Archivi tag: Clear

Ecco un nuovo Clear!

E’ per noi un vero piacere annunciare la creazione

di un nuovo Clear Indipendente. 

Leggete la sua storia.

Anche questa persona non ce l’avrebbe mai fatta stando all’interno della chiesa ufficiale,

ma un bel giorno …

Clear dopo 19 anni! Tanto è passato dalla mia prima lettura di Dianetics. Due anni sono trascorsi nella Chiesa di Scientology ufficiale, senza concludere niente; poi dopo un lungo periodo ho avuto la fortuna di incontrare degli Scientologist del campo indipendente che mi hanno aiutato ad andare sul Ponte.

Ora, io partivo con un bank bello carico, quindi la differenza che sento riguardo al mio stato d’animo, livello di tono, ottimismo, voglia di creare, è sorprendente, se faccio il paragone con le mie condizioni precedenti, ma al tempo stesso è uno stato molto naturale… molto più naturale che essere restimolati H 24! Percepisco proprio l’assenza di tutta quella spazzatura vecchia e inutile costituita dalla mente reattiva. Dal punto di vista pratico le mie abilità sono migliorate, riesco a impegnarmi con meno sforzo in varie attività, e anche le cose che non mi piacciono le affronto con più leggerezza e immediatezza.

Lasciate ora che mi tolga qualche sassolino dalla scarpa…La mia esperienza nella chiesa di Scientology ufficiale si può così riassumere: arrivo dopo aver letto Dianetics, con l’obiettivo, ovviamente, di ricevere auditing. Succedono vari casini, per i quali certamente non nego la mia responsabilità, ma devo dire che il personale dell’Org mi ha aiutato moltissimo, nel senso che non avrei saputo infilarmi in guai così grossi solo con i miei mezzi! Quindi fuggo dopo due anni, pensando “Quello che stanno facendo là dentro NON è Scientology!” Degno di nota è il fatto che durante tutto quel periodo io non abbia ricevuto neanche mezz’ora di auditing, eppure un po’ di soldi glieli ho lasciati! Come può essere possibile, dopo che Ron ha speso decenni per rendere il Ponte percorribile per tutti in modo relativamente rapido e semplice, che una persona si aggiri per due anni in un’Org senza fare neanche il più piccolo passetto sul Ponte?

Perciò ora sono Clear solo grazie agli scientologist indipendenti, e voglio ringraziare il mio auditor per la competenza, la costanza e il lavoro indefesso 365 giorni l’anno, ma anche tutti quelli che come lui hanno avuto il coraggio di abbandonare l’ambiente, diciamolo pure, soppressivo delle Org, rimettendo Scientology in funzione!

MR

6 commenti

Archiviato in Casa Minelli

13.03.1911 -13.03.2015 To LRH ….

Siete Scientologist indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

LRH

Certamente, l’attenzione di moda di questi giorni
sta proprio nell’atteso documentario
“Going Clear”
che per scelta dei produttori,
uscira’ oggi, proprio nel giorno del compleanno di LRH.
Sotto, riporto uno dei tanti articoli che si possono trovare 
in questi giorni in rete,
ma ribadisco il fatto
che Scientology, quella vera,
e’ senior allo stesso fondatore
e sono certo che anche LRH,
disconoscerebbe, come lo abbiamo anche noi fatto,
l’attuale modus operandi della Organizzazione che lui stesso ha creato,
per come e quanto sia stata stravolta ed alterata,
nel suo scopo, nei suoi intenti, nei suoi metodi.
Io d’altronde,
da giovane sognatore
di paradisi lontani,
ho abbracciato Scientology per qualcosa di diverso…
Un riassunto del motivo per la quale
sostengo che Scientology, nella sua filosofia e nella sua applicazione sana
possa migliorare me stesso, la mia famiglia, i miei amici e
l’uomo in generale, 
lo potete leggere in fondo,
dopo l’articolo.
Buon Cumplez Sir, ovunque tu sia….
Francesco

Scientology senza veli:  il documentario di Alex Gibney

A Hollywood non si parla d’altro, alcune star tremano, altre fremono, il pubblico scalpita, centinaia di avvocati sono sul piede di guerra.Oggi, venerdì 13 marzo, uscirà nelle sale Going Clear: Scientology, Hollywood and the Prison of Belief, il nuovo documentario del regista premio Oscar Alex Gibney basato sul libro omonimo scritto dal giornalista Premio Pulitzer Lawrence Wright. Un percorso che indaga le testimonianze di otto ex membri dell’organizzazione fondata da L. Ron Hubbard – il più illustre è il regista Paul Haggis, vincitore di due Oscar con Crash – alla ricerca del perché sia così facile entrare e così difficile uscire da Scientology, per arrivare poi a desumere che ricatto e vendetta sono i due muri portanti.

Il percorso che domani porta nelle sale il documentario – ovviamente disconosciuto dall’organizzazione che promette battaglia con una schiera di 160 legali pronti all’arringa – inizia nel 2009, quando Paul Haggis decide di lasciare l’organizzazione di Ron Hubbard e il giornalista Lawrence Wright lo racconta sul New Yorker evidenziando l’incredulità e la vergogna dell’ex adepto che, come tutti gli ex – per altro persone colte e illuminate – , non riesce a spiegare come avesse potuto farne parte per così tanto tempo. Da lì la decisione del giornalista di scavare di più e più in profondità, lavoro che nel 2012 si trasforma in un libro e ora, grazie al regista premio Oscar, nel documentario che trasferisce sul grande schermo i lati nascosti dei protagonisti.

Vedi Ron Hubbard, lo scrittore di fantascienza indagato nelle vesti dell’ambizioso sognatore che negli anni Cinquanta stravolge il suo ruolo in guerra, viene accusato di abusi sulla moglie Polly, fonda il credo che attinge dalla mitologia aliena, coltiva la cultura della celebrità e non esita a ricorrere ad azioni legali contro chi prova a mettergli i bastoni tra le ruote. Insomma, non certo un guru, piuttosto un abile  collezionista di donazioni ed esenzioni fiscali a capo dell’organizzazione che lui chiama chiesa ma molti considerano una vera e propria setta che fa scalpore fin dagli esordi attirando artisti come Leonard Cohen e alcuni membri dei Grateful Dead.

Il segreto del successo – sostengono gli ex – sta tutto nell’auditing, un processo mediante il quale un inquisitore chiede a un membro (o un membro potenziale) di affrontare dolori passati e rimpianti segreti: sul momento un atto liberatorio per il neofita che, però, rischia di trasformarsi in una spada di Damocle in mano all’organizzazione che conserva con grande cura tutte le conversazioni-confessioni fatte con gli adepti più o meno celebri. Secondo Jesse Prince, un ex funzionario di Scientology, il più esperto in materia sarebbe John Travolta che prima aderì, poi confessò le sue tendenze omosessuali, e quando negli anni Ottanta decise di lasciare la chiesa – minacciando di sposare il suo boyfriend – il suo primo timore fu quello di essere additato come gay. E cambiò idea.

Il libro di Wright parla anche di altri famosi adepti di Scientology, Tom Cruise soprattutto che – alla ricerca di una nuova moglie dopo la separazione da Penelope Cruz – avrebbe invitato a finte audizioni per una parte in un film della serie Mission: Impossible dive come Scarlett Johansson, Kate Bosworth, Jessica AlbaLindsay Lohan. Salvo poi lamentarsi – riferisce ancora il giornalista del New Yorker, Lawrence Wright – con la sorella e con l’amico e leader della setta David Miscavige che “nessuno riusciva a trovargli una ragazza” . Detto fatto: Miscavige avrebbe immediatamente ordinato a membri di Scientology di mettersi in caccia. E Tom Cruise trovò moglie.

Insomma, dopo La Scelta di Sophie del 1982 con Meryl Streep e The Master, il film di Paul Thomas Anderson ispirato anche se non ufficialmente alla storia di Scientology, Going Clear è l’ennesimo tentativo di Hollywood di sollevare il velo dall’organizzazione più discussa del Novecento. Per vedere l’effetto della deflagrazione non resta che aspettare lunedì mattina.

Copyright foto: Kika Press

———————————–

Il Credo della Chiesa di Scientology

Noi della Chiesa crediamo

Che tutti gli uomini di qualunque razza, colore o credo siano stati creati con gli stessi diritti;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di scegliere e professare le proprie pratiche religiose;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile alla propria vita;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile alla propria sanità mentale;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile alla propria difesa;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di concepire, scegliere, assistere o sostenere le proprie organizzazioni, le proprie chiese e i propri governi;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di pensare liberamente, di parlare liberamente, di scrivere liberamente le proprie opinioni e di controbattere, scrivere o esprimere il proprio punto di vista sulle opinioni altrui;

Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di creare la propria specie;

Che le anime degli uomini abbiano i diritti degli uomini;

Che lo studio della mente e la guarigione delle malattie di origine mentale non debbano essere separati dalla religione né essere permessi in campi non religiosi.

E che nessuna forza inferiore a Dio abbia il potere d’interrompere o negare questi diritti, apertamente o nascostamente.

E noi della Chiesa crediamo

Che l’Uomo sia fondamentalmente buono;

Che stia cercando di sopravvivere.

Che la sua sopravvivenza dipenda da se stesso e dai suoi simili e dal raggiungimento della sua fratellanza con l’universo.

E noi della Chiesa crediamo che le leggi di Dio proibiscano all’Uomo:

Di distruggere la sua specie;

Di distruggere la sanità mentale di un altro;

Di distruggere o rendere schiava l’anima di un altro;

Di distruggere o ridurre la sopravvivenza dei propri compagni o del proprio gruppo.

E noi della Chiesa crediamo

Che lo spirito possa essere salvato

e che solo lo spirito possa salvare o guarire il corpo.

LRH

72 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology indipendente

Nuovi Clears!

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !
catene spezzate

 Siamo particolarmente lieti di annunciare

la “creazione” di tre nuovi Clears

nel campo indipendente ad opera di auditors

amici e collaboratori della Reception.

Ciò che fino a poco tempo fa sembrava un compito arduo è divenuto ormai routine;

E’ frutto di duro lavoro e dedizione.

Vogliamo qui ringraziare tutti i “condomini”

che hanno reso questi risultati una magnifica realtà. 

Ma lasciamo ora la parola ai nuovi Clears;

 
Ciao cari,
vi comunico che ho attestato clear!
Ringrazio di cuore Paolo per la sua pazienza, simpatia e competenza nell’avermi accompagnato in questo importante tratto di strada.
E ringrazio te Francesco, Guido, Marisa e tutta la famiglia Minelli per la vostra gentilezza, disponibilità e l’aiuto che mi avete offerto.
Siete persone speciali!
Che dire… è stata proprio un’avventura! NED è una tecnica affascinante e avventurosa. All’inizio è stata un po’ dura confrontarsi con tutto ciò che avevo combinato sulla traccia… Poi, via via sempre più facile. La capacità di stare di fronte e il senso di responsabilità sono andati di pari passo e sono cresciuti sempre di più.
Nel frattempo anche l’idea che avevo di me stesso è completamente cambiata. Ovviamente! Dando più spazio a un sereno senso di umiltà e accettazione (qualità per nulla scontate).
L’episodio che mi è piaciuto di più è stato la separazione dal corpo theta principale… che bello sperimentare la piena libertà!
L’episodio più doloroso, l’essere implantato in un corpo fisico… e così perdere la consapevolezza della mia identità e la conseguente libertà spirituale.
Da allora le cose sono andate in modo tragico o tragi-comico (dipende dal punto di vista). E quando ho dato un’occhiata, in un sol colpo, all’ultimo milione di anni ho iniziato a ridere ininterrottamente per 10 minuti. Piangevo e ridevo assieme… incontenibile. Piangevo per la consapevolezza della libertà perduta e ridevo a crepapelle per l’insensatezza umana di cercare nell’universo mest ciò che non appartiene ad esso, ma a theta.
Che cosa è cambiato in me? Beh ora so per certo che sono un thetan e che la mia più grande sciagura potrebbe essere quella di perderne ancora la consapevolezza. Ora so qual è il vero scopo della mia vita. Che altro? Nonostante sia nel corpo fisico ora tutto mi risulta facile. Se ho un obiettivo lo raggiungo con molta facilità. I miei postulati sono molto chiari e realizzo esattamente ciò che voglio in breve tempo.
Capisco perché il Buddha quando s’illuminò disse: “Carceriere, ora ti conosco! Per quante esistenze mi hai tenuto prigioniero di nascita e morte? Ma ora vedo il tuo vero volto e d’ora in avanti non potrai più costruire altre prigioni attorno a me!”.
Io non sono ancora un buddha, ma so che mai più perderò la mia libertà, anzi, la riguadagnerò in maniera sempre più completa.
Un abbraccio a tutti,
G.B.
eqiolibrio
Sono CLEAR,
non ho più la mia mente reattiva.Ora, anche se “mi scontro” con quella degli altri non ne vado più effetto, so che non è “roba mia”. E’ un bel vivere, di gran lunga migliore di quando c’era la M.R.
Ora se mi arrabbio, e a volte può accadere, non è perchè sono restimolata, ma solo perchè ho deciso di farlo per quel determinato motivo e ne sono pienamente consapevole! Sono di per certo ancor più consapevole di tutti i momenti della mia Vita attuale e me li godo appieno, indipendentemente da quello che accade attorno a me!
Grazie di cuore al mio auditor Luigi e a Fiore.
un grosso abbraccio.
Z.R.
goldfish jumping out of the water
Sono stra felice perché ho attestato CLEAR. Non ho più la Mente Reattiva, sono più consapevole. La vita è più semplice, mi sento bene con gli altri, comunico, non mi creo problemi a meno che non lo voglia e non li voglio!! Sto bene così e la cosa più importante è che vorrei che tutti potessero ottenere questi miglioramenti, il mondo sarebbe un posto migliore.

Flavia

mongolfiere

16 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente, SUCCESSI

Alcuni pensieri sullo Stato di CLEAR

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Fin dall’inizio di questo Blog

io e la mia famiglia siamo stati contattati ed abbiamo conosciuto

molte persone.

Questo e’ un Blog dove si pensa con la propria testa. A voi giudicare.

Questo include poter liberamente comunicare e discutere, confrontare l’universo fisico e saper stare di fronte.

Si, questo e’ un Blog Evoluzionistico, e lo e’ grazie a Voi che avete creato La Reception in base a cio’ che era richiesto e voluto.

Il comun denominatore di tutti coloro che sono passati a conoscerci era ed e’ l’interesse al soggetto Scientology e la realta’ dell’inganno “Cof$”.

Il ponte e’ percorribile al di fuori dei monopoli e fa sempre piacere ricevere Feedback come il seguente da chi passa a trovarci.

Carissimi,
vi ringrazio di cuore per la vostra ospitalità e gentilezza.
Ieri sera sono mi sono sentito ben accolto e stato molto bene con voi. Finalmente ho respirato un senso di libertà di pensiero e di possibilità future che nell’Org non avevo mai provato.
Un caro saluto,
Marco

Negli anni 70, venivano fatti e confermati nuovi Clears ogni settimana. Era un periodo fantastico per essere in Scientology.

Quando arrivai a Clear, ero consapevole di avere intorno a me uno spazio calmo e silenzioso per la prima volta in questa vita. Avevo ricevuto auditing e realizzato che le cose erano cambiate in modi che non potevo nemmeno descrivere agli altri, se non con “mi sento assolutamente in pace per la prima volta nella vita.”

Da come ricordo, stavo studiando su un corso quando vidi una certa definizione e ho avuto la realizzazione che ero diventato Clear. A questo punto, il mio spazio si è aperto sempre di più e sono rimasto seduto là con gli occhi pieni di lacrime di gioia. Il mio ciclo di attestazione andò via tranquillo perché confermò la mia conoscenza senza allusioni di valutazione o invalidazione. Quelli erano i giorni e io fui incredibilmente fortunato col mio tempismo.

Andai avanti facendo i miei Gradi e studiai per diventare un Auditor.

Come Auditor, ho avuto il privilegio di audire tante persone fino a Clear e tutti loro ebbero un’esperienza unica nell’arrivare Clear. La sola cosa che c’era in comune, dal mio punto di vista come Auditor, fu che il loro spazio personale aveva sempre meno masse man mano che si avvicinavano allo stato di Clear.

Le catene di engrams iniziavano e scomparire più velocemente e in molti casi il Tone Arm fluttuava mentre il pc stava seduto là e risplendeva. Mentre il ciclo di attestazione veniva maneggiavo tranquillamente, il pc aveva vittorie favolose da condividere e queste ispiravano il pubblico a fare più auditing.

Non tutti i pc andavano Clear su Dianetics, alcuni Clears furono scoperti quando venne percorsa su di loro la Green Form. Ricordo anche qualcuno che andò Clear mentre studiava.

La realizzazione che marca il raggiungimento dello stato di Clear è valida comunque venga raggiunta. Normalmente ci vuole dell’auditing per alleggerire il caso a sufficienza  perché l’essere diventi causa sui suoi engrams, ma i thetans sono un gruppo particolarmente intraprendente.

Lo stato di Clear può essere descritto meglio come:

Riguadagnare controllo sulle immagini mentali.

Non importa come ci arrivi a questo stato, è un trionfo dello spirito e degno di grandi celebrazioni.

Le altre definizioni di Clear sono tecnicamente corrette, ma possono portare le nuove persone Clear verso una sconfitta, perché queste definizioni omettono qualsiasi menzione dei reali fattori che possono incidere sul Clear e lo fanno sentire e agire in modi aberrati. Qui ci sono diverse definizioni che ricadono in questa categoria, ma mancano di perfezione secondo la mia osservazione:

  • Un Clear è una persona che non ha più la sua mente reattiva e quindi non subisce gli effetti negativi che la mente reattiva può causare.
  • Il Clear non ha engrams i quali, quando restimolati, alterano l’esattezza dei suoi calcoli inserendo dati falsi nascosti.

Queste dichiarazioni sono corrette per quanto dicono, ma ignorano gli effetti creati dai Gradi non completati, dai Dati Falsi, dagli Scopi Malvagi e dal caso OT. I quali tutti assieme possono rendere un Clear incapace di calcolare razionalmente. Quando una persona incorre in questi aspetti non maneggiati del suo caso, può invalidare il suo raggiungimento dello stato di Clear.

Questo rende lo stato di Clear meno di valore? Decisamente no! Ma suggerisce che essere addestrati fornisce a un individuo una reale prospettiva di ciò che deve ancora essere maneggiato.

Per la prima volta in questa vita, il preclear è fuori dal suo Bank a sufficienza da riconoscere che non è il Bank. Se ne è veramente consapevole, e alcuni clear lo sono, può percepire masse e immagini dolorose che ancora hanno bisogno di attenzione ma sono in un qualche modo a distanza di sicurezza e lui non ne è più sepolto.

Per stabilizzarsi completamente, il nuovo Clear dovrebbe fare la prossima azione del Ponte come suggerita dal suo Supervisore del Caso. In alcuni casi, l’azione successiva potrebbe essere addestrarsi per comprendere e far salire il confronto su ciò che deve maneggiare successivamente.

Un PC o un OT non addestrato e relativamente indifeso quando alcune manifestazioni di caso non attese si restimolano. L’addestramento fornisce a una persona stabilità e la conoscenza per maneggiare le sfide della vita. La carica spesso fa Blow ispezionandola, se il PC o l’OT è addestrato. Se non fa Blow con la semplice ispezione, come auditor addestrato saprai che tipo di maneggiamento è richiesto per rimetterti nuovamente sul percorso corretto e vincere  ancora.

David St Lawrence

39 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, SUCCESSI

“IL LISCA” attesta CLEAR

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra Testa !

Ci e’ arrivato dal commento di Tony Pacati il preannuncio di una

attestazione di Clear, ora e’ giunta alla Reception

la storia di successo del “Lisca”

Nuovo Clear del campo indipendente Italiano.

Siamo molto contenti del tuo stato raggiunto

e di averlo voluto condividere qui’

alla Reception.

Ora hai una grande responsabilità’,

affrontare i preparativi per i livelli OT ed i Livelli OT

con i corretti terminali tecnici, qualificati e idonei

per accompagnarti in questo fantastico viaggio.

Questa e’ per te !

Francesco

HUBBARD COMMUNICATIONS OFFICE

Saint Hill Manor, East, Sussex

HCO POLICY LETTER OF 17 GENNAIO 1967

UNA LETTERA APERTA A TUTTI I CLEARS

Sei Clear. Ben fatto e congratulazioni.

Questo stato non è mai stato ottenuto precedentemente in questo universo e dobbiamo lavorare tutti verso l’obiettivo di ottenere più persone – molte altre persone su a questo livello. Essenzialmente, sei Clear sulla prima dinamica e hai ancora parecchio lavoro davanti a te per arrivare a OT, che è come dire le rimanenti dinamiche, ma tuttavia scoprirai che hai molte abilità finora mai sognate. Un codice etico per gli OT esiste già cosi allo stato di Clear una persona non dovrebbe pensare di avere licenza di fare qualsiasi cosa voglia. Hai ancora le rimanenti dinamiche da raggiungere cosi non usare le abilità che hai già ottenuto per rendere schiavi gli altri, o in realtà, te stesso.

Con la libertà arriva la responsabilità e con la responsabilità arriva il bisogno di valutare le proprie azioni e di fare solo quelle azioni che produrranno il maggior bene sul maggior numero delle dinamiche. Cosi, le Policy di Scientology che ti hanno permesso di raggiungere lo stato di Clear ancora si applicano a tutti i Clears. In fatti si applicano ancora di più perché hai la realtà del loro valore e la necessità di osservare che vengano seguite.

Quelli che non hanno raggiunto Clear ti osserveranno con un po’ timore, cosi hai il dovere di dare l’esempio di un comportamento esemplare in tutti gli aspetti della tua vita. Come Clear non hai privilegi al di là di essere dichiarato Clear.

Come risultato, ti verranno date responsabilità più grandi e ce le si aspetterà da te cosi devi essere preparato ad educare responsabilmente te stesso dove è necessario cosi che tu possa svolgere ciò che ti viene assegnato in modo appropriato nel mantenerti con gli obiettivi principali e gli scopi di Scientology.

Cosi per te non esiste sederti e risposarti sopra agli allori, nessuna rinuncia della Policy, nessuna attività promiscua di 2^ Dinamica, nessuna assunzione impropria di potere, controllo o influenza o assumere che tu automaticamente sai meglio in ogni situazione. È un crimine invalidare lo stato di Clear – vedi di non usare questa condotta come Clear, particolarmente per ciò che ti riguarda. Hai ancora il resto delle dinamiche da raggiungere.

Ora più che mai sei diventato parte di un gruppo. L’individualismo ossessivo e il fallimento ad organizzare furono responsabili per lo stato in cui ci siamo trovati.

Non appena avrai percorso il resto della strada questo ti diventerà abbondantemente chiaro.

Mi aspetto e ho bisogno del tuo aiuto per completare la grande missione di de-contaminare questa area dell’universo. Se desideri aiutare, il tuo primo dovere è di proteggere la reputazione dello stato di Clear con una condotta esemplare. Il tuo secondo dovere e di diventare OT non appena possibile. Il tuo terzo dovere, se ancora desideri aiutare, è di diventare parte del tentativo di pulire questo settore dell’universo e renderlo sicuro non solo per noi stessi ma per i miliardi di altri che sono stati danneggiati.

Come Clear sei benvenuto e onorato. Non fare nulla che possa logorare il tuo benvenuto o portare disonore a te stesso o agli altri Clears.

Grazie per ciò che hai fatto finora. Grazie per ciò che farai in futuro. So di poter contare su di te.

L. RON HUBBARD Founder 

 

Ciao a tutti!
E’ passato moltissimo tempo da quando scrissi la prima volta, informando tutta la comunità indipendente che avevo fatto il PTS rundown, che stavo alla grande e che ero onorato di essere indipendente! E’ anche stata l’ultima volta che ho scritto perchè di natura non sono una persona che tende a condividere le proprie cose, positive o negative che siano.
Questa volta voglio condividere con voi un’altra cosa fantastica, una cosa che in tutta sincerità non mi aspettavo e che non mi è sembrata molto reale, finchè non l’ho toccata con mano…

Ho attestato lo stato di Clear! :)

Non ho una storia di successo particolare da dirvi, perchè ne ho avuti molti durante questo breve ma intenso percorso. Non mi sento un superuomo e non riesco a fulminare i corrotti coi miei schiaffi elettronici (per ora), ma posso dire senza riserve, che non mi sono mai sentito così “stabile” in vita mia.

Ecco, posso dirvi una cognition che ho avuto durante il CCRD invece, una di quelle cognition che quando arrivano ti fanno percorrere il corpo da una specie di tsunami energetico che ti fa alzare i peli e scoppi a ridere come un babbeo, mentre nella testa ti si apre uno squarcio di luce che ti rende difficile persino parlare, con piccoli “pop!” simili a bolle di sapone che scoppiettano dietro la testa.

“Mi sento come se nella mia mente non ci siano più zone d’ombra alle quali non posso accedere e delle quali ho persino paura. Posso pensare a ciò che voglio senza che questi pensieri mi scatenino strane reazioni e, soprattutto, decido io COSA pensare e QUANDO pensarla!”

Controllo. Autocontrollo! Questa è sicuramente la vittoria più grande che ho avuto, perchè fidatevi, non c’è cosa peggiore di non avere il controllo assoluto sulla propria mente!

Un grazie speciale va sicuramente al mio auditor e a tutta la scena indipendente che ha reso possibile tutto questo. Grazie a Ron, alla mia famiglia e, ovviamente, grazie anche a me!

6 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology indipendente