Archivi del mese: maggio 2017

Dagli Zero giapponesi all’Infinito…

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Ci è arrivata una mail interessante,

non conosciamo il mittente,

ma ciò non è importante.

Il suo è un messaggio di valore,

leggetelo e che sia di sprone per chi si

riconosce in questo scritto.

E se avete bisogno di un supporto, noi siamo qui.

 

 

 

                                            Messaggio per i Naviganti.
Spett. Lareception,
con il permesso degli Amministratori, vorrei esprimere un punto di vista indirizzato a tutti gli esseri di buona volontà.
Permettetemi l’anonimato: questo è il modo più diretto che conosco per dare valore al contenuto del messaggio piuttosto che influenzarlo con delle beingness di questa vita.
Se viene capito il messaggio è valido (altrimenti il mio orticello mi permetterà sempre di andare a zappare la terra…).
Vedo molti coinquilini che si impegnano a discutere. La comunicazione è il solvente universale.  Sappiamo come si fa a comunicare, ci abbiamo lavorato per ore e ore, studio, demo-kit, plastiline…
Ma accanto alle discussioni, qualcuno si è accorto che la società sta peggiorando a vista d’occhio? Non serve osservare il mondo che ci presenta il telegiornale per rendercene conto, ma qui, vicino a noi: basta parlare con la gente per strada, superata la prima patina sociale, si vede che sta annaspando su un fondo melmoso.
E quindi, mentre qualcuno si trastulla cercando di leccarsi le ferite o impietosendo per ciò che la “società” o la “chiesa” gli ha fatto (tutte cose vere e reali), qualcun altro, invece, si sta facendo il mazzo cercando di migliorare la società.
E sapete di chi sto parlando?
Degli auditor! Degli esseri più di valore sul pianeta!
Una manciata di semplici esseri che in questo momento storico hanno raccolto la sfida improba di lanciare le loro patate contro gli Zero giapponesi… e stanno cercando di audire a più non posso ogni pc possibile che sia spiritualmente interessato a migliorare. Ognuno di questi pc “è” la società che ci circonda.
Non è che gli Zero giapponesi (leggasi la chiesa o la vostra situazione personale) vi hanno soverchiato e voi avete deciso di essere distrutti?
Solo voi potete decidere se sentirvi distrutti: Ron ce l’ha detto in tutti i modi e gli OT “dovrebbero” anche averlo realizzato.
Oh, ce ne sono diversi di auditor in Italia. Ma non è concepibile che ci siano dei pc che sono costretti a venire dalla Campania al Piemonte e fare centinaia se non migliaia di chilometri per avvicinarsi agli auditor, quando gli auditor ci sono, anche vicino a loro… solo che magari questi auditor potenziali sono bloccati nell’idea della chiesa di poter danneggiare un pc in quanto essi sono: squirrel!?
Ma più realisticamente penso solo che tremino o diventino inquieti all’idea di assumersi un minimo di responsabilità.
Qualsiasi auditing è meglio di nessun auditing. Coraggio! E non mi interessa se la forma del Folder Summary non è rispettata. Non mi interessa se capita di invertire un comando: quando ce se ne accorge lo si raddrizza!
Ma… non avete mai visto un pc che realizza qualcosa? “Toh, ma guarda un po’, è da quando sono nato che pensavo che…”
Un bollettino scriveva che il momento più bello, per un pc, è quando sente dire dal suo auditor: “Questa è la session”.
E’ sempre vero.
Ma anche per l’auditor è un momento magico pronunciare: “Questa è la session” e usare tutto ciò che sa per aiutare qualcuno ad uscire dal pantano.
Ma vi rendete conto che, solo per vostra mano, cari Auditor nascosti, state permettendo ad un essere di vivere un po’ meglio?
Lo so che come desiderio “futuro” ce l’avete: siete esseri sociali, siete esseri speciali.
Una cog del pc è un po’ una cog dell’auditor, è avvenuta per merito vostro.
Nessun altro essere sulla Terra è in grado di far avere quella cog al vostro pc!
Meditate gente, meditate.
Cosa cambia se date un comando di auditing sentendovi impacciati e facendo gli scongiuri a San Gennaro! Ma datelo questo comando di auditing ad un pc! Datelo ‘sto comando ed il pc realizzerà qualcosa.
Non datelo e continuate a discutere delle modalità, della pronuncia, della traduzione, del Diavolo a cavallo… ed il pc andrà fuori session (ri-definizione di “in session”: un auditor disposto a parlare ad un pc e non già solo un pc disposto a parlare all’auditor).
Prendete un pc, una zia, un amico, un conoscente occasionale, e dategli un comando di auditing, permettetegli di stare meglio, non siate crudeli con le vostre Dinamiche.
Permettete ad un pc di stare meglio. Non sto chiedendo la Luna. E voi sapete che lo potete fare.
L’auditor è in grado di audire finché il suo fiato è in grado di appannare uno specchio davanti alla sua bocca… lo ricordate?
Che cosa state aspettando? Che un’autorità scenda dal “cocchio” per darvi la benedizione o per autorizzarvi?
Voi siete l’autorità che vi autorizza!
Però è anche nel vostro diritto il perdervi in discussioni continue…
Peter&Tony
Auditor-of-Infinity

9 commenti

Archiviato in Casa Minelli

Ecco un nuovo Clear!

E’ per noi un vero piacere annunciare la creazione

di un nuovo Clear Indipendente. 

Leggete la sua storia.

Anche questa persona non ce l’avrebbe mai fatta stando all’interno della chiesa ufficiale,

ma un bel giorno …

Clear dopo 19 anni! Tanto è passato dalla mia prima lettura di Dianetics. Due anni sono trascorsi nella Chiesa di Scientology ufficiale, senza concludere niente; poi dopo un lungo periodo ho avuto la fortuna di incontrare degli Scientologist del campo indipendente che mi hanno aiutato ad andare sul Ponte.

Ora, io partivo con un bank bello carico, quindi la differenza che sento riguardo al mio stato d’animo, livello di tono, ottimismo, voglia di creare, è sorprendente, se faccio il paragone con le mie condizioni precedenti, ma al tempo stesso è uno stato molto naturale… molto più naturale che essere restimolati H 24! Percepisco proprio l’assenza di tutta quella spazzatura vecchia e inutile costituita dalla mente reattiva. Dal punto di vista pratico le mie abilità sono migliorate, riesco a impegnarmi con meno sforzo in varie attività, e anche le cose che non mi piacciono le affronto con più leggerezza e immediatezza.

Lasciate ora che mi tolga qualche sassolino dalla scarpa…La mia esperienza nella chiesa di Scientology ufficiale si può così riassumere: arrivo dopo aver letto Dianetics, con l’obiettivo, ovviamente, di ricevere auditing. Succedono vari casini, per i quali certamente non nego la mia responsabilità, ma devo dire che il personale dell’Org mi ha aiutato moltissimo, nel senso che non avrei saputo infilarmi in guai così grossi solo con i miei mezzi! Quindi fuggo dopo due anni, pensando “Quello che stanno facendo là dentro NON è Scientology!” Degno di nota è il fatto che durante tutto quel periodo io non abbia ricevuto neanche mezz’ora di auditing, eppure un po’ di soldi glieli ho lasciati! Come può essere possibile, dopo che Ron ha speso decenni per rendere il Ponte percorribile per tutti in modo relativamente rapido e semplice, che una persona si aggiri per due anni in un’Org senza fare neanche il più piccolo passetto sul Ponte?

Perciò ora sono Clear solo grazie agli scientologist indipendenti, e voglio ringraziare il mio auditor per la competenza, la costanza e il lavoro indefesso 365 giorni l’anno, ma anche tutti quelli che come lui hanno avuto il coraggio di abbandonare l’ambiente, diciamolo pure, soppressivo delle Org, rimettendo Scientology in funzione!

MR

6 commenti

Archiviato in Casa Minelli