Il Mondo Magico – Completamento di OT III

Il “nostro” GB ha completato la sezione 3 di OT,
ha oltrepassato il primo Muro del Fuoco
senza minimamente “strinarsi” come si dice a Brescia.
Qui alla Reception siamo molto felici per questo splendido risultato
e ti facciamo i nostri, come si dice, più sinceri  complimenti!
E’ con vero piacere che condividiamo con i nostri lettori
il tuo Successo:

IL MONDO MAGICO

 Lo stile di auditing nel Clearing Course e in OT2 è di tipo “chirurgico”, quando arrivi su OT3 cambia tutto perché si entra nel mondo della magia. All’inizio sembra difficile poter individuare e maneggiare le “masse” attraverso la sola intenzionalità. Ad un certo punto diventa un vero e proprio gioco magico. E man mano si va avanti si percepisce KRC crescere sempre di più.

Ho impiegato quattro mesi di session metodiche quotidiane, a volte anche 4 session al giorno. Non immaginavo di trovare così tanto da maneggiare. Tuttavia sono arrivato fino alla fine. Man mano procedevo sentivo vecchie modalità di percezione e comportamento svanire (certo… non erano le mie 😊). Diverse forme di emotività sono state completamente cancellate. Alcune forme di reattività ancora presenti sono state completamente dissolte. In sostanza su questo livello hai la possibilità di individuare e liberare tutto ciò che non ti appartiene, che tuttavia ci è stato messo addosso milioni di anni fa (l’implant di 75.000.000 di anni fa).

Nell’ultimo periodo le mie percezioni si sono notevolmente sviluppate. Sento chiaramente i flussi di energia muoversi liberamente nel corpo. Riesco a sentire, in base ai flussi di energia, quale sta per essere la read sul meter ancor prima che si presenti sul quadrante. Intuisco i pensieri degli altri e, a volte, vedo le immagini dei loro facsimili. A volte, quando assecondo queste percezioni gli altri si intimoriscono, per questo spesso non ne parlo. Tuttavia, nonostante riesca a vedere in profondità, non c’è alcun giudizio ma solo comprensione. Sono perfettamente in tempo presente e la mia mente è quieta e silenziosa, ma provo anche uno strano senso di distacco dalla realtà: mi sento parzialmente esterno al corpo, come un centro di consapevolezza che lo comanda, ma che non ne fa parte. E la vita mi sembra un film dove ognuno sta contribuendo ad un sogno collettivo. Tutto questo si combina con una lucidità mai provata, dove le intuizioni e la comprensione profonda dei meccanismi che sostengono la realtà si dispiegano con una chiarezza sconcertante.

La vita inizia dopo OT3… forse la descrizione del Clear del Book One è quanto di più vicino allo stato ottenuto con OT3. Perché su questo livello viene cancellato tutto ciò era rimasto collegato al bank di R6. Trovo penosa la vita delle persone comuni che cercano di svincolarsi da questi meccanismi, ora così evidenti. È per il bene della maggior parte delle dinamiche procedere su OT3. Chi ha attestato Clear non deve fermarsi, ma procedere. Perché non è libero dalle restimolazioni di questo implant. E, se non lo porta a cancellazione, rischia seriamente di invalidarsi. Quindi cari amici, avanti tutta! Il mondo magico vi attende.

Ringrazio di cuore Ron, Paolo e LaReception!

G.B.

19 commenti

Archiviato in Casa Minelli

19 risposte a “Il Mondo Magico – Completamento di OT III

  1. Seal

    Congratulazioni GB! Adesso sei a prova di fuoco! 🔥
    Un successo totalmente indipendente.. 😀

  2. Marco

    Complimenti GB, sei un fenomeno. Il tuo successo è una descrizione che spiega e dice molto, complimenti dunque anche per la tua prosa… hai detto e fatto capire veramente molto.
    Sei una persona molto dedicata e sicuramente speciale.

  3. LIBERO

    Bravissimo, ottimo lavoro.

  4. GB

    Grazie cari. Presto inizierò un nuovo livello (anzi direi vecchio 😉). Come sapete sono appassionato di tech accantonate… Per farla breve, presto inzierò l’OT7 originale. 😀

  5. Diogene

    Sono certo che chi fa buon uso del suo raziocinio comprende che Magia e Suggestione vanno a braccetto.
    Scn gioca sull’equivoco quando asserisce che “E’ vero ciò che è vero per te”.
    Fa leva sul convincimento o sull’accettazione di una pretesa responsabilità.
    Sarebbe più onesto limitarsi a dire: La Verità E’ ciò che E’.
    Ed è questo che rende condizionale qualsiasi espressione o descrizione.
    L’As-is non ha momento, non è associato al tempo. Anche l’attimo che viviamo come presente è già passato, è di già il successivo. Come fai a ripristinarlo nel suo esatto tempo remoto, nella sua verginità ancestrale?
    Ovvio che la “traccia del Tempo” contenga “massa”, perché lo spirito affida alla Massa il compito di tenere traccia del Tempo, in modo tale che uno Spazio-Tempo resti condivisibile con altri Esseri viventi.
    Questo è il Teatro Magico dell’Universo e non basta un abracadabra di Scn per farlo svanire o per scalfirne l’esistenza.
    Ci piace questa magia, ne siamo affascinati, suggestionati, invischiati. E’ opera nostra. Per dirla in scientologese, ci abbiamo messo dentro tutti gli overt e withhold di cui fummo e siamo capaci. Tutti! E dove se no?
    Così le religioni ci spronano a fare penitenza. Poi arriva scientology e ci insegna come fare solletico al bank guardando un meter.
    Magia? Ci sono universi là fuori che neppure ci sogniamo. Abbiamo ora notizia certa (con tanto di fotogrammi) che un buco nero ha una massa corrispondente a migliaia di volte quella del sole. E ancora non sappiamo cosa c’è al di là. Mentre qui si discute di nuovo se la Terra è piatta.
    Hubbard ci ha venduto un ponte di fantastiche promesse. Ci sono capitani coraggiosi che ne saggiano la stabilità perché non tutte le promesse hanno tenuto. Personalmente, considero il lavoro di LRH uno schema volutamente complesso da cui trarre deduzioni semplici e applicazioni indimostrabili. Ma questo è un argomento che voglio esplorare per me stesso.
    Se noi umani non vivessimo di illusioni avremmo ben poco di cui rallegrarci. Invece è il nostro pane quotidiano, la spinta che ci fa avanzare insieme agli altri e nonostante tutto.
    Per questo motivo non posso che congratularmi con GB per il suo impegno nel proseguire sullo studio del genere umano.

    • GB

      Diogene solo il fatto che tu possa pensare per me è una magia, anzi direi proprio un miracolo. Che un insieme di cellule in una scatola cranica possano creare la matematica, la tecnologia, la musica e l’arte per me è magia. E questa magia è bellezza e, per me, è una gioia parteciparvi. Ma, è ovvio, questa è la mia verità.

      • Diogene

        GB, non potrò mai controbattere alla verità di qualcuno, ma soltanto alla verità di qualcosa.
        Ho estremo rispetto la tua verità e fin dove posso la condivido.
        Sono certamente d’accordo quando scrivi che “il solo fatto che io possa pensare, per te è una magia”.
        Molto più che d’accordo se scrivi che “il solo fatto che io possa pensare per te, sarebbe un miracolo”.
        So che sei una persona spiritosa (si può dire thetanosa?) e perciò mi sono permesso di fare la battuta.
        Ma quanto cambia magicamente il mondo lo spostamento di una virgola…

        • A proposito di magia…
          E’ quasi incredibile constatare come possano cambiare le condizioni di un pc quando semplicemente lo stai ad ascoltare, dopo aver fatto la giusta domanda, senza valutare o invalidare ma solamente comprendendolo nel tuo spazio e avvolgendolo con tutta la compassione e l’affinita che ti è possibile. E così rendi facile per lui o lei aprirsi e comunicare cose trattenute da chissà quanto tempo, rendendosi conto che tu puoi capire e aiutare. E quantità di cariche negative se ne vanno, e nuove consapevolezze e speranze di vita appaiono … come per magia!
          Guido

        • GB

          @Diogene: Ahahah… vecchio volpone!
          p.s. tuttavia per mangiare l’uva ci si deve salire sulla scala (del tono 😉).

  6. Marco

    Beh Diogene, cosa ti è successo? Un commento/considerazioni piuttosto amare e pesanti…

    Dopo cosi tanti miliardi di offuscamenti della memoria, che lo hanno portato a cosi tanta inconsapevolezza di se, è quasi ovvio capire che il thetan è facilmente suggestionabile e che cerchi/creda nella magia… tutto sommato è un modo per tenere in evidenza che lui è il mago, il creatore degli abracatabra.

    Hubbard ne ha fatti di errori, ormai lo sappiamo, ma ha anche aperto un nuovo corso, una nuova linea d’azione, un modo per liberare uno Spirito intrappolato nella carne… con comunicazione specializzata.

    Ha senz’altro fatto l’errore di enfatizzare troppo, forse anche ha sfiorato l’esaltazione, ma poi in/con questa tecnica, tanti altri volonterosi pionieri hanno portato il loro contributo, con un conseguente maggior equilibrio sulle possibilità.

    Secondo me è corretto dire che l’impresa è dura, difficile, impegnativa, annunciare “lacrime, sudore e sangue”… ma non mi pare corretto buttare tutto alle ortiche…

    Confidenzialità

    “La valutazione è un altro dei potenti fattori che impediscono di ottenere dei reali guadagni di case.

    Un Thetan può creare qualunque cosa. Se tu dici a qualcuno che cosa c’è lì, che cosa dovrà trovare , esattamente come la cosa lo influenza, e quale EP dovrebbe raggiungere, con abbastanza ARC, o Autorità, creerà quel fenomeno sia che voi abbiate ragione o torto nelle vostre affermazioni.

    Dovete solo guardare indietro esaminando Scientology e ciò che voi avete creduto, per vedere come è possibile accettare una Verità messa lì come Verità. Tutto può essere creduto, da una Terra piatta a un Universo posato sul guscio di una tartaruga.

    Quando voi usate ciò che credete la base di una terapia e annunciate questo fatto per impressionare gli altri, facendo così avrete preso l’intera responsabilità del Case di una persona.
    Lui guarderà a voi per avere quel fenomeno e i guadagni relativi; e quando ciò non accadrà voi sarete accusati di non aver consegnato ciò che avevate promesso. Avete messo in piedi una trappola per voi stessi e per i vostri clienti perchè i guadagni previsti non potranno accadere.

    La sola strada possibile è un metodo ben stretto, senza nessuna valutazione riguardo ai fenomeni finali ed ai risultati. In Dianasis non vi verrà mai detto un EP o ciò che voi vedrete. E così la nostra gente sta ottenendo guadagni di Caso e, strano a dirsi, ottengono gli stessi identici EP da persona a persona.
    Ma ciò che essi raggiungono appartiene interamente a loro, perchè il procedimento non è mai stato consegnato tramite valutazione.

    Voi siete responsabili del vostro Case, nessun altro lo è, e noi non abrogheremo quella condizione, o permetteremo ad altri di farlo, perchè sappiamo che tramite quella strada noi possiamo contare sulla vostra vittoria fino in fondo.

    Ron impedì proprio quei guadagni di Case che stava cercando di raggiungere sulle persone, semplicemente raccontando i risultati sul suo Case e su quello di altri.

    La struttura del Bank è identica da Essere a Essere, ma gli esatti materiali che si sommano su quella struttura è unica per ognuno di voi.

    Nel nostro modo voi percorrete solamente il vostro case, non una concatenazione di case e valutazioni di altri.
    Questo modo funziona, per cui per favore tenetevi per voi le vostre cose altrimenti le vostre valutazioni bloccheranno il case di un altro.

    Siccome Scientology rese tutto segreto per ragioni commerciali, e per nascondere il fatto che molte delle cose erano semplicemente riedizioni di tecnologie precedenti, e ci sono anche delle affermazioni folli riguardo al fatto che una esposizione a tali materiali avrebbe causato la morte istantanea, non pensate neanche per un momento solo che queste siano le ragioni della confidenzialità.

    Noi almeno abbiamo una via di uscita, quindi per favore aiutatemi a preservarla dagli “innovatori”, dai sapientoni, considerando onestamente la possibilità dei miei motivi nell’insistere sulla confidenzialità.

    Irene Mumford

    • Diogene

      Marco, non sapevo che Irene Mumford avesse scritto la stessa cosa che anch’io ho pensato riguardo al “suggerire” al pc quello che deve trovare in session per diventare “auto-determinato”. Libri, conferenze, idee espresse dogmaticamente servono a creare “sudditanza” e “bank di gruppo”, in altre parole “O credi a me senza fiatare, o non entri nel mio regno”. Dove sta la libertà di pensiero e di espressione in una chiesa dii stampo scientifico che insegna comunicazione ed etica? Ormai noi conosciamo bene tutti i sotterfugi e i trucchetti che si applicano nelle org di scn, ma è necessario che anche coloro che non hanno avuto le nostre esperienze sappiano come stanno le cose e possano così esercitare i loro diritti di critica e di scelta.
      Non credo che gli indipendenti stiano assieme solo per darsi gentilmente pacche sulle spalle. Penso che saremmo tutti ben felici se questo blog venisse sommerso di “successi” ottenuti con l’auditing, ma nessuno qui è costretto a scriverli come invece si è obbligati a fare nelle org di scn a puro scopo statistico. Tuttavia, sarebbe auspicabile una partecipazione più “presente” con buone notizie da chi sta viaggiando sul “ponte verso la libertà totale”.
      Non mi sembra che qui vengano criticate le persone (e per quanto mi riguarda ritengo di non averlo mai fatto), ma ogni intervento può dare vita ad un seguito di considerazioni più o meno interessanti che però stimolano ad esercitare il diritto di pensare con la propria testa.
      La predica è finita… andate in pace. :))

    • GB

      Marco, Irene Mumford ha reso funzionale una tech eccezionale. Tuttavia, non inserendo il maneggiamento degli esseri (chiamiamoli così tanto per capirci) ha dovuto creare tutta una serie di bottoni e verifiche che rallentano eccessivamente la procedura. Inoltre, dato che quel maneggiamento non è previsto, la sua tech può essere utiluzzata completamente e con sicurezza (cioè senza andare a incasinare il proprio caso) solo dopo Nots. Può essere utizzata in modo semplificato e mirato su Grado 4, ed è utile, ma dopo è meglio evitarla. Il rischio potrebbe essere quello di incappare negli stessi problemi avuti da Ron i primi anni ’60, proprio perché alcuni fenomeni non erano ancora conosciuti (una loro piena conoscenza è avvenuta molto più tardi con Nots).
      Se la Mumford si fosse tolta “la puzza da sotto il naso” e avesse incluso quel maneggiamento la sua tech sarebbe a dir poco spettacolare; qualcosa di veramente unico! Ovviamente questa è solo una mia opinione. Resta il fatto che la tech è comunque funzionante e senza rischi dopo Nots.

      A parte queste considerazioni il fatto di credere ad una verità affinché essa abbia effetto reale è vero in parte. Si chiama effetto placebo, ed è stato ampiamente studiato in ambito scientifico. Il placebo ha un effetto immediato del 30% sul risultato attesto, ma poi svanisce in breve tempo, a differenza di ciò che è effettivo che invece ha un risultato pieno e stabile.
      Certo chi è nella CofS può essere condizionato dall’effetto placebo, ma non è altrettanto vero per chi nella CofS non ci ha mai messo piede. Ed è molto significativo, e quasi paradossale, che le tech di Dianetics e Scientology risultino molto più efficaci su persone che non hanno mai fatto parte della CofS. Di questo ho prova sia per la mia esperienza personale, sia di altre persone che hanno intrapreso il ponte come indipendenti e hanno enormi successi.

      • Marco

        Grazie GB di quello che c’informi, ottimo, direi vitale, conoscere questi dati tecnici.
        Quello che dici fra l’altro mi fa senso, prima si rimuovono gli impedimenti presenti nell’area del OT3/4/5/6/7 e poi senza “interferenze” si può affrontare la tech sui GPM (di base I.Mumford ha sviluppato la soluzione di questo soggetto)… fa senso.

        Che IM avesse un po’ di “puzza sotto il naso” non l’avevo percepito, anche se in effetti non la conosco cosi bene, o letto solo qualche pagina della sua tech.

        Comunque resta il fatto, tu dici, che dopo OT7 la sua tech è spettacolare…
        … se avesse incluso quel maneggiamento la sua tech sarebbe a dir poco spettacolare; qualcosa di veramente unico!
        Beh, interessante!

        Con tutte queste info un po’ per volta sto riuscendo a delineare sempre meglio (espellendo nel contempo l’indottrinamento della Cof$) quali sono le azioni consequenziali e logiche sul Ponte (Indipendente).

        La “chiesa” aveva cosi tanto enfatizzato e collocato tutte le soluzioni del Caso sul maneggiamento del “muro del fuoco” (chissà perché l’ha chiamato cosi? Forse a causa dei vulcani coinvolti); poi sul maneggiamento del “secondo muro del fuoco” (2°… boh?) e poi sul maneggiamento del livello 7/Nots… e poi ? Poi mi raccomando “vai all’8 verità rivelata” (ma per carità, una verità da lasciare a bocca aperta… per il forte senso di essere stato preso per i fondelli).

        Ora, uno scientologo “allineato” non poteva pensare a nient’altro e che fosse tutto li il maneggiamento del Caso… già. Questa è la “magia” della propaganda e del marketing (molto insistita nella chiesa DM)… giusto perché a causa della suggestionabilità (di cui accennava Diogene) si può far credere quasi ogni cosa a chiunque (quasi a chiunque… a parte chi ha l’indole del ribelle, ovvero dell’indipendente).

        Anche se devo dire che nonostante essere dentro in chiesa, non mi aspettavo che chi finito Nots continuasse a “credere” ad ogni panzana rifilata dal “comando” … su Nots dovrebbe capire chiunque molto bene quanto un’Essere può essere suggestionabile…

        Probabilmente la gente si era ingoiato già da prima di fare i livelli che “tutto dipende da queste interferenze”. Anche se molti (poi diventati Indi) hanno senz’altro pensato che la chiesa scherzasse e hanno chiesto: “si va beh… , ma a parte gli scherzi, quando cominciamo a maneggiare il MIO Caso?”.

        Qui nell’indipendenza, in modo molto più saggio e sano e senza troppe illusioni ed annunci di magie, gli Indi stanno ripristinando un po’ di verità: “ok adesso che abbiamo finito con “i disturbi e le interferenze” possiamo cominciare finalmente a ripulirci di un po’ di masse (proprie)”

        GB per favore, oltre che i bellissimi successi, continua a raccontarci anche di queste cose pratiche.

        Grazie mille

        • GB

          Grazie Marco.
          Beh la cosa è piuttosto semplice.
          Prima occorre una premessa, Ron ha svolto diverse ricerche e, spesso, ha modificato repentinamente la direzione di queste: ad esempio individuare il base-base lungo la traccia, poi processing creativo, poi i postulati, poi i GPM effettivi, poi iGMP implantati, poi le “interferenze”… insomma ogni volta sembrava che il “why” del caso fosse finalmente trovato… poi subentrava altro.
          Se non abbiamo ben chiara questa cronologia di eventi rischiamo di prendere delle cantonate. Perché Ron, a seconda del periodo, si è contraddetto nelle sue affermazioni. Diciamocelo, a volte torna comodo citare la frase di Ron che dà ragione alla nostra idea di tech. Un po’ come fanno i cristiani con la Bibbia…
          Tuttavia, se teniamo conto delle affermazioni di Ron collegandole al periodo e alla richerca che stava svolgendo e le “relativizziamo” tenendo presenti i dati che allora non aveva ancora scoperto, beh, allora divengono come pezzi di puzzle che formano un quadro molto interessante. Però si deve anche avere l’onestà intellettuale di riconoscere quali pezzi di questo puzzle sono errati e vanno messi da parte. Perché alcune affermazioni di Ron sono sbagliate. È normale che sia così, altrimenti avrebbe scoperto tutta la tech negli anni ’50. Solo grazie a prove ed errori è riuscito a procedere e a scoprire molto altro (rimettendoci anche della propria salute e di altri che lo hanno seguito). Ora ciò che abbiamo funziona (anche se penso possa essere perfezionato ulteriormente).
          Dopo questa premessa che dire. Oggi abbiamo gran parte dei dati. Ok cancellare engram lungo la traccia, ma attenzione a maneggiare solo ciò che riguarda il PC e a non restimolare altro; la questione dei postulati è fondamentale, infatti, nonostante il dato fosse degli anni ’60 è stato reintridotto con NED, perché è la cancellazione del postulato che cancella la catena; non si può fare processing creativo prima di Nots, perché vai a restimolare interferenze, GPM implantati ed effettivi, mentre è ok dopo Nots; i GPM implantati, in particolare il CC e OT2, vanno cancellati perché costituiscono il bank di R6 (la cosiddetta mente reattiva) e su quelli si appoggiano gran parte delle interferenze maneggiate in seguito; quindi è ovvio che poi si devono eliminare le interferenze; dopo Nots, quindi, è possibile eliminare le GPM effettive, quelle che ha generato il Thetan; successivamente può essere utilizzato il processing creativo…
          Ecco, come vedi, se si guardano le cose in questa prospettiva tutto acquisisce senso e ordine. E tutta la ricerca di Ron non va sprecata, ma recuperata e reinserita nel giusto ordine e nel momento opportuno.

          • Diogene

            Dicono che le torce a batteria funzionano meglio delle vecchie lanterne a olio…
            Sembra anche a me.
            Però non ho mai visto una luce che non causi un’ombra…

            VI AUGURO UNA SERENA MAGICA PASQUA!

          • GB

            Non è la luce a causare l’ombra, bensì la massa esposta alla luce. Se la luce non incontra ostacoli non getta ombra.
            Cari auguri di buona Pasqua a tutti.

          • LIBERI

            Grazie GB, interessante post. Buone feste.

  7. Marco

    Super GB, molto molto interessante quello che scrivi… in effetti hai ben esposto una sequenza precisa di cosa si fa “prima e dopo” e del perchè.
    Da grosso appassionato quale che sei, sei riuscito a farti una precisa idea del percorso (Ponte). E ti ringrazio per il tuo condividere.

Rispondi a GB Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.