Archivi del mese: settembre 2018

OT VII

Parole semplici ma dense di significato.

R. ha fatto l’intero percorso OT con noi,

siamo orgogliosi di aver contribuito a riscoprire la perla che lui è.

Grazie per la tua testimonianza!

 

 

La realtà intorno a me mi sembra più bella, nel senso che la vita mi sembra piacevole, provo pace interiore, felicità e sento che ho finalmente una personalità mia, mi sento io. Ho realizzato che sono stato sempre OT, solo che non ne ero consapevole, mi sono reso conto che ho creato una vita meravigliosa  intorno a me e ho visto come l’ho fatto.  Ho capito come la fede, la speranza e i postulati sono stati determinanti nella mia vita!

R.

11 commenti

Archiviato in Casa Minelli

Successi dal Ponte Indipendente

 

Ecco altri due bei Successi

ottenuti nel nostro gruppo. 

Grazie a tutto il team che li rende possibili

 

 

OT II

Su questo livello ho scoperto cose che aspettavo di conoscere da molto tempo, non so neanche da quanto… e che rappresentano solo una parte di tutto quello che vorrei sapere, ma è già una parte alquanto sorprendente: Ho la sensazione di aver sganciato una buona quantità di carica e mi sono sentita in questi ultimi giorni, più libera di avere nuove idee e inventare cose. Mi dispiace che tutto questo materiale debba restare praticamente inaccessibile, sia ai non Scientology che a quelli della chiesa di sc., a quanto pare tenuti ancora fermi a brancolare nel buio dei “fondamenti”. Spero di continuare a migliorare per aumentare ancora la mia creatività e causatività.

M.

 

CC ( Clearing Course )
Sono sempre stato un esploratore avventuroso, lo spirito di ricerca è una mia spiccata caratteristica. Da piccolo, abitavo in campagna vicino a un grande bosco, ogni giorno mi avventuravo da solo nel fitto della boscaglia per esplorare nuovi territori. Ero sempre molto eccitato da queste mie avventure pomeridiane. Con il medesimo atteggiamento ho intrapreso Scientology. Ora l’avventura è quella di esplorare nuovi mondi interiori.
Come sapete ho deciso di percorre il Clearing Course nonostante avessi già attestato Clear. L’ho fatto per diversi motivi, ma soprattutto per la mia grande curiosità di conoscere tutta la tech disponibile.
Il CC è un processing lungo e richiede molta meticolosità. Si tratta di un grande implant avvenuto molto addietro lungo la traccia, più di un quadrilione di anni fa. Durante l’auditing ho avuto letture mai viste prima, con enormi movimenti dell’ago e del Tone Arm: l a carica eliminata era dell’ordine di 10 – 18 divisioni di TA per session. Tantissimo movimento di TA!  Ho impiegato 93 session e, alla fine, mi sono sentito causa sull’implant.
Nel corso dell’auditing, a un certo punto, ho notato che le letture andavano ben oltre la mia consapevolezza e che il meter leggeva interferenze di energie che non erano mie. Man mano che la carica se ne andava, sentivo la testa svuotarsi in modo così intenso e profondo che, addirittura, mi sembrava avvenissero dei cambiamenti fisici nel mio cervello (penso proprio che il cervello si sia strutturato in base ai GPM). Questo “svuotamento”, o “pulizia” che dir si voglia, corrispondeva sempre a un progressivo silenziamento del pensiero e delle interferenze emotive, accompagnato da un sano distacco interiore. Ora, quando mi capita di trovarmi in mezzo a situazioni conflittuali, mi sento calmo e stabile come un faro in mezzo alla tempesta.
Quando ascolto una persona sono così presente e lucido che so cosa sta pensando ancor prima che apra la bocca. Nonostante mi sento più distaccato, riesco a comprendere lo stato emotivo altrui più profondamente di quanto la persona stessa di fronte a me sia in grado di fare.
Ricordate quando per la prima volta avete ascoltato un CD, abituati com’eravate ai dischi in vinile? Ricordate come vi colpì sentire la musica che nasceva dal silenzio? Ecco, i fruscii, le rigature e i rumori mentali di sottofondo sono cessati. La mente è limpida.
Ora ho capito perché alcune persone riescono ad attestare Clear su NED e altri abbiano invece necessità di percorrere il CC. Perché senza liberarsi di queste interferenze non si è in grado di percepirsi causa sulla propria mente o, come dice un mio amico, di sentirsi leader di se stesso.
Io, a dire il vero, leader di me stesso mi sentivo ancor prima di intraprendere il ponte, tuttavia, Scientology ha la tech per pulire e levigare così a fondo te stesso, che da pietra grezza puoi divenire la splendida gemma che sei veramente.”
GB

20 commenti

Archiviato in Casa Minelli, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI

The sound of knowledge – DOCUMENTARIO AUDIO su SCIENTOLOGY INDIPENDENTE

Ecco un video interessante sul movimento indipendente.

Lo hanno realizzato alcuni studenti universitari

della NABA (nuova accademia di belle arti)

a indirizzo media design e arti multimediali di Milano,

mossi da un sano desiderio di saperne di più sulla … misteriosa setta!

Ovviamente nessun membro della chiesa si è reso disponibile,

troppo da perdere.

Ma nel campo indipendente le cose funzionano diversamente.

Si possono avere punti di vista differenti e liberi da imposizioni

Buona visione

 

 

Blog della coppia intervistata : https://lareception.wordpress.com/
Pablo García: Paaablo.com
SINOSSI : Questa famiglia ci racconta cosa è preservato nella buona fede degli adepti dopo l’allontanamento dall’organizzazione ufficiale. I misteri e le chiacchiere a riguardo sono infinite, e chiaramente la verità non risiede mai in una singola opinione. Ma il nostro sguardo si rivolge a cosa spinge le persone a distaccarsi dalla Chiesa ufficiale pur mantenendo il vivo desiderio di coltivare una conoscenza superiore per elevarsi ad una libertà totale. La nostra curiosità nasce proprio sul come viene conservata una filosofia quando ci si distacca dall’organizzazione ufficiale e che significato ha “audire ed essere auditi” quando si gestisce la propria fede in maniera indipendente. E’ nostra intenzione porre chiarezza riguardo alla definizione di scientology, definibile sia come filosofia che come religione. Dato il numero infinito di adepti che si distacca potrebbero essere possibile affermare che l’organizzazione della Chiesa di Scientology sia corrotta e che quindi non mantiene il sentimento puro della fede? Il nostro documentario nasce con l’intenzione spiccata di comprendere i motivi, le attrattive che portano gli individui a voler essere iniziati, e poi cosa, quando accade, porta gli stessi a fuggire.Si parla spesso di fuga, come se una religione possa essere considerata una prigionia. La Remini nel suo programma stesso urla all’appello di parlare così che gli abusi da parte della Chiesa possano cessare per sempre. La famiglia intervistata invece cosa ha vissuto?

38 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Scientology indipendente