Archivi tag: David Miscavige

ETICA, GIUSTIZIA E DRAMMATIZZAZIONI SPEZZATE

Siete Scientologist Indipendenti? Pensate con la vostra testa!

Nel film “Full Metal Jacket” diretto da Stanley Kubrick, il sergente Hartman addestrava le reclute trattandole come animali con l’obiettivo di trasformarli in perfetti strumenti di morte, obbligandoli ad amare visceralmente il proprio fucile secondo i dettami del CREDO DEL FUCILIERE, ed appellandoli con soprannomi spesso ignobili.

Il tema principale del film è l’odio tra gli uomini e il disprezzo della vita che lega tra di loro i personaggi del film, ma il messaggio principale è che la GUERRA genera solamente assuefazione alla morte e disumanizzazione totale negli individui suoi protagonisti. Solo chi riesce a conservare la propria personalità e a non farsi omologare dall’assurda mentalità inculcata dall’ambiente militare riuscirà a conservare la propria sanità mentale e a non soccombere agli eventi che precipitano nel sanguinoso finale.

Tuttavia il film esprime anche la profonda fascinazione che l’uomo prova per la guerra, vista come terribile avventura, la violenza, la perdita di identità personale del singolo all’interno della macchina bellica e per il militarismo in genere.

Non so a voi, ma a me ricorda qualcosa!!

Post di :

Steve Bisbey

Snr C/S AAC East Grinstead

 

Molte persone hanno rimarcato che i casi percorrono meglio nei gruppi di consegna indipendente di quello che facevano in altre organizzazioni.

Sono state offerte molte spiegazioni su questa cosa e qui ce n’è un altra che potrebbe essere interessante.

Dramatizzazioni Spezzate: “L’Engram con i suoi Secondari e Lock, altera il comportamento inibendo l’azione o pensiero o immaginazione o causando all’individuo di drammatizzare.

Fino a che un individuo può drammatizzare attivamente un Engram, allora, l’Engram non diventa particolarmente carico e pesante.

Quando un Engram ordina una attività cosi contro sopravvivenza che l’ambiente lo censura o porta ulteriori pene all’individuo, quell’engram inizia a caricarsi. Se un engram ordina a un individuo di camminare tre volte intorno all’isolato ogni mattina, per la sua salute, l’engram potrà essere efficace ma non portare guai fino a che si permette alla persona di fare quella camminata. Ora, mettiamolo in un ambiente tipo i militari, dove non è permesso farsi questa “costituzionale” ogni mattino, ma deve attendere alle adunate al suo posto; la drammatizzazione viene spezzata e, come conseguenza, il potenziale d’azione dell’individuo, intravisto dalla sua mente analitica come ridotto in tal modo che la persona si sente ridotta nello scopo.

Quando un engram di un ladro gli ordina di rubare, lui può essere allegro e felice finché continua a rubare; quando la legge subentra e lo fa incarcerare perché ruba; questo spezza la drammatizzazione e lo riduce in scopo e benessere. Ci sono due lati in un engram: En-Theta ed En-Mest.

Fino a che il pensiero può essere drammatizzato, l’En-Mest rimane quieto; ma quando la drammatizzazione viene spezzata, l’En-Mest o I dolori fisici si accendono in uno sforzo di imporre all’individuo di fare ciò che l’engram comanda.

“L’individuo che è sotto lo stress di un una restimolazione engramica tenterà di drammatizzare l’engram. È come dire, dirà le cose contenute nell’engram, e farà le cose dettate dall’engram, o farà le computazioni analitiche richieste dall’engram, e in generale adempirà ai dettati di quel momento di pena fisica. Se l’ambiente gli rende impossibile continuare l sua drammatizzazione come dettata dalla carica dell’engram, diventa soggetto ad ulteriore carica per la ragione di non essere capace di fare ciò che l’en-Thet dell’engram gli comanda di fare. Un individuo che ha avuto le sue drammatizzazioni spezzate molto spesso scenderà gradualmente nella scala del tono.

LRH, Libro Scienza della Sopravvivenza (1) 111, Book (2) 158-9.”

Incidentalmente: il fenomeno viene descritto sopra in termini di engram, lo stesso fenomeno può esistere anche al di sopra del livello di Clear per differenti ragioni.

Una policy letter di Etica del 17 Marzo 1965 dice:

 “Tutte le menti reattive possono esercitare dolore e sconforto su di un essere. Queste richiedono la soppressione del buono e la produzione del cattivo. Quindi, nell’amministrare giustizia, trattenete solo un po’ di più di quel che il Bank spinge per una cattiva azione. La minaccia esterna deve essere appena sufficiente a rendere la pressione interna a commettere danni  il minore dei due disagi. IL GIUDIZIO STA IN QUANTA PRESSIONE APPLICARE.”LRH (l’enfasi è mia).

Sembra policy, sfortunatamente, come un sacco di altre policy che richiedono giudizio, è stata spesso applicata male. Ciò che succedeva era che regole arbitrarie (alcune scritte alcune no) venivano imposte da HCO, Ufficiali di Etica e anche C/S.

Queste regole spesso erano su fatti meschini tipo aberrazioni di 2D, evasione fiscale, le connessioni di un individuo, e pratiche simili. Un classico esempio è il Flag Order  “le regole di 2D”, (non scritto da LRH e per inciso, contrario alle sue policy), che nelle sue imposizioni causava più inturbolazione di quelle che maneggiava.

L’effetto di questo tipo di policy arbitraria sui Membri della Sea Org era che o continuavano a drammatizzare la qualsiasi cosa di 2D fosse e poi la trattenevano, o che venivano controllati dalla pesante imposizione, gli veniva spezzata la drammatizzazione e soffrivano le conseguenze di un bank stracarico.

Inoltre, l’intenzione di continuare una attività dettata da un engram, verso una contro-intenzione a non farlo, CREAVA un problema. Quindi, in ogni modo, il primo guadagno di caso di una tale persona veniva inibito, a volte fino al punto di non avere più nessun guadagno.

Inoltre, il caso poteva venire etichettato anche PTS, NCG (no case gain), nessuna azione di TA, pieno di Withhold e diventava soggetto a scaricamento, RPF o altre cattiverie. In questo esempio particolare di regole di 2D, veniva applicato anche al pubblico di FCCI quando io audivo i NOTs a Flag nell’82. (Una persona soppressiva è soggetta a fare gli altri ciò che hanno fatto a lei). HCO e Ufficiali di Etica dovevano “rendere le persone buone” e tentare di cambiare la loro beingness, doingness e havingness con la Tech di Etica e Giustizia in assenza di auditing. L’effetto erano Withhold o drammatizzazione spezzate che rendevano ogni tipo di auditing più difficile. E anche la beingness, la doingness e l’havingness venivano considerate essere una drammatizzazione o aberranti quando non lo erano.

Un esempio di questo fu il “Moonlighting (lavoro part-time oltre al lavoro nell’org) degli staff member per sopravvivere benché pagati poco e con poca havingness. Questa pratica veniva frequentemente prevenuta da HCO, pur essendoci una policy di LRH che diceva il contrario:

Proibire la pratica del Moonlighting sarebbe come forzare un membro dello staff a fare blow come autodifesa.” HCO PL 6 Ott. 1984, BUONE INTENZIONI.

Quando prevenuti, si producono le stesse reazioni avverse del caso come descritte sopra.

Qualche volta un PC del pubblico veniva mandato in Etica dopo che in un confessionale aveva rivelato che stava evadendo le tasse. “Il Maneggiamento” consisteva in un “Fattore R” che doveva cessare tale attività subito dato che questo era un overt continuo in PT o qualcosa di simile. (Ipocrisia davvero, dato che l’organizzazione del Regno Unito nello stesso periodo si faceva in quattro per non pagarle.)

La correttezza o l’erroneità di questi esempi non sono il punto, e sono al di fuori dello scopo di questo trattato. Il punto è che le regole arbitrarie e le valutazioni sul comportamento di un individuo sono a detrimento del caso, di fatto peggiorano le abilità di una persona di ottenere guadagni di caso e di REALIZZARE qualsiasi cosa stia facendo di sbagliato.

Commettere overt continui in tempo presente inibisce il caso. C’è un fattore tecnico di base. Le organizzazioni tendono a “Correggere prima del fatto” e guardavano agli overt nei casi che andavano più che bene.

CREAVANO anche potenziali overt introducendo regole arbitrarie, policy e morali non scritte alle quali, siccome non era un membro della Chiesa, un individuo doveva sottostare. Questo finisce dritto nei denti dello scopo dell’auditing come veniva una volta descritto “Recuperare l’auto-determinazione del PC”.

Il lavoro di un supervisore del caso è quello di ottenere il massimo dei guadagni per il Pc o il pre-OT sotto la sua supervisione. Il giudizio richiesto per determinare se i guadagni di un Pc o pre-OT stanno venendo inibiti è il suo comportamento fuori session. Il giudizio non è difficile da farsi. Ha guadagni di caso, azione di TA, ha delle Cognition? Se non ne ha, ed è attivamente distruttivo sulle dinamiche allora sarebbe indicato porci un freno.

L’ammontare di stop deve essere appena sufficiente a proteggere i suoi compagni e a permettergli di avere guadagni di caso. Nel campo indipendente abbiamo capito tutto questo, e io lo considero un approccio razionale. Se un uomo lavora in farmacia, se è gay, se finanzia il partito socialista o pratica medicina alternativa non sono ragioni valide per TRASFORMARLO  in un “Caso di Etica”. Noi siamo interessati ai guadagni di caso, non forziamo la gente ad essere “buona” spezzando le loro drammatizzazioni.

Steve Bisbey

Snr C/S AAC East Grinstead

16 commenti

Archiviato in Dianetica nera, LRH, Scientology indipendente, Scientology reverse

ORIENTATION

Siete Scientologist? Pensate con la vostra testa!

Cominciamo ad entrare nei dettagli di questa frode. The Librarian è un personaggio molto particolare, tipo un piccolo topo di biblioteca che grazie a internet (Ohhh, internet, la manna che cade dal cielo per la comunicazione globale), ha scoperto quintali di informazioni utili per noi tutti. Vedete, un SP o semplicemente chi vuole controllarci, è portato a lasciare tracce ovunque. Cosa scriveva Ron? “Il criminale lascia sempre tracce per essere scoperto“.

Ma leggete, leggete. Il tutto proviene da alt.clearing.technology, anno 1997

(Ci scusiamo per la qualità del film, ma la Chiesa lo tiene SEGRETO)

Sono certa che non significa nulla. Forse dovrei solo accartocciarlo e tirarlo via, assieme a tanti altri pezzi di carta.

Si, penso che sarà ciò che farò. Oppure no? Perché dovrei?

No no! Non posso farlo! Ho realizzato che se anche lui non lo vuole, forse a qualcun altro potrebbe servire, potrebbe essergli utile, quindi eccolo!

Ma prima un po’ di background:

Il film che io e lui dovevamo vedere si intitolava “Orientation”.

Comunque, CHIUNQUE può vederlo in un’Org o Mission di Scientology.

Tuttavia, penso siano ciance senza senso (Opinioni personali badate bene!)

Ta-daaaaaa!! Bene, il FATTO NUDO E CRUDO è che prima di poterlo vedere dovevo superare quella piccola “Attestazione” che si fa assieme al film.

Vedete, recentemente è venuto fuori che, NESSUNO può iniziare un servizio di Scientology senza prima aver visto questo film, ed aver FIRMATO UNA ATTESTAZIONE che dice che lo si è visto.

E questo vuol dire OGNI persona, vecchia o nuova, di OGNI organizzazione di Scientology DEVE firmare una di queste “Attestazioni”.

Eccovi il testo:

 Attestazione:

“Ho visto il film ‘Orientation’ e ora sono informato e consapevole che SCIENTOLOGY è una religione, i suoi insegnamenti sono religiosi e la natura delle sue affermazioni sono religiose. Comprendo ulteriormente che se desidero partecipare ai servizi di SCIENTOLOGY, lo faccio con la piena consapevolezza che si tratta di servizi religiosi e che vi partecipo secondo i principi ecclesiastici della RELIGIONE DI SCIENTOLOGY”.

FATTO: Ogni persona deve firmare e apporre la data prima che possa fare *qualsiasi* servizio in una organizzazione di Scientology.

Ora, so bene che queste esatte parole non sono molto importanti – è solo la mia fervente immaginazione che mi fa pensare che lo siano.

Naturalmente, il fatto che questa *ATTESTAZIONE* sia stata implementata dopo la firma dell’accordo segreto con l’IRS non è di *NESSUNA* conseguenza. Vero?

Ma, per ciò che mi riguarda, non riesco a capire questa parte:

Vedete, tempo fa c’era un piccolo libretto sul film *ORIENTATION*, distribuito agli staff assieme al film. Il libretto descriveva tutti i dettagli per la presentazione del film, incluso le precise istruzioni sul far firmare ad OGNUNO una *Attestazione*. Al pubblico non viene permesso di vedere questo affascinante libretto, ma si da il caso che ne abbia qui in libreria una copia!

Voglio dire, sono la bibliotecaria? Vengo pagata per questo o no?

Ed ecco alcune delle cose molto strane che scrivono sul libretto:

RIGUARDO ALLA FIRMA DELL’ATTESTAZIONE:

“Nessuno che abbia visto questo film può in seguito dichiarare di non essere totalmente informato di questi aspetti legali”.

E poi continua:

“Tuttavia, questi aspetti giuridici di ORIENTATION non sono da sottolineare quando si comunica col pubblico”.

Ecco quindi i FATTI NUDI E CRUDI. Qualcuno più intelligente di me mi dovrà spiegare perché è così importante far firmare a TUTTI “furtivamente” un “accordo legale vincolante” che stanno partecipando, secondo principi ecclesiastici, alla “RELIGIONE di SCIENTOLOGY”.

Voglio dire, solo perché “La religione di Scientology” viene definita nel libretto IRS/Scientology – Descrizione: la religione di Scientology  è “Esclusivamente basata sulle ricerche, scritti e conferenze audio di L. Ron Hubbard” – sono certa che non ha nulla a che fare con la “coincidenza” che certi lavori alterati vengono creati “basandosi esclusivamente sui lavori di L. Ron Hubbard” e che questi sono i SOLI LAVORI CHE IN QUESTO MOMENTO VENGONO VENDUTI, sia agli scientologist che al resto del mondo.

Scientology e la Religione di Scientology?

Bene, ma lo sapete che hanno avuto l’audacia di dire la verità? Proprio qui, su quello stesso libretto che l’IRS ha messo a disposizione.

E’ un FATTO! Voglio dire, specialmente dopo tutte queste buffonate riguardo ai copyright di cui abbiamo parlato. Ma è qui, scritto nero su bianco. Ve lo leggo:

“Scientology è una filosofia religiosa applicata. Il suo obiettivo e di portare l’individuo alla comprensione di se stesso e della sua vita come essere spirituale e in relazione all’Universo come intero.

La Religione di Scientology si basa esclusivamente sulle ricerche, gli scritti e le conferenze registrate di L. Ron Hubbard”.

Wow! Scorrevole come quando ti lecchi le dita dopo aver mangiato il pop corn! Voglio dire, “Suona” come stiano parlando della stessa cosa, per lo meno finché continuano a pensare che siamo stupidi come pensano che siamo.

Vedete, la prima definizione descrive Scientology esattamente com’era definita in origine, poi ci hanno infilato dentro quella piccola, “dolce“, definizione sulla “Religione di Scientology”. Come fosse un pezzo unico.

Adoro il loro linguaggio: “BASATO ESCLUSIVAMENTE SU…”. Dio mio, ma pensate l’abbia scritto un avvocato? Io si! Un qualche avvocato rinsecchito come una prugna, claudicante, col bastone. Proprio il tipo amato dall’IRS, perché questo libretto l’ha proprio DISTRIBUITO L’IRS!

Vedete, proprio un filibustiere dalla pancia di serpente, tipo i tizi che dirigono CST in questo momento, o gli stessi che hanno creato RTC – avrebbero potuto immaginarsi di scrivere “Esclusivamente” dentro al libretto. Sperando che nessuno avrebbe notato il seguito; “Basato su…“. In questo modo, la Religione di Scientology, non deve per forza derivare dalle ricerche, gli scritti o le conferenze di L. Ron Hubbard; deve solo BASARSI su di esse.

Questo significa che Sherman Lenske e i suoi manigoldi di CST – che possiedono tutti i copyrights – ora hanno anche l’approvazione ufficiale dell’IRS (Visto che è stata l’IRS a pubblicare questa definizione) per vendere *QUALSIASI COSA VOGLIANO VENDERE* come “Religione di Scientology”, fintanto che ha una connessione ai lavori di Hubbard.

Possono allegramente riscriverla, contorcerla, cambiarla, fare qualsiasi cosa vogliono, impacchettarla e venderla agli Scientologist. E gli Scientologist non possono nemmeno lamentarsi, non possono nemmeno citarli in giudizio! Lo sapevate?

Oh, penso di aver dimenticato di menzionare questa parte! Vabbè, ora l’ho detta.

So che ci sarà sicuramente un motivo più semplice e ragionevole che spieghi tutte queste coincidenze, ma oddio! Voglio dire, devo andare a cambiarmi, devo farmi le unghie, sono così “delicate”, e cosa più importante, dedicarmi a cose più *qualificate* per una signorina del mio rango.

Quindi, se siete li fuori da qualche parte e state leggendo, ci sono dei FATTI, verificateli da soli, io ho un appuntamento.

LA BIBLIOTECARIA

14 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Dianetica nera, Scientology reverse

alt.scientology.war

Siete Scientologist Indipendenti? Pensate con la vostra testa!

1995 – Ecco l’inizio della libera informazione

su UserNet, precursore di Internet.

Questa e’ la storia.

 Da li a poco

anche in Italia sarebbe nato il primo sito

di libera informazione gestito e curato da Simonetta Po.

Nonostante io personalmente non condivida la presenza di dati “confidenziali” nel suo sito,

e’ innegabile un sentito ringraziamento per l’assiduo lavoro di traduzione e redazione che Simonetta ha fatto, pubblicando traduzioni di Libri,

articoli esteri , usi e Costumi da “Scientologesi” e storie di abusi avvenuti per mano della Cof$.

Vi ricordo che Simonetta proviene dall’Emilia Romagna, regione pesantemente colpita da un recente terremoto,

potete trovare sul Blog un Link per mandare un piccolo aiuto direttamente ai comuni colpiti,

senza passare da “associazioni” piu’ o meno dubbie…..

Altrimenti, c’e’ sempre la I.A.S ! 🙂

La guerra sul Net non si è ancora conclusa, le grida alle violazioni di copyright salgono ancora alte nel cielo cibernetico.

La storia non ha mai insegnato nulla a costoro, che non vogliono vedere, non voglio ascoltare, non sono disposti a duplicare.

Nella terra incognita della rete risuonano alte le parole di Young: “L’unica scelta è quella di ritirarsi, non possono vincere“.

Ed è proprio così, non si può vincere quando si cerca di contenere le masse, quando gli si nega l’unica via funzionale che porta l’Uomo fuori dal fango, usando come scusante “Ci spiace, ma questi materiali sullo spirito,  che potrebbero renderti finalmente libero, che sono in grado di farti vivere una vita decente e migliore, che potrebbero porre fine alla miseria culturale di questo pianeta, sono coperti da SEGRETI COMMERCIALI”

Forse non ho capito bene il messaggio di Ron, ma precludere una via funzionale solo perché ci si deve fare su un guadagno personale non è ciò che avevo inteso io.

Ben venga quindi la guerra tra culture aliene. 

original

Quando i computer vengono sequestrati perché apparentemente contengono proprietà intellettuali, e la polizia penetra la sicurezza dei remailer anonimi, i giorni felici della rete, le feste sono finite. Benvenuti in questa guerra, fatta con pallottole reali.

Di: Wendy M. Grossman

Quando i computer vengono sequestrati perché apparentemente contengono proprietà intellettuali, e la polizia penetra la sicurezza dei remailer anonimi, i giorni felici della reta, alt.scientology.war, le feste sono finite. Benvenuti in questa guerra, fatta con pallottole reali.

Benvenuti nel mortale combattimento tra due culture aliene – una guerra molto accesa, con pallottole reali.

Sabato 12 Agosto 1995. Le voci si spargono su tutto il Net: sta accadendo, c’è una irruzione in atto ad Arligton, in Virginia, nella casa di Arnaldo Lerma. Un inserzionista di UserNet ed ex Scientologist. L’intrusione viene compiuta da dieci persone: due sono sceriffi federali; due tecnici di computer, uno dei quali è James Settle, un ex agente federale dell’FBI – esperto di sicurezza; e gli altri avvocati della Chiesa di Scientology. Un avvocato è Helena Kobrin, conosciuta da molti utenti del newsgroup UserNet alt.religion.scientology per via dei suoi post che richiedevano la cancellazione di files contenenti materiali coperti da copyright. Un altro è Earle Cooley, un avvocato della Chiesa che è anche presidente della Boston University. Stanno portando via i computer di Lerma, i dischi di backup e lo scanner. Benché Lerma sia molto preso dalla sua crociata contro Scientology, rimane molto turbato da questo fatto. Come molti di noi, Lerma tiene nel suo pc di casa tutti i file, sia personali che di lavoro.

Gli intrusori gli dicono che riavrà i suoi pc e files entro la settimana. Ma alcune settimane dopo ancora sta aspettando.

Lerma non è il primo. Nel Febbraio dello stesso anno, ci sono state intrusioni simili in casa di Dennis Erlich, a Glendale in California e contro Anon.penet.fi, un remailer anonimo gestito da Johan Helsingius, in Finlandia.

Poi altri – il 22 Agosto 1995. Questa volta le intrusioni sono due. L’obiettivo è FactNet, una libreria elettronica anti-culto e un un archivio con base a Golden, in Colorado. Una delle intrusioni riguarda Lawrence Wollersheim, presidente di FactNet ed ex Scientologist – Lawrence Wollersheim è il vincitore, non pagato, di una causa  multimilionaria contro la Chiesa. L’altro è Bobby Pen, il direttore di FactNet. FactNet si aspettava questa intrusione fin dalla primavera, e aveva detto da tempo agli utenti di scaricare il più possibile dei suoi archivi. In questo momento esistono in giro per il web di tutto il mondo materiali scaricati da FactNet, con utenti in grado di copiarli e ripostarli ovunque, ma sempre più difficili da rintracciare. Ci vorrebbe uno sforzo enorme e una cooperazione internazionale dei poteri di polizia per sequestrarli tutti.

Il newsgroup di UserNet, che è il cuore di tutto questo è alt.religion.scientology. Gli utenti che hanno criticato la religione, sono ancora preoccupati. La chiesa ha denunciato anche il Washington Post per aver pubblicato degli estratti di materiali che essa considera di sua proprietà; la polizia ha fatto visita a XS4ALL, un internet provider Olandese, per confiscare l’equipaggiamento (perché erano a servizio del remailer anonimo e ospitavano la Home page di un utente che aveva postato materiali di Scientology); e ci sono voci che dicono che ci sarà un’altra intrusione a breve su di un altro utente. Le scommesse puntano tutte sulla critica Grady Ward, di Arcata in California, che ha scritto che sua madre di 74 anni è stata visitata da un investigatore di Scientology. Le masse di alt.religion.scientology hanno iniziato a scommettere su quante persone visiteranno la Ward. Altri utenti hanno raccontato di particolari incidenti: investigatori che parlavano col vicinato, stranieri che hanno tentato di appropriarsi dei log telefonici, e-mail inviate al loro SysAdmin, che chiedevano che i loro account venissero chiusi. Ma come è possibile che si arrivi a questo in un paese libero?

Ne viene fuori che un interesse nella libertà di parola e un interesse in Scientology vi potrebbe coinvolgere in una Guerra combattuta su tutta internet. La storia di Scientology contro il Net non è un racconto di ostilità amichevoli come quella del gatto nel microonde del 1993, apparsa su rec.pets.cat. Questo è un combattimento mortale tra due culture aliene – due mondi il cui comune linguaggio maschera l’abisso che c’è tra di loro. Una guerra fiammeggiante con pistole vere. Una battaglia che è passata dalla rete al mondo reale, fatta di polizia, avvocati e perquisizioni armate in cerca di materiale da confiscare. In ultima analisi, il dramma non importa: il vero problema qui sono i confini della libertà di parola e il futuro del materiale coperto da copyright e la proprietà intellettuale, in preda a una tecnologia che può spargerne copie in tutto il mondo in pochi secondi. La Chiesa di Scientology non sarà l’ultima organizzazione, controversa o meno, che cercherà di proteggere i suoi interessi contro la Rete. Alla tecnologia non importa molto dei motivi dei suoi utenti.

In questa storia, i motivi di ognuno sembrano uguali: tutti i partecipanti credono di stare beneficiando l’umanità. Gli Scientologist credono genuinamente che i loro segreti possano salvare il mondo, ma per farlo devono distribuirli a coloro che sono pronti per riceverli. I seguaci sostengono fermamente la nozione che i loro riveriti testi segreti non devono mai venir disseminati, salvo ai rigorosi iniziati che pagano decine di migliaia di dollari per studiarli. I critici insistono che questa religione è una frode che cerca di prendere possesso della mente dei suoi aderenti, per sottrargli ingenti somme di denaro e vendergli ulteriori cavolate; credono che portando alla luce queste verità – e i testi segreti – agli occhi degli utenti UserNet che leggono, sia come proteggerli da questo sfruttamento.

Qualsiasi sia il motivo, quando vengono sequestrati i computer, perché presumibilmente contengono proprietà intellettuali, quando vengono intercettati i messaggi mentre attraversano la rete, o la sicurezza dei Remailer viene invasa dalla polizia, i giorni di Internet, quale proprietà intellettuale privata sono finiti, la festa è finita. Benvenuta la vera politica.

Possediamo queste verità

Alt. religion.scientology non è mai stato un gruppo tranquillo. Fu creato il 17 Luglio 1991 da Scott Goehring, che dice di aver iniziato il newsgroup un po’ per gioco e un po’ “Perché” sentiva che UserNet aveva bisogno di un luogo dove disseminare la verità riguardo a questa pseudo religione. Falsifico la firma miscavige@flag.sea.org sul messaggio usato per creare il newsgroup – un errore di ortografia voluto per il leader della Chiesa David Miscavige (mentre Flag e Sea stavano per alcune delle branche di Scientology, conosciute come Org).

Fin dall’inizio, il gruppo attrasse sia scettici che credenti. Benché non si raggiungesse mai un accordo, i rivali riuscivano a co-esistere in un equilibrio pieno di tensioni, in cui spesso la Rete è specializzata. Riuscirono anche ad avere diversi tipi di FAQ, invece di una sola lista di Domande Frequentemente Poste (Frequently Asked Questions), per introdurre i nuovi arrivati ad entrambi i lati del gruppo. Mentre ogni lato criticava gli scritti dell’altro, non c’è mai stato un serio intervento per screditare le FAQ. Dimostrarono anche una certa tolleranza per un utente Olandese particolarmente veemente, che dichiarò la maggior parte degli utenti essere Persone Soppressive (SP), l’equivalente di scientology per gli scomunicati. Si faceva chiamare l’Ispettore di Ron e credeva di essere in contatto telepatico con il fondatore di Scientology L. Ron Hubbard, che morì nel 1986.

Hubbard è stato uno scrittore di fantascienza professionista. I suoi libri, monografie, policy interne e documenti, nonché le conferenze registrate, formano ciò che la Chiesa dice essere le sue scritture sacre. I materiali più avanzati vengono attentamente protetti: Hubbard aveva dichiarato che chiunque venisse esposto ai segreti del Thetan Operante, poteva star male, anche morire se poco iniziato. Tutte le azioni legali contro gli utenti UseNet facevano riferimento alla protezione di queste scritture segrete.

Queste intrusioni e cause legali sono giunte dopo un lungo periodo di violenza verbale. Uno dei primi passi verso questa guerra è stata l’emergenza, verso il 1990, causata da un gruppo che voleva separarsi dalla Chiesa e dalle sue scritture. Si chiamava Freezone. Questo gruppo consisteva di persone che avevano lasciato la Chiesa, ma che ancora volevano praticare i suoi insegnamenti – usare la tecnologia, come sostenevano quelli della Freezone. L’ex Scientologist Homer Smith è uno di questi. Che voleva incoraggiare una discussione seria sulla tech, lontano dalla rumorosa rissa del vicino di casa su alt.religion.scientology, Smith aprì un secondo gruppo, chiamato alt.clearing.technology, a questo scopo. Anche allora, un critico della Chiesa arrivò per primo. Chris Schafmeister, uno studente laureato in biofisica all’Università della California, fece uno scherzo a UserNet: potete leggerlo in una qualche vecchia raccolta UseNet, dove si sostiene che alt.clearing tachnology riguarda la discussione sulle cure per l’acne giovanile.

Schafmeister fu uno dei primi stridenti critici ad unirsi alla discussione di Scientology sul Net, ispirato dai volantini esposti sui muri della Scuola Medica di San Francisco. Disse di essere “veramente arrabbiato” per il modo in cui questi utenti criticavano i malati, le persone depresse e i defunti pur di vendergli un corso di Scientology da 60$. Stando a questo, passava i suoi momenti liberi dallo studio litigando con gli utenti dell’organizzazione presenti su UserNet. Schafmeister fu il primo a scoprire che la chiesa aveva più di un interesse riguardo alla discussione che avveniva su alt.religion.scientology.

Fu uno scientologist che si fece amico sul Net, che gli diede una copia di una lettera proveniente da un membro dello staff chiamato Elaine Siegel. Attratto dai suoi contenuti, la posto immediatamente su alt.religion.scientology. la Siegel si identificava come componente dell’Ufficio degli Affari Speciali Internazionale, che si dice essere la branca della Chiesa che si occupa della sicurezza. Si indirizzava agli scientologist presenti su Net, suggerendo loro di inondare il Net con messaggi positivi riguardo a Scientology in risposta alle critiche che venivano postate. Diceva in parte; “Se immaginate 40 o 50 scientologist che postano sul Net ogni giorno, riusciremo a spazzare via gli SP dal sistema. Sarebbe molto semplice”. Finiva con; “ Mi piacerebbe sentire le vostre idee riguardo a rendere Internet uno spazio sicuro per Scientology in cui espandersi”.

Quando qualcuno chiese all’avvocato della Chiesa, Helena Kobrin, riguardo a quella lettera, lei disse; “la lettera di Ms Siegel non è una policy ufficiale della Chiesa”. Ora le cose sarebbero diverse se avesse detto il contrario. Durante l’estate del 1994, la lettera venne copiata sulla rete, la sua diffusione aumento il dibattito, portando altra politica dentro il newsgroup: persone che volevano difendere il Net contro ciò che vedevano come una minaccia alla loro libertà. Molti di questi non sapevano nulla di Scientology, agivano per ragioni diverse. Capo su tutti fu Dennis Erlich, che si faceva chiamare “ministro” e che forniva “informazioni a supporto delle persone che erano state soggette a gruppi altamente esigenti. È stato in Scientology per 15 anni.

Erich lasciò la chiesa nel 1982, dopo ciò che descrive come un tentativo fallito di riformarla dal di dentro.”Mi ha reso una persona non grata, e non era più possibile lavorare con me perché non seguivo più gli ordini”. Venne dichiarato SP e da allora di è dedicato a screditare la Chiesa in ogni opportunità che si presentava. Molti veterani del newsgroup hanno detto che il tono era cambiato quando Erlich si è avvicinato nel 1994. Lui è d’accordo – e ne è fiero. “Le persone discutevano le cose come se fossero a una festicciola”, dice sdegnato. I suoi punti di vista verso la Chiesa erano così veementi che era difficile immaginare che potesse arrivare ad un accordo amichevole con gli Scientologist – o loro con lui. I suoi post erano così critici, pieni di estratti presi dalla letteratura della Chiesa, che presto alt.religion.scientology passò da un club di persone che dibattevano a un vero e proprio campo di battaglia.

Duello di cancelbot

Poco prima del Natale 1994, molti messaggi del newsgroup alt.religion.scientology iniziarono a svanire misteriosamente. Ancora oggi non si conosce il contenuto dei messaggi spariti. Molte persone pensano di conoscere il responsabile, ma raccogliere le prove e comprendere cos’è successo sono due cose diverse.

La maggior parte del software di molti lettori del Newsgroup era dotato di servizi di cancellazione. Sono abbastanza semplici: chi posta invia un messaggio con all’interno un comando di auto-cancellazione, spesso contenente una breve spiegazione del perché della cancellazione, questo messaggio si propagava attraverso UserNet, da server a server. Il comando di cancellazione istruiva il sistema di ignorare l’utente che aveva appena postato un messaggio, identificando il codice unico assegnato ad ogni post scritto in precedenza. Mentre la configurazione permette agli utenti di cancellare i propri post, cancellare i messaggi di altri era un po’ più complicato: il probabile “censore” doveva falsificare un messaggio per farlo sembrare come se arrivasse dall’utente originale. Non è molto difficile da fare se si sa usare il computer.

Ci sono ragioni legittime – o perlomeno approvate dal Net – per la cancellazione. Un gruppo di persone conosciuto come CancelMoose, per esempio, rimuovevano la spam, quelle email di massa inappropriate che vengono postate su tutta la rete, spesso a scopi commerciali. Quando veniva stimolato dalle lamentele degli utenti su alt.current.net-abuse, il CancelMoose estraeva i messaggi dai contenuti più vari, postati su più di 25 newsgroup. Coloro che facevano parte dei CancelMoose si prendevano responsabilità per le loro azioni – infatti, si pubblicizzavano come un servizio pubblico. Le cancellazioni su alt.religion.scientology invece erano diverse. I messaggi che sparivano erano stati inviati a un singolo newsgroup, e nessuno se ne è mai preso la responsabilità. Così, essendo questo il Net, venne sviluppato un programma per controllare cosa veniva cancellato. Il programma si chiamava Lazarus.

Lazarus fu un altra idea di Chris Schafmeister. Si avvantaggiava del fatto che ogni post aveva una intestazione – con la data e il soggetto, chi l’aveva inviato e tante altre informazioni impacchettate in testa ad ogni file – l’intestazione veniva registrata in un log generalizzato su di un server UserNet e ogni comando di cancellazione finiva in un newsgroup chiamato Controllo. Schafmeister pensò che un programma avrebbe potuto scansionare ogni giorno le migliaia di messaggi di cancellazione postati su Controllo e metterle a paragone al megalog di intestazioni, specificamente quelli che venivano dirottati da alt.religion.scientology. Se Lazarus trovava una uguaglianza, significava che un messaggio diretto ad alt.religion.scientology era stato cancellato e si era propagato a tutti i server di UserNet. Quindi i lettori di alt.religon.scientology venivano messi in guardia. Sarebbe stato compito dell’utente che aveva postato il messaggio cancellato rimetterlo su se voleva. Homer Smith si avvantaggio dell’idea e lo implementò come uno script Perl, che era disponibile a tutti gli utenti del Net. Però ci volevano particolari abilità per usarlo.

 “Perlomeno possiamo vedere quando vengono cancellati i messaggi”, disse Schafmeister. Ma Lazarus era limitato: non poteva identificare chi cancellava. Questi venivano chiamati colloquialmente CancelBunny. Quando Lazarus iniziò a riportare che i messaggi venivano cancellati “PER VIA DELLA VIOLAZIONE DEI COPYRIGHT”,  la maggior parte degli utenti del newsgroup confermarono i loro sospetti istintivi – il CancelBunny erano una o più persone rappresentanti la Chiesa.

Quando in Aprile chiesero ad Helena Kobrin riguardo alle cancellazioni, lei replicò con un messaggio e-mail: “Nello sforzo di proteggere i propri diritti, la Chiesa, nei mesi recenti, ha contattato diversi operatori gestori di siti informativi che, quando messi al corrente della natura illegale e offensiva dei messaggi, ha accettato di rimuovere questi materiali che violavano i copyright dal Net”. Tuttavia, non c’è stata nessuna prova a supporto dell’affermazione di Kobrin riguardo agli operatori che hanno cooperato con la Chiesa per cancellare i messaggi dai loro siti.

 “Quasi tutti vennero colpiti”, scrisse William Barwell, che si firmava con il nik “Pope Charles”. “A me hanno cancellato due post”. Fu proprio Barwell che scoprì una legge, il codice degli Stati Uniti al titolo 18. Sezione 2701, concernente “l’accesso improprio a comunicazioni memorizzate”. La legge includeva la clausola che proibiva l’accesso non autorizzato e la distruzione dolosa di un messaggio elettronico; preveniva anche l’accesso non autorizzato e l’alterazione di comunicazioni elettroniche. Barwell pensò che tutti e tre questi codici si applicavano alle false cancellazioni. All’inizio di Marzo Barwell scrisse una lettera all’FBI, chiedendo all’agenzia di far applicare il codice, inviò copie a NetCom, da dove la maggior parte dei comandi per le cancellazioni avevano origine, e anche al suo provider, NeoSoft. In seguito, NetCom chiuse gli account di coloro che cancellavano dal suo sistema, con la motivazione che, avendo alterato le cancellazioni stavano violando gli accordi di servizio con NetCom. E quando le cancellazioni ripresero ad arrivare da DeltaNet, un internet provider della California, gli account venero chiusi anche li rapidamente. Recentemente i cancellatori sono diventati più esperti. I molti post che apparvero come venire dal servizio internet London’s Demon furono rintracciati fino a un sito di Dublino.

Le cancellazioni continuarono fino a Luglio ed Agosto, allora un team che si faceva chiamare The Rabbit Hunters, o più formalmente, The Ad Hoc Committee Against Internet Censorship (La commisione ad hoc contro la censura internet), che includeva rappresentati dall’USa, dal Canada e Germania, iniziarono delle fantasiose investigazioni tecniche. Mettendo a paragone i logs e monitorando i server delle news, il gruppo finalmente rintracciò il CancellBunny in un account di uno Scientologist che postava molto ad inizio primavera. Quando chiesero a Kobrin di commentare sull’avvenuto, lei non rispose.

Nello stesso periodo, la chiesa stava valutando altre opzioni. Il 3 Gennaio 1995, circa una settimana dopo che iniziarono le cancellazioni, Johan Helsingius, l’operatore del miglior remailer anonimo mondiale, anon.penet.fi, postò su alt.religion.scientology la copia di una lettera che aveva ricevuto da Helena Kobrin per conto di Thomas Small, consigliere del Religious Technology Center e di Bridge Pubblication Inc. (rispettivamente titolare ed editore dei lavori di Hubbard). Kobrin voleva che lui bloccasse l’accesso del suo remailer ad alt.religion.scientology e ad alt.clearing.technology, con la motivazione che il remailer veniva usato come condotto per del materiale coperto da copyright. Quattro altri remailer anonimi ricevettero la stessa lettera. Il 9 Gennaio Helangius replicò che monitorare i post è impossibile, e che non credeva che bloccare i newsgroup fosse la cosa corretta.

L’11 Gennaio, Helena Kobrin postò un messaggio su alt.config, il newsgroup in cui gli utenti propongono la creazione di nuovi gruppi nella gerarchia di alt., e la cancellazione dei vecchi gruppi. “Vi richiediamo di rimuovere il newsgroup alt.religion.scientology dal vostro sito”, scrisse, aggiungendo una lista di motivi per la sua richiesta: 1) il gruppo era stato iniziato con un messaggio falso; 2) non venne introdotto attraverso i canali normali; 3) l’uso della parola Scientology violava un marchio registrato; 4) “è stato e continua ad essere pesantemente abusato con copyright e ha violato segreti commerciali, e non ha altro scopo che l’apologia di queste pratiche illegali.

La risposta degli amministratori del sistema fu unanime; Scordatelo.

Arriva la polizia.

Nel frattempo, sul newsgroup le invettive diventa più violente. Basher posta una dichiarazione giurata di un ex scientologo attinente alla corruzione; gli Scientologist rispondo con altre dichiarazioni giurate dicendo che gli autori sono criminale ben conosciuti. Una di tali risposte era firmata dalla moglie di Erlich, Rosa, e sosteneva che lui aveva abusato di sua figlia. Erlich, senza scoraggiarsi, negò l’accusa e continuò a postare parti delle scritture della Chiesa e le sue critiche su queste.

Il segnale UserNet di Erlich arrivava da una piccola BBS dell’area di Los Angeles, chiamata Support.com, che a sua volta prendeva il segnale UserNet da NetCom, uno dei più grandi provider Internet d’America. L’operatore del sistema Support.com, Tom Klemesrud, disse che nei primi di Gennaio, Helena Kobrin gli chiese di cancellare l’account internet di Erlich, che lui si rifiutò di fare perché la Chiesa non poté fornirgli prove specifiche di violazione di copyright. A metà Gennaio, Klemesrud scrisse di un incidente molto bizzarro: dichiarò che il suo appartamento fu ricoperto di sangue da una donna che aveva incontrato in un bar. Nella versione di Klemesrud, questo attacco fu fatto per spaventarlo e fargli chiudere l’account di Erlich.

La versione dell’evento di Klemesrud non passò incontrastata a lungo. Il 23 Gennaio, un utente che si firmava AB, dall’indirizzo an144108@anon.penet.fi, un account proveniente dal remailer anonimo di Helsingius, mise su una storia diversa dell’avvenuto, sostenendo che aveva intervistato la donna in questione e questa aveva dichiarato che Klemesrud era l’aggressore e non la vittima. Nessuno in quel momento si accorse della nota contrastante, ma guardando a ritroso, gli utenti credono che questo sia stato il post che ha favorito il raid su anon.penet.fi. Nove giorni dopo, il 2 Febbraio, Helsingius venne contattato da un rappresentate Americano di Scientology, il quale disse che quell’informazione proveniva dal sistema riservato e privato della Chiesa, ed era stata resa pubblica attraverso anon.penet.fi, e che la chiesa aveva denunciato questa violazione al Dipartimento della Polizia di Los Angeles e all’FBI. Il rappresentate voleva l’identità di an14408@anon.penet.fi, colui che aveva postato quel materiale. Helsingius si rifiutò, allora gli venne detto che la richiesta era stata instradata alla polizia Finlandese. La polizia arrivò l’8 Febbraio, con un mandato. Helsingius riuscì a fornire solamente il singolo ID che la Chiesa voleva, invece dell’intero database di altri 200.000. disse che entro un ora l’informazione venne passata alla Chiesa.

Non è chiaro il perchè la Chiesa di Scientology era così ansiosa di scoprire chi era questo tizio, che in fondo sembrava aver difeso la Chiesa dalle accuse di Klemesrud. Dal punto di vista della Chiesa, il messaggio sembra avesse costituito una seria minaccia alla loro sicurezza. In un messaggio e-mail, Helena Kobrin scrisse del raid su anon.penet.fi: “Il materiale rubato sembra provenire da una investigazione condotta dagli avvocati dalla Chiesa per la falsa accusa riguardo alla Chiesa che era stata postata su internet da Mr. Erlich e Mr. Klemesrud. Queste accuse sono centrate su un incidente che ha coinvolto una donna, che Mr. Klemesrud aveva incontrato in un bar, che l’investigazione ha provato essere completamente infondate”. Quando gli abbiamo chiesto se fossero state presi ulteriori provvedimenti contro l’utente di anon, la cui identificazione venne consegnata da Klemesrud, la Kobrin disse, “la questione è sotto indagine, non posso commentare”. La Chiesa, quando gli venne chiesto chi conduceva l’indagine, non replicò.

Lascia andare quel dischetto

Nello stesso giorno in cui la polizia Finlandese visitò Helsingius, il Religious Technology Center e Bridge Pubblication denunciarono, presso San Jose in California, Dennis Erlich e il suo internet provider, Tom Klemesrud e NetCom. La denuncia diceva che Erlich aveva postato materiali della Chiesa in violazione dei copyright e, nel caso cose che riguardavano i livelli superiori, che la Chiesa chiama Tecnologia Avanzata, postando materiale non mai pubblicato e confidenziale. La Chiesa li chiamò “Segreti Commerciali”, e disse che il problema era il furto, non la libertà di parola.

Il 10 Febbraio, la Corte Distrettuale USA, tramite il giudice Ronald Whyte di San Jose, emise un ordine restrittivo temporaneo su tutti e tre – Erlich, Klemesrud e Netcom – intimando loro di fermarsi. Erlich era furioso, controbattendo che i suoi post erano semplicemente per uso legittimo. “Il metodo più efficace con cui posso screditare il culto è di usare i suoi documenti per mostrare ciò di cui parlano”, dichiarò.

Il 13 Febbraio venne perquisite la residenza di Erlich. Erlich rivendica che i suoi diritti costituzionali sono stati violati durante la perquisizione, durante la quale, dice, dischetti, libri e carte sono stati sequestrati, i file sono stati cancellati dal suo Hard Disk e la sua casa è stata perquisita e fotografata. In seguito, due dei suoi computer non riuscivano ad accendersi, e gli vennero portati via i backup che usava per ripristinare il sistema; non gli fu consegnato l’inventario del materiale prelevato.

Grazie allo sforzo congiunto della Electronic Frontier Foundation, Erlich venne difeso dallo studio di avvocati della California Morrisn & Foerster. L’ordine di restrizione temporaneo contro Klemesrud e NetCom venne dissolto molto velocemente. Dato che sia Klemesrud e la NetCom spiegarono di non poter svolgere azioni di polizia sui loro computer. Anche se Erlich avesse commesso un crimine, ritenere loro responsabili sarebbe come incolpare l’ufficio postale di complicità per l’invio di posta dolosa. Fare ciò comporterebbe la fine della rete così come la conosciamo. In Marzo, la chiesa presentò una mozione che accusava Erlich di oltraggio alla corte per la ripubblicazione su alt.religion.scientology di uno degli articoli della chiesa contestati in primo luogo – e prometteva di proseguire la sua azione contro Erlich vigorosamente, anche se a metà agosto, le parti erano ancora in attesa di una pronuncia dal giudice Whyte.

In una dichiarazione preparata riguardante Erlich, Leisa Goodman, direttore delle relazioni coi media della Chiesa di Scientology International, scriveva: “Sono stati fatti numerosi tentativi da parte degli avvocati della Chiesa di persuadere Erlich a smetterla di postare scritture della Chiesa non autorizzate, in grosse quantità, che vanno ben oltre il concetto di ‘uso legittimo’ e costituiscono una violazione delle leggi sui copyright”. In seguito, sulla stessa dichiarazione, scrisse; “La libertà di parola non significa libertà di rubare. I tentativi di Erlich di deviare e disinformare i media sono da intendersi solamente per divertire l’attenzione dalle sue stesse azioni illegali. Ha sparso su tutta la rete polemiche e a volte messaggi osceni riguardanti la Chiesa – un’altra cortina di fumo per distrarre l’attenzione dalle sue attività illegali”.

Come Erlich, anche Arnaldo Lerma rimase profondamente sconvolto dal raid di tre ore compiuto a Virginia, in Agosto. È stato descritto dalla Chiesa come “terrorista di copyright”. Al 1° Settembre, Lerma sta ancora aspettando che gli restituiscano il suo equipaggiamento. Anche il suo service provider, Digital Gateway System, è stato citato in giudizio. Ne caso di Lerma, la serie incriminata è del 2 Agosto 1995, messaggi che contenevano la serie completa dei documenti del tribunale sul caso di Los Angeles, “La Chiesa di Scientology vs Fishman e Geertz”. Il nocciolo dei documenti – disponibili presso il tribunale Federale di Los Angeles – sono porzioni dei materiali riguardanti il Thetan Operante scritte nella registrazione. La Chiesa sostiene che i materiali sono tuttora protetti da copyright, anche si trovano su dei documenti pubblici; gli scettici sostengono che non esistono precedenti legali per confermare questa ipotesi. In ogni modo, da allora ci sono migliaia di copie di questi documenti sparsi in giro per il mondo.

Il 12 Settembre, il giudice Judge John Kane di Colorado, ordinò la restituzione dei documenti confiscati al direttore FactNet, Wollerheim e Panny, ingiungendo loro di non fare ulteriori copie dei materiali di Scientology. il 15 Settembre, il giudice della Virginia Leonie Brinkema, fece lo stesso. La Chiesa si appellò ad entrambe le decisioni.

Nel frattempo, c’era un altro utente non ancora toccato, che la Chiesa voleva mettere a tacere: Scamizdat. I messaggi di Scamizdat – 11 finora – contenevano grosse porzioni dei materiali segreti di Scientology, fino a 21 documenti per ogni messaggio. I post di Scamizdat passavano attraverso una catena di remailer; quando in Aprile, la Kobrin chiese a Homer Smith di identificare la sorgente dei messaggi di Scamizdat che passavano attraverso il suo remailer, Smith si rifiutò.

Un avviso inviato in tutto il Net sosteneva che i commenti di Scamizdat erano richiesti dalla Chiesa per via delle polemiche che suscitò questo messaggio: “Io sono solo un cittadino del Net che sta combattendo un culto litigioso nell’era dell’informazione. Mentre la Rete ha le sue lotte perpetue tra la sua ortodossia e i suoi revisionisti, essa colpisce come un flash e immobilizza gli avvocati e il denaro che oscurano le battaglie del mondo ordinario. Una volta che parte della porzione rappresentativa della mitologia del fumetto di Scientologist sarà stata pubblicata nella innegabile immortalità digitale io tornerò nell’oblio. SCAMIZDAT “.

Le chiacchiere continuano

La controversia crea popolarità. Nel tardo Maggio, alt.religion.scientology riceveva una media di 2.500 post la settimana. Ad Agosto, erano saliti a 2.700, e contenevano offese per tutti. Le conseguenze finirono su alt.journalism, news.admin.misc, comp.org.eff.talk, alt.current.events.net-abuse e anche, come nel caso dei messaggi di Scamizdat, sul newsgroup di hacker alt.2600 – e questi non furono molto contenti dei nuovi venuti, benché il gruppo dovette ammettere che postare anonimamente scritture segrete era qualcosa di simile alla pirateria.

Facendo bene i conti dei messaggi, del volume e dei lettori, il newsgroup ora era uno tra i primi 40 più popolari della rete. Benché i messaggi continuassero a scomparire, qualcuno pensò che questi tentativi di censurare il newsgroup nel suo insieme sia fallito – in modo spettacolare.

Ma non per Stu Sjouwerman, uno Scientologist e gestore di una compagnia di computer che dirigeva una mailing list per gli Scientologist. Stu Sjouwerman licenziava il newsgroup “a meno dello 0.002 % dell’intera rete. Un paio di cani che abbaiano, tutto qui”.

Ma l’ex Scientologist Robert Vaughn Young aveva una visione più oscura. Non postava sul newsgroup, ma sembrava essere sempre consapevole di ciò che stava succedendo. Una volta era un portavoce nazionale per la chiesa. Disse francamente:

Io sono grato di non dover affrontare la rete. Sta per diventare per Scientology ciò che il Vietnam è stato per gli Stati Uniti.

Alla fine, egli disse:

La loro unica scelta è quella di ritirarsi. Non possono vincere“.

Il risultato, penso sarà:

Creare il primo posto al mondo in cui Scientology possa essere liberamente discussa“.

Se fosse vero, dato che la libertà di parola e la libertà di religione sono sempre andate di pari passo, sarebbe una vittoria per tutti.

Wendy

37 commenti

Archiviato in Casa Minelli

Chi c’è dietro a Scientology? parte I

Siete Scientologist indipendenti? Pensate con la vostra testa!

Quest’anno non ci sara’ il post dedicato al Natale, informazioni importantissime riguardo a Scientology

devono essere divulgate ad ampio raggio e questo post necessita di piu’ parti per poter essere seguito.

Vi mando un abbraccione virtuale, vi auguro Buon Natale, mangiate una fetta di Panettone alla mia salute.

Un ringraziamento speciale a tutti coloro che contribuiscono a mantenere La Reception

un onesto porto di mare dove non si paga dazio e dove gli Scientologist possono trovare la propria via verso la propria Liberta’ Spirituale.

Un Grande inchino per Simon, Indispensabile Compagno di Merenda.

Non smettero’ mai di ringraziarvi.

Francesco

PTS o SP? In molti si sono fatti questa domanda pensando al lavoro svolto da David Miscavige in questi ultimi decenni; è un grande PTS o un SP della Traccia Intera?

La domanda, se per alcuni ha avuto risposta, per altri è ancora pendente.

Richard ha scritto nel suo ultimo post che DM non è un SP, una sua cognition? Tanto di cappello a Richard perché è proprio ciò che Ron Hubbard scriveva tanto tempo fa riguardo agli Psicotici (SP). 

Dall’HCO PL del 5 Aprile 1965 – MANEGGIARE LA PERSONA SOPPRESSIVA, LA BASE DELL’INSANIA.

“…La persona soppressiva (che in passato abbiamo chiamato Mercante di Paura o Mercante di Caos e che ora possiamo chiamare tecnicamente Persona Soppressiva) non riesce a sopportare l’idea di Scientology.  Se le persone migliorassero, la persona soppressiva avrebbe perso. La persona soppressiva risponde a ciò attaccando Scientology di nascosto o in modo manifesto. Scientology è, secondo lei, la sua mortale nemica perché disfa il “bel lavoro” che lei ha fatto nel mettere le persone giù dove dovrebbero stare…

Se ti senti un po’ disperso leggendo questa lettera di policy, allora renditi conto che essa tratta di un essere la cui “protezione mimetica” consiste nel disperdere gli altri e rimanere così invisibile

La persona soppressiva che visibilmente cerca di abbattere le persone o Scientology è facile da individuare. Nel far questo fa un gran baccano…

Si vede un caso che va su e giù. All’altro lato del caso, non vista dall’auditor, c’è la persona soppressiva…

Chiunque si può “infuriare” e fracassare alcune sedie quando una persona soppressiva oltrepassa i limiti. Ma in questo si può vedere un senso. Infuriarsi non fa di una persona un pazzo. Ciò che contraddistingue la pazzia sono le azioni dannose prive di visibili motivi sensati…

Perciò stai attento a chi chiami persona soppressiva. La persona connessa a una persona soppressiva può essere l’unica in collera visibile…

Dovresti avere qualche esperienza in proposito: la donnina timida, che raramente cambia espressione e che è molto virtuosa, connessa a qualcuno che da in escandescenze…”

Quindi Ron ci ha messo in guardia un altra volta, e lo ha fatto molto tempo fa. La vera persona soppressiva è INVISIBILE e tale deve rimanere per poter svolgere al meglio il suo lavoro distruttivo. Sono le persone intorno a lui quelle che scalpitano e si dimenano, che urlano e prendono a botte le cose e le persone … vi ricorda qualcuno?  Ora scopriamo chi si nasconde dietro a Scientology e chi muove le fila dei burattini che la rappresentano.

I fattori da tenere in considerazione sono molteplici, innanzi tutto dobbiamo essere disposti a rimuovere dati falsi inerenti ad avvenimenti nella Chiesa di Scientology.

Primo tra tutti il come e quando e’ morto LRH.

Da indipendenti dobbiamo anche essere disposti a guardare oltre e mi riferisco a DM .

Definito SP Number ONE, Implanter degli Implante e cosi’ via…

Che faccia fareste se scopriste che non e’ altro che un BURATTINO,

che in cambio di FAMA, SOLDI e “POTERE”

sta eseguendo alla perfezione “Ordini dall’alto” ?

Alla fine di questo Post diviso in piu’ parti credo che anche la vostra domanda sara’:

” Ma le persone che erano li al tempo con DM, per quale motivo non dicono esattamente cosa e’ successo ? Quale e’ il loro vero scopo ? “

Buona lettura.

CHI C’E’ DIETRO A SCIENTOLOGY? PRIMA PARTE

CST tree

Il Religious Technology Center (RTC) ha il controllo sull’uso del marchi e sulla “Tecnologia Avanzata”, ma solo con l’approvazione e la continua benedizione di CST (che fa affari sotto al nome di L. Ron Hubbard Library).

Benché la Chiesa di Scientology Internazionale (CSI) abbia autorità manageriale sulle organizzazioni di Scientology più basse, CSI è strettamente “middle management”, ed è semplicemente senza poteri se gli manca l’uso dei lavori a marchio e i marchi.

CST è unica, nel fatto che è la sola corporazione di Scientology conosciuta che abbia “Direttori Speciali”. Il loro ruolo esatto è sconosciuto, ma sembra detengano molto potere.

Quindi, chi SONO queste persone segrete al potere?

La risposta breve è: nessuno lo sa! – perlomeno, nessuno al di fuori del piccolo circolo di coloro che sono al controllo.

Il motivo perché nessuno sa, deriva dalle leggi corporative della California e dai codici dell’IRS. In California, solo i membri delle corporazioni religiose hanno accesso ai documenti corporativi che nominano i fiduciari, i direttori, i direttori speciali e gli ufficiali. E la Chiesa di Spiritual Technology è stata formata specificamente per non AVERE NESSUN MEMBRO. In questo modo è stato il direttore di CST che si è assicurato che le identità delle persone che la dirigono rimangano protette per sempre.

CHI L’HA FORMATA PER ESSERE UN SEGRETO? CHI SONO I FONDATORI?

Ci sono Quattro co-fondatori: Sherman Lenske, Meade Emory (un ex assistente di un Commissario dell’IRS), Lyman Spurlock e Leon Misterek. Dei Quattro, solo Lyman Spurlock dice di essere uno scientologo. Gli altri tre sono avvocati fiscali e testamentari.

stephen-a-lenske-meade-emory-sherman-d-lenske-lyman-spurlock

Benché i Quattro siano nominati come co-fondatori in una sentenza di una corte degli Stati Uniti del 1992 (vedi QUI), Sherman Lenske è nominato come il gestore unico negli articoli della corporazione.

FONDATORE N°1 Sherman Lenske, stando ai file della corte degli Stati Uniti e ai suoi testimoni, l’avvocato Sherman Lenske non è uno Scientologo, ma nel Maggio del 1981 – dopo che L. Ron Hubbard era scomparso, per non essere mai più visto vivo – Lenske apparì sulle scene, dichiarando di essere “L’avvocato personale” di L. Ron Hubbard. Poco meno di due mesi dopo – circa il 13 Luglio dell’81 – Mary Sue Hubbard venne deposta dalla sua posizione di controllore, dalla quale controllava la struttura corporativa di Scientology , i suoi copyright e marchi d’impresa.

Nei mesi a seguire la deposizione di Mary Sue Hubbard, Lenske divenne il principale strumento della ristrutturazione di tutte le corporazioni di Scientology. E, il 28 Maggio del 1982, Lenske, Meade Emory, Lyman Spurlock e Leon Misterek, fondarono CST – che divenne di li a poco il controllore di ogni proprietà intellettuale che L. Ron Hubbard e Mary Sue Hubbard avessero controllato fino ad allora.

L’uomo del mistero Sherman Lenske, è stato invisibile per tutti i 15 anni del suo ufficio, dietro alle scene della struttura di potere di Scientology. La maggioranza degli scientologist non hanno mai sentito parlare di Lenske, e tantomeno saputo quanto controllo avesse avuto su Scientology. Ma lui ha occupato una posizione unica ed è stato parte di ogni entità che abbia mai controllato i copyright e i marchi, pur non avendo mai avuto a che fare con Scientology ed L. Ron Hubbard. Fu anche l’avvocato testamentario che scrisse i voleri di L. Ron Hubbard – volontà che hanno reso Norman F. Starkey il fiduciario e l’esecutore dei beni di L. Ron Hubbard, il quale donò ogni cosa a CST.

Nella sentenza della corte del 1992, Lenske venne nominato come uno dei “Direttori Speciali” di CST, assieme a Stephen Lenske (fratello di Sherman) e a Lawrence Heller, un ex socio dell’ufficio legale dei fratelli Lenske.

Se queste tre persone detengono ancora le loro posizioni di “Direttori Speciali” non è dato sapere. Ripetute telefonate e fax all’ufficio dei Lenske, che chiedevano riguardo ai loro ruoli attuali nel comando di CST, rimasero senza risposta.

FONDATORE N°2: Meade Emory. Lui è un co-fondatore di CST e forse c’erano pochi altri candidati per quella posizione in tutto il pianeta. Come Lenske, anche Emory non è uno Scientologo, ma Meade Emory servì dal 1970 al 1972 come consigliere legislativo per la commissione sulla tassazione del congresso degli Stati Uniti. Ed era stato un ex assistente di un commissario dell’IRS. Questa connessione da sola fa alzare le sopracciglia di molti scientologist di lungo corso. Che però rimangono del tutto sbalorditi quando scoprono in che anni Emory fece questo lavoro per l’IRS: 1975-77.

Perché questi anni sono così significativi? Perché fu in quegli stessi anni che i documenti dell’IRS venivano rubati da un dipendente dell’IRS chiamato Gerald Wolfe, e venivano passati segretamente al Guardian Office di Scientology. Come risultato, nel 1977 l’FBI fece dei raid nei quartieri generali di Scientology, i quali portarono alla dissoluzione del Guardian Office e alla deposizione di Mary Sue Hubbard.

A seguire, meno di anno dopo la deposizione di Mary Sue Hubbard, Meade Emory fondo CST assieme agli altri. E CST finì in controllo di ogni cosa che Mary Sue e il Guardian Office  avevano precedentemente controllato. Coincidenza? Quando è stato contattato riguardo all’attuale leadership di CST, Emory declinò ogni commento.

FONDATORE N°3: Leon Misterek, avvocato di Seattle (e non Scientologo), è poco conosciuto. Misterek venne contattato, ma non ha fatto commenti sul suo coinvolgimento nell’establishment di CST, eccetto dire che fu durante un periodo quando era socio nello studio legale di Meade Emory. In risposta a un successivo tentativo, Misterek disse, “Non ho voglia di perdere tempo  nel farmi rinfrescare la memoria”.  Declinò anche qualsiasi commento sull’attuale dirigenza di CST, dicendo solo che non poteva essere di “nessun aiuto”.

FONDATORE N°4: Lyman Spurlock. È l’unico scientologo coinvolto come fondatore di CST. La sentenza della corte degli Stati Uniti del 1992 dice che Spurlock “è il presidente di CST, uno dei suoi Direttori Speciali e uno dei suoi fiduciari”. Il documento continua così: “è anche un fiduciario di RTC”. Ma non è finita. Se Spurlock è ancora in queste posizioni (e chi lo potrebbe rimuovere?), sta anche indossando questi Hat, perché nel 1996 è risaputo che si è identificato in una lettera come “L’Ufficiale degli Adempimenti Fiscali” per RTC. Ancora non siete confusi? Beh, lo abbiamo tracciato per voi come aiuto, così che possiate seguirci:

  1. Spurlock, come co-fondatore di CST, apparentemente si è insignito come fiduciario di CST.
  2. Poi, come fiduciario, si è eletto Direttore.
  3. E, infine, come Direttore è stato in grado di eleggere se stesso come Presidente (Un Ufficiale Corporativo). Chiaro no?!

Come abbia fatto a diventare un fiduciario di RTC non lo sappiamo. Ma come fiduciario, se si vuole eleggere “Ufficiale degli Adempimenti Fiscali” chi glielo può impedire?

C’è un altro elemento inquietante nella sentenza del 1992 che nomina Spurlock come Presidente di CST; quello stesso documento di corte dice che CST ha scritto che il Segretario della corporazione (un’altra importante posizione ufficiale della corporazione) era Leo Johnson. Ma abbiamo appreso che nel 1992 a Leo Johnson gli era stata diagnosticata una demenza in stato avanzato, al punto che non era in grado di formulare semplici frasi. Com’è allora che avrebbe potuto gestire il lavoro vitale e importante di segretario corporativo? Colui che tiene i registri?

Se ancora oggi Spurlock detiene i poteri mostrati nella carta non è dato sapere. Non siamo riusciti a trovare numeri di telefono intestati a CST. Ripetute chiamate alla Chiesa di Scientology Internationl (CSI) e al Religious Technology Center (RTC), nel tentativo di parlare con Lyman Spurlock, non hanno avuto esito. I receptionist in entrambi i luoghi si sono rifiutati di dirci se Spurlock sia rintracciabile e non ci hanno mai richiamato.

COSA STANNO NASCONDENDO?

Perchè nessuno dei fondatori di CST è in grado di rispondere a delle semplici domande sull’attuale dirigenza della corporazione?

Perché hanno fondato CST in modo che il pubblico non venisse a conoscenza su chi sono i leader?? Perché non ci hanno mai richiamato? Non lo sappiamo.

È certo che l’IRS sa chi sono gli atuali leader; gli condedono l’esenzione fiscale, e i precedenti accordi segreti con l’IRS richiedono un certo quantitivo di rapporti annuali da sottoporre all’IRS su tutte le entità collegate a Scientology. E’ virtualmente certo che la leadership di CST sia parte di ciò che deve venire rapportato.

Continua…

25 commenti

Archiviato in Casa Minelli

Richard: Lettera Aperta agli Scientologist

Siete Scientologist ? 

METTETE DEI FIORI NEI VOSTRI CANNONI !

 

fiori-nei-cannoni

 

Ciao Ragazzi,

è diverso tempo che non ci si sente.

 

Oggi vorrei parlarvi di alcune strane valutazioni che abbiamo fatto in seguito a particolari osservazioni.

 

Partiremo dicendo che esiste una particolare stranezza sul fatto di andare d’accordo; in teoria, sarebbe sufficiente trovare un particolare nella comunicazione di altri in cui la persona possa avere ragione.

 

Un esempio stravagante può essere ricondotto al sito Etica e Verità; c’è un particolare articolo di Giovanni Semplici che affronta l’argomento della “Confusione e Dato Stabile”… bene, mi pare che (senza entrare in particolari dettagli) abbia scritto un buon articolo, in quel caso Giovanni ha ragione.

 

C’è poi un commento di diverso tempo fa firmato da Earth. Fire e… non ricordo più, in cui mi consigliava di fare un bel ciclo di Etica.

Questo l’ho trovato decisamente un buon consiglio.

 

Prendo questi due esempi come spunto perchè esiste qualcosa che va affrontato in maniera piuttosto diretta; questo qualcosa ha molto a che fare col soggetto dell’Etica.

 

Il preludio giace nella condizione di Nemico: “Scopri Chi Sei Veramente”.

In quella semplice frase non viene chiesto: “Immagina che… o illuditi di…”!

Ti dice chiaramente “Scopri”, e questo verbo intende un’azione ben precisa.

 

Non termina con “Chi sei”, ma con “Chi sei Veramente”.

 

Ora, non è mia intenzione entrare in dettagli e senza tanti giri di parole salto direttamente al primo passo della condizione di “Rischio”: “Stabilire chi sono i propri amici”.

 

Abbastanza stranamente ci ritroviamo a riconoscere amici su due differenti fronti.

Posso affermare di avere amici all’interno della CofS e di avere amici che si trovano nel campo Indipendente.

 

Ad un primo rapido sguardo sembra esserci qualcosa che non funziona molto bene.

 

Però… sapete chi sono i miei amici?

 

Sono quegli individui che a dispetto di ogni contro-intenzione proseguono lungo la strada che porta a un ben preciso aumento di Consapevolezza in loro stessi e nelle persone che gli stanno intorno e che portano serenità ed armonia nell’ambiente circostante.

 

Posso trovare queste persone sia dentro che fuori Scientology, e voglio includere persone che non hanno mai frequentato un’Organizzazione di Scientology.

 

Forse sono completamente pazzo, ma il fatto di aver scoperto “Chi sono veramente” non mi lascia dubbi sul riconoscere quali sono i miei veri amici.

 

Mi permetto quindi di fare una Valutazione generale della media degli Scientologist presenti sul Pianeta terra; devo anche ammettere che sulla scala della Consapevolezza, tutto sommato, la cosa non è poi tanto male.

 

Lo stato medio è su “Condizioni”, qualcuno si è avvicinato a “Sorgente”, altri sono un poco più indietro, ma la media parla abbastanza chiaro.

 

Ora vorrei fare un particolare giro di parole per cercare di tirare in ballo David Miscavige, ma credo che non lo farò e comincerò a parlarne direttamente.

 

Come ho già espresso la mia opinione in passato, non credo che sia un SP.

 

Però…. caro David, bisogna ammettere che qui fuori qualcuno ti sta odiando genuinamente.

 

Non credo proprio che tu sia un Carismatico Leader Spirituale, sei un Executive… “Il Senior Executive”!

 

Magari non tutti quelli che leggeranno questo post saranno completamente d’accordo con quello che sto scrivendo, ma partiamo dall’inizio.

 

E’ abbastanza chiaro a chiunque che cosa un Executive non vuole sulle sue linee, questo include stranezze del tipo entheta, problemi, dev-t e del pessimo caffè.

 

Un Executive sulle sue linee vuole soluzioni e possibilmente un caffè ben fatto.

 

Non cercheremo di mettere l’accento su danni o errori commessi, sarebbe troppo facile per chiunque farlo, ma non semplicemente nei tuoi confronti, lo sarebbe anche nei confronti di qualsiasi altra persona.

 

La parte negativa di un errore commesso è il disagio che ne deriva, ma, guarda caso, esiste anche il suo lato positivo… la possibilità e la capacita di rimettere a posto le cose.

 

E’ sufficiente dare un rapido sguardo alla Traccia del Tempo di qualcuno (ad esempio la mia) per notare con estrema facilità errori di varia natura, alcuni piccoli altri un po più grossi.

 

L’errore fondamentale (se mi viene concesso questo termine altisonante) in questo caso è quello di aver agito in base al maggior bene per il maggior numero delle dinamiche.

 

Per quanto questa appaia come una soluzione funzionale… è solo funzionale, da un certo punto in avanti è vitale agire tenendo in considerazione “Tutte le Dinamiche”, non esiste altra via d’uscita.

 

Non esistono varie terze dinamiche sparpagliate che cercano di raggiungere lo stesso scopo comune, non può esistere, questa situazione crea solo antagonismo.

 

In KSW è citata una frase particolare: “E’ il Bank che dice che il gruppo è tutto e l’individuo niente”, ma oggi possediamo le armi per sconfiggere in maniera efficace il Bank.

 

Un gruppo unito può esistere.

 

La via d’uscita è sempre e solo in una direzione: verso l’ Alto.

 

Un individuo diventa Clear sulla prima dinamica; è necessario che diventi Clear anche su quelle rimanenti, questo stato prende il nome di Thetan Operante.

 

Dobbiamo “Essere” la Terza Dinamica per poter “Essere” la Quarta e così di seguito le restanti altre, così facendo ci si può ritrovare nella bizzarra situazione, in cui, guidati da un sublime senso Estetico, si mette l’Etica-in nell’Universo.

 

Ma non nell’Universo MEST o nell’Universo di qualcun altro… nel Proprio Universo, e questo viene fatto rimuovendo Contro-Intenzioni ed Altrui-Intenzione introdotte dal MEST e dall’interazione del gioco con gli Universi.

 

A questo punto abbiamo un OT.

 

Creandone un certo numero il Pianeta Terra può ritornare ad essere un posto veramente piacevole nel quale soggiornare.

 

Non starò a fare una lista dei miei amici, sarebbe qualcosa di troppo lungo e qualcuno potrebbe cominciare a storcere il nas. Ci si potrebbe leggere che so… David Mayo affiancato a David Miscavige, Mario Sala e Paolo Facchinetti vicino a L. Ron Hubbard, Pier Paderni e Silvia Kusada, Owen Starsky e Guillaume Lesevre… e questa lista  continuerebbe per pagine intere.

 

Abbiamo la presunzione di pensare che se Ron, da buon Comandante, avesse detto: “Portiamo a casa i nostri ragazzi”… ebbene, crediamo che avesse inteso qualsiasi Scientologist in buone o cattive condizioni, includendo anche altri individui al di fuori della cerchia di Scientology.

 

Crediamo anche che le persone al di fuori della Chiesa, i famigerati Squirrel e SP, durante questi decenni, si siano dedicati ad un lavoro di ricerca senza precedenti e pensiamo che si sia riusciti a rimettere insieme le famose “note” lasciata sotto forma di appunti da LRH.

 

Noi crediamo di avere trovato la strada giusta per uscire da questa giungla, e siamo convinti che ciò che abbiamo scoperto debba andare a beneficio di ogni singolo individuo che abbia intenzione di intraprendere quella strada con lealtà e professionalità.

 

Non cambieremo rotta, abbiamo deciso di fare una piccola sosta per comunicare le nostre decisioni al resto di questa terza dinamica: “Gli Scientologist”.

 

Ora esiste una grossa lavagna in cui vengono suddivisi, tramite una linea netta, i buoni dai cattivi.

Ma i buoni non sono così poi tanto buoni ed i cattivi non sono così poi tanto cattivi.

 

Non sarebbe il caso di ampliare quella linea di demarcazione (senza correre il rischio di farla diventare una seconda striscia di Gaza) così da farne un’area in cui possa essere possibile lasciare incontrare i vari punti di vista con lo scopo di escogitare una brillante soluzione per il futuro di noi tutti?

 

A noi piacerebbe che venisse costituita la “Fondazione Hubbard per la Ricerca Spirituale”, magari con Diana Hubbard come Presidentessa Onoraria… lo scopo?

 

Lavorare attivamente sui materiali dei livelli Superiori così da poterli rendere disponibili, nel giro di non molto tempo, al pubblico che li desidera e che li merita.

 

Nel campo Indipendente esistono poche regole, normalmente le persone se le auto-impongono, all’interno della Chiesa di Scientology sembra che ce ne siano addirittura troppe.

 

La soluzione sarebbe quella di creare una zona adibita alla ricerca in cui restino in vigore alcune regole fondamentali.

 

Per farla breve, abbiamo i materiali corretti, non abbiamo intenzione di rinunciare a nessuno dei nostri amici e siamo disposti a dare e ricevere aiuto.

 

Alcuni materiali vanno perfezionati, per alcune azioni saranno necessarie nuove Classi di Auditor… insomma, c’è un gran lavoro che deve essere svolto.

 

Noi ce ne stiamo prendendo cura e continueremo a farlo nel migliore dei modi, ma ammettiamo che l’arrivo della “Cavalleria” (non delle cavallette) non ci dispiacerebbe affatto.

 

Magari il nostro Senior C/S sarebbe onorato di poter guidare un gruppo di ricerca, o magari preferisce continuare con quello che sta facendo… chi lo sa; credo che ad ognuno spetti la propria decisione e la propria possibilità di poter decidere.

 

Ammettiamo di aver punzecchiato l’Org ideale di Padova con rotonde e cavalcavia, ma non abbiamo potuto fare a meno di notare il grande impegno che ci ha messo ogni persona coinvolta così da ottenere un gran bel prodotto.

 

Noi stiamo facendo il primo passo per tentare di ristabilire un certo equilibrio.

Chiediamo anche ad ogni sito, ogni blog coinvolto in qualsiasi disputa o strana controversia di allentare momentaneamente la presa.

 

Crediamo che un lasso di tempo che vada da adesso sino a Natale sia un tempo sufficiente per lasciar fluire ogni soluzione possibile.

Non siamo in grado di dare ordini né di obbligare qualcuno a farl;, ci limitiamo ad un semplice consiglio… probabilmente ci sarà chi non si sentirà in accordo.

 

Vorrei evitare di sembrare Miss America che predica la pace nel mondo ma che ambisce alla corona.

 

La Beingness di Richard è temporanea e non ha motivo di esistere oltre a questo punto.

Nessuno chiederà onori e glorie né tanto meno soldi.

 

Anche se la Fondazione dovrà essere sostenuta economicamente dalla Chiesa di Scientology… credo che di denaro ne abbia a sufficienza.

 

Quindi, quello che ti si chiede è di creare quanto sopra descritto in Italia, in una zona tranquilla compresa tra le province di Brescia e di Cremona.

Un luogo dove possa regnare la tranquillità per il particolare lavoro che deve essere svolto.

 

Ad ogni persona che decide di aderire a questa iniziativa deve essere congelata qualsiasi Pubblicazione sul suo conto….il resto verrà da sé.

 

Ho sempre creduto che Scientology fosse il gioco in cui tutti vincono e stranamente continuo ancora a crederlo.

 

Non penso che sia un cosa facile e veloce, anzi, credo che ci sia molta diffidenza da vincere e che il lavoro presenti alcune difficoltà, ma per lo scopo che ci riproponiamo forse ne vale la pena.

 

Fortunatamente ci sono alcuni personaggi di OSA che per “contratto” devono monitorare i vari blog e leggerne il contenuto.

Affidiamo a loro questa comunicazione, dicendo che lasceremo una porta aperta per eventuali comunicazioni future, a patto che queste rispettino le basi dell’ARC.

 

Spero che nessuno di loro voglia prendersi la responsabilità di fermare questa comm; se sei in dubbio comunica con un tuo collega o passa la cosa al tuo Senior sino a che raggiungerà il Senior dei Senior.

 

Ritornando a noi, David, credo che sebbene tu abbia i tuoi ordini e le tue direttive… in un certo qual modo questa comunicazione la stavi aspettando, se è così, la riceverai.

 

Cosa ne pensi?

Possiamo fare in modo che il nuovo anno inizi in una nuova unità di tempo riunendo nuovamente ogni singolo Scientologist che lo desideri così da ritornare ad avere una rivitalizzazione dello scopo ed un espansione senza precedenti?

 

Questo è tutto.

 

Con Affetto

Richard

fiori

86 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Richard, Scientology indipendente

Alcuni pensieri sullo Stato di CLEAR

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Fin dall’inizio di questo Blog

io e la mia famiglia siamo stati contattati ed abbiamo conosciuto

molte persone.

Questo e’ un Blog dove si pensa con la propria testa. A voi giudicare.

Questo include poter liberamente comunicare e discutere, confrontare l’universo fisico e saper stare di fronte.

Si, questo e’ un Blog Evoluzionistico, e lo e’ grazie a Voi che avete creato La Reception in base a cio’ che era richiesto e voluto.

Il comun denominatore di tutti coloro che sono passati a conoscerci era ed e’ l’interesse al soggetto Scientology e la realta’ dell’inganno “Cof$”.

Il ponte e’ percorribile al di fuori dei monopoli e fa sempre piacere ricevere Feedback come il seguente da chi passa a trovarci.

Carissimi,
vi ringrazio di cuore per la vostra ospitalità e gentilezza.
Ieri sera sono mi sono sentito ben accolto e stato molto bene con voi. Finalmente ho respirato un senso di libertà di pensiero e di possibilità future che nell’Org non avevo mai provato.
Un caro saluto,
Marco

Negli anni 70, venivano fatti e confermati nuovi Clears ogni settimana. Era un periodo fantastico per essere in Scientology.

Quando arrivai a Clear, ero consapevole di avere intorno a me uno spazio calmo e silenzioso per la prima volta in questa vita. Avevo ricevuto auditing e realizzato che le cose erano cambiate in modi che non potevo nemmeno descrivere agli altri, se non con “mi sento assolutamente in pace per la prima volta nella vita.”

Da come ricordo, stavo studiando su un corso quando vidi una certa definizione e ho avuto la realizzazione che ero diventato Clear. A questo punto, il mio spazio si è aperto sempre di più e sono rimasto seduto là con gli occhi pieni di lacrime di gioia. Il mio ciclo di attestazione andò via tranquillo perché confermò la mia conoscenza senza allusioni di valutazione o invalidazione. Quelli erano i giorni e io fui incredibilmente fortunato col mio tempismo.

Andai avanti facendo i miei Gradi e studiai per diventare un Auditor.

Come Auditor, ho avuto il privilegio di audire tante persone fino a Clear e tutti loro ebbero un’esperienza unica nell’arrivare Clear. La sola cosa che c’era in comune, dal mio punto di vista come Auditor, fu che il loro spazio personale aveva sempre meno masse man mano che si avvicinavano allo stato di Clear.

Le catene di engrams iniziavano e scomparire più velocemente e in molti casi il Tone Arm fluttuava mentre il pc stava seduto là e risplendeva. Mentre il ciclo di attestazione veniva maneggiavo tranquillamente, il pc aveva vittorie favolose da condividere e queste ispiravano il pubblico a fare più auditing.

Non tutti i pc andavano Clear su Dianetics, alcuni Clears furono scoperti quando venne percorsa su di loro la Green Form. Ricordo anche qualcuno che andò Clear mentre studiava.

La realizzazione che marca il raggiungimento dello stato di Clear è valida comunque venga raggiunta. Normalmente ci vuole dell’auditing per alleggerire il caso a sufficienza  perché l’essere diventi causa sui suoi engrams, ma i thetans sono un gruppo particolarmente intraprendente.

Lo stato di Clear può essere descritto meglio come:

Riguadagnare controllo sulle immagini mentali.

Non importa come ci arrivi a questo stato, è un trionfo dello spirito e degno di grandi celebrazioni.

Le altre definizioni di Clear sono tecnicamente corrette, ma possono portare le nuove persone Clear verso una sconfitta, perché queste definizioni omettono qualsiasi menzione dei reali fattori che possono incidere sul Clear e lo fanno sentire e agire in modi aberrati. Qui ci sono diverse definizioni che ricadono in questa categoria, ma mancano di perfezione secondo la mia osservazione:

  • Un Clear è una persona che non ha più la sua mente reattiva e quindi non subisce gli effetti negativi che la mente reattiva può causare.
  • Il Clear non ha engrams i quali, quando restimolati, alterano l’esattezza dei suoi calcoli inserendo dati falsi nascosti.

Queste dichiarazioni sono corrette per quanto dicono, ma ignorano gli effetti creati dai Gradi non completati, dai Dati Falsi, dagli Scopi Malvagi e dal caso OT. I quali tutti assieme possono rendere un Clear incapace di calcolare razionalmente. Quando una persona incorre in questi aspetti non maneggiati del suo caso, può invalidare il suo raggiungimento dello stato di Clear.

Questo rende lo stato di Clear meno di valore? Decisamente no! Ma suggerisce che essere addestrati fornisce a un individuo una reale prospettiva di ciò che deve ancora essere maneggiato.

Per la prima volta in questa vita, il preclear è fuori dal suo Bank a sufficienza da riconoscere che non è il Bank. Se ne è veramente consapevole, e alcuni clear lo sono, può percepire masse e immagini dolorose che ancora hanno bisogno di attenzione ma sono in un qualche modo a distanza di sicurezza e lui non ne è più sepolto.

Per stabilizzarsi completamente, il nuovo Clear dovrebbe fare la prossima azione del Ponte come suggerita dal suo Supervisore del Caso. In alcuni casi, l’azione successiva potrebbe essere addestrarsi per comprendere e far salire il confronto su ciò che deve maneggiare successivamente.

Un PC o un OT non addestrato e relativamente indifeso quando alcune manifestazioni di caso non attese si restimolano. L’addestramento fornisce a una persona stabilità e la conoscenza per maneggiare le sfide della vita. La carica spesso fa Blow ispezionandola, se il PC o l’OT è addestrato. Se non fa Blow con la semplice ispezione, come auditor addestrato saprai che tipo di maneggiamento è richiesto per rimetterti nuovamente sul percorso corretto e vincere  ancora.

David St Lawrence

39 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, SUCCESSI

L’Org Ideale “Cinese” di Cagliari

Siete Scientologist in buoni rapporti con la Cof$?

Non fatevi fregare!!!

Ricordate il video riguardante l’Org Ideale di Cagliari, girato in Sardegna lo scorso anno dal nostro caro amato Davide Succi?

No?!?!     Ve lo riproponiamo tratto da Youtube. Eccolo!!

L’org ideale di Cagliari, by Davide Succi.

_______________________________________

Oggi le cose non sono cambiate di molto, a distanza di un intero anno l’Org Ideale di Cagliari è sempre allo stesso punto.

L’immobile, situato in una zona industriale, con zero passaggio pedonale e con una strada ad alta percorrenza che le sfreccia  di fronte è sempre là, coi suoi mattoni rossi a vista. In uno stato di degrado che non ha simili nelle sue vicinanze.

Eccolo oggi in una serie di foto qui sotto.

Noterete che nulla è cambiato nell’aspetto dell’immobile da un anno a questa parte, ma proviamo a farci un giretto attorno.

Parcheggio vuoto, non ci sono operai al lavoro per la ristrutturazione. Solo un piccolo furgone bianco anonimo.

Ma c’è qualcosa di nuovo che non avevamo notato prima. Si tratta di una scarna vetrina!

E oltre la vetrina ecco un ingresso. Si è proprio ciò che vedete. I Cinesi si sono impossessati dell’Org Ideale di Cagliari.

Non ci credete? Andiamo avanti.

A sinistra nell’interno, un ampia sala dedicata alla vendita di abiti, Cinesi naturalmente.

Non che ci sia nulla di male verso i Cinesi, fanno i loro affari e sono dei gran lavoratori. Lavorano 12-16 ore al giorno, proprio come i Sea Org Members.

E guadagnano molto di più, ne abbiamo visto uscire uno a bordo di una Porsche!

A destra le solite cineserie copiate da prodotti di marca, ma sappiamo come sono queste cose, c’è chi le preferisce perché il prezzo è abbordabile. A differenza del Ponte di LRH!

Poteva mancare una sezione dedicata alla Tech? No di certo, ed infatti ecco i cloni di prodotti della “tecnologia standard“, ma rigorosamente Cinesi.

Non preoccupatevi,  non si tratta dei BASIC, degli ACC o dei CONGRESSI, ma cloni di Apple e Intel.

Facendo un po’ di calcoli così a occhio e croce, sembra che questo negozio occupi l’intero piano inferiore della “Futura” (direi REMOTA) Org Ideale di Cagliari.

Che anche questa operazione sia un frutto della recente espansione della Cof$ in Cina?

Bando agli scherzi ora; da voci di corridoio pare che il comitato che raccoglie i fondi per l’Org Ideale di Cagliari sia ben lontano dalla cifra richiesta, talmente lontano che ritiene l’operazione una “Mission Impossible“.

Forse, se ricorresse all’aiuto di Capitan Tom… chissà! Già chissà…

Noi supponiamo invece che il vecchio proprietario abbia ceduto parte dello stabile ai Cinesi (che pagano cash), preferendoli agli Scientologist (che non hanno mai un centesimo).

Noi Indipendenti ci chiediamo e vi chiediamo (di sicuro se lo chiederanno e ve lo chiederanno quella miriade di persone, tutte Sarde, che hanno donato per questa ennesima frode, ma che purtroppo non si rivedranno mai restituire un Euro):

Ma il signor Miscavige è a conoscenza di tutto questo?

6 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Org Ideali, Scientology reverse, Sea Org

Tom Cruise depresso dopo il divorzio da Katie Holmes, la famiglia è preoccupata

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

 

La saga del Gossip continua……

Vediamo fino a dove si spingeranno

a ricamare le storielle

e cosa si rivelera’ realta’ o finzione.

Auguro solo una cosa a Tommaso Crociera qualora decidesse di lasciare la Cof$,

ossia di rendere veramente reale

a qualsiasi media, fan, gossip, ascoltatore, forma vivente …..

della differenza tra la Cof$ e la Filosofia di Scientology.

Se son Rose Fioriranno, se son cachi ……..


Tom Cruise non sta vivendo bene la separazione da Katie Holmes. Da quanto racconta la famiglia della star di Top Gun, l’attore è caduto in depressione. Tra i due, il pilastro forte della coppia è sempre sembrato Tom e invece ora è evidente la vulnerabilità di quest’uomo. Katie ha dato davvero una svolta alla sua vita: si è buttata nel lavoro, sperimentandosi anche come stilista, si occupa con serenità di sua figlia e forse sta già pensando a un nuovoamore.

Si parla di un riavvicinamento tra la Holmes e Joshua Jackson, il famoso Pacey di Dawson’s Creek, con cui in passato c’è stato un flirt molto importante. Joshua Jackson è ancora impegnato con l’attrice Diane Kruger, ma vedremo gli sviluppi di questa relazione nei prossimi mesi. Intanto Tom sta a guardare la moglie, che sembra finalmente rinata, e sta sprofondando nella depressione: mangia poco e si trascura fisicamente.

 Non fa altro che lavorare, forse per non pensare. La famiglia dell’attore ha dichiarato:

Tom si rifiuta di rallentare e sta cercando di perseverare. Non sembra se stesso. Non ha elaborato la situazione come fa normalmente e sembra anche non mangiare bene. I suoi vestiti ora sono enormi. Il suo modo di affrontare sembra solo quello di gettarsi a capofitto nel lavoro, ma intanto non si sta prendendo cura di se stesso e rischia di allontanarsi anche dalle persone che si preoccupano per lui e vogliono che lui stia bene.

In tutto questo, c’è un’altra notizia interessante. Dietro la crisi di Tom Cruise sembra esserci un ridimensionamento di Scientology. L’attore sta, infatti, valutando un allontanamento, anche se attualmente Scientology ha smentito questi sospetti.

 

fonte: http://www.pinkblog.it/post/33329/tom-cruise-depresso-dopo-il-divorzio-da-katie-holmes-la-famiglia-e-preoccupata

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Tom Cruise Lascia $cientology ?

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Non che la cosa sia particolarmente di nostra vitale importanza,

ma vista la sua “connessione”

con l’attuale “Lader…ehm Leader”

della Cof$,

prendiamo con le pinze questo

gossip e vediam che succede…..

(KIKA) — LOS ANGELES — Qualcosa è cambiato nella vita di Tom Cruise e qualcosa sta per cambiare: pare infatti che le strade dell’attore e di Scientology si stiano per separare per sempre.

                                                                           Tom Cruise

Lo dà per certo il magazine Star, in edicola venerdì 28 settembre, che spiega come Tom, dopo il divorzio da Katie Holmes, stia prendendo sempre più le distanze dal culto di cui da anni è fervente adepto e devoto testimonial.

Per ora la separazione non è ufficiale, ma sembra che Tom Cruise dopo la fine del suo matrimonio abbia ricominciato a vedere amici che nulla hanno a che fare con Dianetics e a seguire i loro consigli.

Secondo fonti vicine all’attore, pare che Cruise stia in qualche modo facendo un bilancio del suorapporto con Scientology che, in tutti questi anni, lo ha portato a una vita sentimentale disastrosa (tre matrimoni e tre divorzi più molte relazioni importanti naufragate) e a farlo percepire dal pubblico, fan inclusi, come una sorta di Barbablù.

Insomma,  Scientology gli avrebbe fatto perdere tutte le sue donne e lui ora starebbe correndo ai ripari per non perdere la più importante di tutte: sua figlia Suri.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Definizione: “Libertà Totale”

Siete Scientologist indipendenti? Pensate con la vostra testa!

Per cosa esattamente ci stiamo sforzando in Scientology?

Avendo visto abbastanza cose pazze succedere nelle Org, mi sono dovuto fare la domanda “Per cosa esattamente ci stiamo sforzando in Scientology?”

Ora, l’obiettivo dichiarato è la “Libertà Totale”. Ma definiamo tale “Libertà”.

Termini del tipo “Eternità” in Scientology sono stati usati come bottoni fin dal 1978 dato che suscitavano risposte fortemente emotive, e di conseguenza immagazzinavano molti accordi e cooperazione. “Eternità” ha anche portato molte persone a sacrificare la loro vita attuale, dato che è vista come essere relativamente poco importante se paragonata all’eternità.

Ma guardate, come Gandhi disse, “i mezzi sono, dopo tutto, qualsiasi cosa, Come lo è il mezzo cosi lo è anche il fine”. Cosi se trascurate la vostra vita attuale per poter ottenere un fine in qualche nebuloso futuro, cosa state facendo in realtà?

Sopportare ogni tipo di privazione e depravazione nella vostra vita attuale per un qualche futuro stato “OT” non ha senso. Se la qualità della vita corrente di una persona non è una espressione di ciò che volete sia in futuro, cosa state facendo? Certamente non vivere. La vita è adesso, e mai null’altro che adesso. Perché pensate che uno si sforzi per ritornare in PT (Tempo Presente) durante l’auditing?

La scena corrente sarà la scena del futuro, uguale alla base operativa corrente, a meno che non si cambi, sarà consuetudine e base operativa corrente nel futuro. Non ci credete? – bene, perché pensate che cambierà nel futuro se è la procedura operativa standard?

Vi piace vivere coi debiti? Vi piace il fatto che a malapena riuscite a vedere alcuni dei vostri amici o i vostri familiari? Vi piace dover scroccare il vostro prossimo pranzo? Vi piace quando entrate in un org e non trovate la carta igenica da nessuna parte? Vi piace lavorare fino alle 2 del mattino su base regolare? Vi piace essere rimandati indietro giù nel Ponte a rifare i vostri Oggettivi per la terza volta? Vi piace avere il vostro Fattore di Realtà Non-Clear e dover pagare tariffe OT per rifare le cose che avete già fatto? Vi piace che la vostra vita in 2D sia stata un casino per via delle pressioni dalle org?

Come Registrar ho imparato che fare le cose ora, basandosi sull’avvenimento di un evento futuro, è completamente assurdo.

Esempi di questo includono:

 “Comprate 7 set di Basic ora, poi potete rivenderli più Avanti facendo profitto”. “Più avanti” non succede mai.

Prendi i soldi in prestito da donare per le Org Ideali ora, li riavrai indietro quando ti aiuteremo a vendere uno dei tuoi 7 set di Basic”. Naturalmente, anche questo non succede mai.

 “Fallo ora, il cielo sta cadendo giù!” Non succede mai, e se lo chiedete a me, non succederà mai.

 “Unisciti allo staff ora, ti audiremo!” Succede raramente, a meno che tu non venga sottoposto a Sec Check, o abbia pagato per il tuo auditing.

 “Unisciti allo staff ora, l’Org sta diventando Saint Hill Size!” Non è mai successo, nonostante ognuno dica che lo è diventata.

No, la condizione attuale È la condizione.

 L. Ron Hubbard una volta disse:

 “Il prodotto finale di Scientology non è di creare il nulla di tutta l’esistenza o la liberazione dell’individuo da tutte le trappole in ogni luogo.

L’obiettivo di Scientology è di creare un individuo capace di vivere una vita migliore per la sua valutazione e con i suoi compagni, e il poter giocare un gioco migliore.”

Cosa credete che faremo un giorno quando tutti saremo OT XV e non c’è più nessuna azione da fare sul Ponte? Bene, dovremo imparare a come vivere la vita, e ad andare d’accordo con gli altri.

E non voglio dire che allora dovremo chiarire il prossimo settore. No, sto parlando di quando anche quello sarà stato fatto. Cosa faremo allora? Bene, faremo ciò che miliardi di persone in tutto il mondo stanno già facendo – vivremo la nostra vita. E se nel frattempo avrete disconnesso da tutti i vostri amici e dalla vostra famiglia, vi potreste ritrovare un poco isolati. Se avete fatto incazzare abbastanza “compagni” dello staff e allungato sufficienti “Golden Rod” alle persone e abbandonato l’individuo in favore del gruppo per una “Causa più Elevata”, vi ritroverete veramente molto soli.

Perché quale altro è lo scopo se non le persone? Le relazioni e l’ARC? Voglio dire, cosa pensate che stiamo chiarendo? Persone. Persone, questo è ciò di che si tratta. Cosi se calpestate le persone, o se venite calpestati dallo staff o dai membri della Sea Org lungo la strada per chiarire il pianeta, qualcosa è terribilmente, terribilmente sbagliato, e lo schema si è perso tanto tempo fa.

Rivedete il prodotto: com’è la vostra vita ora, cosi sarà per voi e per gli altri per l’eternità, se non cambiamo la nostra attuale base operativa – volete davvero vivere cosi per sempre?

Alcune persone vogliono la libertà cosi tanto che rinunceranno a TUTTA la loro libertà per ottenerla.

Da: http://reformscientology.wordpress.com

18 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Scientology reverse, SUCCESSI