Successi dal Ponte Indipendente

 

Ecco altri due bei Successi

ottenuti nel nostro gruppo. 

Grazie a tutto il team che li rende possibili

 

 

OT II

Su questo livello ho scoperto cose che aspettavo di conoscere da molto tempo, non so neanche da quanto… e che rappresentano solo una parte di tutto quello che vorrei sapere, ma è già una parte alquanto sorprendente: Ho la sensazione di aver sganciato una buona quantità di carica e mi sono sentita in questi ultimi giorni, più libera di avere nuove idee e inventare cose. Mi dispiace che tutto questo materiale debba restare praticamente inaccessibile, sia ai non Scientology che a quelli della chiesa di sc., a quanto pare tenuti ancora fermi a brancolare nel buio dei “fondamenti”. Spero di continuare a migliorare per aumentare ancora la mia creatività e causatività.

M.

 

CC ( Clearing Course )
Sono sempre stato un esploratore avventuroso, lo spirito di ricerca è una mia spiccata caratteristica. Da piccolo, abitavo in campagna vicino a un grande bosco, ogni giorno mi avventuravo da solo nel fitto della boscaglia per esplorare nuovi territori. Ero sempre molto eccitato da queste mie avventure pomeridiane. Con il medesimo atteggiamento ho intrapreso Scientology. Ora l’avventura è quella di esplorare nuovi mondi interiori.
Come sapete ho deciso di percorre il Clearing Course nonostante avessi già attestato Clear. L’ho fatto per diversi motivi, ma soprattutto per la mia grande curiosità di conoscere tutta la tech disponibile.
Il CC è un processing lungo e richiede molta meticolosità. Si tratta di un grande implant avvenuto molto addietro lungo la traccia, più di un quadrilione di anni fa. Durante l’auditing ho avuto letture mai viste prima, con enormi movimenti dell’ago e del Tone Arm: l a carica eliminata era dell’ordine di 10 – 18 divisioni di TA per session. Tantissimo movimento di TA!  Ho impiegato 93 session e, alla fine, mi sono sentito causa sull’implant.
Nel corso dell’auditing, a un certo punto, ho notato che le letture andavano ben oltre la mia consapevolezza e che il meter leggeva interferenze di energie che non erano mie. Man mano che la carica se ne andava, sentivo la testa svuotarsi in modo così intenso e profondo che, addirittura, mi sembrava avvenissero dei cambiamenti fisici nel mio cervello (penso proprio che il cervello si sia strutturato in base ai GPM). Questo “svuotamento”, o “pulizia” che dir si voglia, corrispondeva sempre a un progressivo silenziamento del pensiero e delle interferenze emotive, accompagnato da un sano distacco interiore. Ora, quando mi capita di trovarmi in mezzo a situazioni conflittuali, mi sento calmo e stabile come un faro in mezzo alla tempesta.
Quando ascolto una persona sono così presente e lucido che so cosa sta pensando ancor prima che apra la bocca. Nonostante mi sento più distaccato, riesco a comprendere lo stato emotivo altrui più profondamente di quanto la persona stessa di fronte a me sia in grado di fare.
Ricordate quando per la prima volta avete ascoltato un CD, abituati com’eravate ai dischi in vinile? Ricordate come vi colpì sentire la musica che nasceva dal silenzio? Ecco, i fruscii, le rigature e i rumori mentali di sottofondo sono cessati. La mente è limpida.
Ora ho capito perché alcune persone riescono ad attestare Clear su NED e altri abbiano invece necessità di percorrere il CC. Perché senza liberarsi di queste interferenze non si è in grado di percepirsi causa sulla propria mente o, come dice un mio amico, di sentirsi leader di se stesso.
Io, a dire il vero, leader di me stesso mi sentivo ancor prima di intraprendere il ponte, tuttavia, Scientology ha la tech per pulire e levigare così a fondo te stesso, che da pietra grezza puoi divenire la splendida gemma che sei veramente.”
GB

20 commenti

Archiviato in Casa Minelli, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI

20 risposte a “Successi dal Ponte Indipendente

  1. Seal

    Desidero congratularmi di cuore con entrambi!

    Il successo di OT 2 mi ricorda ciò che ho vissuto pure io recentemente. Che dire? Adesso ti aspetta un’avventura che ha dell’incredibile!
    Pure io mi chiedo come possano gli essere umani continuare ad andare avanti senza affrontare il materiale di ot 2.. certo ora che sono su ot 3 mi domando ancora di più la stessa cosa!
    Continua così M!
    ….

    GB: complimentoni! La tua esperienza è sicuramente molto interessante. Sentendoti regolarmente durante questo viaggio ho percepito personalmente i cambiamenti che descrivi. Sei un grande e soprattutto sarai una grande risorsa per il prossimo. È davvero bello conoscere persone sincere come te che hanno davvero a cuore il bene del prossimo.

    Vi meritate un grande applauso!

    Ps: vedo che non avete mai citato il verbo maneggiare 😂 Ops… 😂

    Spero che post come questo incoraggino tutti a salire sul ponte o a completarlo.

    La libertà non è mai stata così vicina.

  2. Diogene

    Che dire?… Che duri! (in tutti i sensi :))

  3. Silvano Vigitello

    Complimenti

  4. billy cage

    E’ vero che la percezione si innalza come il tono, come vedere un film da un antiquato tv in b/n e vederlo al cinema in 3D.
    Andate forte ragazzi !

  5. Si la tech è incredibile, ottimo GB.

  6. Marco

    Complimenti M , sei stata in gamba e hai avuto bel successo e ottima consapevolezza. Auguri per il prossimo livello.

    Complimenti GB, successo superlativo.
    Grazie per aver condiviso e per l’accurata descrizione, molto apprezzata.
    Se l’implant che hai attraversato è cosi duro come dici, 93 session, sei stato veramente in gamba… e sono comprensibili i strepitosi risultati che hai avuto nell’eliminarlo.

    Visti i risultati consiglieresti anche ad altri d’attraversare questo implant?
    Questi implant è tutto il materiale che c’è nel CC, o c’è anche qualcos’altro?

  7. GB

    Grazie a tutti!

    @Marco: come avevo già scritto quello del CC è un implant importante e c’è un collegamento significativo con OT3, per questo un Clear deve procedere in quella direzione. Ad oggi, non avendo letto i materiali di OT3, non so dirti se è necessario per tutti fare il CC. Chi ha già percorso OT3 non ne parla perché ha il veto di farlo. Per questo motivo chi è più avanti sul ponte non disquisisce sui vari complottismi relativi all’omissione del CC, nemmeno per fornire i dati che risolverebbero la questione. Invece, è vero che andando avanti si capisce chiaramente ciò che si è fatto prima, il senso e il perché. Ad esempio, di che cosa è fatto il bank, che cosa significa essere Clear, su che cosa stavi realmente lavorando nel processing precedente, tutti dati che manderebbero in confusione chi non ha la realtà sulla cosa. Può darsi che su OT3 scoprirò che non era necessario percorrere il CC oppure sì, ma probabilmente non potrò parlarne con chi non è arrivato lì. Questa confidenzialità ha il solo scopo di tutelare l’equilibrio di chi deve ancora confrontarsi con quel materiale, nient’altro. Quindi, quando avrò percorso OT3 avrò una risposta precisa alla tua domanda.

    @Diogene: non lungo che tocchi, non grosso che tappi, ma duro che duri è un thetan coi fiocchi 😂😂😂

    • Ciao GB,
      molto corretto il tuo punto di vista sulla confidenzialità dei livelli OT. In base alla mia esperienza (sono in Scn dal 1975) posso dirti che ciò che non maneggi (magnifico verbo) su un punto del ponte te lo ritrovi prima o poi più avanti nel tuo percorso. Già con Self Analisi, il Purif e gli Oggettivi si alleggeriscono aspetti del Caso che in quel momento sono sconosciuti al preclear.
      E il valore di quei primi gradini lo scoprirai e apprezzerai sempre più quando sarai più avanti sul tuo Ponte.
      Un abbraccio
      Guido

      • Marco

        Quello che dici Guido è totalmente corretto, io l’ho capito molto bene by self ed è per questo che non cerco di trascurare mai nulla… il motto è “se c’è carica la maneggio; perchè la carica che se ne va (a qualsiasi livello sul Ponte) è carica che c’era e che andava maneggiata”.

        Forse si può solo aggiungere che: più sei consapevole (o un esperto maneggiatore) e più sei in grado di maneggiare carica velocemente… spesso anche solo tramite ispezione. Un bambino di 3 anni ci mette molto ad osservare un modellino di automobilina; un pilota di formula uno non ha nessun problema a sfrecciare a 300 Km all’ora.

    • Marco

      Grazie della risposta GB.

      Riguardo al mio chiedere, devi capire che leggere quel che dici di questo implant (e devo ammettere che è la 1° volta che ne sento parlare), di quanto impegno serve per maneggiarlo, di quanto grosso e quanto importante/determinante sia… leggere del fatto che lo trovi solo sul CC , che lo affronti solo sul CC … beh a questo punto “la domanda sorge spontanea”: perchè non lo maneggiano tutti quanti? Ovvero perchè viene tralasciato (se lo è veramente)?

      Le cose sono solo due: o questo implant lo maneggi anche in altri livelli, ed allora non è vero che lo trovi solo nel CC; oppure non si capisce perchè è stato tralasciato, parcheggiato solo nel fare il CC.

      E’ vero che vale il : “beh, capirai solo andando avanti”. Ma a me questa cosa (ripetutami fino alla nausea nella Cof$) non piace per niente… mi era parso invece di essere trattato da incapace o da “non puoi capire” … che è la stessa cosa che stupido. Ma mi sentivo stupido solo a causa dell’atteggiamento Cof$ che più o meno era “tirare il sasso ma poi nascondere la mano” (era la tech del “sandwich di mistero”, ovvero i thetan sono attratti dal mistero. Ma io credo fino ad un certo punto, dopo un pò i thetan s’incavolano).

      Invece secondo me… è un’evidenza che esistono anche bambini che fanno continuamente domande, e che per questo spesso rompono… non c’è dubbio. Ma nonostante il disturbo continuo che creano, c’è anche da considerare che pure loro hanno dei diritti: tutto sommato questi bambini esistono, vedono cose, sentono cose, percepiscono cose ed è evidente che quello che non sanno spiegarsi chiedono… e c’è a questo punto da considerare, tramite obnosis, che questa vivacità del chiedere è una chiara evidenza dell’esserci (“essere li) e dell’essere in grado di comunicare (e comunicare”). Resta da capire se è il caso di rispondere sempre o meno… 😥

      Grazie mille per aver condiviso molto di quel che hai visto essere importante, mi è piaciuto leggerti.

      • GB

        Marco, secondo me si possono trovare sempre le parole giuste per spiegare le cose. Come dici tu è molto spiacevole sentirsi trattare da stupidi. Il fatto che noi indipendenti possiamo comunicare e condividere con libertà, seppur con rispetto della confidenzialità delle diverse posizioni sul ponte, contribuisce e enormemente alla nostra ARC e KRC.
        Ma, soprattutto, non ci sono imposizioni, siamo noi a scegliere.

        • Diogene

          Insomma il Mito della Caverna del mio vecchio amico Platone continua ad ispirare i sapienti e a sbeffeggiare gli ignari…
          Poi ogni qualche secolo qualcuno fonda una chiesa…

        • luciano visconti

          E se decidessimo di vivere senza miti,religioni,ideologie come vivremmo?
          Potremmo vivere?
          Serve veramente un retaggio mitico,religioso ed ideologico per essere liberi.
          Non rispondete che x vivere servono regole sto scrivendo d’altro
          Lacdelec.

          • Diogene

            Domanda mal posta, Luciano.
            Noi siamo irrecuperabili.
            Ma tu puoi verificarlo da te stesso, trasferendoti in qualche grotta sul Resegone e coltivare gli ortaggi invece che i retaggi
            Pensa che Diogene il Cinico viveva in una botte e rifiutava qualsiasi contaminazione con la società. Ma non poteva estraniarsi dall’IDEA di società proprio perchè lui era “diverso” e quindi ne era antagonista.
            Non sempre per capire che era m.rda bisogna pestarla. Ma può capitare anche a chi sta attento. E se capita e lo ha capito… beh, era m.rda.

          • luciano visconti

            Merda era ,merda é merda sarà . E anche di diversa qualità .Se lo si é capito fino in fondo non c’è nessuna differenza pestarla oppure no. C’È quella equina che é molto sopraffina quella di vacca dopo un po la straca ( stanca) biella di gallina non arriva piu in la di sera a mattina Caro Diogene questo è tutto quello che volevo esprimere niente più
            Con lo sguardo giornaliero al Resegu Grigna e Grignu vi saluto bella gente .

          • Luciano, noto che sei affetto da coprolalia!
            Saluti dal Benaco
            Guido

          • Diogene

            Che fai, Luciano… ammicchi?
            Honi soit qui mal y pense.
            Cultura è per caso una parola oscena?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.