Archivi categoria: Sea Org

Richard : Elogio alla SEA ORG

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la VOSTRA testa !

In questo periodo “vacanziero” sembra che il traffico nell’androne delle scale della reception stia rallentando….

Niente di più’ vero, in questo periodo, e’ in atto un vero e proprio cambiamento più incentrato sul “Fare qualcosa a riguardo”

piuttosto che ” stiamo a vedere “.

Quindi grazie a tutti per tutte le bellissime notizie che mi state dando in questi giorni.

Richard ha pensato bene di mandarmi e mandarvi questo messaggio, la sveglia sta suonando ed e’ ora di entrare in azione.

We Come Back !

Francesco

 

sea

 

Elogio alla Sea Org

AD 64

 

 

 

Ciao ragazzi.

Ho scelto questo argomento perchè nella Sea Organization c’è sempre stato qualcosa che mi ha terribilmente affascinato.

Non si tratta del contratto da un miliardo di anni che ti viene fatto firmare, quello appare piuttosto ridicolo all’inizio, ma per lo scopo che viene celato dietro a questa particolare organizzazione.

Per dartene una spiegazione devo chiarire alcuni termini del discorso che sto per affrontare, termini coi quali voi tutti avete una notevole familiarità.

Abbiamo Dianetics con le sue quattro dinamiche, la prima ovvero un semplice corpo, la seconda cioè due o più corpi in un ambito familiare, la terza, più corpi ancora legati da uno scopo comune e l’insieme di tutti i corpi esistenti sul pianeta terra che costituiscono la quarta dinamica chiamata anche umanità.

Queste quattro dinamiche funzionano sotto la direzione di un solo scopo: “sopravvivi” e questa sopravvivenza è regolata all’interno della Dicotomia Dolore/Piacere.

Questo è il regno dell’A R C.

Niente di troppo difficile sino a qui, se non fosse per il fatto che alcuni gruppi si considerano di molto superiori agli altri.

Ma dal punto di vista della quarta dinamica sono dei semplici agglomerati di corpi con un’etichetta appesa al collo.

Entrando nell’ambito di Scientology, le dinamiche, pur mantenendo il numero progressivo di quelle che le precedono, assumono una valenza differente.

La loro dimensione aumenta sino a raggiungere i confini dell’Universo conosciuto.

Aumentando poco per volta la propria consapevolezza, si riesce a comprendere che di qualsiasi gruppo si sia fatto parte, altro non era che un “pretendere”, ossia, una pretesa di appartenere a quel particolare gruppo.

Procedendo in questa direzione, ad un certo punto può apparire chiaro che la razza umana, cioè quella particolare razza di animali parlanti, altro non è che un semplice gruppo del regno animale che è a sua volta un gruppo appartenente a milioni di specie di vita che oggi occupano il Pianeta Terra, la quinta dinamica.

Qui possiamo notare quanto sia selettivo ed egocentrico l’animale parlante che spesso occupa la posizione della prima dinamica.

Ma non era ancora questo il punto al quale volevo arrivare.

Se lasci che la tua consapevolezza aumenti ancora di un poco ed espandi i confini della tua mente, puoi osservare quanto si sia stati selettivi nella scelta del campo da gioco o se preferisci, del campo di battaglia.

La sesta dinamica, un intero universo con miliardi di pianeti e di stelle… sembra quasi casuale che oggi noi tutti ci si ritrovi sulla Terra, posto anche simpatico se non fosse per via di alcuni personaggi che fanno di tutto per rovinarlo ed inquinarlo.

Questo Pianeta offre il materiale da costruzione per le varie forme di vita ed è un luogo idoneo per lasciar espandere la vita stessa.

Adesso, per meglio valutare lo scopo della Sea Org, diventa d’obbligo cambiare totalmente reame; sì, è necessario spostarsi sulla dinamica successiva, dinamica che per la sua ampiezza contiene tutte quelle sottostanti.

Questa è il regno dei cieli, il regno dello spirito e della spiritualità, la Settima Dinamica.

Quel particolare non-luogo dal quale l’artista attinge ad una magica fonte quella particolare essenza che userà per la creazione della sua opera d’arte.

Non è una dinamica qualunque, è la prima delle dinamiche per eccellenza, là dove Conoscenza, Responsabilità e Controllo cominciano ad essere veramente in esistenza e sono a disposizione di tutti per farne l’uso migliore.

Il triangolo di ARC non cessa di esistere, ma si trasforma nel triangolo di KRC.

Ora, tornando alla Sea Org ed al motivo per cui mi ha sempre affascinato: il perchè risiede proprio in questa dinamica.

Operando da questo punto, Spazio e Tempo non sono assolutamente la stessa cosa che incontriamo all’interno dell’Universo Fisico.

Il contratto da un miliardo di anni diventa un totale non-senso e si trasforma in qualcosa come: “Una ferrea volontà di rimettere in esistenza il lato Spirituale dell’Uomo” o di far andar bene le cose in quella direzione o di trasformare l’Entheta in Theta.

Pensaci, come potrebbe essere possibile mettere l’Etica In sul Pianeta Terra e poi sull’Intero Universo se non si opera dalla Settima Dinamica?

Forse Scientology non ha ancora compreso se stessa, il libretto “La via della Felicità” è una cosa simpatica ma l’impatto che ottiene sulla società è quasi ridicolo.

Ci sono persone tra voi che pur non avendo firmato alcun contratto stanno comunque operando su questa dinamica con lo scopo più alto che possa esserci su questo Pianeta da molti secoli a questa parte.

“Far rinascere la Spiritualità”!

Kali-yuga viene definito come un periodo di tempo (ere) in cui la Spiritualità cadrà in rovina per lasciar posto ad ipocrisia e conflitti.

Io credo che questo periodo possa cominciare a cessare di esistere.

Ogni singolo Essere che opera per far rinascere un era spirituale sta facendo un enorme passo, non importa a quale credo religioso appartenga o quale dottrina stia seguendo, e Scientology dovrebbe essere la Filosofia Religiosa che, allineando le varie linee di comunicazione con le Fedi e le Religioni presenti sulla Terra, potrebbe fare la differenza.

Ebbene, questo è quello che mi ha sempre affascinato della Sea Organization e credo ancora in quello scopo: è ciò di cui l’umanità ha bisogno.

Ho nominato Scientology Filosofia Religiosa e non Religione perchè la Religione limita un Essere e lo confina all’interno di un gruppo cioè una terza dinamica e questo non gli dà la possibilità di espandersi al di fuori di esso.

Un barbuto Tedesco un tempo disse che le Religioni sono un veleno: “Le religioni sono l’oppio dei popoli”. Aveva perfettamente ragione ma non ha mai terminato la sua equazione; avrebbe dovuto aggiungere che sebbene le Religioni siano l’oppio dei popoli, la Politica li incatena e la Guerra è ciò che li rende completamente schiavi.

Ma probabilmente aveva bisogno di reclutare il proprio esercito.

Ora, persone sagge come il Presidente degli Stati Uniti o il Santo Padre potrebbero aggiungere ancora qualcosa a quell’equazione affermando che: “Le religioni posso essere delle droghe perchè portano al fanatismo, ma se prese in piccole dosi potrebbero essere dei buoni medicinali per la cura dello Spirito”.

Beh, una simile cosa detta da due personaggi così importanti e conosciuti avrebbe sicuramente il giusto peso.

L’ultimo passo dovrebbe essere dedicato alla vera Conoscenza.

Per terminare voglio dire che la Settima Dinamica, nonostante si stia lentamente riprendendo, sta ancora rantolando e c’è bisogno di ogni aiuto possibile per farla ritornare al suo originale splendore.

Ho bisogno del tuo aiuto!

 

Richard

SO1996

244 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, OT, Richard, Scientology indipendente, Sea Org

Non Aprite quella Porta ( perche’ e’ chiusa ) Arriva la GAT II

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra Testa !

golden

Ho ricevuto una interessante Mail, un Invito per un

BRIEFING TECNICO A PORTE CHIUSE.

Mi son chiesto quale delle tante varianti poter applicare per “Porte Chiuse”

– Confidenziale ?

– Solo per gli Invitati ?

– Chi e’ dentro e’ dentro e chi e’ fuori e’ sotto ?

Ma poi sotto appare la scritta :

IN PREPARAZIONE ALL’ETA’ D’ORO DELLA TECH FASE 2

Urca’ ma allora sara’ mica la cosiddetta invenzione che arieggiava tanto tempo fa della GAT II ( o due gatt ( de marmo ) se preferite ) ?

Credevo fosse solo un’invenzione degli “Squirrell” per “intimidire” gli oramai stanchi e spennati pochi Scientologist rimasti nella Cof$….

Beh, effettivamente gli ultimi “Event Planetari” son piu’ sembrati “incontri segreti” in quanto le classiche pubblicazioni post Event o Viaggio Inaugurale non si sono piu’ viste in mano al pubblico ma piuttosto ” vieni qui’ che ti faccio vedere, ti spego…. ”

MA LEGGIAMO MEGLIO :

Data Ora Luogo…..

PERCHE’ NON MANCARE :

Eh gia’, perche’ non mancare ???

– Sai che cosa causera’ le GAT II ?     

Eccola !! La GAT II !! Alterazione della Tecnologia ?? Noooo solo lifting qui’ e la……

– Sai quanto tempo ci vorra’ per il Clearing del Pianeta ?

Allora, se il 2,5% della popolazione mondiale e’ classificata SP ( Persona Soppressiva – Me Compreso ) direi che attualmente abbiamo 175 Milioni di SP , 10.000 Scientologist ATTIVI nella Chiesa di Scientology e 40.000 ATTIVI nella FREEZONE o CAMPO INDIPENDENTE.

Non ho spazio nel foglio per scrivere quanto ci vorra’…….. mi dispiace.

Ti sei mai chiesto come riuscire ad andare Libero in questa vita, per davvero ?

CERTO !

Infatti sono qui’, ho un sacco di amici, ho SALVATO piu’ familiari ed Amici che potevo dal TRADIMENTO della Cof$ a Scientology , a LRH ed a tutte le persone di buona volonta che TUTTORA  si stanno NULLIFICANDO per la “CAUSA” donando la propria vita nello STAFF o nella Sea Org o ogni proprio Avere, neanche  per “andare sul ponte” ma per donare “la via della felicita’ ( LORO )”. Ho creato una Linea di Comm tra Fantastiche persone di Valore che potrei con orgoglio definire la miglior Linea  Tecnica che uno Scientologo potrebbe mai chiedere…..

Voi sapete chi sono, voi sapete chi siete.

Potrei Scrivere Paolo, Ignazio, Giovanni, Davide, David, Francesco, Angelo ……

Ma non vorrei mancare di rispetto nessuno dimenticando i loro nomi, i sopracitati direi che sono quelli che ho “ad un tiro di schioppo” da dove sto scrivendo….

Abbiamo trovato un grande Amico, Richard…..

Pure L’amico del nostro piu’ grande Amico ed il suo amico ancora ! 😀 ( Mistero……)

– Parlando di Numeri, sai quanta espansione e’ prevista ?

Prendo un limone che stringe……

e poi :

SCALETTA : ( Diminutivo di Ponte, magari sembra che cosi’ costera’ di meno… )

– FIRMA DELLA LIBERATORIA

Da esseri liberi, la LIBERATORIA va firmata !!! O magari visto che e’ a “Porte chiuse” cio’ che vi verra’ detto non potrete divulgarlo…..

No Problem, se volete ve lo spiego io molto ma molto prima del 4 maggio ( data del “Briefing” )

– BUFFET

Magna Magna che poi avrete il corretto FATTORE di REALTA’ ( Imposta ? – Soppressa ? – Cotechino ? – Invalidata ? )

– INTRATTENIMENTO

IAS ? Disseminazione Planetaria ?

-Briefing Tecnico tenuto da Ospiti d’onore quali :

LRH COMM PER L’ITALIA

SRC C/S CLASSE VIII di Milano

Personalmente conferisco a questi due terminali tecnici il ruolo del “BURRO” e della “VASELINA” per i FORTUNATI INVITATI PRESENTI.

Concludo dicendovi che NON HO PAROLE, L’uomo, fondamentalmente Buono se messo sotto un regime di Controllo mentale come nella Cof$ riesce a “Digerire” ed a “razionalizzare” ogni tipo di tortura……

Beh, almeno ci sara’ il burro e la vaselina !

Qui’ sotto il link per vedere l’invito originale che La Chiesa di Scientology MI HA INVIATO VIA MAIL.

Credo che non saro’ presente, sto bene grazie.

Minelli Francesco   GAT II FREE

event Milano Ideal Org

P.S. : Consapevole che questo tipo di articolo non e’ tipico per La Reception ma magari piu’ da Indipendologo, autorizzo che la mia Mail venga usata come meglio credete….

GlovePuppet-1

7 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Dianetica nera, GAT, Org Ideali, Scientology reverse, Sea Org

LA BIBLIOTECARIA E I MORTI VIVENTI

Siete Scientologist? Pensate con la vostra testa!

Le 20 buone regole per scrivere un romanzo giallo.

1. Un giallo è un giallo.
Non è un libro d’avventure, né di spionaggio, né un romanzo rosa, ma neppure un trattato filosofico o un’opera che cambierà la storia del mondo. Di più, la scrittura nel giallo, per forza del suo destino, è sempre una scrittura di partenza, MAI una scrittura d’arrivo. Questo significa che se un giallista ritiene di essere scrittore a tutto tondo, sarà con altre prove che dovrà dimostrarlo.

2. Un buon romanzo giallo non ha significati altri.
Un buon romanzo giallo dovrebbe essere valutato, solo ed esclusivamente, per la qualità della trama criminale e per la fluidità con cui questa si fonde nella storia raccontata.

3. Se è vero che i romanzi gialli possono essere scritti da tutti, é vero pure che non tutti possono scrivere romanzi gialli.
Optare per una simile scrittura, significa confessare di essere portatori sani di una perversione mentale. Questa è una conditio sine qua non; astenersi dunque letterati desiderosi di nobilitare il genere, autori dotati pronti a mettersi alla prova, giornalisti di cronaca nera che giustificano il malfatto con l’esperienza vissuta e simili!

4. L’atmosfera è un elemento insostituibile nel romanzo giallo e si fa tutt’uno con l’orizzonte d’attesa.
In altre parole, il giallo, per essere tale, deve catturare il lettore fin dalle prime pagine, seducendolo e rassicurandolo sul suo essere a casa. In questi romanzi, l’atmosfera diventa elemento attivo della trama.

5. Non esiste un romanzo giallo senza una geniale trama criminale!
Chiamatelo come volete, ma un giallista che riveli una cronica incapacità di ordire un meccanismo criminale perfetto e ad hoc, non è degno di questo nome.

6.Lettore e investigatore devono avere entrambi le stesse possibilità di risolvere l’enigma.
Tutti gli indizi devono essere (chiaramente) presentati e descritti. A fare la differenza è l’avverbio plainly, chiaramente appunto. 

7. La soluzione del giallo deve essere univoca.
Ci DEVE essere solo e soltanto una verità sul come si sono svolti i fatti. Questa è anche condizione imprescindibile per valutare la qualità della trama.

8. La soluzione del giallo deve essere sempre a disposizione del lettore capace.

9. Il colpevole può essere uno qualunque dei personaggi, non importa il suo ruolo.
Ancora, ci possono essere più colpevoli in uno stesso romanzo. A mio avviso, le necessità della storia e della trama criminale giustificano queste indicazioni.

10. Un giallo può contemplare la presenza di più investigatori.
Per esempio, questo accade quando l’inchiesta delle forze di polizia é presentata parallelamente a quella del detective dilettante. È consigliabile però che ci sia solo un personaggio-eroe nella cui capacità di ragionamento il lettore attento possa riporre la propria fiducia.

11. Non esiste giallo senza il suo bel cadavere.
Anzi, un solo cadavere, la maggior parte delle volte, non è sufficiente.

12. Non vi è cadavere senza un delitto.
O meglio, la storia raccontata DEVE contemplare almeno un morto vittima delle macchinazioni dell’antieroe.

13. Gli omicidi commessi dalle varie organizzazioni criminali non hanno dignità tra le pagine di un giallo.
Peculiarità esclusiva di questo genere, che è poi anche l’elemento primo che gli conferisce una qualità affascinante, è un focalizzare sulle motivazioni istintive del crimine. Il giallo ci ricorda dunque che tutti noi siamo dei potenziali assassini. Non solo: più è insospettabile il personaggio in questione, più crescono le possibilità che il colpevole sia davvero lui (o lei). 

14. Fermo restando che il colpevole potrebbe essere un carattere minore, i personaggi principali dovrebbero essere presentati subito, meglio ancora dovrebbero essere elencati, con tanto di ruolo, in una pagina dedicata prima che la narrazione abbia inizio.
Un lettore attento, che si appresta a leggere un giallo, dovrebbe essere visto alla stregua di uno scacchista che sta per cominciare la sua partita: necessita naturalmente di tutte le pedine, ma dopo spetterà solo e soltanto a lui fare scacco matto.

15. L’originalità è pure una condizione imprescindibile del plot criminale.
Uno scrittore può utilizzare stratagemmi già noti, qualunque essi siano, ma una trama non è valida se non contiene una qualche peculiarità che distinguerà il romanzo da tutta la produzione precedente.

16. La metodologia investigativa del personaggio-eroe dovrebbe sempre essere supportata da una grande capacità di ragionamento logico e da un approccio al caso fondamentalmente empirico, ovvero basato sull’esperienza.

17. L’antieroe sportivo è un’altra peculiarità del romanzo giallo.
Con questo voglio dire che ad un eroe che farà di una metodologia investigativa misurabile la sua arma prima, dovrà corrispondere un antieroe capace di ordire una trama criminale dotata di una qualità scientifica. La base scientifica è data dalla riproducibilità dell’esperimento (niente trucchi trascendentali quindi!).

18. Il denouement della storia dovrebbe sempre essere ad appannaggio dell’investigatore-eroe.

19. L’epilogo non può essere MAI parziale.
Il lettore attento deve potere SEMPRE terminare il libro, con la minima soddisfazione di avere visto spiegata, non solo la ragione d’essere di ogni indizio rivelatosi veramente valido, ma anche quella di ogni passaggio fuorviante.

20. Un giallo è soprattutto una sfida dell’autore al lettore.
Ne consegue che un lettore attento non può limitarsi ad indicare questo, o quel personaggio, come sicuro colpevole. Le possibilità che sia nel giusto sono naturalmente molto alte considerando il numero limitato di personaggi. Non vi sono dubbi invece che un segugio che si rispetti si distingue dal detective dilettante, non tanto perché è invariabilmente capace di scoprire il colpevole, quanto perché è sempre in grado di spiegare, nei dettagli, come si sono svolti i fatti. 

hand

Ciao ragazzi! Visto che le e-mail vanno e vengono (Proprio come gli uomini), e a volte sono lente, (Proprio come gli uomini), ho inviato questa storia di ASS-oluto *ORRORE* attraverso diversi forum, perché VOGLIO che qualcuno la legga. Quindi se viene ripresa da altri, perdonatemi. Okay?

Bene, dov’ero rimasta? Ah ecco; Ero seduta, poverina me, nell’oscura penombra della mia Libreria Chimerica. C’era solo una lampada da tavolo accesa, che lanciava ombre giallastre sui tomi, sulle copertine di pelle e i titoli dei libri ammuffiti della sezione antiquariato, dove avevo lavorato fino a tardi, cercando informazioni su arti magiche e magia nera

Non erano cose che facevano per *me*. Sciocchini, datemi un paio di calze autoreggenti nere, un wonder Bra di seta scintillante e uno spruzzo di Chanel e non ho nessun bisogno di *ARTI MAGICHE* Voglio dire, una ragazza SA quando è il momento di incrociare le gambe, prima o poi.

Quindiiiiii, stavo sfogliando alcuni volume su Aliester Crowley, giocherellando con alcuni pentagrammi e teste di ariete, e, cose del genere insomma. Poi venni presa da Parson, del Laboratorio di Propulsione Jet e dalle connessioni con l’intelligence della Marina, e – forse dovrò attendere un altro giorno. Poi mi imbattei in questa piccola stranezza, e iniziai a cercare in rete. Quindi, cliccai sul pc al mio fianco e feci il log-in.

Ma prima volli dare un’occhiata su ARS, magari mi ero persa una qualche comunicazione importante, forse Enzo aveva postato nuovamente quei suoi piccoli commenti carucci. Chissà!

Cominciai a sfogliare tra i commenti quando di colpo mi fermai.

Iniziai dalle intestazioni. Lo schermo e le sue scritte iniziarono a riflettersi sotto sopra, incurvandosi nelle mie lenti degli occhiali come Sanscritto elettronico. Erano appoggiati sul tavolino di mogano, quindi li sollevai e me li infilai al naso, mi piegai in avanti, il mio seno si appoggiò sulle mie braccia incrociate, e lessi nuovamente:

 “Esistono DUE  (contiamo nuovamente) DUE CST”

Un leggero brivido ondeggiante iniziò a percorrermi la schiena lungo la spina dorsale, poi accelerò verso l’alto, stuzzicandomi la base del collo.

 “*DUE* Entità entrambe chiamate “Church of Spiritual Technology”?

Come se *UNA* non fosse abbastanza!

Lessi il thread di commenti e mi appogiai allo schienale con un singhiozzo. Tolsi gli occhiali e mi massaggiai la  base del naso, bruscamente.

OH – MIO – DIO! *Esistono* veramente DUE CST: Una è una corporazione, l’altra una “Chiesa”. La corporazione si chiama “Church of Spiritual Technology”, e anche la “Chiesa” si chiama “Church of Spiritual Technology”!

Mi girava la testa. Cavoli, pensai; così la nostra casa amata IRS (un gatto miagolo e sputando fiele corse via lungo il marciapiede esterno), e il nostro amato governo, e le corti di giustizia, saranno ben felici di PERMETTERE a una corporazione di avere al suo interno il nome “Chiesa”, anche se non *è* una chiesa.

Perché se fosse veramente una Chiesa, non avrebbe bisogno di operare “ATTRAVERSO E PER MEZZO DI UNA ….. CHIESA”, come scritto negli articoli della CORPORAZIONE chiamata CST.

I muscoli mi si contrassero. Mi venne la pelle d’oca ovunque. Subito pensai ai copyrights, e – Oh Mio Dio! Alle registrazioni della Biblioteca del Congresso!

Le mie unghie rosse ticchettarono con furia sulla tastiera, facendo eco attraverso i locali vuoti della libreria.

L’eco rimbalzava su ogni angolo della grande stanza, prendendo una vita propria come il suono di cose furtive, che correvano su pavimenti di legno duro. Per trovare un posto dove nascondersi, correvano verso angoli zozzi, simili ad avvocati nascosti in umidi luoghi oscuri. Mi fece pensare ai topi, ed altri brividi mi salirono lungo la spina dorsale.

Mi loggai alla Biblioteca del Congresso.

Ma cosa avrei dovuto cercare? Avevo già cercato in lungo e in largo tutti i trasferimenti dei copyrights a nome della “Church of Spiritual Technology”. Quella ricerca aveva già provato che CST possedeva TUTTI i copyrights. *PENSAVO* di aver già trovato tutto, di averlo nei miei file. Ma, e se i topi – oh, scusate, volevo dire gli avvocati – avessero messo qualcosa di diverso da qualche altra parte? Potrebbe essere? E se fosse così, come potevo trovarlo?

Il mio occhio destro iniziò a ruotare in agitazione, la mia scarpa penzolava dal piede, appena appesa all’alluce, e la mia mente faceva a gara con le mie dita incerte, che si muovevano nervose sulla tastiera. Un colpo di vento fece sbattere l’anta di una finestra, passando attraverso le fessure e crepe del legno. Qualcosa scricchiolò, come un peso sul mezzanino. Urlai, girai la testa per vedere cosa. Ma solo silenzio, libri neri mi guardavano attenti.

 “Fermati!” mi dissi. “Sei sciocca. Non c’è nessuno a *quest’ora* della notte! *Pensa* ragazza *Pensa*! E così pensai.

All’improvviso capii! Starkey! È stato lui a raccogliere tutti i copyright di L. Ron Hubbard, e a trasferirli in un solo botto a CST – circa 7.000 titoli – *Appena* dopo che l’IRS ha dato in consenso. Ma a *QUALE* CST li ha trasferiti? Come potevo saperlo? Sapevo di avere i file di quel trasferimento. Potevo iniziare da li.

Quindi li tirai fuori. Ed eccolo li, ciò che vidi:

   V2927 P238 THRU 260          (COHD)

   RECORDED:  13Dec93

   EXECUTED:  29Nov93

   PARTY 1: Norman F.  Starkey, fiduciario di, Author’s Family Trust-B.

   PARTY 2: Church of Spiritual Technology (Los Angeles)

   NOTA:  Modello di operativo e organizzazione OT basata su un sistema a 7 divisioni e altri 7730 titoli. Trasferimento di copyright.

   FULL DOCUMENT RANGE: (In V2927 P238-724)

Guardai fissa al “PARTY 2”, la parte ricevente. OMMIODDIOOOO! Non diceva solamente “Church of Spiritual Technology”! Diceva anche “(Los Angeles)”!

Che cavolo ci faceva la questo (Los Angeles)?! E *PERCHÉ* non l’avevo notato prima? Quando avevo fatto le ricerche precedenti, avevo cercato solo usando “Church of Spiritual Technology”. Infatti, avevo trovato questa unica particolare transazione cercando col nome di Norman Starkey.

Spinsi indietro la mia sedia e fissai il monitor. Il menu del LOCIS della Biblioteca del Congresso mi fissava a sua volta, pulsando.

Le mie mani si posarono sulla tastiera. Digitai:

“Church of Spiritual Technology (Los Angeles)” e presi un profondo respiro, mentre spingevo Enter.

L’elenco inizio a comparire sullo schermo:

   V2927 P225 THRU 227          (COHD)

   RECORDED:  13 Dic 93

   EXECUTED:  3 Ott 93

   PARTY 1: Founding Church of Scientology of Washington, DC.

   PARTY 2: Church of Spiritual Technology (Los Angeles)

   NOTA: HCOB del 26 Novembre 1959, l’interpretazione dell’American personality/Oxford capacity analyses e altri 5 titoli. Trasferimento di copyrights.

   V2927 P235 THRU 237          (COHD)

   RECORDED:  13Dec93

   EXECUTED:  11Nov93

   PARTY 1: Hubbard Association of Scientologists.

   PARTY 2: Church of Spiritual Technology (Los Angeles)

   NOTA: Jounal of Scientology e 7 altri titoli.  Trasferimento di copyrights.

 

   V2927 P228 THRU 230          (COHD)

   RECORDED:  13 Dic 93

   EXECUTED:  11 Nov 93

   PARTY 1: Hubbard Dianetics Foundation.

   PARTY 2: Church of Spirtual [sic] Technology (Los Angeles)

   NOTA: Trasferimento di copyrights.

 

   V2927 P231 THRU 234          (COHD)

   RECORDED:  13 Dic 93

   EXECUTED:  11 Nov 93

   PARTY 1: Hubbard Dianetics Research Foundation.

   PARTY 2: Church of Spirtual [sic] Technology (Los Angeles)

   NOTA: Dianetics auditors bulletins e 21 altri titoli.  Trasferimento di copyrights.

 

   V2927 P238 THRU 260          (COHD)

   RECORDED:  13 Dic 93

   EXECUTED:  29 Nov 93

   PARTY 1: Norman F.  Starkey, trustee, Author’s Family Trust-B.

   PARTY 2: Church of Spiritual Technology (Los Angeles)

   NOTA: Modello di operativo e organizzazione OT basata su un sistema a 7 divisioni e altri 7730 titoli. Trasferimento di copyright.

   FULL DOCUMENT RANGE: (In V2927 P238-724)

 

   V2927 P210 THRU 217          (COHD)

   RECORDED:  13 Dic 93

   EXECUTED:  2 Dic 93

   PARTY 1: Hubbard Association of Scientologists International Inc.

   PARTY 2: Church of Spiritual Technology (Los Angeles)

   NOTA: HCO information letter del 25 Luglio 1961, processing infants e 200 altri titoli.  Trasferimento di copyrights

   FULL DOCUMENT RANGE: (In V2927 P210-224)

 

   V3058 P155 THRU 164          (COHD)

   RECORDED:  29 Nov 94

   EXECUTED:  18 Nov 94

   PARTY 1: Mary Sue  Hubbard, vedova, Diana Meredith Dewolf Hubbard Ryan, Mary Suzette Rochelle Hubbard, Arthur Ronald Conway  Hubbard, Lafayette Ronald Conway  Hubbard , Jr. alias L. Ron Hubbard , Jr. alias Nibs  Hubbard alias Ronald Dewolf Katherine May Hubbard  Gillespie, figli dell’autore deceduto, L. Ron  Hubbard, by Church of Spiritual Technology (Atty)

   PARTY 2: Church of Spiritual Technology (Los Angeles)

   NOTA: Cerimonie della Chiesa fondatrice di Scientology e altri 1.364 titoli. Di L. Ron Hubbard, assegnazione di copyrights.

   FULL DOCUMENT RANGE: (In V3058 P155-208)

   V3176 P194 THRU 210          (COHD)

   RECORDED:  7 Nov 95

   EXECUTED:  22 Mag 95

   PARTY 1: Mary Sue  Hubbard, vedova, Diana Meredith DeWolf Hubbard Ryan, Mary Suzette Rochelle  Hubbard, Arthur Ronald Conway Hubbard, Lafayette Ronald  Hubbard , Jr. alias L. Ron Hubbard , Jr. alias Nibs  Hubbard alias Ronald  DeWolf & Katherine May Hubbard  Gillespie, figli dell’autore deceduto, L. Ron  Hubbard, by Church of Spiritual Technology (Atty)

   PARTY 2: Church of Spiritual Technology (Los Angeles)

   NOTA: Libro introduzione all’E-Meter e altri 159 titoli.

Stavo seduta in stato di shock, e un brivido mi fece tremare tutto il corpo. Non avevo mai visto *QUESTI* prima. Questi erano Le COSE VERE! Questi erano i VERI MATERIALI ORIGINALI di L. Ron Hubbard. Questi erano i copyrights di tutti i materiali di SORGENTE. TUTTI quanti.

Inviai i documenti alla stampante.

Ma, cosa è successo agli altri trasferimenti di copyright che avevo trovato e messo a disposizione precedentemente, quelli che finirono alla cosa chiamata Church of Spiritual Technology solamente, senza l’estensione (Los Angeles)? Cos’erano quelli?

Li cercai tra i miei file e li visualizzai.

Dio, non può essere! Ma invece è così! Uno per uno marciarono sullo schermo, come piccolo demoni verdi, rivelando i loro piccoli segreti uno per uno. Si misero in fila, rivelando la loro ancestrale linearità. NESSUNO DI QUESTI ERA DI L. RON HUBBARD! Solo un esempio racconta l’intera storia:

     V3229 P151 THRU 163          (COHD)

     RECORDED:  19 Apr 96

     EXECUTED:  27 Feb 96

     PARTY 1: Church of Scientology International.

     PARTY 2: Church of Spiritual Technology.

     NOTA: Corso per auditor di Drug Rd di Scientology e altri 1.030 titoli; scritti religiosi. Autore o co-autore Church of Scientology International, derivante da o basato sui lavori letterali di L. Ron Hubbard, alias Lafayette Ronald Hubbard. Assegnazione di copyright.

    FULL DOCUMENT RANGE: (In V3229 P151-220)

MILLE! Oltre 1.000 titoli, in un unico trasferimento, e NESSUNO DI QUESTI era di L. Ron Hubbard! TUTTI quanti erano stati scritti o co-autorizzati da “Church of Scientology International, derivati o basati su…” OLTRE UN MIGLIAIO!

Però era solo UNO dell’intera lista di trasferimento di copyrights a quella cosa chiamata “Church of Spiritual Technology”.

Uno dopo l’altro i titoli marciavano assieme alla verità sul loro reale autore, che appariva nel campo NOTA:

Le conferenze sull’Accademia, livello 0 e altri 154 titoli; lavori religiosi e di narrativa. Autore o co-autore: Bridge Pubblication Inc., derivati o basati sul lavoro letterario di L. Ron Hubbard, alias Lafayette Ronald Hubbard.

“Avventure e storie corte, volume 5 e 42 altri titoli; lavori religiosi e di narrativa. Autore o co-autore: Author Services Inc., derivati da o basati sul lavoro letteraio di L. Ron Hubbard, alias Lafayette Ronald Hubbard”. Assegnazione di copyrights … della Church of Scientology International. Assegnazione. … di Author Services Inc. Assegnazione”.”

Spinsi il bottone Power del terminale e mi allontanai bruscamente. Rimasi seduta nel silenzio e nella penombra, solo la luce giallastra della lampada puntata altrove, pallida, malaticcia. Il mio respiro divenne udibile, corto e acuto.

Era incredibile! Esistono davvero DUE CST! E sono identificabili nella Libreria del Congresso, una col nome di “Church of Spiritual Technology (Los Angeles)”, e l’altra semplicemente come “Church of Spiritual Technology”.

Sembra che una di queste ora possegga tutti i lavori ORIGINALI di L. Ron Hubbard, mentre l’altra possiede solamente i lavori “basati su o derivati dai suoi lavori”.

Iniziai a battere i denti, a tremare. Era veramente un mistero. Un GRANDE mistero.

La stampante arrivo alla fine. Ancora silenzio. E buio.

Un buio perfetto. E la paura si fece strada, lentamente, silenziosamente.

Strappai i fogli dalla stampante e li separai lungo le perforazioni, mi versai un caffè.

Sedetti alla scrivania e iniziai a correre con gli occhi lungo la lunga lista di registrazioni di quella cosa, la “Church of Spiritual Technology (Los Angeles)”, solo per assicurarmi di non aver mancato qualcosa.

Sorseggiai il caffè mentre guardavo la prima pagina. Poi, sputai fuori un fiotto nero di liquido. Cosa? Ma stavo veramente *vedendo* questo? Com’è possibile? Ma era li, su una delle registrazioni che avevo visto sullo schermo e ora sulla pagina stampata che avevo in mano:

   V2927 P210 THRU 217          (COHD)

   RECORDED:  13 Dic 93

   EXECUTED:  2 Dic 93

   PARTY 1: Hubbard Association of Scientologists International, Inc.

   PARTY 2: Church of Spiritual Technology (Los Angeles)

   NOTE:   NOTA: HCO information letter del 25 Luglio 1961, processing infants e 200 altri titoli. Trasferimento di copyrights

  FULL DOCUMENT RANGE: (In V2927 P210-224)

Qualcosa che era MORTO da tempo aveva trasferito i copyrights alla “Church of Spiritual Technology (Los Angeles)”. E io avevo la PROVA in mano.

Presi dallo schedario il plico marcato HASI. Lo adagiai sulla scrivania e lo aprii. Estrassi le copie in microfiche dei file presi all’Arizona Corporation Commission. Ogni cosa che riguardava la “Hubbard Association of Scientologists, International, Inc.”. Cercai l’ultimo record e lo trovai proprio li, in fondo a  ogni cosa.

Il certificato di morte, la versione scansionata da ARS:

                   CERTIFICATO DI REVOCA

HUBBARD ASSOCIATION OF SCIENTOLOGISTS INTERNATIONAL INCORPO

P O BOX 242

SILVER SPRING    MD

The Arizona Corporation Commission, ai sensi della SEZIONE DELLO STATUTO RIVISTO DELL’ARIZONA 10-095, in questa sede, revoca la sopracitata corporazione e i suoi articoli corporativi per i seguenti motivi:

      FALLIMENTO NEL COMPILARE IL RAPPORTO ANNUALE

DATA___________MAGGIO 10___   19__77__

[firme]  Bud Tims          Ernest Garfield            Jim W[illeggibile]

___________________________________________________________________

           CHAIRMAN            COMMISSARIO           COMMISSARIO

COME TESTIMONE IN QUESTO CASO, Ho apposto la mia mano e apposto il sigillo ufficiale della Commissione sulle Corporazioni dell’Arizona, in Campidoglio, nella città di Phoenix, questo __10°__ giorno di ____MAGGIO_______, 19___77___

[firma] Donald E. Vance

___________________________

SEGRETARIO ESECUTIVO

Statuatory Ref. A.R.S. 10-095

ABCA Form No. 46D – 7/76 (Domestic)

Sezione Revoche

E così morì la tanto amata HASI di L. Ron Hubbard, il 10 Maggio 1977, appena 27 anni e un giorno esatti dopo il rilascio di “Dianetics, la scienza moderna della salute mentale”.

Morì lo stesso giorno che Gerald Wolfe, l’impiegato dell’IRS che aveva passato al Guardian’s Office documenti rubati, testimoniava davanti al “Gran Jury” dell’Ottobre 1976, portando all’arresto e condanna di Mary Sue Hubbard e altri leader di Scientology. Morì 10 giorni prima che Micheal Meisner si costituisse nelle mani dell’FBI, per testimoniare contro Mary Sue Hubbard e gli altri. Morì poco meno di un mese prima che l’FBI compisse i raid contro i quartieri generali di Scientology.

E qui c’era, solitario e mai pubblicato, il suo necrologio.

Strano, dopo averci investito così tanto, L. Ron Hubbard non spese nemmeno una parola d’addio. Mi chiedo perché.

Quindi, com’è possibile che sia risorta dalla tomba, sedici anni dopo, e abbia magicamente trasferito i suoi copyrights alla “Church of Spiritual Technology (Los Angeles)”? In che modo?!

E la Hubbard Dianetics Foundation?

Ma dov’erano loro? Il consiglio dei direttori! Potrebbe essere che John W. Campbell, Dr. Joseph Winter, Don Rogers, Art Ceppos e Parker C. Morgan? Possibile? POSSIBILE?  Ovunque fossero, sapevo che c’era lo zampino di Normy.

Stando ai file della Biblioteca del Congresso, in qualche modo, l’11 Novembre 1993, la “Church of Spiritual Technology (Los Angeles)” – assieme ai loro cari amici dell’IRS – hanno riesumato anche la Hubbard Dianetics Foundation, morta fin dal 1952, e gli hanno fatto trasferire TUTTI I COPYRIGHTS A LORO! (è risaputo che l’IRS porta via ogni cosa anche ai morti, sempre, prenderebbero pure i dobloni dagli occhi di un uomo morto, anche il sangue dalle pietre. MA QUESTO?!)

M’ero dimenticata della ‘Hubbard Dianetic Foundation!’ Ricordate? Wichita, 1951? Beh…

Una sensazione di freddo, poi una voce nell’ombra. Era Normy il serpente: “Continuiamo col programma. Ecco, ora il pacco completo delle SPD – guarda, non sono pericolose. E osserva tutte queste parole, ben impacchettate, basate sui lavori di L. Ron Hubbard. Non vedi che c’è il suo NOME qui? Ora è registrato come un marchio d’impresa – stampato meravigliosamente. Cos’altro ti serve? Ne ho una libreria piena qui. Più le combatti più duro sarà”.

La porta della stanza Audio Video si aprì, apparve il fantasma di un funzionario dell’IRS, mi scivolò attraverso, lasciando una scia olezosa. “Stai zitto! Verme. Tu occupati delle corporazioni 501©3, che ti abbiamo lasciato da sistemare e vai a seppellire dell’altra ‘Standard Tech nei tunnel’. Mi occupo io di lei”.

Ne avevo abbastanza!

Sbattei la porta e la chiusi, il fantasma la riaprì con un colpo secco. Un flusso di aria fredda, invernale, mi colpì il volto. Cercai di fuggire facendo i gradini tre alla volta, e quando colpì il pianerottolo in fondo alle scale mi scontrai con l’universo fisico!

Tutto svanì, rimase solamente una luce, amichevole, come fiocchi di neve che cadono lungo la via alla luce dei lampioni. Quasi mi sentivo dispiaciuta per lui, Normy il Verme. Nella mia mente mi fece un ultima domanda: “Ci dirai almeno chi sei veramente?

 “Si, vi dirò che sono. Sono l’amante dal sangue caldo, sono una indomabile studiosa, che non si ferma mai, inflessibile, implacabile, morbida come la seta, dai muscoli sodi, l’inesistente BIBLIOTECARIA! E non dimenticatelo mai voi e i vostri amici. E fino a quel momento, ritornate nel vostro buco multi milionario, ad accarezzare le vostre “proprietà intellettuali” rubate, e sognatele pure“.

Girai i tacchi e tornai a casa, piangendo e ridendo allo stesso tempo, quasi congelata nel freddo invernale. Mi rintuzzai il bavero del cappotto e percorsi velocemente tutta la strada.

La verità a volte è semplice, laBibliotecaria non esiste, eccetto forse, sulla carta.

LA BIBLIOTECARIA

12 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Dianetica nera, Scientology reverse, Sea Org

LA RIFORMA DELLA CHIESA DI SCIENTOLOGY – PARTE I

 

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra Testa !Cuba

L’autore di questo scritto, che si fa chiamare col nome di StatPush, ci ha offerto un pezzo da pubblicare sul nostro blog. È il primo pezzo, speriamo ne seguano altri.

Ci sono state molte discussioni nel campo indipendente riguardo alla possibilità di una auto riforma dell’attuale Chiesa. Per molti che stanno alla finestra a guardare, l’auto riforma è il percorso preferito. In altre parole, vorrebbero vedere l’attuale management della Chiesa correggersi da solo, togliere di mezzo tutte le alterazioni squirrel e rimettersi sugli scopi originali come dettati da LRH. Altri pensano che la Chiesa sia andata troppo oltre il punto di una riforma. Forse…

In ogni caso, lasciata senza controllo, l’attuale Chiesa continuerà a correre nella sua attuale traettoria fino a che non verrà fermata da qualche forza esterna. Potrebbe trattarsi di troppe cause legali, possibili incriminazioni penali e altro. Potremmo essere testimoni in futuro della perdita del suo stato religioso negli USA. Vada come vada, il futuro non è roseo.

Sempre su questa linea ho iniziato a considerare cosa si dovrebbe fare se la Chiesa crollasse o bruciasse. Come riorganizzare e ricostruire la Chiesa pescando nelle macerie?

Queste sono solo opinioni mie, basate sulle mie esperienze ed osservazioni. Inoltre, ho ben capito che probabilmente non saranno molto popolari e forse qualcuno le potrebbe trovare anche un tantino offensive. La mie intenzioni non sono offensive, ma solo quelle di mettere in luce certi aspetti e realtà.

Penso che la prima cosa da considerare sia il ruolo della Sea Org nella crescita ed espansione del passato di Scientology, ma anche il suo contributo alla corruzione del soggetto negli anni recenti.

Scientology può farcela senza Sea Org?

Per alcuni questo è impensabile; e che Scientology non esisterebbe se non ci fosse stata la dedizione e il sacrificio degli uomini in blu.

Smantelliamo la Sea Org?

La Sea Org si trova al centro di molte delle controversie attuali della Chiesa di Scientology. Mettendo da parte ogni pregiudizio, mi sono chiesto; “La Sea Org è un gruppo di successo?” e “Dovrebbe rimanere come gruppo o non è nemmeno necessario?

La Sea Org, formata nel 1967 da LRH, doveva consistere dell’elite degli Scientologist, chiamati OT. Il loro scopo era quello di: Portare l’etica sul pianeta. Ci sono riusciti?

Gli concedo che è un grande scopo, ma nella sua storia dei passati 45 anni, questo gruppo ha fatto qualche passo avanti per realizzare questo scopo?

Nei miei 30 anni dentro la Chiesa ho conosciuto moltissimi Sea Org Members. La maggior parte di loro è gente per bene, persone interessate che vogliono aiutare a costruire un mondo migliore. Ho anche incontrato molti bastardi, criminali viscidi e striscianti con tendenze psicotiche. Ho incontrato persone capaci ed addestrate, ma anche ingenui maleducati robot. Ciò che una volta era un corpo d’elite di OT si è sviluppato in una gang di giovincelli, di facce piene di bruffoli di scientologist di seconda o terza generazione, senza nessuna esperienza del mondo e della vita. Semplicemente addestrati a prendere ordini e ad eseguirli.

Questo cambiamento non è avvenuto in pochi giorni. Ricordo che negli anni 80 i reclutatori della Sea Org facevano firmare contratti a insospettabili studenti della Div. 6, molti dei quali erano esseri degradati. Poi proclamavano con orgoglio che adesso erano l’elite. Mi spiace, erano solo dei folli che firmavano un contratto da un miliardo di anni. Per tagliar corto, avrebbero reclutato chiunque.

Perché un corpo para-militare?

Spesso mi sono meravigliato sul perché LRH ha voluto che la sua organizzazione d’elite adottasse una struttura militare. Ho sempre pensato fosse per via della sua esperienza e storia navale. Anche fosse così, difficilmente si potrebbe dire che la Marina Militare Americana sia un corpo d’elite o un modello d’efficienza. Da sempre è inquietante sapere che la specializzazione principale di una organizzazione di stile militare sia l’uso della forza, dopo tutto è la loro funzione primaria. Anche se non sparano colpi al nemico, le organizzazioni militari sono inevitabilmente collegate all’uso della forza o alla minaccia dell’uso della forza.

Può aiutare notare che, dal momento della sua formazione, Scientology sia stata soggetta ad un attento scrutinio e attaccata su molti fronti. Così, la “Soluzione” che ha dato vita alla Sea Org è l’origine della reazione esagerata degli eventi odierni? O forse, la ragione sottostante era di assicurare  la sicurezza di LRH con cui non ho problema alcuno?

Esattamente, come doveva fare l’appena formata Sea Org a “mettere in l’etica sul pianeta?” non ho mai visto o sentito di nessun progetto o piano strategico su come farlo.

Mentre invece, appena dopo la creazione, i membri della nascente SO vennero mandati in missione dentro le org, dove, secondo ogni testimonianza, hanno portato paura e terrore sullo staff. Dal mio punto di vista, questa sembra essere la caratteristica della SO: una bella giornata, piacevole, ma con la sempre presente minaccia del terrore, dio mio è qui, il peggior incubo.

Diciamoci la verità gente, è roba molto bassa di tono. Molto seria. Cercare di portare a termine un lavoro usando la paura e l’intimidazione sembrano essere le basi di ogni loro operazione. I sofisticati strumenti usati dal “Duro” membro della Sea Org sono veramente raccapriccianti; “severo aggiustamento di realtà”, “urlare in faccia” e altri metodi simili. Esattamente, su quale pianeta pensano di essere queste persone?

Sarei un po’ più permissivo su questo stile di direttive se ci fossero stati dei risultati, ma non ci sono. Tutto ciò che è successo sono subordinati intimiditi e spaventati, ma forse l’obiettivo era questo.

Mentre ero sullo staff non è mai successo una sola volta che un membro della Sea Org mi chiedesse di cosa c’era bisogno o voluto, o cosa potevano fare per aiutarmi. Ogni volta hanno urlato e sbraitato chiedendomi di fare cose irreali. L’org ha sempre fatto meglio quando veniva lasciata in pace a fare il suo lavoro. E pensare che l’org paga loro ogni settimana dei soldi per ricevere questo trattamento.

Ma voi potreste dire; “E allora Flag, la Mecca di Scientology? Che è guidata dai Membri della Sea Org e che è l’oro delle org di Scientology?” Okay, mettiamola così – una organizzazione che si fa pagare più di 1.000$ l’ora per i suoi servizi e che paga 30$ a settimana il suo staff potrei farla dirigere a un qualsiasi manager wog. È facilissimo. Come farebbero a non avere successo? I Sea Org non fanno nulla di più, incluso il maneggiamento dei materiali OT, che un normale membro dello staff civile odierno non riesca a fare.

No, mi spiace. Su base individuale il membro medio della Sea Org è un essere decente, ma assieme sono diventati una organizzazione oppressiva, bassa di tono e deludente. Praticamente l’antitesi di cosa significa Scientology, perché loro stessi da tempo hanno abbandonato i principi di base di Scientology.

Il bank di gruppo e l’assetto mentale paramilitare sono compagni di viaggio molto confortevoli. Il bank reagisce e richiede azione; la struttura militare è costruita appositamente e portata avanti nel suo rigido modello di canali di comando obbedienti e non pensanti. Questa è un combinazione letale, tossica. Aggiungete a questo le privazioni e la dieta povera e avrete un membro della Sea Org in uno stato di restimolazione cronica. Tutto ciò che serve a completare l’opera è mettere un lunatico al vertice di tutto e l’intero gruppo finisce PTS.

Fuori scambio.

Fin dalla sua creazione i membri della Sea Org hanno lavorato per lunghe ore, spesso anche sette giorni su sette. Come scambio hanno ricevuto stanze per dormire e cibo, addestramento e processing e pochi soldi per le spese (dai 20 ai 40$ a settimana). Per molti di loro la 3^ dinamica è superiore alla 1^ e alla 2^. Gli ex della Sea Org parlano spesso di lunghe giornate di lavoro senza fine, o di aver lavorato di routine anche durante le ore da dedicare al sonno. Qualunque scientologist vi può dire che studiare o ricevere processing quando si è stanchi non è possibile. Quindi, una larga porzione dello scambio verso i membri della Sea Org non avviene mai.

Per molti membri della Sea Org lo scambio che ricevono ammonta ad un posto per dormire, un po’ di cibo e 30-40 Cent l’ora. Mentre non ho familiarità con gli attuali dormitori, negli anni 80-90 so per certo che consisteva nel dividere una camera con altre 8 persone. Simile alla vita in un sottomarino. Stiamo parlando di un gradino al di sopra dei senza tetto.

Si tratta di un lavoro ingrato. Un sacrificio tremendo dove l’individuo rinuncia a se stesso per il gruppo. Il gruppo è tutto, l’individuo è niente. Le persone sono a disposizione, semplici risorse da consumare e da scartare quando usate.

Sommario

La Sea Org è una terza dinamica concettuale, è un fallimento. Ha introdotto un livello di serietà e di minacce in un soggetto che prometteva la libertà individuale e il theta. Il prezzo pagato dall’individuo è altissimo, mentre i benefici verso Scientology e i suoi aderenti è basso. Per farla breve, la Sea Org è avvelenata e non necessaria.

StatPush

24 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Sea Org

L’Org Ideale “Cinese” di Cagliari

Siete Scientologist in buoni rapporti con la Cof$?

Non fatevi fregare!!!

Ricordate il video riguardante l’Org Ideale di Cagliari, girato in Sardegna lo scorso anno dal nostro caro amato Davide Succi?

No?!?!     Ve lo riproponiamo tratto da Youtube. Eccolo!!

L’org ideale di Cagliari, by Davide Succi.

_______________________________________

Oggi le cose non sono cambiate di molto, a distanza di un intero anno l’Org Ideale di Cagliari è sempre allo stesso punto.

L’immobile, situato in una zona industriale, con zero passaggio pedonale e con una strada ad alta percorrenza che le sfreccia  di fronte è sempre là, coi suoi mattoni rossi a vista. In uno stato di degrado che non ha simili nelle sue vicinanze.

Eccolo oggi in una serie di foto qui sotto.

Noterete che nulla è cambiato nell’aspetto dell’immobile da un anno a questa parte, ma proviamo a farci un giretto attorno.

Parcheggio vuoto, non ci sono operai al lavoro per la ristrutturazione. Solo un piccolo furgone bianco anonimo.

Ma c’è qualcosa di nuovo che non avevamo notato prima. Si tratta di una scarna vetrina!

E oltre la vetrina ecco un ingresso. Si è proprio ciò che vedete. I Cinesi si sono impossessati dell’Org Ideale di Cagliari.

Non ci credete? Andiamo avanti.

A sinistra nell’interno, un ampia sala dedicata alla vendita di abiti, Cinesi naturalmente.

Non che ci sia nulla di male verso i Cinesi, fanno i loro affari e sono dei gran lavoratori. Lavorano 12-16 ore al giorno, proprio come i Sea Org Members.

E guadagnano molto di più, ne abbiamo visto uscire uno a bordo di una Porsche!

A destra le solite cineserie copiate da prodotti di marca, ma sappiamo come sono queste cose, c’è chi le preferisce perché il prezzo è abbordabile. A differenza del Ponte di LRH!

Poteva mancare una sezione dedicata alla Tech? No di certo, ed infatti ecco i cloni di prodotti della “tecnologia standard“, ma rigorosamente Cinesi.

Non preoccupatevi,  non si tratta dei BASIC, degli ACC o dei CONGRESSI, ma cloni di Apple e Intel.

Facendo un po’ di calcoli così a occhio e croce, sembra che questo negozio occupi l’intero piano inferiore della “Futura” (direi REMOTA) Org Ideale di Cagliari.

Che anche questa operazione sia un frutto della recente espansione della Cof$ in Cina?

Bando agli scherzi ora; da voci di corridoio pare che il comitato che raccoglie i fondi per l’Org Ideale di Cagliari sia ben lontano dalla cifra richiesta, talmente lontano che ritiene l’operazione una “Mission Impossible“.

Forse, se ricorresse all’aiuto di Capitan Tom… chissà! Già chissà…

Noi supponiamo invece che il vecchio proprietario abbia ceduto parte dello stabile ai Cinesi (che pagano cash), preferendoli agli Scientologist (che non hanno mai un centesimo).

Noi Indipendenti ci chiediamo e vi chiediamo (di sicuro se lo chiederanno e ve lo chiederanno quella miriade di persone, tutte Sarde, che hanno donato per questa ennesima frode, ma che purtroppo non si rivedranno mai restituire un Euro):

Ma il signor Miscavige è a conoscenza di tutto questo?

6 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Org Ideali, Scientology reverse, Sea Org

Karen De La Carriere scrive a 10.000 Scientologi.


Karen è una delle persone più addestrate in Scientology, decenni di fedeltà a LRH

non l’hanno risparmiata dal subire i soprusi di una chiesa

degenerata e sempre più disumanizzata:

Il divorzio forzato da Heber Jentzsch, la disconnessione da lui e dal suo unico figlio Alexander,

anche nel momento drammatico della morte.

Karen, sappi che ti siamo vicini. Il nostro amore e la nostra compassione possano contribuire a lenire il tuo dolore.

La tua dedizione e il tuo sacrificio possano contribuire alla rinascita della vera Scientology.

La Chiesa di Scientology è morta.

______________________________________

Caro Scientologo,

Ti sto inviando questa e-mail come amico e compagno Scientologo per informarti riguardo la misteriosa ed improvvisa morte di mio figlio Alexander Jentzsch, avvenuta il 3  Luglio 2012 all’età di soli 27 anni.

Benché in questo momento io non sia nella Sea Org ho servito a bordo della Flagship Apollo, dove venni addestrata da LRH  fino al livello di C/S di Classe XII. Sono una dei soli sette C/S di Classe XII che LRH abbia mai creato.

(Originariamente, i membri della Sea Org di Scientology navigavano i mari con L. Ron Hubbard, ed alcuni venivano addestrati come auditor fino al livello di Classe XII).

Dopo che LRH portò Flag a terra, a Clearwater, incontrai Heber Jentzsch e me ne innamorai.  Ci sposammo e, mentre Heber continuava la sua carriera diventando poi il presidente della Chiesa di Scientology International, io rimasi devota a LRH e ai miei doveri di C/S di Classe XII presso Flag, dove vinsi numerose volte il premio come “miglior Auditor dell’anno”.

(Nel 1975, stanco di gestire Scientology dalla Flagship, Hubbard spostò le operazioni a terra aprendo il centro di Clearwater, in Florida – e fino a questi giorni il posto è rimasto conosciuto agli Scientologist come “Flag”).

Nel 1984 nacque nostro figlio Alexander.

Alexander Jentzsch è nato nella Sea Org e vi ha formalmente aderito all’età di otto anni. Nonostante le promesse fatte ad Alexander dai reclutatori della Sea Org, non ricevette mai una vera educazione, così, mentre altri bambini erano a scuola, Alexander puliva toilettes e lavava pavimenti a Flag. Come ogni bambino che lavorava nella Sea Org, Alexander veniva fatto lavorare per lunghe ore e a volte sfuggiva al controllo per telefonarmi in lacrime. Nonostante LRH avesse messo come requisito per i membri della Sea Org un periodo di tempo giornaliero da dedicare alla famiglia, le cose cambiarono radicalmente sotto il COB RTC David Miscavige e il tempo da dedicare alla famiglia virtualmente scomparve. A meno che non ci sia un decesso o un errore di PR di qualche tipo, ai membri della Sea Org non viene mai concesso di vedere i propri familiari. Alexander non vide suo padre Heber quasi mai. Infatti, dopo ogni visita passavano letteralmente anni, al punto che lui stesso si chiamava “il ragazzo senza padre”. Vide Heber per 11 volte in 14 anni.

(LRH morì nel 1986, gli succedette David Miscavige, il cui titolo formale è Chairman Of the Board del Religious Technology Center, “COB RTC”).

Il COB RTC ordinò che io e Heber divorziassimo, distruggendo completamente la nostra 2^ dinamica.

Diventai di colpo una madre single con un figlio da mantenere. Heber non era in grado di pagare nessun tipo di mantenimento.

Per la verità, Heber non riusciva nemmeno a mantenere se stesso con i 50$ settimanali che riceveva come paga dalla Sea Org. Non protestai visto che Heber era il presidente della Chiesa di Scientology International, non volevo creare agitazione dentro la Chiesa. La Chiesa mi chiese di firmare una dichiarazione giurata registrata su video che non avrei mai chiesto il mantenimento per il bimbo.

(Anche i dirigenti di alto rango della Sea Org guadagnano solo 50$ a settimana, nonostante lavorino per oltre 100 ore ed aiutino la Chiesa facendo entrare montagne di denaro dai suoi adepti. Il lavoro sottopagato e lo stato di esenzione dalle tasse aiutano a spiegare perché in Scientology scorra così tanto denaro contante).

Sono uscita dalla Sea Org nel 1990 e mi ci sono voluti molti anni per pagare il mio debito “freeloader” di 90.000$. Ho pagato il mio Freeloader per poter rimanere una Scientologa in buoni rapporti (con la Chiesa). Conoscevo LRH e sapevo che la Tecnologia faceva miracoli.

(I membri della Sea Org ricevono consulenze e altri servizi ad una tariffa ridotta (che riflette la loro misera paga), ma se lasciano la Sea Org gli rimane un debito “freeloader” dove gli viene richiesto di pagare il prezzo intero dei servizi scontati che hanno ricevuto).

Dopo aver lasciato la Sea Org sono rimasta fedele alla Chiesa di Scientology. Ho cresciuto Alexander da sola e l’ho mantenuto finanziariamente quando decise di rientrare nella Sea Org. Alexander ha servito in molti posti durante i sedici anni in cui è rimasto nella Sea Org. Era ancora giovane quando si sposò con Andrea Kayon, una compagna membro della Sea Org

Alexander e Andrea Jentzsch sono usciti dalla Sea Org nel 2010 perché Andrea era incinta e nella Sea Org non è possibile avere bambini, non sono permessi. (In seguito abortì spontaneamente)

Dopo la loro fuoriuscita, nel 2010, presi la decisione di distaccarmi pubblicamente dalla Chiesa per le stesse ragioni sottolineate da Debbie Cook nella sua lettera del 1° Gennaio 2012. Vidi che la Chiesa si stava impegnando in un regging estremo e in out tech grossolane. Essendo stata addestrata per consegnare i massimi livelli tecnici di Scientology disponibili so cos’è la Standard Tech e cosa non lo è. La mia decisione di lasciare la Chiesa si basava sul mio più grande rispetto verso LRH e sul mio impegno al 100% nel preservare la sua eredità e tecnologia. Non potevo più essere parte di ciò che stava succedendo nella Chiesa sotto la direzione altamente soppressiva di David Miscavige.

(Regging estremo: Pressione applicata dai Registrar, il cui lavoro è quello di convincere i membri della Chiesa a spendere più soldi sui servizi o a fare donazioni).

Venni dichiarata Persona Soppressiva e, quando lasciai la Chiesa, mio figlio e sua moglie vennero forzati da OSA a disconnettere da me.

(Quando la Chiesa scomunica qualcuno lo dichiara una “Persona Soppressiva”. Tutti i membri in buoni rapporti devono allora “disconnettere” totalmente da quella persona, anche se si tratta di un membro della famiglia. Questo viene imposto dall’Ufficio degli Affari Speciali (OSA), l’ala di Scientology che si occupa delle indagini segrete e degli affari legali).

Nel 2010, il padre di Alexander, Heber Jentzsch, ha compiuto 75 anni e non gli è stato permesso di vedere nostro figlio che non incontrava da anni. Heber è prigioniero all’RPF della base Int da molti anni e tuttora è rinchiuso assieme ad altri dirigenti Internazionali.

(Contrariamente a ciò che si trova scritto su Wikipedia, Karen sostiene che Heber sia nato il 30 Novembre 1935, cioè ora ha 76 anni. L’RPF (Rehabilitation Project Force) è la prigione distaccata di Scientology e ci vogliono anni per uscirne).

Per via delle policy sulla Disconnessione e l’RPF, nel 2010 Alexander non aveva effettivamente genitori.

Dopo che lasciò la Sea Org, prese un lavoro come venditore in una compagnia di Dallas gestita da uno Scientologo. Durante questo periodo a Dallas, Alexander fu coinvolto in un incidente che lo ferì così profondamente da costringerlo ad assumere pillole antidolorifiche. Alexander perse il posto di lavoro ed iniziò la sua spirale discendente.

Siccome Alexander non possedeva 10.000$ o più, la Chiesa di Scientology non gli fornì nessun tipo di auditing per occuparsi dell’engram creatosi nell’incidente automobilistico. La Chiesa non gli fornì nemmeno l’auditing caritatevole del Cappellano. Non importava se i genitori di Alexander avevano servito per più di 50 anni nella Sea Org, non c’è compassione o misericordia nella Chiesa odierna.

Come C/S di Classe XII possiedo le abilità tecniche necessarie per aiutare chiunque. Avrei potuto aiutare mio figlio Alexander ad occuparsi dell’engram derivante dall’incidente automobilistico. Tuttavia, grazie alla policy sulla disconnessione, nessuno della Chiesa di Scientology mi ha mai chiamata per farmi sapere che il mio unico figlio era stato ferito così gravemente in un incidente automobilistico.

(Gli Scientologi credono che un’esperienza traumatica lasci dietro di sé una sorta di cicatrice nella mente chiamata “Engram”, che può essere rimossa attraverso l’auditing).

Come mercante d’arte ho un buon reddito, avrei pagato immediatamente per fornire a mio figlio le migliori cure mediche possibili. Ma ancora una volta, per via della policy sulla disconnessione, nessuno dall’interno della Chiesa di Scientology mi ha mai chiamata per farmi sapere che mio figlio Alexander era stato ferito così gravemente in un incidente automobilistico.

E’ giunto quindi come uno shock, quando qualcuno mi ha chiamato per farmi sapere che mio figlio Alexander era stato trovato morto nel suo letto il mattino del 3 Luglio 2012.

Alexander è morto in casa dei suoi suoceri a Los Angeles. Entrambi sono su OT VII.

(Il livello più elevato di raggiungimento spirituale di Scientology è Thetan Operante di Livello Otto, e chiunque abbia raggiunto il Sette – un passo più sotto – ha passato molti anni e ha speso molte centinaia di migliaia di dollari nelle consulenze per arrivarci).

E’ stato solo dopo che ho iniziato a fare domande che ho appreso dell’incidente automobilistico e che la morte di Alexander era stata causata da una febbre molto alta.

Attraverso il loro portavoce, la Chiesa ha fatto sapere che Alexander non ha lasciato nessun biglietto suicida ma che aveva assunto troppe medicine per curarsi. È stata una dichiarazione molto strana e sospetta, giunta dalla stessa Chiesa che dichiara di possedere la tecnologia più potente del pianeta.

Sto lavorando molto intensamente per scoprire la verità sulla morte di mio figlio Alexander, perché la Chiesa non mi dirà nulla ed ha proibito ad Andrea e alla sua famiglia di dirmi alcunchè.

Il comportamento della Chiesa fa sorgere alcune domande:

Dov’era la tecnologia quando Alexander ne aveva bisogno? Ha servito nella Sea Org per 16 anni. Perché non gli si è gettata un’ancora di salvezza nel momento del bisogno?

Perché due OT VII permettono a un compagno in buoni rapporti di assumere troppe medicine? Perché due OT hanno fallito nell’aiutare Alexander? Queste sono violazioni grossolane del punto uno del Codice d’Onore scritto da LRH nel 1954:

Non abbandonare mai un compagno nel bisogno, in pericolo o in difficoltà.

Alexander era chiaramente nel bisogno, in pericolo ed in difficoltà eppure è stato abbandonato completamente dalla Chiesa di Scientology.

Io volevo solo cremare velocemente mio figlio, come da Scritture di Scientology. Quando ho inviato un messaggero a casa dei suoceri di Alexander per richiedere il suo corpo, mi è stato detto:

— Ogni comunicazione tra me ed Andrea deve passare attraverso OSA.

— Per Alexander non ci saranno funerali o esposizione.

— E peggio ancora, mi è stato detto che non mi era permesso dare un ultimo saluto a mio figlio.

Questa è la Chiesa di Scientology nel 2012, sotto la guida di David Miscavige:

— Un C/S di Classe XII addestrato da LRH non può usare la tech per aiutare suo figlio

— Una madre in lutto non può vedere il corpo di suo figlio un’ultima volta.

— Nessuno aiuterà un compagno nel bisogno, in pericolo o in difficoltà per paura di incorrere nell’ira di David Miscavige o di OSA.

La Chiesa non mi ha detto che Alexander era morto. L’ho scoperto grazie a qualcuno che ci teneva a sufficienza da dirmelo.

La Chiesa non vi ha mai detto che il Capitano di FSO, Debbie Cook, se n’è andata. Al loro posto, Debbie Cook vi ha inviato una lettera per informavi del perché.

La Chiesa non vi sta dicendo che la nipote di LRH, Roanne Horwich, è scappata di recente dalla Base Int.

La Chiesa, sotto la guida di David Miscavige, è una Chiesa piena di segreti, bugie ed ingiustizie.

La Chiesa, sotto la guida di David Miscavige, usa la Disconnessione e le dichiarazioni SP solo per non lasciar trapelare la verità.

Sto scrivendo questa lettera per farvi sapere che la Chiesa ha provato a tenere segreta la notizia che Alexander Jentzsch – il cui padre Heber è ancora presidente di CSI – è morto.

La Chiesa vi sta tenendo nascosti altri segreti:

— Perché il palazzo del Super Power non è ancora aperto dopo quasi vent’anni?

— Dove vanno a finire tutti i soldi?

— Perché le Org Ideali sono vuote?

— Dov’è l’espansione acclamata dal COB?

— Perché l’intera Dror Mission d’Israele ha appena lasciato la Chiesa?

Io sono una Scientologist e lo sarò sempre perché conosco il potere della Tech.

Amo LRH e ci tengo abbastanza alla tech e alla chiesa che ha creato per inviarvi questa lettera.

Chiudo citando ciò che ha detto Debbie Cook nella sua lettera:

 “Tutti abbiamo una parte in questo. Semplicemente non è possibile leggere le referenze di LRH e non vedere la alterazioni e le violazioni che stanno avvenendo in questo momento. Avete degli obblighi semplici verso LRH. Non partecipate a nulla che sia fuori policy e fate sapere agli altri che anche loro non dovrebbero farlo. Se ogni persona che legge questa e-mail non facesse nulla di più che tirarsi indietro dalle azioni out policy avremmo già cambiato direzione. Se prendessimo tutte le nostre energie e le dirigessimo sull’auditing, l’addestramento e la disseminazione al pubblico nuovo, vinceremmo”.

Potete inviarmi una e-mail a: karendelac@aol.com

ARC

Karen de la Carriere

Class XII C/S

Membro dell’equipaggio della Flagship Apollo

22 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Heber Jentzsch, Scientology reverse, Sea Org

IDENTITA’

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra Testa !

Interessante come attualmente vengano definiti “oramai sorpassati” terminali tecnici nel campo indipendente strettamente legati e personalmente addestrati da LRH o David Mayo ( NDR: Snr C/S Int ed Auditor di LRH ).

Di per se’ e’ un palese controsenso, LRH ha sviluppato Dianetics e Scientology in un periodo ipotetico che va dal 1939 al 1986 (?) anno del suo decesso.

Viene comunque tenuto in considerazione che il periodo che va dal 1978 al 1986 e’ un po’ dubbio e vago, LRH veniva tenuto al “sicuro” in quanto il mondo era un luogo “pericoloso” per lui.

Quindi, invito gli Scientologist a ragionare su queste affermazioni, e’ una neanche tanto sottile invalidazione di LRH stesso.

La storia ha dato le sue testimonianze e la seguente e’ di un personaggio “storico” del gruppetto di fedelissimi di LRH.

Se qualcuno volesse conoscerlo, basta andar lassù’ dove i tulipani vengono coltivati in una terra sommersa.

(Per onor di cronaca Otto Roos ha nella storia post Sea Org pesantemente attaccato LRH, ma sappiamo come Amore e Odio si scambino facilmente. )

Francesco

Otto J. Roos  entrò in Scientology negli anni 50 e divenne un auditor pienamente addestrato. Più tardi andò a Saint Hill dove divenne un auditor di classe VII e Power e lavorò come Ufficiale del Caso sotto la diretta supervisione di LRH come C/S. Nel 1967 si unì al “Sea Project” (come veniva chiamata la Sea Org in quel periodo), si addestrò sotto a LRH sul corso di Classe VIII e divenne un Flag C/S classe VIII. Fu il primo Classe IX e XII sotto LRH come C/S. In seguito divenne C/S di Classe XII a Flag. Completò anche il FEBC (Flag Executive Briefing Course). In seguito LRH lo appuntò come Classe XII Tech Flub Catch e Control Officer WW per supervedere l’applicazione della Tech a livello mondiale. Lavorò anche come auditor ricercatore sui livelli OT e sui dati dei  livelli avanzati X e XII. A seguito di disaccordi personali con LRH venne “scaricato” dalla Sea Org. Ritornò in Europa con 100$ e un grosso debito di “free loader”  verso l’organizzazione, che pagò mentre costruiva un suo network di imprese.

A parte la sua abilità, lui afferma che i suoi risultati e la sua comprensione dell’uso dell’etica, della tech, della policy e dati di admin, sia dovuta a ciò che ha imparato attraverso il contatto personale che ha avuto lavorando direttamente con Ron per molti anni.

***

Creare una tecnologia che maneggia la vita e il vissuto dipendente da una persona in particolare, un individuo, significa concedere il controllo di sé stessi ad un altro. Questa stessa persona, poi può, se lo desidera, forzare tutti e chiunque a fare ciò che ordina dietro penalità di negargli i Dati o la Tecnologia portatrice di vita.

I dati di auditing, che furono inizialmente intesi per tutti gli uomini, col tempo si deteriorano in qualcosa disponibile solo a coloro che faranno un’altra offerta senza farsi domande o che dimostreranno nessun auto-determismo sulla materia.

Qualsiasi identità che rappresenti la Tech di auditing non solo non è accettabile, non è vera! E rende la Tech non funzionale, dato che viola la vera ragione della Tech, cioè l’incremento dell’auto-determinismo.

Nonostante io abbia ricevuto richieste in questa direzione, non ho mai avuto intenzione di diventare un` altra “Sorgente” nel campo indipendente. Non è un item di cui c’è bisogno. La corretta applicazione invece lo è!

La vecchia teoria era che una persona aveva bisogno di questa identità superiore, La Persona, per allineare le proprie azioni a… l’idea di base di LRH era di tenere lo show in piedi, e gli altri in riga. Tale idea ha fallito!

Ero in questa posizione, rappresentavo la standard Tech, per anni. Infatti, la ragione per cui LRH stabilì la Tech originaria di classe XII, un Hat preciso senza errori, era quella di ottenere l’applicazione della Tech per far si che continuasse ad esistere nel modo in cui doveva essere.

Il difetto nel ragionamento di LRH come sola “Sorgente”, fu che uno non ha bisogno di una identità che rappresenti una cosa o l’altra, men che meno tutta la Tech.

Per coloro che hanno bisogno di tali terminali, se veramente vogliono raggiungere uno degli obiettivi dell’auditing, cioé la mancanza di dipendenza, farebbero meglio a non averne bisogno per molto. Per me il solo terminale che rappresenta la Tech è la Tech stessa, non UNA persona, nemmeno LRH.

Non lavorerò mai per mantenere una identità o altre funzioni cosi da salvare un movimento, per la semplice ragione che la premessa di base che ciò sia dovuto, o anche funzionale a lungo termine, è falsa.

La stabilità viene dalla verità presente nei dati. Non sorge da una qualche identità.

Scopo

La sola cosa in tutta l’esistenza per cui vale la pena lottare è trasmettere il messaggio, le abilità, fare in modo che chiunque diventi il proprio dato stabile.

C’è un intero pianeta là fuori che ha bisogno della Tech di auditing. Allora, perché perdere tempo nel combattere battaglie? Continuate a consegnare è ciò di cui tratta tutta la Tech/Policy/Admin.

È un bel gioco, infatti non c’è altro gioco. È il solo gioco. Se le persone non lo vogliono giocare, va bene – tutti hanno il diritto di giocare o meno. Ma cercare alcune identità, dei Guru, o altri tipi di “Maestri”, divenirne dipendenti per aiutarsi nei propri problemi, va in conflitto con lo scopo e la pratica del maneggiamento di ogni caso.

La Tech

Alla persona che veramente possiede i dati serve solo la Tech, e non deve mai venderla per qualsiasi tipo di economia, per le PR, per dei falsi “Status”, o per qualsiasi altra ragione.

Non esiste “Nuova” Tech, questo ve lo posso dire. La sola difficoltà è sapere quale parte della Tech usare, quando usarla, per maneggiare cosa.

Dovete riconoscere il prossimo gradino quando arriva, e dovete conoscere, o avere l’abilità per scoprire come maneggiarlo.

Ci sono molte procedure avanzate. Ai vecchi tempi per maneggiarle veniva mostrata in diverse classificazioni di auditor. Benché queste classificazioni possano a volte essere state usate a scopo di “Status”, l’idea di base era quella di indicare un livello di abilità aumentata e l’abilità di maneggiare le procedure più avanzate. Cioè un gradino in più di KRC!

Rendere la Tech dipendente da una identità, da un particolare individuo, come succedeva nella vecchia Chiesa, dove un fondatore è stato elevato allo Status di DIO, può rendere questo Dio interessante di sicuro, ma non aiuterà nessuno!

La dipendenza può sembrare bella e buona per coloro che hanno bisogno di idoli, ma rendere sé stessi dipendenti da questi ha ben poca utilità per le persone che vogliono salire in alto, su, e incrementare la loro ARC con sé stessi e con l’ambiente circostante.

Otto Roos

18 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, OT, Sea Org

LA PARABOLA DEL SOLDATO

Siete Scientologist indipendenti ? Scelta Autodeterminata o realta’ imposta ?

Matedi’ alle 11,25 della mattina, ben prima che pubblicamente si venisse a conoscenza dell’accordo effettivo tra Debbie Cook e la Cof$, postai questo commento:

Grazie Richard, oggi, nella festa della liberazione ed in luce degli ultimi avvenimenti, mi e’ venuta l’ispirazione di un Post dal titolo “In questo universo, tutto ha un Prezzo ?”
Sicuramente quello che sta accadendo mi sta’ dimostrando che effettivamente e’ corretta la sequenza di alcuni avvenimenti, di persone che si trovano e si lasciano.
Ribadisco l’inutilita’ ed inefficacia di “Combattere” una struttura come la Cof$ dove all’interno si possono trovare sia ottime persone, sia Talebani estremisti pronti a “farti fuori” per il maggior bene per il maggior numero delle dinamiche e soprattutto un sacco di soldi (anche i nostri) per comprarti in caso gli mescoli le Uova nel paniere.
La stessa scena si presenta anche fuori in alcuni casi, ma comunque il mio rispetto va laddove qualcuno mi sta’ dimostrando che non ha un prezzo………..

Me ben prima, mentre mi trovavo su NOTs com il mio Auditor, Davide Succi, alias SPARTACUS, mi inviava questo articolo, La Parabola del Soldato.

__ * __ * __

Davide Succi 19/04/2012 10.51

PREFAZIONE: “IN QUESTO UNIVERSO, TUTTO HA UN PREZZO ? “

Trovo perfettamente pertinente questo scritto con ciò che e’ accaduto e mi dispiace per tutte quelle persone che si dovranno maneggiare lo “scopo fallito” in quanto vedevano “la soluzione” nelle azioni di Debbie o altri importanti “Opinion Leader”.

Questo accaduto è già successo recentemente con Montalvo, è stato acquistato dalla Chiesa, un auto, una casa, un lavoro ed uno stipendio per stare muto e non rompere gli Zebedei…

Come poi leggerete nello scritto si Sparta, l’unica cosa certa su cui si può realmente fare affidamento è SE’ stessi.

Sparpagliati, indipendenti ed organizzati.

Rubando una citazione che mi e’ arrivata tra le file degli Indipendenti, o meglio di persone che stimo, appoggio e con cui condivido esperienze di vita, mai la frase e’ stata più’ vera :

“Siamo comunque tutti stati figli di questa Chiesa”

Manierismi, predicare bene e razzolare male, Nomenclatura per sembrare Imparato ( :D),trovare escamotage, estremisti o tante chiacchiere e poco arrosto…

Modus operandi appresi dai comportamenti reali di chi cerca vita via morte tua, per poter fare il grande dentro la Chiesa, ma è meglio chiamarla Setta.

Ed e’ per questo che comprendo chi vuole “il gruppo”, “l’ Org” o chi indossa meccanismi instillati da “Scientologo”, anche se sono ben lontani da quello che dovrebbero essere i principi di base di Scientology o del più semplice ma malcompreso (?) Buon Senso.

E’ un processo, l’ho sempre sostenuto, l’uscita dalla Cof$, dai suoi manierismi impostati, non ha un tempo e non è detto che sia una naturale ed una consequenziale evoluzione.

Posso osservare che se si stà troppo addosso a rimuginare quanto la Chiesa Bla, Bla, Bla , ci si Blocca in una Misemozione che può arrivare ad essere veramente solida, non la approvo, ma è il mio punto di vista.

Credo che, nonostante tutti i torti subiti, nel loro atteggiamento Ortodosso o meglio Talebano, Claudio e Renata non si venderanno mai, piuttosto cercherebbero di aumentare il Ridge, anche se lo trovo poco intelligente.

Mi dispiaccio per l’odio che generano nei miei confronti, gli voglio bene, anche se continuano a fare terze parti nei miei confronti perché non mi piego al loro Trono Imposto.

Di sicuro non stanno applicando i Basic di Scientology e comunque in questo modo non potranno di sicuro avere indietro loro figlio, anzi i loro figli.

Comprendo il loro dolore ed un mio pensiero va a loro ogni giorno, affinché trovino la pace interiore e possano ricongiungersi con i loro cari.

Credo che tantomeno Marty o Mike possano avere un prezzo.

Ma comunque e’ in se stessi che si deve credere, si è Causa, non si deve delegare ad altri il compito di Essere uno Scientologo Libero.

Abbiamo avuto la dimostrazione che la Guerra santa è stupida, sopratutto nei confronti di chi ha Energia sufficiente da Tarmarti per tutta la Vita.

Quindi, il mio consiglio è: Godetevi la Vita, Siate degli Scientologist Indipendenti se volete, ma non ditelo, dimostratelo dalle vostre azioni al mondo Intero.

Francesco

_________

“Noi non siamo qui perchè siamo liberi, siamo qui perchè non siamo liberi; di sottrarsi a questo dato di fatto non c’è ragione, nel negarlo non c’è scopo perchè sappiamo entrambi che senza scopo noi non esisteremmo. E’ lo scopo ad averci creati, è lo scopo che ci connette, lo scopo che ci motiva, che ci guida, che ci spinge, è lo scopo che stabilisce, lo scopo che ci vincola”. 

(Matrix Revolution)

Di: Davide Succi – alias Spartacus

C’era una volta un ragazzo il cui unico sogno era quello di entrare nel mitico Corpo dei Marines. Il suo era un grande Paese che aveva i più elevati ideali di libertà; quella stessa libertà a lungo perseguita e alla fine conquistata con il sangue, il sudore e le lacrime di coloro che non volevano essere schiavi in casa propria. Una grande conquista. Ammirato come modello da seguire, il suo Paese aveva una grossa responsabilità nei confronti del resto del mondo: mantenere la pace e fare in modo che altri popoli potessero essere a loro volta liberi dall’oppressione. Se questo era lo scopo di quel grande Paese, il giovane voleva condividerlo, contribuendo lui stesso a portare quel messaggio di libertà oltre i confini della sua terra. Forse non gli erano chiare alcune cose circa i metodi con cui quello scopo potesse essere realizzato, ma di una cosa era ben certo: avrebbe fatto la sua parte servendo il suo Paese meglio di chiunque altro.

Ma quando molti erano i chiamati, ben pochi erano però gli eletti. Tuttavia, la sua determinazione era talmente forte che riuscì ad entrare nel fantastico gruppo. Con un duro e ferreo addestramento riuscì a superare difficoltà inimmaginabili, incrementando considerevolmente le sue abilità. Una rigida disciplina ne forgiò il carattere, secondo lo standard richiesto e voluto dai suoi superiori. Divenne così un esperto ed affidabile soldato di cui lo Stato Maggiore sarebbe andato certamente fiero.

Dopo tanto scalpitare, un giorno arrivò il momento che tanto desiderava: fu mandato finalmente in missione, ed era talmente eccitato che la notte prima non chiuse praticamente occhio. Dissero che si trattava di una “missione di pace”. Il soldato fece il suo dovere eseguendo i suoi compiti in modo impeccabile, ma la sua realtà fu minata dalle prime crepe poiché si chiese quale relazione ci fosse tra la “pace” e tutto quel sangue versato.  Le dirette e convincenti parole dell’alto comando lo indussero a risolvere i suoi dubbi e a mantenere una visione più ampia in vista degli scopi più elevati.

Dopo quella missione ne seguirono altre ma ogni volta era sempre peggio. Ovunque lui andasse c’erano tante… troppe persone che morivano; gente che non conosceva, che non capiva e che, per qualche strano motivo, si sentiva spinto ad odiare e a considerare come un nemico. Perché? Al di là di tutte le belle parole che aveva sentito pronunciare dagli alti papaveri, su quanto fosse necessario ristabilire l’ordine in favore della pace, dei vari diritti, della dignità umana eccetera, alla fine tutto si riduceva ad un penoso ed ignobile Mors tua vita mea. O noi, o loro. E la cosa peggiore, in ultimo, è che non era ben chiaro chi fosse il vincitore e chi il vinto.

Gradatamente, l’iniziale entusiasmo del Marine cominciò a calare, e poco a poco la disillusione si fece strada nella sua mente, incapace di dare un senso a tutto ciò che lo stava coinvolgendo. Fino a quel momento si era sempre comportato da bravo soldato, osservando rigorosamente le regole che si era impegnato a rispettare.  Aveva sempre seguito le disposizioni ed eseguito gli ordini senza discutere; d’altra parte non avrebbe potuto fare diversamente, in quanto se si fosse rifiutato di agire l’avrebbero marchiato con il sangue del disonore. In tempi più remoti sarebbe stato passato a fil di spada o fatto a pezzi dai suoi stessi compagni. Ma se il suo Paese era nel giusto – come aveva sempre pensato – perché mai lui doveva sentirsi colpevole a tal punto? Dov’era l’errore?

Per riuscire ad andare avanti aveva dovuto maneggiarsi ripetutamente e fino all’inverosimile, arrivando a pensare le cose più assurde su se stesso. Il suo “senso del dovere” ed il giuramento che aveva fatto, lo rimettevano in carreggiata, ma quando comprese che in realtà stava brutalmente violentando la propria anima, cominciò a dare più ascolto alla sua coscienza e maggior valore a ciò che vedevano i suoi occhi. La verità gli esplose in faccia e fece più danni di una granata.  Confrontandola con il coraggio che gli era proprio, capì di essere stato ingannato, tradito e miseramente strumentalizzato da un Paese che aveva purtroppo perso se stesso. Quello scopo, mascherato da una falsa e fuorviante propaganda, e che lo aveva motivato ad intraprendere quella strada, non poteva più essere condiviso.

Nonostante sentisse di dover essere riconoscente alla sua Patria per essere stato cresciuto con i più nobili principi e per tutti gli insegnamenti ricevuti, ritenne di avere scambiato a sufficienza, anche se, in cuor suo, avrebbe preferito farlo in ben altro modo. Dopo aver dedicato i migliori anni della sua gioventù a quella causa senza lode, l’unica cosa certa su cui poteva fare affidamento era lui stesso.

A quel punto, anche se a malincuore per il suo sogno infranto, non gli restò che andarsene, portandosi dietro il disprezzo dei suoi compagni. In molti pensarono che quel soldato, in realtà, era soltanto un codardo e un traditore, poiché nessuno migliore di questa gentaglia avrebbe il coraggio di lasciare un gruppo d’elite come il Corpo dei Marines. Con alcuni di questi era molto amico e aveva condiviso le peggiori, tragiche situazioni. Sapevano benissimo quali fossero le ragioni della sua drastica decisione, tuttavia gli voltarono le spalle come non l’avessero mai conosciuto. Accecati da un’illusoria onnipotenza o forse vittime ignare di una sorta di ipnosi collettiva, rimasero fedeli al loro padrone, continuando ad applicare la legge del più forte a scapito dei più deboli.

Tornato a casa, il ragazzo cercò di rifarsi una vita e per un po’ di tempo tirò avanti come meglio poteva. I primi giorni furono i più duri perché non riusciva a tenere lontani quei brutti ricordi dalla sua mente, ricordi che non permettevano alle sue ferite di rimarginare. Certamente la vita gli aveva impartito una dura lezione e, cercando di farne tesoro, proseguì lungo il suo cammino tenendosi ben stretto all’unico vero amico che forse non lo aveva mai tradito. Se stesso.

P.S. Qualsiasi tipo di allusione con le vicende che ci riguardano più da vicino non sono per niente casuali. Spesso i paragoni lasciano un po’ il tempo che trovano ma il bello è che non costa niente farli e in ogni caso… è dura tenere a freno l’immaginazione.

Spartacus



			

8 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Dianetica nera, Sea Org

Cosa ci sta facendo Scientology nel business degli orfanotrofi?

Siete Scietologist indipendenti? Pensate con la vostra testa!

Dal sito: http://forums.whyweprotest.net

12 Gennaio 2010, un terremoto forza 7 colpisce la parte sud di Haiti. Prima del terremoto ad Haiti c’erano 380.000 orfani stimati; ora ce ne sono molti di più.

Due settimane più tardi, il 26 Gennaio, John Travolta volò a Port-Au-Prince con il suo Boing 707 della Quantas, assieme a sua moglie Kelly Preston, alcune scatole di razioni di emergenza e altre scorte. Questo aereo è stato totalmente rinnovato internamente ad un livello super-lussuoso e ora ha spazio sufficiente solo per 34 passeggeri contro i 150 originali.
http://www.washingtonpost.com/wp-dyn/co … 01104.html

I Travolta tornarono indietro immediatamente. Con loro andò anche Claude Reginald Jean con i suoi Quattro figli. Si dice che Reginald abbia la doppia nazionalità US/Haitiana. Abbiamo appreso da molte fonti che possiede due orfanotrofi, che danno asilo a circa 200 bimbi. I suoi figli avevano solamente il visto USA per 90 giorni ma gli venne data una educazione scolastica, costata presumibilmente 10.000$ l’anno, in una scuola locale di Scientology. virtualmente tutti gli altri bambini che sono venuti fuori da Haiti in quel periodo avevano la nazionalità Americana e dei fogli di adozione regolari.

In quel periodo gli accordi tra lui e Scientology erano al completo. Stando a ciò che ci dice Jani Dawson nel Febbraio 2010.

“L’Orfanotrofio ha fatto un contratto … gli Scientologist hanno creato una pagina web e hanno 175 bambini in cura, stando al loro recente comunicato ai media, e stanno già offrendo sponsorizzazioni ai bambini. Io credo si utile aiutare i bimbi orfani … ma Scientology vede solo una opportunità di sfruttare e far profitto dal tragico disastro.”

Un certo Mr. Claude Reginald Jean, un Haitiano (e Scientologist), dirigeva un orfanotrofio ad Haiti prima del terremoto. La maggior parte dei bambini sponsorizzati sono di due orfanotrofi. Mr. Reginald guidava il Centro Dianetics di Haiti (Cioè era un pioniere globale). Mr. Claude si è trasferito con la sua famiglia in Florida con un viaggio di ritorno del Jet di Travolta appena dopo il terremoto e ai suoi figli è stata offerta piena scolarizzazione presso l’Accademia di Clearwater guidata da Scientology. Parecchi Gruppi di Facciata di Scientology stanno raccogliendo fondi per sostenere gli orfanotrofi che ora si chiamano ‘Future Haiti’. Lo Scientologist è Cary Goulston: Cary, che lavora da un indirizzo inesistente di Clearwater, benché non ci sia nessun indizio, FUTURE OF HAITI è un sito che fa capo a Scientology. 

Un comunicato stampa di Scientology, datato 12 Febbraio conferma che il terreno per gli orfanotrofi è stato donato alla CofS da Claude Reginald Jean. http://rogueimc.org/en/2010/02/15834.shtml

“I Gruppi della Florida hanno unito i loro talenti per il processo di ricostruzione per i bambini haitiani, creando un orfanotrofio e una scuola, chiamata Future of Haiti, così che i bambini possano iniziare a guardare avanti per un futuro migliore, lasciandosi alle spalle un passato di distruzione. Il centro iniziale del gruppo è stato ‘El Special Newspaper’, i Ministri Volontari della Chiesa di Scientology, la Gioventù per i Diritti Umani della Florida, Clearwater Academy International, Washburn Academy, Delphi Academy della Florida e Teatro Giovanile Internazionale. Sono anche coinvolte quattro sorelle, Barbara, Doria, Elena e Michela Schneider, “Che oggi stanno restituendo una casa e una educazione ai 116 orfani”.

“I Ministri Volontari della Chiesa di Scientology hanno provveduto ai servizi di emergenza negli scorsi 20 anni e ora sono sul terreno di Haiti, per organizzare questo sforzo. L’Orfanotrofio e la scuola verrà sistemato a pochi minuti dall’Aeroporto di Haiti. Reginald Jean ha donato un appezzamento di terreno grande quanto un campo da football chiuso da muri, e molti dei muri sono ancora in piedi. E i muri che sono crollati verranno ricostruiti grazie al lavoro che i Ministri Volontari stanno svolgendo con le autorità locali haitiane, creando non solo uno spazio sicuro per i bambini, ma anche lavoro e orgoglio personale per gli haitiani. A lavorare con i Ministri Volontari ci sono tre insegnanti haitiani, che al momento si stanno prendendo cura degli orfani e che sono molto eccitati dell’opportunità di fornire una educazione a questi bambini.

Dal Bay News 9 video su Vimeo, Melanie Snow riporta:

‘Jean tornerà indietro però. I suoi affari sono crollati, cosi ha donato la terra per un orfanotrofio’. Vengono richiesti doni di forniture scolastiche e cibo non deperibile per l’orfanotrofio in costruzione ‘Sulla terra donata da Reginald’.

La storia raccontata cambia. Stando alla news letter per le richieste di fondi,

Mentre lavorava in mezzo al disastro del terremoto, per portare aiuto e speranza ad Haiti, I Volontari trovarono una persona locale che guidava tre orfanotrofi. Tutti e tre erano crollati, lasciando i bambini sopravissuti senza rifugio, acqua e cibo … e più importante, una famiglia. Abbiamo deciso di aiutare questi bambini vulnerabili e abbiamo trovato un terreno per farlo …

Non indovinerete mai perché conoscevano il signor Jean fin dal 1990.

Un altro tentativo di verità accettabile:

“Di base, c’è un uomo chiamato Reginald che è il presidente di una organizzazione haitiana non a scopo di lucro chiamata GRODISH. Loro controllavano 4 orfanotrofi ad Haiti. Quando è arrivato il terremoto, tutti gli orfanotrofi crollarono. Alcuni dei bambini morirono e il resto rimase per strada. Reggie e i suoi lavoranti cercarono l’area e trovarono la maggior parte dei bambini mancanti e li portarono a casa sua. Al momento sta usando la sua casa e la sua terra per ospitare i bambini e tenerli in un posto sicuro e via dalle strade. Hanno ritrovato 116 bimbi. Sta cercando di donare la sua casa per convertirla in un orfanotrofio ufficiale…”

Chiariamo questo fatto. Il business di Reggie erano gli orfanotrofi. Furono gli orfanotrofi che crollarono. La terra era grande come un campo da football con muri intorno vicino all’aeroporto. In Febbraio venne usata come un campo di detenzione dove i Ministri Volontari si prendevano cura di tutti i 175 bambini sopravvissuti. Tutti i pannolini e il resto volarono col Jet di John Travolta dov’era l’orfanotrofio della CofS … o perlomeno fu dove la maggior parte della roba finì. L’Academy Clearwater raccolse un sacco di fondi/scorte per Haiti. La Scuola di Clearwater è una scuola di Scientology e Reggie è uno Scientologo di lungo corso. A quel punto hanno spostato gli orfani in un altro palazzo altrove. Crediamo che questo nuovo palazzo sia a: 2 Impasse Jean, Route SOS, Santo 19, Croix de Bouquets, Port-au-Prince Haiti HT6310.

Le possibilità che si tratti di un orfanotrofio a cottimo sono alte (dove i bimbi vengono usati per il lavoro minorile e mandati nelle case di persone ricche come domestici). La stragrande maggioranza degli orfanotrofi di Haiti sono diretti in questo modo. È una parte accettabile della vita ad Haiti. La maggior parte dei bimbi vengono messi a contratto per del lavoro. Spesso le famiglie offrono i loro bambini agli orfanotrofi a cottimo, a volte con la promessa di scolarizzazione e un po’ di denaro come scambio.

I bimbi possono lavorare come venditori nelle strade o fare della manutenzione, lavoro di pulizia e manuale o possono pure venire addestrati come borseggiatori o altre attività criminali (ritorna in mente Oliver Twist), oppure sono governanti e aiutano a crescere i figli o a cucinare, ma lo scambio sessuale è il più redditizio. La cosa più comune è che vengono presi da famiglie ricche che usano i bambini per lavori domestici. Solitamente ricevono cibo e un posto per dormire e qualsiasi denaro guadagnato va all’orfanotrofio.

Foto reale dei bimbi dell’orfanotrofio di Claude R.

Molti avrebbero ragione a deprecare questa schiavismo e traffico di minori, ma ad Haiti la maggioranza della popolazione lo trova un metodo accettabile per guadagnarsi da vivere. Non tengono nulla di scritto. Non ci sono regolamenti governativi e nessun tipo di servizio governativo per la protezione dei minori. C’è da considerare che il sistema governativo haitiano è estremamente corrotto. Violenza ed abusi capitano spesso, ma non in tutti i casi. Gli abusi possono avvenire a livello di orfanotrofio, con il consenso della famiglia.

Molti governi del mondo hanno gridato le loro preoccupazioni al governo di Haiti su questo fatto. Poco è stato fatto per risolvere il problema. L’influenza esterna ha fatto poco per cambiare le cose.

Questo è comunicato stampa del Narconon, un gruppo di facciata di Scientology per il recupero dale droghe, precedente il terremoto. http://www.24-7pressrelease.com/press-r … 111323.php :

6 Agosto 2009, — Un recente progetto a cui il Narconon sta assistendo include aiutare e provvedere per il cibo e supporto alle aeree impoverite di tutto il mondo. Il più recente progetto Narconon è quello del gruppo Pionieri Globali di Haiti “Adotta un orfano”, facendo si che le persone contribuiscano direttamente agli orfanotrofi designati di Haiti. L’idea è che la gente possa scegliere e prendere degli item di cui gli orfani hanno più bisogno e lo inviino senza intermediari. La campagna attuale è disegnata per ricevere donazioni private di cibo da inviare a 20 – 30 orfanotrofi di Haiti. Queste spedizioni aiuteranno a sfamare più di 2.000 bambini di ogni età ….

Ora, la raccolta fondi è stata fatta nel nome di una organizzazione esentasse formatasi molto tempo fa (18 anni), chiamata ‘Bless The Children’. Non si vede nessun indizio che sia legata al sito di Scientology ma è linkata nei comunicati stampa di Scientology.

Ci sono testimonianze dirette e lettere che dimostrano che Reginald usa i bambini per del lavoro privato. Dal loro sito:

GRODISH: (Group Dynamique pur la Survie d’Haiti), giudato da Claude Reginald Jean, è una federazione di organizzazioni tutte intorno ad Haiti. Mr. Jean sarà il manager sul campo per organizzare la produzione di piante di canapa per la riforestazione di Haiti, e supervedrà la raccolta dei pagamenti mensili. Lui stima che la sua organizzazione ha la capacità di produrre e vendere un milione di piante di canapa solo ad Haiti nei prossimi 5 anni.

Dal loro sito:

Lo scopo di questa scuola è di creare specialisti in idraulica, elettricisti, imbianchini, muratori, piastrellisti, carpentieri, giardinieri e paesaggisti, scultori, riforestazioni, specialisti ambientali e lavoratori per la salute pubblica per molte giovani persone che sono incapaci di frequentare l’Università dopo la scuola superiore.

I nostri diplomati saranno orgogliosi dei loro prodotti, e capiranno come i loro prodotti si integrano con il grande schema della società. Il loro obiettivo è di contribuire alla loro comunità in modo positivo.

Da un rapporto d’affari della Kenaftech (un sito che si occupa di espandere le tecnologia per la produzione della canapa):

(Claude Reginald Jean)”Il mio obiettivo è che i piccoli diventino produttivi. Ognuno dice ‘ se insegni ad un uomo a pescare lo sfamerai a vita’. Beh manca un gradino qui, noi addestriamo i giovani a costruire le canne da pesca cosi che possano andare fuori a pescare il pesce.”

Ci sono molte persone coinvolte in questa operazione, molti Scientologist che chiedono donazioni a destra e manca. Alcuni di loro sono inconsapevoli della possibile truffa, altri ne sono partecipi. Lo scopo di GRODISH è di creare una scuola, si parla spesso di scolarizzazione, ma alla fine è tech di studio, la via della felicità e lavoro minorile pagato all’orfanotrofio. Ogni donazione fatta dagli Scientologist e dai privati finirà con molta probabilità nelle casse di Reginald e in quelle della CofS.

“Il futuro di Haiti è parte della famiglia globale per i bambini di ‘Bless The Children’.

5 commenti

Archiviato in Dianetica nera, Scientology reverse, Sea Org

Depositi segreti di Scientology: Una rara intervista con un ex membro della “IMPORTANTE” CST.

Siete Scientologist Indipendenti ? Justice is coming…..

(Dylan Gill)

Di: Tony Ortega – Village Voice.

Durante gli anni ho parlato a tanti ex-Scientologist, molti dei quali hanno lavorato nei quartieri generali più segreti della Chiesa in Sud California, “la Base Int”. sono stati disconnessi dalle loro famiglie e dal mondo esterno e si sono abituati a vivere in riservatezza.

Ma anche queste persone adottano un tono in qualche modo importante quando mi raccontano della più segreta organizzazione di tutta Scientology. La Church of Spiritual Technology. Menzionando CST, anche un ex membro della Chiesa ammette che non ne sapevano quasi nulla, nemmeno di dove fossero situati i suoi quartieri generali supersegreti.

 “Sono stata nel management internazionale e nella Watchdog Commitee per 20 anni, e per tutto il tempo non ho mai saputo dove fosse CST”, dice Amy Scobee, un ex-alto ufficiale della Chiesa.

 “CST è molto “importante”. Anche tra lo staff di Int, non era ben conosciuta. Chiunque provenisse da CST, era molto delicato”, dice Gary Morehead, ex capo della sicurezza alla Base Int, super vedeva gli interrogatori degli executive che avevano sbagliato. Ha dovuto firmare un vincolo promettendo che avrebbe tenuto confidenziale ogni cosa che fosse venuta alla luce in quelle interrogazioni, conosciute come “Sec Checking”. Quando si arrivò agli executive di CST, tuttavia, Morehead dice che ha dovuto firmare un secondo vincolo.

 “Per dargli un sec check si doveva firmare un vincolo speciale promettendo di mantenere ogni cosa segreta. Venivi vincolato a CST”, dice.

Durante gli anni, le informazioni sullo strano lavoro di CST sono trapelate – costruzioni di depositi sotterranei per assicurarsi che le parole del fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, sopravvivessero a un olocausto nucleare. Tuttavia, è ancora raro poter fare una intervista a un ex impiegato di CST.

Ma Dylan Gill, che ha aiutato a costruire il deposito in Califoria e in New Mexico – che include specifiche costruzioni di abitazioni per la crescita della reincarnazione di Hubbard – dice che finalmente vuole raccontare la sua storia.

 “Non potevi dire nulla a nessuno della Base Int su queste cose”. Nessuno sapeva dove si trovasse il quartiere generale di CST”, mi dice Gill. Che ora sta conducendo una vita normale con figli e famiglia.

Ma nel 1988, come membro dell’elitè di Scientology la “Sea Org”, avendo firmato un contratto di un miliardo di anni e promesso di dedicare sé stesso e le sue future vite alla Chiesa, Gill si trovò ad essere portato su nelle montagne di San Bernardino.

La mia prima moglie era già stata lassù come segretaria di HCO”, ricorda. (oggi è sposato con un’altra). “Penso che ci fossero solo 18 persone nell’intera Org dei quartieri generali di CST”.

Dove venne portato era un complesso nelle montagne sopra Los Angeles. Gill, ha lavorato là e in altre basi di CST per i seguenti 3 anni, si riferisce al compound chiamandolo “Rimforest”, che è il nome di un borgo a sud ovest del lago Harrowhead. Altri ex-scientologist tendono a chiamare il compound “Twin Peaks”, che è il nome di un altro vicino villaggio montano.

Gill è originario di Santa Cruz, California, ed è stato cresciuto in Scientology fin dall’età di 11 anni. Sua zia fu la prima ad entrare nella Chiesa, ci dice, e poi seguì suo marito, lo zio di Gill.

 “Mio padre e io non comunicavamo bene, cosi mio zio ci portò in Scientology”, dice. “La mia è una famiglia di artisti, generazione Beat”.

Come nel caso di altri giovani membri della Chiesa, Gill venne reclutato velocemente per la dura Sea Org.

 “Mia zia, lo scientologo originale della famiglia, suggerì che io andassi a Flag”, ci dice, riferendosi al Estates Project Force, sorta di campo di addestramento a cui i nuovi membri della Sea Org devono passare attraverso, a Flag, i quartieri generali della Chiesa Spirituale della Florida, a Clearwater.

 “Mi venne fatto firmare un contratto della Sea Org quando avevo 14 anni, e venni mandato a Flag. Feci il mio EPF e poi il CMO mi prelevò”, dice, riferendosi al Commodor’s Messanger Service, un gruppo di elite all’interno della Sea Org che tende ad essere popolato di giovani reclute. (I messaggeri originali di Ron erano giovani ragazze presenti sullo Yacht Apollo nei tardi anni 60).

È molto comune per i membri della Sea Org sposarsi giovani – come abbiamo già scritto molte volte in precedenza, ex – membri della Sea Org ci hanno rivelato che per poter avere un po’ di privacy dovevano sposarsi e spostarsi dalle baracche per i singles intese per i lavoratori non sposati. “Mi sposai una Scientologa di seconda generazione”, dice Gill. E poi lui e sua moglie vennero reclutati per CST.

Gill venne mandato dalla Florida ai quartieri amministrativi di Scientology di Los Angeles, chiamato dagli Scientologist PAC (Pacific Area Command).

 “Fui mandato al PAC per le autorizzazioni”, dice Gill, e ci ha spiegato che se un giovane membro della Chiesa deve essere pulito a sufficienza per diventare un membro della Sea Org, per diventare un membro di CST devi essere senza macchia. Dopo aver superato questa prova, Gill venne inviato a Rimforest.

 “Rimpiazzavo il segretario delle proprietà, che stava finendo all’RPF”, ci dice.

Il segretario delle proprietà di CST aveva superveduto parechi progetti di costruzione ai quartieri generali, ma è rimasta impigliata negli alti ranghi del management di Scientology. Come punizione è stata inviata a Happy Valley, un Ranch vicino a Hemet ad alcune miglia dalla Base Int stessa. In quel posto ci vanno i membri della Sea Org all’RPF (Rehabilitation Project Force), per fare lavori umili ed estenuanti e per essere interrogati da Gary Morehead e la squadra della sicurezza.

Ho chiesto a Gill se conosceva cosa aveva fatto di sbagliato il suo predecessore. “Fu un fatto arbitrario”, disse, “Si ha a che fare con cosi tanti progetti e cosi tanti soldi, non c’è modo che riesci a sostenerlo. È impostato in modo che alla fine si fallisce”. Dice.

Gill venne inviato per sostituire chi era nella posizione di segretario, e doveva supervedere su di un budget di 14 milioni $ usati per sostenere 16 diversi progetti di costruzioni al complesso Rimforest.

Aveva solo 19 anni.

 (Il Lago Harrowhead è una riserva che si trova a 5,125 piedi di altezza, circondato da montagne che vedono milioni di visitatori ogni anno, provenienti dall’area di Los Angeles. Un posto magnifico.)

 (A sinistra potete vedere l’intersezione con la strada Lake Gregory, un pezzo della superstrada World e la Strada Inn Squirrel. Il complesso consiste di edifici multipli, baracche e altre strutture. Ne abbiamo indicate tre – gli edifici di produzione , che sono sopra al deposito stesso, la casa di “LRH”, e l’ingresso al compound.)

 (L’ingresso visto dalla Squirrel Road.)

(L’edificio vicino alla strada circolare al centro ha un ascensore che porta ai depositi gemelli al di sotto.)

 (Questa è una veduta aerea della casa di “LRH alla Rimforest, dove la reincarnazione di Ron dovrebbe venire allevata fino a che adulto a sufficienza per riprendere in mano Scientology.)

Il complesso di Rimforest ha molte strutture, ma il punto è – il punto di tutto CST sono i depositi.

Quando Gill arrivò nel 1988, dice, i depositi di Rimforest erano a un terzo del loro completamento. Consistevano di due cilindri depositi gemelli sotterranei costruiti in acciaio corrugato, con un pavimento in calcestruzzo a circa un terzo dell’altezza del cilindro.

 “Erano alti 6 metri circa”, dice Gill. “C’erano due portoni per spostarsi tra i due cilindri di acciaio”.

Come per i depositi più a nord in California, in New Mexico, e un altro in costruzione nel Wyoming, il punto di questi depositi è quello di conservare gli scritti e le conferenze di L. Ron Hubbard sotto forma di piastre in acciaio contenute in casse di titanio, e anche sotto altre forme, cosi che la “tecnologia” possa sopravvivere ad un attacco nucleare e quindi aiutare a riformare la società in un mondo apocalittico.

Ma nel 1988, ciò era ancora tutto nel futuro. Le capsule in titanio erano ancora in uno stato di ricerca, e molto del lavoro di CST era indirizzato semplicemente ad archiviare gli scritti e le conferenze di Hubbard, organizzarle e fotocopiarle su carta priva di acidi.

 “Le capsule dovevano ancora esser ricercate. Le acqueforti delle piastre erano all’inizio, e i anche i compact disk erano in fase di ricerca”, dice Gill.

 “CST fece molti viaggi in Cina per fare accordi sulle capsule del tempo e i nuovi E-Meter”, aggiunge.

Gli ho chiesto come sembravano i progetti delle capsule del tempo. “Erano come delle cassette di sicurezza, e c’era una valvola per riempirle di gas inerte tipo l’argon”, disse.

Cosi, a quel punto, i depositi stessi erano vuoti. Ma ancora c’era molto lavoro da fare per completarli. “Ancora non avevamo caricato nulla nei depositi. Stavamo ancora aspettando le capsule del tempo. Ma stavamo spingendo per avere tutto il materiale di LRH archiviato. Le piastre delle acqueforti, le copie dei compact disk. I progetti erano di rendere ogni base completamente auto-sufficiente”, dice Gill.

Mentre i depositi avrebbero contenuto tutti i materiali di Hubbard, ogni base doveva ospitare il suo staff, e ognuna doveva essere alimentata da grossi generatori. “Era una cosa di cui mi prendevo cura io. Andammo alla Caterpillar a prendere dei generatori per tutte le nostre basi”. Disse.

Prendevano le cose molto seriamente. Negli edifici di produzione, dove venivano maneggiati gli archivi di Hubbard, avevano costruito una camera asettica, il tipo di cose che ci si aspetta normalmente di vedere nei film ad alta tecnologia. “C’era un sistema per il gas Argon che pompava via l’aria dalla stanza in 3 secondi”, dice.

Ogni cosa del suo lavoro, dice Gill, era fatta su una base d’emergenza; ogni nuovo ordine doveva essere trattato con ancora più urgenza di quello precedente, qualsiasi fosse la spesa.

Come esempio, mi racconta di quella volta in inverno quando tutto era ghiacciato e anche camminare era pericoloso. “Una signora Francese scivolò mentre camminava tra il palazzo della produzione e il dormitorio dello staff. Si ruppe il polso. Mi venne ordinato di risolvere il problema. La soluzione che escogitai fu una passerella riscaldata. Mettemmo dale 3 alle 5 miglia di passerella dall’area dove si pranzava fino al palazzo della produzione e continuando fino al dormitorio, usammo piastre stampate di cemento con custodie di glicole all’interno. Sistemammo una pompa con un termostato. Quando la temperatura scendeva, pompava glicole riscaldato nella passerella che scioglieva la neve”, disse, “Ci sentimmo con un ragazzo Tedesco che aveva sviluppato la cosa per le piste di decollo, viveva a Los Angeles. Lo portammo giù per disegnarle. Fu molto costoso, penso circa 20.000$”.

Un altra volta, dice, inventarono un modo per ridurre il numero dei viaggi dello staff in città: “Sistemammo una macchina lava-asciuga alla base, cosi lo staff non doveva andare in città per fare il bucato”. Disse Gill che per quel progetto la macchina da sola costò tra i 50.000$ e i 70.000$

Gill non solo ha superveduto i progetti di costruzione di CST a Rimforest, ha anche passato molto del suo tempo alla Base Trementina, in New Mexico.

Come a Rimforet, il punto principale della base Trementina è il deposito. Ma ha anche una altra caratteristica che in qualche modo l’ha resa nota, e che ha attirato l’attenzione dei media: il suo bizzarro logo gigante di CST scolpito nella pavimentazione del deserto, costruito per essere visibile dal cielo.

(Il logo di CST scavato nella pavimentazione del deserto, non molto lontano dall’ingresso del deposito sotteraneo).

 (Da questa veduta aerea potete vedere il logo, la pista di atterraggio e tra le due una strada a tornanti – l’entrata del deposito è appena a lato).

 (Trementina è un paese che si trova nella zona nord-est del New Mexico).

Quando Gill arrivò alla base Trementina per la prima volta, la pista di atterraggio era ancora in fase di costruzione. “La priorità era quella di finire la casa di LRH”. Dice.

Come per Rimforest, il deposito di Trementina era già sistemato, ma era quasi vuoto. Gli ho chiesto di descrivermelo.

 “C’era una grande porta con la serratura a tempo. Tipo una grande cassaforte, come quelle delle banche”, disse. E dentro? “Era tutto dipinto di bianco, tipo cemento dipinto. Un lungo condotto con un muro che lo divideva in due a partire da metà circa, con un altra porta per un secondo deposito nel deposito principale”.

C’era anche dell’equipaggiamento. Riproduttori a bobine, per esempio, e un altro dispositivo per usare le cose che venivano immagazzinate”. Dice Gill, “Come una libreria esterna. C’era ogni cosa che serviva per usare il materiale. Raccoglitori per le istruzioni … chiunque fosse sopravissuto a una guerra nucleare poteva usarli, se l’umanità voleva ricostruire una società”.

Gli dissi che capivo il concetto, ma perché il grande logo visibile solo dal cielo? (che in quel periodo era ancora in fase di progettazione)?

 “Quello è il posto dove LRH deve andare, quando ritornerà”, dice Gill. Una volta che Hubbard avrà preso un nuovo corpo, ci si aspetta che trovi la strada per una delle basi di CST. “Quello è il posto dove ci si deve prendere cura di lui e dove deve crescere”, dice Gill. “Cosi il simbolo è un modo per lo spirito di trovare la sua strada del ritorno per il luogo dove appartiene”.

Non aveva mai sentito di questa cosa, le persone si sono prese gioco del simbolo, dicendo che era un segnale per le navi spaziali aliene che arrivavano sulla terra. Invece, Gill mi stava dicendo che era un segnale per lo spirito errante di L. Ron Hubbard.

C’è un altro particolare interessante a Trementina. L’ingresso al deposito non è visibile dall’esterno: venne costruita una grande casa a più piani per nasconderlo alla vista. Gill ci dice che si chiama la “casa di ventilazione”. La casa di LRH di Trementina è un po’ distante, ed è a un solo piano.

Gill ha anche installato un generatore in un altro sito nella costa nord della California, vicino a Petrolia.

(Una veduta aerea dei dormitori dello staff del deposito di Petrolia. Si può vedere lungo la strada il logo di CST, che non è lo stesso, e nemmeno cosi distinguibile, che si trova in New Mexico).

 (L’ingresso al deposito di Petrolia, lungo la strada vista nella precedente immagine).

 (Il deposito di Petrolia a sud di Eureka sulla costa Californiana).

Gill fece anche un viaggio al deposito in costruzione in una vecchia miniera vicino a Tuolumne, California, e conosciuto come Lady Washington Mine).

 

(Una veduta aerea del complesso attorno all’ingresso della miniera, che si trova appena a sud del centro dell’immagine).

(Il sito della miniera è appena fuori la città di Tuolumne stessa).

Gill dice per ognuno dei siti dei remoti depositi – quelli lontani dai quartieri generali di Rimforest – lo scopo era di creare un deposito e di riempirlo, completarlo quindi con la casa di LRH, generatori, e quando ogni cosa fosse finita lasciarci una singola persona, un curatore, per tenere il posto mentre si aspettava o per una guerra nucleare o che la reincarnazione di LRH si mostrasse.

Da quando Gill è andato via, CST a iniziato un nuovo progetto di deposito nel Wyoming, che ha suscitato le ire di alcuni residenti. Una persona del posto ci ha aiutato ad individuare la località del progetto, che si trova vicino ad una località chiamata Sweeney Ranch.

 (Il posto mostra aree ripulite e molte strutture).

 (Nel sud-ovest del Wyoming, il complesso sorge vicino alla Sweeney Ranch Road, a sud della città chiamata Rock Springs).

Dylan Gill ha installato dei generatori e ha superveduto altri progetti di costruzione nelle proprietà di CST per circa tre anni. Poi, un giorno, quando si trovava alla Base Trementina, ricevette una chiamata da Rimforest.

 “Mi venne chiesto di rientrare”, dice Gill. “Tornai alla Base di Rimforest e venni scortato ad un auto, mi portarono a Happy Valley”.

Proprio fuori Hemet, la proprietà prende il suo nome da un proprietario precedente, ma non era poi cosi “Happy” come posto. Per anni, gli executive di Scientology finivano in quel posto per passare attraverso una faticosa rieducazione.

 “Fui messo per un mese e mezzo su lavori di MEST”, dice Gill, che è il gergo di Scientology per lavoro duro. “Mi vennero fatti tanti sec-check. Non mi fu detto molto del perché venivo punito“. Più avanti, dice, gli venne detto che nel suo lavoro c’erano delle irregolarità finanziarie.

 “Non faceva senso”, dice. “Con 14 milioni di $ in progetti, venivo accusato di vaghi problemi con le ricevute spese”, ma come abbiamo già sentito da precedenti executive fuoriusciti, spesso si trovavano ad Happy Valley o in un posto chiamato “Il buco” alla base Int per motive che erano difficili da comprendere.

 “Lavoravo 120 ore la settimana, sei giorni interi, venivo pagato 18$ la settimana”. Veniva portato alla Base Int per lavorare e dormiva ad Happy Valley.

Gill ricorda che fu assegnato a movimentare una montagna di roba ammuffita. “Stavamo gettando tutto via, valigie e il resto”, dice Gill. E poi realizzò: “Oh mio Dio, c’erano cosi tante persone che sono state qui prima di me e poi sono andate via, e questa roba è tutta la merda. Tutta ammuffita, e coperta da teli”.

Gill dice che anche sua moglie venne mandata alla Base Int, ma non lgi venne mai permesso di parlarle.

Oltre al duro lavoro, veniva interrogato estensivamente, e in una di queste sedute apprese che stava venendo punito per i “crimini” di un altra persona – in questo caso il crimine era la masturbazione. Abbiamo già scritto in precedenza che i membri della Sea Org vengono interrogati, vengono messi sotto estrema pressione non solo per confessare gli errori che hanno fatto sul loro lavoro o i dubbi che hanno su Scientology, ma gli vengono anche fatte domande sulle loro pratiche sessuali.

In questo caso Gill spiega che, un suo compagno aveva ammesso di masturbarsi, e aveva detto che l’idea era venuta dopo che Dylan Gill gli aveva tirato un preservativo.

Gill ammette che la storia suona un po’ ridicola. Ma in quel periodo, ciò che lo fece turbare fu che i suoi interrogatori non seguivano la standard policy di Scientology. se l’avessero seguita non mi avrebbero incolpato di una cosa fatta da un altro.

Cosi decise di uscire – di lasciare la Sea Org. E questo lo portò all’attenzione di Gary Morehead.

 “Gary mi diede il fattore di Realtà per 6 ore, fino a che non mi venne la minzione”, dice. Dopo essersi pisciato addosso, Gill cedette e fece l’accordo di entrare nella prigione della Sea Org, l’RPF – e anche, per un breve periodo, fu assegnato all’RPF dell’RPF – una prigione dentro la prigione. Per molte settimane rimase isolato e non gli venne nemmeno permesso di parlare con gli altri membri dell’RPF.

Morehead mi disse che era compito suo dare il fattore di realtà alle persone – il “fattore di realtà” era come una intimidazione sulle conseguenze delle loro azioni – ricorda il periodo di Gill nell’RPF. Ma dice di non ricordare d’aver spaventato Gill al punto di farlo urinare addosso. (Ma ci disse che era successo ad altri).

Più avanti, Gill s’imbatté in sua moglie alla Base Int mentre stava lavorando.

 “Non gli avevo parlato per 5 o 6 mesi”, dice. Sapeva che non doveva farlo, ma gli parlò ugualmente. Lei rispose tradendolo, scrisse un “Rapporto per conoscenza” sull’incidente.

 “Fu molto duro per me. In quel momento pensai che mia moglie veniva prima di Scientology. Ma per lei, Scientology veniva prima. Scappai alcuni giorni dopo”, dice. “Tutti andarono a dormire e io rimasi sveglio. Non appena tutti furono addormentati, andai via”.

Gill scappò seguendo il letto di un fiume, camminando fino a Hemet. “Gary mi stava cercando su di una motocicletta”, dice.

Morehead ricorda la fuga di Gill.

 “Fu una lunga scarpinata, specialmente di notte. Più buia che mai”, dice Morehead.

Gill riuscì ad arrivare a Beaumont, poi impegnò il suo anello di membro della Sea Org per pagarsi un autobus fino alla California del nord.  (Oggi l’RPF non è più ad Happy Valley, ma alla base Int stessa, circondato da un alto muro con filo spinato. Non è cosi facile fuggire come ho fatto io su di un letto di un fiume).

Dopo essere scappato, la sua famiglia ha disconnesso da lui. Suo padre non lo vede, e non vede nemmeno i bambini di Gill.

Per un certo periodo Gill pagò il suo debito “Freeloader”. Gli Scientologist che hanno lavorato sullo staff hanno ricevuto servizi spirituali – auditing – a prezzi scontati. Quando lasciano, la Chiesa li punisce con un conto di ciò che avrebbero dovuto pagare per i servizi a prezzo pieno. Gill stima di aver pagato circa 3.000 $ verso il suo debito Freeloader (non gli è mai stato detto quanto doveva pagare in totale). Ma poi smise di pagare. Abbandonò l’idea di ritornare nelle grazie della Chiesa, benché ciò volesse dire essere evitato dalla sua famiglia.

Oggi, dice che è più felice e sta andando bene dove vive a Las Vegas. Ma è ancora perseguitato da ciò che ha passato dentro la Chiesa.

 “Due o tre volte l’anno divento molto nervoso ed emotivo. È la peggiore marea di emozioni che abbia mai provato ed è “orribile”, dice.

L’Anno scorso in Texas, c’è stata una riunione di Scientologist Indipendenti – persone che hanno lasciato la Chiesa per i loro problemi con la direzione di David Miscavige, ma che ancora aderiscono alle idee di L. Ron Hubbard.

Durante il party, Gill si è incontrato con Gary Morehead, l’uomo che lo ha interrogato ad Happy Valley.

 “Gary è un bravo ragazzo. Non nutro sentimenti negativi verso di lui o nient’altro. Una volta che sei fuori sei fuori. Mentre si è dentro tutti pensano di star facendo solamente ciò che è giusto”, dice.

Gill, tuttavia, voleva che sapessi che non si considera uno Scientologist Indipendente.

 “Mi piace Marty Rathbun. Mi piace Mike Rinder”, dice, riferendosi ai due più prominenti ex-executive della Chiesa del movimento indipendente. “Mi piacciono tanti Indy. Ma non pratico Scientology”.

13 commenti

Archiviato in Dianetica nera, LRH, Scientology reverse, Sea Org