Il Sindaco di Scientology a Debito Zero

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la Vostra testa !

Come si suol dire…

Un colpo al cerchio, un colpo alla botte.

Going Clear e’ alle porte anche in Italia, negli States sta facendo faville

ma come gia’ e’ stato detto, fa un bel mappazzone di A=A

e non differenzia cio’ che di sbagliato e’ diventato il modus operandi della Cof$

dallo scopo originario, alla sua Filosofia.

Quindi, sappiate che dentro vengono trattati temi “confidenziali”…

D’altro canto, anche noi dobbiamo differenziare tra chi fa lo Squalo all’interno della Cof$ e da chi come

molti di noi, dava tutto se stesso per una grande “causa”.

Ho sentito parlare per la prima volta del Sig. Mazzorato ( il Padre ) da Claudio Lugli, successivamente da Paolo Facchinetti ( IL SNR C/S ITL ! ).

Beh, come potrete leggere, anche dentro alla Cof$ ci sono ottimi personaggi che danno l’esempio !

DA: IL GIORNALE . IT :

 

Il sindaco di Scientology a debito zero: “Taglio le tasse contro lo Stato criminale”

Loris Mazzorato è il primo cittadino di Resana, comune di 10mila abitanti in provincia di Treviso. Seguace di Scientology, combatte contro il governo centrale: “Così ho estinto tutti i mutui”

“Io sono uno dei rari sindaci in Italia che – nel mio precedente mandato – ha estinto tutti i mutui. Resana è un comune a debito zero, che incassa 4 milioni e 700 mila euro ma non può spendere un centesimo per colpa del patto di Stabilità”.

Loris Mazzorato, primo cittadino di Resana (Treviso), appartiene al movimento di Scientology, i cui codici etici lo guidano nel suo impegno politico, caratterizzato dalla lotta contro “una legislazione criminale”.

È il primo sindaco di Scientology d’Italia. Come e quando si è avvicinato all’organizzazione di Ron Hubbard? 

“Da giovanissimo, all’età di 13 anni. Mio padre me ne aveva parlato e seguii i corsi di comunicazione di base, che insegnavano tecniche per rapportarsi alle persone: li trovai molto stimolanti”.

Un interesse nato da teenager e maturato con il passare degli anni.

“Sì, ho continuato ad approfondire finché mi sono imbattuto nelle tematiche più importanti come codici etici e morali, che ho condiviso in pieno. A proposito ci tengo a dire che ho sposato anche insegnamenti di altri gruppi come Hare Krishna e Testimoni di Geova, oltre ai valori cattolici e cristiani”.

Ci dica qualcosa di queste regole etiche. 

“Si tratta di cose del tutto condivisibili, come seguire comportamenti che non ledono le altre persone, essere leali, mantenere la parola data, rispettare l’ambiente e la vita. Insomma, principi base. Un punto fermo è il rispetto delle leggi e delle regole di un Paese. Ma è chiaro che quando ci sono delle cose che non vanno bene, uno ha tutto il diritto – con gli strumenti in possesso – di esprimere il proprio disappunto. Altrimenti non sarebbe democrazia, anche se di questi tempi in Italia ne vedo ben poca”.

Ma il connubio con la politica è possibile? Riesce a coniugare i dettami del movimento con il suo impegno da primo cittadino? 

“Io vado dritto per la mia strada coordinando le due cose. Certo, mi rendo conto che le leggi fatte dallo Stato vanno contro i principi e i diritti dei cittadini. Attualmente abbiamo una legislazione che è più criminale che legale; d’altronde – ahinoi – è stata fatta da una classe politica che è al governo, dal cui modo di lavorare dissento nel modo più totale”.

Accennava a leggi criminali… 

“Premessa: negli ultimi due anni ci sono stati più di due mila suicidi e qualcuno si dovrebbe pur assumere la responsabilità di queste morti. Allora, l’articolo 1 della Costituzione dice che l’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro. Bene, il 20% della forza lavoro del mio comune non trova un impiego. Uno Stato che obbliga noi sindaci ad aumentare la tassazione locale, dopo che ci ha azzerato i trasferimenti, che Stato è?”.

Ma il suo è un comune virtuoso. 

“Io sono uno dei rari sindaci in Italia che – nel mio precedente mandato – ha estinto tutti i mutui. Resana è un comune a debito zero, che incassa 4 milioni e 700 mila euro ma non può spendere un centesimo per colpa del patto di Stabilità; il nostro rapporto cittadini-dipendenti è 1 a 340, contro la media nazionale di 1 a 150. E ancora, rispetto ai costi standard nazionali sono al di sotto del 20%. Qui non parliamo più di legalità dello Stato nei confronti della cittadinanza, ma di crimini del governo contro la mia comunità”.

Lei ha rifiutato l’imposizione della Tares ed è stato commissariato. 

“Sì, a novembre 2013: mi sono messo di traverso, da solo contro tutti. In consiglio comunale avevo approvato un ordine del giorno con l’applicazione della tassa. Tutta la vecchia maggioranza e l’opposizione di allora, per paura – visto che c’è la responsabilità patrimoniale –, si sono dimessi. Io, invece, ero disposto a combattere questa battaglia, anche se mi sarebbe costato moltissimo, ben 10 mensilità. Pur di rimanere una persona integra e difendere i miei cittadini (visto che mi hanno eletto loro) ho detto di no a una tassazione ingiusta. Oltre a non ricevere trasferimenti dallo Stato centrale avrei dovuto aumentare i tributi locali e ridare indietro allo Stato 600mila euro: io non ci sto a questo gioco al massacro”.

Pensa di essere un sindaco scomodo? 

Sì, a qualcuno do fastidio perché risveglio le coscienze dei cittadini. Così facendo diventa più difficile (per quel qualcuno) perseguire interessi illeciti e immorali – come Mose, Expo, tangenti – che ho sempre denunciato. Tempo fa avevo scritto ai giornali e anche al presidente Napolitano per denunciare che tutti questi sbarchi di cittadini stranieri non facevano altro che alimentare mercati mafiosi, visto che c’è chi diventa ricco con questi viaggi della morte.

Scomodo ma amato a Resana. 

Vuole sapere la cosa bella e divertente? Dopo che mi hanno mandato a casa per la questione della Tares i miei cittadini mi hanno rieletto alla grande; sono venuti bussarmi a casa e a convincermi a forza a ripresentarmi: lavorare con onestà e lealtà paga sempre. Ho lasciato il mio lavoro da libero professionista per fare il sindaco a tempo pieno a 1780€ al mese, non ho né tredicesima né quattordicesima, e non ho rimborsi di alcun tipo. Il mio spirito è un altro: ognuno di noi deve fare la sua parte per cambiare un sistema che ci sta mandando al collasso, con giovani senza lavoro e prospettive in patria. Una volta laureati i nostri gioielli se ne vanno all’estero a costo zero: rischiamo di diventare un Paese vecchio e senza cervelli.

97 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente, Uncategorized

97 risposte a “Il Sindaco di Scientology a Debito Zero

  1. Pier Paolo

    https://settore9.wordpress.com/

    C’è anche qualcun altro che si dà da fare.

  2. Diogene

    Non abbiamo dubbi che fra gli scientologi ci siano molte persone sagge, oneste e determinate a far andar bene le cose. E’ quasi un marchio di fabbrica e questo sindaco non teme di metterlo in evidenza. Così come non teme di citare altri gruppi di cui “ha sposato gli insegnamenti” e ciò, se non è PR, ce lo rende ancor più ammirevole e simpatico nel suo sforzo di essere “indipendente” da pastoie burocratiche e comandamenti illeciti.
    Se un giorno dovesse ricevere una menzione di SP, sappia che non significa Suppressive Person … ma “Sindaco Padano”. (W i Veneti!)

  3. Loris Mazzorato, si distingue come un vero Scientologo con del buono dentro ( un cappello bianco) chiassa se allagherà la responsabilità per quello che avviene dentro la Chiesa, se sarà così in quel momento si troverà rapidamente nel gruppo dei fuorusciti.

  4. LIBERO

    Ghe pensera la C&$ a farghei fare ahah! E con parecchi zero!

  5. Dario

    Anche qui, quando parli di VERITA’, vieni censurato! Mi dispiace molto notare, che non sei molto diverso da tanti altri, …la verità restimola anche te, caro Lorenzo&giorgio, moltosugo……etc…etc..! Qualcuno mi aveva detto, tempo fa, che LAReception è un luogo dove, non ci si scambiano punti di vista, sia sulla Tech che sul vivere comune. ma è un luogo dove,..4 “fissati con DM,..si battagliano, con veramente poca ARC, dove i soliti poveri “INDI”, dai case alquanto discutibili, fanno del GOSSIP fine a se stesso e di scarso contenuto generale! E questa persona, tanto lontana non è andata come verità! Ti saluto qui,..caro Lorenzo&girgio, sperando che la spirale discendente del vostro portale non vi inghiotta in modo irreversibile! Abbi almeno il coraggio di censurare chi veramente “MERITEREBBE”!!! MA SI SA,…QUALCHE INTERESSE C’è L’AVRAI ANCHE TU PER NON FARLO!

    • Posso chiamarti A-RENATO o ARENATO o AH!-Renato …. ???
      In pochi la capiranno……
      Comunque il Know best devono averlo distribuito gratuitamente … ma il Concedere di essere e’ proprio un gran Zuccherino…..
      Ti saluto anche io Dario, gira alla larga da questi blog dove non siamo alla tua altezza….
      Ciofanni&Ciro
      P.S. a proposito di Interesse, ti lascio il numero della Postepay in caso volessi fare una grossa donazione….
      4023 6004 7217 1307 intestata a Minelli Francesco
      ENCOMIO ASSICURATO !

      • Marco

        Ma Francesco… lo vedi o no che questo tipo è un “agente” di OSA, o un qualcosa del genere, che viene qui per cercare di seminar zizzania!?

        Certo che lo hai capito… ma ti diverti a lasciare che dica le sue cazz… cretinate galattiche… provenienti direttamente dal sistema DM…

        Il suo modo di parlare, sputare sentenze e valutazioni, è veramente tipico degli SP… perchè da quel che scrive balza molto evidente il suo livello di tono ed esistenza:
        “non c’è niente di buono in voi Indi… siete solo dei poveri ignoranti ed illusi che sperate nella libertà. Poveri citrulli, questo non accadrà mai… noi gente ignobile lavoriamo molto duramente e con tanto entusiasmo per fare in modo che voi Indi invece rimaniate degli schiavi…”

        Ecco più o meno questo il tono ed il concetto di questo mentecatto…

        Spero proprio che tu Francesco, non lo lasci dire nessuna’altra idiozia sconclusionata in questo blog… qui siamo gente per bene, non abituata a questi schizzi di fango.

        E non ti preoccupare della sua sensibilità… un tale povero idiota è abituato a questi sui risultati… essere rigettato a sguazzare nel fango, suo ambiente preferito.

        • Dario

          Vedi caro marco, effettivamente i tuoi Tr’s, non sono un granchè! Io sarei una voce di DM? ahahhahahahahahahahhahahahahhahaahhahahah, certo te lo lascio pensare molto volentieri. Bè, il tuo commento è carino, e non fa altro che confermare in tuo livello di caso! Dirai, ovviamente altre cose carine. Ma vedi carissimo marco, informati bene se io sono una voce di DM! Proprio non riesci a togliertelo dalla testa questo personaggio patetico e di “FACCIATA”! Un saluto comunque, perdi meno tempo a scrivere cose inutili e ovvie, e studia di più! Per quanto riguarda il caro lorenzo&giorgio, mah, fai tu! Se questi sono i tuoi “ORDINI”, benissimo starò alla larga da una persona che spara a zero su chi non conosce proprio, e valuta pesantemente con PREVISIONI degne di un grande OT! Grande lorenzo&giorgio! Prepariamoci allora al grande salto fra poco, e vedremo chi al di là di questa illusione, rimarrà consapevole! TU NE SEI COSI’ SICURO, DI TE STESSO? IO, per quanto mi riguarda, NON al 100% !!! E poi, per la mia valutazione sugli INDI, Indipendenti, EX-Scientologist, Former Scientologist, i “FuoriUsciti, etc. etc., Leggete bene, carissimi marco, lorenzo&giorgio,….(grande moderatore senza MACCHIA)!!!

          • Il tuo commento si commenta da se. Visto che sei un “arrivato”, la tua “responsabilità” si direziona su Valutare e indicare. Pertanto rientri nell’infinita’ di Spettatori che stanno ad osservare, meglio se qualcuno sbaglia, così si può fare una mezzoretta di Natter al bar davanti ad un bel Spritz.. Invece preferisco valutare personalmente le persone in base alle sue azioni ed a come può Contribuire per il prossimo….

          • Marco

            Emmbeh, eccolo di nuovo…
            “caro” dario (tutto rigorosamente minuscolo), come dice Francesco, c’è poco da commentare riguardo quello che scrivi…
            Basta notare solo un attimo quello che scrivi… parli continuamente del Caso “degli altri”, della mancanza di TRs di qualcun’altro, del fatto che “gli altri” devono studiare, del livello di tono… “degli altri”, denigri i livelli Ot… una continua invalidazione… fra l’altro senza senso.
            Beh, non ti viene in mente cosa denota questo atteggiamento (tu che hai studiato così tanto o che la sai così lunga)?

            Non capisco cosa stai a fare qui in questo blog se sei sempre sull’incazzato!? Che cosa hai mai fatto tu per questo spazio di comunicazione… che ha funzionato per anni senza il tuo apporto.

            Da quel che ho letto finora, tu hai solo contribuito a creare zizzania e tensione (leggermente)…tipico di un gran livello di caso e di grande capacità comunicativa (di TRs).

            Commento solo una delle tue invalidazioni preferite (con cui cerchi di turbare… ma io non ho fatto una piega): “caro” dario il livello di caso è veramente molto difficile da stabilire… persino con le persone con cui comunichi a 4-occhi… persino per un super tecnico C/S… dunque tu come capisci il livello di caso delle persone?
            E’ solo per dire che il tuo è evidentemente solo un metodo/modo soppressivo (milantando una presunta conoscenza o competenza) per cercare di invalidare la gente che ha fatto con impegno Scientology.

            Gran sapientone, dovresti sapere invece che i livelli di caso sono solo una minima caratteristica con cui si valuta una persona… per esempio vale molto di più essere competenti e capaci e abili nella vita… anziche solo un gran sapientone Clear o preOt.
            Ovvero, esistono i Clear cannibali (gente non competente) che sicuramente scriverebbero commenti da cannibali… tu riusciresti a capire il livello di caso di un cannibale?

            Per esempio io non sono riuscito a capire il tuo livello di caso…
            Ma, per esempio, conosco molto bene della gente di OSA che hanno fatto il Ponte fino a… vattelapesca, che… beh, non lo cambieri con l’ultimo dei miei impiegati.

            Per finire: chi sei?

          • Escluderei Dario come un personaggio di OSA.
            E’ un conoscente di Paolo che ha dimenticato le buone maniere, o meglio probabilmente, non ha mai studiato il “manuale della netiquette in un Blog” 😀
            Rude e Grezzo, come un vecchio Diesel…ha bisogno che gli si facciano scaldare per bene le candelette…..
            😀

          • Marco

            Francesco, che questo dario non sia un agente OSA poco importa… che sia un conoscente di Paolo nemmeno è tanto determinante… di certo questo personaggio retrò è venuto a sputare in casa d’altri…
            Di sicuro è un “bel” maleducato… oppure come dici tu Francesco un rude ed arruginito diesel dei “vecchi tempi” che nel tentativo di andare in moto fa un bel pò di fumo nero.
            “Che belli erano i mitici e ruggenti vecchi tempi… li si eravamo dei temibili veri ed arcigni Ot!”… Già, ma nel frattempo il pianeta gira e gira e gira… ed uno si ritrova… non aggiornato… ed un bel pò… fumantino.

          • Sono d’accordo… Poco importa se uno esclama altisonante “…. Perché io nel 1983 ero il Bla Bla Bla…” … Qui non ci si siede sugli allori, semmai ci si siede sui Cardi ! Il valore deve essere misurato in base alle proprie azioni del presente.

  6. Luc

    Francesco, penso di averla capita 🙂 .

    Dario, potresti esprimere il tuo punto di vista in modo meno valutativo, qui nessuno ti ha detto niente… Quindi non vedo perchè valutare.

    Ho visto delle scaramucce ultimamente, vi prego di seppellire l’ascia… Spesso, il concedere di essere non viene applicato abbastanza… Dato che siamo su un Blog libero, dove passano anche punti di vista diversi o contrari a quelli qui esposti (come Pier Paolo), allora bisogna concederli ed accettarli e non scagliarsi contro come se fosse un/il nemico… Si può sempre cambiare punto di vista e migliorarsi, in una direzione di armonia e comprensione, non verso l’antagonismo “perchè lui non è d’accordo”.

    Complimenti a questo sindaco per i risultati ottenuti, ma ormai con questo governo non bastano nemmeno queste buone azioni…

    ARC
    Luca

    • Pier Paolo

      Caro Luc si respira un’aria più tranquilla in una curva di uno stadio che non dentro questo blog di esagitati. Qualche rara eccezione c’è, e tu sei uno di questi, ma sembra che la tua voce echeggi sempre nel deserto.

      Io che posso usare questo spazio per dimostrare le mie “tesi” ho indubbiamente terreno fertile per mostrare i “prodotti” di un tale indottrinamento, ma per chi ha ancora qualche speranza che io mi sbagli lo spettacolo che viene offerto dalla maggioranza degli utenti che quì scrivono è veramente ed OGGETTIVAMENTE squallido.

      Buona (per modo di dire) continuazione.

      • LIBERO

        No Pier Paolo , tu attacchi le persone . Offendi. È diverso dal commentare ed esprimere liberamente il proprio pensiero oppure di prendersela con i veri ctiminali …Avremo modo di parlarne a quattrochi in modo pacifico come sempre ho fatto con te… ma non permetterti più di fare allusioni meschine sul mio conto…

        • Pier Paolo

          Libero, a quali “allusioni meschine” che io avrei fatto sul tuo conto ti riferisci? A me onestamente pare che tu veda “nemici” un po’ ovunque (era questo il senso della mia battuta nei tuoi confronti, giusto per specificare), ma se mi spieghi ben bene nello specifico che cosa mi rimproveri (cioè le “allusioni meschine”) te ne sarei grato. Poi se vuoi anche parlarmene a quattrocchi, non c’è problema, sai benissimo come rintracciarmi. Io francamente per cazzate del genere non mi prendo la briga di fare il primo passo.

    • LIBERO

      Luc vai a prendere per il culo qualcun’altro non Francesco…

        • LIBERO

          Lorenzo capisco quello che intendi ma quando si va sulle offese personali e sul prerndere in giro le persone approfittando meschinamente delle sue debbolezze è altro … ognuno ha i suoi problemi ma l educaxione e il rispetto altrui non deve mancare.. se la prendino con il terminale corretto.

        • LIBERO

          Scusami, forse mi sbaglio ma ho percepito da parte di luc nei tuoi riguardi una certa caratteristica 1.1.

          • Libero, Luc e’ un giovane Jedi, come lo sono stato io….
            Lui puo’ essere tutto nei miei confronti, tranne che 1.1 .
            Probabilmente la malcomprensione nasce su “Renato”… ma come ho scritto, era una battuta che in pochi avrebbero compreso e probabilmente ha generato malcomprensione. Colpa Mia.
            Fra

  7. Marco

    Loris Marzzorato è senz’altro uno scientologo che si sta dando da fare… si può sole dire che è uno che sta tentando di fare qualcosa al riguardo”… il che gli rende merito.

    Ma… se lui è ancora nel circuito, ovvero intrappolato nella ragnatela, della Cof$ beh, credo che non andrà molto lontano.
    In realtà non solo per questo, ma anche il governo centrale gli darà molto filo da torcere… così tanto che purtroppo è abbastanza certo, ci si ritroverà attorcigliato e immobilizzato lui stesso.

    Comunque è in gamba ed anche lo potrei definire un eroe… un eroe dentro alla quotidianità.

    CICLI DI COMUNICAZIONE NEL AUDITING
    Una Conferenza Tenuta il 6 Agosto 1963

    “Quindi troverete che l’attuale civiltà dei paesi occidentali sono abbastanza restimolanti, perchè sono andate avanti sino a sembrare la civiltà di Marcab.

    Ed ora siamo arrivati ad un alto livello di restimolazione, a causa del design delle automobili, il design dei treni, il design delle navi – loro hanno delle navi in quelle zone che assomigliano alla Queen Mary, capite?
    E i camion dei pompieri e particolarmente l’abbigliamento maschile…, tutte queste cose sono la stessa immagine.

    Quindi stiamo entrando in una era altamente restimolativa, perchè queste cose non c’erano prima. Capite?

    Ricordatevi dunque che questa nostra attuale società del momento “sembra” molto pericolosa; molto pericolosa.”

    “Uno dei crimini più gravi che puoi commettere nella società di Marcab, e probabilmente ancora oggi, è evadere le tasse; se fai una virgola sbagliata allora sei “Morto per Sempre”.
    Suona famigliare, non è vero?

    Oggi sono riusciti a fare in modo che tutti paghino le tasse… e questo è incredibilmente restimolante.

    Probabilmente non c’è nulla di sbagliato nelle tasse se fossero amministrate come una tassa, ma non lo sono: sono amministrate come una punizione.

    Questa è una delle punizioni primarie nella società di Marcab.
    Come su questo pianeta oggi.

    LRH

  8. Burlesque

    A mio avviso ci sarebbe da ridefinire il ruolo che ha un Blog specializzato come La Reception , quindi questa mia riflessione è rivolta all’amministrazione condominiale. Se non ho capito male, questo blog è un luogo di scambio di opinioni tra persone che apprezzano il retaggio della tecnologia di guarigione spirituale elaborata da tal Ron Hubbard ma che con altrettanta veemenza hanno preso le distanze dalla corrotta dirigenza ecc ecc. Siccome, tra l’altro, questo blog è pubblico, esso avrebbe il ruolo di allargare le coscienze ai casuali (e non) visitatori e renderli consapevoli della bontà del movimenti Indi, per quanto frastagliato esso sia. Quindi che senso ha dare spazio a tipi come Pierpaolo che dichiaratamente sono contro Ron a prescindere, oppure rispondere ad un palese Troll come Dario ( mi gioco i cappasisi che è una marionetta di OSA) con i suoi demenziali interventi. Mi sembra che l’amministrazione condominiale, per una singolare interpretazione della democrazia, dia spazio a cani e porci, correndo il rischio di trasformare questo prezioso luogo in una chat di periferia. Esite la libertà di comunicare, ma altrettanto esiste la libertà di non comunicare, specialmente con chi ha idee diametralmente opposte.

    • Ti ringrazio per lo specializzato, come ho più volte specificato La Reception e’ come un Volantino, un porto di mare…. Dove la gente arriva e parte.
      Lo scopo e’ una Scientology Libera al di fuori dei monopoli…
      Questa esiste ed e’ VIVA !
      Non e’ sotto il mio controllo e mai lo sarà’.
      Questo e’ il mio piccolo contributo, totalmente gratuito, per unire linee di Comm tra chi vuole fare il ponte standard nel campo Indipendente.
      Non do spazio a cani e porci, l’uomo e’ fondamentalmente Buono, io soprattutto !
      Fondamentalmente credo che chi e’ stato dentro parecchio nella Cof$, abbia bisogno di decantare a lungo per perdere certi manierismi da ” Scientology Medio”.
      La dimostrazione sta nel fatto che molti di noi hanno ottimi pessimi esempi di “OTTI'” che si permettevano di fare Pacchi gargantueschi ad altri Scientologist solo per il fatto che non sarebbero stati denunciati….
      E’ ora di mettere IN il buon senso e la Logica, in alcuni casi anche solo La Via della Felicita’….
      E sarebbe già’ una buona partenza per un comportamento ” OT ” .
      Pierpaolo ha la sua genuina incazzatura, spesso va oltre le righe… infatti nonostante i suoi commenti passino 1 volta su 10, continua ad esprimere la sua realtà perché’ Sto arrivando! che io lo leggo.
      Lo comprendo, ci vuole grande comprensione verso chiunque sia qui….
      E sappiate che di questa Prigione ( Terra ) hanno buttato via le chiavi e non aspettano altro che chi forse puo’ trovare la via d’uscita, si scanni per bene al fine di vedere chi “ce l’ha più grosso”.
      Dario e’ un Old School, probabilmente girava già’ ai tempi degli Advance Ability Center nel campo Indi ….
      Beh, il fatto che anche a lui non siano spuntate ancora le ali…. e’ la dimostrazione che anche lui e’ nella nostra stessa barca, pertanto o si mette a remare pure lui nella direzione corretta, altrimenti lo serviremo per cena all’equipaggio ! 😀
      Notte a tutti !
      Fra

      • Pier Paolo

        Francesco ti ringrazio per la “comprensione”, ma credimi l’incazzatura non è personale, con quella mi sono rimesso in pari ed anzi ne ho tratto una lezione esistenziale molto importante, semmai è un enorme dispiacere per me constatare quanti sono ancora legati mani e piedi ad un qualcosa che sta continuamente segnando (in peggio) la loro vita.

        Io vi reputo tutti persone intelligenti e buone, è per questo che desidererei qualcosa di meglio per voi: è veramente un’enorme spreco di tempo e di energia quello che state compiendo. Prendetene atto, l’esperienza Scientology è stata fallimentare, quel percorso non vi porta da nessuna parte, men che meno dove afferma di portarvi (guardatevi semplicemente intorno per rendervene conto), cercate di recuperare quel poco o tanto che ve la faccia trasformare in una utile lezione di vita ed andate oltre.

        Siamo eterni è vero, ma sarebbe veramente un enorme peccato sprecare anche solo parte di una singola vita per rincorrere un’inutile illusione.

        • Pierpaolo, ti ringrazio del TUO punto di vista. Evidentemente qui altre persone reputano che l’acqua sporca debba essere buttata senza il bambino. Ci sono un sacco di cose in Scientology valide.

          • Luc

            Ciao Pier Paolo, è da un pò che ci penso, volevo chiederti che cosa segui tu, cioè quale pratiche stai praticando (scusa il gioco di parole 🙂 ) Sono un curioso alla decima e leggo sempre di tutto… Indicami anche solo a grandi linee che poi lo cerco.

            Grazie mille
            ARC
            Luac

          • Pier Paolo

            E’ vero Francesco che ci sono delle cose valide in Scientology, ma almeno per me sono molto ma molto poche, e non comportano certamente il sacrificio che prima io, ed ora voi, state portando sulle vostre spalle.

            L’altruismo che avete è encomiabile, ma è mal indirizzato poiché porta più svantaggi che vantaggi sia a voi che a coloro che avete intenzione di disseminare.

            E non esiste un singolo caso che smentisca ciò che affermo in modo così categorico: sia ben chiaro, non è in discussione il VALORE di voi come singole persone, valore che ribadisco è probabilmente sopra alla media, sia per quanto concerne l’altruismo che la responsabilità, ma purtroppo come recita un vecchio adagio, forse un po’ forzato in questo caso ma che rende bene il concetto “Le vie dell’inferno sono lastricate delle migliori intenzioni.”

          • Pier Paolo

            Ciao Luc, diciamo innanzitutto che io non seguo alcuna pratica, mi considero semplicemente un libero ricercatore per cui ho spaziato su talmente tanti fronti che per elencarteli tutti dovrei fare un post lunghissimo.

            Le ultime esperienze che ho avuto sono state il Riallineamento divino, The Reconnection (di Eric Pearl) e qualche seduta di regressione alle vite passate fatta con un ex auditor che ora usa un sistema particolare (molto interessante). L’unica costante, da quasi una decina d’anni a questa parte, sono le essenze floreali (Bach, Californiane, Alaskane, Australiane, etc) che uso come catalizzatore energetico per supportarmi lungo il percorso.

            Ma in mezzo a tutto ciò tanta sperimentazione fatta in prima persona (potrei scrivere dei miei personali sistemi per trovare le essenze ed usarle ma dubito che qualcuno di voi mi crederebbe, ve l’ho detto sono un “ricercatore”!!).

            Letture tante, spaziando anche qui da David Icke a Neale Donald Walsch (uno tra i miei autori preferiti), dalla New Age più spinta alla spiritualità classica. Gli estremi aprono la mente, poi i dati si calibrano con il confronto e l’analisi, ma senza gli imput che ti permettono di andare oltre, non accadrebbe nulla (ecco la grande utilità dell’universo duale).

            Prendo un po’ di tutto in giro, e devo dire che questa “apertura” mi ha consentito di avere un punto di vista allargato che mi ha aiutato molto durante questo tragitto.

            Alla fine della fiera i principi guida dell’esistenza in realtà sono pochi, non serve seguire una “pratica” particolare, semplicemente basta usare il buon senso ed una sana dose di equilibrio. Essere indipendenti dal doversi appoggiare ad una “stampella” ideologica (di qualsiasi tipo, credo, dottrina, essa sia) rappresenta il principale viatico per aspirare alla VERA libertà spirituale. Di questo ne sono più che certo perché non hai idea di come mi sia sentito una volta che sono riuscito ad affrancarmi dall’indottrinamento ricevuto proprio grazie al vostro caro Hubbard.

            Ecco perché sono molto determinato su questo punto: è un modo totalmente nuovo di vivere quando il nostro percorso dipenderà esclusivamente dalle nostre scelte e dal poter esprimere totalmente le nostre più vere emozioni. Questa sì che è responsabilità, ma è una responsabilità che ci si assume in modo totalmente spontaneo e felicemente autodeterminato.

            Siete voi gli artefici del vostro destino ma se fate dipendere tutto questo dal seguire un percorso prestabilito finite per ingabbiarvi con le vostre stesse mani: E QUESTO E’ IL PEGGIORE SPRECO CHE POTRESTE FARE DELLA VOSTRA VITA. VE LO GARANTISCO.

      • Burlesque

        Perdonami Fracesco, ma non capisco. Affermi “Lo scopo e’ una Scientology Libera al di fuori dei monopoli…” e poi “Non e’ sotto il mio controllo e mai lo sarà’”. Mi spieghi come puo’ contribuire il blog allo scopo di cui sopra se non lo vuoi avere, almeno un minimo, sotto controllo ?

        • Il blog può contribuire unendo linee di comm. ci sono terminali tecnici validi sparsi qua e là e qui si possono condividere successi e riflessioni. Se tu ad esempio mi chiedessi un consiglio per un Auditor, io o altri potremmo darti dei riferimenti ma poi dovrai essere tu a muoverti per far si che questo accada. Sopratutto, i terminali tecnici sono indipendenti e quindi non hanno nessuna “commision ” da dare al sottoscritto !

          • Burlesque

            Una specie di incrocio insomma, e tu sei il vigile che dirige il traffico, dando pure informazioni a chi te le chiede. Attento però, a volte ci sono degli automobilisti indisciplinati… 😉

          • Diciamo che un vigile ci può stare. Un vigile che vigila, al fine di proteggere le persone da Malintenzionati, al fine di potergli permettere un ponte completo e disponibile.
            Ma ripeto, nel campo indipendente abbiamo la più feroce delle barriere, ossia, nessuna barriera….
            Ed e’ per questo che ogni tanto qualcuno cade nel precipizio…o prende altre strade, pensando che le scorciatoie esistano !
            L’unica cosa che può ledere alla propria autodeterminazione e’ l’autodeterminazione stessa.
            Fra

  9. Luc

    Grazie Pier Paolo per l’elogio, io ritengo che le persone possono cambiare (l’ho provato su di me), ma il cambiamento deve partire prima di tutto da uno stato mentale, una decisione. A prescindere dalla Via che uno segue, si dovrebbe prendere visione di una linea di comportamento più elevata e praticarla. Gli insegnamenti li troviamo in varie antiche filosofie: Buddha, il Tao, Zen, i Veda , ma anche Cristo ecc… Non basta studiarli, occorre usarli. Quindi sono d’accordo con quanto detto sopra da Francesco.

    Una frase che mi ha sempre colpito è: “chi è senza peccato scagli la prima pietra” di un certo Gesù, l’ho iniziata a praticare (non da molto tempo) nel senso di non valutare/invalidare nessuno e chissà perchè ha portato un gran senso di pace. La “legge” occhio x occhio deve andare in pensione, è sotto gli occhi di tutti dove stiamo andando grazie a quella roba…

    Anche qui sopra, Marco è stato valutato e di riflesso ora ha dato dei titoli al suo “accusatore”, secondo voi è giusto?

    Libero, mi dispiace ma hai frainteso completamente, non ho preso per il culo Francesco anzi, ho capito alla grande la sua battuta e lui lo sa 🙂 . Consiglio: una comunicazione significa quello che significa, non ciò che pensi significhi… Altrimenti è una mancata duplicazione del messaggio e non ci si capisce più.

    Ciao
    ARC
    Luca

    • Marco

      Ciao Luca, quelle sulle religioni, da mettere in pratica anzichè solo studiarle, sono ottime considerazioni, ma come sempre tutto è abbastanza relativo… cioè: dipende dalla situazione.
      Scusa se speculo (discuto) un pò (solo leggermente) su qesto argomento.

      Sono abbastanza d’accordo con te sul “chi è senza peccato scagli la prima pietra”, ma qui bisogna distinguere e comprendere bene cosa intendeva dire il Cristo…
      Sembra voglia dire che “siamo tutti dei peccatori e dunque nessuno accusi nessun altro”. Io non credo intendesse solo questo, altrimenti nessuno metterebbe più in riga nessun cattivo ragazzo.

      Io credo invece che non voglia dire ciò che sembra… ma voglia intendere il dare una possibilità alla persona pentita del male che ha fatto (mi pare si riferiva all’episodio di lapidazione di un peccatore pentito !?)… cioè dare una possibilità a chi si è pentito, non ha chi è impenitente e persiste nel comportarsi male.

      Io credo che l’etica (come materia) vada invece praticata… anche se certamente va praticata con il buon senso, ovvero con la giusta pressione: una persona che si comporta male va fermata…
      Se confronti “ciò che ha fatto lui con ciò che hai fatto tu”… beh, è un bel “non stare di fronte”. Il cattivo (oggettivamente cattivo) da qualcuno va fermato.

      Giustizia è definita da LRH (una delle definizioni, in qualche sua Policy): “giustizia è l’azione del gruppo nel mettere In l’etica all’individuo che ha fallito nel mettere (ripristinare) l’etica su se stesso”. + / – così.

      Questo significa che se una persona viene in casa mia e sputa nel mio bel pavimento di marmo… beh, si prende i corretti insulti (rimproveri) del caso… giusto per fargli capire che “non è il caso”.

      Dunque rileggi cosa ha scritto il Dario (un tipo mai visto e mai sentito… chi caspita è? che spara a zero su di me) e per favore rilevane il tono e lo scopo… Ti pare che non sia corretto metterlo leggermente in riga?

      Comunque… visto che siamo in una piazza dove si discute di Scn / LRH direi che ascoltare anche ciò che ha da dire LRH sia appropriato…

      Ti ricordi la storiella di Ron, quando è andato ad imparare un certo tipo di lotta dal nonno… e poi quando passano i bulletti SP del quartiere è saltato giù dalla staccionata.. e li ha messo in riga?
      Ecco abbi quell’idea… “sistemare” i bulli del quartire è un’azione corretta.

      Per tenere un pò d’ordine e di etica, spesso si deve usare un pò (o un bel pò) di forza… e non solo “una mostruosa intelligenza” (citazione da LRH).
      Il rapporto corretto, dice LRH, è 50% di intelligenza e/ma 50% di forza.

      Dunque alla tua domanda (a cui ancora nessuno a risposto… non è imbarazzate che tu ti rivolga ad altri per chiedere se io, io Marco, ben conosciuto, presente da anni nel blog, ho reagito bene o meno? ma non importa… capisco) : Anche qui sopra, Marco è stato valutato e di riflesso ora ha dato dei titoli al suo “accusatore”, secondo voi è giusto? ti rispondo io (prima di chiunque): Si ho fatto bene… era il minimo indispensabile.

      Non solo quello di Cristo… ma anche questo atteggiamento (che LRH ha sperimentato e consiglia) è un insegnamento di cui tener conto.

      Ciao a presto
      Marco

      • Luc

        Capito il tuo punto di vista Marco. Preciso che ho detto “secondo voi” non per mancare di rispetto a te, ma per metterla in generale e vedere se c’erano altre risposte, ovviamente era rivolta anche a te, dunque nessun imbarazzo da parte mia.

        Gesù ha detto così e poi ha detto “vai e non peccare più”, ovviamente il mio post non vuole dire che non devono esistere leggi ecc… Ma volevo sottolineare la necessità di cambiare tendenza, per portare armonia e comprensione. Se noti la società si è evoluta, generalmente, con il detto “occhio x occhio” e lo puoi vedere anche nelle piccole cose… Vado al bar la sera e vedo uno un pò ubriaco che si scontra con un altro, ed iniziano: “cosa fai cretino?” “Ma cosa vuoi testa di ca…” e via di madonne e spintoni, fino ad arrivare all’America: “ci avete buttato giu le torri gemelle? Allora noi vi invadiamo a suon di bombe” questo solo per fare degli esempi.

        Dunque, penso che si potrebbe adottare un altro atteggiamento, a partire da quello che ti è successo… Ti lascio con una pezzo preso dal Dhammapada:

        «Mi ha insultato, mi ha aggredito,
        mi ha ingannato, mi ha derubato.»
        Se coltivi questi pensieri
        vivi immerso nell’odio.

        «Mi ha insultato, mi ha aggredito,
        mi ha ingannato, mi ha derubato.»
        Abbandonando questi pensieri
        ti liberi dell’odio.

        In questo mondo l’odio
        non può porre fine all’odio.
        Solo l’amore è capace
        di estinguere l’odio.
        Questa è la legge eterna.
        In questo mondo tutti
        siamo destinati a morire.
        Ricordandotene,
        come puoi serbare rancore?

        Ciao
        ARC
        Luca

        • Ciao Luca, bello il post che hai inserito preso dal Dhammapada è chiaro e sono d’ accordo che un essere è grande e libero tanto quanto non sente odio e rancore nel momento in cui si subisce un torto ( overt), diversamente Dhammapada non dice che non bisogna fare niente o cosa fare, parla di amore ma in modo generico, quindi guardiamo cosa vuole dire amore nel caso di, Marco verso, nell’ episodio specifico possiamo osservarlo sotto l’ aspetto delle otto dinamiche( etica ) aggiungiamo il tipo di com per poi usarla adeguandola il tipo di ARC con il punto con cui abbiamo la comunicazione, per avere un effetto di amore/aiuto si deve stare un gradino più alto e quindi si osserva la scala del tono e poi segue l’ azione. Un’ altra osservazione su ” Questa è la legge eterna.
          In questo mondo tutti siamo destinati a morire” una frase trita e ritrita tipica di religioni un po’ basse di tono.
          Qundi Marco poteva fare forse meglio si può fare sempre meglio di quello che si è fatto, ma visto che siamo su un blog ha fatto fin troppo, per Dario, che vada a leggersi le reference di LRH che spesso posta Marco, poi si dia da fare per migliorare
          In poche parole l’ Amore non è essere solo sereni o direi ebeti facendo OMM, si parte dalla ARC., ma come dicevo un blog è poco adeguato.

        • paolo facchinetti

          Ad un certo livello, non certo elevato, la legge “occhio per occhio” è perfettamente equilibrata. Mi pare che lo affermi anche LRH in un nastro di Classe II. Fa l’esempio del ladro di cavalli nel Far-West. “Ok appendetelo all’albero!”

      • silvia

        Desidero rispondere a Luca e Marco:-
        Dunque alla tua domanda (a cui ancora nessuno a risposto… non è imbarazzate che tu ti rivolga ad altri per chiedere se io, io Marco, ben conosciuto, presente da anni nel blog, ho reagito bene o meno? ma non importa… capisco) : Anche qui sopra, Marco è stato valutato e di riflesso ora ha dato dei titoli al suo “accusatore”, secondo voi è giusto? ti rispondo io (prima di chiunque): Si ho fatto bene… era il minimo indispensabile.-:

        A Luca : non è giusto, perché sta semplicemente dimostrando di essere stato restimolato e quindi ha reagito, non applicando i TRs e stando di fronte alla provocazione e dimostrando di essere un vero scientologo.

        A Marco dico che mi dispiace che tu ogni tanto tiri fuori questo tuo atteggiamento di superiorità ed intolleranza anche quando dici
        :- Dunque alla tua domanda (a cui ancora nessuno a risposto… non è imbarazzate che tu ti rivolga ad altri per chiedere se io, io Marco, ben conosciuto, presente da anni nel blog, ho reagito bene o meno?…… ma non importa… capisco) ti rispondo io (prima di chiunque): Si ho fatto bene… era il minimo indispensabile….
        soprattutto visto noi NON SAPPIAMO chi è veramente Marco !

        Spero che le comunicazioni inizino veramente a dimostrare che Scn funziona , così come sta facendo Luca in primis .
        Silvia

  10. Ottimo Luc
    Per maggior chiarezza e responsabilità ( penso ) chi scrive dovrebbe firmare con nome e cognome . Se sostieni degli argomenti devi esserne responsabile .Non devi avere paura del giudizio o dello scredito altrui.
    Chi si firma onestamente ci pensa due volte prima di fare interventi non corretti . Prendersela o interagire con maschere penso sia di poco valore
    La posizione sociale o lavorativa è meno importante di ciò che uno ritiene siano i suoi valori e obbiettivi.

  11. Stupefacente questo ragazzo ( Luc )
    Mente aperta genera condivisione .

    • Luc

      Grazie mille Luciano, troppo buono! Cerco sempre di migliorare, non mi fermo mai a quel riguardo.

      Il Dhammapada a mio parere è un Perla, è fantastico… Da leggere e ri-leggere (non solo quello naturalmente, ce ne sono tantissimi di quel livello, la Saggezza antica è meravigliosa)

      Ciao
      ARC
      Luca

  12. LIBERO

    Mah come si fa a criticare Marco?? Ci vuole coraggio e un certo cinismo di bassissimo livello. Lorenzo pensala come vuoi io rimango del mio parere… comunque ognuno al suo percorso alla fine dovra fare i conti solo con se stesso… non la scampa.

    • Marco

      Grazie per il tuo apprezzamento Libero.
      Ma devo dirti la verità che non mi sento troppo valutato da Luc e da Silvia… semplicemente hanno un punto di vista molto (abbastanza) lontano dal mio.

      La verità è che siamo in un blog e ogn’uno dice quel che meglio gli vien da dire… credo anche in base alle simpatie personali…
      Come dicevi tu Libero in un tuo precedente commento… evidentemente il mio essere molto (abbastanza) attivo nello scrivere e quotare, può creare delle reazioni avverse.
      In un blog ci sono, eccome, “reazioni ed emozioni umane”.

      In questo frangente (in questa fattispecie) che stiamo discutendo, confermo che io preferisco essere (mi sono sforzato per anni e anni in Scn e con Scn) un “freddo calcolatore” (inteso come applicare fredda logica)… Pensa un pò che essere il più freddamente logico possibile (cioè usare poche “reazioni umane”), lo considero un guadagno di caso. E a ben vedere è così.

      Tornando al tema del “vogliamoci bene”, dico che io preferisco (e cerco di praticare) osservare l’obnosi delle cose e non farmi dei retro pensieri, sull’amare incondizionatamente, e/o sul porgere l’altra guancia o cose di questo genere religioso (che un pò secondo me sono pensieri che vanno a sfociare in “figure-figure”).

      Ma comunque ora, a questo punto della discussione, mi limito a dire che: è evidente che ci sono molti punti di vista (pensieri e postulati) e molte consapevolezze diverse.

      Ho già spiegato bene nel mio precedente commento (con anche alcuni esempi) come la penso io… che ad una soppressione si risponde con un adeguato controsforzo… e non con “ragionevolezza” o pensieri religiosi.

      Mi pare, fra l’altro, che questi modi di essere o praticare religione/filosofie “estreme”, non hanno portato grandi guadagni alle nazioni dove queste filosofie “vogliamoci bene a tutti i costi” sono nate ed hanno attecchito… non mi pare in quei posti ci sia tutto questa grande libertà e/o civiltà… anzi, ci sono problemi di spicciola sopravvivenza … non hanno di che mangiare, sono inquinati, sporchi e sovraffollati in ghetti fattiscenti… E’ ovvio che sono stati soppressi e non hanno reagito adeguatamente.

      Queste cose di “Dhammapada” (che non ho mai sentito prima) in parte le capisco, ma mi paiono abbastanza/parecchio “aria fritta”… è solo un mio punto di vista, non una lotta contro… non voglio offendere nessuno.

      Questa frase (come anche le altre quotate da Luc)
      “Mi ha insultato, mi ha aggredito,
      mi ha ingannato, mi ha derubato.”
      Se coltivi questi pensieri vivi immerso nell’odio.

      Non mi significa nulla.

      Io credo che rimettere in riga un tizio che mi ha insultato, o derubato, o ingannato, ecc. non significa dire che lo odio; significa avvertirlo di : “smettila di derubarmi, insultarmi, ecc., altrimenti prendo provvedimenti più seri”
      A me questo modo di Essere/Fare/Avere sembra una cosa logica…

      Tutti gli insegnamenti filosofici orientali che dicono di perdonare e amare, e comprendere ecc. ecc. anche chi ti sta danneggiando… ripeto io non li capisco bene, a me sembrano “ragionevolezze”.

      Viviamo in un pianeta difficile e non è con questi metodi che un thetan ce la farà ad andare libero… ci vuole l’etica e la forza per ripristinarla…
      e forza contro chi ti vorrebbe impedire di applicare la Tech… ecc. ecc.

      Questo non significa odiare, ma far smettere a cert’uni di sopprimerti (te e le altre dinamiche)… e anche, più semplicemente, significa rimettere ordine.

      Comunque grazie per la discussione… è stata sufficentemente istruttiva.

      RAGIONEVOLEZZA
      (dalla HCO PL 30 Settembre 73 Issue II “Scoprire le Situazioni”)

      “Uno spesso è meravigliato dal come le persone siano così “ragionevoli” circa situazioni intollerabili o illogiche.
      La risposta è molto semplice: non sono capaci di riconoscere gli outpoint per quello che sono.

      L’abilità di vedere un outpoint per quello che è, è in sè una abilità. Quest’abilità serve anche ad ottenere della pace mentale, perchè la persona può comprendere che la cosa è quello che è: un outpoint.

      Quest’abilità non ha a che fare con le emozioni e le reazioni umani. E’ semplicemente un puntatore che indica una situazione.

      Nel momento in cui riesci a vedere gli Outpoint, allora sarai in grado di maneggiare la vita molto meglio.

      La natura umana è quella di REAGIRE ad un outpoint, ma poi diventare “ragionevoli” ed adottare una qualche spiegazione, che di solito non è vera.

      LRH

  13. Giusto Libero un SE’ stesso che nemmeno esiste
    Ogni scritto a il suo valore dipende molto dall’uso che se ne fa’.

  14. Custer

    Insomma sono arrivati due troll, o forse lo stesso con due nomi, e si è inturbolato il post 😦 Comunque ce ne fossero come Loris.

  15. Ol sciur Fachinet le anda a far l’eremita ?
    O el se ferma a Eboli.

  16. Chi el ghe sta visi el me la salude,nonostant che lo vest sultant do vulte el ma facc una bela impressiu.
    Manca i so cument da trop temp.
    Per met un po de urden in chesto rebelot .
    Le mia arabo ma le cume se parla di me bande (una cortesia postiamolo )

  17. LIBERO

    Fate un po quello che volete con ste pratiche e questi discorsi fuori luogo… Non mi interessano … Lorenzo capisco il tuo punto vista ma gli scopi di queste persone è solo dar torto agl altri … Altrimenti seguirebbero la loro strada Senza disturbare gli svientologyst indi.

  18. Luc

    Marco, mi fa piacere che non ti senti valutato, perchè non era assolutamente mia intenzione farlo, il mio era, se vuoi, un consiglio e una visione alternativa. Giustamente, libero di rifiutarla va bene. Penso solo che questi concetti debbano essere tenuti presenti.

    Libero io non voglio dare torto a nessuno, anzi, penso che torto e ragione bisognerebbe metterli un pò nel cassetto, a favore di comprensione e rispetto…

    David molto bello il tuo commento, certo ci vuole un certo equilibrio… Però l’idea è di evitare di andare su / ed usare mis-emozioni, ma cercare di rimanere alti sulla scala del tono, distaccati diciamo.

    ARC
    Luca

    • Marco

      Bene Luca, grazie, certamente avevo capito le tue intenzioni…

      Scusami se insisto ed approffitto della tua disponibilità, ma sono veramente interessato a sciorinare questo argomento… a mò di discussione istruttiva… ua discussione che faccia avere delle realizzazioni migliori su questo argomento (che ogni tanto giustamente compare… è evidente che non è stato analizzato sufficentemente).

      Per non ripetermi… potresti (tu e chiunque altro, mi raccomando) dare il tuo punto di vista sul mio commento appena qui sopra (quello dove dico che non capisco “Dhammapada” )? Grazie.

      Chissà che non si riesca ad avere una visione migliore e… un pò più spalmata/uniforme/omogeneizzata (tra noi scientologist).

  19. LIBERO

    Capisco..ma se in questo blog di discussione per scientologist indi si insiste a discutere su altre pratiche per dare torto agli indi..o per dimostrare non so che scientology e sbagliata o altro non so cosa …mi chiedo legittimamente perche frequentate blog? Lo scopo? Se sono un appassionato di calcio e frequento un blog di pallacanestro e continuo a parlare di calcio mi dite che ci azzecca? Non capisco il senso.. solo x amicizia? Per fare proseliti? Perche? Invalidare? Aver ragione? Ci dovete una risposta… altrimenti è da pazzi sta cosa…

  20. LIBERO

    Se inveve vi intressa scientology ma allo stesso tempo altri campi di conoscienza posso capirlo ma da quello che posso leggere ad alcuni non intetessa niente di scientology. . Quindi chiedo esplicitamente che cazzo volete? non si offende solo la filosofia ma anche chi la pratica..

  21. Chi è il nemico che dobbiamo combattere?
    Il nostro nemico è vicino, in carne, ossa e pensieri.
    Esso è l’errata concezione del sè, l’io, l’ego falsato
    mostruosamente da quelli che sono i tre potenti veleni
    della mente:
    – l’illusione
    – il desiderio
    – la rabbia.
    Questi tre veleni conducono irrimediabilmente verso
    una falsa vita impregnata di ignoranza (le illusioni),
    ossessioni e ambizioni vanagloriose (il desiderio) e
    orribile violenza (il mortale frutto della rabbia): le tre
    fonti di tutta la nostra sofferenza.
    Ma il Buddha ci dice che è possibile smettere di soffrire,
    provare ansia, paura e dolore.
    La risposta è semplice e sconcertante.
    Bisogna, con grande sforzo e impegno, risvegliarsi.
    Svegliarsi da questo sonno dell’anima, del corpo e
    della mente che la diseducazione del mondo materiale
    ci ha imposto di credere accecandoci.
    Aprire gli occhi, constatare, vedere e tornare a vivere
    infine la vera natura del sè.
    Perchè siamo già tutto!
    Tranne esserne consapevoli.
    In questo estratto vengono identificati i primi nemici che ogni persona deve
    ” sforzarsi di riconoscere e capire ” il Dhammapada non specula oltre la conoscenza di sè stessi .E’ uno scritto sulla via di mezzo

  22. Custer

    Non seguirei mai il consiglio di una persona che si presenta con un: E QUESTO E’ IL PEGGIORE SPRECO CHE POTRESTE FARE DELLA VOSTRA VITA. VE LO GARANTISCO.
    Detto questo, perchè postate tutta quella roba che non ha niente a che fare? Se volete fare riferimento ad altro almeno che sia qualcosa che da ragione o torto alle affermazioni di Hubbard, così si può parlare di qualcosa, il resto a cosa serve? Spiegatemelo.

  23. Custer

    Pierpaolo, io che ho letto poche cose ho trovato alcuni spunti per i lavori di Ron e tu che ne hai lette tante non ne hai neanche uno?

    • Pier Paolo

      Io posso risponderti solo con la mia esperienza personale CONCRETA Custer, a me delle letture, delle parole di Ron o di Buddha o di chi vuoi tu, interessa fino ad un certo punto. Avevo postato il link alla mia intervista, ma Francesco lo ha tagliato perché a suo dire vi erano dati confidenziali: se sei curioso di sapere il mio punto di vista (ed ho postato anche come evidenza dei documenti originali che mi riguardano) vai su http://www.lettera43.it e cerca “Pier Paolo Caselli: io rovinato da Scientology” o digita lo stesso titolo dell’articolo su Google così ti viene fuori lo stesso.

      Ti premetto che io sono Clear (con tutto il ponte percorso attraverso auditing acquistato presso l’org di Verona, tutti i gradi percorsi, non ho attestato per una semplice cog), ho fatto il Rundown dei falsi Scopi e l’L11, ho studiato fino a classe II, ho fatto il PTS SP course, il LOC, Lo Specialista dell’Etica di Scientology, il corso di supervisore di anatomia della mente umana (ho tenuto anche un corso intero), più altri vari corsetti che ora probabilmente non ricordo nemmeno più. Io non so cosa abbia fatto tu e nemmeno mi interessa saperlo, però penso di esprimere un giudizio con un minimo di cognizione di causa. Se il mio giudizio così tranchant non ti aggrada beh non so proprio cosa farci. Forse il problema è che non riesci a confrontarlo, ma come ripeto il problema non è mio.

      • Custer

        Ho dato un’occhiata in giro. Non mi ricordo di te, strano. Comunque sia alla seconda che ho visto con la quale non ero d’accordo, ho fatto il mio routing form e me ne sono andato. Io so chi e cosa ha fatto, non è stata Scientology. Ti pregherei di non valutare, dato che la tua opinione io la confronto tranquillamente (affari tuoi) e che io mi sono astenuto dal farlo nei tuoi confronti, anche se di spunti per farlo non ne mancano. Tu sei causa della tua condizione, ora fammi capire perchè vai in giro a sbraitare.

        • Custer

          Quando accendi il computer cosa fai, cerchi se c’è qualche aricolo su Scn o Hubbard da commentare? Cambia essenza, che quella che usi ora non funziona poi tanto.

          • Pier Paolo

            Tu dici? Sapessi quanti commenti positivi ho ricevuto (sulla mia e-mail) in merito alla mia intervista.

            E questo mi ha reso felice.

            Alla fine c’è sempre un motivo alla base di tutte le cose che ti accadono, anche, anzi direi soprattutto, per quanto concerne le apparenti esperienze “negative”: il trucco sta nel saperle trasformare in occasioni positive, di crescita, sia per se stessi che per gli altri. Ecco dove si è veramente a CAUSA della propria condizione. 😉

        • Pier Paolo

          Vado in giro a sbraitare appunto perché sono a “causa” della mia condizione. Elementare.

          • Marco

            Dunque confermi che sei causa sul tuo sbraitare!? Dunque è proprio una tua intenzione quiella di cercare di sputtanare Scn (e gli scientologist che praticano la tech e la filosofia)!?

            Va beh, stabilito questo… perchè mai tenti di farlo in un blog che invece promuove Scn (sia pure con grande tolleranza ed elasticità nell’ascoltare pro e contro)?

            Non credo faccia bene a nessuno stare qui a discutere con te che nonostante qualsiasi argomentazione portata a favore di Scn , trovi sempre da ridire… alla fin fine si può dire non c’è obbiettività!
            E si può notare che nonostante l’educazione usata fin ora, cmq si crea una “condizione di giochi” (se posso usare una parola tecnica specialistica di Scn!?), una condizione di confronto che non prevede “nessun riconoscimento/risultato” .
            … attenzione ed effetto sugli avversari, ma nessuna accettazione di effetto su di sè. Un impedire costante dell'”Avere” sull’avversario, un’impedire i loro scopi e sui loro strumenti di gioco. Un impedire l’autodeterminazione, la possibilità di perdere, la possibilità di vincere… ecc. ecc. Cioè c’è la creazione di una bella massa…

            Dunque o facciamo come dice Diogene (silenzio terapeutico)… ma essendo in una piazza di discussione… difficile stare zitti… io credo sia meglio che chi crea ridge, ma è in minoranza, ralizzi che prima o poi… finirà bannato.
            No perchè… in effetti non è corretto che io/noi ci si deve impedire la Com solo perchè è entrato in piazza un estremista…

  24. LIBERO

    Luciano io sono interessato ai post in relazione a Scientology… Anche se sono di altre religioni ma sempre in relazione a qualcosa di costruttivo con Scientology. Quello che scrivi lo trovo in Internet e in altri blog ma non ha niente a che fare con Scientology.. Siamo in un blog di Scientology… Cosa vuoi che realizzi con il tuo post? spiegami ..vuoi dimostrare cosa? non capisco… Se qualcuno mi fa capire gli sono grato perche tutto questo non ha senso. Comunque si parte sempre con cose interessanti poi intervengono questi e si parte per la tangente..Da un po’ fastidio sinceramente… Comunque fate un po’ come volete …

  25. LIBERO

    Luciano ognuno vive , vede e sente cose che percepisce secondo il proprio tono. Pensare che altri abbiano rabbia e nervosismi vari, rancori ect.. è falso. Forse le provi tu tutte queste sensazioni… e pensi che le provino tutti. Ti comunico che difficilmente provo queste sensazioni almeno da 1 anno e Ancora meno da quando ho attestAto OT VII. Nulla per invalidarti ma dal mio punto di vista i tuoi post sono una richiestA di aiuto per i tuoi malesseri. I saggi scrivevano cose che vedevano non essendone coinvolti. Tu scrivi cose dei saggi essendone coinvolto.

  26. Tuta o quase,la spiritualita oriental la cerca de met ( IN ) l’etica come la cerca da fa Ron, ghe chi el la capes e chi no .Perciò me parla la stesa lengua. Ol fin le sempre chel …. vif mei e vules be….. La resu le mai de una banda ma un po de tute do. Permet a tuc de parla fa i persone di grand signur, e asculta tante campane fa signur do vulte. Certo mia tuc i è di prufesur o di leterat ma spazio anche a chi i è un po ignurant. E anche se se parla dotro o mia Scientologicamente perfetto pasenzia a sto munt ghe de impara vergot de tuc.

  27. Marco

    Io sono d’accordo con Libero e Custer… in questa piazza dove si discute, dovremmo mettere, i ragionamenti, le proposte e/o le speculazioni, ecc. ecc. in relazione con Scn… io credo.

    Ho già chiesto nel mio commento precedente di “spiegarmi” un pò meglio cosa intendeva Luca (e/o Luciano) con la quota del Dhammapada… Perchè per uno scientologo è veramente difficile non finalizzare (mettere in pratica) i vari materiali…
    Ovvero se il tutto si riduce a solo mitizzare o enfatizzare del “buonismo”… siamo tutti d’accordo, ma poi finisce che non è una cosa praticabile… Oppure finisce che il tutto va a scontrare con paradossi e/o incoerenze (del mondo moderno, che vuole cose praticabili)… che alla lunga, infine porta a ipocrisia (“vorrei comportarmi in quel modo… ma in questo mondo occidentale dove vivo, non è facile… per cui alla fine mi comporto come fan tutti)”.

    Scn è una filosofia praticabile… direi la più praticabile e produttiva che io conosca.

    Per esempio, quoto ciò che scrive Luciano (nel suo commento qui sopra):
    Chi è il nemico che dobbiamo combattere? Il nostro nemico è vicino, in carne, ossa e pensieri. Esso è l’errata concezione del sè, l’io, l’ego falsato
    mostruosamente da quelli che sono i tre potenti veleni
    della mente: – l’illusione – il desiderio – la rabbia.
    Questi tre veleni conducono irrimediabilmente verso una falsa vita impregnata di ignoranza (le illusioni), ossessioni e ambizioni vanagloriose (il desiderio) e orribile violenza (il mortale frutto della rabbia): le tre fonti di tutta la nostra sofferenza.
    Ma il Buddha ci dice che è possibile smettere di soffrire, provare ansia, paura e dolore.
    La risposta è semplice e sconcertante. Bisogna, con grande sforzo e impegno, risvegliarsi.

    Ecco, a parte che bisognerebbe discutere dei “3 potenti veleni che rovinano la mente” (–l’illusione – il desiderio – la rabbia)… cose che io ritengo non ben chiarite, o per lo meno poco analizzate (è tutta roba che io considero un bel pò demagogiche)…
    Ma la soluzione proposta non è chiara… ” Bisogna, con grande sforzo e impegno, risvegliarsi”: si può sapere com’è che si mette in pratica questo “risveglio”?

    Grazie per ogni risposta.

  28. Diogene

    Sembrerebbe in atto una Rottura di Affinità… o di Realtà ….
    …o è cominciato con la Comunicazione?
    Andiamoci attraverso e ripristiniamo lo scopo iniziale… oppure resettiamo e mettiamoci un nuovo scopo…
    Forse ci andrebbe una regoletta, del tipo “non sono ammessi (pubblicati) commenti con attacchi (battibecchi) personali”… quelli che servono solo a far reagire gli interessati e a tutti gli altri gliene fa un baffo…
    Se si attacca la tech, si risponda con la tech…
    Se il tema è generico ma interessante, lo si apprezzi per quel che è oppure lo si lasci cadere a beneficio di qualche viandante… purché non sporchi incivilmente il selciato e non intasi il cestino dei rifiuti urbani…
    Anche il silenzio comunica, e a volte rigenera…

  29. Libero me so cume sto, se te se cume te ste te me sa in du .
    La porta de la me ca le verta per tuc le verta per Luca ,per P.paolo per Fachinet ,per David ,per i Minelli per tuc chi che i vol vede de persona cume sto e se i manichette ghi o tirade in dre .
    Comunque scultero ol consiglio de Diogene un po de cito .
    La vita le trop bela ,te salude en se vet o el se sent.

  30. Marco i laur i è mia de discut i è de cape.Se pu mia discut e viviseziuna qualsiasi roba ,Ol mund le bel perche le rutund ma el sares stac bel anche se el sar stac quadra . Preferese la zapa alla lapa,cuntadi scarpe grosse cervello fino. Fa bala l’uc in cu en ghe sa duma chi lo sa.

  31. LIBERO

    Luciano non ho capio un caso…comunque stame ben.

  32. Luc

    Ahah i saggi consigli in dialetto dol Lucio, portate un traduttore perchè non penso sia una lingua molto riconosciuta. 🙂

    Marco, la lettura del Dhammapada te la consiglio, così per avere una visione più generale… Cmq alla fine della fiera, l’accento è rivolto alla necessità di cambiare atteggiamento nei confronti degli altri… Ovviamente ci vuole equilibrio, ma bisogna cercare di portare pace e tolleranza. L’accento è rivolta al fatto di non emettere flussi negativi come rabbia, odio, risentimento ecc… Perchè in un certo senso pensando male diventi male, mentre pensando bene diventi bene, dato che in un mondo duale si va sempre in una delle 2 direzioni.
    X lo scritto sopra di Luciano… In pratica la sofferenza nasce dall’ attaccamento ai desideri, i quali non fanno altre che generare una certa sofferenza e vacuità… Dunque lasciando l’attaccamento, si avrà la cessazione della sofferenza. (detto in maniera semplice semplice)

    ARC
    luca

    • Abbiamo un “Presunta” liberta’…..
      Siamo “Indipendenti” ma comunque “dipendiamo” come “tutti” dalle più semplici e banali leggi della fisica ….
      Pertanto risulta consono dire “Siamo tutti sulla stessa barca”
      Quindi la RESPONSABILITA’di ognuno di noi e’, attraverso le nostre azioni, rimettere in comm portando ARC ogni singolo “prigioniero” di questo pianeta….
      Ho un bel post nel cassetto, un nell’otviii Attest….
      Questo e’ lo scopo della Reception…..
      Oggi lo termino e questa sera lo pubblico….
      Buona giornata a TUTTI !

      • Burlesque

        Mi hanno sempre colpito i casi di persone che da fervide, almeno in apparenza, scientologhe diventano degli acerrimi nemici di qualsiasi cosa che abbia a che fare con il soggetto, nella quasi totale incapacità di differenzazione. A prescindere dal casus belli che ha provocato la rottura, dalla mia esperienza ho notato che queste persone già nel loro esercizio della “pratica ecclesiastica” avevano un atteggiamento borderline e discutibile, come falsificare la denuncia dei redditi al fine di ottenere il sostanzioso prestito per comprarsi un pezzo di ponte o cose di questo tipo. Come sempre alla base di certi atteggiamenti ci sono degli overt, ma prima di questi delle macroscopiche malcomprensioni, come quella di essere convinti che SCN sia una terapia per il benessere psicofisico adatta a risolvere problematiche come il merlo che non canta più la serenata alla passerottina ecc. 😉

        • Pier Paolo

          Caro Burlesque ti tranquillizzo: il merlo canta ed ha sempre cantato 😉

          Vedi, l’insulto è un’arma spuntata e banale, significa proprio essere senza altri argomenti, non è che mi turbi sai, è che proprio mi fa tristezza, soprattutto se scritto da dietro un nickname.

          Il 25 giugno ormai è vicino: e sono i risultati a parlare. Un vecchio adagio recita: “siediti sull’argine del fiume ed attendi il cadavere del tuo nemico”.
          Io non considero nessuno mio nemico, per cui nel senso che mi accingo a prendere spunto da quella massima evita il senso cruento e vendicativo, che non c’è, però ho la certezza che la corrente di quel fiume porterà se non altri cadaveri, mi auguro proprio di no, altri corpi piuttosto malconci. Purtroppo.

          Ma è la vita che funziona così, lo so per esperienza personale: fino a che non ci sbatti pesantemente il muso la lezione non la impari.
          Io più di aver fatto parlare la mia storia altro non so che fare.

          A chi sa ascoltare con le orecchie ed il cuore sono convinto che ciò basterà, agli altri vada la mia compassione e solidarietà. Essendoci già passato so che ne avranno estremo bisogno.

          Tanti auguri a tutti.

          • IL 25 aprile è una festa simbolica di popolazioni stremate che vedono la fine del conflitto e lo commemorano in un giorno simbolo che è il 25 aprile, la retorica che l’ accompagna lascia il tempio che trova, però possiamo osservare gli O/MOTIVATORI che ne sono alla base..

    • Burlesque

      Negli ultimi 5 mila anni tantissimi saggi e persone illuminate hanno scritto cose bellissime e condivisibili, anche meglio di Ron. Però nessuno ha tirato fuori una tecnologia funzionale. Qui sta la differenza. Infatti nonostante tutti questi “illuminati” il genere umano è ad un passo dall’autodistruzione.

  33. Guido

    Sappiamo che con l’auditing di Scn si possono avere due tipi di guadagni; quelli negativi e quelli positivi. I primi riguardano il togliere aberrazioni, masse indesiderate, considerazioni false ecc., i secondi, quelli positivi, riguardano il raggiungimento di stati di consapevolezza e abilità che (apparentemente) prima non si possedevano. Bene, parimenti, e nel nostro piccolo, sul nostro blog ci sono commenti positivi e negativi (oltre a un pò di spazzatura che a volte filtra da sotto il portone d’ingresso), ma entrambe le categorie possono aiutarci nella nostra evoluzione spirituale.
    Statemi bene, e che domani, 25 aprile, sia d’augurio per una liberazione più ampia delle nostre coscienze.
    Un abbraccio
    Guido

  34. Condivisibile il tuo pensiero Guido ,cade anche in un momento drammatico troppi morti in cerca di libertà.
    Sperando poi che tutti si diventi Illuminati e non fulminati.
    ( magari il finale è da sotto lo zerbino )

  35. billy cage

    Si, il 25 aprile è la festa più bella dell’anno. la liberazione dal nazi-fascismo.
    Stamani a colazione mia figlia che frequenta la 5° classe di un Liceo Scientifico, peraltro con ottimi voti, sapeva quasi niente del 25 aprile.
    Colpa mia ma amara constatazione di quanto la scuola sia responsabile della mancanza di coscienza ( consapevolezza?) civile dei nostri giovani.
    Tormentano i nostri studenti con vagonate di dati sulla storia dei secoli scorsi( interessantissima da un punto di vista culturale ) e non conoscono niente di quella contemporanea sulla quale si basa la nosta attuale convivenza sociale. Ci si meraviglia poi se qualche cretino è un simpatizzante fascista, probabilmente non ha sfogliato nemmeno il libro di storia dove abbondano foto dei campi di sterminio.
    C’è molto da fare su questo pianeta e non ci aiuta nessuno.
    Un caldo abbraccio a tutti e viva i partigiani, onore a loro!

    • Custer

      Allora insegnagli che il 25 Aprile non c’è stata nessuna liberazione. A maggio ancora bombardavano i tedeschi in ritirata. Perchè si festeggia il 25 Aprile? Perchè è stato insediato Truman, ecco la verità.
      Pierpaolo, ma com’è buono lei.

  36. Porca miseria ,ma è mai possibile che non si riesca ad andare oltre le parole.Il 25 aprile il 25 dicembre chi se ne frega delle date anche se non sono esatte, ma il concetto rimane. Le buone intenzioni resistono anche con le date sbagliate e gli insediamenti presidenziali. Il fatto è che rossi e bianchi si sono dati da fare ed è rinata l’italia e l’europa. Porca miseria si sono fatti il mazzo e noi stiamo a perderci in una data .Se scriviamo in un blog forse e merito anche loro.Ogni famiglia ( compresa la mia ) a avuto i suoi morti . Grazi ragazzi e ragazze ( spesso dimenticate ) che ci avete consegnato comunque un mondo migliore .Il compito di ognuno di noi è di migliorarlo. Porca miseria ma ci si perde in un bicchiere di acqua. Certo i partigiani ( alcuni ) si sono poi vendicati e commesso nefandezze. Ma porca miseria cinque ( e più ) anni di olio di ricino per non dire altro era ovvio che si sarebbero scatenati. No ora si cerca il pelo nell’uovo nei salotti televisivi
    quasi si vorrebbe dire che gli ebrei non sono morti che i partigiani erano dei fannulloni e mangia galline..Porca miseria ma dove stiamo andando……?
    Mi verrebbe voglia di postare la mitica canzone ma finirebbe sotto lo zerbino. Grazie ragazzi e ragazze.

  37. Custer

    Quali sarebbero le buone intenzioni di una festa contro l’italiano del giorno prima?

    • Credo che non valga la pena focalizzarsi se un simbolo o un ideologia se vale di più o meno a un altro o a un altra, da Scientologists andiamo oltre.

      • Custer

        Non sto focalizzando niente, sto solo dicendo che il 25 Aprile è un inganno, è chiaro motivo di divisione. Storicamente è provato, le conseguenze le hai davanti agli occhi.

        • Si è anche un inganno ma sinceramente il mio interesse sulla disquisizione su cosa rappresenta la festa del 25 aprile ( una festa simbolica marcatamente ideologica ) credo che enfatizzala su questo blog sia con evidenza una marcatura fuori luogo, non mi rivolgo solo a te ma anche a Francesco e compagnia.
          Se devo dare la mia opinione concordo con te, forse è una mia utopia ma preferirei vedere una festa che unisce tutti gli Italiani in nome della pace e della prosperità.

  38. LIBERO

    Esatto David, concordo. Qui abbiamo un piccolo ed unico spazio di discussione probabilmente è questo che non vogliono.

    • Custer

      Veramente volevo far notare la questione oggi andiamo in questo verso, domani cambiamo verso e le conseguenze, ma se parlare di tech vuol dire citare Ron …….

  39. Tutti quelli che hanno storto il naso, e che pensano che la morte di milioni di persone (sia una festa simbolica o marcatamente ideologica lo dovrebbero spiegare alle loro famiglie ) d ‘accordo è un blog Scientologico ,ma viviamo calati in una realtà e solo perchè si posta il quotidiano apriti cielo .Comunista Fascista Revisionista Ragazzi siete de coccio ( non tutti per fortuna )
    Ciao.

  40. billy cage

    Vedo ora il commento di custer, sono inorridito e indignato, quei ragazzi hanno lasciato case mogli e figli per un ideale di libertà, non aggiungo altro, questa ignoranza mi lascia inebetito oltre che ferito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...