La lettera di Garcia

17246_1284933597678_6466623_n

Luis Garcia è stato determinante, con la sua lettera,

per l’espansione del movimento di Scientology indipendente.

Voglio qui riproporla,

è ancora attualissima dopo otto anni dalla sua pubblicazione.

Lui ha evidenziato molto efficacemente, policies alla mano,

i punti out della Chiesa di Scientology.

Grazie Luis!

 

Mr. David Miscavige, COB RTC <———– 6 Novembre, 2010

______________________________________

Luis A. Garcia, Nuovo OTVIII

Sig. Miscavige,

Mi chiamo Luis Garcia.Sono diventato un membro della Church of Scientology nel 1982 ad Orange County, CA. Dal primo momento, ho sviluppato un forte interesse nel leggere, studiare, apprendere ed applicare gli insegnamenti di L. Ron Hubbard. Volevo progredire sul Ponte ed anche aiutare gli altri a farlo. Negli anni ho fatto molti corsi ed ho ricevuto parecchio auditing, ho fatto  il Corso di Auditor di Classe IV Internato, lo Specialista di Etica con Sigillo d’Oro, mi sono diplomato sul corso di  PTS/SP ed ho anche completato tutti i libri dei Basics e tutte le Conferenze oltre ad aver fatto molti altri corsi.Sono un Nuovo OT VIII , sono un Patron della IAS, Un Membro Fondatore del Super Power, un Gold Humanitarian per l’Org Ideale di Orange County, un sostenitore di ASI ed ho contribuito a molte altre Org, con le librerie, varie cause e progetti. Ho imparato moltissimo ed ho avuto enormi guadagni grazie al mio coinvolgimento in Scientology. Ho il massimo del rispetto per LRH, e per tutti gli staff nel mondo che dedicano incodizionatamente le loro vite per aiutare gli altri, e per tutte le persone del pubblico che anch’esse hanno aiutato moltissimo. Io sono sopratutto uno Scientologist per definizione: “Una persona che migliora le sue condizioni e quelle degli altri usando la tecnologia di Scientology”– LRH, Aud 73.

Ho sempre usato adottare come pratica i dati stabili che imparavo mentre studiavo Scientology ed ho trovato che funzionano e che sono veri. Uno dei dati stabili che ho adottato dal Codice dell’Onore è:“Non mettere mai in compromesso la tua realtà”. Un altro è: “Guarda, non ascoltare.” Ho utilizzato questi e molti altri dati come cardini nel mia viaggio attraverso la vita.

“CIO’ CHE E’ VERO PER TE è ciò che hai osservato per te stesso.

E quando hai perso quello, hai perso tutto.

Cos’è l’integrità personale?

L’Integrità Personale è conoscere quello che conosci —

…Ed avere il coraggio di conoscerlo e di dire quello che hai osservato.

… Ed una sufficiente fiducia in se stessi e  sicurezza personale

Ed il coraggio di poter osservare ciò che osserviamo

E dire ciò che si è osservato.

Niente in Dianetics ed in Scientology è vero per te a meno che

Tu lo abbia osservato

Ed è vero secondo la tua osservazione.

E questo è tutto.”

Ability, Issue 12

February 1961

(Tech Vol. VI, p. 23)

Nel seguire quanto sopra ho scoperto che Scientology era vera. Ho scoperto che LRH diceva cose vere. Ma ho anche scoperto centinaia, ebbene sì centinaia, di racconti orribili che ho ascoltato o letto da parte di ex membri o membri attuali della nostra chiesa, che raccontavano tristissime storie di maltrattamenti, di alterazioni e mal apllicazioni della Tech, etica usata duramente, scorrettezze, bugie, fuori etica, estorsioni, ricatti, molestie, relatà forzate o semplicemente malvagità bella e buona. Anche io ho sperimentato le mie “storie orrende” con la chiesa, che non voglio elaborare qui perchè sono nulla se messe a confronto con le esperienze di altri. Ed inoltre , visto che sono CAUSA, prendo la responsabilità per il fatto che mi siano accadute. La mia comunicazione a te oggi è maggiormente un punto di vista oggettivo su quale sia l’attuale condizione della chiesa oggi. Così come io interpreto la cosa, tu sei il leader massimo e se colui che prende le decisioni per la chiesa. E capisco inoltre che tutti i progetti, programmi, etc., sono tutti sotto il tuo controllo diretto e che tu li hai ordinati ed approvati tutti. In altre parole tu sei la persona che controlla ogni cosa nella chiesa.Ogni Scientologist sà che senza ombra di dubbio tu sei Il Capo. E questa è una cosa importante, perchè LRH dice

“La principale aberrazione nelle situazioni che vengono maneggiate male è: La persona non è in grado di riconoscere la Sorgente.” HCO PL 23 April 1965,Issue 3, Problems.

Bene, io riconosco che tu sei la Sorgente. Non la Sorgente di Scientology, naturalmente. Ma sei la Sorgente di tutto quello che sta succedendo nella nostra chiesa oggi. Ed ecco alcuni punti che voglio sottolineare:

1. La strategia delle Org Ideali è sbagliata ed è in violazione con le policy di LRH.

Il pubblico in tutto il mondo viene spinto a donare, in molti casi al di là dei loro mezzi, per acquistare degli edifici enormi e costosissimi oltre a lussuose ristrutturazioni. Questa cosa è sbagliata per svariati motivi, ed è lampante che sia così.

1. Viola le tre condizioni di esistenza, ESSERE, FARE, AVERE e crea un dover-avere prima che uno possa essere e fare. Spesso leggo le promozioni che promettono “Le Org Ideali faranno fare il Boom all’Org.”. Questa cosa semplicemente non è vera e si può esservare guardando le Org Ideali che esistono, che non si sono espanse in termini di pubblico nuovo, di maggiori pc o studenti.

2. La strategia delle Org Ideali devia l’importanza dal dare il Servizio a degli edifici.

3. La strategia delle Org Ideali si appropria di “donazioni” dal pubblico, e riduce le loro risorse e la loro capacità di donare per il loro Ponte. In parecchi casi estremi, questi finiscono sotterati da debiti insostenibili che tolgono loro ogni speranza che possano mai un giorno “diventare OT”.

4. “Tutte le Org devono diventare Ideali” viola persino i principi più sensati e basilari di qualsiasi impresa. Molte delle Org non riescono ad autosostentarsi, non abbastanza staff, e nemmeno sufficienti studenti o pc e sono, ovviamente in grosse difficoltà e senza pubblico. E malgrado questo viene ordinato loro di espandere la loro attività con edifici molto più grandi e molto più costosi da mantenere, prima che abbiano un reale bisogno ed una naturale necessità di acquisire delle superfici più ampie. Per fare un esempio, la mia Org, Orange County, pagava $ 2.500 per tasse sulla proprietà annualmente. Da quando il nuovo edificio dell'”Org Ideale” è stato acquistato, nel 2006, stanno pagano più di $ 65.000. E l’edificio è ancora vuoto, ” e servono altri fondi per le ristrutturazioni”. Quando i preventivati 7,5 milioni di $ verrano spesi per ristrutturare l’edificio, le tasse sulla proprietà saliranno a circa $ 140.000 l’anno. Questo è un aumento del 5.600% solamente su questa singola spesa, ma in aggiunta avranno anche costi di getione come elettricita e riscaldamento molto più elevate. E ci sono dei riferimenti di LRH su questo soggetto, che sono sicuro tu conoscerai molto bene, ma che hai deciso di ignorare:

“Possediamo una quantità tremenda di proprietà. Possediamo una quantità tremenda di materiali e così via.

E continua a crescere. Ma questo non è importante .

Quando gli edifici diventano importanti per noi, per l’amore di Dio, qualcuno di voi nato rivoluzionario, può far saltare in aria il quartier generale.

Non interessatevi alle proprietà immobiliari. Non interessatevi alle masse di edifici, perchè quello non è importante.”

Nastro: The Genus of Scientology

Anatomy of the Human Mind Congress

31 Dicembre 1960

“…In venticinque anni una enorme quantità di esperienza è stata accumulata in relazione agli alloggi e a dove posizionare le org. Da questa esperienza ci sono solo alcune ben definite lezioni. Queste sono esposte di seguito:

“A. La capacità ad autosostentarsi dell’org … è la prima e principale considerazione… non quanto sia lussuosa o che reputazione o che immagine abbia.”

“C. L’immagine è una considerazione secondaria.”

HCO PL 23 Sept 1970

Quarters, Policy Regarding – Historical

“…Quindi un poco alla volta, usando le donazioni che voi fate per i servizi, per il vostro training ed il vostro processing, noi creiamo poco alla volta delle isole di sanità .”

LRH The Auditor #51, 1970

What Your Donations Buy

“Se l’org crolla… non mettetevi a fare “raccolte fondi” o a “vendere cartoline” o a farvi prestare soldi.

Semplicemente fate più entrate con Scientology.

E’ il segno di un management carente cercare delle soluzioni straordinarie per le finanze al di fuori di Scientology. Ha sempre fallito.

“Sia per le Org che per i pc, “Risolvetelo con Scientology”.

Ogni volta in cui ho cercato di risolvere le finanze od il personale in altri modi che non fossero Scintology ho sempre fallito. Quindi posso dirvi per esperienza che la solvenza dell’org risiede nel dare PIU’ SCIENTOLOGY, non nel brevettare qualche pettine o nel fare delle grigliate per raccogliere fondi. “

HCO PL 24 February 1964, Issue II

Org Programming

(OEC Vol. 7, p. 930)

2. Stai mentendo al pubblico raccontando storie di “Un’espansione senza precedenti” usando delle statistiche squirrel violando le olicy di LRH.

LRH sottolinea più e più volte che esiste solo un modo in cui viene valutata l’espansione di Scientology:

“L’osservazione più diretta che ci sia di una org (o di una nazione) sono le statistiche. Queste parlano di produzione. Queste misurano quello che viene fatto. Non può essere detto a suffcienza che il management viene condotto al meglio utilizzando le statistiche. …Dirigete le cose solo utilizzando le statistiche.”

HCO PL 5 February 1970

Statistics, Management by

(OEC Vol. 7, p. 514)

“Il management utilizzando le Stat è l’unico tipo di management che tu possa fare in relazione ad una scena di produzione. Il management utilizzando le statistiche venne reso un’arte raffinata nella tech amministrativa di scientology. Screditarlo, è naturalmente corteggiare il fallimento.

HCO PL 20 September 1976-1

Org Series 35-1, Stat Push Clarified

(OEC Vol. 0, p. 696)

“Dall’esperienza reale accumulate lavorando e dirigendo molte attività, posso dire senza riserve che la cosa più pericolosa che possa fare un manager sia quella di lavorare o dirigire utilizzando altro che non siano le statistiche.”

HCO PL 7 July 1970

Data Series 14, Working and Managing

(OEC Management Series Vol. 1, p. 68)

“Quindi l’unica organizzazione che sia una organizzazione sana sia quella IN CUI OGNI ATTIVITA’  tpossa essere tabulata utilizzando una statistica.”

HCO PL 13 March 1965, Issue III

The Structure of Organization—What Is Policy

(OEC Vol. 7, p. 660)

“DIRIGI O GESTISCI SOLO UTILIZZANDO SOLAMENTE  LE STATS.”

HCO PL 15 April 1982, Issue II

Finance Series 29, The Counting of Gross Income

(OEC Management Series Vol. 2, p. 374)

LRH clearly lays out the 2 major stats for Scientology Orgs:

“Le Org hanno solamente 2 prodotti finali di valore principali. Uno è auditors ben addestrati. L’altro è pc soddisfatti .

…Le policy della Tech e dell’ Admin esistono solamente per assistere nell’ottenere  questi due prodotti IN QUANTITA’.”

LRH ED 131 INT

Life Repair Block

8 December 1970

(OEC Vol. 4, p. 145)

“Il prodotto di una org sono studenti ai quali viene insegnato bene e pc che vengono auditi in modo completo .”

HCO PL 17 June 1970RB

KSW Series 5R, Technical Degrades

(OEC Vol. 0, p. 14)

“La statistica individuale di qualsiasi organizzazione (eccetto SH) è:

QUANTI AUDITOR ADDESTRATI ESISTONO NELLA SUA AREA.

La statistica individuale di Saint Hill è:

QUANTI AUDITOR ADDESTRATI ESISTONO NEL MONDO.”

HCO PL 4 October 1967, Issue I

Auditor and Org Individual Stats

(OEC Vol. 4, p. 118)

L’addestramento degli auditor è, quindi, l’attività più importante di Scuientology e questa statistica è l’indicatore più forte per vedere il successo od il fallimento del manegement di Scientology. Ma tu non fai conoscere nessuna di queste statistiche!

LRH inoltre spiega, in parecchie policy e bollettini, perchè il training degli auditor sia il prodotto senior di tutte le org e perchè sia una cosa che tutti i Scientologist debbano fare.

“Quando tu, come auditor, compi la tua missione con un singolo preclear, tu aumenti la tua fiducia e le tue abilità in generale, aumenti le tue capacità e quello che puoi fare per l’universo nel suo insieme e tu vinci.”

The Auditor, 1968

You As An Auditor

(Tech Vol. VIII, p. 169)

“Diventare  un auditor eccellente è un dovere anche solo se uno vuole semplicemente vivere. Ma una dinamica non è sufficiente . Servono tutte le dinamiche per raggiungere la libertà. Quindi diventare Clear non è abbastanza. Essere un auditor chiarito e maneggiare ed audire le persone è un dovere se uno vuole diventare totalmente libero.”

Ability Mag., Issue #72

Late April, 1958

(Tech Vol. IV, p. 329)

“Come auditor tu puoi fare qualcosa per la vita, la puoi confrontare e puoi avere una visione più ampia e allargata della vita  e delle persone, al di là di quale sia il loro stato di caso, di qualcuno che non sia un auditor. “

The Auditor, 1968

You As An Auditor

(Tech Vol. VIII, p. 169)

“E’ cosa certa, certamente vero che nessuno ce la farà a diventare OT senza addestramento.”

HCO P/L 17 March 1965 Issue I

Clearing and Training

(OEC Vol. 4, p. 614)

Il sistema con cui hai rimpiazzato tutto questo è fatto di generalizzazioni che non sono quantificabili tipo (“impatto globale su larga scala”-“ogni attività religiosa, etnica e nazionale sulla Terra”), e quindi la cosa non può essere gestita con delle statistiche reali.

“Persino il modo in cui non stimiamo la nostra espansione è completamente cambiato. Negli anni precedenti ci focalizzavamo sulle nostre statistiche interne. Oggi la nostra espansione si misura nell’impatto globale su vasta scala che stiamo ottenendo là fuori, aiutando città, stati ed intere nazioni.”

IAS 21st Anniversary celebration, 2005

(reprinted in Impact issue #112, p. 52)

“La nostra espansione non viene più valutata con ciò che accade all’interno delle nostre chiese. Ma piuttosto, la nostra espansione ora è tale che si può valutare guardando ciò che causiamo  ogni attività religiosa, etnica e nazionale sulla Terra.”

LRH Birthday Celebration; March 2006

(ristampato in Scientology News, pubblicazione #33, p. 48)

Quindi, secondo te, il modo usato da LRH per misurare l’espansione (“le statistiche interne”) adesso è obsoleto e non viene più utilizzato. Hai introdotto un’enorme quantità di nuove statistiche per Scientology. Queste vengono spesso presentate negli event, insieme ad enormi grafici di “più alti che mai”, come prova della ‘”espansione” di Scientology. Alcune di queste stats, così come vengono illustrate nella pubblicazione Scientology News # 33 sino al # 40, includono:

“Persone Aiutate”

“Ore di progetti OT”

“Fondi raccolti per le Ideal Org”

“Ore di volontariato per costruire le org ”

“Popolazione delle città in cui vengono aperti nuovi gruppi”

“Numero di cittadini che diventano consapevoli dei diritti Umani”

“Centri Commerciali che trasmettono i nostri spot sui Diritti Umani”

“Numero di particelle di sporco eliminate nel restauro dei film ”

“Numero di miglia percorse in viaggi che non hanno distrazioni”

“Numero di terabytes di memoria di procedimenti”

“centimetri di stampa”

“Metri quadri di copertine di libri”

“Centimetri quadrati di laminazioni”

Hai anche inventato le “Statistiche Future” e quella è senz’altro una contraddizione di termini, visto che le statistiche per definizione misurano produzione che è già stata fatta:

“Una statistica è un numero od un valore comparato ad un precedente numero o valore della stessa cosa.

Le statistiche si riferiscono alla quantità di lavorato fatto o ad un valore in soldi.

Una statistica giù significa che il valore attuale è meno di quanto era prima.

Una statistica su significa che il valore attuale è superiore di quanto era prima.

Noi operiamo su statistiche.”

HCO PL 16 December 1965, Issue II

Organization of the Int Exec Division—Statistics of the International Executive Division

(OEC Vol. 7, p. 89)

LRH dice questo in relazione alla statistiche future:

“Quando all’inizio ispezioni un’area per i suoi prodotti, semplicemente guardi …. Non ascoltare come faranno ad ottenere 150 prodotti; semplicemente guarda e cammina in giro con un clipboard…

“…Se no  vedi ricevute per 150 prodotti ch sono stati spediti, questi non esistono o non sono mai esistiti … I prodotti che sono nella testa delle persone non esistono. I sogni sono belli – in realtà sono essenziali per la vita – ma questi devono essere materializzati nell’universo fisico prima che possano esistere come prodotti.”

HCOB 23 August 1979R

Issue III Product Debug Series 1R—Debug Tech

(Tech Vol. XI, p. 507)

In quasi ogni event internazinale degli ultimi anni, ti sei sempre vantato di cose che possono essere considerate statistiche future. Di solito riferite a qualche Org ideale, le tue parole includevano “potenziali per…”; “ci possono stare sino a …”; “saremo in grado di maneggiare …”; e “una capacità potenziale che eccede ….”

Esempio: “Il nuovo test center dell’org di Tampa può maneggiare sino a 155 persone nuove in ogni momento.”

3. Hai creato un caos nelle organizzazioni dando un doppio hat ad ogni membro dello staff violando la policy di LRH.

A seguire il rilascio della  Golden Age of Knowledge nel MArzo del, 2005, hai dato ad ogni  Sea Org member una quota rigidissima per vendere i Congressi al pubblico.

Poi hai aumentato esponenzionalmente la pressione dopo il rilascio dei Basics all’Event del Maiden Voyage Anniversary nel Giugno del 2007.

Come pubblico noi Scientologists, ci siamo trovati ad essere inondati di telefonate o visite inaspettate a casa nostra o sul posto di lavoro da parte di staff member, iclusi a volte i nostri auditor e gli MAA. Io ho persino ricevuto una “richiesta” di incontrarmi con il vice Presidente di CSI per un briefing “confidenziale”, che poi si rivelò solamente un tentativo di vendermi degli altri pacchi di basics.  In modo simile , ho ricevuto parecchie telefonate dalla Freewinds: in una di queste telefonate il telefono venne passato da una persona all’altra come se fossero su una linea di “produzione”, visto che io continuavo a declinare l'”invito” a fare donazioni; alla fine quando arrivai alla fine della linea c’era il CO stesso che cercò di convincermi a donare per una Campagna per le Librerie. L’effetto finale che questa nuova tattica ha raggiunto è stato quello di trasformare ogni staff di Scientology dalla cima dell’Org BD in giù in un registrar.

Quanto descritto sopra viola direttamente parecchie policy di LRH:

“Le Organizzazioni consistono di certe persone che fanno determinati lavori

La disorganizzazione consiste in ogni persona che indossa tutti gli hat senza riguardo a quali sia quello a lei assegnato.

In una organizzazione che funziona bene e va liscia come l’olio

OGNI PERSONA INDOSSA L’HAT CHE LE E’ STATO ASSEGNATO.

…A CONDIZIONE CHE OGNUNO CONOSCA ED INDOSSI IL SUO HAT E CHE LAVORI ESCLUSIVAMENTE SUL SUO HAT LE COSE ANDRANNO VIA LISCIE.”

HCO PL 1 July 1965, Issue III

Hats, The Reason For

(OEC Vol 0, p. 196)

“Se vuoi un alto livello di disseminazione ed un’alta unità di salario, il modo per ottenerlo è semplice.l

1. Fai il tuo lavoro.

2. Insisti che gli altri membri dello staff facciano il loro – ma non farlo per lui o per lei.

Persino se un executive ti chiede di fare il lavoro di qualcun altro  – non farlo. Invece di “Sono stato trasferito?” se la risposta è no, digli di andare al diavolo. Io ti sosterrò.”

HCO PL 11 April 1961

How To Do a Staff Job

(OEC Vol 0, p. 232)

4. Hai calpestato l’autodeterminismo dei Scientologists violazione delle policy di LRH.

Sin dai primi giorni di Dianetics e Scientology, LRH ha messo l’accento sull’integrità e sull’auto determinismo come qualità fondamentali di un individuo. Dopo che LRH se ne è andato a metà degli anni 1980, comunque,  sempre di più azioni che una volta venivano considerate soggetti che dipendevano da scelte personali divennero oggetto di ordini e minacce.

Dopo la tua ispezione della linea di Solo NOTs a Flag nel 2005, e di nuovo nel 2006, una serie di FSO ED vennero pubblicate. Ognuna di esse aggiungeva un nuovo item alla continua lista crescente di cose “obbligatorie” specialmente per i Solo Auditore

1) Obbligo di partecipazione agli event:

“Ci si aspetta che i Scientologist di Flag partecipino agli Event Internazionali – senza eccezioni.”

FSO ED 8763

17 April 2007

2) Obbligo di fare gli FSM:

“Fate in modo che  2 persone vadano su Solo NOTs. Quando arriverete a Flag per il vostro check dei sei mesi, questo vi verrà chiesto dal vostro MAA e quello che noi vogliamo è che questo ordine sia eseguito.”

FSO ED 8782

24 May 2007

3) Obbligo di diventare Patron della IAS:

“Questo è il motivo per cui…dovete diventare un  PATRON dell’ INTERNATIONAL ASSOCIATION OF SCIENTOLOGISTS. Questo è il minimo status che ci si aspetta da te.”

FSO ED 8432

18 January 2006

Queste cose sono in aggiunta ad ordini precedenti per essere obbligatoriamente membri dei Comitati OT e la partecipazione obbligatoria alle Org Ideali.

I veri requisiti etici per i Clear e per gli OT sono contenuti in policy tipo Una Lettera Aperta A Tutti I Clear e Corsi OT . Ne’ queste e nemmeno nessu altro riferimento di LRH dice al pre-OT  LRH come debba contribuire per avere diritto ai Livelli OT. Pubblicando questi ordini “obbligatori” in realtà hai invalidato quelli di noi che erano volonterosi di collaborare. Ed noltre, hai reso un crimine per un OT non partecipare agli eventi internazionali.

LRH afferma:

“… se una persona sta facendo il suo lavoro…si deve considerare che l’etica sia in e la persona viene protetta da Etica.”

HCO PL 1 September 1965, Issue VII

Ethics Protection

(OEC Vol. 0, p. 502)

“Gli ordini ci sono solo quando la responsabilità è fallita.”

HCO PL 23 January 1968

Orders and Responsibility

(OEC Vol. 0, p. 139)

5. Hai fatto pesare sugli OT degli sec check e richieste per l’idoneità eccessivi e non necessari  in violazione alle policy di LRH.

Ti sei inventato la verifica dei sei mesi per gli auditor di Solo NOTs durante i quali tutti ricevono sec checks. Questo è un C/S fatto a tappeto per tutte le persone siu SOLO NOTs e viola le seguenti policy di LRH:

“Visto che non è stato specificato in precedenza se i Confessional potevano essere fatti durante la Zona di Non-Interferenza , c’è stata la tendenza a lasciare la cosa aperta ad interpretazioni, ed una interpretazione comune è stata che uno non deve fare nessun tipo di Confessional o tirare fuori O/W durante la Zona di Non-Iterferenza. Ma cosa dire di un caso che è fuori etica e non sta facendo progressi a causa degli vert continui e dei withold, o persino peggio, di overt non rivelati e crimini contro Scientology? Un caso come questo non farebbe nesun progresso sino a che questi non vengono tirati fuori. Una persone che è NCG (ndt No Case Gain che non ha guadagni di caso), è natter, critica o che comunque esibisce O/W o fuori etica deve essere maneggiata in modo che possa avere guadagni di caso.

AVVERTIMENTO

Un pre-OT che sta percorrendo bene e sta avendo guadagni di caso  non deve essere interrotto.”

HCOB 8 March 1982

Confessionals nd The Non Interference Zone.

Quando i  pre-OTs che stanno percorrendo bene e che stanno avendo guadagni su Solo NOTs vengono interrotti e fatti andare a Flag per un “refresher”, con un alto costo a livello economico posso aggiungere, allora lo scopo degli HCO Sec Checks ed il principio di ispezionare prima che qualcosa accada vengono entrambi violati:

“L’affermazione “non ti sto audendo” avviene solamente quando un Confessional viene fatto per motivi di giustizia …

(Per ‘motivi di giustizia’ si intende quando una persona si rifiuta di mettersi a posto su un Comm Ev, un B of I, etc., oppure come parte specifica di una investigazione da parte del personale di HCO quando la persona sta trattenendo dati o prove da questo personale di HCO”

HCOB 30 November 78R

Confessional Procedure

(Tech Vol. XI, p. 359)

“L’errore fondamentale nella organizzazione  è quello di ISPEZIONARE PRIMA DEL FATTO. E questo significa ispezionare prima che qualcosa di negativo sia successo. Le violazioni di questo sono così dannose che hanno distrutto ogni grande civiltà — i Romani, i Brittanici, tutti quanti.Perchè tutti i flussi vengono rallentati o fermati.

…Passporti, dogane, regole di sicurezza, l’interferenza governativa prima che qualsiasi cosa di negativo sia accaduto, si sommano sino a creare una SOCIETA’ SOPPRESIVA e quindi, abbastanza velocemente, una società morta. Una penalizzazione dopo che il fatto è avvenuto disciplina il criminale e non abbassa la maggioranza delle persone allo stesso livello del criminale.”

HCO PL 6 February 1968

Organization–The Flaw

(OEC Vol. 0, p. 66)

6. Hai degradato la Tech di Studio in violazione delle policy di LRH.

Ci sono moltissimi dati sul soggetto dello studio e tutti noi comprendiamo l’importanza di applicarli in modo appropriato e no tralasciare delle parole malcomprese mentre studiamo. LRH afferma:

“Per chiarire una parola, una la cerca in un buon dizionario.”

HCOB 23 March 1978RB

Word Clearing Series 59—Clearing Words

(Tech Vol. XI, p. 95)

“Qualsiasi parola che sia conforme ad una o più delle definizioni di cui sopra di una parola mal compresa o simbolo deve essere chiarita, usando un dizionario di buona grandezza o più di un dizionario o libro di testo od enciclopedia.”

HCOB 17 July 1979RB, Issue I

Word Clearing Series 64RB—The Misunderstood Word Defined

(Subject Vol. 2, p. 315)

“Un Supervisore che … lascia gli studenti senza dizionari e demo kitwho…lets students study without dictionaries and demo kits…e che non applica a pieno ed usa la tech di studio ed il Chiarimento di Parole è naturalmente un soppressivo e dovrebbe essere dichiarato, visto che lui sta attivamente fermando i Scientologist dall’avere e dal trarre benefici da Scientology.”

HCO PL 30 October 1978R

Courses, Their Ideal Scene

(OEC Vol. IV, p. 424)

Tu invece, le cose le conosci meglio, naturalmente:

“Questi glossari sono così validi, che non avrete nemmeno più bisogno di un dizionario.”

Affermazione fatta durante il rilascio dei Congressi alla celebrazione del Compleanno di LRH 13 Marzo 2005; stessa affermazione ripetuta al rilascio dei Basics nel Giugno del 2007.

7. Hai ordinato a FLAG di intraprendere la consegna dei gradi in violazione alle policy di LRH.

E’ un po’ che si sa che le Mission danno pubblico alle Org, che le Org danno pubblico alle AO, e che poi c’è Flag, dove il pubblico va per ricevere il Ponte più alto. Tu hai ordinato una promozione massiccia, per vendere e consegnare i gradi inferiori a Flag, scavalcando e portando via alle Org pubblico durante questa operazione. Inoltre, il bottone principale delle promozioni che veniva usato era la velocità della consegna a Flag, che è in se una degradazione tecnica. Questa è una citazione tratta da una promozine ufficiale che è circolata su vasta scala:

Da: Stephanie & Charlie Bills [mailto:flagconsultantfsceus@earthlink.net]

Mandata: Giovedì, Luglio 16, 2009 1:48 PM

A: flagconsultantfsceus@earthlink.net

Soggetto: Completati il Grado II, III e IV ed iniziato L11 in 10 giorni.

Kathy Lackey è venuta a Flag il 4 Luglio 2009 pronta ad iniziare il Grado II. E’ stata messa in session ed ha completato il Grado II l’8 di Luglio. Poi ha finito il Grado III il 10 di Luglio. Ed il 14 di Luglio ( solo 10 giorni dopo essere arrivata a Flag) ha completato il Grado IV ed iniziato i suoi Ls!!!

Questo è quello che dice LRH:

“In soli 5 anni dopo che ho pubblicato questa PL, con me fuori dalle linee, violazioni della stessa hanno quasi distrutto le org.

I ‘Quickie grades’ sono stati introdotti ed hanno negato guadagni a decini di migliaia di casi. Quindi azioni che negano o violano questa policy letter sono degli ALTI CRIMINI che risulteranno in Comm Ev sugli AMMINISTRATORI  e sui DIRIGENTI.”

HCO PL 7 Feb 1965

Keeping Scientology Working.

ed inoltre:

“Una condizione di TRADIMENTO o la cancellazione dei certificati od il licenziamento seguito da una completa investigazione delpassato di ogni persona trovata colpevole verrà messa in atto nel caso che qualcuno commetta i seguenti ALTI CRIMINI:

8. Vantarsi della velocità della consegna in una session, tipo “ho messo in il Grado O in 3 minuti”, etc.

9. Abbreviare il tempo di applicazione dell’auditing a causa di considerazioni legate al denaro o per risparmiare fatica….

Il puzzle riguardante il declino dell’intera rete di Scientology alla fine degli anni 60 ha la sua causa nella azioni che vennero intraprese per abbreviare il tempo dello studio e dei procedimenti eliminando materiali ed azioni. .”

HCO PL 17 June 1970RB

Technical Degrades

Subito dopo questo, hai anche ordinato la promozione, la vendita e la consegna dei TRs e del Co-Auditing sugli Oggettivi.

Nell’ultima rivista di Flag ci si vanta che:

“La consegna è al massimo! Ci sono 250 studenti che si stanno coaudendo, e che producono più di 1700 ore di auditing ogni settimana….”

Al contempo, questo tipo di co-auditing nelle Org è virtualmente inesistente.

8. Hai in modo arbitrario aggiunto prerequisiti all’addestramento degli Auditor allungando così il tempo necessario a produrre Auditor e questo in violazione alle policy di LRH.

Quando hai annunciati il rilascio del nuovo Corso dei TR Professionali lo hai reso anche un pre requisito per tutto il training della Accademia. Questo è solo il primo di una lunga lista di prerequisiti al training come auditor. Altri che seguono sono il Corso dei Tr di Alta Scuola (1991), Il Nuovo Corso di Pro Metering (1996), ed i Basics (2007).

Gli effetti che causa un percorso allungato dell’addestramento degli auditor viene spiegato così da LRH:

“Abbiamo da un po’ di tempo il dato che uno studente che viene tenuto troppo tempo sulla rampa di lancio perderà la scintilla ed il fervore con i quali ha cominciato.”

“Nuovi, ed abbreviati checksheet per i Livelli da 0-IV sono appena stati pubblicati. Ogni checksheet è stato ridotto ai materiali chiave che sono necessari per audire quel livello. Le verifiche Star Rate ed i checkout tra twin non vengono usati in questi corsi.

“L’accento è sui fondamenti, sull’esercitare duramente lo studente sulle abilità del livello che sta studiando – e poi farlo sedere sulla sedia!”

LRH ED 299 INT

28 September 1978

The End of Endless Training

(OEC Vol. 4, p. 419)

9. Hai inventando la “Golden Age of Tech” in violazione della policy di LRH.

Nel 1996, con le statistiche del training che facevano acqua da tute le parti internazionalmente, tu rilasciasti la tua prima grande soluzione a problema — la Golden Age of Tech. Fu lì che annunciasti il tuo ormai famoso Perchè:

“Il cieco ha guidato il cieco.”

Questo Perchè denigra tutto il training fatto in precedenza, anche se decine di migliaia di staff e di pubblico si sono addestrati in precedenza su checksheet scritti od approvati da LRH – e spesso con LRH che era direttamente sulle linee

Sino ad oggi, tu continui a definire gli auditor che si sono addestrati prima del 1996 come dei ciechi, perduti e deficenti nella loro comprensione di scientology, inclusi quelli che LRH ha addesrato personalmente.

LRH comunque la pensava diversamente:

“Un eccellente addestramento degli auditor adesso è a disposizione di qualsiasi Accademia.”

HCO PL 26 May 1961 Issue II

KSW Series 2, Quality Counts

(OEC Vol. 0, p. 16)

“Con quello che conosciamo adesso, non esiste studente che noi iscriviamo che non possa essere addestrato in maniera adeguata.”

HCO /L 7 February 1965

Keeping Scientology Working

(OEC Vol. 0, p. 7)

“A me servono 3 o 4 settimane per far passare attraverso i suoi cosi un auditor ed fare in modo che faccia un buon lavoro senza nessun errore. t”

HCOB 16 August 1972

C/S Series 84, Flubless C/Sing

(Tech Vol. X, p. 198)

“Gli auditor di calibro estremo che stiamo facendo uscire ora  fanno rimanere senza fiato dall’incredulità ovunque questi diplomati d’eccellenza ritornano in una area.”

HCOB 8 March 1962

The Bad “Auditor”

(Tech Vol. VI, p. 452)

“…La stragrande maggioranza degli auditor hanno un’alta coscienza professionale ed hanno voglia di studiare, esercitarsi e fare tutto il possibile per perfezionare la loro tech.”

HCOB 22 January 1977

KSW Series 21, In-Tech, The Only Way to Achieve It

(Tech Vol. XI, p. 13)

“Gli Auditors stanno facendo in larga misura un buonissimo lavoro.”

HCOB 22 July 1963 Issue III

Org Technical HGC Processes and Training

(Tech Vol. VII, p. 236)

“Siamo sempre stati nel business di addestrare gli auditors. Adesso possiamo farlo molto più velocemente ed efficacemente che mai.”

LRH ED 299 INT, 28 September 1978

The End of Endless Training

(OEC Vol 4, pg 419)

Come parte di questo rilascio, utilizzando domande che guidano ed utilizzando delle definizioni selezionate con cura di definizioni chiave ed utilizzando solamente una definizione di F/N tra le molteplici che esistono, siamo stati, dalla prima volta che è uscito l’e-meter , portati a capire che un vero F/N fa almeno tre spazzate sul quadrante. Questa definizione non c’è da nssuna parte nei materiali di LRH.

“Un Ago Libero è una spazzata ritmica dell’ago  sul quadrante lenta ed uniforme.

“Questo è ciò che è un F/N. Nessuna altra definizione è corretta.”

HCOB 21 July 1978

What Is a Floating Needle

(Tech Vol XI, p. 204)

“Uno non se ne sta li seduto a studiare per essere sicuro di un  “F/N.” Oscilla o  salta, Lascia che il pc abbia la cognition e poi indica l’F/N al pc, prevenendo l’overrun.”

HCOB 21 October 1968R

Floating Needles

(Tech Vol. VIII, p. 258)

Questa alterazione è  insidiosa all’estremo, visto che tutti gli auditor del mondo non indicherannouna valanga di F/N validi e quindi causeranno overrunn e turbamenti innominabili. Io stesso posso attestare la frustrazione degli elegibility che non finivano mai e la mia incapacita ad avere l’F/N su una domanda che sapevo era pulita. Anche solamente questa cosa interiorizzerà i Pc ed i Pre-OT, creerà BPC e farà in modo che siano necessarie molte più ore di auditing necessarie per riparare le cose con un numero incedibile di intensivi.

Inoltre tu hai avuto l’audacia di proclamare:

“Il Punto Uno di Mantenere Scientology In Funzione adesso è completato.”

Con il rilascio dei Basics all’Event del  Maiden Voyage Anniversary nel Giugno del 2007.

Ma davvero? Dovremmo credere che quando LRH ha scritto KSW1 nel 1965 stava mentendo quando diceva:

“E’ da tempo che abbiamo passato il punto di avere una tecnologia che funziona in maniera uniforme. L’unica cosa da fare ora è fare in modo che la tecnologia sia applicata.”

“…Uno: Avere la corretta tecnologia.”

“…Il punto uno di cui sopra è stato fatto.”

10. Hai rilasciato i Basics ed hai richiesto che li ristudiassero tutti violando la policy di LRH.

Hai alterato l’importanza dei Basics ordinando che TUTTI i Scientologists si iscrivessero e li iniziassero subito dopo che vennero rilasciati. Tutte le Accademie del mondo vennero convertite in classi che consegnavano i corsi dei basic. Chiunque si stava addestrando come Auditore persino chi si trovava in mezzo ad OT VIII, venne arbitrariamente forzati ad iscriversi a questi corsi immediatamente. LRH spiega chiaramente quale sia la differenza tra l’addestrarsi ed il leggere i libri:

“Puoi perder del tempo con la teoria al di fuori della Accademia, leggere libri e così via. Ma in una Accademia solamente puoi imparare determinate cose, e non esiste libro al mondo che te le insegnerà.

…Tutto il training deve essere studenti che individualmente audiranno le persone.…”

HCOB 7 June 1961

Academy Schedule, Clarification of

(OEC Vol 4, p. 568)

“Le teorie ed i procedimenti possono essere presi dai libri e dai nastri come pure nelle classi. Le capacità tecniche non possono essere apprese da nessuna arte se non nell’Accademia … un fatto che è stato provato in anni di osservazione.”

Noi siamo qui per addestrare auditor, non per educarli. Quindi semplicemente addestrateli.

“Puoi perder del tempo con la teoria al di fuori della Accademia, leggere libri e così via. Ma in una Accademia solamente puoi IMPARARE determinate cose, e non esiste libro al mondo che te le insegnerà.

… Quindi, tutto il training non deve essere fatto ad una classe, perchè questo terminale chiamato classe non audirà mai nessuno. Tutto il training deve essere studenti che individualmente audiranno le persone, perchè solamente uno studente individualmente, non una classe , sarà in grado di audire”

HCOB 7 June 1961

Academy Schedule, Clarification of

(OEC Vol. 4, p. 568)

“Con ciò che conosciamo ora non esiste uno studente che non possiamo addestrare in maniera adeguata.”

HCO PL 7 February 1965

Keeping Scientology Working

(OEC Vol. 0, p. 7)

“Puoi rimpilzare uno studente con la teoria sino a che gli esce dalle orecchie ma non avrai comunque un auditor sino a che lui AUDIRA’. Potete persino fargli fare tutti gli esercizi che siete mai stati in grado di inventarvi e nemmeno allora avrete un auditor sino a che lui non AUDIRA’.”

LRH ED 299 INT

28 September 1978

The End of Endless Training

(OEC Vol. 4, p. 419)

“…Lo scopo dell’Accademia è quello di addestrare auditor…”

HCO PL 21 September 1965 Issue V

E-Meter Drills

(OEC Vol. 4, p. 626)

11. Hai rimosso membri dello staff e li hai dichiarati violando la policy di LRH.

Quella che segue è una lista di 37 nomi dei 50 staff member di Saint Hill, l’ultima delle org che LRH ha diretto personalmente, che tu hai rimosso e dichiarato.

Ken Urquhart LRH Pers Comm, LRH Butler, for 15 yrs (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

J.J Delance Technical Staff Clear #17 Started Scn in France (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Leon Steinberg Exec Council Clear #10 Personal Friend of LRH One of the original LRH trained Class XII (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Jenny Parkhouse Treasury Staff Clear #54 Personal Friend of LRH (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Pat Bloomberg Dissem Sec (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Peter Hemery HCO Secretary Personal Friend of LRH (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Mike Rigby Dir Accounts DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Joyce Popham LRH Pers Sec (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Joan McNocher: D/Guardian (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Robin Hancocks Deputy HCO Executive Sec (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Frank Freedman D/Qual Clear #127 Class VIII (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Betty James Ad Council Chairman (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

John McMaster SHSBC Course Supervisor FIRST CLEAR (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Pam Pearcy Ad Council Clear #211 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Reg Sharpe LRH Assistant Personal Friend of LRH Clear #7 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Tony Dunleavy Clearing Course Supervisor Clear #20 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Connie Broadbent Dir Accounts Clear #29 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Craig Lipsitz Qual Staff Clear #30 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa, ora non è più dichiarato)

Sheena Fairchild Tech Staff Clear #41 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Jennifer Edmonds Tech Staff Clear #15 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Bernie Green Tech Staff Clear #18 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Gareth McCoy Dissem Staff Clear #21 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

John Lawrence Tech Staff Clear #28 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Peggy Bankston Tech Staff Clear #34 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Helen Pollen Qual Staff Clear #47 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Fred Fairchild Tech Staff Clear #49 . (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Dorothy Knight Dissem Staff Clear #50 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Judy Gray Tech Staff Clear #56 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Cal Wigney Div 6 Staff Clear #57 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Mary Long Div 6 Staff Clear #58 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Bill Robertson Tech Staff Clear #61 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Linda Nussbaum Exec Staff Clear #62 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Robin Lindsell Tech Staff Clear #73 Class XII (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Val Wigney Saint Hill Interne Clear #87 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Edith Hoyseth Saint Hill Interne Clear #105 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Roger Biddell Saint Hill Interne Clear #107 (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Cyril Vosper Tech Staff (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

Brian Livingston Tech Staff Clear #35 Uno dei Class XII addestrato originariamente da LRH (DICHIARATO SP dall’attuale capo della chiesa)

LRH:

“…Ora tutte le volte che scopri che trenta persone sono stat rimosse perchè erano soppressive, tu sai che loro avevano un Perchè sbagliato, perchè la percentuale è sbagliata. E’ semplicemente una cosa matematica. Se hanno fatto questo comunque posso anche assicurarti che hanno lasciato il soppressivo sullo staff e posso anche assicurarti che il tizio che lo ha fatto è soppressivo.”

HCO PL 15 MARCH 1977 RA, Data Series 41 RA,

Evaluation, The Situation

“…Dovresti migliorare l’idea che vi siete fatti di che cosa sia un SP. Ragazzi ne dovete incontrare uno un giorno! Uno vero! Un vero mostro …. Bene, per tutto il tempo in cui siamo stati in giro qui abbiamo avuto solamente un SP che io conosco. Un vero SP che era sullo staff… E non conosco un altro singolo SP che abbiamo mai avuto sullo staff. Non è una cosa interessante. Si vedono tutti questi ordini di SP e così via… Non fate questa cosa con non curanza, perchè quella è una condizione estrema. SP.”

“About Rhodesia,” lecture, 19 July 1966, Saint Hill Special Briefing Course tape transcripts

Lecture Set 421-434, pp. 223-224

Oltre a tutte quello che ho affermato sopra, tu hai commesso altri crimini ed azioni illegali, inclusi ma non limitati a:

– L’alterazione della policy di LRHche riguarda la possibilità per i  SO membersdi avere figli. Hai proibito questo e quindi hai distrutto le loro seconde dinamiche, ed hai buttato fuori dalla SO  dei membri leali quando diventavano incinte, o ancora peggio le hai obbligate ad abortire. Questra azione ha contribuito a generare molti divorzi mano mano che tu sopprimevi ulteriormente le loro seconde dinamiche

– L’introduzione dell’ executive C/Sing e l’alterazione della policy riguardante i Clear. Dal 2002, la maggior parte degli Ex OT 5, 7 ed 8 sono stati giudicati NON CLEAR. E questo include almeno 6 persone del pubblico che avevano attestato Clear sotto LRH.

– Hai fatto sparire dalla circolazione dei senior execs come il Presidente della CSI Heber Jentzsch, L’Ed

Int Guillame Lesevre, Il WDC Chairman/CO CMO INT Mark Yager, Il capitano di FSO Captain Debbie

Cook, Il Snr C/S Int Ray Mithoff, il CO CST Russell Bellin, e l’Assistente del COB Shelly

Miscavige, tua moglie….

Molti di questi posti sono rimasti vuoti da quando quelle persone sono sparite, il che suggerisce che tu abbia fatto collassare l’intera struttura dell’INT MANAGEMENT STRATA ed abbia in realtà generato una DITTATURA. Dove sono finiti questi veterani della Chiesa più che rispettabili?

– Hai distrutto il Mission Network nel 1982, nella infame Missions Conference nella quale hai estromesso Martin Samuels, Bent Corydon, e molti altri Mission Holder di missioni che erano stracolme e fiorenti.

– Hai rinstaurato la policy della disconnessione dopo che LRH l’aveva cancellata, e l’hai usata come arma per generare paura ed estorsioni

“Visto che adesso possiamo risolvere tutti i tipi di caso, la disconnessione come condizione viene cancellata.”

HCO PL 15 November 1968

CANCELLATION OF DISCONNECTION

– Hai illegamente sn+mantellato l’ HASI, che era stata creata da LRH, e l’hai rimpiazzata con la IAS.

– Hai usato la IAS per ammassare denaro abusando del desiderio naturale dei Scientologist di aiutare, ed allo steso tempo hai diretto la IAS in maniera che mancasse di trasparenza, e non finanzia tutti quei progetti che potrebbe finanziare, basandoci sulla massa di donazioni che raccolglie settimana dopo settimana.

– Hai usato illegalmente i dati confidenziali nei folder dei Pc per servire i tuoi scopi malvagi.

CONCLUSIONI

Ci sono stati innumerevoli Scientologists che hano scritto KR per molti anni, che hanno fatto rapporti sulla out-tech, sui maltrattamenti, sulle ingiustizie etc. i Scientologist hanno seguito la policy scritta da LRH, hanno osservato le cose che non andavano, ed hanno fatto rapporto su di esse … ma quelle situazioni non si sono risolte. In molti casi non veniva data loro nemmeno una risposta.

Come al solito LRH ha una risposta per qunato sia successo::

“Se le cose che non vanno che minacciano l’Org vengono segnalate in modo corretto ma non vengono risolte, allora uno può assumere che esista della soppressione.”

HCO PL 7 December 1969

Ethics, The Design of

(OEC Vol. 0, p. 517)

Inoltre questo è quello che dice LRH circa le statistiche che rimangono basse:

“Un senior executive inon ha tempra se pensa che le statistiche semplicemente se ne stiano giù da sole.Sono sempre TENUTE giù molto duramente. Le emergenze non è che accadono così perchè uno è rmasto in ozio. Le emergenze vengono create – in modo attivo. Serve molto contro-sforzo per ingolfare le linee di flusso di una org – se non ci credi allora misura lo sforzo che tu eserciti per fare in modo che le cose vadano avanti. Chi sta spingendo indietro così duramente? Le emergenze sono create. Non succedono semplicemente. E qualsiasi udienza in una area dove le statistiche non vogliono salire rivelerà non una semplice negligenza ma anche dei veri e propri crimini.”

HCO PL 16 January 1966R

Danger Condition

(OEC Vol. 1, p. 553)

“Se uno sta mettendo dello sforzo pesante per spingere su un grafico e questo non sale, allora deve esistere un contro-sforzo nascosto che lo tiene giù”

HCO PL 6 November 1966R Issue I

Statistic Interpretation, Statistic Analysis

(OEC Vol. 7, p. 335)

“Una  leadership indifferente, persino il non far nulla non possono far scendere una statisica. Solo la soppressione lo può fare.”

HCO PL 10 February 1966R

Tech Recovery

(OEC Vol. 4, p. 1087)

“E’ stato scoperto che l’intera ragione per qualsiasi mancanza di prosperità in una org è cosa INTERNA. L’area circostante del pubblico ha molto poco a che fare sul fatto che le statistiche siano su o giù.”

HCO PL 7 March 1972R

Esto Series 1R, The Establishment Officer

(Management Series Vol. 2, p. 3)

“La tech cattiva rende quasi impossibile ottenere pc e studenti.”

HCO PL 29 May 1961, Issue I

KSW Series 3—Quality and Admin in Central Orgs

(OEC Vol 7, p. 837)

“Il pubblico se ne sta lontano in massa dalle org che alterano la tecnologia.”

HCO Executive Letter of 1 September 1964

Technical Lectures by Other Personnel

(OEC Vol. 7, p. 1191)

“IL PUBBLICO ODIA A MORTE CHE GLI VENGA NEGATA DIANETICS E SCIENTOLOGY.”

HCO PL 25 September 1972

Recovering Students and Pcs

(OEC Vol. 4, p. 269)

“Ma la verità è che il pubblico rimarrà con te solo sino a che i risultati verranno ttenuti. Non appena questi non vengono ottenuti, l’area diventa turbolenta.”

HCO PL 26 October 1971

KSW Series 6, Tech Downgrades

(OEC Vol. 5, p. 97)

18

“Ho imparato questo negli anni: La totalità delle nostre statistiche viene causata dall’interno.

“NOI POSSIAMO CAUSARE LE NOSYRE STATISTICHE A VOLONTA’. Le azioni esterne non influiscono su di esse. Un giornale può scrivere fiumi di entheta e la cosa non influenza per nulla le nostre statistiche.”

HCO PL 18 March 1977RA

Data Series 43RA, Evaluation and Programs

(Management Series Vol. 1, p. 167)

“Il pubblico è sempre lì. Qualsiasi azione faccia il nemico non cambia le nostre statistiche . Queste si cambianno all’interno dell’org o a causa di ordini che vengono dall’alto.”

LRH ED 104 INT

Auditing Sales and Delivery Prg #1

2 June 1970

(OEC Vol. 5, p. 258)

“Ciò che distrugge una org sono i suoi propri germi.”

Tape: Org Board and Livingness

6 April 1965

“Quindi l’orco che ci può mangiare non è il governo o gli Arcipreti. E’ il nostro possibile fallimento nel conservare e praticare la nostra tecnologia. “

HCO PL 7 February 1965

KSW Series 1, Keeping Scientology Working

(OEC Vol. 0, p. 7)

“Avete solo un grande dato stabile:

NON NON FUNZIONA, E’ STATA MODIFICATA.”

HCOB 20 May 1969

Keeping Dianetics Working in an Area

(Tech Vol. VIII, p. 415)

“L’abbandono della Standard Tech a favore di soluzioni inusuali. Questa cosa è sempre presente quando avvienne un collasso della Tech .”

HCO PL 10 Feb 1966R Issue 2

Tech Recovery

(OEC Vol. 4. p. 1087)

“Un arbitrary è probabilmente semplicemente un Perchè Sbagliato che viene mantenuto lì dalla legge. E se viene mantenuto in forza, distruggerà il posto.”

HCO PL 13 October 1970, Issue II

Data Series 19, The Real Why

(Management Series Vol. 1, p. 82)

“L’introduzione di un arbitrario in un problema o in ina soluzione invita ‘introduzione di ulteriori arbitrari nei problemi o nelle soluzioni.”

Scientology 0-8, The Book of Basics

Chapter 5, The Logics and Dianetics Axioms

(Logic #15)

“Ogni qual volta viene introdotto un arbitrario questo ha l’effetto di ridurre la razionalità ed il tono del gruppo come insieme e porterà alla necessità di introdurre due o tre altri arbitrari. “

LRH Article of 11 Dec 1950

Group Dianetics

(First edition of R&D Volume 5, p. 261)

“Uno studio ha rivelato che un org tende a sparire ed inciampa semplicemente ed unicamente perchè delle azioni vitali vengono abbandonate o perchè degli arbitrari dannosi vengono introdotti.”

HCO PL 29 Dec 1971RB REV 4 Sept 1990

Flag Representative, Purpose Of

(OEC Vol. 7, p. 1407)

Quindi la mia conclusione è che tu David Miscavige, sia un completo e totale Soppressivo, e come dice LRH “un vero mostro”, e che tu sia l’unico responsabile per il declino della Chiesa e la generale sensazione di infelicità che esiste tra lo staff ed il pubblico. La cosa si spiega facilmente: tu sei un SP e lo staff ed il pubblico sono tuoi PTS.

Quindi qual’è lo copo di questa lettera?

Per prima cosa di dirti che do le mie dimissioni dalla Chiesa di Scientology, perchè tu sei riuscito ad appropriartene e l’hai fatta diventare un gruppo squirell. Maneggiare le cose dall’interno non è possibile, visto che hai già reso tutta l’area PTS, hai creato un ambiente pericoloso nel quale i Scientology praticano il fermare-il-pensiero, inibiscono le loro comunicazioni, fanno not-is e fanno dei dub-in, e possono anche aver scambiato-terminale con te.Posso solo immaginarmi la pila di KR che vengono spediti ogni giorno al tuo ufficio, e niente viene fatto per questi. Non sto comunque abbandonando Scientology. Io sono un fermo credente nella filosofia ed in realtà la sto utilizzando proprio qui adesso. Sarò per sempre un assiduo difensore di Scientology e farò sempre del mio meglio per KSW.

Io mi unisco al gruppo dei Scientologist Indipendenti, che in realtà diventa empre più forte e che si sta espandendo, e dove viene consegnata veramente la Standard Tech di LRH. Quindi così come hanno fatto molti altri prima di me me ne vado. Ed una persona alla volta, così come le gocce diventano un rivolo ed il rivolo diventa un ruscello, il ruscello diventa un fiume …. un giorno ti ritroverai da solo, nessuno ti darà più ascolto, nessuno ti seguirà.. Da solo con i tuoi edifici meravigliosi.

In secondo luogo, è per farti sapere che ora io so. I paraocchi sono stati tolti. So quello che tu hai fatto e so quello che tu stai facendo. Per quello che mi riguarda, può prendere la tua “Intenzione del Comando” ed infilartela dove sai!

E lo sai? L’eternità è un tempo molto lungo avanti a noi. Puo distruggere la Chiesa, ma non distruggerai Scientology. Io sto confrontando te oggi,  ma un giorno tu dovrai confrontare me un qualche giorno e dovrai pagare per tutti i tuoi crimini. E per certo pagherai.

Luis Garcia

“Un vero gruppo deve avere un management che utilizzi affinità, realtà e comunicazione, ed ogni gruppo ha il pieno diritto , quando un esame completo e razionale mostra che il management sia in fallo e abbia pervertito o tagliato l’ARC, di massacrare, esiliare o sospendere quel management. L’ARC è sacro.”

Essay on Management

“i screditare attivamente la soppressione della conoscenza, della saggezza, della filosofia o dei dati che aiuterebbero il genere umano.”

Code of a Scientologist – The Creation of Human Ability 1954

“[La gente] impara a tenere la bocca chiusa, e quella è la lezione sbagliata. Quando sei in dubbio parlane. Quando sei in dubbio, comunica…. avrai sempre successo se solo ti ricorderai questo.”

The Phoenix Lectures 1954

“Cosa succederebbe se tutti gli uomini fossero abbastanza liberi per parlare?Allora e solo allora avresti veramente la libertà.”

HCO PL 8 February 1960

Honest People Have Rights, Too

(OEC Vol. 0, p. 461)

“Guarda, non ascoltare.”

HCO PL 7 February 1965

KSW Series 1, Keeping Scientology Working

27 commenti

Archiviato in Casa Minelli

27 risposte a “La lettera di Garcia

  1. Diogene

    La lunga battaglia legale di Luis Garcia contro la prevaricazione della CoS è ancora in corso Le sue idee da scientologo espresse nella sua lettera sono molto chiare, le procedure della giustizia interna della CoS recentemente usate contro di lui sono piuttosto oscurantistiche.

    La notizia di oggi, apparsa su http://www.mikerinder.org è che Garcia ha assunto la presidenza di una nuovissima Fondazione che si prefigge di aiutare chi fugge dalla CoS a rifarsi una sua vita.
    Tutte le informazioni su http://theaftermathfoundation.org

  2. Marco

    OK.

    Forse perchè oggi è domenica e sono qui in questa “valle di lacrime” con una qualche visuale/vision positiva, quasi ad entusiasmo, e mi sento cosi pimpante, che mi è soggiunto un desiderio: mi piacerebbe sentir parlare, sentire qualche successo, qualche ottenimento, qualche positività OT, sopratutto dalle persone sui livelli superiori (OT 8-9-10).
    Di questi livelli non si sono sentiti tantissimi successi (come invece li conosciamo dei livelli OT 1-7).
    Dunque chiedo: “qualcuno ha voglia di raccontare qualcosa riguardo ai procedimenti ed ottenimenti provenienti da quei livelli (8-9-10)?”

    Un amico lo scorso anno ha finito OT9… ed alla mia domanda riguardo ad un suo successo (o alle sue realizzazioni o miglioramenti ecc.), mi disse che “beh, posso dirti che ho un TA fluttuante che non ho mai visto prima”.
    Io ho compreso perfettamente la situazione… sapendo bene cos’è un normale TA fluttuante, sono rimasto impressionato, veramente positivamente impressionato : un TA che fluttua “come mai visto prima” (e lui di certo ne ha visti e provati a centinaia)… e ho pensato: “Wuaho questo livello deve dare per davvero degl’ ottenimenti stupefacenti, questo livello deve essere un vero passo verso l’mmortalità”.

    Ecco mi piacerebbe sentirne altri di questi successi… so che ci sono molte persone su questi livelli… ma purtroppo non leggo molta comunicazione al riguardo di essi… e mi sono chiesto: come mai?
    Come mai c’è poca comunicazione al riguardo?

    Mi sono risposto: “si lo so , c’è molto impegno e molto da fare e molto poco tempo (gioco di parole voluto)… ”
    Ma non di meno mi sono fatto l’idea, o meglio ho notato questa cosa, che… che (lo dico, non lo dico? Lo dico!): “più il livello è alto, più la comunicazione si rarefa (v. tr. rarefare [dal lat. rarefacĕre, comp. di rarus «raro, rado» e facĕre «fare»]– Fare diventare più rado o meno denso).
    Sarà vero? O è una mia scorretta osservazione?!

    Penso anche che in una forbice entro il 50/70% , negli alti livelli si è molto molto impegnati (penso addirittura al livello di “essere trafelati” : trafelato agg. [part. pass. di trafelare]. – … riferito a un’attività intensa che fa essere sotto inusuale sforzo… ), per cui, penso, è normale il : “non ho tempo di stare a comunicare, scrivere è abbastanza impegnativo… (ma anche spesse volte frustrante, giusto perche non sempre si riceve un riconoscimento alla comunicazione). Dunque ho molto da fare e cmq sto facendo un lavoro a vantaggio e benessere non solo mio, ma anche di molti altri. Dunque mi pare che sto facendo già moltissimo, come mai si è fattoprima”.

    Giusto! Anzi giustissimo!”

    Ed allora nel tentativo di commuovere, per ricevere, la imposto come: “ho un desiderio, e rivolgo una preghiera a chi ascolta : ogni tanto posso (possiamo) avere un successo, un racconto, un’idea, un pensiero … al riguardo di questi livelli!? Grazie molte.”

    Abbi l’idea che cosi facendo “la montagna” verso cui tutti si è diretti, sarà un pochino più spesso visibile… è vero infatti che le perturbazioni di passaggio, quelle passano imperterrite, la vanno spesso a coprire… e spesso piove anche.

    Dunque grazie per ogni ed eventuale.

  3. Diogene

    Credo che nella percezione comune si tenda a considerare la “mente” come se fosse “l’anima”, ed il corpo fisico come se fosse separato dal processo mentale.
    Se è vero che lo statico (l’anima) è uno zero. la cui primaria abilità consiste nella capacità di “creare” le sue percezioni, allora è ovvio che usi un processo astratto (la mente) per darsi in primo luogo una identità che andrà a riempirsi di tutto ciò che conosciamo come memorie. Azzardo a dire che la mente è la “sostanza”, la “fisicità” dell’anima e ciò che le dà spessore sono i ricordi e le considerazioni dello spirito stesso.
    Se, come sembra, la mente è un’interfaccia tra lo spirito percipiente e l’universo fisico percepito (mest), la funzione del corpo è soltanto quella di “sondare” il mest al fine di procurare i dati da inserire nel processo mentale.
    Il corpo è fatto in modo da percepire il mest in base alle leggi fisiche del mest, a queste reagisce e da queste viene condizionato.
    Mi sembra logico dedurne che usando “occhi mest” non si possono vedere che le fattezze e le dinamiche mest.
    Ma, pur senza appellarci a chi afferma che il mest è una “illusione”, sappiamo bene (specialmente in quest’epoca di ricerche strumentali) che materia ed energia hanno delle strutture invisibili all’uomo e che il tempo è una convenzione umana, mentre lo spazio dipende dalle dimensioni fra le quali viene ambientata la “realtà” oggettiva.
    La mente è costruita per immagazzinare ed elaborare i dati che provengono dal corpo in un modo tale che siano “comprensibili”, cioè frutto di un sistema collaudato tra percipienti della stessa specie.
    Ora, se togliamo tutto questo, uno “zero” resta zero, vale a dire in una condizione teorica di cui nulla sappiamo, nonostante esista il mito di una “origine” dove tutto è possibile.
    Invece per ciascuno di noi l’evidenza è che lo spirito si rimpinza di qualunque cosa lui consideri necessaria ad una “sopravvivenza” nel mest, dato che tutto ciò che percepisce tramite l’elaborazione della mente altro non è che mest.
    Si può dire che le “considerazioni” e le “decisioni” dello spirito non appartengono alle categorie del mest, ma ciò che ne risulta è una “riaffermazione” dell’esistenza di un mest, sia esso reale od ipotetico.
    Il paradosso che affligge tutti gli spiritualisti sta nell’affermare che bisogna azzerare la propria “identità” per essere “se stessi”.
    In altre parole, indipendentemente dai metodi e dalle religioni, lo spirito non può conoscere il vero Sé finché rimane collegato in qualsiasi modo alla sua visione di un mondo fisico, ai calcoli di una mente, alle dipendenze della creatività di altri spiriti e a qualunque idea lui abbia di se stesso.
    Il problema è che non si può essere niente mentre si è qualcuno..
    La maledizione dei viventi sta nel fatto che ogni vuoto tende a riempirsi, ogni condizione è costantemente instabile, ogni presente è già futuro condizionante o condizionale. A volte sembra di scavare una fossa nel mare, di lasciare un graffito per orientarsi in un cosmo sconosciuto e geloso della sua infinità.
    Vale la pena tentare di capirne di più? Io penso di sì, ma so anche che questo è un atteggiamento da homo sapiens.
    L’homo novis non ha domande, solo certezze, le sue certezze.
    E a quanto pare se le tiene per sé.

  4. Caro Diogene, un commento interessante il tuo, ricco di stimoli e riflessioni non scontate su “La vita, l’universo e tutto quanto”. Mi auguro che si possa aprire una discussione che possa contribuire all’evoluzione di un pensiero indipendente su Scientology.
    Parto da alcune considerazioni prendendo spunto dai primi due assiomi di Dianetics del novembre 1951:
    Assioma 1
    La fonte della vita è uno statico con proprietà peculiari e particolari.
    Assioma 2
    Almeno una parte dello statico chiamato Vita ha impatto sull’universo fisico.

    Molto bene, sull’Assioma 1 credo che si abbia un ampio accordo (Realtà) tra gli scientologi per cui nulla da dire.
    Sull’Assioma 2 invece vorrei mettere l’attenzione su quel “almeno una parte”.
    Ciò significa che lo statico può essere diviso o concepito con diverse parti.
    Che può o meno venir coinvolto (con il suo accordo) nel proprio impatto sull’universo fisico, secondo i modi ben descritti negli Assiomi successivi.
    Che perciò la parte del suo coinvolgimento è variabile,
    da nulla, a parziale, a totale.
    Uno statico che non ha coinvolgimento con l’universo fisico è al di fuori della nostra portata, per definizione non avrà linee di comunicazione, che possa essere una condizione desiderabile sinceramente non posso affermarlo, anche se non la escludo totalmente.
    Uno statico coinvolto totalmente nell’impatto sull’universo fisico ha perso la sua spiritualità, è un essere MEST coinvolto in giochi di sopravvivenza di tono molto basso.
    Tra i due estremi abbiamo il Campo di Gioco chiamato vita, in cui noi ci sentiamo coinvolti, in cui proviamo e creiamo emozioni e realtà.
    Il nostro, se vogliamo chiamarlo così, dovere è quello di staccarci consapevolmente sempre più dal coinvolgimento con i giochi aberrati del MEST e avvicinarci al non coinvolgimento, il che ci permette di essere alti di tono e operare nel bene delle varie dinamiche.
    E’ questa una definizione per Homo Novis?
    Avere certezze è un gran bel traguardo, a condizione che ci si possa concedere il lusso o la possibilità di metterle in dubbio.
    Il non tenerle per sé può a volte essere un rischio, purtroppo la democrazia ha punti deboli.
    Ne sa qualcosa quel tipo biondo finito sulla croce una ventina di secoli fa.
    Un abbraccio
    Guido

  5. Diogene

    Guido, il tuo è un ottimo commento in perfetto scientologese e su questo mi riprometto di disquisire pacificamente in un prossimo intervento.
    Anch’io mi auguro che altri vogliano intromettersi nella discussione, che però ha un tema di partenza e cioè: come mai più le persone salgono di livello, meno sono disposte a parlarne? Come chiedeva Marco, non dovrebbe essere il contrario? Originare una buona comunicazione significa andare al punto, essere efficaci.
    Perciò, caro Guido, pur apprezzando molto la tua battuta finale, penso che tu sia scivolato sulla classica buccia di banana citando Gesù Cristo.
    Per due ragioni addirittura contrapposte, per cui lascio al popolo decidere quale preferisce.
    1) Originando comunicazione il “biondino” ha rivoluzionato il mondo.
    2) Stranamente LRH ha affermato che quel bel tipo non è mai esistito. ma che la sua storia sarebbe un implant.
    Che sia finito sulla croce o no, il suo messaggio rimane attuale.

    • Caro Diogene,
      ti ringrazio per l’apprezzamento.
      L’ho scritto in scientologese in quanto materia e linguaggio comune in questo blog (eh eh eh).
      Tu ben sai che sfondi una porta aperta quando sia tu che Marco sollecitate la comunicazione da parte di chi sta applicando scientology sui livelli OT. Non a caso ho fatto un articolo dal titolo Fatelo Sapere.
      Non so da che parte provenga questa ritrosia a condividere le proprie realizzazioni, forse un retaggio, per chi è fuoriuscito dalla chiesa, delle imposizioni a scrivere successi “politicamente corretti” dopo ogni completamento nell’auditing o nello studio?
      Forse una qualche paura di rendersi irreale o essere deriso?
      …Non vorrei fare del listing.
      Il riferimento a Gesù (oggettivamente piuttosto scontato, avrei potuto pescare dotte citazioni da Blade Runner o Shakespeare) era per sottolineare il fatto che la sua Dottrina, così alta e rivoluzionaria per quei tempi, lo ha portato ad essere una vittima sacrificale. E a nessuno, per quanto OT, piacerebbe essere una vittima.
      E’ innegabile l’impatto che Gesù ha avuto sulla civiltà e la spiritualità dell’uomo in questi duemila anni, sull’arte, sull’estetica, sull’aiuto e la compassione verso i più deboli.
      Se la sua storia avesse avuto un lieto fine, se il popolo avesse scelto lui piuttosto che Barabba, sinceramente non so se questo impatto sarebbe stato maggiore o minore.
      Che sia una figura reale o mitizzata è comunque secondario rispetto agli Effetti della sua comunicazione al mondo.
      Potremmo aprire un dibattito interessante su questo argomento in un altro post, ma ora non andiamo fuori tema.
      Mi unisco a te e Marco nel rinnovare all’Homo Novis l’invito a comunicare.
      Un abbraccio
      Guido

  6. Tony Pacati

    Ciao Marco, Diogene, Guido e tutti gli altri,
    colgo l’invito, anche se ho finito il 7 da poco tempo e sto solo facendo i primi passi “oltre la siepe” e quindi ho appena scalfito quello che c’è da fare su una strada nuova che è solo a nostra disposizione e che ci porta oltre a quanto disponibile nel resto del mondo di scientology.
    Per prima cosa vorrei definire il mio obbiettivo: vorrei raggiungere lo stato di theta clear chiarito, come definito nel dizionario tecnico ed in tanti altri libri, compresi quelli di Richard. Niente di più e niente di meno, e penso di essere sulla strada giusta, anche se tale risultato si dovrebbe raggiungere alla fine di OT 12, e quindi di strada da fare ne resta ancora molta.
    Cosa posso dire per ora? Il “pacco” di OT8 è piccolo, si legge in fretta, la prima volta, ed anche la seconda, anche la sesta volta si legge in fretta.
    Posso anche dire che Richard è simpatico e pieno di buon senso.
    Poi posso dire che sono cose semplici, così semplici che quando ho cominciato ad audirmi sull’argomento della prima session ho pensato “chissà se questa roba farà muovere un po’ l’ago”, non mi sembra che possa accendere tanta carica. E invece l’ago ha cominciato a muoversi, accidenti se si muoveva! Sbatteva di qua e di là ed alla fine il totale del TA faceva una certa cifra che mi ha lasciato sorpreso e soddisfatto.
    Ed è così da un mese.
    Adesso la domanda sorge spontanea, cosa è successo in questo mese?
    E la risposta lampo, senza pensarci su è…. NULLA! Un fantastico, semplice e meraviglioso NULLA!
    … o almeno questa è la prima sensazione. Il fatto è che ne sono felicissimo!
    Inoltre non ho avuto quasi nessuna cognition, ed anche questa è un’ottima notizia.
    Eppure mi sento meglio, molto meglio! Continuo la mia vita di tutti i giorni, incluso arrabbiarmi quando è il caso. Tutte le mattine mi sveglio ancora con l’idea di smettere di fumare… domani e penso ancora di aggiustare il cassetto dell’armadio… domani.
    Però ci sono dei sotto effetti “collaterali”: penso meno, molto meno!
    Ci ho provato molte volte a pensare meno, perché “pensare” è da aberrati ed un OT non pensa perché SA’!
    Mi sono molto sforzato di non pensare, e quindi ci ho pensato molto a trovare un modo di NON pensare e mi sono ritrovato alla fine molto pensieroso a riguardo. Chissà perché non ha mai funzionato.
    Adesso penso molto meno di prima ed è accaduto… senza pensarci!
    Vai a mettere l’attenzione su delle cose che sembrano piccole, poi diventano grandi e poi tornano piccole e poi spariscono. Per essere sicuro torni a cercarle, ma evidentemente sono davvero sparite perché qualche volta ti ritrovi a chiederti: – cos’è che stavo cercando?-
    La parola as-is comincia finalmente ad avere un significato più realistico.
    Ho ricominciato a fare dei sogni la notte… ed anche di giorno!
    Insomma meno facsimili e più mock up. E questo è bene!
    Mi pongo meno domande, e, quando lo faccio trovo risposte più semplici che in passato. Non necessariamente più intelligenti, solo più semplici, e ci vivo meglio.
    Per esempio, nell’ interessante carteggio tra Marco e Diogene, di Febbraio, sulle certezze, ho avuto l’idea che se avessi il desiderio di crearmi una certezza, andrei alla stazione degli autobus con una graffetta in pugno e dopo aver attentamente osservato ,’autobus e la graffetta e poi la graffetta e l’autobus, potrei acquisire la certezza che sono diversi e penso che me ne tornerei a casa soddisfatto ed un po’ più intelligente di prima. Non sto scherzando, potrebbe essere un procedimento allineato con quanto scrive Ron.
    Marco, sempre in quel periodo, citava gli gnostici ed ho appena riletto il paragrafo. La conoscenza autoderminata, che non significa avere la Treccani al posto del cervello, significa piuttosto rimuovere bugie e poi ancora bugie, per lasciare spazio ad una sorta di tranquillo sapere, che non sono dati, è solo sapere.
    Insomma, non so se sto dando l’impressione di star per diventare un tranquillo rimbambito, ma come ho già scritto recentemente si fa fatica ad esprime certe cose.
    Forse è per questo che non se ne legge tanto da parte di gente che è ben più avanti di me.
    Sarebbe più comodo e chiaro esprimerle telepaticamente, ma su questo ci devo lavorare ancora un bel po’.
    Ciao
    Tony.

    • paolo facchinetti

      Leggendo il post di Tony mi e’ tornata in mente una storiella Zen che cito liberamente perche’ l’ho letta piu’ di 30 anni fa, forse nel libro La Via dello Zen di Alan Watts:
      Un giovane monaco decise di raggiungere l’Illuminazione, si sedette su un pianoro che fronteggiava una montagna e si mise a guardare la montagna. Dopo 20 anni di confronto la montagna spari’. Il monaco non si mosse e continuo’ a guardare. Dopo altri 20 anni la montagna ricomparve esattamente come prima. A quel punto il monaco si alzo’ perche’ aveva raggiunto l’Illuminazione.

      • Diogene

        Interessante che facciate le ore piccole per rispondere al nostro invito. Padroni del tempo? Grazie!
        E’ impegnativo, lo so. Ma comunicazioni così fluide e pertinenti non sono sprecate. Anzi!
        Siamo sommersi da “conoscenza indotta” (nonché da dotta conoscenza) e il raccontare del proprio modo di percepire la vita diventa, come minimo, stimolo di confronto.
        Ad esempio, Tony fa un discorso bellissimo e, malgrado lui esprima dei dubbi sulla sua capacità di farsi capire, io lo comprendo. Al completamento degli (o delle, direbbe Facchinetti) Ls ho vissuto quello stato di immediatezza che Tony descrive. Le cose semplicemente accadevano, nessuna opposizione. Poi, negli anni seguenti, i flussi che incontriamo nel corso del nostro vivere hanno ripreso le loro sembianze di barriere più o meno solubili.
        Questa constatazione mi dà l’idea di quanto l’obbligo di mantenere attenzione ci tenga legati al nostro concetto di vita. Se spegnessimo l’attenzione, la vita sparirebbe? O si aprirebbe un mondo nuovo?

  7. Tony Pacati

    Grazie Paolo,
    mi hai fatto tornare in mente “101 storie Zen” e “lo Zen e l’arte del tiro con l’arco”, letti forse 40 anni fa.
    Furono libri che mi fecero pensare,
    poi
    Mi fecero pensare, pensare, pensare….
    Adesso sono su non pensare, un bel progresso!
    Ricordando, dal secondo libro, che il modo corretto di scoccare la freccia e centrare il bersaglio è quello di “essere” la freccia e anche il bersaglio, incluso lo spazio che li divide, adesso sono persino riuscito a comprendere e quindi a “sapere”, e la cosa mi ha sbloccato da un punto sul quale mi ero un po’ arenato.
    Il monaco dopo 20 anni ha fatto as is di una montagna e dopo altri 20 ne ha fatto il mock up percepibile anche dagli altri, roba da veri OT.
    Ma anch’ io, dopo 40 anni ho avuto la mia piccola illuminazione.
    Per quanto riguarda l’universo MEST, non sono riuscito a far sparire nemmeno un granello di polvere, ma che ci vuoi fare… ognuno ha i suoi ritmi.
    Io tengo duro, magari tra vent’anni riuscirò a far sparire il Turchino, così la brezza di mare arriverà fino a Milano, spazzando via nebbie ed inquinamento.
    Chissà
    Ciao
    Tony

  8. Diogene

    Tony, ti prego di non scambiare l’ironia che segue con un tentativo di sminuire la tua condizione di “non pensatore”, ma se adottassi il linguaggio zen mi verrebbe da dire:
    il non-pensare è un metodo sicuro per non farsi venire il mal di testa… finché non sbatti la testa contro un muro che non pensavi ci fosse.
    Comunque, il punto da non confondere è che “pensare” e “comunicare” sono due cose totalmente diverse.
    Il ché ci fornisce un corollario:
    il “non-pensare” è diverso dal “non-comunicare”.
    Sei grande, ciao.

  9. Tony, è sempre molto piacevole leggere i tuoi interventi, così semplicemente arguti e leggeri al contempo. Conoscendo i dati dell’OT VIII trovo le tue parafrasi geniali.
    L’effetto poi del “pensare meno” è un conseguimento degno dei migliori successi!
    Un abbraccio e grandi complimentoni
    Guido

  10. Marco

    Grazie Tony, bellissima comunicazione, molto molto interessante mi ha aiutato.
    Spero questa mia replica, sia per te un buon riconoscimento. Perchè la fatica che hai fatto a scrivere tutto questo po’ po’ di magnifico commento, va ricompensata.

    E’ il fattore più coinvolto e determinante della comunicazione, il riconoscimento.
    Per spiegare la carenza di comunicazione, che ultimamente latitava, avevo considerato di mettere in gioco anche questo fattore: fare tanta fatica per comunicare presume uno scambio… “Bisogna dare indietro almeno un riconoscimento…”

    Il fattore scambio è presente ovunque nel vivere: “tu hai comunicato. Ed io ti ho sentito e ti vedo, dunque esisti” (come in Avatar).
    Un buon riconoscimento è un ottimo scambio ad una comunicazione, spesso (è vero, non sempre) un riconoscimento ripaga di tutta la fatica.

    HCOPL 4 APRILE 1972 SCAMBIO

    “È lo SCAMBIO che mantiene il flusso in entrata e in uscita: è lo scambio crea spazio attorno a una persona…”

    “Ci sono parecchi modi in cui questi flussi di scambio possono essere sbilanciati.”

    “Non è che quel che esce deve essere uguale a ciò che entra, il fatto che le quantità si equivalgano non è un fattore.
    Chi può misurare benevolenza o l’amicizia?
    Chi può effettivamente calcolare quanto valga salvare un Essere dalla morte?
    Chi può misurare la ricompensa costituita dall’orgoglio di fare bene un lavoro o dal fatto di essere encomiati?
    Tutte queste cose assumono valori differenti da persona a persona.”

    Va beh, continuo dicendoti che la tua comunicazione mi ha aiutato: sapere delle cose che ti succedono, è stato interessante… ne ho avuto del conforto, perché un po’ ho penato anch’io su questi temi.
    Anch’io mi ritrovo spesso a non avere più pensieri e domande, che invece prima c’erano, e mi chiedo “come mai, cosa succede che non sono più cosi tanto interessato a …?”
    All’inizio di questa cosa mi preoccupavo e mi chiedevo come mai? Ma poi ho concluso che “forse è perché ne so abbastanza…” e dunque “cosa devo o posso chiedermi ancora!? Mah!?”

    Mi è piaciuto molto anche quando dici “meno fac-simili e più mock-up”… anche su questo mi ci ritrovo…

    Sicuramente una certa quantità di As-is effettuato, causa meno pensieri e meno fac-simili in movimento… ed ovviamente più attività creativa, che da diletto e soddisfazione.
    Anch’io spesso mi ritrovo a non ricordordare cosa dovevo fare o cosa sto cercando… ed anch’io l’ho messa in relazione con la grande quantità di As-is effettuato in auditing (e nello studio)… questa cosa mi preoccupava/preoccupa un po’.

    Ma mi sono accorto che l’As-isness crea più certezza (anche solo autodeterminata)… e dunque sto diventando consapevole che le condizioni di esistenza sono in movimento: evidentemente le abitudini precedenti devono essere riviste; si devono ri-impostare, rivedere, i modus operandi precedenti.

    Anche a me hai fatto venire una lettura di tanti anni fa, una conferenza di LRH (credo sia nelle conferenze di Phenix), dove LRH parlava dell’As-is e +/- diceva: “Quando si ottiene un As-is , la cosa scompare e se è scomparsa come se ne fa a parlare?
    Anche una corretta conoscenza fa scomparire l’argomento che si stava indagando, e fa scomparire le domande che c’erano al riguardo, ed ad un punto tale che… non si riesce più a parlare dell’argomento. E per parlarne (vedete io sono qui e devo parlarvi di…) si deve alterare il tutto, quel tanto che basta per far ricomparire, persistere leggermente, la cosa… io vi sto parlando della conoscenza che ho acquisito, ma vedete per farlo devo leggermente alterare un po’ di cose… come potrei parlarvene altrimenti?”

    Forse è anche questo il motivo per cui molte persone sui livelli OT fanno fatica a scrivere al riguardo: lo sforzo di alterare per scriverne è parecchio impegnativo.

    Dunque grazie tante Tony, la tua com. è stata magnifica.

    Grazie per la sua com. anche al mitico Paolo.

  11. Tony Pacati

    Figurati,
    non ci penso nemmeno… 🙂
    grazie
    ciao

  12. Marco

    CONFERENZE SULLO “STATO DI THETA CLEAR”
    CONFERENZA “PROCEDIMENTI DI COMUNICAZIONE”

    “Un Thetan ad un certo punto acconsentì a non lasciare che il suo postulato si realizzasse. Perché a un certo punto deve aver detto: “I miei postulati non possono realizzarsi”. Da qualche parte deve averlo detto. Giusto?
    Perché? Qual è l’esatto meccanismo?
    Perché se i suoi postulati avessero continuato a realizzarsi e si fossero sempre realizzati, e ogni postulato che avesse fatto fosse stato assolutamente corretto, e tutto quello che avesse detto fosse diventato tale o non fosse diventato tale, a seconda dei suoi desideri, allora, naturalmente, non avrebbe mai potuto mettersi nei guai.

    Ma ad un certo punto – E non solo per creare un gioco – disse: “I miei postulati possono essere messi sottosopra. Può succedere qualcosa ai miei postulati”.
    Al di sotto del livello di stato nativo, al di sotto del livello di decidere di non sapere niente, così che si potesse sapere qualcosa… : vedete, in uno stato nativo, si sa tutto; ma però si deve sapere qualcosa di qualcosa. Beh, dunque si deve aver deciso di non sapere nulla.
    Lassù, a quel livello.”

    “Ma arriviamo alla comunicazione e allo spazio; qui troviamo che l’attività di comunicazione di una persona con un altro Essere, tramite e attraverso uno spazio, è stata la sua prima azione che potrebbe essere stata suscettibile di una futura confusione e aberrazione.

    Di conseguenza, la comunicazione è il principale bottone aberrante che potete premere e premere e premere e che percorrerà fino alla cancellazione l’intera traccia.

    Perché tutte le cose dipendono dalla comunicazione. La comunicazione è il denominatore comune di tutta la realtà. Qualsiasi altra cosa esista, la comunicazione deve esistere, altrimenti non si saprebbe mai dell’esistenza di qualcos’altro.

    La comunicazione, allora, nel suo senso più ampio, significa “azione o metodo per trasmettere o ricevere conoscenza o idee”.

    Noi crediamo che una comunicazione completa e la capacità di comunicare completamente preceda la comunicazione incompleta. Una comunicazione completa non ha mai messo nessuno nei pasticci, una comunicazione incompleta, sì.

    Perciò, si potrebbe dire che il primo stadio della comunicazione, è comunicazione completa; e il secondo stadio della comunicazione è comunicazione incompleta.

    Quella è una supposizione, ma viene dimostrata in modo piuttosto soddisfacente, dall’efficacia di quelli che chiamiamo attualmente i Procedimenti di comunicazione.

    Il principale di questi Procedimenti di comunicazione era contenuto in un procedimento chiamato ARC Filo diretto. L’origine di quel procedimento risale alle metà degli anni 50. ARC Filo diretto.

    Per quanto sembri strano, l’efficacia dell’intera serie dipende da quell’unica domanda della serie: “Rievoca una volta in cui hai comunicato a qualcuno”. Quello è il procedimento efficace.
    Credo che, in tutto, si pongano sei domande, e solo una di esse ha effettivamente uno straordinario valore in termini di benefici; quella domanda è: “Rievoca una volta in cui hai comunicato a qualcuno”. Quella era la numero uno.

    Esistono alcuni motivi a sostegno di ciò: dato che nessun altro è mai stato in grado di cacciarvi nei pasticci, avete dovuto cacciarvi nei pasticci da voi stessi.

    Se riuscite ad avere l’idea – questa è un’idea sbagliata – fatevi l’idea di un thetan che svolazzi nell’universo; egli deve comunicare, prima di ricevere una comunicazione. Deve rendersi visibile, il che è una produzione di comunicazione, vedete; in un modo o nell’altro deve dire di essere lì, o introducendo nella scena un corpo o emettendo delle scintille, o facendo qualcosa. Deve dire di essere lì, prima che qualcuno possa comunicare di rimando con lui.

    A causa di questo, allora la sequenza coinvolta in questa situazione è “da causa a effetto”.

    Vediamo che la comunicazione completa viene prima della comunicazione incompleta. Vediamo che Causa è precedente e prima dell’effetto.

    Dunque dovete audire un preclear a punto causa. Era a punto causa che dovevate colpire, o è a punto causa che dovrete colpire, con tutti i procedimenti.
    Non potete colpire a punto effetto. Se continuate a colpire a punto effetto, state audendo un secondo postulato.

    Tutta la comunicazione è anteriormente una comunicazione causativa. E vediamo che una completa comunicazione causativa rappresenta il bottone che, allora, annulla tutte le comunicazioni incomplete, tutti gli effetti e tutto il resto, da lì verso l’alto.

    Dato che la comunicazione è il denominatore comune a tutto il resto, su su fino in cima, potete usarla per percorrere fino alla cancellazione praticamente tutto quanto, dovunque.”

  13. Tony Pacati

    Grazie Guido,
    e a proposito di riconoscimenti, grazie ancora per tener alimentata la fiammella di questo blog, da dove molti hanno preso ed appreso senza dare niente in cambio, come ho fatto io negli ultimi anni. (adesso sto provando a risalire la condizione…).
    Penso sia un grosso impegno da parte tua.
    Potremmo cantare in coro “Meno male che Guido c’è”, ma magari Berlusconi si ingelosisce.
    un abbraccio
    Tony

    • Tony, il mondo è pieno di note musicali, a me piace unirle perché solo così si possono creare delle sublimi armonie.
      Quello che faccio è di un terribile egoismo, come potrei andare libero senza avere intorno dei tipacci come voi?
      Alla prossima!
      Guido

  14. Tony Pacati

    Caro Marco,
    il tuo commento è incommentabile, nel senso che non c’è da cambiare una virgola. Ci hai preso in pieno e come tu faccia a pescare sempre la reference corretta nel contesto giusto, resta un affascinante mistero che deve rimanere tale.
    Il riferimento alla conferenza di Phenix spiega tutto in poche e chiare parole, io ci avrei messo un mese a riscriverle molto peggio.
    L’unico consiglio che mi permetto di darti è di fare as-is della “preoccupazione” di fare troppo as-is.
    Con affetto
    Tony

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.