DICHIARAZIONI DI INDIPENDENZA ITALIANE

20110724-093500.jpg

7 risposte a “DICHIARAZIONI DI INDIPENDENZA ITALIANE

  1. Guido Minelli

    Mi sembra un’ottima idea!
    Tanto per iniziare ti mando quella che io e Marisa abbiamo mandato all’Indipendologo il 26 Dicembre 2010.

    Guido Minelli e Marisa Padella lasciano la Chiesa

    Con questa lettera io Minelli Guido e mia moglie Padella Marisa annunciamo pubblicamente la nostra decisione di lasciare l’attuale Chiesa di Scientology in quanto crediamo che essa non rappresenti più gli ideali di libertà spirituale delineati da L.Ron Hubbard bensì persegua scopi differenti ed abbia introdotto sostanziali alterazioni nell’uso di Etica, Tech ed Admin.
    Queste sono soppressioni che hanno causato e causano tuttora estrema sofferenza in Pc, PreOts, studenti e membri dello staff di qualunque livello. E’ nostro dovere quindi informare.
    Indirizziamo questo scritto a tutto il campo scientologico: ai vertici dell’attuale amministrazione,
    ad amici e parenti ed agli scientologi che abbiano il coraggio di guardare, valutare e prendere le conseguenti decisioni, corrette per loro stessi e le loro vite. Solo la Verità ci renderà liberi, ed il prezzo della libertà consiste in “vigilanza costante, volontà costante di respingere gli attacchi”

    Questa è la nostra storia.

    Nel 1975 mia moglie ed io abbiamo iniziato la nostra avventura in Scientology, avevamo finalmente trovato la strada che poteva rispondere alla nostra ricerca delle verità spirituali che si celano dietro l’apparenza del mondo materiale. Ci innamorammo subito di questo grande essere che è Ron, la sua saggezza giungeva in modo semplice ai nostri cuori, le sue lezioni contenevano le risposte che avevamo cercato, vita dopo vita, da lunghissimo tempo. Nonostante la loro intrinseca profondità filosofica questi insegnamenti si potevano applicare facilmente e rapidamente alla vita quotidiana migliorandone ogni aspetto. Fu così che ci unimmo al primissimo gruppo di scientologi italiani, i quali per la maggior parte erano già da anni nostri amici e compagni di avventure in quel di Brescia. Amiamo ricordare lo spirito di gruppo, l’entusiasmo contagioso e l’incontenibile voglia di far conoscere le novità di Dianetica e Scientology al mondo che permeava l’Istituto Italiano di Tecnologie Applicate in via Cavallotti a Milano. Essendo questo gruppo composto per lo più da artisti creativi e ribelli allo status quo ( potremmo dire poco inclini ad essere irreggimentati ) il tono era molto alto, le onde estetiche si potevano percepire facilmente e ciò attirava le persone che poi iniziavano il loro cammino di consapevolezza.
    Lo studio e l’applicazione di Scientology ci ha consentito di migliorare noi stessi, di creare intorno a noi un ambiente più sano e calmo ove crescere i nostri figli; il nostro lavoro, la nostra musica, le nostre creazioni ne hanno beneficiato, abbiamo cercato di essere un esempio.
    Abbiamo fatto molti corsi, abbiamo audito essendo vecchi auditor di NED, tenuto conferenze, istituito un Coro per la Chiesa di Scientology dei tre Laghi, Marisa è OTV, Guido lo ha iniziato.
    Saremo per sempre grati a Ron Hubbard per averci messo a disposizione la sua tecnologia, il suo retaggio ha permeato le nostre esistenze e continuerà ad essere una guida per il nostro futuro.
    Per anni abbiamo riposto la nostra fiducia nel management della Chiesa e ne abbiamo per lungo tempo seguito le direttive nella convinzione che fossero frutto di attente valutazioni e strategie originate da Executives competenti e responsabili.
    Tuttavia abbiamo notato un lento ma progressivo e costante allontanamento dagli scopi originari delineati da Sorgente:
    L’aspetto spirituale e religioso col tempo è venuto sempre più spesso posto in secondo piano, l’offerta di aiuto si è trasformata in continue e pressanti richieste di denaro. La spinta per ottenere il riconoscimento religioso è stata e viene tuttora usata non tanto per un genuino desiderio di legittimazione ma per ottenere ben più materiali e prosaiche agevolazioni fiscali e una sorta di (nascosta) impunità per lo sfruttamento del personale delle varie organizzazioni di Scientology.
    Con l’avvento della Golden Age of Tech, (di fatto una sottile invalidazione di LRH e di tutti coloro che avevano applicato con successo fino ad allora Scientology ), abbiamo assistito al prolungamento dell’addestramento, al dover rifare lo stesso corso anche per tre volte, causando così un allontanamento dal diventare un auditor addestrato ed al poter continuare i propri gradini sul Ponte. Questo è solo un esempio delle numerose alterazioni distruttive introdotte nell’attuale Chiesa.
    Per un’analisi approfondita, circostanziata ed illuminante della situazione attuale della Chiesa di Scientology vi rimandiamo a quanto contenuto nella lettera di Garcia* (un vero scientologo!) e vi invitiamo ad effettuare voi stessi la vostra personale ricerca.
    E’ nostra opinione che gli scientologi possano distinguere i fatti dall’entheta e quindi non cadere in generalizzazioni di tipo A=A=A proprie del Bank reattivo.
    Noi abbiamo fatto la nostra ricerca della verità, è stata molto sofferta e dolorosa, spesso dura da confrontare, abbiamo dovuto “separare il grano dal loglio”, distinguere cioè il vero dal falso; abbiamo letto e/o parlato con persone che noi stimiamo e conosciamo anche da lungo tempo, che sono uscite dalla Chiesa e che per la Chiesa hanno fatto grandi cose; saremo sempre grati a queste persone per la preziosa guida che ci hanno voluto dare.
    Grazie Francesco, Marty, Mike, Tiziano, Claudio, Renata….
    Diamo un enorme riconoscimento allo staff dell’Indipendologo, il vostro lavoro di informazione e collegamento è prezioso e determinante per tutto il movimento degli Scientologi Indipendenti.
    Abbiamo scoperto gli abusi, i ricatti, gli aborti forzati, le percosse, l’istigazione alla violenza, il controllo esasperato, le perversioni, le alterazioni della Policy…..Situazioni all’apparenza incredibili ma purtroppo vere. Troppe persone hanno parlato, ormai non ci sono più dubbi sul fatto che
    LA CHIESA DI SCIENTOLOGY E’ MORTA.
    E così abbiamo deciso di lasciare l’attuale Chiesa di Scientology perchè non ci riconosciamo più in essa.
    Siamo e saremo sempre degli Scientologi, non scenderemo mai compromessi su questo, non accetteremo più supinamente “verità” altrui-determinate in nome della libertà spirituale.

    …E quindi uscimmo a riveder le stelle ( Dante Alighieri- La Divina Commedia – inferno canto XXXIV°)

    marisaeguido@libero.it

    *lettera di Garcia http://indipendologo.wordpress.com/2010/11/14/luis-garcia-la-lettera/

    • giorgio amico di ron

      condivido pienamente le tue parole, rispecchiao anche se in diversa forma quello che ogni indipendente e futuro passa attraverso prima di decidere di andarsene da questa sofferenza.

  2. Davide Succi

    DICHIARAZIONE DI INDIPENDENZA

    Rimini, 22 aprile 2011

    A tutti gli Scientologist che considerano Ron come l’unico vero grande amico e che riconoscono in lui l’unica vera Sorgente di saggezza della filosofia di Scientology;
    A tutti coloro che attraverso i dati vitali che Ron ci ha fornito hanno potuto constatare quanto tali dati siano veri;
    A tutti gli Scientologist che, grazie ai loro stessi sforzi, sono arrivati ai più alti livelli del Ponte, da lui e soltanto da lui delineato;
    A tutti coloro che si trovano ancora in basso e desiderano raggiungere quanto prima tali elevati livelli;
    A tutti gli Scientologist che, nonostante i loro stessi sforzi, hanno difficoltà nel procedere lungo il Ponte;
    A tutti coloro che hanno a cuore il futuro dell’umanità e credono ed hanno creduto nella possibilità di poter rendere Clear questo pianeta nonché di raggiungere le mete descritte da Ron;
    A tutti gli Scientologist che si pongono domande su ciò che sta succedendo in merito a Scientology ma anche a tutti coloro che non lo stanno facendo per una sorta di devozione nei confronti della Chiesa nonchè a tutti coloro che hanno il timore di farsi troppe domande per evitare problemi di etica o peggio….

    ….offro in tutta onestà il frutto delle mie personali osservazioni, esperienze e testimonianze che mi hanno permesso di risalire una condizione di dubbio che durava ormai da troppi anni.

    Mi chiamo Davide Succi e sono in Scn da 15 anni. Nato in Romagna, sono cresciuto a Rimini dove vivo dal 1967. Dopo avere fatto alcuni corsi di base al City Office di Ravenna, mi sono ben presto ritrovato all’Org di Padova e qui ho fatto il percorso che mi ha portato fino a Grado IV, attestato agli inizi del 2008. Sono un Patron con Onore della IAS dal 2009. Come addestramento ho fatto lo ST/HAT e tutta le teoria dei Trs Prof. Nel 2005 ho fatto il corso di Supervisore temporaneo di DIV. 6 a Milano Org e aiutato alla Mission di Rimini e San Marino con tale qualifica e in altri ambiti. Ho fatto lo Staff Status 0 e 1. Sono anche HDA. Ho disseminato tantissimo vendendo numerosi libri vincendo anche un premio in addestramento. Ho portato tante persone in Scn tra cui due di esse sono diventate scientologist attivi e possono affermare senza ombra di dubbio di essere state salvate. Ho donato tanto per l’Org Ideale, per le librerie e per altre iniziative e progetti.

    Dal 2009 sono bloccato sul Ponte e per mia scelta mi sono staccato dalle linee della Chiesa al fine di comprenderne i motivi ma soprattutto allo scopo di capire cosa stava succedendo intorno a me. Nonostante i miei progressi sul Ponte e i guadagni da me ottenuti nel tempo, ho sempre avvertito qualcosa di stonato nell’ambiente, qualcosa che non riuscivo mai a farmi quadrare. Mi riferisco ai continui e costanti maneggiamenti da parte dei Reg, dello staff e della IAS il cui scopo evidente era quello di raccogliere denaro per quasi qualsiasi cosa, ma questo posso dirlo soltanto oggi. Il fatto che le richieste avvenissero sulla base di un “maggior bene per il maggior numero di dinamiche”, suffragate da riferimenti di Ron e da un richiamo di aiuto, di emergenza e/o di estremo pericolo, mi hanno impedito di vedere oltre la scena stessa e portato a credere che tutto ciò fosse necessario, che fosse giusto così e che questa fosse, infine, Scientology. Dopo un avvenimento accadutomi agli inizi del 2009 durante il quale fui maneggiato DURAMENTE da un terminale della IAS, trattasi di Sara Romeo, sotto la minaccia di essere portato in etica (in pratica non volevo fare lo Status ed è tutto qui) se non avessi affrontato la cosa fino a soddisfazione del terminale stesso, al fine di conseguire lo Status di cui sopra, tutto il mio universo andò letteralmente sottosopra. Da lì in poi, dovetti ammettere che ci fosse qualcosa di tremendamente sbagliato in tutto ciò. Quando chiesi a Sara quale fosse lo scopo di così tanta intenzione nel maneggiarmi sullo Status, mi rispose che la richiesta proveniva direttamente dal management, in particolare da David Miscavige. Il COB aveva ORDINATO che tutti gli scientologist facessero il loro prossimo Status Onorifico. Nel mio caso si trattava di una somma ingente, vale a dire di circa 42.000 euro, per cui chiunque può comprendere le mie resistenze in merito. Quello che però mi arrivò come un pugno in faccia era quel: “Tutti DEVONO fare!” e non ero affatto d’accordo con questo in quanto l’unico mio vero DOVERE è semmai quello di diventare un auditor oppure di andare a Clear e oltre. L’episodio in questione fu per me, la goccia che fece traboccare il vaso poiché tra le altre cose, mi fu praticamente impedito di andare in session e sprecai un mese e mezzo del mio tempo dietro tutto ciò senza ricevere nulla in cambio da parte dell’Org, se non un tiepido “mi dispiace”.

    Questa la triste conclusione:
    1. Non ho ricevuto aiuto da parte dell’HGC e nemmeno dall’HCO visto che fui costretto ad inoltrare un rapporto di seria ed evidente inturbolazione nei confronti di Sara Romeo. Il fatto che l’org stessa si trovi ad essere subordinata rispetto alla Sea Org sulle linee di comando ed in questo caso alla IAS, non può giustificare in alcun modo il suo atteggiamento. L’intervento deciso di Sara, ha di fatto impedito la cosa più importante per cui Scientology è stata creata: “salire sul Ponte velocemente”. Alla luce dei fatti, dell’atteggiamento e dell’assurdo ed inconcepibile comportamento dimostrati da Sara, questa avrebbe potuto essere denunciata per tentata estorsione come pure di stalking, reati perseguibili penalmente. (ho tanto di testimoni)
    2. Nessun avanzamento sul Ponte da allora a causa di più che leciti dubbi e spinto ad allontanarmi da Scientology a causa di questi e a restare in tale condizione finchè tali dubbi non avessero trovato un chiarimento soddisfacente.
    3. Invalidazione della mia realtà di base che mi ha portato in modo assai serio a non riconoscere più la vera Sorgente di Scientology.
    4. Spinto oltremodo a disconoscere quelle che per me erano sempre state le verità nonché i dati stabili fondamentali di Scientology al fine di accettare (in modo forzato) ed andare in accordo con le decisioni e gli ORDINI del COB e di conseguenza di tutto il management.
    5. Spinto contro la mia volontà ad un basso livello della scala del tono nonché ad una infelice condizione di esistenza a causa di un maneggiamento improprio per non dire di peggio, e a causa del denaro cui sono stato forzato a privarmi e dei debiti che poi sono stato costretto a fare.
    6. Messo quindi nell’impossibilità di proseguire sul Ponte e privato di ogni fiducia in merito ad un raggiungimento delle mie mete spirituali.

    Non so cosa ne pensiate di quanto descritto fino a questo momento, ma vi assicuro che per me questa rappresenta una vera catastrofe per quanto riguarda le mie aspettative, i miei sogni e per tutto quello in cui ho sempre creduto da quando sono in Scientology e da quando ho acquisito una maggiore consapevolezza di me stesso nonchè di come stanno le cose grazie ad essa, ma soprattutto grazie a RON.

    Ma se pensate che sia finita qui prendete un grosso granchio. Qui di seguito alcuni fatti recenti che dimostrano senza ombra di dubbio quanto l’org di Padova, nelle persone coinvolte che poi citerò, sia scesa in confusione e quanto, nonostante i suoi stessi sforzi, non riesca ad operare su di un livello che possa essere da me accettato come d’altronde credo, da nessuno che non abbia a cuore Scientology e/o se stesso:

    Verso fine novembre del 2010, l’auditor (Erica Romagnoli) che mi stava seguendo all’epoca dei fatti di cui sopra, mi contatta dicendomi che ha capito i miei turbamenti passati e si dice disposta a fare tutto il necessario per rimediare alle ingiustizie da me ricevute. Mi avrebbe audito a casa mia a spese sue (in pratica dell’org) fino ad EP su di un programma appositamente studiato per me, al fine di maneggiare rotture di arc, problemi eccetera. Il suo intento era quello di prendersi piena responsabilità allo scopo che io venissi aiutato in quanto persona ed ESSERE degno di ciò. Io non ebbi alcun motivo di rifiutare il suo aiuto, consapevole che avrebbe soltanto potuto causare positività su tutte le linee.
    A metà gennaio cominciammo le sedute e che sedute! Ho sempre considerato Erica come uno dei migliori auditor di Padova org e questo è vero e resta vero al di là di qualsiasi altra cosa. Al di fuori della session parlavamo del più e del meno ed io la misi da subito, sin dai primi contatti, al corrente che stavo scrivendo dei libri. Uno di questi, ormai pronto per la stampa, era un libro di satira sul mio ambiente di lavoro, e dato che l’azienda in questione è composta da tutti scientologist a parte un elemento (siamo circa una trentina), avevo pensato di inserire, ovviamente con tono scherzoso, una sorta di parodia parafrasata che riconducesse il lettore a elementi di Scientology. Feci molta attenzione però, a non inserire dati, riferimenti di Ron eccetera, per non incorrere in problemi con l’Org o con Scientology in merito a Copyright o altro. Conosco assai bene la policy.
    Sebbene Erica si divertì tantissimo nel leggere alcuni passi da me scritti, tuttavia cominciò pian piano ad avere dei dubbi circa quello che stavo scrivendo e arrivò al punto che mi richiese una copia del libro così che potesse portarla all’attenzione del DSA di Padova. Mi disse: “per mia sicurezza”. (?) Quel giorno si comportò in modo strano, non mi diede auditing né alcuna spiegazione aggiuntiva a riguardo, ed io non le feci domande. Ma avevo capito.
    Fino a quel momento, avevo fatto credo, soltanto 3 o 4 sedute di circa 1 ora – 1 ora e mezzo e il mio tono si stava alzando in maniera esponenziale. Stavo cominciando a mettere lì progetti per il futuro e a considerare di rientrare sulle linee della Chiesa. In merito allo scambio, dopo 2 sedute dissi ad Erica che per me andava bene così e che da quel punto in poi desideravo pagare il mio auditing. Avendo un conto aperto all’org, le dissi pertanto di avvisare senza meno chi di dovere, autorizzandolo a tirarmi giù le ore già pagate da tempo.
    Due o tre giorni dopo (siamo più o meno alla fine di febbraio), invio un sms ad Erica per avere dati riguardo alla questione del libro così da risolvere ogni cosa al fine di riprendere le sedute. Mi risponde Nino Scandamarro (credo si chiami così) il DSA di Padova attraverso una mail per nulla chiarificatrice. L’unica cosa che mi dice è che “c’è qualcosa che ha a che fare con i Copyright” e mi invita ad andare all’Org. Questa mail risale all’ 11 marzo.
    Non ho più sentito Erica dall’ultima volta in cui venne a casa mia e non ho ricevuto altre comunicazioni dall’HGC. Ho cercato Erica al cell. ma non mi ha risposto, allora le ho mandato un sms chiedendo che mi spiegasse cosa stava succedendo. Nessuna replica.
    Quel silenzio inspiegabile, ma soprattutto l’interruzione delle session con tutto il mistero relativo, mi causò di ricevere somatici, carica pesante oltre ad un crollo fisico e mentale tanto che fui costretto ad andare dal medico. Superai a fatica questa condizione, ma avevo deciso di farcela da solo non desiderando più avere niente a che fare con l’org.

    Fui io a rimettermi in contatto con l’HGC la sera del 18 aprile corrente mese (dopo 37 giorni di silenzio), ma ecco gli ultimi recentissimi fatti:
    Quel giorno apro le mail e ne trovo una inviatami dal Tech Sech riguardante i successi che i pc stanno ricevendo dall’Org. Non ho resistito alla tentazione di scrivergli di rimando per cui gli faccio sapere, in sintesi, cosa penso del suo operato, dell’HGC, dell’auditor e dell’org intera. Tutto ciò in modo cortese e civile non mancando di dare comunque riconoscimento per le cose da questi ben fatte. Il mio messaggio fu questo: “sono stato abbandonato a me stesso ancora una volta, in modo inspiegabile e senza una ragione valida comunicata. Questa non è ARC! Vi state comportando male”.
    Fu Erica a rispondermi subito dopo, e scusandosi per il “disguido” (parola da lei usata per definire tutto ciò) mi dice candidamente che mi avrebbe chiamato per rimettermi in session, cosa che non ha potuto fare prima a causa del fatto che doveva completare il purif. (????????)
    Le rispondo la mattina successiva comunicandole il mio desiderio di non ricevere altre comm da parte di nessuno dell’org e chiudo con testuali parole: “IL CASO E’ MIO E ME LO GESTISCO IO”!
    Dopo la mia ultima e definitiva decisa risposta, ricevo tre mail a raffica da parte del Tech Sech di scuse e motivazioni nel tentantivo di maneggiarmi e questa volta entra in gioco il Senior C/S (Fausto Calzolari) il quale mi fa sapere ( parole sue riportate da Zordan):

    “Anche lui e’ dispiaciuto di cio’ che e’ successo. Mi ha riferito di dirti che il fatto che sei stato fermato per il ciclo di quel libretto non e’ stata una cosa corretta e ha gia’ corretto i terminali che ti stavano seguendo sul tuo ciclo. Tu eri in mezzo ad un programma e il fatto di fermarti per “maneggiare” quel ciclo e’ stato un arbitrario e cosa che non c’entrava e non era allineata con te e con cio’ che dovevi fare in ssn!” (20 aprile 2010 ore 12.45)

    Le conclusioni di tutta questa vicenda le lascio a voi, e a chi ne fosse interessato posso mandare via mail tutta la documentazione relativa, sia riguardo il KR che feci a Sara Romeo sia riguardo queste ultime comm avute con l’Org di PD in ordine cronologico, con tanto di date eccetera.

    In ogni caso, è evidente che qui stanno succedendo cose strane e, analizzando tutte le situazioni, comprendo che deve per forza esserci, come minimo, una “terza parte” nascosta, a meno che Ron non abbia preso un madornale granchio:

    “PERCHE’ ESISTA UN CONFLITTO, IN OGNI LITE DEVE ESSERE PRESENTE UNA TERZA PARTE SCONOSCIUTA”. LRH

    Qualcuno potrebbe dire adesso che la “terza parte” era il DSA. Se fosse così, come mai nessuno dei terminali con cui ho avuto a che fare (auditor, Tech Sech) non se n’è accorto? Ma le cose non stanno così e se avrete la bontà di seguire il percorso di questa lettera a voi inviata per vostro esclusivo utilizzo, troverete che la “terza parte” sta MOLTO più in alto ed è stata nascosta da MOLTO, troppo tempo.

    ————————————————————–

    Ad ogni modo, posso dire oggi, di avere dissipato ogni mio dubbio grazie all’applicazione del semplice dato: “OSSERVA, NON ASCOLTARE” e all’applicazione del mio fondamentale dirittto di comunicare, di avere finalmente compreso cosa vi fosse alla base di tutte quelle cose che non si incastravano nella mia mente come ad esempio gli sforzi eccessivi ed ingiustificati da me incontrati sul percorso di Scientology concernenti il mio avanzamento sul Ponte.

    Questo è potuto accadere soltanto grazie al fatto di essere venuto a conoscenza di un gruppo di Scientologist, dissociatisi dalla Chiesa a seguito di loro personali osservazioni su quello che sta ormai accadendo da anni e che riguarda la non applicazione o una applicazione alterata dei materiali e delle volontà stesse di L. Ron Hubbard, da parte del COB e del management. Si tratta di persone che hanno raggiunto i più alti livelli del Ponte sia che parliamo di processing che di addestramento, parecchi dei quali sono OT VIII e Auditors delle Classi più elevate fino a Classe XII. Si tratta di scientologist veterani alcuni dei quali hanno personalmente conosciuto Ron Hubbard e sono stati addestrati da lui stesso. E’ questo, un gruppo di Indipendenti che sta raccogliendo sempre più consensi nell’ambiente di Scn a livello planetario ed il loro scopo non è quello di attaccare Scientology o gli scientologist, bensì quello di portare verità laddove questa sia stata pervertita da spudorate menzogne, intrighi, manipolazioni e alterazioni di ogni sorta della tecnologia più pura che Ron ci ha lasciato in eredità. Il loro scopo quindi, è quello di rimettere LI’ la tech di Ron così come lui l’aveva scritta e così come lui avrebbe voluto che fosse applicata. Questi scientologist stanno creando da tempo un tale movimento di TA su tutti i fronti diffondendo sui vari canali, soprattutto su Internet, informazioni, testimonianze dirette ed indirette dei numerosi OUT POINTS ed ingiustizie da loro stessi osservati nonché sperimentati e a cui, per loro stessa integrità, hanno deciso di non dare più accordo.

    Per cui, tutto ciò diventa una sorta di KR nei confronti di tale management ma più nello specifico nei confronti di David Miscavige in quanto Leader e Capo indiscusso da cui provengono tutti gli ordini, le direttive più importanti, tutta la tecnologia distorta che ci sta letteralmente massacrando a tutti i livelli attraverso le strategie scorrette che lui stesso sta imponendo a tutti gli scientologist del mondo. Più avanti spiegherò quanto appena detto portando alla vostra attenzione ben precisi riferimenti di Ron, tratti dalle sue e soltanto sue Policy Amministrative. Questo gruppo di Indipendenti viene tacciato, dai canali ufficiali della Chiesa, come essere né più e né meno che un gruppo di squirrel la cui maggioranza dei suoi membri sono già stati dichiarati SP dal management e viene diffidato ogni scientologist dal comunicare con chiunque appartenga o abbia a che fare con essi. Si tratta di una questione di etica con tutte le conseguenze del caso per cui tanti scientologist se ne tengono prudentemente alla larga seguendo le disposizioni della Chiesa o nella migliore delle ipotesi, i “consigli” dei vari DSA eccetera.

    A questo punto propongo che vi facciate almeno una domanda di fondo sulla questione: “Come è possibile che persone come queste, OT VIII e/o Classe XII, ma anche tanti altri scientologist molto addestrati e tanto avanti sul Ponte, che hanno dispensato una enorme quantità di aiuto su tutte le dinamiche, appartenenti alla Chiesa da così tanto tempo, vengano oggi dichiarati in massa come SP, o comunque indesiderati dal management?” Al di là di quali che possono essere i motivi di tali dissociazioni (e ce ne sono tanti come vedremo in seguito) possiamo comunque desumere che qualcosa di sbagliato, da qualche parte, ci deve essere per forza poiché è impensabile che esistano così tanti SP se consideriamo anche soltanto le dichiarazioni del management riguardo ai risaputi messaggi relativi a: “UN’ ESPANSIONE SENZA PRECEDENTI!”. Considerando che tantissimi di essi sono stati staff delle migliori Org del pianeta e fatto parte per innumerevoli anni della Sea Org, definita “ l’Elite di Scn “ e del nostro pianeta stesso , ecco a voi cosa dice Ron a riguardo:

    “…ora tutte le volte che scopri che trenta persone sono state rimosse perché erano soppressive, tu sai che loro avevano un perché sbagliato, perché la percentuale è sbagliata. E’ semplicemente una cosa matematica. Se hanno fatto questo comunque posso anche assicurarti che hanno lasciato il soppressivo sullo staff e posso anche assicurarti che il tizio che lo ha fatto è soppressivo”.
    HCO PL 15 marzo 1977 RA, Data series 41 RA, Evaluation, The Situation

    “…dovreste migliorare l’idea che vi siete fatti di che cosa sia un SP. Ragazzi ne dovete incontrare uno un giorno. Uno vero! Un vero mostro…..bene, per tutto il tempo in cui siamo stati in giro qui, abbiamo avuto solamente un SP che abbiamo mai avuto sullo staff. Non è una cosa interessante. Si vedono tutti questi SP e così via…Non fate questa cosa con noncuranza, perché quella è una condizione estrema. SP”
    About Rhodesia, Conferenza del 19 luglio 1966 SHSBC lecture set 421-434 pag. 223-224

    Avendo visto io stesso molti membri dello staff lasciare l’Org, qui di seguito le parole di Ron:
    “Qualsiasi Org che abbia perso molti membri dello staff e non sia riuscita a reclutare, aveva nascosto al suo interno qualcuno che si sarebbe dovuto scartare!”
    HCO PL del 30 agosto 1970 “AZIONI DI RECLUTAMENTO” serie del personale n.4

    Poco sopra ho detto che la linea ufficiale della Chiesa disapprova pesantemente (e questo è un eufemismo) la connessione con questo gruppo dissociato. Ora, questo, al di là di ciò che veniamo spinti o non spinti a fare dalla Chiesa, va palesemente contro il diritto fondamentale dell’uomo di comunicare, limita la sua libertà ed il suo potere di scelta. Non solo, ma cozza violentemente contro almeno due punti del Credo di Scientology:

    “Noi della Chiesa crediamo: che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di pensare liberamente, di parlare liberamente, di scrivere liberamente le proprie opinioni e di controbattere, scrivere o esprimere il proprio punto di vista sulle opinioni altrui”. Ron

    “E che nessuna forza inferiore a Dio abbia il potere d’interrompere o negare questi diritti, apertamente o nascostamente”. Ron

    Ma ancora, entra in conflitto con l’art. 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani:
    “Tutti hanno il diritto alla libertà di opinione e di espressione; questo include il diritto ad avere opinioni senza interferenze e di cercare, ricevere od impartire informazioni ed idee attraverso qualsiasi mezzo e senza tener conto delle frontiere”.

    Ma aggiungerei ancora qualcosa e cioè che se non viene permesso l’accesso alle informazioni indipendentemente da qualsiasi fonte esse provengano, non viene permesso di svolgere l’unica e sola valutazione dei dati in quanto:
    “Un dato può essere valutato solo ricorrendo a un dato di grandezza paragonabile”.
    Logica n. 8 da “LE LOGICHE” novembre 1951 Scn 0-8 :Il Libro dei Fondamenti.

    E rimanendo nell’ambito della valutazione dei dati:
    “Parte della vostra comprensione, quindi, è la comprensione della falsità o la correttezza delle vostre fonti di dati o di ciò che state cercando di capire”.
    Nastro sullo studio: La Valutazione dei dati. Student Hat

    Fatte queste ultime premesse, citando i vari riferimenti di Ron, c’è da chiedersi come sia possibile operare una corretta valutazione dei dati, lo ripeto ancora una volta….se non mi viene permesso di accedere a questi dati o informazioni?
    Non solo. Nel caso in cui uno scientologist scivolasse in una condizione di dubbio riguardo determinati aspetti che riguardano la Chiesa o di Scn più in generale, come potrebbe fare a risalire tale condizione in modo sincero ed onesto nei confronti delle parti ma soprattutto di se stesso? Ron ci ha insegnato a pensare con la nostra testa e non ci ha detto che dobbiamo essere d’accordo con tutto o accettare le cose passivamente e senza valutarle poiché in questo caso saremmo dei “pecoroni” che seguono la corrente e fanno tutto ciò che viene detto loro di fare. (queste persone finiscono per diventare dei robot) Senza questo fondamentale dato di fatto (ma anche di altri dati fondamentali di questo genere) che costituisce una libertà per tutti quanti noi, molto probabilmente Scientology non avrebbe mai oltrepassato i confini della stanza dove Ron ha sviluppato tutto quanto e noi saremmo da qualche parte magari, a recitare la Messa.
    Ma procediamo verso altre verità.
    Converrete che quanto meno c’è qualcosa che non va tra quello che viene detto di fare dai canali ufficiali della Chiesa e quello che dicono invece le scritture, ma non è finita. Qui la Chiesa dice, anzi impone di disconnettere da questi scientologist e allora lo sapevate che la “Policy sulla disconnessione” era stata cancellata da Ron nel lontano 1968?

    “Visto che adesso possiamo risolvere tutti i tipi di caso, la disconnessione come condizione viene cancellata”.
    HCO PL 15 novembre 1978: “Cancellation of Disconnection”

    Ed invece è stata successivamente reinserita da David Miscavige, all’interno dei materiali e all’insaputa di Ron, allo scopo (molto probabilmente) di controllare e rendere difficile, anzi impossibile la libera comunicazione verso l’esterno ed impedire un accesso a fonti alternative di dati. Molti di voi conoscono i dati del PTS/SP course e sanno che la disconnessione viene oggi applicata, giusto? Allora perché la Chiesa di Scn MENTE a riguardo, dichiarando ufficialmente che essa non viene praticata? In una intervista fatta alla CNN, il portavoce della Chiesa di Scn, Tommy Davis dichiara ufficialmente che: “Queste cose che vengono chiamate DISCONNESSIONE non sono vere, non esiste nessuna policy nella Chiesa che detta con chi o meno uno possa essere in comunicazione, sai…non è così”. Sul blog che poi vi dirò, potrete trovare il video relativo e osservate attentamente Tommy Davis mentre parla. Questa è una menzogna e rappresenta un OUT POINT ed una violazione delle policy di Ron che trattano le PR:

    1.“Non dite mai e non pubblicate mai nulla che non possiate provare o documentare”.
    2. “Documentate sempre la verità per contrastare le menzogne”.
    HCO PL del 27 ottobre 1974 serie delle PR 24 – TERRENO SICURO

    Già con questi pochi dati è possibile stabilire da sé quale potrebbe essere, alla fine, l’effetto o il risultato:

    1. L’imposizione di non comunicare verso qualsiasi fonte non desiderata (così come ingiustamente stabilito dal management), se dovesse essere osservata pedissequamente (ma anche in buona fede) dagli scientologist, li priverebbe dei loro diritti fondamentali e sacrosanti così come esposto sopra, ed essi verrebbero spinti NON a pensare con la propria testa bensì con quella del management stesso.
    2. La minaccia dei sec check, di ripercussioni di etica eccetera, genera il terrore ad avventurarsi verso una raccolta di dati o informazioni che in tal modo non potranno mai essere raggiunti né tanto meno valutati. Questo porta ancora una volta ad accettare le motivazioni e le spiegazioni di una sola sorgente, all’invalidazione delle proprie capacità in quanto è come se ci venisse detto che noi non siamo in grado di differenziare quello che vediamo o che ascoltiamo, ad una soppressione del nostro autodeterminismo infine del nostro innato potere di scelta.
    3. Viene stravolto, nello scientologist, il dato fondamentale di Ron: “Osserva, non ascoltare” nonché viene impedito di fare “Obnosi” in quanto è come se venisse detto di “non guardare in quella direzione”.

    Bene, chiunque avesse a questo punto, riacquistato la capacità di ragionare con la sua testa, potrebbe scoprire adesso “quanto è profonda la tana del bianconiglio” e, allo stesso modo di NEO in MATRIX, risvegliarsi e accedere ad una verità che non avrebbe mai e né mai sospettato che potesse esistere. Sul link che vedete qui di seguito potete finalmente scoprire tutti i vari retroscena del nostro management. Non dovete assolutamente prendere tutto per oro colato in quanto qualche “vero” SP potrebbe essersi connesso attraverso i vari blog e spargere dicerie ed entheta. Raccogliete i dati, confrontateli con ciò che sapete, che avete visto succedere e con la scena esistente. Non tirate conclusioni affrettate prima di essere passati attraverso alle innumerevoli informazioni in esso contenute e se fate questo in “modo onesto e senza pregiudizi”, alla fine arriverete alla verità e a tirare le somme perfette. La matematica non è un opinione.

    Il link è: “Indipendologo.wordpress.com”.

    Ron dice:
    “I dati falsi possono far commettere errori stupidi. Possono persino impedire di assimilare i dati autentici, Se le persone che ci circondano mentono, questo ci porta a commettere errori e ridurre il nostro potenziale di sopravvivenza…… Molti vogliono farti credere delle cose solo perché questo serve ai loro fini. Ciò che è vero è vero per te! Nessuno ha il diritto di costringerti ad accettare dei dati o di ordinarti di credere ad una cosa per forza. Se non è vero per te, non è vero. Rifletti sulle cose a modo tuo, accetta ciò che è vero per te, elimina il resto. Non c’è infelicità maggiore di quella di chi cerca di vivere in un caos di bugie”.

    Per cui, fatti questa domanda: “Se uno è in disaccordo o vuole dire la sua, perché è un soppressivo?”

    Qui di seguito elencherò alcuni punti che ho osservato essere “out policy” e che non provengono dalla nostra Sorgente più stimata, vale a dire RON:

    1. Il ciclo delle Org Ideali è nella maniera più assoluta un errore madornale e risulta essere, oltre che una catastrofe, una flagrante violazione delle policy di Ron:

    “Noi possediamo una quantità enorme di proprietà. Possediamo una quantità enorme di materiali e così via. E continua ad aumentare. Ma questo non è importante. Quando gli edifici diventeranno importanti per noi, per l’amor di Dio, pregherei alcuni di voi che sono rivoluzionari nati, di far saltare la sede centrale. Se qualcuno avesse messo un po’ di tritolo sotto il Vaticano molto tempo fa, il cattolicesimo forse andrebbe ancora. Non interessatevi agli immobili. Non interessatevi alle masse di edifici, perché non sono importanti. Ciò che è importante è quanto servizio potete dare al mondo, quanto potete portare a termine e quanto meglio potete fare le cose. Solo queste sono le cose importanti. …..Se ci limitassimo a lasciare tutto com’è a questo punto, se non facessimo nient’altro a questo stadio, e se non ottenessimo altri risultati oltre a quelli ottenuti negli ultimi anni, ce la faremmo comunque, nel corso di questa vita, in tutto il mondo. Ne siamo consapevoli già da qualche tempo”.
    Congresso: Anatomia della Mente Umana – “L’Origine di Dianetics e Scientology” del 31 dicembre 1960

    La DIRETTIVA ESECUTICA LRH ED 102 INT del 20 maggio 1970: “L’ORGANIZZAZIONE IDEALE” è stata completamente stravolta nel messaggio che Ron intendeva comunicare:
    “L’organizzazione ideale sarebbe un’attività in cui le persone arrivano per conseguire la libertà, fiduciose di ottenerla”. (qui Ron parla di “attività” e non di “edifici”)

    “Sarebbe pulita e piacevole così da non disgustare il suo pubblico”. (qui Ron dice “pulita e piacevole” e non “lussuosa” così come il Management sta cercando di fare con i nostri soldi al fine di creare un impatto)

    “Questa organizzazione ideale verrebbe costruita partendo da ciò che si ha e, gradualmente, costruendo e perfezionando, incanalando e gestendo con successo ognuna delle sue funzioni, e facendo sì che ognuna delle sue divisioni svolgesse sempre più e sempre meglio il proprio lavoro in modo completo. L’organizzazione ideale è l’immagine in vista della quale si costruisce”.

    Quindi la promozione: “Le Org Ideali faranno fare il BOOM (espansione) all’Org” è di fatto una falso messaggio e quello che molti staff e la IAS dicono in merito, viene detto solo ed esclusivamente allo scopo propagandistico di raccogliere in modo massiccio enormi quantità di denaro che non sappiamo, in realtà, dove vanno a finire esattamente. Tutto ciò ha impoverito ed indebitato numerosi scientologist, privandoli della possibilità di accedere ai loro servizi, allungando considerevolmente la loro possibilità di farcela a salire sul Ponte, cosa questa, molto più necessaria che acquistare edifici costosissimi. Questo rappresenta un’ alterazione e violazione, come minimo, delle seguenti Policy:

    HCO PL del 4 dicembre 1966 “ESPANSIONE-TEORIA DELLA POLICY” Volume 0
    “Ma l’alterazione dei fondamenti della tecnologia, blocca l’espansione, dato che si tratta di ciò che stiamo producendo e non di ciò che stiamo costruendo”

    “Perciò il modo corretto di espandersi consiste nell’accrescere gradualmente la domanda da parte del pubblico in generale….”

    “Dato che ci si può espandere soltanto grazie a una domanda esterna relativa al prodotto, se si cerca di espandersi in assenza di una specifica domanda relativa al prodotto, si ha la guerra e la guerra non conduce all’espansione…”

    “Si può stimolare la domanda. Ma ci si può espandere agevolmente e realmente solo in una scena nella quale esista la domanda”.

    HCO PL DEL 13 novembre 1970 “PIANIFICAZIONE IN BASE AL PRODOTTO” Volume 0
    “Uno dei cicli o sequenze corrette è: ESSERE-FARE-AVERE. Questa sequenza viene spesso alterata nelle org e persino negli individui. “ESSERE viene prima nell’universo fisico, “FARE” è secondo e “AVERE” è terzo. Mettendo queste cose fuori sequenza si può generare una considerevole confusione”.

    Queste sono solo alcune policy, ma ce ne sono altre in cui Ron indica quale sia la giusta strada da percorrere al fine di raggiungere le mete da lui descritte. L’accento è sempre sul “dare servizio velocemente” e rimuovere ogni barriera che interferisca con l’avanzamento sul Ponte. L’errata strategia delle org ideali messa lì da David Miscavige rappresenta quindi una barriera di non poco conto e secondo quanto espresso sopra, devìa l’attenzione dal consegnare i servizi da parte delle org e inturbola il pubblico di Scientology per le forzate ed ingiuste donazioni in favore di AVERE la cosa sbagliata. Gli ordini perentori in merito, da parte del management, stanno mettendo in seria difficoltà le varie org, proprio a causa del fatto che il pubblico si ritrova ORA ad avere meno soldi da convogliare nei servizi. In poche parole le org possono autosostentarsi SOLO offrendo servizio al pubblico ricevendo uno scambio in denaro sufficiente a garantirne quanto meno la solvibilità. E’ palese quindi che la sopravvivenza delle org venga in tal modo seriamente minacciata da ordini superiori.
    Altro che ESPANSIONE!

    La mia ultima considerazione a riguardo: Le org ideali non ancora aperte dovrebbero essere vendute e tutto il denaro derivato da questa transazione restituito agli scientologist. Le cose riprenderebbero a funzionare nel modo corretto, almeno in quelle aree dove è ancora possibile eseguire tale progetto.

    2. “L’ESPANSIONE SENZA PRECEDENTI” viene misurata erroneamente e vale a dire secondo un certo “IMPATTO GLOBALE SU VASTA SCALA” che avviene attraverso continue ed estenuanti raccolte fondi al fine di coinvolgere ed aiutare città, stati ed intere nazioni con strategie sbagliate. Vengono presentate statistiche che non riflettono affatto il tipo di espansione richiesto da RON. (Quali bugie ci sono dietro?)

    “Le org hanno solamente 2 prodotti finali di valore principale. Uno è auditors ben addestrati. L’altro è pc soddisfatti.
    “La policy della Tech e dell’Admin esistono solamente per assistere nell’ottenere questi due prodotti in quantità”.
    LRH ED 131 INT – Life Repair Block dell’8 dicembre 1970 (OEC Vol. 4 pag. 145)

    Agli event vengono quindi presentate statistiche che non c’entrano nulla e non danno l’esatta misura se non “quanti soldi sono stati spesi per questo o per quel progetto”. Le uniche due statistiche valide vengono OMESSE e al loro posto presentate statistiche di questo tipo:

    “Persone Aiutate”, “Ore di progetti OT”, “Ore di volontariato per costruire le org”,“Metri quadri di carta per stampare i libri”, “Numero di Centri Commerciali che trasmettono i nostri spot sui Diritti Umani” eccetera eccetera.

    Molte di queste “nuove” statistiche vengono presentate agli event con grafici di “più alto che mai” come prova dell’espansione di Scientology ma a quanto pare non è affatto vero che Scn si stia espandendo e chiunque abbia un minimo di spirito di osservazione può vederlo nel proprio ambito. La scena che vedo io ormai da anni, è: sempre meno pubblico sui servizi più importanti, sempre meno auditors (nel corso del tempo ne sono spariti almeno una quindicina dall’org di Padova) e sempre più staff che se ne vanno. Molti staff che se ne sono andati, erano tra l’altro, Executive tra i più addestrati dell’org. Giungono testimonianze dirette un po’ dappertutto di scene che non corrispondono a quella presentata dal management, come org vuote o semivuote e cose del genere. Verificate personalmente.

    3. L’emissione della “Golden Age of Tech” è una violazione della policy di Ron, presentata da Miscavige con la fatidica frase: “IL CIECO HA GUIDATO IL CIECO” e come soluzione al problema dell’addestramento degli auditors. E’ forse il primo grande “PERCHE’” sbagliato.

    “Un eccellente addestramento degli auditor adesso è a disposizione di qualsiasi Accademia. E queste sono le uniche cose che, a lungo andare, contano”.
    HCO PL del 26 maggio 1961 da “Mantenere Scn in Funzione” – E’ LA QUALITA’ CHE CONTA (Vol. 0 pag 87)

    “Con quello che conosciamo adesso, non esiste studente che noi iscriviamo che non possa essere addestrato in maniera adeguata”.
    HCO PL del 7 febbraio 1965 serie di Mantenere Scn in Funzione n.1 (Vol. 0 pag. 17)

    “Siamo sempre stati nel business di addestrare gli auditors. Adesso possiamo farlo molto più velocemente ed efficacemente che mai”.
    LRH ED 299 INT del 28 settembre 1978 – The End of Endless Training (OEC Vol. 4 pag. 419)

    Ma ci sono anche altri riferimenti che provano quanto la strategia della GAT sia sbagliata e questo perché denigra tutto il training fatto in precedenza, anche se decine di migliaia di staff e di pubblico si sono addestrati (in precedenza) su fogli di verifica scritti o approvati da RON, spesso con RON che era direttamente sulle linee e addestrava personalmente molti di questi auditors. Per cui secondo Miscavige, tutti gli auditors, prima del 1996 erano ciechi! L’introduzione della Golden Age of Tech ha portato gli auditors ad addestrarsi nuovamente ripartendo dall’inizio, allungando il loro percorso formativo e/o allontanandoli dal loro percorso senza un vero o giusto “PERCHE’”.

    4. L’introduzione dei “BASICS” con l’asserzione: “adesso il punto 1 di Mantenere Scn in Funzione è completato”, da parte di David Miscavige viola la policy stessa e non può essere che Ron ci abbia mentito in quanto:

    “L’Uno è stato fatto”. (punto 1. Avere la Tecnologia corretta)
    HCO PL del 7 febbraio 1965 KSW n.1 (Vol. 0 pag. 12)

    Come hanno fatto tutti quegli auditors ad addestrarsi fino a diventare così tanto bravi e come hanno fatto tanti del pubblico ad arrivare ai più alti livelli di consapevolezza, di addestramento e a diventare OT senza i Basics? Lo studio dei Basics è un “ORDINE” del management e sta di fatto intralciando molti scientologist che, a causa di questo, hanno dovuto interrompere azioni più vitali e necessarie ai fini dei loro obiettivi primari. Perciò ancora una volta ci troviamo di fronte all’ennesima barriera che intralcia gli obiettivi primari di noi tutti: “Salire velocemente sul Ponte”.

    5. La IAS è soltanto una macchina per far soldi inventata ed istituita da David Miscavige nel 1984. A quanto pare Ron era nettamente contrario alle raccolte di fondi come scritto nell’HCO PL del 24 febbraio 1964 Pubblicazione 2 “Org programming” (OEC Vol. 7 pag 930)

    Sulla IAS ho parlato all’inizio e giusto per aggiungere qualcosa sull’argomento dichiaro che dovrebbe essere abolita in quanto fonte nefasta di un inturbolamento di cui non abbiamo assolutamente bisogno. Non solo, dovrebbe restituire il maltolto a tutti coloro che sono stati privati dei loro sudati guadagni e risparmi con l’aggiunta degli interessi e fare ammenda per i danni morali causati.

    CONCLUSIONE:

    Quelli citati fino ad adesso sono gli OUT POINTS principali che hanno coinvolto la mia realtà. Sul Blog dell’”INDIPENDOLOGO” ne potete trovare molti altri (e che riguardano numerosi altri arbitrari, outness e violazioni) e da qui trovare i collegamenti con alcuni blog e siti americani facenti parte degli “Amici di Ron” i cui membri stanno lavorando per la verità e per “Mantenere Scn in Funzione” a costo della loro stessa vita. (La libertà ha sempre un prezzo)

    Salvo qualche infiltrato nemico su queste linee, sono questi gli unici grandi Esseri che per primi hanno detto BASTA! alle troppe violazioni e ai veri e propri crimini che David Miscavige e tutti i PTS a lui connessi stanno commettendo ai danni di tutti gli scientologist nonché del mondo intero. Abbiamo in tal modo portato alla luce l’unica VERA “Terza Parte” di tutta la questione. David Miscavige ci sta distruggendo e va assolutamente fermato.

    Con la presente lettera io DICHIARO ufficialmente di dissociarmi dalla Chiesa di Scientology non essendo più d’accordo con il modo in cui tratta i parrocchiani e per il modo con cui essa stessa viene diretta seguendo gli ordini di un soppressivo a cui spero venga messa al più presto la camicia di forza, e non essendo più d’accordo con un management corrotto ed autoritario che guarda solo i suoi interessi a detrimento della nostra comunità. DICHIARO quindi di unirmi al “Gruppo degli Indipendenti” al quale sono riconoscente per l’aiuto ricevuto e per avere messo a disposizione molti dati preziosi.

    Farò quindi il mio percorso futuro con tutti loro, consapevole che ciò rappresenta VERAMENTE il maggior bene per il maggior numero di dinamiche. A riprova di ciò e di quanto detto sono le loro statistiche in continuo aumento. Grazie a loro ho riacquistato fiducia in me stesso, avuto guadagni di caso, riabilitato ciò che per me è più importante e posso nuovamente sperare in un futuro migliore. Le mie mete ora sono raggiungibili. Tutto ciò è stato un vero e proprio Rundown e mi sono liberato di cariche pesanti nonché di una PTSness di cui prima non riuscivo ad individuarne la fonte. Ora SO chi è il soppressivo e a TE, DAVID MISCAVIGE applico la Condizione di Tradimento su tutte le dinamiche.
    E che RON abbia pietà di te.

    A differenza della Chiesa, che IMPONE ai suoi membri di disconnettere dalle persone da essa stessa indesiderate, io decido in maniera assolutamente AUTONOMA di disconnettere dalle sue linee, da tutte le sue connessioni e da tutte le linee superiori fino alla cima esercitando il mio diritto a comunicare o a ricevere comunicazioni soltanto secondo la mia discrezione e la mia volontà.

    “Si può trattare la gente talmente bene da farla vergognare di se stessa ed accelerare un blow. E certamente la si può trattare tanto male che non le rimane altra scelta di andarsene”. Introduz. All’etica di scn – “BLOW” pag. 40

    Questo è il mio appello: Ogni scientologist si informi sulla situazione e faccia qualcosa in proposito prima che sia troppo tardi aiutandoci a MANTENERE SCIENTOLOGY IN FUNZIONE.

    QUESTO E’ VERO!

    DAVIDE SUCCI

  3. Paolo Grazioli

    Encomio a Davide per ciò che ha scritto e condivido pienamente.
    Questa dichiarazione andrebbe pubblicata ogni 3 giorni 🙂
    Grazie Davide
    Paolo

  4. giorgio amico di ron

    DICHIARAZIONE DI INDIPENDENZA DALLA CHIESA DI DM€
    Non so se a voi è stato chiaro ma anch’io dichiaro la mi indipendenza, sono stato staff della nave Freewinds dall’88 fino al 2000, Li ho dato tutto me stesso per la cusa di Ron.
    Sono stato un SO esemplare, ma purtroppo troppo in evidenza quindi qualcuno ha deciso di farmi fuori grazie al suo bank, e quando la misstech di etica del nostro povero DM€ mi ha incontrato, son diventato una vittima, per sei mesi non ho visto il sole sono stato ai lavori forzati, chiuso insieme alle catene della nave sorvegliato da un telecamera.
    che ridicolo ancora ci penso, ricordo che preparavo il mio piano di fuga, ma piano piano capii una cosa perche scappare voglio proprio vedere come va a finire.
    Io sono una persona molto testarda se punto un obbiettivo non ci sono distrazioni che tengano.
    Quindi continuai con il loro gioco, io nel frattempo mettevo in pratica la tech di Ron OT TR0 quindi pensate ogni giornofacevo questo drill per liberarmi dalla massa mentale che accumulavo per le loro soppressioni. Be ragazzi funzionava piu ero li e nient’altro che li a proprio agio piu mi sentivo forte e riuscivo a far succedere le cose solamente con la presenza in OT tr0.
    Infatti dopo tre mesi nel buco fui assegnato a lavare pentole per altri tre mesi li ero una bomaba una velocità incredibile ancora esemplare nella performance delle mie abilita al punto che il capitano venne congratularsi con me, forse convinto che stavo diventando malleabile e che come lo chiamo DM€ il procedimento di ” Aggiustamento della realtà” che consiste in isolamento , umiliazione, minacce, lavori forzati e persuasione a fare come ti viene detto. Alla fine le cose cominciarono a andare a mio favore e con evento dell’anniversario della nave e l’avvenuta di DM€ una msn di rtc doveva far fuori tutte le particelle di etica o via dlla nave o “handled”.
    Cosi lo stesso giorno che DM€ arrivava sulla nave io me ne andavo a casa.
    Ora sono passati 11 anni da allora mi sono risposato, ho 3 figli, li amo tutti e la sola tech che uso è quella del mio amico Ron.

  5. Moreno

    Wow fantastico David, non poteva essere scritto più ‘chiaro’ di così! Una volta raggiunta la consapevolezza di quello che avviene in Co$ sarebbe un ‘alto crimine’ farne ancora parte.
    Grazie per la la tua testimonianza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...