Archivi tag: SQUIRREL BUSTERS

OPERAZIONE FREAKOUT

Siete Scientologist indipendenti? Pensate con la vostra testa.

Operazione Freakout (Freak out = Far impazzire). 

Il Fair Game danneggia le persone.

Vicki Aznaran è rimasta per 18 anni dentro la Chiesa di Scientology, era staff Sea Org, addestrandosi fino a raggiungere Classe 9. Era anche molto addestrata a livello di Admin, avendo fatto il corso da Executive Organizzativo e il Data Series Evaluator. Il suo ultimo incarico dentro la Chiesa era Ispettore Generale di RTC, un titolo inferiore solamente a quello di David Miscavige.

Estratto della dichiarazione giurata di Vicki Aznaran del 1994 alla Corte Distrettuale degli Stati Uniti della California. In seguito il caso, che comprendeva anche altre accuse più o meno gravi, venne patteggiato.

L’Operazione Freakout, nota anche come Operation PC Freakout, fu il nome dato dalla Chiesa di Scientology ad un’operazione segreta per far sì che l’autrice Paulette Cooper venisse incarcerata o rinchiusa in un’istituzione psichiatrica. L’operazione, avuta luogo nel 1976 dopo anni di cause legali da parte della chiesa di Scientology e molestie nascoste, era intesa per cancellare la minaccia che la chiesa di scientology percepiva da Cooper ed avere vendetta per la sua pubblicazione nel 1971 di un libro molto critico, Lo Scandalo Scientology.

Cooper, una giornalista Freelancee autrice di origini ebraiche, ex detenuta in un campo di concentramento, iniziò le sue ricerche su Scientology nel 1968 e scrisse un articolo critico sulla chiesa di Scientology per la rivista britannica Queen (ora Harper’s Bazzar) nel 1969. Prontamente la chiesa la denunciò per calunnie, aggiungendo Queen alle dozzine di pubblicazioni britanniche che aveva già denunciato.

Sottovalutata, Cooper espanse il suo articolo in un intero libro, Lo Scandalo Scientology (sottotitolato originariamente Un esame agghiacciante della natura, le credenze e le pratiche della religione “dell’adesso.'”). Fu pubblicato dalla Tower Publications, Inc. di New York nell’estate del 1971. La Chiesa rispose denunciandola nel dicembre 1971, richiedendo $300,000 per “le false, calunniose e diffamanti affermazioni riguardanti la Chiesa.”

Cooper era chiaramente vista come un bersaglio ad alta priorità dal “Guardian Office” della chiesa di Scientology, che si comportava come una combinazione di servizio segreto, ufficio legale e pubbliche relazioni per la Chiesa di Scientology. Il 29 Febbraio 1972, il terzo ufficiale anziano della Chiesa di Scientology, Jane Kember, inviò una direttiva a Terry Milner, il Guardiano Deputato per l’Intelligence degli Stati Uniti (DGIUS), chiedendo che cercasse informazioni riguardanti Paulette Cooper così che lei potesse essere “maneggiata”. In risposta Milner ordinò ai suoi subordinati di “attaccarla in ogni modo possibile” ed intraprendere una “esposizione su larga scala della vita sessuale di PC“.

Cooper rispose con una citazione il 30 Marzo 1972, chiedendo 15,4 milioni di dollari a titolo di risarcimento danni per le molestie in corso. Comunque, la Chiesa incrementò le molestie, per esempio scrivendo il suo nome e numero telefonico sui muri nelle strade così che avrebbe ricevuto chiamate oscene, e iscrivendola a mailing list pornografiche. Ha anche ricevuto minacce di morte anonime ed i suoi vicini ricevettero delle lettere che affermavano che lei avrebbe avuto una malattia venerea.

Nel dicembre 1972, una donna apparentemente alla ricerca di fondi per l’United Farm Workers rubò carta da lettere dall’appartamento di Cooper. Alcuni giorni dopo, la chiesa di Scientology di New York “ricevette” due minacce dinamitarde anonime. Il maggio successivo, Cooper fu accusata dell’invio di queste minacce anonime e citata di fronte ad un Gran Jury Federale. Le minacce erano state scritte sulla sua carta da lettere, che riportava le sue impronte digitali.

Foto della lettera minacciosa fasulla

Le accuse caddero nel 1975 con l’archiviazione ordinata dall’ufficio del procuratore locale degli Stati Uniti, ma solo nel 1977 l’FBI scoprì che le minacce anonime erano state architettate dal Guardian’s Office. In quel periodo un memorandum inviato fra due membri dello staff del Guardian’s Office annotava in una lista di lavori completati con successo: “Cospirato per incastrare Mrs. Lovely nell’essere arrestata per un reato che non ha commesso. È stata accusata per il crimine.”

La chiesa di Scientology denunciò Cooper di nuovo nel 1975 nel Regno Unito e gli Stati Uniti, ed in Australia nel 1976. In base ad una fonte, la chiesa di Scientology stessa avrebbe importato tali libri in paesi stranieri per l’espressa motivazione di denunciarla in giurisdizioni dove le leggi sulla diffamazione sarebbero state più severe di quelle negli Stati Uniti.

Nella primavera del 1976, il leader del Guardian Office decise di iniziare un’operazione con lo scopo di “Avere P.C. incarcerata in un’istituzione psichiatrica o un carcere, o almeno colpirla così forte da farle abbandonare gli attacchi.” Il documento pianificatore, datato 1° Aprile 1976, aveva lo scopo dichiarato di “rimuovere PC dalla sua posizione di potere così da non poter attaccare la Chiesa di Scientology.”

Nella sua forma iniziale l’Operazione Freakout consisteva in tre differenti piani (o “canali”, come denominati dal Guardian’s Office):

  1. Primo, una donna avrebbe dovuto imitare la voce di Paulette Cooper e fare delle minacce telefoniche al consolato arabo di New York.
  2. Secondo, una lettera di minacce sarebbe dovuta essere spedita ad un consolato arabo in modo tale da sembrare sia stata fatta da Paulette Cooper (che è ebrea).
  3. Terzo, una Scientologist volontaria avrebbe dovuto impersonare Paulette Cooper in una lavanderia automatica e minacciare il Presidente degli Stati Uniti ed il Segretario di stato Henry Kissinger. Un secondo scientologist avrebbe poi dovuto informare l’FBI della minaccia.

Lettera rinvenuta dall’FBI durante i raids del 1977 negli uff. del GO

Due altri piani furono aggiunti all’Operazione Freakout il 13 Aprile 1976. Il quarto piano prevedeva che agenti scientologist raccogliessero informazioni da Cooper così da stimare il successo dei primi tre piani. Il quinto piano prevedeva che uno scientologo avvisasse telefonicamente un consolato arabo sostenendo che Paulette Cooper stava parlando di effettuare un attentato. In seguito fu aggiunto un sesto ed ultimo piano, che era sostanzialmente una replica del complotto del 1972, che prevedeva di ottenere le impronte digitali di Paulette Cooper su un foglio di carta vuoto, di scrivere una lettera di minacce a Kissinger sul foglio, ed inviarlo. Il membro dello staff del Guardian’s Office Bruce Raymond annotò in un memorandum interno: “Questo canale supplementare (il sesto piano) dovrebbe davvero farla fuori. Lavorato con tutti gli altri canali. L’FBI già pensa siano sue le minacce di bombe alla C di S del 1972.”

Il 31 marzo 1976, Jane Kember inviò un telegramma ad Henning Heldt, vice Guardiano U.S., per aggiornarlo sulla situazione:

“PC, Paulette Cooper, resiste ancora nel pagare il prezzo ma la causa legale è in piedi in PT … Abbiamo contattato i suoi legali ed anche predisposto per PC di ottenere le informazioni che possiamo schiaffare nel mandato su di lei. Se vuoi dei documenti legali, da ora in poi ne possiamo fornire. Quindi se lei ancora rifiuta di comparire noi le rifiliamo il mandato prima che lei possa raggiungere Clearwater, dato che non vogliamo essere visti pubblicamente o essere brutali con una vittima così patetica dei campi di concentramento.”

Alla fine, l’operazione Freakout non fu mai messa in atto. L’11 Giugno 1976, due agenti di Scientology – Michael Meisner e Gerald Bennett Wolfe – furono sorpresi nell’atto di commettere un tentato furto alla corte di Washington D.C. come parte del’operazione del Guardian’s Office in corso, chiamata SnowWhite. Il Guardian’s Office fu assorbito per l’anno seguente dai tentativi di mettere a tacere lo scandalo, arrivando perfino a rapire Meisner per impedirgli di testimoniare. La chiesa di Scientology cercò di portare rapidamente a termine la disputa con Cooper nel dicembre 1976 quando le propose un accordo, a patto di non ripubblicare o commentare Lo Scandalo Scientology e accettare di assegnare il copyright del libro alla chiesa di Scientology di California.

L’8 Luglio 1977, però, l’FBI fece irruzione negli uffici di Scientology a Los Angeles e Washington, D.C., sequestrando più di 48.000 documenti. Rivelarono la misura in cui la chiesa commise “campagne criminali di diffamazione e furti contro privati e persone pubbliche e organizzazioni,” come scritto dal procuratore del Governo degli Stati Uniti. I documenti furono resi pubblici, permettendo a Cooper ed al mondo intero di conoscere i dettagli di Operation Freakout.

Anche se in definitiva nessuno fu portato di fronte alla giustizia per Cooper, la più vasta campagna di attività criminali fu perseguita con successo dal Governo degli Stati Uniti. Mary Sue Hubbard, Jane Kember, Henning Heldt, Morris Budlong, Duke Snider, Dick Weigand, Greg Willardson, Mitchell Hermann e Cindy Raymond furono accusati da un Grand Jury federale per i crimini di furto, cospirazione ed altri crimini. Con l’eccezione di Kember e Budlong, la difesa accettò incondizionatamente un accordo di fronte all’evidenza. Kember e Budlong furono condannati separatamente dopo essere stati estradati dal Regno Unito. Tutti gli accusati furono incarcerati fino a 4 anni. Coincidenzialmente, furono processati e condannati nella stessa corte dove i loro agenti furono sorpresi nel furto.

La chiesa di Scientology intentò almeno 19 cause contro Cooper negli anni 70 ed 80, che Cooper considerò parte di “una tipica campagna di Fair Game di Scientology” e che l’avvocato di Cooper, Michael Flynn, disse essere motivata dalla dichiarazione di L. Ron Hubbard secondo cui lo scopo di una causa è quello di “Fair Game“. Cooper interruppe le azioni legali contro Scientology nel 1985 dopo aver ricevuto 400.000$ in un accordo extraprocessuale.

Gli eventi dell’Operazione Freakout sono riportati, in una forma lievemente modificata, nel romanzo di Giuseppe Genna del 2004 “Nel nome di Ishmael”. Scientology viene riferita come religione della scienza, Cooper è chiamata “Paulette Rowling” e Mary Sue Hubbard sarebbe “Johanna Lewis“. il libro include trascrizioni quasi parola-per-parola del documento pianificatore di Operazione Freakout del 1 aprile 1976, con i nomi delle figure principali così sostituite.

 I segni della sua lotta feroce per mantenere la sua sanità mentale sono ben visibili.

Paulette Cooper oggi, parla dei suoi trascorsi con Scientology:

6 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Dianetica nera, Scientology reverse, Sea Org, Uncategorized

Il pericolo di perdere sé stessi.

Questo interessante post scritto da Geir Isene, OT8 , e’ il frutto di parecchie domande che lui si e’ posto 

una volta dichiaratosi indipendente.

ecco le sue risposte, a voi una riflessione in merito.

Tradotto da Simon Go Go Go Bolivar

Il sito di Geir Isene

Dai riferimenti presi dal mio post precedente (Pensiero del culto), sono giunto alla conclusione che una delle più pericolose trappole è quella di accettare i dati senza averli ispezionati e verificati per conto proprio.

Nella vita di ogni giorno questo fatto si pone come un piccolo rischio – come quando accettate del gossip su un amico senza verificarlo. O quando credete a un lancio promozionale fatto da un venditore di auto usate. O quando accettate una bugia dalla persona amata. La maggior parte delle volte i dati presentati sono veri, solo occasionalmente venite portati a credere a una bugia. Ma anche se fossero vere, correreste il rischio di adottare una idea fissa per voi stessi. Ogni cosa a cui credete senza una personale ispezione tende a solidificarsi – perché voi stessi non potete spalleggiarla o realmente difenderla.

Naturalmente, è impossibile ispezionare o verificare ogni pezzo di informazione che incontrate ogni giorno. Cosi gli azzardi del flusso di dati giornalieri viene manovrato da continui, e spesso inconsci, rischi gestionali. Alcuni sono capaci e riescono a percepire quando vengono confrontati con una bugia. Altri non riescono a sentirne nemmeno la puzza e accettano affermazioni volenti o nolenti; L’ipercritico tende a ingoiare qualsiasi criticismo senza ispezione, mentre l’ingenuo digerirà ogni dichiarazione di natura dolce e soffice senza batter ciglio. Benché le prime vi renderanno la vita un poco più misera delle ultime, ci sono modi migliori per trattare con le informazioni.

Il vero pericolo arriva quando i dati sono grandi, vitali e radicali – come i principi della vita stessa, informazioni generali sulle persone e la società o giù fino agli assiomi dell’esistenza stessa. Con i dati fondamentali, il sentimento occasionale o la sensazione intestinale non funziona molto bene – perché il tutto ammonterebbe a rischi gestionali troppo dannosi. Quando si manda un Uomo sulla luna, un ingegnere non ha l’impressione che il razzo volerà se non volerà. Quindi per i dati radicali, una vera ispezione e verifica è essenziale – o voi finirete non solo in una vita di bugie, ma con una solida idea fissa che non potete difendere.

Cosa succede quando le persone accettano dati radicali senza ispezione personale? Accumulano idee fisse. Il dato va “oltre la loro comprensione”. Il dato diventa sempre più grande di loro. Entra nel regno della credenza. E li fa apparire durante delle discussioni come dei muri insormontabili, testimonianze incomplete, illogici o semplicemente stupidi.

Una persona disposta ad accettare dati vitali senza ispezione personale finirà con minore integrità personale, più credenze, meno fatti, una attitudine più difensiva e meno libera nel suo modo di pensare. E questo succederà anche se il dato è vero. La persona diverrà più piccola – fino al punto dove non ci sarà più nessuno rimasto per ispezionare qualcosa – un robot dell’informazione. Nessuno in casa.

Un sintomo per qualcuno che sta prendendo questa strada e una mente chiusa, sulla difensiva, non aperta a vedute opposte alle sue. O attacchi definitivi verso opinioni contrarie.

Nella mia esperienza, questo ricopre di gran lunga molti scientologist e tanti critici di Scientology. Sia che accettino dati di Scientology o dati anti-Scientology senza ispezione personale – pur sempre chiude la mente e rende la persona più piccina.

Questo non è confinato solamente a Scientology, religione o scienza. Questo fatto è rilevante in ogni area della vita che tratti dati generali  o radicali sulla vita e la livingness. Come la politica.

Più in alto ci si trova sulla scala del Pensiero di Culto, più il gruppo costringerà e imporrà il credo e scoraggerà o sopprimerà l’ispezione personale dell’informazione.

È un paradosso del tradimento che la Chiesa di Scientology chieda l’accordo sui principi dettati da L. Ron Hubbard. È perfino radicato nei suoi scritti. Benché lui molto correttamente abbia indicato che voi non dovreste accettare nessun dato senza che voi stessi siate capaci di vederlo come vero, in altri scritti ha imposto obbedienza. Come la pratica del Chiarimento di Parole Metodo 4, dove un disaccordo coi materiali studiati non viene accettato se non come una mal comprensione da parte dello studente. O nella Policy Mantenere Scientology in Funzione #1, dove nessun disaccordo con la Tecnologia o anche il minimo miglioramento non è accettato. E ci sono molti altri esempi. La Chiesa di Scientology segue queste Policy e punti di vista alla lettera, imponendo obbedienza concettuale, martellando via ogni veduta che si oppone.

E questo è un paradosso del tradimento perché il vero scopo di Scientology dovrebbe essere rendere l’individuo più libero, più sé stesso e in grado di valutare meglio le situazioni, la vita e le informazioni. Nei fatti sta succedendo quasi l’opposto. Le prove di questo sono nelle migliaia di dibattiti su Scientology che ci sono in rete. E’ diventato un dibattito stigmatizzato sullo studio dell’illogica.

Lo scambio di informazioni si ferma davanti alle idee fisse. Diventa un esercizio di strategie e tattiche difensive. L’intelligenza diviene futile.

Un’altra prova di ciò che succede in Scientology quando la gente accetta un dato senza ispezione personale è un fatto molto più serio – come un elefante nella stanza – l’assenza di persone fantastiche.

O, pensate ulteriormente a questo; non è solo che Scientology sembra fallire nel produrre persone fantastiche. Sembra che produca persone con un sacco di problemi. Nella mia esperienza, ho visto più persone con una vasta gamma di problemi che sono state in Scientology di quante non abbia visto che non ci sono mai state. Ho tanti amici non-scientologist che hanno avuto realmente una bella vita, alcuni di loro anche una vita illuminante. Mentre alcuni amici scientologist avevano problemi con sé stessi, con le loro famiglie e la loro situazione economica personale. Molti hanno problemi anche contemplando qualsiasi punto di vista opposto alle loro proprie idee fisse – implantate nell’accettare i dati di Scientology senza una propria verifica. Quindi tutto finisce in …

Meriti. L’efficacia di qualsiasi principio, dato o procedura, tecnologia o corpo di conoscenza deve essere giudicato dai suoi meriti. Fornisce valore vero e provato? I risultati si possono assaggiare?

Scientology è una scena molto misera quando si giunge ai risultati veri provati. Perciò un’altra area viene messa in gioco – le Policy di Hubbard sulle Relazioni Pubbliche. Qualunque area può essere ripulita fino a farla brillare, anche in assenza di risultati verificabili. Oggi, Scientology non consegna ciò che promette.

È sconcertante che cosi tanti scientologist siano incapaci di applicare i dati di Hubbard sul guardare ai risultati statistici quando misurano l’inefficienza di qualunque tecnologia.

Molto della mancanza di risultati può ovviamente essere attribuito all’attuale dittatore della Chiesa di Scientology. Ma ridurre L. Ron Hubbard a un uomo senza reali influenze sulla scena corrente di Scientology è rendergli un grave disservizio.

Prima che i lettori pensino che io abbia girato le spalle a Scientology e sia diventato “un critico”, aggiungo che non è una questione di essere “Per” o “Contro” ma piuttosto di valutare onestamente gli effetti che posso vedere. Tutto è racchiuso nella pratica di guardare. Guardare continuamente e onestamente.

Ho scritto tante volte che ho avuto grandi guadagni personali in Scientology, e credo che ci siano guadagni eccellenti in Scientology per la maggior parte delle persone. Ma accettare dati senza valutarne il valore è la strada verso la non-integrità personale. Dovete essere capaci di verificare e di vagliare ciò che funziona per voi in questo vasto oceano di dati di Scientology. Dovete essere capaci di pensare con essi, difenderli, essere fluidi nelle vostre valutazioni e aperti a punti di vista opposti. E funziona in ogni campo che abbia a che fare con dati sulla vita, l’universo e ogni cosa. Praticate questo, e ci saranno realmente pochi pericoli di perdere voi stessi.

Credo che la pratica continua di guardare onestamente sia la via reale all’illuminazione.

————–

P.S. Capisco che questo post possa far traballare alcuni dati stabili o anche far arrabbiare alcuni accampamenti. Se cosi è, lo considero un passo in avanti. 

Geir Isene

30 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Org Ideali, Scientology reverse, Uncategorized

PIANO D’AZIONE 3 : RIPRENDERE L’AUTORITA’ ECCLESIASTICA DI CSI

Niccolo Machiavelli è famoso per aver scritto il classico del 16 secolo, Il Principe. Nel quale critica la conoscenza convenzionale dei suoi tempi: che i governanti, per aver successo, devono acquisire i loro poteri legittimamente e governare con virtù.

Machiavelli portrait

Macchiavelli sosteneva invece che nulla importa se non l’acquisizione e il mantenimento del potere in qualsiasi modo si sia  acquisito e mantenuto. Dimenticate la legittimità. Dimenticate la moralità. Non contano.  [1]

Qui di seguito alcune delle regole di potere che avanzava:

“Un governante saggio non dovrebbe mai aver fede, il farlo sarebbe contro i suoi interessi.”

“Uno che inganna troverà sempre quelli che gli permettono a sé stessi di essere ingannati.”

“Un principe non mancherà mai di motivi legittimi per rompere la sue promesse.”

Il suo lavoro fu cosi influente, che il suo nome divenne parte del nostro linguaggio. Machiavelliano significa:  Astuto, intrigante e senza scrupoli. Esempio; in politica o nel portare avanti la propria carriera. [2]

Uno scientologist addestrato riconoscerà che Machiavelli ha sfruttato gli istinti più bassi dell’Uomo, quelli trovati nella “mente reattiva” Cioè, quella parte della mente che agisce su basi stimolo-risposta al di sotto della consapevolezza della persona, non è ragione).

LRH doveva avere in mente questo quando divise I poteri e le autorità al di sopra di Scientology in 3 separate entità corporative cosi che la Chiesa sarebbe durata “milioni di anni”. [3]

In meno di 25 anni dalla morte di LRH, tuttavia, le prove abbondano che David Miscavige, dalla sua posizione auto-creata di Presidente del Consiglio di RTC, sta governando tutta Scientology, incluso le Materie Ecclesiastiche, una funzione che LRH ha riservato esclusivamente per la Chiesa di Scientology Internazionale (CSI), la “Chiesa Madre”.

LRH intendeva che RTC monitorasse CSI, non che la supervedesse o bypassasse.

Una volta che CSI(Church of Scientology International) otterrà la sua indipendenza, come postulato nella Serie delle azioni 2, la “Chiesa Madre” avrà poi bisogno di riconquistare la sua autorità ecclesiastica da RTC (Religious Technology Center e indossare il proprio Hat cosi come dato da LRH.

Per fare ciò, gli amministratori, i direttori generali, gli ufficiali e lo strato di executive di CSI – una volta reinstallati e funzionanti in modo indipendente – devono studiare (non solo leggere) le licenze che espongono i doveri e le responsabilità tra CSI e RTC come inteso da LRH.

Una licenza significa il permesso di usare [4]. LRH ha concesso a RTC i diritti per i marchi di Scientology e la Tecnologia Avanzata a condizione che RTC licenziasse CSI ad usarli dietro precisi termini.

Non cadiamo preda della PR e della propaganda, o accettiamo “il modo in cui sono le cose”.

RTC non era intesa essere l’entità piena di poteri in cui si è evoluta, con un singolo “Presidente del Consiglio”, quasi un Papa che governa la totalità di Scientology.

Le licenze dettano gli intenti scritti da LRH.

E rivelano controlli e bilanciamenti tra le due entità, una transazione a lunghezza di braccio, con RTC che aveva il dovere di monitorare l’uso dei marchi e della tecnologia avanzata da parte di CSI (non dirigere il loro uso), e con CSI che era la massima autorità al di sopra di tutte le materie ecclesiastiche (non minore o uguale a RTC).

L’intento di LRH: finirla con il governo a un uomo solo in favore di controlli e bilanciamenti.

Abbiamo enunciato in questo sito web e nei nostri articoli, che dopo la sua morte LRH intendeva mettere fine al governo di un solo uomo , e rimpiazzarlo con un elaborato sistema di controlli e bilanciamenti multipli che includevano:

3 corporazioni governanti (Church of Spiritual Technology (CST), RTC & CSI);

7 consigli di amministratori, direttori generali e, unicamente per CST, direttori speciali;

All’interno di CSI, la “Chiesa Madre”, uno strato di executive che comprendeva l’Organizzazione dei Messaggeri del Commodoro e la Watchdog Commitee;

La distribuzione dei diritti di proprietà di LRH;

a)     I copyrights di libri e conferenze (Le scritture di Scientology) a CST;

b)     I marchi e la Tecnologia Avanzata di Scientology a RTC, a condizione che:

c)      RTC licenziasse CSI ad usare i marchi e le licenze; con:

d)     Una opzione a CST di acquistare i diritti da RTC a 100$ l’uno.

Vedi gli intenti di LRH per un diagramma schematico della struttura corporativa di governo per Scientology.

RTC – CSI Licenze

LRH ha dato a RTC i suoi diritti per I marchi e la tecnologia avanzata di Scientology. questi sono due tipi diversi di “Proprietà intellettuale” (cioè; creazioni della mente che la legge riconosce possano essere esclusivamente possedute). [5]

Un “Marchio” ad esempio, che è un segno distintivo o un indicatore [6], include il nome Dianetics e Scientology, e anche la Croce di Scientology:

Per una lista completa dei marchi concessi a RTC, e poi licenziati a CSI per il loro uso, fate riferimento all’appendice in RTC – CSI Licenze dei Marchi.

La Teconologia Avanzata di Scientology include tutti I materiali confidenziali, tipo I Livelli Superiori. Questi sono “Segreti Industriali”, un tipo speciale di proprietà intellettuale che può essere posseduta e protetta fino a che si faranno sforzi per mantenerla confidenziale [7].

L’esempio più famoso di “Segreto Industriale” è la formula della Coca Cola. Per una lista completa dei materiali confidenziali concessi a RTC, e poi licenziati a CSI per il loro uso, fate riferimento all’appendice in: RTC – CSI Licenze della Tecnologia Avanzata

Notate che le licenze sono contratti formali tra RTC e CSI, firmati e testimoniati da ufficiali di ognuna delle due corporazioni.

LRH Intendeva che RTC – CSI fossero soggetti vicini tra loro.

I contratti espongono i doveri e le responsabilità delle due entità, e rivelano gli intenti di LRH che RTC e CSI devono essere due soggetti paritari, molto vicini tra loro, con CSI la massima autorità concordata al di sopra delle materie ecclesiastiche.

Per facilitare la comprensione, abbiamo ri-formattato le licenze e gli accordi e poi evidenziato I vari passaggi e, aggiunto i commenti editoriali.

Licenze dei Marchi ri-formattata Adv.Tech License

Qui ci sono i passaggi chiave:

● RTC può monitorare, ma non interferire o dirigere – o bypassare – le materie ecclesiastiche.

“E’ intento di (RTC e CSI) che CSI agirà come principale contatto e autorità ecclesiastica superiore con tutte le organizzazioni correlate della religione di Scientology su questo pianeta,  rispetto all’uso dei marchi in relazione a questo contratto.”[8]

● RTC deve notificare CSI su problemi riscontrati – non bypassarla.

● Se CSI non è d’accordo, esempio: sorge una controversia, le parti devono arbitrare.

Nota bene: RTC non può dettare una conclusione a CSI

● RTC può terminare I marchi e le licenze solo dopo arbitrariato e solo dopo che gli arbitri determinino che non esiste una alternativa correttiva alla cessazione delle licenze.

● (Gli stadard per terminare la Teconologia Avanzata sono leggermente differenti, data la natura dei diritti di proprietà – cioè, Segreti Industriali o simili).

● Entrambe le parti riconoscono che CSI è la massima autorità sulle materie ecclesiastiche.

● Gli standard di governo degli accordi di licenza sono le scritture di Scientology – cioé, le parole registrate o scritte di LRH – in vigore al tempo degli accordi (Maggio 1982), e quando ulteriori scritture di LRH vengano sviluppate se adottate da CSI e approvate da RTC.

“Gli standard di governo per la natura e la qualità di tutti i servizi resi e in associazione coi marchi devono essere le scritture di Scientology, cosi come esistono alla data effettiva di questo accordo.”[8]

CSI deve essere veramente indipendente perché l’elaborato sistema di LRH di multipli controlli e bilanciamenti funzioni. E, come ogni Scientologo può vedere, quando questi fatti vengono ispezionati e paragonati alla scena esistente, RTC ha oltrepassato la sua autorità rispetto a CSI.

È il nostro dovere, come da KSW, capire e rimediare a questa situazione, insistere che l’intento di LRH, i contratti e i documenti corporativi approvati da lui siano implementati.

Gradino d’Azione 3

Sollecitiamo gli Scientologist ad aiutare facendo queste tre cose:

1)      Leggete la lettera di Richiesta di una Verifica di Conformità indirizzata ai Direttori Speciali di CST. (non è la stessa lettera che era stata linkata nei gradini d’azione precedenti). La lettera serve a mettere sul preavviso i Direttori Speciali (che sono autorizzati come avvocati compensati della California) di una situazione che coinvolge i loro doveri legali, e a richiedergli di maneggiare responsabilmente la situazione, conducendo una verifica indipendente relativa all’uso delle licenza da parte di CSI. La situazione da verificare sono specificate nella lettera. Per visionare la lettere fate click sotto:

Lettera di richiesta per Verifica di Conformità

2)      Inviate una lettera di supporto al nostro ufficio legale, dichiarando il vostro supporto per la verifica di conformità. (Non è la stessa lettera che era linkata nella serie delle azioni 1). Abbiamo preparato una lettera campione che può essere mandata anonimamente. Vedete le “istruzioni” sotto per ulteriori dettagli e per scaricarla.

Lettera di Supporto 

SE NON AVETE MANDATO LETTERE DI SUPPORTO PRECEDENTI, VI PREGHIAMO DI ANDARE AI GRADINI D’AZIONE PRECEDENTI E DI INVIARE ANCHE QUELLE.

3)     Passate parola. Informate altri Scientologist che sapete della situazione disseminado loro il volantino di una pagina per: A) Email, B) Posta regolare, C) Semplicemente infilandolo nella buca delle lettere o sotto al tergicristallo della loro auto. Vedete le “istruzioni” sotto per scaricare il volantino.

Volantino

Istruzioni

  1. Scaricate la Lettera di Supporto. Aggiungete il vostro nome o un nome in codice (cioé, un alias o un username) e datatela, poi inviatela al nostro ufficio legale descritto nella lettera. Non dovete mettere un indirizzo sulla busta se usate un nome in codice. Se usate un nome in codice, usate qualcosa di unico fatto di lettere e numeri, tipo:Jdoe12RC, e fate un marchio unico nella riga della firma. Il nome in codice e il marchio per la firma  che usate dovrebbe essere usato in ogni lettera che inviate. (Ci sono molte più azioni da fare in futuro).
  2. Create una prova. Fate una copia della lettera dopo che l’avete compilata, e conservatela in un file. Questo gradino è molto importante per coloro che usano un nome in codice. Potremmo aver bisogno di far combaciare le lettere a una identità in un periodo futuro se e quando è richiesta una prova dell’ammontare di supporto che abbiamo – e quando le persone si sentiranno più sicure a farlo.
  3. Scaricate il volantino. Che è composto da due pagine, un documento PDF a colori. questo è lo stesso volantino che era linkato nella Serie delle Azioni n° 1. Inviatelo via e-mail ai vostri amici Scientoogist, usando un account e-mail alias se preferite l’anonimato. Potete anche spedirlo per posta o metterlo nella loro buca delle lettere o sotto al tergicristalli delle loro auto. (non infrangete nessuna legge mentre lo fate). Il volantino è meglio stamparlo sui due lati di un foglio solo, cosi da ottenere un documento di una pagina stampato su entrambi i lati. Se non avete le capacità per farlo, vi raccomandiamo di scaricarlo su una chiavetta flash e di portarlo a un vicino negozio per la stampa. Stampatelo in bianco e nero, in due pagine, se dovete. O stampate questo articolo e distribuitelo. L’idea è di spargere la voce e coinvolgere gli altri.
  4. Tenete le statistiche: n° di lettere di supporto uscite. n° di volantini agli Scientologist.
  5. Rimanete sintonizzati per la Serie delle Azioni 4.
—————————————–
Glossario
  1. http://it.wikipedia.org/wiki/Niccol%C3%B2_Machiavelli
  2. machiavelliano [ma-chia-vel-lià-no] agg. LETTERA Di N. Machiavelli: le opere machiavelliane Relativo a     Machiavelli e alla sua opera: centenario m.
  3. http://www.savescientology.com/yingling_declaration.pdf
  4. http://it.wikipedia.org/wiki/Licenza_(economia)
  5. http://dizionario.babylon.com/propriet%C3%A0_intellettuale/
  6. http://it.wikipedia.org/wiki/Marchio
  7. http://it.wikipedia.org/wiki/Segreto_industriale
  8. http://www.savescientology.com/license_reformatted_marks.pdf

7 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, LRH, Uncategorized

ABUSE AT THE TOP by Amy Scobee SECONDO CAPITOLO

ECCO A VOI IL SECONDO CAPITOLO DI ABUSE AT THE TOP , GRAZIE A SIMON BOLIVAR PER IL SUO GRANDE LAVORO DI TRADUTTORE !

——————————————————————————————————————————————————

CAPITOLO 2

Unirsi alla Sea Organization

La Sea Organization (Anche Sea Org o SO in breve) è definita nel sito della Chiesa Ufficiale di Scientology come segue:

“La Sea Org stabilita nel 1967 una volta operava su una serie di navi. Venne formata da L. Ron Hubbard durante la ricerca di civiltà precedenti e supervisiona l’organizzazione delle chiese in giro per il mondo. I primi membri della Sea Org formularono una promessa di un miliardo di anni per simbolizzare la loro appartenenza a questa religione come esseri spirituali immortali. Viene firmato oggi da tutti i membri. La Sea Org è anche fiduciaria per l’amministrazione dei servizi superiori di Scientology. La Sea Org prende il nome per celebrare il fatto che la vita di Mr. Hubbard è stata di frequente connessa col mare. Tuttavia, oggi la maggioranza dei membri della Sea Organizzation sono di base a terra, per mantenere la tradizione dell’ordine iniziale, ancora oggi vestono uniformi marinare e hanno gradi e qualifiche. I membri della Sea Org lavorano molte ore e vivono in comunità con alloggio, pasti, uniformi, cure mediche e dentistiche fornite dalla Chiesa. Partecipano all’addestramento e all’auditing di Scientology durante una parte della giornata, ma altrimenti dedicano loro stessi nel promuovere gli obiettivi di Scientology attraverso le loro particolari funzioni.”

Era il Settembre del 1979. C’erano voci di un event di espansione che si doveva tenere nella chiesa di Seattle per tutti gli scientologi locali da parte di ufficiali della Sea Org. La partecipazione era obbligatoria. Mia madre e io andammo all’event assieme. Mentre la gente arrivava, venimmo introdotte e fatte sedere in una grande sala.

Prima che l’event iniziasse, vennero passati dei sondaggi che il pubblico doveva compilare, con domande dettagliate sulle nostre qualifiche individuali, del tipo se avevamo mai preso LSD, se eravamo mai stati messi in manicomio, se avevamo dei precedenti criminali, oppure grossi debiti e cosi via. La mia risposta ad ognuna di queste domande fu, “No”. I sondaggi vennero raccolti e l’event iniziò.

L’oratore venne fuori e ci informò della strategia per rendere Scientology una parola familiare internazionalmente e su quanto fosse vitale per ognuno salire a bordo per aiutare a farlo diventare realtà. Aveva una grande mappa del mondo dietro a lui e additava i piccoli punti rossi come località dove c’erano le attuali Chiese, che apparivano minuscole se paragonate alla dimensione del pianeta.

Nel mezzo dell’event, l’oratore lesse una lista di persone che dovevano rapportarsi immediatamente in una stanza sul retro per un breefing privato.

Il mio nome era nella lista.

Sentì il mio cuore battere più forte e non riuscivo a capire come sapevano il mio nome. Avevo dimenticato di aver compilato il sondaggio prima dell’event.

Il nome di mia madre non era sulla lista, cosi dovevo andare al breefing speciale senza di lei. Mi rapportai sul retro, assieme ad altri venti del pubblico.

L’oratore principale dell’event (chiamato Don) venne nella stanza sul retro, assieme ad altre tre persone vestite in uniforme completa della Sea Org (cappelli navali, mostrine dorate, guanti bianchi, cordoni intorno alla vita – il lavoro). Ci informò che eravamo i pochi selezionati che erano qualificati e che dovevamo tutti unirci al gruppo d’elite della Sea Org – subito!

Don disse che mentre si sarebbe spostato alla prossima città per prendere a bordo sempre più gente, due membri della SO sarebbero rimasti a Seattle per prepararci a fare le valigie e mandarci nella Sea Org.

Ci allungò dei contratti della Sea Org, ci fece mettere in piedi, alzare la nostra mano destra e ripetere il codice di un membro della Sea Org assieme lui. Questa si chiama la “cerimonia di giuramento”. Dovevamo poi tutti firmare il contratto, giurando di lavorare a tempo pieno per il prossimo miliardo di anni.

Non sapevo quello che stavo facendo. Mi meravigliavo perché il nome di mia madre non fosse stato chiamato e cosa avrebbe pensato. Non osavo chiederlo agli ufficiali della Sea Org. Ognuno stava seguendo ordini e credetti che era meglio lo facessi anch’io. Chiesi che tipo di lavoro avremmo fatto e la risposta fu, “”La nostra missione è di mettere l’Etica In su questo pianeta e nell’Universo. Ti stai unendo all’elite dell’elite, responsabile per maneggiare gli psichiatri soppressivi che esistono qui e ora e quelli che implantano gli esseri tra le vite cosi da rendere il clearing planetario possibile”.

Ero senza parole.

L’intermezzo era finito, ognuno venne rimesso a sedere e quelli del retro si riunirono al resto del pubblico per ciò che rimaneva dell’event. L’oratore tornò e annunciò i nomi di coloro che si erano appena uniti alla Sea Org. Ci fu una standing ovation immediata! Evviva ad alta voce! Eravamo eroi!

Mia madre cadde quasi dalla sedia. “Non esiste – non hanno capito che sei ancora minorenne? Non hanno il consenso dei genitori. Sei solo al liceo e ora non riceverai una vera educazione. Come possono farlo senza discuterlo prima con me? È fuori discussione!”

Tornai dal reclutatore e gli dissi che non potevo andare dato che non era stato coordinato con mia madre.

Come leoni che azzannano una preda, gli ufficiali della Sea Org erano tutti sopra mia madre per maneggiare le sue “contro-intenzioni verso l’espansione di Scientology”.

Alla fine, dopo avergli promesso che avrei assolutamente continuato a frequentare la scuola per prendere un diploma superiore, che avrei avuto tre settimane all’anno per visitare casa e che avrei potuto mantenere una comunicazione di routine con la famiglia (tutto questo si scoprì essere una sfacciata bugia), mia madre firmò i documenti per il consenso familiare, approvando che io mi unissi alla Sea Org – in forma effettiva – non appena avessi compiuto 16 anni, che sarebbe stato solo poche settimane dopo.

I reclutatori mi fornirono una lista di cose da maneggiare prima di dovermi rapportare per il servizio. La mia principale preoccupazione era dirlo a mio padre, che non sapeva nulla di Scientology. Mi dissero che ciò che mi serviva era una storia di copertura (A Shore Story), cosi dovevo dirgli di aver ricevuto una grossa offerta e che sei partita per diventare una modella a Parigi. Io e mia madre andammo a visitare mio padre e questo fu ciò che gli dicemmo. Era cosi orgoglioso di me! Pensai che avrei potuto vomitare.

Dopo alcune settimane che avevo firmato il mio contratto con la Sea Org, mi venne prenotato un volo per Los Angeles. Era la prima volta che andavo via da casa ed il primo aereo su cui salivo. Arrivai a Hollywood, in California il 31 Ottobre del 1979 – la notte di Halloween.

All’aeroporto non c’era nessuno ad aspettarmi, provai a chiamare il numero di telefono che mi avevano fornito ma non riuscì a parlare con nessuno. Provai per circa due ore, cercando per diversi numeri della  “Chiesa di Scientology” nell’elenco telefonico. Avevo con me tutto il mio bagaglio e nessun indizio dove dovevo andare. Non volevo rimanere nell’aeroporto più a lungo, dato che sembravo abbandonata e mi sentivo insicura a dovermi sedere là.

Alla fine qualcuno rispose al telefono e mi disse che dovevo prendere un taxi e che loro mi avrebbero atteso all’arrivo per pagare la corsa quando sarei arrivata. Pregai che fossero davvero stati lì questa volta. Fortunatamente c’erano.

Venni assegnata in un dormitorio del grande palazzo blu, su Fountain Avenue, chiamato il “Complex”. In precedenza questo palazzo era un ospedale e tutti i corridoi e le stanze ancora sembravano cosi, senza moquettes, solo pavimenti di fredde piastrelle. Le stanze erano senza doccia. Uno doveva percorrere tutto il lungo corridoio dove c’era una stanza per le docce in comune. C’era una stanza per gli uomini e una per le donne. Ci voleva una chiave per entrare, che non mi era stata data. Cosi dovetti rimanere nel corridoio con il mio asciugamano e lo shampoo fino a che qualcun’altro passò per la porta e io potessi entrare. Nel mio dormitorio c’erano dei letti a castello a tre piani. I materassi erano vecchi e scomodi, inoltre, a me i letti a castello non piacevano proprio.

Sentivo già la nostalgia di casa.

Dopo la mia prima notte senza riposo, svegliandomi ogni ora con la paura di cadere di sotto dal letto a castello in ogni momento, chiamai mio padre e gli confessai di aver mentito. Gli dissi che non sarei diventata una modella a Parigi, ma che mi ero unita a Scientology a tempo pieno e che ora ero nella Sea Org a Los Angeles, su di un contratto di un miliardo di anni.

Piansi tutte le lacrime che avevo, spiegandogli che ero dispiaciuta per le bugie e che non pensavo avesse capito se gli avessi detto la verità. Naturalmente, era arrabbiato di questo fatto, ma sorprendentemente non con me. Mi disse che avrebbe fatto causa a mia madre, per ottenere la mia piena custodia e nel frattempo mi avrebbe riportato a casa immediatamente.

“Adesso, l’hai veramente combinata grossa Amy”, pensai. si supponeva che mi sarei comportata come un adulta, eppure stavo combinando guai con ogni cosa. Non volevo far sapere agli ufficiali della Sea Org che avevo pianto come un neonato con mio padre, il quale ora voleva riportarmi a casa, e sicuramente non volevo creare ripercussioni a mia madre, che per me è sempre stata tutto.

In qualche modo convinsi mio padre che trovarmi qui era stata una mia decisione sentita – era ciò che volevo fare nella mia vita – e la mamma non doveva essere biasimata di nulla. Mi disse che mi voleva bene e che rispettava la mia decisione. Fino a che ero felice io, lui sarebbe stato felice per me. Mi disse chiaramente che se volevo tornare a casa, per me ci sarebbe sempre stato.

In tutti questi anni, questa conversazione mi è passata per la mente molte, molte volte e dolorosamente ho sempre desiderato casa.

Chiamai mia madre e le dissi cosa era successo. Lei mi disse che non appena mio fratello (che è più vecchio di me di un anno e mezzo) fosse andato via di casa e che lei avesse maneggiato alcuni debiti, ecc… anche lei si sarebbe unita alla Sea Org e poi ci saremmo ritrovate ancora una volta assieme.

Halleluia! Pensai che alla fine ogni cosa si sarebbe risolta per il meglio.

Dopo un breve orientamento in giro per il Complex, mi venne fornita la schedula che includeva nove ore di lavoro sul ponte, mezz’ora per l’igiene personale, cinque ore di studio dei materiali di base sulla Sea Org, mezz’ora per i pasti e la colazione e otto ore di sonno.

C’era un sacco di lavori di ristrutturazione in corso in quel periodo. Tutti i corridoi venivano verniciati, molte stanze vuote venivano trasformate in uffici e stavano posando nuovi pavimenti. Stavamo togliendo l’isolamento di fibra di vetro dal soffitto di una intera ala del Complex.

Pur indossando piccole maschere protettive sul viso, ero piena di fibra di vetro ovunque, mentre la strappavamo via e insaccavamo il vecchio isolante. Questo materiale non si lavava via nella doccia – potei sentire piccole particelle di fibra di vetro su tutta la mia pelle per giorni interi.

Non lo volevo fare più, ma l’Incaricato della nostra unità disse che dovevo imparare ad essere OT e “confrontare l’universo fisico senza ritrarmi” altrimenti avrei fallito rapidamente come membro della Sea Org.

Fu in questo frangente che mi venne insegnato a non mostrare “reazioni e emozioni umane” (Chiamate HE&R dagli scientologist). Se uno mostrava un qualsiasi turbamento, veniva squadrato pesantemente e classificato come drammatizzazione della propria mente reattiva o del proprio “caso”. Potevano venire scritti dei rapporti su di te per questa cosa, ed era policy della Chiesa che nella Sea Org, mostrare di frequente il “caso sul posto” poteva farti assegnare al Progetto Forza di Riabilitazione (RPF).

Tutto ciò che sapevo dell’RPF a quel tempo, era ciò che avevo visto quando mi imbattevo nel Complex di LA con un gruppo di persone che correvano ovunque andavano nelle loro divise nere, facendo lavori che facevano sembrare la rimozione della fibra di vetro come una vacanza.

In una particolare occasione, osservai gli RPFer che pulivano quello che veniva chiamato “il budello dei topi”. Un lungo e angusto spazio sotto alla cucina del Complex dove filtrava l’acqua stagnante, mescolata a particelle di cibo. Ci potevi entrare solamente strisciando sullo stomaco nel fango. Dovevano drenare l’intero posto con dei secchi e ripulirlo al guanto bianco.

Quel posto era chiamato “il budello dei topi” per una ragione. Ma poteva benissimo chiamarsi anche “il budello dei vermi e degli scarafaggi”.

Cosi, imparai la mia prima lezione basilare molto bene: Non è bene rispondere a un superiore o mostrare una qualsiasi emozione – dovevi semplicemente fare ciò che ti veniva detto o le pene sarebbero state troppo macabre da sopportare.

Studiare di notte, dopo una lunga giornata di lavoro era uno sforzo. Stavamo studiando tutto sulla storia della Sea Org e su come operare sul mare, il che significa che il materiale era pieno di termini nautici. Il mio naso era immerso nel dizionario per la maggior parte del tempo, cercando di comprendere la terminologia. Non sapevo nulla sulle navi. Stavo annegando nella confusione ed iniziai a riavvolgere velocemente i nastri su come operare su di una nave.

“Dato che al momento la Sea Org non ha nessuna nave, cosa farò dopo aver finito l’addestramento di base?”, chiesi. La risposta fu che sarei “salita sull’arcobaleno”.

“Cosa cavolo!?” dissi sorpresa.

Mi venne detto che era altamente confidenziale e che lo avrei scoperto solo quando ci sarei stata. Lo dissero per via delle mie qualifiche, ero una delle poche prescelte ad avere il privilegio di andarci.

Nella mia mente, la domanda logica successiva fu se anche mia madre ci sarebbe andata “sull’arcobaleno” quando fosse arrivata in Sea Org. Cosi chiesi e la risposta fu “No”.

Era tutto ciò che avevo bisogno si sentire.

Io e un altro membro della Sea Org (anche lei non era felice della sua esperienza in Sea Org) decidemmo che tutto questo era troppo e che la Sea Org non era per noi. Andammo su al dormitorio e ci chiudemmo in stanza. Sprangammo la porta e mettemmo una sedia sotto al pomello della porta cosi che nessuno potesse entrare. Me ne andavo dalla Sea Org.

Molte persone provarono a farci aprire la porta ma non demordemmo. Alla fine mandarono su Don (il mio reclutatore d’origine) che si sedette fuori della stanza e ci persuase a lasciarlo entrare.

Gli dissi che NON sarei andata su all’arcobaleno – se non potevo lavorare vicino a mia madre da qualche parte, volevo tornare a casa.

Dopo molta attesa, mentre fuori della stanza del dormitorio veniva coordinato il tutto, venni rassicurata che i piani ora erano cambiati e che sarei stata messa sul posto dove mia madre poteva in seguito unirsi a me. Pensai, “Se è veramente il caso, allora coopererò”.

Non appena il nostro addestramento di base fu finito, un gruppo di noi venne riunito e fummo informati che avremmo formato un network internazionale di ufficiali per il reclutamento di personale per la base di terra di Flag a Clearwater. Dovevamo scegliere un continente dove andare e a me venne data la prima scelta. Scelsi l’Europa.

Era un po’ ridicolo, dato che non conoscevo altre lingue, non sapevo nulla sugli usi e costumi, sui visti, cambio di valuta o qualsiasi altra cosa che questo lavoro richiedeva per trasferire del personale in un altro continente. Ricordo di aver pensato che mio padre sarebbe rimasto impressionato se fossi riuscita a ritornare in Europa dopo tutto – nonostante il mio fiasco iniziale.

Inoltre, una coppia più anziana (anche loro originari della zona di Seattle), scelse di andare in Africa e dopo che ognuno fu assegnato alle zone rimanenti, inclusa l’Australia/Nuova Zelanda, il Canada, il Regno Unito e l’America Latina, ci venne fornito il pacco informativo con le pubblicazioni di base su cosa il posto comportava, assieme alla completa uniforme di tipo marinaresco, cappello e tutto il resto.

Mi sentivo importante e pensai che sembravo più sveglia nella mia nuova uniforme. Infatti, la indossai durante le mie dodici ore di volo fino a Copenhagen.

Quando arrivai all’altro capo, c’era qualcuno ad attendermi. Il suo nome era Morgan, un uomo svedese molto carino dalla carnagione scura.

Il contatto fu immediato, non poteva non vedermi con la mia uniforme addosso, i miei capelli biondi lunghi e il mio brillante cappello navale bianco con un grosso simbolo della Sea Org proprio nel centro.

Dopo aver raccolto tutti i miei bagagli ed essere usciti dalle porte dell’aeroporto, la sorpresa fu shoccante. Non avevo chiesto sulle condizioni del tempo che c’erano a Copenhagen a novembre prima del mio arrivo. Non avevo il cappotto e la mia gonna, le calze e i tacchi alti erano davvero inadeguati per la temperatura molto al di sotto dello zero, specialmente perché dovevamo camminare fino alla locale stazione degli autobus con il mio bagaglio per prendere il bus fino in città verso la nostra destinazione.

Alla fine arrivammo alla base della Sea Org di Copenhagen. Caldo alla fine! Mi venne mostrato il mio dormitorio e Morgan mi aiutò con le valigie. Almeno i letti a castello erano solo due e la stanza aveva i tappeti e il suo bagno privato. Benché lì fosse ancora presto, ero molto stanca, cosi mi feci una doccia calda e mi misi a dormire.

Entro le seguenti 24 ore arrivò Don con il progetto di mettermi sul posto. Fu bello vedere una faccia familiare. Mi ero appena orientata quando arrivò. Non avevo un ufficio e ancora risentivo del jet-lag.

Dato che questa era la base centrale della Sea Org per il continente, i membri della Sea Org arrivavano da tutta Europa e parlavano molte lingue diverse – Tedesco, Svedese, Danese, Spagnolo, Italiano, Francese e molte altre.

Fortunatamente, l’inglese era la lingua principale che ognuno usava per comunicare con gli altri. C’erano circa 80 staff. Io ero una dei soli tre americani che c’erano.

La prima cosa che Don voleva fare era di sistemarmi in un ufficio vicino all’ingresso dato che avrei intervistato prospetti di reclutamento. Localizzammo uno spazio ed iniziammo a traslocarci li dentro, fino a che di botto un uomo Francese, con l’energia di un filo in tensione, volò giù dalle scale e attraversò la stanza. Ci informò che non avremmo occupato quell’ufficio all’ingresso dato che aveva pianificato di usarlo per il suo reclutamento. Fu la prima volta che incontrai Guillaume Lesevre. Era l’ufficiale in comando al di sopra di tutte le organizzazioni di Scientology in Europa in quel periodo. Ancora non sapevo che avrei lavorato spalla a spalla con Guillaume per la maggior parte dei 20 anni passati nel management internazionale.

Traslocai in un piccolo ufficio condiviso al terzo piano, mi venne fornita una lista delle potenziali reclute da contattare e quindi Don mi augurò “buona fortuna” e uscì dalla porta verso la sua prossima destinazione.

Provai a chiamare alcune persone del prospetto ma rapidamente scoprì che quasi nessuno in Europa parlava Inglese come seconda lingua. Cosi iniziai a scrivere lettere e a fare favori alle persone cosi mi avrebbero aiutato con le traduzioni. Di base sentii che stavo perdendo tempo e non riuscivo a mandare nessuno a Flag. Poi un giorno arrivò per me una nuova opportunità. Ricevetti un telegramma dall’uomo di Advance per il Tour Mondiale di Flag, che diceva che avrebbero tenuto un grande evento a Parigi nei giorni successivi e che ci sarei dovuta andare per reclutare persone per Flag. Mi vennero dati i fondi per acquistare i biglietti del treno per Parigi e per una notte in un albergo mentre ero là.

E cosi, andai a Parigi! Pensai, “Wow – aspetta che lo sappia mio padre!”

Il viaggio in treno durò una intera giornata. Non portai nulla da mangiare e l’unico cibo che veniva venduto in treno era una barra di cioccolato Svizzero lunga 30 cm, che fu ciò che mangiai.

Arrivai a Parigi e dopo essere passata per la dogana ed aver convertito le mie corone Danesi in Franchi Francesi, presi un taxi per il mio hotel, mi cambiai nella mia uniforme e andai alla sala dove si teneva l’event. Quella sera, intervistai alcune persone e passai in giro dei sondaggi per ottenere nomi e informazioni sulle qualifiche da seguire più avanti. Poi assieme allo staff dell’event andammo a mangiare in un ristorante locale chiamato “L’elefante rosa”. Non mi suonava molto Francese e infatti non lo era.

Dopo cena ritornai alla mia stanza d’hotel. Il mio treno per la Danimarca doveva partire circa verso mezzogiorno del giorno seguente. Ero un po’ triste che il mio soggiorno fosse stato cosi corto dato che non avevo visto quasi nulla, ma felice che fossi potuta venire qui.

Il mattino seguente, uscii dall’hotel e andai verso la sotterranea per arrivare alla stazione dall’altra arte della città. Tuttavia scoprii che non avevo abbastanza soldi rimasti per coprire il biglietto e quindi non mi fecero entrare. Adesso non sapevo veramente come fare per arrivare alla stazione dei treni.

Ed eccomi lì, a 16 anni, da sola, nel mezzo di Parigi e senza soldi. Se non prendevo quel treno, non avrei saputo come ritornare in Danimarca. Non avevo chiesto il numero di telefono di nessuno dei miei colleghi e non sapevo nemmeno in che hotel stavano. Provai a farmi aiutare dal personale della sotterranea ma nessuno pareva parlasse Inglese.

Rimasi ferma là in piedi. Un uomo mi si avvicinò e mi chiese, “Ti sei persa?” “Wow”, pensai, “Qualcuno che parla Inglese!” gli dissi che stavo cercando di arrivare alla stazione dei treni e che non avevo abbastanza soldi per prendere la metropolitana per arrivarci. “Nessun problema”, mi disse, “Sarei felice di accompagnarti io”.

Pensai che tutto questo poteva essere veramente buono o veramente cattivo. Non avendo nessun altro a cui appoggiarmi, accettai l’invito. Non sembrava una persona che avrebbe provato ad approffittarsi di me. Mi chiese a che ora avevo il treno e gli mostrai il mio biglietto. Disse che avevamo molto tempo cosi mi avrebbe mostrato un po’ della città. Dato che ero in macchina con lui e non sapevo dov’ero o in che direzione era la stazione dei treni dissi “Okay”.

Mi portò a vedere la Torre Eiffel, fu spettacolare. Mi portò in un vero ristorante Francese dove feci un magnifico pranzo. Mi comprò un filone di pane Francese appena sfornato e del formaggio da portarmi nel mio lungo viaggio fino in Danimarca e poi mi mise al sicuro sul mio treno, perfettamente in orario.

Ringrazio Dio perché esistono persone cosi carine al mondo.

Fu solo alcune settimane dopo l’ultimo dell’anno che mi venne ordinato di rapportarmi a Flag a Clearwater in Florida per una riassegnazione. Ero eccitata di poter finalmente vedere la Base di Terra di Flag. Avevo letto dei volantini sulla base che avevano un sacco di foto con palme e splendide spiagge bianche. Sembrava il paradiso.

… continua

26 commenti

Archiviato in Casa Minelli, Dianetica nera, LRH, Scientology reverse, Uncategorized

” I MEDIA AMERICANI NON HANNO LE PALLE “

PRIMA DI ENTRARE NEL VIVO DELL’ARTICOLO DI TONY ORTEGA, VOGLIO MOSTRARVI QUESTA FOTO. UN REGALO DI ALCUNI ANONYMOUS A MARTY , DOPO CHE A DISTANZA DI 5 MESI CIRCA DAL LORO ARRIVO, GLI SQUIRREL BUSTERS HANNO LASCIATO L’ASSEDIO A MARTY ED ALLA SUA PRIVACY.
     

EndOfSBs.JPG

Questa immagine TV non sarà andata giù alla Gold Base RathbunCaberta.jpg

Marty Rathbun, Ex-Scientology Exec, ritorna dalla Germania

Di Tony Ortega . 13/sett/ 2011 at 5:48 PM

L’assedio nel Sud del Texas è apparentemente finito. Marty Rathbun è ritornato dal suo viaggio in Germania, e mi dice che solo un membro della squadra degli Squirrel Busters, che era in precedenza piantata fuori casa sua, un ex poliziotto e non uno Scientologo, è stato visto aggirarsi nei dintorni.

“Tutti gli altri sono andati via”, mi ha detto Rathbun questo pomeriggio. “Alcuni goffi Investigatori Privati ci hanno seguito quando siamo andati fuori a cena ieri. Non so se è una nuova strategia”.

I lettori regolari sanno che abbiamo riportato sull’assedio degli Squirrel Busters fin da Aprile. Da quando una squadra intimidatrice mandata da Scientology è arrivata a casa di Rathbun nell’area di Corpus Christi con telecamere fissate in testa, chiedendo a Rathbun se stava audendo persone al di fuori dell’autorità della Chiesa.

Fino al 2004, quando ha lasciato, Rathbun era il secondo executive in comando di Scientology. Nel 2009, iniziò un blog che è altamente critico con il Leader di Scientology, David Miscavige. Per rappresaglia, Scientology ha inviato gli “Squirrel Busters” per molestare Rathbun e rendere la sua vita un inferno.

(Scientology per tradizione chiama le persone che praticano Scientology all’esterno della Chiesa stessa “Squirrel”. Cosi la squadra di molestatori venne inviata per “rovinare” Rathbun, che è ancora un seguace della filosofia di L. Ron Hubbard, anche se critica la Chiesa stessa.)

Come vi abbiamo riportato nel week end precedente a questo, la squadra degli Squirrel Busters ha lasciato per un breve periodo le vicinanze di Rathbun, traslocando da una casa che aveva affittato, ma poi è ritornata a molestare quando ha appreso che Rathbun era in procinto di andare in Germania dietro invito di Ursula Caberta, un Ufficiale Governativo Tedesco che aveva lavorato per fermare l’influenza di Scientology in quel paese sin dal 1992. Rathbun ha confrontato gli Squirrel Busters riguardo al suo scopo in Germania, e abbiamo notato che la squadra intimidatrice di Scientology sembrava avesse dei dubbi. Ora hanno apparentemente mollato il loro  assedio alla casa di Rathbun, dopo circa 5 mesi.

La visita di Rathbun in Germania è stata una grande notizia, e gli ha permesso di partecipare a un talk show in prima serata televisiva. Una cosa che ha detto in TV in particolare, è stata notata in Europa e in Inghilterra: che Rathbun è stato testimone oculare di Tom Cruise che ha chiamato Bill Clinton e gli ha chiesto di influenzare Tony Blair per sospendere le tasse a Scientology.

Questa notizia è stata riportata sui giornali e in Inghilterra. Ma da nessun altro Media americano.

“Sapevo che ciò che era successo in quella occasione non doveva essere rivelato qui per nessun motivo. Eccetto che per il “Village voice”,” Ha detto Rathbun. “E’ il modo in cui funziona qui. Credetemi, ci sono un sacco di cose che ho detto a Tom (Tobin) e Joe (Child, del St. Petersburg Times) che loro non hanno mai pubblicato. Materiale con la CNN, anche. Ma i Media americani non hanno le palle”.

Ho chiesto a Rathbun se aveva realizzato che le sue dichiarazioni su Cruise e Clinton avrebbero generato un tale rumore (In Europa perlomeno). Mi ha detto che non lo poteva sapere – ogni cosa che ha detto durante la conferenza stampa era completamente spontanea. Dopo che la Caberta ha accolto Rathbun e sua moglie Monique all’aeroporto, hanno avuto poco tempo per stare insieme prima della conferenza stampa di Mercoledì scorso.

Quando ho chiesto a Rathbun cosa pensasse che la Caberta avesse guadagnato dalla sua visita, ha detto che lo ha trovato prezioso, in particolare per le persone che si sono fatte avanti per parlare con entrambi loro.

“Ursula mi ha svelato come è entrata nell’intera cosa di Scientology per la prima volta. Aveva a che fare con le truffe immobiliari degli anni 90 in cui ha guardato dentro, e che coinvolgevano la Chiesa. OSA (L’ufficio degli Affari Speciali, l’Intelligence di Scientology e l’ala segreta per le operazioni di copertura) l’ha attaccata, cosi è divenuta ancora più interessata. E quando sono arrivato, qualcuno che sapeva di quelle truffe immobiliari si è fatto avanti, per darle maggiori informazioni. Cosi la visita ha aiutato a scoprire alcuni materiali interessanti”, ha detto. “C’è questo intero gruppo di persone silenziose – non sono affiliati con la Chiesa, ma sono spaventati da Ursula e dal Governo Tedesco. Ma ora hanno voglia di collaborare. Hanno casi molto interessanti su cui si dovrebbe investigare.”

Inoltre, Rathbun dice, la Caberta spera di fare dei progressi con il Governo Tedesco Federale che forse sono stati troppo rispettosi delle stranezze che ricevono dal Governo americano.” (Il dipartimento di stato americano ha regolarmente rimproverato la Germania per i suoi sforzi di frenare Scientology).

Ho chiesto a Rathbun di una cosa della conferenza stampa che ho trovato interessante – cioé quando ha raccontato la storia dell’assalto al suo amico Mike Rinder, che era in parte ciò che lo ha portato a lasciare Scientology – sembrava si fosse emozionato. Gli ho detto che Rinder ha detto che è rimasto sorpreso nel vedere Rathbun quasi piangere, dato che si sono raccontati quella storia molte volte prima.

“Non l’ho mai fatto veramente”, ha detto Rathbun. Lo ha solo detto un paio di volte, disse, e c’era qualcosa sul suo gesticolare con le mani, mimando di prendere Rinder per il collo, che lo ha colpito duramente.

“Quando fai qualcosa che sai è contro i tuoi principi e la tua integrità, mi è ritornato tutto reale in quel momento”, ha detto. “Ero soprpreso che mi avesse colpito in quel modo pure io”.

Gli ho chiesto anche di Markus Lanz, il direttore della TV tedesca, che gli ha rivolto domande dure sul suo ruolo nelle strategie di attacco di Scientology.

“E’ vero. Ho aiutato nella creazione del mostro e ora è ritornato per darmi la caccia”, Dice.

Gerry Armstrong, un ex-Scientologist, ha annunciato che parlerà su Rathbun e Rinder a Berlino – Armstrong sembra voglia mettere in chiaro quanto, per esempio, Rathbun fosse dietro al terribile trattamento riservato a Armstrong dal team legale di Scientology. Ho chiesto a Rathbun se ha provato a riconciliarsi con Armstrong ora che ha lasciato la Chiesa.

“Quando mi offrirà una comunicazione diretta che non mi attacca come se fossi il Diavolo, ne parleremo. Ma apparentemente è incapace di farlo. Forse quando ritorna in sé, risolverò le cose con lui”, ha risposto Rathbun.

Mi ha mostrato un altro uomo che ha ricevuto un trattamento duro da OSA, l’avvocato Graham Berry, che era ad Amburgo con lui e la Caberta per tutto il tempo.

“Penso abbia sentito delle voci sulle mie abilità persuasive, cosi lo ha portato qui per tenermi controllato”, ha detto ridendo. “E’ rimasto qui per tutto il tempo”. Berry, non come Armstrong, ha detto cose positive sugli attuali sforzi di Rathbun per annullare il suo passato ruolo nella Chiesa.

Veramente, non è sorprendente che il viaggio di Rathbun in Germania abbia generato un sacco di sensazioni positive e negative su entrambi i lati dell’Atlantico. Ma anche con tali differenze di opinione, è difficile immaginare che ci sia qualcosa di positivo da portare a casa sulle escursioni di Rathbun per il Leader David Miscavige.


9 commenti

Archiviato in Casa Minelli, DATI STABILI, Dianetica nera, Scientology reverse