Archivi tag: far andare bene le cose

Una Pioggia di Attest OT !

 

SIETE SCIENTOLOGIST INDIPENDENTI ? PENSATE CON LA VOSTRA TESTA !liquid diamond (2)

E’ proprio vero, una armoniosa pioggia di attest dei livelli OT ha colpito l’Italia,

Oggi 2 persone hanno attestato OTV,uno di questi energumeni

e’ nientepopodimeno che l’illustre Tony Pacati !

Ieri mio Papa’, Guido Minelli, ha attestato OTV,

Amarillo ha attestato OTII, due Indipendenti hanno attestato OTII,

uno ha completato SOLO NOTS ed ha incominciato l’OTVIII di Richard.

Beh, che dire ! Ottimo lavoro !

Complimenti ad Ignazio Tidu che ha fatto una grandiosa tripletta questa week !

Complimenti a Paolo Facchinetti che continua imperterrito nella sua Torre D’avorio

a seguire come Snr C/S gli OT.

Ecco a voi un po’ di Successi !

———————————————————-

infinito2

e DUE! e vai!

Mi ricordo da bambino che mi piaceva scavare la terra con la paletta; nello stesso modo ora mi sono divertito a scavare, ma con due lattine. E più scavavo e più c’era materiale da scavare. Ma da dove vengono tutte quelle read? Beh, per la verità qualche idea ce l’ho da dove vengono… ed il materiale ne parla; ma più di qualche idea questa è una certezza, che d’altronde è anche la comprensione del livello stesso.

Cosa posso dire di più se non la felicità di questo nuovo gradino raggiunto in tutta tranquillità, da casa, senza affanno né patemi, gustandomelo giorno dopo giorno senza ARCX o PTP dovuti a pressioni o richieste irreali?

Certo avere sul cammino un Angelo custode come Paolo, che non si è mai arrabbiato neppure quando sbagliavo le istruzioni, ma anzi con ARC mi indirizzava a capire e proseguire oltre gli ostacoli, è una fortuna non da poco.

In session spesso la mente mi andava a Ron, sul come diavolo aveva fatto a scoprire e inventare tutto il meccanismo… Solo trovare gli item è una cosa impensabile, figuriamoci poi metterli nella giusta sequenza: penso che sia più facile vincere un terno al lotto che anche solo avvicinarsi ad una sequenza corretta.

Accanto a tutto ciò non posso dimenticare Lareception che, tutta discreta, aspetta con entusiasmo di vedere i risultati degli amici. Di sicuro è diventata un dato stabile di presenza non trascurabile per l’ottenimento dei risultati, dei successi e della prosecuzione sul ponte.

Grazie a tutti.

Amarillo

 

———————————

S&D

SUCCESSO DI OT 1

Questi semplici procedimenti portano l’essere a “VEDERE” se stesso come Thetan in relazione ad altri e alla vita in generale . (Universo Fisico Compreso)

Mi rendo conto di avere, continuamente, realizzazioni nell’Auditing e nella VITA e di questo sono contento.

Non vedo l’ora di iniziare il prossimo livello e ringrazio il C/S per il sostegno datomi.

 

Mister X

 

———————-

maschera

 

Successo di OT II

 

In questo livello ho constatato l’esistenza di fenomeni che creano effetti molto dannosi sui Thetan.

Questo Livello e’ molto importante per il futuro di noi esseri spirituali e deve essere fatto al più presto da tutti i Clear.

Penso che tenere fermo un Clear per anni, senza far fare ciò’ ( a prescindere da qualsiasi giustificazione ) sia un tradimento verso la vita in generale.

Ho un nuovo punto di vista sia spirituale che tecnico.

Ho maneggiato anche delle cariche particolari.

Ho un ringraziamento per RON, per tutta la ricerca ed il lavoro svolto nel riuscire a mettere giù i corretti dati per liberare gli esseri.

Ringrazio anche il C/S Paolo e Ignazio per l’aiuto.

 

Mister X

 

——————————————–

aura

Successo di OTV

 

Oggi ho attestato il mio OT V !!!

Ho chiuso un ciclo aperto molti anni fa nella Cof$.

Fare Auditing nel campo Indipendente e’ veramente molto più’ libero e Theta che non nell’ambiente super corrotto dell’attuale chiesa.

Mi sento molto bene, il mio spazio e’ Libero !

Ignazio e’ un Auditor molto bravo, la sua Beingness da Auditor e’ perfetta !

L’HGC qui’ e’ veramente eccezionale , siamo un gruppo fantastico !

Grazie Ignazio, Grazie RON.

Vi voglio bene.

Guido Minelli

 

———————————–

 

E questo ora lo dedico a tutti voi !

LRH

“La via verso OT”

Hco Information Letter 10 agosto 1963

“La via verso OT è una via di knowingness che ritorna gradualmente,
un liberarsi graduale dell’amnesia, uno sbarazzarsi graduale dell’irrealtà.

L’irrealtà è il risultato dell’invalidazione tramite forza.
Colpisci un essere con forza sufficiente, arreca una sufficiente rottura di ARC, e tutto diventa irreale.

Ma con il ritorno della knowingness, l’irrealtà svanisce, lasciando una persona con una maggiore conoscenza di chi è, dov’è e perchè.

Ciò che è, è: non è quello che qualcuno altro dice che è.

Posso aiutarti moltissimo e darti la tecnologia ed una mappa; ma è la tua irrealtà che svanirà e la tua knowingness che tornerà.

Ora i cancelli sono aperti, spalancati.
Ma l’unico che potrà attraversare quella via e affrontare il percorso per te, sei tu stesso.”

LRH

 

 

61 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Richard, Scientology indipendente, SUCCESSI, Tecnologia Standard

GPMs: L’Avventurosa Routine 2-12 Uno studio nella Tech GPM degli anni ’60.

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la VOSTRA testa !

gesu vs satana, battaglia, bene e male 149086

 

Introduzione: Paolo Facchinetti

Traduzione: Drako

 

Francesco mi ha chiesto di scrivere un’introduzione a questo scritto di Clearbird sull’R-12. A chi segue da qualche tempo questo blog tornerà in mente un altro scritto pubblicato qualche tempo fa di John McMaster sulla S&D. I due soggetti sono perfettamente compatibili. Il periodo storico è sempre gli anni 60. L’R-12 viene prima delle S&D e leggendo attentamente questo scritto si capisce il collegamento. Sono curioso di leggere i commenti. Posso aggiungere due cose:

–      Chi ha fatto il SHSBC ha studiato qualche centinaio di nastri riguardanti l’auditing dei GPM reali e delle R2-12, ma senza che nel ponte “standard” esista una qualsiasi applicazione pratica.

–      Nel mio Advanced Ability Center negli anni 80 le R2-12 erano utilizzate con grande successo ad ogni livello del ponte, grazie alla tecnologia di Dianasis sviluppata da Irene Munford che adattava l’auditing della R2-12 alle moderne leggi del Listing and Nulling, più qualche sua personale invenzione.

 

Buona lettura!

 

 GPMs: L’Avventurosa Routine 2-12

Uno studio nella Tech GPM degli anni ’60.

Di Clearbird

La Routine 2-12 era stata intesa come un procedimento di livello iniziale per il trattamento delle GPM. E’ stata presentata a Saint Hill nel novembre del 1962. Ha mantenuto molte delle promesse ed ha portato a profitti di grande magnitudo. Tuttavia, a quel tempo, non fu possibile trovare un approccio che potesse essere eseguito uniformemente dagli auditor; così come non era possibile che tutti i preclear potessero percorrere il procedimento. Di conseguenza, la R2-12 portò a parecchi disastri. Morti premature e malattie mentali sono riportati come i tremendi “effetti secondari” del percorrere il programma nel campo in modo poco professionale. Questo articolo si basa sull’analisi di rilevanti conferenze e HCOB del periodo 1962-63 e di racconti dei diretti interessati trovati nei gruppi su internet e altrove. La mia speranza è che l’articolo sia comprensibile ai lettori non addestrati nella tech.

Nei Volumi Tecnici troverete, alla data del 23 Novembre 1962, il principale bollettino che tratta il procedimento R2-12. Inizia in questo modo: “Questa procedura deve essere fatta su ogni preclear di HGC, ogni studente di ogni corso che sia un preclear, il prima possibile e assolutamente prima del Prepcheck o dei CCH. Fatta correttamente porterà a termine il caso senza alcun risultato o il caso lento e garantirà risultati più veloci al caso veloce. TUTTI i Casi devono eseguirla immediatamente”.

 

Le Basi della R2-12

L’obiettivo del procedimento è di trattare i problemi di vecchia data sui quali il preclear sta seduto. Il problema apparentemente più grande è quando, in tempo presente, il preclear si trova in opposizione con persone o identità che lui percepisce come ostili o antagoniste. Se questo suona familiare agli Scientologist dei giorni nostri non è un caso. Che i casi non si avvantaggiassero della presenza di problemi di maggiore importanza lo si sapeva dagli anni ’50. Dopo il breve regno della R2-12, lo stesso dato dei “casi che non avanzano in presenza di importanti problemi del tempo presente” divenne un’intricata parte del trattamento della soppressione e del sentirsi soppressi nella tech PTS/SP.

In base alla tech PTS, il trattamento delle principali relazioni-problema è in assoluto prioritario. Ma di solito “il problema”viene identificato provando che “l’altro tizio” ha completamente torto e designandolo/a come una persona soppressiva. Questo ha molto spesso confuso le persone causando loro il rifiuto della tech PTS. A dir la verità, è una ipersemplificazione di quel che sta accadendo poiché si prende in considerazione solo un lato del problema.

La teoria della R2-12, come sembra, va molto oltre quel punto. Chiaramente indirizza il preclear verso l’altro, e molto spesso nascosto, lato del problema. Questa teoria è più realista, anche se potrebbe trattarsi di una verità alla quale non tutti i preclear sono pronti. La R2-12 si rivolge ad entrambi i lati del problema. Fa ballare il tango a due; prende un conflitto tra personalità per creare un problema di grande magnitudo poiché un problema è intenzione contro contro-intenzione; scopo contro contro-scopo; o identità contro contro-identità.

Quel che la R2-12 voleva maneggiare era di identificare completamente le due identità in conflitto e far sì che in seduta entrambe si scaricassero una contro l’altra. In una conferenza intitolata “R2-12, Teoria e Pratica II” (SHSBC 621129) Ron ne tratta i fondamenti. Qui vi è la sua spiegazione di come si correla alle GPM:

“Ora, perché viene chiamata … una Massa di Problemi sugli scopi? Si tratta di una massa che è composta di identità che si oppongono a identità. E sono così accuratamente una di fronte all’altra in opposizione sulla traccia che non si spostano di una virgola. Stanno solo là ed alla fine formano una enorme grande e vistosa massa nera”.

Inoltre, il bollettino R2-12 dice:”La Massa dei Problemi sugli Scopi consiste di Item (valenze) uno in opposizione all’altro. Un paio di questi Item, uno in opposizione all’altro, costituisce un problema specifico”.

In altre parole, la persona percepita come soppressiva costituisce, nella mente del preclear, uno dei lati del problema e sta corrispondendo ad una valenza, identità o il cosiddetto Item Affidabile (Reliable Item). Si tratta, di regola, di un conflitto molto vecchio che è stato restimolato da circostanze del presente. Ron continua dando un esempio in cui una persona nella valenza di un piromane è in conflitto con La Compagnia Nazionale delle Assicurazioni:

“Se questo tipo ha la sua attenzione, la sua overtness, fissata su ogni cosa del tempo presente, allora noi presupponiamo che quella cosa del tempo presente rappresenta un pezzo della GPM. E che, nascosta e fuori vista, vi è la sua parte in opposizione. Questa persona non si domanda mai CHI o cosa si opporrebbe alla National Insurance Company. Non se lo domanda mai, perché innanzitutto lui è Joe Jones, si sta opponendo alla National Insurance Company, ha agganciato il terminale “piromane” ed il terminale che si oppone è “assicuratori”. Vedete, è un bel gioco ed è seppellito proprio là nella GPM. Ma nel tempo presente questa cosa è così agganciata che questo individuo è stato audito in continuazione con un problema del tempo presente. In seduta lui sempre, in qualche parte di qualche seduta, avrà il suo pensiero fissato sulla National Insurance Company. Giudicherà tutto quanto in base al come si correla con la National Insurance Company. Vorrà migliorare così da poter essere sufficientemente potente da spazzar via il tetto dell’edificio. Tutto il suo auditing si sta focalizzando su questo. In altre parole, la sua fissazione sul tempo presente è tale che non andrà mai indietro sulla traccia. Lui sta cercando di audire se stesso su una cosa o su un’altra. In altre parole, sta drammatizzando l’altro peso del manubrio, vedete? Quell’altra palla là che si sta opponendo a quella cosa, “assicuratori”. Ora, la National Insurance Company non fa parte del bank. E’ un key-in. E’ un sostituto per, un aggancio a questa cosa della GPM che la mantiene continuamente in restimolazione”.

Il Manubrio dei pesi è un’illustrazione grafica dei due lati in opposizione che nella GPM vanno a costituire una dicotomia. Illustra anche l’uguale dimensione e forza delle identità opposte che è necessaria affinché la GPM rimanga un equilibrio di forze.

Nella citazione abbiamo:

Terminale in Opposizione: Assicuratore.

Proprio terminale: Piromane.

 

Due nemici naturali che si stanno vicendevolmente combattendo.

 

In altre parole, la R2-12 fornisce la motivazione sottesa del perché alcune persone hanno un effetto soppressivo DEEP (che interessa Decisioni, Emozioni, Energie e Polarità) su un certo caso mentre altre persone apparentemente altrettanto cattive hanno poco o niente effetto sul medesimo caso, poiché il preclear può semplicemente dare il benservito a quell’altro. Tutto si riconduce all’identità con la quale il preclear sta operando e allo scopo che sta perseguendo in modo reattivo. Nel maneggiamento moderno della PTS, le cose che la R2-12 attacca direttamente vengono portate con calma allo sganciamento (key-out) e il preclear viene istruito a star lontano dal terminale soppressivo poiché questi gli gira intorno in carne ed ossa. Ma questo trattamento di sganciamento/disconnessione trascura completamente un punto importante e tende a far sì che i preclear vedano se stessi come vittime innocenti. E’ una tech limitata.

 

Auditing R2-12

Il procedimento era un procedimento di Routine 2 perché a quel tempo era stato progettato per essere fatto da auditor di Classe II. Aveva 12 passi e perciò è stato chiamato R2-12. In contrasto coi procedimenti R3 (come l’R3 Criss Cross* o R3GA*) la procedura non ricercava gli scopi principali che stanno dietro le GPM che facevano sì che i giochi e le guerre continuassero all’interno della GPM e che sono la base intorno alla quale viene costruita l’intera GPM. Si cercavano soltanto i terminali (valenze) in opposizione nel tempo presente e li si confrontava coi propri terminali (valenze). Una volta che questi venivano confrontati, il procedimento era completo. In seduta non veniva fatto nient’altro per scaricare ulteriormente la coppia.

Come menzionato, la R2-12 è uno dei procedimenti più duri che possiate trovare nei Volumi Tecnici. Non cercate di percorrerla a casa. Tempi addietro, avreste potuto incontrare dei veterani che orgogliosamente si vantavano “Sono stato audito sulla 2-12 e sono sopravvissuto!”. Essere passati attraverso questo era visto come un simbolo d’onore e una prova di resistenza. Come mai il procedimento era così duro? Una buona parte della spiegazione consiste del fatto che a quei tempi l’auditing era stato solo parzialmente codificato. Cose che in seguito gli auditor rispettavano come leggi basilari, come il listing, quando il procedimento giunse alla programmazione e all’esecuzione di azioni, furono lezioni che Ron imparò in modo duro durante l’auditing di ricerca, inclusa la R2-12. In altre parole, il modo in cui la R2-12 veniva eseguita era in evidente violazione della Serie del C/S degli anni ’70 e della Legge del Listing and Nulling del 1968.

Il titolo completo dell’HCOB dà anche un’indicazione: “R2-12. Procedura d’Apertura tramite Rock Slam*”. La cosa che principalmente l’auditor cercava era un’identità (Item Affidabile) che dava un rock slam. E una volta che si era trovata un’opposizione che faceva rock slam, si sarebbe dovuto cercare una valenza che faceva rock slam che il preclear occupava. Oggi il significato di “rock slam” è “scopo malvagio” o area o personaggio di estrema natura distruttiva. Nel 1962 i rock slam erano visti (correttamente) come una condizione di gioco estrema che esisteva sui due lati della dicotomia. Era l’indicatore caratteristico della zona di guerra che esisteva tra il terminale e il terminale in opposizione. Vi era poca preoccupazione del caos che veniva sollevato dalla valutazione della zona di guerra. Una volta che era stato acceso un rock slam, il procedimento era completo; “il preclear poteva essere mandato dall’esaminatore” (non ve n’era nessuno nel 1962).

Una dicotomia in una GPM consiste in genere di due identità che sono nemici naturali.

Nel cercare identità che facciano rock slam, l’auditor cercava di localizzare due terminali in una condizione di gioco estrema, nemici che si saltavano reciprocamente alla gola. Il preclear può avere un lungo storico nell’essere uno dei due in opposizione all’altro. Molte volte il preclear ha occupato entrambe le identità in differenti punti della storia della sua traccia intera.

 

Inoltre, il modo principale con cui venivano scaricate le valenze nella R2-12 era attraverso il fare liste. L’idea era che, una volta che il preclear faceva listing, i lock si sarebbero staccati dall’item centrale, la valenza centrale che il preclear stava o occupando o alla quale si stava opponendo. Il bollettino inoltre dichiara: “Completate la lista come in ogni listing. Non fermatevi solo perché il preclear divaga o piange”. Apparentemente, il Listing fatto sulla R2-12 potrebbe rivelarsi una faccenda brutale di “forzare il preclear”. Fare il listing come quello al giorno d’oggi è ovviamente un “no no” e un “alto crimine tecnico” in base alle regole della tech standard. Guardando in retrospettiva dalle Leggi del Listing and Nulling (1968) questa era una un’azione senza fine di overlisting forzando il preclear. Ciò era soggetto al rischio di restimolare nel bank ogni genere di altre cose. Altre identità, altri conflitti, altre GPM.

Alan C. Walter, che era un auditor ricercatore negli anni ’60, lo ha messo in tal modo per iscritto in un gruppo in rete (ACT 2002):

“La ragione [per il sorgere di problemi] era il modo in cui venivano fatti il listing and nulling. In quei giorni facevamo lunghe liste DEEP (che interessavano Decisioni, Emozioni, Energie e Polarità). Era una bazzeccola il far liste di 2-3.000 item. E questo era molto prima di qualsiasi forma di lista di correzione. Solo quelli più in forma sopravvivevano”.

Seguendo le Leggi del Listing and Nulling del 1968, un auditor di solito trova l’item corretto su una lista di 10 item. L’andare oltre alla ricerca dell’item viene considerato un overrun.

Nel 1962, in base alla citazione precedente, non erano insolite le liste di migliaia di item. Non veniva visto come un’out tech, ma come un modo di scaricare e stabilire gli Item Affidabili, le identità centrali in guerra. Alcuni auditor che non seguivano alla lettera queste, a posteriori, orribili istruzioni alla fine ottenevano dei successi migliori. Ascoltate questa storia di “Huggie”. “Huggie” è il nomignolo di un auditor del campo dei vecchi tempi, della Nuova Zelanda. La sua iniziale esperienza con la R2-12 venne pubblicata sul sito di ACT nel 2002:

“Ero un auditor del campo a circa 800Km dalla HASI (l’organizzazione più vicina). Ho dovuto comprenderla per bene o sarei morto di fame. Ero quasi arrivato all’“esaurito” per l’aver ascoltato tutta quella merda caotica delle vite dei preclear, qualche volta aiutandoli a vederla sotto una luce maggiormente causativa, ma spesso rimanendo proprio bloccato all’inferno, incapace di vedere dove fosse l’errore.

L’ho amata, quando la R2-12 è saltata fuori. Ora, non dovevo più tracciare quelle giungle di mer*a, né ascoltarli all’infinito. Solo ottenere l’item, il terminale e bilanciare le opposizioni. (Il che significa entrare nelle dicotomie che regolano questo mondo). Non avevo nessuno che mi dicesse di non valutare un item sbagliato. Non dovevo arrivare a tollerare un ago sporco in crescendo quando mi immaginavo di aver fatto qualcosa di sbagliato nell’ultimo minuto o altro. Non si deve avere il cervello di uno scienziato della NASA per riuscire a capirlo.

Avevo un’OPPORTUNITA’ con essa. Ho richiamato un preclear con insuccessi dopo l’altro e tra ottobre e febbraio ho fatto abbastanza denaro da andare a Saint Hill.

Quando sono arrivato là, sono rimasto schoccato nello scoprire che non stavano più facendo la R2-12. Quando ho iniziato a vantarmi di essa, tutti mi hanno raccontato dei propri fallimenti e mi dicevano “non sai che ha seppellito chiunque l’abbia percorsa; perciò sarebbe meglio che ci dessi un taglio”. Maledizione, ero proprio un ignorante, non avevo avuto NESSUNO che mi diceva quanto fosse PESSIMA, così avevo continuato ad arare ottenendo buoni risultati e denaro. Ho osservato alcuni degli studenti che erano stati messi sotto controllo sulla R2-12 e mi sono morsicato la lingua per impedirmi dallo scommettere con loro che avrei potuto raddrizzare il tutto. Ma questa è stata una buona lezione nei miei primi tempi”. Firmato Huggie.

Apparentemente, Huggie potrebbe fare il lavoro della R2-12 e noi potremmo solo speculare su come si sia discostato dalla versione pubblica. Forse non ha fatto overlist. Forse ha prestato più attenzione quando ha individuato gli antagonisti. Forse ha semplicemente lasciato che il preclear ne parlasse, scaricando il caso restimolato permettendo che il preclear facesse “itsa” su quel che aveva trovato.

Un altro preclear, audito sulla R2-12 da un esperto auditor della California, ha avuto questi drammatici commenti:

“Sono stato audito sulla R2-12 e non è andata male. Ho ottenuto che della carica svanisse. Ma ho percorso delle GPM molto calde con la R3M o qualche procedimento del genere e mi sembrava che la R2-12 fosse per me un gradiente basso e troppo superficiale”.

Huggie della Nuova Zelanda in seguito ebbe alcune esperienze molto negative con l’auditing della GPM che ha riassunto senza mezzi termini in questo modo in un post su ACT:

“Ho sempre detto ‘più è semplice, meglio è’. Potete imbottire le vostre GMP complesse che hanno ucciso il mio amore e far impazzire il mio migliore amico”. (Chiedo scusa per il linguaggio franco).

Ovviamente questo non è stato necessariamente quel che lui ha fatto, ma quel che stava accadendo intorno a lui in quei momenti. Per ovvie ragioni, casualità e episodi come quelli erano intollerabili e finì che l’uso della R2-12 venne sospeso di lì a pochi mesi. Intorno al 1965 venne sospesa tutta la ricerca sulle Vere GPM come storie dell’orrore che continuavano ad accumularsi. Invece, vennero seguite le GPM Implant dove l’auditor avrebbe avuto una serie di scopi completamente mappata che avrebbe potuto seguire. Gli implant sono episodi di sopraffazione, di solito tramite strumenti elettronici, in cui verrebbe “impiantata” nel bank della persona una lunga lista di scopi artificiali da un “team di implantatori”. Gli implant tendono ad imitare le vere GPM, ma non avviene che si abbiamo come risultato del preclear che vive i propri scopi personali e tutte le sue esperienze e i conflitti che gli scopi hanno portato. Si può presupporre che tutta la ricerca sulle GPM sia stata abbandonata dopo numerosi episodi di alto rischio verso Ron personalmente e verso Scientology in generale. Fu, invece, un engram di gruppo di magnitudo. Anche queste storie sono state fino ad ora tenute nascoste, fa sembrare ordinaria la tragica morteLisa McPherson nella metà degli anni ’90.

 

La Potenza delle GPM.

Sembra ovvio che l’uso della R2-12 e degli altri procedimenti sulle GPM colpisca alcuni casi di alto voltaggio. Si tratta di una carica di una magnitudo di cui ad oggi non abbiamo mai sentito parlare. In base ad una conferenza di Ron Hubbard “La GPM propria di un preclear ha il potere e la velocità, rispetto a una GPM impiantata, di qualcosa come 1.000 o 100.000 a 1” (SHSBC 630811).

Nell’HCOB 9-28-63, Hubbard l’ha messa in questo modo:”I veri scopi e item del preclear sono parecchie migliaia di volte più aberrativi dell’Implant di GPM. E’ quasi divertente notare quanto duramente lavorino gli Implanters, quanti overt lascino accumulare e notare anche che se non fosse per la personale Massa dei Problemi sugli Scopi propria di un Thetan, non potrebbero avere nessun effetto negativo su niente. Come lavorano duramente. E tutto per niente. Non sono la fonte dell’aberrazione. Fanno semplicemente sembrare l’universo meno piacevole. Per quanto riguarda il creare aberrazione, non lo possono fare. Cose simili a Luci per il sonno, Schermi, Proiettori di false immagini, Implant di scopi, sono completamente innocui comparati alle masse dei Problemi degli Scopi proprie del Thetan.

Uno aberra se stesso. E se non lo ha fatto, nessun altro lo potrebbe fare. Qualsiasi cosa che preoccupi il preclear o riduca la sua capacità o potenziale di vita deve essere trovata in Veri Item o Scopi, non in engram o implant. Queste non sono cause primarie. Soltanto gli scopi e gli item personali del preclear sono essenzialmente in grado di causare il problema. Gli scopi e gli item personali del Pc sono la strada finale verso OT”.

Ovviamente, è importante dare un’occhiata più da vicino a tali aree per scoprire se ci siano modi sicuri per avere accesso e scaricare questo caso delle GPM. Sembra che le ripercussioni della ricerca avute sul gruppo durante gli anni ’60 abbia reso tutti introversi, incluso Ron. Ron non ha più rivisto l’area ma ha intrapreso un’altra via per audire gli implant e le entità che appare piuttosto essere uno smorto modo di estrarre carica dal caso indirizzandosi ad altri fattori invece che alle cattive scelte auto-determinate della persona, ai postulati, ai giochi aberrati e alle guerre che provengono dagli eoni della sua traccia del tempo.

 

R2-12 e Oltre.

Una motivazione del perché sia di valore dare un’altra occhiata alla R2-12, è che ha a che fare con “clear e pericolo presente”. Non ha a che fare con gli scopi né con gli item dei fogli blu dei line plot. Ha a che fare con l’impatto delle GPM sulla vita e sulle relazioni giornaliere.

La razionalità che il procedimento produce può essere utilizzata nei trattamenti PTS esperti, se non di già fatti. Gli abili maneggiatori di PTS possono aver dubbi su quel che il preclear fa al fine di scoprire il conflitto SP. Questo sta indirizzandosi all’altro lato del problema. Ci si può anche rivolgere alla beingness personale del preclear, diciamo, applicando le condizioni di etica e via dicendo.

Non vede alcun problema tecnico nel trovare i due lati della situazione PTS, utilizzando le abilità del moderno Listing and Nulling. Potrebbe non essere richiesta fino a che nel tempo non venga provato che l’esistente tech PTS è insufficiente. E’ un futuro livello superiore. Trovate l’opposizione, il nemico, l’SP, l’antagonista; poi trovate in che beingness si trova il preclear che è in opposizione a quella e potreste scaricare i due lati usando procedimenti moderni, come il percorrere confronto e responsabilità, etc.

Ad un certo punto il preclear dovrebbe essere in grado di assumersi la responsabilità di entrambi i lati del conflitto. Omettendo completamente di osservare il proprio lato di tale conflitto alla fine porta a condizioni di gioco del proprio. Si potrebbe teorizzare che uno dei motivi per i quali la Chiesa di Scientology è diventata così combattiva e isolata sia dovuto all’unilateralità dei loro trattamenti della PTS. Inoltre, poiché molti Freezoner hanno carica sulla CoS come esiste ad oggi, in qualche caso può anche essere benefico trattare la Chiesa come un terminale in opposizione e partire da lì.

Una cosa che sembra essere stata imparata da numerosi ricercatori nella Freezone, è che non è saggio cercare di affrontare i differenti livelli dell’inizio della GPM sui fogli blu dei line plot e tutti in una volta. Vi è vera carica nella GPM! Alto Voltaggio! Invece, si può avere a che fare con un conflitto alla volta, usando questa definizione presa dal bollettino R2-12: “La Massa del Problema sugli Scopi consiste di Item (valenze) in opposizione una all’altra. Una coppia di questi item, in opposizione uno all’altro, costituisce un problema specifico”.

Utilizzando questa definizione, si può affrontare una GPM avendo a che fare con un problema ben definito alla volta. Questo è il corretto gradiente. Una volta che una dicotomia è completamente scaricata, non vi è alcun pericolo nel cercare la successiva correlata. Se si cerca di seguire subito i fogli blu dei line plot, vi sono troppe biforcazioni lungo la strada per trovare con sicurezza quell’unica via.

 

La scoperta delle GPM è stata una scoperta originale che Ron fece intorno al 1961. A mio parere, è del livello di scoperte come gli engram e i gradi. Di fatto, io la ritengo al di sopra di quelle. Le masse e le significanze contenute nella mente, chiamate GPM, sono le registrazioni compresse di conflitti persistenti attraverso i quali la persona è passata ed ha perso. Riflettono quel che la persona è stata, ha fatto e ha avuto fin dagli inizi del tempo. Quando si inizia a mandare in pezzi queste masse, si mette in comparazione (in ordine inverso) ciò che il preclear ha fatto per tutta la durata di questo universo ed anche prima di questo. La scoperta delle GPM è derivata dai procedimenti d’indirizzamento degli scopi, come gli Scopi SOP menzionati nel bollettino sui TRs. Si trovò che gli scopi erano bandiere rosse che sventolavano su un caso. Portarono a più importanti aree di conflitto, carica e aberrazione. (Gli scopi possono anche essere utilizzati come un punto d’entrata per i casi, ad un livello più basso, ad ogni modo. Vi è una tecnica per utilizzare gli scopi come punti d’entrata che è andata completamente persa). Dagli scopi di auditing, l’intera anatomia delle GPM fu scoperta pezzo dopo pezzo. Tuttavia, i fondamenti della tech non erano idonei a maneggiare la carica incontrata. Usando le parole di Alan Walter, durante quella ricerca “eravamo illitterati spirituali”.

“Non potremmo occuparci delle ascensioni”. Negli anni di pratica il gruppo di ricerca dell’originale Saint Hill Special Briefing Course è passato attraverso numerosi episodi engramici (come abbandoni, suicidi e serie malattie). Alla fine ciò è risultato nel fatto che l’intera ricerca è stata abbandonata.

E’ tempo di cercare di affrontare l’area con quel che conosciamo. Ho visto che le GPM sono le vere barriere all’essere OT. La prossima vera barriera che si conosca. Gli scopi in conflitto e le identità in guerra, i giochi aberrati in cui risulta si trovino, sono gli elementi che formano le GPM. La risposta a come e perché siamo scesi lungo la spirale discendente si trova all’interno. Audire le GPM è “mettere in parallelo quel che la mente sta facendo” ed ha fatto per eoni. Mettere in parallelo la mente del preclear è una regola di base per una programmazione e un auditing di successo dei casi. Oggi, abbiamo le regole di standard tech come le regole di base che seguite per ottenere i migliori risultati con i procedimenti. Abbiamo “F/N ogni cosa”, “le leggi del listing and nulling”, abbiamo “il fenomeno finale di un procedimento”, etc. etc.

Dalla serie del C/S conosciamo l’importanza dei set-up e delle riparazioni. Il tenere tutto questo in considerazione rende abbastanza possibile sviluppare la tech come era intesa. La spirale discendente che la traccia delle GPM descrive, è il come siamo diventati meno ambiziosi, meno potenti ed abbiamo perso parti di noi stessi. E’ tempo di voltarci indietro, confrontare quel che è accaduto e passo dopo passo riprendere la lunga strada del ritorno alla nostra vera beingness. Questo era il mio sogno originario quando sono entrato in Scientology e lo è ancora. Forse è anche il vostro.

 

230 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, Scientology indipendente, Uncategorized

Buone Notizie ! Amarillo attesta OT 1, LIBERO attesta SOLO NOTS !

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la VOSTRA testa !

infinito

I miei più’ sinceri e sentiti complimenti a tutte le persone che hanno reso possibile un ponte Libero, standard e sicuro al di fuori dei monopoli.

Grande festa !

————————————————————————————————

 AMARILLO ATTESTA OT 1 !

OT 1 … done 

E uno è andato!

Mi riconosco un VWD malgrado un po’ di errori qua e là, e malgrado le invalidazioni rivolte al “mio auditor” per dimenticanze o altro. Invalidazioni naturalmente rientrate entro la session successiva.

La maggiore consapevolezza e percettività che si ottiene con questa batteria di oggettivi originali è qualcosa che non ci si potrebbe immaginare se si leggessero semplicemente i gradini prima di attuarli. Debbo dire che me li sono proprio centellinati uno per uno, e uno al giorno. Si poteva fare di più, certo, ma che bello poterseli assaporare poco per volta.

Di sicuro questa migliorata consapevolezza si verifica per chiunque faccia questo livello e sono convinto che chissà quali e quante differenti realizzazioni si potrebbero ottenere, magari ben diverse e più profonde dalle mie. Ovviamente le mie sono le mie e ci sono affezionato.

Quello che ho osservato è la velocità con cui subito, fin dai primi “passi” (per “passi” intendo proprio gambe che si muovono), fin dai primi passi si allinea nella mente quello che poi si sviluppa e si rassoda come risultato finale dell’esercizio stesso. Voglio dire, esco, si presenta la prima o la seconda delle situazioni previste dall’esercizio (di solito la prima), ed ecco che nella mente c’è già la traccia che viene seguita e ampliata nel resto dell’esercizio. Magari questa cosa comincia a nascere nel momento in cui si duplica l’istruzione.

In passato, anni fa, mi era capitato di ritrovarmi immerso in un procedimento oggettivo e pensare “cosa diavolo devo inventare per soddisfare il mio auditor o il supervisore?” ; avveniva proprio così, era lui/loro che dovevo soddisfare, non me stesso. La mia cog di allora era destinata ad uno scopo diverso: errata direzione del flusso.

Beh, dopo che si è clear sulla prima dinamica bisogna pur cominciare a guardare “fuori” e vedere le altre dinamiche, e quale sistema migliore poteva inventare Ron come porta di ingresso? Che dire, mi sto gustando veramente ogni momento che assaporo: nessuna pressione da parte di nessuno, nessun costo aggiuntivo oltre al consumo delle suole delle scarpe, ARC e pace tutto intorno: “Dimmi o specchio delle mie brame, chi è il più felice del reame?”.

Secondo me Paolo ha una webcam nascosta nel mia stanza di auditing perché è come se mi vedes-se, non posso permettermi di sgarrare un attimo che mi riporta alla correttezza con tanta ARC: poche parole ben centrate senza divagazioni. Non nego che all’inizio sul Solo II, temevo un po’ di beccarmi “fogli rosa” o rimbrotti ad ogni piè sospinto, ma non è mai avvenuto ed io ho capito e corretto tutti i miei errori senza particolari sforzi e soprattutto senza le arrabbiature e le tensioni di passate situazioni simili. Grazie Paolo.

Amarillo

Brescia, 13.2.2014

—————————————————————————-

LIBERO ATTESTA SOLO NOTS !!!

Salve!

E’ stato un lungo percorso di auditing e dopo molte peripezie finalmente ho terminato OT VII …

Ma a quel punto sarai libero da qualsiasi restimolazione e da influenze negative del caso, con enormi benefici nella vita … Te stesso.

Nel passato eventuali errori di auditing si ripercuotevano pesantemente sul corpo, nel mio umore e nella mia vita. Ora posso dire che nemmeno gli errori di auditing possono restimolarmi e causarmi alcunché. Almeno queste sono alcune abilità che io ho raggiunto … Non posso dire di più per via dei dati confidenziali …

Posso percepire il mio potere ed essere causa e influenzare l’ambiente positivamente.

L’ambiente non è più ostile nei miei riguardi e non provo più quella sensazione di inferiorità o imbarazzo verso alcune situazioni della vita. Sono sempre me stesso di fronte a qualsiasi cosa. Erano solo illusioni.

Le persone sono tutte istintivamente in ARC con me. Non ho più rotture di ARC nella vita. In ogni caso riesco a vedere le cose esternamente da più punti di vista.

Sono diventato il miglior amico e consigliere di me stesso. Valuto istintivamente per il maggior bene.

Posso distinguere la verità dall’inganno o meglio percepire la vera realtà dalle apparenze.

Sono felice, sempre su entusiasmo e causativo sulle mie emozioni e quelle d’altri.

Ho avuto molti altri successi e molte abilità acquisite, di sicuro ho raggiunto uno stato stabile molto alto.

Sono comunque consapevole che il percorso non è finito ed ora devo riscoprire le molte altre abilità OT proseguendo il ponte fino OT X. Grazie a Richard e al Senior C/S.

Se posso permettermi un consiglio:

Da come ricordo queste abilità sono considerate irraggiungibili nella Cof$ … o meglio allucinatorie … esempi ne abbiamo avuti molti: OT VII sempre incazzati, fuori etica e degradati etc . (per non parlare di morti …)

Questo secondo me è dovuto a:

Accettare la compassione della Cof$ e il loro dissimulato aiuto.

Accettare i falsi consigli del C/S di Flag, dell’ufficiale di Etica e dei membri dello staff robotizzati che causano solo di compromettere la tua determinazione e lo stato di causa OT VII.

Farti coinvolgere nei progetti di terza dinamica folli della Cof$ che annulleranno la tua integrità personale.

Lasciate in pace l’auditor, che possa audirsi su OT VII le sue responsabilità per la vita in completa autonomia, senza alcuna interferenza o valutazione da parte di terzi e in breve tempo avrai un OT causa sulla vita.

LIBERO

61 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI, Tecnologia Standard

Un messaggio da TESLA….

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

tesla-museum

La Reception sta continuando a Crescere, il duro Lavoro ed il grande piacere avviene dietro alle quinte, dove Indipendenti si organizzano ed operano al fine di poter avere una Scientology Libera al di fuori dei monopoli.

Questo luogo virtuale presenta un volantino, aperto a tutte le persone di buona volontà …. dove si può’ interagire e comunicare…

Proprio come nell’orario di Ricreazione richiamato alle memorie dal caro Diogene…

Ho ricevuto questa lettera da Tesla, inizia con Caro Francesco ma sicuramente rivolto a Cari Condomini….

Puo’ generare ulteriori discussioni e riflessioni.

Ecco a Voi, Tesla ! :

————————————————

Caro Francesco,
leggere il blog e i relativi commenti e’ senz altro interessante e stimolante, vedere come le opinioni si intreccino e a volte si scontrino mi fa sempre pensare che la nostra crescita non è che all’ inizio di una bellissima cavalcata verso la piena riscoperta di SE’.
 
Dopo qualche anno al di fuori della COS penso di avere (almeno in parte) metabolizzato e digerito XX anni di percorso talvolta indigesto ma di sicuro stimolante.
 
Il mio vuole essere un contributo in relazione alla mia personale scelta di  cercare di relazionarmi con un corpo di conoscenza che, nel campo dell’ argometo corpo/mente/spirito, sta crescendo in modo esponenziale.
 
Con XXX ho avuto uno scambio di opinioni su questo soggetto:
In che modo la razza umana avra’ modo di evolvere in un ottica di consapevolezza ? Sara’ attraverso SCN oppure in che altro modo? Il mio parere è che non sara’ SOLAMENTE grazie a Scientology (quella non ufficiale ovviamente) ma ad una commistione di vari movimentI di pensiero che andranno a creare un graduale “risveglio” e che porteranno l’ uomo a nuovi livelli di consapevolezza.
 
A questo proposito…
Nel momento in cui capisco che la pace comincia da me allora comprendo anche che per manifestarla devo metterla in pratica e ricominciare sempre e solo da me stesso.
 
Intimamente so che deve esistere una via per raggiungere uno stato di coscienza “migliore” di quello che sto sperimentando e questo soprattutto quando nella vita si manifesta dolore o qualche tipo di malessere.
 
Questo pensiero mi spinge e mi incoraggia a percorrere una strada il cui obiettivo è raggiungere la consapevolezza della mia identita’, cioe’ il creatore delle cose.
 
Questo credo sia l’obiettivo di ognuno di noi.
Il metodo che decidiamo di usare sara’  molto diverso quindi difficilmente sara’ lo stesso per ognuno.
 
L’ applicazione della filosofia di scientology, oppure qualsiasi altro percorso quindi, a mio parere, sono parimenti apprezzabili e nobili perchè otterranno, attraverso strade diverse, lo stesso obiettivo finale.
In realta’ anche parlare di obiettivo finale è fuorviante perchè non potra’ esistere nulla di definitivo in questo percorso, se non il percorso stesso.
Quanto illuminato posso diventare? ovviamente in modo infinito….

 

La nostra storia  è costellata di percorsi spirituali, esoterici, religiosi che promettono tutti di condurre l’individuo verso il raggiungimento di questo obiettivo. 
Tutte le strade sono buone quando sono buone, tutti gli insegnamenti sono utili quando sono utili, tutte le dottrine sono efficaci quando sono efficaci
 
Avvicinarci ad un maestro/guida potra’ essere di aiuto quando questo non induca uno stato di dipendenza, e nella storia antica e recente proprio questo fattore ha fatto fallire molte filosofie / tecnologie.
Accettare un metodo o una guida non significa lasciare il proprio potere decisionale e di critica, ma anzi qualsiasi metodo/filosofia/tecnologia dovrebbe incoraggiare in questa direzione.
 
Possiamo condividere il percorso con qualcuno che ha già vissuto le stesse esperienze prima di noi e quindi può esserci anche molto utile per diminuire i tempi di percorrenza consigliandoci come evitare determinati ostacoli. Possiamo aggregarci ad innumerevoli compagni di viaggio, ma non dobbiamo cedere a nessuno il nostro potere
 
Noi restiamo comunque gli unici responsabili al 100% della nostra realtà
 
L’unica cosa veramente necessaria per raggiungere l’obiettivo è la mia presenza. Rinunciare alla mia “guida interiore” mi condurra’ inevitabilmente al non riconoscimento del principio espresso sopra.
 
Questo non deve significare non dare valore alla presenza degli altri, ma anzi tutto questo passa attraverso il pieno riconoscimento del valore, della bellezza e del potere di ognuno di noi…quindi anche degli altri.
 
Probabilmente non esiste una “Verità” intesa come qualcosa di assoluto  nella dimensione terrena, esistono invece “alcuni” punti di vista (7 miliardi circa) dai quali una diversa verità può essere vera. La verità oggettiva dunque per noi esseri umani  non esiste perché dipende dalla prospettiva da cui la si osserva.
 
La Verità che sta dietro a qualunque dottrina è sempre molto semplice, è l’uomo che l’ha complicata nei secoli, costituendo le religioni e i vari fulcri di potere che presentavano la loro complicata “verità” diffondibile solo attraverso mediazioni controllate, proprio per gestire il potere che poteva derivare dalla gestione di una sola verità.
 
 
Il bello di questo blog è la possibilita’ di comunicare su un argomento comune; diventera’ sicuramente piu’ divertente e “arricchente” per tutti noi permettere la piena comunicazione, la piena liberta’ di espressione ed il totale rispetto degli altri.
 
Ti ringrazio per l’ attenzione.
 
TESLA

69 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Scientology indipendente

Da Clear a OTV… Un viaggio nel tempo dall’AAC alla Scientology Libera al di fuori dei Monopoli : LA RECEPTION

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

ot10

Come nelle più’ celebri fiabe, c’era una volta … tanto tanto tempo fa un SNR C/S ITALY capellone e ricciosissimo che insieme al suo Senior, il SRN C/S International lascio’ la “Cof$” poiché’ stava venendo stravolto il suo scopo.

La Tech non era più’ al sicuro e Rosso su Bianco non era più’ senior a Verde su Bianco, ossia il management aveva iniziato a dettar legge …..

Erano diventati i $$$  gli EP….

Nacquero gli AAC, Advance Ability Center …..

Un ponte libero al di fuori dei monopoli veniva consegnato al pubblico, privo di arbitrari e di assurde richieste di denaro.

Terminali tecnici addestrati consegnavano tutto il ponte, L’s compresi….. diretti , addestrati e supervisionati da Paolo e da David Mayo a Santa Barbara (California)

Qui entra in gioco Obnosis55, uno di quelli che dagli anni 80 ha continuato ad Aiutare le persone come Auditor….

Questa e’ la prefazione di un viaggio nel tempo e nella storia, da Clear ad OT V di Francesco Meridies….

Abbiamo letto i suoi successi di OT I, II e III …

Lui e’ andato dritto TONO 40 e l’altro giorno mi ha mandato queste comunicazioni…..

Complimenti ! Il tuo viaggio da Clear a OT V e’ stato esemplare !

Complimenti anche a Obnosi55 per i tuoi 30 anni di onorato servizio e al nostro magnifico C/S !

——————————–

Su OTIV :

Questo livello mi ha dato maggior consapevolezza di me e di ciò che mi circonda e che mi blocca ad essere più libero ed auto determinato su tutte le dinamiche. Alla fine del livello qualcosa é cambiato in me: mi sento diverso da prima , più me stesso. Alcune barriere sono andate vie e la cosa fantastica é che la consapevolezza di ciò é aumentata notevolmente. Grazie a Ron per la strada che ci ha lasciato, al mio Auditor Obnosis55 e al C/S Paolo che mi hanno guidato in questo percorso. Naturalmente grazie anche alla Reception. Senza di loro questo non sarebbe stato possibile.
FRANCESCO MERIDIES

Durante OTV :

È stato un bel week end. Anche OT V ha dato i suoi successi. Finalmente ho capito come tutti noi possiamo essere connessi e le azioni di ognuno di noi possono ricadere sugli altri. Prendersi responsabilità per gli altri é fondamentale per creare un luogo dove vivere in armonia.
Grazie ancora a Ron, ad Obnosis55 il mio Auditor al C/S Paolo e naturalmente alla Reception.

FRANCESCO MERIDIES

Da Clear a OT V :

Quasi un anno fa non avrei lontanamente immaginato che fosse possibile. Ero Clear da diversi anni ed ero bloccato. Non potevo andare da nessuna parte. Le Org non mi davano nessuna soluzione fattibile se non quella che per fare il ponte dovevo indebitarmi.

Mi ero allontanato da Scientology perche per me era impossibile.

Avendo studiato L’accademia fino a classe IV ed avendo letto quasi tutti i libri di RON (non perché me lo avessero imposto con i corsi ma proprio per mio interesse) mi sembrava così strano che non ci fosse una soluzione e che Ron non avesse pensato anche a questo.

Sono quindi giunto all’idea che la standard tech non venisse applicata ( non vi era altra soluzione) per cui ho iniziato a cercare su internet. Ho mandato via tutte le paure inculcate sugli squirrel e così come ho fatto quando ho deciso di capire cos’era Scientology , sono andato a vedere.

Ho trovato la Reception, ho contattato Francesco ed ho spiegato la mia problematica. Per farla breve in poco tempo mi mette in contatto con colui che sarebbe stato il mio Auditor: Obnosis55. L’ho contatto e ho deciso di andare da lui per fare tutti i passi per andare sui livelli OT

La mia preoccupazione principale era sull’uso della Tech corretta. Useranno la standard Tech?

Bene, già dal programma che mi aveva dato il C/S Paolo ho potuto verificare che il mio caso sarebbe stato trattato secondo le direttive di Ron.

Ho avuto le session di preparazione da parte di Obnosis55 in maniera precisa e standard. Siamo andati attraverso tutto ciò che doveva essere fatto e riparato del mio passato Auditing e finalmente ero pronto per i Livelli OT!!!

Sono andato come un razzo da OT I a OT V studiando i materiali corretti ed avendo tutte le vittorie che dovevo avere. Sono stato seguito passo passo  dal C/S Paolo e dal mio Auditor Obnosis in maniera perfetta.

Ma la realizzazione più grande è il fatto di essermi reso conto che la mia velocità è stata in gran parte dovuta fatto di essere auditor di classe IV.

Ron ha sempre detto che il ponte va fatto su entrambi i lati.

Il fatto di essere stato Auditor, PC e PreOT mi ha dato un’accelerazione mostruosa. Ricordo di aver letto che all’inizio le classi erano piene di persone che si Co-Audivano, e le organizzazioni erano piene di pubblico.

Sui livelli OT a parte i successi che ho avuto a livello personale e non solo, sono riuscito a duplicare perfettamente la strada che Ron ci ha disegnato e questo è stato fantastico.

Quello che voglio dire è che vi invito ad intraprendere anche l’altra strada del ponte. Vi permetterà di comprendere appieno le nostre potenzialità.

Grazie a Ron e grazie a tutti coloro che mi hanno permesso di arrivare a questo punto.

FRANCESCO MERIDIES

 

 

19 commenti

Archiviato in Casa Minelli, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI

FRANCESCO MERIDIES attesta OT III “Il muro del Fuoco”

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la VOSTRA testa !

OTIII

Questa sera aggiungeremo carne al fuoco,

confido in voi nel continuare a commentare sia nel post precedente che in questo ed in quello che verra’ immediatamente dopo.

Francesco ha completato OTIII ed e’ corretto che abbia il suo RICONOSCIMENTO !

Bravissimo e complimenti !

Sono sicuro che al più’ presto i tuoi successi di OTIV e OTV arriveranno ! 😀

Francesco

 

 —  —  —  —————————–  —  —  —

Ciao Francesco, ho attestato OT3.

Questo è il mio successo. Se và bene così lo puoi modificare, altrimenti lo modifico. Grazie a tutti voi.
“Durante tutto il percorso di OT3 non riuscivo a capire quali potessero essere gli effetti straordinari di questo livello.

Pensavo che ci sarebbero stati effetti spettacolari, superpoteri, etc.
Invece niente, giorno dopo giorno dovevo pulire, pulire, pulire, ma non vedevo nulla.

Poi è arrivato, all’improvviso, ed ho capito.

Con OT3 ho raggiunto la piena consapevolezza della mia situazione, la piena responsabilità di me stesso, la libertà da soppressione di altri e soprattutto la responsabilità verso gli altri.
Ogni azione che io intraprendo è perché sono io ad averla scelta.

Le azioni degli altri non mi influenzano se io non voglio essere influenzato da esse, le mie azioni influenzano gli altri.
Ho finalmente capito il senso della responsabilità e dell’accordo.

Ma ancora di più di una frase che mi aveva sempre attratto in Scientology
“Essere responsabile delle proprie condizioni”.
Ora che sono me stesso la posso comprendere appieno.
Devo ringraziare naturalmente Ron e il mio C/S Paolo per aver raggiunto questo livello di consapevolezza.
Grazie a tutti.

—  ——————————–    —

Giornale di Ron ‘67

Questo è un nastro del 20 settembre 1967, registrato su un’isola in mezzo al mare, ed è indirizzato a tutto lo staff e a tutti gli studenti delle organizzazioni di Scientology. Il rumore di sottofondo che sentite in effetti non è il rumore del nastro, ma il vento che urla arrampicandosi su per la scogliera e raggiungendo il punto in cui mi trovo. Davanti a me c’è un immenso mare blu, solcato da navi, e al di sopra di me, alcune soffici nuvole e un sole splendente.

Vi sto facendo questo breve discorso, perché può darsi che vi siate chiesti che cosa stessi facendo. Le dicerie sono a dir poco non molto affidabili e, in un mondo wog come questo, è probabile che non si avvicinino neanche lontanamente alla verità. Non mi piace gettare un velo di mistero sulle nostre attività.

Avrete sentito parlare della Sea Org, l’Organizzazione del Mare, e molto probabilmente, col passare del tempo, ne sentirete parlare ancora. In realtà, questa è soltanto un’altra organizzazione di Scientology, con la differenza che si occupa di attività e materiale estremamente avanzati. I membri del suo personale sono OT. La sua missione è portare i Clear a raggiungere e superare rapidamente i livelli superiori, con sicurezza e certezza. Ha inoltre la missione di assicurare il rispetto dell’etica.

Sulla Terra, sarebbe assolutamente impossibile portare la  totalità della tecnologia di Scientology senza prima portare l’etica. Abbiamo imparato che la tecnologia non prospera in un’area che è inturbolata e in cui sono presenti molti soppressivi e molti fattori che si oppongono ai lati migliori dell’esistenza. Il progresso delle nostre organizzazioni è proporzionale all’ordine che esse portano al loro interno e nelle aree immediatamente circostanti. Solo così, avremo una tecnologia efficace e funzionante. L’unica volta in cui la tecnologia di Scientology è inefficace è quando non viene usata o quando viene notevolmente alterata.

Per spiegarvi brevemente gli antefatti di questi avvenimenti, come in una specie di Giornale di Ron, devo parlarvi di alcune delle cose che sono successe negli ultimi anni e di cui non siete particolarmente ben informati – ne sono certo – ma di cui avrete sentito qualche vaga diceria.

Il 22 gennaio 1963, la Food and Drug Administration (1) fece un’irruzione ad armi spianate nella nostra organizzazione di Washington; appena prima, avevamo offerto all’allora presidente Kennedy di assisterlo nei suoi programmi nazionali con l’uso di Scientology. A quanto pare, la sua risposta a questa offerta consistette nell’ordinare un’irruzione nella nostra organizzazione.

In quel momento, decisi che le organizzazioni dovevano assolutamente predisporre una linea di difesa, e che io dovevo accelerare il progresso della tecnologia e completare l’intero soggetto in un tempo molto breve. Probabilmente, dal 1963 in poi, ho compiuto in pochissimi anni un progresso che equivale a circa un secolo di ricerca, e ora sono in grado di informarvi che ho totalmente completato la tecnologia necessaria per andare da wog ad OT.

Grazie alle abili azioni dell’organizzazione di Washington, alla difesa che ho organizzato e ad altre cose, l’irruzione dell’FDA si è conclusa in un nulla di fatto. L’udienza si è tenuta alcuni mesi fa, e finora non ho ancora avuto nessuna notizia di risultanze emesse o di altre azioni intraprese.

Negli Stati Uniti, ci sono stati diversi attacchi a proposito delle tasse sul reddito contro Washington, me stesso e lo status di associazione senza scopo di lucro delle organizzazioni locali. E desidero informarvi che tutto questo, ora, è stato rinviato; si può dire che il governo l’abbia messo in naftalina in attesa di qualche tipo di azione. Qualche mese fa e l’anno scorso, io stesso sono stato oggetto di qualche attacco a proposito delle tasse sul reddito negli Stati Uniti. Entrambe queste cause sono state vinte da noi, e questo ha praticamente eliminato qualsiasi pericolo per l’organizzazione di Washington, poiché il governo usava gli attacchi contro di me come pretesto per confiscare le organizzazioni di Washington. In questo, ha fatto totalmente e assolutamente fiasco.

Nel 1966, sapendo che il mondo non sarebbe andato avanti per sempre senza guerra, e sapendo che per noi sarebbe stato molto opportuno avere tutti i nostri materiali in un luogo sicuro, mi recai nell’Africa meridionale per organizzare un’area in cui questo progetto potesse venire realizzato. Quel che accadde laggiù, è che le popolazioni di quei paesi cominciarono a scrivermi fiumi di lettere entusiaste. Feci diverse apparizioni alla radio e alla TV ed acquisii una grandissima popolarità; un tipo di nome Smith e alcuni altri, non potendo sopportarlo, rifiutarono di estendere il mio visto. È tutto quel che accadde.

Ci sono stati parecchi attacchi parlamentari contro di noi, e lo stato di questi attacchi è molto interessante. Soltanto un parlamento – quello di Victoria, in Australia – ha intrapreso un’azione di qualche tipo, mentre tutti gli altri parlamenti non sono riusciti a dare inizio a nessuna azione, e, uno dopo l’altro, si sono ritirati dietro le quinte.

Tutte queste azioni contro di noi sono state compiute negli ultimi 17 anni. In seguito alla questione sudafricana, mi resi conto che era assolutamente necessario che individuassi chi, in questo pianeta, ci stava attaccando.

Gli attacchi seguivano sempre lo stesso modello. Percorrevano sempre gli stessi canali giornalistici, usavano sempre lo stesso tipo di membro del parlamento, e pensai che avrei fatto bene ad indagare a fondo su questa faccenda.

L’organizzazione assunse – in effetti li aveva già assunti prima che io tornassi dall’Africa meridionale – parecchi investigatori privati di successo e dotati di una lunga esperienza professionale i quali condussero indagini sulla faccenda per conto nostro. I risultati delle loro attività – sebbene siano ancora in corso – ci hanno rivelato tutto ciò che ci serviva sapere riguardo a qualsiasi nemico che avevamo su questo pianeta. I nostri nemici su questo pianeta sono meno di dodici uomini.

Sono membri della Bank of England e di altri circoli finanziari superiori. Possiedono e controllano catene di giornali, e, per quanto possa sembrare strano, sono i direttori di tutti i gruppi di sanità mentale che sono spuntati nel mondo. Bene, questi tipi sono molto interessanti. Hanno un passato incredibilmente corrotto, figli illegittimi, prevaricazioni varie … sono persone repellenti. A quanto pare, una volta, in un passato piuttosto lontano, hanno scelto di seguire una certa linea d’azione.

Avendo il controllo della maggior parte delle riserve d’oro del mondo, hanno dato il via a un piano per trascinare ogni governo alla bancarotta e tenerlo in pugno, in modo che nessun governo fosse libero di prendere azioni nel campo politico senza il loro permesso. Il resto del loro piano apparente consisteva nell’uso della sanità mentale – vale a dire dell’elettroshock e della lobotomia prefrontale, praticati dagli psichiatri – per eliminare dalla loro strada qualsiasi dissenziente politico. Erano loro i promotori del disegno di legge “Siberia” (che fu quasi approvato dalla Camera dei Deputati, negli Stati Uniti, e che, se ricordo bene, fu approvato dal Senato), un disegno di legge che conferiva a qualsiasi governatore di qualsiasi stato degli USA il potere di prelevare semplicemente chiunque dalla strada e di mandarlo in Alaska. Noi sconfiggemmo questo disegno di legge “Siberia” e molti altri decreti analoghi di “sanità mentale” (tra virgolette), ma prima d’ora non abbiamo mai saputo da chi provenivano.

Comunque sia, questa gente è riuscita, per mezzo di raggiri vari, a far sì che quasi ogni governo del mondo le fosse debitore di ingenti somme di denaro. E, naturalmente, controlla il sistema delle tasse sul reddito e le finanze statali… Wilson, per esempio, l’attuale premier d’Inghilterra, è del tutto implicato negli affari di queste persone, e in effetti non parla d’altro.

Essi hanno organizzato questi gruppi di igiene mentale che sono spuntati contemporaneamente in tutto il mondo, e ogni cosa il cui nome comprende “sanità mentale” o “igiene mentale” o altre cose di quel tipo (altre cose con nomi analoghi) fanno tutte parte dell’organizzazione capeggiata da questi uomini (in realtà meno di 12).

Tutto ciò è molto interessante, perché abbiamo cominciato ingenuamente ad avanzare nel 1950, e ci siamo imbattuti direttamente in questo vastissimo complotto. Se esistesse una cura per i disturbi mentali, allora la gente direbbe: “È meglio mandarlo da un auditor”; e se qualcuno fosse sottoposto a elettroshock o a lobotomia prefrontale, la gente comincerebbe a fare delle domande, invece possono eliminare efficacemente i loro nemici e oppositori politici soltanto con questi tipi di trattamento.

È ovvio che queste persone sono veramente molto soppressive, e in effetti sono abbastanza infelici. Stanno lottando contro i Marziani, e chiunque è loro nemico. Vengono serviti proprio male. Ognuno dei loro uomini può essere comprato con un centinaio di sterline. Come tutti i soppressivi, queste persone naturalmente non sono capaci di completare un ciclo d’azione, e quando si occupano di qualcosa scelgono sempre l’obiettivo sbagliato. Hanno fallito in quasi tutte le parti della loro missione, eccetto quella di far sì che ogni governo diventasse insolvente e avesse debiti enormi nei loro confronti.

Bene, questi tipi controllano le catene di giornali attraverso un membro del loro gruppo, Sir – non so se è un Sir – comunque è Cecil King, e queste catene di giornali arrivano in Africa meridionale, arrivano in Australia, arrivano naturalmente in ogni parte del mondo. E questa catena di giornali è stata lo strumento di cui si sono serviti per tentare di crearci una cattiva reputazione.

È molto interessante notare che l’unico sforzo che abbiano mai intrapreso sia stato semplicemente screditarci. Questo è ciò che ci si può aspettare che facciano: semplicemente screditarci e screditare il fatto che la nostra tecnologia funzioni. Nelle loro menti non c’è il minimo dubbio sul fatto che la nostra tecnologia funzioni, perché molte altre attività analoghe, come Subub (2), ecc., hanno potuto continuare la loro strada senza che le disturbassero affatto. È stata soltanto la tecnologia estremamente funzionale di Scientology a suscitare la loro ira. Hanno messo insieme archivi piuttosto interessanti su di noi, sui membri del nostro gruppo e sulle nostre organizzazioni, e i loro ordini contenuti in questi archivi, riguardo a che cosa fare in proposito, costituiscono un interessante oggetto di lettura. Naturalmente, noi abbiamo delle copie complete dei loro archivi.

E, ovviamente, per loro è stata una sfortuna scontrarsi con qualcuno che è stato addestrato nel campo dell’intelligence dai governi alleati… e cioè con me, e le loro misure di sicurezza e la lealtà dei loro uomini non erano sufficienti a tenere alla larga gli investigatori privati mandati da noi. Si è trattata di una vera e propria attività stile 007 che in questo momento è più o meno finita. Comunque, noi abbiamo i nostri archivi su di loro. E che cricca di corrotti che sono.

Dovessimo mai pubblicare ciò che sappiamo, penso che probabilmente ce ne sarebbe abbastanza da screditarli completamente. Ma la nostra posizione riguardo a questi 12 tipi… Penso che in realtà siano 10; arrivano a 12 contando anche i loro tirapiedi principali… penso che non riusciranno mai ad avere successo in niente. È raro che i soppressivi abbiano successo. L’inflazione graduale li sta portando verso il punto in cui perfino i loro patrimoni personali probabilmente si eclisseranno nel crollo che loro stessi stanno fabbricando. Anche il loro denaro, naturalmente, diventerà privo di valore a causa dell’inflazione graduale.

Bene, queste persone non sono il nostro obiettivo principale. Non ci stiamo dedicando neanche lontanamente alla loro distruzione, altrimenti avremmo utilizzato già da molto tempo le informazioni che abbiamo su di loro. Se steste guidando un’autopompa verso un violento incendio, e alcuni cani bastardi cominciassero a inseguirvi latrando, non penso che vi fermereste per lottare coi cani, a meno che, naturalmente, non foste completamente pazzi. Questa è la nostra posizione. C’è un incendio, che stiamo andando a spegnere, e questa è la linea d’azione che stiamo seguendo, mentre l’altro non è che un avvenimento secondario che ci ha ostacolati e ha reso l’impresa relativamente difficile. È abbastanza difficile guidare un’autopompa con una decina di cani bastardi che le corrono intorno e le si gettano sotto le ruote.

Ma potete rendervi conto istantaneamente che il mondo non è pieno di gente che ci è contro. In realtà, hanno esagerato, e il pubblico, ora, ha cominciato a voltarsi nella nostra direzione. Hanno detto troppe cose che non erano vere. La persona che è stata assunta da Sir William Carr – uno di questi tipi – per annientare Scientology tramite la stampa, era stata nominata redattore del London Daily Mail. Ha pubblicato nella sua colonna personale, un sacco di malignità riguardo a Scientology, e il risultato finale è stato che la tiratura del giornale è scesa di 80.000 copie, e lui è stato licenziato. Inoltre, si è trattato dell’unico giornale di Londra che ha intrapreso un programma di questa natura contro Scientology.

Recentemente, una certa rivista ha scritto la lettera più interessante che penso di aver letto da un po’ di tempo a questa parte. Volevano sapere quando avrebbero potuto intervistarmi, perché dovevano avere un articolo su un uomo che stava cambiando i nostri tempi e che fosse questo, che fosse quello… tutto molto lodevole. Abbastanza sorprendente.

La condizione dell’FDA è abbastanza sorprendente: nei comunicati stampa che hanno divulgato, hanno detto che dovevano essere molto prudenti con me, perché non si poteva sapere dove sarei potuto comparire. Andavano avanti per molte pagine, dicendo che gli Scientologist sono molto elusivi e l’intero tono della cosa era che avevano paura di noi. Questo è molto interessante, perché si dà il caso che noi non stiamo dando loro la caccia. Ma il loro attacco, adesso, consiste nel dire che siamo noi a dare la caccia a loro, non loro a noi. A dire il vero, se solo sapessero… non ce ne importa un bel niente!

Il programma che ho preparato e intrapreso nel gennaio del 1963 ha avuto un esito completamente positivo. In tutto il mondo, in questo momento, a parte alcuni guaiti che si sentono qua e là, le cose sono più tranquille che mai. Stiamo superando la faccenda piuttosto facilmente. La grande vigilanza delle organizzazioni e dei loro staff, i servizi degli investigatori privati, la mia strategia in merito e l’eccezionale lavoro di Mary Sue, la nostra azione coordinata e generale e il non esserci permessa nessuna distrazione dai nostri scopi principali, tutte queste cose sono risultate nel conseguimento di una grande vittoria per noi. E oltre a tutto questo – nonostante tutte le altre cose che dovevo fare – sono riuscito a portare a buon fine, a portare avanti fino alla sua piena conclusione, la ricerca e tutto il resto, da Clear a OT.

Bene, come forse avrete sospettato, non conduco necessariamente una vita tranquilla. Non ero fatto per una torre d’avorio, o persino per una scrivania. E negli ultimi mesi, le mie avventure sono state, a dir poco, piuttosto interessanti.

Se saremo elusivi, diventeremo forti. Ho esaminato le statistiche, e siamo cresciuti costantemente, al punto che nessuno potrebbe venire a sapere esattamente che cosa stiamo facendo. Perciò ho mantenuto considerevoli misure di sicurezza – e così dovrà continuare ad essere – sulle attività che stiamo svolgendo. Ma questo non significa naturalmente che esse siano un segreto per gli Scientologist.

Il mio destino è stato di introdurre una tecnologia che fosse contraria a piani accuratamente preparati e subirne le conseguenze per molti degli anni successivi. E il ciclo dell’opinione pubblica è di nuovo in ascesa sul soggetto della mia persona. Secondo la stampa, dovevo essere un perfetto diavolo, un demonio, mentre ora sembra che io sia un uomo che sta cambiando i nostri tempi, e cose del genere. Beh, francamente, non mi importa affatto ciò che il pubblico pensa di me. L’unica cosa che m’interessa è completare il lavoro. E, come ho già detto, ho avuto diverse avventure in questo settore.

Nel dicembre del 1966, sono giunto alla conclusione che ero arrivato al punto massimo a cui potevo arrivare senza intraprendere un’ulteriore azione diretta con la nostra tecnologia. E così ho usato un vecchissimo principio di Scientology che consiste nel mettere la parte ferita esattamente sopra il luogo in cui è stata ferita. Se andaste a sbattere la testa contro una certa porta, e poco dopo tornaste indietro e toccaste quella porta con la testa, soffrireste per un attimo tutto il somatico dell’impatto. Per produrre esattamente questo fenomeno, dev’essere il punto esatto. E così decisi che avrei fatto meglio a darmi da fare per mettermi in contatto con uno o due punti esatti – non che riguardassero me particolarmente – ma piuttosto dove, in epoche passate, sono successe le cose che hanno dato inizio alla fine – o che sono state la fine – di questa civiltà, così come esisteva allora. Senza parlare a nessuno di questo o di ciò che intendevo fare, andai fuori, rischiai la vita e riuscii ad arrivare fino in fondo a questa faccenda.

Il mistero di questo universo e di questa particolare area dell’universo è stato completamente occluso per quanto riguarda la sua traccia. Nessuno è mai riuscito a fare una grande scoperta, a portarla a termine e a sapere che cos’è accaduto. In effetti, questo mistero è talmente occluso, che se qualcuno ha tentato di penetrarlo (come sicuramente molti hanno fatto), questo qualcuno è morto. Il contenuto di quest’area è così maligno da essere accuratamente predisposto per uccidere chiunque ne scopra l’esatta verità.

Così, nel gennaio e febbraio di quest’anno, mi sono ammalato gravemente, ho quasi perso questo corpo, ma in un modo o nell’altro sono riuscito a farcela, a procurarmi questi dati e a sopravvivere ad essi. Sono assolutamente sicuro di essere stato il primo a sopravvivere al tentativo di procurarsi questi dati. Il materiale di cui sto parlando è naturalmente materiale di livello molto avanzato. Mi perdonerete se non ve lo descrivo in chiari dettagli, ma è molto probabile che farebbe ammalare anche voi.

Bene, durante il resto dell’anno fino ad ora – e cioè nei sei mesi seguenti – il mio compito è stato quello di scoprire qualche modo per portare le persone attraverso quest’area, restando incolumi. Non era sufficiente che io fossi sopravvissuto ad essa; anche altre persone avrebbero dovuto fare altrettanto quando avessero raggiunto lo stato di Clear e cercato di salire oltre quel punto. E circa 5 o 6 settimane fa, sono finalmente riuscito a fare un’importante scoperta grazie alla quale si è potuto portare altre persone attraverso quest’area restando incolumi. Ora è relativamente facile farlo, ammesso che si sia un auditor estremamente ben addestrato. Attraversare la Fascia di Fuoco ed uscire sani e salvi dall’altra parte è possibile, a condizione che venga applicata l’esatta tecnologia.

Nessuno rischia di scontrarsi con questo ai livelli inferiori, poiché riguarda la formazione della società stessa in cui viviamo. Una persona è Clear nella prima dinamica. Per diventare OT, è necessario diventare Clear in tutte le dinamiche, compresa quella della società e quella dell’universo fisico.

E così ho fatto anche questa scoperta. E non mi dispiace dirvi che c’è voluto un bel po’. Questa è stata la cosa più difficile che abbia mai affrontato in tutti questi 18 anni. E l’ho affrontata in modo che non sia difficile per voi affrontarla, una volta che raggiungerete quel punto.

Ho formato l’Organizzazione del Mare composta da OT per avere un’area in cui uno Scientologist si possa recare per attraversare con sicurezza quest’ultimo muro di fuoco. Poiché la strada verso OT ha a che fare con lo stare di fronte, stare di fronte alla vita e stare di fronte sia al male che al bene della vita, i membri dell’Organizzazione del Mare stanno anche diventando molto esperti nell’occuparsi del MEST e nello starvi di fronte. Questo, comunque, non fa parte del programma per le persone che devono attraversare quest’ultima barricata.

“Perciò, l’Organizzazione del Mare sta semplicemente organizzando delle basi che siano al di fuori delle strade più battute.dagli uomini, e in queste basi potremo portare attraverso le persone e, oltre a risolvere anche le situazioni riguardanti Scientology, per aiutarla a conseguire il rispetto dell’etica su questo pianeta”. – Ron

Le obiezioni al conoscere la verità assoluta di questo universo, e ciò che gli è accaduto e perché, sono così profondamente inculcate nella gente, che è necessario che ogni livello estremamente avanzato sia relativamente lontano dalla società e non sia situato ai crocevia del mondo. Perciò, l’Organizzazione del Mare sta semplicemente organizzando delle basi che siano al di fuori delle strade più battute dagli uomini, e in queste basi potremo portare attraverso le persone e, oltre a risolvere anche le situazioni riguardanti Scientology, per aiutarla a conseguire il rispetto dell’etica su questo pianeta.

Anche se non c’entra con questo discorso, può interessarvi un po’ sapere che tutta questa recente attività è stata abbastanza dura per questo povero corpo. Ho rotto la sua schiena, ho rotto il suo ginocchio, e adesso ho un braccio rotto, a causa dell’enorme sforzo di queste avventure. Ci si chiederà quindi: “Ma allora, se è in condizioni così buone, come mai sta distruggendo il suo corpo?” Beh, quello è il problema. Ho grandi difficoltà a scendere al basso livello di potenza di un corpo, e se qualcosa accade improvvisamente nelle sue vicinanze, lo muovo bruscamente o lo tiro con violenza in qualche direzione, ed è molto, molto difficile tenerlo in buone condizioni. Lo sto tenendo in vita perché è un simbolo e perché è ancora utile e perché sarebbe sconvolgente, almeno per la parte wog del mondo, se il simbolo di questo corpo dovesse svanire. Ma sicuramente è dura per lui, e sicuramente è dura per me.

Durante la ricerca delle basi e mentre venivano costituite, ho percorso moltissime miglia marine e, dato che le navi disponibili non erano ancora pronte, ho usato un piccolo yacht, l’Enchanter. Nonostante sia una nave d’acciaio e sia molto, molto robusta, ha navigato in mari che erano molto al di là della sua classe e delle sue possibilità. Ed essendo costruita con tecnologie e motori wog, c’è voluta una notevole dose di genio per far sì che questa nave continuasse a funzionare.

Per farvi capire fino a che punto sia andata la cosa, vi dirò che nel corso di queste ricerche e della fondazione di queste basi, gli ultimi mesi da soli sono stati sufficienti ad esaurire le energie di parecchi equipaggi di OT. Non è esatto dire che sono stati esauriti; il fatto è che questa nave ha completamente “spremuto” i suoi equipaggi abbastanza rapidamente, ed essi sono poi ritornati ad altri lavori e ad altre attività per recuperare le forze. Dato che sono passate solamente poche settimane da quando ho trovato il passaggio giusto, queste persone non hanno ancora attraversato il muro di fuoco di ciò che in realtà si chiama Sezione 3 di OT, e così stanno avendo anche loro i loro problemi. E proprio ora abbiamo cominciato a far fare la Sezione 3 di OT a tutto il personale dell’Organizzazione del Mare che sia idoneo per questo; e dopo non sfiniremo più così tanti equipaggi.

Ma queste persone sono eccezionali. Sono eccezionali. Dovreste vederle. In qualsiasi organizzazione del mondo, sarebbero delle celebrità. Se una di queste persone arrivasse qui, indubbiamente la conoscereste di fama. Hanno una reputazione straordinaria. Otterrebbero risultati positivi, e forse si potrebbe dire che le loro azioni di successo sarebbero necessarie per le loro organizzazioni e per le loro zone per aiutarle immensamente. Ma ho già fatto un esperimento. Sono andato da solo nell’Africa meridionale, per vedere se un singolo OT, senza nessun aiuto, può ottenere dei risultati positivi contro l’ambiente circostante. E ho constatato che non otterrebbe molti risultati. Ma un gruppo di OT sarebbe del tutto irresistibile, ed è indispensabile per realizzare questo tipo di operazione. Perciò gli OT ottengono i risultati migliori insieme ad altri OT.

La missione delle organizzazioni è formare la prima parte del ponte dal mondo wog al livello di Clear. Da Clear a OT, c’è la stessa distanza che da wog a Clear.

Le organizzazioni stanno eseguendo splendidamente questo loro compito. Ci sono soltanto pochissime cose in cui potrebbero migliorare: ottenere un rispetto più rigoroso dell’etica, far applicare la tecnologia più esattamente, fare esami più precisi (poiché dalle dichiarazioni errate sorgono problemi senza fine) ed espandersi di più e più velocemente fra il pubblico. Questo è ciò che le organizzazioni dovrebbero fare.

I singoli auditor e Scientologist stanno compiendo benissimo la loro missione, stanno andando splendidamente. Non potrei mai elogiarli abbastanza.

“Le organizzazioni stanno eseguendo splendidamente questo loro compito. Ci sono soltanto pochissime cose in cui potrebbero migliorare: ottenere un rispetto più rigoroso dell’etica, far applicare la tecnologia più esattamente, fare esami più precisi (poiché dalle dichiarazioni errate sorgono problemi senza fine) ed espandersi di più e più velocemente fra il pubblico”. – Ron

Nei gradi inferiori, una persona ha a che fare principalmente con se stessa e col proprio caso o coi familiari più prossimi; via, via che si sale verso l’alto, si diventa più interessati all’ambiente e al mondo in cui si vive. E assieme a questo interesse arriva la realizzazione che non tutto è andato bene.

È verissimo che 75 milioni di anni fa, su questo pianeta e sugli altri 75 pianeti che formano questa confederazione, accadde un’enorme catastrofe. Da quel momento in poi è stato un deserto, ed è toccato ad una manciata di uomini tentare di portare la sua tecnologia fino al livello in cui qualcuno potesse avventurarsi in quest’impresa, penetrare nella catastrofe e annullarla. Siamo a buon punto verso il raggiungimento di questa meta.

Man mano che la sua capacità di stare di fronte aumenta, anche il suo livello di responsabilità aumenta. Un OT non può essere un OT in un mondo che è insano o in un universo che è folle.

Sebbene sia quasi impossibile immaginare l’immensità del lavoro da compiere, è vero che stiamo facendo lunghi e sicuri passi in avanti, e raggiungeremo la nostra meta. Non abbiamo più a che fare con la durata della vita umana, che è di 70 anni, abbiamo a che fare con i secoli. E ai livelli superiori, abbiamo abbastanza tempo per farcela, ammesso che lavoriamo abbastanza rapidamente ai livelli inferiori enell’ambito della struttura della società stessa, per impedirle di autodistruggersi prima che noi conseguiamo i nostri scopi e le nostre mete.

Dire che vogliamo salvare questo settore è forse un po’ al di sopra della vostra realtà. Nessuno è riuscito a farlo per 75 milioni di anni. Noi siamo i primi. In questo periodo di tempo, per le sue popolazioni non c’è stato nient’altro che sofferenza e miseria.

“Coloro che stanno facendo commenti sprezzanti riguardo a ciò che sta succedendo, stanno semplicemente cercando a modo loro di ostacolare il progresso. In realtà, l’unico risultato che otterranno è ostacolare se stessi”. – Ron

La vita non è necessariamente un miserabile marasma e la popolazione di un pianeta non è necessariamente composta di pazzi. È molto facile porre rimedio alla situazione generale. In questa società, ci sono molte, molte, molte, molte persone che sono felici di averci, che sono felici di aiutarci e che saranno felici di andare avanti. La malattia di cui essi soffrono ha effettivamente lo scopo di fermare od ostacolare un movimento come il nostro, ma questo non è molto importante. Abbiamo già una piena padronanza delle cose necessarie per il conseguimento della vittoria finale.

Bene, spero che questo discorso sia stato in qualche modo istruttivo, e che vi aiuti a comprendere quel che sta succedendo. La situazione è completamente sotto controllo. Sotto molti aspetti, ciò che stiamo facendo è estremamente prudente, ed è molto necessario. E anche se forse non si fa parte dei livelli più elevati, delle basi e delle aree avanzate di Scientology, è comunque alquanto degno di lode far parte delle sue organizzazioni, a qualsiasi livello. Ogni uomo è utile, ogni donna è utile. Senza il vostro sostegno non potremmo fare niente, perciò siamo molto felici di avere quel sostegno.

È inevitabile che qualsiasi elemento soppressivo eserciti forti pressioni su di noi e se gli venisse permesso di penetrare nell’organizzazione e di denigrare i nostri piani e le nostre attività, i nostri scopi e perfino i nostri miglioramenti, in quella misura perderemo. Perciò, all’interno delle nostre organizzazioni, dobbiamo avere un perimetro di etica ermetico, e coloro che stanno facendo commenti sprezzanti riguardo a ciò che sta succedendo, stanno semplicemente cercando a modo loro di ostacolare il progresso. In realtà, l’unico risultato che otterranno è ostacolare se stessi.

Visto che da un po’ di tempo non sentivate parlare direttamente di me – o non sentivate niente direttamente da me – ho pensato che sarebbe stato meglio darvi una conferenza per dirvi qual è la situazione e come stanno le cose. E posso assicurarvi che chiunque sia stato collegato alla grande catastrofe di tanto tempo fa, è rimasto morto praticamente per lo stesso periodo di tempo. Hanno causato la catastrofe e sono morti nel giro di 6 anni. Non abbiamo nessun nemico oltre ai soppressivi, uomini che drammatizzano che sono essi stessi le vittime di qualcosa che accadde qui.

Da qui in avanti, il mondo cambierà. Ma se cambierà e si riprenderà, sarà grazie allo Scientologist, sarà grazie all’auditor e alla sua competenza tecnica, sarà grazie all’organizzazione, allo staff dell’organizzazione e alla sua dedizione. In tutto il vasto universo non c’è altra speranza per l’uomo, oltre a noi stessi.

Questa è una responsabilità enorme. Per troppo tempo, l’ho sostenuta da solo. Ora voi la dividete con me.

Questo, comunque, è il gioco in cui tutti vincono; non importa quale azione di etica venga intrapresa, non importa quali attività vengano portate avanti, alla fine tutti vinceranno.

Vi sono molto grato perché esistete. Ho bisogno del vostro aiuto. Ho bisogno del vostro sostegno. E qualunque cosa stiate facendo in Scientology, all’interno o all’esterno delle organizzazioni, state aiutando me, e state aiutando noi, e state anche avanzando verso la risoluzione dell’aberrazione, della guerra e della costernazione in questo universo.

Una differenza essenziale tra noi e quelli che deridono questi sforzi, è che noi sappiamo dove ci stiamo dirigendo, sappiamo cosa stiamo facendo e stiamo avanzando lungo un sentiero molto sicuro, lodevole e onesto.

Noi stiamo facendo il nostro lavoro. Non si può dire altrettanto di altri.

Sono molto contento di aver avuto quest’opportunità di parlarvi, e spero che i dati che vi ho spiegato vi aiutino un po’ a capire ciò che sta succedendo, a dissipare dubbi o interrogativi e, cosa più importante, spero che vi siano utili a coordinare gli sforzi per andare avanti e per creare un mondo migliore e un universo migliore.

Grazie molte per essere qui. Apprezzo quel che state facendo. Ho bisogno del vostro aiuto e vi sono molto grato per quello che avete fatto. Arrivederci, per ora. Vi rivedrò più avanti, dall’altra parte del Ponte.

L. Ron Hubbard

(1) Food and Drug Administration (FDA) – Ente poliziesco federale statunitense, parte del “Department of Health amd Human Services” che dovrebbe occuparsi di salvaguardare la salute.

(2) Subub – Un’associazione spirituale fondata nel 1925 dal mussumlano Bapak Muhammad Subuh Sumohadiwidjojo in indonesia. Sostiene di fornire un modo migliore di vivere aggiungendo un significato più profondo alla dimensione spirituale delle religioni esistenti.

6 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI, Tecnologia Standard

Facsimile di servizio – di David Mayo

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra Testa !

 

 

Quella Stella della Stellabruna arriva sempre con una bella ciliegina da Mettere sulla torta.

LRH, David Mayo e Richard hanno sempre molto da offrire ed adoro come e quanto ci si evolve in seguito a questi post.

Io personalmente associo la parola Facsimile di Servizio al Grado IV della consulenza di Scientology, il mio preferito.

Credo che anche G.B. abbia la sua da dire, avendolo da poco terminato…..

Che il round abbia inizio allora !

Richard, se ci sei, batti un colpo !

David Mayo

 

 

 

(da International Viewpoints (IVy) edizione 5 – marzo 1992)

(Pubblicato per la prima volta dall’International Society of Independents, 431 Burgess Drive, Menlo Park, CA, USA come aggiornamento Serie 1 il 16 dicembre 1986).

 

 

Il termine “facsimile di servizio” originariamente significava un facsimile (o immagine mentale) che era utile al preclear. Un punto chiave di questo soggetto era che un facsimile di servizio è un meccanismo mentale usato dall’individuo per spiegare fallimenti. Forse questo è lo scopo principale di un facsimile di servizio. E’ un’idea relativamente semplice e facilmente comprensibile.

Calcolo

Tuttavia, percorrendo facsimili di servizio, gli auditor passano un sacco di tempo a chiarire cosa si intende per “facsimile di servizio” e “calcolo”, trasmettendo l’idea che l’auditor si aspetta che il pc gli dia un calcolo in risposta ad una domanda di listing (anche quando queste domande di listing non chiedono un calcolo). Malgrado il tempo e lo sforzo spesi per questo “chiarimento”, quando elenca per trovare un facsimile di servizio, il pc spesso non risponde con un calcolo. Visto che questa è un’azione di listing, l’auditor si trova nell’imbarazzo di dover rifiutare le risposte del pc (voci) o di rischiare di terminare con un item che non è un calcolo.

Ma non è tutto. Il significato del termine “facsimile di servizio” è cambiato negli anni. Ci sono almeno due (e forse più) differenti meccanismi mentali collegati al facsimile di servizio. Ciò ha causato un’eccessiva quantità di confusione al personale tecnico. Ha anche prodotto almeno un’insolita soluzione in auditing. Forse nessuna delle versioni del facsimile di servizio vengono regolarmente e completamente percorse a causa di queste confusioni.

Il primo tipo di facsimile di servizio scoperto e descritto nell’auditing fu un facsimile che il pc (reattivamente) pensava fosse utilizzabile o utile per lui. Da qui il termine “di servizio”. Ferite o malattie, specialmente nell’infanzia, in presenza di un alleato, possono produrre tale facsimile di servizio.

Engram di compassione

I facsimile di servizio sono stati chiamati anche engram di compassione. Un esempio è un episodio in cui un bambino si rompe una gamba e un alleato gli dà compassione, se ne occupa e lo accudisce. Se cura e attenzione sono inusuali per quel bambino, o se l’alleato non è solitamente un alleato, allora la gamba rotta sembrerebbe preziosa per la sopravvivenza del bambino e il facsimile di quell’episodio sarebbe conservato pronto per essere chiamato in gioco in futuro, quando ce ne fosse bisogno.

Nessun calcolo

Uno potrebbe dire allora che il facsimile nell’esempio sopra era “calcolato re attivamente” per avere valore di sopravvivenza. Ma ciò non significa necessariamente che ci sia stato un effettivo calcolo, solo che il facsimile di servizio sembra avere valore di sopravvivenza. Come tale, questo sarebbe più precisamente descritto come un assunto reattivo piuttosto che come un calcolo. L’idea che un facsimile di servizio sia un “calcolo generato dal pc e non dal bank” è un’aggiunta successiva che non è corretta. Questo, di per sé, potrebbe spiegare perché così tanti auditor abbiamo così spesso dovuto lavorare duro per ottenere che il pc rispondesse con un calcolo quando gli veniva richiesto un facsimile di servizio.

Disabilità croniche – presenza di alleati

Il tipo di facsimile di servizio descritto sopra si trova più facilmente chiedendo una disabilità cronica e poi percorrendo l’episodio del suo inizio. Per esempio, se la disabilità è una gamba zoppa, si percorrerebbe l’intero episodio in cui il pc se la procurò, facendo particolare attenzione a qualsiasi alleato presente e ad un “calcolo dell’alleato” nell’episodio o come conseguenza di esso. Quando quella disabilità è stata percorsa, se ne chiede un’altra, perché potrebbero essere più di una. (Si potrebbe chiedere una “condizione fissa” piuttosto che una disabilità cronica).

Il modo migliore per trattare questo tipo di facsimile di servizio è percorrerlo – come un secondario o un engram – poiché è un facsimile.

Altri tipi

Un altro tipo di facsimile di servizio è stato menzionato da Hubbard. Hubbard affermò che il complesso di “term” e “op-term” del tempo presente sono i facsimile di servizio del pc. Non è chiaro come e perché considerasse questo, e non diede nessun altro chiarimento. Per di più, non venne data nessuna tecnica per gestire questo fenomeno.

Il tipo successivo di facsimile di servizio è un calcolo o, forse più precisamente, un assunto. Non è un facsimile di servizio nel significato originale del termine e non è un “facsimile”, per definizione. E’ ciò che veniva chiamato facsimile di servizio nel 1963 circa, ma è realmente un calcolo o un assunto. Questo tipo di calcolo è analiticamente illogico, è considerato sensato a livello reattivo ed è considerato essenziale per la sopravvivenza o almeno per migliorarla. Si pensò che questo calcolo si fosse formato durante un periodo di confusione e di bassa abilità analitica. Un ben conosciuto (ma irreale) esempio di questo calcolo è “Tutti i cavalli dormono nei letti”. E’ stato anche descritto come un’idea fissa.

Ricerca

Nel corso degli anni sono stati adottati diversi metodi per trovare questo tipo di facsimile di servizio di calcolo. Nella mia esperienza i più utili furono rilasciati nel 1963 (durante lo stesso periodo in cui questi facsimile di servizio di calcolo furono descritti, e appena dopo). Qualcuno potrebbe dire che questi metodi di ricerca dei facsimile di servizio non portano sempre ad un item che è un calcolo. Vero. Ma percorrere gli item trovati con questi metodi di solito rimuove abbastanza carica da far sì che il calcolo emerga e svanisca tramite realizzazione durante il procedimento. Almeno, questo è un approccio che aderisce al Codice dell’Auditor più che valutare per il preclear “chiarendo” che un “facsimile di servizio” è un calcolo e che ci si aspetta che il pc fornisca calcoli come risposte (anche se la domanda dell’elenco non chiede specificamente un calcolo).

Il più recente metodo per trovare facsimile di servizio, elencando ogni comando della forcella del facsimile di servizio, è il meno funzionale, per mia esperienza. In parte a causa della quantità eccessiva di “chiarimento” (valutazione) di ciò che l’auditor chiede al pc di trovare in risposta alla domanda dell’elenco, incluso il dover spiegare al pc che deve rispondere con un calcolo. La natura del calcolo che ci si aspetta dal pc viene anche “suggerita” al pc attraverso la formulazione dei comandi della forcella, usati come domande di listing. Per esempio, “cosa usi per dare torto agli altri?” suggerisce veramente al pc la cognition che sta usando qualcosa per dare torto agli altri. E’ simile alla domanda “hai smesso di picchiare tua moglie?”. Quindi, in un certo senso quelle domande di listing richiedono che il pc abbia cognition sul suo facsimile di servizio “in anticipo”, mentre lo sta ancora cercando e prima di aver eliminato la carica.

Poi il cambiamento (1978) di cercare di percorrere il facsimile di servizio con dianetica dopo averlo percorso in forcella, è un’azione non necessaria. Probabilmente deriva da una confusione dell’idea originale di un facsimile di servizio (engram di compassione) con l’idea più recente di un facsimile di servizio come calcolo.

Metodi di trattamento

Nella mia esperienza, il metodo più efficace di trattare un facsimile di servizio tipo “calcolo” è usare la scala di PreHavingness. Iniziare accertando un livello di PreHav (doingness) e poi elencare da lì come segue. Accertamento: “in questa vita hai principalmente _______(livello di PreHav)?”. Poi, usando l’item così trovato, elencare:  “In questa vita cosa hai _______(livello di PreHav trovato)?”.

Esempio: se il livello di PreHav accertato è “non riuscito a controllare” , allora la seconda domanda sarebbe “in questa vita, cosa non sei riuscito a controllare?”, su cui viene fatto il listing per trovare l’item. Se l’item fosse “le mie emozioni”, allora l’item da percorrere in forcelle sarebbe “Non riuscire a controllare le mie emozioni”. (Si, sappiamo che quell’item non è un calcolo).

Mentre si percorre l’item nell’esempio sopra, quando la carica svanisce, uno o più calcoli verranno alla luce e spariranno.

Un altro significato

C’è ancora un altro significato che si è sviluppato per il termine facsimile di servizio, che potrebbe essere meglio descritto considerando un facsimile di servizio come un impulso o un’intenzione, per esempio voler avere ragione, dare torto agli altri, dominare gli altri, ecc.  Sebbene sia ben lontano dall’originale significato di facsimile di servizio, durante gli anni 80 l’espressione “dare torto” era usata in maniera tanto intercambiabile con il termine “ser fac” che i due diventarono quasi sinonimi. Questo stesso concetto fu anche collegato ad una “intenzione malvagia”. Che li consideriate o meno facsimile di servizio, probabilmente risponderebbero meglio a tecniche di dianetica espansa.

Tre tipi di serfac

Quindi ci sono almeno tre diversi tipi di facsimile di servizio: il facsimile, il calcolo e l’intenzione. Questi diversi tipi di aberrazione richiedono e rispondono meglio a diversi metodi di trattamento.

Note ulteriori

Non tutti hanno un facsimile di servizio. Farlo cercare ad un pc (o in certi casi anche chiederlo) può far iniziare una ricerca senza fine – di qualcosa che non c’è.

E’ degno di nota che col passare del tempo ci sia stato un cambiamento di atteggiamento, parallelo ad un cambiamento della definizione dei facsimile di servizio, da un atteggiamento benigno nei confronti del pc o del suo caso verso un atteggiamento più accusatorio, dove il pc (o il suo caso) è accusato di “dare torto agli altri consapevolmente e volontariamente”, ecc.

Non solo gli individui hanno facsimile di servizio; possono averne anche gruppi e organizzazioni. Infatti, una delle caratteristiche di ogni culto o movimento di massa è che più sono fanatici, più sono portati ai facsimile di servizio.

David Mayo

174 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente

Francesco Meridies attesta OT I !!!

 

 

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra Testa !

 

ot

 

Il lavoro di squadra da sempre degli ottimi risultati,

Organizzati ma sparpagliati ( 😀 ) sempre più gruppi cooperano

in tutta Italia affinché una Scientology Libera al di fuori dei monopoli

esista e produca.

Bravo Francesco, bravi tutti i terminali che ti hanno aiutato e seguito

affinché tu sia arrivato qui’ ora.

Goditi il tuo successo e buon lavoro per OT II !!!

Francesco

SUCCESSO OT I :

 

Erano alcuni mesi che mi stato preparando per iniziare  i livelli OT e finalmente è arrivato il giorno.

E’ stato davvero grande. Ron ha scritto una strada facile da percorrere e di questo dobbiamo essergli grati.

OT1 è stato davvero eccezionale e mi ha permesso di iniziare a diventare Causa, man mano che procedevo dei pezzi di considerazioni sbagliate sparivano e ritrovavo il me che volevo essere e ritrovavo certezze sul fatto che vi è la speranza di essere liberi da ciò che sappiamo essere sbagliato. Gli effetti si sono visti subito, il rapporto con gli altri è cambiato naturalmente in meglio.

Finalmente ho rivisto la luce, un grazie a Ron, e a tutti quelli che mi hanno permesso di andare avanti. Senza La Reception starei ancora fermo e senza speranze. Un grazie particolare anche ad Obnosis il mio auditor che mi ha permesso di arrivare ai livelli.

Ed ora andiamo avanti. Con Scientology Libera  il ponte è davvero aperto a tutti.

 

Francesco Meridies

luce-spirito

Concludo con la parte finale dell’ultimo post dell’indipendologo, ringraziandoli per il lavoro svolto  :

 

“Dalla pubblicazione dell’articolo 1.000.000 nel quale annunciavamo di considerare raggiunto il nostro obbiettivo abbiamo ricevuto diverse email che ci chiedevano come mai non stessimo pubblicando altri articoli.

Probabilmente, a causa dell’euforia dovuta al raggiungimento di quell’enorme traguardo, non avevamo ben sottolineato il fatto che non avremmo pubblicato altro. “

 

“Un gigantesco bagaglio di informazioni è qui a vostra disposizione – fatene quello che ritenete più opportuno ma fate sopratutto quello che ogni persona libera dovrebbe fare:

PENSATE VERAMENTE CON LA VOSTRA TESTA

Grazie per tutto quello che avete fatto per noi, per il vostro sostegno, la vostra amicizia e il vostro amore.

Ci rivedremo presto, al di là dell’arcobaleno.

LO STAFF DELL’INDIPENDOLOGO “

Il motto della Reception e’ ed e’ sempre stato “Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa ! “
TUTTE LE VOSTRE TRADUZIONI, POST, INTERVENTI DI DISCUSSIONE SONO SEMPRE BEN ACCETTI.

 

4 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI

DISILLUSIONE di David Mayo

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la Vostra Testa !

David Mayo

 

Un sentito ringraziamento a StellaBruna per il suo lavoro di Traduzione,

David Mayo, oltre ad essere stato Il SNR C/S INT, L’Auditor di LRH ed un suo importantissimo Collaboratore , e’ come tutti noi una persona che una volta uscito dalla Cof$, ha affrontato il suo personale Rundown della Verità, disintossicandosi dai modus Operandi imposti nella Cos$ che non centravano nulla con Scientology.

Anche lui si fece le sue domande, anche lui trovo’ le sue risposte.

Questo articolo lo dedico a coloro che fino all’ultimo hanno cercato la ricetta segreta per Superman dentro a Scientology, tralasciando l’evidenza che il Superman che cercavano e’ già in loro ed attraverso le loro azioni nell’universo fisico possono esserlo in tutte le dinamiche.

La ricerca e’ finita.

Ora e’ il momento di Essere.

Francesco

——————————————–

Disillusione

La prima volta in cui mi sono interessato a Scientology sentii un’enorme rinascita di speranza nel futuro e in ciò a cui poteva condurre. Prima avevo un sacco di domande sulla vita, sul suo significato e scopo. Domande come: “Perché siamo qui? Esiste uno scopo globale nello schema delle cose? Esiste un dio? Cosa succede quando muori? Da dove proveniamo?”… le solite domande. Non che abbia avuto le risposte a quelle domande, ma avevo la speranza che fosse possibile ottenerle.

Poi, accaddero certe cose che non sembravano coerenti con quella speranza. In altre parole, mi aspettavo tantissimo da Scientology – mi aspettavo tantissimo dalle persone coinvolte; pensavo che fossero esseri ideali o perfetti. Supponevo che chiunque fosse coinvolto con questo movimento fosse non aberrato e razionale. Quando si verificò la prima grande divergenza con gli obiettivi e gli scopi dichiarati da Scientology – un disaccordo su una policy letter che sfociò in un’acerrima faida – ebbi un grosso shock, quello che chiameremmo secondario. La mia immediata reazione fu: “Come può accadere in scientology?”.

Dopo un tale episodio, uno potrebbe cominciare a dubitare della validità della tech. Penso sia una cosa normale – chiedersi se sia così o no e se le proprie aspirazioni sono dirette verso cose che non succederanno e potrebbero finire in un tradimento di aspettative. Mi ricordo di essere uscito a fare una passeggiata e di aver immediatamente realizzato che la mia havingness era diminuita. Cominciai a notare le cose intorno a me e la mia havingness si ripristinò. Questa fu la riabilitazione del punto precedente in cui avevo realizzato che la tech funziona.

Negli anni l’organizzazione che stava promovendo scientology agì spesso in maniera incoerente con i suoi obiettivi e scopi. Oggi sento in varie conversazioni e lettere che alcuni hanno deciso di non voler aver più niente a che fare con scientology. Ho voluto indagare sulle ragioni di questo.

Per qualcuno, ogni ulteriore coinvolgimento in scientology è troppo doloroso emotivamente. Molti si sono ritirati o separati completamente dal soggetto, perché si erano aspettati tantissimo e poi erano stati delusi. La situazione, tuttavia, non è ottimale. Un mio amico ebbe una reazione simile e l’ho osservato. Questa persona sentiva che la tech non aveva funzionato – che era tutto soggettivo. Pensava che le realizzazioni e i guadagni delle persone fossero semplicemente immaginari. Questo atteggiamento era del tutto in contrasto con ciò che sapevo di questa persona e ciò che aveva sperimentato prima. Facendo domande e ascoltando ulteriormente, venne fuori che questa persona aveva voluto più di quando aveva guadagnato. Avrebbe voluto così tanto ulteriori guadagni che si sentì tradito quando non si verificarono. La sua soluzione a questa enorme rottura di realtà fu di dire: “Beh, fin dall’inizio non ho creduto che la tech funzionasse”. Un esempio di giustificazione.

Alcuni che hanno lavorato nella sea org per tanti anni – 10, 15, 20 anni – arrivarono alla realizzazione che la sea org non stava perseguendo gli obiettivi e scopi originali per cui si erano uniti al gruppo. Sentimenti che si riflettevano in pensieri come “Cosa ho fatto? Ho perso anni della mia vita”. Alcuni finivano nella frenesia di cercare di recuperare il tempo perduto. E’ molto difficile recuperare il tempo perduto – tende a parcheggiarti nel passato. La reazione razionale avrebbe dovuto essere accettare semplicemente cos’era successo e andare avanti da lì, avendo guadagnato conoscenze di valore da quelle esperienze.

Quindi la gente diventa disillusa e tende a diventare inattiva a causa di una rottura di ARC di tale importanza da ritenere che l’unica strada sia ritirarsi. Cercano di far finta che la loro esperienza non sia successa e cercano di mostrare che avevano ragione a fare ciò che hanno fatto – anche se ora pensano che non avrebbero dovuto farlo, sia che si trattasse di entrare in sea org o di comprare auditing o cose del genere.

Cosa interessante, un’altra persona in questa fase mi disse che non pensava che la tech funzionasse. Tuttavia, stava usando la tech occupandosi del suo dilemma attraverso il ritirarsi al fine di destimolarsi.

Il modo di occuparsi della delusione su scientology non è ritirarsi o razionalizzare, o cercare di cambiare il fatto che si è stati feriti. La soluzione è diventare più coinvolti e capire i fattori che hanno causato quella situazione. Questa è la soluzione finale.

David Mayo.

Inverno 1985/86

———————————–

P.S. Il vostro Aiuto e’ sempre ben accetto, se volete inviare degli articoli tradotti o proporre post per intraprendere riflessioni comuni, mandatemi una mail a johnmina@libero.it  oppure contattatemi via Skype a: globalserviceamministrazione o al mio cellulare 393 9651635. Francesco

36 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, David Mayo, LRH, Scientology indipendente

Davide attesta OT II !!!

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra Testa !

ot

Sin dal primo giorno che e’ nata la Reception, avevo le idee ben chiare di quale direzione ambivo per questo Blog.

Un luogo virtuale dove potersi scambiare punti di vista, nel rispetto di regole non scritte ma dettate dall’intelligenza umana

nel trattare un interesse comune, Una Scientology Libera al di fuori dei Monopoli.

E’ stata dura all’inizio, probabilmente la mia ingenuita’, che io definirei invece “cio’ che mi aspetto da uno Scientologo”

ha fatto si che i miei buoni propositi venissero offuscati da fango su di me e sulla mia famiglia, sui miei amici.

La cosa triste e’ che questo non avveniva come naturale programma della Cof$ nei confronti degli “Squirrell”, bensì 

da chi mirava ad un presunto potere o controllo del “campo Indipendente”.

Da quel giorno ho lavorato duramente affinche’ tante persone di buona volontà  potessero dare e ricevere i servizi, affinché i veri terminali tecnici

potessero interagire tra di loro liberamente.

Ho raggiunto questo obiettivo, gruppi autonomi si formano e consegnano una Scientology Libera al di fuori dei monopoli, non hanno nessun Senior al quale Inchinarsi.

Le persone che mi avevano girato le spalle, in buona fede avevano “dato retta” a chi, avvalendosi del prefisso ” io il ponte l’ho fatto”, disse loro cosa pensare per puri interessi personali.

Ma ora la cosa e’ cambiata, con il tempo i prodotti e le azioni nell’universo fisico, queste persone han trovato la verita’.

Molte sono state qui e me lo hanno comunicato, altre me lo hanno fatto arrivare attraverso le loro azioni.

Di base sono contento, sopratutto per loro.

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la Vostra testa !    …  Questo “slogan” presente in tutti i post, è li esattamente per questo motivo.

Nel campo Internazionale, ne stanno accadendo delle Belle,  forse per noi c’e’ gia stato un Precedente Simile, ma a quanto pare, qualcuno si e’ autoproclamato Re del campo Indipendente ed ha cercato di affossare Marty Rathbun in quanto persona che Pensa con la sua testa piuttosto che Essere un estremista applicatore di cio’ che se non e’ scritto non e’ vero !

Spero che arrivino dei cari condomini traduttori per darci gli ultimi post in Italiano.

E questo, che festeggiamo questa sera,  è un’altro prodotto della Scientology libera al di fuori dei monopoli, quella vera, quella semplice, quella fatta di tutti noi !

Davide ha attestato OT II e questo è il suo Successo !

Francesco

——————————————–

SUCCESSO OT II

Quando inizio  un nuovo procedimento di Scientology  mi chiedo sempre come sarà, ma procedendo  con il Ponte ho imparato una cosa, fallo e alla fine confronta i dati.

In  OTII ho trovato  angoli nascosti dei quali non ero a conoscenza , orma imposta era li presente e  in un futuro avrebbe potuto in un qualche modo  influenzare un essere .

Il  percorso è che ho  vissuto ed è stato stupefacente, ho percorso  confusione e forza  e in modo particolare verso la fine delle ultime sessions mi sentivo fisicamente provato , molta energia ho incontrato  e ne ho fatto as-is .

Non è facile descrivere come ci si sente quando tutto il procedimento ha dato il suo EP , ma se mi guardo mi sento ancora  più in tempo presente, sono ancora più leggero e causativo sulla vita e riesco a  gestire in un modo ancora più ottimale la mia giornata usando meno sforzo  questa è Scientology e posso solo confermare la sua incredibile efficacia che ha sull’essere.

Sono molto felice di avere completato OTII ,  oggi è l’unica rotta sicura tracciata   verso l’infinito e rimango  sempre più convinto che il Ponte dovrebbe essere dato a  ogni persona che sente la richiesta di un proprio miglioramento spirituale.

Un grazie a Ron,  al mio C/S Paolo e a tutte quelle persone che con il loro contributo rendono questo disponibile .

Davide 

13 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Marty Rathbun, OT, Scientology indipendente, SUCCESSI, Tecnologia Standard