 2° cerchiamo di smittizzare questo misterioso episodio… secondo me questa “mistero” è usato per… il mistero fa più danni del fatto stesso.

        Come si fa a smittizarlo… beh, ci sono parecchie conferenze di LRH che parlano…, non dell’episodio, ma dei fattori che influenzano in modo non conosciuto un thetan in un corpo… e secondo me sapere cosa sono quelle influenze, aiuta ancor prima di andarle a maneggiare con l’opportuna tech..

        Per l’uomo della strada, sapere che un Homo Sapience, lui stesso, è in realtà un Thetan immortale e che ha un corpo ed una mente, non è una conoscenza che di per sè aiuta e migliora? Anche se non va in auditing immediatamente?!

        Sapere che gli engram ti influenzano e ti mandano irrazionale… non è di per sè una conoscenza che attenua l’effetto degli engram stessi?

        Ecco quello che intendo io è che: bisogna/bisognava trovare un modo di rendere pubblico e far studiare ciò che è il dato importante più importante che maneggi sui livelli Pre-Ot… il dato che in fondo in fondo è ciò che maneggi e che ti fa ottenere (titolo di Ot3): “recupero della propria autodeterminazione”.

        Secondo me (come dicevo prima in risposta a Paolo) a questo punto tenere segreto quel che è… fa più danno che bene. Almeno nei confronti di un scientologo avanzato.

        Dico un’ultima cosa e poi mi taccio per sempre (“si va beh”), e che ogn’uno faccia quel che vuole: a me sapere ciò, mi ha cambiato la vita!

        Anche se affronterò il livello fra qualche tempo (a breve)… a me nel frattempo il dato “mi ha migliorato di per sè” .
        Ho potuto, l’ho usato, per modificare molte mie considerazioni ed atteggiamenti, in meglio, nei miei confronti e nei confronti degli altri.

        Considero che sapere cosa influenza un thetan in un corpo (oltre agli engram, fac simili servizio, rotture di ARC, ecc. ecc.) è troppo importante per essere taciuto…

        Secondo me conoscere è sempre meglio che non conoscere.

        • Luc

          Mah… Ok, abbandoniamo il mondo utopico di cui parli e torniamo sulla terra… Pensi veramente che dire alle persone, sei un thetan immortale li cambi qualcosa? Ti ridono in faccia e basta, troppo inconsapevoli x saperlo e comprenderlo. La verità è che molte persone sono di medio-basso livello spirituale (vedi “razze di thetan”) e non hanno la REALTA sulla cosa… Senza realtà qualsiasi dato è inutile… Smitizziamo anche il fatto che quando sai degli engram o del caso OT questi ti “urtano” e ti “restimolano” meno… Bugia. Solo in minima parte… Quando una restimolazione ti colpisce, ti colpisce e ti ritrovi balordo, o triste o arrabbiato così di colpo… E anche se lo sai non ci fai molto, l’unico modo è AUDIRE… Fino al punto che ne sei CAUSA, ma dopo ore e ore di auditing… Prima la pensavo come te, ma ora dopo 6 mesi di auditing ho visto come stanno le cose… Ed ora inizio a vedere spiragli di essere veramente causa sul materiale, ma prima è sempre dura… Restimolazioni su restimolazioni, ci vuole confronto mentre si audisce… Ed ecco che ti diventerà chiaro che dirlo prima alla gente è inutile troppo out reality, sul classe 8 LRH è chiaro su questo… leggendolo lì ti fa capire la condizione umana, sotto zero.

          ARC
          luca

          • Luc..do forgive for me to butt into your communication, as I read your post I became aware of this…”after 6 months of auditing I have seen how things are “””
            Now, try to imagine live scientology for, 41 years and I lived for sessions and in session as a solo auditor every day since 76 what I have become aware of!!!. How incredibly different I see the narrow realities people are locked into their beliefs: are imprisoned by the very lies they have agreed to.
            Best to you. Elizabeth

          • Marco

            Caro Luca, ho capito il tuo punto di vista, e capisco anche perchè sostieni questo principio (Pensi veramente che dire alle persone, sei un thetan immortale li cambi qualcosa? Ti ridono in faccia e basta, troppo inconsapevoli x saperlo e comprenderlo.), ma non sono d’accordo: non tutti gli umani sono degli idioti. Bisogna distinguere: ci sono idioti e ci sono persone intelligenti che intuiscono e/o che facilmente capiscono.

            Come è possibile dire che il mio “è un modo utopistico”, solo perchè sostengo che studiare/sapere, risolve molte situazioni?

            Andare a scuola o in accademia per apprendere dati/materiali/ procedimenti/tecniche, ecc. ecc. che non conosci, o per avere semplicemente ulteriori informazioni (da usare a vantaggio della tua intelligenza: “capacità di mettere insieme dati per ricavarne degli altri”) non è utopia… è miglioramento personale, e dunque sociale.

            Sapere “che una restimolazione ti colpisce” (come dici), è molto diverso dal non sapere cosa sta succedendo…
            Avere delle informazioni (anche non conosciute, da verificare, ecc. ecc.), è sempre l’inizio di un ciclo d’azione (Avviare-Cambiare-Fermare), ovvero di un cambiamento in meglio.

            Un esempio lampante? Per depitiessare qualcuno, lo si manda in accademia a capire come mai… come mai prova tutte quelle misemozioni (o peggio) e/o come mai si ritrova sempre “sfigato”.
            Non è evidente che lui si depitiessa solo attraverso informazioni e dati?

            Ovvero la tech non funziona (o funziona male) se non c’è un minimo di conoscenza di come funziona la mente, un Thetan, un corpo…

            Anche tu hai studiato prima di cominciare ad audirti… corretto?
            Al punto che se non conosci… non audisci. Ecco quanto è importante sapere, conoscere.

            Poi in effetti, rimuovere definitivamente la carica dal caso, e dunque avere guadagni in realtà, presuppone di affrontare il caso in auditing… lapalissiano.
            Ma una persona intelligente o con un’esperienza (scinetologo avanzato) può capire… eccome se può capire. Non avremo Scn altrimenti.

            In poche parole ed in sostanza, ricorda che: “la competenza è al di sopra dei guadagni di caso”
            Oppure se preferisci, ricorda che: “un auditor non Clear è al di sopra di un Clear, perchè lui è venuto prima dei Clear, ovvero i Clear li crea”.

            Non c’è molto altro da dire… e non dirò più nulla al riguardo.

            Complimenti per il tuo auditing di solo.

            “CHE COS’È LA CONOSCENZA?” NUOVA OTTICA SULLA VITA

            “La conoscenza è certezza, la conoscenza non è un insieme di nozioni. Per ottenere una certezza occorre essere capaci di osservare.

            Qual è il livello di osservazione necessario perché esista una certezza o una conoscenza?

            Se un uomo è di fronte a un albero e se, tramite la vista, il tatto o un’altra percezione, sa di essere di fronte a un albero, se riesce a percepirne la forma e a essere sicuro di trovarsi di fronte a un albero, abbiamo il livello di certezza necessario.

            Se non volesse guardare l’albero o se, per quanto agli altri sia evidente che si tratta di un albero, fosse convinto che sia un filo d’erba, allora sarebbe al di sotto del livello di certezza richiesto.

            Una persona che volesse aiutarlo dovrebbe fargli dirigere le sue percezioni verso l’albero finché non percepisca senza difficoltà che è davvero un albero quello a cui sta di fronte.

            Questo è l’unico livello di certezza necessario per definire la conoscenza, poiché la conoscenza è osservazione ed è concessa a chi guarda.”

            “Ogni fallimento inspiegabile introduce un’incertezza, che da allora in poi rimuove quell’elemento dalla categoria delle certezze ottenute con facilità.

            A questo punto abbiamo dunque un parallelo tra la certezza e la sanità mentale.

            Quanto meno certa è una persona circa un determinato argomento, tanto meno sana di mente la si potrebbe considerare nei confronti di quell’argomento; quanto meno è certa su ciò che osserva nell’universo materiale, su ciò che vede nell’universo proprio o in quello altrui, tanto meno sana di mente la si potrebbe considerare.

            La via che conduce alla sanità mentale è chiaramente la via che conduce all’accrescimento della certezza.

            Qualunque sia il livello da cui si parte, è sufficiente ottenere un discreto grado di certezza sull’universo materiale per migliorare in modo considerevole la beingness di una persona.

            Dopodiché si ottiene un po’ di certezza sull’universo proprio e un po’ di certezza sull’universo altrui.

            Quindi la certezza è chiarezza di osservazione.”

            “Man mano che si progredisce, si scopre che ciò che prima si percepiva come certezza può essere migliorato in modo considerevole: la certezza sale attraverso una scala graduale.

            Non è un assoluto, ma è definita come: certezza che la percezione esiste; e certezza di percepire, e anche certezza di aver creato ciò che si percepisce.
            Percezione, certezza, conoscenza, osservazione, sanità mentale hanno quindi la stessa natura.”

            “La via che conduce all’incertezza è la via che conduce alla malattia psicosomatica, ai dubbi, alle ansie, alle paure, alle preoccupazioni, alla dissoluzione della consapevolezza.

            Le persone a bassi livelli di consapevolezza non osservano, sostituiscono all’osservazione i preconcetti, le supposizioni e perfino il dolore fisico, tramite il quale ottenere le proprie certezze.”

            “La certezza conferita tramite percosse e punizioni non è una certezza autodeterminata. Essa produce il comportamento basato sul meccanismo stimolo-risposta.

            La certezza ottenuta con le percosse, con l’uso della forza, alla fine produce la certezza più assoluta che si potesse desiderare: una totale inconsapevolezza.

            L’incoscienza stessa è una certezza ricercata da molti individui i cui tentativi di raggiungere un alto livello di certezza consapevole sono ripetutamente falliti.
            Queste persone desiderano una certezza di inconsapevolezza.”

            “Le persone dotate di un livello di consapevolezza più elevato sono sconcertate dal modo in cui la gente si comporta nei loro confronti, non si rendono conto che non vengono viste né tanto meno capite.”

            LRH

    • Marco….
      Pilot..”Everything is good, but where is the real tech and high power intuitions””

      Now that say a lot about the ‘Pilot’ where was his duplication and understanding level
      If he would REALLY UNDERSTOOD LRH’S Auditing Technology than he would understood that when Questions asked one gets on answer, and the of the most important fact he has missed that ONE ITEM is NO MORE IMPORTANT THAN THE NEXT.. They all equally important to confront.
      In Each Session the Cognition is a piece of puzzle and they Are all needed to complete that picture which is in this case the MEST Universe.
      LRH has given the TECh… but he could not give abilities to duplicate…to understand what he has given. But that ability can be gained by having lots and lots of sessions and in those sessions the confusions will slowly vanish.
      Well.. if the Pilot haven’t figured this out for him self ..which he haven’t and because of that he was looking for answers and haven’t found them.
      Those who are re-writhing LRH’s Technology that happens because they haven’t duplicated that Technology.
      They now believe they are smarter, know more than LRH has therefore they are the one who will find that MAGIC WAND with a wave they will erase the BANK…
      SURE…:) 🙂 🙂 that never ever will happen.
      There are no short cuts , one who wants to attain total freedom from MEST=energy -mass that person has to re-trace every footstep=experience believed that it is real and happened: but most of all, has to understand why these experiences have happened in the first place.
      Those who cant confront are the ones who are looking for that Magic Wand.. to make it all vanish with a few wave of the Wand!!!

      Jokers…

    • paolo facchinetti

      Pilot solleva un problema. Ne parlo da anni su questo blog. Da un punto di vista più generale, senza guardare cioè al fatto se quella particolare policy fosse giusta o sbagliata, le policy = regole vengono messe per mettere ordine in una confusione. Diventano dati stabili per loro natura rigidi. Mano a mano agiscono si “caricano” della confusione che stanno cercando di maneggiare e quindi da dati stabili diventano facsimili di servizio e non mettono più ordine nella confusione ma la soffocano e ne creano altra. E’ l’anatomia dei problemi, apparentemente senza soluzione se no tramite un costante “auditing” di terza dinamica e/o con una terza dinamica in grado di revisionare e sostituire o modificare le proprie policiy. Ne ho parlato a proposito di Keeping Scientology Working: il dato più prepotentemente stabile nella terza dinamica di Scientology che ha creato poi la più grande confusione.

      • Marco

        Beh Paolo, questa tua precisazione/punto di vista è il motivo per cui è interessante stare nel blog.
        Quello che indichi “le policy = regole vengono messe per mettere ordine in una confusione. Diventano dati stabili per loro natura rigidi. Mano a mano agiscono si “caricano” della confusione che stanno cercando di maneggiare e quindi da dati stabili diventano facsimili di servizio e non mettono più ordine nella confusione ma la soffocano e ne creano altra.” è veramente un dato che fa capire molto, molto, molto di quello che è successo/succede in Scn.

        E’ da anni che penso a questo: “com’è che Scn ormai è vecchia di 60 anni, o più, e non c’è nessun cambiamento a livello politico, organizzativo, nelle PR e fin anche quasi nessun tecnico/informatico!?
        Eppure molti cambiamenti sociali sono avvenuti…!? Ecc. ecc. ecc.”.

        Mi chiedevo cioè, come mai l’Organizzazione fosse così cementata, ovvero fossilizzata, su certi atteggiamenti (Policy) che erano/sono evidentemente obsoleti (non sto qui a farne un elenco, ma molti li conosciamo) e poco efficienti/produttivi.

        Grazie del dato… su cui senz’altro rifletterò (ed archivierò).

        • LIBERO

          Salve! Buon Natale a tutti. Le Policy nelle ORG non vengono applicate. Quello di cui parla Pilot è l’errore fondamentale… Non vengono applicate le Policy. Il compito di un Esecutive e’ solo quello di applicare e fare applicare le policy… Vi faccio una domanda:avete mai visto uno staff o un esecutive avere una policy in mano e applicarla nell’ org? Credo che sia l’unico dato mancante e nascosto del fallimento delle Org. Non lo fanno… punto! L’auditing di terza dinamica e’ proprio questo… avere la policy in mano e farla applicare. Non l’hanno fatto, non lo fanno e non lo faranno mai…

          • paolo facchinetti

            Si parlava altrove di diverse verità a diversi livelli. Credo che sia io, che Libero, Marco, David, Pilot abbiamo espresso punti di vista che contengono delle verità sui problemi di 3A dinamica che hanno distrutto le Org.

      • Come moti di voi ho cercato di comprendere perchè la funzionalità di una filosofia ‘ Dianetics ‘ ATTRAVERSO L’ ANIMA’ fino a Scientology ‘CONOSCERE RIGUARDO ALLA CONOSCENZA’ continua a vivere questo grande travaglio sia al suo interno che verso la società, a mio parere l’ errore fondamentale è stato con la scusa della sua protezione ed espansione volerla inserire sotto il profilo di Chiesa riconosciuta a livello istituzionale, e da li verso l’ esenzione fiscale con conseguenti Copyright
        , questo è avvenuto e la sua storia è anche conosciuta si parte con una filosofia e si arriva alla solita Corporazione religiosa, i fatti sono davanti a noi e a mio parere quanto è successo ha finito per portarla nelle tipiche religioni moderne e antiche della storia dove il percorso è sempre lo stesso, una filosofia diventa una religione, viene riconosciuta da un qualche centro di potere , si adegua al suo servizio e il suo scopo diventa il controllo delle masse o principalmente mest. Qualcuno mi dirà che ci sono le PL e HCOB di Ron che delineano la creazione di una struttura di terza dinamica per dare e per proteggere Scientology, questo è vero ma il tutto è rivolto verso se stessa, quindi una Corporazione che si chiama Chiesa di Scientology non può esserne l’ esclusivo detentore legale perchè in contrasto con la stessa filosofia, nello stesso contesto le sue dichiarazione agli apostata lascia il tempo che trova se non il cercare di imporre con simboli e malcompresini un bel ridge di terza dinamica.

        A chi legge un sincero
        Auguri di Buone Feste

  17. GB

    AUGURI DI BUONE FESTE!!!

  18. Marco

    BUON NATALE.

    “L’obiettivo umanitario è di creare un ambiente sicuro in cui sia possibile cancellare l’engram della quarta dinamica.

    Con engram intendiamo quell’ostacolo mentale che impedisce la pace e la tolleranza.

    Con quarta dinamica intendiamo l’impulso a sopravvivere come umanità, invece che solo come individui.”

    L. RON HUBBARD

  19. Luc

    Ciao Marco, grazie per il complimento 🙂 Ti dico un ultima cosa e poi basta, magari passiamo al post nuovo 🙂
    Prima di tutto ho detto molti e non tutti, lo so che c’è gente in gamba.
    Poi l’esempio del PTS che hai fatto è corretto, ma… Osserva una cosa: è consapevole ed ha la REALTA di essere in quella condizione… e l’indicazione risolve molta BPC e li fa un release, è alla sua portata la cosa.
    Se tu scrive Scientology su google, in 2 secondi trovi spataffiato tutto OT 3 ed i livelli OT, ne hanno fatto anche documentari (natter) che hanno visto milioni di persone… Lo sanno meglio di me e te… Risultato? Natter incredibile: “questi sono matti, allucinati, da neuropsichiatria, manicomio” ecc… Quindi? senza REALTA e giusto livello il dato non fa ne caldo ne freddo… è come se ti dico che ci sono i lombrichi su Arturo… Che te ne frega? Stesso discorso se prendo uno nuovo in SCN e gli parlo di implant dell area fra le vite, questo ti prende x matto nella stra grande maggioranza dei casi…
    Non confondiamo dati accessibili con dati avanzati di auditing… Semplice 🙂

    Elizabeth, thanks i appreciate your com. the journey is amazing… to say the truth is not my first time i do auditing… I did auditing in my previous life. 🙂

    ARC
    Luca

    • LUC…. 🙂 than you truly understand! 🙂

    • Luigi Cosivi

      Marco, Luc ha ragione, ci prendono per matti i molti. Considera che la verità è continuamente mal usata anche da dove veniamo, tipo, vuoi l’ultima: hanno scoperto che senza il Mark 8 tutto il tuo auditing non serve, non è stabile, oltre naturalmente che FINALMENTE hanno scoperto cosa non andava come da Golden Age 2. Eppure c’è gente che ci crede per il Principio di Autorità costituito da DM, nonostante ripetuti proclami dello stesso tipo. Vedrai alla fine diranno che LRH non aveva capito niente e qualcuno ci crederà anche. Chiusi a pensare con la loro testa dentro, chiusi a qualsiasi informazione esterna, immagina fuori, anche perché i Testimoni di Geova sembrano più aperti e meno settari al confronto. Bello invece quanto hai postato sul dubbio, sperando che chi usava gli ” o “, ne ricavi qualcosa.

      • Marco

        Luigi, quello che dici riguardo alla costante invalidazione della Tech, da parte della Cof$, è senz’altro un grosso problema… ma a ‘sto punto penso che sia un problema “solo” per chi continua a restare imbrigliato da DM e soci.
        Chiediamoci (ce lo siamo chiesti molte volte): ma ‘sta gente che sta bloccata nella Cof$ nonostante fuori ci sia un mondo di altre possibilità (Free zone), e nonostante ci siano facili mezzi di comunicazione per potersi informare… beh, cosa dimostarno di Essere-Fare-Avere?
        Ovvero: in che condizione di Esistenza sono?
        Io dico semplicemente: o sono dei Pts (ma da ‘mo); “o ci fanno”; “o ci sono” (stupidi, o pigri, o compiacenti, ecc. ecc.).

        Io posso capire l’essere inchiappettato per un pò (10 anni-20 anni), ma poi basta: “non ne hai fatto esperienza a sufficenza, di questa evidentissima incoerenza che è la Cof$” ?

        Dunque… io attualmente, riguardo alla situazione “persone scientologists bloccati nel cul de sac della Cof$”, ho solo e semplicemente questi sentimenti (emozioni): penso che i più sono leggermente tonti, mentre parecchi sono complici…
        Ma sopratutto sono dispiaciuto che il nome Scn venga identificato con la Cof$, perchè questo è un impedimento all’espansione (visto che la fuori di certo ci sono tante persone in gamba).

        “La capacità di stare di fronte è la capacità di avere spazio.

        Dovete avere spazio per potere avere un universo; e lo spazio è libertà.

        Pertanto: affinché uno sia libero, deve essere in grado di stare di fronte”

      • Italo Alberti

        Luigi “vuoi l’ultima: hanno scoperto che senza il Mark 8 tutto il tuo auditing non serve, non è stabile,”
        Io essendo auditor di classe 4, posso dire che il miglior meter che ho usato “e che mi parlava davvero” era il Mark VII, Usci poi il Quantum ma nonostante il PR positivo, non mi convinceva del tutto, non aveva quel meraviglioso ago che parlava all’auditor, come lascia intendere Ron.
        I livelli OT originali venivano auditi con il meter di quel tempo anni ’60. E’ evidente che Scientology è diventato più che altro una faccenda di PR…non riuscendo ad ottenere i risultati sperati (perché out tech) si mira sull’ottenere risultati sottoforma di soldi che entrano. Non so fino a quando possa durare una cosa del del genere.

        Di LRH si parla sempre meno, viene quasi tenuto lì come simbolo, che non come Sorgente…quando ero staff a Flag a volte notavo che le policy venivano applicate QUANDO FACEVA COMODO e quando non faceva comodo facevano ciò che volevano nel nome del “maggior bene”.

        • Luigi Cosivi

          Non è un caso che i S.C. si fermino alla terza Dinamica, si trovano fino all’ottava solo negli Ls. In questo modo staff, exec, e capoccioni, che non fanno di certo gli Ls, non soffrono di sensi di colpa. La Policy è quella del Principe, il fine giustifica i mezzi, anche se viola le Policy del PR che dice di non mentire, ma prima o poi , il numero di cause che stanno subendo è un buon indicatore, assieme ai fuoriusciti, torna loro nei denti. Diffamazione, malignità e falsità, nascondono sempre qualcosa di criminoso, se non fosse per rispetto per tanta brava gente che è ancora con loro impaniata, ma la pazienza si può anche perdere, i tribunali e i media in Italia potrebbero duplicare quelli in USA.

          • Si è vero solo negli Ls si ha una notevole espansione fino all’ ottava dinamica con conseguente aumento di ARC e KRC, ma ho visto che anche questo è relativo ,il non applicare i dati della sua filosofia ma ancora più importante è il mancare nell’ onore di essere. ( 8 dinamiche) è la trappola principale.

    • Marco

      E’ come dicevo io all’inizio della discussione: che i dati devono essere a disposizione… poi chi li capisce sarà lo scntologist avanzato, mica dell’ultimo entrato nella hall di un Org.

      Una delle conoscenze più importanti in Scn sono i dati dello student hat… in questa discussione, credo il dato “che si adatta al contesto”, da applicare, è: “Gradiente”.
      Ma la mancanza di gradiente non va certamente risolta con il “Mistero”.

      Comunque a proposito di Realtà…

      10 agosto 1963

      “La strada a OT è una strada in cui si torna gradualmente alla conoscenza, a un graduale distacco dall’amnesia, a liberarsi gradualmente dall’irrealtà.

      L’irrealtà è il risultato d’invalidazione tramite forza.
      Colpisci un essere abbastanza duramente, causagli rotture di ARC sufficienti e ogni cosa diventa irreale.

      Come la conoscenza ritorna, allora l’irrealtà svanisce e lascia l’Essere con un’aumentata conoscenza su chi lui è, dove è e perché.

      Semplicemente continua a far muovere bene il Tone Arm del meter su di un preclear e orientalo verso i corretti obiettivi sulla traccia e gradualmente le ombre della notte si alzeranno.
      E la conoscenza e la memoria torneranno.

      Non sono i materiali sulla traccia a essere incredibili, quello che è incredibile è solamente il fatto di aver dimenticato.”

      “Ma un tone Arm che si muove e un auditor che lo mantiene in movimento e che ascolta, farà superare queste cose alla persona.

      La strada a OT è piena di trabocchetti.
      Non da ultima, quell’orribile sensazione d’irrealtà.

      Quindi, quando leggete materiali sulla traccia intera e provate irrealtà, rendetevi semplicemente conto che un po’ di quell’irrealtà sta svanendo e che la conoscenza non è molto distante.

      Ciò che è, è. Ricordatevelo.”

      LRH

      Buon santo Stefano.

      • Luc

        Ok Marco, abbiamo punti di vista opposti e non voglio farti cambiare idea, se non la condividi. Però ci tengo a comunicare fino a completa soddisfazione di aver detto tutto.

        Non siamo piu nella chiesa, lo ripeto i dato SONO a disposizione, li trovi in un attimo… I terminali tecnici CONSIGLIANO di attuare il gradiente corretto, poi ognuno fa ciò che vuole… Ma ti faccio notare che ad un Clear, tra fare il solo e fare OT 1 e 2 ci vuole qualche mese e sei su OT 3…

        Faccio notare che se la R crolla sotto zero, di conseguenza vengono a mancare la A e la Com e di conseguenza la Comprensione ed ecco tutte le critiche e le sparate che si leggono su Internet… Le persone devono avere il giusto gradiente è inutile forzare… Ed il mistero non c’è + da anni ormai…

        Ok ora ho detto tutto, sono splendido splendente 🙂 .

        Ti saluto
        ARC
        Luca

  20. LIBERO

    Concordo pienamente con gli ultimi post… E questi post non sono critiche ma la constatazione della pura è semplice verità. Ma rendetevi conto di tutti quelli che sono fuori fuori-usciti negli ultimi anni… Per primi gli staff e il pubblico, quelli nelle strette vicinanze di DM e poi il resto dei fuori-usciti che se allargato… Ora se la matematica non è una opinione le org dovrebbero emanare una allerta agli Scientologyst cioè che gli stessi scientologyst sono degli SP. Loro compresi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...