Archivi del giorno: 1 novembre 2018

Wall of Fire!

 

Seal ha completato la sezione tre di OT.

Ecco il suo Successo

Godetevelo!

 

OT 3 – Attestazione

Finalmente ho concluso uno dei passaggi più importanti nella vita di uno Scientologo.

Il primo è stato quando ho avuto la CLEAR COG e da lì è cambiato tutto nella mia vita: sarà impossibile dimenticare quell’istante!

Su OT2 ho avuto dei successi che non avrei mai immaginato e, al suo perfezionamento, ho sperimentato uno stato di essere permanente e superiore a qualsiasi condizione che avrei mai potuto prevedere.

Ero quindi pronto ad affrontare il famosissimo OT3. Che dire?

Di OT3 si dice già molto: di tutto e di più. Proprio per questa ragione ero davvero impaziente di sperimentare questo processing in prima persona.

E’ un livello che spesso viene deriso e completamente invalidato dalla stampa e sui social media.

Adesso vi dirò la mia opinione!

OT3 è un materiale che può essere percorso solo quando il caso è stato preparato con cura a starci di fronte. Per gli altri non ci sarà realtà.

Solo la lettura dei materiali mi stava già restimolando e successivamente, appena iniziato il processing, ho sperimentato in prima persona il perché venga definito muro del fuoco.

E’ impossibile attraversare un muro di fuoco senza bruciarsi e, nel tentativo, è possibile anche l’eventualità di rimanerci definitivamente.

Sì, mi sono scontrato violentemente con tutte le sopraffazioni che hanno interessato la mia attuale esistenza e ciò è avvenuto simultaneamente: sì, si sono presentate tutte assieme!

Il peso di tutto ciò sembrava impossibile da sostenere, una violenza inaudita. Con impegno, determinazione e costanza ho continuato il mio lavoro giorno dopo giorno.

Piano piano ho iniziato a pulire in maniera certosina e i raggi di luce che iniziavo a vedere in fondo alla galleria erano sempre più luminosi.

Adesso sono causa su queste sopraffazioni. Chi sono adesso non ha nulla a che vedere con la persona che ha iniziato il livello. Guardo indietro nella mia vita, a quegli episodi passati o all’idea di me che le persone si sono costruite nel corso degli anni e non mi ci riconosco più.

Finalmente sono al cospetto di me stesso e sono così bello e così luminoso. Percepisco in me una profondità in cui posso tuffarmi ed è amore sconfinato.

Il mio corpo è leggerissimo e le persone mi guardano con curiosità perché non riescono a capire cosa abbia di diverso riempiendomi, allo stesso tempo, di domande e di complimenti.

Il corpo quasi non lo sento più. Camminando mi sembra di volteggiare nello spazio e quando mi focalizzo su di me mi sento così fermo, così statico e da un punto di vista senza tempo.

Prima di oggi credevo che il corpo fosse fermo, adesso so cosa significa averlo davvero sotto controllo.

Mi sento di incoraggiare tutti a fare questo percorso purché consapevoli dei pericolosi ostacoli che si presenteranno.

Il risultato è la scoperta di se stessi e l’evoluzione ad uno stato superiore in cui si vola sopra tutto il resto forti della propria autodeterminazione ripristinata.

Seal

4 commenti

Archiviato in Casa Minelli, OT, SUCCESSI