Archivi categoria: Ron 2.0

Sull’Etica

Questa è la traduzione di un video che trovate sul canale YouTube di Ron 2.0

Grazie a Paolo per la traduzione, se la cosa susciterà interesse ne pubblicheremo altri.

L’etica è spesso oggetto di discussione fra gli Scientology, fuori e dentro la chiesa.

Leggetelo, può essere di aiuto

Guido

Salve signore e signori, è il 6 novembre 2018 e a cominciare da questo video inizieremo a fare delle discussioni tecniche serie. E discuteremo approfonditamente di argomenti riguardanti la tecnologia esistente e anche delle nuove serie con la tecnologia che sto attualmente pubblicando. Ora l’argomento di cui discuteremo oggi è l’Etica, di che cosa è e di come deve essere correttamente applicata. Per prima cosa tratterò di che cos’è l’Etica esattamente per  quelli di voi che non la conoscono e chiarirò anche che cos’è l’Etica perché attualmente non viene applicata o viene applicata male non solo nel campo indipendente o campo di Scientology indipendente, ma anche nella stessa Chiesa di Scientology. Ora, che cos’è l’Etica? Detto molto semplicemente l’Etica è un senso interiore di ciò che è giusto o sbagliato (o bene o male), questo è ciò che è l’Etica individuale di una persona. Questo corrisponde anche per un gruppo. Qual è l’Etica di un gruppo? E’ l’ insieme di ciò che i singoli individui che compongono il gruppo considerano che sia giusto o sbagliato. Questo è diverso da ciò che è Morale o i codici morali di una società, che sono comunemente chiamate leggi che di solito vengono stabilite dalla maggioranza della popolazione con il contributo di poche persone che vengono delegate a scriverle. Il fatto poi che alcuni non siano d’accordo non ha importanza. Queste verrebbero  chiamate “Morale” e sono ciò che la società dice ad un individuo che può fare o non può fare sia che sia d’accordo o meno. L’Etica è un qualcosa di molto differente. Per fare un esempio di ciò che l’Etica è prendiamo un agricoltore e questo agricoltore lavora molto duramente per mantenere ciò che possiede ed un certa sera un paio di signori decidono per esempio di far visita alla proprietà di questo agricoltore per rubare qualche sua mucca. Naturalmente il nostro agricoltore pensa di aver lavorato molto duramente, che quella che è la sua proprietà e pensa anche che nessuno ha il diritto di prendersela. Così ci sono tre signori che quella sera hanno deciso di visitare la sua proprietà e di portar via per esempio qualche sua mucca per poi rivenderle. E così il nostro agricoltore ha nel suo armadio alcune armi da fuoco e tira fuori un fucile e uccide uno di questi signori, mentre gli altri due scappano e nessuno sa chi fossero. Questo agricoltore stava proteggendo ciò che considerava fosse suo. Era la sua proprietà, nessuno aveva il diritto di entrarci e in più lui aveva il diritto di difendere se stesso e questo è quello che lui eticamente pensava fosse giusto fare. Così lui ha sparato e ne ha ucciso uno. Naturalmente in tutta questa faccenda entra la legge e spesso la legge afferma che quello che ha fatto in questo caso l’agricoltore non era corretto e che ciò che ha fatto è un omicidio. E questa è la Morale o il codice Morale di gruppo della società e dello stato in cui questo agricoltore abita. E la società gli dice: “ No, hai sbagliato, questo è un omicidio. Non ci interessa se tu avevi il diritto di difenderti. Tu non avevi il diritto di fare ciò che pensavi fosse eticamente corretto, cioè difendere, te stesso, la tua famiglia, la tua proprietà”. Ora questo può essere perfettamente giusto dal punto di vista della legge, ma è totalmente sbagliato dal punto di vista di quello che questo agricoltore ha dovuto vivere e fare per difendere la sua proprietà ed impedire che gli venisse rubata. Questa è la differenza pura e semplice che c’è fra Etica e Morale. L’Etica riguarda ciò che internamente la persona pensa sia bene o male o nello specifico quale sia un azione giusta o sbagliata ed è legata a pensieri, emozioni e a tutte le variabili relative. La Morale invece è ciò che viene imposto dalle regole del gruppo. In Scientology l”Etica è stata specificamente disegnata… l’intero scopo dell’Etica, la sua stessa esistenza, è per far si che si possa applicare la Tecnica. Niente di più semplice. Cosa significa questo? Significa che l’intero scopo dell’Etica è far sì che l’individuo guardi al proprio senso morale di bene e male, alla propria produttività, di ciò che loro fanno dal punto di vista etico così che lo possano migliorare, la qual cosa permette loro poi di sentirsi meglio con se stessi e rimuovere qualunque barriera etica o morale nella loro vita che gli impedisca di ottenere i benefici dai procedimenti di Scientology o Dianetica. Perché se qualcuno continua a commettere azioni non etiche non lo potete audire, non potete migliorare la sua intelligenza, il suo benessere e tutto il resto. Non potete fargli confrontare episodi traumatici in una session di auditing, perché non stanno confrontando la loro stessa vita, non stanno confrontando quello che stanno facendo di sbagliato personalmente dal punto di vista etico giorno dopo giorno e non stanno correggendo quelle azioni. Permettetemi di enfatizzare questo punto. La tecnologia di Etica è stata  creata per permettere di funzionare alla più ampia gamma di tecnologie di Scientology e Dianetica. E cosa intendo per Etica non applicata o erroneamente applicata è questo: per prima cosa quando non viene applicata o viene malcompresa. Queste cose possono essere risolte piuttosto facilmente, ma c’è un punto che sta al di sopra di tutto in questa lezione o in questa discussione: in nessuna circostanza l’Etica può essere imposta ad una persona, mai! L’Etica non può essere imposta! Posso avvicinarmi ad una persona e piazzargli una pistola alla tempia dicendogli: “Tu ora farai quello che tu personalmente sai che è sbagliato”. Loro potranno mentirti e dirti che lo faranno comunque, ma loro non saranno d’accordo con voi. Voi potrete staccargli la testa dalle spalle ma non riuscirete mai a imporre l’Etica a qualcuno, ne riuscirete a cambiare ciò che lui personalmente o eticamente pensa che sia giusto o sbagliato. Non può essere fatto. Guardatevi intorno, accade in tutto il pianeta altrimenti non avremmo omicidi. Tutti sanno negli Stati Uniti che se uccidete qualcuno passerete il resto della vostra vita in prigione. Ma questo impedisce alle perone di uccidere? No, non lo ha mai impedito e non lo impedirà mai. Ma d’altro canto se voi insegnate a qualcuno una religione, una filosofia o semplicemente gli indicate il fatto che non dovrebbe uccidere altre persone, semplicemente gli chiedete se avrebbero piacere se qualcuno togliesse loro la vita loro risponderanno: “No, non vorrei che accadesse a me”. E allora magari penserebbero che non è nemmeno giusto farlo agli altri. E se sono relativamente sani non faranno queste cose. Lasciatemelo enfatizzare di nuovo signore e signori, in nessuna circostanza voi potrete mai  IMPORRE l’Etica a qualcuno e questo viene fatto continuamente ovunque dentro la Chiesa di Scientology e questo è totalmente idiota e risibile che stia accadendo. Perché? Ci sono persone dentro la Chiesa, specialmente sui livelli superiori che possono  potenzialmente essere registrati (n.d.r. dare soldi) che sono continuamente chiamati per security check. Ora la ragione per cui questo è ridicolo è perché questi fattori del caso sono stati indirizzati e maneggiati nella sezione inferiore del ponte sul Grado 2: confronto, overt, whithhold. Grado 2. viene fatto un sec check, vengono tirati via tutti gli overt e withhold e poi attestano Grado 2, giusto? Sollievo dai turbamenti del passato. Ed erano turbati perché avevano così tante azioni non etiche e immorali. Quindi se ora le hanno confrontate tutte non c’è nessuna ragione standard per cui dovrebbero continuare a farlo. Naturalmente non lo faranno! E’ come dire: “Congratulazioni, ecco il tuo attestato.” poi vi stringono la mano ti dicono che adesso sei Clear e 5 minuti più tardi improvvisamente non sei più Clear. Non funziona così. Ora concediamo pure che in un lungo periodo di tempo e applicando un grande sforzo uno potrebbe non essere più Clear, ma in circostanze normali non accadrà così. Quindi che senso ha continuare poi a sec check la gente, a esaminare le loro azioni, fargli scrivere overt e withhold?  E’ completamente inutile, perché? Perché tutti i fattori del caso che dovrebbero causare queste cose che a loro volta influenzerebbero una persona e causare errori nelle sue azioni sono spariti e sono già stati trattati. Tutta quella carica, tutte quelle catene, tutti quegli episodi, tutti gli overt, tutti i withhold, tutti i withhold mancati sono stati tirati fuori. Loro sono ora individui eticamente a posto da quel momento in avanti, altrimenti non avrebbe senso averli auditi. Quindi di nuovo signore e signori, non potete imporre l’Etica in nessuna circostanza.

Detto questo, c’è anche un grosso errore nell’applicazione dell’Etica. Tanta gente pensa che le formule di Etica facciano parte dell’Admin o siano la stessa cosa. No, sono cose completamente separate. Etica, Admin, due sezioni completamente separate. La gente pensa che queste cose in qualche modo si incrocino perché le statistiche amministrative sono giù e quindi pensa che le statistiche personali siano a loro volta giù. Anche questo è ugualmente stupido. Qualcuno può avere un ruolo in un org, può essere segretario di HCO, può avere tutte le sue linee a posto, può occupare il suo ruolo, eseguire correttamente i suoi doveri e le sue azioni durante il giorno, le esegue, ma sapete? Notizia flash, nessuno è interessato a Scientology quel giorno! Ora le statistiche individuali di quella persona sono giù? Naturalmente no! Nessuno si è fatto vedere o era interessato quel giorno. Semplice. Ma tante volte a quell’individuo viene assegnata una condizione di Etica bassa. A volte sono costretti a rifare i corsi. Capita a volte che una persona faccia tutte le azioni necessarie e compia tutte le azioni che il suo ruolo gli richiede, ma le sue statistiche rimangono comunque basse e la cosa può o non può avere a che fare con la persona.

Quando si ha a che fare  con un’organizzazione di certe dimensioni non sempre le cose dipendono da noi. A volte le linee di comunicazione si interrompono, a volte la gente non entra nell’org… queste cose accadono. Questo significa che devo imporre l’Etica a questa persona? “No, no, no… dobbiamo farti un sec check. Quali overt e withhold hai commesso?”. Che stupidaggine! Se voi pensate che quella persona non stia producendo bene sul suo posto e lo sottoponete ad una azione di Etica voi fate cave-in (crollare) quel povero ragazzo e a quel punto davvero la produttività di quella persona calerà, perché adesso ha perso sicurezza in quello che sta facendo. Quindi signore e signori, Etica e Admin sono due cose completamente differenti. L’Etica esiste… diciamo che avete mancato qualcosa su quell’individuo e adesso lui mostra dei comportamenti che indicano che il suo caso sta interferendo sul suo posto di lavoro. Allora può diventare necessaria un’azione di Etica. “Ehi Joe, è stato notato un tuo certo comportamento, sei disposto a darci un’occhiata? Le tue statistiche sono un pò giù ultimamente, perché non ti siedi qui un momento e magari esamini queste formule di Etica e magari stai operando in base a una condizione sbagliata e vedi se c’è qualcosa che puoi fare per migliorarle”. Lo fate in modo amichevole, gli state dando una dritta. Dovremmo sederci e darci un occhio, alla peggio ci siamo sbagliati. Così si mette la Etica IN. Non prendete il libro delle formule di Etica e lo picchiate in testa alla persona. “Vedi le cose come stanno andando? Vedi le circostanze? Che cosa sta succedendo?” Voi lo fate guardare! Questa è l’Etica: loro devono guardare, loro devono stabilire ciò che è giusto o sbagliato. Non glielo posso dire io. Punto. Non possiamo imporlo, non compete a noi; a noi compete creare degli esseri autodeterminati e come creiamo degli esseri autodeterminati? Attraverso l’auditing, attraverso i procedimenti e permettendo loro di guardare e di agire in base alla loro autodeterminazione in modo ragionevole. Perché alla fine della giornata le persone sono ancora individui, e volete sapere una cosa? Le persone più difficili con cui avere a che fare sono le persone che considerano di essere OT, sono sui livelli superiori del Ponte e hanno sempre opinioni riguardo a qualcosa. Hanno avuto dell’auditing, hanno attestato dei gradi, hanno fatto del training, quindi pensano di sapere tutto di tutto. E un sacco di volte hanno torto e sbagliano. Ma questo è ok, non è criticismo. E’ una cosa grande, una cosa fantastica, è come una farfalla che esce dal bozzolo. Avete una persona che fiorisce e prospera in una fantastica autodeterminazione e un essere spirituale pandeterminato. Questo è ciò che dovremmo fare qui. E l’unico modo in cui questo può accadere è lasciar loro prendere delle decisioni nell’ambito della ragione, siano giuste o sbagliate e permettere a loro di determinare che cos’era giusto e che cos’era sbagliato e ciò che loro potranno fare muovendosi nel futuro sarà il più grande beneficio per il più grande numero di dinamiche.

E un altro problema che esiste oltre all’imporre l’Etica. Non c’è nessun auditing che viene fatto nelle org. Sullo staff avete persone che non hanno mai studiato l’Etica, non hanno mai nemmeno letto l’Introduzione all’Etica di Scientology, non sanno cosa sono le formule e perciò non traggono benefici dall’Etica. C’è un altro lato fantastico di questa tecnologia. Sapete perché teniamo le statistiche? Sapete perché dico che le formule di Etica sono magiche? Perché tornando agli Assiomi, c’è un’affermazione che a me piace sempre fare: “Se non è scritto non è vero”. Che cosa significa questo? Significa che se non è scritto giù o reso manifesto su un foglio di carta, nelle tre dimensioni di questo universo può persino non esistere e la bellezza delle formule di Etica e del perché funzionano così bene non è solo perché sono fondamentalmente e assiomaticamente fondate su leggi universali, ma quando voi manifestate queste formule scrivendole fate in modo che esse entrino in esistenza. Sapete cosa faccio io? Io ho la mia Etica proprio qui (ndt. Mostra un foglio di carta scritto). A me piace tracciare personalmente… come potete vedere io ho qui i miei grafici, e oltre a questo grafico ho un altro foglio per ogni giorno. Lo faccio in modo semplice. Quando faccio una singola azione: farmi il letto, rispondere a una comunicazione, lavarmi i denti. Ogni azione che è un più, cioè un contributo alle tue dinamiche o a tutte le dinamiche in generale, al di fuori delle normali attività giornaliere scrivo un +1. Se è qualcosa di straordinario o un po’ fuori dall’ordinario, ad esempio un nuovo cliente, una nuova comunicazione sulle mie linee, un potenziale cliente o amico nel futuro, una donazione, lo scrivo come un +2. Se accade qualcosa di veramente straordinario metto un +3 e così ho il mio grafico con i giorni in basso, scusate… le settimane, 7 giorni x per settimana = 30 giorni e per ognuno di questi giorni segno i +1 +2 sommo tutto e trovo la media per ogni giorno, che può essere 1,2 o 1,5 e lo segno, uno dopo l’altro. E così tengo la mia statistica personale. Ma la bellezza riguardo a questo, signore e signori, è che posso giudicare attraverso la statistica e mi permette di mantenere traccia di quello che sto facendo. Ora ho la mia formula di Etica separata o una Scala Amministrativa per esempio. Ora, se ho un Scala Amministrativa e una formula di Etica, queste sono le cose che devo fare su base giornaliera, per metterle in azione. E scrivo questi ideali su carta e scrivendoli su carta tengo traccia di loro con le mie statistiche e il mio grafico, vedendo così come li perseguo su base giornaliera, e se accadono delle azioni negative che sottraggono molto dell’ordinario ottenuto con le mie azioni giornaliere, li segno con un punteggio negativo e mi assicuro di non farlo di nuovo in futuro. E nel fare così, quello che succede è che voi postulate e manifestate e mettete in azione queste cose nell’universo fisico. Ed ecco perché è quasi magico. Perché non solo lo mettete lì con una formula di Etica o una Scala Amministrativa, lo tracciate e lo controllate con una statistica che vi mette in grado di vedere e di visualizzare ciò che state facendo di giusto o di sbagliato e questo è il motivo per cui l’Etica è così importante. E cosa intendo per non applicarla, io incontro pochissime persone ormai, specialmente nel campo indipendente che non ci pensano nemmeno a tenere delle statistiche, uno perché non le conoscono e due perché non sanno come tenerle, e tre… perché le fanno o non le fanno per loro è uguale, punto. E tutto questo fa parte del non applicarle. Quindi da una parte abbiamo la non applicazione dall’altra la cattiva applicazione. Ma tutti i dati che vi sto dando qui dovrebbero servire ad enfatizzare come l’Etica deve essere applicata e come deve essere applicata correttamente. Ma il principio più importante in tutto quello che vi ho detto è mai, mai mai imporla a un individuo. Ho ricevuto una persona recentemente…. non voglio andare troppo nei dettagli, ma questo signore (lui sa che sto parlando di lui, è un mio caro amico) stava lavorando con un altro C/S, che l’ha superveduto per tutto il percorso fino a OT VII. Recentemente ho citato una policy letter il 23 ottobre di quest’anno intitolata L’Analisi Finale in cui ho scritto che in ultima analisi non esiste nessuna versione scritta definitiva di OT VIII, che  era ancora in fase di  ricerca durante la mia ultima vita precedente, semplicemente non esiste. Questo signore mi ha contattato per essere consigliato. Gli ho dato la Procedura Infinity con tutti i fantastici risultati che questa procedura sta dando, che dovrebbe essere il mio prossimo gradino dopo aver completato il gradino precedente che è stato Solo NOTs. Gli ho detto che poteva chiedere al suo C/S qual era la fonte dei suoi materiali… non la mia. Non esiste nessun OT VIII. Che cosa potevo dire a riguardo, non l’ho mai codificato e pubblicato. Gli ho detto di chiedere qual era la sorgente di quei materiali che stava consegnando e supervedendo e in base alla risposta avrebbe potuto decidere cosa fare. Lui è tornato da me e mi ha detto che quel C/S gli aveva assegnato una condizione di dubbio fra scegliere il vecchio Ron Hubbard o il nuovo Ron Hubbard, ma questo non fa una dannata differenza! E’ per fare un esempio di come l’Etica può essere imposta su qualcuno. Ora tu per chissà quale ragione sei un C/S e dici a questa persona che è in una condizione di dubbio e ora deve scegliere quale Ron vuole seguire. Gli hai detto il lato oscuro o il lato buono o qualche nonsenso del genere. E’ LRH o non è LRH. Io sono lo stesso essere per cui cosa diavolo… io capisco che tante persone hanno difficoltà con questo e naturalmente come C/S puoi maneggiare questa cosa in molti modi diversi, ma scusami…. gettare un tipo in una condizione di dubbio perché cerca di essere autodeterminato e sta semplicemente chiedendoti qual è la sorgente dei materiali che stai usando, questo è proprio sventurato ed è un altro caso di imporre l’Etica su qualcuno e non dovrebbe essere fatto. Comunque questa persona è stata intelligente a sufficienza e autodeterminata a sufficienza e mi ha detto che non avrebbe mai pensato che quella persona dopo tutto il lavoro fatto insieme gli avrebbe chiesto di fare una scelta così infantile.  Ora il nostro scopo è quello di far avanzare questa persona più che possiamo con la tecnologia, renderlo spiritualmente consapevole e il più autodeterminato possibile, ma lasciamo che l’acqua scorra sotto i ponti.

Ma in ogni caso, signore e signori penso che questa discussione tecnica o conferenza, definitela come volete sia stata illuminante e vi abbia chiarito esattamente che cos’è l’Etica, perché l’usiamo e il fare e il non fare riguardo all’Etica e di nuovo, dopo aver detto questo, signore e signori, qui è L. Ron Hubbard, vi auguro una magnifica serata e vi parlerò di nuovo prossimamente, buonanotte.

27 commenti

Archiviato in LRH, OT, Ron 2.0, Scientology indipendente