Archivi tag: REVERSE DIANETICS

Wikipedia Banna la Chiesa di Scientology

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

CHI HA LE MANI NELLA MARMELLATA ?

La Chiesa di Scientology e’ morta,

lo si comprende dalle sue stesse azioni,

dal controllo sfrenato su chi e’ ancora al suo interno,

da come si fa loro credere che “la fuori”

ci sia un ambiente molto pericoloso,

da come viene descritta

da un mondo, che disinteressato,

prova interesse per la filosofia di Scientology

ed orrore per la sua organizzazione

oramai necrotica.

Visto che dal mio punto di vista uno Scientologo

dovrebbe essere un ESEMPIO per l’umanità ,

e’ curioso come riescano

ad essere esattamente all’opposto

certi personaggi.

BY RYAN SINGEL

Wikipedia ha vietato  alla Chiesa di Scientology di modificare tutti gli articoli riguardanti Scientology.

Si tratta di una punizione per l’editing reiterata e ingannevole di articoli relativi alla controversa religione.

La sentenza storica deriva da un sito che si vanta di essere molto aperto .

In una sentenza , il Consiglio ha votato per bannare gli utenti provenienti da tutti gli indirizzi IP di proprietà della Chiesa di Scientology e dei suoi associati, ed ha inoltre vietato un certo numero di editori in base al nome.

La storia è stata riportata da The Register.

Le modifiche Self-Service su Wikipedia  non sono affatto nuove.

Wired.com ha indetto un premio ai suoi lettori per scoprire le più eclatanti alterazioni su Wikipedia provenienti  da agenzie del governo o aziende, ma questa è la prima volta che il sito ha adottato azioni così drastiche per bloccare queste modifiche.

E le modifiche non dovrebbero fermarsi, ora che l’enciclopedia creata dagli utenti è diventata uno dei siti  più popolari  della Rete ed è spesso  risultata superiore per le ricerche su un soggetto. Essere in grado di modificare una voce su se stessi o la propria azienda si è dimostrata una tentazione a cui è difficile resistere, anche per il fondatore Jimmy Wales – nonostante gli avvertimenti ufficiali di Wikipedia.

La Chiesa di Scientology, fondata dallo scrittore di fantascienza L. Ron Hubbard nel 1953, ha avuto una storia lunga e sanguinosa sulla rete  che risale ai gruppi Usenet, dove i critici sostengono che l’organizzazione sia un culto che lava il cervello dei suoi membri e li risucchia finanziariamente. La Chiesa dice di essere è una religione legittima.

Il caso, che ha avuto inizio nel mese di dicembre, si concentra su più di 400 articoli circa l’ultra-segreta Chiesa ed i suoi membri. Quelle pagine hanno ospitato a lungo feroci guerre di  modifiche  snocciolate dalla Chiesa di Scientology.

Ha organizzato editori , con più account, contro i critici di Scientology che hanno combattuto  questi cambiamenti citando proprio il materiale pubblicato da loro stessi che era sparito.

In realtà, questo è il quarto caso di arbitraggio da Wikipedia riguardante Scientology in altrettanti anni.

Il Comitato ha inoltre bannato un certo numero di editori singolarmente, vietando loro di modificare qualsiasi articolo relativo a Scientology per almeno sei mesi. Questi privilegi potranno essere ripristinati in seguito, se dimostreranno di poter giocare bene le regole di Wikipedia.

Sebbene la maggior parte delle controversie che coinvolgono il Web e Scientology nel corso dell’anno passato abbiano coinvolto gli attivisti anti-Scientology che si legano insieme sotto il nome di Anonymous, il gruppo è in gran parte non coinvolto in questo argomento, perché solo gli account registrati sono in grado di modificare gli articoli oggetto della controversia.

La Chiesa di Scientology non ha ufficialmente rilasciato alcuna dichiarazione.

12 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Scientology reverse

LRH messo a confronto con il COB

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

“La prima aberrazione nelle situazioni che vengono maneggiate male è: La persona è incapace di riconoscerne la Sorgente.”

HCO P/L 23 April 1965, pub. 3, Problemi

Come Scientologist, sappiamo che la Tech di LRH e la Policy funzionano,

quando vengono applicate esattamente come scritte.

Dal sito Friendsoflrh.org LRH la mette in questo modo:

“E’ stato continuamente provato che le Org che funzionano con la Policy consegnano e prosperano. I periodi di declino sono stati preceduti da omissioni grossolane, da cambiamenti ingiustificati o azioni distruttive che hanno ostruito o distratto dalla consegna.”

HCO P/L 29 Decembre 1971RB, Rappresentante di Flag, Scopo di

(OEC Vol 7, p. 1407)

L’intera base per giudicare qualsiasi executive di Scientology, quindi, è quanto strettamente lui o lei seguono i principi senza deviazioni. Questo ci dice anche se quell’executive dovrebbe essere aiutato o meno. Con questo in mente, abbiamo paragonato le parole e le azioni di LRH a quelle del COB in approssimativamente 50 categorie e policy principali.

Ecco i risultati …

_____________________________________________________________________________________________

LRH metteva l’enfasi allora e sempre che c’è un solo modo per misurare l’espansione di Scientology.

 

LRH le statistiche:

“L’osservazione più diretta in una org (o in un paese) sono le statistiche. Queste ti dicono sulla produzione. Misurano ciò che è fatto. Non può essere detto abbastanza che il management è fatto meglio con le statistiche. Dirigete solo per statistiche.”

HCO P/L 5 Febbraio 1970 Statistiche, Management per.  (OEC Vol. 7, p. 514)
 

“Il management per statistiche è stato portato allo stato dell’arte con la tech di admin di Scientology. Discreditarlo è, naturalmente, cercare il fallimento.”

HCO P/L 20 Settembre 1976-1 Org Series 35-1 Chiarificazione sulla spinta delle statistiche.  (OEC Vol. 0, p. 696)

“Quindi la sola organizzazione che è una organizzazione sana è quella LE CUI INTERE ATTIVITA’ possono essere tabulate per statistiche”.

HCO P/L 13 Marzo 1965, pubblicazione III La struttura dell’organizzazione – Cos’è la Policy (OEC Vol. 7, p. 660)

“NON DIRIGERE O GOVERNARE CON NIENT’ALTRO CHE STATISTICHE”.

HCO P/L 15 Aprile 1982, pubblicazione II Serie delle Finanze 29, Il conteggio del Gross Income (OEC Management Series Vol. 2, p. 374)

______________________________________________________________________________________________

COB le sue statistiche

“Anche il modo in cui misureremo la nostra espansione è completamente cambiato. Negli anni precedenti si focalizzava sulle nostre statistiche interne. Oggi la nostra espansione viene misurata dagli impatti su larga scala là fuori, aiutando città, stati, e intere nazioni.”

IAS  Celebrazioni del 21esimo Anniversario, 2005 (ristampato su Impact pubblicazione #112, p. 52)

“La nostra espansione non viene più misurata da quello che succede dentro le nostre Chiese. Piuttosto, la nostra espansione ora è tale che viene misurata attraverso ogni relazione nazionale, religiosa e etnica sulla terra.”

LRH Celebrazione del compleanno; Marzo, 2006   (ristampato in Scientology News, pubblicazione #33, p. 48)

Quindi per il COB, il modo di LRH di misurare l’espansione (Statistiche interne) ora è vecchio e non più usato.

Il sistema con cui il COB lo rimpiazza è fatto da generalità non quantificabili (impatti su larga scala là fuori, attraverso ogni relazione nazionale, religiosa e etnica sulla terra.) e quindi non può essere maneggiato da una vera statistica.

______________________________________________________________________________________________

LRH quali statistiche?:

LRH stabilisce chiaramente le due maggiori statistiche per Scientology:

“Le Orgs hanno solo due statistiche maggiori di prodotti di valore finali (VPF). Una è auditors ben addestrati. L’altra è PCs soddisfatti… Le Policy di Tech e Admin esistono solamente per assistere il raggiungimento di questi due prodotti IN GRANDI VOLUMI.”

LRH ED 131 INT Blocco del Life Repair 8 Dicembre 1970 (OEC Vol. 4, p. 145)

“Il prodotto di ogni Org sono studenti ben addestrati e PC auditi completamente.”

HCO P/L 17 Giugno 1970RB KSW Serie 5R, Degradazioni Tecniche (OEC Vol. 0, p. 14)

“La statistica individuale di ogni organizzazione (eccetto SH) è:

QUANTI AUDITORS ADDESTRATI ESISTONO IN UN AREA.

La statistica individuale di SH è:

” QUANTI AUDITOR ADDESTRATI CI SONO NEL MONDO.” 

HCO P/L 4 Ottobre 1967, pubblicazione I  Auditor e Org Statistiche Individuali (OEC Vol. 4, p. 118)

“Il Clearing ora è alla portata di ogni Scientologist.

Addestramento eccellente per auditor ora è alla portata di ogni accademia.

E queste sono le sole cose che a lungo andare conteranno.” 

HCO P/L 26 Maggio 1961, pubblicazione II KSW Serie 2, Conta La Qualità (OEC Vol. 0, p. 16)  

(Le Stats specifiche per ogni divisione, dipartimento e posto che aiutano le org ad ottenere i suoi prodotti finali di valore sono completamente stabilite in ogni volume degli OEC.)

____________________________________________________________________________________

COB quali statistiche?:

COB ha introdotto una vasta serie di nuove statistiche in Scientology. Queste vengono spesso evidenziate agli event, assieme a grandi grafici di “Highest Ever”, come prova dell’espansione di Scientology.

Alcune di queste statistiche, come descritto nella pubblicazione Scientology News # 33 fino alla # 40, includono:

“Persone aiutate”
“Ore spese su progetti OT”
“Raccolta fondi per le Org Ideali”
“Ore di volontariato per costruire le Org”
“Popolazione delle città con nuovi gruppi”
“Numero di cittadini consapevoli dei Diritti Umani”
“Shopping Centres che trasmettono il nostro PSAs sui Diritti Umani ”
“Numero di particelle di sporco rimosse durante il restauro dei film”
“Numero di miglia di viaggi senza distrazioni”
“Numero di Terabites di memoria di massa”

“Centimetri di stampa”
“Metri quadrati di ricopertura per i libri”
“Metri di laminazione” 

Nessuna di queste statistiche è scritta in una qualche reference di LRH.

______________________________________________________________________________________________

LRH statistiche future?:

Le Stats future naturalmente sono una contraddizione in termini, dato che le statistiche per definizione misurano la produzione già fatta: 

“Una statistica è un numero o un ammontare paragonato a un numero o ammontare precedente della stessa cosa. Le Statistiche si riferiscono alla quantità di lavoro fatto o al suo valore in soldi.

Una statistica giù significa che il numero corrente è meno di quanto era.

Una statistica su significa che il numero corrente è più di quanto era.

Noi operiamo su statistiche.”

HCO P/L 16 Dicembre 1965, pubb II Organizazione della Divisione Int Exec —Statistiche dell’International Executive Division (OEC Vol. 7, p. 89)

Per quanto la produzione si relazioni al futuro:

“Quando per la prima volta ispezionate un area per dei prodotti, guardate solamente … non ascoltate a come riusciranno ad ottenere 150 prodotti; guardate solo e camminate in giro con un clipboard. 

“…se non vedete ricevute per i 150 prodotti spediti, questi non esistono e non sono mai esistiti … i prodotti che sono solo nella testa della gente non esistono.”

” I sogni sono belli – infatti sono essenziali nella vita – ma devono essere materializzati nell’universo fisico prima che esistano come prodotti.”

HCOB 23 Agosto 1979R pubb III Serie di Debug del Prodotto 1R— Tech di Debug (Tech Vol. XI, p. 507)

______________________________________________________________________________________________

COB statistiche future?:

Quasi ad ogni event dei tempi recenti, il COB ha propagandato ciò che può essere solo chiamato “Statistiche future”

Di solito facendo riferimento a qualche Org Ideale, i suoi discorsi hanno incluso “Il Potenziale per …“, “Può contenere fino a …“, “Sarà capace di maneggiare …“, e “Con una capacità che eccede …

Esempio: “Il nuovo centro Test della nuova Org di  Tampa può contenere 150 persone di pubblico grezzo in ogni momento della giornata.”

Osservazioni fatte in ripetute visite fatte a caso hanno mostrato di fatto un numero di persone del pubblico nuove in media tra 0 e 2.

______________________________________________________________________________________________

Perché spendere altre parole, LRH ha parlato per tutti noi, e lo ha fatto da molto tempo. I suoi scritti seguiti alla perfezione per decenni hanno portato prosperità agli Scientlogist e a Scientology.  Potete dire lo stesso ora? No! Non credo.

A presto con nuovi paragoni tra LRH e COB…

27 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, Dianetica nera, GAT, LRH, Scientology reverse

Black Scientology

Siete Scientologist Indipendenti? Pensate con la vostra testa!

Questa sera vogliamo mettere l`attenzione su quello che, di fatto, succede ogni giorno nelle varie organizzazioni di Scientology sparse per il mondo per mantenere in riga i parrocchiani ed evitare che inizino ad essere un po` troppo “autonomi ” e quindi poco inclini ad accettare le quantomeno fantasiose soluzioni al clearing planetario del piccolo Cappellaio Matto.

Ralph Hilton è diventato un membro della CofS in Inghilterra nel 1971/72, unendosi alla Sea Org, è stato sull’Apollo con Ron e vi è rimasto fino a che la Flagship non si è trasferita a terra, prima a Daytona e poi a Clearwater. In 10 anni ha completato l’OT 7 originale ed è diventato auditor di Classe V.

Nel 1982, quando l’oppressione ambientale è divenuta insostenibile ha lasciato la Sea Org. E’ stato dichiarato Persona Soppressiva,  un “nemico ufficiale” della CofS e sottoposto all’applicazione della legge del “Fair Game”.

Ora vive in Austria, dove ha aperto un blog http://ralphhilton.org/ e un gruppo. Dove consegna la Tech di Scientology in un ambiente privo di oppressioni.

scientologist indipendenti, scientology indipendente

LRH ci ha parlato di Black Dianetics, tuttavia, c’è una tecnologia che è entrata in funzione nella CofS, sotto la guida di David Miscavige, che sento si debba chiamare Black Scientology. Dato che non usa una tecnologia di implant diretti, ma un semplice rovesciamento dei principi di Scientology.

La Tech di base consiste in:

  1. Creare un ambiente dove ci sono cosi tanti possibili overt che una persona può commettere, che diventa possibile inchiodare chiunque nell’organizzazione in qualsiasi momento con overt molto importanti.
  2. Alterare l’importanza relativa degli overt in tale modo che introverta le persone dentro l’organizzazione, facendo diventare gli overt contro i non-membri del gruppo accettabili e gli “overt” contro il leader dell’organizzazione di grande significanza. Questo causa ai membri l’individuazione dalla più grande 4a Dinamica e fa collassare i terminali all’interno del gruppo.
  3. L’obiettivo della questione “Sesso e Dolore” degli implanter, era la 2a Dinamica. Quindi una piena applicazione di Black scientology deve coinvolgere il collasso degli individui del gruppo sulla 2a Dinamica, causandogli di agire compulsivamente solo per il bene del gruppo, e invertendoli sulla 3a.

La prima Dinamica viene introvertita fornendo cibo scadente, condizioni sgradevoli di vita e negazione di un adeguato accrescimento attraverso la pressione del lavoro, imponendo loro obiettivi impossibili.

La seconda Dinamica viene poi introvertita da A) inventarsi un codice morale che è impossibile da mantenere e stressando il grado di importanza di violazioni minori allo stesso codice. B) Imporre la commissione di veri overt come l’aborto, divorzi non voluti e separazioni a lungo termine tra i partner.

Dopo aver ottenuto il collasso di un essere nella terza Dinamica invertita, uno perpetua lo stato con dei confessionali ripetuti su overt insignificanti, correlati alla terza Dinamica. Mentre ignora gli overt contro la quarta Dinamica.

Il risultato è un essere confuso e sopraffatto sulla prima, seconda e quarta Dinamica, che può quindi essere più facilmente controllato sulla terza.

C’è un insieme di strumenti usati in Black Scientology per mantenere il controllo, i quali possono venire estrapolati dall’applicazione a rovescio del Rundown dell’Introspezione:

  1. Il Grave Aggiustamento di Realtà (Severe Reality Adjustment).

Dall’HCOB DEL 23 Gennaio 1974: Rundown dell’Introspezione:

Lo scopo del Rundown dell’Introspezione è di localizzare e correggere quelle cose che causano a una persona di fissare la sua attenzione all’interno, su sé stesso o sul suo bank. Questo Rd estroverte la persona, cosi che possa vedere il suo ambiente e quindi maneggiarlo e controllarlo.

Corollario

Lo scopo del Grave Aggiustamento di Realtà è di causare a una persona di fissare la sua attenzione all’interno, su sé stesso e sul suo bank. Questo introverte la persona, cosi che non può vedere il suo ambiente e quindi non può ne maneggiarlo ne controllarlo.

Il Grave Aggiustamento di Realtà (SRA) mette una persona in uno stato di robotismo, dove deve astenersi dall’azione per via della paura di causare danno e seguire gli ordini dell’oppressore senza fare domande.

      1. Imporre indicatori sbagliati e perché sbagliati.
      2. Rotture di ARC. Queste vengono causate inserendo generalizzazioni nell’ambiente. Tipo spie goverantive senza nome, SP non meglio localizzati e Squirrel non identificati. Le azioni di giustizia che vengono usate contengono generalizzazioni per rendere le azioni incomprensibili ai membri.
      3. Withholds. Il numero di crimini che una persona può commettere include anche pensieri cattivi. Questo assicura che nessuno in quell’ambiente possa possibilmente esistere senza che abbia withholds, e giustifica l’incessante imposizione di confessionali.
      4. Falsi incidenti. Le persone vengono messe in discussione eccessivamente su soggetti come PDH (Pain Drug Hypnosis – Dolore Droghe Ipnosi) fino a che queste di trovano a chiedersi se possono aver dimenticato l’implant che li fa commettere “overt” contro il loro oppressore.
      5. False interrogazioni.
      6. False invalidazioni.
      7. False validazioni. Validare la persona per cose che non sono veramente di valore o lodarla per aver seguito “L’Intenzione di Comando”.
      8. Colpire senza ragione. Occasionalmente colpirli senza nessuna ragione alcuna.
      9. Beingness invalidate. Sei veramente un membro del gruppo o con statistiche basse o una spia o …
      10. Intenzioni invalidate.

Il gradino finale del Rundown dell’Introspezione è l’Havingness oggettiva. Uno dei primi gradini della Black Scientology è la negazione dell’Havingness oggettiva.

La chiave per mantenere un individuo in uno stato robotico di PTSness, sono la negazione della Beingness, della Doingness e dell’Havingness, mentre si impone Beingness, Doingness e Havingness non volute.

Sopra sono descritti gli strumenti principali che David Miscavige ha usato per fare tutto questo e mantenere il controllo di Scientology da quasi 30 anni.

RALPH HILTON

2 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Dianetica nera, LRH, Scientology reverse

CARA “AUDITOR”

Siete Scientologist Indipendenti ? Pensate con la vostra Testa !

Spartacus mi ha inviato questo scritto e mi ha chiesto di metterlo su oggi stesso.

Il post di questa sera riguardava il messaggio che ho ricevuto da Micheal Moore

riguardante la nascita dell’APIS-Italia, lo metteremo On-Line al più’ presto.

Francesco

CARA  “AUDITOR”

Chiedo un po’ di spazio al condominio per poter rispondere ad alcune cose dette su di me da parte di “auditor” nel suo recentissimo post, pubblicato nel “blob” degli “aventi ragione ad ogni costo”. Qui di seguito il suo commento, dove sottolineo alcuni passaggi chiave. Poi verrà il mio:

Ancora una volta mi viene in mente Spartacus e alcuni suoi scritti. Vedi Spartacus, mi sono soffermata molte volte a comunicare veramente con degli staff, che magari a guardarli di sfuggita sarebbero sembrati come tu ti sei permesso di valutarli, per di più in modo generalizzato.

Ti assicuro che il loro è un Universo di tutto rispetto. Sei tu che, non riuscendo a trovare un posto al sole in questo gruppo variopinto, hai dovuto fare “l’indipendente”.

Che avevi uno spasmodico bisogno di un posto al sole lo dimostra il fatto che tempo fa, da qualche parte, hai scritto che quando eri un “public” avresti voluto avere un sacco di soldi per darli in donazione alla tua “amata” chiesa. Te lo ricordi di averlo scritto? Mi ha impressionato questa cosa che hai scritto.

Perché avresti voluto fare questo? Guarda che pure tu sei proprio un bel tipo! Ma lo sapevi che donare soldi è il più basso livello di contribuzione?”


Cara “auditor”, se ciò che tu scrivi di te stessa corrisponde al vero, hai tutto il mio rispetto poiché stai onorando il nome che hai deciso di adottare ma qui sei scivolata sulla buccia di una grossa banana. Non ho nulla da recriminare al fatto che tu ti senta libera di comunicare quello che pensi: è un diritto che ti appartiene.  Semmai disapprovo il fatto che, a differenza di me che sono alla luce del sole con tutti i difetti che pare io abbia, tu parli da dietro una maschera; quella è la posizione del “cecchino”, come quella degli OSA boys è relativa alla “spie”. Questo è da come la vedo io.

Ora, da ciò che scrivi qui (“ancora una volta mi viene in mente Spartacus”), ma anche in altre circostanze, mi sembra di capire che io rappresento per te una sorta di interessante soggetto di studio o di analisi, tant’è che vai citando molto spesso il mio nome, un po’ come ha fatto più volte un certo auditor (non IKEA) di vecchia conoscenza. A tale proposito apro una parentesi per dire che sono veramente dispiaciuto, se in quell’unica occasione in cui ho avuto bisogno di lui (in qualità di VM) ho commesso qualcosa di indelicato nei suoi confronti. Tuttavia, in tutta onestà,  non ricordo di essere stato una CAUSA così tanto negativa come lui afferma, da dover essere IO criticato a tal punto o da dover essere LUI fissato in quel punto esatto della traccia. Ma lasciamo perdere le critiche altrui, che sappiamo bene da dove e cosa derivino. E poi non va bene parlare di chi non è “presente”. Torniamo invece a noi e andiamo al nocciolo della questione.

Dici che parlando degli staff, mi sono permesso di valutarli. Intanto cosa stai facendo TU nei miei confronti se non valutarmi quanto e quando vuoi, senza nemmeno conoscermi? In quasi ogni commento che tu fai c’è di fatto una valutazione ai danni di qualcuno. Dici di essere un auditor up-stat assai dedicato eccetera eccetera… e poi vai in testa coda non rispettando quei codici che so che conosci a memoria. Ah, ma qui è un’altra cosa, non è vero? Qui c’è da dare addosso a della gentaglia che non merita nulla se non il disprezzo da parte di CHI reputa trovarsi di un gradino al di sopra di tutti. Comunque, visto che vai alla ricerca non soltanto dei miei scritti ma anche dei miei vecchi commenti, dovresti aver visto da qualche parte che ho parlato anche in termini lusinghieri degli staff; magari non di tutti (questa sarebbe semmai una generalizzazione) ma di alcuni certamente sì. Per esempio nella mia dichiarazione dico espressamente: “Ho sempre considerato Erica come uno dei migliori auditor di Padova org e questo è vero e resta vero al di là di qualsiasi altra cosa”. In altre occasioni sono sicuro di aver detto che, sebbene non disapprovi molti dei  comportamenti di qualcuno (peraltro condizionati dall’alto), questi hanno la mia stima per il lavoro che fanno. Pensa che ho addirittura detto, forse agli inizi della mia carriera di indipendente, che nonostante Sara della IAS mi fosse passata sopra con un rullo compressore, alla fine le volevo comunque bene. In più occasioni, mi sono anche permesso di difendere la Sea Org ma lasciamo stare: sarà mica possibile che un indipendente possa dire la verità? Ma andiamo avanti perchè qui c’è la ciliegina sulla torta e – concedimi di dirlo – la blippata più grossa che tu abbia detto.

“… da qualche parte, hai scritto che quando eri un “public” avresti voluto avere un sacco di soldi per darli in donazione alla tua “amata” chiesa. Te lo ricordi di averlo scritto? Mi ha impressionato questa cosa che hai scritto. Perché avresti voluto fare questo? Guarda che pure tu sei proprio un bel tipo! Ma lo sapevi che donare soldi è il più basso livello di contribuzione?

Ebbene sì, cara “auditor”, lo ammetto: ho fatto quei pensieri cattivi! Non avrei dovuto farli, lo so. Però li ho fatti. Puoi prestarmi il cilicio che mi dò qualche fustigata per espiare le mie colpe? Non riesci proprio a capire, eh? Ok, allora ti spiego e, dal momento che hai più volte detto di possedere alte doti di duplicazione, mi auguro che sia così.

In primo luogo, dietro tale mia affermazione c’era soltanto un vero desiderio di essere d’aiuto e non credo che questo debba rappresentare un capo d’accusa nei miei confronti ma… il fatto che io sia arrivato a pensare di “donare soldi alla Chiesa” non erano altro che i sintomi dell’implant che stavo ricevendo in modo pressoché continuo e costante; ciò sta a confermare – mi dispiace dirtelo e vedi tu se fartene una ragione oppure no – quello che abbiamo sempre detto sul modus operandi della Chiesa di Miscavige. Questo è spiegato molto bene dal riferimento di Ron sull’IPNOTISMO, che ti invito a rileggere. In poche parole, la Chiesa ha martellato così tanto gli scientologist per avere DONAZIONI, dicendo e ripetendo ad libitum su quanto fosse la cosa giusta (il maggior bene per il maggior… eccetera) che alla fine l’IPNOSI fa il suo effetto. E tu ora mi vieni a dire che ciò che ho pensato di fare è SBAGLIATO? Ma scusa… da che parte stai? Io pensavo che tifavi per il reuccio.

“Auditor”! Così mi mandi in confusione. Ma non è tutto, poiché poi dici candidamente – e voglio ripeterlo perché è troppo divertente: “Ma lo sapevi che donare soldi è il più basso livello di contribuzione?” Non ho parole! Io spero che tu ti renda conto delle assurdità che vai spargendo e delle contraddizioni in cui stai facendo precipitare la Chiesa. Che donare soldi sia il più basso livello di contribuzione, sono perfettamente d’accordo con te, ma allora spiegami perchè la Chiesa, anzi TUTTA la Chiesa, insiste così tanto sul farti donare anche l’impossibile, facendoti addirittura fare i debiti con le banche con tutte le conseguenze del caso? Non stai facendo altro che confermare quanto questa Chiesa sia OUT ETHICS e  ABERRATA poiché, ben sapendo quanto ciò sia sbagliato, fa di tutto per farti commettere l’OVERT. Ma dopo il danno viene la beffa, tantè che poi dice a TE di essere andato fuori etica, per cui devi risalire la condizione, fare ammenda eccetera eccetera. E non se ne esce più.

Va bene. Cara “auditor”, non volermene se per una volta sono io a dire qualcosa su di te. A volte scrivi cose che hanno un certo valore e questo, come il fatto che ti dai tanto fare come auditor, non può essere che apprezzato. Tuttavia, come in questo caso, pecchi di ingenuità oltreché di incoerenza. Avverto il tuo impeto nelle cose che fai e non ho dubbi che tu abbia buon cuore, tuttavia ti invito a fermarti un attimo, oppure anche soltanto ad andare più piano: potresti vedere meglio il paesaggio e magari renderti conto che là, in mezzo al campo, non ci sono solo ortiche ed erbaccia, ma anche delle margherite. In altre parole… si vede soltanto ciò su cui posano i nostri occhi e a volte nemmeno quello.

Visto che ci sono vorrei anche dire a te e a coloro che ti offrono lo spazio, di essere ben consapevole delle mie scelte; si tratta di scelte autodeterminate di cui non ho alcun problema a prendermi responsabilità e non pensare nemmeno per un attimo che sia stata una scelta facile quella di distaccarmi da un gruppo che ho cercato per tanto tempo. Se dopo aver visto ciò che ho visto, io non avessi agito di conseguenza, non sarei mai stato in pace con me stesso. In merito a ciò, soltanto il futuro potrà dire se le nostre decisioni sono state corrette o coerenti.

Per quanto riguarda il periodo trascorso con la Chiesa, se è vero che sono stato aiutato è soprattutto vero che anche io ho aiutato, in più modi ed in abbondanza. Se qualcuno ha il coraggio di dirmi che i soldi che ho donato non sono importanti (o che sono una cosa di basso livello) mi fa soltanto capire che a parlare può essere solo un IPOCRITA e che allora devo essere stato evidentemente truffato. Non è più semplice di così. Il “Patron con Onore” comporta una donazione di tutto rispetto e l’Org Ideale di Padova avrà come minimo un paio di stanze pagate da me. Quei soldi me li sono guadagnati con onesto e sudato lavoro. Con essi avrei potuto migliorare il mio mest – o meglio – portarmi più avanti sul Ponte ma non l’ho fatto e questo perché non ho pensato soltanto a me stesso ma anche a quelle dinamiche che vi riempiono tanto la bocca.

Per cui non sono io ad essere in debito con questa Chiesa visto che, tra l’altro, nelle sue casse ci sono ancora soldi miei che non ho utilizzato e che, a quanto pare non ha alcuna intenzione di restituirmi. E qualcuno, lì dalle tue parti, parla di etica, di giustizia e di scambio o di fuori scambio. Certo che c’è il “fuori scambio” ma, come ti sto dicendo, non certo da parte mia.

E parlando di debiti morali, se mai dovessi averne nei confronti di qualcuno beh, questi sarebbe soltanto RON. Ecco che allora… se un domani qualcuno dovesse chiedermi: “Tu hai aiutato?” non potrò che rispondere: “SI’, IO HO AIUTATO!” o quantomeno posso dire di aver fatto tutto ciò che mi è stato possibile fare.

Perciò, come vedi, non ho nulla da recriminarmi se non di essere stato stupido quando avrei potuto agire con più intelligenza e con maggior profitto per me stesso e per gli altri. Quelli che sbraitano al mio indirizzo lo fanno quindi NON perché SANNO qualcosa su di me, bensì per l’esatto contrario, molto spesso lavorando di fantasia. Chi mi ha conosciuto bene non si permetterebbe mai di infangarmi o nella peggiore delle ipotesi, non potendo fare diversamente, se ne starebbe zitto. E’ questa la cosa inspiegabile, oltre al fatto che non fa per nulla onore ad uno scientologo il comportarsi come qualcuno all’interno di quel “blob”. Come vedi ho detto “qualcuno” altrimenti poi dici che generalizzo.

Per finire… non sono per niente contento della situazione che si è venuta a creare tra quegli scientologist che una volta erano uniti in uno scopo comune, ma la cosa peggiore è vedere quanto si può scendere in basso in questo insano e perverso “gioco” che rischia di favorire soltanto i soppressivi. Quelli VERI però, non quelli che vengono indicati ingiustamente dalla Chiesa e, alla luce di quanto appena detto, TUTTI NOI, alla fine, dovremo renderne conto.

Con affetto.

SPARTACUS

AGGIORNAMENTO :

22 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Scientology indipendente, Uncategorized

LA PARABOLA DEL SOLDATO

Siete Scientologist indipendenti ? Scelta Autodeterminata o realta’ imposta ?

Matedi’ alle 11,25 della mattina, ben prima che pubblicamente si venisse a conoscenza dell’accordo effettivo tra Debbie Cook e la Cof$, postai questo commento:

Grazie Richard, oggi, nella festa della liberazione ed in luce degli ultimi avvenimenti, mi e’ venuta l’ispirazione di un Post dal titolo “In questo universo, tutto ha un Prezzo ?”
Sicuramente quello che sta accadendo mi sta’ dimostrando che effettivamente e’ corretta la sequenza di alcuni avvenimenti, di persone che si trovano e si lasciano.
Ribadisco l’inutilita’ ed inefficacia di “Combattere” una struttura come la Cof$ dove all’interno si possono trovare sia ottime persone, sia Talebani estremisti pronti a “farti fuori” per il maggior bene per il maggior numero delle dinamiche e soprattutto un sacco di soldi (anche i nostri) per comprarti in caso gli mescoli le Uova nel paniere.
La stessa scena si presenta anche fuori in alcuni casi, ma comunque il mio rispetto va laddove qualcuno mi sta’ dimostrando che non ha un prezzo………..

Me ben prima, mentre mi trovavo su NOTs com il mio Auditor, Davide Succi, alias SPARTACUS, mi inviava questo articolo, La Parabola del Soldato.

__ * __ * __

Davide Succi 19/04/2012 10.51

PREFAZIONE: “IN QUESTO UNIVERSO, TUTTO HA UN PREZZO ? “

Trovo perfettamente pertinente questo scritto con ciò che e’ accaduto e mi dispiace per tutte quelle persone che si dovranno maneggiare lo “scopo fallito” in quanto vedevano “la soluzione” nelle azioni di Debbie o altri importanti “Opinion Leader”.

Questo accaduto è già successo recentemente con Montalvo, è stato acquistato dalla Chiesa, un auto, una casa, un lavoro ed uno stipendio per stare muto e non rompere gli Zebedei…

Come poi leggerete nello scritto si Sparta, l’unica cosa certa su cui si può realmente fare affidamento è SE’ stessi.

Sparpagliati, indipendenti ed organizzati.

Rubando una citazione che mi e’ arrivata tra le file degli Indipendenti, o meglio di persone che stimo, appoggio e con cui condivido esperienze di vita, mai la frase e’ stata più’ vera :

“Siamo comunque tutti stati figli di questa Chiesa”

Manierismi, predicare bene e razzolare male, Nomenclatura per sembrare Imparato ( :D),trovare escamotage, estremisti o tante chiacchiere e poco arrosto…

Modus operandi appresi dai comportamenti reali di chi cerca vita via morte tua, per poter fare il grande dentro la Chiesa, ma è meglio chiamarla Setta.

Ed e’ per questo che comprendo chi vuole “il gruppo”, “l’ Org” o chi indossa meccanismi instillati da “Scientologo”, anche se sono ben lontani da quello che dovrebbero essere i principi di base di Scientology o del più semplice ma malcompreso (?) Buon Senso.

E’ un processo, l’ho sempre sostenuto, l’uscita dalla Cof$, dai suoi manierismi impostati, non ha un tempo e non è detto che sia una naturale ed una consequenziale evoluzione.

Posso osservare che se si stà troppo addosso a rimuginare quanto la Chiesa Bla, Bla, Bla , ci si Blocca in una Misemozione che può arrivare ad essere veramente solida, non la approvo, ma è il mio punto di vista.

Credo che, nonostante tutti i torti subiti, nel loro atteggiamento Ortodosso o meglio Talebano, Claudio e Renata non si venderanno mai, piuttosto cercherebbero di aumentare il Ridge, anche se lo trovo poco intelligente.

Mi dispiaccio per l’odio che generano nei miei confronti, gli voglio bene, anche se continuano a fare terze parti nei miei confronti perché non mi piego al loro Trono Imposto.

Di sicuro non stanno applicando i Basic di Scientology e comunque in questo modo non potranno di sicuro avere indietro loro figlio, anzi i loro figli.

Comprendo il loro dolore ed un mio pensiero va a loro ogni giorno, affinché trovino la pace interiore e possano ricongiungersi con i loro cari.

Credo che tantomeno Marty o Mike possano avere un prezzo.

Ma comunque e’ in se stessi che si deve credere, si è Causa, non si deve delegare ad altri il compito di Essere uno Scientologo Libero.

Abbiamo avuto la dimostrazione che la Guerra santa è stupida, sopratutto nei confronti di chi ha Energia sufficiente da Tarmarti per tutta la Vita.

Quindi, il mio consiglio è: Godetevi la Vita, Siate degli Scientologist Indipendenti se volete, ma non ditelo, dimostratelo dalle vostre azioni al mondo Intero.

Francesco

_________

“Noi non siamo qui perchè siamo liberi, siamo qui perchè non siamo liberi; di sottrarsi a questo dato di fatto non c’è ragione, nel negarlo non c’è scopo perchè sappiamo entrambi che senza scopo noi non esisteremmo. E’ lo scopo ad averci creati, è lo scopo che ci connette, lo scopo che ci motiva, che ci guida, che ci spinge, è lo scopo che stabilisce, lo scopo che ci vincola”. 

(Matrix Revolution)

Di: Davide Succi – alias Spartacus

C’era una volta un ragazzo il cui unico sogno era quello di entrare nel mitico Corpo dei Marines. Il suo era un grande Paese che aveva i più elevati ideali di libertà; quella stessa libertà a lungo perseguita e alla fine conquistata con il sangue, il sudore e le lacrime di coloro che non volevano essere schiavi in casa propria. Una grande conquista. Ammirato come modello da seguire, il suo Paese aveva una grossa responsabilità nei confronti del resto del mondo: mantenere la pace e fare in modo che altri popoli potessero essere a loro volta liberi dall’oppressione. Se questo era lo scopo di quel grande Paese, il giovane voleva condividerlo, contribuendo lui stesso a portare quel messaggio di libertà oltre i confini della sua terra. Forse non gli erano chiare alcune cose circa i metodi con cui quello scopo potesse essere realizzato, ma di una cosa era ben certo: avrebbe fatto la sua parte servendo il suo Paese meglio di chiunque altro.

Ma quando molti erano i chiamati, ben pochi erano però gli eletti. Tuttavia, la sua determinazione era talmente forte che riuscì ad entrare nel fantastico gruppo. Con un duro e ferreo addestramento riuscì a superare difficoltà inimmaginabili, incrementando considerevolmente le sue abilità. Una rigida disciplina ne forgiò il carattere, secondo lo standard richiesto e voluto dai suoi superiori. Divenne così un esperto ed affidabile soldato di cui lo Stato Maggiore sarebbe andato certamente fiero.

Dopo tanto scalpitare, un giorno arrivò il momento che tanto desiderava: fu mandato finalmente in missione, ed era talmente eccitato che la notte prima non chiuse praticamente occhio. Dissero che si trattava di una “missione di pace”. Il soldato fece il suo dovere eseguendo i suoi compiti in modo impeccabile, ma la sua realtà fu minata dalle prime crepe poiché si chiese quale relazione ci fosse tra la “pace” e tutto quel sangue versato.  Le dirette e convincenti parole dell’alto comando lo indussero a risolvere i suoi dubbi e a mantenere una visione più ampia in vista degli scopi più elevati.

Dopo quella missione ne seguirono altre ma ogni volta era sempre peggio. Ovunque lui andasse c’erano tante… troppe persone che morivano; gente che non conosceva, che non capiva e che, per qualche strano motivo, si sentiva spinto ad odiare e a considerare come un nemico. Perché? Al di là di tutte le belle parole che aveva sentito pronunciare dagli alti papaveri, su quanto fosse necessario ristabilire l’ordine in favore della pace, dei vari diritti, della dignità umana eccetera, alla fine tutto si riduceva ad un penoso ed ignobile Mors tua vita mea. O noi, o loro. E la cosa peggiore, in ultimo, è che non era ben chiaro chi fosse il vincitore e chi il vinto.

Gradatamente, l’iniziale entusiasmo del Marine cominciò a calare, e poco a poco la disillusione si fece strada nella sua mente, incapace di dare un senso a tutto ciò che lo stava coinvolgendo. Fino a quel momento si era sempre comportato da bravo soldato, osservando rigorosamente le regole che si era impegnato a rispettare.  Aveva sempre seguito le disposizioni ed eseguito gli ordini senza discutere; d’altra parte non avrebbe potuto fare diversamente, in quanto se si fosse rifiutato di agire l’avrebbero marchiato con il sangue del disonore. In tempi più remoti sarebbe stato passato a fil di spada o fatto a pezzi dai suoi stessi compagni. Ma se il suo Paese era nel giusto – come aveva sempre pensato – perché mai lui doveva sentirsi colpevole a tal punto? Dov’era l’errore?

Per riuscire ad andare avanti aveva dovuto maneggiarsi ripetutamente e fino all’inverosimile, arrivando a pensare le cose più assurde su se stesso. Il suo “senso del dovere” ed il giuramento che aveva fatto, lo rimettevano in carreggiata, ma quando comprese che in realtà stava brutalmente violentando la propria anima, cominciò a dare più ascolto alla sua coscienza e maggior valore a ciò che vedevano i suoi occhi. La verità gli esplose in faccia e fece più danni di una granata.  Confrontandola con il coraggio che gli era proprio, capì di essere stato ingannato, tradito e miseramente strumentalizzato da un Paese che aveva purtroppo perso se stesso. Quello scopo, mascherato da una falsa e fuorviante propaganda, e che lo aveva motivato ad intraprendere quella strada, non poteva più essere condiviso.

Nonostante sentisse di dover essere riconoscente alla sua Patria per essere stato cresciuto con i più nobili principi e per tutti gli insegnamenti ricevuti, ritenne di avere scambiato a sufficienza, anche se, in cuor suo, avrebbe preferito farlo in ben altro modo. Dopo aver dedicato i migliori anni della sua gioventù a quella causa senza lode, l’unica cosa certa su cui poteva fare affidamento era lui stesso.

A quel punto, anche se a malincuore per il suo sogno infranto, non gli restò che andarsene, portandosi dietro il disprezzo dei suoi compagni. In molti pensarono che quel soldato, in realtà, era soltanto un codardo e un traditore, poiché nessuno migliore di questa gentaglia avrebbe il coraggio di lasciare un gruppo d’elite come il Corpo dei Marines. Con alcuni di questi era molto amico e aveva condiviso le peggiori, tragiche situazioni. Sapevano benissimo quali fossero le ragioni della sua drastica decisione, tuttavia gli voltarono le spalle come non l’avessero mai conosciuto. Accecati da un’illusoria onnipotenza o forse vittime ignare di una sorta di ipnosi collettiva, rimasero fedeli al loro padrone, continuando ad applicare la legge del più forte a scapito dei più deboli.

Tornato a casa, il ragazzo cercò di rifarsi una vita e per un po’ di tempo tirò avanti come meglio poteva. I primi giorni furono i più duri perché non riusciva a tenere lontani quei brutti ricordi dalla sua mente, ricordi che non permettevano alle sue ferite di rimarginare. Certamente la vita gli aveva impartito una dura lezione e, cercando di farne tesoro, proseguì lungo il suo cammino tenendosi ben stretto all’unico vero amico che forse non lo aveva mai tradito. Se stesso.

P.S. Qualsiasi tipo di allusione con le vicende che ci riguardano più da vicino non sono per niente casuali. Spesso i paragoni lasciano un po’ il tempo che trovano ma il bello è che non costa niente farli e in ogni caso… è dura tenere a freno l’immaginazione.

Spartacus



			

8 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Dianetica nera, Sea Org

SPOSTARE MISCAVIGE DA CAUSA OSSESSIVA A EFFETTO GENTILE

Siete Scientologist indipendenti ? Pensate con la vostra testa !

di Plain Old Thetan

L’Assioma 28 di Scientology ci dice che servono due terminali per comunicare.

Ancora più importante, ci dice che in ogni punto durante una comunicazione genuina,  uno dei partecipanti è Causa e l’altro è Effetto.

C’è quindi uno che Origina e uno che Riceve.

Per una comunicazione genuina!

Dall’altra parte, la Chiesa Corporativa di Scientology non ha mai, mai ricevuto una comunicazione.

La sua drammatizzazione è esattamente ciò che LRH ha descritto nella conferenza PUO’ ESSERE FATTO QUALCOSA A RIGUARDO (anche intitolata gli SCOPI E OBIETTIVI DI DIANETICS E SCIENTOLOGY) 5412c29 (o 5412c30, dipende quale referenza della CofS usate).

In quella conferenza, LRH parla dei più grandi crimini dell’universo descrivendoli come (1) essere là e (2) comunicare.

Oggi giorno, la CofS riceve una comunicazione, e automaticamente cerca di etichettare il comunicatore come un “criminale”.

Infatti, David “bomba ai neutroni” Miscavige ha reso la comunicazione un crimine perseguibile. Uno di quelli su cui i membri della chiesa devono agire. Uno su cui altri parrocchiani “leali” della Chiesa devono agire.

È diventato cosi tanto evidente che le persone che hanno soppresso la loro comunicazione per anni ora stanno comunicando. Stanno spostandosi da Effetto a Causa. Come risultato, la loro comunicazione sta tracimando come un fiume in piena.

Le persone ancora dentro i muri della cittadella della Chiesa senza dubbio direbbero “Ma tu non dovresti comunicare Entheta!” Davvero? In quella stessa conferenza LRH dice che le Policy organizzative dovrebbero dettare a grandi linee ciò che dovremmo comunicare. E naturalmente ci sono tanti modi in cui potremmo comunicare che sono migliori di altri. Ci sono tanti modi in cui potremmo comunicare che sono peggiori di altri. Un gran sacco di opinioni potrebbero essere espresse su come dovremmo comunicare e su cosa dovremmo comunicare. Ma non caschiamo nella trappola di punire ogni volta qualcuno che comunica.

Se stanno comunicando su Dianetis e Scientology, lasciamoli comunicare. Non dovete rispondere in particolare, ma lasciamoli comunicare. Ora, questo vi dice, poi, che ci sono modi migliori per comunicare di altri. Ma anche l’Entheta è meglio di nessuna comunicazione. È meglio ricevere un rapporto sbagliato che nessun rapporto. Ci sono modi migliori di comunicare.

Ma abbiamo scoperto che, se noi come organizzazione iniziamo colpire a pugni ogni auditor che stia cercando di comunicare sinceramente sul soggetto di Scientology, potremmo anche tornare indietro e farci tagliare la testa con un ascia. E lo scopriremmo. Siamo guidati da quella pratica e principio.

l’interessante effetto collaterale di tutto ciò che l’Ossessivo-Causatore (Miscavige) sta diventando un poco di più Effetto. Dato che sempre più gente comunica, si è messo a leggere internet (o dei rapporti su internet) e questo lo sta rendendo un poco più Effetto.

Infatti, Miscavige, dovrebbe essere un poco di più effetto per capire cosa ha creato e in qualche modo andarsene e passare la mano.

Qui c’è un esempio di ciò che questo blog e i suoi lettori hanno creato.

Avete ancora ricevuto l’ultimo International Scientology News (pubblicazione 51)?

È completamente disseminato con i Phoneygraph e le pseudo stat di Miscavige.

le illustrazioni di questa pubblicazione sono immagini catturate dagli schermi dell’illegale e off-policy Maiden Voyage Event di Miscavige del 2011. Guardate voi:

Questi sono i grafici da pagina 12 e 13 della mia copia di ISN 51.

Vi sembrano familiari? Se leggete regolarmente il mio blog, riconoscerete la similarità con alcune immagini apparse sugli articoli precedenti:

http://possiblyhelpfuladvice.com/?p=4110
http://possiblyhelpfuladvice.com/?p=3637
http://possiblyhelpfuladvice.com/?p=3613
http://possiblyhelpfuladvice.com/?p=3419
http://possiblyhelpfuladvice.com/?p=3338
http://possiblyhelpfuladvice.com/?p=3322

Naturalmente, in ISN 51 non troverete nessuna vera analisi delle stats. Troverete solamente le statistiche fuorvianti e i grafici e vi viene richiesto di giungere alle “vostre conclusioni” che la Chiesa di Miscavige sta avendo una “espansione senza precedenti”.

Stavo giusto ascoltando la conferenza LE POSIZIONI DELL’AUDITOR, nell’HUBBARD PROFESSIONAL COURSE LECTURES. LRH dice in quella conferenza che il primo punto di ingresso in ogni caso, non importa quanto duro sia, è la mimica. E che la mimica ristabilisce l’ARC. Cosi la mimica è la forma più bassa di comunicazione … ma è pur sempre comunicazione.

Grazie Dave.

Messaggio ricevuto.

Stai ascoltando, anche se solamente un pochetto.

10 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, Dianetica nera, LRH, Scientology reverse

CHI HA PAURA DELL’UOMO NERO?

Nell’educazione comune dei bambini si è sempre fatto ampio uso degli spauracchi per ottenerne l’ubbidienza e mitigarne le eccessive manifestazioni auto-deterministiche.

Anche le Favole non sono male come contenuti paurosi: Il lupo che mangia la nonna, Hansel e Gretel, Pinocchio…

Ma poi il bimbo cresce, le favolette gli fanno un baffo….o no?

M.G.

*     *     *

Davide Succi

Ultimamente sto ragionando su di un aspetto che, a quanto pare, deve essere un po’ confuso nella mente dei parrocchiani. Da parte di chi non condivide il nostro movimento, sento parlare troppo e a sproposito di “entheta”. Gli stessi scientologist vengono tenuti alla larga da Internet perché dicono diffonda soltanto entheta e bugie sulla Chiesa e su Scientology. Dal momento che Miscavige ha a cuore il benessere psicofisico dei suoi fedeli sostenitori, si è dato premura di far sì che ogni scientologist disconnettesse da terminali contrari alla Chiesa. Questo – ovviamente – nel loro esclusivo interesse.

Chiunque si sia associato agli Indipendenti ha potuto sperimentare di persona quanto colleghi di lavoro, amici e parenti abbiano prontamente ubbidito alle sacre disposizioni. Il motivo principale per cui questo succede è perché lo scientologo non vuole avere problemi di etica pesante o addirittura di incorrere nel pericolo di essere escluso lui stesso dal Ponte, cosa che lo priverebbe della possibilità di andare libero. Di primo acchito, mi sembra un ottimo deterrente affinché le proprie truppe restino nei ranghi.

Quando mandai in onda la mia Dichiarazione di Indipendenza, non passarono due giorni che un terminale assai influente della mia azienda si gettò a sparlarmi dietro le spalle con quelli che poi sarebbero diventati i miei ex colleghi. Oltre a farmi terza parte con qualcuno di essi, andava dicendo a tutti che avrebbero dovuto disconnettere immediatamente da me e che se non l’avessero fatto si sarebbero “giocati” il Ponte. Il TERRORE evidentemente viaggiò lungo le linee, tanto che quei colleghi con cui avevo condiviso esperienze di lavoro e di vita, preferirono OBBEDIRE agli ordini piuttosto che dare valore ai propri sentimenti (sempre che ce ne fossero). Qualcuno rispose alla mia mail nell’identico modo consigliato dalle forze di protezione della Chiesa. Poche parole, scritte in maiuscolo, che dovevano essere chiare per chi le avesse lette: “LEI NON E’ PIU’ AUTORIZZATO A INVIARMI E-MAIL ALTRIMENTI LA DENUNCIO ALLA POLIZIA POSTALE”. Ora mi davano del LEI.

Una condanna immediata, quindi, che non lasciava alcuno spazio a ciò che di buono poteva esserci stato tra di noi. Ero di colpo diventato un appestato da cui chiunque doveva stare alla larga per non infettarsi. Dichiarato Persona Soppressiva ancor prima che qualcosa di ufficialmente scritto fosse emesso dagli organi della Chiesa. Questo a dimostrazione che la PAURA gioca cattivi scherzi, tra cui quello di accettare un’idea senza osservare né valutare di persona. Sto citando questa mia esperienza per l’inconsueta velocità con cui si è svolto il tutto. Fosse trascorso un lasso di tempo più lungo avrei potuto anche pensare che qualcuno si fosse preso la briga di controllare oppure anche solo di pensarci su prima di rispondere o di agire. Magari c’é chi l’ha fatto, ma non certamente la maggioranza o le persone che dico io.

Ad ogni modo, qualche collega ha risposto con molta più cortesia dimostrandomi il suo rammarico per le mie scelte e facendomi capire di essere stato VERAMENTE un amico. Pochi di loro non si sono degnati nemmeno di rispondere e mai più li ho sentiti dall’ultima volta che ci siamo parlati. Aggiungo, per onor di cronaca, che a qualcuno di questi ultimi avevo anche prestato dei soldi per il loro Ponte proprio qualche mese prima. Che la loro non sia stata una scelta autodeterminata è palese tanto quanto la loro propensione a seguire ormai gli ordini di qualche autorità piuttosto che valutare qualcosa con la propria testa.

Ora, la pratica della DISCONNESSIONE non trova alcun riscontro nelle dottrine di qualsiasi altra religione, ma se anche fosse, non necessariamente significa che sia giusta. Per questo fatto, la Chiesa di Scientology viene ampiamente criticata, oltre che dagli Indipendenti, anche e soprattutto da un pubblico più vasto e generico. Non ci sono dubbi che la DISCONNESSIONE rappresenti una pessimo “biglietto da visita” non soltanto per l’immagine di tutta Scientology, ma per la sua stessa credibilità. Nel tentativo di NASCONDERE al pubblico il comportamento che deriva dall’insensato utilizzo della DISCONNESSIONE, la Chiesa si difende diffondendo false PR aggravando, in tal modo, la sua posizione. (Ma forse è proprio quello che vuole DM visto che ha tutta l’intenzione di distruggere Scientology)

Perciò la Chiesa, non dicendo quella che sarebbe soltanto una semplice VERITA’, solleva ancor più dubbi e critiche di prima, Questo è ovviamente l’effetto boomerang ed il rischio principale che si corre quando un’organizzazione emette, attraverso il suo PR, comunicazioni ERRATE o peggio ancora, spudoratamente FALSE.

Per cui ci ritroviamo ad avere da una parte, chi AFFERMA, attraverso la propria testimonianza e con tanto di documentazione, quale sia il comportamento degli scientologist dovuto a decisioni imposte dalla Chiesa e dall’altra, chi NEGA, ALTERA o RIGETTA delle sacrosante VERITA’ avanzando DIRITTI di loro esclusiva. Il modo in cui viene fatto è ancora una volta oggetto di biasimo in quanto coloro che dichiarano la verità vengono fatti passare per degli impostori e coloro che MENTONO si spacciano invece per degli angioletti dell’Ordine dei Cherubini.

A questo punto c’è da chiedersi quale delle due fonti si occupi di ENTHETA ma anche di falsità o di azioni su cui chiunque sano di mente avrebbe da obiettare. Il discorso è ovviamente lungo e potrebbe essere oggetto di un’analisi ben più approfondita. In ogni caso, volendo tenere l’argomento all’interno dei margini del buon senso senza dover ricorrere a terminologie tecnico-filosofiche, per me l’ENTHETA è proprio quello che la stessa Chiesa genera e che qui di seguito riassumo:

Con la DISCONNESSIONE, la Chiesa sta dividendo le persone dai loro legami di lavoro, dai loro affetti familiari e dalle loro amicizie e conoscenze. La turbolenza che ne deriva in termini di dispiacere rientra di diritto in una sorta di danni morali, direttamente o indirettamente provocati. Senza parlare di tutte le incomprensioni o gli aspri disaccordi che si accendono tra gli scientologist, molti dei quali sfociano in liti giudiziarie che causano danni finanziari ad entrambe le parti e tutta una serie infinita di emozioni indesiderate. In questo gioco perverso che si scatena tra coloro che erano uniti in uno scopo comune, che condividevano gli stessi interessi e così via… l’unica VERA TERZA PARTE si identifica nella Chiesa, ma più specificamente in colui che la dirige dall’alto della sua autorità. Per cui… da dove arriva l’ENTHETA?

La dichiarazione di Persona Soppressiva che la Chiesa emette – non importa se per iscritto o verbalmente – autorizza i suoi Uffici degli Affari Speciali a considerare le persone coinvolte come CRIMINALI. In quanto tali, questi ultimi perdono ogni DIRITTO e diventano un BERSAGLIO LIBERO su cui ogni scientologo può indirizzare il proprio disprezzo e dire di loro ciò che vogliono. Tutto ciò come se le leggi non esistessero in quanto, attraverso il loro “colorito” linguaggio, ogni sorta di diffamazioni, ingiurie e insulti si sprecano in modo gratuito. Questo intollerante comportamento nasce dall’aberrante esigenza della Chiesa di impedire che le sue più losche manovre vengano alla luce. Le fonti che potrebbero smascherarla devono essere invalidate e sbugiardate su ogni cosa dicano o facciano e, additandole come fonti di informazioni inaffidabili e soppressive, la Chiesa tiene così lontani i suoi parrocchiani dalla possibilità di incappare nelle scomode VERITA’ che la riguardano. Inutile dire che qui siamo alle prese con l’INSANIA più profonda. Questi atteggiamenti, volti al controllo ossessivo e alla mistificazione globale, non sono altro che la trama e l’ordito di 1984 di G.Orwell nel cui contesto, la VERITA’ diventa BUGIA e viceversa. Gli autori del blog che difende l’operato della Chiesa, sono tra gli artefici di questo sporco ed infame lavoro, dettato dalle loro più abiette motivazioni e ben lontano dagli insegnamenti e la spiritualità di Scientology. Il loro modo di comportarsi, molto più vicino al mondo delle SPIE e della MAFIA, getta ombre impietose su tutta Scientology. L’opinione pubblica non può che rabbrividire e provare le emozioni più negative nei riguardi di una Chiesa di tali estreme caratteristiche. Gli organi di informazione, per quanto riportino notizie allarmanti e magari ingigantendole un po’, non fanno altro che il loro lavoro, vale a dire far sapere alla gente quel che succede nel mondo. Tuttavia, non sono loro i fautori di quell’ ENTHETA. Semplicemente lo ritrasmettono. A creare e fomentare l’ENTHETA è invece, ancora una volta, la nostra amata Chiesa attraverso la sua condotta. (Non sto dicendo questo per difendere i giornalisti oppure coloro che li riforniscono di notizie bensì soltanto per evitare che qualcuno se la prenda con il bersaglio sbagliato). La Chiesa, nel suo lavoro volto a proteggere il proprio gregge da un “pericoloso ambiente” esterno, attacca indiscriminatamente qualsiasi fonte a lei contraria. Ciò consiste nel discreditare con veemenza tali fonti, mettere tutti nello stesso calderone etichettandolo come Soppressivo e facendo poi in modo che gli scientologist pensino che qualsiasi cosa si dica al di fuori di Scientology sia ENTHETA. La minaccia di essere gettati fuori dalla Chiesa a calci, rappresenta il coperchio dentro al cui barattolo si chiude da solo lo scientologo.

La Chiesa di Miscavige sta, in pratica, portando avanti la politica della MINACCIA, del TERRORE e della PERVERSIONE con la complicità degli stessi scientologist. La Paura di non poter andare liberi ottenebra le loro menti e nondimeno li rende schiavi del loro stesso sistema. L’INTEGRITA’ richiede il CORAGGIO di OSSERVARE e se NON si STA DI FRONTE nulla può essere osservato né tantomeno maneggiato. Il PTS/SP Course offre la conoscenza PRATICA di riconoscere un PTS o un SP e l’abilità di poter maneggiare con successo sia il primo che il secondo. Uno scientologo che abbia compreso questi dati non dovrebbe avere difficoltà, quindi, a “Stare di fronte” alla Soppressione o all’entheta che questo può causare. Si presume inoltre che sappia riconoscere una cattiva fonte quando la incontrasse e che sappia DIFFERENZIARE a sufficienza ciò che si trova ad osservare. Il punto è proprio questo. Se uno scientologist non fosse costretto a DISCONNETTERE, a NON COMUNICARE con qualsiasi fonte, a NON FREQUENTARE INTERNET per il suo “ENTHETA” e così via… potrebbe scoprire qualcosa di sgradito sulla sua Chiesa di cui non ha mai saputo nulla. Potrebbe scoprire le enormi BUGIE con cui è stato nutrito per anni. Potrebbe scoprire un sacco di cose che lo porterebbero ad allontanarsi dalla Chiesa perché, a quel punto, sarebbe l’unica decisione buona e giusta che lui prenderebbe per sua INTEGRITA’.

Volendo impedire che questo succeda, David Miscavige e la sua Chiesa raccontano la storiella dell’UOMO NERO, cosicché i parrocchiani impauriti ne stiano alla larga. E’ proprio il leader di Scientology a creare un’ambiente pericoloso o a far credere che lo sia. Ritenendo di essere al sicuro se restano dentro al recinto, gli scientologist smettono così di guardare verso l’esterno. Tagliando di netto le loro linee di comunicazione -spinti dalla paura- negano a se stessi la possibilità di scoprire che l’Uomo Nero non esiste. Qualora mi sbagliassi e l’Uomo Nero dovesse invece esistere, noi sappiamo dove trovarlo. E voi?

23 commenti

Archiviato in Casa Minelli, LRH, Scientology indipendente

OPERAZIONE FREAKOUT

Siete Scientologist indipendenti? Pensate con la vostra testa.

Operazione Freakout (Freak out = Far impazzire). 

Il Fair Game danneggia le persone.

Vicki Aznaran è rimasta per 18 anni dentro la Chiesa di Scientology, era staff Sea Org, addestrandosi fino a raggiungere Classe 9. Era anche molto addestrata a livello di Admin, avendo fatto il corso da Executive Organizzativo e il Data Series Evaluator. Il suo ultimo incarico dentro la Chiesa era Ispettore Generale di RTC, un titolo inferiore solamente a quello di David Miscavige.

Estratto della dichiarazione giurata di Vicki Aznaran del 1994 alla Corte Distrettuale degli Stati Uniti della California. In seguito il caso, che comprendeva anche altre accuse più o meno gravi, venne patteggiato.

L’Operazione Freakout, nota anche come Operation PC Freakout, fu il nome dato dalla Chiesa di Scientology ad un’operazione segreta per far sì che l’autrice Paulette Cooper venisse incarcerata o rinchiusa in un’istituzione psichiatrica. L’operazione, avuta luogo nel 1976 dopo anni di cause legali da parte della chiesa di Scientology e molestie nascoste, era intesa per cancellare la minaccia che la chiesa di scientology percepiva da Cooper ed avere vendetta per la sua pubblicazione nel 1971 di un libro molto critico, Lo Scandalo Scientology.

Cooper, una giornalista Freelancee autrice di origini ebraiche, ex detenuta in un campo di concentramento, iniziò le sue ricerche su Scientology nel 1968 e scrisse un articolo critico sulla chiesa di Scientology per la rivista britannica Queen (ora Harper’s Bazzar) nel 1969. Prontamente la chiesa la denunciò per calunnie, aggiungendo Queen alle dozzine di pubblicazioni britanniche che aveva già denunciato.

Sottovalutata, Cooper espanse il suo articolo in un intero libro, Lo Scandalo Scientology (sottotitolato originariamente Un esame agghiacciante della natura, le credenze e le pratiche della religione “dell’adesso.'”). Fu pubblicato dalla Tower Publications, Inc. di New York nell’estate del 1971. La Chiesa rispose denunciandola nel dicembre 1971, richiedendo $300,000 per “le false, calunniose e diffamanti affermazioni riguardanti la Chiesa.”

Cooper era chiaramente vista come un bersaglio ad alta priorità dal “Guardian Office” della chiesa di Scientology, che si comportava come una combinazione di servizio segreto, ufficio legale e pubbliche relazioni per la Chiesa di Scientology. Il 29 Febbraio 1972, il terzo ufficiale anziano della Chiesa di Scientology, Jane Kember, inviò una direttiva a Terry Milner, il Guardiano Deputato per l’Intelligence degli Stati Uniti (DGIUS), chiedendo che cercasse informazioni riguardanti Paulette Cooper così che lei potesse essere “maneggiata”. In risposta Milner ordinò ai suoi subordinati di “attaccarla in ogni modo possibile” ed intraprendere una “esposizione su larga scala della vita sessuale di PC“.

Cooper rispose con una citazione il 30 Marzo 1972, chiedendo 15,4 milioni di dollari a titolo di risarcimento danni per le molestie in corso. Comunque, la Chiesa incrementò le molestie, per esempio scrivendo il suo nome e numero telefonico sui muri nelle strade così che avrebbe ricevuto chiamate oscene, e iscrivendola a mailing list pornografiche. Ha anche ricevuto minacce di morte anonime ed i suoi vicini ricevettero delle lettere che affermavano che lei avrebbe avuto una malattia venerea.

Nel dicembre 1972, una donna apparentemente alla ricerca di fondi per l’United Farm Workers rubò carta da lettere dall’appartamento di Cooper. Alcuni giorni dopo, la chiesa di Scientology di New York “ricevette” due minacce dinamitarde anonime. Il maggio successivo, Cooper fu accusata dell’invio di queste minacce anonime e citata di fronte ad un Gran Jury Federale. Le minacce erano state scritte sulla sua carta da lettere, che riportava le sue impronte digitali.

Foto della lettera minacciosa fasulla

Le accuse caddero nel 1975 con l’archiviazione ordinata dall’ufficio del procuratore locale degli Stati Uniti, ma solo nel 1977 l’FBI scoprì che le minacce anonime erano state architettate dal Guardian’s Office. In quel periodo un memorandum inviato fra due membri dello staff del Guardian’s Office annotava in una lista di lavori completati con successo: “Cospirato per incastrare Mrs. Lovely nell’essere arrestata per un reato che non ha commesso. È stata accusata per il crimine.”

La chiesa di Scientology denunciò Cooper di nuovo nel 1975 nel Regno Unito e gli Stati Uniti, ed in Australia nel 1976. In base ad una fonte, la chiesa di Scientology stessa avrebbe importato tali libri in paesi stranieri per l’espressa motivazione di denunciarla in giurisdizioni dove le leggi sulla diffamazione sarebbero state più severe di quelle negli Stati Uniti.

Nella primavera del 1976, il leader del Guardian Office decise di iniziare un’operazione con lo scopo di “Avere P.C. incarcerata in un’istituzione psichiatrica o un carcere, o almeno colpirla così forte da farle abbandonare gli attacchi.” Il documento pianificatore, datato 1° Aprile 1976, aveva lo scopo dichiarato di “rimuovere PC dalla sua posizione di potere così da non poter attaccare la Chiesa di Scientology.”

Nella sua forma iniziale l’Operazione Freakout consisteva in tre differenti piani (o “canali”, come denominati dal Guardian’s Office):

  1. Primo, una donna avrebbe dovuto imitare la voce di Paulette Cooper e fare delle minacce telefoniche al consolato arabo di New York.
  2. Secondo, una lettera di minacce sarebbe dovuta essere spedita ad un consolato arabo in modo tale da sembrare sia stata fatta da Paulette Cooper (che è ebrea).
  3. Terzo, una Scientologist volontaria avrebbe dovuto impersonare Paulette Cooper in una lavanderia automatica e minacciare il Presidente degli Stati Uniti ed il Segretario di stato Henry Kissinger. Un secondo scientologist avrebbe poi dovuto informare l’FBI della minaccia.

Lettera rinvenuta dall’FBI durante i raids del 1977 negli uff. del GO

Due altri piani furono aggiunti all’Operazione Freakout il 13 Aprile 1976. Il quarto piano prevedeva che agenti scientologist raccogliessero informazioni da Cooper così da stimare il successo dei primi tre piani. Il quinto piano prevedeva che uno scientologo avvisasse telefonicamente un consolato arabo sostenendo che Paulette Cooper stava parlando di effettuare un attentato. In seguito fu aggiunto un sesto ed ultimo piano, che era sostanzialmente una replica del complotto del 1972, che prevedeva di ottenere le impronte digitali di Paulette Cooper su un foglio di carta vuoto, di scrivere una lettera di minacce a Kissinger sul foglio, ed inviarlo. Il membro dello staff del Guardian’s Office Bruce Raymond annotò in un memorandum interno: “Questo canale supplementare (il sesto piano) dovrebbe davvero farla fuori. Lavorato con tutti gli altri canali. L’FBI già pensa siano sue le minacce di bombe alla C di S del 1972.”

Il 31 marzo 1976, Jane Kember inviò un telegramma ad Henning Heldt, vice Guardiano U.S., per aggiornarlo sulla situazione:

“PC, Paulette Cooper, resiste ancora nel pagare il prezzo ma la causa legale è in piedi in PT … Abbiamo contattato i suoi legali ed anche predisposto per PC di ottenere le informazioni che possiamo schiaffare nel mandato su di lei. Se vuoi dei documenti legali, da ora in poi ne possiamo fornire. Quindi se lei ancora rifiuta di comparire noi le rifiliamo il mandato prima che lei possa raggiungere Clearwater, dato che non vogliamo essere visti pubblicamente o essere brutali con una vittima così patetica dei campi di concentramento.”

Alla fine, l’operazione Freakout non fu mai messa in atto. L’11 Giugno 1976, due agenti di Scientology – Michael Meisner e Gerald Bennett Wolfe – furono sorpresi nell’atto di commettere un tentato furto alla corte di Washington D.C. come parte del’operazione del Guardian’s Office in corso, chiamata SnowWhite. Il Guardian’s Office fu assorbito per l’anno seguente dai tentativi di mettere a tacere lo scandalo, arrivando perfino a rapire Meisner per impedirgli di testimoniare. La chiesa di Scientology cercò di portare rapidamente a termine la disputa con Cooper nel dicembre 1976 quando le propose un accordo, a patto di non ripubblicare o commentare Lo Scandalo Scientology e accettare di assegnare il copyright del libro alla chiesa di Scientology di California.

L’8 Luglio 1977, però, l’FBI fece irruzione negli uffici di Scientology a Los Angeles e Washington, D.C., sequestrando più di 48.000 documenti. Rivelarono la misura in cui la chiesa commise “campagne criminali di diffamazione e furti contro privati e persone pubbliche e organizzazioni,” come scritto dal procuratore del Governo degli Stati Uniti. I documenti furono resi pubblici, permettendo a Cooper ed al mondo intero di conoscere i dettagli di Operation Freakout.

Anche se in definitiva nessuno fu portato di fronte alla giustizia per Cooper, la più vasta campagna di attività criminali fu perseguita con successo dal Governo degli Stati Uniti. Mary Sue Hubbard, Jane Kember, Henning Heldt, Morris Budlong, Duke Snider, Dick Weigand, Greg Willardson, Mitchell Hermann e Cindy Raymond furono accusati da un Grand Jury federale per i crimini di furto, cospirazione ed altri crimini. Con l’eccezione di Kember e Budlong, la difesa accettò incondizionatamente un accordo di fronte all’evidenza. Kember e Budlong furono condannati separatamente dopo essere stati estradati dal Regno Unito. Tutti gli accusati furono incarcerati fino a 4 anni. Coincidenzialmente, furono processati e condannati nella stessa corte dove i loro agenti furono sorpresi nel furto.

La chiesa di Scientology intentò almeno 19 cause contro Cooper negli anni 70 ed 80, che Cooper considerò parte di “una tipica campagna di Fair Game di Scientology” e che l’avvocato di Cooper, Michael Flynn, disse essere motivata dalla dichiarazione di L. Ron Hubbard secondo cui lo scopo di una causa è quello di “Fair Game“. Cooper interruppe le azioni legali contro Scientology nel 1985 dopo aver ricevuto 400.000$ in un accordo extraprocessuale.

Gli eventi dell’Operazione Freakout sono riportati, in una forma lievemente modificata, nel romanzo di Giuseppe Genna del 2004 “Nel nome di Ishmael”. Scientology viene riferita come religione della scienza, Cooper è chiamata “Paulette Rowling” e Mary Sue Hubbard sarebbe “Johanna Lewis“. il libro include trascrizioni quasi parola-per-parola del documento pianificatore di Operazione Freakout del 1 aprile 1976, con i nomi delle figure principali così sostituite.

 I segni della sua lotta feroce per mantenere la sua sanità mentale sono ben visibili.

Paulette Cooper oggi, parla dei suoi trascorsi con Scientology:

6 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Dianetica nera, Scientology reverse, Sea Org, Uncategorized

UN FIUME DI DENARO

Ci sono pervenuti questi dati attraverso una fonte anonima sotto forma di PDF. Sono dati sconcertanti ma concreti sui flussi di denaro da e per le varie corporazioni che fanno parte delle ramificazioni della IAS.

Riteniamo che sia doveroso pubblicarli, in fondo i soldi che finiscono nelle tasche di questi signori sono nostri ed è da stolti, per non dire altro, versare cifre cosi ingenti senza sapere come verranno spesi.

Alla fine ci siamo accorti che è il solito gioco delle scatole cinesi, ne apri una e ci trovi dentro un altra scatola più piccola. Continui ad aprire e ci sono sempre scatole più piccole, poi alla fine …. pufffff come per mistero l’ultima scatola (magica) è vuota. C’è di che pensare!

Abbiamo affrontato molte volte l’argomento IAS, la macchina da guerra della CofS. Ma non abbiamo mai visto nel dettaglio cosa realmente sia, ne conosciamo solamente l’acronimo che significa; INTERNATIONAL ASSOCIATION of SCIENTOLOGIST.

La IAS è una organizzazione Inglese no-profit (che non ricava profitti personali dai suoi introiti) formata nel 1984 da un gruppo di Scientologist, che si riunirono al Saint Hill Manor, East Grinstead, Sussex Inghilterra.

Lo scopo dichiarato della IAS è quello “Di unire, far avanzare, aiutare e proteggere la Religione di Scientology in tutte le parti del mondo, cosi che si possano raggiungere le mete di Scientology, come originate da L. Ron Hubbard.”

Questo è quanto c’è scritto sul sito della IAS, ma anche su ogni contratto e su ogni promo che vi viene mandata a casa. Non dice chi erano questi Scientologist riuniti a Saint Hill o chi ora ne tiene i conti o dove si trovino realmente questi fondi raccolti ecc….

La IAS seguì lo smantellamento dell’HASI, la Hubbard Association of Scientologists International, come l’associazione ufficiale della Chiesa di Scientology. Non accetta scientologist indipendenti.

Prendendo in visione i documenti, ci saltano all’occhio un paio di particolari assolutamente discrepanti. La HASI, fondata da Ron nel lontano 1954 a Phoenix, Arizona, inizialmente si chiamava HAS, ma venne ristrutturata più tardi lo stesso anno come HASI per correggere lo status no-profit omesso nel precedente statuto per errore.

Il costo annuale di una tessera HASI durante il periodo di Saint Hill, era di 6£ (circa 10 Euro) e dava adito ad uno sconto del 10% su tutti i libri, nastri e conferenze e altri item in vendita nella Chiesa. Veniva richiesta l’affiliazione per poter ricevere servizi dentro la Chiesa.

Tutto un po’ come ora, anche la tessera IAS fornisce gli stessi privilegi, non ne aggiunge di nuovi. L’unico punto cambiato pare sia la quota associativa, che può variare da 500$ della tessera annuale (di cui i primi sei della prima affiliazione sono gratuiti) fino ai 12.000.000$ dello status più alto (Si, avete capito bene, 12 milioni di dollari). Ma ci sono donatori che hanno offerto molto di più, si parla di 20.000.000$ e oltre.

L’altra cosa da sapere è che i cittadini USA che vogliono qualificare per la deduzione dalle tasse per le donazioni fatte alla IAS, devono versarle ad un altro ente ancora, conosciuto come la US IAS Members’ Trust (USIMT), che ha gli uffici a Los Angeles, California. Questo fondo che riceve parte dei soldi delle donazioni IAS ha una rendita annuale di circa il 6%, che di certo non viene condiviso con voi, che siete i promotori principali.

Ma non è finita qui:

La IAS è composta quindi da quattro separate corporazioni. Una l’abbiamo appena conosciuta, le altre tre sono: Theta Management Limited (TML) – Foundation International Membership Services Administration, Inc. (IASA) – Membership Services Adminitration (UK) Limited (MSA).

La IAS usa queste quattro entità perché lei stessa non può possedere nessuna proprietà o svolgere nessuna attività in maniera legale riconosciuta.

Non c’è che dire, per una associazione che vuole UNIRE sono loro stessi abbastanza frammentati.

Vediamo nel dettaglio le varie entità:

Theta Management Limited (TML):

TML venne fondata a Cipro nell’Ottobre del 1984, per effettuare raccolta fondi e servizi amministrativi per conto della IAS. Gli azionisti iniziali erano due ciprioti, Costa Kemidjis e Marina Marangos, ognuno dei quali, in accordo con le leggi di Cipro, deteneva 2500 azioni come nominati dalla IAS. Nell’Agosto del 1986, sotto direttive della IAS, Marina Marangos assegnò il dividendo delle sue azioni nominali di proprietà nella TML alla Taslaw Nominees LTD (TASLAW), una corporazione Cipriota. Nello stesso periodo, la TASLAW e Kemidjis eseguirono delle dichiarazioni di fiducia e di assegnazione in bianco dei loro dividenti TML a Pauline Chatterton ed Helen Wehl, rispettivamente. Il 15 Luglio 1987, altre 10.000 azioni TML vennero distribuite ad entrambi TASLAW e Kemidjis, soggetti a nuove dichiarazioni di fiducia e assegnazioni in bianco a Pauline Chatterton ed Helen Wehl. Il 17 Ottobre 1987, Pauline Chatterton ed Helen Wehl eseguirono dichiarazioni individuali che ognuno di loro possedeva 12.500 azioni dei servizi TML per la IAS.

TML ha dichiarato di aver pagato i dividendi come segue:

1988                 $ 200.000

1989                 $ 348.000

1990                 $ 480.000

1991                 $ 539.500

TML non ha pagato nessun dividendo addizionale da allora in poi.

IAS Administration IASA:

IASA venne fondata come una compagnia offshore sotto alle leggi delle Antille Olandesi il 22 Dicembre del 1987. Gli azionisti iniziali erano Carl Heldt e Maureen Brigatti, come fiduciari per la IAS; la loro relazione nominale venne memorizzata in una dichiarazione di fiducia datata 15 Novembre 1990. Il 31 dicembre 1991 Brigatti e Heldt entrarono in licenza con la CTM Administration Foundation (CTM), una corporazione delle Antille Olandesi sotto alla quale CTM si accordò per diventare l’azionista di riferimento della IASA come fiduciaria di Brigatti e Heldt.

IASA ha dichiarato di aver pagato i dividendi come segue:

1989                 $ 200.000

1990                 $ 525.000

1991                 $ 425.000

La IASA non ha più pagato ulteriori dividendi.

Membership Service Administration (UK Limited:

MSA venne fondata il 25 Ottobre 1988. 99 delle 100 azioni in circolazione vengono detenute direttamente dalla IASA; l’altra azione MSA è tenuta unitariamente dalla IASA e dal presidente della stessa Janet Light, per ottemperare alle leggi corporative Inglesi. MSA non ha mai pagato nessun dividendo.

Flusso di soldi tra la IAS e i suoi bracci corporativi:

Certe spese della IAS vengono pagate direttamente dai conti bancari della IAS stessa. Principalmente spese bancarie e carte di credito e parcelle professionali (Avvocati e contabili). Alcune commissioni sulle raccolte fondi vengono pagate direttamente dai conti della IAS, e in passato, anche le spese delle Convention annuali erano pagate direttamente dai conti della IAS.

La maggior parte delle spese IAS, tuttavia, vengono effettuate attraverso i suoi bracci corporativi – TML, IASA e MSA. Durante gli anni 1989/91, i fondi IAS venivano inizialmente sborsati a TML. TML poi li riversava alla IASA quando necessario per le funzioni amministrative portate avanti dalla IASA. IASA poi, allo stesso modo sborsava i fondi a MSA. Iniziando dal 1992, la IAS cominciò a sborsare i fondi direttamente alla IASA piuttosto che passare attraverso TML. I fondi MSA venivano ancora passati indirettamente attraverso la IASA.

Ma non doveva essere una SEMPLICE associazione a scopo benefico?

Cosa c’entra tutto questo con la Religione? 

Beh, non c’è che dire, un bel metodo di far sparire i nostri soldi, con possibilità di fughe di capitali verso paradisi fiscali. Sembra una pratica molto diffusa questa, nel nostro paese la usano in molti, Mafia compresa.

Inoltre, uno dei più importanti benefici legali è la salvaguardia del patrimonio personale contro le richieste dei creditori e le cause legali. Se una compagnia può essere divisa in tante compagnie separate, entrambi, i beni e le passività  possono essere protetti o diretti attraverso l’uso di multiple corporazioni. Una compagnia con beni di valore o ricavi ingenti qualche volta usa multiple corporazioni per ottenere una maggiore tutela per la responsabilità legale.

Quindi una volta entrati è difficile vederseli restituire. Ma di questo parleremo in seguito.

Cari signori, seguite il flusso del denaro, vi farà capire un sacco di cose.

Un Anonimo.

2 commenti

Archiviato in Dianetica nera, Scientology reverse, Uncategorized

SEA ORG MEMBERS ANZIANI SI SFAMANO A MEALS ON WHEELS

scientology indipendente, scientologist indipendenti

Maurizio Serafini,mentre era a Casa Minelli, mi ha raccontato una sua esperienza mentre era a Flag e stava rientrando in forza nella Sea Org….

Si trovava nei pressi di uno dei tanti Supermercati nella ridente cittadina (?) di Clearwater quando ha notato uno dei tanti barboni che gironzolano nei pressi del parcheggio.

Lo riconobbe ed era effettivamente chi non si sarebbe mai aspettato di trovare li in quella condizione.

Sappiamo bene quanto siano considerate persone di inestimabile valore gli Auditor di CL XII, chissà i C/s !?

Maurizio, se vuoi scrivi chi era e come andò…..

Mi piacerebbe che tu lo scrivessi con il tuo carattere, cosi come me lo hai raccontato.

Ma per rimanere in tema ecco a voi, grazie a Simon Go Go Go Bolivar,cosa ci ha trovato e tradotto di “bello”…..

Che Dio abbia pieta’ di coloro che hanno scaricato queste persone per strada !  – Francesco

Ci sono parecchi cittadini anziani, Ex Sea Org member dell’area di Los Angeles, che sono stati messi in ritiri per anziani o cacciati via perché non sono più in grado di lavorare per DM. Ora riescono a malapena ad arrivare a fine giornata e si sfamano a Meals on Wheels, una organizzazione no-profit che aiuta i cittadini bisognosi anziani fornendo loro pasti caldi a aiuto di ogni tipo.

Questo gruppo WOG sta facendo per gli Ex staff di Scientology ciò che David Miscavige e la sua piccola armata di “Ministri Volontari” non riescono a fare; cioè semplicemente si rifiutano di prendersi responsabilità dei loro anziani.

Lo scopo di Meals on Wheels è di promuovere la dignità e l’indipendenza del disabile, dell’anziano e delle persone senza tetto, distribuendo pranzi nutrienti e coordinando i vari servizi di cui hanno bisogno.
Non solo questo, una volta che questi poveri Sea Org Member vengono sbattuti fuori dalla Sea Org, vengono trattati come barboni, e non gli è più permesso di entrare negli spazi delle AO, tipo il CC Restaurant, o di fare corsi in una qualsiasi delle org di Los Angeles, o semplicemente di fare incontri socializzanti con scientologist attivi o appena entrati.

Questi contatti sociali sono ciò di cui hanno più bisogno, dato che essendo anziani hanno tanto da insegnare e socializzare è un grande aiuto per loro.

In tutte le società gli anziani sono rispettati e trattati con amore e compassione, in Scientology no, vengono emarginati.

Mentre i Ministri Volontari stanno aiutando degli stranieri, essi stanno trascurando i loro stessi amici. Se pensate che queste persone si trovano a Los Angeles, a un passo da casa, cosa succederà agli anziani di Flag quando diventeranno troppo vecchi per lavorare?

Vengono tenuti lontano dall’occhio del pubblico, in luoghi di ritiro per anziani, dove gli è strettamente proibito parlare di Scientology o di menzionare che sono stati sullo staff. Naturalmente il tutto viene pagato con le nostre tasse, mentre DM e i suoi confratelli stanno diventando sempre più ricchi.

Cari lettori di OSA, questo può succedere anche a voi. Cosi non dimenticate di pagare la Sicurezza Sociale per il vostro pensionamento, perché la vostra Org non lo farà. Il piccolo David sta portando tutti i soldi in Lussemburgo.

Dove vanno a farsi aiutare i vecchi scientologist quando raggiungono gli anni del tramonto?

Qui:

NEW ERA SENIORS INTERNATIONAL

Deducibilità delle tasse, “Aiuto” per gli anziani scientologist su come entrare nei programmi di assistenza pubblica, come evitare le cliniche psichiatriche, mollare il corpo con assistenza personale nel trovarne uno nuovo.

Sono solo alcuni dei vari servizi disponibili. Dovete leggerlo per crederci!

Questa cosa mi ha veramente disgustato, per il semplice fatto che gli scientologist del pubblico sono dovuti intervenire a causa del fallimento della Chiesa, che ha lasciato i suoi membri più anziani senza nessun tipo di pensione e senza soldi.

Ecco cosa hanno fatto negli anni queste persone e quali sono i loro scopi.

Ecco la Scientology lunatica dei tempi migliori:

New Era Seniors International (NESI)
Creare una Nuova Realtà per l’invecchiamento

Carolyn Holt, E.D. 323.661.1903
1405 N. New Hampshire Ave. #207
Los Angeles, CA 90027

Due tipi di attività:

  1. Aiutare gli individui anziani a trovare soluzioni per problemi particolari, attraverso riferimenti nelle risorse della comunità, ai membri del nostro gruppo di scambio, e simili. C’è una vasta schiera di risorse comunitarie per gli anziani e noi vi mostreremo come avvalervene.
  2. Preparare programmi per aiutare un grande numero di anziani, tipo network di volontariato tramite codice postale, disseminare informazioni sui rudimenti legali per problemi di fine vita, ed eventualmente delle nostre infrastrutture per un totale ritiro.
    ————————————————–
    1998 New Era Seniors Inc. (sono nel business almeno da quell’anno)

TRANSIZIONE E DISTACCO DALLA VITA

  • NESI è onorata di dare benvenuto al suo nuovo consulente per la “Transizione dalla vita”, Julie Schwartz. Julie ha molta esperienza nell’aiutare coloro che hanno deciso che è tempo di andare. Li aiuta a chiudere i loro cicli e li porta a fare shopping per un nuovo corpo! Non c’è nulla come essere Causa sulla Vita sul futuro di un altro! Magnifico! Proprio magnifico! Benvenuta Julie.

La NESI sta organizzando un affascinante seminario per quelli della zona di Los Angeles:

– TRANSIZIONE DA UNA VITA ALLA PROSSIMA – E LO FARETE A PUNTO CAUSA! –

______________$$$$$_______________

Ma eccovi i nomi dei soci di questa proficua attività di terza dinamica. Teneteli a mente.

Fondatore e Amministratore NESI – Susan Walker:

Membri fondatori dall’USA: Susan Walker, Barry N Watson, Carolyn Holt, Peggy, Barnes, Sandra Baikie, Mark Kevitt, Joan Kevitt, Constance Silton Lynn, Peters Rebecca, Weiss Sara, Smith Marilyn, Carvin Kenneth, Barrett Hedy, Oliver Frances, Jackson David, Carlson Richard, Coanda Laura Masters, Barbara Bourgeous, Kathleen Gregg, Sharron Goldwasse,r Elfreda Karle, Dorothy Livengood, Eldon Kaufman, Ron Suiter, Donnella Frost, Sue Zenger, David Hunte,r Pat Curtis, David Curtis, Cheryl Schawalbe, Marcia Powell, Willard Michlin, Clare Anahu, Judith Townsend,
Marti Marshal, Virjinia Smedberg, Shana Daum, Rebecca Mate, Marilyn Totten, Pam Kilpatrick, Dick Dimmock, Marie Dimmock, Scott Campbell, Karry Campbell, Pamela Blehert, Dean Blehert, Aileen Cronin, Julie Schwartz, David Holt, Ron Suiter, Scott Campbell, Karry Campbell; and Bud Suiter, Robyn Robichaux, Blue Monroe, Malcolm Anderson, Mario Feninge,r Suzanne Van der Merwe, Polly Hertz, Laura Malm, Tom Lynch, Lowell Alexander, Merry Alexander,
Dalla Nuova Zelanda: Alison Axford, Lynnaire Liversedge, Vicky Casement, Mary Stevens,

Ora, dire che almeno qualcuno si è preso in carico gli anni del tramonto dei vecchi SO, quando era la Chiesa a doverlo fare, è già un fatto strano, ma vediamo di scoprire se sotto sotto non c’è il trucco. Molti di noi conoscono bene le varie attività messe in piedi da scientologist con pochi scrupoli e la sfiducia è ormai realtà diffusa.

Come disse una volta l’anziano Andreotti: “Pensar male è peccato, ma spesso si indovina.”

Che non sia la solita fregatura per speculare anche sui nostri vecchi amici.

32 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Dianetica nera, Scientology reverse