Archivi categoria: OT

I Fenomeni OT che valgono

Un OT ( Thetan Operante ) è per definizione

un essere che può essere causa consapevole

su Materia, Energia, Spazio e Tempo

senza dover per questo usare un corpo.

Leggende sugli strabilianti poteri degli OT

sono diffuse ampiamente ed hanno

un tremendo potere sulle persone,

specialmente all’inizio della loro ricerca

di sé stessi.

Anche se non possiamo porre limite alle

capacità che un essere può sviluppare,

è sicuramente fuorviante

l’idea di poter diventare una sorta di

Superman,

una specie di Dio

al di là del bene e del male.

Il vero valore di un OT si misura dalle sua capacità

di influenzare positivamente

il proprio ambiente, e di espandere

sempre più questa sfera di influenza

nelle dinamiche della vita.

Come questa testimonianza di S.

che ringraziamo per aver voluto

condividerla con noi

Guido

 

 

L’altra sera ero a letto e prima di addormentarmi stavo facendo degli esercizi di visualizzazione.

Mi proiettavo sulla luna e in altri luoghi MEST.

Improvvisamente ho visto l’immagine di un mio caro amico che vive da qualche anno a 1000 km di distanza da casa mia.

Non lo sentivo da più di un mese, ma ho percepito forte e chiaro che dovevo contattarlo immediatamente per appurarmi che stesse bene.

Gli ho subito scritto un messaggio su WhatsApp, ma era online senza rispondermi.

Nel mentre mi sono addormentato. Per tutta la notte ho fatto sogni strani dove perdevo qualcuno di caro e mi sono svegliato dicendo che io non lo avrei permesso.

Guardato il cellulare, ho appreso che nel cuore della notte mi aveva finalmente risposto dicendomi:

“Sto male, non so se domani ci sarò!”.

Chiaramente ho provato a telefonargli e in nessun modo sono riuscito a reperirlo.

Allora ho cercato su Facebook il contatto della sorella che avevo conosciuto anni prima e ho tentato una chiamata lì.

Quando mi ha risposto le ho domandato se aveva sentito il fratello e le ho chiesto di andare subito a casa sua.

Sul momento mi è apparsa un po’ scettica, ma viste le mie pressioni si è preoccupata e si è recata a casa del fratello.

Lo ha trovato privo di sensi e ha chiamato subito l’ambulanza. Si era preso un intero flacone di tranquillanti. Lo hanno salvato in tempo.

Se non avessi avuto quel flash, oppure lo avessi invalidato, vi lascio immaginare quale sarebbe stato l’epilogo di questa vicenda.

Ero combattuto se pubblicare o meno il racconto di questa esperienza. Vista la tematica delicata temevo potesse apparire di cattivo gusto. Infine ho deciso di dare visibilità alla faccenda perché ritengo che non solo le abilità OT siano reali, ma che abbiano delle ripercussioni OGGETTIVE sulla vita delle persone.

L’altra sera era tardi, avevo sonno, potevo benissimo mettere da parte il mio cattivo presentimento: potevo invalidarlo!  Dopo mi sarei potuto attenere ai fatti: una frase esagerata di quelle che possono essere dette in momenti di profonda depressione, ma priva di concretezza.

Non avevo alcuna evidenza certa per ritenere quella minaccia credibile. Eppure ho preso la mia decisione: ho agito in base a quello che io avevo appreso grazie alle mie percezioni.

Non invalidate mai i vostri poteri, potrebbe rivelarsi una questione di vita o di morte.

S.

2 commenti

Archiviato in Casa Minelli, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI

A proposito di Fenomeni OT, ecco il successo sul completamento di OTVII del nostro GB

.

Il completamento della sezione VII è un gradino importante.

Il “Caso” non morde più,

lo spazio del thetan ora è libero e ci si può occupare di recuperare

e sviluppare ulteriormente le proprie abilità!

“Ho sperimentato l’estasi. Mi sono sentito espanso nello spazio, al di fuori del corpo. Come non avere un corpo solido, bensì evanescente. Ho sentito l’energia fluire ovunque, oltre il mio corpo, nello spazio. Sono percezioni incredibili e difficili da rendere a parole.
NOTs è stata un’avventura interessantissima. Ho realizzato il funzionamento del bank e posso dire di sentirmi pienamente causa su questo.
Mi sento causa sulla vita e, per mio diletto, l’altro giorno mi sono divertito a creare esseri theta e poi a farli svanire. Essere dal punto di vista del creatore è pazzesco. L’ago del meter fluttuava così ampiamente che dovevo continuare a muovere il TA. Pazzesco!
Che dire… capisco sempre più cosa significhi sentirsi separato dal MEST… ed è splendido. E’ la nostra VERA NATURA”.
GB

5 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI

Le Meraviglie

Parlare dei fenomeni OT è un argomento delicato.
Delicato perché è impalpabile, affascinante e misterioso, come una nebbia di un mattino d’autunno.
Il Mistero attira il Thetan, e lì può rimanervi appiccicato, perdendo di vista più alti scopi.
Un fenomeno OT è molto personale, troverete torme di Santommasi pronte ad invalidarvi,
combattute tra la disillusione e l’invidia, nel caso lo sbandieraste, qual coccarda sull’orgoglioso petto.
E’ bene non alimentare aleatorie aspettative,
distolgono dal vero progresso spirituale verso la Libertà.
“Potremmo stupirvi con Effetti Speciali”, ma quanto potreste essere capiti o duplicati.
Si, i fenomeni OT esistono, ma non siate ansiosi a riguardo!
“Perciò, ancora una volta, non mettiamoci a sconvolgere i governi o dare spettacolo
per “dimostrare” qualcosa all’Homo sapiens… Dite alle persone che vogliono invalidare tutto questo:
” Le tue critiche sono giustissime. E’ solo fantasia”. Guarite gli storpi, gli zoppi e gli incapaci
con tutto l’assortimento delle tecniche necessarie. Proteggete il Clearing di Theta finchè non ce ne saranno un pò”.
( LRH da La Storia dell’Uomo, cap. VI )


Pubblicato dall’Advanced Organization of the church of Scientolog
y
ADVANCE!     NUMERO 21

Ottobre/Novembre 1973

 

Un OT di Scientology che agisce nel mondo

Un’Intervista con Ingo Swann

 

            Ingo Swann, full OT VII e Auditor di Classe VI, è una persona gentile e affascinante che ha portato Scientology all’attenzione del pubblico e della scienza attraverso la dimostrazione delle sue capacità OT.

            Ingo, nato in Colorado il 14 settembre 1933, proviene da una famiglia di origine svedese.

            Ha frequentato il Westminster College a Salt Lake City, Utah, dove ha conseguito una laurea in Arte e Biologia nel 1955. Dopo l’università ha approfittato del servizio militare in Estremo Oriente per studiare l’estetica e l’arte con insegnanti orientali.

            Dopo l’esercito Ingo ha continuato il suo lavoro nell’arte e nel 1958 ha iniziato la sua carriera a New York City.

            Talentuoso e noto come artista, le opere di Ingo sono presenti in molte collezioni pubbliche e private e hanno partecipato a numerose mostre. La sua arte, bella e affascinante, è orientata a temi cosmici e theta (spirituali).

            Ingo è entrato in Scientology nel 1966 e ha iniziato ad espandere la sua consapevolezza e ad aumentare la sua capacità. Scientology ha avuto, naturalmente, un’influenza decisiva sulla sua arte.

            Fino al 1969, mentre lavorava come artista, Ingo occupò anche una posizione presso la Segreteria delle Nazioni Unite.

            Nel 1969 ha frequentato il Corso Speciale d’Istruzione di Saint Hill e poi il Clearing Course e ha ottenuto lo stato di Clear. E da Clear è salito sui livelli OT.

            Nel 1971, per proprio interesse come OT, ha iniziato a sperimentare, e poi a lavorare seriamente, con le sue capacità di OT in condizioni scientifiche rigorose con scienziati esperti.

            Dal 1971, ha lavorato a vari esperimenti, tra cui il cambiamento dello stato di oggetti a distanza senza mezzi fisici, e gli esperimenti “out-of-the-body” con l’American Psychical Research Society, poi in esperimenti speciali presso il New York City College e con lo Stanford Research Institute.

            I risultati di questi esperimenti hanno suscitato notevole scalpore in campo scientifico. Numerosi articoli e citazioni su Ingo e le sue capacità sono apparsi su giornali e riviste come il “Time”, lo “Smithsonian” e “Psychic”.

            Ingo, dal 1973, è decisamente affermato nel mondo della scienza e della parapsicologia come un individuo con capacità e consapevolezza molto avanzate.

            Recentemente ha tenuto una presentazione su Scientology ad un Congresso di ricercatori e scienziati di parapsicologia a Praga, in Cecoslovacchia, dove ha ottenuto un riscontro molto positivo e ha generato un notevole interesse verso Scientology.

            Nella seguente intervista Ingo discute le proprie esperienze nel suo inconsueto campo e descrive come ha ottenuto queste capacità grazie a Scientology.

 

 

 

ADVANCE!: Signor Swann, lei è al tempo stesso un famoso artista new age e un sensitivo di fama internazionale. Vorremmo discutere alcuni aspetti dell’essere un sensitivo. A questo proposito, come descriverebbe la sua attività in relazione alle sue capacità OT?

 

INGO: Faccio sempre una doverosa dichiarazione sulla parola “sensitivo”. È una parola che mi è pesata e che ho contestato per diverso tempo.

In senso stretto non sono assolutamente un sensitivo, perché so da dove vengono le mie capacità e la maggior parte dei sensitivi non lo sanno, o non hanno ancora avuto l’opportunità di scoprirlo. Per questo motivo non mi definisco un sensitivo.

C’erano due parti di questa domanda. Qual era l’altra parte?

 

ADVANCE!: Come descriverebbe la sua attività in relazione alle sue capacità OT?

 

INGO: In realtà non è un lavoro, è un gioco. Lungo la strada ho avuto l’idea che se uno è OT dovrebbe iniziare ad esserlo. Sono sempre stato interessato alla scienza e alla parapsicologia, così ho iniziato a giocare in vari laboratori a New York. E molto presto abbiamo avuto un’interazione del Theta con il Mest che credo abbia attirato l’interesse dei ricercatori ufficiali di tutto il mondo.

 

ADVANCE!: Quali sono state le dimostrazioni che avete fornito e che ritenete abbiano avuto successo o siano state convincenti?

 

INGO: Beh, penso che sia una questione di chi guarda i dati.

Vede, non si tratta di produrre dimostrazioni convincenti perché nella scienza, specialmente in ambito parapsicologico, la rivendicazione personale non è quel che gli scienziati cercano. Sono alla ricerca di qualcosa che possono osservare, qualcosa che per loro sia reale. E hanno tutto il diritto di farlo, perché questo è lo scopo della scienza.

Così ho lavorato assieme a diversi famosi parapsicologi, ho spiegato loro cosa potevo fare nell’ambito della dimostrazione, e loro mi hanno spiegato cosa potevano fare per sostenere l’esistenza di questo tipo di fenomeni nel caso in cui si fossero verificati. Così ci siamo accordati su come realizzare la dimostrazione.

Uno di questi è stato l’aumento della temperatura in un piccolo oggetto a distanza, che abbiamo replicato molte volte, ed è stata una dimostrazione piuttosto convincente. Questo è accaduto al City College di New York.

Poi alla American Society for Psychical Research. Anche se non ho percezioni perfette mentre sono fuori dal corpo ne ho abbastanza per dimostrare che qualcosa esiste. E le statistiche sperimentali, esaminate da ricercatori indipendenti, hanno mostato che la percezione è avvenuta quando le probabilità erano di una su quarantamila. Quindi è stato un buon inizio.

Questi dati sono stati pubblicati e sono stati più o meno accettati dall’establishment scientifico. È stata una sperimentazione ragionevolmente buona.

 

ADVANCE!: Come descriverebbe in termini scientologici le capacità che ha avuto modo di dimostrare pubblicamente?

 

INGO: Interazione del Thetan con la materia, l’energia, lo spazio e il tempo; bypassando il corpo.

 

ADVANCE!: Come si sono sviluppate queste abilità in relazione al suo auditing sui livelli OT?

 

INGO: Sono esclusivamente il risultato dell’auditing. Non in particolare dei livelli OT.

Ho avuto ottimi guadagni sai Gradi. E alcune abilità si sono indubbiamente sviluppate con i procedimenti di Power.

Ma ho ottenuto un maggior controllo su di esse, non ancora perfetto, dopo che ho completato l’OT III Espanso. E ora, che ho terminato l’OT VII, è ancora meglio.

Quindi sono solo il risultato dell’auditing.

 

ADVANCE!: Perché ha scelto questo particolare ambito in cui lavorare, dato che molto spesso è formato da persone con una visione materialistica, che hanno un netto pregiudizio contro l’idea che l’Uomo è uno spirito, per non parlare del concetto di OT?

 

INGO: È vero che nella scienza c’è una buona maggioranza di professionisti che non sostiene pubblicamente il concetto di “essere spirituale”.

Ma in parapsicologia la maggior parte delle persone hanno avuto, sia a livello personale che di ricerca, esperienze convincenti di cose che vanno al di là delle spiegazioni ordinarie. E trovo che questo atteggiamento non c’è fra la maggior parte delle persone.

In realtà, ora so, da quando ho fatto i miei accertamenti, che molte di queste persone concordano con la maggior parte dei principi filosofici sostenuti da Scientology. Non ne comprendono gli aspetti tecnologici. Ovviamente, non hanno ancora avuto modo di studiarli.

Ho scelto questo campo perché è il luogo giusto dove andare a curiosare, e dato che avevo bisogno di testimoni affidabili per questo tipo di fenomeni, e li ho trovati tra i parapsicologi, molti dei quali sono veramente qualificati.

 

ADVANCE!: Alle persone con cui lavora in parapsicologia, ha spiegato il concetto di OT?

 

INGO: Ho una procedura collaudata per rispondere alle domande che mi vengono poste. E, nella misura in cui c’è interesse, rispondo alle domande.

Inoltre, di prassi, non impongo dati che non ritengo siano desiderati. E non ritengo sia questo lo scopo.

Ma, come sapete, ho tenuto una presentazione su Scientology al Congresso di Praga. Il documento è stato accolto molto bene, ci sono state diverse richieste da parte dei partecipanti di averlo e l’ho inviato. Sto anche ricevendo dei bei riscontri a proposito.

Ho pensato che come scientologist, per l’atteggiamento esemplare e la capacità di lavoro, probabilmente avrei potuto fare di più. Al contrario, non è nel paradigma scientifico cercare di convincersi a vicenda, perché, di solito, i dati si raccolgono attraverso l’osservazione e non a parole.

Quindi mi son detto che in quel settore una dimostrazione convincente era la cosa più appropriata da fare.

 

ADVANCE!: Ron ha detto: “La più grande minaccia per il futuro in Scientology è che il mondo si terrorizzi di un thetan operante”. Pensi che ci sia un modo per maneggiare la cosa?

 

INGO: Non lo so.

Uno dei maggiori problemi che ho dovuto affrontare, proprio nell’ottobre del 1971, è stato questo: Ero seduto in un laboratorio con un oggetto davanti a me che sapevo di poter rendere effetto e mi son detto: “Se lo faccio cambio la storia, se non lo faccio mi invalido”. Allora, cos’ho fatto? Ho scelto di non invalidarmi.

Probabilmente è vero che le dimostrazioni OT suscitano molta apprensione, ma sono stato piuttosto attento ad osservare se ciò accadesse e cercare di maneggiarlo.

Se percepissi che questo tipo di dimostrazioni genera sentimenti più negativi che positivi allora, ovviamente, smetterei di farle.

Tuttavia, al momento non ho alcuna evidenza per cui dovrei smettere, dato che l’interesse sta crescendo a destra e a manca.

 

ADVANCE!: Quali obiettivi ha riguardo le sue attività in generale?

 

INGO: Abbiamo molti OT che stanno contribuendo a consolidare il progetto di Scientology nelle chiese e nella costruzione di mission dove le persone possono ricevere auditing e fare attività di questo tipo.

Spesso mi sono chiesto quando sarebbe arrivato il momento in cui gli OT debbano pubblicamente scendere in campo per contribuire con il loro apporto. Mi sembra un passaggio logico e molti OT lo stanno facendo.

Ho pensato che mi sarebbe piaciuto essere uno di loro e vedere fino a che punto mi sarei potuto spingere.

L’obiettivo su cui ho lavorato è quello di verificare se uno scientologist, un OT, può lavorare in cooperazione con l’istituzione scientifica.

Questo significa creare un modus operandi che rispetti sia i loro criteri sia i nostri. E ciò significa ottenere l’approvazione, o almeno l’attenzione, dell’Academy for the Advancement of Sciences mediante gli istituti di ricerca e di formazione. A quanto pare servono dati e Scientology può procurarli.

 

ADVANCE!: Quali obiettivi ha in Scientology per quanto riguarda il suo futuro addestramento o l’auditing?

INGO: Ho appena terminato l’Integrity Processing e sto facendo Expanded Dianetics. Non ho dubbi, fra non molto voglio fare il Corso di Classe VIII. Ora sono un auditor di Classe VI.

 

ADVANCE!: Aspetta con ansia l’OT VIII?

 

INGO: Sì!

 

ADVANCE!: Come esprimerebbe le sue più grandi vittorie sui livelli OT?

 

INGO: La mia più grande vittoria sui livelli OT penso sia stata la capacità di separarmi con estrema certezza dalla materia, dall’energia, dallo spazio e dal tempo. Avere acquisito la capacità di mantenere il mio punto di vista senza esitazione, di apprezzare la necessità di una filosofia etica e di voler aiutare a farla fruttare verso il suo pieno utilizzo.

Inoltre, ora ho il grande piacere di sentirmi a casa nell’universo, in cui un tempo mi trovavo molto scomodo.

Vorrei, naturalmente, esprimere il mio apprezzamento a L. Ron Hubbard per aver fatto in modo che tutto ciò sia possibile.

 

 

 

 

12 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente

Le caratteristiche del Genio

 

 

Questo è un Source Briefing piuttosto curioso e particolare,

quanto segue è infatti tratto dalla Direttiva 821 dell’Ufficio Centrale di LRH

del 21 luglio 1980, in cui Ron fornisce la definizione di “Genio”.

Leggi bene e fai tesoro di ognuno di questi punti,

forse… anche tu puoi diventare un Genio!

 

COME ESSERE O DIVENTARE UN GENIO

Io ero solito dire agli AIDE (NDT: titolo dato ad un Ufficiale dello Staff della Base di Flag che aiuta LRH su una particolare divisione,bureau o zona di azione) che tutto ciò che mi aspettavo da loro era che fossero dei geni. C’è una probabilità che la parola non sia stata definita e pertanto pubblico questa COLRHED (NDT: Direttiva Esecutiva dell’ufficio centrale di LRH) per chiarire la definizione.

Il seguente articolo viene citato con il permesso del National Enquirer (ndt: Rivista popolare americana). Poiché essi citano me, per me è perfettamente ammissibile citare loro.

Questa definizione si applica veramente a chiunque abbia la funzione di executive.

LE 24 QUALITÀ CHE I GENI HANNO IN COMUNE

Tutti i più grandi geni del mondo possedevano 24 caratteristiche di personalità in comune, e voi stessi potete sviluppare gli stessi tratti, dice un esperto.

 

  1. Spinta. I geni hanno una forte volontà di lavorare duramente ed a lungo. Sono disposti ad investire anima e corpo in un progetto. Sviluppate la vostra spinta focalizzandovi sul vostro successo futuro e andate avanti.
  2. Coraggio. Ci vuole coraggio per fare cose che gli altri considerano impossibili. Smettete di preoccuparvi di ciò che la gente può pensare se voi siete diversi.
  3. Devozione agli scopi. I geni sanno quel che vogliono e cercano di ottenerlo. Abbiate controllo della vostra vita ed orari. Abbiate qualcosa di specifico da portare a termine ogni giorno.
  4. Conoscenza. I geni accumulano informazioni in continuazione. Non andate a letto la sera senza aver imparato almeno una cosa nuova quel giorno. Leggete. E interrogate le persone che sanno.
  5. Onestà. I geni sono sinceri, franchi ed onesti. Prendete responsabilità per le cose che vanno male. Siate disposti ad ammettere “ho sbagliato” e a trarre profitto dai vostri errori.
  6. Ottimismo. I geni non mettono mai in dubbio il fatto che avranno successo. Focalizzate deliberatamente la vostra mente su qualcosa di buono che accadrà .
  7. Abilità di giudicare. Cercate di capire i fatti relativi ad una situazione prima di giudicare. Valutate le cose apertamente, senza pregiudizi e siate disposti a cambiare idea.
  8. Entusiasmo. I geni sono così eccitati da ciò che stanno facendo che questo incoraggia gli altri a cooperare con loro. Credete veramente nel fatto che le cose finiranno bene. Non tiratevi indietro.
  9. Disponibilità a cogliere le occasioni. Superate la vostra paura di fallire. Quando vi rendete conto che potete imparare dai vostri errori, non avrete paura di cogliere le occasioni.
  10. Dinamismo. Non state ad aspettare che qualcosa di buono accada. Siate intenzionati a farlo accadere.
  11. Spirito d’iniziativa. I geni cercano le opportunità. Siate disposti ad intraprendere attività che altri non inizierebbero. Non abbiate mai paura di sperimentare ciò che non conoscete.
  12. Persuasione. I geni sanno come motivare le persone per farsi aiutare ad andare avanti. Troverete che è facile essere persuasivi se credete in ciò che state facendo.
  13. Espansività. Ho scoperto che i geni sono in grado di crearsi amici con facilità e che si comportano con loro in maniera disinvolta. Agite da sostenitore verso gli altri, non come qualcuno che li butta giù. Questo atteggiamento vi farà guadagnare molti amici di valore.
  14. Abilità nel comunicare. I geni sono in grado di trasmettere con efficacia le loro idee agli altri. Approfittate di ogni occasione per spiegare ad altri le vostre idee.
  15. Pazienza. Siate pazienti con gli altri il più delle volte, ma siate sempre impazienti con voi stessi. Esigete molto di più da voi stessi di quanto esigiate dagli altri.
  16. Percezione. I geni hanno sempre il loro radar mentale in funzione. Pensate di più alle necessità e ai desideri degli altri che ai vostri.
  17. Perfezionismo. I geni non possono tollerare la mediocrità, particolarmente in loro stessi. Non siate mai facilmente soddisfatti di voi stessi. Cercate di fare sempre meglio.
  18. Senso dell’umorismo. State disposti a ridere a vostre spese. Non offendetevi quando vi si fa uno scherzo.
  19. Versatilità. Più cose imparate a fare, più fiducia svilupperete. Non ritiratevi timidamente da nuovi tentativi.
  20. Adattabilità. L’essere flessibile vi permette d’adattarvi velocemente a circostanze che cambiano. Trattenetevi dal fare le cose nello stesso vecchio modo. Siate disposti a prendere in considerazione nuove possibilità.
  21. Curiosità. Un atteggiamento indagatore e curioso vi aiuterà a trovare nuove informazioni. Non abbiate paura di ammettere che non sapete tutto. Fate sempre domande su cose che non capite.
  22. Individualismo. Fate le cose nel modo in cui pensate dovrebbero essere fatte senza temere la disapprovazione di altri.
  23. Idealismo. Tenete i piedi per terra, ma la testa nelle nuvole. Cercate di fare grandi cose, non solo per voi stessi ma anche per il miglioramento del genere umano.
  24. Immaginazione. I geni sanno come elaborare nuove combinazioni, vedono le cose da una prospettiva diversa rispetto a chiunque altro. Sgombrate la vostra mente per dare spazio a questo tipo di immaginazione. Trovate tempo ogni giorno per sognare ad occhi aperti, fantasticare, lasciarvi trasportare dai sogni come facevate da bambini.

L.Ron Hubbard

 

 

 

16 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente

Programma di Purificazione: Un Successo Indipendente

R. ha completato il suo programma di Purificazione, 
lo ha fatto in modo totalmente indipendente
Si è addirittura costruito la Sauna in casa propria
per poterlo fare in modo ottimale, senza distrazioni
o “additivi” inutili.
Complimenti R. per la tua determinazione e i risultati.
Ecco la sua storia

 

Questo è il mio successo:

Oggi ho fatto più di 200 km in macchina, poi sono andato a lavorare nel campo, poi ho sistemato la legna; in condizioni “normali” non credo che avrei fatto tutto questo, mi sarei stancato molto prima.

E’ la prima volta che faccio un Purif così, quelli fatti all’Org non mi convincevano, li facevo perché ero obbligato a farli ma non mi sembrava di averci guadagnato molto.
Le cose fatte all’ Org sembravano fatte su un gradiente troppo piatto, per rallentarti, anziché farti andare avanti velocemente.
Questa azione è stata fatta velocemente, come piace a me, senza inutili rallentamenti.
Poi c’è la soddisfazione di averlo fatto nella mia sauna, costruita da me, che funziona perfettamente, nonostante le difficoltà.
E poi è bello non avere i reg che ti piombano addosso come avvoltoi per spillarti altri soldi, anche a costo di farti perdere i guadagni di caso che hai appena avuto.
Adesso voglio andare rapidamente verso OT.
R.

1 Commento

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI

Miracles (?)

Si parla del potere della mente sul corpo…
Avvenimenti inspiegabili con le apparenti immutabili leggi
dell’universo fisico (MEST) ci pongono molto spesso
di fronte a domande a cui si vuol dare risposta.
Beh, alcune risposte magari le abbiamo!

 

 

Il nostro field auditor Antonio, già a suo tempo frequentatore  dell’AAC  (Advanced Ability Center) Milano ha audito una pc che un anno fa aveva subito un incidente stradale e a conseguenza del quale si era fratturata il braccio sinistro.

Questa persona è affetta dal 2016 da Sclerosi Sistemica Progressiva. Malattia autoimmune che prevede la sclerosi di organi, vasi sanguigni, tessuto connettivale.

Dopo un intervento chirurgico, inserimento di una placca, pellegrinaggi in vari ospedali, le era stato detto che l’osso non sarebbe più guarito e che avrebbe dovuto tenersi il polso così com’era.

L’incidente aveva provocato una frattura scomposta del radio e lesione del nervo radiale. Proprio a causa della malattia i due monconi, invece di produrre il callo osseo idoneo alla consolidazione, si erano sclerotizzati. Già l’anno scorso TAC e radiografie parlavano di “Definitiva pseudo artrosi con diastasi (distanza tra i due monconi) di 1 cm”.

La signora che già era stata audita dal nostro Antonio in precedenza con buoni risultati si è di nuovo rivolta a lui, senza molte speranze a dire il vero.

Due mesi fa è stato ripetuto per ben due volte un esame perché non si riscontrava il segno della frattura. In effetti c’era una consolidazione avanzata e il riempimento del gap tra i monconi, tale cosa non è descritta in medicina stante le condizioni della malattia.

Dopo il ciclo di auditing con il nostro Antonio l’osso è perfettamente guarito.

“E’ un miracolo” ha esclamato il primario di ortopedia che l’aveva in cura.

Sarà stato l’auditing a provocare questo “miracolo”?

Chissà!

14 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI

L’OT 7 originale

Il “nostro” G.B., da gran ricercatore spirituale quale è,
ha affrontato e percorso la prima parte dell’originale OT 7.
Ecco qui il suo illuminante resoconto.
Quali altre meraviglie potremo aspettarci
dall’esplorazione di tecnologia perduta
( ma non certo per gli Indipendenti )?
Buona lettura

Ho terminato oggi la prima parte dell’OT 7 originale. Il nome corretto è proprio questo. Non è “vecchio” livello OT 7, bensì “originale”. Originale perché faceva parte dei livelli OT che si sarebbero dovuti percorrere dopo OT 3. Quindi perché percorrerlo dopo OT 3? Fino alla fine degli anni ’70 si percorreva la prima parte di questo livello dopo aver attraversato il muro del fuoco, per poi tornare su OT 3 ancora una volta (OT 3 Espanso) e completarlo. Raggiunto l’EP di OT 3 si sarebbe dovuto procedere sui livelli originali 4, 5, 6, terminare la seconda parte del 7. Tuttavia con la scoperta di NOTs (Ned per OT) le cose sono cambiate… La Chiesa ha accantonato i livelli OT originali e ha creato i livelli che abbiamo ancora oggi.  Ci sono diversi motivi per cui questo è accaduto (non sta a me ora dirlo). Ma, nell’accantonare questo materiale, è stato fatto fuori un procedimento superlativo come l’OT 7 che ho appena percorso.

L’OT 7 originale mette il turbo all’intenzionalità! Per certi aspetti assomiglia ad un vero e proprio Grado. All’inizio chiarisci che cos’è realmente l’intenzione, poi via via la ripulisci e rafforzi questo potere che è intrinseco al Thetan. Tant’è vero che Rosario stesso (il mio auditor che ringrazio di cuore) è rimasto stupito di come il procedimento ha iniziato a volare sempre più rapidamente, man mano che l’intenzionalità liberava tutto il suo potere.

Questo procedimento lo percepisco come un’armonica superiore del Power. È un processing che si rivolge al Thetan. Le cognitions che ho avuto sono state estremamente interessanti e sarei tentato di condividerle con voi, ma purtroppo rischierei di scrivere qualcosa che per alcuni sarebbe molto reale, ma per altri no. Una cosa che ho compreso profondamente su questo livello è che per giocare dobbiamo essere in grado di sperimentare qualsiasi effetto e causare solo ciò che gli altri possono sperimentare con facilità.

Proprio ieri ho messo alla prova in una mia session di Solo l’abilità guadagnata: intenzione senza limiti e riserve. Mi è bastato guardare una massa per farla svanire… ed era una massa considerevole. Tra l’altro, grazie a questo processing ho individuato due item di GPM molto remote, che poi ho portato a cancellazione in Solo. Non credereste mai a ciò che ho visto! Vi accenno solo questo: tutte le divisioni che ci sono fra gli scientologist sono una drammatizzazione di GPM molto molto remote. Noi siamo qua per un motivo molto preciso! La separazione è voluta! Se gli scientologist continuano a separarsi per creare le loro piccole Org proseguono a fare il gioco degli implantatori.

L’intenzionalità è uno dei tre aspetti fondamentali che ci costituiscono come Thetan. Fa parte del nostro potere personale. Possiamo svilupparla, possiamo usare questo potere per cambiare le cose, per aiutare gli altri. Riusciremo se resteremo uniti!

Grazie ancora a Rosario, Paolo, Guido e a tutta Lareception!

G.B.

4 commenti

Archiviato in Casa Minelli, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI

Una Nuova OT V indipendente!

Ecco un altro bel completamento

di un gradino importantissimo

e fondamentale del Ponte.

La Scientology libera e indipendente

ha colpito ancora!

Complimenti da parte della Reception a tutto il Team.


 

Ho completato OTV, è stata una bella avventura, quasi fantascientifica. Ho lavorato per gli altri e per me stessa,
per il mio corpo e devo dire che adesso lo percepisco in maniera diversa, tutto molto fluido e senza ostacoli che lo condizionano.
La pulizia che ho fatto mi fa sentire più viva e serena, so che ci sarà ancora del lavoro da fare ma quello che già ho raggiunto
mi fa essere molto più consapevole di ciò che siamo e di quello che si deve fare.
Ringrazio il mio auditor per la sua capacità di condurmi ed aiutarmi durante tutto l’auditing.
E come si deve fare sempre ringrazio Ron per aver creato il percorso giusto da seguire.
C.

3 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI

OT VIII, sguardi di Vita

B. si sta audendo su OT VIII,
parole apparentemente semplici le sue,
ma che mostrano quanta potenza si cela
nel processing dei livelli OT superiori!

Ciao, il lavoro va a gonfie vele. Da quando ho iniziato questo OT VIII, sarà un caso ma tutto ha iniziato a cambiare in meglio nella mia vita. Direi che si è capovolta completamente la situazione. Nel lavoro ora ho la mia dignità. Ho una mia azienda prospera, quando prima mi ero ridotto metaforicamente a chiedere l’elemosina. Mi sento potente mentalmente, sicuro e risoluto. Riesco a percepire qualsiasi cambiamento mentale dell’ambiente circostante e intuire le intenzioni o cosa può essere successo. Quasi riesco a percepire i pensieri o la verità. Non ho ombra di dubbio di quello che percepisco e mantengo un atteggiamento superiore e tollerante. Ho sempre la risposta o l’atteggiamento giusto e appropriato. È incredibile vivere sapendo con certezza cosa avviene intorno a te. Ti dà un senso di potere. Non avrei mai creduto di raggiungere una tale condizione. Avrei tante cose da dire… grazie Facchinetti.
B.

6 commenti

Archiviato in Casa Minelli, OT, SUCCESSI

Verso Causa

Ecco un bel successo ottenuto

con l’auditing indipendente sui livelli OT.

Non poniamo limiti alla nostra consapevolezza sulla Vita! 

 

Con questo Programma di Riparazione di NED (OT5), ho ripristinato con grande sollievo il mio benessere mentale e dunque anche fisico.

È stato un viaggio alla scoperta di tante altre realtà e punti di vista diversi, soprattutto in relazione alle influenze che determinavano sensazioni e malesseri in cui mi ritrovavo in modo inaspettato, e che ora sono spariti come per magia.

In alcuni momenti è stato come scoprire il vaso di Pandora, perché quest’universo è fatto di opposti e prima o poi bisogna confrontare anche le parti nascoste e oscure della vita.

All’improvviso, guardando quelle altre realtà, ho capito che anch’io come loro, anche se in situazioni e momenti diversi, mi sono ritrovata inconsapevole delle mie potenzialità e del tutto ignara delle meccaniche di un universo che non era il mio.

Ero solo desiderosa di creare e di unirmi ad altre presenze, solo con la voglia di giocare giochi entusiasmanti che potessero darmi sensazioni.

Mi è venuto in mente un episodio di molti anni fa, quando durante un viaggio in aereo, sorvolando il Golfo del Messico, ho visto dall’alto quei cerchi sul mare, quei meravigliosi atolli scintillanti immersi in un verde splendore, e al centro la laguna di un blu profondo. Ho capito come lo stupore davanti a qualcosa di bello e di inaspettato sia tanto desiderato, e possa dare sensazioni.

In effetti, ero io che stavo creando quella realtà, come all’inizio della traccia. Per questo era necessario “non conoscere”, perché se sai che qualcosa la puoi avere sempre, in ogni momento, non puoi sorprenderti e, ahimè, in quest’universo, ecco che diventa una trappola.

È proprio quel desiderio dell’inaspettato, è la bellezza della sorpresa, è lo stupore di chi vede ogni cosa per la prima volta con gli occhi di un bambino, che ho visto all’inizio della traccia, per quanto mi riguarda. Ecco, dunque, come a causa della struttura di quest’universo si siano poi accumulate masse e considerazioni e sconfitte per me e per tanti altri, fino al punto da determinare l’esistenza di una traccia passata.

Ora, tutto incomincia a diventare sempre più chiaro per quanto riguarda la mia vita.

Ringrazio con infinito amore il mio caro auditor e il C/S, sempre pronto e disponibile ad accogliere le mie originazioni. E grazie a Ron che su questa tecnologia ci ha dato il meglio che chiunque altro genio dell’umanità, filosofo o scienziato al mondo potesse mai dare.

A.

 

2 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI