Archivi categoria: Casa Minelli

Sullo Stare di Fronte

Uno dei primi argomenti in cui ci si imbatte nello studio di Scientology sono i TRs, training routine, che si occupano della comunicazione, argomento che sappiamo essere cardine nella vita. Come dice Ron Hubbard la comunicazione è il solvente universale, vale a dire che se vogliamo avere successo nelle nostre relazioni e risolvere problemi di varia natura dovremo comunicare.

Nel primo gradino dei TRs, il TR 0 ad occhi chiusi, ciò che si vuole ottenere è “Essere lì a proprio agio”, sembrano parole innocue, ma cosa vogliono dire veramente? Una persona nuova in Scientology non potrà averne una piena comprensione fintantoché non avrà accumulato abbastanza esperienza del fenomeno,  attraverso lo studio e l’auditing.

Inoltre altre parole e argomenti più esoterici attireranno la sua attenzione, accenderanno il suo entusiasmo e la sua voglia di sapere. Parole ed argomenti quali thetan, OT, opera spaziale, vite passate…

La convinzione di sapere è una bella trappola, impedisce l’ottenimento della vera conoscenza e molto spesso appaga l’ego. Vi è mai capitato, per esempio, di scoprire che una parola che eravate convinti di sapere in realtà aveva anche altri significati? Avete avuto dei miglioramenti dopo questa scoperta?

Beh, anche persone non nuove in Scientology ho scoperto avere malcomprensioni sull’essere lì a proprio agio!

Ecco alcune riflessioni sull’argomento.

Essere lì a proprio agio per me è composto da:

1- Essere li, quindi completamente in PT (in tempo presente), con tutte le unità di attenzione disponibili al thetan per percepire ciò che si ha di fronte, sia mest, che theta, che entheta, (ricordiamoci che una delle abilità di un OT è quella di star di fronte al male), quindi nessun aggancio consapevole o inconsapevole con facsimili o mock-up propri o altrui.

2- A proprio agio, se si verifica perfettamente la condizione di Essere lì va da sé che sei a tuo agio (interessanti dissertazioni filosofiche si possono fare sulle varie definizioni di agio, compresa quella meccanica). Se c’è dis-agio qualcosa ti disturba e su quello, in maggior o minor misura, andrà la tua attenzione.

Ciò è utile nel processing.

Quando contatti una intenzione di fatto la ri-crei e, esplorandone i vari aspetti e componenti, ne puoi fare as-is SOLO se non ti opponi ad essa, il che violerebbe la condizione di essere a proprio agio. Dopo aver fatto questo si esaminerà e si ristabilira’ lo scopo proprio originale che si aveva prima dell’episodio e che è stato violato, alterato o rinnegato con il nuovo scopo/postulato con cui si è andati in accordo e che ha compromesso la nostra integrità e causativita’.

Mi auguro che questo argomento abbia stimolato il vostro interesse, mi piacerebbe conoscere i vostri punti di vista.

Un abbraccio

Guido

53 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Scientology indipendente

Integrità, un procedimento, un successo nella vita

 

Ecco un altro bel successo ottenuto

con l’auditing indipendente.

Si percorre ciò che serve, con la libertà

di non essere vincolati

da schemi di percorso dettati da convenienze

o motivazioni diverse dal rendere libere le persone.

 

 

Ho finito i procedimenti di Integrity e direi che è stato un bel viaggio sulla mia traccia e scoprire cose che ho fatto che non avrei mai immaginato, ma sento, ma soprattutto vedo, le persone dall’alto verso il basso, rilevo la miseria umana e soprattutto come le persone sono intrappolate in schemi di vita a dir poco folli; mi fanno ridere i modelli della società, non mi fanno più paura, sono sereno e in pace con me stesso.

Ottimo ciclo lo consiglio a tutti

S.

 

1 Commento

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, Scientology indipendente, SUCCESSI

Successi nell’Auditing e nello Studio

 

Nel meraviglioso mondo Indy…

Mi piace questo concetto suggeritomi da Marisa!

Certamente ci stiamo avvicinando alla Scena Ideale,

anche se c’è molto ancora da fare.

Siamo piuttosto esigenti!

E con l’ottimismo, la fiducia ed il know how

che ci contraddistingue

sappiamo che i nostri Postulati andranno in porto.

Eccovi alcune news dal condominio.

( Per qualsiasi info ci puoi sempre contattare,

possiamo contribuire al tuo movimento )

Buona continuazione!

Guido

 

 

Metodo uno e Life Repair

Quando ho iniziato il mio percorso con G. ero una persona emotivamente instabile e con molte difficoltà di comprensione,

attenzione e concentrazione. Per me leggere e capire cosa stavo leggendo era molto difficile e spesso non portavo a termine i lavori iniziati.

Ora che ho completato il Metodo Uno leggo e comprendo con molta più facilità e sono anche più organizzata e presente a livello mentale.

Anche il mio percorso di Riparazione alla Vita è servito a togliere l’attenzione su eventi traumatici che mi portavo dietro da circa 30 anni.

Sono molto felice e soddisfatta dei risultati ottenuti e ringrazio in maniera particolare il mio auditor G.,

che reputo una persona eccezionale, preparata e seria.

V.

Grado 0

Mi sono accorto che negli ultimi mesi ho aumentato la mia “ricettività”. Sento ancora di più le persone

e riesco a comunicare anche se le stesse non sono lì.

Percepisco con più facilità le emozioni nascoste e … mi piace!

Così posso aiutare ancora meglio gli altri.

G.

OT V

E’ stato un gradino, più che un gradino una scalinata, di nuovi procedimenti che ti portano ad avere maggiore controllo e consapevolezza di chi siamo e come siamo fatti.

Percepisco più chiarezza intorno a me e a quelli che mi sono vicini.

Come conseguenza di questi procedimenti ho avuto un miglioramento a livello fisico e spirituale notevole e sono più felice, apprezzo la vita e le persone e mi aspetto sempre più cose positive per me e per quelli che conosco.

Penso di aver smosso una montagna di Theta.

Grazie sempre al mio Auditor e a L.R.H che ha permesso tutto questo.

F.

PTS/SP Course

Paragonerei lo studio di questo corso ad una bellissima nascita, perché il lungo travaglio dello stare
di fronte tanto al bene quanto al male della vita, ha portato alla più bella creazione per il mio futuro
lavorativo!
Ho provato sulla mia pelle la soppressione ed il vero aiuto, ho capito perché mi sono lasciata
influenzare negativamente da persone con brutte intenzioni, e perché ho abbandonato persone che
mi avevano aiutata, sono caduta e mi sono rialzata più volte.
Ed ora vedo che posso rialzarmi senza cadere più, credendo nel sogno che voglio realizzare!
Ho deciso di iniziare un nuovo progetto lavorativo che desideravo da anni, un gioco per divertirmi e
far divertire tante altre persone!
Nessuno può bloccare la realizzazione dei nostri sogni anzi, se l’intenzione è davvero forte e
guidata da scopi nobili, saremo in grado di trasformare la realtà e le persone intorno in noi in modo
che possano cospirare insieme, per migliorare il mondo.
Ho capito che in realtà non esistono assoluti, non esiste né il bene né il male, ma entrambi possono
coesistere allo stesso tempo e nella stessa persona. Il positivo può essere trasformato in negativo e
viceversa, tutto dipende dalla nostra intenzione di salvarci e salvare gli altri!
Il nostro universo è duale e, se capiamo le sue regole, possiamo ottenere grandissimi successi anche
dagli insuccessi.
Sono felicissima perché, dopo tanto tempo, sono tornata ad amare.

E.

 

5 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI

Plagio!

 

Ecco un bell’articolo che abbiamo ricevuto

da Mister X,

offre spunti veramente interessanti.

Cosa significa veramente

essere “indipendenti” e

“pensare con la propria testa”?

 

Mi è capitato recentemente di ascoltare una persona che chiedeva a un ex-scientologo di chiarire cos’era il plagio e in che forme lo avesse subìto.

Le spiegazioni date non chiarivano o definivano chiaramente e con semplicità ciò che aveva subìto.

È per questo motivo che ho ritenuto corretto mettere in risalto e chiarire cos’è effettivamente il “plagio”.

Noi tutti sappiamo che il reato del plagio è stato abolito già dal 1981, e come reato non esiste più nel nostro ordinamento giuridico. Probabilmente la cosa è stata sottovalutata a causa della mancanza di comprensione di ciò che è il condizionamento mentale e come lo si crea.

Probabilmente è un’arte che è studiata e conosciuta più che altro da chi si occupa d’ipnotismo, pubblicità e occultismo.

Lo scientologo standard solitamente ripete roboticamente che il plagio non esiste e non è mai esistito, ma non considera che la totalità dei libri fondamentali di Dianetics si occupino e sono indirizzati totalmente alla risoluzione del condizionamento.

Nel Libro Uno viene precisato che le due forme di aberrazione derivano o da dati falsi o da engram, e il libro dà una soluzione per tutte e due.

Innanzitutto come definiamo plagio? Secondo il dizionario il plagio è il reato consistente nell’assoggettare una persona al proprio volere in modo da annullarne l’autonomia e la personalità.

Quindi, visto che il plagio non esiste dal 1981, teniamo come corretta la definizione, ma eliminiamo la parte “…il reato”.

La definizione tecnica d’ipnosi è: “Un flusso continuo monotono o ritmico”. Inoltre la ricezione di un Flusso 1, senza avere la possibilità di emettere un Flusso 2, crea un condizionamento (per Flusso 1 s’intende un flusso in entrata).

La definizione d’interesse è: “Quando l’attenzione diventa fissa, si ha l’interesse”. L’attenzione è aberrata quando è troppo fissa, o spazia a casaccio. Quindi, in base a ciò, l’interesse può creare condizionamento. In definitiva, essendo in un universo duale, l’aberrazione primaria è fissarsi sul Flusso 1, e l’unico rimedio è la comunicazione a due sensi. Se una persona riceve, deve dare e viceversa. Se uno riceve conoscenza, deve anche crearne.

Qualsiasi flusso entrante, senza la possibilità di emettere a sua volta un flusso uscente, crea condizionamento. Qualsiasi autoritarismo crea condizionamento, così come qualsiasi DEVI o NON DEVI. Insomma, fissarsi su un’estremità dello spettro di una dicotomia crea condizionamento.

Qui entra in gioco non solo il condizionamento creato da un solo flusso in entrata, ma anche il dato falso di un assoluto ritenuto verità.

In Scientology si ritiene che gli assoluti non esistano, ma Scientology opera principalmente su assoluti. Esempio: “L’unico motivo per cui…, ecc.”. ”Psicosi, nevrosi, compulsioni e ossessioni hanno un’unica fonte, ecc.”.

A questo riguardo, cosa crea un Flusso 1 continuo di studio in Accademia senza la possibilità di dubitare o provare per credere, oppure osservare di propria iniziativa?

Un Event martellante di Flusso 1, senza la possibilità di ribattere o argomentare in merito, cosa crea? Cosa crea il “Non puoi andare su Internet. Non devi leggere giornali che parlano male di Scientology, ecc.”?.

D’altro canto mandano anche una persona in confusione, poiché dopo che ha attestato il Grado 0: “Capace di comunicare con tutti di qualsiasi argomento”, riceve il monito che non deve andare a curiosare su Internet, perché altrimenti può essere influenzata da entheta.

Mi è capitato recentemente di studiare i procedimenti del Grado 0, e in una Routine si consiglia vivamente di non inserire terminali dell’Org come Reg, supervisori, direttori, ecc., perché recano turbamento alle sedute.

Non puoi, non devi, ecc. “ sono tutte forme di controllo ed eliminano la propria personalità facendo in modo che la persona esegua come un robot ciò che le viene ordinato.

In ultimo, c’è il dato della persona che diventa SP perché entrata in valenza di un altro SP. E che cos’è questo se non il prodotto finale del condizionamento: “Assumere totalmente il controllo della persona?”.

Mister X

 

 

 

 

2 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology indipendente

La Meta di Scientology

 

L’obiettivo finale di Scientology

non è l’annullamento di tutta l’esistenza

o la liberazione dell’individuo

da tutte le trappole.

La meta di Scientology

è di rendere l’individuo capace

di vivere con i propri simili

una vita migliore (secondo il suo giudizio)

e di giocare

un gioco migliore.

L.Ron Hubbard –  I Fondamenti del Pensiero

 

 

33 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI

Life Repair: un Successo

Fondamentalmente, le tue risorse potenziali,

anche se a volte sono offuscate

dalla profonda influenza delle cattive esperienze,

sono di gran lunga migliori di quanto chiunque

ti abbia mai lasciato credere.

Self Analisi. di L.Ron Hubbard

 

Ho visto ancora una volta che i maggiori guadagni si ottengono confrontando il male e non fuggendo da esso.

In poco tempo ho avuto comprensioni che in altri percorsi non ho avuto in molti anni.

Sono contento che dopo tanto ricercare ho trovato una via reale, un dono.

Ho capito che le potenzialità di questo percorso sono enormi.

C’è veramente la speranza di uscire fuori dal “Samsara”*, nascite e morti inconsapevoli.

Un grazie di cuore al mio auditor e a Ron Hubbard.

L.

* n.d.r.: Il termine sanscrito saṃsāra (devanāgarī संसार, “scorrere insieme”) indica, nelle religioni dell’India quali il Brahmanesimo, il Buddhismo, il Giainismo e l’Induismo, la dottrina inerente al ciclo di vita, morte e rinascita.  

5 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente, SUCCESSI

Successi veri!

 

 

Ecco un altro bellissimo successo di A.

Solo pochi mesi fa mi scriveva: “Mi sentivo presa in giro,

stavo dedicando la mia vita a lavorare con abnegazione nell’org, mettendoci l’anima,

e non trovavo giusto che dovessi sentirmi “sbagliata”

solo perché non ero piena di soldi e non potevo fare delle donazioni.”

Ed io le risposi: ” Cara A., ho letto la tua storia, purtroppo molto comune.

Meno male che sei uscita e non ti sei fatta trascinare nel vortice pazzo

di quella che ormai è una organizzazione criminale che antepone

gli interessi materiali a quelli spirituali e sfrutta ignobilmente

le persone oneste alla ricerca della propria libertà.

Scientology è una cosa buona, è la chiesa che è malata.

Ho girato la tua mail ad un amico indipendente…

Credo ti contatterà presto e troverà il modo di aiutarti.

Tienimi informato, rimango a tua disposizione per qualunque informazione o altro.

La “missione” mia, della mia famiglia e della nostra rete

è quella di ristabilire ed espandere l’uso della vera Scientology.

Sei la benvenuta 

Un abbraccio” 

Ciao Guido,

Buongiorno!

Con grande felicità ti scrivo per dirti che sto proseguendo il percorso sul Ponte (un grande sogno che grazie a tutti voi si sta finalmente realizzando!), pochi giorni fa ho attestato ARC Filo Diretto e non vedo l’ora di proseguire perché le vittorie che sto ottenendo sono davvero incredibili: miglioramenti interiori ed esteriori difficilmente descrivibili e che mi mostrano quanto davvero le cose possano andare meglio e quanto avessi avuto una giusta percezione, la prima volta che ebbi modo di leggere qualche materiale di Ron, a pensare che quanto stessi leggendo fosse estremamente reale e potente.

Nel mandare un caro saluto a te, a Marisa e a tutti i condomini, ti riporto anche il successo che ho scritto, con un sempre enorme ringraziamento a voi tutti per aver reso possibile tutto questo.

Un abbraccio!

“SUCCESSO ARC FILO DIRETTO

Ho completato ARC Filo Diretto e sento di aver finalmente raggiunto uno stato di consapevolezza mai provato prima.

Riesco a percepirmi come essere spirituale immortale e so che da oggi la strada verso una libertà spirituale sempre maggiore sarà un continuo progresso.

Mi sento in affinità con ciò che mi circonda, con gli altri e con me stessa e ho raggiunto un livello di comprensione che non credevo possibile.

Ho acquisito delle abilità di cui prima non mi rendevo conto, non solo maggior benessere e serenità, ma anche capacità di capire e aiutare gli altri.

Tutto mi appare molto più chiaro e radioso e la vita stessa mi sembra finalmente un bellissimo gioco al quale voglio giocare, cercando ogni giorno di migliorare me stessa.

Ora finalmente so che questo miglioramento è reale e che posso percorrere una strada verso libertà, serenità e felicità.

Problemi che in passato mi sembravano irrisolvibili, ora possono essere risolti perché ho riscoperto la capacità di essere CAUSA e la voglia di esserlo.

Un grazie immenso a Ron e al mio auditor che con infinita ARC mi ha fatta passare attraverso ai procedimenti permettendomi di ottenere questi risultati straordinari!

A.”

5 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology indipendente, SUCCESSI

I Fenomeni OT che valgono

Un OT ( Thetan Operante ) è per definizione

un essere che può essere causa consapevole

su Materia, Energia, Spazio e Tempo

senza dover per questo usare un corpo.

Leggende sugli strabilianti poteri degli OT

sono diffuse ampiamente ed hanno

un tremendo potere sulle persone,

specialmente all’inizio della loro ricerca

di sé stessi.

Anche se non possiamo porre limite alle

capacità che un essere può sviluppare,

è sicuramente fuorviante

l’idea di poter diventare una sorta di

Superman,

una specie di Dio

al di là del bene e del male.

Il vero valore di un OT si misura dalle sua capacità

di influenzare positivamente

il proprio ambiente, e di espandere

sempre più questa sfera di influenza

nelle dinamiche della vita.

Come questa testimonianza di S.

che ringraziamo per aver voluto

condividerla con noi

Guido

 

 

L’altra sera ero a letto e prima di addormentarmi stavo facendo degli esercizi di visualizzazione.

Mi proiettavo sulla luna e in altri luoghi MEST.

Improvvisamente ho visto l’immagine di un mio caro amico che vive da qualche anno a 1000 km di distanza da casa mia.

Non lo sentivo da più di un mese, ma ho percepito forte e chiaro che dovevo contattarlo immediatamente per appurarmi che stesse bene.

Gli ho subito scritto un messaggio su WhatsApp, ma era online senza rispondermi.

Nel mentre mi sono addormentato. Per tutta la notte ho fatto sogni strani dove perdevo qualcuno di caro e mi sono svegliato dicendo che io non lo avrei permesso.

Guardato il cellulare, ho appreso che nel cuore della notte mi aveva finalmente risposto dicendomi:

“Sto male, non so se domani ci sarò!”.

Chiaramente ho provato a telefonargli e in nessun modo sono riuscito a reperirlo.

Allora ho cercato su Facebook il contatto della sorella che avevo conosciuto anni prima e ho tentato una chiamata lì.

Quando mi ha risposto le ho domandato se aveva sentito il fratello e le ho chiesto di andare subito a casa sua.

Sul momento mi è apparsa un po’ scettica, ma viste le mie pressioni si è preoccupata e si è recata a casa del fratello.

Lo ha trovato privo di sensi e ha chiamato subito l’ambulanza. Si era preso un intero flacone di tranquillanti. Lo hanno salvato in tempo.

Se non avessi avuto quel flash, oppure lo avessi invalidato, vi lascio immaginare quale sarebbe stato l’epilogo di questa vicenda.

Ero combattuto se pubblicare o meno il racconto di questa esperienza. Vista la tematica delicata temevo potesse apparire di cattivo gusto. Infine ho deciso di dare visibilità alla faccenda perché ritengo che non solo le abilità OT siano reali, ma che abbiano delle ripercussioni OGGETTIVE sulla vita delle persone.

L’altra sera era tardi, avevo sonno, potevo benissimo mettere da parte il mio cattivo presentimento: potevo invalidarlo!  Dopo mi sarei potuto attenere ai fatti: una frase esagerata di quelle che possono essere dette in momenti di profonda depressione, ma priva di concretezza.

Non avevo alcuna evidenza certa per ritenere quella minaccia credibile. Eppure ho preso la mia decisione: ho agito in base a quello che io avevo appreso grazie alle mie percezioni.

Non invalidate mai i vostri poteri, potrebbe rivelarsi una questione di vita o di morte.

S.

7 commenti

Archiviato in Casa Minelli, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI

A proposito di Fenomeni OT, ecco il successo sul completamento di OTVII del nostro GB

.

Il completamento della sezione VII è un gradino importante.

Il “Caso” non morde più,

lo spazio del thetan ora è libero e ci si può occupare di recuperare

e sviluppare ulteriormente le proprie abilità!

“Ho sperimentato l’estasi. Mi sono sentito espanso nello spazio, al di fuori del corpo. Come non avere un corpo solido, bensì evanescente. Ho sentito l’energia fluire ovunque, oltre il mio corpo, nello spazio. Sono percezioni incredibili e difficili da rendere a parole.
NOTs è stata un’avventura interessantissima. Ho realizzato il funzionamento del bank e posso dire di sentirmi pienamente causa su questo.
Mi sento causa sulla vita e, per mio diletto, l’altro giorno mi sono divertito a creare esseri theta e poi a farli svanire. Essere dal punto di vista del creatore è pazzesco. L’ago del meter fluttuava così ampiamente che dovevo continuare a muovere il TA. Pazzesco!
Che dire… capisco sempre più cosa significhi sentirsi separato dal MEST… ed è splendido. E’ la nostra VERA NATURA”.
GB

5 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI

Le Meraviglie

Parlare dei fenomeni OT è un argomento delicato.
Delicato perché è impalpabile, affascinante e misterioso, come una nebbia di un mattino d’autunno.
Il Mistero attira il Thetan, e lì può rimanervi appiccicato, perdendo di vista più alti scopi.
Un fenomeno OT è molto personale, troverete torme di Santommasi pronte ad invalidarvi,
combattute tra la disillusione e l’invidia, nel caso lo sbandieraste, qual coccarda sull’orgoglioso petto.
E’ bene non alimentare aleatorie aspettative,
distolgono dal vero progresso spirituale verso la Libertà.
“Potremmo stupirvi con Effetti Speciali”, ma quanto potreste essere capiti o duplicati.
Si, i fenomeni OT esistono, ma non siate ansiosi a riguardo!
“Perciò, ancora una volta, non mettiamoci a sconvolgere i governi o dare spettacolo
per “dimostrare” qualcosa all’Homo sapiens… Dite alle persone che vogliono invalidare tutto questo:
” Le tue critiche sono giustissime. E’ solo fantasia”. Guarite gli storpi, gli zoppi e gli incapaci
con tutto l’assortimento delle tecniche necessarie. Proteggete il Clearing di Theta finchè non ce ne saranno un pò”.
( LRH da La Storia dell’Uomo, cap. VI )


Pubblicato dall’Advanced Organization of the church of Scientolog
y
ADVANCE!     NUMERO 21

Ottobre/Novembre 1973

 

Un OT di Scientology che agisce nel mondo

Un’Intervista con Ingo Swann

 

            Ingo Swann, full OT VII e Auditor di Classe VI, è una persona gentile e affascinante che ha portato Scientology all’attenzione del pubblico e della scienza attraverso la dimostrazione delle sue capacità OT.

            Ingo, nato in Colorado il 14 settembre 1933, proviene da una famiglia di origine svedese.

            Ha frequentato il Westminster College a Salt Lake City, Utah, dove ha conseguito una laurea in Arte e Biologia nel 1955. Dopo l’università ha approfittato del servizio militare in Estremo Oriente per studiare l’estetica e l’arte con insegnanti orientali.

            Dopo l’esercito Ingo ha continuato il suo lavoro nell’arte e nel 1958 ha iniziato la sua carriera a New York City.

            Talentuoso e noto come artista, le opere di Ingo sono presenti in molte collezioni pubbliche e private e hanno partecipato a numerose mostre. La sua arte, bella e affascinante, è orientata a temi cosmici e theta (spirituali).

            Ingo è entrato in Scientology nel 1966 e ha iniziato ad espandere la sua consapevolezza e ad aumentare la sua capacità. Scientology ha avuto, naturalmente, un’influenza decisiva sulla sua arte.

            Fino al 1969, mentre lavorava come artista, Ingo occupò anche una posizione presso la Segreteria delle Nazioni Unite.

            Nel 1969 ha frequentato il Corso Speciale d’Istruzione di Saint Hill e poi il Clearing Course e ha ottenuto lo stato di Clear. E da Clear è salito sui livelli OT.

            Nel 1971, per proprio interesse come OT, ha iniziato a sperimentare, e poi a lavorare seriamente, con le sue capacità di OT in condizioni scientifiche rigorose con scienziati esperti.

            Dal 1971, ha lavorato a vari esperimenti, tra cui il cambiamento dello stato di oggetti a distanza senza mezzi fisici, e gli esperimenti “out-of-the-body” con l’American Psychical Research Society, poi in esperimenti speciali presso il New York City College e con lo Stanford Research Institute.

            I risultati di questi esperimenti hanno suscitato notevole scalpore in campo scientifico. Numerosi articoli e citazioni su Ingo e le sue capacità sono apparsi su giornali e riviste come il “Time”, lo “Smithsonian” e “Psychic”.

            Ingo, dal 1973, è decisamente affermato nel mondo della scienza e della parapsicologia come un individuo con capacità e consapevolezza molto avanzate.

            Recentemente ha tenuto una presentazione su Scientology ad un Congresso di ricercatori e scienziati di parapsicologia a Praga, in Cecoslovacchia, dove ha ottenuto un riscontro molto positivo e ha generato un notevole interesse verso Scientology.

            Nella seguente intervista Ingo discute le proprie esperienze nel suo inconsueto campo e descrive come ha ottenuto queste capacità grazie a Scientology.

 

 

 

ADVANCE!: Signor Swann, lei è al tempo stesso un famoso artista new age e un sensitivo di fama internazionale. Vorremmo discutere alcuni aspetti dell’essere un sensitivo. A questo proposito, come descriverebbe la sua attività in relazione alle sue capacità OT?

 

INGO: Faccio sempre una doverosa dichiarazione sulla parola “sensitivo”. È una parola che mi è pesata e che ho contestato per diverso tempo.

In senso stretto non sono assolutamente un sensitivo, perché so da dove vengono le mie capacità e la maggior parte dei sensitivi non lo sanno, o non hanno ancora avuto l’opportunità di scoprirlo. Per questo motivo non mi definisco un sensitivo.

C’erano due parti di questa domanda. Qual era l’altra parte?

 

ADVANCE!: Come descriverebbe la sua attività in relazione alle sue capacità OT?

 

INGO: In realtà non è un lavoro, è un gioco. Lungo la strada ho avuto l’idea che se uno è OT dovrebbe iniziare ad esserlo. Sono sempre stato interessato alla scienza e alla parapsicologia, così ho iniziato a giocare in vari laboratori a New York. E molto presto abbiamo avuto un’interazione del Theta con il Mest che credo abbia attirato l’interesse dei ricercatori ufficiali di tutto il mondo.

 

ADVANCE!: Quali sono state le dimostrazioni che avete fornito e che ritenete abbiano avuto successo o siano state convincenti?

 

INGO: Beh, penso che sia una questione di chi guarda i dati.

Vede, non si tratta di produrre dimostrazioni convincenti perché nella scienza, specialmente in ambito parapsicologico, la rivendicazione personale non è quel che gli scienziati cercano. Sono alla ricerca di qualcosa che possono osservare, qualcosa che per loro sia reale. E hanno tutto il diritto di farlo, perché questo è lo scopo della scienza.

Così ho lavorato assieme a diversi famosi parapsicologi, ho spiegato loro cosa potevo fare nell’ambito della dimostrazione, e loro mi hanno spiegato cosa potevano fare per sostenere l’esistenza di questo tipo di fenomeni nel caso in cui si fossero verificati. Così ci siamo accordati su come realizzare la dimostrazione.

Uno di questi è stato l’aumento della temperatura in un piccolo oggetto a distanza, che abbiamo replicato molte volte, ed è stata una dimostrazione piuttosto convincente. Questo è accaduto al City College di New York.

Poi alla American Society for Psychical Research. Anche se non ho percezioni perfette mentre sono fuori dal corpo ne ho abbastanza per dimostrare che qualcosa esiste. E le statistiche sperimentali, esaminate da ricercatori indipendenti, hanno mostato che la percezione è avvenuta quando le probabilità erano di una su quarantamila. Quindi è stato un buon inizio.

Questi dati sono stati pubblicati e sono stati più o meno accettati dall’establishment scientifico. È stata una sperimentazione ragionevolmente buona.

 

ADVANCE!: Come descriverebbe in termini scientologici le capacità che ha avuto modo di dimostrare pubblicamente?

 

INGO: Interazione del Thetan con la materia, l’energia, lo spazio e il tempo; bypassando il corpo.

 

ADVANCE!: Come si sono sviluppate queste abilità in relazione al suo auditing sui livelli OT?

 

INGO: Sono esclusivamente il risultato dell’auditing. Non in particolare dei livelli OT.

Ho avuto ottimi guadagni sai Gradi. E alcune abilità si sono indubbiamente sviluppate con i procedimenti di Power.

Ma ho ottenuto un maggior controllo su di esse, non ancora perfetto, dopo che ho completato l’OT III Espanso. E ora, che ho terminato l’OT VII, è ancora meglio.

Quindi sono solo il risultato dell’auditing.

 

ADVANCE!: Perché ha scelto questo particolare ambito in cui lavorare, dato che molto spesso è formato da persone con una visione materialistica, che hanno un netto pregiudizio contro l’idea che l’Uomo è uno spirito, per non parlare del concetto di OT?

 

INGO: È vero che nella scienza c’è una buona maggioranza di professionisti che non sostiene pubblicamente il concetto di “essere spirituale”.

Ma in parapsicologia la maggior parte delle persone hanno avuto, sia a livello personale che di ricerca, esperienze convincenti di cose che vanno al di là delle spiegazioni ordinarie. E trovo che questo atteggiamento non c’è fra la maggior parte delle persone.

In realtà, ora so, da quando ho fatto i miei accertamenti, che molte di queste persone concordano con la maggior parte dei principi filosofici sostenuti da Scientology. Non ne comprendono gli aspetti tecnologici. Ovviamente, non hanno ancora avuto modo di studiarli.

Ho scelto questo campo perché è il luogo giusto dove andare a curiosare, e dato che avevo bisogno di testimoni affidabili per questo tipo di fenomeni, e li ho trovati tra i parapsicologi, molti dei quali sono veramente qualificati.

 

ADVANCE!: Alle persone con cui lavora in parapsicologia, ha spiegato il concetto di OT?

 

INGO: Ho una procedura collaudata per rispondere alle domande che mi vengono poste. E, nella misura in cui c’è interesse, rispondo alle domande.

Inoltre, di prassi, non impongo dati che non ritengo siano desiderati. E non ritengo sia questo lo scopo.

Ma, come sapete, ho tenuto una presentazione su Scientology al Congresso di Praga. Il documento è stato accolto molto bene, ci sono state diverse richieste da parte dei partecipanti di averlo e l’ho inviato. Sto anche ricevendo dei bei riscontri a proposito.

Ho pensato che come scientologist, per l’atteggiamento esemplare e la capacità di lavoro, probabilmente avrei potuto fare di più. Al contrario, non è nel paradigma scientifico cercare di convincersi a vicenda, perché, di solito, i dati si raccolgono attraverso l’osservazione e non a parole.

Quindi mi son detto che in quel settore una dimostrazione convincente era la cosa più appropriata da fare.

 

ADVANCE!: Ron ha detto: “La più grande minaccia per il futuro in Scientology è che il mondo si terrorizzi di un thetan operante”. Pensi che ci sia un modo per maneggiare la cosa?

 

INGO: Non lo so.

Uno dei maggiori problemi che ho dovuto affrontare, proprio nell’ottobre del 1971, è stato questo: Ero seduto in un laboratorio con un oggetto davanti a me che sapevo di poter rendere effetto e mi son detto: “Se lo faccio cambio la storia, se non lo faccio mi invalido”. Allora, cos’ho fatto? Ho scelto di non invalidarmi.

Probabilmente è vero che le dimostrazioni OT suscitano molta apprensione, ma sono stato piuttosto attento ad osservare se ciò accadesse e cercare di maneggiarlo.

Se percepissi che questo tipo di dimostrazioni genera sentimenti più negativi che positivi allora, ovviamente, smetterei di farle.

Tuttavia, al momento non ho alcuna evidenza per cui dovrei smettere, dato che l’interesse sta crescendo a destra e a manca.

 

ADVANCE!: Quali obiettivi ha riguardo le sue attività in generale?

 

INGO: Abbiamo molti OT che stanno contribuendo a consolidare il progetto di Scientology nelle chiese e nella costruzione di mission dove le persone possono ricevere auditing e fare attività di questo tipo.

Spesso mi sono chiesto quando sarebbe arrivato il momento in cui gli OT debbano pubblicamente scendere in campo per contribuire con il loro apporto. Mi sembra un passaggio logico e molti OT lo stanno facendo.

Ho pensato che mi sarebbe piaciuto essere uno di loro e vedere fino a che punto mi sarei potuto spingere.

L’obiettivo su cui ho lavorato è quello di verificare se uno scientologist, un OT, può lavorare in cooperazione con l’istituzione scientifica.

Questo significa creare un modus operandi che rispetti sia i loro criteri sia i nostri. E ciò significa ottenere l’approvazione, o almeno l’attenzione, dell’Academy for the Advancement of Sciences mediante gli istituti di ricerca e di formazione. A quanto pare servono dati e Scientology può procurarli.

 

ADVANCE!: Quali obiettivi ha in Scientology per quanto riguarda il suo futuro addestramento o l’auditing?

INGO: Ho appena terminato l’Integrity Processing e sto facendo Expanded Dianetics. Non ho dubbi, fra non molto voglio fare il Corso di Classe VIII. Ora sono un auditor di Classe VI.

 

ADVANCE!: Aspetta con ansia l’OT VIII?

 

INGO: Sì!

 

ADVANCE!: Come esprimerebbe le sue più grandi vittorie sui livelli OT?

 

INGO: La mia più grande vittoria sui livelli OT penso sia stata la capacità di separarmi con estrema certezza dalla materia, dall’energia, dallo spazio e dal tempo. Avere acquisito la capacità di mantenere il mio punto di vista senza esitazione, di apprezzare la necessità di una filosofia etica e di voler aiutare a farla fruttare verso il suo pieno utilizzo.

Inoltre, ora ho il grande piacere di sentirmi a casa nell’universo, in cui un tempo mi trovavo molto scomodo.

Vorrei, naturalmente, esprimere il mio apprezzamento a L. Ron Hubbard per aver fatto in modo che tutto ciò sia possibile.

 

 

 

 

12 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente