Elevarsi come essere umano

L’Iceberg pare ingrandirsi sempre più, e,

mentre naviga verso l’immaginifico Shangri-La,

lascia affiorare perle di bellezza.

Buona lettura amici!

E, come cantano i figli di Robert Baden-Powell:

“Cacca al diavolo, fiori a Gesù”

 

Purification Rundown

Ho completato il percorso di purificazione e posso dire di essermi elevato come essere umano, non solo fisicamente ma anche mentalmente e se fino ad oggi mi sentivo inadeguato in questo mondo, oggi , posso dire di farne parte all 100% !La mia vita è sempre stata scandita dall’irregolarità, facevo un uso smisurato di droghe che annebbiavano Il mio cervello, pensiero e anima, mi sentivo svogliato su tutti i fronti e non riuscivo nemmeno a pensare di portare a termine le mie idee che erano un cumulo di pensieri aggrovigliati. Posso confermare a me stesso ed al mondo di avere un acceleramento delle mie capacità di comprensione, finalmente posso dedicarmi a studiare e capire quello che sto studiando analizzandolo alla base senza alcun problema. Tutti gli effetti collaterali dovuti a le sostanze di cui facevo uso sono svaniti e le mie energie sono al massimo partendo dal mio risveglio al mattino. Non è paragonabile la mia vita precedente al percorso e credo che ogni persona dovrebbe prendersi il tempo per eseguire il proprio purificamento che ti apre le porte verso un successo chiamato vita! Ci tengo a precisare che durante il percorso è possibile espellere e  riconoscere ogni sostanza in maniera definita e garantisco che non solo le droghe padroneggiavano il mio corpo ma un accumulo di ogni tipo di tossina che possa far parte di conservanti alimentari, farmaci, diserbanti ecc. possono influenzare il nostro modo di vedere le cose ed una volta che sei “puro” hai una piena consapevolezza di come il tuo corpo funzioni, hai una coscienza che parla chiaro devi solo imparare ad ascoltarla, siamo molto più importanti di quello che pensiamo, siamo esseri umani ed abbiamo un potere che viene confuso continuamente da tutti questi elementi chimici superflui che al nostro corpo non servono. Sono felice di aver intrapreso questa strada verso la libertà. 

S.

Livello Zero

In effetti, la comunicazione a due sensi risulta essere molto importante nella vita, in particolare nelle relazioni sociali poiché in tal caso non si verifica uno squilibrio tra i due terminali. I flussi risultano perfettamente bilanciati, e nessuno dei terminali verrebbe a trovarsi in una condizione di sudditanza o inibizione, o anche di imposizione, come generalmente avviene nella comunicazione a senso unico rispetto alle gerarchie soprattutto militari.

Se ambedue i terminali hanno la possibilità di originare le loro opinioni o ciò di personale che hanno da dire, non potrà che andare a beneficio di una maggiore comprensione ed eviterebbe altrettante rotture di ARC.

È dunque su questa base che sarebbe l’ideale per me applicare questo modo di comunicare, certamente con i miei familiari e amici, ma soprattutto nei rapporti sociali. È proprio con le persone che non si conoscono e che si approcciano per la prima volta nella vorticosa e a volte frenetica vita quotidiana, che penso si debba agire in tal modo. Dare la possibilità al nostro interlocutore di esprimersi, può portare un grande beneficio per una più pacifica convivenza e mutua comprensione.

Dietro lo sportello di un ufficio postale, del banco di un negozio, o di una qualsiasi attività che sia al servizio della comunità, c’è una persona, c’è qualcuno che per ovvie ragioni di routine non può e non deve e non osa esprimere opinioni che esulano dal contesto del suo lavoro, cioè tu chiedi e lui risponde, ti dà o non ti dà quello che chiedi, in modo ripetitivo.

Quando parlo con quell’anonimo impiegato dietro lo sportello e do a lui la possibilità, cioè lo incoraggio a originare una sua personale comunicazione, a volte mi stupisco come subito incomincia a parlare di sé, di come si sente e che cosa pensa di questo e di quello. È contento, è salito di tono. E dopo anch’io mi sento felice, appagata e pacificata col mondo intero.

Comprendere l’estrema importanza del ciclo di comunicazione a due sensi, sapere questo, secondo me, è come aver trovato la chiave di volta di una società ideale, di una nuova Età dell’Oro, o quanto meno di una vita più serena.

Forse tutto questo può sembrare molto semplice, ma per me è stato un lungo ed estenuante percorso nel cercare di essere ascoltata e aiutata in quello che desideravo di più, cioè diventare un auditor professionista. Solo grazie alla disponibilità dei materiali e del supporto tecnico altamente qualificato da parte di Scientology Libera, ora ho potuto permettermi questi Corsi 0-4 dell’Accademia. Era stata la mia prima aspirazione nel lontano 1983 dopo aver letto lo storico DMSMH (n.d.r.: Dianetics Scienza moderna della salute mentale), acquistato in una Associazione di Dianetica, davanti alla quale passavo per caso, forse.

In seguito c’è stata una lotta continua per cercare di raggiungere questo obiettivo che si allontanava da me sempre di più. Ci volevano tanti soldi, e sempre più soldi, e io mi sono trovata come a dover scegliere tra il salvare la madre o il bambino. Comunque, con piccole quote di denaro potevo fare dell’auditing e corsi di base, in seguito anche con il grande aiuto di mia figlia, ma l’Accademia no, troppi soldi, troppe barriere. Così ho preferito ciò che era possibile. Però, mi sono sempre portata dietro questa privazione come un grande senso ingiustizia non solo nei miei confronti, ma anche nei confronti di tutti quelli che come me volevano fare questo percorso, e che ho visto rinunciare nel corso degli anni e lasciarci per sempre. Questo non l’ho mai potuto dire, non ho mai potuto esprimere il mio rammarico e il mio fondamentale disaccordo su questa linea di condotta. Dove era finita la comunicazione a due sensi?

Avere finalmente in mano i materiali e il Checksheet del Livello 0 di Scientology Indipendente, e iniziare così i corsi dell’Accademia 0-4, è stata per me una grande vittoria.

A.

Grado III

Oggi ho attestato il grado III, mi sentivo già molto bene fin dalle prime ore di auditing, sono molto sereno nonostante le difficoltà di affrontare le vicissitudini della mia vita. Riesco a mantenere la calma anche di fronte alle provocazioni. Sono più razionale nelle mie valutazioni verso me stesso e gli altri.

V.

 

OT VIII

Nell’auditing di OT VIII ho acquisito l’abilità di spottare e mockappare facilmente e posso cancellare qualsiasi cosa. Anche nella vita mi sgancio e sono sempre release. Sensazioni piacevoli e quasi sempre sono estrovertito. Le cose che un tempo mi sembravano importanti e mi sopraffacevano ora le percepisco  diversamente e senza valore. E tanti altri miglioramenti… Mi sono elevato leggermente al di sopra dell’essere umano. Vedo il degrado dell’essere e la sua trappola. Questo per fortuna non scalfisce il mio tono. Anzi sono molto su aiuto e compassionevole. ARC naturale!

L.

 

3 commenti

Archiviato in Casa Minelli

3 risposte a “Elevarsi come essere umano

  1. GB

    Bellissimi successi!!! Complimenti a tutti!!!

  2. billy cage

    Queste si che sono vittorie di valore!

  3. Diogene

    Very well done! Vi sentiamo forte e chiaro.
    Come Esseri Umani abbiamo a disposizione tutta una vita per elevarci.
    O forse più di una vita? Facciamola semplice: Carpe diem!
    Invece nel reame della Cof$, a quanto si evince dall’ultimo “Impact!”, le “carpe” (piccoli donatori proletari) non sono molto apprezzate, ma vi si edificano mostruosi trofei per le “orche” e le “balene”, intese come donatori plurimilionari.
    Effettivamente, da alcuni anni, se non “doni” almeno un milioncino non rappresenti la “crème dei mejo thetan”, Non so se per fortuna o per calcolo, ma di nomi italiani non ve ne sono lassù. C’è qualche sporadica apparizione, però decisamente arranchiamo dietro corpulenti cetacei voracissimi di attestati umanitari, che appunto attestano a furor di dollari la loro incontrovertibile “elevazione” come Esseri Umani.
    Ormai dei famosi Patron la IAS non se ne cale, se non per pasturare i pochi esemplari rimasti con specchietti a guisa di “encomi”.
    Personalmente ne ho un cassetto pieno, a solenne memoria della mia costosa e faticosa “elevazione spirituale” in seno alla Cof$.
    Non scrivo questo per rancore, ma per divertimento.
    Comunque, state accorti quando “l’elevazione” da spirituale si trasforma in SP-irrituale. C’è solo una piccola “r” in più, ma dai molti insospettati risvolti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.