Archivi tag: Debbie cook

Richard – OT8 – Etica & Verità (?)

Siete Scientologist ? Leggete con Attenzione !

Buona Domenica, ci e’ arrivato un Messaggio di Richard rivolto a tutti gli Scientologist.

Infatti, come potete notare, l’intestazione all’inizio della pagina oggi e’ cambiata in : ” Siete Scientologist ?”.

Voglio introdurre ciò’ che Richard ha voluto farci arrivare con uno scritto, un successo, che Luigi Cosivi ha voluto condividere con tutti noi.

Buona lettura.

Francesco

Dopo 12 anni, veramente lunghi, in cui avevo abbandonato Solo NOTs, non avevo più l’opportunità di riprenderlo. Giusto per vedere se potevo mi sono ritrovato in una HGC ben occupata da OT e , nel giro di 4 giorni, il mio C/S mi ha comunicato di riprendere Solo NOTs. Con gioia Ve lo comunico, sia perchè è stata una esperienza veramente gratificante, specie constatare che non avevo perso nessun cavallo vapore di potenza,infine perchè sono certo che la strada è completamente aperta. [28/04/12 10:05:48] LUIGI COSIVI: Abbiamo tutto ciò che serve, prendete al più presto le lattine.

————–

Il mio C/S mi ha detto di riprendere Solo NOTs. Abbiamo tutto ciò che serve, senza andare in capo al mondo, spendere degli spropositi e chinare il capo a richieste assurde, oltre che rischiare di essere ridotti a tanti soldatini obbedienti.
Auditors competenti che rispettano il codice e la libertà, quella scritta soltanto, sopra il Ponte. HGC ben più piene di quella della mia ultima org.
Per mè è stata una piacevole esperienza, fateVi avanti, lo sarà anche per Voi.

Ciao Ragazzi

In questi giorni ho letto ed osservato i vari avvenimenti oltre ad aver fatto un paio di ottime sessions.

C’è la probabilità che a qualcuno possa non piacere questo mio post, se è così bannatemi pure, offritemi un caffè e sputateci dentro,….ma non prima di averlo letto.

Alcune cose sono state dette, ma oggi ho intenzione di essere più drastico nei confronti di chi continua a denigrarci in maniera stupida.

Mi riferisco ad un blog con un nome altisonante, un nome che dovrebbe ispirare fiducia…Etica e Verità.
Ultimamente sembra che chi scriva alcuni articoli indossi alla perfezione l’ Hat “Jokers and Degraders”, ….onestamente gli riesce piuttosto bene.
La maggior parte dei commenti sono invece una specie di “gara” a chi dimostra più attributi della Personalità Antisociale, detto questo aggiungo anche che questa sarà la mia ultima comunicazione nei loro confronti.
Pare che il “loro” livello di Consapevolezza sia sceso ai limiti storici, quindi devo dargli un consiglio, a loro la scelta se accettarlo o meno: “Aprite quei fottuti occhi e cominciate ad osservare Veramente, nel frattempo, piantatela di gingillarvi con tutte le chiacchiere che vi vengono propinate”:

Tra i miei amici non accetto persone che si divertono a fare i DB per prendersi gioco di altre persone. (Chiaramente avranno da dire che non intendono essere miei amici…..ma questo è un problema squisitamente loro).

C’è una questiona sulla quale voglio insistere, l’OT8 rilasciato dalla Chiesa è “Squirrel”.
L’EP di quei process porta un individuo ad essere fissato in una falsa Valenza del passato.
Non dona Libertà o Consapevolezza, ma lo fa avvicinare terribilmente alla definizione n. 5 del Dizionario Tecnico oltre che alla definizione riportata nella pubblicazione del 15/2/68 che dice: “UN SP E’ QUALCUNO CHE E’ FUORI VALENZA NEL DEPOSITO R6”.

Questo porta un’ individuo ad essere un Potenziale SP.
Dico Potenziale e non Reale, perché questa condizione non è congeniale al Thetan, ma lo può far introvertire o ammalare.

Non dovete credermi, fate solo analizzare le mie “Dicerie” da del personale Tecnico specializzato….o se preferite continuate a delegare ad altri ciò che fa parte della vostra Responsabilità. (Riferito agli adepti)

Ogni persona che abbia fatto l’ OT8 della Chiesa, dentro di se, conosce esattamente la Verità, sa perfettamente di aver fatto un Livello particolarmente inutile e deludente, però ammetto che non sia corretto dire :” L’ OT8 della Chiesa” perché, in realtà, quello è l’OT8 di Davide Miscavige.

Quindi vi prego vivamente di continuare il vostro Ponte sino a Solo NOTs e di rifiutare quello stupido Process che non è stato scritto da Ron.
Ma questa è solo una vostra stramaledetta scelta, se volete lasciarvi abbindolare dalle chiacchiere….beh allora fatelo pure, sappiate che otterrete un risultato migliore andando a sbattere con la testa contro ad un lampione.

Detto questo cerco di aggiornarmi con un paio di opinioni riguardo a Debbie.
Credo che abbia fatto la scelta giusta, il motivo per cui lo dico è piuttosto semplice:
Innanzitutto ha dimostrato che all’interno della Chiesa c’è un’ immenso mare di “cacca” (termine gentile per descrivere Alti Crimini), con la seconda azione, cioè quella di accordarsi, ha dimostrato che c’è “gente” che farebbe carte false per tenere nascosti gli scheletri nell’armadio.

Non credo che gli sarebbe risultato facile resistere alle pressioni dei mastini che la Chiesa gli ha sguinzagliato contro, per cui, non vedo un “Tradimento” l’essersi tirata non disparte.
Probabilmente qualcuno dissentirà da questa mia opinione, ma rimane il fatto che abbia colpito violentemente con una grossa mazza da baseball il cuore pulsante della Chiesa, ovvero i testicoli di David.

D’altro canto, il dato che più lo può incastrare è quello del falso OT8, quindi, il fare in modo che gli OT che hanno fatto questo livello vengano a conoscenza di questa Verità otterrà più risultati di una denuncia in tribunale.

Ma magari adesso torniamo in casa nostra, so che a Paolo non piacciono i complimento o le PR, però devo ammettere che con la sua perizia tecnica, il nostro Senior C/S è stato in grado di delimitare esattamente il punto sotto il quale un individuo può aspirare al massimo a raggiungere lo stato di Homo Novis.
Oltre a quella ben precisa linea di demarcazione, che corrisponde ad un particolare livello di Consapevolezza ed in cui una Verità deve essere confrontata ed affrontata, un Essere comincia a muoversi verso la vera banda OT.

Sembra che Ron abbia delegato a noi tutti lo sviluppo degli ultimi passi che portano un Pre-OT sino al raggiungimento dello stato di OT.
Lavorando sui materiali ricercati da Source, il nostro C/S è riuscito a pianificare il passo successivo sul Ponte…. e credo anche che mi sgriderà per aver scritto queste cose, ma i successi che ho avuto nelle ultime ore di session mi hanno dimostrato ancor di più che stiamo percorrendo la strada giusta… e per questo spero che mi perdoni.

Credo che ognuno di noi, in cuor suo, non abbia mai abbandonato lo scopo di chiarire il Pianeta, compito arduo…forse, ma quel chiarimento comincia col chiarire noi stessi, quindi, il proseguire sul Ponte non può far altro che farci raggiungere, un passo alla volta, quello scopo finale.
Che gli adepti abbaino pure, ma verrà un giorno in cui dovranno ricredersi ed accettare il nostro aiuto….e se noi non saremo insani forse glielo daremo…forse.

Con affetto
Richard

37 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Uncategorized

LA PARABOLA DEL SOLDATO

Siete Scientologist indipendenti ? Scelta Autodeterminata o realta’ imposta ?

Matedi’ alle 11,25 della mattina, ben prima che pubblicamente si venisse a conoscenza dell’accordo effettivo tra Debbie Cook e la Cof$, postai questo commento:

Grazie Richard, oggi, nella festa della liberazione ed in luce degli ultimi avvenimenti, mi e’ venuta l’ispirazione di un Post dal titolo “In questo universo, tutto ha un Prezzo ?”
Sicuramente quello che sta accadendo mi sta’ dimostrando che effettivamente e’ corretta la sequenza di alcuni avvenimenti, di persone che si trovano e si lasciano.
Ribadisco l’inutilita’ ed inefficacia di “Combattere” una struttura come la Cof$ dove all’interno si possono trovare sia ottime persone, sia Talebani estremisti pronti a “farti fuori” per il maggior bene per il maggior numero delle dinamiche e soprattutto un sacco di soldi (anche i nostri) per comprarti in caso gli mescoli le Uova nel paniere.
La stessa scena si presenta anche fuori in alcuni casi, ma comunque il mio rispetto va laddove qualcuno mi sta’ dimostrando che non ha un prezzo………..

Me ben prima, mentre mi trovavo su NOTs com il mio Auditor, Davide Succi, alias SPARTACUS, mi inviava questo articolo, La Parabola del Soldato.

__ * __ * __

Davide Succi 19/04/2012 10.51

PREFAZIONE: “IN QUESTO UNIVERSO, TUTTO HA UN PREZZO ? “

Trovo perfettamente pertinente questo scritto con ciò che e’ accaduto e mi dispiace per tutte quelle persone che si dovranno maneggiare lo “scopo fallito” in quanto vedevano “la soluzione” nelle azioni di Debbie o altri importanti “Opinion Leader”.

Questo accaduto è già successo recentemente con Montalvo, è stato acquistato dalla Chiesa, un auto, una casa, un lavoro ed uno stipendio per stare muto e non rompere gli Zebedei…

Come poi leggerete nello scritto si Sparta, l’unica cosa certa su cui si può realmente fare affidamento è SE’ stessi.

Sparpagliati, indipendenti ed organizzati.

Rubando una citazione che mi e’ arrivata tra le file degli Indipendenti, o meglio di persone che stimo, appoggio e con cui condivido esperienze di vita, mai la frase e’ stata più’ vera :

“Siamo comunque tutti stati figli di questa Chiesa”

Manierismi, predicare bene e razzolare male, Nomenclatura per sembrare Imparato ( :D),trovare escamotage, estremisti o tante chiacchiere e poco arrosto…

Modus operandi appresi dai comportamenti reali di chi cerca vita via morte tua, per poter fare il grande dentro la Chiesa, ma è meglio chiamarla Setta.

Ed e’ per questo che comprendo chi vuole “il gruppo”, “l’ Org” o chi indossa meccanismi instillati da “Scientologo”, anche se sono ben lontani da quello che dovrebbero essere i principi di base di Scientology o del più semplice ma malcompreso (?) Buon Senso.

E’ un processo, l’ho sempre sostenuto, l’uscita dalla Cof$, dai suoi manierismi impostati, non ha un tempo e non è detto che sia una naturale ed una consequenziale evoluzione.

Posso osservare che se si stà troppo addosso a rimuginare quanto la Chiesa Bla, Bla, Bla , ci si Blocca in una Misemozione che può arrivare ad essere veramente solida, non la approvo, ma è il mio punto di vista.

Credo che, nonostante tutti i torti subiti, nel loro atteggiamento Ortodosso o meglio Talebano, Claudio e Renata non si venderanno mai, piuttosto cercherebbero di aumentare il Ridge, anche se lo trovo poco intelligente.

Mi dispiaccio per l’odio che generano nei miei confronti, gli voglio bene, anche se continuano a fare terze parti nei miei confronti perché non mi piego al loro Trono Imposto.

Di sicuro non stanno applicando i Basic di Scientology e comunque in questo modo non potranno di sicuro avere indietro loro figlio, anzi i loro figli.

Comprendo il loro dolore ed un mio pensiero va a loro ogni giorno, affinché trovino la pace interiore e possano ricongiungersi con i loro cari.

Credo che tantomeno Marty o Mike possano avere un prezzo.

Ma comunque e’ in se stessi che si deve credere, si è Causa, non si deve delegare ad altri il compito di Essere uno Scientologo Libero.

Abbiamo avuto la dimostrazione che la Guerra santa è stupida, sopratutto nei confronti di chi ha Energia sufficiente da Tarmarti per tutta la Vita.

Quindi, il mio consiglio è: Godetevi la Vita, Siate degli Scientologist Indipendenti se volete, ma non ditelo, dimostratelo dalle vostre azioni al mondo Intero.

Francesco

_________

“Noi non siamo qui perchè siamo liberi, siamo qui perchè non siamo liberi; di sottrarsi a questo dato di fatto non c’è ragione, nel negarlo non c’è scopo perchè sappiamo entrambi che senza scopo noi non esisteremmo. E’ lo scopo ad averci creati, è lo scopo che ci connette, lo scopo che ci motiva, che ci guida, che ci spinge, è lo scopo che stabilisce, lo scopo che ci vincola”. 

(Matrix Revolution)

Di: Davide Succi – alias Spartacus

C’era una volta un ragazzo il cui unico sogno era quello di entrare nel mitico Corpo dei Marines. Il suo era un grande Paese che aveva i più elevati ideali di libertà; quella stessa libertà a lungo perseguita e alla fine conquistata con il sangue, il sudore e le lacrime di coloro che non volevano essere schiavi in casa propria. Una grande conquista. Ammirato come modello da seguire, il suo Paese aveva una grossa responsabilità nei confronti del resto del mondo: mantenere la pace e fare in modo che altri popoli potessero essere a loro volta liberi dall’oppressione. Se questo era lo scopo di quel grande Paese, il giovane voleva condividerlo, contribuendo lui stesso a portare quel messaggio di libertà oltre i confini della sua terra. Forse non gli erano chiare alcune cose circa i metodi con cui quello scopo potesse essere realizzato, ma di una cosa era ben certo: avrebbe fatto la sua parte servendo il suo Paese meglio di chiunque altro.

Ma quando molti erano i chiamati, ben pochi erano però gli eletti. Tuttavia, la sua determinazione era talmente forte che riuscì ad entrare nel fantastico gruppo. Con un duro e ferreo addestramento riuscì a superare difficoltà inimmaginabili, incrementando considerevolmente le sue abilità. Una rigida disciplina ne forgiò il carattere, secondo lo standard richiesto e voluto dai suoi superiori. Divenne così un esperto ed affidabile soldato di cui lo Stato Maggiore sarebbe andato certamente fiero.

Dopo tanto scalpitare, un giorno arrivò il momento che tanto desiderava: fu mandato finalmente in missione, ed era talmente eccitato che la notte prima non chiuse praticamente occhio. Dissero che si trattava di una “missione di pace”. Il soldato fece il suo dovere eseguendo i suoi compiti in modo impeccabile, ma la sua realtà fu minata dalle prime crepe poiché si chiese quale relazione ci fosse tra la “pace” e tutto quel sangue versato.  Le dirette e convincenti parole dell’alto comando lo indussero a risolvere i suoi dubbi e a mantenere una visione più ampia in vista degli scopi più elevati.

Dopo quella missione ne seguirono altre ma ogni volta era sempre peggio. Ovunque lui andasse c’erano tante… troppe persone che morivano; gente che non conosceva, che non capiva e che, per qualche strano motivo, si sentiva spinto ad odiare e a considerare come un nemico. Perché? Al di là di tutte le belle parole che aveva sentito pronunciare dagli alti papaveri, su quanto fosse necessario ristabilire l’ordine in favore della pace, dei vari diritti, della dignità umana eccetera, alla fine tutto si riduceva ad un penoso ed ignobile Mors tua vita mea. O noi, o loro. E la cosa peggiore, in ultimo, è che non era ben chiaro chi fosse il vincitore e chi il vinto.

Gradatamente, l’iniziale entusiasmo del Marine cominciò a calare, e poco a poco la disillusione si fece strada nella sua mente, incapace di dare un senso a tutto ciò che lo stava coinvolgendo. Fino a quel momento si era sempre comportato da bravo soldato, osservando rigorosamente le regole che si era impegnato a rispettare.  Aveva sempre seguito le disposizioni ed eseguito gli ordini senza discutere; d’altra parte non avrebbe potuto fare diversamente, in quanto se si fosse rifiutato di agire l’avrebbero marchiato con il sangue del disonore. In tempi più remoti sarebbe stato passato a fil di spada o fatto a pezzi dai suoi stessi compagni. Ma se il suo Paese era nel giusto – come aveva sempre pensato – perché mai lui doveva sentirsi colpevole a tal punto? Dov’era l’errore?

Per riuscire ad andare avanti aveva dovuto maneggiarsi ripetutamente e fino all’inverosimile, arrivando a pensare le cose più assurde su se stesso. Il suo “senso del dovere” ed il giuramento che aveva fatto, lo rimettevano in carreggiata, ma quando comprese che in realtà stava brutalmente violentando la propria anima, cominciò a dare più ascolto alla sua coscienza e maggior valore a ciò che vedevano i suoi occhi. La verità gli esplose in faccia e fece più danni di una granata.  Confrontandola con il coraggio che gli era proprio, capì di essere stato ingannato, tradito e miseramente strumentalizzato da un Paese che aveva purtroppo perso se stesso. Quello scopo, mascherato da una falsa e fuorviante propaganda, e che lo aveva motivato ad intraprendere quella strada, non poteva più essere condiviso.

Nonostante sentisse di dover essere riconoscente alla sua Patria per essere stato cresciuto con i più nobili principi e per tutti gli insegnamenti ricevuti, ritenne di avere scambiato a sufficienza, anche se, in cuor suo, avrebbe preferito farlo in ben altro modo. Dopo aver dedicato i migliori anni della sua gioventù a quella causa senza lode, l’unica cosa certa su cui poteva fare affidamento era lui stesso.

A quel punto, anche se a malincuore per il suo sogno infranto, non gli restò che andarsene, portandosi dietro il disprezzo dei suoi compagni. In molti pensarono che quel soldato, in realtà, era soltanto un codardo e un traditore, poiché nessuno migliore di questa gentaglia avrebbe il coraggio di lasciare un gruppo d’elite come il Corpo dei Marines. Con alcuni di questi era molto amico e aveva condiviso le peggiori, tragiche situazioni. Sapevano benissimo quali fossero le ragioni della sua drastica decisione, tuttavia gli voltarono le spalle come non l’avessero mai conosciuto. Accecati da un’illusoria onnipotenza o forse vittime ignare di una sorta di ipnosi collettiva, rimasero fedeli al loro padrone, continuando ad applicare la legge del più forte a scapito dei più deboli.

Tornato a casa, il ragazzo cercò di rifarsi una vita e per un po’ di tempo tirò avanti come meglio poteva. I primi giorni furono i più duri perché non riusciva a tenere lontani quei brutti ricordi dalla sua mente, ricordi che non permettevano alle sue ferite di rimarginare. Certamente la vita gli aveva impartito una dura lezione e, cercando di farne tesoro, proseguì lungo il suo cammino tenendosi ben stretto all’unico vero amico che forse non lo aveva mai tradito. Se stesso.

P.S. Qualsiasi tipo di allusione con le vicende che ci riguardano più da vicino non sono per niente casuali. Spesso i paragoni lasciano un po’ il tempo che trovano ma il bello è che non costa niente farli e in ogni caso… è dura tenere a freno l’immaginazione.

Spartacus



			

8 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Dianetica nera, Sea Org

Scientology ritratta, e fornisce spiegazioni.

Dopo un giorno di testimonianze, incluse le accuse di abuso e tortura, la Chiesa di Scientology RITRATTA dall’ingiunzione con l’ex ministro della Chiesa Debbie Cook, che vive a San Antonio.

Questa mattina, in corte, gli avvocati della Chiesa hanno accusato la Cook e il suo avvocato, Ray Jeffrey, di aver abusato della corte. Jeffrey nega quell’accusa, spiegando che stavano solo mostrando che l’accordo di non-divulgazione venne firmato sotto minacce.

Dopo un giro di abbracci, Jeffrey sembrò sorpreso che l’udienza fosse giunta al termine. Era qualcosa che doveva ancora digerire.

Davanti al giudice aveva detto che la Cook e suo marito sarebbero stati felici di restituire alla Chiesa i 100.000 $ che gli furono dati quando erano andati via, ma la Chiesa gli stava togliendo i mezzi per pagare. Sono stati tagliati fuori. La Cook si guadagna da vivere lavorando con altri Scientologist per promuovere la sua attività, e sembrava preoccupata di venire scomunicata. Jeffrey ha detto che i suoi clienti sarebbero stati pronti anche a firmare una cambiale, ripagandola poi in contanti.

Ricordate, questa udienza riguardava solo l’ordine di restrizione per tenere la Cook in silenzio fino a che la causa non fosse finita. La Chiesa l’ha denunciata per aver violato l’accordo di non-divulgazione che lei firmò quando lasciò la Chiesa. Stiamo parlando della e-mail che la Cook ha mandato la notte dell’ultimo dell’anno, la quale era critica riguardo alle incessanti richieste di donazioni da parte della Chiesa. Il vero processo inizierà tra alcuni anni.

La Chiesa ha rilasciato oggi una dichiarazione sugli sviluppi. Eccola:

La sola ragione per cui la Chiesa ha denunciato Debbie Cook e Wayne Baumgarten e ha emesso una ingiunzione preliminare è stata quella di far rispettare l’accordo fatto, non di fare commenti denigratori sulla religione di Scientology, sulle Chiese di Scientology e sui suoi parrocchiani o ufficiali ecclesiastici. La Chiesa chiedeva che tali patti venissero rispettati dalla Cook per ragioni buone e sufficienti. La Cook in passato aveva rilasciato dichiarazioni false e fuorvianti e la Chiesa temeva che lo avrebbe fatto di nuovo.

La Chiesa di Scientology della Flag Service Organization ha ritirato la sua mozione per l’ingiunzione preliminare cosi da precludere che la corte venisse ulteriormente usata come un forum da parte degli accusati per violare i diritti della Chiesa e dei sui membri con ulteriori dichiarazioni false e fuorvianti. Allo stesso tempo, il consiglio della Chiesa ha appreso con piacere che la stessa Cook ha ammesso i fatti e confermato entrambi gli accordi e il danno irreparabile causato alla Chiesa attraverso le sue azioni.

La Chiesa userà queste prove per cercare giustizia sommaria contro la signora Cook e suo marito.

Usare la corte per screditare ufficiali dedicati della Chiesa che non sono nemmeno parte di questo problema è ancora una volta un esempio dell’amara campagna di odio in cui la signora Cook si è impegnata, proprio come gli apostati a cui si è unita.

È anche evidente dalla sua testimonianza che l’intero scopo nell’aver violato il suo accordo è di estorcere altri soldi alla Chiesa.

La Chiesa si rifiuta di lasciarla continuare con il pretesto del privilegio giudiziario per screditare ingiustamente la Chiesa.

Ulteriori dichiarazioni, in violazione degli accordi di Cook e di suo marito, aumenteranno i danni che alla fine dovranno pagare.

L’estrema falsità delle dichiarazioni della Cook sono evidenti dal semplice fatto che, incredibilmente, in tre ore di testimonianze non ha fatto nessuna dichiarazione positiva su chiunque abbia mai incontrato nella sua pluridecennale carriera in Scientology.

Inoltre, vera o falsa, la sua dichiarazione circa il personale della Chiesa viola chiaramente il privilegio ministeriale.

La Chiesa intende utilizzare pienamente le sue procedure ecclesiastiche fondate nelle Scritture della Chiesa per esporre sia la falsa testimonianza della Cook che le sue trasgressioni ecclesiastiche.

L’accordo della Cook rende chiaro che tutte le dispute che la Cook e suo marito potrebbero avere dovevano essere presentate al Capo della Giustizia Internazionale della Chiesa per trovare una soluzione ecclesiastica, e fallendo quella farlo in contenzioso. La Cook ha fallito nel farlo e ha cosi rotto il suo contratto.

La Cook e Baumgarten hanno impropriamente usato il procedimento in corte per ingarbugliare la corte in problemi fondamentalmente ecclesiastici che possono essere evitati sotto l’egida del Primo Emendamento.

La corte non può interferire con i procedimenti di etica e di giustizia ecclesiastici anche quando la storia revisionista unilaterale della Cook fosse vera.

Lei era già stata espulsa dalla Chiesa e una corte non può interferire con quello senza violare il Primo Emendamento. Per oltre un secolo, la Corte Suprema ha reso chiaro che le corti devono astenersi dall’esaminare tali materie, che concernono la disciplina delle Chiese.

Proprio il mese scorso, in una decisione unanime della Hosanna-Tabor Chiesa Evangelica Luterana e Scuola v. EEOC (132 S.Ct. 694, 704 (Gennaio 12, 2012), la Corte Suprema ha riaffermato la proibizione di interferenze giuridiche con le libertà religiose e il potere di determinare le materie della disciplina e del credo interni alle organizzazioni, e ha spiegato perché ciò sia palesemente incostituzionale.

Il procedimento di ieri di questa corte viola chiaramente queste prescrizioni.

La signora Cook ha lasciato il clero della Chiesa oltre quattro anni fa. Dalla sua uscita, la Chiesa si è espansa molto di più – e particolarmente la dove lei ha servito, a Clearwater. L’espansione è coincisa con la sua uscita.

Lei non è a conoscenza della Chiesa odierna. Non ha mai presenziato in Chiesa negli anni come parrocchiana ed è diventata una Squirrel ed una eretica.

È evidente che la signora Cook è estremamente amareggiata di non far più parte della Chiesa.

La Chiesa è sempre stata fedele agli insegnamenti di L. Ron Hubbard. La Signora Cook  è stata espulsa dalla Chiesa per aver violato le scritture. Lei e i suoi amari compagni apostati non entreranno mai più in una Chiesa di Scientology.

*       *       *

Conferenza stampa di Debbie Cook.

Sono passate poche ore dopo che la Chiesa di Scientology ha sorprendentemente sollevato bandiera Bianca e ha rigettato i suoi tentativi di tenere la Cook e suo marito imbavagliati. Parlando con altri giornalisti che hanno coperto i fatti di Scientology per molti anni, non riusciamo a ricordare un altro periodo quando Scientology – che ha una lunga storia aggressiva e litigiosa – ha semplicemente rinunciato in questo modo.

Dopo che I giornalisti hanno chiesto a Ray Jeffrey dove finirà il caso da questo punto in Avanti, Debbie inizia a rispondere alle domande.

Per quanto riguarda i 50.000$ che ha preso dalla Chiesa…?

Debbie: Non volevamo i soldi. Infatti ci fu un maneggiamento per farci prendere i soldi, a seguire di ciò che venne detto nei video.

Jeffrey: Nel video di Wayne … lui si è alzato ed è andato via subito dopo aver firmato. Hanno dovuto riportarlo indietro perché non aveva preso su i soldi.

Debbie: I soldi servivano per convincerci e andare dove la Chiesa voleva che andassimo … ci venne detto di andare in un posto dove non volevamo andare.

Debbie: Dovremo ricostruire la nostra azienda. Avevamo una compagnia di marketing .. .molti dei nostri clienti erano Scientologist, e sono andati via.

Su Scientology …?

Debbie: Sono cresciuta in Scientology, tutta la mia vita. Sento che la religione di Scientology e il signor Hubbard sono persone gentili e che si prendono cura, e non voglio che le persone che non sanno nulla su Scientology sentano queste cose che sono successe e che si riflettono in malo modo sulla Chiesa. Perché la vera realtà è che queste cose arrivano tutte da una persona. Queste cose orribili provengono da una persona, e forse altri che sono stati spinti ad unirsi e a seguire l’esempio.

Debbie: Sento che questa cosa aiuterà la Chiesa … speriamo che ritorni alle sue origini, alla sua riginale bontà e gentilezza.

Le viene chiesto se le sue dichiarazioni, ciò che ha testimoniato, erano false …?

Debbie: Io prendo con molta serietà essere sotto giuramento, e ho assolutamente detto le verità. Aggiunge che avere un avvocato fa una bella differenza.

Debbie: Questo per me è stato davvero un procedimento di apprendimento. Non sono mai stata capace di parlare con un avvocato, e parlando con il signor Jeffrey ho imparato molto circa la legge e le protezioni che essa ti fornisce.

Le viene chiesto come potrebbe venire cambiata Scientology…?

Debbie: Spero che questo creerà un movimento di riforma interno.

Le viene chiesto quante altre persone, in un posto come Clearwater, sono sotto allo stesso tipo di controllo e costrizione?

Debbie: Le persone che arrivano ai più alti livelli della gerarchia della Chiesa, sono persone che hanno passato decadi lavorando con la tecnologia di Scientology, lavorando nelle parti base delle organizzazioni, e hanno avuto molte esperienze che gli hanno cambiato la vita, molto in meglio … ma non si vedono queste cose insane succedere finché non si arriva molto in alto e non si inizia a lavorare con questo particolare individuo … io sono rimasta 29 anni, un sacco di queste cose sono successe negli ultimi 7 mesi della mia permanenza. Ed è ciò che mi ha fatto prendere la decisione di andarmene.

Le ho chiesto, se è stata dichiarata dalla Chiesa Persona Soppressiva …?

Debbie: Al momento, non ne sono certa. Non sono stata contattata dalla Chiesa e non mi è stato mostrato nulla a riguardo. Ho sentito da altri Scientologist che gli è stato detto che erano stati dichiarati.

Le viene chiesto se è stata contattata dall’FBI…?

Debbie: No.

Le è stato chiesto quanto sia grande il movimento di riforma?

Debbie: Non lo so. Ciò che posso dirvi e che ho ricevuto più di un migliaio di e-mail di supporto dagli Scientologist da Gennaio a questa parte.

Le ho chiesto sugli Scientology che l’hanno denunciata su FaceBook. Alcuni di loro le hanno scritto privatamente dicendo di supportarla mentre pubblicamente la disprezzavano ….?

Debbie: Si.

Le viene chiesto se Scientology si riformasse. Potrebbe funzionare…?

Debbie: Se fosse guidata con i principi di Hubbard funzionerebbe bene. E, forse, qualcosa di più importante … non avrebbe nulla da nascondere.

Le viene chiesto se gli abusi di cui abbiamo sentito alla Base Int nella sua testimonianza fossero tutti gli abusi che sono successi…?

Debbie: Avete visto la punta dell’iceberg.

Bella intervista. Ne ho fatto un video, lo caricherò domani. Fino ad allora, saluti da San Antonio. Village Voice.


14 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente

ORDINE DI TACERE

Iniziano le danze su quello che si prefigura il processo del secolo per Scientology.

E’ la prima volta che la Chiesa di Scientology porta in giudizio uno dei suoi manager più in vista, non ci sono dei precedenti simili nella storia.

La Cook sta organizzando la sua difesa, chi vuole contribuire alla causa può farlo attraverso il sito personale di Debbie: http://www.debbiecookbaumgarten.com/

Chissà, potrebbero venire alla luce molte nuove verità in questo caso, di sicuro la Cook non si è sottomessa all’ordine di TACERE, come avrebbe voluto David Miscavige, ma ha deciso di prendere di petto il gigante e di assumere un punto causa sull’intera faccenda.

Vi ricordiamo – che questa è una reazione a una E-Mail inviata ad alcuni amici, con descritti Tempo, Forma, Luogo, Avvenimento, con le corrette Policy e referenze e senza informazioni confidenziali.

Ogni cosa detta dalla Cook nella sua E-Mail era già conosciuta pubblicamente.

Le strategie impiegate da David Miscavige, e le Policy di LRH che ha elencato sono appropriate.

La Cook non si considera una Indipendente, ma non credo non capisca i motivi di chi si è distaccato dalla Chiesa madre.

Ne vedremo delle belle.

Ieri Debbie Cook ha iniziato la sua difesa contro la citazione in giudizio di Scientology, che cerca di ottenere un risarcimento di 300.000$ per danni perché ha osato parlare ai suoi compagni della Chiesa in una e-mail inviata la notte di capodanno.

La Cook, attraverso il suo avvocato di San Antonio, Ray B. Jeffrey, ha presentato una istanza per dissolvere l’ordine di restrizione temporaneo che fu concesso una settimana fa, il che le proibiva di parlare a chiunque – anche a suo marito – sul caso e su Scientology.

Venerdì mattina si terrà una udienza sulla mozione della Cook, ma apprendiamo che i veri fuochi d’artificio inizieranno il prossimo Giovedì, quando si terrà una udienza su una ingiunzione temporanea che fornirà una opportunità alla Cook di introdurre prove che l’avvocato Jeffrey caratterizza come “oltre il limite di ciò che un essere umano può tollerare”.

Oggi abbiamo parlato a lungo con Jeffrey sui piani della Cook per controbattere Scientology, e sulla sua preparazione per ciò che lui riconosce potrà essere una contesa lunga e brutale.

Stando a ciò che dice il sito web di Jeffrey, lui è un veterano con oltre 75 cause dal 1989, e ha servito come Sindaco di Bulverde, nella periferia di San Antonio, per un paio di anni.

Gli ho chiesto quale sia la sua esperienza in controversie con la Chiesa di Scientology.

“Nessuna. Ho avuto un leggero interesse negli anni. Sono sempre stato consapevole di Scientology, ma questo è tutto. Per coincidenza ho letto il libro della Reitman durante le vacanze dell’ultima estate. È un libro affascinante,“ dice, riferendosi alla storia dell’ anno scorso sulla Chiesa di Janet Reitman, Inside Scientology.

Jeffrey ci ha spiegato che quando Scientology ha presentato la denuncia, ha chiesto, ed è stato concesso, un ordine restrittivo temporaneo. “Sono validi solo per 14 giorni,” dice, “per questo sono così facili da ottenere”.

L’ordine restrittivo decade la prossima settimana, e il gradino successivo nel processo è una udienza per vedere se la stessa restrizione sulla Cook verrà continuata con una ingiunzione temporanea, che sarà valida per tutta la durata del caso.

In altre parole, la Cook potrebbe semplicemente aspettare ancora alcuni giorni perché l’ordine si estingua, e poi iniziare a combattere seriamente il caso. Invece, come misura di quanto sia ansiosa di confrontarsi con la Chiesa su questi problemi, ieri ha presentato una mozione per dissolvere l’ordine restrittivo. Tale mozione verrà discussa in udienza domani mattina.

“Ciò che abbiamo fatto, piuttosto che rimanere con le mani in mano, piuttosto che aspettare fino a Giovedì prossimo, e dato che ci sono molti problemi causati dall’ordine restrittivo, è stato chiedere che venga sciolto. Possiamo farlo con due soli giorni di preavviso,” dice Jeffrey. “Sosterremo che ottenendo questo ordine non hanno seguito la legge e non hanno seguito le regole corrette per ottenere un qualsiasi ordine ingiuntivo.”

Jeffrey ci ha spiegato che l’ordine restrittivo temporaneo è incredibilmente ampio. “Le proibisce di cercarsi un avvocato e di difendersi dalla denuncia. È ampio fino a questo punto. Le è vietato parlare a chiunque, anche a suo marito. Il che a suo parere, è completamente inappropriato,” ci dice.

Inoltre, puntualizza, la Chiesa non ha spiegato in che modo è stata danneggiata finora dalle azioni della Cook, che ammontano a una e-mail inviata ai suoi compagni membri della Chiesa dove si lamentava che la sua religione aveva deviato dai principi fondamentali.

 “La Chiesa ha l’obbligo di mostrare quale sia il danno irreparabile che si verificherebbe se non le venisse imposto di tacere. Non hanno nemmeno fatto un tentativo di spiegare di cosa si tratta. È un ordine restrittivo abusivo. Spero che venga sciolto. Se ciò non avvenisse, rimarrà al suo posto fino al prossimo Giovedì, fino all’udienza per l’ingiunzione temporanea.”

Gli ho chiesto una anteprima di ciò che potrebbe venire fuori in tale udienza la prossima settimana, e ha detto che avrebbe portato prove per far capire come la Cook e suo marito Wayne Baumgarten furono costretti a firmare tali apparentemente draconiani accordi di non divulgazione.

“La vergogna è che lei è ancora una Scientologist fedele, con un grande amore per la Chiesa e non vuole alcun male alla chiesa. E perché avrebbero dovuto schiacciarla, quando non ha fatto altro che comunicare con altri Scientologist sulla direzione della chiesa, e in modo molto positivo”, dice. “Voglio sottolineare, tuttavia, che la Costituzione del Texas è ancora più protettiva della libertà di parola che la Costituzione federale”.

E se la corte le negasse le richieste?

“Potremmo chiedere un risarcimento straordinario da parte del giudice d’appello, e sono sicuro che verrebbe concesso”, dice.

Ho chiesto a Jeffrey se era a conoscenza della storia sui contenziosi di Scientology – sulla sua fama nelle tattiche  da “terra bruciata”.

“Capisco perfettamente che discuteranno e combatteranno su tutto, Sono una organizzazione multi-miliardaria.” Dice.

 E Debbie? Lei è pronta per una lotta prolungata?

“Per 17 anni si è presa cura di oltre un migliaio di dipendenti, ha gestito un budget di 150 milioni di dollari l’anno, ha lavorato con orari estremi, ha avuto pressioni incredibili”, dice Jeffrey.  “Lo conosci il detto, ‘ciò che non uccide ti rende più forte?’ Beh, lei è pronta.”

E dall’altra parte? Gli ho chiesto di George Spencer, l’avvocato  che Scientology ha assunto localmente. (Ho chiamato Spencer e  aggiornerò questa pagina se mi risponderà.)

“E ‘un avvocato rispettato a San Antonio”, dice Jeffrey. “E ‘il figlio di uno dei fondatori della ditta, Clemens e Spencer. Sua moglie è un giudice del tribunale di successione a San Antonio. E ti dirò qualcosa di interessante. Il suo co-difensore, Mark Cannan, è stato l’avvocato per il San Antonio Express-news. lui è informato sul diritto riguardo al primo Emendamento, e lui dovrebbe conoscere le cose, a mio parere. “

Tony Ortega – Village Voice.

14 commenti

Archiviato in Casa Minelli

LA CHIESA DI SCIENTOLOGY CITA IN GIUDIZIO DEBBIE COOK

Fresco fresco dal The Tampa Bay Times, dal nostro amico Joe Childs, abbiamo ricevuto la notizia che a David Miscavige non è piaciuta l’e-mail del primo dell’anno di Debbie Cook e nemmeno le sue citazioni di LRH.

Probabilmente ha prodotto delle ondate e allora lui ha fatto ciò che sa fare meglio: odiare e distruggere!

vogliamo solamente puntualizzare le seguenti cose riguardo a questa causa:

* Citandola in giudizio la Chiesa sarà costretta a rendere noti i propri documenti, quelli che non devono essere resi noti.

* Per uno Scientologist citare in giudizio un altro Scientologist è un Alto Crimine, di fatto stanno violando la policy.

* Debbie non ha dichiarato nulla che non sia già conosciuto e disponibile pubblicamente, e tecnicamente non ha fatto nessuna dichiarazione pubblica.

*Sarà dura provare che “abbiano firmato sotto coercizione”, dato che entrambi hanno ricevuto $ 50.000 per aver firmato l’accordo. Lei, durante gli anni, ha anche ricevuto migliaia di dollari in buoni per i suoi cicli di regging.

* Per coloro che sono interessati, l’udienza è fissata per giovedì 9 febbraio 2012 alle nove del mattino, presso la 150ª Corte Distrettuale della Contea di Bexar a San Antonio Texas.

Il credo della Chiesa dice:
“Che tutti gli uomini abbiano il diritto inalienabile di pensare liberamente, di parlare liberamente, di scrivere liberamente le proprie opinioni e di controbattere, scrivere o esprimere il proprio punto di vista sulle opinioni altrui.”

Di: Aida Thomas

Ecco cosa dice Joe Childs:

la Chiesa di Scientology cita in giudizio storica leader di Clearwater per la sua e-mail del primo dell’anno.

di Joe Childs e Thomas C.Tobin,

Tampa Bay Times postato: 30 gennaio 2012 07:58

la Chiesa di Scientology cita in giudizio il leader di Clearwater Debbie Cook dopo che ha messo in discussione pubblicamente le tattiche aggressive di raccolta fondi e altre pratiche della Chiesa.

La causa – inoltrata venerdì a San Antonio, Texas, dove la Cook risiede – rivela che la chiesa ha pagato alla Cook e a suo marito Wayne Baumgarten, $ 50.000 a testa per non parlare a nessuno riguardo al periodo passato sullo staff della Chiesa.

La Cook, cinquant’anni, ha lavorato per 17 anni come ufficiale ai vertici della Chiesa di Clearwater, i quartieri generali mondiali di Scientology. Servendo con il grado  di “capitano“, ha presieduto alla testa di un’operazione che ha portato, durante quel periodo, 1,7 miliardi di $ nelle casse della Chiesa.

La Cook e Baumgarten, quando hanno lasciato lo staff nell’ottobre 2007, hanno firmato degli accordi di non divulgazione. Detto questo, la Cook ha lavorato nell’ordine religioso della Chiesa, la Sea Org, per 29 anni.

La Chiesa asserisce nella causa che la coppia ha violato gli accordi nel momento in cui la Cook ha fatto circolare una lettera sollecitando gli Scientologist a lavorare internamente per riformare la Chiesa. La lettera è finita nelle mani di migliaia di membri della Chiesa.

Sostenendo che era sul punto di andare incontro a “rischi sostanziali e danni imminenti e irreparabili“, la Chiesa ha chiesto e ha ricevuto un ordine temporaneo di restrizione perché la Cook e Baumgarten non dicano nient’altro.

In una dichiarazione al Tampa Bay Times, il portavoce della Chiesa, Karin Pouw, ha descritto i pagamenti alla coppia come aiuto“, dicendo che entrambi hanno accettato di propria volontà i soldi come parte di un accordo impegnativo legale. La  Pouw ha detto; “Solo dopo le recenti violazioni di quell’accordo si è reso necessario per la Chiesa perseguire e proteggere i propri diritti”.

Gli accordi, allegati alla causa, forniscono un raro sguardo alla profondità straordinaria sul modo in cui la Chiesa tiene segreti i propri lavori interni.

Alcune delle restrizioni imposte a Cook e Baumgarten:

  • Hanno rinunciato ai loro diritti sul primo emendamento alla libertà di parola.
  • Non potranno mai, “a tempo indeterminato“, rivelare qualsiasi informazione sulla Chiesa, sul suo staff o sui precedenti staff.
  • Non potranno mai pubblicare, o tentare di pubblicare o aiutare chiunque a pubblicare su di un qualsiasi Media una qualsiasi informazione sulla Chiesa. Incluso giornali, televisione, radio o Internet.
  • Non potranno mai pronunciare o spargere una voce denigratoria sulla Chiesa, sia direttamente che indirettamente.
  • La coppia ha convenuto a dure penalità dovute alla violazione dell’accordo, incluso una multa minima di $ 100.000 per ogni voce denigratoria postata in Internet, per ogni passaggio televisivo o per ogni storia ai giornali.

La Chiesa asserisce nella causa che le News della Cook riguardo alla “e-mail denigratoria” hanno raggiunto più di 24 milioni di persone attraverso show televisivi e radio e storie sui giornali, incluso il rapporto apparso nel Times.

La lettera criticava le tattiche “estreme” di raccolta fondi usate dallo staff della Chiesa e ha detto che la Chiesa ha accumulato oltre 1 miliardo di dollari in riserve. Metteva in discussione le strategie della Chiesa per la costruzione in tutto il mondo di nuove chiese chiamate “Org ideali“, riferendosi ai palazzi come inutilmente “eleganti“.

Presumeva che la “struttura di comando complessa e bilanciata“, messa in opera dal fondatore di Scientology L. Ron Hubbard non esista più, e sosteneva che Scientology è ora guidata da un singolo leader, David Miscavige.

La lettera sosteneva anche che  molti Scientologist stanno raggiungendo i più alti livelli di consapevolezza spirituale solo per sentirsi dire di rifare i servizi dei livelli più bassi a caro prezzo.

La lettera dichiarava; Queste pratiche sono contro le policy di Hubbard, e tutti i membri che seguono queste policy sono obbligati a fare rapporto per correggere problemi interni,

La Pouw non ha risposto a diverse domande riguardo agli accordi firmati dalla Cook e da Baumgarten, e ha detto che è l’inchiesta giornalistica “si adatta alla vostra agenda carica di polemiche“. Ha detto che il Times dovrebbe segnalare le 15 “Org Ideali” pronte ad aprire quest’anno, includendo i due recenti tagli di nastro ad Amburgo, Germania, e a Sacramento in California.

Prima della presentazione della querela, la Chiesa ha scritto alla Cook per chiederle di smettere di andare d’accordo. La querela dice che la Cook ha risposto giovedì scorso, dichiarando in una e-mail che non rinuncerà ai suoi diritti sulla libertà di parola e asserendo: “Se mi denunciate, non importa… non ho soldi da spendere per gli avvocati“.

La Cook ha scritto al Times non appena la lettera è stata resa pubblica, lamentandosi del fatto che il giornale ha riproposto le sue parole nella lettera del primo dell’anno. Ha scritto che questa lettera non era intesa per occhi non familiari alla Chiesa. “Era chiaramente intesa come una comunicazione fra Scientologist“.

35 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente

LA NUOVA LETTERA DA DEBBIE COOK

Siete Scientologist Indipendenti? Pensate con la vostra testa!

Eccovi una ulteriore E-Mail dall EX Capitano di FSO.

I toni della seconda missiva rilasciata da Debbie Cook sono chiarificatori di alcuni aspetti della Lettera di Capodanno.

Ricordiamo comunque che Debbie è una delle due persone al mondo che ha ricevuto più addestramento di tutte le altre in Scientology.

Citiamo, per chi non avesse seguito a fondo la vicenda, che Debbie è full Hat nell’Admin, avendo completato l’OEC, l’FEBC e il DSEC.

Ecco il testo della lettera che l’ex leader di Scientology e CO FSO (Capitano della Flag Service Org) Debbie Cook ha rilasciato al Tampa Bay Times.

Il mio nome è Debbie Cook. Il vostro giornale ha appena scritto sulla mia e-mail del nuovo anno inviata ad alcuni dei nostri amici Scientologist – persone interne alla Chiesa – e incluso l’intero testo della Mail.

Qualcun altro si è fatto vivo e ha inviato questa lettera a migliaia di Scientologist – gli articoli dei giornali riportano 12.000 – e da lì, voi l’avete pubblicata e altri media l’hanno sensazionalizzata ulteriormente.

La mia e-mail senza ombra di dubbio era dura da leggere per i fuoriusciti, dato che citava liberamente e invocava ai doveri seguendo le organizzazioni e la policy della Chiesa.

Queste materie sono di fondamentale interesse per gli Scientologist, ma di nessun interesse per il pubblico in generale. Sfortunatamente questo ha permesso a parecchi media di cogliere certi punti che possono titillare un pubblico senza una reale comprensione della Chiesa, mentre minimizzavano il punto principale, che è il mio amore e la mia passione per Scientology così come puramente sviluppata nei principi e regole da L. Ron Hubbard.

Non sto cercando di mettermi in guerra con la Chiesa, né sono amareggiata, tanto meno distrutta o qualsiasi altra cosa contorta che i media lasciano trasparire. Sto semplicemente chiedendo ai miei amici di fare la loro parte, la parte che Mr. Hubbard ha chiesto a tutti gli Scientologist, che è di assicurarsi che si seguono solo la tecnologia funzionale sviluppata nelle policy e nei bollettini scritti da Hubbard, esattamente così come li ha scritti. Questa è la responsabilità che ogni Scientologist ha – di mantenerla inalterata.

Questa è la vera ragione perché non volevo che venisse messa sui giornali. Tutto quello di cui avete avuto sentore sono pressioni interne di qualche gruppo per mantenere le cose sulla retta via. Era chiaramente intesa come una comunicazione tra Scientologist.

Io sono stata una Scientologist per 36 anni. La mia esperienza, l’incontrarmi e lavorare con Scientologist da tutte le parti del mondo è che loro sono persone di buon cuore, etici e premurosi.

Lo staff nelle organizzazioni di Scientology lavora duramente, lunghe ore a servire ed aiutare chiunque entri dalla loro porta.

Le organizzazioni di Scientology forniscono servizi che aiutano le persone con i loro problemi e migliorano le condizioni nella vita personale. Sia si tratti di dipendenza da droga o abuso di alcol, problemi matrimoniali, problemi scolastici, problemi con i bambini, stress legato al lavoro o più o meno qualsiasi colpo di scena che la vita gli riserbi.

Nella maggior parte dei casi gli Scientologist della Chiesa donano o dedicano la loro vita a lavorare per la Chiesa perché la loro vita è stata realmente toccata e loro sono stati profondamente aiutati con l’applicazione della tecnologia sviluppata da Mr. Hubbard.

Gli Scientologist sono attivi nei servizi per la comunità, con pulizie per la comunità, festività natalizie, spazzano strade, piantano alberi, lavorano col dipartimento dei vigili del fuoco in risposta alle emergenze. E in quasi tutti i disastri naturali che avvengono in qualsiasi posto del mondo troverete degli Scientologist come ministri volontari la sulla scena, aiutando in ogni modo che possano.

Queste e molte altre incredibili cose buone in cui gli Scientologist sono coinvolti sono la ragione del perché ci teniamo tanto.

Debbie Cook

3 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente

Scientology e il Negazionismo

Siete Scientologist Indipendenti? Pensate con la vostra testa!

…le camere a gas non c’erano, e se c’erano non avevano la funzione di sterminare le persone, ma solo quella di uccidere i pidocchi, di cui il campo era sempre infestato. Robert Faurisson

Negazionismo

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera: Il negazionismo di un evento storico come un genocidio o una pulizia etnica o un crimine contro l’umanità è un termine che indica un atteggiamento storico-politico che, utilizzando a fini ideologici-politici modalità di negazione di fenomeni storici accertati, nega contro ogni evidenza il fatto storico stesso. Il termine è entrato nell’uso comune anche in senso lato, in riferimento alla negazione della fondatezza di teorie scientifiche o convinzioni comuni (es.: il negazionismo riferito al riscaldamento globale, il fumo come causa del cancro ecc..) nonostante la prova dei fatti o l’assenza di prove solide riconosciute a sostegno della tesi contraria.

Bugia

Dal Dizionario Tecnico di Dianetics e Scientology

Bugia – Lie, 3. Un’alterazione di tempo, luogo, evento e forma

( Le Conferenze di Phoenix )

I recenti accadimenti, relativi alla Mail Suprema di Debbie Cook hanno fatto arruffare le penne a tutta la “potente” macchina del PR della chiesa corporativa di Scientology e, usando tecniche ormai obsolete, nonché trite e ritrite, non sono riusciti a fare altro che tentare di negare, negare e negare ciò che oramai appare evidente a tutto il mondo, tranne evidentemente che alla piccola enclave fondamentalista dei “non vedo, non sento, non parlo”, cioè che la Chiesa è corrotta, che avvengono soprusi, traffico di esseri umani, incitamento all’aborto, truffe in nome della libertà spirituale e chi più ne ha più ne metta.

Non discuto il fatto  che il Negazionismo possa attrarre chi non ha il coraggio di confrontare la realtà, oppure possa essere cavalcato da chi, fregandosene degli scopi originari promulgati da LRH, ha interessi personali a mantenere lo Status Quo; Il mondo è pieno di fanatici, di persone che, essendo in uno stato di minorità (concetto magistralmente esposto dagli Illuministi del 18° secolo), preferiscono non formare un proprio pensiero autonomo ma affidarsi ciecamente a qualche Leader carismatico che offra loro una facile sicurezza ed un futuro pre-confezionato.

Ma, come recita il detto popolare, le Bugie hanno le gambe corte, alla lunga il Negazionismo non paga e quanto più viene intensamente asserito tanto più effetti negativi si ritorceranno contro chi lo promuove.

Che brutte figure, che patetici tentativi di rammendare verginità perdute!

Io non credo che si debba mettere più di tanto l’attenzione su questa chiesa morente, il De Profundis se lo stanno cantando benissimo da soli.

Pensiamo al nostro fiorire e prosperare, che vuol dire applicare Scientology nella nostra vita, ciò che di buono abbiamo imparato da essa, addestriamoci con coscienza e responsabilità, proseguiamo con il nostro auditing, diamo il nostro buon esempio di persone decenti, volte al bene e all’onestà materiale e spirituale. Non cadiamo nelle trappole malevole di chi vuole la rissa.

Un giorno forse, anche lui capirà.    

Guido Minelli

23 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Uncategorized

News dalla “Baia degli Angeli”…( a tal degg …. )

Siete scientologist indipendenti? Pensate con la vostra testa!
Dopo la risposta “lampo” ( avrebbero almeno dovuto contare fino a cinque e poi scoccare le dita ! 😀 ) che non ha chiuso nemmeno chi l’ha scritta, un’altro articolo apparso sul Tampa Bay Time dove l’autore dice che questa azione, fatta dall’interno e da una veterana che aveva coperto il ruolo di Amministratore della più’ grossa Cof$ del pianeta, dovrebbe far scattare maggior interesse al Congresso circa la richiesta di apertura dei conti delle organizzazioni religiose.
Che il Risorgimento abbia inizio !
Tampa Bay Times
A Times Editorial

Scientology, dissenso dall’interno

Stampatot: Mercoledì, 4 Gennaio, 2012


La Chiesa di Scientology avrà tempi duri per respingere la sorgente delle ultime critiche sulle sue tattiche di raccolta fondi ad alta pressione. Debra J. Cook è stata per lungo tempo il volto dei quartieri generali della Chiesa spirituale in Clearwater, e le sue critiche poco lusinghiere della macchina da soldi di Scientology attirerà l’attenzione dei compagni Scientologist in tutto il mondo. Se il governo federale non chiederà la riforma, forse lo faranno i membri stessi. Nel fine settimana la Cook ha spedito migliaia di e-mail agli attuali e passati Scientologist e ha scritto che la Chiesa impone pressioni sugli staff per condurre campagne di raccolta fondi “estreme”. “La verità è,” ha scritto, “che questa cosa è controllata più alti ranghi di comando all’interno delle strutture di Scientology e chiaramente c’è un sacco di pressione per raggiungere gli obiettivi che vengono imposti. ” La Cook ha detto che i soldi vengono stanziati per “opulenti palazzi” o “eleganti ristrutturazioni” e per l’affiliazione al gruppo della Chiesa, l’International Association of Scientologists. Ha affermato che la Chiesa possiede più di 1 miliardo di dollari in donazioni all’associazione e ha scritto che un tale accaparramento di soldi viola le policy stabilite dal defunto fondatore della Chiesa L. Ron Hubbard.

Una serie recente del Times, “la macchina dei soldi”, includeva dei resoconti di un precedente Registrar di Scientology, che descriveva i metodi coercitivi che venivano usati per raggiungere le quote di vendita settimanali di $ 200.000 o più. Precedenti membri della Chiesa hanno descritto di come sono stati pressati da chiamate continue o visite intimidatorie per attingere alle loro carte di credito, fidi bancari e altre sorgenti di soldi. Il Times ha scoperto che sette membri dell’ordine religioso di Scientology hanno preso dei soldi dai conti dei parrocchiani della chiesa e dei materiali che loro non avevano ordinato – transazioni non autorizzate che la Chiesa ha ammesso respingendole come “casi isolati”.

La Cook descrive nella sua e-mail la cultura della pressione nella raccolta fondi in tutta l’organizzazione. Fornisce dei dettagli di come la Chiesa torna ancora ed ancora per chiedere soldi ai membri dedicati, spesso cambiando le regole per avanzare sui vari livelli di Scientology. Sostiene che una struttura della Chiesa lasciata da Hubbard che provvedeva bilanciamenti controlli è stata smantellata, e dice che il leader della Chiesa David Miscavige ha consolidato il suo potere e punisce i suoi critici.

Mentre la Chiesa ha rimproverato agli ex staff che hanno parlato di essere scontenti e sleali, la Cook non può essere così sommariamente messa da parte. È stata il CEO locale a Clearwater dal 1989 al 2006 e ha lasciato lo staff della Chiesa nel 2008. Dice nella sua lettera di essere ancora in buoni rapporti con la Chiesa, e si descrive come una devota Scientologist che si appella agli altri membri della Chiesa per abbracciare gli insegnamenti di Hubbard, e di ribellarsi alla raccolta fondi aggressiva in modo da forzare un cambio positivo.

La credibilità critica della Cook sulla Chiesa di Scientology è una ulteriore prova del bisogno di una verifica sulle pratiche della Chiesa da parte del Internal Revenue Service (IRS). Dovrebbe anche investigare più interesse nel Congresso nel richiedere più apertura sulle finanze dell’organizzazione religiosa. Ma il racconto della Cook offre anche un’opportunità di riflessione per gli Scientologist, che come interni alla Chiesa siano più efficaci nel portare un cambiamento di qualsiasi forza esterna.

13 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Uncategorized

OSA ha fatto la PR OSA

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

Ecco che arriva la pronta e “confezionata” risposta dell’Ufficio degli Affari Speciali alla direzione del Blitz Quotidiano.

Noto che dal precedente copia incolla mandato in giro per il mondo e per il web, han corretto migliaia con milioni di Fedeli.

Mi dispiace ma non potete continuare a cercare di rendere sbagliati i public delle vostre Org fecendoli sentire Inferiori poiché’ loro questi Milioni di fedeli non li vedono e quindi pensano che siano loro sbagliati e la loro Org sia ” l’unica” a non avere neanche più’ le persone che c’erano 20 anni fa.

Guardatevi attorno e domandate in giro : ” Scusa ma dove sono tutte le persone di questa ORG che in tutti questi anni sono diventati OT ? “

Beh, se ti rispondono : ” Ora la loro Org e’ Flag o la Freewinds” , mandateli a quel paese ……

Si e’ Scientologist ed OT nella misura in cui attraverso le tue quotidiane azioni lo dimostri e non attraverso la tua Mastercard !

LRH dice ” LOOK DON’T LISTEN”

E a forza di Urlare milioni di milioni, espansione senza precedenti, perdete parrocchiani e Staff in quanto al vostro dire ” Al Lupo ! Al lupo !” e “Manca solo tanto così'” oramai non ci credete piu’ nemmeno voi !

0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0

http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-europa/scientology-debbie-cook-fedeli-1070433/

Scientology: “Miscavige tiranno? La Cook non rappresenta tutti i fedeli”

ROMA – Blitzquotidiano riceve e pubblica la risposta di Scientology alle dichiarazioni di Debbie Cook contro il leader David Miscavige. “La signora Debbie Cook non è più un dirigente della Chiesa di Scientology da diversi anni e non ricopre quindi alcun ruolo nella gerarchia ecclesiastica della Chiesa di Scientology. La sua opinione andrebbe confrontata con quella dei milioni di fedeli che continuano a praticare con piena soddisfazione la religione di Scientology e a sostenere i suoi programmi sociali nelle 165 nazioni in cui sono presenti le oltre 9000 chiese, missioni e gruppi”, scrive Scientology.

Prosegue così: “E’ del tutto normale che una realtà religiosa di respiro mondiale come la Chiesa di Scientology si trovi ad avere a che fare con il fenomeno dell’apostasia e tentativi di scisma. E’ un fenomeno che ha caratterizzato qualsiasi grande religione nel suo processo naturale di crescita e diffusione. Tuttavia solo una piccola percentuale di coloro che lasciano un gruppo religioso (o qualsiasi altro tipo di gruppo) hanno cattivi rapporti col gruppo abbandonato; gli altri, quelli che sono in buonafede, continuano ad avere buoni rapporti con tutti. Questo è palesato molto esaustivamente in studi scientifici sul soggetto dell’apostasia, ovvero il pubblico abbandono e critica della propria precedente religione. A confutazione delle affermazioni dei pochi fuoriusciti vi è la crescita di Scientology nel mondo. Dal 2004 ad oggi la Chiesa di Scientology ha raddoppiato le sue dimensioni. Nuove sedi delle chiese di Scientology sono state aperte a Madrid, New York, Berlino, Londra, Roma, Washington, Bruxelles, Quebec, Las Vegas, Nashville, Seattle, Melbourne, Città del Messico, Mosca, per citare quelle più importanti. Gli scientologist sono persone di ogni età, razza, ceto sociale e professione e molti di essi sono impegnati in attività sociali quali la campagna mondiale di prevenzione all’uso di droga e la campagna internazionale per la sensibilizzazione sull’applicazione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. In Italia alcuni volontari di Scientology hanno costituito un gruppo di protezione civile che interviene in caso di calamità, come successo in occasione del maremoto nel Sud Est Asiatico e col terremoto dell’Abruzzo e di Haiti”.

4 gennaio 2012 | 18:07

6 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Uncategorized