13.03.1911 -13.03.2015 To LRH ….

Siete Scientologist indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

LRH

Certamente, l’attenzione di moda di questi giorni
sta proprio nell’atteso documentario
“Going Clear”
che per scelta dei produttori,
uscira’ oggi, proprio nel giorno del compleanno di LRH.
Sotto, riporto uno dei tanti articoli che si possono trovare 
in questi giorni in rete,
ma ribadisco il fatto
che Scientology, quella vera,
e’ senior allo stesso fondatore
e sono certo che anche LRH,
disconoscerebbe, come lo abbiamo anche noi fatto,
l’attuale modus operandi della Organizzazione che lui stesso ha creato,
per come e quanto sia stata stravolta ed alterata,
nel suo scopo, nei suoi intenti, nei suoi metodi.
Io d’altronde,
da giovane sognatore
di paradisi lontani,
ho abbracciato Scientology per qualcosa di diverso…
Un riassunto del motivo per la quale
sostengo che Scientology, nella sua filosofia e nella sua applicazione sana
possa migliorare me stesso, la mia famiglia, i miei amici e
l’uomo in generale, 
lo potete leggere in fondo,
dopo l’articolo.
Buon Cumplez Sir, ovunque tu sia….
Francesco

Scientology senza veli:  il documentario di Alex Gibney

A Hollywood non si parla d’altro, alcune star tremano, altre fremono, il pubblico scalpita, centinaia di avvocati sono sul piede di guerra.Oggi, venerdì 13 marzo, uscirà nelle sale Going Clear: Scientology, Hollywood and the Prison of Belief, il nuovo documentario del regista premio Oscar Alex Gibney basato sul libro omonimo scritto dal giornalista Premio Pulitzer Lawrence Wright. Un percorso che indaga le testimonianze di otto ex membri dell’organizzazione fondata da L. Ron Hubbard – il più illustre è il regista Paul Haggis, vincitore di due Oscar con Crash – alla ricerca del perché sia così facile entrare e così difficile uscire da Scientology, per arrivare poi a desumere che ricatto e vendetta sono i due muri portanti.

Il percorso che domani porta nelle sale il documentario – ovviamente disconosciuto dall’organizzazione che promette battaglia con una schiera di 160 legali pronti all’arringa – inizia nel 2009, quando Paul Haggis decide di lasciare l’organizzazione di Ron Hubbard e il giornalista Lawrence Wright lo racconta sul New Yorker evidenziando l’incredulità e la vergogna dell’ex adepto che, come tutti gli ex – per altro persone colte e illuminate – , non riesce a spiegare come avesse potuto farne parte per così tanto tempo. Da lì la decisione del giornalista di scavare di più e più in profondità, lavoro che nel 2012 si trasforma in un libro e ora, grazie al regista premio Oscar, nel documentario che trasferisce sul grande schermo i lati nascosti dei protagonisti.

Vedi Ron Hubbard, lo scrittore di fantascienza indagato nelle vesti dell’ambizioso sognatore che negli anni Cinquanta stravolge il suo ruolo in guerra, viene accusato di abusi sulla moglie Polly, fonda il credo che attinge dalla mitologia aliena, coltiva la cultura della celebrità e non esita a ricorrere ad azioni legali contro chi prova a mettergli i bastoni tra le ruote. Insomma, non certo un guru, piuttosto un abile  collezionista di donazioni ed esenzioni fiscali a capo dell’organizzazione che lui chiama chiesa ma molti considerano una vera e propria setta che fa scalpore fin dagli esordi attirando artisti come Leonard Cohen e alcuni membri dei Grateful Dead.

Il segreto del successo – sostengono gli ex – sta tutto nell’auditing, un processo mediante il quale un inquisitore chiede a un membro (o un membro potenziale) di affrontare dolori passati e rimpianti segreti: sul momento un atto liberatorio per il neofita che, però, rischia di trasformarsi in una spada di Damocle in mano all’organizzazione che conserva con grande cura tutte le conversazioni-confessioni fatte con gli adepti più o meno celebri. Secondo Jesse Prince, un ex funzionario di Scientology, il più esperto in materia sarebbe John Travolta che prima aderì, poi confessò le sue tendenze omosessuali, e quando negli anni Ottanta decise di lasciare la chiesa – minacciando di sposare il suo boyfriend – il suo primo timore fu quello di essere additato come gay. E cambiò idea.

Il libro di Wright parla anche di altri famosi adepti di Scientology, Tom Cruise soprattutto che – alla ricerca di una nuova moglie dopo la separazione da Penelope Cruz – avrebbe invitato a finte audizioni per una parte in un film della serie Mission: Impossible dive come Scarlett Johansson, Kate Bosworth, Jessica AlbaLindsay Lohan. Salvo poi lamentarsi – riferisce ancora il giornalista del New Yorker, Lawrence Wright – con la sorella e con l’amico e leader della setta David Miscavige che “nessuno riusciva a trovargli una ragazza” . Detto fatto: Miscavige avrebbe immediatamente ordinato a membri di Scientology di mettersi in caccia. E Tom Cruise trovò moglie.

Insomma, dopo La Scelta di Sophie del 1982 con Meryl Streep e The Master, il film di Paul Thomas Anderson ispirato anche se non ufficialmente alla storia di Scientology, Going Clear è l’ennesimo tentativo di Hollywood di sollevare il velo dall’organizzazione più discussa del Novecento. Per vedere l’effetto della deflagrazione non resta che aspettare lunedì mattina.

Copyright foto: Kika Press

———————————–

Il Credo della Chiesa di Scientology

Noi della Chiesa crediamo

Che tutti gli uomini di qualunque razza, colore o credo siano stati creati con gli stessi diritti;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di scegliere e professare le proprie pratiche religiose;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile alla propria vita;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile alla propria sanità mentale;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile alla propria difesa;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di concepire, scegliere, assistere o sostenere le proprie organizzazioni, le proprie chiese e i propri governi;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di pensare liberamente, di parlare liberamente, di scrivere liberamente le proprie opinioni e di controbattere, scrivere o esprimere il proprio punto di vista sulle opinioni altrui;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di creare la propria specie;

Che le anime degli uomini abbiano i diritti degli uomini;

Che lo studio della mente e la guarigione delle malattie di origine mentale non debbano essere separati dalla religione né essere permessi in campi non religiosi.

E che nessuna forza inferiore a Dio abbia il potere d’interrompere o negare questi diritti, apertamente o nascostamente.

E noi della Chiesa crediamo

Che l’Uomo sia fondamentalmente buono;

Che stia cercando di sopravvivere.

Che la sua sopravvivenza dipenda da se stesso e dai suoi simili e dal raggiungimento della sua fratellanza con l’universo.

E noi della Chiesa crediamo che le leggi di Dio proibiscano all’Uomo:

Di distruggere la sua specie;

Di distruggere la sanità mentale di un altro;

Di distruggere o rendere schiava l’anima di un altro;

Di distruggere o ridurre la sopravvivenza dei propri compagni o del proprio gruppo.

E noi della Chiesa crediamo

Che lo spirito possa essere salvato

e che solo lo spirito possa salvare o guarire il corpo.

LRH

72 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology indipendente

72 risposte a “13.03.1911 -13.03.2015 To LRH ….

  1. LIBERO

    Salve! Cosa dire.. non ho parole per esprimere la delusione. Purtroppo questa C&$ sotto una dirigenza SP non puo’ che avere questi prodotti. Rendiamoci conto definitivamente che DM e’ un pazzo. Questi alti dirigenti fuoriusciti Rider e compani sono l’evidenza provata di quanti esseri DB sono al potere… Corruzione, arroganza e cialtroni… Parlano che la tech non funziona… che siamo allucinati e che in realta’ e’ solo un effetto placebo allucinatorio. Sono degli SP. Non hanno guadagni e la loro opinione e’ la solo realtà che possono vedere.

  2. Luigi Cosivi

    Sovviene prepotente l’immagine di Gesù che scaccia i mercanti dal tempio, ma c’è di peggio, il tempio è oramai distrutto, troppe verità emergono sulle nefandezze commesse. Non si tratta soltanto di errori di PR, siamo in presenza di crimini contro LRH , gli staffs, i fedeli, i loro figli, le Policys e il credo stesso. Ci sono quasi riusciti a fermare completamente, tanto da far riguardo a pronunciare Scientology, non perché PTS, ma perché oramai viene identificata con qualcosa di veramente corrotto: Davvero un buon lavoro di distruzione. Stringe il cuore siano riusciti anche a toccare l’immagine di Ron. Evidentemente la copertura dagli implantatori dell’area tra le vite, dice Ron : “veniamo ridicolizzati: Questa è la nostra mimetizzazione “, forse valeva nel 1963, ma da allora un po di movimento Scientology l’ha provocato, tanto da farli decidere a infiltrarla e impossessarsene. Infatti il principale nemico di SC. l’IRS ha la presidenza della CSI, Policy Senior violata ” Nessun funzionario ex Statale o Servizi di Polizia o men che meno segreti a posto di responsabilità” . Sembra che l’esercito e i servizi USA stiano usando Scientology. Inoltre i fedeli sono in una trappola da criceti, girano in tondo, l’ultima trovata CCH e Purif a ruota libera oppure R3RA a Clears e OTs, proni e chini per paura di perdere un’eternità già deviata nei binari morti, con promesse di nuovi OT levels mai visti: Chi ne capiva qualcosa, i migliori collaboratori di LRH sono stati tutti dichiarati, non si addestrano Auditors se non lo stretto necessario nello staf, l’ultimo Classe 8 risale al 2005 : 1 si uno solo. E’ perché ho lo stomaco forte che non vomito.

    • Marco

      Nonostante il grande dispiacere mi viene da dire: “beh, perché meravigliarsi di questo sputtanamento in opera costante? Esso è voluto e cercato!”

      Ma insomma… non è logico che queste cose succedano? Siamo sul pianeta Terra, una prigione ben controllata… Ovviamente ogni tentativo di libertà viene rintuzzato (controbattuto colpo su colpo), dunque tutto questo non deve creare stupore.

      Mi sfuggono comunque un po’ di cose: 1° come mai la Chiesa “fa finta” di impedire che Scn venga diffamata (con centinaia di avvocati messi in campo), quando è stata lei stessa a distruggerla?
      2°Come mai ci stupiamo di come questo sputtanamento succeda!?

      La risposta alla 1° domanda è: “la Cof$ fa finta di difendere Scn, così può “far vedere”, ai vari fedeli tonti ancora sulle linee, “come lor signor dirigenti (il management, ovvero Miscavige)” si stanno dando da fare… già, “ma però” per difendere Scn gli servono molte, molte, molte donazioni.
      Cioè questa pantomima messa in opera (far finta di indignarsi e far finta di impedire che…) serve a DM per portare in rovina finanziaria gli stupidi che pagheranno fior di quattrini, perchè ancora credono di poter andare liberi (“cosi imparano anche solo ad aver osato pensarlo”).

      La risposta alla 2° domanda è: “preferiamo” stupirci perché ancora non confrontiamo che il vero nemico è molto, molto più forte di quel che vogliamo ammettere.

      Questo pianeta è una vera e propria prigione e “i carcerieri” sono molto, molto attenti… e da qualche decennio ormai hanno preso questo andamento: stroncare apertamente sul nascere ogni tentativo di fuga e libertà.

      IMPLANT FRA LE VITE
      Una conferenza data il 23 luglio 1963

      “Ho avuto alcune avventure recentemente che vi racconterò in questa conferenza.

      E se qualcuno di voi sviene o cose del genere, che lo faccia sullo schienale della sedia, non sul pavimento o altro.
      E se iniziate a strillare o cose del genere, beh… potete andare là fuori ed urlare.”

      “Di tutti i cattivi, meschini e malvagi implant che siano mai stati inventati, questo è il peggiore.
      E’ il più completo sistema di annientamento della memoria, ed il più grande ammasso di bugie con cui chiunque abbia mai avuto a che fare.”

      “…questo va avanti sin da quando siete su questo pianeta.
      Ne avvengono un sacco di questi implant… se siete stati su questo pianeta per 10.000 anni ne avete subiti… quanti? Fatevi un po’ i conti.”

      “Il punto è questo: gli Implant di Helatrobus, gli Implant del Gorilla, gli Implant dell’Orso, molto tempo fa i thetan combattono e tutte queste cose… vi sono capitate tutte queste.

      Avete passato tutti questi implant, ed eravate ancora OT.

      Dicevano di me che non sarei più stato lo stesso dopo il secondo Helatrobus, sapete? Ringhiavo occasionalmente alle persone di più di quanto facessi in precedenza.
      … prima di imbattermi in questo luogo sono stato nello stesso posto per 80 miliardi di anni, stesso posto, stesso nome. Questo vi da una certa idea sulla stabilità dell’identità.

      Mary Sue mi diede il giusto indizio su ciò. Disse: “Pensa a quanto duramente stanno lavorando per impedirci di essere OT!”.
      Hey, questo sì che è un pensiero. Non pensate che lo sia?”

      “Perché è così importante, da impedirlo con cosi grande sforzo, se qualcuno lascia o no questo pianeta?
      Beh francamente, la vostra risposta praticamente è tanto buona quanto la mia. Potrei fare alcune ipotesi, ma niente di più.

      Ma il resto di questo universo non viene gestito in questo modo.
      E’ una questione di dove siamo!
      Perché? Beh, io so questo: che su questo pianeta c’è un grande attività di discarica che va avanti.”

      “Pensate ai costi, pensate al costo di mantenere un’immensa stazione o diverse stazioni, la manutenzione, luce, energia, stipendi.
      Pensate a mantenerla su una base di duro lavoro, perché lo è.

      Guardate al volume… : quante persone muoiono ogni santo giorno su questo pianeta? Beh, questo vi da un’idea su quante persone vengano messe su quella linea ogni giorno. Sono un sacco di persone, per dio! E’ un bel volume.

      Che questo è… mi pare proprio un progetto molto costoso. E ricordate che va avanti da molto tempo… Senza alcun cambiamento.
      Che industria! Che entusiasmo!”

      “Ora, la quantità di coercizione necessaria a produrre un costante stato di degradazione può essere misurato.
      Guardate a quanto lavoro per mantenere la gente aberrata.

      Alcuni mesi fa vi stavo dicendo che se solo veniste lasciati in pace per un po’, vi riprendereste. Ricordate? Se solo veniste lasciati in pace per un po’, vi risvegliereste. L’universo stesso è terapeutico.

      Le situazioni devono essere mantenute in un cattivo stato, non esistono per natura in un cattivo stato.
      Ciò è assolutamente vero per quanto riguarda le persone.”

      CICLI DI COMUNICAZIONE NEL AUDITING
      Una Conferenza Tenuta il 6 Agosto 1963

      “Questo pianeta fa parte di una federazione molto vasta, che faceva parte di una federazione precedente che poi ha cessato di detenere il controllo a causa di perdite in guerra e altre cose del genere…

      Questa vasta federazione/confederazione noi spesso l’abbiamo chiamata e ci siamo riferiti ad essa in passato come la “Confederazione di Marcab”…

      Ora tutto questo può suonare come molto “opera spaziale” o cose di quel genere, e mi spiace che lo sia, ma io non sono uno che cavilla sulla verità.

      Questa cosa ogni tanto fa rizzare i capelli alla gente, e io non vedo nessuna ragione per cui dover mentire allo scopo di essere accettabile…
      Io non ritengo che uno scienziato dovrebbe raccontare un sacco di bugie scientifiche allo scopo di essere uno scienziato accettabile.”

      “Ora…, vi posso dire in modo accurato, esattamente che cosa hanno in testa questi tizi e da dove vengono: loro non sono pertinenti a questa galassia.
      Questa è la prima cosa che voi dovreste sapere: non è una cosa naturale per la vostra traccia.

      Troverete pratiche di implant mentale che sono avvenute qui negli ultimi 200.000 anni e che non nascono dalla vostra traccia precedente.

      Questa cosa è molto importante, molto importante, perchè Loro hanno un problema terribile: Loro hanno il problema di avere a che fare con persone che sono native di questa galassia e che non sono abituate a cose di quel loro genere…
      Infatti Loro hanno come problema fondamentale: “Come fai ad uccidere un Thetan?”.

      Beh, non riuscendo ad uccidere un Thetan, probabilmente il modo migliore per ottenere un risultato è quello di causare a qualcuno un’amnesia…

      Questa è una drammatizzazione di un’ intelligenza veramente da vigliacco…
      Ed è questo quello che sta succedendo qui sul pianeta Terra.”

    • LIBERO

      Concordo in tutto e’ esattamente quello che penso io..grazie per averlo scritto Cosivi.

  3. Diogene

    un semplice click… per uno spettacolo di 3 ore e mezza… per una vita di 90 anni… per 500 anni di storia… per un genio ribelle… e i segni di un sogno…


    Il messaggio sta nei primi 10 minuti del video… il resto è puro piacere…

  4. LIBERO

    Esatto Cosivi, e’ quello che intendevo … Sono anche in sintonia conMarco.

  5. Burlesque

    Purtroppo le prospettive di una ampia diffusione planetaria, visto e considerato il duro lavoro intrapreso per distruggere la reputazione, e non solo, di SCN, sono alquanto incerte. Ma sono estremamente persuaso che un meccanismo di disseminazione, neppure troppo frenetico, potrebbe in pochi decenni diffondere la nostra amata filosofia religiosa applicata in maniera tale da invertire la spirale. Mi spiego meglio: nel 1984 eravamo più o meno 4000 scientologi in Italia. Se ognuno si fosse preso la briga di disseminare uno scientologo all’anno ora saremmo 8.589.935, solo in Italia.
    Vabbeh, sono numeri teorici, ma questo rende l’idea che certe imprese non sono impossibili, ovviamente solo con l’apporto, a questo punto, del campo indipendente.

    • Luigi Cosivi

      E’ vero, ad Assago eravamo quei 4000, subito dopo venne la Mulliri e restammo in 400, erano già in atto le grandi manovre per cercare di distruggerci, ma non solo dall’esterno. Infatti in una riunione, subito dopo la chiusura delle Org., mi permisi di dire : ” anche se un solo staff non conosce tutte le Policy del proprio posto può mettere in pericolo l’intera organizzazione”: Ricevetti 22 KR , uno per ogni staf presente, Che dicevano : “Luigi ha detto che lo staf non studia”. Mi fecero a Milano una ROLBEK (?) , mi fu chiesto chi me lo aveva detto, risposi LRH. Per fare l’esame prendemmo un ascensore, sulla cui porta c’era un foglietto con la stessa affermazione. Chiesi : avete fatto la rolbek anche a lui?: L’auditor arrossi dalla vergogna. Già i guai che ci capitavano erano provocati da un management ; scusate, di merda.

      • Paolo Facchinetti

        Ricordiamo anche che subito prima (1983) vennero espulsi e dichiarati, David Mayo, il sottoscritto, i dirigenti delle mission e delle org più di successo e tantissimi altri executive, auditor e staff.

        • Solo in Saint Hill in quel periodo ne dichiararono una sessantina http://www.upperbridge.org/shill.htm
          A Saint Hill ne furono dichiati una sessantina http://www.upperbridge.org/shill.htm

          Mentre se si va sui primi 10 Clear questi sono i dati, sei dichiarati, tre deceduti e uno forse ancora presente, questa statistica è lo specchio della realtà.

          For those interested in a bit of Humor: here are a few “RTC Jokes”
          clear #1 DEAD John McMaster
          Read an article in AOUK’s Advance #1, Issue II HERE
          clear #2 – OUT of Scientology
          clear #3 – OUT of Scientology
          clear #4 DEAD
          clear #5 – OUT of Scientology
          clear #6 DEAD
          clear #7 in
          clear #8 – OUT of Scientology
          clear #9 – OUT of Scientology
          clear #10 – OUT of Scientology

          • Il 97/98% degli staff della Vecchia Saint Hill ( una volta, tanto ambita meta da raggiungere per tutte le Org per poter avere gli Universe Corp’s che arrivavano e portavano ad OT tutti gli staff ) , sono stati dichiarati SP. Ma come…. Proprio loro che sono/erano l’esempio da seguire !?

  6. Ma chissenefreaga di ciò che dicono, sono morti punto e basta. Sono settimane che faccio TR3 al Chief Justice Cont per sapere se sono stato dichiarato o no (la cosa mi sta a cuore), e manco si prende la briga di rispondermi. Questa è etica? Lui che la dovrebbe rappresentare. Che vadano a farsi fottere. Brescia org mi ha convocato perché “mi avrebbero spiegato tutto”, ho messo in chiaro da subito che non mi sarei sottoposto ad interviste ne tantomeno avrei firmato qualcosa, faceva fede solo la mia lettera di disconnessione. Spariti. Scientology è morta, non hanno più nemmeno i basica in.

    • Quando si esce da Scientology con una raccomandata è raro che che rispondano rilasciando una lettera in cui si viene dichiarati, questo vale per le loro statistiche e per allontanare un punto fermo da cui si può iniziare una richiesta di rimborso, di solito fanno PR di terza parte verso i tuoi amici minacciandoli di sospenderli dai servizi nel caso rimangano in com con te.

      .
      Se la Cos$ applicasse alla lettera le sue direttive in merito ai fuorusciti dichiarandoli apertamente e pubblicamente si avrebbero nuove statistiche sulla percentula di SP in un gruppo, in quello di Scientology sarebbe intorno al 80% tale è la percentuale dei fuorusciti nel tempo tra Statt, Pubblic e SEA Org. Conclusione, quasi tutti gli SP del pianeta sono entrati in Scientology, affermazione ridicola che porta a una riflessione, chi è il vero SP ?

  7. LIBERO

    Di merda? Direi peggio SP e DB.

  8. Burlesque

    Già… da li in poi tutta una serie di stranezze giustificate con errori attribuibili ai singoli staff o executive, perchè nessuno poteva immaginare che il pesce era marcio dalla testa… Comunque penso che un campo con una miriade di singoli indipendenti e piccole organizzazioni difficilmente controllabili possa essere una garanzia per l’espansione, o almeno per una sopravivvenza negli anni a venire. Qualcuno potrebbe obiettare che anche la standard tech sarà in questo modo poco controllabile, ma esiste il fatto che chi userà la tech più standard si espanderà, chi farà il contrario sarà destinato a sparire.

    • Marco

      Mi pare che questo che dici Burlesque, sia il modus operandi delle Ron’s Org. Loro hanno sedi e continuano ad operare regolarmente.
      Hanno ricevuto attacchi legali contro la loro possibilità di lavorare con la tech, ma in tribunale hanno sempre vinto: dunque legalmente possono operare.
      E questa è una cosa interessante, cioè: si può lavorare legalmente con la tech. Non è una cosa da poco!

      Poi da come ho capito, usano la tech (hanno un Ponte ecc. ecc.) loro dicono standard… e/ma ogni sede è amministrativamente indipendente l’una dall’altra… cioè ogni sede a una sua “ragione sociale”, cioè non sono legate tra loro in un Network.
      Forse questo è un sistema… visto che sono anni che lavorano.

      • Burlesque

        Si, le Ron’s org sono un esempio, ma mi sembra di vedere che molti altri gruppi si siano formati, chi più chi meno coerenti all’ortodossia scientologica. Questo fa sperare che la “buona novella” persistai per gli anni, i decenni e i secoli a venire.

        • Marco

          Bellissimo il tuo auspicio Burlesque Questo fa sperare che la “buona novella” persistai per gli anni, i decenni e i secoli a venire.

          Io ci spero… voglio dire, sono leggermente pessimista, perchè vedo dei segnali mica male nella creazione di problemi planetari, per mettere in difficoltà la sopravvivenza (inquinamento, cambiamenti cliematici, esaurimento delle risorse sostenibili, maltrattamenti di popoli interi, guerre ecc. ecc.).

          Voglio solo dire che il lavoro per liberare questo pianeta (uno degli scopi di Scn) è veramente parecchio… direi che in questo momento siamo “sotto zero” (rispetto a solo lo scopo degli anni ’60), visto che Scn è sputtanata a gran velocità e che le uniche Organizzazioni “che lavorano” sono quelle che lo fanno per ulteriore alterazione, danno e rovina dello scopo originale (le Org di DM)…

          Direi che Org. che operano regolarmente per un’attività onesta e coerente non ce ne sono molte… conosco solo le Ron’s Org.
          Tutto il resto è a livello indipendente (moltissimo apprezzabile), ma questo livello opera senza un “negozio in piazza”, cioè senza una grandissima visibilità e dunque con una crescita abbastanza limitata.

          Insomma sarebbe auspicabile che la possibilità di crescita fosse un pò più adeguata alla necessità…

          • Marco

            “… la quantità di coercizione necessaria a produrre un costante stato di degradazione può essere misurato.
            Guardate a quanto lavoro per mantenere la gente aberrata.

            Alcuni mesi fa vi stavo dicendo che se solo veniste lasciati in pace per un po’, vi riprendereste. Ricordate?
            Se solo veniste lasciati in pace per un po’, vi risvegliereste.
            L’universo stesso è terapeutico.

            Le situazioni devono essere mantenute in un cattivo stato, non esistono per natura in un cattivo stato.”
            LRH

    • È un po’ difficile chiedere all’IRS di togliere l’esenzione fiscale della Cof$, quando la Cof$ ha tra i suoi proprietari “ma guarda che strano” … Chi gli ha dato l’esenzione fiscale…. D’altronde la tech era ed è: ciò che non puoi far sparire, prendine il controllo e rendila innocua…..

      • Questa esenzione fiscale non mi ha mai convinto del tutto: perché l’OTL es, continua a vivere nella miseria, sempre nei perenni problemi economici? Perché non fare un budget e comprare una vera org nelle città “storiche” o in sedi in via di formazione? Questa esenzione fa risparmiare ogni anno milioni di dollari, si fa uno sforzo una volta e le org sono a posto per sempre. Inoltre, al risparmio fiscale ci vanno sommate le entrate derivanti dalla IAS e anche qui sono svariati milioni di dollari all’anno. Non si può dire che gli mancano i soldi. No! Bisogna continuamente spennare il public e “obbligarlo” a studiare cose inutili.

        • Luc

          Beh Italo forse perchè i soldi se li intascano e non frega niente a nessuno delle condizioni degli schiavi della sea org… Essendo schiavi “giustamente” , si arrangino…

          Cosa intendi invece con: “Studiare cose inutili”? Cioè quali sono secondo te le cose inutili da studiare? Ricordo che c’erano cose utili ed altre meno… Giusto per avere un punto di vista.

          ARC
          Luca

          • Luigi Cosivi

            Sarebbero anche utili se 1) venissero studiate almeno con lo Student Hat fatto, meglio anche Metodo 1. 2) se ci fosse un po di massa su quanto studiato tipo esercizi e messa in pratica, come si fa con l’Accademia. 3) capirai più avanti. Così è come ingrassare le oche, invece che col granturco con le malcomprensioni.

          • Per “cose inutili”, intendo es. i basics o “nuovi corsi”, in pratica, tutto ciò che non è fare auditor, che è poi lo scopo originale delle org tecniche.
            Uno può studiare tutto, ma come sua scelta. I volumi rossi tradotti e tanto richiesti, quelli no, “non sono una priorità”.

        • Luigi Cosivi

          E trattare come schiavi gli stafs NO? Nell’antica Roma venivano trattati meglio.

    • LIBERO

      Pier Paolo, sono tuo amico… ma… hai qualche problema? ancora ancorato al rancore su scientology? Qui usiamo la tech di Scientology…Ci sei arrivato ho dobbiamo farti una plastilina? Hai sbagliato blog! Sei un fomentatore e sei contro la tech di scientology. Fai una cortesia a me non inserire piu’ commenti anti-tech di scientology.

      • Pier Paolo

        Libero ma perchè la prendi sul personale scaricando il tuo rancore sull’obiettivo sbagliato?

        Amicizia o no non vedo che c’entri visto che non era un qualcosa che era diretto a te personalmente, e nemmeno è lontanamente riferito a quello che mi contesti, al contrario del tuo attacco nei miei confronti che è invece MOLTO PERSONALE e, per quello che mi riguarda, assolutamente incomprensibile.

        C’è qualcuno che ha promosso una petizione contro l’esenzione fiscale della Chiesa di Scientology ed io l’ho segnalato, senza alcun commento: cosa c’entrerebbe questo con la “tech” di Scientology? Si contesta solo il suo status fiscale. Niente altro: ma non penso che tu ti sia preso la briga di leggere il link che ho postato, sei partito con un attacco a testa bassa senza sapere nemmeno quello che avevo segnalato.

        Se pensi di saper leggere i miei pensieri ti ricomunico (già una volta ci avevi provato) che anche questa volta non ci hai preso! LOL

        Se il mio post è passato vuol dire che è passato attraverso il filtro del moderatore (perché a differenza dei tuoi di post i miei sono sempre filtrati, e spesso anche censurati): se non ti sta bene il suo metro di giudizio prenditela con lui, altrimenti mostri solo un’intolleranza che non è giustificata ed un’incapacità di controllare le tue misemozioni piuttosto preoccupante, soprattutto tenendo conto che sei un OTVII.

        Se il mio scopo fosse stato quello di evidenziare delle contraddizioni o dare contro alla tech, non sarei stato più convincente di quello che sei tu con questo tuo comportamento irrazionale, comportamento che lo testimonia in maniera ben più evidente di qualsiasi mia parola o di qualsiasi scomodo documentario.

        Take it easy Libero! 😉

  9. Burlesque

    Italo, l’esenzione fiscale vale per gli Stai Uniti, non per gli altri paesi. All’OTL sono in miseria perchè il sostentamento lo ricavano da una % del GGI ( entrate nette) delle org del paese in questione. Org che non se la passano tanto bene visto che la maggior parte degli staff deve avere un altro lavoro per campare, a parte qualche fortunato mantenuto. E poi, far acquistare gli edifici alle singole org, ma quando mai, meglio farle acquistare spremendo gli scientologi e intestarle ad una misteriosa società privata… mica scemo LUI, il grande immobiliarista !

    • Vedo che non sei mai stato staff sopratutto a Flag. Tu non hai la più pallida idea dei soldi che girano là. I soldi ci sono in cassa, prendiamo, es. 100 milioni di dollari e compriamo org, lo staff non avrà più il fardello mensile dell’affitto (che non è poco), prenderà di più, sarà più sereno, e tutta la catena dei benefici. Molti staff rimarrebbero, ma mollano per la misera paga. Altra cosa da considerare è che Ron aveva stabilito che lo staff deve avere il suo uniforme, abiti puliti ed in ordine, e questo significa pr. Sei mai stato al Fort Harrison hotel? Io ci ho lavorato: c’erano 2 ragazzi marito e moglie, carini e dai modi gentili, il loro compito era ricevere gli ospiti. Ma c’era una cosa che speravo sempre che gli ospiti non guardassero: i polsini della sua camicia di lui, erano talmente sgualciti che mi vergognavo io per loro, probabilmente ne aveva poche invece che le 5 (se non ricordo male) che spettano allo staff. Che idea può farsi il public a prima vista di un hotel del genere? Non ci sono soldi, vero?

      • silvia

        Ciao Italo, adesso non mi ricordo più bene le percentuali ma se vengono applicate le policy in treasury sia che entrino 100 sia che entrino 100,
        .000 la percentuale destinata agli staff è sempre la stessa …e poca … secondo me ….. e poi viene calcolata sulla statica settimanale ….
        quindi che acquistino o paghino l’affitto, per lo staff ,non cambia molto .
        Ripeto .. sempre che applichino le policy di Ron e che siano ancora in vigore ( mia esperienza del 1978) … e questo vuol dire anche che gli staff hanno diritto allo studio e all’auditing .

        • Io non escludo che un giorno possa tornare in Scientology, non ho mai pensato che debba rimanerne fuori per sempre. E’ vero che mi sono dissociato, ma per non fare più compromessi con me stesso e per recuperare la mia integrità. Io voglio essere amico di tutti e poterli salutare come sempre, ma nello stesso tempo voglio essere libero di esprimere i miei disappunti su certe cose. Sto pensando addirittura di farmi un po’ di vacanza a Clearwater, perché no? Rivedere i vecchi amici? Chissà come la prenderà la Security…il massimo che possono fare è impedirmi di entrare nelle proprietà della Chiesa.
          Ma non credo che Scientology diventerà mai un oasi di sanità, per me è andata troppo oltre.

      • Burlesque

        Infatti io non mi riferivo a Flag, FSO ecc, ma all’OTL, cioè agli uffici di collegamento di Flag presenti nei vari continenti. Ti posso assicurare che in un OTL possono vedere si tanti soldi, ma li vedono appunto passare…

      • LIBERO

        Italo ciao, magari fosse come dici tu:”compriamo un edificio e non abbiamo piu’ l’affitto da pagare..” edifici come le idial org hanno costi di mantenimento molto superiori all’affitto.. il progetto di questi sp e’ distruggere l’organizzazione…

      • LIBERO

        Il denominatore comune di questi e’: ” nessun guadagno di caso”..

  10. Luc

    Italo, sono d’accordo. L’accento dovrebbe essere sui livelli.

    Luigi, “capirai più avanti” è solo un acchiappa mosche su cui non sono d’accordo, ed è anche invalidante… Più avanti non capisci di più, anzi molti forse “capiscono” anche meno, perchè si fissano su dati che poi ti inchiodano peggio del cemento.
    Ci sono dati intesi male e “pompati” più del dovuto che andrebbero rivisti per avere una comprensione più ampia e semplice.
    Senza contare che ci sono dati che vengono prima sono più “avanti” dei dati “avanzati”, scusate il gioco di parole 🙂 .

    ARC
    Luca

    • Marco

      Ciao Luc, “stuzzicante” il tuo commento:
      Più avanti non capisci di più, anzi molti forse “capiscono” anche meno, perchè si fissano su dati che poi ti inchiodano peggio del cemento.

      Ci sono dati intesi male e “pompati” più del dovuto che andrebbero rivisti per avere una comprensione più ampia e semplice.

      Per favore ci dici qualcosina in più? 😉
      Come mai “più avanti si capisce meno”? Perchè “si fissano” su dati che ti inchiodano?

      Te lo chiedo perchè anch’io ho spesso pensato questo che dici: “ci sono dati avanzatissimi” che vengono prima. Sono d’accordo.
      Ma come mai allora c’è questa situazione, che potremmo anche definire confusione di priorità? O fissare l’attenzione in modo esagerato (e dunque fuorviante)!?
      Lo so che è un lungo dibattito, ma non è sbagliato tentare di slegare qualche nodo, o tentare togliersi qualche sassetto dalla scarpa.

      Grazie
      Ciao

      • Luc

        Ciao Marco, sapevo che avrebbe stuzzicato eheh 🙂

        Dico subito che non credo sia questo il posto giusto per discuterne per 2 motivi: 1 le regole del blog impediscono di parlare di cose specifiche dei livelli e 2 la come qui sul blog è troppo frastagliata e fraintendibile… Il top sarebbe parlarne vis a vis per capirci bene e rapidamente.

        Comunque questa cosa (del fissarsi ecc..) è data molto dalla chiesa, la quale non avendo un vero proseguire del ponte e, soprattutto, non è interessata a trovarlo ne vuole aiutare le persone, racconta falsità riguardo ai livelli e sui loro risultati… insomma sono ultra pompati.

        Purtroppo altro qui non si può dire anche per rispetto 🙂 .

        ARC
        luca

        • Marco

          Grazie Luca, il concetto mi è arrivato ed era quello che più o meno immaginavo.
          E’ vero di questo metodo di spinta e disseminazione non veritiero (livelli descritti con eccesso di zelo, dunque pubblicità non veritiera) non si è mai parlato abbastanza… anche se nel campo Indi un pò di più si è detto.

          Mi sono sempre chiesto però, se questi eccessi sono solo opera e frutto della setta Cof$, o se un bel pò di fuorvianza non sia invece stato volutamente agevolata da LRH stesso? Perchè è indubbio che LRH stesso nelle sue conferenze o scritti, ha sempre “esaltato” i raggiungimenti dei livelli… : perchè ha esagerato nel descrivere i risultati ottenibili.. e non ha detto invece la verità (cioè che ci vuole un bel pò di impegno e sacrificio?

          • Luc

            Marketing? Eccessivo entusiasmo? Troppa foga? Boh, non lo so non gli ho chiesto ahah 🙂 . Ricordo che su un libro o conferenza LRH dice che per fare un Clear Theta bastavano un 50 ore o giu di lì… Beh, forse ne servono 2.000 o forse di più… Quindi un pò presuntuoso direi…

            La verità è che la Via è lunga, molto lunga e non perchè è Scientology… Lo dimostrano anche altre Vie tipo Buddhismo, Zen, Induismo ecc… Persone che meditano tutta una vita, anche 70 anni, quindi come si può pensare che sia semplice? Molti la iniziano, parecchi la percorrono ed in pochissimi la finiscono, davvero pochi… D’altronde è facile perdersi in pensieri e nella vita… Il “filosofare” è divertente, ma se non è sostenuto da un qualsiasi mezzo di realizzazione, diventa fine a se stesso.

            ARC
            luca

    • Luigi Cosivi

      Forse non mi sono spiegato bene, il 3 te lo dicono loro,

  11. Marco

    Non so se è conosciuto… ma ho trovato questo sito, dove mi pare di vedere, ci sono TUTTI i materiali di Scn pubblicati… una vera miniera di dati (purtroppo in inglese, ma meglio che non averli…).
    Buona visione: http://www.matrixfiles.com/Scientology%20Materials/index.php

  12. Luigi Cosivi

    Grazie Marco, è enorme peccato sia in inglese.
    Vorrei trattare un altro argomento, capita di audire e capita di collegare, l’argomento è la schiavitù, il collegamento l’antico impero romano con, indovinate un po, la S.O. e le org,,
    20 secoli fa si incentivava uno schiavo a diventare Liberto e cittadino di Roma, molti ci riuscivano. Uno staff della S.O. o delle org. viene incentivato con la promessa di studio e progresso di caso, pochi ci riescono.
    20 secoli fa non credo che gli schiavi non avessero da mangiare o altre comodità, non venivano proprio trattati male, erano considerati un bene ,un capitale e mantenuti con una certa cura. La paga degli staff delle org non consente vitto e alloggio, se non hanno un secondo lavoro o non sono aiutati dai familiari, hanno vita molto ma molto dura. Quelli della S.O. salvo quelli di RTC o simili lazzaroni,tipo Kapò per intendersi, non se la passano bene, la loro prima dinamica è a un livello di sopravvivenza molto carente, cure mediche,vitamine , dentisti ecc. è fantascienza. La loro seconda dinamica un disastro, aborti e privazioni anche di un pensiero sono la norma, leggete poi il libro di Jenna Miscavige Hill, un orrore anche con i bambini. Conta solo la terza, anche per giustificare nefandezze pesanti con il maggior bene ma solo per questa, dimentichi forzatamente della prima, seconda, quarta ecc..Questi sono gli schiavi moderni, 20 secoli per andare in peggio a tal punto da non avere nemmeno più il coraggio di andarsene, dopo aver visto e provato sulla propria pelle, l’impossibilità di ottenere la libertà, come un bastone con appesa in cima una carota davanti all’asino, per farlo andare, mentre il bastone diventa sempre più lungo. Spesso fanno in modo di farsi cacciare, inventando colpe che non hanno, cercando ancora di rientrare, condizionati da sensi di colpa assurdi che , appunto, servono principalmente a rafforzare la schiavitù.
    E sono tutti delle buone persone, entrate li per aiutare. Profittarsi così spudoratamente di loro grida proprio vendetta al cospetto di Dio.
    E’ vero che il male trionfa , bastando solo che le persone per bene non facciano nulla.

    • Condivido in pieno il tuo pensiero, la Co$ come religione dischiavi nello spirito ed è un gradino molto biù basso rispetto agli schiavi della storia antica.
      Sicuramente ha ragione Martin R. quando dice il lavaggio del cervello che viene fatto è molto sottile ma estremamente efficace, la base è sempre la stessa, aiuto e coercizione.

      • Marco

        Io penso che la schiavizzazione sia sempre stata “un’ambizione” di alcuni Esseri…
        Usare un mezzo piuttosto che un’altro è solo una questione di opportunità… l’opportunità che il progresso e la tecnologia di ogni era, mette a disposizione degli impulsi malvagi di questi schiavizzatori (che certamente si ripresentano di generazione in generazione).

        In realtà però, credo che la base (o il base/base) per schiavizzare sia nella situazione in qui si trova l’home sapiens in questo pianeta: il nascere e ritrovarsi, ogni volta, ignorante totale.

        Tanto ignorante e/o confuso e/o amnesi-mato, fino al punto di credere a qualsiasi “verità” gli venga propinata li per li (un pò come l’anatroccolo che crede sia sua madre il primo Essere che vede quando apre gli occhi uscendo dal guscio).

        Il suo punto debole credo sia questo: nascere e trovarsi completamente ignorante ed incapace, cioè in completa “balia degli eventi”.

        IMPLANT FRA LE VITE
        Una conferenza data il 23 luglio 1963

        “E se riuscite a trovare un reparto di maternità in un ospedale o simile, “siete apposto”. E alla fine riuscite a prendere un bambino… ma siete proprio tutti soli, cavolo: in uno stato di amnesia totale!”

        “Questa è tutta la dannata, disgustosa, maledettissima faccenda. Questa è una cosa interessante… Di tutti i cattivi, meschini e malvagi implant che siano mai stati inventati, questo è il peggiore: è’ il più completo sistema di annientamento della memoria ed il più grande ammasso di bugie con cui chiunque abbia mai avuto a che fare.”

        • Ciao Marco, si la schiavitù e la coercizione sono un’ azione principalmente mest per il controllo di un area e come motivo uno scopo molto basso, quindi è portata vanti da esseri molto degradati.
          Per quanto riguarda “Il suo punto debole credo sia questo: nascere e trovarsi completamente ignorante ed incapace, cioè in completa “balia degli eventi”
          già quando si arriva in un qualche universo mest si fa un azione ( e come dici tu si nasce ignoranti ) quindi si diventa in qualche modo effetto degli eventi, gli implant e il resto che deriva sono la conseguenza di questo abaradan.

          Ricordo che dovevo inviati due file, fammi mandare da Francesco la tua email in modo che te li invio.

          • Marco

            Grazie Davide.

          • Marco

            Si Davide, in effetti quello che dici è vero già quando si arriva in un qualche universo mest si fa un azione e quindi si diventa in qualche modo effetto degli eventi .
            Decidere di partecipare ad un gioco (e questo è il motivo principale di tutta l’attività materiale di Theta) espone Theta ad accettare intrinsecamente di essere effetto: dopo essere stato causa della creazione dell’universo, o quanto meno dopo l’aver deciso di percepirlo e partecipare, Theta ovviamente accetta anche di subire gli effetti del gioco. Infatti un gioco è: Causa/Libertà – Effetto/Barriere con uno Scopo/Goal.

            Però Davide, non sono molto d’accordo con quest’altro che dici …gli implant e il resto che deriva sono la conseguenza di questo…

            Io credo che gli Implant e le soppressioni e le sopraffazioni, ecc. ecc. non dipendano dal fatto che Giochi un Gioco, ma dai fuori etica che commettono i Thetan mentre giocano.
            Sopprimere un tuo simile, è una violazione delle regole del gioco… ovvero -vuole solo essere Causa e non ha vuole essere Effetto-, come invece è intrinseco. Ciò è un’aberrazione del gioco, come prendere con le mani il gioco del calcio, o con i piedi il gioco della pallacanestro.

            Gli implant non sono una conseguenza logica (del fatto di partecipare ad un giuoco), ma un’aberrazione.
            Resta da capire se questa aberrazione è stata principalmente causata da un Engram (dolore del corpo registrato nella mente del thetan), o da mal comprensioni/non conoscenza (non conosco, dunque faccio errori), o da violazioni dell’etica (barare al gioco).

            Secondo me si sbaglia e si è aberrati perchè la giusta posizione di un thetan non è essere accoppiato ad un corpo di carne: avere/essere in un corpo di carne, è essere già di per sè una condizione aberrata.
            Secondo me è logico che di sicuro esiste un gioco un bel pò superiore a questo fatto con corpi di carne.

          • Marco, se c’ è un primo episodio di entrate c’ è anche una rottura di ARC e non comprensione che nasce in quello che si percepisce nell’ impatto, qui c’è anche l’ ignoranza che ci perseguita, si può anche ipotizzare che in quel momento appare una dicotomia e una mente in una spirale discendente.
            Perchè si entra qui, non so ma quello che ho sentito è una richiesta di aiuto per quelli che considero il mio gruppo.
            Per quanto riguarda gli implants questi nascono dalla paura e dalla solidità, il postulare un nemico e controllare un area.

            Penso che ci sia una differenza sostanziale tra le varie rappresentazioni della vita presenti in tutto questo scenario, una parte di loro percepiscono e sanno di essere fondamentalmente un essenza spirituale, questa fa la differenza

            Comunque penso che questo è il gioco theta-mest e che segue nello stesso momento due regole diverse,quelle del theta e quelle del mest ma tutte e due convivono insieme nei tre universi, una strada è segnata andiamo avanti.

          • Marco

            Si David, è vero, c’è gente molto Mest ed aberrata che commette Implant e gente più Theta che cerca di comportarsi bene… Ma non credo che sia una contrapporsi naturale, spero non lo sia…

            Per questo particolare pianeta sembra che la ferocia e la cattiveria sia “la norma”… ma sappiamo bene che questo pianeta è particolarmente pieno di gente “strana”: è un pianeta prigione con tanta gente “condannata” correttamente (veri e propri criminali); ma anche sembra che la maggior parte della gente terrestre invece sia innocente (per la stragrande maggioranza c’è grave situazione di ingiustizia). Tutto ciò crea importanti tensioni planetarie (i criminali che lavorano incessantemente per sopprimono la maggioranza).

            Ma c’è di più: questo pianeta ha anche dei carcerieri.. questi si veri e propri malvagi.
            Non vado oltre, ma nell’ambito del tentativo in corso per liberare gli Esseri Theta, quest’aspetto dei carcerieri (che fra le altre cose sono quelli che fanno l’implant tra le vite), non è per niente da sottovalutare.

            Secondo me le conferenze di LRH che parlano di questa situazione (Pianeta prigione, molto controllato), non sono per niente da sottovalutare.

          • Questa Galassia corre da tanto tempo in una spirale discendente, questo probabilmente è dovuto alla progressiva scarsità di OperatingThetan, forse esendo un ciclo questo è destinato a invertirsi, TO decaduti verranno riparati e ne arriveranno dei nuovi, comunque la degradazione si adegua alla struttura del bank

  13. silvia

    :-Decidere di partecipare ad un gioco (e questo è il motivo principale di tutta l’attività materiale di Theta) espone Theta ad accettare intrinsecamente di essere effetto: dopo essere stato causa della creazione dell’universo, o quanto meno dopo l’aver deciso di percepirlo e partecipare, Theta ovviamente accetta anche di subire gli effetti del gioco. Infatti un gioco è: Causa/Libertà – Effetto/Barriere con uno Scopo/Goal.-:

    Il Mest è esattamente questo e tutto è parte del gioco,
    anche ..:- gli Implant e le soppressioni e le sopraffazioni, ecc. ecc.-:
    essi sono parte del gioco perchè questo fa si che ci siano coloro che aiutano e/o fanno del bene,
    anche :- i fuori etica che commettono i Thetan mentre giocano esistono perchè così c’è la possibilità di evidenziare etica

    La frase riportata sopra è molto – molto – molto chiara !!
    La cosa importante è iniziare veramente ad osservare le cose che succedono da questo punto di vista e smettere di dare importanza al Mest ..perchè
    Noi NON siamo il Mest Noi lo creiamo ma potremmo anche smettere di crearlo — dipende dal gioco che abbiamo deciso di percepire e sperimentare

  14. Marco

    Beh, dici bene quando dici:

    La cosa importante è iniziare veramente ad osservare le cose che succedono da questo punto di vista e smettere di dare importanza al Mest … perchè Noi NON siamo il Mest Noi lo creiamo ma potremmo anche smettere di crearlo — dipende dal gioco che abbiamo deciso di percepire e sperimentare

    Direi che è vero, ma che non è così semplice mettere in pratica questo consapevolezza… che per il momento resta solamente… un’intuizione della nostra intelligenza.

    In effetti credo ci sia molto lavoro da fare… per raggiungere l’esistenza ideale per il Thetan.

    SHSB 63
    “Stati di Beingness”

    “Voce di uno studente: ci puoi dire qualche cosa sulla diversità che c’è tra i Clear, sia che siano Theta Clear o MEST Clear?

    LRH: oggi avete a che fare totalmente con MEST Clear, seppur con la definizione aggiornata di MEST Clear.

    Theta Clear è una definizione molto precisa ed è una definizione molto ben delineata:è una persona che opera exterior dal corpo, senza bisogno di un corpo. Ma ora non state facendo questo tipo di Clear.

    In realtà un Theta Clear è chiarito su tutte le dinamiche, inclusa la 4° Dinamica. Tutte le dinamiche.
    Semplicemente si è chiarito su tutte queste dinamiche, quindi lui non ha una tremenda dipendenza dal corpo.

    Ora abbiamo aggiornato la definizione di Mest Clear, perchè questo è il primo stato stabile. Abbiamo uno stato di stabilità per questo Mest Clear e quindi comprendetelo per quello che è.
    Il MEST Clear di prima aveva dei requisiti molto inferiori: era una persona a cui il bank non dava particolari problemi.
    Oggi non è questo che state facendo: in realtà oggi un MEST Clear non reagisce più sul meter. Il meter semplicemente fluttua.

    Oggi un Mest Clear è totalmente stabilizzato, ma ci vogliono mesi per stabilizzarsi.
    La vita è una sorta di confusione e loro si sono stabilizzati in relazione alla confusione della vita e su cose del genere.
    Ma loro comunque stanno operando come persone e operano come membri della razza umana e quindi non possono essere considerati Theta Clear.

    Ora è probabile che la linea di confine tra un MEST Clear e un Theta Clear non si stabilisce dal fatto che qualcuno possa operare al di fuori del proprio corpo, ma sul fatto che lui non sia più sotto il controllo dei sintomi della fame. Lui ha bisogno di cibo? Di aria? O di altre cose per sopravvivere?

    Sono questi i bottoni piuttosto che un qualche bottone esoterico del tipo: riesce a sedersi in cima ad una montagna e a guardare il suo ombelico con un occhio tipo a raggi X.

    Ora salite al prossimo grado.
    Salite al grado di Operating Thetan e notate che la parola Clear non è stata usata per questo grado. Non c’è alcuna idea di Clear.

    Si sta parlando di un tipo di essere completamente diverso.

    Quello Stato sarebbe il passaggio da qualcuno che non ha un bank che gli da fastidio, a qualcuno che non viene influenzato a favore di una o di un’altra dinamica e che non sperimenta alcuna necessità per cibo, vestiario, di un rifugio e il resto di queste cose.
    Non deve avere un corpo e così via…
    In questa categoria superiore saliamo ad un aspetto completamente diverso.

    E’ qualcuno che può maneggiare il MEST, non è qualcuno che è in uno Stato in cui può prenderlo o lasciarlo; lui è in uno stato nel quale può essere anche molto “aggressivo” nei suoi riguardi, che lo può manipolare volontà.

  15. Quando attraversi una strada se non dai importanza al MEST il MEST ti stende .

    • LIBERO

      È qui che sei fregato… tu che lo sai non dargli importanza.

    • silvia

      Luciano se tu credi di essere il corpo che usi, hai ragione, ma lo SCS del Mest fa finire l’esistenza del corpo e quindi ? tu smetti di esistere ?….
      e comunque non era riferito al fatto di osservare e tenere con cura il corpo che utilizziamo o mantenere al meglio il Mest creato.

    • Diogene

      Ottimo esempio, Luciano, che mi stimola alla riflessione.
      Attenzione e Valutazione riguardano il MEST, ma non sono MEST.
      A seguire deve esserci “qualcuno che sa maneggiare il MEST” e qui ci sono svariati modi per FARLO, però solo una Mente Analitica in buono stato lo può rendere attuabile nel migliore dei modi.
      Considerato che il MEST è un insieme abnorme di complessità, anche le soluzioni sono complicate, ma l’idea (per sua natura) è sempre semplice.
      Il MEST non è condivisibile se non con la condivisione delle idee.
      Così avviene che il pedone lasci passare la macchina senza sfidarla a petto in fuori o che l’autista eviti il pedone distratto semplicemente perché è un suo simile. In comune hanno la Fiducia nella propria idea ed in quella dell’altro. La fiducia viene prima dell’esperienza… ma su questo ci campa pure l’omino delle pompe funebri, quello che campa con un’idea fissa.

  16. Noto nei commenti che si tende a sottolineare che una persona Mest = non spirituale o poco theta.E’ ( per mè ) un errore grossolano. Chi gioisce del vivere e apprezza ciò che il MEST offre è una persona altamente “spirituale”

    • Marco

      Conferenza “Processing Creativo: avvaloramento del Mest” 20 novembre 1952

      “Il Processing sui postulati è in assoluto il procedimento superiore.
      È il procedimento attorno al quale ruotano tutti i procedimenti.

      Il Processing sui postulati porta una persona al punto in cui se dice: “Vedi le due porte che si trovano in fondo a questa stanza?”, la classe può poi uscire da quelle due porte.
      Quello sarebbe lo stadio ultimo nell’ambito di quell’argomento.

      Così, vedete, non abbiamo in mente una meta blanda, piccola, minuscola, insignificante.

      Il Processing creativo permette ad una persona di togliersi l’abitudine inveterata di farsi creare degli universi e le permette di superare questa cosa e di creare essa stessa degli universi.

      In effetti, il suo universo è buono nella misura in cui essa è in grado di crearlo.

      Per la persona questo universo è buono nella misura in cui essa è in grado di crearlo e di renderlo attraente con le proprie speranze e con le proprie illusioni.

      I valori che essa è in grado di assegnare a questo universo sono gli unici valori che ha in questo universo.

      Supponiamo che dobbiate vivere i prossimi cento miliardi di anni… i numeri non hanno molta importanza, ma supponiamo che dobbiate vivere i prossimi cento miliardi di anni con un maiale seduto di fronte a voi. Niente più.

      Il vostro unico divertimento sarebbe di dire: “Questo maiale è meraviglioso. Vediamo un po’. Come posso rendere questo maiale meraviglioso?”.
      Il vostro tempo viene passato in tentativi di rendere quel maiale diverso da un maiale, mentre il maiale resta inesorabilmente un maiale.

      Vi siete dilettati con questo gioco per circa 76 trilioni di anni.

      Non era mia intenzione metterla giù in modo così crudo, ma il nocciolo della faccenda è che avete un universo… avete un universo che è un universo ultradesideroso di acquisire.

      Questo universo acquisisce certamente con lo stesso appetito di un maiale.
      Questo universo vi dice: “Ascoltami bene. Tu non puoi creare energia. Ti sto facendo un grosso favore, perché ti darò un po’ di energia… perché tu non puoi creare energia. Ti darò un po’ di questa energia, tu opererai in questo universo e io ti permetterò di farlo”.

      Ma la verità, a quanto pare, è che questo universo dipende, per quanto riguarda tutta la sua sostanza, da quello che voi create e immettete in esso… dipende da questo!

      Prendete… quello che potreste chiamare l’ “Antico Corpo di Costruzione”. Erano i thetan che inventarono questo universo e si trovano ancora qui.

      Per voi è cosa assai consueta pensare che il tizio che ha inventato questo universo si trovi ancora lassù, in una veste bianca o qualcosa di simile, e lo controlli.
      Ma non è così che questo universo si comporta!

      Vi ricordate di Peter Pan? Peter Pan si precipita sul proscenio e dice: “Applaudite per favore”, qualcosa del genere, “e dite che credete nelle favole, e impedite così che Campanellino muoia”.

      Questa è una versione molto, molto leggera, una versione piccola, piccolissima di quello che probabilmente sta succedendo qui.

      Potete starvene qui ed entrare in un accordo così totale da diventare semplicemente un oggetto di questo universo; sì, sì, potete farlo.

      Potete, per così dire, essere corrosi dal mest fino al punto in cui siete incapaci di comunicare.

      Ma fintanto che credete in questo universo, esso continuerà ad esistere.

      Questo è un universo in espansione che si perpetua da sé.

      Uno di questi giorni io e alcuni dei ragazzi andremo nello spazio esterno e cominceremo a creare energia. Questo universo è affamato di energia, così ce ne andremo semplicemente là fuori a creare… a creare un po’ di energia.
      Sarebbe interessante creare abbastanza energia, per esempio, da sconvolgere l’equilibrio gravitazionale del Sole. Solo quanto basta per sconvolgerlo. Aggiungere solo un pochino di massa.

      La cosa chiamata “gravità” è la cosa chiamata “avere”.
      La gravità è il desiderio di avere.
      Il Sole ha un pianeta.
      Le linee di forza potrebbero essere considerate delle havingness.

      Ovviamente il Sole vuole un pianeta. La Terra vuole il Sole.

      Quando esaminate il (tra virgolette) “miracolo” della natura, esaminate l’espressione d’ingordigia più incredibile, pazzesca e sbalorditiva che abbiate mai visto.
      Perché… pensate a questo: coesione della materia.
      La materia deve avere.

      Se ci riflettete un attimo, finirete per rabbrividire.

      In effetti, se vi ci sintonizzate, potete sentire l’ingordigia della Terra: “Avere!”. Vi ha! Vi trattiene lì!
      Solo che non vi vuole come thetan, vi vuole come MEST.

      C’è l’attrazione della Terra su di voi… e l’attrazione da parte vostra sul deposito dei facsimili, che costituisce un: “voglio avere!”.

      Avere! Fintanto che avete un “avere”, avrete. Ed esiterà il tempo.
      Se non avete un “avere”, non avete alcun tempo.
      Semplicissimo.

      È molto interessante.

      Questo vi indica che dovete provare, in un senso o nell’altro, un desiderio smodato di tirarvi addosso un intero bank e che lo fate in un modo così pesante che alcune parti di esso diventano oscure e misteriose.

      Esistono due categorie.
      Esiste “avere” ed esiste “non avere”, ed entrambe queste cose hanno come risultato il tempo, perché se non volete qualcosa che esiste… Tutti dicono che una certa cosa esiste e voi dite che non la volete.
      Dite: “Non la voglio. Non la voglio. Non la voglio. Non la voglio. Non la voglio”. Ed eccola proprio lì.

      Perché? Perché avete ammesso che è un oggetto.

      Se dovete avere qualche cosa… “Avere, avere. Doverla avere, doverla avere, doverla avere, avuta, avuta”… ecco fatto.
      Avete ammesso che è un oggetto.
      Nel momento in cui ammettete che è un oggetto, le conferite… le conferite una durata.

      Così abbiamo il gioco dell'”avere” suddiviso in desiderare, imporre, impedire e ciò costituisce il gioco del tempo.
      Si desidera, si impone, si impedisce.

      Sapete, una volta un meraviglioso poeta di queste parti… si chiamava Alexander Pope. Vi garantisco in modo quasi assoluto che Pope… un’ora o due passate con Pope scaraventerà qualsiasi maniaco nel suo ciclo depressivo.
      Alcuni giorni passati con Pope lo terranno li per sempre. Oh, sì, le sue piccole strofe sono commoventi.

      Eccone una: “Il vanto dei titoli araldici, il fasto del potere, “e tutta quella bellezza, tutta quella ricchezza mai data, “aspetta allo stesso modo la venuta dell’ora: le strade della gloria non portano che alla tomba.” Allegro, eh?

      Come che sia, Pope in effetti declamava una certa verità, ecco perché non si può veramente sfuggire a quella verità.

      Le strade dell’havingness portano dritte dritte all’essere MEST.

  17. Pier Paolo

    Domenica 29 marzo il documentario su Scientology, trasmesso dall’emittente americana HBO, ha totalizzato 1.700.000 telespettatori. E’ risultato così essere il film documentario più visto nell’ultima decade sulla rete statunitense http://www.hollywoodreporter.com/live-feed/scientology-expos-going-clear-is-785556

    Very very well done! 😉

  18. Le strade dell’havingness portano dritte dritte all’essere MEST.
    Errata corrige
    Le strade dell’attaccamento e del desiderio portano dritte dritte alla sofferenza ( il MEST non sa neppure chi siamo ).
    La vita è un esperienza
    Il pensiero è un riflesso ( se pur energeticamente più sottile ) MEST
    Le emozioni il dolore sono onde vibrazioni Mest
    Che rimane ? L’anima ,lo zero ,la forza vitale può essere
    Il MEST non è un nemico o amico il MEST è il MEST
    IL nemico numero uno dell’essere è cio che l’essere DESIDERA MORBOSAMENTE O ESAGERATAMENTE di
    ESSERE FARE ed AVERE

    • Marco

      RICHARD LA TUA LIBERTA Pianeta Terra AD 62

      “Questa “Lettera” non ha un credo religioso ne politico, è indirizzata a tutti coloro che hanno, come scopo principale della propria vita, il raggiungimento della libertà spirituale.”

      “Ho la pretesa di aver risolta la mia amnesia sulla “Traccia”.

      Alla domanda: “Un OT da solo può farcela”? La risposta è “SI”!

      Ma una volta che esce dalla trappola e scopre che la maggior parte dei suoi amici ne sono ancora invischiati, in quel caso prende l’insana decisione di rientrarci per aiutarli… con un unica arma a propria disposizione: “La Comunicazione”.

      Lo hanno fatto altri prima di me così come ho intenzione di farlo io, molto probabilmente qualcuno di voi è quì con lo stesso scopo, quindi: se sei qui per Aiutare, aiuta un amico poi lasciati aiutare.
      Se hai bisogno di essere aiutato: lasciati aiutare, o meglio, aiuta te stesso poi aiuta un amico.

      Se credi che quello che sto per dirti non faccia per te, abbandona questo scritto, non è necessario che tu continui a leggere: se diversamente hai deciso di rimanere sulla “stessa barca”, allora prosegui.”

      “Sai molto bene che è necessario invertire la spirale discendente che ci sta portando verso un abisso, lo sai ormai da molto tempo.

      Per sempre più persone diventa evidente che l’Engram di terza dinamica sta entrando in violenta restimolazione: è necessario che venga Audito.

      Per poterlo fare c’è bisogno che la maggior parte dei punti di vista ad esso connessi siano “Lì a proprio agio a percepire”!

      Solo osservandolo con quell’atteggiamento e facendolo simultaneamente ad altri individui, l’episodio può venire destimolato.

      Ti ripeto: “La maggior parte dei punti di vista che sono in relazione con quell’Engram devono essere lì a proprio agio a percepire, dopo di che possono osservalo all’unisono ed ognuno può essere in grado di riconoscere la propria parte di “Responsabilità” riguardo a quell’episodio col risultato di destimolarlo in un primo momento per poi eliminarlo definitivamente”.

      Il passo di eliminarlo è successivo a quello della destimolazione, per farlo è necessario che le persone avanzino verso i Livelli Superiori.

      Ti domandi quale sia questo Engram?
      E’ la vita amico mio, la Vita!”

      “Non sta a me fornirti i dati che dovrai utilizzare da quel momento in poi, un C/S sta procedendo col suo addestramento e quando sarà pronto metterà a disposizione l’esatta Tecnologia per risolvere l’intera faccenda.

      Il Livello VIII sarà reso disponibile alle persone in base alla valutazione del nostro C/S, mentre per il Livello IX la cosa sarà piuttosto differente.

      Considera che il Livello VIII può durare un paio d’anni, mentre il Livello IX può protrarsi da sette a dieci anni, dovrai organizzare la tua vita in modo da potervi dedicare del tempo.

      Non sono uno strano Messia che è venuto a predicare la pace, sono solo qualcuno che ti sta chiedendo di adottare una tregua perché, mi spiace veramente indicartelo: “Hai mancato di riconoscere i tuoi veri amici”.”

      Sono un semplice punto di vista con la capacità di emanare della conoscenza all’interno di questo Universo, quindi, accertati di aver compreso queste parole, poi decidi tu stesso se utilizzarle oppure no.”

  19. Luigi Cosivi

    Sei sempre puntuale e pertinente, ma avrà capito?

    • Marco

      Beh Luigi, per capire riguardo al rapporto attuale tra il Thetan ed il suo essere immerso nel Mest… credo ci voglia non solo il -leggere- qualche conferenza al riguardo (che è comunque il 1° passo per capire), ma parecchio auditing…
      L’auditing è definito “Ripristino di consapevolezza”
      L’auditing è una tecnica di ricordo ed analisi del “cosa è successo” e credo sia l’unica strada per poter osservare/capire “l’imbroglio” dello stare ossessivamente ed inconsapevolmente nell’universo Mest.

      Dunque alla tua “ma avrà capito?” , si può rispondere: “no, non credo”, per capire ci vogliono un bel pò di -calli da lattine (del Meter)-.

    • Marco

      Il film “giong Clear” è già su You Tube : https://www.youtube.com/watch?v=0tiKwvahf9U

    • LIBERO

      Beh Marco, questo è inevitabile… DM va avanti x la sua strada e comunque aver ragione … dove porterà questa sua aberrante determinazione? I segnali indicano sempre più dichiarati SP , fuoriusciti ed emarginazione della chiesa ufficiale. Di certo i veterani non si fermeranno e ccontinueranno con sempre più foga. Per me questo è solo l’inizio… per me il documentario è andato giu molto morbido con l’organizzazione che è molto peggio. Io ho visto nefandezze molto peggiori.

      • Speriamo che qualcuno lo traduca in italiano, ma anche in inglese darà i suoi effetti, qualcuno avrà delle cog.
        E’ interessante il fatto che una persona possa smettere di fare roller-coster (Alti & Bassi) semplicemente uscendo dalla chiesa. Uno va a pensare chissà cosa sia questo roller-coster, uno non deve per forza impazzire per denotare questo fenomeno. Io, es, smisi di evidenziare questo fenomeno quando mi dissociai, mi sentii mentalmente più stabile e più integro e questo era l’E/P.

  20. Luc

    Mi dispiace, ma non sono d’accordo con voi. A questo punto io chiedo a voi: ma avete capito quello che ha scritto Luciano o no?

    Nel post precedente ha scritto perle di saggezza antica (Buddha, Veda ecc…) che contengono una delle più grandi Verità sulla Via… Reputo gli scritti di Buddha molto Theta e leggiadri, mentro quelli di Ron sono un pò più meccanici. Il MEST non è il nemico finale, anzi possiamo dire che non ha particolari “colpe”… il più grande nemico lo si può vedere guardandosi allo specchio…. Ma se si cerca in profondità, si cerca il TE Vuoto (senza pensieri) consapevole di essere consapevole in ogni micro istante allora si avrà trovato il tesoro. La libertà è dove sei tu.

    Ciao Luciano e tutti voi
    ARC infinita
    Luca

    • Marco

      8-8008

      “UN UNIVERSO È DEFINITO come “un intero sistema di cose create”.
      Ci potrebbero essere e ci sono molti universi e ci potrebbero essere molti tipi di universi.

      Per i nostri scopi qui, siamo interessati a due particolari universi.

      Il primo di questi è l’universo MEST, che è la realtà concordata di materia, energia, spazio e tempo che usiamo come punti di ancoraggio e attraverso cui comunichiamo.
      L’altro è il nostro universo personale, che è anch’esso una questione di energia e di spazio.

      Questi due universi sono completamente differenti e si potrebbe dire che la principale confusione ed aberrazione dell’individuo provenga dall’aver confuso l’uno con l’altro.

      Laddove questi due universi si sono incrociati nella mente dell’individuo, troviamo una confusione del controllo e del possesso a causa del fatto che i due universi non si comportano allo stesso modo.

      Anche se ognuno di questi universi è stato a quanto pare costruito con lo stesso modus operandi di qualsiasi altro universo (vale a dire, la creazione di spazio emettendo punti di ancoraggio, e la formazione di forme per mezzo di combinazioni di punti di dimensione), l’universo MEST e l’universo proprio non si comportano allo stesso modo per quella persona.

      L’universo proprio è soggetto a creazione e distruzione immediate, da parte della persona stessa e senza discussione.
      La persona può creare spazio e portarlo in uno “stato permanente”.
      Può creare e combinare le forme in quello spazio e far muovere tali forme.
      E può rendere quel movimento ininterrottamente automatico oppure può regolarlo ogni tanto, o può regolarlo completamente, e tutto tramite postulato.
      L’immagine fatta comparire nell’universo proprio è estremamente chiara.
      La realtà che si ha dell’universo proprio è più nitida e più brillante, caso mai, della realtà che si ha dell’universo MEST.

      Noi chiamiamo l’atteggiamento di una persona verso l’universo proprio, “realtà effettiva” e il suo atteggiamento verso l’universo MEST, dato che è basato sull’accordo, “realtà”.

      A meno che un individuo non sia ad un livello operativo molto elevato, egli pensa che sia necessario usare forza fisica, applicare forze dell’universo MEST alle forze dell’universo MEST, per avere azione, movimento e nuove forme.

      La sua attività nell’universo MEST consiste nel gestire l’energia e la sua capacità di esistere nell’universo MEST dipende dalla sua capacità di usare la forza.

      L’universo MEST è essenzialmente un universo di forza, un fatto che, per inciso, è sgradito alla maggior parte dei thetan.

      La propria capacità di gestire l’universo MEST dipende dal non rinunciare al proprio diritto di usare la forza, diritto di dare ordini, diritto di punire, diritto di amministrare giustizia personale e così via.

      Nell’universo MEST ci troviamo davanti a una scena cruda e brutale, in cui forze gigantesche premono e in cui il fine di tutto sembra essere solamente la distruzione.

      Paradossalmente, nell’universo MEST, è possibile solamente la distruzione della forma, visto che, secondo la legge della “conservazione dell’energia”, la distruzione di oggetti materiali veri e propri è impossibile, visto che se ne può ottenere solo la trasformazione.

      Nell’universo MEST l’etica sembra essere un rischio.
      L’onestà è praticamente impossibile, salvo quando si è armati di forze di vasta potenza.
      Solo l’individuo forte può permettersi di essere etico.

      Eppure l’uso della forza non genera nient’altro che l’uso della forza.

      Nell’universo MEST ci troviamo ad affrontare paradossi su paradossi per quanto riguarda il comportamento, poiché il comportamento nell’universo MEST è regolato dallo stimolo-risposta e non dal pensiero o ragionamento analitici.

      L’universo MEST esige da noi un’obbedienza e un accordo completo e totale sotto la minaccia di sterminio.

      Eppure quando si è entrati del tutto in accordo con l’universo MEST, ci si ritrova incapaci di percepirlo con chiarezza.

      Nell’universo proprio, d’altro canto, l’onestà, l’etica, la felicità, il buon comportamento, la giustizia, diventano tutti possibili.

      Uno dei modi di operare dell’universo MEST è quello di essere un universo possessivo.
      E coloro che sono totalmente imbevuti dei principi dell’universo MEST hanno, persino nella migliore delle ipotesi, la meta di eliminare l’universo proprio.

      Nella vita di quasi ogni individuo ha presto inizio un’azione di controllo, in cui la sua immaginazione viene condannata. L’universo proprio non è immaginario, ma si potrebbe dire che lo sia.

      E se la sua immaginazione è condannata, allora egli perde la capacità di abbellire la durezza e brutalità dell’universo MEST con speranze e sogni. Quando perde questo, diventa schiavo dell’universo MEST. E, da schiavo, perisce.

      La sua strada verso l’immortalità, quindi, sta in una direzione diversa dal completo accordo servile all’universo MEST e dalla gestione e trasformazione delle forze dell’universo MEST.
      Questa è una questione che è stata sottoposta continuamente a test.

      Ed è profondamente sorprendente per le persone scoprire che la riabilitazione della loro capacità creativa, del loro spazio, delle loro immagini, riabilita anche la loro capacità di stare di fronte all’universo MEST con un atteggiamento forte ed etico.

      D’altro canto, la riabilitazione dell’universo MEST stesso, per come la vede l’individuo, riesce a fare moltissimo nel processing e si potrebbe dire che sia paragonabile alla riabilitazione dell’universo proprio.

      Ma la riabilitazione della propria capacità di percepire l’universo MEST dipende dalla propria capacità di percepire il presente, dalla riabilitazione di tale capacità.

      Indugiare nel passato dell’universo MEST, o nel suo futuro, è inutile.

      Pensare all’universo MEST, cercare di predire l’universo MEST, pianificare per riorganizzare e gestire l’universo MEST, tutto ciò sconfigge la propria capacità di controllare l’universo MEST.

      Quando semplicemente si comincia a percepire l’universo MEST nel presente e a esaminare quello che si vede, con l’idea che si può essere ciò che si vede, si perde tutta la paura dell’universo MEST.

      Si può vedere che il simbolo dell’infinito messo in piedi dà il numero otto.
      La definizione originale di Scientology 8-8008 era: “L’ottenimento dell’infinito (8) tramite la riduzione dell’apparente infinito (8) e potere dell’universo MEST fino ad uno zero (0) per se stessi, e l’aumento dell’apparente zero (0) dell’universo proprio fino ad un infinito (8) per se stessi”.

      Questo è un procedimento ideale e teorico.
      Non è necessariamente raggiungibile nella realtà effettiva o nella realtà, ma potrebbe benissimo essere così.

      Perciò, Scientology 8-8008 non è un semplice numero, ma serve a imprimere nella mente dell’individuo un percorso con cui può riabilitare se stesso, le sue capacità, la sua etica e le sue mete.

      • Diogene

        La Consapevolezza è una virtù innata, la Comprensione è un effetto composito.
        L’infinito non può essere un’infinità di dettagli da conoscere. Il concetto di infinito è il tentativo di definire la consapevolezza stessa.
        E’ e NON-E’. Questo è ciò che rende impossibile una Comunicazione Perfetta. Da qui ha origine la persistenza del MEST e la Commedia Umana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...